PRIMAVERA LA GIOIA VIEN LA PRIMAVERA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRIMAVERA LA GIOIA VIEN LA PRIMAVERA"

Transcript

1 Pagina 1/40

2 PRIMAVERA PRIMAVERA Primavera è ritornata col vestito a più colori, ha la testa inghirlandata e un gran cesto di bei fiori, nidi e trilli lieta porta e un festoso cinguettare: la natura, che era morta, si ridesta al suo passare. Con la voce più sincera ogni cuore ti saluta, chiara e dolce primavera: Benvenuta, benvenuta! VIEN LA PRIMAVERA Primavera vien danzando, vien danzando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Ghirlandette di farfalle, campanelle di vilucchi, quali azzurre quali gialle; e poi rose, a fasci e a mucchi. E ARRIVATA PRIMAVERA Uccellini non sapete che è arrivata primavera? Solo ieri ancor non c era oggi invece a un tratto è qui! Uccellini non vedete come d oro splende il sole? Salutate tutti in coro con allegri cì cì cì! LA GIOIA C è gioia nell acqua che scorre, nel vento che corre, nel fuoco che brilla, nel canto che trilla. C è gioia nel fiore che sboccia, in tutto è la gioia, la vita, che freme infinita, che ride, che chiama, che palpita ed ama. (M. Bartolini) CHI E? Lucciole belle, venite da me, son principessa, son figlia di re. Ho trecce d oro filato fin fino, ho un usignolo che canta sul pino, una corona di nidi alle gronde, una cascata di glicini bionde, un rivo garrulo, limpido, fresco, fiori di mandorlo, fiori di pesco. Ho veste verde di vento cucita, tutta di piccoli fiori fiorita; occhi di stelle nel viso sereno, dolce profumo di viole e di fieno e per il sonno dei bimbi tranquilli, la ninna nanna felice dei grilli. Pagina 2/40

3 ESTATE L ESTATE L estate è sempre allegra, l estate è sempre bella, si vedono i nanetti ballar la tarantella: tic tac, tic tac, tic tacche, tip tap, tip tap, tip tappe, poi tutti in una volta fanno una giravolta. (R. Hüttner) CALDA ESTATE TUTTA D ORO Calda estate, tutta d oro che cos hai nel tuo tesoro? Pesche, fragole, susine, spighe e spighe senza fine. Prati verdi e biondi fieni, lampi, tuoni e arcobaleni, giorni lunghi, notti belle colme di lucciole e di stelle. VIEN L ESTATE E l estate vien cantando, vien cantando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Un cestel di bionde pesche, vellutate, appena tocche, e ciliegie lustre e fresche ben divise a mazzi e a ciocche. Pagina 3/40

4 AUTUNNO VIEN L AUTUNNO Vien l autunno sospirando, sospirando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Qualche bacca porporina, nidi vuoti, rame spoglie, tre gocciole di brina, e un pugnel di morte foglie. PIOVON FOGLIE GIALLE La nonnetta nello scialle si rannicchia intirizzita. Piovon foglie e foglie gialle sulla terra insonnolita. Nubi grigie, nubi nere van pel cielo a stormi, a frotte, volan rapide le sere scende rapida la notte. FOGLIE GIALLE - MALINCONIA Ma dove ve ne andate povere foglie gialle come tante farfalle spensierate? Venite da lontano o da vicino? Da un bosco o da un giardino? E non sentite la malinconia del vento stesso che vi porta via? FRUTTI D AUTUNNO Un colpo di vento spalanca la porta ed entra l Autunno che regge una sporta. E piena di noci, di frutte nostrane: faremo merenda per più settimane. L Autunno nel bosco va a far la fascina che dopo regala a qualche vecchina. Le rondini liete son tutte partite, a terra le foglie son tutte ingiallite. L AUTUNNO CAVALCANDO Vien l autunno piano piano cavalcando da lontano: sulla testa un gran cappello, foglie rosse nel mantello. Porta grappoli e castagne, nuvolette alle montagne, nei vigneti gli stornelli, acque chiare nei ruscelli. Nelle sacche più profonde nebbia e freddo vi nasconde. Ed i bimbi che son buoni reca belli e ricchi doni. FOGLIE ROSSE FOGLIE GIALLE Foglie rosse, foglie gialle, volan via come farfalle! Resta nudo l alberello, piange un poco e si dispera. Ma verrà la primavera, lo conforta l uccellino: fiori e nidi tu riavrai e in letizia canterai! Pagina 4/40

5 L'INVERNO VIEN L INVERNO E l inverso vien tremando, vien tremando alla tua porta, sai tu dirmi che ti porta? Un fastel d aridi ciocchi, un fringuello irrigidito e poi neve a fiocchi e ghiaccioli grossi un dito. L INVERNO è VICINO Terra nera, nubi oscure, cielo freddo, pioggia, brina, già l inverno s avvicina. Bacche rosse sulle siepi, passerotti infreddoliti; i bei giorni son finiti! Sotto il tetto, un nido vuoto: rondinella pellegrina, sei partita stamattina. Guardo e aspetto. Quando torni, rondinella bianca e nera, tornerà la primavera. (G. Petter) QUANTO FREDDO! Ma cosa accade? Guardati intorno! Alberi spogli è breve il giorno! Oh quanto freddo lungo le strade, forse tra poco la neve cade. Con questo freddo dentro restiamo e un ritornello insieme cantiamo. SOTTO LA TERRA Il ghiaccio e la neve or copron la terra, il rigido gelo gli alberi afferra, ma sotto la terra che è umida e scura, il sema prepara la vita futura. FELICE ANNO NUOVO Nella notte di magia l anno vecchio scappa via non sei neppure addormentato che uno nuovo è già arrivato bello, ricco di giornate sia d inverno che d estate. Anno allegro e fortunato sia quest anno appena nato! Pagina 5/40

6 I MESI I DODICI MESI Va a sciare il buon gennaio, veste in maschera febbraio, marzo ha tante rondinelle, ad april pioggia a catinelle, con le rose viene maggio, con le spighe giugno il saggio, ci fa luglio soffocare, si riposa agosto al mare, a settembre, uhm piace il mosto ha già ottobre a scuola un posto. con le nebbie vien novembre gloria a Dio canta dicembre. MARZO CHE PASSA Attenti bambini la mano al cappello c è marzo che passa che urla che spazza che gioca monello per strade e giardini. Attenti bambini! I DODICI MESI Vien Gennaio freddoloso con la barba di ghiaccioli sotto il ciel cupo e nevoso coi suoi undici figlioli: son Febbraio, Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, poi Settembre il più gentile, ed Ottobre col suo mosto, ed infin Novembre brullo, e Dicembre ultimo nato che riporta nel cuor di ognuno il bambino tanto sognato. Che simpatica famiglia reca sotto il suo mantello! Nessun mese gli somiglia e a suo modo ognuno è bello! LE STAGIONI Luce, tepore, fiori, pioggerella leggera: ecco la Primavera! Caldo sole, biade mature e fonti disseccate: ecco l Estate! Grappoli d oro e foglie secche in danza: l Autunno s avanza! Vento, freddo, neve, tutto ghiacciato e muto l Inverno è venuto! MAGGIO Andiamo a coglier fiori sui prati, lungo i rivi e di tanti colori sceglieremo i più vivi, per far mazzi e ghirlande: freschissimo tesoro, ora che Maggio spande il suo sorriso d oro. (Fanciulli) LE STAGIONI Primavera vien danzando, vien danzando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Ghirlandette di farfalle, campanelle di vilucchi, quali azzurre quali gialle; e poi rose, a fasci e a mucchi. E l estate vien cantando, vien cantando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Un cestel di bionde pesche, vellutate, appena tocche, e ciliegie lustre e fresche ben divise a mazzi e a ciocche. Vien l Autunno sospirando, sospirando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Qualche bacca porporina, nidi vuoti, rame spoglie, tre gocciole di brina, e un pugnel di morte foglie. Pagina 6/40

7 I MESI DELL ANNO GENNAIO porta il ghiaccio sul mantello, FEBBRAIO è corto e porta freddo e neve, MARZO ha con sé il tempo poco bello, APRILE vien con fiori ed aria lieve, MAGGIO ha i fiori ed il tempo mite, GIUGNO fa biondeggiar le messi d oro, LUGLIO porta i bagni e lunghe gite, AGOSTO al contadin porta lavoro, SETTEMBRE mette il vino nelle botti, OTTOBRE getta il seme nella terra, NOVEMBRE porta le lunghe notti, DICEMBRE abbraccia l anno e lo sotterra! GENNAIO Io sono il primo di dodici figli, tutto vestito di candidi fiocchi; spargo brillanti per campi e per cigli, porto ai camini la festa dei ciocchi. Di ghiaccio e neve ricopro le vette e metto al fuoco le dodici ballate. FEBBRAIO Io son Febbraio cortino ma crudo, sbatto nei vetri ghiaccioli e nevischio; poso le gemme sull albero nudo, poto la vigna, ma infurio, ma fischio. Viene a braccetto con me Carnevale e ballo e canto per chi vuol cantare. FEBBRAIO E Febbraio un monellaccio molto allegro e un po pagliaccio; per le piazze e per le sale accompagna il Carnevale. Se fra i mesi suoi fratelli ve ne sono di più belli, il più allegro e birichino sempre è lui, che è il più piccino. GIUGNO Vieni, Giugno tutto d oro! Che cos hai nel tuo tesoro? Pesche, fragole, susine, spighe, spighe senza fine; prati verdi, biondi fieni, lampi, tuoni, arcobaleni; giorni lunghi, notti belle con le lucciole e le stelle. E l inverno vien tremando, vien tremando alla tua porta. Sai tu dirmi che ti porta? Un fastel d aridi ciocchi, un fringuello irrigidito; e poi neve, neve a fiocchi, e ghiaccioli grossi un dito. I DODICI FRATELLI Gennaio vien tremando col cappotto e lo scaldino, vien febbraio schiamazzando in costume d Arlecchino. Marzo porta vento a iosa, una rondine e due viole, porta Aprile un pesco rosa che ti desta al nuovo sole. Maggio canta e da lontano tre usignoli fanno coro, Giugno tiene nella mano una spiga tutta d oro. Luglio porta ceste piene di susine e pesche bionde, porta Agosto due sirene che si specchiano nell onde. Se Settembre si fa bello con tre pampini di vite, reca Ottobre un gran fardello di castagne abbrustolite. Poi Novembre viene stanco per la nebbia che l assale, vien Dicembre tutto bianco con l abete di Natale. Sono dodici fratelli che si tengon per la mano. Tutti buoni, tutti belli: Anno Nuovo, t aspettiamo! MARZO Attenti bambini, la mano al cappello! C è marzo che passa, che urla, che spazza, che gioca monello per strade e giardini. Attenti Bambini! Pagina 7/40

