Brollo Solar. italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Brollo Solar. italiano"

Transcript

1 Brollo Solar italiano

2 Il problema energetico sta assumendo oggi un importanza sempre maggiore anche in associazione al cambiamento climatico causato dal riscaldamento globale. Un tema questo già affrontato a livello mondiale in occasione della conferenza di Kyoto nel 1997, a cui parteciparono più di 160 nazioni, con un trattato che è entrato, però, in vigore solo nel Questo prevede l obbligo per i paesi industrializzati di ridurre le emissioni di elementi inquinanti in una misura non inferiore al 5.2%, nel periodo , rispetto a quelle registrate nel Su questo tema l Unione Europea punta ad una riduzione del 20%, entro il 2020, dei gas serra. Misura che per l Italia dovrà essere maggiore dato che è molto lontana dagli obiettivi sia rispetto al protocollo di Kyoto che a livello comunitario. Analogo ragionamento vale per l utilizzo delle energie rinnovabili. Per raggiungere l obiettivo, entro il 2010, che il 25% dell energia elettrica totale prodotta derivi da fonti rinnovabili occorre potenziare i settori del fotovoltaico, dell eolico, biogas, con l aggiunta di minicentrali per potenziare quello idroelettrico. In parallelo all aumento della produzione di energia da fonti rinnovabili, con basso impatto ambientale, occorre incrementare il risparmio energetico (obiettivo UE -20% dell energia totale consumata entro il 2020) sia tramite un miglioramento dell efficienza (ad es. nell illuminazione) che con l aumento dell isolamento termico. Nel campo delle costruzioni si sta già assistendo alla tendenza a realizzare edifici autosufficienti sotto il profilo energetico. Anche nazioni in via di forte industrializzazione come la Cina e l India si muovono in questa direzione. Ad esempio la Cina ha un obiettivo di produrre, con fonti rinnovabili, il 40% dell energia elettrica entro il 2030 e già da ora ha il maggior numero di impianti solari termici per abitanti. Il pannello Brollo Solar può dare un contributo significativo alla soluzione delle problematiche descritte e al raggiungimento degli obiettivi fissati sia a livello comunitario che mondiale.

3 Brollo Solar: il tetto energetico pannello coibentato e lamiera grecata 1

4 2 Marcegaglia building La tecnologia fotovoltaica Il processo fotovoltaico consiste nella trasformazione diretta della radiazione solare in energia elettrica senza produzione di sostanze residue inquinanti e senza l immissione di calore nell atmosfera. L irraggiamento solare ha uno scostamento massimo dalla media, calcolata su decine di anni, del 10% e quindi risulta più affidabile rispetto al flusso dei venti. Inoltre essendo la fonte distribuita, e quindi anche l energia prodotta, si riducono i problemi degli approvvigionamenti e delle perdite delle linee di distribuzione. Molti sono i materiali che singolarmente o congiuntamente riescono nella conversione fotovoltaica, cioè nel catturare i fotoni solari. Ma pochi sono stati poi utilizzati su scala industriale e si sono dimostrati affidabili e duraturi nei tempi richiesti per un ritorno economico degli investimenti necessari al loro impiego. Tra quest ultimi si cita il silicio sia nella forma cristallina (Si-c) che nello stato amorfo (Si-a). La prima tipologia consiste nell utilizzo di monocristalli o più cristalli ricavati dal taglio di lingotti cilindrici o dalla riconversione di prodotti di scarto dell industria dei semiconduttori; la quantità di materiale e di energia necessari per la produzione delle celle fotovoltaiche è relativamente elevata. Il contrario è per celle in silicio amorfo dove gli spessori sono micrometrici e la deposizione del film sottile è totalmente automatica; questo tipo di tecnologia necessita di minor energia per la produzione dei moduli e, quindi, dà un tempo di rimborso (payback time) energetico inferiore. Le celle in Si-a si collocano nella categoria di quelle a film sottile, che include anche quelle in Diseleniuro di Rame e Indio (CIS) e il Tellururo di Cadmio (CdTe). Marcegaglia ha scelto la tecnologia del Si-a (già sul mercato) e, nel breve periodo il CdTe. Contrariamente a quanto si pensa, e viene spesso detto dai costruttori di celle in silicio cristallino, sul silicio amorfo si è fatta una notevole ricerca sia teorica che sperimentale e quindi si ha una notevole esperienza sia per quanto riguarda i processi produttivi che per le applicazioni. Di conseguenza l evoluzione delle caratteristiche delle celle e del film sottile in silicio amorfo è stata maggiore fino ad arrivare ad un prodotto concorrenziale con la tecnologia a silicio cristallino.

5 3 Silicio amorfo - Brollo Solar Legenda: 1 - Elettrodo trasparente 2 - Cella che assorbe luce blu 3 - Cella che assorbe luce verde 4 - Cella che assorbe luce rossa 5 - Strato riflettente 6 - Strato di base flessibile (acciaio inox) 7 - Sp. totale di una cella a tripla giunzione ~ 1 µ Pannelli al Tellururo di Cadmio - Arendi 6 Legenda: 1 - Carico esterno 2 - Luce solare 3 - ITO 400 nm 4 - ZnO 300 nm 5 - Cds 80 nm 6 - Buffer (200 nm) + Mo (200 nm) 1 vetro soda lime CdTe 5-6 μm

6 4 Marcegaglia building Confronto tra le celle in Silicio cristallino e Silicio amorfo Le caratteristiche di tutti i moduli fotovoltaici sono misurate secondo i parametri e le condizioni STC (Standard Test Conditions): temperatura di 25 C, irraggiamento pari a 1000 W/m 2 massa d aria pari a 1,5. Ognuno di questi fattori incide sulle performance dei moduli fotovoltaici indipendentemente dalla tecnologia utilizzata. Sfortunatamente le condizioni operative differiscono significativamente da quelle dei test comparativi cioè raramente si raggiunge la potenza di picco di 1000 W/m 2, la temperatura dei moduli può raggiungere fino a C e lo spettro elettromagnetico cambia continuamente durante il giorno. Inoltre la luce diffusa è predominante durante le giornate nuvolose e nelle ore del mattino e della sera: a seconda della regione può essere fino ad un 40% di tutta la radiazione incidente. Le celle in Si-a sono mediamente più efficienti (dal 25 al 40%) con potenze incidenti inferiori ai 300 W/m 2 (valori tipici in condizioni di radiazione diffusa o di un orientamento non ottimale dei moduli). Un altro aspetto che indica la superiorità del Si-a rispetto al Si-c riguarda il coefficiente termico (fattore che riduce l efficienza) che risulta, per il cristallino, di valore più che doppio rispetto all amorfo (da 0,20 a 0,5 % per C). Ciò significa che alla temperatura di 70 C la potenza in uscita del modulo in cristallino si riduce di circa il 23% (rispetto alla STC) e quello in amorfo solo del 9%. A conferma di quest ultimo tipo di cella ci sono dati di impianti avviati più di 17 anni fa che ancora producono energia nei limiti della garanzia appena citata. Unico aspetto negativo del Si-a rispetto al Si-c è la necessità di disporre di una superficie maggiore a parità di kwp installati; questa esigenza non è molto restrittiva se si vanno a utilizzare le coperture degli edifici per attività industriali, commerciali e agricole. Per quanto riguarda l utilizzo, specie per le coperture, è innegabile la superiorità estetica e l integrabilità del Si-a che permette di ridurre i costi di posa e l eliminazione dei supporti che occorre invece progettare, costruire e montare per sostenere i moduli in Si-c. L insieme delle due caratteristiche sopra descritte sul miglior comportamento dei moduli in Si-a porta ad ottenere una superiore energia prodotta annualmente, che può arrivare al 20% in più di kwh per kw installati, rispetto ai moduli in Si-c nelle stesse condizioni operative. La comparazione può proseguire analizzando il comportamento dell andamento della potenza nel tempo e la vita media delle celle. È stato dimostrato sperimentalmente che la potenza delle celle in Si-a si riduce del 10-15% rispetto al 3-4 % di quelle in Si-c nei primi mesi di vita per poi stabilizzarsi ad un degrado di circa l 1% annuo analogo per i due tipi di celle (i costruttori di celle in Si-a ovviano a questa disparità producendo moduli con potenze unitarie maggiori rispetto al dato di targa per una percentuale pari alla riduzione iniziale). Tipicamente i produttori danno una garanzia sulla potenza dell 80% su 25 anni per il Si-c e dell 80% su 20 anni per i moduli con Si-a.

7 5 La radiazione solare in Italia ed in Europa kwh/m 2 medi annui

8 6 Marcegaglia building Silicio amorfo Brollo Solar Il pannello fotovoltaico Brollo Solar utilizza celle con Si-a e con caratteristiche tali da esaltarne le peculiarità. Per prima cosa le macro celle in Si-a della UNI-SOLAR sono costituite in realtà da tre celle sovrapposte (tripla giunzione) ognuna delle quali ha caratteristiche di assorbimento alla radiazione solare leggermente diverse tali da allargare lo spettro radiativo agli estremi cioè sia verso l ultravioletto che verso l infrarosso. Questo permette di aumentarne il rendimento ai bassi livelli di irraggiamento tipici delle ore mattutine e serali e durante le giornate nuvolose e nebbiose. Inoltre gli strati di Si-a (spessore di circa 1 micron/cad) sono depositati, tramite una tecnica sottovuoto, in continua su una lamina flessibile di acciaio inox che rende possibile coprire superfici curve con raggi minimi che possono arrivare al metro; dipendenti dal substrato metallico che deve espletare la funzione di tetto. Attualmente sono disponibili lamine fotovoltaiche UNI-SOLAR da 11 e 22 celle in serie con potenze nominali rispettivamente da 68, 136 e 144 Wp. Le caratteristiche fisiche/elettriche/dimensionali sono indicate nelle tabelle a lato. Si attende nel breve periodo l introduzione nel mercato di lamine con un incremento della potenza nominale del 6% a parità di superficie delle celle. Il pannello Brollo Solar può essere prodotto con diversi materiali metallici, di supporto e con semplice lamiera o con l isolante termico; gli spessori di isolamento possono variare da 40 a 100 mm. Le lamine vengono incollate sul supporto metallico (acciaio zincato preverniciato, acciaio inossidabile e acciaio con Aluzinc nello spessore di 0.8 mm, alluminio preverniciato nello spessore di 1 mm) che vanno a creare il pannello fotovoltaico, (occorre tener presente che la parte di fotovoltaico, in lun- ghezza, può essere solo un multiplo di 3 m circa; la larghezza utile è sempre pari ad 1 metro). Saranno i progettisti del tetto e dell impianto elettrico fotovoltaico che stabiliranno, volta per volta, le lunghezze e il numero di pannelli ottimali. Nella pagina a fianco sono riassunte le caratteristiche meccanico-termiche del pannello in base allo spessore del coibente e della distanza tra gli appoggi. Marcegaglia è in grado di fornire direttamente il progetto e la realizzazione, oltre all assistenza e alla manutenzione, dell intero impianto elettrico completo di sistemi di controllo. Il pannello o la lamiera grecata fotovoltaica costituiscono un sistema che viene denominato totalmente integrato dalla legislazione vigente usufruendo così della massima incentivazione statale sulla produzione di energia elettrica.

9 7 PVL-68 Specifiche elettriche e meccaniche STC - Condizioni standard di prova: Temperatura celle 1000 W/m 2, AM 1.5, 25 C Potenza massima (Pmax): 68W Tensione a Pmax (Vmp): 16.5 V Corrente a Pmax (Imp): 4.1 A Corrente di corto circuito (Isc): 5.1 A Tensione di circuito aperto (Voc): 23.1 V Corrente nominale massima fusibile: 8 A Coefficiente di temperatura: (Ad irraggiamento AM 1.5, 1000 W/m 2 ) Isc: 5.1 ma/k (0.10%/ C) Voc: -88 mv/k (-0.38%/ C) Pmax: -143 ma/k (-0.21%/ C) Imp: 4.1 ma/k (0.10%/ C) Vmp: -51 mv/k (-0,31%/ C) Lunghezza: 2843 mm Larghezza: 394 mm Spessore: 4 mm Peso: 3,9 kg PVL-136 Specifiche elettriche e meccaniche STC - Condizioni standard di prova: Temperatura celle 1000 W/m 2, AM 1.5, 25 C Potenza massima (Pmax): 136W Tensione a Pmax (Vmp): 33.0 V Corrente a Pmax (Imp): 4.1 A Corrente di corto circuito (Isc): 5.1 A Tensione a circuito aperto (Voc): 46.2 V Corrente nominale massima fusibile: 8 A Coefficente di temperatura: (Ad irraggiamento AM 1.5, 1000 W/m 2 ) Isc: 5.1 ma/k (0.10%/ C) Voc: -176 mv/k (-0.38%/ C) Pmax: -286 ma/k (-0.21%/ C) Imp: 4.1 ma/k (0.10%/ C) Vmp: -102 mv/k (-0,31%/ C) Lunghezza: 5486 mm Larghezza: 394 mm Spessore: 4 mm Peso: 7,7 kg PVL-144 Specifiche elettriche e meccaniche STC - Condizioni standard di prova: Temperatura celle 1000 W/m 2, AM 1.5, 25 C Potenza massima (Pmax): 144W Tensione a Pmax (Vmp): 33.0 V Corrente a Pmax (Imp): 4.36 A Corrente di corto circuito (Isc): 5.3 A Tensione a circuito aperto (Voc): 46.2 V Corrente nominale massima fusibile: 8 A Coefficente di temperatura: (Ad irraggiamento AM 1.5, 1000 W/m 2 ) Isc: 5.3 ma/k (0.10%/ C) Voc: -176 mv/k (-0.38%/ C) Pmax: -302 ma/k (-0.21%/ C) Imp: 4.1 ma/k (0.10%/ C) Vmp: -102 mv/k (-0,31%/ C) Lunghezza: 5486 mm Larghezza: 394 mm Spessore: 4 mm Peso: 7,7 kg

10 8 Marcegaglia building Pannello coibentato Plate module certified acc. to EN Cert. n. C01 08C Electrical insulation certified acc. to IEC Cert. n. C02 08C A Guarnizione autoestinguente Coibentazione Nastro adesivo Supporto metallico PGB FTR3 Pannelli metallici coibentati per coperture discontinue con pendenze 7%, utilizzabili sia in copertura sia in parete ed estremamente economici quando non sussistono particolari necessità progettuali di carico (neve, vento). B PGB FTR3 Spessore pannello Panel thickness Spessore supporti Supports thickness Peso medio Weight U Carico massimo uniformemente distribuito in kg/m 2 acciaio Max load uniformly distributed on kg/m 2 steel Distanza fra gli appoggi in m Supports spacing (m) mm mm kg/ m 2 W/m 2 K campata semplice simple span campata multipla multiple span 2 2,5 3 3,5 4 4,5 5 5,5 2 2,5 3 3,5 4 4,5 5 5, ,8/0,5 15,9 0,49 > > ,8/0,5 16,3 0,40 > > ,8/0,5 16,7 0,34 > > ,8/0,5 17,5 0,26 > > ,8/0,5 18,3 0,21 > >

11 9 Elemento grecato Plate module certified acc. to EN Cert. n. C01 08C Electrical insulation certified acc. to IEC Cert. n. C02 08C A EGF FLG3 EGF FLG3 Caratteristiche del profilo Spessore Thickness mm Section properties Peso Weight kg/m 2 B 0,8 10 Acciaio preverniciato S250GD (EN 10326) L elemento grecato è posato in opera su campate multiple e luci massime di 1,5 m. In tali condizioni è garantito un carico massimo uniformemente distribuito di 1,50 kn/m 2.

12 10 Marcegaglia building Impianto elettrico A completamento del sistema di copertura Brollo Solar, nell ambito della propria divisione engineering, Marcegaglia progetta e realizza l impianto completo che consente il funzionamento ottimale del tetto fotovoltaico, il suo monitoraggio costante in tempo reale ed il suo collegamento alla rete elettrica di distribuzione nazionale. Fornisce inoltre il servizio di manutenzione e assistenza tecnica dell impianto realizzato. 6 Strings 6 Strings Il sistema elettrico e di monitoraggio Marcegaglia include: gruppi di conversione ca/cc; sistemi di protezione e sezionamento; sistemi di controllo, monitoraggio e visualizzazione dati dell impianto; contatori per la misura dell energia prodotta e consumata Strings Caratteristiche dell impianto I componenti utilizzati nell impianto fotovoltaico sono prodotti standard dei maggiori produttori ampiamente utilizzati e collaudati in ambito di automazione; questo rappresenta garanzia di affidabilità, know-how approfondito e flessibilità di soluzioni, unitamente agli standard di comunicazione utilizzati (RS232, RS485, RS422, Profibus DP, Ethernet, DeviceNet, ControlNet). Il sistema di conversione dell impianto fotovoltaico è principalmente costituito da un Programmable Logic Controller (PLC) e da un inverter: il PLC permette il controllo remoto, l archiviazione in un portale internet dei dati dell impianto e la gestione di messaggistica in caso di avarie; l unità inverter ad IGBT con regolazione PWM, in configurazione master/slave effettua la conversione da energia solare ad energia elettrica. MASTER SLAVE MASTER SLAVE SLAVE MASTER SLAVE SLAVE SLAVE La peculiarità della proposta Marcegaglia è la possibilità di utilizzare configurazioni master/slave, che presentano numerosi vantaggi, fra i quali: maggiore efficienza dell impianto fotovoltaico anche in condizioni di insolazione ridotta; maggiore garanzia di disponibilità dell energia grazie a soluzioni master/slave (la potenza erogata dal sottocampo connesso all inverter guasto non viene persa); DC DC DC maggior durata e affidabilità dell impianto attraverso l ottimizzazione dei tempi di funzionamento di ogni singolo inverter. ISO ISO ISO PLC PLC PLC AC AC AC PLC: Programmable Logic Controller ISO: Isolation monitoring IGBT: Insulated Gate Bipolar Transistor PWM: Pulse Width Modulation

13 11 Accessori Web log La progettazione del sistema di conversione prevede un approfondita analisi e la proposta della configurazione più adatta a seconda della potenza necessaria. Nella soluzione Marcegaglia sono presenti tutti i componenti necessari a garantire la sicurezza elettrica. Fusibili e interruttori automatici per la protezione contro cortocircuiti, SPD per la protezione dalle sovratensioni di origine atmosferica, sezionatori per la messa in sicurezza dell impianto in caso di manutenzione. La presenza di Data Logger con web server connesso al PLC in RS485 permette: l invio di messaggi di notifica (via , fax o SMS) nel caso in cui si verifichi un allarme dell impianto oppure un anomalia nella corrente delle stringhe; l archiviazione dei dati d impianto in un database all interno di un portale internet durante le fasce notturne. Successivamente, accedendo al portale, è possibile la visualizzazione di: grafici di potenza ed energia; confronto tra energia prodotta ed irraggiamento rilevato; performance dell impianto ed altri dati di funzionamento. Tutti questi componenti, così come le altre parti che compongono il sistema - contattori, trasformatori, filtri, unità di alimentazione - sono prodotti standard in uso da anni. La sicurezza elettrica nel campo fotovoltaico, essendo un sistema elettrico flottante, è garantita dal monitoraggio continuo della resistenza verso terra degli ingressi dell azionamento; il valore di questa resistenza deve rimanere sempre al di sopra di limiti di sicurezza, per evitare pericoli derivanti da contatti diretti e indiretti. Al di sotto di una prima soglia di resistenza il sistema genera un preallarme, mentre ad una seconda soglia più bassa corrisponde un allarme vero e proprio con blocco immediato degli inverter. Monitoraggio e controllo remoto È possibile il monitoraggio e il controllo remoto dell inverter, in tempo reale, mediante la connessione di un modem al PLC con opportuna interfaccia. È inoltre utilizzato per operazioni di diagnostica e modifica da remoto del programma PLC. Oltre ai dati di produzione energetica su base giornaliera, mensile ed annuale, è possibile visualizzare i parametri elettrici di macchina, con accesso al pannello frontale dell armadio dell inverter per rilevare eventuali codici di errore, e la percentuale di potenza prodotta dall intero impianto o dal singolo inverter. Grazie a questo dispositivo di controllo remoto è possibile effettuare una verifica del corretto funzionamento delle sole stringhe o dell impianto intero. Così facendo è possibile pianificare eventuali interventi di manutenzione. In accordo con le norme vigenti in materia di compatibilità elettromagnetica, il progetto è provvisto di tutti i filtri necessari per limitare i disturbi causati dalla commutazione. Stazione meteo SPD: Surge Protective Devices Insieme di sensori di temperatura ed irraggiamento, connessi agli ingressi del Web log tramite convertitori di segnale. Questi sensori sono utili per la valutazione delle prestazioni dell impianto al variare della temperatura e dell irraggiamento.

14 12 Marcegaglia building La centrale elettrica fotovoltaica Un impianto fotovoltaico è composto da vari componenti e quindi occorre considerarlo un sistema e come tale va trattato anche se la parte elettrica è preponderante rispetto agli aspetti meccanici. I pannelli o moduli fotovoltaici, costituiti da celle collegate in serie, hanno come minimo due scatole junction boxes da dove partono due cavi, lunghi circa 0.5 metri, con connettori per il successivo collegamento elettrico. Il collegamento in serie di più pannelli costituisce una stringa e più stringhe in parallelo formano il generatore fotovoltaico. Quest ultimo può (e deve nel caso in cui si voglia accedere agli incentivi del conto energia che si tratterà nel seguito) essere collegato alla rete elettrica nazionale o alimentare un utenza autonoma con l ausilio di una batteria di accumulatori. Un parametro importante di un impianto fotovoltaico è il BOS (Balance Of System) cioè il rendimento globale del sistema che tiene conto di tutte le perdite che ci sono a partire dal pannello fino al contatore dell energia che contabilizza la produzione. La quantità di energia elettrica prodotta da un generatore fotovoltaico dipende da diversi fattori: l entità della superficie captante, la posizione dei moduli nello spazio e rispetto al sole, la località dove è installato l impianto, l efficienza delle celle fotovoltaiche e dell intera catena che costituisce il collegamento elettrico tra il generatore e la linea esterna o la postazione di utilizzazione e la temperatura di funzionamento.

15 13 Brollo Solar Quadri di stringa e di campo Brollo Solar Key Inverter Display caratteristiche impianto fotovoltaico Marcegaglia, nell ottica di una consulenza completa ed efficace, offre al cliente un pacchetto integrato di servizi legati al prodotto Brollo Solar. Consulenza di progetto e di ritorno sull investimento Installazione chiavi in mano Contatori Contratto di assistenza e manutenzione nel corso degli anni Finanziamento si prevedono misure di finanziamento ad hoc per chi investe sul prodotto Brollo Solar come sistema fotovoltaico completo Rete nazionale

16 14 Marcegaglia building Il conto energia italiano Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito i criteri e le modalità per incentivare la produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. L ultimo decreto disciplina l accesso alle tariffe incentivanti per un periodo di 20 anni per chi produce energia elettrica, attraverso questa fonte di energia alternativa, differenziandone il valore, espresso in /kwh, in base alle potenze nominali e al livello d integrazione architettonica dell impianto. L iter burocratico prevede che una volta richiesto l allaccio al Gestore di rete locale, e non più al GSE, si possa procedere direttamente alla realizzazione dell impianto e, dopo aver collegato l impianto alla rete elettrica si possa richiedere il riconoscimento, per un periodo di 20 anni, della tariffa incentivante relativa alla tipologia di impianto realizzato. Il decreto citato disciplina l accesso alle tariffe incentivanti per chi produce energia elettrica attraverso impianti fotovoltaici e fissa le tariffe da un minimo di 0.36 ad un massimo di 0.49 per kwh (riduzione annua delle tariffe pari al 2% a partire dal 2009). Possono beneficiarne privati, imprese, enti pubblici, e condomini residenziali. Nella tabella vengono riportate le tariffe in base alla potenza installata e alla tipologia di impianto. È prevista una maggiorazione del 5% delle tariffe nei seguenti casi: 1) Per gli impianti ricadenti nelle righe B e C, colonna 1, in cui i soggetti responsabili sono auto produttori; 2) Per scuole pubbliche e strutture sanitarie pubbliche; 3) Per impianti integrati in sostituzione di coperture contenenti amianto; 4) Per impianti installati da enti pubblici in comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti. Gli incrementi non sono cumulativi Potenza nominale P dell impianto [kwp] Impianto non integrato [ /kwh] Impianto parzialmente integrato [ /kwh] Impianto totalmente integrato [ /kwh] A 1<= P<= ,44 0,49 B 3< P <= 20 0,38 0,42 0,46 C P> 20 0,36 0,40 0,44 Ipotesi di partenza per l analisi del ritorno economico 1) Pi= 20 kwp (superficie coperta : 400 m²) 2) Scambio sul posto e utilizzo totale dell energia prodotta 3) Pannelli rivolti a Sud e con un inclinazione di 30 4) Costo della sola copertura [500 /kwp] 5) Utilizzo di pannelli coibentati (spessore coibente: 60 mm) Brollo Solar 6) Costo impianto FV [6000 /kwp-costo copertura+costo manutenzione, IVA 10% esclusa] 7) Tariffa incentivante 0.46 /kwh LOCALITA Energia media prodotto annualmente nell arco di 20 anni [kwh] Incasso medio annuo [ ] Spesa media di manutenzione & funz. ( annui) Costo impianto [ ] Pay-back time [anni] Utile dopo 20 anni [ ] MILANO ROMA , REGGIO CALABRIA ,

17 15 Per impianti con potenze non superiori ai 20 kwp (la legge finanziaria per il 2008 ha previsto di aumentare la potenza a 200 kwp ma al momento mancano ancora i decreti attuativi) il responsabile dell impianto potrà aderire al Conto Energia in modalità diverse: Cessione in rete L utente consumerà direttamente l energia prodotta solo nel momento e nella quantità prodotta. L energia prodotta in eccesso, per vari motivi, rispetto ai consumi verrà ceduta e venduta in rete. È richiesta la partita IVA. Scambio sul posto Il bilancio tra energia prodotta dall impianto fotovoltaico ed energia prelevata dalla rete avverrà nell ambito delle bollette del distributore locale con eventuale conguaglio a fine anno. Eventuali eccedenze di produzione di energia nell arco dell anno non verranno remunerate ma portate a credito negli anni successivi per un massimo di 3 anni. Per impianti con potenze superiori ai 20 kwp l unica modalità di adesione al Conto Energia è quella della cessione. L incentivo è proporzionale all energia elettrica prodotta, cioè l incentivo viene pagato su tutta l energia elettrica prodotta e non soltanto su quella in eccesso riversata nella rete elettrica. Nel caso di impianti connessi in regime di scambio sul posto può essere riconosciuto un premio abbinato al risparmio energetico. Viene riconosciuta una maggiorazione delle tariffe incentivanti purché si dimostri che, nel periodo successivo all installazione dell impianto fotovoltaico e con apposita certificazione, si è realizzato un intervento atto a conseguire un miglioramento del fabbisogno energetico dell edificio su cui è installato l impianto FV (miglioramento minimo del 10%). Per poter accedere agli incentivi occorre seguire la seguente procedura: a) Occorre avere l autorizzazione amministrativa locale (normalmente basta la DIA); b) Il soggetto responsabile inoltra il progetto preliminare al gestore di rete a chiede la connessione alla rete specificando se intende avvalersi del servizio dello scambio sul posto; c) A lavori ultimati, il soggetto responsabile comunica la conclusione dei lavori al gestore di rete il quale curerà l allaccio alla rete elettrica entro 30 giorni lavorativi per impianti semplici e 120 giorni per quelli più complessi; d) Entro 60 giorni dalla data di entrata in esercizio dell impianto, il soggetto responsabile è tenuto a far pervenire al GSE la richiesta di concessione della tariffa incentivante unita alla documentazione finale di entrata in esercizio dell impianto pena la non ammissibilità alle tariffe incentivanti; e) Entro 60 giorni il GSE verifica il rispetto alle disposizioni del Decreto Ministeriale e comunica al soggetto responsabile la tariffa riconosciuta; Documentazione da inviare al GSE: 1) Progetto finale dell impianto firmato da un professionista o da un tecnico iscritto all Albo professionale; 2) Scheda tecnica con le caratteristiche dell impianto: Ubicazione e potenza nominale dell impianto; Tensione in CC all ingresso del gruppo di conversione in CA; Tensione in CA Caratteristiche dei moduli fotovoltaici; Caratteristiche dell inverter; Produzione annua attesa di energia elettrica; Modalità con le quali viene assicurato il rispetto dei requisiti tecnici; 3) Elenco delle caratteristiche dei moduli fotovoltaici: modello, marca e numero di matricola; 4) Certificato di collaudo dell impianto; 5) Dichiarazione sostitutiva di notorietà autenticata, firmata dal soggetto responsabile, con la quale si attesta: La natura del soggetto responsabile; La tipologia dell intervento per la realizzazione dell impianto; La conformità dell impianto e dei relativi componenti alle disposizioni previsti nel Decreto; La tipologia dell impianto; La data di entrata in esercizio dell impianto; Se l impianto opera o meno in regime di scambio sul posto; Copia della denuncia di apertura dell officina elettrica (se necessaria).

18 16 Marcegaglia building Tripla funzione La produzione di elettricità con la tecnologia fotovoltaica contribuisce alla riduzione della dipendenza energetica del paese dai combustibili fossili e dell emissione di anidride carbonica in atmosfera e, tramite gli incentivi, è in grado di essere una fonte di reddito per chi investe in questo settore. Marcegaglia produce e commercializza la tecnologia fotovoltaica a film sottile in silicio amorfo a tripla giunzione che, oltre ad avere una superiore resa energetica per kwp installati, si può facilmente integrare nelle coperture, industriali, commerciali, agricole e, in minor misura, civili. La tripla funzione di tetto, di isolamento termico e di generatore di energia, senza dimenticare l aspetto estetico non invasivo, rende il prodotto Brollo Solar molto competitivo rispetto ai pannelli tradizionali in silicio cristallino, in modo particolare per le nuove costruzioni o nelle ristrutturazioni delle coperture. Il gruppo Marcegaglia si propone al mercato sia come fornitore del solo pannello o della lastra grecata fotovoltaica che della fornitura dell intero impianto fotovoltaico chiavi in mano. In ogni caso diventa più che mai cruciale la collaborazione tra il progettista dell edificio, sia per quanto riguarda la struttura di sostegno del tetto che per la parte elettrica, e i tecnici che propongono la soluzione della copertura fotovoltaica integrata per l ottimizzazione del binomio copertura/generatore elettrico fotovoltaico minimizzando i costi ed i tempi di realizzazione.

19 Brollo Solar: copertura, isolamento, energia.

20 ottobre 2008 Sales offices: MARCEGAGLIA divisione sistemi fotovoltaici photovoltaic systems division viale Sarca, Milano - Italy phone fax MARCEGAGLIA divisione engineering engineering division via del Commercio, Sovizzo, Vicenza - Italy phone fax Plants: MARCEGAGLIA Milano viale Sarca, Milano - Italy phone fax MARCEGAGLIA Taranto via L. Ariosto, Taranto - Italy phone fax

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA Per individuare una soluzione alla copertura in eternit dell edificio in data 4 febbraio 2009 abbiamo potuto partecipare alla fiera made expo di Milano sull architettura

Dettagli

La radiazione solare che raggiunge il pianeta Terra può essere convertita in energia elettrica mediante:

La radiazione solare che raggiunge il pianeta Terra può essere convertita in energia elettrica mediante: La radiazione solare che raggiunge il pianeta Terra può essere convertita in energia elettrica mediante: - la conversione fotovoltaica, che permette la trasformazione diretta dell energia solare in elettricità

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici Impianti fotovoltaici Prof. Arch. Gianfranco Cellai Gli obblighi di legge A decorrere dal 1 gennaio 2009, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista,

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento Il principio di funzionamento dei pannelli fotovoltaici è detto "effetto fotovoltaico". L' effetto fotovoltaico si manifesta nel momento in cui una

Dettagli

Il pannello FV. Esempi di pannelli al. silicio amorfo di facile integrazione. Esempi di pannelli al. silicio cristallino 41

Il pannello FV. Esempi di pannelli al. silicio amorfo di facile integrazione. Esempi di pannelli al. silicio cristallino 41 Il pannello FV Esempi di pannelli al silicio amorfo di facile integrazione Esempi di pannelli al silicio cristallino 41 IL PANNELLO FV 42 Cassetta di terminazione posta sul retro del modulo tenuta stagna

Dettagli

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008)

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) 1) Che cosa s intende per meccanismo d incentivazione in conto energia? Il Conto Energia è un incentivo per l installazione

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici Impianti fotovoltaici Prof. Arch. Gianfranco Cellai Corso Fondazione Architetti di Firenze Gli obblighi di legge A decorrere dal 1 gennaio 2009, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso

Dettagli

Introduzione ai sistemi fotovoltaici

Introduzione ai sistemi fotovoltaici Introduzione ai sistemi fotovoltaici Effetto fotovoltaico La conversione dell energia elettromagnetica proveniente dal sole in energia elettrica tramite l effetto fotovoltaico si basa sulle proprietà dei

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità

PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità 1 2 3 Inclinazione ed esposizione: Molto importante sono pertanto l esposizione e l inclinazione del tetto rispetto all orizzontale dei moduli fotovoltaici: nella

Dettagli

TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA

TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA - Che cosa è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli

Dettagli

REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI La in collaborazione con la propone la REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Un impianto fotovoltaico è un sistema tecnologicamente avanzato per la produzione di energia elettrica. La tecnologia fotovoltaica

Dettagli

Chilowattora (kwh) Unità di misura dell energia elettrica. Un chilowattora è l energia consumata in un ora da un apparecchio utilizzatore da 1 kw.

Chilowattora (kwh) Unità di misura dell energia elettrica. Un chilowattora è l energia consumata in un ora da un apparecchio utilizzatore da 1 kw. Acquirente unico (AU) Acquirente Unico è la società per azioni del gruppo Gestore dei Servizi Energetici GSE Spa, alla quale è affidato per legge il ruolo di garante della fornitura di energia elettrica

Dettagli

GUIDA CONTO ENERGIA. (DM 19 febbraio 2007)

GUIDA CONTO ENERGIA. (DM 19 febbraio 2007) GUIDA AL CONTO ENERGIA (DM 19 febbraio 2007) Sede Legale: Via Erennio Modestino, 25-00175 Roma Sede Operativa: TecnoPolo Tiburtino - Via Giacomo Peroni, 442/444-00131 Roma C.F./P.IVA: 08434491000 REA:

Dettagli

Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting. 09 Luglio 2009 - Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità - Alessandro Candio CDS Consulting

Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting. 09 Luglio 2009 - Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità - Alessandro Candio CDS Consulting Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting L Energia Solare Fotovoltaica e il Conto Energia Come diventare autoproduttori di energia All interno del

Dettagli

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI Andrea Olivero 28/03/2008-1 Agenda 1. Perché installare un sistema fotovoltaico? 2. Che cos é il Conto Energia? 3. Come funziona

Dettagli

Come produrre energia elettrica

Come produrre energia elettrica Come produrre energia elettrica Il Solare Fotovoltaico e' una tecnologia che permette di utilizzazione l'energia dal sole per la produzione di energia elettrica. Un dispositivo fotovoltaico è, infatti,

Dettagli

Nuova energia ai tuoi progetti. La prima tegola che trasforma l'energia solare in elettricità

Nuova energia ai tuoi progetti. La prima tegola che trasforma l'energia solare in elettricità Nuova energia ai tuoi progetti La prima tegola che trasforma l'energia solare in elettricità Tegole e fotolvoltaico: alleanza perfetta Il pannello solare che è innanzitutto una tegola: La stessa qualità

Dettagli

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. PREMESSA Il presente progetto prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico connesso in rete della potenza di 19.68 kwp da installare sulla copertura del CIMITERO Comunale di Misano Gera D Adda.

Dettagli

INDICE. la tutela dell ambiente. la tecnologia fotovoltaica. tipologia di moduli. tipologia di impianti. vantaggi del fotovoltaico

INDICE. la tutela dell ambiente. la tecnologia fotovoltaica. tipologia di moduli. tipologia di impianti. vantaggi del fotovoltaico INDICE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 la tutela dell ambiente la tecnologia fotovoltaica tipologia di moduli tipologia di impianti vantaggi del fotovoltaico producibilità di un impianto conto energia le

Dettagli

fotovoltaico faq schede di consultazione

fotovoltaico faq schede di consultazione fotovoltaico faq schede di consultazione f o t o v o l t a i c o Cos è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico è un impianto che consente la produzione di energia elettrica attraverso l energia

Dettagli

PROGETTO C. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 48,30 KWp RELAZIONE TECNICA

PROGETTO C. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 48,30 KWp RELAZIONE TECNICA PROGETTO C 1 IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 48,30 KWp RELAZIONE TECNICA COMMITTENTE : COMUNE DI BOBBIO PIAZZA SANTA CHIARA, 2 29022 BOBBIO (PC) 1 GRAZIA MARIACONCETTA PERAZZO (Ingegnere civile,idraulico,sanitario,geometra)

Dettagli

1 GENERALITA pag. 3 2 PREMESSE pag. 3 3 IRRADIAZIONE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUL PIANO ORIZZONTALE pag. 3 4 CRITERIO GENERALE DI PROGETTO pag.

1 GENERALITA pag. 3 2 PREMESSE pag. 3 3 IRRADIAZIONE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUL PIANO ORIZZONTALE pag. 3 4 CRITERIO GENERALE DI PROGETTO pag. INDICE 1 GENERALITA pag. 3 2 PREMESSE pag. 3 3 IRRADIAZIONE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUL PIANO ORIZZONTALE pag. 3 4 CRITERIO GENERALE DI PROGETTO pag. 4 4.1 Criterio di stima dell energia prodotta pag.

Dettagli

ACCORDO. Tra le parti: COMUNE DI CARPINETO ROMANO con sede in PIAZZALE DELLA VITTORIA 1 Cap 00032 - (prov RM ) Partita Iva 00949401004 Codice Fiscale

ACCORDO. Tra le parti: COMUNE DI CARPINETO ROMANO con sede in PIAZZALE DELLA VITTORIA 1 Cap 00032 - (prov RM ) Partita Iva 00949401004 Codice Fiscale 24121 Bergamo ACCORDO Tra le parti: COMUNE DI CARPINETO ROMANO con sede in PIAZZALE DELLA VITTORIA 1 Cap 00032 - (prov RM ) Partita Iva 00949401004 Codice Fiscale e CONSORZIO ENERGIA VENETO CEV con sede

Dettagli

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi.

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi. Qingdao VERSOEST International MODULI FOTOVOLTAICI FLESSIBILI a- Si 2012 Intensità relativa Qingdao VERSOEST International Nel settore del fotovoltaico oggi il costo di acquisto del sistema si aggira intorno

Dettagli

Il Nuovo Conto Energia e la connessione alla rete elettrica

Il Nuovo Conto Energia e la connessione alla rete elettrica Il Nuovo Conto Energia e la connessione alla rete elettrica Tipologie di finanziamento: passato e presente Il passato: Finanziamento a fondo perduto, mediante il programma nazionale 10.000 Tetti Fotovoltaici,

Dettagli

Question 1 Perché è utile produrre l'energia elettrica in prossimità del luogo in cui serve? Scegliere una risposta.

Question 1 Perché è utile produrre l'energia elettrica in prossimità del luogo in cui serve? Scegliere una risposta. Question 1 Perché è utile produrre l'energia elettrica in prossimità del luogo in cui serve? a. Si produce energia nelle ore di maggior richiesta b. Si limita il tempo di ritorno energetico dell'impianto

Dettagli

Quanto dura un impianto? La durata di un impianto è di 25 anni.

Quanto dura un impianto? La durata di un impianto è di 25 anni. f o t o v o l t a i c o Cos è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico è un impianto che consente la produzione di energia elettrica attraverso l energia solare, sfruttando le proprietà di materiali

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA partner of: 13.10.2008 1 IRRAGGIAMENTO SOLARE - E l energia irradiata dal sole a seguito della fusione dell idrogeno in elio - Trasferimento dell energia

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI connessi alla RETE ELETTRICA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI connessi alla RETE ELETTRICA ENERGIA SOLARE IMPIANTI FOTOVOLTAICI connessi alla RETE ELETTRICA Prima parte: principi generali Seconda parte: conto energia Dal sito del GSE www.gse.it Il contatore fotovoltaico (06/03/2009) Nuovo conto

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA

LA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA ENERGIA LA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA Ing. Andrea Cantoro Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bologna 28 settembre 2006 Definizione La progettazione di un impianto fotovoltaico

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO n ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Marcello Antinucci antinucci@ecuba.

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Marcello Antinucci antinucci@ecuba. Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica Marcello Antinucci antinucci@ecuba.it www.ecuba.it Decreto Legislativo 29 dicembre 2003, n. 387

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da:

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: FAQ FOTOVOLTAICO Che cos'è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici;

Dettagli

PROGETTO SCUOLA. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 85,10 KWp RELAZIONE TECNICA

PROGETTO SCUOLA. IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 85,10 KWp RELAZIONE TECNICA 1 PROGETTO SCUOLA IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 85,10 KWp RELAZIONE TECNICA COMMITTENTE : COMUNE DI BOBBIO PIAZZA SANTA CHIARA, 2 29022 BOBBIO (PC) 1 GRAZIA MARIACONCETTA PERAZZO (Ingegnere civile,idraulico,sanitario,geometra)

Dettagli

SCHEDA TECNICA. DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI SOLARFLEX 68 e 136

SCHEDA TECNICA. DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI SOLARFLEX 68 e 136 SCHEDA TECNICA DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI SOLARFLEX 68 e 136 TUTTI I PANNELLI FOTOVOLTAICI SOLARFLEX HANNO LA CERTIFICAZIONE DI CONFORMITA ALLA NORMA CEI/EN 61646 (film sottile) 1 2 SCHEDA TECNICA Solarflex

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI, azienda giovane, flessibile e dinamica, è presente nel settore delle ENERGIE ALTERNATIVE RINNOVABILI con esperienza e professionalità. Si propone per impianti fotovoltaici

Dettagli

Ver. 1.00 giugno 2007

Ver. 1.00 giugno 2007 Ver. 1.00 giugno 2007 1 INDICE 3. Le fonti rinnovabili 4. Energia Elettrica o Acqua Calda 5. Come Funziona? 6. Conto Energia 7. Beneficiari 8. Potenza dell impianto 9. Tipi di impianto 10. Non integrato

Dettagli

ACCORDO. si conviene e stipula

ACCORDO. si conviene e stipula 24121 Bergamo ACCORDO Tra le Parti: COMUNE DI MARTINENGO, con sede in PIAZZA MAGGIORE N 1 Cap 24057 - (BG), in persona del legale rappresentante pro tempore Partita Iva 00683770168 Codice Fiscale 00683770168

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì - Prof. Arch. Pasquale Falconetti IMPIANTI FOTOVOLTAICI AGGIORNAMENTO 15/05/2013 ENERGIA SOLARE e IRRAGGIAMENTO

Dettagli

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1 La luce solare possiede importanti caratteristiche, oltre all illuminamento, che sono state scoperte ed usate nella storia fin tempi remoti: il più famoso è l assedio di Siracusa, quando gli apparecchi

Dettagli

Il solare fotovoltaico in pratica

Il solare fotovoltaico in pratica Il solare fotovoltaico in pratica Presentazione effettuata in occasione dell'incontro organizzato dall'assessorato all'ambiente del Comune di Selvazzano Dentro il giorno 28 aprile 2008 presso il Centro

Dettagli

CONTO ENERGIA. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici. Envipark

CONTO ENERGIA. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici. Envipark CONTO ENERGIA Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici L energia solare La potenza radiante del sole prima di entrare nell atmosfera è in media

Dettagli

Indice. unimetal.net. 2 Silicio amorfo Profilo fotovoltaico unimetal 3 I moduli fotovoltaici UNI-SOLAR

Indice. unimetal.net. 2 Silicio amorfo Profilo fotovoltaico unimetal 3 I moduli fotovoltaici UNI-SOLAR Indice 2 Silicio amorfo Profilo fotovoltaico unimetal 3 I moduli fotovoltaici UNI-SOLAR 7 Laminati fotovoltaici flessibili PVL 68 - PVL 144 10 Fotovoltaico silicio cristallino TH Solar monocristallino

Dettagli

L ENERGIA SOLARE PER LA SOSTENIBILITA DELL AMBIENTE

L ENERGIA SOLARE PER LA SOSTENIBILITA DELL AMBIENTE UNA SCELTA RAZIONALE PER RIDURRE I CONSUMI DI ENERGIA DA FONTE FOSSILE E ABBATTERE LE EMISSIONI INQUINANTI DEI GAS SERRA CO2 E NOX. L ENERGIA SOLARE PER LA SOSTENIBILITA DELL AMBIENTE A CURA DI ANTONIO

Dettagli

MAZZA OSVALDO. Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED

MAZZA OSVALDO. Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED MAZZA OSVALDO Installazione e manutenzione impianti elettrici civili ed industriali Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED RELAZIONE TECNICA

Dettagli

PROGETTO Relazione descrittiva

PROGETTO Relazione descrittiva PARCHEGGI PISCINA E CIMITERO COMUNE DI PEGOGNAGA PROVINCIA DI MANTOVA REGIONE LOMBARDIA PROGETTO Relazione descrittiva PER LA REALIZZAZIONE DI DUE IMPIANTI FOTOVOLTAICI DA 97,92 kwp CADAUNO DATA 12 aprile

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Decreto Dirigenziale n. 460 del 17 ottobre 2005 Giunta Regionale della Campania Programma tetti fotovoltaici. Approvazione ed emanazione del secondo bando regionale. Affidamento dell'attuazione alle amministrazioni

Dettagli

1.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

1.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. PREMESSE Il presente progetto prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico connesso in rete della potenza di 49,536 kwp da installare sulla copertura piana della Palestra Comunale di Misano

Dettagli

FOTOVOLTAICO: facciamo il punto

FOTOVOLTAICO: facciamo il punto zoom in ina cura zoom in della Redazione FOTOVOLTAICO: facciamo il punto 20 Con questo articolo cerchiamo di fare chiarezza sull energia fotovoltaica, esaminando le tecnologie, le soluzioni e gli incentivi

Dettagli

FAQ Conto Energia di GSE

FAQ Conto Energia di GSE FAQ CONTO ENERGIA Per Impianti fotovoltaici Come funziona praticamente il Conto Energia? Come già in altri paesi Europei, anche in Italia il Governo ha attua il piano di incentivi per favorire la realizzazione

Dettagli

Tegola voltaik. Il tetto del futuro PREFA trasforma l energia pulita del sole in corrente elettrica per la tua casa

Tegola voltaik. Il tetto del futuro PREFA trasforma l energia pulita del sole in corrente elettrica per la tua casa Tegola voltaik NEW Il tetto del futuro PREFA trasforma l energia pulita del sole in corrente elettrica per la tua casa TEGOLA PREFA VOLTAIK PREFA, produttore di sistemi di coperture e facciate in alluminio,

Dettagli

Energia da fonti rinnovabili. Solare fotovoltaico

Energia da fonti rinnovabili. Solare fotovoltaico Energia da fonti rinnovabili Solare fotovoltaico Definizione Un impianto solare fotovoltaico converte la radiazione proveniente dal sole in energia elettrica. Come funziona La prerogativa della tecnologia

Dettagli

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS)

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO FOTOVOLTAICO - A SERVIZIO della SEDE della SCUOLA ELEMENTARE CENTRO di Via CAVOUR - Progetto Cofinanziato dalla Linea di Intervento 2.1.1.1

Dettagli

INTRODUZIONE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

INTRODUZIONE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Lezioni dal corso di Gestione degli Impianti di Conversione dell Energia Università Federico II di Napoli 20/03/2011 INTRODUZIONE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Cosa sono gli impianti fotovoltaici? Gli impianti

Dettagli

Fotovoltaica. Intervento Pronto. Riscaldamento e condizionamento Fotovoltaico e fonti rinnovabili Assistenza ed emergenze

Fotovoltaica. Intervento Pronto. Riscaldamento e condizionamento Fotovoltaico e fonti rinnovabili Assistenza ed emergenze Fotovoltaica. Intervento Pronto Riscaldamento e condizionamento Fotovoltaico e fonti rinnovabili Assistenza ed emergenze 1 riflessa assorbita diretta diffusa rifratta Energia dal sole ed irraggiamento

Dettagli

Fotovoltaico. Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti

Fotovoltaico. Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti Fotovoltaico Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti Sviluppata alla fine degli anni 50 nell ambito dei programmi spaziali, per i quali occorreva disporre di una fonte di energia affidabile

Dettagli

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini Esempi di Progettazione Fotovoltaica ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP Radiazione solare ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP DIAGRAMMA DELLE OMBRE ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP INVERTER ESEMPI:IMPIANTO

Dettagli

Progettazione, installazione e verifica di un impianto fotovoltaico Francesco Groppi Responsabile GDL2 CEI-CT82

Progettazione, installazione e verifica di un impianto fotovoltaico Francesco Groppi Responsabile GDL2 CEI-CT82 Lo stato dell arte della normativa legislativa e tecnica per impianti elettrici in particolare fotovoltaici Guida CEI 82-25 Sala conferenze CNA, Ragusa 30 Maggio 2009 Progettazione, installazione e verifica

Dettagli

il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO

il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Enel Green Power, attraverso la Rete in franchising Punto Enel

Dettagli

Foglio dati tecnici VITOVOLT VITOVOLT. Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1. Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2. Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2

Foglio dati tecnici VITOVOLT VITOVOLT. Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1. Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2. Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2 VITOVOLT Sistemi fotovoltaici Foglio dati tecnici VITOVOLT Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1 Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2 Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2 Moduli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica

Dettagli

REN Solution ENgineering Excellence for RENewable ENergy

REN Solution ENgineering Excellence for RENewable ENergy REN Solution ENgineering Excellence for RENewable ENergy Divisione per le energie rinnovabili di Mech srl Via Pasteur, 16 42100 Reggio Emilia - Italy Ph.+39 0522 332903 Ph.+39 0522 333957 Fax +39 0522

Dettagli

IL FOTOVOLTAICO -FUNZIONAMENTO- -TIPOLOGIE- -DIMENSIONAMENTO PRELIMINARE-

IL FOTOVOLTAICO -FUNZIONAMENTO- -TIPOLOGIE- -DIMENSIONAMENTO PRELIMINARE- IL FOTOVOLTAICO -FUNZIONAMENTO- -TIPOLOGIE- -DIMENSIONAMENTO PRELIMINARE- IL FENOMENO FTV: LA SCOPERTA L intensità della corrente in una cella elettrolitica con elettrodi in platino aumenta con l esposizione

Dettagli

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI Pisa, 03.02.09 ENERGIA SOLARE COME FONTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI RADIAZIONE SOLARE VERSO TERRA: 173.000 TW RIFLESSIONE VERSO LO SPAZIO (SOPRATTUTTO NUBI):

Dettagli

il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO

il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO il futuro è nelle tue mani GUIDA AL FOTOVOLTAICO soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Enel Green Power, attraverso la Rete in franchising Punto Enel

Dettagli

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia Il solare fotovoltaico in Italia Confronto con i dati della Provincia di Brescia Perché il solare fotovoltaico? Protocollo di Kyoto: riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (CO 2 ) dell 8% entro

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Energia solare fotovoltaica e Conto Energia

Energia solare fotovoltaica e Conto Energia Energia solare fotovoltaica e Conto Energia Come diventare autoproduttori di energia pulita Perché si sfrutta l energia solare La potenza radiante del Sole prima di entrare nell atmosfera è in media 1.367

Dettagli

1RUPDWLYDHSURVSHWWLYH. Serrenti - Casa Corda - 31 Ottobre 2007. Aspetti tecnici economici ed ambientali Nuovo Conto Energia Finanziamenti Regionali

1RUPDWLYDHSURVSHWWLYH. Serrenti - Casa Corda - 31 Ottobre 2007. Aspetti tecnici economici ed ambientali Nuovo Conto Energia Finanziamenti Regionali ,/)27292/7$,&22**, 1RUPDWLYDHSURVSHWWLYH Serrenti - Casa Corda - 31 Ottobre 2007 Aspetti tecnici economici ed ambientali Nuovo Conto Energia Finanziamenti Regionali 6FRPSRVL]LRQHGHOOD UDGLD]LRQHVRODUH

Dettagli

M05 - Fotovoltaico. Franco Bua franco.bua@ecd.it

M05 - Fotovoltaico. Franco Bua franco.bua@ecd.it M05 - Fotovoltaico LPQI is a member of Leonardo Energy LPQI has been co-financed by Franco Bua franco.bua@ecd.it Impianti di produzione e distribuzione dell'energia INGEGNERIA DEI SISTEMI E DEI SERVIZI

Dettagli

Guida al fotovoltaico

Guida al fotovoltaico Guida al fotovoltaico MEDIOCREDITO ITALIANO PRESIDIO SETTORI SPECIALISTICI Desk Energy SOMMARIO 1. LE TECNOLOGIE DEL FOTOVOLTAICO... 3 GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI... 3 IL DIMENSIONAMENTO DI UN IMPIANTO...

Dettagli

Magnetti Goldbeck: l essenza del fotovoltaico. Un alleanza strategica per guardare al futuro.

Magnetti Goldbeck: l essenza del fotovoltaico. Un alleanza strategica per guardare al futuro. 02 Magnetti Goldbeck: l essenza del fotovoltaico. Un alleanza strategica per guardare al futuro. Magnetti Goldbeck è una società specializzata nella progettazione e la costruzione (EPC) di impianti fotovoltaici

Dettagli

Energia Solare Fotovoltaica

Energia Solare Fotovoltaica Energia Solare Fotovoltaica Sezione 5 Il Progetto di un impianto fotovoltaico Corso di ENERGETICA A.A. 011/01 Docente: Prof. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Dati

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEAGATO A1 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di

Dettagli

SIEL Spa e SIAC Srl. Impianti fotovoltaici. connessi alla rete. grid connected

SIEL Spa e SIAC Srl. Impianti fotovoltaici. connessi alla rete. grid connected SIEL Spa e SIAC Srl Impianti fotovoltaici connessi alla rete grid connected 1 Cella fotovoltaica La cella fotovoltaica è l elemento base del generatore fotovoltaico, è costituita da materiale semiconduttore

Dettagli

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Questo modulo è dedicato all illustrazione del progetto definitivo di un impianto da 9,9 kw situato nel comune di Roma. Progetto definitivo di un impianto

Dettagli

Guida alla progettazione degli impianti fotovoltaici

Guida alla progettazione degli impianti fotovoltaici Concetti preliminari Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. sso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici; inverter, che trasforma la

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA TRAMITE IMPIANTI FOTOVOLTAICI

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA TRAMITE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ENERGIA DAL SOLE, ENERGIA PULITA. Di per.ind.marco Ianes PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA TRAMITE IMPIANTI FOTOVOLTAICI L energia è da sempre legata a tutte le attività umane; ogni nostra attività comporta

Dettagli

Ecoroof Solar. Speciale tecnico

Ecoroof Solar. Speciale tecnico Circa la metà dell energia dell intero pianeta è prodotta con fonti combustibili fossili non rinnovabili e causa principale delle emissioni di CO2 in atmosfera. L accordo di Kyoto ha stabilito che almeno

Dettagli

La produzione di elettricità

La produzione di elettricità UTILIZZO FONTI RINNOVABILI IL SOLARE Parma 19.02.2008 La produzione di elettricità 2. Modello centrale linee AAT-AT-MT-BT derivazione 3. Modello produzione consumo nelle stesso sito Fotovoltaico Autoproduzione

Dettagli

L efficientamento energetico e l energia solare negli allevamenti zootecnici Aspetti tecnici e aspetti economici

L efficientamento energetico e l energia solare negli allevamenti zootecnici Aspetti tecnici e aspetti economici Incontro Tecnico Energia solare e risparmio energetico negli allevamenti Mercoledì 1 ottobre 2014 Ore 9,30 Agriturismo Villa Bagno Via Lasagni, 29, Località Bagno Reggio Emilia (RE) e l energia solare

Dettagli

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI 151 COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell'umanità Settore Ambiente e Attività Produttive Servizio Ambiente Unità Organizzativa Energia PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA. PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Fabrizio Bellina Università di Udine Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica via delle Scienze 208, 33100 Udine mailto:fabrizio.bellina@uniud.it 1 1 L emissione

Dettagli

SOLAR BOND Un investimento Sicuro nell energia Solare Il Sistema Energetico ad alta efficienza proposto da Entropia Zero Srl Solar Bond nasce per soddisfare l esigenza di realizzare sistemi energetici

Dettagli

Divisione sistemi-fotovoltaico

Divisione sistemi-fotovoltaico Divisione sistemi-fotovoltaico Come è fatto un impianto fotovoltaico? I sistemi solari fotovoltaici sono realizzati attraverso moduli fotovoltaici, costituiti da diverse celle, che, se esposte al sole,

Dettagli

Euthenia. Componenti per impianti fotovoltaici. Il fotovoltaico rende. alla luce del sole.

Euthenia. Componenti per impianti fotovoltaici. Il fotovoltaico rende. alla luce del sole. Euthenia. Componenti per impianti fotovoltaici. Il fotovoltaico rende alla luce del sole. puoi toccare Con un investimento così il cielo con un dito. Il fotovoltaico sfrutta l energia naturale del sole

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI E FOTOVOLTAICI PER GRUPPI D ACQUISTO ED IMPIANTI A

IMPIANTI SOLARI TERMICI E FOTOVOLTAICI PER GRUPPI D ACQUISTO ED IMPIANTI A IMPIANTI SOLARI TERMICI E FOTOVOLTAICI PER GRUPPI D ACQUISTO ED IMPIANTI A COSTO ZEROPERENTILOCALI ENTI LOCALI, INDUSTRIA E AGRICOLTURA Relatore: Lara Tredici, System Tollinger Italia Srl IMPIANTI SOLARI

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA Allegato 6 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI SISTEMI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE PREMESA Ai fini della corretta interpretazione della

Dettagli

Relatori: Fabbretti Ing. Valerio Gobbetti Per. Ind. Federico. Cerea, 21 Aprile 2008. Informenergia. IMPIANTI FOTOVOLTAICI connessi alla RETE ELETTRICA

Relatori: Fabbretti Ing. Valerio Gobbetti Per. Ind. Federico. Cerea, 21 Aprile 2008. Informenergia. IMPIANTI FOTOVOLTAICI connessi alla RETE ELETTRICA Relatori: Fabbretti Ing. Valerio Gobbetti Per. Ind. Federico Cerea, 21 Aprile 2008 Informenergia IMPIANTI FOTOVOLTAICI connessi alla RETE ELETTRICA Prima parte: principi generali Seconda parte: conto energia

Dettagli

P I Ù E N E R G I A P U L I T A

P I Ù E N E R G I A P U L I T A PIÙ ENERGIA PULITA Come operiamo PiQuadro Energia è una giovane realtà imprenditoriale che opera a livello nazionale nel settore delle energie rinnovabili. PiQuadro Energia è una società del Gruppo PiQuadro,

Dettagli

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO 284 KIT 3 kw 285 KIT 6 kw 286 KIT 10 kw 287 KIT 20 kw KIT 280 Il fotovoltaico Fondital propone oggi gli strumenti per contribuire, con una energia amica della natura, a raggiungere gli ambiziosi obiettivi

Dettagli

Progetto europeo PERSIL Opportunità del fotovoltaico in Provincia di Torino. Specifiche tecniche sugli impianti fotovoltaici e nuovo conto energia

Progetto europeo PERSIL Opportunità del fotovoltaico in Provincia di Torino. Specifiche tecniche sugli impianti fotovoltaici e nuovo conto energia Progetto europeo PERSIL Opportunità del fotovoltaico in Provincia di Torino Pinerolo-Nichelino-Ivrea-Collegno-Settimo T.se, 9-16-23 febbraio e 2-9 marzo 2011 Specifiche tecniche sugli impianti fotovoltaici

Dettagli