Notiziario Missionario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Notiziario Missionario"

Transcript

1 Centro Missionario Diocesano di Vercelli P.zza S. Eusebio, Vercelli - Tel. e Fax Sito internet: Notiziario Missionario Aprile 2006 Solidarietd mfssfonarieta Come non sperimentare, con un certo disorientamento, le sempre piu pressanti richieste di aiuto economico da parte delle innumerevoli associazioni di volontariato, istituzioni benefiche, enti di solidarieta o votati alla ricerca sulle malattie, che ci giungono incessantemente tramite posta, maratone televisive, allegati ai giornali, richieste telefoniche? In questa vera e propria jungla di appelli a vivere la solidarieci come un fatto principalmente economico, cosa peraltro assolutamen Cosa significa per noi, oggi, I'invito "Andate dunque"? E' necessario fare scelte radicali, dedicandosi al servizio e all'evangelizzazione dei poveri, per sentirsi davvero cristiani, oppure basta compilare il conto corrente relativo ad un particolare progetto di solidarieci o a un'adozione a distanza per saperci solidali con chi vive nella sofferenza? lo credo che la missionarieta sia innanzitutto un atteggiamento del cuore, una scelta di fondo che determina le nostre scelte quotidiane, quell'attenzione spete necessaria al ciale a tutto il monproseguimento de do, a chi ci sta vicino gli aiuti, ci viene da e a chi non conosceriflettere sul senso remo mai personalpiu profondo della mente, che ci rende solidarieci che, in persone con una un cristiano, do particolare missione. vrebbe trasformarsi Insegnare cio che in atteggiamento di Cristo ci ha comanautentica missiona dato significa in sinterieci. si testimoniare visi Se non possiamo bilmente, con la nopiu chiudere gli stra vita, i due piu occhi di fronte agli grandi comandameninfiniti bisogni vicini ti: "Ama il Signore o lontani con cui i Dio tuo con tutto il mass media ci met tuo cuore, con tutta tono a contatto, la tua mente, con neppure, essendo tutta la tua forza e Crlstlan!, possiamo ama il prossimo tuo dimenticarci che a come te stesso". E noi viene chiesto gia questo sarebbe qualcosa che va oltre. E' I'invito alla missionarieci rivolto da Gesu ai suoi discepoli nell'apparizione in Galilea dopo la risurrezione: "Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto cio che vi un programma di vita sufficiente a renderci persone solidali e attente, secondo le nostre possibilici e peculiarici, ai bisogni di cui veniamo a conoscenza, siano essi di tipo materiale-economico o siano piuttosto il bisogno della disponibilici ad un sostegno affettivo attraverso la presenza. ho comandato. Ecco io son o con voi tutti i Cio che pero va oltre, nell'invito rivoltoci giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28, da Cristo, e quel "lo sono con voi tutti i 19-20). giorni". Matteo 5,6 "Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia perché saranno saziati" Sommario: Pago Notizie dalle nostre missioni Un missionario della Consolata Vescovo di Isiolo A.A.=Africa Acqua Signore, quando avro fame... Qualcosa di positivo anche in Africa Segue a pago 4

2 n nostro impegno a mmelane da11 Quando nel 2000 siamo arrivati a Maimelane abbiamo subito percepito tre tipi di poverci: poverci alimentare, poverci culturale, poverci spirituale. Ci siamo chiesti da che parte cominciare e abbiamo puntato sui bambini. Per loro abbiamo costruito e aperto un Centro dove quotidianamente ricevono alimentazione, cure mediche, formazione umana, cristiana, dociale, morale e molto aiuto nello studio. Grazie al contributo del sostegno a distanza e di tanti altri amici e conoscenti, oggi, circa 270 ragazzi possono frequentare regolarmente la scuola e usufruire dei benefici sopraccitati. Una trentina di ragazzi e al cune ragazze han no potuto avere accesso alle scuole superiore e all'universici. Altra frontiera del nostro impegno apostolico e sociale e I'educazione anche dei piu piccoli. Nelle piccole comunici cristiane sparse nel " mato" (Bosco) stiamo aprendo per loro scuole materne dotate di un pozzo, che serve anche per tutta la popolazione dei vari villaggi. Per ora i bambini che gia frequentano le varie scuole materne sono piu di 500. E' in funzione anche un centro nutrizionale per i piccolissimi ( O-3 anni) e una scuola di cucito per ragazze e mamme. Una cosa molta bella e che tramite i ragazzi e i bambini siamo riusciti a stabilire un collegamento con le famiglie (per chi ce I'ha), ad avere con loro incontri formativi e ad iniziare una collaborazione sia sul piano educativo sia su quello economico. Quello economico e quasi insignificante, ma per loro e qualcosa, corrisponde ad una giornata di lavoro pari a I,50.Anche i ragazzi han no un tempo di lavoro come contributo per quanto ricevono. Non sono esenti neppure le mamme dei piccoli denutriti. Provvedere all'alimentazione, indispensabile per questa gente, e tuttora una continua lotta contro molte avversici.la poverci culturale continua pure perché andare a scuola, e soprattutto continuare dopo le elementari, e solo di "qualcuno" che la sorte ha privilegiato.anche la poverci spirituale viene sperimentata in continuazione ed e il nostro cruccio piu grosso. Ricostruire le persone e la loro coscienza, dopo lunghi anni di guerra e di dominio ateo, non e una impresa facile!!!ogni tanto I'entusiasmo e scosso dalle delusioni, ma non vogliamo scoraggiarci perche come dice S. Paolo: " Dio ama chi dona con gioia". Dall'equipe missionaria di Maimelane q)on é?a., $"04 t!í!fja, $,,,n 0 Zidefa, $<Ul ~ $<W4 ~<f~ Ungraaie Vorrei far sapere che se la Missione di Maimelane ha potuto fare un po' di bene fino ad ora lo si deve in gran parte al sostegno a distanza che molte persone, gruppi, famiglie, parrocchie, associazioni etc ' " hanno attuato con grande generosici, permettendoci cosi di creare quelle infrastrutture necessarie alla promozione umana e sociale della nostra gente,cosi bisognosa di tutto. Ringrazio pertanto tutti coloro che ci hanno aiutato, e continuano a farlo, unitamente a coloro che sono venuti a trovarci per condividere con noi, per alcuni giorni, la nostra realci quotidiana. Invito tutti quanti lo desiderino a raggiungerci per effettuare un'esperienza anche prolungata; non sara una vera e propria vacanza, ma sicuramente un'esperienza toccante e arricchente. Ancora grazie.!!!

3 nos missioni Per due mm al serviaio della tssfone Siamo qui, mia moglie ed io, per ayer dato, qualche estate zona). La gente vive in capanne, alcune attorniate da albefa, la nostra disponibilici a don Pio, per la scuola di fale ri, altre in radure assolate, a secondo l' estro di chi vi abignameria e per un contributo alle necessici della missione. ta.questa e I'Africa, anzi l' inizio dell'africa, che impari a Mia moglie ha subito "vinto" un appalto per cento divise vedere e conoscere, stando qui. Poi e' e la missione con per i bambini dell' asilo e... si e messa un asilo frequentato ogni giorno da al lavoro. lo frequento il laboratorio di ISO bambini, la casa dei missionari, falegnameria, cercando di comunicare e, ultima in ordine di tempo, la casa quelle nozioni in mio possesso riguar di accoglienza per bambini orfani e do alla lavorazione del legno. Tutti gli abbandonati, raccolti affamati e deinizi sono difficili... COSI anche questi, relitti per le strade di Inhassoro. pero un piccolo tassello ogni giorno fa Ora sono felici e contenti: mangiano SI che alla fine ci siano dei risultati. tre volte al giorno, sono curati e Comunque prima di tutto questo, c'e seguiti con tanto affetto. Ce inoltre... l' Africa. Essere balzati dagli zero I'impegno missionario di don Pio gradi di Saluggia ai quarantadue gradi di presso le ventinove cap pelle Inhassoro, comporta qualche piccolo (chiesette) dislocate a decine di km problema, che, con la disponibilici e i dal centro e I'attivici presso gli asili consigli di don Pio, Caterina e Leo ed nel "mato". "Vale la pena", dice don un po' di adattabilici da parte nostra, si Pio "perche chi va all' asilo poi prosuperan o abbastanza facilmente. Ma segue gli studi e la scuola e' I'inizio che cos' e I'Africa? In questo paese, di un yero cambiamento". Infine c'e chiamato Mozambico, grande sette la scuola professionale con corsi di volte l' Italia e con diciotto milione di taglio e cucito, di falegnameria: la abitanti, Africa vuol dire: sole, caldo, ragione per la quale siamo qui noi. qualche insetto a cui non far caso perché poi sparisce nella sabbia, che regna sovrana dappertutto. Vuol dire anche: un nastro d'asfalto che si estende per km e km e poi si tuffa nel mare, tanta gente che cammina ai suoi margini, donne con bambini a tracolla e con ceste o secchi sulla testa, tanti, tanti bambini e ragazzi che vanno a scuola, uomini che vanno a pescare (la principale attivita della Superate le difficoltci iniziali, queste attivici diventeranno veramente importanti ed in seguito si aggiungeranno altri corsi di specializzazione. Don Pio crede ciecamente nella scuola....e evidente. I progetti non mancano, ma oltre a questi ci sono le persone, con i loro problemi, le loro necessita. Qui il Vangelo oltre che essere predicato e soprattutto vissuto. Una gocda n II'oceano Grazie a don Pio e a Caterina ho avuto I'opportunici di beneficiare per un anno di un'esperienza nella missione di Inhassoro, (a piu di 9000 km da casa) dove mi sono occupato prevalentemente della catechesi, dell'animazione e formazione dei giovani. Inhassoro e una piccola citci di circa abitanti, in riva all'oceano Indiano. A differenza della nostra "vecchia" Europa, la fascia di eti piu rappresentata e quella giovanile. Giovani, ricchi di speranze e di sogni, giovani che si devono scontrare con la poverci, costr etti a spingere le reti da pesca per guadagnare un pane; per alcuni di loro il treno dell'istruzione e gia passato, per molti non e mai arrivato. Par lo di istruzione perche il modo per battere la poverci e proprio elevare il livello culturale, solo che in situazione di poverta e difficile andare a scuola, perche come mi ha detto un ragazzo sulla spiaggia: "i libri non si mangiano, i pesci SI...!" Uscire da questo circolo vizioso e difficile ed e per questo che uno dei grandi impegni della missione e rivolto al mondo della scuola. Grazie all'intervento delle ACLI, la missione ranno scorso ha aperto una scuola professionale; quest'anno il numero degli allievi e' di 140. E penso che con I'istruzione si possano anche debellare la piaga dell'alcool, gia presente e radicata nella popolazione adulta, e il f1agello dell' AIDS che miete in maniera impietosa vittime prevalentemente tra i giovani. La soddisfazione di essere stato immerso nei problemi della missione, nella quotidianita della gente (anche di quelli che vivono 30 km nella foresta) mi ha entusiasmato e mi ha dato la certezza di non essere stato ncome un turista. k

4 Un mfssionano della Consolata escovo di lsiolo religione tradizionale, convertito a cavallo le varie comunici sconosi dopo la sua ordinazione, e di sciute per celebrare la messa. madre cattolica, morta quando lui Fu richiamato in Kenya nel 1991, era ancora bambino. ricoprendo vari incarichi fino alla Anch'egli segul la religione tradi sua nomina di Vescovo ausiliare di zionale fino a 16 anni, quando ini Nairobi, nomina che accolse non zio a frequentare i missionari della come un privilegio ma "come una Consolata. Conoscendo quei sa croce che era venuta dal Signore il cerdoti, che avevano lasciato la quale pero gli avrebbe anche dato loro terra per dedicarsi alla popo la forza per sostenerla". lazione del suo paese. desidero Ora nuove incombenze lo attendiventare anch'egli sacerdote mis dono ad Isiolo. sionario: fu ordinato nel 1980 e visse le prime esperienze di sacerdote nelle parrocchie di Kyeni e di Karima (Kenya). Nel 1983 accetto di andare mis sionario in Colombia. Vi rimase sette anni. Non fu un'esperienza facile: la nuova lingua, la cultura diversa etc. e poi, come egli stesso disse in un'intervista, la popo lazione non era abituata a vedere un prete nero che, per di piu, spesso era costretto a raggiungere Dopo alcuni mesi la sede lasciata vacante dall'omicidio del Vescovo Luigi Locati e stata ricoperta da Monsignor Anthony Ireri Mukobu, missionario della Consolata. II nuovo Vescovo africano nacque il 23 settembre del 1949 in un piccolo villaggio del Kenya. E' ultimo di cinque figli di padre di Solidarieta missionarietg Continua da pago 1 E' in questa frase che, per un credente, sta la differen chi sceglie di dedicare la propria vita a diventare prosza tra missionarieci e solidarieci: non basta essere simo di chi gli e lontano (missionari e persone impesolidali, aiutare sporadicamente, bisogna condividere gnate in enti che sviluppano progetti di sostegno a con il prossimo tutti i paesi in difficolci), per giorni, bisogna incarna diventare il volto tangibile re la presenza di Cri dell'amore di Dio di fronsto e testimoniare con te a chi ha meno strula propria vita la sua menti per sperimentarlo. presenza quotidiana in E se e grazie a molti istimezzo a chi, essendo tuzioni ed associazioni piu emarginato, si sen laicali che oggi possiamo te abbandonato nella intervenire nell'aiuto alle sua sofferenza. Ecco molteplici povero del allora che, a seconda nostro tempo, e grazie dei carismi che ci sono alle nostre diocesi e alstati dati, operiamo I'impegno storico dei nonella diversita delle str-i missionari (Iaici e reliscelte: c'e chi vive que giosi), che questa sensibista condivisione quoti lici missionaria e cresciudiana con i "poveri" ta e continua a crescere che gli sono materialmente vicini ( famiglia, ambiente senza tanto rumore, ma con quella fedelti e quella di lavoro, quartiere,...) e manifesta con i piu lontani costanza che rendono ogni giorno attuale il "tutti i una solidarieci seppure attenta ma "a distanza", e c'e giorni, fino alla fine del mondo".

