Notiziario Missionario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Notiziario Missionario"

Transcript

1 Centro Missionario Diocesano di Vercelli P.zza S. Eusebio, Vercelli - Tel. e Fax Sito internet: Notiziario Missionario Aprile 2006 Solidarietd mfssfonarieta Come non sperimentare, con un certo disorientamento, le sempre piu pressanti richieste di aiuto economico da parte delle innumerevoli associazioni di volontariato, istituzioni benefiche, enti di solidarieta o votati alla ricerca sulle malattie, che ci giungono incessantemente tramite posta, maratone televisive, allegati ai giornali, richieste telefoniche? In questa vera e propria jungla di appelli a vivere la solidarieci come un fatto principalmente economico, cosa peraltro assolutamen Cosa significa per noi, oggi, I'invito "Andate dunque"? E' necessario fare scelte radicali, dedicandosi al servizio e all'evangelizzazione dei poveri, per sentirsi davvero cristiani, oppure basta compilare il conto corrente relativo ad un particolare progetto di solidarieci o a un'adozione a distanza per saperci solidali con chi vive nella sofferenza? lo credo che la missionarieta sia innanzitutto un atteggiamento del cuore, una scelta di fondo che determina le nostre scelte quotidiane, quell'attenzione spete necessaria al ciale a tutto il monproseguimento de do, a chi ci sta vicino gli aiuti, ci viene da e a chi non conosceriflettere sul senso remo mai personalpiu profondo della mente, che ci rende solidarieci che, in persone con una un cristiano, do particolare missione. vrebbe trasformarsi Insegnare cio che in atteggiamento di Cristo ci ha comanautentica missiona dato significa in sinterieci. si testimoniare visi Se non possiamo bilmente, con la nopiu chiudere gli stra vita, i due piu occhi di fronte agli grandi comandameninfiniti bisogni vicini ti: "Ama il Signore o lontani con cui i Dio tuo con tutto il mass media ci met tuo cuore, con tutta tono a contatto, la tua mente, con neppure, essendo tutta la tua forza e Crlstlan!, possiamo ama il prossimo tuo dimenticarci che a come te stesso". E noi viene chiesto gia questo sarebbe qualcosa che va oltre. E' I'invito alla missionarieci rivolto da Gesu ai suoi discepoli nell'apparizione in Galilea dopo la risurrezione: "Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto cio che vi un programma di vita sufficiente a renderci persone solidali e attente, secondo le nostre possibilici e peculiarici, ai bisogni di cui veniamo a conoscenza, siano essi di tipo materiale-economico o siano piuttosto il bisogno della disponibilici ad un sostegno affettivo attraverso la presenza. ho comandato. Ecco io son o con voi tutti i Cio che pero va oltre, nell'invito rivoltoci giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28, da Cristo, e quel "lo sono con voi tutti i 19-20). giorni". Matteo 5,6 "Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia perché saranno saziati" Sommario: Pago Notizie dalle nostre missioni Un missionario della Consolata Vescovo di Isiolo A.A.=Africa Acqua Signore, quando avro fame... Qualcosa di positivo anche in Africa Segue a pago 4