8 APRILE Voi che venite dall orto e dal prato col primo ciuffo di verde falciato; col primo ramo fiorito, dal bosco, che nome avete, che non vi conosco? Non te lo dico, perchè tutti sanno che nome ha il mese più verde dell anno! LA SETTIMANA CHIUSIN CHIUSINO Lunedì chiusin chiusino, martedì bucò l ovino, uscì fuori mercoledì, pio, pio pio, fe giovedì, venerdì un bel pulcino, beccò sabato il granellino, e la domenica mattina avea già la sua crestina. LA SETTIMANA Lunedì fece il bucato, martedì andò al mercato, mercoledì accese il forno per cuocere il pane prima di giorno. Giovedì pian pianino spazzò la casa per benino; venerdì prese il paniere per raccogliere le pere. Sabato ancora lavorò, domenica invece riposò. La settimana è di sette giornate una per volta son tutte passate. FILASTROCCA DEI GIORNI Dò un lavoro da fare a lunedì. Lunedì chiede aiuto a martedì. Martedì corre da mercoledì: Potresti farlo tu con giovedì? Ma giovedì va da venerdì e venerdì lo chiede a sabato. Ma sabato risponde: Tempo non me ne resta: vado con domenica a far festa! POESIA DEI GIORNI (AMPOLLA D ACQUA E COLORI) Lunedì, lunedì tu sei il primo di sette dì, oh principe dal manto violetto io mi inchino al tuo cospetto. Martedì, martedì tu sei il secondo di sette dì, oh cavaliere dal rosso mantello, ogni tuo gesto è come un gioiello. Mercoledì, mercoledì tu sei il terzo di sette dì, oh messaggero dal giallo vestire, armonia gioiosa è ogni tuo dire. Giovedì, giovedì tu sei il quarto di sette dì, arancione è il tuo colore, saggezza è amore ti fanno signore. Venerdì, venerdì tu sei il quinto di sette dì, verde è il tuo regno fa che io possa esserne degno. LA SETTIMANA (CANTO) E verrà quel dì de lune, mi vo al mercà a compran la fune, lune, la fune e fine non avrà e la Rosina bella, va al mercà e la Rosina bella va al mercà. Lune la fune, marte le scarpe, mercore le nespole, soba le ova, venare la senare, sabo lo spago, festa la vesta. Pagina 8/40

9 CANTO DEL BUON GIORNO Buon giorno, buon giorno, buon giorno a noi, comincia un nuovo dì, siam tutti già pronti per ben cominciar e ogni cosa imparar. LA SETTIMANA (CANTO) Lunedì andò da martedì per sentire se mercoledì aveva saputo da giovedì s era vero che venerdì aveva detto a sabato che domenica era festa. TEMPO ATMOSFERICO SALUTO AL SERENO Addio rabbia di tempesta, addio strepito di tuoni vanno in fuga i nuvoloni che pulito il cielo resta. Addio pioggia! Qualche stella dagli alberi si stacca ogni foglia, fiore o bacca al novello sole brilla. Consolato il mondo tace in ciascuna afflitta cosa come un balsamo si posa, la serena unica pace. PIOGGERELLA Pioggerella fina fina che dal cielo scendi giù, tu rimbalzi leggerina sopra i fiori rossi e blu. Beve il tetto, ride il mare, canta lieto un uccellino; al tuo lieve ticchettare s addormenta ogni bambino. Si rinfresca il campo e il prato, ti saluta il ruscelletto, tutto il mondo par beato sotto il provvido bagnetto. Pioggerella fina fina che dal cielo scendi giù PIOVE Piove da un ora soltanto, ma il bimbo pensa che già piova da tanto, da tanto sopra la grande città. Piove sui tetti e sui muri, piove sul viale, piove sugli alberi oscuri con ritmo triste e uguale. LA PIOGGIA La pioggia picchietta sommessa e argentina e narra una favola piccina, piccina, d insetti, di passeri, di grilli, di fiori, di piccoli cuori. Per loro ogni gocciola che stride e saltella che sfrigge e che mormora è come una stella. Pagina 9/40

10 NEVE E BRINA LA NEVE Neve bella, fatta a stella, bianca neve, lieve lieve, vieni in mano, piano piano. Sei per poco dolce gioco, dolce gioco in mille fiocchi che mi frullan sotto gli occhi. ( A. Negri) LENTA LENTA VIEN LA NEVE Lenta, lenta vien la neve e distende un bianco vel, sono stelle piccoline che discendono dal ciel. Gli angioletti le han mandate perché brillino quaggiù: bianche stelle risplendenti come quelle di lassù. LEGGERO NEVICAVA (SIGNORA HOLLE) La bella sorella il dito si ferì la spola sul fondo del pozzo le finì e quando la bimba nel pozzo si gettò su un prato fiorito alfin si trovò. Sentì poi chiamare: Bambina per favor, il pane già cotto nel forno tira fuor. Il melo le disse: Maturi son i frutti se scuoti i miei rami potran cadere tutti. Infine la bimba una casa trovò, e dalla finestra Frau Holle la chiamò. E quando per tempo i letti preparava, allor sulla terra leggero nevicava. Trascorso li un anno per casa poi partì e d oro una pioggia tutta la ricoprì. Il gallo sul pozzo cantò: Chicchirichì, la nostra bimba d oro è ritornata qui. NEVE Dal cielo tutti gli Angeli videro i campi brulli, senza fronde né fiori, e lessero nel cuore dei fanciulli che amano le cose bianche. Scossero le ali stanche di volare ed allora discese lieve lieve la fiorita di neve. (U. Saba) SILENZIOSA VIEN LA NEVE Silenziosa vien la neve con il candido suo vel, tutto copre lieve lieve son gemme bianche son fior di gel che lentamente discendon dal ciel. CI VUOL CORAGGIO Cip, cip, fa un passerino da una pianta: tutto è sepolto nella neve bianca! Cip, cip, piangono gli altri, la va male: non c è più quasi niente da mangiare. Cip, cip-cip, cip, fa il passerotto saggio: eh, nell avversità ci vuol coraggio. Passa l inverno e dopo i suoi rigori si ridiventa tutti gran signori. Pagina 10/40

11 NATURA LA FIAMMA Io sono la fiamma di rosso vestita che fischia e scoppietta, che sibila ardita, che lesta serpeggia, che alzandosi fugge: io sono la fiamma che tutto distrugge! Io sono la fiamma che sprizza faville, che aspira, s innalza, che schizza scintille; che scalda, che cuoce, che splende, che fuma: io sono la fiamma che tutto consuma! LA GIOIA C è gioia nell acqua che scorre, nel vento che corre, nel fuoco che brilla, nel canto che trilla. C è gioia nel fiore che sboccia, in tutto è la gioia, la vita, che freme infinita, che ride, che chiama, che palpita ed ama. (M. Bartolini) PRIMA DI MANGIARE (PREGHIERA) Le nostre mani uniamo e insieme ringraziamo: la cara pioggia che ci disseta, il caro sole che il mondo allieta, la cara terra che ci dà i frutti e il buon Dio che unisce tutti. LUNA CHE FAI? NON DORMI MAI? Dice il bambino dal suo lettino: Luna, che fai? Non dormi mai? Risponde la luna: Ad una ad una conto le stelle, fiammanti e belle. IL CICLO DELL ACQUA Una gocciola di pioggia alla terra un dí guardó, e la vide tanto bella che dall alto si buttó. Cadde e si trovó ruscello fresco, puro, scintillante; poi divenne aspro torrente impetuoso e spumeggiante. Crebbe ancora e fu gran fiume calmo e lento fra le sponde finché giunse al mare, unendo a quelle onde le sue onde. Nella notte il ciel brillava d infinite chiare stelle, cosí limpide e lontane, cosí pure, cosí belle! Sospiró la gocciolina: Vorrei essere lassù! ed appena sorse il sole gli gridó: Tu, sole tu che sei forte, che sei buono, che a nessuno neghi amore, dammi aiuto per salire alla meta del mio cuore! Dentro il raggio il sol la prese, ve la tenne, la scaldó; e la gocciola di pioggia al suo cielo ritornó. AMO (FUOCO, LUCE, ACQUA, TERRA) Amo il bel Fuoco ardente e rosso, che scintilla, che s alza arditamente, che scalda, guizza e brilla. La Luce amo, splendente di qua, di là, d intorno, che chiara e trasparente mi rende bello il giorno. Amo l Acqua fluente, azzurra, tersa e viva, distesa dolcemente tra l una e l altra riva. Amo la Terra bruna che, madre di noi tutti, nel grembo suo ci aduna e nutre dei suoi frutti. Pagina 11/40