5 ...::: :.: :~: ~ :; :.: :.! ; :.: :.: :.: ~. : ::.: :.: ~.: :.: A. A. - Africa Acqua Una gestione privata dejle risorse idriche, operando in regime di libero mercato e stimolata dal pro.n;j...,.7'"2 li fitto. sarebbe piu efficiente di quella pubblica, assicurerebbe una piu alta qualici del servizio, eviterebbe perdite e sprechi nei consumi. Partendo da questa considerazione, la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale, forti del ruolo guida che hanno nella gestione degli aiuti internazionali. erogano prestiti a quei Paesi africani che accettano di privatizzare la gestione dell'acqua, e sostengono direttamente le multinazionali che operano nel settore delle risorse idriche in questi Paesi. L'acqua sta cosi diventando una risorsa chiave e un bene strategico per le compagnie straniere. L'Organizzazione Mondiale del Commercio (Omc/Wto le sigle che spesso leggiamo sui giornali). da parte sua, con l' obiettivo di favorire il libero mercato e I'esportazione di merci e servizi abbattendo le barriere doganali, ha avuto un ruolo determinante nella creazione di un mercato dell' acqua nei Paesi africani. Le dichiarazioni uscite dalle varie Conferenze Internazionali sui servizi e sulle infrastrutture sono passate dalla definizione dell'acqua come diritto umano : " tutti hanno diritto di accedere all' acqua potabile in quantita e qualici corrispondenti ai propri bisogni fondamentali " (1977 I ti Conferenza alle Nazioni Unite sull' acqua), alla nozione poi di acqua come bisogno fondamentale (r Forum Mondiale dell' Aya nel 2000) aquella infine di bene commerciale (Wto di Cancún nel 2003) legato ad un valore economico che deve riflettere il costo della sua fornitura. Essa puó, quindi, essere venduta e comprata sul mercato come tutte le altre merci e puó essere erogata e gestita da privati. Questa impostazione di tipo puramente economicistico non puó essere applicata ai Paesi africani,cosl di brutto, senza correttivi, perché non tiene conto della poverci di queste popolazioni. Tale poverta fa SI che il bisogno di acqua non possa trovare risposta nel normale sistema di mercato, se l' obiettivo infatti e il semplice profitto, le grandi imprese si muovono solo dove vedono una convenienza economica (grandi centri e utenze a reddito elevato). Trattandosi poi di un bene necessario alla salute e alla sopravvivenza, esso deve essere considerato come diritto alla vita : pensiamo alle malattie legate al!' uso di fonti contaminate. E' necessario dunque tornare a riportare I'acqua sotto il controllo degli Enti Pubblici e rifiutare da parte degli Stati il ricatto delle Multinazionali o del FMI. Bisognera inoltre porre obblighi nei contratti coi Gestori per ottenere una fornitura gratuita di una quantici minima di acqua da e stendere in aree di poverta, dove si sa che il servizio non avra un utile economico. Certo e necessario anche insegnare il rispetto per una simile risorsa, e per questo, e per evitare sprechi e abusi, assegnare all'acqua anche un valore economico. Non credo tuttavia che possano abusare di questo bene le popolazioni che versano in miseria dal momento che non possono averlo, nemmeno per gli utilizzi minimi. E' difficile immaginare che!'acqua di una piscina sia piu utile di quella necessaria per dissetarsi e per cucinare : eppure, se tutto sara lasciato alla legge di mercato, continueremo a trovare piscine dove ci sono persone che non hanno acqua da bere. Signo Signore, quando avró fame portami qualcuno da nutrire; quando avró freddo qualcuno da vestire. Quando sono nel dolore, portami qualcuno da consolare. Quando sono disperato portami qualcuno da rincuorare. Solo cosi, Signore, potró sentirmi piu vicino nella persona di chi ho soccorso, sicuro che getterai su di me i tuoi infiniti compensi! ) quando avro lam... Non correró piu ii rischio di essere affamato, vinto dal freddo, angosciato dalla solitudine, perché avró con me la smisurata capacici di soccorso. Piu di tutto avró il senso vivo della tua affettuosa presenza nella mia vita e la partecipazione al mondo della tua grazia. E gusteró la profonda gioia di vivere per gli altri. Cosi sia.

6 Qualeosa di positivo aneh in ~ca 1NUMER 350,5 11 PI! dell'africa subsahalian3. miliardi Quello derla Spagna edi 700 di do ll ar~ miliardi Pi! pm capitc annuo donarl 14 0,5% Le linee telefomche og ni 10'00 abitanti Gli africani ctle usano Intemet Alds (dail2{)d5) 25 milioni 3 milioni siemposili'ji morti p,er Ajes 17% Elettricitil In.u, ñca e'e I oonsumo d el etlrlci ta pro caplte lpu basso de1 mondo Ruanda 40% Mozambico 35%. t\"ami J)ia 20% Nuc:rvj lngressi nel club de lle democrazie Buru ndi Uberia Re puoblic(l Centraf [cana ;,.,.) Scrivere delle riflessioni sui mali dell'africa non e difficile le risorse dei paesi africani e ad acquistare sottocosto visto che questi sono, purtroppo, molto numerosi come le immense ricchezze dall' Africa. appare anche nell'artico di Giulio Albanese sull'avvenire Non tutti gli Stati africani sono ugualmente penalizzati del 28 - XII dalle gravi difficolci di cui si e parlato fino ad ora, i suoi Nel continente africano c'e infatti la piu alta percentualemali sono dislocati a macchia di leopardo, ma da piu di persone che vivono sotto la soglia di poverci; c'e il prodotto interno lordo di 500 dollari I'anno; c'e il consumo di elettricici piu basso del mondo, etc. Ritengo, pero, che fino a quando le popolazioni africane, anche se ci sono delle differenze tra stato e stato, non riusciranno a raggiungere la pace nel loro interno e a rafforzare la democrazia,!él dove e stata raggiunta, gli sforzi che vengono fatti avranno un risultato limitato. Un altro fardello che pesa sullo sviluppo dei popoli africani, soprattutto Subsahariani, e il debito estero. Esso condiziona enormemente la vita del Continente nero. I paesi industrializzati promettono SI di azzerare il debito, ma, in realci, sono invece interessati a sfruttare parte si ritiene che per portare uno sviluppo solido in questa parte del mondo sia necessario investire sulla sanici e sull'educazione. Qualcosa di positivo si sta muovendo anche in Africa grazie alle donne che producono il 62% del reddito africano e si impongono come forze " anti potere". Un'altra parte attiva e rappresentata dai giovani che, insoddisfatti dalle classi dirigenti, esprimono il desiderio di fare una politica secondo le regole delle moderne democrazie. 11 mutamento che si intravede e stato possibile anche grazie al contributo della chiesa cattolica e di molte altre persone facenti parte della socieci civile. A cura di: Bertolone Enrico, eobbato Luca, Ferraris Andrea, Scianguetta eiorgio, eandaglia Luca, CapeUi Marco (allievi dell' I.T.I.S. "e. C. Faccio" Vercelli)

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Domanda della madre dei figli di Zebedeo Matteo 20, 20-28 Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli, e si prostrò per

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Progetto di Zona 2012-2014

Progetto di Zona 2012-2014 Agesci Zona Udine Progetto di Zona 2012-2014 tempo (kronos o il tempo che scorre) Entusiasmo e leggerezza Responsabilità limite (kairos o il tempo giusto per) L insostenibile leggerezza dell essere Capi

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 Il mese di gennaio da sempre rappresenta il cuore dell Iniziativa di Carità nel percorso formativo dell Acr, una traduzione concreta - a misura dei bambini e ragazzi attraverso

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá Novena del lavoro 4a San Josemaría Escrivá Preghiera a San Josemaría San Josemaría Escrivá Fondatore dell'opus Dei PREGHIERA Oh Dio, che per mediazione di Maria Santissima concedesti a San Josemaría, sacerdote,

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1 At 4,31-33 Quand'ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono pieni di Spirito Santo e annunziavano la parola di Dio con franchezza. La moltitudine di coloro che eran

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli