DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO"

Transcript

1 MAGNIFICA COMUNITA DEGLI ALTIPIANI CIMBRI pec: Fraz. Gionghi n LAVARONE - C.F P.IVA / / DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO Allegato alla Deliberazione della Giunta n. 97 dd. 16 aprile 2014 IL SEGRETARIO dott. Roberto Orempuller

2 CAPO I UTILIZZO DELL AUTOMEZZO PERSONALE Art. 1 Condizioni e modalità d uso Il presente Capo disciplina condizioni e modalità per l'uso da parte dei dipendenti del proprio automezzo per ragioni di servizio. Art. 2 - Autorizzazione I dipendenti possono essere singolarmente autorizzati, dal Segretario della Comunità, ad usufruire di autovetture o motomezzi di loro proprietà, per viaggi di servizio, secondo le norme seguenti. L'autorizzazione di cui al precedente comma viene accordata su domanda del dipendente, vistata dal Segretario. Art. 3 - Uso L'uso della propria autovettura o del proprio automezzo per singoli viaggi di servizio da parte del dipendente autorizzato in base al precedente art. 2, viene acconsentito dal Segretario della Comunità unitamente all'autorizzazione all'espletamento della missione, previa indicazione dello scopo del viaggio e delle località da raggiungere sull'apposito foglio giornaliero di viaggio. Art. 4 - Indennità Per l'uso degli automezzi e motomezzi di cui sopra viene accordata un'indennità chilometrica comprensiva di ogni spesa di acquisto, manutenzione, tasse, esercizio delle macchine (benzina, olio, ecc..), secondo le tabelle e nella misura spettante al personale dipendente della Provincia Autonoma di Trento, salvo successive modificazioni da recepirsi direttamente e non necessitanti di provvedimenti di presa d atto. Art. 5 Fogli di viaggio Per la liquidazione dell'indennità chilometrica deve essere presentato il foglio chilometri mensile firmato dal dipendente sotto la sua personale responsabilità e vistato dal Segretario, mentre per il personale Assistente Domiciliare sarà vistato dall Assistente Sociale referente. Dal foglio di viaggio dovranno risultare la data, l'ora della partenza e dell'arrivo, ed i chilometri ammissibili a rimborso, nonché le eventuali pezze d appoggio per spese diverse obbligatoriamente sostenute in occasione del viaggio.

3 Art. 6 - Documentazione La concessione ad usare la propria autovettura o il proprio motomezzo per viaggi nell'interesse dell'amministrazione é subordinata alla presentazione della seguente documentazione: a) patente di guida; b) atto dal quale risulti l'effettiva proprietà dei veicoli; c) polizza P.C. stipulata in conformità alla vigente normativa in materia, con massimale unico; Art. 7 - Assicurazione E' libera la scelta della Società assicuratrice. Le spese di polizza e relativi premi annuali sono a carico del proprietario dell'automezzo. L'Amministrazione é tenuta ad assicurare, stipulando apposita polizza tipo kasko, eventuali danni che venissero causati durante la missione o l'espletamento del servizio al mezzo usato dal dipendente, non coperti dalla polizza di assicurazione contro i rischi della responsabilità civile verso terzi. Il risarcimento del danno, attraverso detta polizza tipo kasko, é ammesso fino al massimale pattuito con la compagnia assicuratrice. Art. 8 Utilizzo Durante i viaggi di servizio autorizzati é vietato ai dipendenti il trasporto di propri familiari o di persone estranee alla Comunità non interessate al servizio, e in generale l uso del proprio mezzo per ragioni diverse da quelle autorizzate, salva in tutti i casi l applicazione delle sanzioni disciplinari, amministrative e penali previste dalle norme vigenti.

4 Capo II UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO Art. 9 Personale autorizzato all uso L utilizzo dell auto di servizio è consentito prioritariamente alle Assistenti Sociali, alle Assistenti Domiciliari ed al personale tecnico-amministrativo addetto al Servizio Socio-Assistenziale in possesso di patente di guida categoria B in corso di validità, esclusivamente per esigenze di servizio debitamente autorizzate dal Segretario della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri. Art. 10 Richieste di utilizzo per il personale autorizzato E necessario acquisire la preventiva autorizzazione all utilizzo dell auto di servizio, richiedendola al Segretario della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri prima dell utilizzo dell automezzo, mediante apposito modulo. Tale autorizzazione rimarrà agli atti e sarà resa disponibile in caso di necessità. Il dipendente, nell uso del mezzo, è tenuto alla diligenza del buon padre di famiglia e terminato il servizio dovrà riporre il mezzo nell autorimessa, restituire le chiavi e la documentazione allo stesso consegnata. Nel caso in cui il servizio terminasse dopo la chiusura dell ordinario orario degli uffici, le chiavi e la documentazione dovranno essere restituite all inizio della giornata lavorativa successiva. Art. 11 Registro di utilizzo Presso la Segreteria è depositato il registro per l utilizzo del autoveicolo, ove saranno registrati i seguenti dati: - data del viaggio; - la persona che lo effettua; - l ora di partenza e di arrivo; - la località del viaggio; - il chilometraggio di inizio e fine dell utilizzo; - eventuali danni o anomalie riscontrate. A cura della Segreteria della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri in un secondo registro di fornitura devono essere annotati periodicamente i carichi di carburante, i controlli effettuati, gli eventuali rabbocchi di lubrificanti, la sostituzione dei pneumatici, le riparazioni effettuate ed ogni altro costo relativo all auto, con indicazione della data e del chilometraggio in cui si è verificato e chi ha provveduto materialmente all operazione. Art. 12 Obblighi del conducente Il conducente ed i passeggeri sono tenuti al rispetto delle norme del Codice della Strada. In particolare il mancato rispetto delle norme di sicurezza o di altre prescrizioni che comportino la mancata corresponsione dell indennizzo assicurativo, comporterà l eventuale addebito al

5 conducente dei danni subiti dalla Comunità in ragione delle violazioni stesse, salva l applicazione delle sanzioni amministrative e disciplinari previste dalle norme vigenti. Art. 13 Adempimenti in caso di sinistro Il conducente deve comunicare immediatamente il fatto alla Segreteria della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri e procedere come segue: - redigere una dichiarazione relativa alla dinamica del sinistro; - compilare il modulo CID (constatazione amichevole di incidente stradale); - consegnare tutta la documentazione entro il giorno successivo a quello del sinistro. Il danno riconducibile a dolo o colpa grave darà luogo al risarcimento in sede civile a carico del conducente. L Amministrazione dovrà procedere ad inoltrare la denuncia del sinistro alla compagnia assicuratrice entro e non oltre 5 giorni dall evento, corredata da: - documentazione ricevuta dal conducente; - fotografie del danno; - eventuale documentazione ai fini della quantificazione economica del danno (preventivo di riparazione) - dichiarazione che il dipendente era in servizio e regolarmente autorizzato. Art. 14 Chiavi, registri, buoni carburante Le chiavi dell automezzo di servizio e dell autorimessa sono custodite presso la Segreteria della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, così come il Registro di utilizzo dell automezzo, da compilarsi secondo le indicazioni del Segretario della Comunità. A cura della stessa Segreteria è redatto un calendario annuale degli utilizzi programmati in libera visione ai dipendenti ed agli Amministratori della Comunità. I dipendenti che utilizzano le autovetture provvedono al rifornimento mediante buoni spesa consegnati dall Economo, provvedendo a segnalare qualsiasi necessità dell auto utilizzata. La manutenzione, sia ordinaria (controlli periodici di acqua, freni, olio, ecc) che straordinaria sarà curata dalla Segreteria della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, che provvederà all aggiornamento del registro di fornitura. Qualora, per motivi di servizio, il veicolo si trovi fuori dal territorio della Provincia, o si verifichino altre circostanze eccezionali, eventuali manutenzioni possono essere effettuate dai conducenti che in quel momento hanno in carico il mezzo, avendo cura di documentare debitamente le spese per il loro rimborso. La documentazione delle spese dovrà essere consegnata, al rientro, all Economo, che provvederà al rimborso.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 15.03.2011

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 15.03.2011 COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA Provincia di Roma Tel. 06-9015601 Fax 06-9041991 P.zza C.Leonelli,15 c.a.p. 00063 www.comunecampagnano.it REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI CICLOMOTORI DI SERVIZIO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI CICLOMOTORI DI SERVIZIO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI CICLOMOTORI DI SERVIZIO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Capo I Autovetture e ciclomotori di servizio dell Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO AUTOMEZZI AZIENDALI (aggiornamento del 26/11/2013)

REGOLAMENTO UTILIZZO AUTOMEZZI AZIENDALI (aggiornamento del 26/11/2013) REGOLAMENTO UTILIZZO AUTOMEZZI AZIENDALI (aggiornamento del 26/11/2013) Art. 1 Oggetto Art. 2 Fabbisogno Art. 3 Acquisto o noleggio automezzi Art. 4 Adempimenti conseguenti all acquisto o al noleggio degli

