DISCIPLINARE DELLA RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE DELLA RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON"

Transcript

1 COMUNE DI LAMON Provincia di Belluno ASSOCIAZIONE FEA DE LAMON DISCIPLINARE DELLA RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON La Rassegna della Pecora di Lamon si tiene nel Comune di Lamon (BL) in Località campo sportivo vecchio, Via Cismon, per favorire il recupero e la valorizzazione della Pecora di Razza Lamon. E organizzata dall Associazione Fea de Lamon e dal Comune di Lamon, con il coinvolgimento di altri enti già impegnati nello stesso progetto, come: Associazione Regionale Allevatori del Veneto, Veneto Agricoltura, Istituto Agrario Della Lucia di Feltre, Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino e Museo Etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. La rassegna prevede: - l esposizione dei soggetti appartenenti al registro anagrafico della razza ovina Pecora di Lamon; - la valutazione e la premiazione dei migliori soggetti della razza ovina Pecora di Lamon nelle seguenti categorie: femmine primipare (fino ai 2 anni) femmine pluripare (oltre i due anni) maschi adulti (oltre i 12 mesi) - la premiazione del miglior gruppo di soggetti appartenenti ad un unico allevatore; - momenti informativi, prove di conduzione del gregge con i cani, dimostrazioni di tosatura; - lavorazione e promozione dei prodotti derivanti dall allevamento della Pecora di Lamon, in particolare carne e lana. Ogni allevatore partecipante potrà individuare un massimo di 5 soggetti per la valutazione, mentre potrà esporre un numero massimo di capi compatibile con la logistica secondo le indicazioni dell organizzatore. La valutazione e la premiazione dei maschi verrà effettuata solo in presenza di almeno 5 soggetti complessivamente. Nel corso della rassegna verrà inoltre premiato il miglior gruppo, valutato nel suo insieme. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEGLI ANIMALI Per ogni allevatore verrà messo a disposizione un recinto di dimensioni minime 3m x 3m per ospitare gli animali per la valutazione (massimo 5 per allevatore) che dovranno pervenire in località campo sportivo vecchio, in Comune di Lamon, Via Cismon, entro le ore del giorno prima della manifestazione e dovranno rimanere esposti fino alle ore del giorno successivo e prelevati entro le ore del medesimo giorno. Verranno garantiti dall organizzazione la sorveglianza degli animali, il foraggiamento e l abbeveraggio nel giorno anteriore l esposizione. L allevatore dovrà garantire la presenza di animali sani ed in buone condizioni igieniche e sarà inoltre responsabile della pulizia dello spazio a lui riservato e del foraggiamento degli animali durante tutta la durata della manifestazione. Gli animali dovranno essere accompagnati dalla documentazione sanitaria prevista dalle normative vigenti. Alla presente comunicazione seguirà indicazione precisa, a coloro che decideranno di aderire, circa i documenti sanitari richiesti dall Azienda Sanitaria Locale competente. Qualora l allevatore incontrasse difficoltà per il trasporto degli animali, dovrà comunicarlo nell allegato modulo di iscrizione all organizzazione che si adopererà per trovare soluzioni adeguate.

2 CRITERI DI VALUTAZIONE Nella valutazione delle varie categorie, i giudici terranno conto dei seguenti elementi: - morfologia - pulizia - conduzione del soggetto durante la presentazione Ogni soggetto presentato dovrà essere munito di collare o capezza, non vengono accettati altri metodi di contenzione. L organizzazione provvederà direttamente a fornire un collare a tutti i soggetti partecipanti che ne fossero privi. Nell ambito delle varie categorie verranno premiati i migliori tre soggetti. Verrà Inoltre premiato il miglior gruppo. L organizzazione potrà prevedere ulteriori premi secondo le disponibilità. I moduli di adesione dovranno pervenire entro e non oltre il 27 maggio al seguente indirizzo: Comune di Lamon Ufficio di Polizia Locale; o via fax al seguente numero: ; o via posta elettronica al seguente indirizzo:

3 Spett. Associazione Fea de Lamon c/o Ufficio di Polizia Locale Comune di Lamon (BL) MODULO DI ADESIONE ALLA RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON SABATO 6 GIUGNO 2015 presso la Località Campo Sportivo Vecchio, Via Cismon, Comune di Lamon (BL) Il sottoscritto allevatore: NOME: COGNOME: INDIRIZZO: TELEFONO: CELLULARE: Chiede di poter iscrivere i seguenti soggetti alla: RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON MATRICOLA DATA DI NASCITA CATEGORIA* * (A) femmina fino ai due anni, (B) femmina oltre i due anni, (C) maschio oltre i 12 mesi Chiede inoltre, nei limiti della disponibilità logistica, di poter esporre il seguente numero di soggetti --- appartenenti alla razza ovina Pecora di Lamon : non appartenenti alla razza ovina Pecora di Lamon : canditate fattrici di Pecora di Lamon: Trasporto a cura di: ALLEVATORE ORGANIZZAZIONE I moduli di adesione dovranno pervenire entro e non oltre il 27 maggio 2015 via posta o mediante fax al seguente indirizzo: Associazione Fea de Lamon c/o Comune di Lamon, Piazza 3 Novembre n. 16, Lamon (BL) fax: DATA Firma

4 DISPOSIZIONI RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON Art. 1 L Associazione Fea de Lamon e il Comune di Lamon, con il coinvolgimento di altri enti già impegnati nello stesso progetto, come: Associazione Regionale Allevatori del Veneto, Veneto Agricoltura, Istituto Agrario Della Lucia di Feltre, Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino e Museo Etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi organizzano la RASSEGNA DELLA PECORA DI LAMON, il giorno sabato 6 giugno 2015 presso la località Campo Sportivo Vecchio, via Cismon in Comune di Lamon. La manifestazione prevede: a) la rassegna dei migliori soggetti della specie ovina appartenenti alla razza Pecora di Lamon; b) l esposizione di soggetti della specie ovina Pecora di Lamon e di candidate fattrici di Pecora di Lamon; Art. 2 Le domande di partecipazione, redatte su apposito modulo, devono pervenire al Comune di Lamon, entro il 27 maggio La richiesta di partecipazione costituisce impegno definitivo ed accettazione del presente Regolamento e di tutte le norme e disposizioni eventualmente emanate dall'organizzatore che altresì deciderà insindacabilmente sull accettazione delle domande pervenute. Art. 3 Gli allevatori sono tenuti ad iscrivere alla Manifestazione, per quanto riguarda la rassegna dei migliori soggetti ovini della Razza Pecora di Lamon, i capi così suddivisi: primipare (fino ai due anni) pluripare (oltre i due anni) maschi (sopra l anno di età) Per quanto concerne invece l esposizione degli animali, è condizione sufficiente che si tratti di animali appartenenti alle specie ovina razza Pecora di Lamon o che siano candidate a divenire fattrici di Pecora di Lamon qualora coperte da maschi appartenenti alla Razza Pecora di Lamon. Art. 4 I soggetti ammessi saranno trasportati con sistemi idonei e sistemati presso la sede della Manifestazione nella giornata precedente e dovranno rimanere esposti fino alle ore del giorno della manifestazione, salvo deroghe motivate. Il trasporto sarà' a carico degli allevatori. Coloro che avessero problemi dovranno preventivamente segnalarlo, tramite l apposito modulo di adesione, all'organizzazione, che provvederà a trovare adeguate soluzioni. Art. 5 A norma dell Art. 18 di Polizia Veterinaria approvato dal DPR 08/02/1954 n 320, la rassegna ovicarpina è soggetta a Vigilanza Veterinaria. Gli animali devono essere presentati al controllo scortati dalle cerificazioni previste dalla USL competente per territorio. Le norme sanitarie riguardanti gli animali verranno comunicate successivamente all adesione; si anticipa che, al fine di evitare promiscuità tra soggetti di diverso livello sanitario, i soggetti dovranno pervenire solo da allevamenti ufficialmente indenni (brucellosi e tubercolosi). Art. 6

5 In caso di trasporto con mezzo proprio o conto terzi gli animali dovranno essere dotati di bolla di trasporto compilata dall allevatore o dal trasportatore (destinazione mostra). NON VERRANNO AMMESSI ALL'AREA DI MOSTRA SOGGETTI, TRASPORTATI IN PROPRIO O CONTO TERZI, PRIVI DI DETTA DOCUMENTAZIONE. Gli automezzi ed i van, adibiti ed autorizzati al trasporto di bestiame, dovranno essere scortati da un attestazione d avvenuta disinfezione del mezzo mediante un cartello di colore giallo con la scritta DISINFETTATO, parimenti timbrato, datato, firmato dall'impresa che ha eseguito l'operazione e riportante il numero di targa e l'ora dell'avvenuta disinfezione (Art Reg. Pol. Veterinaria N. 320). Saranno esclusi dalla Manifestazione quei soggetti che presentassero sintomi di malattie contagiose. Nei casi d accertamento da parte del Servizio Veterinario di malattie infettive contagiose, o comunque sospette, l Ente organizzatore declina fin d'ora ogni eventuale responsabilità per la diffusione delle stesse ad altri animali, ferme restando le procedure di legge in conformità alle vigenti norme sanitarie. Art. 7 Tutti i soggetti dovranno essere muniti dei prescritti mezzi di contenzione. Art. 8 Alimentazione, abbeverata e custodia degli animali saranno a carico dei singoli proprietari durante la manifestazione. L Ente organizzatore metterà a disposizione foraggio e paglia imballati all'interno dell'area espositiva. Nella zona di esposizione ciascun proprietario manterrà la massima pulizia ed il perfetto ordine. Art. 9 I soggetti ammessi alla Manifestazione saranno valutati da esperti nominati dall organizzazione. Art. 10 Per ogni categoria saranno previsti tre premi rispettivamente per il primo, il secondo e il terzo posto. Art.11 L'Ente Organizzatore si riserva di emanare ulteriori disposizioni di carattere logistico-organizzativo qualora necessario.

Modello 1 CHIEDE di essere autorizzato per il quinquennio 20 /20 a gestire una stazione di monta naturale pubblica per la specie bovina

Modello 1 CHIEDE di essere autorizzato per il quinquennio 20 /20 a gestire una stazione di monta naturale pubblica per la specie bovina Modello 1 Alla Regione Campania A.G.C. Sviluppo Attività Settore Primario - Settore Sperimentazione Informazione Ricerca e Consulenza in Agricoltura - Centro Direzionale - Isola A/6-80143 - Napoli Oggetto:

Dettagli

& 10064 PINEROLO (TO) ITALY

& 10064 PINEROLO (TO) ITALY Gestione Macelli Vertice è distribuito da M.C.S. Computer & Software s.r.l. Via Bignone, 83/L 10064 PINEROLO (TO) ITALY Tel. 0121,794419 http://www.mcsoftware.it e-mail: sales@mcsoftware.it Vertice Gestione

Dettagli

/HJJHUHJLRQDOHDJRVWRQ%85Q ',6&,3/,1$'(//$5,352'8=,21($1,0$/( $UW)LQDOLWjGHOODOHJJH La Regione del Veneto, con la presente legge, al fine di favorire

/HJJHUHJLRQDOHDJRVWRQ%85Q ',6&,3/,1$'(//$5,352'8=,21($1,0$/( $UW)LQDOLWjGHOODOHJJH La Regione del Veneto, con la presente legge, al fine di favorire /HJJHUHJLRQDOHDJRVWRQ%85Q ',6&,3/,1$'(//$5,352'8=,21($1,0$/( $UW)LQDOLWjGHOODOHJJH La Regione del Veneto, con la presente legge, al fine di favorire l incremento e il miglioramento del patrimonio zootecnico,

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI DEL CAVALLO RAZZA HAFLINGER ITALIA

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI DEL CAVALLO RAZZA HAFLINGER ITALIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI DEL CAVALLO RAZZA HAFLINGER ITALIA Ufficio Centrale del Libro Genealogico FIRENZE DISCIPLINARE DELLE MOSTRE UFFICIALI DI LG E DEL RADUNO/MERCATO CONCORSO SATLLONI VALIDO

Dettagli

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO VETERINARIO REGIONALE REGIONE LAZIO

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO VETERINARIO REGIONALE REGIONE LAZIO OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO VETERINARIO REGIONALE REGIONE LAZIO BRUCELLOSI BOVINA/BUFALINA SCHEDA DI RILEVAMENTO DATI IN UN FOCOLAIO La scheda debitamente compilata deve essere consegnata all'osservatorio

Dettagli

AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA

AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA COMUNE DI Prot. n. Data di presentazione AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA OGGETTO: D. Legislativi n. 99 del 29/3/2004 e n. 101/05 Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di Imprenditore

Dettagli

MANUALE N. 11. Rev. 0/ 28 OTTOBRE 2010 STATO DELLE REVISIONI. Rev. N. SEZIONI REVISIONATE MOTIVAZIONE DELLA REVISIONE DATA ALLEGATI

MANUALE N. 11. Rev. 0/ 28 OTTOBRE 2010 STATO DELLE REVISIONI. Rev. N. SEZIONI REVISIONATE MOTIVAZIONE DELLA REVISIONE DATA ALLEGATI MANUALE PER IL CONTROLLO UFFICIALE PRESSO OPERATORI DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE IMPIANTO DI FECONDAZIONE ARTIFICALE PER LA SPECIE SUINA IN AMBITO AZIENDALE STATO DELLE REVISIONI Rev. N. SEZIONI REVISIONATE

Dettagli

DISPOSIZIONI OPERATIVE PER L ATTUAZIONE DELLA NORMATIVA UNIONALE E NAZIONALE IN MATERIA DI RIPRODUZIONE ANIMALE

DISPOSIZIONI OPERATIVE PER L ATTUAZIONE DELLA NORMATIVA UNIONALE E NAZIONALE IN MATERIA DI RIPRODUZIONE ANIMALE ALLEGATO A DISPOSIZIONI OPERATIVE PER L ATTUAZIONE DELLA NORMATIVA UNIONALE E NAZIONALE IN MATERIA DI RIPRODUZIONE ANIMALE 1.STRUTTURE/ATTIVITA DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE OPERANTI IN AMBITO NAZIONALE 1.1

Dettagli

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal...

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal... MODELLO A Al Comune di. OGGETTO: D. Lgs. n. 60/98 - Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di imprenditore agricolo a titolo principale al fine di ottenere una concessione edilizia in area

Dettagli

L Indennizzo degli animali

L Indennizzo degli animali L Indennizzo degli animali Linee Guida e Modulistica 1 Sommario Premessa..3 Documentazione indennizzo L. 218/88....4 Documentazione indennizzo L. 33/68....5 Modello delega riscossione indennizzo....6 Modello

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA ORDINANZA N. 35 DEL 15-07-2015 UFFICIO SINDACO ORIGINALE Oggetto: Attuazione della Delibera di G.R.T. 1 Dicembre 2014 n. 1095 - Disposizioni operative sull'interramento in loco di carcasse di animali morti

Dettagli

CHECK LIST CONTROLLO UFFICIALE IN CENTRI DI MAGAZZINAGGIO SPERMA BOVINO

CHECK LIST CONTROLLO UFFICIALE IN CENTRI DI MAGAZZINAGGIO SPERMA BOVINO Pag. 1 di 7 DENOMINAZIONE SEDE LEGALE AMMINISTRATIVA INDIRIZZO N. COMUNE DI TELEFONO FAX E-MAIL SEDE OPERATIVA INDIRIZZO N. COMUNE DI TELEFONO FAX E-MAIL NUMERO DI REGISTRAZIONE DEL RILASCIATO DA NUMERO

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 53/25 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 21 febbraio 2001 recante Unito [notificata con il numero C(2001) 474] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/145/CE) LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE, visto

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER CONDUCENTI DI VEICOLI STRADALI CHE TRASPORTANO ANIMALI VERTEBRATI VIVI Alessandria, 2-3 dicembre 2011 I PARTE

CORSO DI FORMAZIONE PER CONDUCENTI DI VEICOLI STRADALI CHE TRASPORTANO ANIMALI VERTEBRATI VIVI Alessandria, 2-3 dicembre 2011 I PARTE CORSO DI FORMAZIONE PER CONDUCENTI DI VEICOLI STRADALI CHE TRASPORTANO ANIMALI VERTEBRATI VIVI Alessandria, 2-3 dicembre 2011 I PARTE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE - S.O.C. SERVIZIO VETERINARIO AREA C Dr.

Dettagli

Riproduzione animale: le regole in Lombardia

Riproduzione animale: le regole in Lombardia Riproduzione animale: le regole in Lombardia 1. Interventi di fecondazione artificiale La fecondazione artificiale può essere svolta esclusivamente da operatori iscritti all apposito albo regionale (sia

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEI FARMACI

Dettagli

ALLEGATO IV SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PER BLUE TONGUE

ALLEGATO IV SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PER BLUE TONGUE ALLEGATO IV SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PER BLUE TONGUE BLUE TONGUE INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PARTE 1 DATA DI COMPILAZIONE / / CODICE IDENTIFICATIVO DEL FOCOLAIO NOME E COGNOME DEL VETERINARIO (STAMPATELLO)

Dettagli

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe canina informatizzata (iscrizione, cancellazione, trasferimenti di residenza, trasferimenti

Dettagli

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELLA SANITÀ

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELLA SANITÀ Modifiche al regime per l importazione e l esportazione del bestiame Riproduzione degli animali, cambiano le regole (Dm Politiche agricole 403/2000) Nuove regole per la monta naturale per la fecondazione

Dettagli

Anagrafe Ovina e Caprina

Anagrafe Ovina e Caprina Anagrafe Ovina e Caprina Tutto quello che devono fare gli allevatori lombardi a partire dal mese di settembre 2008 www.agricoltura.regione.lombardia.it www.sanita.regione.lombardia.it (Veterinaria) Sommario:

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA FIERA PROVINCIALE DEL TARTUFO

REGOLAMENTO DELLA FIERA PROVINCIALE DEL TARTUFO COMUNE DI BORGOFRANCO SUL PO PROVINCIA DI MANTOVA AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO SVILUPPO SOCIOECONOMICO REGOLAMENTO DELLA FIERA PROVINCIALE DEL TARTUFO Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 27

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/190/CE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/190/CE) L 67/88 DECISIONE DELLA COMMISSIONE dell'8 marzo 2001 che modifica la decisione 2001/172/CE recante misure di protezione contro l'afta epizootica nel Regno Unito [notificata con il numero C(2001) 720]

Dettagli

ANAGRAFE BOVINA E CONTROLLI VETERINARI note esplicative per gli allevatori

ANAGRAFE BOVINA E CONTROLLI VETERINARI note esplicative per gli allevatori DA ALLA TUA EPOCA DEGLI ANIMALI DAVANTI AI QUALI CI SI FERMI A LUNGO Franz Marc La mucca mondo 1913 ANAGRAFE BOVINA E CONTROLLI VETERINARI note esplicative per gli allevatori SERVIZIO VETERINARIO ASS 4

Dettagli

SOTTOCOSTA APPUNTAMENTO CON LA NAUTICA, IL NATANTE E LA PESCA IN MARE MARINA DI PESCARAdal 1 al 4 Maggio 2014

SOTTOCOSTA APPUNTAMENTO CON LA NAUTICA, IL NATANTE E LA PESCA IN MARE MARINA DI PESCARAdal 1 al 4 Maggio 2014 SOTTOCOSTA APPUNTAMENTO CON LA NAUTICA, IL NATANTE E LA PESCA IN MARE MARINA DI PESCARAdal 1 al 4 Maggio 2014 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE - PRIVATI Nome Cognome indirizzo c.a.p. località C.F. Email Telefono

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI

PROVINCIA DI VERCELLI PROVINCIA DI VERCELLI Piano Operativo Provinciale Anno 2007 LEGGE REGIONALE N. 63/78 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ART. 15/A CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE SULL ACQUISTO DI GIOVANE

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C.N. 09 DEL 26.03.2007. COMUNE DI VIGNALE MONFERRATO Provincia di Alessandria

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C.N. 09 DEL 26.03.2007. COMUNE DI VIGNALE MONFERRATO Provincia di Alessandria ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C.N. 09 DEL 26.03.2007 COMUNE DI VIGNALE MONFERRATO Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL CANE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il regolamento è finalizzato

Dettagli

ANNUNCIO DI DANNO. Cognome e nome dell Assicurato. Data di nascita luogo di nascita prov. Residente a cap provincia di.

ANNUNCIO DI DANNO. Cognome e nome dell Assicurato. Data di nascita luogo di nascita prov. Residente a cap provincia di. ANNUNCIO DI DANNO Infortunio Responsabilità Civile Terzi Furto Fucile Scoppio del Fucile Furto su Capanno Danni al Capanno Tutela Legale Morte del Cane Salvataggio del Cane Morte dei Richiami Cognome e

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano VISTO gli articoli 2, comma 2, lett. b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLA FIERA DENOMINATA ANTICA FIERA DEL BESTIAME DI CAPANNE DI MARCAROLO (Approvato con D.C.S. n. 31 del 26 maggio 2015)

REGOLAMENTO GENERALE DELLA FIERA DENOMINATA ANTICA FIERA DEL BESTIAME DI CAPANNE DI MARCAROLO (Approvato con D.C.S. n. 31 del 26 maggio 2015) 1 REGOLAMENTO GENERALE DELLA FIERA DENOMINATA ANTICA FIERA DEL BESTIAME DI CAPANNE DI MARCAROLO (Approvato con D.C.S. n. 31 del 26 maggio 2015) TITOLO I NORME GENERALI ELEMENTI COSTITUTIVI Art. 1 1. L

Dettagli

Di che Gusto Sei - (Padiglione espositivo Ex Cofa) Pescara, 31 maggio 1 e 2 Giugno Porto Turistico Marina di Pescara

Di che Gusto Sei - (Padiglione espositivo Ex Cofa) Pescara, 31 maggio 1 e 2 Giugno Porto Turistico Marina di Pescara Di che Gusto Sei - (Padiglione espositivo Ex Cofa) Pescara, 31 maggio 1 e 2 Giugno Porto Turistico Marina di Pescara DOMANDA DI PARTECIPAZIONE - ESPOSITORE Ragione sociale., C.F........, P.IVA..., Reg.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA E DELLE MANIFESTAZIONI RADUNI

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA E DELLE MANIFESTAZIONI RADUNI Omissis. REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA E DELLE MANIFESTAZIONI RADUNI Art. 12 - I Raduni hanno carattere essenzialmente zootecnico e sono diretti ad individuare le principali caratteristiche dell allevamento

Dettagli

Scheda di Iscrizione 40 GRAN PREMIO DELLE REGIONI "UNDER 21"

Scheda di Iscrizione 40 GRAN PREMIO DELLE REGIONI UNDER 21 40 GRAN PREMIO DELLE REGIONI "UNDER 21" Presa visione del programma, del regolamento e delle avvertenze, iscrivo al 40 Gran Premio delle Regioni UNDER 21 la squadra rappresentativa della Regione: La presente

Dettagli

Misura A.1.6 Aumento della competitività degli allevamenti attraverso azioni di miglioramento genetico delle specie e razze di interesse zootecnico

Misura A.1.6 Aumento della competitività degli allevamenti attraverso azioni di miglioramento genetico delle specie e razze di interesse zootecnico ALLEGATO A Misura A.1.6 Aumento della competitività degli allevamenti attraverso azioni di miglioramento delle specie e razze di interesse zootecnico Azione b Incentivazione all acquisto e all impiego

Dettagli

Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis UNESCO AVVISO ESPLORATIVO

Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis UNESCO AVVISO ESPLORATIVO Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis UNESCO AVVISO ESPLORATIVO Avviso esplorativo di manifestazione di interesse per la partecipazione di produttori agricoli al Dolomites UNESCO LabFest della

Dettagli

Allegato A LINEE DI INDIRIZZO RELATIVE ALL ATTIVITA DI MACELLAZIONE DI ANIMALI EFFETTUATA PER IL CONSUMO DOMESTICO PRIVATO DELLE CARNI

Allegato A LINEE DI INDIRIZZO RELATIVE ALL ATTIVITA DI MACELLAZIONE DI ANIMALI EFFETTUATA PER IL CONSUMO DOMESTICO PRIVATO DELLE CARNI Allegato A LINEE DI INDIRIZZO RELATIVE ALL ATTIVITA DI MACELLAZIONE DI ANIMALI EFFETTUATA PER IL CONSUMO DOMESTICO PRIVATO DELLE CARNI INDICE Capo 1. Macellazione di ovini secondo rito religioso presso

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 12 DEL 25 MARZO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 12 DEL 25 MARZO 2008 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 12 DEL 25 MARZO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 29 dicembre 2007 - Deliberazione N. 2313 - Area Generale di Coordinamento N. 20 -

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA Legge 15 gennaio 1991, n. 30 Disciplina della riproduzione animale (in G.U. n. 24 del 29.1.1991, pag. 3) Capo I: Libri genealogici e Registri anagrafici, controlli funzionali e valutazioni genetiche del

Dettagli

SIPS Società Italiana Pro Segugio L. Zacchetti

SIPS Società Italiana Pro Segugio L. Zacchetti NORME TECNICHE LIBRO GENEALOGICO DEL CANE DI RAZZA REGISTRI DEGLI ALLEVATORI E DEI PROPRIETARI Art. 1 1. Al Registro degli allevatori previsto all'art. 7 lett. a), del disciplinare del Libro genealogico

Dettagli

Torino 17 dicembre 2013. Guido Giordana

Torino 17 dicembre 2013. Guido Giordana Torino 17 dicembre 2013 Guido Giordana ELEMENTI INNOVATIVI DELLE NUOVE NORME Applicazione al settore ittico del pacchetto igiene REGOLAMENTAZIONE DI TUTTO IL SETTORE ITTICO Pesci e molluschi NORME PER

Dettagli

Ordinanza concernente l allevamento di animali

Ordinanza concernente l allevamento di animali Ordinanza concernente l allevamento di animali 916.310 del 7 dicembre 1998 (Stato 5 dicembre 2006) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 10, 24 capoverso 1, 144 capoverso 2, 145 capoverso

Dettagli

THE HARDEST MARATHON RACE IN EUROPE ONLY FOR REAL CYCLIST

THE HARDEST MARATHON RACE IN EUROPE ONLY FOR REAL CYCLIST THE HARDEST MARATHON RACE IN EUROPE ONLY FOR REAL CYCLIST 19.06.2011 UNA MARATONA PER VERI CICLISTI CHE AMANO METTERSI ALLA PROVA Se vuoi provare l emozione di sfidare le Dolomiti sui pedali, non puoi

Dettagli

ASSICURAZIONE BESTIAME BOVINO ALL ALPEGGIO ANNO 2013.

ASSICURAZIONE BESTIAME BOVINO ALL ALPEGGIO ANNO 2013. COMUNITA MONTANA BELLUNO PONTE NELLE ALPI (Allegato A) ASSICURAZIONE BESTIAME BOVINO ALL ALPEGGIO ANNO 2013. REGOLAMENTO La Comunità Montana Belluno Ponte nelle Alpi, allo scopo di sostenere l attività

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute INDICAZIONI PER LE BUONE PRATICHE IGIENICHE (ai sensi dell articolo 10 del decreto legislativo 4 agosto 2008. n. 148) Le normative comunitarie dell ultimo decennio hanno determinato

Dettagli

Ente Nazionale della Cinofilia Italiana

Ente Nazionale della Cinofilia Italiana Ente Nazionale della Cinofilia Italiana NORME TECNICHE LIBRO GENEALOGICO DEL CANE DI RAZZA Decreto Ministeriale 21203 8 marzo 2005 REGISTRI DEGLI ALLEVATORI E DEI PROPRIETARI Art. 1 1. Al registro degli

Dettagli

Scheda di Iscrizione 40 GRAN PREMIO DELLE REGIONI "UNDER 21"

Scheda di Iscrizione 40 GRAN PREMIO DELLE REGIONI UNDER 21 40 GRAN PREMIO DELLE REGIONI "UNDER 21" Presa visione del programma, del regolamento e delle avvertenze, iscrivo al 40 Gran Premio delle Regioni UNDER 21 la squadra rappresentativa della Regione: La presente

Dettagli

Regolamento del concorso

Regolamento del concorso CONCORSO FOTOGRAFICO CARNEVALE BASSANESE 2014 Organizzato dall Associazione Carnevale Bassano Romano Con la collaborazione dell Associazione Culturale Bassano in Foto Regolamento del concorso Art. 1 Organizzatori

Dettagli

Concorso di pittura e scultura. Bellezza è Carità

Concorso di pittura e scultura. Bellezza è Carità Diocesi di Oppido M.-Palmi Vicariato per la cultura Museo diocesano di arte sacra di Oppido-Palmi Concorso di pittura e scultura REGOLAMENTO Art. 1 - Finalità Bellezza è Carità La Diocesi di Oppido-Palmi

Dettagli

MILANO UNICA SHANGHAI

MILANO UNICA SHANGHAI MILANO UNICA SHANGHAI Shanghai New International Expo Centre Hall W1. Intertextile 21. 22. 23. 24. OTTOBRE 2013 Organizzata da S.I.TEX S.p.A Viale Sarca 223 20126 Milano Partita IVA n. 06573770150 Registro

Dettagli

C O M U N E D I A L A ----------------------- Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ALA

C O M U N E D I A L A ----------------------- Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ALA C O M U N E D I A L A ----------------------- Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ALA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 dd. 24.05.1996

Dettagli

SOMMA DISPONIBILE 24.590,16 OLTRE I.V.A. ART. 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

SOMMA DISPONIBILE 24.590,16 OLTRE I.V.A. ART. 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO COMUNE DI PALERMO Area AMMIN ISTRATIVA DELLA R IQUALIF ICAZIONE URBANA E DELLE INFRASTRUTTURE Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti Via Roma, 209 90133 Palermo T e l. 0 9 1 7 4 0 3 5 9 2 - m a i l :

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO LINEE GUIDA PER LA L ESECUZIONE DEI CONTROLLI TESI A GARANTIRE LA SICUREZZA ALIMENTARE NELL AMBITO DELLA PRODUZIONE E IMMISSIONE SUL MERCATO DEL LATTE DESTINATO AL TRATTAMENTO TERMICO E ALLA TRASFORMAZIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PATTI GIOVANNI Indirizzo Via XV Gennaio 6 03014 Fiuggi Telefono 3497848415 E-mail giovanni.patti2005@libero.it

Dettagli

57ª FIERA ZOOTECNICA COMUNE DI AROSIO ASSOCIAZIONE FIERA DI AROSIO 23-24-25-26 AGOSTO 2013

57ª FIERA ZOOTECNICA COMUNE DI AROSIO ASSOCIAZIONE FIERA DI AROSIO 23-24-25-26 AGOSTO 2013 COMUNE DI AROSIO ASSOCIAZIONE FIERA DI AROSIO CON IL PATROCINIO DI REGIONE LOMBARDIA E DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI COMO organizzano presso il Parco Fondazione ANNA BORLETTI 57ª FIERA 23-24-25-26

Dettagli

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298

Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Valori Rimborsi Animali Riferimenti Normativi MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO 20 LUGLIO 1989, N. 298 Regolamento per la determinazione dei criteri per il calcolo del valore di mercato degli animali abbattuti

Dettagli

CLASSE 74/A - ZOOTECNIA E SCIENZA DELLA PRODUZIONE ANIMALE. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 74/A - ZOOTECNIA E SCIENZA DELLA PRODUZIONE ANIMALE. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 74/A - ZOOTECNIA E SCIENZA DELLA PRODUZIONE ANIMALE Programma d'esame CLASSE 74/A - ZOOTECNIA E SCIENZA DELLA PRODUZIONE ANIMALE Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 74/A - ZOOTECNIA

Dettagli

L'iscrizione dei cani al ROI e al RSR può essere effettuata per cucciolata o per singolo soggetto.