2 n nostro impegno a mmelane da11 Quando nel 2000 siamo arrivati a Maimelane abbiamo subito percepito tre tipi di poverci: poverci alimentare, poverci culturale, poverci spirituale. Ci siamo chiesti da che parte cominciare e abbiamo puntato sui bambini. Per loro abbiamo costruito e aperto un Centro dove quotidianamente ricevono alimentazione, cure mediche, formazione umana, cristiana, dociale, morale e molto aiuto nello studio. Grazie al contributo del sostegno a distanza e di tanti altri amici e conoscenti, oggi, circa 270 ragazzi possono frequentare regolarmente la scuola e usufruire dei benefici sopraccitati. Una trentina di ragazzi e al cune ragazze han no potuto avere accesso alle scuole superiore e all'universici. Altra frontiera del nostro impegno apostolico e sociale e I'educazione anche dei piu piccoli. Nelle piccole comunici cristiane sparse nel " mato" (Bosco) stiamo aprendo per loro scuole materne dotate di un pozzo, che serve anche per tutta la popolazione dei vari villaggi. Per ora i bambini che gia frequentano le varie scuole materne sono piu di 500. E' in funzione anche un centro nutrizionale per i piccolissimi ( O-3 anni) e una scuola di cucito per ragazze e mamme. Una cosa molta bella e che tramite i ragazzi e i bambini siamo riusciti a stabilire un collegamento con le famiglie (per chi ce I'ha), ad avere con loro incontri formativi e ad iniziare una collaborazione sia sul piano educativo sia su quello economico. Quello economico e quasi insignificante, ma per loro e qualcosa, corrisponde ad una giornata di lavoro pari a I,50.Anche i ragazzi han no un tempo di lavoro come contributo per quanto ricevono. Non sono esenti neppure le mamme dei piccoli denutriti. Provvedere all'alimentazione, indispensabile per questa gente, e tuttora una continua lotta contro molte avversici.la poverci culturale continua pure perché andare a scuola, e soprattutto continuare dopo le elementari, e solo di "qualcuno" che la sorte ha privilegiato.anche la poverci spirituale viene sperimentata in continuazione ed e il nostro cruccio piu grosso. Ricostruire le persone e la loro coscienza, dopo lunghi anni di guerra e di dominio ateo, non e una impresa facile!!!ogni tanto I'entusiasmo e scosso dalle delusioni, ma non vogliamo scoraggiarci perche come dice S. Paolo: " Dio ama chi dona con gioia". Dall'equipe missionaria di Maimelane q)on é?a., $"04 t!í!fja, $,,,n 0 Zidefa, $<Ul ~ $<W4 ~<f~ Ungraaie Vorrei far sapere che se la Missione di Maimelane ha potuto fare un po' di bene fino ad ora lo si deve in gran parte al sostegno a distanza che molte persone, gruppi, famiglie, parrocchie, associazioni etc ' " hanno attuato con grande generosici, permettendoci cosi di creare quelle infrastrutture necessarie alla promozione umana e sociale della nostra gente,cosi bisognosa di tutto. Ringrazio pertanto tutti coloro che ci hanno aiutato, e continuano a farlo, unitamente a coloro che sono venuti a trovarci per condividere con noi, per alcuni giorni, la nostra realci quotidiana. Invito tutti quanti lo desiderino a raggiungerci per effettuare un'esperienza anche prolungata; non sara una vera e propria vacanza, ma sicuramente un'esperienza toccante e arricchente. Ancora grazie.!!!

