Verso edifici NZEB in clima mediterraneo: esperienze di ricerca applicata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verso edifici NZEB in clima mediterraneo: esperienze di ricerca applicata"

Transcript

1 Verso edifici NZEB in clima mediterraneo: esperienze di ricerca applicata POLITECNICO DI BARI Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica - DICATECh Prof. Ing. Francesco Iannone

2 Verso edifici NZEB in clima mediterraneo: esperienze di ricerca applicata Progettazione ed ottimizzazione economica di un edificio residenziale a energia quasi zero (NZEB) in clima mediterraneo (39 th IAHS, The International Association for Housing Science, World Congress on Housing Science, Changing Needs, Adaptive Buildings, Smart Cities - September 17-20,2013, Politecnico di Milano)

3 VERSO EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO Nuove sfide sui livelli prestazionali per la riduzione delle emissioni climalteranti del settore delle costruzioni Raggiungimento dello standard Nearly Zero Energy Building (NZEB) per le nuove costruzioni a partire dal 2021 (Direttiva 31/2010/UE-recepimento D.L. N.63/2013) Ottimizzazione del sistema «edificio-impianto-fonti rinnovabili» per il raggiungimento dello standard NZEB, tenendo conto delle «condizioni locali e climatiche esterne, e dell efficacia sotto il profilo dei costi» Peculiarità del contesto mediterraneo che richiede particolare attenzione alla scelta delle tecnologie edilizie ed impiantistiche, per l equilibro tra esigenze invernali ed estive

4 OBIETTIVI E METODOLOGIA Definire strategie e soluzioni tecnologiche che permettano il raggiungimento dello standard NZEB in clima mediterraneo Ottimizzazione prestazionale del sistema «edificio impianti fonti rinnovabili» delle soluzioni e strategie proposte Riduzione dei consumi di energia elettrica o termica Riduzione della dipendenza dall approvvigionamento di energia elettrica o termica Caso studio di un edificio residenziale multipiano sito in contesto climatico mediterraneo di area costiera Analisi energetica in regime dinamico (TRNSYS) e analisi economica (costo totale globale nell arco temporale di 30 anni), di diverse soluzioni di qualificazione energetica

5 CASO STUDIO Edificio plurifamiliare del tipo in linea Tre blocchi in linea di m. 10 x 24 e cinque piani fuori terra Indice di compattezza pari a 0,65 Orientamento dell asse longitudinale conforme con i principi della bioclimatica, fronti principali esposti a sud e nord Camere da letto esposte a nord con ridotte superfici finestrate, zona giorno a sud con ampie superfici finestrate O E

6 SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA SISTEMA EDIFICIO Modello della pianta tipo (Ecotect) schermature fisse sulle facciate esposte a sud; Aumento della resistenza termica delle chiusure opache rispetto ai limiti sanciti dal D.lgs. N.311/2006 (verticali ed orizzontali); Variazione delle proprietà ottiche e termiche degli infissi; Automazione dei dispositivi di schermatura mobile (tende interne, tende esterne, persiane); Ombreggiamento camera da letto Ombreggiamento sogg.pranz.cucina

7 SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA SISTEMA EDIFICIO schermature fisse sulle facciate esposte a sud; incremento della resistenza termica delle chiusure opache rispetto ai limiti del D.lgs. N.311/2006 (verticali a cappotto ed orizzontali di copertura del tipo tetto caldo); variazione delle proprietà ottiche e termiche degli infissi; automazione dei dispositivi di schermatura mobile (tende interne, tende esterne, persiane); U-values (W/m 2 K) Surface Mass (kg/m 2 ) Decrement Factor (-) Thermal Lag (hr) Periodic Therm. Transm. (W/ m 2 K) Areic Heat Capacity (KJ/m 2 K) Roof 1 0, , , Roof 2 0, , , Roof 3 0, , , Wall 1 0, , , Wall 2 0, , , Wall 3 0, , , Proprietà termiche di differenti chiusure opache Glass Type U-value (W/ m 2 K) SHGC (-) WIN 1 (insul.glass -Ar) 2,60 0,75 0,80 WIN 2 (insul.glass low e- Ar) WIN 3 (insul.glass solar control -Ar) Proprietà termiche ed ottiche di differenti infissi Shielding Type VT (%) 1,26 0,62 0,75 1,27 0,40 0,50 Reflection Coeff. Of Intern. Device (-) Additional Therm. Resistance (h m 2 K/Kwh) External-internal Shading Factor (-) Shutters 0,5 215,82 0,8 External blinds 0,5 107,91 0,45 Internal blinds 0,5 107,91 0,35 Caratteristiche dei sistemi di schermatura mobile

8 SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA SISTEMA IMPIANTO Ventilazione notturna (free cooling); ventilazione meccanica controllata (VMC) con recuperatore di calore; Percorso del flusso d aria di mandata Percorso del flusso d aria di uscita VMC con scambiatore interrato (pozzo canadese); VMC con recuperatore di calore e scambiatore interrato

9 SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA SISTEMA FONTI RINNOVABILI Potenza elettrica Superficie totale (Kw) dei pannelli (mq) 1 caso 1,2 8,4 2 caso 2,7 19,6 Incremento della dotazione di impianti da fonti rinnovabili rispetto ai limiti di legge D.Lgs. N. 28/2011 (50 % acqua calda sanitaria e potenza minima dell impianto fotovoltaico pari a S/80- valore limite fino al 31/12/2013) Pensilina fotovoltaica Potenza termica (Kw) Superficie totale dei collettori (mq) F.C. 50% 1,8 2,5 F.C. 90% 5,4 7,5 Pannelli solari termici in copertura

10 OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA EDIFICIO IMPIANTO FONTI RINNOVABILI COMBINAZIONI DELLE SOLUZIONI DI EFFICIENZA ENERGETICA COS1 COS2 COS3 CV1 CV2 CV3 Vetrocam. argon Vetri basso emiss. Vetri contr. Sola. venez.au to. aum. Solar.Ter m aum. solar. PV p.d.c. ariaaria caldaia VMC Caso 0 X X X X X Caso 1 X X X X X X X Caso 2 X X X X X X X Caso 3 X X X X X X X Caso 4 X X X X X X X Caso 5 X X X X X X X Caso 6 X X X X X X X Caso 7 X X X X X X X X Caso 8 X X X X X X X X Caso 9 X X X X X X X X Caso 10 X X X X X X X X Caso 11 X X X X X X X X Caso 12 X X X X X X X X

11 OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA EDIFICIO IMPIANTO FONTI RINNOVABILI COMBINAZIONI DELLE VARIE SOLUZIONI DI EFFICIENZA ENERGETICA Heat.energy need (KWh) Cool.energy need (KWh) Global cost ( ) L impianto di VMC può consentire il raggiungimento dello standard di prestazione NZEB - L iperisolamento non è una condizione necessaria e sufficiente per raggiungere un NZEB

12 CONCLUSIONI i costi globali per la realizzazione di edifici a basso consumo energetico sono confrontabili con quelli degli edifici costruiti secondo gli attuali limiti di legge; le soluzioni di iperisolamento non sono adatte al clima mediterraneo ; la Ventilazione Meccanica Controllata è indispensabile per ottenere elevate prestazioni energetiche, ma a scapito di un significativo incremento dei costi globali; gli impianti solari risultano particolarmente favorevoli per il clima mediterraneo e presumibilmente, stante il trend decrescente dei costi di alcune tecnologie e l incremento delle prestazioni, sembrano trovare limitazioni soprattutto nei vincoli di contesto.

13 Verso edifici NZEB in clima mediterraneo: esperienze di ricerca applicata Progettazione di un camino solare per il raffrescamento passivo di un edificio pluripiano in clima mediterraneo (39 th IAHS, The International Association for Housing Science, World Congress on Housing Science, Changing Needs, Adaptive Buildings, Smart Cities - September 17-20,2013, Politecnico di Milano)

14 OBIETTIVI E METODOLOGIA Progettazione di un sistema di ventilazione naturale con l azione combinata di camini solari e serre solari posti ai vari livelli di un edificio residenziale Valutazione del contributo della ventilazione notturna nella riduzione dei consumi energetici per raffrescamento Caso studio di un edificio residenziale pluripiano sito in contesto climatico mediterraneo (Putignano BA)

15 Wind Direction ( ) Wind Velocity (m/s) Air Temperature ( C) CASO STUDIO IL CONTESTO CLIMATICO Dry Bulb Ext. Temp. Wet Bulb Ext. Temp. Wind Velocity Day time Wind direction Night time Il night purge non può avvenire per effetto del vento a causa di velocità quasi nulle e assenza di direzione prevalente. E invece ipotizzabile la ventilazione notturna per effetto camino a causa dell elevato gradiente termico giornaliero, tipico delle aree climatiche continentali.

16 CASO STUDIO CONCEPT DEL SISTEMA DI VENTILAZIONE Il sistema di ventilazione naturale aumenta l effetto camino durante le ore notturne. Le serre e il camino solare sulla facciata sud operano come collettori dei flussi d aria provenienti dalle camere degli alloggi. I camini solari producono un più intenso, costante e stabile flusso d aria rispetto a semplici camini di estrazione.

17 COMPUTATIONAL MODEL Il funzionamento del sistema di ventilazione naturale è influenzato da: carichi termici interni (occupazione, attrezzature); carichi termici esterni e condizioni climatiche ; strategie bioclimatiche; carichi termici sul camino solare Fattori che influenzano in modo dinamico la ventilazione naturale La ventilazione naturale rimuovendo il calore dagli appartamenti influenza i flussi di calore all'interno dell'edificio Simulazione integrata delle condizioni termiche dell edificio e del sistema di ventilazione mediante DesignBuilder+EnergyPlus

18 Thermal loads (kw) Thermal loads (kw) Thermal loads (kw) MODEL SETUP Doors Windows Sunrooms Chimney Ventilation If: Opening time Text < Tint Closing time Tint > Tset Tset = 22/26 C

19 Temperature ( C) Solar Radiation (kw) Illuminated surface fraction Thermal Loads (kw) 00:30 03:00 05:30 08:00 10:30 13:00 15:30 18:00 20:30 23:00 2,5 1,5 NATURAL VENTILATION SYSTEM PERFORMANCE Thermal Loads - 4 th Floor Walls Floors 0,5 Ceilings -0,5 Windows solar gains -1,5 hours Occupancy Ventilation -2, Solar Radiation on Solar Chimney External Glazing 1 0,8 0,6 0,4 0,2 Incident solar radiation Transmitted solar radiation 0 00:30 03:00 05:30 08:00 10:30 13:00 15:30 18:00 20:30 23: Solar Chimney Internal Temperature 0 Outdoor air temperature Internal absorber surface temp. Internal glazing surface temperature Internal air temperature 15 00:30 03:00 05:30 08:00 10:30 13:00 15:30 18:00 20:30 23:00

20 ACH Air Flow Rate (mc/s) 00:30 03:00 05:30 08:00 10:30 13:00 15:30 18:00 20:30 23:00 NATURAL VENTILATION SYSTEM PERFORMANCE 0 AIR FLOW RATE ACH Solar Chimney Inlets - Balanced Air Flow -0,05-0,1-0,15-0,2-0,25-0,3 P1 P2 P3 P4-0,35-0,4 6 Air Change Hour - Balanced Air Flow :30 03:00 05:30 08:00 10:30 13:00 15:30 18:00 20:30 23:00 P1 P2 P3 P4

21 00:30 01:30 02:30 03:30 04:30 05:30 06:30 07:30 08:30 09:30 10:30 11:30 12:30 13:30 14:30 15:30 16:30 17:30 18:30 19:30 20:30 21:30 22:30 23:30 00:30 01:30 02:30 03:30 04:30 05:30 06:30 07:30 08:30 09:30 10:30 11:30 12:30 13:30 14:30 15:30 16:30 17:30 18:30 19:30 20:30 21:30 22:30 23:30 Air Change Hour (ACH) Air Change Hour (ACH) 00:30 01:30 02:30 03:30 04:30 05:30 06:30 07:30 08:30 09:30 10:30 11:30 12:30 13:30 14:30 15:30 16:30 17:30 18:30 19:30 20:30 21:30 22:30 23:30 00:30 01:30 02:30 03:30 04:30 05:30 06:30 07:30 08:30 09:30 10:30 11:30 12:30 13:30 14:30 15:30 16:30 17:30 18:30 19:30 20:30 21:30 22:30 23:30 Air Change Hour (ACH) Air Change Hour (ACH) SYSTEM PERFORMANCE 6 5 INFLUENZA DEL COMPORTAMENTO DELL UTENTE Air Change Hour 1 st Floor 6 5 Air Change Hour 2 nd Floor st Floor sunroom opened All sunrooms closed 1st Floor sunroom opened All sunrooms closed 6 5 Air Change Hour 3 rd Floor 6 5 Air Change Hour 4 th Floor st Floor sunroom opened All sunrooms closed 1st Floor sunroom opened All sunrooms closed

22 ANALISI DI COMFORT MODELLO ADATTIVO UNI EN Category = 98% seasonal time 1 category= 100% seasonal time 1 category= 99% seasonal time 1 category= 99% seasonal time

23 COMPUTATIONAL FLUID DINAMIC (CFD) ANALYSIS CFD code: FLUENT 6.3 Model type: Two-dimensional Mesh type: structured mesh Y + values: Y + < 0.8 Simulation type: Steady state Time: 23:00, 5 August Inlet height: 0,5m Chimney air gap width: 60 cm Indoor thermal fluxes: 5W/mq Chimney absorber thermal fluxes: 50W/mq

24 CONCLUSIONI E SVILUPPI FUTURI La combinazione del camino solare e delle serre solari, sia su edifici nuovi che esistenti, consente di ottimizzare e migliorare la ventilazione naturale, che ha un ruolo fondamentale in clima mediterraneo. Lo studio ha dimostrato l applicabilità di questo tipo di raffrescamento passivo per gli edifici pluripiano, ma è risultato indispensabile l integrazione di un sistema di building automation, che in condizioni climatiche e comportamenti dell utente differenti, consenta un corretto funzionamento dell impianto. Sviluppi futuri della ricerca riguarderanno l analisi di modelli tridimensionali di CFD, per identificare eventuali condizioni critiche di funzionamento, e l ottimizzazione dei dettagli costruttivi.

25 Verso edifici NZEB in clima mediterraneo: esperienze di ricerca applicata Soluzioni bioclimatiche e di building automation per la riqualificazione energetica di un edificio residenziale in clima Mediterraneo (Convegno ISTEA 2014, Energia, Sostenibilità e Dematerializzazione operativa Luglio 10-11,2014, Politecnico di Bari)

26 OBIETTIVI E METODOLOGIA Determinare l efficacia e le modalità di gestione di componenti solari passivi ed impianti ad alta efficienza energetica, integrati da sistemi di building automation Caso studio di un edificio residenziale unifamiliare del tipo a schiera, sito in contesto climatico mediterraneo di area costiera Analisi in regime dinamico, mediante il software TRNSYS, del comportamento energetico e delle prestazioni di comfort adattivo di diverse soluzioni di intervento Ottimizzazione prestazionale del sistema edificio-impianto delle soluzioni e strategie proposte

