Loredana MAURO Consegue l abilitazione all esercizio della professione di Biologo con voti 137/150.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Loredana MAURO. 1995 Consegue l abilitazione all esercizio della professione di Biologo con voti 137/150."

Transcript

1 Loredana MAURO Titolo di studio Laurea in Scienze Biologiche conseguita presso l Università degli Studi della Calabria in data 18/02/1994 con voti 110/110 discutendo una tesi sperimentale in Endocrinologia dal titolo Contenuto dei recettori steroidei sessuali in cellule del Sertoli in epoca peripuberale: ruolo modulatore dell ormone tiroideo. Esperienze professionali e di ricerca 1995 Consegue l abilitazione all esercizio della professione di Biologo con voti 137/ Vincitrice di una borsa di studio della Regione Calabria per l area Biosanitaria, svolta presso il Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina, Dipartimento di Biologia Cellulare, Università degli Studi della Calabria Vincitrice del concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca in Biologia Animale XII ciclo, presso l Università degli Studi della Calabria. Dal 1996 Dal 1997 Coadiuva alla preparazione e allo svolgimento delle esercitazioni di laboratorio nell ambito degli insegnamenti di Endocrinologia, Fisiopatologia Endocrina (Corso di Laurea in Scienze Biologiche) e di Patologia Generale (Corsi di Laurea in C.T.F. e Farmacia). Svolge seminari di studio ed esercitazioni di laboratorio nell ambito degli insegnamenti di Endocrinologia e Fisiopatologia Endocrina (Corso di Laurea in Scienze Biologiche), e Patologia Generale (Corso di Laurea in Farmacia) E invitata a svolgere un programma di ricerca dal titolo Ruolo dell IGF-IR nell adesione cellulare nel carcinoma mammario umano presso il Kimmel Cancer Institute della Thomas Jefferson University di Philadelphia, PA, USA, nell ambito del Dottorato di Ricerca in Biologia Animale XII ciclo Vincitrice di una borsa di studio internazionale International Cancer Technology Transfer (ICRETT), bandita dalla Union Internationale Contre le Cancer (U.I.C.C.), svolgendo un programma di ricerca dal titolo IGF-I receptor

2 as an inducer of intercellular adhesion and survival in breast cancer presso il Kimmel Cancer Institute della Thomas Jefferson University di Philadelphia (U.S.A.). Dal 1999 E membro della Union Internationale Contre le Cancer (U.I.C.C.) Dal 1999 Dal 1999 Nominata dalla Facoltà di Scienze MM.FF.NN. e dalla Facoltà di Farmacia, dell Università della Calabria, Cultore della materia per gli insegnamenti di Patologia generale, settore MED04 (ex F04A), ed Endocrinologia. Nominata componente delle commissioni degli esami di profitto di Patologia Generale e Fisiopatologia Endocrina (Corsi di Laurea in Scienze Biologiche e Farmacia), Endocrinologia (Corso di Laurea in Scienze Biologiche), Patologia Cellulare ed Ultrastrutturale (Corso di Laurea in C.T.F.) Consegue il titolo di Dottore di Ricerca presso l Università degli Studi della Calabria, presentando una dissertazione finale dal titolo: Proteine di adesione e loro segnali trasduzionali in linee cellulari di tumore mammario umano Vincitrice di un concorso pubblico per il conferimento di n.1 assegno di ricerca in Patologia Generale, settore disciplinare MED04 (ex F04A), presso la Facoltà di Farmacia dell Università degli Studi della Calabria Co-relatore di n.2 tesi sperimentali in Farmacologia e n.1 tesi sperimentale in Patologia Generale (Facoltà di Farmacia) Nominata componente della commissione degli esami di profitto di Patologia Generale (Corso di Laurea in Scienze Biologiche) Ottiene un finanziamento biennale per il Progetto Giovani Ricercatori bandito dall Università degli Studi della Calabria con D.R. n.73 del , dal titolo Studio delle interazioni tra il recettore estrogenico ed il sistema di traduzione del segnale di IRS-1 nella regolazione dell espressione delle proteine Id nel carcinoma mammario umano, nell ambito dell assegno di ricerca in Patologia Generale Dal 1 Novembre è Ricercatore presso il Dipartimento di Biologia Cellulare della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell Università degli Studi della Calabria, per il Settore scientifico-disciplinare MED/04 Patologia Generale. Dal 2002 Nominata componente delle commissioni degli esami di profitto di Oncologia Molecolare e Metodologie Ormonali in Ambito Patologico (Corso di Laurea in Scienze Biologiche). A.A. 2002/2003 Titolare degli insegnamenti di Patologia Generale ed Endocrinologia per il nuovo ordinamento del Corso di Laurea in Scienze Biologiche. Dal 2003 Componente de Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Biochimica Cellulare ed Attività dei Farmaci in Oncologia, presso l Università degli Studi della Calabria.

3 A.A. 2002/2003 A.A. 2002/2003 A.A. 2003/2004 Titolare dell insegnamento di Patologia Generale per la Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica presso l Università degli Studi della Calabria. Relatore di numerose tesi per il nuovo ordinamento del Corso di Laurea in Scienze Biologiche. Titolare degli insegnamenti di Patologia Generale e Metodologie Ormonali in Ambito Patologico per il nuovo ordinamento del Corso di Laurea in Scienze Biologiche della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell Università degli Studi della Calabria. Componente ufficiale del team dei collaboratori ai seguenti progetti di ricerca finanziati: P.O.P. Calabria 1994/99 misura 4.4, dal titolo Basi molecolari sull ormono-dipendenza del tumore mammario umano: effetti di nuove molecole anti-estrogeniche sull interazione funzionale tra recettori nucleari e recettori di membrana. Co-finanziamento (ex 60%) 1998, dal titolo Effetti differenziativi e molecolari dell ormone tiroideo a livello gonadale. C.N.R. programma Biotecnologie (legge 95/95) 1999/2001, dal titolo Nuovo approccio di studio biomolecolare dei meccanismi d azione di farmaci anti-tumorali (antiestrogeni) in linee cellulari tumorali mammarie umane ormono-dipendenti. A.I.R.C. 2001, dal titolo Role of interaction between ERα and IRS-1 signaling on cell adhesion and invasiveness in breast cancer.

4 Pubblicazioni su riviste internazionali Full papers 1) Thyroid hormone modulates androgen and estrogen receptor contents in peripuberal rat Sertoli cells. Panno ML, Sisci D, Salerno M, Lanzino M, Pezzi V, Morrone EG, Mauro L, Palmero S, Fugassa E, Andò S. Journal of Endocrinology, vol.148:43-50, ) Effect of triiodothyronine administration on estrogen receptor contents in peripuberal Sertoli cells. Panno ML, Sisci D, Salerno M, Lanzino M, Mauro L, Morrone EG, Pezzi V, Palmero S, Fugassa E, Andò S. European Journal of Endocrinology, vol.134: , ) Effect of estradiol and insulin on proliferative pattern and on estrogen and progesterone receptor. contents in MCF-7 cells. Panno ML, Salerno M, Pezzi V, Sisci D, Maggiolini M, Mauro L, Morrone EG, Andò S. Journal of Cancer Research and Clinical Oncology, vol.122(12): , ) A time course study on the in vitro effect of T3 on androgen and estrogen receptors in peripuberal rat Sertoli cells: influence on transferrin secretion. Sisci D, Panno ML, Salerno M, Maggiolini M, Pezzi V, Morrone EG, Mauro L, Aquila S, Marsico S, Lanzino M, Andò S. Experimental and Clinical Endocrinology & Diabetes, vol.105: , ) Role of IRS-1 signaling in insulin induced modulation of estrogen receptors in breast cancer cells. Andò S, Panno ML, Salerno M, Sisci D, Mauro L, Lanzino M, and Surmacz E. Biochemical and Biophysical Research Communication, vol.253(2): , ) Insulin receptor substrate 1 is a target for the pure antiestrogen ICI 182,780 in breast cancer cells. Salerno M, Sisci D, Mauro L, Guvakova MA, Andò S, and Surmacz E. International Journal of Cancer, vol.81: , ) SHC-alpha5beta1 integrin interactions regulate breast cancer cell adhesion and motility. Mauro L, Sisci D, Bartucci M, Salerno M, Kim J, Tam T, Guvakova MA, Andò S, and Surmacz E. Experimental Cell Research, vol.252: , ) Differential insulin-like growth factor I receptor signaling and function in estrogen receptor (ER)-positive MCF-7 and ER-negative MDA-MB-231 breast cancer cells. Bartucci M, Morelli C, Mauro L, Andò S, and Surmacz E. Cancer Research, vol.61: , 2001.