3 nos missioni Per due mm al serviaio della tssfone Siamo qui, mia moglie ed io, per ayer dato, qualche estate zona). La gente vive in capanne, alcune attorniate da albefa, la nostra disponibilici a don Pio, per la scuola di fale ri, altre in radure assolate, a secondo l' estro di chi vi abignameria e per un contributo alle necessici della missione. ta.questa e I'Africa, anzi l' inizio dell'africa, che impari a Mia moglie ha subito "vinto" un appalto per cento divise vedere e conoscere, stando qui. Poi e' e la missione con per i bambini dell' asilo e... si e messa un asilo frequentato ogni giorno da al lavoro. lo frequento il laboratorio di ISO bambini, la casa dei missionari, falegnameria, cercando di comunicare e, ultima in ordine di tempo, la casa quelle nozioni in mio possesso riguar di accoglienza per bambini orfani e do alla lavorazione del legno. Tutti gli abbandonati, raccolti affamati e deinizi sono difficili... COSI anche questi, relitti per le strade di Inhassoro. pero un piccolo tassello ogni giorno fa Ora sono felici e contenti: mangiano SI che alla fine ci siano dei risultati. tre volte al giorno, sono curati e Comunque prima di tutto questo, c'e seguiti con tanto affetto. Ce inoltre... l' Africa. Essere balzati dagli zero I'impegno missionario di don Pio gradi di Saluggia ai quarantadue gradi di presso le ventinove cap pelle Inhassoro, comporta qualche piccolo (chiesette) dislocate a decine di km problema, che, con la disponibilici e i dal centro e I'attivici presso gli asili consigli di don Pio, Caterina e Leo ed nel "mato". "Vale la pena", dice don un po' di adattabilici da parte nostra, si Pio "perche chi va all' asilo poi prosuperan o abbastanza facilmente. Ma segue gli studi e la scuola e' I'inizio che cos' e I'Africa? In questo paese, di un yero cambiamento". Infine c'e chiamato Mozambico, grande sette la scuola professionale con corsi di volte l' Italia e con diciotto milione di taglio e cucito, di falegnameria: la abitanti, Africa vuol dire: sole, caldo, ragione per la quale siamo qui noi. qualche insetto a cui non far caso perché poi sparisce nella sabbia, che regna sovrana dappertutto. Vuol dire anche: un nastro d'asfalto che si estende per km e km e poi si tuffa nel mare, tanta gente che cammina ai suoi margini, donne con bambini a tracolla e con ceste o secchi sulla testa, tanti, tanti bambini e ragazzi che vanno a scuola, uomini che vanno a pescare (la principale attivita della Superate le difficoltci iniziali, queste attivici diventeranno veramente importanti ed in seguito si aggiungeranno altri corsi di specializzazione. Don Pio crede ciecamente nella scuola....e evidente. I progetti non mancano, ma oltre a questi ci sono le persone, con i loro problemi, le loro necessita. Qui il Vangelo oltre che essere predicato e soprattutto vissuto. Una gocda n II'oceano Grazie a don Pio e a Caterina ho avuto I'opportunici di beneficiare per un anno di un'esperienza nella missione di Inhassoro, (a piu di 9000 km da casa) dove mi sono occupato prevalentemente della catechesi, dell'animazione e formazione dei giovani. Inhassoro e una piccola citci di circa abitanti, in riva all'oceano Indiano. A differenza della nostra "vecchia" Europa, la fascia di eti piu rappresentata e quella giovanile. Giovani, ricchi di speranze e di sogni, giovani che si devono scontrare con la poverci, costr etti a spingere le reti da pesca per guadagnare un pane; per alcuni di loro il treno dell'istruzione e gia passato, per molti non e mai arrivato. Par lo di istruzione perche il modo per battere la poverci e proprio elevare il livello culturale, solo che in situazione di poverta e difficile andare a scuola, perche come mi ha detto un ragazzo sulla spiaggia: "i libri non si mangiano, i pesci SI...!" Uscire da questo circolo vizioso e difficile ed e per questo che uno dei grandi impegni della missione e rivolto al mondo della scuola. Grazie all'intervento delle ACLI, la missione ranno scorso ha aperto una scuola professionale; quest'anno il numero degli allievi e' di 140. E penso che con I'istruzione si possano anche debellare la piaga dell'alcool, gia presente e radicata nella popolazione adulta, e il f1agello dell' AIDS che miete in maniera impietosa vittime prevalentemente tra i giovani. La soddisfazione di essere stato immerso nei problemi della missione, nella quotidianita della gente (anche di quelli che vivono 30 km nella foresta) mi ha entusiasmato e mi ha dato la certezza di non essere stato ncome un turista. k

4 Un mfssionano della Consolata escovo di lsiolo religione tradizionale, convertito a cavallo le varie comunici sconosi dopo la sua ordinazione, e di sciute per celebrare la messa. madre cattolica, morta quando lui Fu richiamato in Kenya nel 1991, era ancora bambino. ricoprendo vari incarichi fino alla Anch'egli segul la religione tradi sua nomina di Vescovo ausiliare di zionale fino a 16 anni, quando ini Nairobi, nomina che accolse non zio a frequentare i missionari della come un privilegio ma "come una Consolata. Conoscendo quei sa croce che era venuta dal Signore il cerdoti, che avevano lasciato la quale pero gli avrebbe anche dato loro terra per dedicarsi alla popo la forza per sostenerla". lazione del suo paese. desidero Ora nuove incombenze lo attendiventare anch'egli sacerdote mis dono ad Isiolo. sionario: fu ordinato nel 1980 e visse le prime esperienze di sacerdote nelle parrocchie di Kyeni e di Karima (Kenya). Nel 1983 accetto di andare mis sionario in Colombia. Vi rimase sette anni. Non fu un'esperienza facile: la nuova lingua, la cultura diversa etc. e poi, come egli stesso disse in un'intervista, la popo lazione non era abituata a vedere un prete nero che, per di piu, spesso era costretto a raggiungere Dopo alcuni mesi la sede lasciata vacante dall'omicidio del Vescovo Luigi Locati e stata ricoperta da Monsignor Anthony Ireri Mukobu, missionario della Consolata. II nuovo Vescovo africano nacque il 23 settembre del 1949 in un piccolo villaggio del Kenya. E' ultimo di cinque figli di padre di Solidarieta missionarietg Continua da pago 1 E' in questa frase che, per un credente, sta la differen chi sceglie di dedicare la propria vita a diventare prosza tra missionarieci e solidarieci: non basta essere simo di chi gli e lontano (missionari e persone impesolidali, aiutare sporadicamente, bisogna condividere gnate in enti che sviluppano progetti di sostegno a con il prossimo tutti i paesi in difficolci), per giorni, bisogna incarna diventare il volto tangibile re la presenza di Cri dell'amore di Dio di fronsto e testimoniare con te a chi ha meno strula propria vita la sua menti per sperimentarlo. presenza quotidiana in E se e grazie a molti istimezzo a chi, essendo tuzioni ed associazioni piu emarginato, si sen laicali che oggi possiamo te abbandonato nella intervenire nell'aiuto alle sua sofferenza. Ecco molteplici povero del allora che, a seconda nostro tempo, e grazie dei carismi che ci sono alle nostre diocesi e alstati dati, operiamo I'impegno storico dei nonella diversita delle str-i missionari (Iaici e reliscelte: c'e chi vive que giosi), che questa sensibista condivisione quoti lici missionaria e cresciudiana con i "poveri" ta e continua a crescere che gli sono materialmente vicini ( famiglia, ambiente senza tanto rumore, ma con quella fedelti e quella di lavoro, quartiere,...) e manifesta con i piu lontani costanza che rendono ogni giorno attuale il "tutti i una solidarieci seppure attenta ma "a distanza", e c'e giorni, fino alla fine del mondo".

5 ...::: :.: :~: ~ :; :.: :.! ; :.: :.: :.: ~. : ::.: :.: ~.: :.: A. A. - Africa Acqua Una gestione privata dejle risorse idriche, operando in regime di libero mercato e stimolata dal pro.n;j...,.7'"2 li fitto. sarebbe piu efficiente di quella pubblica, assicurerebbe una piu alta qualici del servizio, eviterebbe perdite e sprechi nei consumi. Partendo da questa considerazione, la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale, forti del ruolo guida che hanno nella gestione degli aiuti internazionali. erogano prestiti a quei Paesi africani che accettano di privatizzare la gestione dell'acqua, e sostengono direttamente le multinazionali che operano nel settore delle risorse idriche in questi Paesi. L'acqua sta cosi diventando una risorsa chiave e un bene strategico per le compagnie straniere. L'Organizzazione Mondiale del Commercio (Omc/Wto le sigle che spesso leggiamo sui giornali). da parte sua, con l' obiettivo di favorire il libero mercato e I'esportazione di merci e servizi abbattendo le barriere doganali, ha avuto un ruolo determinante nella creazione di un mercato dell' acqua nei Paesi africani. Le dichiarazioni uscite dalle varie Conferenze Internazionali sui servizi e sulle infrastrutture sono passate dalla definizione dell'acqua come diritto umano : " tutti hanno diritto di accedere all' acqua potabile in quantita e qualici corrispondenti ai propri bisogni fondamentali " (1977 I ti Conferenza alle Nazioni Unite sull' acqua), alla nozione poi di acqua come bisogno fondamentale (r Forum Mondiale dell' Aya nel 2000) aquella infine di bene commerciale (Wto di Cancún nel 2003) legato ad un valore economico che deve riflettere il costo della sua fornitura. Essa puó, quindi, essere venduta e comprata sul mercato come tutte le altre merci e puó essere erogata e gestita da privati. Questa impostazione di tipo puramente economicistico non puó essere applicata ai Paesi africani,cosl di brutto, senza correttivi, perché non tiene conto della poverci di queste popolazioni. Tale poverta fa SI che il bisogno di acqua non possa trovare risposta nel normale sistema di mercato, se l' obiettivo infatti e il semplice profitto, le grandi imprese si muovono solo dove vedono una convenienza economica (grandi centri e utenze a reddito elevato). Trattandosi poi di un bene necessario alla salute e alla sopravvivenza, esso deve essere considerato come diritto alla vita : pensiamo alle malattie legate al!' uso di fonti contaminate. E' necessario dunque tornare a riportare I'acqua sotto il controllo degli Enti Pubblici e rifiutare da parte degli Stati il ricatto delle Multinazionali o del FMI. Bisognera inoltre porre obblighi nei contratti coi Gestori per ottenere una fornitura gratuita di una quantici minima di acqua da e stendere in aree di poverta, dove si sa che il servizio non avra un utile economico. Certo e necessario anche insegnare il rispetto per una simile risorsa, e per questo, e per evitare sprechi e abusi, assegnare all'acqua anche un valore economico. Non credo tuttavia che possano abusare di questo bene le popolazioni che versano in miseria dal momento che non possono averlo, nemmeno per gli utilizzi minimi. E' difficile immaginare che!'acqua di una piscina sia piu utile di quella necessaria per dissetarsi e per cucinare : eppure, se tutto sara lasciato alla legge di mercato, continueremo a trovare piscine dove ci sono persone che non hanno acqua da bere. Signo Signore, quando avró fame portami qualcuno da nutrire; quando avró freddo qualcuno da vestire. Quando sono nel dolore, portami qualcuno da consolare. Quando sono disperato portami qualcuno da rincuorare. Solo cosi, Signore, potró sentirmi piu vicino nella persona di chi ho soccorso, sicuro che getterai su di me i tuoi infiniti compensi! ) quando avro lam... Non correró piu ii rischio di essere affamato, vinto dal freddo, angosciato dalla solitudine, perché avró con me la smisurata capacici di soccorso. Piu di tutto avró il senso vivo della tua affettuosa presenza nella mia vita e la partecipazione al mondo della tua grazia. E gusteró la profonda gioia di vivere per gli altri. Cosi sia.

6 Qualeosa di positivo aneh in ~ca 1NUMER 350,5 11 PI! dell'africa subsahalian3. miliardi Quello derla Spagna edi 700 di do ll ar~ miliardi Pi! pm capitc annuo donarl 14 0,5% Le linee telefomche og ni 10'00 abitanti Gli africani ctle usano Intemet Alds (dail2{)d5) 25 milioni 3 milioni siemposili'ji morti p,er Ajes 17% Elettricitil In.u, ñca e'e I oonsumo d el etlrlci ta pro caplte lpu basso de1 mondo Ruanda 40% Mozambico 35%. t\"ami J)ia 20% Nuc:rvj lngressi nel club de lle democrazie Buru ndi Uberia Re puoblic(l Centraf [cana ;,.,.) Scrivere delle riflessioni sui mali dell'africa non e difficile le risorse dei paesi africani e ad acquistare sottocosto visto che questi sono, purtroppo, molto numerosi come le immense ricchezze dall' Africa. appare anche nell'artico di Giulio Albanese sull'avvenire Non tutti gli Stati africani sono ugualmente penalizzati del 28 - XII dalle gravi difficolci di cui si e parlato fino ad ora, i suoi Nel continente africano c'e infatti la piu alta percentualemali sono dislocati a macchia di leopardo, ma da piu di persone che vivono sotto la soglia di poverci; c'e il prodotto interno lordo di 500 dollari I'anno; c'e il consumo di elettricici piu basso del mondo, etc. Ritengo, pero, che fino a quando le popolazioni africane, anche se ci sono delle differenze tra stato e stato, non riusciranno a raggiungere la pace nel loro interno e a rafforzare la democrazia,!él dove e stata raggiunta, gli sforzi che vengono fatti avranno un risultato limitato. Un altro fardello che pesa sullo sviluppo dei popoli africani, soprattutto Subsahariani, e il debito estero. Esso condiziona enormemente la vita del Continente nero. I paesi industrializzati promettono SI di azzerare il debito, ma, in realci, sono invece interessati a sfruttare parte si ritiene che per portare uno sviluppo solido in questa parte del mondo sia necessario investire sulla sanici e sull'educazione. Qualcosa di positivo si sta muovendo anche in Africa grazie alle donne che producono il 62% del reddito africano e si impongono come forze " anti potere". Un'altra parte attiva e rappresentata dai giovani che, insoddisfatti dalle classi dirigenti, esprimono il desiderio di fare una politica secondo le regole delle moderne democrazie. 11 mutamento che si intravede e stato possibile anche grazie al contributo della chiesa cattolica e di molte altre persone facenti parte della socieci civile. A cura di: Bertolone Enrico, eobbato Luca, Ferraris Andrea, Scianguetta eiorgio, eandaglia Luca, CapeUi Marco (allievi dell' I.T.I.S. "e. C. Faccio" Vercelli)

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Opere di misericordia 1

Opere di misericordia 1 Percorso di riscoperta delle Opere di misericordia 1 DAR DA MANGIARE AGLI AFFAMATI INSEGNARE AGLI IGNORANTI Spunti di riflessione per un dibattito sull Opera di misericordia corporale Dar da mangiare agli

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità PRINCIPI GENERALI DELLA COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA Preambolo Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità Dio ci ama e ci salva L'azione dello Spirito Una storia di grazia PRINCIPIGENERALIDELLACOMUNITÀ

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Chiesa di Cristo in Ferrara Studi Biblici e Riflessioni

Chiesa di Cristo in Ferrara Studi Biblici e Riflessioni Chiesa di Cristo in Ferrara Studi Biblici e Riflessioni Chiesa di Cristo, Via Paglia 37, Ferrara Telefono: 0532 760138 http://www.chiesadicristofe.org NOTA: Iniziamo la presente serie con brevi puntualizzazioni

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

INCONTRO DI FORMAZIONE NUOVI DIRETTORI DIOCESANI DELLA PASTORALE MISSIONARIA (Centri Missionari Diocesani e Pontificie Opere Missionarie) Roma, 16 18 18 giugno 2009 Dal Vangelo secondo Matteo (28,19-20)

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

IL SEMINATORE USCÌ A SEMINARE

IL SEMINATORE USCÌ A SEMINARE MEDITAZIONE IL SEMINATORE USCÌ A SEMINARE Nel cuore mi porto anche un altro desiderio: in questa terza tappa del Percorso pastorale ogni famiglia cristiana sia pronta a stare nel mondo per raccontare e

Dettagli

Tutti possiamo diventare santi

Tutti possiamo diventare santi ENTIC NQUE IMO 1986 2011 Tutti possiamo diventare santi di Lisetta Fanigliulo, Volontaria VIS Da quando ho conosciuto Don Bosco e mi sono innamorata del suo carisma, del suo progetto, ho preso l impegno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

Parrocchia del Crocifisso. In cerca d autore. Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13

Parrocchia del Crocifisso. In cerca d autore. Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13 Parrocchia del Crocifisso In cerca d autore Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13 Dal vangelo di Luca [Cap. 9 ver. 10-17] Nel nome del Padre Al loro ritorno, gli apostoli raccontarono

Dettagli

Il Leader: discepolo di Gesù

Il Leader: discepolo di Gesù Il Leader: discepolo di Gesù Introduzione La dimensione del discepolato è essenziale nella vita cristiana, del battezzato e nel ministero di leader. Chi vuole annunciare il vangelo non può farlo se prima

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. Giornata di spiritualità Per i ragazzi della CRESIMA di GESU AIUTAMI A VIVERE LA TUA PAROLA

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. Giornata di spiritualità Per i ragazzi della CRESIMA di GESU AIUTAMI A VIVERE LA TUA PAROLA Se il chicco di grano (Gv 12,20-33) «Se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se muore produce molto frutto. Chi ama la propria vita la perderà. Chi è pronto a perderla in questo mondo,

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

principale del gruppo è

principale del gruppo è Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare e Vita I GRUPPI FAMIGLIA PARROCCHIALI luogo di crescita nella fede e nella spiritualità propria dello stato coniugale; momento di apertura alla vita parrocchiale

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA.

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA. LA NASCITA DELLA CHIESA (pagine 170-177) QUALI SONO LE FONTI PER RICOSTRUIRE LA STORIA DELLA CHIESA? I Vangeli, gli Atti degli Apostoli le Lettere del NT. (in particolare quelle scritte da S. Paolo) gli

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

Pienezza della solidarietà in un certo tipo di adozione a distanza

Pienezza della solidarietà in un certo tipo di adozione a distanza Pienezza della solidarietà in un certo tipo di adozione a distanza 1) Innanzi all immane tragedia dei 30.000 bambini che ogni giorno nel sud del mondo muoiono di fame 9, dei milioni di persone che vivono

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta ... e t Dopo-Cresima n e em c i l p m e S una prop osta A questa semplice parola possono essere attribuiti svariati significati: ciascuno la riempie a modo suo.... naturalmente il catechismo. Ci si libera

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA. TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo

NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA. TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo Che sia urgente 1 evangelizzazione ad ogni uomo che è sulla terra,

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

XXI Ciclo di incontri 2007-2008

XXI Ciclo di incontri 2007-2008 XXI Ciclo di incontri 2007-2008 LA PERSONA UMANA CUORE DELLA PACE X INCONTRO - DOMENICA 9-3-2008 ORE 15,00 Educazione: rispondere al bisogno di crescere.educare è possibile e si deve Relatore: Prof. Don

Dettagli

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015)

La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) La Santa Sede VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN KENYA, UGANDA E NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA (25-30 NOVEMBRE 2015) INCONTRO CON IL CLERO, I RELIGIOSI, LE RELIGIOSE ED I SEMINARISTI DISCORSO

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

"Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo."

Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo. "Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo." (Giovanni Paolo II, Lettera Juvenum Patris, 5) Egli comincia subito a cercare collaborazione a tutti i livelli: educativa, religiosa,

Dettagli

SECONDA TAPPA verso il CoMiGi 12

SECONDA TAPPA verso il CoMiGi 12 SECONDA TAPPA verso il CoMiGi 12 Da discepoli a testimoni. La Parabola di Pietro. Il tema vuole mettere in luce quel discernimento che ha visto divenire Pietro da un semplice discepolo ad un testimone

Dettagli

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato 1. Il Volontario all'inizio del cristianesimo e nell'ultimo cinquantennio. Chi è il Volontario. Un tentativo di definizione del Volontario cristiano.

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

Li inviò a due a due

Li inviò a due a due FEBBRAIO 2015 Adorazione eucaristica dell Istituto Santa Famiglia Li inviò a due a due Proseguiamo la riflessione e preghiera sulla Chiesa in uscita missionaria a partire questa volta dalle indicazioni

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Orazioni in suffragio

Orazioni in suffragio Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio SHALOM Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio «Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia: nel tuo grande amore cancella il mio peccato».

Dettagli

2 lectio di quaresima

2 lectio di quaresima 2 lectio di quaresima 2014 GESU E LA SAMARITANA Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò. sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò. Nessun male più ti colpirà il tuo Dio non

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

Via dei Pucci, 2-50122 Firenze FI tel 055267701 - e-mail caritasfirenze@caritasfirenze.it sito: www.caritasfirenze.it

Via dei Pucci, 2-50122 Firenze FI tel 055267701 - e-mail caritasfirenze@caritasfirenze.it sito: www.caritasfirenze.it Diocesi Firenze Caritas diocesana Firenze Via dei Pucci, 2-50122 Firenze FI tel 055267701 - e-mail caritasfirenze@caritasfirenze.it sito: www.caritasfirenze.it Caritas diocesana Firenze 1 Il Laboratorio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

<>

<<CORAGGIO, SONO IO>> Quaderno delle settimane 2014-2015 Il progetto Formativo ci presenta le settimane come una modalità in cui missione e formazione si intrecciano e si arricchiscono reciprocamente (PF

Dettagli

L abc dell ACR.e non solo

L abc dell ACR.e non solo AZIONE CATTOLICA ITALIANA PARROCCHIA SANT IPPOLISTO M. L abc dell ACR.e non solo SCUOLA per EDUCATORI ACR Direi che essere educatori significa avere una gioia nel cuore e comunicarla a tutti per rendere

Dettagli

COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO

COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO SS. Protaso e Gervaso - Seveso 0362.501623 B.V. Immacolata Baruccana 0362.574486 San Carlo Altopiano 0362.553522 San Pietro martire 0362.70978 www.parrocchieseveso.it

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Consegna del Catechismo

Consegna del Catechismo .II C 1.. L albero dove i piccoli trovano il nido Fase II Consegna del Catechismo Lasciate che i bambini vengano a me Parrocchia..... Domenica. LA TUA PAROLA, SIGNORE, È LUCE AI NOSTRI PASSI Se è possibile,

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa.

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa. 1 22 febbraio 2013 Sesto incontro Introduzione Nella Teologia Spirituale troviamo tre tappe per la crescita dello spirito. Nella Religione Cattolica le tre dimensioni sono: la purificazione, l illuminazione,

Dettagli

Aiutali a costruire il loro futuro

Aiutali a costruire il loro futuro Aiutali a costruire il loro futuro Programma di adozioni a distanza Mani Unite per il Mozambico Via Cividale, 133 33100 UDINE (UD) Tel. +39 04321845007 Fax +39 04321845008 info@maniunite.org - www.maniunite.org

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

CREDENTI CHE FANNO SUL SERIO

CREDENTI CHE FANNO SUL SERIO CREDENTI CHE FANNO SUL SERIO Dio è alla ricerca di credenti che fanno sul serio, credenti responsabili che prendano a cuore l opera di Dio, disposte a rinunciare, a dare il meglio di loro, persone disposte

Dettagli

Preghiera per la beatificazione della Venerabile Serva di Dio. ISABELLA de ROSIS Fondatrice delle Suore Riparatrici del S. Cuore

Preghiera per la beatificazione della Venerabile Serva di Dio. ISABELLA de ROSIS Fondatrice delle Suore Riparatrici del S. Cuore Cenni Biografici Madre Isabella de Rosis appartiene a quella schiera di anime elette, che, nel secolo scorso, mentre si diffondevano tante teorie contrarie alla fede, diedero vita a non pochi Istituti

Dettagli