Dettagli

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013)

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Fabbisogno Art. 3 Acquisto o noleggio automezzi Art. 4 Adempimenti conseguenti all acquisto

Dettagli

CITTA DI MODUGNO Servizio Provveditorato-Economato

CITTA DI MODUGNO Servizio Provveditorato-Economato CITTA DI MODUGNO Servizio Provveditorato-Economato REGOLAMENTO PER UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 7 in data 13.04.2011 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI Art. 1 Scopo del regolamento e disposizioni generali. Il seguente regolamento disciplina limiti, criteri e modalità per l acquisizione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE ACQUISTI E LOGISTICA ECONOMALE Ferrara, Prot. n. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA ART. 1 ORGANIZZAZIONE GENERALE DEL PARCO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNE DI CERESETO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 in data 21/11/2008) I N D I C E Art. 1 Art. 2 - Oggetto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA. REGOLAMENTO RELATIVO ALL USO DELLE AUTOVETTURE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI e DELL AMBIENTE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA. REGOLAMENTO RELATIVO ALL USO DELLE AUTOVETTURE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI e DELL AMBIENTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA REGOLAMENTO RELATIVO ALL USO DELLE AUTOVETTURE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI e DELL AMBIENTE I. ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO Art 1. Dotazione Il Dipartimento

Dettagli

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA. Art. 1 1. Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI COMUNE DI VITTORIA (Provincia di RAGUSA) REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI APPENDICE N. 2 DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO ED ALLA GUIDA DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DELL 08.04.2008 ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina la gestione e l uso

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08. COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.2010) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI DI SISTEMI TERRITORIALI SPA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI DI SISTEMI TERRITORIALI SPA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI DI SISTEMI TERRITORIALI SPA Art.1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo dei mezzi di servizio a disposizione di Sistemi Territoriali Spa in adesione

Dettagli

Allegato alla delibera n. del

Allegato alla delibera n. del Allegato alla delibera n. del Articolo 1 Campo di applicazione II presente regolamento disciplina le modalità di gestione, impiego ed uso degli automezzi dell Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia.

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI IN VIGORE DAL 01.06.2012 INDICE Premessa Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

Comune di Castroreale

Comune di Castroreale Comune di Castroreale REGOLAMENTO COMUNALE PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.ro 37 del 30.11.2010. I N D I C E CAPOI v SCOPO DEL REGOLAMENTO E CAMPO

Dettagli

Palazzo Cesaroni Piazza Italia, 2-06121 PERUGIA http://www.crumbria.it

Palazzo Cesaroni Piazza Italia, 2-06121 PERUGIA http://www.crumbria.it Regolamento per l'assegnazione e l uso delle autovetture in dotazione al Consiglio regionale. Sostituzione del Regolamento n. 274 del 28 dicembre 2012. Art. 1 (Oggetto e competenze) 1.Il presente Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI

REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI http://www.comune.pontebba.ud.it/ REGOLAMENTO COMUNALE USO FURGONE PER TRASPORTO PERSONE PER FINALITA SOCIALI ED ASSOCIAZIONISTICHE LOCALI Adottato con delib. C.C. n. 40 del 18 giugno 2008. Regolamento

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da:

REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: Pagina 1 di 6 Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: AREA BLU S.P.A REGOLAMENTO Indice 1. Tariffe pag. 1 2. Modalità di prenotazione pagg.

Dettagli

Allegato 2 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DI AUTOMEZZO A FAVORE DEL COMUNE DI BORDIGHERA. L'anno 2015, il giorno... del mese di..., presso...

Allegato 2 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DI AUTOMEZZO A FAVORE DEL COMUNE DI BORDIGHERA. L'anno 2015, il giorno... del mese di..., presso... Allegato 2 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DI AUTOMEZZO A FAVORE DEL COMUNE DI BORDIGHERA L'anno 2015, il giorno... del mese di..., presso..., TRA il Comune di Bordighera, con sede in Bordighera (IM), via

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI SERVIZIO ASL 4 LANUSEI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI SERVIZIO ASL 4 LANUSEI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI SERVIZIO ASL 4 LANUSEI ART 1 Gli automezzi Aziendali sono di proprietà o in affitto. L uso dell'automezzo è riservato esclusivamente ai dipendenti dell Azienda