27 CASO STUDIO Edificio a schiera tipo simplex di circa 110 mq Orientamento dell asse longitudinale non conforme con i principi della bioclimatica (fronti finestrati esposti ad est ed ovest) Indice di compattezza pari a 0,88 Camere da letto con esposizione est ed ovest, zona giorno ad ovest e studio ad est O E

28 CASO STUDIO I principali interventi di riqualificazione energetica sull involucro sono: inserimento di una serra solare esposta ad est ed una ad ovest; - Chiusure di base delle serre solari isolate termicamente e a rapporto nullo con il terreno sottostante; - Chiusure vetrate verticali e di copertura delle serre solari con telaio in alluminio e vetro del tipo a controllo solare magnetronico; - Chiusure verticali esposte a sud interne alle serre solari del tipo a cassetta con paramento interno di accumulo termico in cls;

29 CASO STUDIO I principali interventi di riqualificazione energetica sull involucro sono: isolamento termico a cappotto delle chiusure verticali esterne con camera d aria debolmente ventilata; nuova chiusura verticale del tipo a cassetta, e nuova copertura del tipo a tetto caldo nella zona di ampliamento; infissi con telaio in pvc e vetro del tipo a controllo solare magnetronico; pergolato con specie vegetali a foglia caduca per ombreggiare la zona pranzo

30 CASO STUDIO East side view Transmittance Surface Mass [W/m 2 K] [kg/m 2 ] Redeveloped walls 0, New wall (dining room) 0, Storage south wall (solar sunspaces) 0, Redeveloped flat roof 0, New roof (dining room) 0, Storage ground floor (solar sunspaces) 0, Thermal characteristics of building envelope Thickness [mm] Glass Trasmittance [W/m 2 K] Frame Trasmittance [W/m 2 K] Solar Factor g Glazed surfaces of sunspaces (aluminum frame) ,62 3,8 0,432 Windows (PVC frame) ,46 1,3 0,342 Thermal and optical characteristics of glazed surfaces West side view

31 CASO STUDIO I principali interventi di riqualificazione energetica sull impianto sono: generatore di calore dell impianto termico del tipo pompa di calore aria-acqua; terminali scaldanti del tipo a radiatore ; Torre di ventilazione sistema geotermico «passivo» a «Pozzo Canadese» per il raffrescamento estivo in free cooling; impianto solare termico a circolazione naturale con collettore piano per la produzione di a.c.s.; impianto solare fotovoltaico installato in copertura del tipo grid connected Scambiatore interrato

32 SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA NEL PERIODO INVERNALE Controllo della ventilazione tra serra e ambienti adiacenti, in base alla temperatura della serra (portata di 1 vol/hr quando la Tserra > 20 C, rispetto ad una portata costante di 0,4 vol/hr del caso base) Aumento della potenza termica erogata dai radiatori (rispetto al caso base con potenza calcolata in base alla temperatura esterna pari a quella media giornaliera del mese più freddo) Variazione del profilo orario di accensione (1h e 2h di anticipo rispetto ad un profilo di riferimento della durata di 10 ore) e della temperatura di attenuazione dell impianto termico (da 16 C a 18 C) Automazione del sistema di attivazione dell impianto termico (mediante termostati per ogni singolo ambiente, sulla base dell occupazione reale dei vari ambienti, rispetto al caso base con sistema di controllo del tipo a zona con cronotermostato) Confronto della percentuale di comfort e dei fabbisogni energetici dei vari casi

33 ANALISI DEI RISULTATI NEL PERIODO INVERNALE La ventilazione automatizzata delle serre solari comporta benefici sia in termini di comfort che di consumi energetici L aumento della potenza termica dell impianto termico comporta un aumento del comfort a discapito dei consumi energetici Variando la temperatura di attenuazione e le ore di preriscaldamento si ha un incremento delle condizioni di comfort a scapito di un aumento dei consumi energetici L automazione dell impianto termico in base all occupazione dei vari ambienti consente elevate prestazioni di comfort senza incremento dei consumi energetici Case 0 Radiators Power As designed Ventilation Sunspaces - Bedrooms 0,4 ach constant Case 1 As designed Automated Case 2 As designed Automated Case 3 As designed Automated Case 4 As designed Automated Case 5 Increased Automated Case6 As designed Automated Space Heating time scheduling 1h anticipation and temperatures between 16 e 20 C 1h anticipation and temperatures between 16 e 20 C 1h anticipation and temperatures between 18 e 20 C 2h anticipation and temperatures between 16 e 20 C 2h anticipation and temperatures between 18 e 20 C 1h anticipation and temperatures between 16 e 20 C Personalized on the occupancy for every room Summary of simulated cases during winter season Thermal Comfort Percentage Energy needs [Kwh/m 2 year] 87,8% 19,1 88,1% 17,9 90,4% 18,7 96,5% 19,5 98,7% 19,8 96,4% 22,0 98,7% 17,1

34 SOLUZIONI PER L EFFICIENZA ENERGETICA NEL PERIODO ESTIVO Discomfort during occupancy hours (adaptive comfort UNI EN 15251:2007) 35,00% 30,00% 29,90% 25,00% 24,20% 21,40% 20,00% 15,00% 10,00% 5,00% 0,00% 0,50% 0,40% 2,70% Living Room Dining Room Bathroom Study Room Master Bedroom Children s Bedroom

35 ANALISI DEI RISULTATI NEL PERIODO ESTIVO Le migliori prestazioni in termini di comfort si ottengono dalla combinazione della ventilazione automatizzata (setpoint text = 26 C) e dell utilizzo di una tenda interna La completa risoluzione delle situazioni di discomfort nelle camere da letto si ottiene con la combinazione della schermatura in copertura (tende interne) ed una ventilazione della serra pari a 6 vol/hr Risulta sufficiente adottare semplici sistemi di automazione delle schermature e di apertura delle finestre, mediante timer programmabile Solar sunspace east/ovest Case 1 Case 2 Case 3 Simulated cases Discomfort during occupancy in Master Bedroom [%] Discomfort during occupancy in Children s Bedroom [%] Overheating Subcooling Overheating Subcooling Ventilation = 4 ach 24,2% 1,3% 21,4% 1,0% Ventilation = 6 ach 15,6% 1,2% 9,0% 1,1% Ventilation = 8 ach 10,7% 1,2% 5,9% 1,1% Ventilation = 10 ach 9,1% 1,2% 4,9% 1,1% Vent. = 4 ach + frontal shading Vent. = 6 ach + frontal shading Vent. = 8 ach + frontal shading Vent. = 10 ach + frontal shading Vent. = 4 ach + roof shading Vent. = 6 ach + roof shading Vent. = 8 ach + roof shading Vent. = 10 ach + roof shading Percentage during occupancy hours Oveheating Subcooling Ventilation 9,5% 2,8% Inner Curtain 7,6% 1,1% External Shading 0,2% 13,3% Ventilation + Inner Curtain 3,5% 2,2% Summary table of the simulated cases during summer season for studio room. 4,4% 0,0% 0,1% 0,0% 3,2% 0,0% 0,0% 0,0% 2,2% 0,0% 0,0% 0,0% 1,6% 0,0% 0,0% 0,3% 3,4% 0,0% 0,1% 0,0% 1,9% 0,0% 0,0% 0,0% 1,5% 0,0% 0,0% 0,0% 1,0% 0,4% 0,0% 0,3% Summary table of the simulated cases during summer season for bedrooms

36 CONCLUSIONI La tecnologia bioclimatica della serra solare nonostante sia considerata poco idonea per i climi caldi tipici dell area mediterranea e non sia orientata in maniera ottimale, può contribuire alla riduzione dei fabbisogni energetici nel periodo invernale ed estivo se presenti idonei dispositivi di controllo La gestione automatica dei componenti schermanti e dei sistemi di ventilazione risulta di fondamentale importanza per gli ambienti dotati di ampie superfici finestrate (specie se orientate in maniera non ottimale) che presentano nel periodo estivo situazioni di discomfort termico. Logiche di gestione per l attivazione delle schermature solari, dei terminali di erogazione e della ventilazione, mediante sensori esterni ed interni, unite a logiche di funzionamento della pompa di calore, nonchè l installazione di un impianto solare termico e fotovoltaico, consentiranno il perseguimento dello standard NZEB

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico DECRETO 11 marzo 2008. Attuazione dell articolo 1, comma 24, lettera a) della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO Cagliari 8 maggio 2014 Prof. Ing. Carlo Bernardini SEER e SCOP Metodi di prova, valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale

Dettagli

Le pompe di calore II

Le pompe di calore II Le pompe di calore II G.L. Morini Laboratorio di Termotecnica Dipartimento di Ingegneria Energetica, Nucleare e del Controllo Ambientale Viale Risorgimento 2, 40136 Bologna COP medio effettivo: SCOP COP

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente punt energia I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO Assessorato Ecologia e Ambiente I nuovi regolamenti edilizi comunali Progetto a cura

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Life-cycle cost analysis

Life-cycle cost analysis Valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Life-cycle cost analysis con esempi applicativi Docenti Collaboratori Lezione di prof. Stefano Stanghellini prof. Sergio Copiello arch. Valeria

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Q U A D E R N I P E R L A P R O G E T T A Z I O N E LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Aggiornamento alle UNI TS 11300 parte 4 Contiene la versione del software Termo versione Lite, sviluppato

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

EVOLUZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: DALLA CASA A BASSO CONSUMO AL TARGET PASSIVHAUS

EVOLUZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: DALLA CASA A BASSO CONSUMO AL TARGET PASSIVHAUS EVOLUZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: DALLA CASA A BASSO CONSUMO AL TARGET PASSIVHAUS arch. Fabio Sciurpi, Dipartimento TAeD, Università di Firenze Via San Niccolò 93, tel. 055 2491538, e-mail: fabio.sciurpi@taed.unifi.it

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI LA GUIDA DEL CONSUMATORE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI Testi: Pieraldo Isolani Hanno collaborato i componenti del Gruppo di Lavoro Internazionale Riccardo Comini - ADICONSUM Italia Dario

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

I SISTEMI SOLARI PASSIVI. Sistemi e dispositivi per la climatizzazione passiva degli edifici.

I SISTEMI SOLARI PASSIVI. Sistemi e dispositivi per la climatizzazione passiva degli edifici. Corso di laurea specialistica in architettura per la sostenibilità. AA 2003/04 LABORATORIO INTEGRATO 3. PRIMO SEMESTRE DEL SECONDO ANNO Corso di TECNICA DEL CONTROLLO AMBIENTALE Prof. Antonio Carbonari

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Sviluppo della metodologia comparativa costoptimal secondo Direttiva 2010/31/UE. V. Corrado, I. Ballarini, S. Paduos

Sviluppo della metodologia comparativa costoptimal secondo Direttiva 2010/31/UE. V. Corrado, I. Ballarini, S. Paduos Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Sviluppo della metodologia comparativa costoptimal secondo Direttiva 2010/31/UE

Dettagli

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi PAGLIARDINIASSOCIATI * SistemaVMF Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi Sommario VMF. Sistema Variable Multi Flow...3 Componenti principali del sistema VMF...5 Ventilconvettori con nuovi

Dettagli

Componenti per le strutture opache e trasparenti degli edifici

Componenti per le strutture opache e trasparenti degli edifici Componenti per le strutture opache e trasparenti degli edifici prof. ing. Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia Dipartimento di Pianificazione e Progettazioni di Ambienti Complessi Dorsoduro,

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE Ing. Leonardo Maffia Maffia@studiolce.it Formato del Certificato (aggiornabile) Certificato Energetico-Ambientale Prestazione energetica dell edificio EPi come

Dettagli

ZEPHIR. La Passivhaus. Attiva per un maggior comfort: Informazioni per operatori immobiliari, imprenditori e committenti

ZEPHIR. La Passivhaus. Attiva per un maggior comfort: Informazioni per operatori immobiliari, imprenditori e committenti presentata da: ZEPHIR Zero Energy and Passivhaus Institute for Research Centro Comm. Ponte Regio, Loc. Fratte, 18/3 38057 Pergine Valsugana (TN) mail info@zephir.ph web http://www.zephir.ph Passive House

Dettagli

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico GSE Gestore Servizi Energetici Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico D.M. 28 dicembre 2012 Indice dei contenuti 1. Generalità... 4 Finalità del documento... 4 Requisiti minimi per l utilizzo

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Nuova tecnologia solare Beretta

Nuova tecnologia solare Beretta Nuova tecnologia solare Beretta Risparmio, energia e ambiente Detrazioni fiscali del 55% Nei casi contemplati dalla normativa. 1 Beretta Clima: i professionisti del solare Beretta Clima, specializzata

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

Strumenti di calcolo e dati di riferimento per la certificazione energetica degli edifici

Strumenti di calcolo e dati di riferimento per la certificazione energetica degli edifici Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Strumenti di calcolo e dati di riferimento per la certificazione energetica degli edifici

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza.

Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza. Tema Isolamento termico ad alta efficienza energetica Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza. Le informazioni, le immagini,

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via NUOVO ALLEGATO A ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via esclusivamente documentale che il progetto delle

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

direttiva [ ecodesign ]

direttiva [ ecodesign ] Nuova direttiva [ ecodesign ] Direttiva 2009/125/EC A partire dal 01/01/2013, le importazioni di prodotti a bassa efficienza energetica SEER e SCOP saranno vietate in Europa La nuova direttiva è stata

Dettagli

Norma SIA 380/1:2009 Presentazione del metodo di calcolo

Norma SIA 380/1:2009 Presentazione del metodo di calcolo Istituto Sostenibilità Applicata Ambiente Costruito Dipartimento Ambiente Costruzioni e Design Norma SIA 380/1:2009 Presentazione del metodo di calcolo Ing. Sergio Tami, docente SUPSI-DACD e libero professionista

Dettagli

Riscaldare con il calore naturale

Riscaldare con il calore naturale Riscaldare con il calore naturale 2/3 Pompe di calore: riscaldare e raffrescare con il calore naturale L obiettivo di questo documento è fornire una panoramica completa sulle possibilità di riscaldare

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

ROTEX HPSU Flex Type Sistema di climatizzazione annuale flessibile e innovativo

ROTEX HPSU Flex Type Sistema di climatizzazione annuale flessibile e innovativo ROTEX HPSU Flex Type Pompe di calore per edifici nuovi e per la ristrutturazione. ROTEX HPSU Flex Type Sistema di climatizzazione annuale flessibile e innovativo HPSU Flex Type: la soluzione di climatizzazione

Dettagli

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Innovazione e investimenti in campo energetico Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Sommario Considerazioni sulle peculiarità del sistema energetico Italiano e Piemontese

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Pompe di calore per la climatizzazione

Pompe di calore per la climatizzazione SPECIALE TECNICO Pompe di calore per la climatizzazione CO.AER CO.AER - Associazione Costruttori di Apparecchiature ed Impianti per la climatizzazione e le pompe di calore SPONSOR www.carel.com www.robur.it

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE

POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE 2011 AiCARR via M. Gioia, 168-20125 Milano Tel. 02.67479270 - Fax 02.67479262 www.aicarr.org Prima edizione 2011

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Energia dal sole Pannelli solari e sistemi fotovoltaici

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Maggior comfort e sicurezza in movimento Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Comfort e sicurezza ti accompagnano in ogni situazione. Ecco cosa significa Feel

Dettagli

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici SOFTWARE PV*SOL Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici Introduzione PV*SOL è un software per il dimensionamento e la simulazione dinamica,

Dettagli