5 9) IGF-I receptor-induced cell-cell adhesion of MCF-7 breast cancer cells requires the expression of junction protein ZO-1. Mauro L, Bartucci M, Morelli C, Andò S, and Surmacz E. Journal of Biological Chemistry, vol.276(43): , ) Estradiol increases IRS-1 gene expression and insulin signaling. Mauro L, Salerno M, Panno ML, Bellizzi D, Sisci D, Miglietta A, Surmacz E, and Andò S. Biochemical and Biophysical Research Communication, vol.288(3): , ) Nitric oxide regulates oestrogen-activated signalling pathways at multiple levels through cyclic GMP-dependent recruitment of insulin receptor substrate 1. Falcone S*, Mauro L*, De Rose G, Paolucci C, Sciorati C, Andò S, Clementi E. Biochemical Journal, vol.366: , *The authors contributed equally to this work. 12) Leptin enhances, via AP-1, expression of aromatase in MCF-7 cell line. Catalano S, Marsico S, Giordano C, Mauro L, Rizza P, Panno ML, Andò S. Journal of Biological Chemistry,vol.278(31): , ) Leptin induces, via ERK1/ERK2 signal, functional activation of estrogen receptor alpha (ERα) in MCF-7 cells. Catalano S*, Mauro L*, Marsico S, Giordano C, Rizza P, Rago V, Montanaro D, Maggiolini M, Panno ML, Andò S, Journal of Biological Chemistry 2004 (in revision) *The authors contributed equally to this work. 14) Sp1 binding sites and an estrogen response element half site are involved in estrogen upregulation of IRS-1 promoter in MCF-7 cells. Panno ML*, Mauro L*, Marsico S, Bellizzi D, Rizza P, Salerno M, Giordano F, Andò S. Mol Endocrinol, 2004 (submitted) *The authors contributed equally to this work. Reviews 1) Role of the IGF-I receptor in the regulation of cell-cell adhesion. Implications in cancer development and progression. Mauro L, Salerno M, Morelli C, Boterberg T, Bracke ME, Surmacz E. Journal of Cellular Phisiology, vol. 194: , ) IGF-I receptor, cell-cell adhesion, tumor development and progression. Mauro L, Surmacz E. Histochemical Journal, 2004 (in Press)

6 Comunicazioni a Congressi Nazionali ed Internazionali 1) Funzione tiroidea e metabolismo androgenico nelle cellule del Sertoli. Andò S, Salerno M, Panno ML, Lanzino M, Morrone EG, Mauro L, Prati M, Fugassa E. VI Convegno Internazionale di Endocrinologia Medica e Chirurgica & XIII Congresso Nazionale della Societa Italiana di Endocrino-Chirurgia. Capri, Maggio ) Effects of a pure antiestrogen (ICI 164,384) on ER and PR contents in two hormone dependent and independent MCF-7 cell lines in the presence of estradioland insulin. Andò S, Panno ML, Lanzino L, Mauro L, Pezzi V, van der Burg B. 17th Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. Dec Breast Cancer Research and Treatment vol.32 Supplement,1994. Abstract # ) Androgen metabolism and estrogen receptor content in peripuberal Sertoli cells in hypothyroid rats. Andò S, Panno ML, Sisci D, Salerno M, Pezzi V, Lanzino M, Morrone EG, Mauro L, Fugassa E. 77th Annual Meeting of the Endocrine Society. Washington, DC, June Abstract # P ) Role of estradiol and insulin on proliferative pattern and on ER and PR contents in two parental MCF-7 cell lines. Panno ML, Mauro L, Morrone EG, Andò S. 18th Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. Dec Breast Cancer Research and Treatment vol.37 Supplement,1995. Abstract # ) Effects of insulin, estradiol, forskolin and some kinase inhibitors on proliferative pattern and steroid receptors binding capacity in two parental MCF-7 cell lines. Andò S, Panno ML, Salerno M, Sisci D, Mauro L, Morrone EG. 10th International Congress of Endocrinology. June , San Francisco,CA. Programs & Abstracts vol.1:602 (P2.791). 6) Influences of genistein on the up-regulatory effects induced by insulin on cell growth and on ER content in two MCF-7 parental sublines. Panno ML, Sisci D, Salerno M, Mauro L, Morrone EG, Pezzi V, van der Burg B, Andò S. 19th Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. Dec Breast Cancer Research and Treatment vol.41 (3),1996. Abstract # ) Insulin up-regulatory effect on estrogen receptor and IRS-1 signaling pathway in MCF-7 cells. Andò S, Panno ML, Salerno M, Sisci D, Mauro L, Nolan MK, Surmacz E. XXVII National Congress of the Italian Society of Endocrinology. Sorrento, June 4-7, 1997.

7 J. Endocrinol. Invest. 20 (suppl. to n.4) Abstract # ) IRS-1 signaling and insulin-induced modulation of estrogen receptors in breast cancer. Andò S, Salerno M, Sisci D, Mauro L, Nolan MK, Surmacz E. 79th Annual Meeting of the Endocrine Society. Minneapolis, MN. June Abstract # P ) Role of IRS-1 signaling in the modulation of the estrogen receptor function by insulin. Andò S, Panno ML, Mauro L, Salerno M, Sisci D, Surmacz E. 20th Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. San Antonio, TX. Dec Breast Cancer Research and Treatment vol.46(1),1997. Abstract # ) Up-regulatory effects of androgens on estrogen receptor in MCF-7 breast cancer cells. Maggiolini M, Mauro L, Bonofiglio D, Lanzino M, Marsico S, Panno ML, Andò S. 3rd National Congress of thr Italian Society of Medical Andrology, Rome 2-3 April International Journal of Andrology vol.21 (1), Oral communication abstract #OC30. 11) Effect of T3 on aromatase and estrogen receptor contents in peripuberal Sertoli cells. Pezzi V, Mauro L, Lanzino M, Giordano C, Giordano F, Andò S. 3rd National Congress of thr Italian Society of Medical Andrology, Rome 2-3 April International Journal of Andrology vol.21 (1), Abstract #PO09. 12) IRS-1 pathway negatively regulates ER expression in breast cancer cells. Andò S, Panno ML, Salerno M, Lanzino M, Mauro L, Surmacz E. X International Congress on Hormonal Steroids, Quebec City, Canada, June 17-21, ) Tri-iodothyronine influences dbcamp stimulated expression of estrogen receptor and aromatase in Sertoli cells. Pezzi V, Mauro L, Lanzino M, Giordano C, Giordano F, Andò S. X International Congress on Hormonal Steroids, Quebec City, Canada, June 17-21, ) Role of SHC signaling in breast cancer adhesion and motility. Mauro L, Sisci D, Salerno M, Andò S, and Surmacz E. 21st Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. San Antonio, TX. Dec Breast Cancer Research and Treatment vol.50(3),1998. Abstract # ) Insulin receptor substrate 1 (IRS-1) a target of hormonal regulation in breast cancer cells. Panno ML, Salerno M, Mauro L, Bonofiglio D, Morelli C, Surmacz E, Andò S. Sixth International Congress on Hormones and Cancer. Jerusalem, Israel, Sept. 5-9, ) New insights into IGF-IR-dependent regulation of cell-cell adhesion in breast cancer. Surmacz E, Mauro L, Andò S. 5th International Symposium on Insulin-like Growth Factors, Brighton, England, Oct. 31-Nov. 4, 1999.Growth Hormone & IGF Research vol.9(5), Oral communication abstract #OC16.1