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, L'UTILIZZO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, L'UTILIZZO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, L'UTILIZZO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI CAPO I SCOPO DEL REGOLAMENTO E CAMPO DI APPLICAZIONE Art. 1 - Scopo del Regolamento Il presente regolamento disciplina l acquisizione,

Dettagli

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO DISCIPLINA DELL UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI MEZZI MECCANICI DI PROPRIETA COMUNALE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO AUTOVETTURE DI PROPRIETA PROVINCIALE. Approvato con Deliberazione consiliare n. 8792/1 del 4 aprile 1984

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO AUTOVETTURE DI PROPRIETA PROVINCIALE. Approvato con Deliberazione consiliare n. 8792/1 del 4 aprile 1984 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO AUTOVETTURE DI PROPRIETA PROVINCIALE Approvato con Deliberazione consiliare n. 8792/1 del 4 aprile 1984 Articolo 1 - Competenze degli uffici provinciali sul servizio autovetture

Dettagli

GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO

GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL E MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 24 gennaio

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI INDICE ART. 1 - FINALITÀ E CONTENUTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 - ORGANIZZAZIONE ART. 3 - GESTIONE DEI VEICOLI E RELATIVE RESPONSABILITÀ ART. 4 - USO DEI VEICOLI CON PERSONALE AUTISTA ART. 5 - MODALITÀ DI

Dettagli

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA (Provincia di Bologna) DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO E ALLA GUIDA DELLE AUTO DI PROPRIETÀ COMUNALE Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 109

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI GESTIONE, USO E MANUTENZIONE DEGLI AUTOMEZZI. Definizioni

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI GESTIONE, USO E MANUTENZIONE DEGLI AUTOMEZZI. Definizioni REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI GESTIONE, USO E MANUTENZIONE DEGLI AUTOMEZZI Definizioni Automezzi di proprietà dell'azienda: sono beni mobili registrati, costituenti il patrimonio dell'azienda

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE

SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE SCOOTER FOR RENT CLAUSOLE 1_condizioni di accessibilità al noleggio di ciclomotori e motoveicoli Per il noleggio di ciclomotori di 50cc è richiesta un età minima di 14 anni, un documento d identità valido

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO. Hera Comm, e C.F. e P.IVA 02221101203, con sede legale in Imola (BO), via Molino

CONTRATTO DI COMODATO. Hera Comm, e C.F. e P.IVA 02221101203, con sede legale in Imola (BO), via Molino BOZZA DEL 29 AGOSTO 2014 CONTRATTO DI COMODATO Con la presente scrittura privata tra: Hera Comm, e C.F. e P.IVA 02221101203, con sede legale in Imola (BO), via Molino Rosso n. 8, in persona di, (nel seguito

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U

REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U REGOLAMENTO UTILIZZO CAR SHARING FIAT Likes U Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing gratuito di FIAT Likes U. ADESIONE AL SERVIZIO E PRENOTAZIONE Il servizio di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO BLURENT Vers. 2013 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.1. Il servizio comprende: noleggio per giorni e chilometri indicati nel contratto, assicurazioni: RCA (assicura i danni

Dettagli

" R e g o l a m e n t o d e l l 'a u t o p a r c o d e l C o n s i g l i o r e g i o n a l e d e l L a z io " 1

 R e g o l a m e n t o d e l l 'a u t o p a r c o d e l C o n s i g l i o r e g i o n a l e d e l L a z io  1 A l l e g a t o A a l l a d e l ib e r a z io n e d e l l ' u f f i c i o d i p r e s id e n z a 2 8 l u g l io 2 0 1 0, n. 66 " R e g o l a m e n t o d e l l 'a u t o p a r c o d e l C o n s i g l i o

Dettagli

COMUNE DI BOSA. Provincia di Oristano DISCIPLINARE PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI

COMUNE DI BOSA. Provincia di Oristano DISCIPLINARE PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI COMUNE DI BOSA Provincia di Oristano DISCIPLINARE PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI I N D I C E CAPO I SCOPO DEL DISCIPLINARE E CAMPO DI APPLICAZIONE Art.1 - Scopo del DISCIPLINARE Art.2 - Campo

Dettagli

DISCIPLINARE SULL ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL AUTOREPARTO REGIONALE

DISCIPLINARE SULL ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL AUTOREPARTO REGIONALE Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 25/1 del 2.7.2013 DISCIPLINARE SULL ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL AUTOREPARTO REGIONALE INDICE CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Definizioni Art. 2 Finalità e campo

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco 1 COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 1/09/2009) 2 Art. 1 Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme

Dettagli

Benvenuto nel mondo ESmobility

Benvenuto nel mondo ESmobility Benvenuto nel mondo ESmobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e chilometraggio

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO SOSTENUTE DAGLI AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA INDICE ART. 1 oggetto del regolamento ART. 2 definizione di missione

Dettagli

Regolamento per l'uso e la gestione dei veicoli provinciali

Regolamento per l'uso e la gestione dei veicoli provinciali Regolamento per l'uso e la gestione dei veicoli provinciali C A P O I SCOPO DEL REGOLAMENTO E CAMPO DI APPLICAZIONE Art.1 - Scopo del Regolamento Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare l'uso

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/11 Unità proponente: PIT - Direzione Progettazione Interventi Territorio Oggetto: Approvazione nuovo disciplinare 2014, per la gestione dell autoparco comunale e uso dei veicoli comunali Responsabile

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI ARTICOLO 1. Norme generali

REGOLAMENTO MISSIONI ARTICOLO 1. Norme generali REGOLAMENTO MISSIONI ARTICOLO 1 Norme generali Col trattamento di missione il Consorzio persegue lo scopo di consentire il recupero delle spese al personale dipendente, al personale afferente, ai collaboratori

Dettagli

OGGETTO UTILIZZO DELL AUTO PROPRIA PER ESIGENZE AZIENDALI

OGGETTO UTILIZZO DELL AUTO PROPRIA PER ESIGENZE AZIENDALI 1 OGGETTO UTILIZZO DELL AUTO PROPRIA PER ESIGENZE AZIENDALI QUESITO (posto in data 31 agosto 2013 ) Il medico incardinato in un ospedale ma chiamato a svolgere la propria opera professionale in un altro

Dettagli

Regolamento per la disciplina delle missioni e del rimborso delle spese sostenute dagli Amministratori comunali

Regolamento per la disciplina delle missioni e del rimborso delle spese sostenute dagli Amministratori comunali COMUNE DI OULX Regolamento per la disciplina delle missioni e del rimborso delle spese sostenute dagli Amministratori comunali approvato con deliberazione C.C. n. 15 del 11.05.2005 in vigore dal 12.06.2005

Dettagli

Condizioni Generali e di Partecipazione Safety Park

Condizioni Generali e di Partecipazione Safety Park Condizioni Generali e di Partecipazione Safety Park Sommario 1. Condizioni generali... 2 1.1 Validità delle condizioni generali... 2 1.2 Prestazioni contrattuali... 2 1.3 Organizzazione e svolgimento delle

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Vers. 2014 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1.1. Il servizio comprende: noleggio per giorni e chilometri indicati nel contratto, assicurazioni: RCA (assicura i danni provocati

Dettagli

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale

Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Assicurazione e Responsabilità Civile e Penale Pagina 1 La responsabilità civile grava (è): sul conducente; sul proprietario del veicolo in solido. Non grava sul proprietario quando può dimostrare che

Dettagli

Regolamento aziendale

Regolamento aziendale Regolamento aziendale Premessa Scopo di tale regolamento è la definizione dei criteri secondo i quali Cooperativa Sociale Società Dolce intende trattare il riconoscimento delle spese connesse all utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CAR SHARING in vigore dal 01/11/2014 Il presente regolamento definisce le modalità d uso del servizio di car sharing di ATM Servizi S.p.A. ed è pubblicato sul sito Internet

Dettagli

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina)

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) * * * * * REGOLAMENTO per il rimborso ai dipendenti delle spese sostenute in occasione di missioni fuori dal territorio comunale * * * * * (Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI

REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI REGOLAMENTO SULL USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO IN CONCESSIONE A TERZI Settore Finanziario Dr.ssa Stefania Cufaro Approvato con D.C.C. n. 21 del 26/02/2009 Modificato con D.C.C. n.

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEI VEICOLI AZIENDALI

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEI VEICOLI AZIENDALI AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEI VEICOLI AZIENDALI Pagina 1 di 16 ART. 1 OGGETTO Il presente REGOLAMENTO definisce le regole e le norme che disciplinano

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI 1. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga, fino alla concorrenza degli importi indicati nell allegata scheda e nei limiti ed alle condizioni

Dettagli

LA CORPORATE CAR POLICY. Ermanno Molinari Direttore Marketing Econometrica e Segretario Generale A.I.A.G.A.

LA CORPORATE CAR POLICY. Ermanno Molinari Direttore Marketing Econometrica e Segretario Generale A.I.A.G.A. Ermanno Molinari Direttore Marketing Econometrica e Segretario Generale A.I.A.G.A. 1. INTRODUZIONE Il documento di Car Policy aziendale: definisce i criteri di utilizzo ed assegnazione ai dipendenti dell

Dettagli

Contratto di noleggio di moto scooter

Contratto di noleggio di moto scooter Contratto di noleggio di moto scooter Tra La società MOTOSERVICE S p.a., in persona del legale rappresentante, con sede in Roncaglia di Ponte San Nicolò (PD), Via Parini n.2/b, p. IVA 02439970282 (di seguito

Dettagli

Comune di Legnaro Provincia di Padova

Comune di Legnaro Provincia di Padova Comune di Legnaro Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

Modulo per richiesta preventivi

Modulo per richiesta preventivi Modulo per richiesta preventivi 1 Assicurazioni Nesi è in grado di offrire assistenza e consulenza a diversi tipi d utenti, poiché si occupa di settori che spaziano dal business, tutela personale, alla

Dettagli

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011

COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO. DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 COMUNE DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO DEI PARCHEGGI PUBBLICI A PAGAMENTO DELIBERA DI ADOZIONE n.12 C.C. del 24 aprile 2011 AGGIORNAMENTO Delibera n.9 C.C. del 12 marzo 2012 RACCOLTA STATUTI E

Dettagli

PERCHE CONVIENE IL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI UN AUTOMOBILE ELETTRICA

PERCHE CONVIENE IL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI UN AUTOMOBILE ELETTRICA PERCHE CONVIENE IL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI UN AUTOMOBILE ELETTRICA I VANTAGGI DEL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE Il Noleggio a Lungo termine (NLT) proposto da ELETTRONLT in partnership con LeasePlan, è una

Dettagli

POLIZZA KASKO - INCENDIO E FURTO DEFINIZIONI. - la persona fisica o giuridica nel cui interesse é stipulato il contratto

POLIZZA KASKO - INCENDIO E FURTO DEFINIZIONI. - la persona fisica o giuridica nel cui interesse é stipulato il contratto POLIZZA KASKO - INCENDIO E FURTO Nel testo che segue si intendono: DEFINIZIONI per ASSICURATO - la persona fisica o giuridica nel cui interesse é stipulato il contratto per CONTRAENTE - l'azienda Provinciale

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL CIG 25819092B5.

CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL CIG 25819092B5. ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI AUTONOLEGGIO A LUNGO TERMINE PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA. CIG 25819092B5. CAPITOLATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE INDICE Art. 1 Finalità.2 Art. 2 Orario di Lavoro 2 Art. 3 Flessibilità autorizzata.. 2 Art. 4 Recuperi e trattenute....3 Art. 5 Ferie e Permessi......3 Art.

Dettagli

SERVIZI FUORI SEDE 1. Articolo 1 - Orario di lavoro durante il servizio fuori sede

SERVIZI FUORI SEDE 1. Articolo 1 - Orario di lavoro durante il servizio fuori sede SERVIZI FUORI SEDE 1 Articolo 1 - Orario di lavoro durante il servizio fuori sede 1. Al dipendente che per esigenze di servizio debba effettuare la prestazione lavorativa al di fuori della propria sede

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 15/10/2008Nr. Prot. 19988 APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO

Dettagli

REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA E DELLE ATTREZZATURE. Adempimenti preliminari ART. 1

REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA E DELLE ATTREZZATURE. Adempimenti preliminari ART. 1 Istituto d Istruzione Superiore A. Oriani L. Tandoi Via S. Faustina Kowalska, 1 70033 CORATO (BA) ITALIA Codice M.I.U.R.: BAIS054008 C.F.: 93437770725 - Tel: 0808721047 Fax: 0808722199 Sito web: www.orianitandoi.gov.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

Comune di San Giovanni in Fiore

Comune di San Giovanni in Fiore Comune di San Giovanni in Fiore 87055 Provincia di Cosenza ****** 5 Servizio: Pubblica istruzione, cultura, servizi sociali, sport-turismo-spettacolo Via Livorno tel. 0984/977111 fax 0984/975698 E-Mail:

Dettagli

4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Stato: Definitivo 4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PARCO AUTO CENSITO AL 2012 Tabella 1 Disponibilità di autovetture al 31/12/2012 La disponibilità di autovetture

Dettagli

CONTRAENTE: COMUNE DI ARZACHENA via Firenze 2-07021 Arzachena DURATA: TRE ANNI DECORRENZA: ORE 24:00 DEL 31 DICEMBRE 2015

CONTRAENTE: COMUNE DI ARZACHENA via Firenze 2-07021 Arzachena DURATA: TRE ANNI DECORRENZA: ORE 24:00 DEL 31 DICEMBRE 2015 COMUNE DI ARZACHENA Provincia di Olbia - Tempio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA TRIENNALE RC AUTO PER I VEICOLI COMUNALI 2016-2018 LIBRO MATRICOLA CONTRAENTE: COMUNE DI ARZACHENA via Firenze 2-07021

Dettagli

COMUNE DI PETTINEO PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI

COMUNE DI PETTINEO PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI COMUNE DI PETTINEO PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA REGOLAMENTO PER L'USO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI Il presente regolamento: - E stato approvato dal Consiglio Comunale il 08/03/2001 con atto n.11,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO

REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO Approvato con deliberazione di C.C. n. 108 del 28/12/2012 I N D I C E TITOLO I PRINCIPI GENERALI...

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha come oggetto l affidamento in gestione del palazzetto dello sport

Dettagli

Condizioni di noleggio

Condizioni di noleggio Condizioni di noleggio ATTENZIONE: Questa è la traduzione delle condizioni di noleggio originariamente in lingua tedesca. In caso di dubbio fanno fede le condizioni di noleggio in lingua tedesca. 1. Informazioni

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLE MISSIONI DELL UNIVERSITÀ DELLA VALLE D AOSTA UNIVERSITÉ DE LA VALLÉE D AOSTE

REGOLAMENTO INTERNO DELLE MISSIONI DELL UNIVERSITÀ DELLA VALLE D AOSTA UNIVERSITÉ DE LA VALLÉE D AOSTE Emanato con Decreto Rettorale n. 50, prot. n. 2129/A13 del 16 giugno 2003 e s.m. e i. (D.R. n. 8, prot. n. 465/A3 del 21 gennaio 2010 e D.R. n. 88, prot. n. 6626/I3, del 24 luglio 2015). REGOLAMENTO INTERNO

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LE MISSIONI DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI Approvato con delibera del Consiglio comunale n. 231 del 23.12.1991 Modificato con delibera del Consiglio comunale n. 10

Dettagli

Ema met you Giugno 2015

Ema met you Giugno 2015 2015 Partnership chi siamo la mission il sociale la presenza la distribuzione multicanale l offerta partnership: prodotto condizioni 2015 Partnership opportunità conclusioni 2015 summary EMA SANITARY

Dettagli

- REGOLAMENTO DI CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONFERENZE DELL ORDINE- Revisione n. 1. Allegato alla DELIBERA N. 520 del 24.10.2006. Art.

- REGOLAMENTO DI CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONFERENZE DELL ORDINE- Revisione n. 1. Allegato alla DELIBERA N. 520 del 24.10.2006. Art. - REGOLAMENTO DI CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONFERENZE DELL ORDINE- Revisione n. 1 Allegato alla DELIBERA N. 520 del 24.10.2006 Art. 1 La Sala Conferenze dell Ordine dei Medici chirurghi e Odontoiatri

Dettagli

LA CORPORATE CAR POLICY

LA CORPORATE CAR POLICY Ermanno Molinari Bologna, venerdì 7 giugno 2013 iziativa 1. INTRODUZIONE LA CORPORATE CAR POLICY Il documento di Car Policy aziendale: definisce i criteri di utilizzo ed assegnazione ai dipendenti dell

Dettagli

Comune di Trapani. Pagina 1 di 9

Comune di Trapani. Pagina 1 di 9 Comune di Trapani Assicurazione della responsabilità civile auto, dell incendio, degli eventi atmosferici e socio-politici, degli infortuni dei conducenti, della tutela legale Capitolato contenente le

Dettagli

ALLEGATO A NOLEGGIO A LUNGO TERMINE AUTOVEICOLI

ALLEGATO A NOLEGGIO A LUNGO TERMINE AUTOVEICOLI ALLEGATO A NOLEGGIO A LUNGO TERMINE AUTOVEICOLI INDICE Articolo 1. OGGETTO Articolo 2. PROCEDURE DI AFFIDAMENTO Articolo 3. QUANTITA E CARATTERISTICHE DEI VEICOLI Articolo 4 DURATA CONTRATTUALE Articolo

Dettagli

SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE. Sistema per la Gestione della Qualità. S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per AUTO MOTORIMESSE

SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE. Sistema per la Gestione della Qualità. S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per AUTO MOTORIMESSE SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE Sistema per la Gestione della Qualità S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per AUTO MOTORIMESSE Allo Sportello Unico per le imprese del Comune della Spezia

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, LA DESTINAZIONE E L USO DEGLI AUTOMEZZI DELL ULSS N. 5 OVEST VICENTINO

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, LA DESTINAZIONE E L USO DEGLI AUTOMEZZI DELL ULSS N. 5 OVEST VICENTINO REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, LA DESTINAZIONE E L USO DEGLI AUTOMEZZI DELL ULSS N. 5 OVEST VICENTINO Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 404 del 14.09.2009 Art. 1 Oggetto 1. Il presente

Dettagli

Regolamento. abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione. Libera l auto.

Regolamento. abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione. Libera l auto. Regolamento abbonamento utilizzo assicurazione sinistri fatturazione Libera l auto. Indice 1. L abbonamento a Genova Car Sharing 3 2. Validità dell Abbonamento 4 3. La tessera Genova Car Sharing 4 4. Utilizzo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Agg. Gennaio 2012-1 di 9

CONDIZIONI GENERALI. Agg. Gennaio 2012-1 di 9 Il noleggio dei veicoli da parte di Maggiore Rent spa, società con socio unico soggetta alla direzione e coordinamento di Maggiore di V. e C. Maggiore & C S.a.p.A. o da parte dei propri Affiliati o Concessionari,

Dettagli

Come previsto dal D.P.R. 3 agosto 1990, n.319 (1) 8. copertura assicurativa

Come previsto dal D.P.R. 3 agosto 1990, n.319 (1) 8. copertura assicurativa UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Strada Nuova 65 27100 PAVIA tel. 0382/9811 Codice Fiscale 80007270186 P. I.V.A. 00462870189 Premessa: Come previsto dal D.P.R. 3 agosto 1990, n.319 (1) 8. copertura assicurativa

Dettagli

COMUNE DI VALVERDE (Provincia di Catania)

COMUNE DI VALVERDE (Provincia di Catania) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE RICHIESTE DI RISARCIMEN- TO DANNI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 17/03/2014) Sommario

Dettagli

ENTE PARCO NAZIONALE DELL APPENNINO LUCANO VAL D AGRI LAGONEGRESE

ENTE PARCO NAZIONALE DELL APPENNINO LUCANO VAL D AGRI LAGONEGRESE Sede legale e amministrativa ex Convento delle Benedettine Via A. Manzoni n. 1 85052 Marsico Nuovo (PZ) Tel. 0971/954656 Fax. 0971/954663 e-mail: info@parcoappenninolucano.it C.F. 91008560764 P.IVA n.

Dettagli

CONTRATTO. D) Danni e risarcimento danni. E) Deposito Cauzionale.

CONTRATTO. D) Danni e risarcimento danni. E) Deposito Cauzionale. CONTRATTO A) Dati personali e specifiche di noleggio B) Dati del veicolo CHECK IN/CHECK OUT C) Il presente contratto è così composto: da lettera A) Dati personali e specifiche di noleggio, a G) Condizioni

Dettagli

Euromotor automobili srl CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

Euromotor automobili srl CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1 OBBLIGHI E FACOLTA DEL LOCATORE 1.1 EUROMOTOR AUTOMOBILI SRL (di seguito denominata Locatore ) consegna al locatario (di seguito denominato Cliente ) l autoveicolo in

Dettagli

4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Stato: Definitivo 4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PARCO AUTO CENSITO AL 2012 Tabella 1 Disponibilità di autovetture al 31/12/2012 La disponibilità di autovetture

Dettagli

Oggetto: Convenzione con Gruppo Polidori Srl Agenzia di Assicurazioni.

Oggetto: Convenzione con Gruppo Polidori Srl Agenzia di Assicurazioni. Segreteria nazionale A tutti gli iscritti Oggetto: Convenzione con Gruppo Polidori Srl Agenzia di Assicurazioni. Il CIS HELIOS (Centro di iniziative sociali) informa di aver ricontrattato, migliorandole,

Dettagli

COMUNE DI MASSA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'USO DEI VEICOLI IN DOTAZIONE AL COMUNE DI MASSA

COMUNE DI MASSA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'USO DEI VEICOLI IN DOTAZIONE AL COMUNE DI MASSA COMUNE DI MASSA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'USO DEI VEICOLI IN DOTAZIONE AL COMUNE DI MASSA Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 68 del 22/03/2013 COMUNE DI MASSA Titolo I - Disposizioni generali

Dettagli