COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO"

Transcript

1 COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, Frazione Taio Tel Fax pec: Decreto n. 69 dd DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO n. 69 di data OGGETTO: Determinazione delle funzioni, costi di costruzione e contributi di concessione. Il giorno alle ore nel Municipio, visti gli atti di ufficio, il COMMISSARIO STRAORDINARIO E M A N A il decreto in oggetto. Assiste il SEGRETARIO COMUNALE: GIANCARLO PASOLLI PARERI ISTRUTTORI a sensi art. 16 e comma 27 dell art. 17 L.R n. 10. Visto si esprime parere favorevole di regolarità tecnico amministrativa in ordine alla proposta in oggetto richiamata, ai sensi art. 81 del Testo Unico delle leggi sull ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, approvato con D.P.Reg , n. 3/L. Taio, 16 marzo 2015 IL SEGRETARIO COMUNALE f.to dott. Giancarlo Pasolli

2 OGGETTO: Determinazione delle funzioni, costi di costruzione e contributi di concessione. I L C O M M I S S A R I O S T R A O R D I N A R I O - Vista la L.R , n. 1 istitutiva, a far tempo dal del nuovo Comune di Predaia ; Visto il provvedimento della Giunta Provinciale di Trento di data di nomina del Commissario Straordinario dell ente; vista la deliberazione della Giunta Provinciale di Trento n. 1554/2013 approvazione nuova tabella funzioni modificate e integrate con la n. 1637/ n. 2088/2014 e n. 916/2014 relativa alla quantificazione del costo medio delle costruzioni; Ritenuta la necessità di determinare i valori delle funzioni, costi di costruzione e contributi di concessione per l anno 2015, sulle quali si basano le previsioni dello schema di bilancio preventivo; Effettuata una ricognizione della quantificazione dei costi per i servizi riportati nella tabella sotto riportata, come presenti nelle cinque realtà comunali precedenti alla fusione: CATEGORIE ATTIVITA' rientrati a titolo esemplificativo % di applicazione TAIO TRES SMARA NO COREDO VERVO A A1 RESIDENZA E ATTIVITA' AFFINI Residenza ordinaria Attività di servizio alla residenza con esclusione di quelle svolte al piano terra residenza ordinaria ai sensi dell'articolo 57, comma 2, lettera b), della legge urbanistica provinciale ovvero tutte le costruzioni destinate a scopo abitativo non rientranti nella categoria A2; Gli edifici tradizionali esistenti destinati originariamente ad attività agricole e silvo-pastorali di cui all'articolo 61 della legge urbanistica provinciale. Acconciatori, estetisti, studi medici e dentistici, sedi di associazioni, artigianato di servizio. 45,84 45,85 45,84 Piccoli uffici con superficie non superiore a 200 mq di SUL (purché la destinazione residenziale dell'edificio sia prevalente). Recupero sottotetti a fini abitativi Recupero dei sottotetti di edifici esistenti a fini abitativi per residenza ordinaria 34,38 34,38 A2 Residenza per il tempo libero e vacanze Comprende tutte le costruzioni destinate ad alloggi per il tempo libero e vacanze, ai sensi dell'articolo 57, comma 2, lettera a), della legge urbanistica provinciale 916,80 55,00 Nota 2 55,01 Nota 2 55,00 10% 91,68 Nota 2 A3 Residenza di Comprende gli edifici classificati 8% 79,46 59,60 99,32 8% 15%

3 lusso di lusso ai sensi del D.M. 2 agosto 1969; A4 ATTIVITA' TURISTICO RICETTIVA Esercizi alberghieri (l.p. 7/2002) Alberghi, alberghi garnì, residenze turistico alberghiere, villaggi albergo. 993,21 45,84 38,20 38,20 5% Extraalberghiero (art. 30 l.p. 7/2002) Extraalberghiero Esercizi agrituristici Rifugi alpini ed escursionistici Affitta camere, albergo diffuso, B&B, case appartamenti per vacanze, case per ferie, esercizi rurali, ostelli per la gioventù. Foresterie, pensionati studenteschi, casa della giovane, case religiose di ospitalità, centri vacanze per anziani o minori, convitti. 45,84 38,20 38,20 5% 45,84 38,20 38,20 5% 45,84 38,20 38,20 5% 45,84 38,20 38,20 5% B CAMPEGGI B1 Area 1,73 1,44 1,44 5% B2 Strutture Ricettive permanenti 45,84 38,20 38,20 5% C ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO ALL'INGROSSO Industria e Artigianato di produzione Tutte le lavorazioni produzione industriale di cose e di beni. 6,49 4,61 4,64 5% C1 Autotrasporto e magazzinaggi o Autotrasporto conto terzi, spedizioniere, noleggio con conducente taxi, rimessa di autoveicoli, facchinaggio/traslochi. 6,49 4,61 4,64 5% Commercio all'ingrosso Attività commerciali all'ingrosso. 6,49 4,61 4,64 5% C2 Impianti e piste Impianti di risalita e piste da sci. 6,49 4,61 4,64 5% C3 Attività di trasformazion e, conservazione e valorizzazione di prodotti agricoli e maneggi Attività destinate alla trasformazione, alla conservazione e/o alla valorizzazione dei prodotti del suolo e dell'allevamento (quali caseifici, cantine, oleifici, segherie, ecc., allevamenti industriali) per conto terzi. Altre attività di coltivazione di fondo (quali manufatti di limitate dimensioni) e maneggi. 6,49 19,47 4,61 4,64 5% 13,91 13,91 5% D COMMERCIO, ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI CONCENTRAZIONE

4 D1 COMMERCIO Medie strutture di vendita Grandi strutture di vendita Supermercati, centri commerciali. 36,72 26,23 26,23 5% D2 COMMERCIO DI VICINATO E PUBBLICI ESERCIZI Commercio al dettaglio di vicinato e altre attività di servizio Pubblici esercizi Esercizi di vicinato, farmacie, tabacchi, edicole. Bar, ristoranti, mense, rosticcerie, somministrazione alimentare, enoteca, sale giochi. 36,72 26,23 26,23 5% 36,72 26,23 26,23 5% Attività di servizio alla residenza svolte al piano terra acconciatori, estetisti, studi medici e dentistici, sedi di associazioni. 36,72 26,23 26,23 5% D3 ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E SERVIZI PUBBLICI D3.1 Attività direzionali e grandi uffici Sedi direzionali di attività o imprese, uffici di superficie superiore a 200 mq. 36,72 26,23 26,23 5% D3.2 Funzioni amministrativ e Servizi alle imprese, banche e assicurazioni, uffici postali. 36,72 26,23 26,23 5% D3.3 Servizi pubblici Attrezzature private di interesse comune, Attrezzature sportive, Cimiteri privati, fiere. 55,08 39,34 39,35 5% Attività diretta alla prestazione di servizi Strutture sanitarie e assistenziali non operanti in regime di convenzionamento o accreditamento con l amministrazione pubblica, luoghi di culto, stabilimenti termali, scuole private teatri, musei, biblioteche privati, cinema, discoteche, mense, sale da ballo. 36,72 26,23 26,23 5% Strutture sanitarie e assistenziali operanti in regime di convenzionamento o accreditamento con l'amministrazione pubblica. 18, % Parcheggi non pertinenziali. 55, % D4 ALTRE ATTIVITA' DI CONCENTRAZIONE Locali di elevata affluenza. 55, %

5 NOTE ALLA TABELLA - NOTA 1: Per gli interventi in centro storico della categoria A1 la percentuale di applicazione è il 5%; - NOTA 2: La categoria A2 non si applica nel Comune di Taio perché non rientra tra quelli individuati dalla Giunta provinciale ai sensi dell art. 57 della L.P. n. 1/2008; - NOTA 3: Riduzione ad un terzo del costo medio di costruzione per le attività di cui alle categorie C3, D3.2 e D3.3 della presente tabella, laddove le stesse vengano svolte in sottosuolo attraverso il recupero dei siti estrattivi e minerari esauriti. Ritenuto necessario procedere all'uniformazione dei costi suindicati in maniera tale da superare incongruenze e sperequazioni sull ambito territoriale del Comune di Predaia, individuando allo scopo una tabella dei costi da applicare da parte di ogni sportello presente nelle varie frazioni: CATEGORIE ATTIVITA' rientrati a titolo esemplificativo Costo medio di costruzione percentuale di applicazione IMPORTO CONTRIBUTO A RESIDENZA E ATTIVITA' AFFINI A1 Residenza ordinaria Attività di servizio alla residenza con esclusione di quelle svolte al piano terra residenza ordinaria ai sensi dell'articolo 57, comma 2, lettera b), della legge urbanistica provinciale ovvero tutte le costruzioni destinate a scopo abitativo non rientranti nella categoria A2; Gli edifici tradizionali esistenti destinati originariamente ad attività agricole e silvo-pastorali di cui all'articolo 61 della legge urbanistica provinciale. Acconciatori, estetisti, studi medici e dentistici, sedi di associazioni, artigianato di servizio. 45,84 Piccoli uffici con superficie non superiore a 200 mq di SUL (purché la destinazione residenziale dell'edificio sia prevalente). Recupero sottotetti a fini abitativi Recupero dei sottotetti di edifici esistenti a fini abitativi per residenza ordinaria 573,00 34,38 A2 Residenza per il tempo libero e vacanze Comprende tutte le costruzioni destinate ad alloggi per il tempo libero e vacanze, ai sensi dell'articolo 57, comma 2, lettera a), della legge urbanistica provinciale 916,80 10% 91,68 Nota 2 A3 Residenza di lusso Comprende gli edifici classificati di lusso ai sensi del D.M. 2 agosto 1969; A4 ATTIVITA' TURISTICO RICETTIVA 993,21 15% 148,98 Esercizi alberghieri (l.p. 7/2002) Alberghi, alberghi garnì, residenze turistico alberghiere, villaggi albergo. 6,00% 45,84

6 Extra-alberghiero (art. 30 l.p. 7/2002) Affitta camere, albergo diffuso, B&B, case appartamenti per vacanze, case per ferie, esercizi rurali, ostelli per la gioventù. 45,84 Extra-alberghiero Foresterie, pensionati studenteschi, casa della giovane, case religiose di ospitalità, centri vacanze per anziani o minori, convitti. 45,84 Esercizi agrituristici 45,84 Rifugi alpini ed escursionistici 45,84 B CAMPEGGI B1 Area 43,28 1,73 B2 Strutture Ricettive permanenti 45,84 C ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO ALL'INGROSSO Industria e Artigianato di produzione Tutte le lavorazioni produzione industriale di cose e di beni. 278,22 6,49 C1 Autotrasporto e magazzinaggio Autotrasporto conto terzi, spedizioniere, noleggio con conducente taxi, rimessa di autoveicoli, facchinaggio/traslochi. 278,22 6,49 Commercio all'ingrosso Attività commerciali all'ingrosso. 278,22 6,49 C2 Impianti e piste Impianti di risalita e piste da sci. 278,22 6,49 C3 Attività di trasformazione, conservazione e valorizzazione di prodotti agricoli e maneggi Attività destinate alla trasformazione, alla conservazione e/o alla valorizzazione dei prodotti del suolo e dell'allevamento (quali caseifici, cantine, oleifici, segherie, ecc., allevamenti industriali) per conto terzi. 278,22 6,49 Altre attività di coltivazione di fondo (quali manufatti di limitate dimensioni) e maneggi. 278,22 19,47 D COMMERCIO, ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI CONCENTRAZIONE D1 COMMERCIO Medie strutture di vendita Grandi strutture di vendita Supermercati, centri commerciali. 36,72

7 D2 COMMERCIO DI VICINATO E PUBBLICI ESERCIZI Commercio al dettaglio di vicinato e altre attività di servizio Esercizi di vicinato, farmacie, tabacchi, edicole. 36,72 Pubblici esercizi Bar, ristoranti, mense, rosticcerie, somministrazione alimentare, enoteca, sale giochi. 36,72 Attività di servizio alla residenza svolte al piano terra acconciatori, estetisti, studi medici e dentistici, sedi di associazioni. 36,72 D3 ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E SERVIZI PUBBLICI D3.1 Attività direzionali e grandi uffici Sedi direzionali di attività o imprese, uffici di superficie superiore a 200 mq. 36,72 D3.2 Funzioni amministrative Servizi alle imprese, banche e assicurazioni, uffici postali. 36,72 D3.3 Servizi pubblici Attrezzature private di interesse comune, Attrezzature sportive, Cimiteri privati, fiere. 55,08 Attività diretta alla prestazione di servizi Strutture sanitarie e assistenziali non operanti in regime di convenzionamento o accreditamento con l amministrazione pubblica, luoghi di culto, stabilimenti termali, scuole private teatri, musei, biblioteche privati, cinema, discoteche, mense, sale da ballo. 36,72 Strutture sanitarie e assistenziali operanti in regime di convenzionamento o accreditamento con l'amministrazione pubblica. 18,36 Parcheggi non pertinenziali. 55,08 D4 ALTRE ATTIVITA' DI CONCENTRAZIONE Locali di elevata affluenza. 55,08 NOTE ALLA TABELLA - NOTA 1: Per gli interventi in centro storico della categoria A1 la percentuale di applicazione è il 5%; - NOTA 2: La categoria A2 non si applica nei territori degli ex Comuni di Taio, Tres e Vervò perché non rientrano tra quelli individuati dalla Giunta provinciale ai sensi dell art. 57 della L.P. n. 1/2008; - NOTA 3: Riduzione ad un terzo del costo medio di costruzione per le attività di cui alle categorie C3, D3.2 e D3.3 della presente tabella, laddove le stesse vengano svolte in sottosuolo attraverso il recupero dei siti estrattivi e minerari esauriti.

8 - tutto ciò premesso, d e t e r m i n a 1. di uniformare i valori delle funzioni, costi di costruzione e contributi di concessione, con gli importi indicati nella tabella riportata nelle premesse del presente atto; 2. di dare atto che per le concessioni e SCIA in essere: - Nel caso di varianti in aumento il calcolo del contributo farà riferimento alle maggiori superfici con le nuove tariffe e non all importo già pagato; - per le varianti in diminuzione e per il rimborso di opere non realizzate il riferimento sarà all importo effettivamente pagato; - per il cambio di destinazione d uso si applica la differenza tra il novo importo e quello effettivamente versato. 3. Di dare atto che per i nuovi provvedimenti si applicano i nuovi valori; 4. che il presente atto abbia effetto dalla data di emissione; 5. di trasmettere copia del presente decreto presso gli uffici comunali al fine della immediata applicazione; 6. di dare atto, ai sensi dell art. 4 della L.P , n. 23 che avverso la presente deliberazione è ammesso ricorso al Tribunale di Amministrativo Regionale di Trento, entro 60 giorni, ai sensi degli artt. 13 e 29 del D.Lgs n. 104 o, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, ai sensi dell art. 8 del D.P.R n da parte di chi abbia un interesse concreto ed attuale. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO f.to Marco Endrizzi

9 Data lettura del presente verbale, viene approvato e sottoscritto. IL COMMISSARIO STRAORDINARIO f.to sig. Endrizzi Marco IL SEGRETARIO COMUNALE f.to dott. Pasolli Giancarlo REFERTO DI PUBBLICAZIONE (Art D.P.Reg n. 3/L) Certifico Io sottoscritto Segretario comunale, su conforme dichiarazione del dipendente incaricato, che copia del presente verbale viene pubblicata dal giorno 16 marzo 2015 al giorno 26 marzo 2015 all albo pretorio e precisamente per 10 giorni consecutivi. Taio, 16 marzo 2015 IL SEGRETARIO COMUNALE dott. Pasolli Giancarlo Copia conforme all originale, in carta libera per uso amministrativo Taio, 16 marzo 2015 IL SEGRETARIO COMUNALE dott. Pasolli Giancarlo

ALLEGATI ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N. 1553 DEL 26 LUGLIO 2013 1. Dimensioni minime dei posti macchina

ALLEGATI ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N. 1553 DEL 26 LUGLIO 2013 1. Dimensioni minime dei posti macchina ALLEGATI ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N. 1553 DEL 26 LUGLIO 2013 1 Tabella A Tabella B Tabella C Tabella D Funzioni e quantità minime Dimensioni minime dei posti macchina Dimensioni minime

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 84

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 138

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 58

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 136

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 73

Dettagli

Supplemento n. 2 al B.U. n. 31/I-II del 30/07/2013 / Beiblatt Nr. 2 zum Amtsblatt vom 30/07/2013 Nr. 31/I-II

Supplemento n. 2 al B.U. n. 31/I-II del 30/07/2013 / Beiblatt Nr. 2 zum Amtsblatt vom 30/07/2013 Nr. 31/I-II 29 85451 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2013 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 26 luglio 2013, n. 1553 Modificazioni alle disposizioni attuative della legge urbanistica

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna TURISMO Turismo L Indagine sulla capacità degli esercizi ricettivi è una rilevazione censuaria condotta annualmente con l obiettivo di fotografare, al 31 dicembre di

Dettagli

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione Comune di Brescia Oneri di Tariffe Oneri di definite con deliberazione del Consiglio Comunale n. 260 P.G. n. 49199 del 20/12/2004 Adeguate in base alla L.R. n. 12 dell 11-03-2005 (tabella 1) (art. 60)

Dettagli

La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia.

La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia. La normativa sulle strutture turistico ricettive aperte al pubblico nella regione Sicilia. Indice delle normative Per le strutture ricettive: Regione siciliana - Legge regionale 6 aprile 1996, n. 27; Regione

Dettagli

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia

Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia Classificazione delle strutture ricettive alberghiere di Milano e provincia 6 7 8 12 novembre 2012 Istituto Moreschi via San Michele del Carso, 25 Milano 0 1 INDICE 1. Riferimenti normativi 2. Funzioni

Dettagli

Verbale di Deliberazione n. 04/2015

Verbale di Deliberazione n. 04/2015 AMMINISTRAZIONE SEPARATA USI CIVICI DI DERCOLO COMUNE DI CAMPODENNO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione n. 04/2015 OGGETTO: Polizza assicurativa Uffici e Studi a protezione della sede ASUC e del

Dettagli

U.P. Energia - Regione del Veneto F.A.Q. Certificazione Energetica ultimo aggiornamento: 01 agosto 2013 SOMMARIO

U.P. Energia - Regione del Veneto F.A.Q. Certificazione Energetica ultimo aggiornamento: 01 agosto 2013 SOMMARIO SOMMARIO CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI... 2 Normativa, obblighi e campo di applicazione... 2 Soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici... 3 Modalità di invio... 4 Quesiti

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 167 del 24-12-2014 della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA PER IDEAZIONE, PROGETTAZIONE, STAMPA DEPLIANT ISTITUZIONALE DI PALAZZO

Dettagli

Comune di Chiaravalle

Comune di Chiaravalle ALLEGATO A - NUOVE TARIFFE (approvate con Delibera G.C. n. del ) Determinazione dei valori dei Diritti di Segreteria istituiti con il comma 10 dell art. 10 del D.L. 18/01/1993 n. 8, convertito con Legge

Dettagli

Ai sensi delle L.R. 1/2007 e 33/2009, delle DGR 4502/2007, 6919/2008 e 8547/08 e del D.L. 78/2010 conv. in L.122/2010. Il/La sottoscritto/a

Ai sensi delle L.R. 1/2007 e 33/2009, delle DGR 4502/2007, 6919/2008 e 8547/08 e del D.L. 78/2010 conv. in L.122/2010. Il/La sottoscritto/a Al Comune di 0 1 5 1 4 6 Cognome Codice Fiscale Nome Data di nascita: / / Cittadinanza: Sesso M F Luogo di nascita: Stato Comune Prov. Residenza: Comune Prov. Via, Piazza n C.A.P E-mail: Se disponibile,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE n. 3/2015 del Comitato di Amministrazione

VERBALE DI DELIBERAZIONE n. 3/2015 del Comitato di Amministrazione AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI USI CIVICI DI SEGNO COMUNE DI PREDAIA (Provincia di Trento) con sede in Via Barbacovi 4 frazione Taio -38012 PREDAIA - Tel. (0463) 468114 - Fax 468521 Codice fiscale e p.iva

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA. (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 70 DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI PREDAIA. (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 70 DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI PREDAIA (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 70 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Modifiche alla deliberazione della giunta comunale n. 33 di data 09.07.2015 avente ad oggetto

Dettagli

Comunità Rotaliana - Königsberg VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 61. dell Organo esecutivo della Comunità

Comunità Rotaliana - Königsberg VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 61. dell Organo esecutivo della Comunità Comunità Rotaliana - Königsberg (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 61 dell Organo esecutivo della Comunità OGGETTO: Approvazione della concessione in comodato gratuito della struttura del

Dettagli

COMUNE DI ALBIANO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 06 del Consiglio Comunale

COMUNE DI ALBIANO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 06 del Consiglio Comunale COPIA COMUNE DI ALBIANO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 06 del Consiglio Comunale Oggetto: APPROVAZIONE TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PER L ANNO 2015. L anno duemilaquindici, il giorno

Dettagli

BOLLO COME DA NORMATIVA VIGENTE

BOLLO COME DA NORMATIVA VIGENTE QUADRO A L.R. n. 33/2002. Richiesta di classificazione di esercizio di casa per ferie. l sottoscritt in qualità di dell ente / associazione / soc. coop. / società proprietario / locatario della struttura

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 23 del 04-03-2015 della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA PER TRASPORTO STUDENTI I.T.C. F. & G. FONTANA di ROVERETO, PER PROSECUZIONE

Dettagli

DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - TABELLA ADOTTATA CON

DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - TABELLA ADOTTATA CON C I T T A' D I G A L A T I N A CITTA DI GALATINA Prov. di Lecce DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE-SUAP- PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A) DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO

Dettagli

Verbale di Deliberazione n. 18/2014

Verbale di Deliberazione n. 18/2014 AMMINISTRAZIONE SEPARATA USI CIVICI DI DERCOLO COMUNE DI CAMPODENNO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione n. 18/2014 OGGETTO: Liquidazione polizza assicurativa sul fabbricato di Malga Loverdina

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA DIRITTI DI SEGRETERIA ED ISTRUTTORIA SERVIZI ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP IN VIGORE DAL 01/01/2015 ALLEGATO B PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DIRITTI SUAP PROCEDIMENTI UNICI Impianti produttivi* richiesta avvio

Dettagli

PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE

PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE Nome procedimento: Segnalazione Certificata Inizio Attività per l'esercizio di Somministrazione di Alimenti e Bevande. SCIA per l'esercizio di Somministrazione

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 154 del 10-12-2014 della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ISTITUZIONE DEL DIRITTO FISSO PER GLI ACCORDI DI SEPARAZIONE CONSENSUALE, RICHIESTA

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI UBICAZIONE UFFICIO SUAP : PIAZZA GARIBALDI N.1, PIANO 1. DIRITTI DI ISTRUTTORIA: NESSUNO

INFORMAZIONI GENERALI UBICAZIONE UFFICIO SUAP : PIAZZA GARIBALDI N.1, PIANO 1. DIRITTI DI ISTRUTTORIA: NESSUNO COMUNE DI LORETO PROVINCIA DI ANCONA SETTORE II - Area Attività Economiche - Sportello Unico Attività Produttive e Polizia Amministrativa RESPONSABILE : Magg. Dott. Norberto Garbati ELENCO PROCEDIMENTI

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI DELIBERAZIONE N. 23 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Tassa Raccolta Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani (TARSU): determinazione tariffe anno

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 24/2003 del Consiglio comunale

Verbale di Deliberazione N. 24/2003 del Consiglio comunale COMUNE DI CAMPODENNO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione N. 24/2003 del Consiglio comunale Adunanza di prima convocazione - Seduta pubblica OGGETTO: L.P. 05.09.1991 n. 22 - ART. 42 bis VARIANTE

Dettagli

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese)

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) COPIA COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera N. 51 del 28/05/2012 OGGETTO: EAME ED APPROVAZIONE DELLE TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DELLA TASSA PER

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

COMUNE DI PEIO. Provincia di Trento. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 147 della Giunta comunale

COMUNE DI PEIO. Provincia di Trento. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 147 della Giunta comunale COMUNE DI PEIO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 147 della Giunta comunale OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO E SCHEMA DI CONVENZIONE, AVENTE AD OGGETTO LA PREDISPOSIZIONE DELLA RETE DI ACCESSO

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. SI RITIENE OPPORTUNO aumentare per l anno 2009 le seguenti tariffe:

LA GIUNTA COMUNALE. SI RITIENE OPPORTUNO aumentare per l anno 2009 le seguenti tariffe: LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO: che la TRSU Tassa per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani Interni è stata istituita con il Capo III, del D.Lgvo 15 novembre 1992, n.507 e dallo stesso disciplinata, con

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale. n. 14 dd. 21.01.2015

Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale. n. 14 dd. 21.01.2015 Deliberazione n. 14 dd. 21.01.2015 Pagina 1 di 5 COMUNE DI SAN LORENZO DORSINO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale n. 14 dd. 21.01.2015

Dettagli

Comunità Rotaliana - Königsberg

Comunità Rotaliana - Königsberg Comunità Rotaliana - Königsberg (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 119 dell Organo esecutivo della Comunità OGGETTO: Fondo Unico Territoriale- budget territoriale. Comune di Lavis Lavori

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 72 del 15-07-2015 della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: REALIZZAZIONE MANIFESTAZIONE LA GIORNATA DELL ARTISTA IN TRENTINO - TOTEMBLUEART 2015

Dettagli

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE (Art. 79 D.P.Reg. 01.02.2005, nr. 3/L) IL SEGRETARIO COMUNALE Tanel dott. Maurizio CERTIFICATO DI ESECUTIVITA

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE (Art. 79 D.P.Reg. 01.02.2005, nr. 3/L) IL SEGRETARIO COMUNALE Tanel dott. Maurizio CERTIFICATO DI ESECUTIVITA -originale - - copia - COMUNE DI ANDALO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 118 Della Giunta Comunale OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON TRENTINO NETWORK S.R.L. PER LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

OGGETTO: Nota Regione Piemonte Precisazioni in merito all art. 48 LR 56/77, così come modificato dalla LR 3/2013 e al DPR 380/01

OGGETTO: Nota Regione Piemonte Precisazioni in merito all art. 48 LR 56/77, così come modificato dalla LR 3/2013 e al DPR 380/01 Via Conte Verde, 125-14100 ASTI Casella Postale 130 Tel. +39 0141.481111 Fax. +39 0141.484095 e-mail: protocollo@pec.asl.at.it P.I. / Cod. Fisc. 01120620057 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER L IMPRENDITORIA GIOVANILE

AGEVOLAZIONI PER L IMPRENDITORIA GIOVANILE AGEVOLAZIONI PER L IMPRENDITORIA GIOVANILE Disciplina di riferimento DGR n. 2216 del 3 dicembre 2013 (BUR n. 113 del 24 dicembre 2013) Disposizioni Operative Uniche per lo sviluppo del Sistema Produttivo

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 96 del 01-10-2015 della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Acquisto delle pubblicazioni: Alla scoperta delle incisioni rupestri del Monte Baldo

Dettagli

Visura storica senza valore di certificazione

Visura storica senza valore di certificazione Visura storica senza valore di certificazione LUX CARGO SRL Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CON UNICO SOCIO Codice fiscale: 03898760875 Numero REA: MI - 1874821 Estremi di firma digitale

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo

Sintesi statistiche sul turismo Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2014 Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori... 3 Capacità degli esercizi ricettivi... 3 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi...

Dettagli

UFFICIO COMMERCIO - LINEE GUIDA DEI PROCEDIMENTI. RESPONSABILE DOTT. STEFANO ANTONEL - indirizzo: Piazza Manin n. 9

UFFICIO COMMERCIO - LINEE GUIDA DEI PROCEDIMENTI. RESPONSABILE DOTT. STEFANO ANTONEL - indirizzo: Piazza Manin n. 9 UFFICIO COMMERCIO - LINEE GUIDA DEI PROCEDIMENTI Denominazione e/o oggetto del procedimento artigianali di estetista, acconciatore, tatuaggio e piercing (apertura ex novo, trasferimento di sede, ampliamento/riduzione

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 25 settembre 2003, n. 28-149/Leg. (Registrato alla Corte dei conti il 29.10.2003, registro 1, foglio 14) Regolamento di esecuzione della legge provinciale 15 maggio

Dettagli

OGGETTO: Affidamento incarico per realizzazione sito internet Comune di Tuenno.

OGGETTO: Affidamento incarico per realizzazione sito internet Comune di Tuenno. OGGETTO: Affidamento incarico per realizzazione sito internet Comune di Tuenno. LA GIUNTA COMUNALE Vista la deliberazione della Giunta comunale n. 1 di data 07.01.2010, immediatamente esecutiva, con la

Dettagli

Comunità Rotaliana - Königsberg

Comunità Rotaliana - Königsberg Comunità Rotaliana - Königsberg (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 62 dell Organo esecutivo della Comunità Oggetto: Iniziativa Un negozio per amico. Piano Sociale della Comunità Rotaliana-

Dettagli

COMUNE DI TODI (Provincia di Perugia)

COMUNE DI TODI (Provincia di Perugia) COMUNE DI TODI (Provincia di Perugia) DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 92 DEL 25 MARZO 2010 Oggetto: Tassa smaltimento Rifiuti Solidi Urbani TARSU Determinazione tariffe anno 2010. L anno duemiladieci

Dettagli

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I ONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 17

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I ONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 17 C o p i a COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I ONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 17 OGGETTO: CONFERMA T.A.R.S.U. ANNO 2009 L anno duemilanove addì dodici del mese di febbraio

Dettagli

Comunità della Valle di Cembra

Comunità della Valle di Cembra Comunità della Valle di Cembra PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 132 del Comitato esecutivo della Comunità OGGETTO: D.P.G.R. 23/06/1997, n. 8/L art. 5 Comma 2 Testo unificato delle LL.RR.

Dettagli

APE 2015 - VADEMECUM

APE 2015 - VADEMECUM APE 2015 - VADEMECUM Ministero dello Sviluppo Economico Decreti attuativi del 26 giugno 2015 (Supplemento Ordinario n. 39 alla G.U. n. 162 del 15 luglio 2015) Cosa cambia per gli agenti immobiliari in

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLI D'ONGINA Provincia di PIACENZA COPIA Deliberazione N. 51 del 14/06/2012

COMUNE DI MONTICELLI D'ONGINA Provincia di PIACENZA COPIA Deliberazione N. 51 del 14/06/2012 COMUNE DI MONTICELLI D'ONGINA Provincia di PIACENZA COPIA Deliberazione N. 51 del 14/06/2012 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: TASSA PER LO SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI. CONFERMA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 148/2010 della Giunta comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 148/2010 della Giunta comunale COMUNE DI NAGO-TORBOLE PROVINCIA DI TRENTO Ufficio Delibere originale VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 148/2010 della Giunta comunale OGGETTO: Consegna ai familiari delle ceneri di persona defunta e dispersione

Dettagli

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Settore: Esercizio di vicinato Operazione: Attività artigianali e di servizio...3 Operazione: Commercio di vicinato...3 Operazione: Vendite straordinarie...3

Dettagli

Programmi Integrati di Agevolazione PIA TURISMO (Art. 50 Reg. Regionale 17/2014)

Programmi Integrati di Agevolazione PIA TURISMO (Art. 50 Reg. Regionale 17/2014) Programmi Integrati di Agevolazione PIA TURISMO (Art. 50 Reg. Regionale 17/2014) Avviso a sportello a partire dal 03 giugno 2015 La gestione del presente strumento è di competenza della Regione Puglia

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 419/2013

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 419/2013 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 419/2013 OGGETTO: Approvazione diritti di istruttoria relativi ai procedimenti gestiti dal SUAP a titolo di rimborso delle

Dettagli

COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO)

COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 250 del registro delibere Data 10.07.2015 OGGETTO: Proroga per il periodo dal 10.7.2015 al 10.7.2016

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A. Cognome e Nome Carica Presente SINDACO DEGLI ESPOSTI GIULIANA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A. Cognome e Nome Carica Presente SINDACO DEGLI ESPOSTI GIULIANA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA Comunicata ai Capigruppo C O P I A il Nr. Prot. TASSA RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI. DETERMINAZIONE TARIFFE ANNO

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale. n. 58 dd. 07.04.2015

Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale. n. 58 dd. 07.04.2015 Deliberazione n. 58 dd. 07.04.2015 Pagina 1 di 5 COMUNE DI SAN LORENZO DORSINO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale n. 58 dd. 07.04.2015

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 152 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 152 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 152 della Giunta Comunale OGGETTO: Concessione quota anticipazione sul trattamento di fine rapporto al dipendente signor Bugna Cristian.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

CARTA DEI SERVIZI ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CARTA DEI SERVIZI ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CDR 16 ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE - INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Il Settore opera nel contesto delle

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE

CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE 1) Musei, Biblioteche, Scuole, Associazioni, Luoghi di culto Musei e gallerie pubbliche e private Biblioteche Scuole pubbliche di ogni ordine e grado Scuole parificate

Dettagli

Istruzioni per presentare le pratiche on-line (versione aggiornata al 23/08/2013)

Istruzioni per presentare le pratiche on-line (versione aggiornata al 23/08/2013) Istruzioni per presentare le pratiche on-line (versione aggiornata al 23/08/2013) a) Pratica on-line 1. Si informa che per le scia/comunicazioni riportate nell elenco sotto indicato il sistema sarà operativo

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 29 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 29 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 29 della Giunta Comunale OGGETTO: Spese condominiali Edificio Pluriuso di Folgarida. Approvazione del Conto Consuntivo esercizio 2012/2013

Dettagli

COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO)

COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) COMUNE DI VALLARSA (PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO) Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 013 del registro delibere Data 31.01.2014 OGGETTO: Approvazione dello schema di convenzione per la disciplina

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO COMUNITA MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE COMUNE DI CHIOMONTE VERBALE DI DELIBERAZIONE. della GIUNTA COMUNALE n.

PROVINCIA DI TORINO COMUNITA MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE COMUNE DI CHIOMONTE VERBALE DI DELIBERAZIONE. della GIUNTA COMUNALE n. COPIA PROVINCIA DI TORINO COMUNITA MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE COMUNE DI CHIOMONTE VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE n. 38/13 OGGETTO: DETERMINAZIONE DEL TASSO DI COPERTURA DEI SERVIZI

Dettagli

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2 Comune di Castelverde Prov. di Cremona Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015 2017 Allegato 2 Processi e procedimenti riconducibili alle aree a rischio A. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale. n. 60 dd. 10.04.2015

Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale. n. 60 dd. 10.04.2015 Deliberazione n. 60 dd. 10.04.2015 Pagina 1 di 5 COMUNE DI SAN LORENZO DORSINO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione del Commissario straordinario con i poteri della Giunta comunale n. 60 dd. 10.04.2015

Dettagli

FINANZIAMENTI E INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

FINANZIAMENTI E INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO Incontro informativo su FINANZIAMENTI E INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO Sede di Nocera Frigor Srl - Via Soleto, Martano (Lecce) 8 novembre 2010 Antonio Nocera Nocera Frigor Srl Salvatore

Dettagli

Comunità della Valle di Cembra

Comunità della Valle di Cembra Comunità della Valle di Cembra PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 103 dell Organo esecutivo della Comunità OGGETTO: Rendiconto vacanza studio a Wimbledon 1^ turno. Integrazione impegno di

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA TURISTICO ALBERGHIERA. Il sottoscritto: Cognome: Nome: Data di nascita / / Cittadinanza Sesso M F

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA TURISTICO ALBERGHIERA. Il sottoscritto: Cognome: Nome: Data di nascita / / Cittadinanza Sesso M F Allo Sportello Unico del Comune di POSITANO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA TURISTICO ALBERGHIERA 1. Dati impresa Il sottoscritto: Cognome: Nome: Codice Fiscale: Data di nascita / / Cittadinanza

Dettagli

AVVERTENZA. I diritti di istruttoria non sono rimborsabili.

AVVERTENZA. I diritti di istruttoria non sono rimborsabili. AVVERTENZA Le istanze / SCIA / DIA che perverranno senza la ricevuta dell avvenuto pagamento dei diritti d, come di seguito riportati, verranno ritenute nulle e pertanto l ufficio procederà all archiviazione

Dettagli

Provincia di Siena ANNO 2015 DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE SUCCESSIVAMENTE AL GIORNO 20/04/2015

Provincia di Siena ANNO 2015 DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE SUCCESSIVAMENTE AL GIORNO 20/04/2015 AREA TECNICA Responsabile dell Area: Dott. Urbanista Luigi Pucci ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA COSTO DI COSTRUZIONE DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 05/2015 del Consiglio Comunale

Verbale di deliberazione n. 05/2015 del Consiglio Comunale originale - copia COMUNE DI BRESIMO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 05/2015 del Consiglio Comunale Adunanza di prima convocazione - Seduta pubblica. Oggetto:Imposta immobiliare semplice

Dettagli

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 1 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DEL PERSONALE

Dettagli

Sistema Regionale SUAP della Calabria

Sistema Regionale SUAP della Calabria Sistema Regionale SUAP della Calabria Vademecum per la gestione dell accertamento del pagamento delle Tasse di concessione regionale (Dipartimento Regionale Bilancio-Settore TRIBUTI), per le attività economiche

Dettagli

Comunità Rotaliana - Königsberg

Comunità Rotaliana - Königsberg Comunità Rotaliana - Königsberg (Provincia di Trento) VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 4 dell Organo esecutivo della Comunità Oggetto: Coperture assicurative automezzi della Comunità e alloggi protetti siti

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO COMUNE DI ORISTANO COMUNI DE ARISTANIS COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO NR. 016 DEL 27.09.2011 OGGETTO: D.P.R. 6 GIUGNO 2001 NR. 380 E SS.MM.II., ONERI RELATIVI ALLE CONCESSIONI EDILIZIE,

Dettagli

Legge Regionale n. 27 del 06 04 1996

Legge Regionale n. 27 del 06 04 1996 Legge Regionale n. 27 del 06 04 1996 Norme per il turismo (Gazzetta Ufficiale Regione Siciliana 11 04 1996 n. 17) Regione Siciliana L'Assemblea Regionale Siciliana ha approvato Il Presidente regionale

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta comunale. n. 28 dd. 08.09.2015

Verbale di Deliberazione della Giunta comunale. n. 28 dd. 08.09.2015 Deliberazione n. 28 dd.08.09.2015 Pagina 1 di 7 COMUNE DI SAN LORENZO DORSINO Provinci a di T r en to Verbale di Deliberazione della Giunta comunale n. 28 dd. 08.09.2015 OGGETTO: Lavori di ampliamento

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 07/2000 della Giunta comunale

Verbale di Deliberazione N. 07/2000 della Giunta comunale COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO Verbale di Deliberazione N. 07/2000 della Giunta comunale OGGETTO: Intervento finanziario per l'eliminazione delel barriere architettoniche degli edifici privati.

Dettagli

COMUNE DI MONTEGIORGIO

COMUNE DI MONTEGIORGIO COMUNE DI MONTEGIORGIO (Provincia di ASCOLI PICENO) STUDIO PRELIMINARE DI FATTIBILITA FINALIZZATO ALL AMPLIAMENTO DEL CENTRO COMMERCIALE ROSSETTI Località: Via Faleriense Est, 81 63025 Montegiorgio (AP)

Dettagli

Prot. GR482652 Roma 10/09/2015. Oggetto: Regolamento regionale n. 8 del 7/8/2015 Nuova Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere.

Prot. GR482652 Roma 10/09/2015. Oggetto: Regolamento regionale n. 8 del 7/8/2015 Nuova Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere. AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO IL DIRETTORE Prot. GR482652 Roma 10/09/2015 A Roma Capitale A tutti i Responsabili degli Uffici SUAP o SUAR dei Comuni del Lazio Alla Città Metropolitana di Roma Capitale

Dettagli

COMUNE DI PEIO. Provincia di Trento. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 131 della Giunta comunale

COMUNE DI PEIO. Provincia di Trento. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 131 della Giunta comunale COMUNE DI PEIO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 131 della Giunta comunale OGGETTO: STIPULA CON LA INSER S.P.A. CON SEDE IN TRENTO POLIZZE DI ASSICURAZIONE DANNI AGLI IMPIANTI IDROELETTRICI

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

Comunità della Valle di Cembra

Comunità della Valle di Cembra Comunità della Valle di Cembra PROVINCIA DI TRENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 122 dell Organo esecutivo della Comunità OGGETTO: Approvazione dello schema di accordo decentrato per l individuazione dei

Dettagli

COMUNE DI COMMEZZADURA

COMUNE DI COMMEZZADURA COMUNE DI COMMEZZADURA PROVINCIA DI TRENTO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 04 del Consiglio comunale OGGETTO: Imposta Immobiliare Semplice - approvazione aliquote, detrazioni e deduzioni d'imposta per

Dettagli

CAPO I STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE, CAMPEGGI E VILLAGGI TURISTICI

CAPO I STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE, CAMPEGGI E VILLAGGI TURISTICI LEGGE REGIONALE 23 marzo 2000, n. 42 Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. 3.4.2000 Bollettino Ufficiale della Regione Toscana - n. 15 omissis TITOLO II IMPRESE TURISTICHE CAPO I STRUTTURE

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento ORIGINALE COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento Verbale di deliberazione N. 12 del 12-03-2015 del CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA IMMOBILIARE SEMPLICE - APPROVAZIONE ALIQUOTE, DETRAZIONI e DEDUZIONI

Dettagli

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.it REGOLAMENTO E TABELLE PARAMETRICHE DI CALCOLO PER LA DETERMINAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 79 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 79 della Giunta Comunale COMUNE DI CLOZ Provincia di Trento originale VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 79 della Giunta Comunale OGGETTO: Incarico per progettazione e direzione lavori intervento compreso nelle somme a disposizione dell

Dettagli

Commercio e artigianato

Commercio e artigianato Commercio e artigianato L ufficio: riceve le segnalazioni di inizio attività, variazione e trasformazione, cessazione di attività commerciali tratta il commercio su area privata, in particolare: - le comunicazioni

Dettagli

CONSUMATORI TURISTI. Diritti del consumatore turista. by CODACONS. by CODACONS

CONSUMATORI TURISTI. Diritti del consumatore turista. by CODACONS. by CODACONS CONSUMATORI TURISTI DIRITTI DEL CONSUMATORE TURISTA E LE CONSEGUENZE LEGATE AL MANCATO RISPETTO DELLA NORMATIVA SULLA SANITÀ ED IGIENE NELLE STRUTTURE RICETTIVE I VIAGGI Eventi e Situazioni: NEGATO IMBARCO

Dettagli

TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI A PAGAMENTO

TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI A PAGAMENTO COPIA COMUNE DI ALBIANO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 16 del Consiglio Comunale Oggetto: SERVIZI CIMITERIALI. APPROVAZIONE TARIFFE ANNO 2014 L anno duemilaquattordici, il giorno quattordici maggio alle ore

Dettagli

1. Dati generali dell intervento 1.1 - Ubicazione intervento (Riportare contenuto del quadro 3 del MURAD)

1. Dati generali dell intervento 1.1 - Ubicazione intervento (Riportare contenuto del quadro 3 del MURAD) SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA ALLEGATO B-33 Attività Ricettive EXTRALBERGHIERE Ultimo Aggiornamento: 29/09/2015 D.Lgs n.59/2010 ART.83 - L.R. Lazio n.13/2007 Regolamento Regionale n. 8/2015 1. Dati generali

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES COMUNE DI SERRENTI Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE -

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE - Parte I N. 24 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 16-6-2008 4375 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE - Legge Regionale 4 giugno 2008, n. 6. DISCIPLINA DELLA CLASSIFICAZIONE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA LICENZA DI TAXI IL DIRIGENTE

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA LICENZA DI TAXI IL DIRIGENTE Direzione Sviluppo Economico e Valorizzazione Assets Patrimoniali e Territoriali Resp. Procedimento: D.ssa Rosaria Volpe Resp. Istruttoria: Rag. Pietro Losi BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA LICENZA

Dettagli

OGGETTO: Autorizzazione alla stipula di polizza assicurazione RCA nuovo trattore Massey Ferguson mod. 5460DT Targa UMA BH639G LA GIUNTA COMUNALE

OGGETTO: Autorizzazione alla stipula di polizza assicurazione RCA nuovo trattore Massey Ferguson mod. 5460DT Targa UMA BH639G LA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Autorizzazione alla stipula di polizza assicurazione RCA nuovo trattore Massey Ferguson mod. 5460DT Targa UMA BH639G LA GIUNTA COMUNALE Richiamata la Determina del Servizio Tecnico comunale n.

Dettagli