12 Vo per l azzurro senza sussurro nei loro lettini bacio i bambini e dentro al mar mi vo a specchiar? LA FIAMMA GUIZZA E BRILLA e la fiamma guizza e brilla e sfavilla e rosseggia balda audace, e poi sibila e poi rugge e poi fugge scoppiettando da la brace ( Il Poeta G. Carducci) ACQUA FRESCA Acqua fresca che saltelli, canticchiando sopra i massi, ti salutan gli alberelli, ristorati, quando passi. E son liete l erbe e i fiori, di specchiarsi nel tuo seno, mentre in alto ti sorride il bel ciel terso e sereno. (E. Minoia) L ORCO L Orco è il vento che nel bosco sta provando il suo vocione con un viso fosco, fosco e con tanto di barbone. Mangerò tutte le foglie, mangerò tutta la Terra, mangerò tutte le nubi che lassù fanno la guerra! Lo si sente: apre le porte e le sbatte forte, forte. Con un passo, lo si sa, corre tutta la città. NUVOLETTA Nuvoletta -disse il Ventovuoi fermarti qui un momento? No, non posso, devo andare, sto nell aria per volare! Tutta rosa e rilucente, per il cielo se ne andava, salutando sorridente le sorelle che incontrava. Ora, piccola e panciuta, s addensava un pochettino; IL VENTO È mite carezza / che passa gentile e tiepida scherza / coi fiori d aprile. È vasto respiro / lanciato sull onda che spinge la vela / in corsa gioconda. È mano che afferra / con dita spiegate e all albero strappa / le foglie dorate. È gelido soffio / che scende dai monti e in ghiaccio tramuta / i rivi e le fonti. Così senza posa, / or rapido, or lento, si svolge l eterno / cammino del vento. LE NUVOLE Pallide nuvole soffici corrono, dentro l azzurro del cielo s inseguono: se con letizia le mani si tendono, bei girotondi giocondi ripetono. Ma se si rotolan, strappano, spingono, presto nel cielo l azzurro nascondono: ecco che tutto di grigio dipingono, ecco la pioggia ed i tuoni che rombano. Se poi pentite, la pace rifanno, senza problemi la mano si danno: ecco che alcune già rosa si fanno, dentro l azzurro più soffici vanno. (adatt. di R. Bon) LA GOCCIA Io sono la piccola garrula goccia che sgorga timida fuor dalla roccia sono la gocciola fresca e lucente che scende querula lungo il torrente sono la tremula splendente stilla che mite e placida nel lago brilla e con innumeri gocce sorelle nell'ampio oceano specchio le stelle. (G. Noseda) C ERA UNA VOLTA UN RUSSCELLO C era una volta un giovane ruscello color di perla, che alla vecchia valle tra molli giunchi e pratelline gialle correva snello. E c era un bimbo e gli tendea le mani dicendo: A chè tutto cotesto foco? Pagina 12/40

13 diventava riccioluta e sembrava un agnellino. Lentamente s allungava distendendosi nel cielo, trasparente diventava e leggera come un velo. Verso l alto si slanciava fra le stelle a curiosare, poi di piume s adornava bianco cigno a figurare. Si tingeva d azzurrino, ali chiare dispiegava e con l oro del mattino un bell Angelo sembrava. TU SEI LA VITA Acqua di monte acqua di fonte acqua piovana acqua sovrana acqua che odo acqua che lodo acqua che squilli acqua che brilli acqua che canti e piangi acqua che ridi e muggi tu sei la vita e sempre, sempre fuggi. Posa un po qui! Si gioca un caro gioco, se tu rimani. Se tu rimani, o movi adagio i passi, un lago nasce e nell argento fresco dalla bell acqua io con le mani pesco gemme di sassi. Fermati, adunque, non fuggir così! L uccello che cinguetta ora sul ramo ancor cinguetterà se noi giochiamo taciti qui. Rise il ruscello e tremolò commosso al cenno delle amiche mani tese: e con un tono di voce cortese disse. Non posso Vorrei : non posso! Il cuor mi vola: ho fretta! A mezzo il piano, a leghe di cammino, la sollecita ruota del molino c è che mi aspetta; e c è la vispa e provvida massaia che risciaquar la nuova tela deve e sciorinarla, si che al sole neve candida paia; e il gregge v è, che a sera porge il muso avido a bere di quest onda chiara e gode se lo sazio, e poi ripara contento al chiuso Lasciami adunque, terminò il ruscello, correre dove il mio voler mi vuole ; e giù nel piano, luccicando al sole, disparve snello. Pagina 13/40

14 ARITMETICA GIOCO CON LE CONCHIGLIE Uno son felice di ricevere, (SX) due, metto nell altra mano, (DX) tre, io dono. (PASSO AL COMPAGNO) Uno, due, tre, quattro, cinque, sei.. UNO, DUE, TRE, QUATTRO Uno due tre quattro, corre, corre, corre il gatto sopra il tetto come un matto, corre, corre, corre il gatto uno, due, tre, quattro. Quattro, tre, due, uno, come me non c è nessuno, biondo, rosso oppure bruno, come me non c è nessuno: quattro, tre, due, uno. NUMERAZIONE DEL TRE - QUATTRO Oh salve vecchia rana: Che ci fai in questa tana? Nella scala mi sto allenando per vincere la gara del salto dell anno! I gradini a tre a tre più veloce son di te! Che fatica mamma mia! E la rana scappa via. Ma in cima voglio arrivare, ogni quattro gradini mi siedo a riposare. DALL UNO AL DIECI 1 il pruno 2 il bue 3 il re 4 il cioccolato 5 le aringhe 6 gli scarabei 7 le civette 8 il biscotto 9 il bove 10 pasta e ceci. NUMERAZIONE DELL UNO E DEL DUE C era un principe forte assai che paura non aveva mai: draghi e maghi aveva combattuto e una principessa aveva chiesto il suo aiuto. Prigioniera nella torre di un castello aspettava il principe bel bello, ma una lunga scala doveva attraversare se la principessa voleva salvare Quanti scalini dovrò fare? e si mise il principe a contare Qui davanti ce ne sono molti ancora per star qui qualche ora! Ora conto più veloce due scalini ad alta voce Pagina 14/40

15 GRAMMATICA E ORTOGRAFIA GUGLIELMO Guglielmo coglie ghiaia dagli scogli. Scagliandola, fa in mar mille gorgogli. LE DOPPIE La pala non è palla e l orsachiotto balla. La casa non è cassa, un nano ride e passa. La sera non è serra, la pace non è guerra. La rena non è renna, la torre non è antenna. La sete non è sette: chi sbaglia ci rimette! La fola non è folla, il chiodo non è molla; il caro non è carro, al sole sta il ramarro. Il nono non è il nonno, l aringa non è tonno. Le note non son notte, il tino non è botte. SUL TAGLIERE GLI AGLI TAGLIA Sul tagliere gli agli taglia, non tagliare la tovaglia. La tovaglia non è aglio: se la tagli fai un sbaglio! QUI QUO QUE QUA Il vecchio Nano Q, che sta sempre con la U, vuole ancor di più. Dice: Soltanto in tre si può star da re! Allora, una per volta, chiama OEIA e finalmente canta: QUO-QUI-QUE-QUA... Pagina 15/40

16 GEOGRAFIA E MINERALOGIA I PUNTI CARDINALI A Nord e a Sud, a Oriente e a Occidente, quattro Angeli da Dio son chiamati. A Nord e a Sud, a Oriente e a Occidente, a protegger la terra destinati. Primavera ed Estate, Autunno ed Inverno in mano loro custoditi stanno, si srotolano lieti nel fluir dell anno. Dalla mia parte, bello e raggiante, si leva il sole dice il Levante. Ed io l accolgo soavemente quando tramonta dice il Ponente. Ardenti raggi io spargo intorno dice superbo il Mezzogiorno! Ed io alle membra già stanche e rotte dono riposo : son Mezzanotte LA ROCCIA PRIMORDIALE E Dio creò la roccia primordiale massiccia, greve dall aspetto ardito, maestosa a vedersi, a nulla uguale, la fè robusta e la chiamò granito. Essa contiene il quarzo trasparente, per l orologio bello e prezioso, la mica che alla fiamma è resistente, l argilla del vasaio pel suo lavoro che viene dai Feldspati gialli e rossi come la terra dei campi e dei fossi; e se questa è feconda e ricca e scura, e grazie a quella roccia e all acqua pura. Pagina 16/40

17 ANTROPOLOGIA E PREGHIERE PRIMA DI MANGIARE Le nostre mani uniamo e insieme ringraziamo: la cara pioggia che ci disseta, il caro sole che il mondo allieta, la cara terra che ci dà i frutti e il buon Dio che unisce tutti. L ETERNA FORZA CREATRICE Nel fuoco arde nella luce vive nell acqua tesse nella pietra opera l eterna forza creatrice di Dio. NEL CIELO STELLATO Nell'aria gli uccellini, nell'acqua i pesciolini in terra i frutti e i fiori, di splendidi colori in cielo tante stelle, ah, quante cose belle. Nel cielo stellato, che guardo ammirato nel sasso nel fiore, ti vedo o Signore nell'essere mio, ti sento buon Dio mi accendi nel cuore, per tutto l'amore. AMMIRARE IL BELLO Ammirare il bello, difendere la verità, venerare ciò che è nobile, decidere il bene. Ciò conduce l'uomo alle mete nella vita, al giusto nelle sue azioni, alla pace nel suo sentire, alla luce nel suo pensare, e gli insegna a confidare nel governo divino in tutto ciò che è nell'universo in fondo all'anima. SOLE CHE PORTI LA NOTTE E IL GIORNO Sole che porti la notte e il giorno L ANIMA NIA Pura come l'oro più fino forte come la roccia limpida come il cristallo sia l'anima mia (Silesio). A FINE GIORNATA Di lavorare ho terminato riposi adesso ciò che ho imparato e viva nel mio cuore per darmi forza, saggezza e puro amore. ANGEL DI DIO VEGLIA SU DI ME Angiol di Dio veglia su di me sono smarrito senza di te. Tu mi proteggi tu mi difendi sulle tue ali l anima prendi e lieve lieve la porti su tra i sogni d oro dove sei tu. IL BIMBO SI SVEGLIA "Dimmi bel sole" chiede il bambino "Che fai levandoti presto al mattino?" Risponde il sole: "Spengo le stelle che della notte sono fiammelle. Fasci di rose spargo sul mare tutta la terra vado a destare. Bacio coi raggi fiori e uccellini batto ai balconi sveglio i bambini". DEL SOL L AMATA LUCE Del sol l'amata luce, il giorno a me rischiara dell'anima la forza, agli arti dà vigore nello splendor solare, onoro o Dio la forza che tu benevolmente, nell'anima ponesti. Che io sia laborioso, di apprendere desideroso nascon così da te, la luce ed il vigore fluisca ognora a te, Pagina 17/40

18 lieto saluto il tuo ritorno, sotto il tuo raggio crescon le piante sotto il tuo raggio sbocciano i fiori tutti vestiti di bei colori, nella tua luce vola l'uccello pascon sui monti pecora e agnello, l'ape ronzando raccoglie i succhi per dare il miele a tutti, a tutti ed io bambino, t'apro il mio cuore perché v'accenda luce e calore come te sole, forte e giocondo vorrei irradiarli in questo mondo. I SENSI Gli occhi son dati all'uomo per vedere la luce del gran mondo e i suoi colori. Le orecchie perché egli possa udire la musica, le voci ed i rumori. Il naso scopre arguto ogni profumo di fiori e frutti i più svariati odori. La bocca con la lingua perchè possa distinguere dolci amari aspri sapori. Grazie all'olfatto e al gusto mediante vista e udito il mondo conosciamo che è bello ed infinito, ma un eco dentro al cuore sentiamo risuonare di gioia e di dolore per tutto ciò che amiamo. Se l'aria fresca e pura ci porta nuova vita com'è gioioso il sangue e all'allegria c'invita. Si gonfiano i polmoni tutto divien giocando e con le mani tese andiamo incontro al mondo. riconoscenza e amore. (Rudolf Steiner) L UOMO Tesse il cuore il sentimento il pensiero nel capo riluce si rafforza negli arti il volere. Tessente luce possente trama lucente forza: ecco l'uomo: L UOMO Sol fra tutti sa stare l'uomo eretto e alle stelle lo sguardo alza diretto, tien alto il capo come un sol rotondo e può accogliere in sé tutto il gran mondo. Flessuoso il tronco come mezza luna che chiara appar nel cielo che s'imbruna, saldo sorregge il capo che riposa e sa far risuonar in sé ogni cosa. Dalle lontane stelle palpitanti scendendo come raggi irradianti le agili membra pronte ad operare perché l'uomo possa agire e camminare. ANGEL DI DIO (CANTO) Angel di Dio angelo d oro veglia Tu su di me porta il mio cuore vicino al Signor angelo di Dio, angelo d or. Pagina 18/40

19 PRIMA DI MANGIARE LE NOSTRE MANI UNIAMO Le nostre mani uniamo e insieme ringraziamo la cara pioggia che ci disseta, il caro sole che il mondo allieta, la cara terra che ci dà i frutti e il buon Dio che unisce tutti TERRA TU IL CIBO CI HAI DATO Terra tu il cibo ci hai dato, sole tu l hai maturato, cara terra, sole amato il nostro cuor vi è tanto grato. IL GATTO E IL BAMBINO Del cibo che metto nel piatto Sempre ne do una parte al mio gattino, e come va che in lui diventa gatto mentre dentro di me divien bambino? PER LA MERENDA (CANTO) Dolci frutti messi d or son del sole doni che coi raggi e col calor crescon sani e buoni. Madre terra ogni dì vogliam ringraziare che quei semi custodì fino a germogliare. (Continua vedi spartito) UN CHICCOLINO (CANTO) Un giorno un chiccolino, giocava a nascondino nessuno lo cercò e allor si addormentò. Dormì sotto la neve un sonno lungo e greve, infine si svegliò e pianta diventò. La pianta era sottile, flessibile e gentile la spiga mise fuor di un esile color. Il sole la baciava il vento la cullava di chicci allor si empì, per il pane di ogni dì. SAN MICHELE PRODE SAN MICHELE Quando il Sol tramonta in cielo e alle nubi dà fulgore, ecco, brilla il Tuo mantello rosso e giallo di splendore! La Tua spada è sfavillante, fiero, indomito guerriero, il Tuo sguardo rilucente ci rammenta sempre il vero. Oh, Tu prode San Michele che nei Cieli hai vinto il Male, dacci forza e puro cuore, ché s affermi alfin l Amore! (R. Bon) Pagina 19/40

20 NATALE LO SPIRITO DEL MONDO Lo spirito del mondo discende sulla Terra e in quel grembo profondo per mesi si rinserra. Con la mano leggera mille fiaccole accende, sì che la notte nera ad un tratto risplende. La pietra si ravviva, si ridestano i semi, la larva si fa viva. Anche nel cuore dell uomo lo spirito discende, e una fiamma d amore e una speranza accende. (Emma Minoia) STELLA, STELLINA Stella, stellina che brilli lassù, ravviva il tuo lume, che passa Gesù. Campana piccina che attendi lassù, intona il tuo canto, che nasce Gesù! O cuore piccino che attendi quaggiù, prepara i tuoi doni, che nasce Gesù. NATALE NATO E IL BAMBINO Nato è il bambino nella capanna, veglia Giuseppe, veglia la mamma. Nel cielo appare la nuova stella, che annuncia al mondo la gran novella. Gli Angeli cantan in una schiera -Risorgi, uomo, risorgi e spera! Fa che il Bambino ti nasca in cuore e che ti porti luce ed amore!- (E. Minoia) NELLA NOTTE OSCURA Nella notte oscura io non ho paura. Brillano le stelle nel cielo così belle. Guardan Gesù Bambino piccolino, piccolino, che ci è nato per amor sulla terra e qui nel cuor. (L. Baratto) Nel cuor dell inverno tra neve e tra geli, discende il Bambino dall alto dei cieli. Riporta alla terra la luce e il calore e accende nei cuori speranza ed amore. (E. Minoia) Pagina 20/40

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

COME IL PANE ANTOLOGIA POETICA PER I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E PER QUELLI DELLA PRIMA CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA. Dormono (Lina Schwarz)

COME IL PANE ANTOLOGIA POETICA PER I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E PER QUELLI DELLA PRIMA CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA. Dormono (Lina Schwarz) COME IL PANE ANTOLOGIA POETICA PER I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E PER QUELLI DELLA PRIMA CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA Dormono (Lina Schwarz) Il gattino accanto al fuoco si addormenta a poco a poco;

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

SEMINA RACCOGLIE CAVOLI. I cavoli riscaldati furono buoni ma non lodati FOCACCIA. Rendere pan per focaccia GIORNO

SEMINA RACCOGLIE CAVOLI. I cavoli riscaldati furono buoni ma non lodati FOCACCIA. Rendere pan per focaccia GIORNO SEMINA C'è chi semina e chi miete Chi mal semina, mal raccoglie Chi non semina non miete Chi parla semina, chi tace raccoglie Chi semina vento raccoglie tempesta RACCOGLIE Chi dà e ritoglie, il diavolo

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ATTENTI BAMBINI A POSTO LE BRACCIA SPINTA IN AVANTI CHE IN ALTO SI VA!

ATTENTI BAMBINI A POSTO LE BRACCIA SPINTA IN AVANTI CHE IN ALTO SI VA! ATTENTI BAMBINI A POSTO LE BRACCIA SPINTA IN AVANTI CHE IN ALTO SI VA! FACCIAMO LA CATENA DIETRO LA SCHIENA BATTIAMO LE MANI CON GIOIA E AMOR FACCIAMO IL PONTICELLO SUONIAMO LA TROMBETTA(PEREPPEPPE) SE

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Rime di Natale Le più belle filastrocche e poesie per la festa più amata dell anno

Rime di Natale Le più belle filastrocche e poesie per la festa più amata dell anno Rime di Natale Le più belle filastrocche e poesie per la festa più amata dell anno presenta Rime di Natale Le più belle filastrocche e poesie per la festa più amata dell anno Da un idea di Jolanda Restano,

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE Il percorso didattico dedicato al Natale ha la finalità di far vivere con maggiore consapevolezza le tradizioni natalizie, dando un significato appropriato ai simboli del

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca)

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) [1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della

Dettagli

E come questo occaso è pien di voli, com'è allegro de' passeri il garrire! A notte canteranno i rusignoli: rimanti, e i rei fantasmi oh non seguire;

E come questo occaso è pien di voli, com'è allegro de' passeri il garrire! A notte canteranno i rusignoli: rimanti, e i rei fantasmi oh non seguire; Davanti a San Guido I cipressi che a Bólgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar, quasi in corsa giganti giovinetti mi balzarono incontro e mi guardar. Mi riconobbero, e Ben torni omai Bisbigliaron

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

C era una volta. Fiabe in rima

C era una volta. Fiabe in rima C era una volta Fiabe in rima Ed ora le fiabe. Perché non trasferire in rima le fiabe conosciute? Non tutte naturalmente, quelle che i bambini conoscevano, quelle che amavano di più, quelle che più sollecitavano

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Per ogni alba che schiarisce il cielo, per ogni uccello che si sveglia, io ti ringrazio, Signore. Per ogni mucca che si lascia mungere per regalarci

Per ogni alba che schiarisce il cielo, per ogni uccello che si sveglia, io ti ringrazio, Signore. Per ogni mucca che si lascia mungere per regalarci Per ogni alba che schiarisce il cielo, per ogni uccello che si sveglia, io ti ringrazio, Signore. Per ogni mucca che si lascia mungere per regalarci il latte del mattino, io ti ringrazio (e la ringrazio),

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

L Angolo del Buonumore

L Angolo del Buonumore T L Angolo del Buonumore T- Sapete qual è il colmo per un insegnante di diritto? Abitare in Via della Costituzione. T- Sai qual è il colmo per un libro di aritmetica? Non avere problemi. T- Lo sapete qual

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Traduzione di Marco Zappella Nota dell Editore: Il 22 agosto 1998 la Congregazione per la Dottrina della Fede ha emanato una Notificazione, qui pubblicata

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Incontro del 16 Novembre 2014 in viale Ofanto 27 - Foggia dalle ore 17.30 (LETTORE) Introduzione Viviamo le diverse parti della preghiera con calma e tranquillità,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli