EG Energy from the Ground

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EG Energy from the Ground"

Transcript

1 Experiment 2009 EG Energy from the Ground Progetto d!impresa Berti Giulio Cavina Marco Dal Fiume Riccardo Meneguzzo Lorenzo 1

2 Indice 1! L'idea generale e la mission! L"idea! La mission! Perchè questo progetto! ! Il settore produttivo e la concorrenza! Geotermico e relative applicazioni!... 4 Introduzione Geotermia a bassa entalpia Sonde Geotermiche Verticali 2.2 Entrata nel settore! Concorrenza!... 9 Concorrenti di altri settori il cui prodotto è sostitutivo rispetto al nostro 2.4 I nostri punti di forza rispetto ai concorrenti! ! Aree di attività dell'impresa! Le linee di prodotto! I clienti potenziali! Gli incroci tra le linee di prodotto e le tipologie di clienti! ! Come è organizzata l'attività imprenditoriale! La produzione! La vendita e la distribuzione del prodotto! ! Prospetto degli investimenti! ! Conclusioni!

3 1! L'idea generale e la mission 1.1 L!idea Il problema energetico è uno dei maggiori problemi mondiali. Secondo la BP, il petrolio disponibile è sufficiente per circa 40 anni a partire dal 2000, supponendo di continuarne l'estrazione al ritmo attuale, quindi senza tenere conto della continua crescita della domanda mondiale, che si colloca intorno al 2% annuo. Ma al momento dell'estrazione dell'ultima goccia di petrolio, l'umanità dovrà già da tempo aver smesso di contare su questa risorsa, in quanto man mano che i pozzi si vanno esaurendo la velocità con cui si può continuare ad estrarre decresce, costringendo a ridurre i consumi o utilizzare altre fonti energetiche. L"utilizzo dell"energia geotermica nel Mondo è attualmente in forte crescita. Nel 2005, la potenza installata ammontava a circa 28"000 MWth. Stessa considerazione per quanto riguarda gli impianti di produzione di elettricità, la cui attuale potenza totale installata raggiunge gli 8#900 MWel. Nuove centrali sono in costruzione in dieci Paesi, per una produzione totale di oltre 500 MWel; entro il 2010, sarà superata la soglia dei 10"000 MWel La maggior parte della popolazione ignora i vantaggi offerti dalle recenti tecnologie geotermiche. Basti pensare che è possibile ottenere potenze fino a 5-6 volte superiori rispetto alla potenza elettrica assorbita dalla PdC. In pratica per ottenere 5 kw di potenza per il riscaldamento domestico basta prendere 1 kw sotto forma di energia elettrica e gli altri 4 kw sono forniti gratuitamente dal terreno. 1.2 La mission La nostra cooperativa è nata per offrire al cliente un impianto di riscaldamento e raffrescamento ad energia rinnovabile in grado di garantire un notevole risparmio energetico nonché economico. L"impresa opera nel campo della termosanitaria e e si occupa di: realizzare impianti idraulici standard (sanitari, radiatori, manutenzione impianti idraulici, etc.) progettare e installare impianti di riscaldamento e raffrescamento geotermico Il nostro target è inizialmente il privato che vuole costruirsi la casa nuova, ristrutturare quella vecchia o semplicemente cambiare la caldaia. In un prossimo futuro c'è la possibilità di uno sviluppo verso il settore commerciale/industriale. 1.3 Perchè questo progetto Il geotermico, in Italia, non è molto sviluppato, al contrario di altri paesi europei come ad esempio la Svizzera. Il risparmio energetico e l"utilizzo di energie rinnovabili per noi sono valori importanti sui quali puntare per avere un mondo più pulito e libero dai combustibili fossili. Oltretutto questo è un settore che recentemente gode di una certa attenzione sia da parte dello Stato sia da parte dei cittadini e ciò è molto interessante a livello economico. 3

4 2! Il settore produttivo e la concorrenza 2.1 Geotermico e relative applicazioni Introduzione Il calore terreste è una fonte di energia durevole per la produzione di calore e di elettricità che, non dipende né dalle condizioni climatiche, né dalla stagione o dal momento della giornata. Questo calore proviene essenzialmente dalla radioattività naturale delle rocce della crosta terrestre e, in minima parte, dagli scambi termici con le zone più profonde della Terra. Il calore terrestre è quindi una fonte di energia praticamente inesauribile. Alla luce di questa considerazione, la geotermia ha sensibilmente guadagnato importanza negli ultimi anni e suscita grandi speranze nel campo dell'approvvigionamento energetico. L'importanza della geotermia negli scenari d'avvenire in materia di politiche energetiche è in costante crescita. Geotermia e Pompe di Calore Le Pompe di Calore ricavano calore esclusivamente dall'ambiente, prelevando e utilizzando l'energia termica disponibile nel terreno, nelle acque di falda o nell'aria. Questo calore naturale gratuito viene integrato dal lavoro meccanico prodotto dalla macchina che permette di elevare le temperature dei fluidi citati a livelli più alti. Un processo di recupero energetico di tal genere è altamente remunerativo poiché la quantità di energia che si riesce a recuperare dai fluidi naturali (aria, acqua, terra) permette di ottenere valori di rendimento molto elevati. Basti pensare che è possibile ottenere potenze fino a 5-6 volte superiori rispetto alla potenza elettrica assorbita dal compressore. In pratica per ottenere 6 kw di potenza per il riscaldamento domestico basta prendere 1 kw sotto forma di energia elettrica e gli altri 4,5 kw sono forniti gratuitamente dal terreno. In linea di principio il funzionamento di una pompa di calore è molto semplice. Se in un frigorifero il calore viene trasferito dall'interno verso l'esterno, la pompa di calore trasferisce il calore presente in ambiente, attraverso l'impianto di riscaldamento, verso l'interno, cioè verso gli spazi abitativi. Tale principio, già razionale sotto l'aspetto fisico, diventa anche attuale sul piano industriale ed economico. Sono sistemi che garantiscono le maggiori economicità di esercizio e offrono il massimo rispetto per l'ambiente. La produzione di calore avviene senza combustione e quindi non vengono liberati gas nocivi. Inoltre non risentono delle continue fluttuazioni delle quotazioni dei combustibili fossili sul mercato internazionale. Bisogna considerare che con tali unità non sono necessari camini, eventuali magazzini per la riserva del combustibile e inoltre non richiedono un grande dispendio di tempo e denaro per la manutenzione e l'assistenza. Le unità hanno una potenza sufficiente a garantire in qualsiasi momento del giorno e della notte il riscaldamento dei locali abitativi e la produzione di acqua calda sanitaria anche con temperature esterne inferiori a -20 C. A livello tecnico poi, i circa 30 anni di esperienza dei costruttori di PdC per le case unifamiliari fanno sì che questi impianti sono affidabili e il rendimento delle PdC è in costante progresso. Le ditte di perforazione certificate garantiscono dal canto loro un lavoro realizzato a regola d"arte. 4

5 Costanza delle temperature nel sottosuolo Le variazioni di temperatura nell'arco di una giornata sono percepibili fino a una profondità di 50 cm circa, le variazioni stagionali fino a una profondità di una decina di metri. Oltre, la temperatura del sottosuolo (senza notevole circolazione di acque sotterranee) resta straordinariamente costante. Tra i 50 e i 100 metri al disotto della superficie del suolo inizia la zona del gradiente geotermico, ossia che non subisce l'influenza della superficie e dove la temperatura aumenta costantemente in relazione con la profondità. A questa profondità, la temperatura varia da 10 a 15 C.! Evoluzione della temperatura media nel sottosuolo. In ascissa la temperatura in gradi Celsius, in ordinata la profondità in metri. Esistono diverse tipologie di geotermia, che differiscono per la temperatura a cui arrivano le sonde in profondità. Tuttavia l"unico sistema utilizzabile senza grossi problemi in ambito domestico e aziendale rimane la geotermia a bassa temperatura o più tecnicamente geotermia a bassa entalpia. Geotermia a bassa entalpia Le risorse geotermiche a bassa temperatura sono diverse e le forme di sfruttamento variate: sonde geotermiche verticali, campi di sonde, calore delle falde freatiche, pali energetici e Geo-strutture energetiche, calore dei tunnel, anche se la soluzione più adottata rimane la sonda geotermica verticale. Le sonde geotermiche sono degli scambiatori di calore forati verticalmente. Vengono utilizzate più di consueto per fornire il calore terrestre necessario ad alimentare le pompe di calore. Un liquido termovettore circola nei tubi a U. Per il sistema combinato riscaldamento/raffreddamento, le sonde geotermiche raggiungono una profondità massima di 150 metri, contro i 400 metri per il solo riscaldamento. Le geostrutture energetiche si basano egualmente sugli scambi di calore con gli strati poco profondi del sottosuolo. In questo caso, vengono utilizzate le fondazioni di un edificio o di altre opere ingegneristiche di sottosuolo come elementi di un sistema energetico, integrando delle condotte per la circolazione del liquido termovettore nelle strutture in cemento armato. Queste ultime assicurano il contatto termico con il terreno, cosicché si ottiene un effetto di riscaldamento e di raffreddamento. Esempi di risorse geotermiche a bassa temperatura. Fra i sopracitati, solo le sonde geotermiche verticali hanno le caratteristiche di poter essere impiantare in qualunque punto del globo senza la necessità di: prevederne l"utilizzo nei piani di costruzione di un edificio. disporre di una falda acquifera sotterranea 5

6 Sonde Geotermiche Verticali Gli impianti individuali di sonde geotermiche verticali costituiscono oggi la più diffusa forma di sfruttamente dell'energia geotermica a poca profondità, ossia dai 50 ai 400 metri circa. In regola generale, la sonda è composta da due tubi a U in materiale sintetico (polietilene PE) resistenti alla pressione, in cui circola un liquido termovettore. Una volta installata nella perforazione, la SGV funziona a circuito chiuso come uno scambiatore di calore con l"ambiente sotterraneo. La lunghezza di una SGV dipende dalle caratteristiche del sottosuolo e dalla potenza di riscaldamento richiesta. Schema di esempio di una installazione SGV-PdC. Collocazione di una SGV Una SGV può essere installata quasi dappertutto. Se la natura del terreno è poco conosciuta, è preferibile di avvalersi dei servizi di un geologo oppure di un idrogeologo. In zone accertate come terreni instabili è sconsigliata la perforazione, per evidenti motivi d"integrità dello scambiatore di calore sul lungo termine. In collaborazione con il montatore del riscaldamento, esso determinerà la profondità della sonda, in funzione del fabbisogno termico. Il dimensionamento dell"impianto sonda / pompa di calore rappresenta una fase particolarmente importante di un progetto di collocazione di una SGV. A titolo esemplificativo, per una durata annua di sfruttamento pari a 2"400 ore, in una roccia compatta normale o in una roccia sedimentaria satura di acqua, la potenza termica potenziale è stimata tra i 40 e i 60 W per metro lineare, contro soltanto i 16 a 24 W al metro quadrato di superficie per dei collettori interrati. Riscaldamento e raffrescamento Se la profondità della sonda non supera i 200 metri circa, durante la stagione estiva le temperature all'interno degli edifici sono superiori rispetto a quelle del terreno o delle acque di falda. Il sistema Natural Cooling permette di utilizzare queste sorgenti di calore naturale per ridurre la temperatura degli ambienti interni, senza che sia necessario attivare il compressore presente nel circuito frigorifero. Il Natural Cooling si rivela così un metodo per raffreddare gli edifici particolarmente conveniente dal punto di vista energetico ed economico. Infatti l'unico assorbimento elettrico richiesto è quello dei circolatori del circuito primario e secondario. In questo modo l'inerzia termica dell'edificio viene mantenuta a un livello costantemente basso durante tutta la giornata, attenuando così i picchi termici nelle ore centrali. 6

7 Procedura di richiesta di autorizzazione La procedura di rilascio delle autorizzazioni varia da regione a regione siccome non esiste nessuna legge statale che regolamenta le trivellazioni, fatto salvo per le leggi sulla tutela ambientale che vietano le trivellazioni se c"è rischio che queste possano inquinare falde acquifere. In Emilia Romagna è sufficiente avvisare il comune 20 giorni prima dell"inizio dei lavori. Importanza di un'esecuzione tecnica realizzata a regola d'arte Dopo la posa dei tubi in PE, il vuoto che si trova tra questi e la parete della perforazione viene interamente colmato tramite l"iniezione di una sospensione di bentonite e di cemento. Questo permette di assicurare un buon contatto termico tra la sonda e il terreno e evita il rischio di percolazione di acqua indesiderata lungo i tubi degli scambiatori. La sospensione viene iniettata nella perforazione dal basso verso l"alto mediante un tubo supplementare. La perforazione e la posa delle sonde sono realizzate da ditte specializzate che rispondono a criteri di qualità. Profondità delle SGV, riscaldamento e raffrescamento Il sottosuolo fornisce circa il 75 % dell"energia termica utile all"uscita della PdC. Il rimanente 25 % viene fornito dalla PdC sotto forma di elettricità. Questo può essere espresso nel seguente modo: un riscaldamento al 100 % elettrico consuma il 100 % di elettricità per produrre l"energia termica di riscaldamento. L"utilizzo di una SGV / PdC permette di diminuire il consumo di elettricità del 75% rispetto a un riscaldamento al 100% elettrico, la sostituzione è realizzata grazie all"energia del sottosuolo. Inizialmente sviluppate per il riscaldamento a bassa temperatura (riscaldamento a serpentine), oggi sono invece disponibili sul mercato delle PdC che producono una temperatura di mandata tra i 50 e i 60 C. Permettono di riscaldare delle case rinnovate equipaggiate con ventilconvettori con un interessante rendimento. La potenza termica potenziale trasferita per metro di sonda dipende essenzialmente dalla natura delle rocce incontrate lungo la perforazione e dalla presenza di acqua. Alcune rocce, come i massicci calcarei, non fratturati, lo gneiss o le sabbie sature di acqua hanno una buona conducibilità termica. Le sabbie asciutte, o le argille ad esempio, conducono nettamente meno bene il calore. Per una determinata potenza di riscaldamento, la lunghezza della sonda dipenderà dall"altitudine alla quale l"edificio si situa, dalla successione verticale dei terreni geologici e dalla loro saturazione di acqua (asciutti o umidi). La fattibilità della collocazione di una SGV accoppiata ad una PdC vale la pena di essere valutata in caso di rinnovamento di un qualsiasi edificio. 7

8 Inconvenienti / limiti A parte i limiti dovuti alla natura geologica dei terreni, alle eventuali restrizioni legate alla protezione delle acque sotterranee o altre instabilità del terreno che possano mettere in pericolo l"integrità della SGV sul lungo termine, e altre questioni specificate qui sopra, si possono rilevare pochissimi limiti o inconvenienti, purché il dimensionamento della SGV e della PdC sia stato correttamente realizzato. Va però considerato che se si desidera produrre con la PdC anche l"acqua calda sanitaria, per avere un COP accettabile e quindi continuare a riscaldare in modo economicamente conveniente, è necessario mantenere la temperatura dell"acs a livelli contenuti, preferibilmente non superiore ai 45 C che peraltro è un valore accettabile per i comuni usi domestici. Per prevenire contaminazioni di legionella è previsto un innalzamento quotidiano automatico della temperatura dell"acs. Se in alcuni impianti, per motivi di varia natura, fosse necessario avere una temperatura dell"acs superiore ai 45 C, si consiglia di utilizzando la PdC il COP scende sotto a 3, è quindi conveniente accostare un impianto solare termico o fotovoltaico. Inoltre un accesso carrabile deve essere disponibile nei pressi dell"edificio per convogliare la macchina perforatrice e tutto il materiale necessario alla realizzazione. Incentivi Nella legge Finanziaria 2008 vengono incentivate l'installazione e la diffusione delle fonti rinnovabili, come, ad esempio, il fotovoltaico, il solare termico e il geotermico. Sostituendo il proprio impianto di climatizzazione invernale con un impianto con pompe di calore (PdC) ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia (quelli che installiamo noi) si può avere una detrazione dell'irpef del 55% a partire dal 1 gennaio 2009.$ Legambiente inoltre ha concluso un accordo con le Banche di Credito Cooperativo per poter accedere a finanziamenti a tassi vantaggiosi (Euribor ) a chiunque voglia fare investimenti nel campo delle fonti rinnovabili. Anche altre banche hanno fatto proposte riguardati prodotti finanziari per incentivare l'adozione di tecnologie, impianti e strumenti che favoriscono il risparmio energetico e l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili. La normativa 192/05 prevede che per le nuove costruzioni ed importanti ristrutturazioni deve essere presente almeno una fonte energetica alternativa. Inoltre il 50% del fabbisogno di acqua calda sanitaria deve essere prodotto tramite fonti rinnovabili. 8

9 2.2 Entrata nel settore Le barriere che limitano l"ingresso nel settore si limitano ad una buona conoscenza tecnica nel campo dell"idraulica e della termosanitaria. Il successo è proprio nella qualità offerta da questo tipo d"impianto, l"innovazione tecnologica, le nuove normative che agevolano l"istallazione di impianti a fonti rinnovabili e nel nostro caso specifico la scarsa presenza di concorrenti diretti. 2.3 Concorrenza La concorrenza è articolata: Imprese che installano impianti alimentati dall"energia geotermica Imprese che installano impianti alimentati da altre energie rinnovabili Imprese che installano impianti termosanitari alimentati da energie tradizionali (metano, energia elettrica, gasolio) Concorrenti già operativi nel nostro settore Le principali aziende che lavorano nel campo delle installazioni di impianti geotermici sono: B.R.T. di Berti Francesco Imola BO V. Malcantone 8 IDROLTEC S.R.L. - Imola BO - V. Ugo Lambertini 6 ENERGIE NATURALI srl di AMADORI LORENZO E IRENE - Molinella (BO) - 114, v. Mazzini GEOTERMIC sede a San Felice Sul Panaro (MO) - Opera anche nel comune di Bologna BENATI IMPIANTI di BENATI VINCENZO - BRUNO ALFONSO & MAURIZIO snc - Faenza(RA)-v. Artigianato 3 Il principale concorrente rimane la B.R.T. di Berti Francesco, uno dei pochi ad aver effettivamente montato impianti geotermici a Imola: " B.R.T. di Berti Francesco:! E" specializzato in impianti elettrici, idraulici ed energie alternative. Infatti offre un servizio completo che parte! dalla ristrutturazione di impianti civili fino alla realizzazione degli impianti elettrici, elettronici, idraulici e di! riscaldamento a gas o in pompa di calore (PdC).! La principale debolezza sta nella quantità di lavoro gestibile, dato che l"unico dipendente è il titolare. Concorrenti di altri settori il cui prodotto è sostitutivo rispetto al nostro Le principali aziende che operano nel settore delle fonti rinnovabili sono: SOLARSOLUTIONS - Faenza (RA) - 5, v. V. Civili di Guerra ECO INSTALLAZIONI srl - Bologna (BO) - 7, v. G. Bentivogli ELETTRA IMPIANTI snc - Ravenna (RA) - 48, v. Achille Grandi AD IMPIANTI di D'IPPOLITO ANDREA NICOLA ALFONSO - Faenza (RA) - 46, p. Martiri Liberta' Uno dei principali concorrenti riguardo il fotovoltaico è: " Solarsolutions:! Questa azienda si impegna nel settore delle energie rinnovabili indicando il proprio core-business negli! impianti fotovoltaici. Inoltre sono molto attenti ai sistemi solari ad alta efficienza ed ai sistemi inseguitori! (traker). Le principali aziende che installano impianti termosanitari alimentati da energie tradizionali (metano, energia elettrica, gasolio) sono: GIACOMETTI IMPIANTI S.R.L. - Imola BO - V. Filippo Turati 5 IDROTERMICA IMOLESE S.R.L. - Imola BO - V. Andrea Marzari 22 IDROTECNICA DALMONTE SRL - Imola BO - V. Cesena 2 9

10 2.4 I nostri punti di forza rispetto ai concorrenti Il nostro principale punto di forza è l"alleanza con la GeoNet s.r.l. che fornisce esclusivamente il servizio di trivellazione e installazione delle sonde. Dato che l"impianto chiavi in mano fornito al cliente prevede la partecipazione di entrambe le aziende, è conveniente sia per noi sia per la GeoNet lavorare in squadra per poter offrire al cliente il prodotto completo. Ciò significa che ogni cliente della GeoNet è un cliente nostro e viceversa. Ci troveremmo quindi già il primo anno ad avere un mercato pari a quello di un azienda già in corsa, vantaggio non indifferente. Inoltre, ciò che distingue la nostra azienda dalle altre è l"offerta di un prodotto completo, che parte dalla progettazione all"installazione dell"impianto geotermico e idraulico. Infatti la maggior parte delle aziende concorrenti offre solamente o l"installazione geotermica o quella idraulica. Questo ovviamente permette al cliente di evitare di affidarsi a più imprese e risparmiare in tempo, relazionandosi con un unico soggetto. Influisce anche questo nella riduzione dei costi. 10

11 3! Aree di attività dell'impresa 3.1 Le linee di prodotto La nostra azienda offre la progettazione e l"installazione dell"intero impianto, utilizzando la linea di prodotti ELFOsystem home realizzata da Clivet. ELFOSystem di Clivet è un rivoluzionario sistema per la casa, che racchiude molteplici funzioni durante tutto l"arco dell"anno: riscaldamento, raffrescamento, deumidificazione e umidificazione, produzione acqua sanitaria. La linea è suddivisa in tre parti fondamentali: Produzione di energia termica e frigorifera necessarie a soddisfare le esigenze di caldo e di freddo dell"impianto attraverso pompe di calore ad alta efficienza energetica. Distribuzione del calore mediante ventilconvettori, pannelli radianti o radiatori. Controllo della temperatura tramite centralina climatica in grado di attivare i vari dispositivi dell"impianto in funzione del comfort richiesto. Integrazione con le energie rinnovabili. Efficienza energetica e riduzione delle emissioni di CO2 fino al 40% in meno. Prima di dilungarci sull"illustrazione dei singoli prodotti, elenchiamo i vantaggi che ci hanno portato alla scelta del sistema ELFOsystem: Performance garantita! ELFOSystem gestisce in modo razionale tutti gli elementi dell"impianto per ottenere sempre la migliore! efficienza energetica in funzione del comfort richiesto. Ingombro non invasivo per la limitazione dei componenti! In ELFOSystem caldo e freddo sono prodotti da un"unica unità e diffusi da un unico impianto, riducendo al! minimo necessario il numero dei dispositivi. Per esempio la Pompa di Calore ha le dimensioni di una! lavatrice domestica. Tempi rapidi di installazione, efficienza comune in termini di qualità e sicurezza! I diversi componenti sono progettati per rendere semplice e rapida l"installazione del sistema. L"interfaccia è! intuitiva e di facile utilizzo. Uso efficiente dell"energia! La logica del controllo ELFOSystem utilizza energia solo quando serve, nella quantità necessaria e laddove è! richiesta. Per esempio, sfruttando il controllo centralizzato, è possibile scaldare solamente gli ambienti! frequentati in determinati orari, eliminando sprechi di energia. Natural cooling o Free Cooling! In estate, l"acqua proveniente dal sistema geotermico, avendo una temperatura di 12 è perfetta per! raffrescare a costo zero gli ambienti. 11

12 Descrizione dei prodotti utilizzati I prodotti necessari alla produzione di energia termica e frigorifera sono l"elfo EnergyGround e l"elfo EnergyGaia. Energy ground! Unità di nuova generazione sviluppate per riscaldare e raffreddare grazie alla geotermia, ovvero utilizzando come risorsa l"energia fornita dal sottosuolo. Disponibile nelle versioni solo freddo, solo riscaldamento e pompa di calore sono progettate per essere impiegate sia in impianti con pannelli radianti che in impianti con unità terminali(elforoom). Vantaggi Riscaldare e raffreddare sfruttando il calore dal terreno o dall"acqua (geotermia) Flessibilità di funzionamento: acqua/acqua o acqua glicolata/acqua, unità terminali o pannelli radianti Gruppo idronico lato sorgente e lato utilizzo Valvola a tre vie per produzione acqua calda sanitaria integrata Potenzialità da 6 a 37kW (EER medio 4,3 W30/W7 - COP medio 5,5 W10/ W35) Massima temperatura acqua 60 C Energy Gaia! Macchina impianto che racchiude in un"unica unità tutti gli elementi dell"impianto. Progettata per la produzione di energia termica, frigorifera e acqua calda sanitaria. Predisposta per il collegamento con pannelli solari, pannelli radianti e radiatori. Fornita di tastiera utente per la gestione di tutte le funzioni. Disponibile nelle due versioni aria/acqua e acqua/acqua. Vantaggi Macchina impianto : Le difficoltà di selezione, installazione e collegamento elettrico degli elementi presenti in un impianto tradizionale vengono eliminate grazie a Gaia, l"unità che racchiude al suo interno tutti i componentidell"impianto già collaudati e testati da Clivet. Caldo Freddo Produzione acqua calda sanitaria Predisposta per il collegamento con pannelli solari, pannelli radianti e radiatori Tastiera utente per la gestione di tutte le funzioni I prodotti utilizzati per la distribuzione dell"energia sono ElfoRoom e i pannelli radianti(riscaldamento a pavimento). 12

13 ElfoRoom è un terminale di riscaldamento/raffrescamento che sfrutta il principio del ventilconvettore. Vantaggi Massima silenziosità Il funzionamento continuo del ventilatore permette all"apparecchio di lavorare sempre a velocità molto ridotte rendendo la rumorosità che esso produce di fatto inavvertibile. Il sistema di controllo di cui ELFORoom è dotato permette un adeguamento continuo del numero di giri del ventilatore alle necessità dell"impianto; le sue variazioni sono graduali e vengono percepite da chi soggiorna in ambiente come un lievissimo ronzio di fondo. Filtro ampio e di facile accesso per una qualità dell"aria sempre ottimale ELFORoom è dotato di filtri di dimensioni molto generose che assicurano un"efficienza della depurazione molto elevata e una frequenza nella pulizia e nel ricambio molto minore che nei ventil-convettori tradizionali. Questo garantisce che il comfort generato sia realmente elevato, unendo alla gestione completa e flessibile della temperatura e alla massima silenziosità dell"unità, anche una qualità dell"aria sempre ottimale, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche e di inquinamento dell"ambiente esterno. Nessuna stratificazione e temperatura sempre perfettamente omogenea ELFORoom, grazie al funzionamento continuo del ventilatore ed alle variazioni graduali della sua velocità, garantisce una costante movimentazione dell"aria. Si ottiene così una perfetta omogeneità della temperatura, evitando fenomeni di stratificazione. Il senso di benessere è ulteriormente migliorato grazie alla bassa velocità dell"aria, che risulta impercettibile a chi soggiorna in ambiente, permettendo di ottenere livelli di comfort irraggiungibili con sistemi tradizionali. Consumi ridotti L"esclusivo motore elettrico del ventilatore ha assorbimenti che sono del 80% inferiori ad un ventil-convettore tradizionale di pari potenza. Questo permette consistenti risparmi di energia e consente inoltre un minore impiego di potenza installata. Pannelli radianti Il beneficio più evidente di un sistema a pannelli radianti è la propagazione uniforme del calore, senza stratificazioni verso il soffitto. La percezione corporea di benessere è immediata e naturale, grazie alla sensazione di un nuovo tipo di temperatura, pulita, piacevole e omogenea. Si eliminano così quegli inconvenienti comuni negli impianti di riscaldamento o raffrescamento tradizionali a termosifone derivanti dalla diversa propagazione del caldo e del freddo spesso percepiti come zone con temperature diverse anche all"interno di una stessa stanza. ELFOControl integra nella gestione dell"impianto anche il pannello radiante, sia in riscaldamento che in raffrescamento. Per l"utilizzo di raffrescamento il pannello radiante è da affiancare ad un ventilconvettore. 13

14 Il cervello della casa La gestione dell"impianto è affidata all"intelligente elfocontrol home, che dialoga con tutti i componenti installati. Esso verifica le condizioni di lavoro di ogni singolo dispositivo e permette di regolare il funzionamento dell"intero sistema da un unico centro di controllo, da cui dipende l"impostazione di tutti i parametri desiderati per il miglior comfort. La regolazione dei valori impostabili è semplice e funzionale, e l"ausilio di schemi di funzionamento predefiniti permette all"utente di selezionare, tra una gamma di profili di comfort, quello più adatto alle proprie esigenze. Le caratteristiche di elfocontrol: Interfaccia Per avere piena funzionalità, un sistema deve essere semplice e intuitivo. In ELFOControl l"impiego di un display touch screen facilita qualsiasi operazione: comandi e impostazioni risultano di facile e immediata comprensione. Gestione personalizzata Ampia flessibilità nella gestione delle zone/stanze dell"abitazione fino a un numero massimo di 10 zone. Assegnazione a ciascuna zona di un nome definito dall"utente (es.: Cucina ). Segnalazione allarmi In presenza di anomalie nel sistema, ELFOControl provvede a darne immediato avviso, indicando il dispositivo interessato e comunicando la tipologia di allarme. Programmazione oraria L"utente ha la massima libertà di definire i valori di temperatura, umidità, orari di funzionamento per ogni stanza della casa. Stanze diverse possono essere raggruppate in zone, impostando uguali valori comfort o orari di funzionamento. Livelli di libertà ELFOControl imposta in modo automatico il funzionamento di tutti i dispositivi presenti nell"impianto, lasciando comunque libertà e autonomia di impostazione qualora desiderate. Tra tutti i dispositivi collegati, è possibile definire se la gestione delle variabili sia operata in automatico da ELFOControl o manualmente e direttamente dall"utente sul termostato del dispositivo. Ad esempio, la temperatura impostata da ELFOControl può essere variata (in più o in meno) sul termostato del ventilconvettore. Forzature ELFOControl mantiene costanti i valori programmati di temperatura, umidità, ecc. in base agli orari definiti in ogni stanza della casa; tuttavia, a seconda delle singole necessità, può anche operare delle forzature a livello di impianto, per soddisfare livelli di mantenimento dei parametri di tutta la casa. Le forzature si rivelano particolarmente utili, ad esempio, quando l"utente si assenta per diversi giorni o per impostare un livello desiderato di temperatura in una singola zona (es. Comfort per 5 ore, Zona Taverna). 14

15 3.2 I clienti potenziali I clienti potenziali può appartenere a due categorie: chi crede nel rispetto dell"ambiente e nel risparmio energetico chi preferisce rinnovare il suo impianto prevedendo un ritorno economico Inoltre devono rispondere ai seguenti requisiti: devono cambiare caldaia, ristrutturare casa o ne stanno comprando una nuova. i costi degli impianti non sono facilmente accessibili, di conseguenza i clienti devono poter accedere a un finanziamento. gli impianti geotermici per essere installati hanno bisogno di uno spazio operativo minimo 4 x 6 metri ed un'altezza di 7 metri. Di conseguenza nei centri storici non è attuabile alcuna trivellazione. se si tratta di un condominio è necessaria l"approvazione della maggioranza L"area geografica di attività della nostra azienda è principalmente la periferia vista la moltitudine di case indipendenti. La difficoltà di realizzazione di impianti in centro storico o in un condominio è elevata a causa del ristretto spazio operativo o dal grande fabbisogno richiesto per un intero condominio. 3.3 Gli incroci tra le linee di prodotto e le tipologie di clienti Il prodotto varia in base al bisogni del cliente: Cliente che costruisce una nuova abitazione monofamiliare o bifamiliare. Questo cliente ricerca una soluzione innovativa riguardo al sistema di riscaldamento e raffrescamento per avere un sensibile risparmio. Cliente che ristruttura il proprio impianto di riscaldamento. Anche questo cliente ricerca un sistema all"avanguardia che gli permetta di avere un notevole risparmio. Ogni prodotto è venduto con tagli di potenza adeguati al fabbisogno della casa. Ad esempio se l"abitazione richiede 8 KW, si sceglie la PdC che più si avvicina al fabbisogno, una da 9 KW. Su richiesta del cliente si può aggiungere il riscaldamento a pavimento che migliora notevolmente il rendimento durante il periodo invernale. Pacchetto Base: Installazione sonde Installazione ventilconvettori Scelta A: Pacchetto Base + Energy Ground Scelta B: Pacchetto Base + Energy Gaia Opzionale: Pannelli radianti, (riscaldamento a pavimento) 15

16 4! Come è organizzata l'attività imprenditoriale 4.1 La produzione Le fasi della produzione sono: Verifica della fattibilità Calcolo del fabbisogno energetico dell'impianto; Progettazione dell'impianto; Realizzazione delle trivellazioni delle SGV (Sonde geotermiche); Installazione dell'impianto; Test e certificazione; Prima di tutto occorre verificare se il luogo e l"abitazione rispondono ai requisiti minimi. Il cliente può scegliere se fare i calcoli dal suo tecnico di fiducia o direttamente nel nostro studio tecnico. Successivamente progetteremo l'impianto in base ai dati di progetto, al budget e in base alle preferenze del cliente. Il passo successivo consiste nella trivellazione e montaggio delle sonde geotermiche verticali affidata alla GeoNet S.r.l. di Imola. La nostra azienda quindi provvederà all'installazione dell'impianto richiesto dal cliente. L'ultimo passo consiste nel test di certificazione mediante un sistema di monitoraggio fornito dalla GeoNet. Nel caso fossero richiesti interventi murari di una certa rilevanza ci affidiamo ad un'impresa esterna. Attrezzature / tecnologie coinvolte nella produzione Il calcolo e la progettazione è affidato allo studio tecnico e quindi le attrezzature necessarie sono workstation dotate di software di progettazione, come ad esempio Silvestro della Valsir: Le PdC e i ventilconvettori sono forniti dalla Clivet S.p.a mentre il materiale idraulico è fornito dalla Ciicai di Imola. L'attrezzatura necessaria all'installazione è quella relativa alle opere idrosanitarie. Incarichi dei soci Marco Cavina si occupa della parte commerciale, pubblicitaria ed amministrativa dell'impresa. Riccardo Dal Fiume e Giulio Berti si occupano dello studio tecnico durante la progettazione e nella fase d'installazione si affiancano a Lorenzo Meneguzzo. 4.2 La vendita e la distribuzione del prodotto Dalle interviste effettuate ci è stato detto che la maggior pubblicità che possa esistere è far parlare bene di sé da un cliente soddisfatto. E" ovvio che senza clienti iniziali non possiamo far parlare di noi e quindi pensiamo di promuovere per il primo mese di attività la nostra impresa tramite volantinaggi, spot su emittenti locali e eventi di sensibilizzazione pubblica riguardo le fonti rinnovabili. Il cliente per richiedere un preventivo si rivolge in sede (Via Cavour a Imola). 16

17 5! Prospetto degli investimenti Di seguito spieghiamo le tabelle relative al costo e guadagno di un impianto, e del bilancio economico previsto dei vari anni. Costo di un impianto medio Stima installazione SGV! /m Quantità Parziale impianto! ,00 Costo trivellazione 49,00 Due sonde di 32 mm 9,00 0,00 Sonda di 40 mm 6,00 1,00 Ricarico 0,00% Progettazione + test certificazione 7,00 Dipende da boh Totale al cliente! ,00 Guadagno! 0,00 Installazione del cantiere 1500,00 Dipende se il cantiere è difficoltoso da raggiungere Coefficiente di scambio Fabbisogno richiesto richiesta Energia geotermica richiesta 40,00 W/m 6000,00 W Metri richiesti (indicativi) 150,00 Stima installazione impianto domestico! Quantità Importo Parziale! ,00 Costo PdC EnergyGround 6580W 4500,00 1, ,00 ElfoRoom OUT 5650W 650,00 6, ,00 ElfoRoom OUT 2830W 550,00 3, ,00 Ricarico 50,00% ElfoControl home 1300,00 1, ,00 Totale al cliente! ,00 Guadagno! 5.675,00 Totale costi Costi di progettazione 500,00 Parziale! ,00 Noleggio furgone(2gg) 152,00 Totale al cliente! ,00 Guadagno! 6.175,00 Costo di un impianto medio Come visibile nella tabella, il costo dell"impianto è suddiviso in due parti, il costo della realizzazione delle sonde geotermiche e l"installazione dell"impianto domestico. Stimato il fabbisogno energetico di un"abitazione media, con il listino fornitoci dalla GeoNet, riusciamo a prevedere il costo delle SGV(sonde geotermiche verticali). La realizzazione di questa parte dell"impianto è affidata a GeoNet. Per il pagamento delle trivellazioni il cliente è messo direttamente in comunicazione con GeoNet. I prezzi elencati sono in euro al metro, quindi per due sonde da 75 m l"una avremo un prezzo effettivo di 10800%. Si nota che il prezzo delle sonde è di listino, in realtà il costo complessivo delle trivellazioni e delle sonde sarà minore per via dello sconto applicato dalla GeoNet che non ci è dato quantizzare. Il costo dell"impianto domestico si aggira intorno agli 11000% con un ricarico del 50%. Il costo totale dell"impianto è circa 28000% con un nostro guadagno di circa 6000% Un impianto di questo genere si ammorta in circa 15 anni. 17

18 Previsione Bilancio 1 anno Entrate Causale N voci! singola voce! totale voci Finanziamenti Iscrizione Socio 4,00! ,00! ,00 Prestito 0,00! ,00! 0,00 Previsione installazioni Impianti geotermici 10,00! 6.175,00! ,00 Impianti idraulici 20,00! 1.250,00! ,00 Uscite Causale N voci! singola voce! totale voci N anni vita utile Ammortamento annuo Personale Socio 4,00! ,00! ,00 1,00 Finanziamenti Rata prestito 1,00 5,00 0,00 Locali Affitto 1,00! 6.000,00 1,00 Luce 1,00! 300,00 1,00 Acqua 1,00! 40,00 1,00 Gas 1,00 1,00 Attrezzature Abbonamento internet! 240,00 1,00 Computer 1,00! 400,00! 400,00 4,00 100,00 Software 1,00! 1.000,00 5,00 200,00 Attrezzature generiche 1,00! 1.000,00 10,00 100,00 Pubblicità/marchio Volantini! 170,00 1,00 Spot pubblicitario 7v/gg * 2sett! 480,00 1,00 eventi pubblici 1,00! 100,00 1,00 Totale Uscite! ,00 Totale Entrate! ,00 % utili da spartire Utili da spartire Utile -! ,00 Divisione utile soci 0,00% 0,00 Riserva legale! 0,00 Fondocassa! ,00 Descrizione delle voci di bilancio Entrate: Capitale totale versato al momento dell"iscrizione dei soci: 60000% Ogni anno vengono costruite qualche centinaia di nuove abitazioni solo nel circondario imolese (dati forniti dagli amministratori). Grazie ad essi possiamo prevedere un numero di clienti minimo di 10 per il primo anno a salire grazie alla pubblicità. Il valore delle entrate dovute a Installazioni di impianti geotermici e singoli impianti idraulici del primo anno è si può approssimare a 87000%. Sicuramente la crisi economica limiterà i clienti effettivi nei primi anni, come probabilmente li limiterà alla maggior parte delle altre aziende, ma si spera che termini nel giro di pochi anni riaprendo il mercato. Uscite: Lo stipendio netto dei soci è di 1000 euro mensili. Ciò vuol dire che spendiamo circa 24000% a socio, comprensivi di tasse, all"anno. Abbiamo un affitto di 500 % al mese, quindi 6000 %/anno. L'immobile è in affitto a 500 euro al mese, già arredato in viale Cavour a Imola, su due piani. Al piano terra avremo la reception e un piccolo magazzino, al primo gli uffici tecnici e quello amministrativo/ commerciale. Stamperemo in formato A volantini a colori fronte/retro da distribuire tramite il sito web Tramite canale 11 trasmetteremo uno spot da 30 secondi 7 volte al giorno per 2 settimane. Spenderemo 100 % per l"affitto di una sala dove organizzeremo un evento pubblico sulla sensibilizzazione riguardo il tema del risparmio energetico. 18

19 Previsione Bilancio 2 anno Entrate Causale N voci! singola voce! totale voci N anni vita utile Ammortamento annuo Cassa Cassa anno precedente! ,00 Previsione installazioni Impianti geotermici 15,00! 6.175,00! ,00 Impianti idraulici 30,00! 1.250,00! ,00 Uscite Causale N voci! singola voce! totale voci N anni vita utile Ammortamento annuo Personale Socio 4,00! ,00! ,00 1,00 Finanziamenti Rata prestito 1,00 5,00 0,00 Locali Affitto 1,00! 6.000,00 1,00 Luce 1,00! 300,00 1,00 Acqua 1,00! 40,00 1,00 Gas 1,00 1,00 Attrezzature Abbonamento internet! 240,00 1,00 Computer 1,00 4,00! 100,00 Software 1,00 5,00! 200,00 Attrezzature generiche 1,00 10,00! 100,00 Volantini! 170,00 eventi pubblici 1,00! 100,00 Totale Uscite! ,00 Totale Entrate! ,00 % utili da spartire Utili da spartire Utile! ,00 Divisione utile soci 50,00% ,50 Riserva legale! ,50 Fondocassa! ,50 Descrizione delle voci di bilancio Il 50% dell"utile rimarrà in cooperativa come riserva legale mentre l"altro 50% verrà diviso fra i 4 soci. Entrate: Nel secondo anno prevediamo numero di clienti minimo di 15 per il geotermico e 30 per l"idraulico con entrate complessive di %, in aumento rispetto al primo anno; da notare che il fondocassa rimane inferiore all"investimento iniziale. 19

20 Previsione Bilancio 3 anno Entrate Causale N voci! singola voce! totale voci N anni vita utile Ammortamento annuo Cassa Cassa anno precedente! ,50 Previsione installazioni Impianti geotermici 20,00! 6.175,00! ,00 Impianti idraulici 30,00! 1.250,00! ,00 Uscite Causale N voci! singola voce! totale voci N anni vita utile Ammortamento annuo Personale Socio 4,00! ,00! ,00 1,00 Finanziamenti Rata prestito 1,00 5,00 0,00 Locali Affitto 1,00! 6.000,00 1,00 Luce 1,00! 300,00 1,00 Acqua 1,00! 40,00 1,00 Gas 1,00 1,00 Attrezzature Abbonamento internet! 240,00 1,00 Computer 1,00 4,00! 100,00 Software 1,00 5,00! 200,00 Attrezzature generiche 1,00 10,00! 100,00 Volantini! 170,00 eventi pubblici 1,00! 100,00 Totale Uscite! ,00 Totale Entrate! ,00 % utili da spartire Utili da spartire Utile! ,00 Divisione utile soci 50,00% 8.875,00 Riserva legale! 8.875,00 Fondocassa! ,50 Descrizione delle voci di bilancio Il 50% dell"utile rimarrà in cooperativa come riserva legale mentre l"altro 50% verrà diviso fra i 4 soci. Entrate: Nel terzo anno prevediamo un utile di 17000%, inferiore rispetto al secondo anno a seguito dell"aumento dello stipendio dei soci; molto importante notare che il fondocassa è superiore all"investimento iniziale. Uscite: Lo stipendio netto dei soci è di 1416 euro mensili. Ciò vuol dire che spendiamo circa 34000% a socio, comprensivi di tasse, all"anno. 20

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO Cagliari 8 maggio 2014 Prof. Ing. Carlo Bernardini SEER e SCOP Metodi di prova, valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Riscaldare con il calore naturale

Riscaldare con il calore naturale Riscaldare con il calore naturale 2/3 Pompe di calore: riscaldare e raffrescare con il calore naturale L obiettivo di questo documento è fornire una panoramica completa sulle possibilità di riscaldare

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

ROTEX HPSU Flex Type Sistema di climatizzazione annuale flessibile e innovativo

ROTEX HPSU Flex Type Sistema di climatizzazione annuale flessibile e innovativo ROTEX HPSU Flex Type Pompe di calore per edifici nuovi e per la ristrutturazione. ROTEX HPSU Flex Type Sistema di climatizzazione annuale flessibile e innovativo HPSU Flex Type: la soluzione di climatizzazione

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

TIPI E CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE

TIPI E CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE li TIPI E CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE impianti di climatizzazione, in genere vengono classificati in base ai fluidi che vengono impiegati per controbilanciare sia il carico termico

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Per un futuro senza gas e gasolio: Con Dimplex si sfruttano le energie rinnovabili

Per un futuro senza gas e gasolio: Con Dimplex si sfruttano le energie rinnovabili Per un futuro senza gas e gasolio: Con Dimplex si sfruttano le energie rinnovabili Pompe di calore Energia termica solare Ventilazione domestica Sin dall'inizio Dimplex si è dedicata allo sviluppo di sistemi

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

direttiva [ ecodesign ]

direttiva [ ecodesign ] Nuova direttiva [ ecodesign ] Direttiva 2009/125/EC A partire dal 01/01/2013, le importazioni di prodotti a bassa efficienza energetica SEER e SCOP saranno vietate in Europa La nuova direttiva è stata

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Pompe di calore per la climatizzazione

Pompe di calore per la climatizzazione SPECIALE TECNICO Pompe di calore per la climatizzazione CO.AER CO.AER - Associazione Costruttori di Apparecchiature ed Impianti per la climatizzazione e le pompe di calore SPONSOR www.carel.com www.robur.it

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

PICCOLO MANUALE PER NON DIRE PIU. Non ci capisco niente! MEGLIO CONSAPEVOLI COMUNITA CHE AFFIDARSI A INDIVIDUI CONSAPEVOLI

PICCOLO MANUALE PER NON DIRE PIU. Non ci capisco niente! MEGLIO CONSAPEVOLI COMUNITA CHE AFFIDARSI A INDIVIDUI CONSAPEVOLI PICCOLO MANUALE PER NON DIRE PIU. Non ci capisco niente! MEGLIO CONSAPEVOLI COMUNITA CHE AFFIDARSI A INDIVIDUI CONSAPEVOLI [2010] [Anno] [Piccolo Manuale [Digitare.] il titolo del documento] FERRARO PIERLUIGI

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi PAGLIARDINIASSOCIATI * SistemaVMF Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi Sommario VMF. Sistema Variable Multi Flow...3 Componenti principali del sistema VMF...5 Ventilconvettori con nuovi

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Le pompe di calore II

Le pompe di calore II Le pompe di calore II G.L. Morini Laboratorio di Termotecnica Dipartimento di Ingegneria Energetica, Nucleare e del Controllo Ambientale Viale Risorgimento 2, 40136 Bologna COP medio effettivo: SCOP COP

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

Sistemi di trattamento aria per impianti radianti

Sistemi di trattamento aria per impianti radianti Sistemi di trattamento aria per impianti radianti Da trent anni lavoriamo in un clima ideale. Un clima che ci ha portato ad essere leader in Italia nel riscaldamento e raffrescamento radianti e ad ottenere,

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

Guida di riferimento per l'utente

Guida di riferimento per l'utente Guida di riferimento per l'utente Italiano Sommario Sommario 1 Precauzioni generali di sicurezza 2 1.1 Note relative alla documentazione... 2 1.1.1 Significato delle avvertenze e dei simboli... 2 1.2 Per

Dettagli

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione UNI 10389 Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione 1. Scopo e campo di applicazione La presente norma prescrive le procedure per la misurazione in opera del rendimento di

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI LA GUIDA DEL CONSUMATORE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI Testi: Pieraldo Isolani Hanno collaborato i componenti del Gruppo di Lavoro Internazionale Riccardo Comini - ADICONSUM Italia Dario

Dettagli

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente SOLARE BIOMASSA POMPE DI CALORE CONDENSAZIONE Alezio POMPA DI CALORE ARIA/ACQUA EASYLIFE Facilità di utilizzo: da oggi è possibile! >> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >>

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE

POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE 2011 AiCARR via M. Gioia, 168-20125 Milano Tel. 02.67479270 - Fax 02.67479262 www.aicarr.org Prima edizione 2011

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw Serie BRIO Approfittate dei vantaggi BALMA Fin dal 1950, BALMA offre il giusto mix di flessibilità ed esperienza per il mercato industriale, professionale e hobbistico

Dettagli

Isomax/Terra-Sol tecnologia per edifici

Isomax/Terra-Sol tecnologia per edifici Isomax/Terra-Sol tecnologia per edifici SOMMARIO Pagina 1. Introduzione 2 2. Utilizzo dell energia terrestre superficiale e sostenuta dal sole 2 per risparmiare energia in edifici 3. Indagine geotecnica

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre

sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre Informazione tecnica 827600 Valido da marzo 2008 Salvo modifiche tecniche www.rehau.com Edilizia Automotive Industria INDICE Pag. 1......Campo di

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

PENDII NATURALI E ARTIFICIALI

PENDII NATURALI E ARTIFICIALI PENDII NATURALI E ARTIFICIALI Classificazione del movimento, fattori instabilizzanti, indagini e controlli 04 Prof. Ing. Marco Favaretti Università di Padova Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via NUOVO ALLEGATO A ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via esclusivamente documentale che il progetto delle

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti Soluzione 3 Dimensioni Nuova Sala Termica Cortina 30 ottobre 2013 agg. 12 Novembre 2013 agg. 18 Novembre 2013 Comune di Cortina d'ampezzo Provincia di Belluno 1,50 0,80 Pompa di Calore Aermec ANLI 021H

Dettagli

DPR 412/93 INTEGRATO CON DPR 551/99

DPR 412/93 INTEGRATO CON DPR 551/99 DPR 412/93 INTEGRATO CON DPR 551/99 Le scritte in verde sono le integrazioni o variazioni apportate dal DPR 551/99 al DPR 412/93 Le scritte in nero sono il testo del DPR 412/93 Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art.

Dettagli