L'iscrizione dei cani al ROI e al RSR può essere effettuata per cucciolata o per singolo soggetto. '0QGHODSULOH 1250(7(&1,&+(/,%52*(1($/2*,&2'(/&$1(',5$==$ 5(*,6752'(*/,$//(9$725,('(,35235,(7$5, Al registro degli allevatori previsto all art. 7 lett. a), del disciplinare del libro genealogico del cane

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE BANCARELFIORE 2015

PREMIO INTERNAZIONALE BANCARELFIORE 2015 PREMIO INTERNAZIONALE BANCARELFIORE 2015 ART. 1 - Finalità ART. 2 - Tecniche ART. 3 - Giuria ART. 4 - Premi ART. 5 - Quota di iscrizione ART. 6 - Modalità di selezione ART. 7 - Modalità di iscrizione ART.

Dettagli

SOTTOCOSTA APPUNTAMENTO CON LA NAUTICA, IL NATANTE E LA PESCA IN MARE MARINA DI PESCARA dal 1 al 4 Maggio 2014

SOTTOCOSTA APPUNTAMENTO CON LA NAUTICA, IL NATANTE E LA PESCA IN MARE MARINA DI PESCARA dal 1 al 4 Maggio 2014 SOTTOCOSTA APPUNTAMENTO CON LA NAUTICA, IL NATANTE E LA PESCA IN MARE MARINA DI PESCARA dal 1 al 4 Maggio 2014 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE - AZIENDE denominazione completa forma giuridica denominazione a

Dettagli

Chiede. Al Servizio Veterinario. E p.c. Al Comune di. Pagina 1 di 2

Chiede. Al Servizio Veterinario. E p.c. Al Comune di. Pagina 1 di 2 Allegato A Mod. REG_bovini_LATTE( rev. 0/2008) RICHIESTA DI REGISTRAZIONE AZIENDA PRODUZIONE LATTE BOVINO DESTINATO AL TRATTAMENTO TERMICO E ALLA TRASFORMAZIONE Al Servizio Veterinario E p.c. Al Comune

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 50-13328 DEL 15 FEBBRAIO 2010

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 50-13328 DEL 15 FEBBRAIO 2010 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 50-13328 DEL 15 FEBBRAIO 2010 PSR 2007-2013 della Regione Piemonte: misura 214 Pagamenti agroambientali - Campagna 2010. Presentazione domande di pagamento per le

Dettagli

S.A.T.A. Disposizioni per l'attuazione della legge 15 gennaio 1991, n. 30 Disciplina della riproduzione animale. Tecnici Veterinari SATA

S.A.T.A. Disposizioni per l'attuazione della legge 15 gennaio 1991, n. 30 Disciplina della riproduzione animale. Tecnici Veterinari SATA S.A.T.A. Disposizioni per l'attuazione della legge 15 gennaio 1991, n. 30 Disciplina della riproduzione animale Tecnici Veterinari SATA Direttive della Normativa Comunitaria creazione di una base normativa

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo

Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo ANNO ACCADEMICO 2003-2004 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY OF OXFORD (UK) N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY COLLEGE LONDON (UK) A.A.

AVVISO DI SELEZIONE N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY OF OXFORD (UK) N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY COLLEGE LONDON (UK) A.A. AVVISO DI SELEZIONE N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY OF OXFORD (UK) N. 1 BORSA ( 12.900) PER: UNIVERSITY COLLEGE LONDON (UK) A.A. 2008/2009 1 Oggetto È indetta una selezione per l assegnazione di n.

Dettagli

RENDE NOTO. Possono presentare domanda di ammissione al corso i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

RENDE NOTO. Possono presentare domanda di ammissione al corso i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: BANDO PER IL CORSO D ISTRUZIONE PER IL PERSONALE DENOMINATO OPERATORE FAUNISTICO VOLONTARIO DA ADIBIRE ALL ATTUAZIONE DEL PIANO BIENNALE D INTERVENTO PER L ERADICAZIONE DEL CINGHIALE (SUS SCROFA) DAL PARCO

Dettagli

Bando Premio Internazionale Arte Contemporanea

Bando Premio Internazionale Arte Contemporanea Bando Premio Internazionale Arte Contemporanea Art.1 SEZIONE GRAFICA Il MAGMMA (Museo d Arte Grafica del Mediterraneo Marchionni) organizzazione Fondazione Estetica & Progresso ha indetto un concorso a

Dettagli

REGIONE PIEMONTE Assessorato alla Sanità Direzione Sanità Pubblica

REGIONE PIEMONTE Assessorato alla Sanità Direzione Sanità Pubblica REGIONE PIEMONTE Assessorato alla Sanità Direzione Sanità Pubblica La febbre catarrale degli ovini o bluetongue è una malattia virale delle pecore, che si diffonde attraverso la puntura di insetti. Minuscole

Dettagli

Luogo di nascita: Comune Provincia Stato

Luogo di nascita: Comune Provincia Stato 1 Al Dipartimento di Prevenzione della ZT n dell ASUR Al Comune di DENUNCIA INIZIO ATTIVITA SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (ART. 6 DEL REGOLAMENTO CE N. 852/2004 E DELLA D.G.R. N. 339 DEL

Dettagli

NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ROVERETO

NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ROVERETO Comune di Rovereto Provincia di Trento NORME PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI ROVERETO Approvato con deliberazione del Consiglio comunale 20.07.1992, n. 290 Allegato n. 7 del Regolamento

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI

PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI VILLASOR PROVINCIA DI CAGLIARI REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI IL SINDACO Walter Marongiu IL SEGRETARIO COMUNALE Dott.ssa Maria Domenica Areddu Allegato alla delibera di Consiglio comunale

Dettagli

Libri genealogici e registri anagrafici, controlli funzionali e valutazioni genetiche del bestiame

Libri genealogici e registri anagrafici, controlli funzionali e valutazioni genetiche del bestiame L. 15-01-1991, n. 30 Disciplina della riproduzione animale. Pubblicata nella Gazz. Uff. 29 gennaio 1991, n. 24. Epigrafe Capo I Libri genealogici e registri anagrafici, controlli funzionali e valutazioni

Dettagli

COMUNE DI DAONE PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI DAONE

COMUNE DI DAONE PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI DAONE COMUNE DI DAONE PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER LA DETENZIONE E CIRCOLAZIONE DI ANIMALI NEL COMUNE DI DAONE Allegato alla deliberazione consigliare n.29 del 10.05.2001 PARTE PRIMA - NORME GENERALI

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Modello 12/1 DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA Area Trotto -Via XX Settembre, 20-00187 Roma Applicazione diretta Bollo da 16,00 Euro COMUNICAZIONE

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE FOOD

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE FOOD 25/26/27 SETTEMBRE 2015 VILLA BOTTINI LUCCA Mostra Mercato dell'alto Artigianato e della Moda Italiana 4 Edizione Ingresso libero DOMANDA DI PARTECIPAZIONE FOOD DATI FISCALI ESPOSITORE compilare in stampatello

Dettagli

GAIA Note metodologiche

GAIA Note metodologiche GAIA Note metodologiche Questo documento tecnico, disponibile solo in formato elettronico sul sito internet di GAIA, è stato redatto A. Giampaolo sulla base di un documento di analisi di G. Seroglia 2008

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLINO (Provincia di Caserta)

COMUNE DI SAN MARCELLINO (Provincia di Caserta) COMUNE DI SAN MARCELLINO (Provincia di Caserta) 1. Il regolamento è finalizzato a tutelare il benessere della popolazione canina domestica presente nel territorio del comune e a disciplinare la convivenza

Dettagli

Regolamento del programma di Riproduzione pag. 2. Regolamento della Campagna di fecondazione pag. 25. Campagna di fecondazione Stagione 2011 pag.

Regolamento del programma di Riproduzione pag. 2. Regolamento della Campagna di fecondazione pag. 25. Campagna di fecondazione Stagione 2011 pag. INDICE Regolamento del programma di Riproduzione pag. 2 Parte generale A Centri di produzione di materiale seminale pag. 4 B Centri di inseminazione artificiale con seme refrigerato e congelato pag. 10

Dettagli

PRIMO SIMPOSIO DI ARTE CONTEMPORANEA E LABORATORIO CEFALU CITTA' DEGLI ARTISTI' REGOLAMENTO

PRIMO SIMPOSIO DI ARTE CONTEMPORANEA E LABORATORIO CEFALU CITTA' DEGLI ARTISTI' REGOLAMENTO COMUNE di CEFALÙ PRIMO SIMPOSIO DI ARTE CONTEMPORANEA E LABORATORIO CEFALU CITTA' DEGLI ARTISTI' DESCRIZIONE REGOLAMENTO Il Comune di Cefalù indice il primo Simposio di arte (pittura, scultura, fotografia,

Dettagli

Miserendino Pippo Data di nascita 25-10-1959 Posto di lavoro e indirizzo ASP 6 Palermo Servizio Veterinario Distretto di Petralia Sottana

Miserendino Pippo Data di nascita 25-10-1959 Posto di lavoro e indirizzo ASP 6 Palermo Servizio Veterinario Distretto di Petralia Sottana in relazione a quanto previsto dal comma 1 dell art.21 della Legge 18 giugno 2009 n. 69 INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome Miserendino Pippo Data di nascita 25-10-1959 Posto di lavoro e indirizzo ASP

Dettagli

"Mostra Antica Fiera del Tresto" Invito di partecipazione

Mostra Antica Fiera del Tresto Invito di partecipazione Ospedaletto Euganeo, 15 Luglio 2015 Alle aziende in indirizzo. 26/04 ottobre 2015 Invito di partecipazione Egregi Signori, Siamo lieti di comunicarvi che da sabato 26 a domenica 04 ottobre 2015, durante

Dettagli

APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. DEL. I N D I C E

APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. DEL. I N D I C E CITTÀ DI COSENZA APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. DEL. I N D I C E ~ 2 ~ ARTICOLO 1... 3 FINALITÀ... 3 ARTICOLO 2... 3 ADOZIONI... 3 ARTICOLO 3... 3 AGEVOLAZIONI... 3 ARTICOLO 4...

Dettagli

FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO

FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO INTERNAZIONALE DI ALLEVAMENTO Si ricorda che per quanto attiene alle iscrizioni dei cani al Libro genealogico italiano, vigono le disposizioni del Disciplinare

Dettagli

RICHIESTA DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINO COMUNITARIO CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE

RICHIESTA DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINO COMUNITARIO CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE Pagina 1 di 1 All Ufficiale di Anagrafe del Comune di Tempio Pausania Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) Femmina Maschio Nato/a a Codice fiscale In qualità di cittadino comunitario di nazionalità In

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER STRUTTURE DI COMMERCIO, PENSIONE, TOELETTATURA, ALLEVAMENTO E ADDESTRAMENTO ANIMALI DA COMPAGNIA

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER STRUTTURE DI COMMERCIO, PENSIONE, TOELETTATURA, ALLEVAMENTO E ADDESTRAMENTO ANIMALI DA COMPAGNIA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER STRUTTURE DI COMMERCIO, PENSIONE, TOELETTATURA, ALLEVAMENTO E ADDESTRAMENTO ANIMALI DA COMPAGNIA Ai sensi della DGR 18 DICEMBRE 2006, N. 866 Recepimento accordo

Dettagli

Prescrizione medico veterinaria

Prescrizione medico veterinaria Prescrizione medico veterinaria La normativa sui medicinali veterinari è stata completamente rivista dal D.Lgs n. 193 del 6.04.2006 (G.U. n. 121 del 26.05.2006 S.O. n. 127), noto anche come Codice Europeo

Dettagli

SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività - Notifica Registrazione Sanitaria (ai sensi del Regolamento CE n. 852/853/854 del 2004)

SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività - Notifica Registrazione Sanitaria (ai sensi del Regolamento CE n. 852/853/854 del 2004) Al Dipartimento di Prevenzione Azienda USL di Frosinone S.S Ispezione degli alimenti di o.a Distretto per il tramite dello SUAP in forma Associata della XIV Comunità Montana Valle di Comino SCIA Segnalazione

Dettagli

I I concorso fotografico ANMDO

I I concorso fotografico ANMDO I I concorso fotografico ANMDO 40 Congresso Nazionale ANMDO Ripensare la Sanità: ruoli strategici e responsabilità 2 concorso fotografico ANMDO SOGGETTO PROMOTORE: ANMDO Associazione Nazionale Medici di

Dettagli

CARTA QUALITÁ PNDB. Mod 10.01_Richiesta_marchio_Agroalimentare_rev02_24022015. Pag 1 di 12. Richiedente:.. Riservato all Ufficio. Prot. N. del...

CARTA QUALITÁ PNDB. Mod 10.01_Richiesta_marchio_Agroalimentare_rev02_24022015. Pag 1 di 12. Richiedente:.. Riservato all Ufficio. Prot. N. del... Pag 1 di 12 CARTA QUALITÁ PNDB Modulo di richiesta della concessione d uso del marchio Settore AGROALIMENTARE Campanula d Oro Campanula d Argento Richiedente:.. Riservato all Ufficio Prot. N. del... Codice:.

Dettagli

SETTORE DI FORMAZIONE OPERATORE DI SCUDERIA (GROOM)

SETTORE DI FORMAZIONE OPERATORE DI SCUDERIA (GROOM) SETTORE DI FORMAZIONE OPERATORE DI SCUDERIA (GROOM) I corsi di formazione per Operatore di scuderia sono organizzati dalla SEF Italia presso i centri ippici, che mettono a disposizione le proprie strutture,

Dettagli

Ufficio Centrale del Libro Genealogico

Ufficio Centrale del Libro Genealogico Ufficio Centrale del Libro Genealogico ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI CAVALLI DI RAZZA HAFLINGER ITALIA Riconosciuta Giuridicamente con D.P.R. n. 637 del 5/10/1974 (A.N.A.C.R.HA.I.) Prot. Nr.: 1159

Dettagli

DEL DIRETTORE GENERALE

DEL DIRETTORE GENERALE N. 749 del Reg. Decreti del 23/09/2008 DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE - Dott. Adriano Marcolongo - nominato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Veneto n. 253 del 31.12.2007 OGGETTO: Approvazione

Dettagli

La protezione degli animali durante il trasporto

La protezione degli animali durante il trasporto La protezione degli animali durante il trasporto La nuova normativa comunitaria e la disciplina sanzionatoria nazionale A cura di Roberto Bennati Vicepresidente LAV 1 Esempi trasporti verso l Italia 2004

Dettagli

CAVALLI dalla SPAGNA all ITALIA Caso di studio 1 CAVALLI dalla SPAGNA all ITALIA Numero di cavalli: 28 Luogo di partenza: Spagna Luogo di destinazione: Italia - Puglia Gioia del Colle (16 cavalli) Noicattaro

Dettagli

Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 92/102/CEE relativa all'identificazione e alla registrazione degli animali ( 2).

Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 92/102/CEE relativa all'identificazione e alla registrazione degli animali ( 2). D.P.R. 30 aprile 1996, n. 317 ( 1). Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 92/102/CEE relativa all'identificazione e alla registrazione degli animali ( 2). (1) Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

L Associazione Culturale IL SESTANTE organizza

L Associazione Culturale IL SESTANTE organizza L Associazione Culturale IL SESTANTE organizza Premio Internazionale d Arte Contemporanea LYNX 2015 (ATTENZIONE: in rosso le ultime modifiche) Art. 1 FINALITA L Associazione Culturale IL SESTANTE (di seguito

Dettagli

Requisiti per i mezzi di trasporto degli alimenti

Requisiti per i mezzi di trasporto degli alimenti Requisiti per i mezzi di trasporto degli alimenti A. Requisiti degli automezzi non soggetti ad Autorizzazione sanitaria (art., D.P.R. n. 7/980) Il trasporto di qualsiasi sostanza alimentare avviene con

Dettagli

REGOLAMENTO 1. Art. 5 - Danni ammessi ad indennizzo per le opere approntate sui terreni

REGOLAMENTO 1. Art. 5 - Danni ammessi ad indennizzo per le opere approntate sui terreni All. alla del. N 12/2012 TESTO COORDINATO REGOLAMENTO 1 Regolamento per le procedure relative all indennizzo dei danni da fauna selvatica alle colture agro-forestali ed al patrimonio zootecniche ricadenti

Dettagli

DECISIONI COMMISSIONE

DECISIONI COMMISSIONE L 206/10 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 7.8.2007 II (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione non è obbligatoria) DECISIONI COMMISSIONE DECISIONE DELLA COMMISSIONE del

Dettagli

Invito e condizioni specifiche - Mostra Mondiale Haflinger 2015

Invito e condizioni specifiche - Mostra Mondiale Haflinger 2015 Invito e condizioni specifiche - Mostra Mondiale Haflinger 2015 Invito e Condizioni Specifiche- Mostra Mondiale Haflinger 2015 Pag. 1 Invito e Condizioni Specifiche Mostra Mondiale Haflinger- 2015 1. Informazioni

Dettagli

MANUALE PER IL CONTROLLO UFFICIALE PRESSO OPERATORI DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE SETTORE DELLA RIPRODUZIONE EQUINA

MANUALE PER IL CONTROLLO UFFICIALE PRESSO OPERATORI DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE SETTORE DELLA RIPRODUZIONE EQUINA MANUALE PER IL CONTROLLO UFFICIALE PRESSO OPERATORI DELLA RIPRODUZIONE ANIMALE SETTORE DELLA RIPRODUZIONE EQUINA STATO DELLE REVISIONI Rev. N. SEZIONI REVISIONATE MOTIVAZIONE DELLA REVISIONE DATA ALLEGATI

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015 I edizione RASSEGNA D ARTE CONTEMPORANEA PITTURA SCULTURA - FOTOGRAFIA L Associazione culturale internazionale VerbumlandiArt,

Dettagli