8 17) IRS-1: a target of estrogen action in breast cancer cells. Andò S, Panno ML, Salerno M, Mauro L, Surmacz E. 22nd Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. San Antonio, TX. Dec Breast Cancer Research and Treatment, vol.57, n.1, Abstract # ) Function of the Insulin-Like Growth Factor Receptor I in metastatic breast cancer cells. Bartucci M, Mauro L, Salerno M, Morelli C, Andò S, Surmacz E. 22nd Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. San Antonio, TX. Dec Breast Cancer Research and Treatment, vol.57, n.1, Abstract # ) Insulin-like growth factor I receptor (IGF-IR) signaling in metastatic breast cancer cells. Morelli C, Bartucci M, Mauro L, Andò S, Surmacz E. The Endocrine Society s 82nd Annual Meeting,Toronto, Ontario, Canada June 21-24, Oral communication abstract # ) Estradiol enhances IRS-1 gene expression and amplifies insulin signaling in ER-positive breast cancer cells. Salerno M, Mauro L, Panno ML, Bellizzi D, Sisci D, Miglietta A, Surmacz E, Andò S. The Endocrine Society s 83rd Annual Meeting, Denver, Colorado, June 20-23, Oral communication abstract #OR ) IGF-I receptor-induced cell-cell adhesion of breast cancer cells requires the expression of a junction protein ZO-1. Mauro L, Bartucci M, Andò S, Surmacz E. XXVIII Meeting of the Italian Cancer Society New challenger of molecular oncology, Naples, October 10-13, Tumori vol.87(4): 22-23, Oral communication. 22) Functional interactions between extracellular matrix proteins and estrogen receptor alpha in modulating adhesion and motility in breast cancer cell lines. Sisci D, Aquila S, Middea E, Panno ML, Salerno M, Mauro L, Giordano F, Miglietta A, Andò S. 24th Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. San Antonio, TX Dec , Breast Cancer Research and Treatment, vol.69(3), Abstract #470 23) Estradiol enhances insulin receptor substrate-1 (IRS-1) mouse promoter in a non-classic pattern: not through a direct binding to estrogen receptor elements (EREs), but through estrogen receptor (ERα) interaction with Sp1. Bellizzi D, Mauro L, Salerno M, Sisci D, Panno ML, Andò S. The Endocrine Society s 84th Annual Meeting, San Francisco, California, June 19-22, Abstract #P ) The mechanism of IGF-I receptor-induced cell-cell adhesion of MCF-7 breast cancer cells. Mauro L, Bartucci M, Morelli C, Andò S, Surmacz E. Era of HOPE DOD Breast Cancer Program Meeting, Orlando, Florida Sept 25-28, ) Effetti dell estradiolo sull attività trascrizionale del promotore di IRS-1 in cellule di carcinoma mammario MCF-7. Panno ML, Mauro L, Salerno M, Giordano F, Andò S. 26 Congresso Nazionale Società Italiana di Patologia, Catania 29 Settembre-2 Ottobre

9 2002. Oral communication. 26) Leptin stimulates, via MAPKinase, aromatase P ii/1.3 promoter activity in MCF-7 cell line. Andò S, Catalano S, Marsico S, Giordano C, Mauro L, Rizza P, Panno ML. VI International Aromatase Conference Aromatase 2002, Kyoto, Japan, October Abstract #P1-3 27) Fibronectin and collagen activate estrogen receptor a and modulate motility in breast cancer cell lines through the c-src pathway Sisci D, Aquila S, Middea E, Panno ML, Salerno M, Mauro L, Giordano C, Miglietta A, Andò S. 25th Annual San Antonio Breast Cancer Symposium. San Antonio, TX, Dec , Breast Cancer Research and Treatment, vol.76(1), Abstract # ) Leptin induces functional activity of ERα and stimulates aromatase expression in breast cancer cells: a new potential role on tumor progression. Mauro L, Catalano S, Marsico S, Giordano C, Rizza P, Panno ML, Andò S. 6 th European Congress of Endocrinology, Lyon, France, April 26-30, ) Leptin induces functional activity of ERα and enhances aromatase expression in breast cancer cells. Catalano S, Mauro L, Marsico S, Giordano C, Rizza P, Panno ML, Andò S. EMBO Workshop Biology of nuclear receptors, Villefranche sur Mer, France, June 4-7, ) Leptin stimulates aromatase expression and induces functional activity of ERα in breast cancer cells: a new potential role on tumor progression. Catalano S, Mauro L, Marsico S, Giordano C, Rizza P, Panno ML, Andò S. The Endocrine Society s 85th Annual Meeting, Philadelphia, PA, June 19-22, Abstract #P1-141.

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari ANTONELLA GROSSO Corso di Immunologia Molecolare ILAN RIESS LA MOLECOLA Interleukin 4 From Wikipedia, the free encyclopedia Interleukin-4, abbreviated

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta - WELKOME FITNESS 2013 Evoluzione e ricerca nel mondo degli integratori Vitamina D3: aggiornamenti e nuove applicazioni Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO Via Ugo Foscolo 18 Castel Gandolfo - Marino - Roma Tel.: 3351572723 e-mail fbusico@inwind.it CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI NOME: Fabio COGNOME: Busico LUOGO DI Roma NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN Stelvio Sestini, MD, PhD Unità di Medicina Nucleare - USL4 Prato Università degli Studi di Firenze Concetto 1. Le M. Neurodegenerative sono in aumento Concetto 2. Le

Dettagli

Web of Science. Institute for Scientific Information

Web of Science. Institute for Scientific Information Web of Science Institute for Scientific Information Web of Knowledge è la piattaforma che che permette di raggiungere le prestigiose banche dati prodotte dall'institute of Scientific Information (ISI).

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Michele De Bortoli is at present Full Professor of Molecular Biology at the Faculty of Sciences of the University of Turin.

Michele De Bortoli is at present Full Professor of Molecular Biology at the Faculty of Sciences of the University of Turin. CURRICULUM VITAE Prof. Michele De Bortoli Michele De Bortoli is at present Full Professor of Molecular Biology at the Faculty of Sciences of the University of Turin. He is Director of the Interdisciplinary

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF

SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF SINDROME DA RESISTENZA AGLI ORMONI TIROIDEI (THR) o SINDROME DI REFETOFF Dr. Vincenzo Piazza La Sindrome da resistenza agli ormoni tiroidei,descritta per la prima volta da Refetoff, è una patologia molto

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA Alberto Betella, Marco Lazzari, "Un ambiente open source per la gestione del podcasting e una sua applicazione alla didattica", Didamatica 2007, Cesena, 10-12/5/2007 Abstract UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Giampà Massimo Data di nascita 18/07/1975

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Giampà Massimo Data di nascita 18/07/1975 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giampà Massimo Data di nascita 18/07/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO Dirigente

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

"LA SUPER VITAMINA" Le cose non sono così semplici, però.

LA SUPER VITAMINA Le cose non sono così semplici, però. "LA SUPER VITAMINA" La vitamina D in passato era nota praticamente solo per il suo ruolo essenziale nella salute delle ossa e la regolazione del calcio tramite l ormone paratiroideo (PTH). In seguito alla

Dettagli

Linee guida per la presentare una ricerca scientifica per la pubblicazione

Linee guida per la presentare una ricerca scientifica per la pubblicazione Linee guida per la presentare una ricerca scientifica per la pubblicazione John P. Fisher, PhD John A. Jansen, DDS, PhD Peter C. Johnson, MD Antonios G. Mikos, PhD Co-Redattori capo Ingegneria tissutale

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Edema maculare diabetico e trattamento laser

Edema maculare diabetico e trattamento laser Edema maculare diabetico e trattamento laser Diabetic macular edema and laser treatment Del Re A, Frattolillo A Centro Oculistico Del Re - Salerno Dr. Annibale Del Re e Dr. A. Frattolillo 18 RIASSUNTO

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

La nucleoplastica percutanea a coblazione nel trattamento dell ernia discale lombare e cervicale

La nucleoplastica percutanea a coblazione nel trattamento dell ernia discale lombare e cervicale La nucleoplastica percutanea a coblazione nel trattamento dell ernia discale lombare e cervicale G.Bonaldi Neuroradiologia Osp. P. Giovanni XXIII - Bergamo Storia della chirurgia miniinvasiva del disco

Dettagli

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Menopausa, alimentazione ed osteoporosi Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Cambiamenti ormonali in menopausa Con la menopausa si assiste al declino della produzione ovarica di

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la INFIAMMAZIONE Risposta protettiva che ha lo scopo di eliminare sia la causa iniziale del danno cellulare (es. microbi, tossine etc), sia i detriti cellulari e le cellule necrotiche che compaiono a seguito

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Cibo e salute: le scelte alimentari che promuovono o contrastano la progressione tumorale

Cibo e salute: le scelte alimentari che promuovono o contrastano la progressione tumorale Cibo e salute: le scelte alimentari che promuovono o contrastano la progressione tumorale L attuale impressionante diffusione delle patologie tumorali è diretta conseguenza del mutato contesto ambientale

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli