Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale"

Transcript

1 Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale OGGETTO: Borsa di studio per laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Approvazione della graduatoria ed assegnazione della borsa di studio.

2 IL DIRETTORE DEL SERVIZIO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE INTERAZIENDALE Richiamate le Deliberazioni del Direttore Generale n. 46 del 25/03/2003, e s.m.i., e la n. 253 del 28/12/2010, con cui il Direttore Generale ha attribuito l'emanazione dei provvedimenti riguardanti l'instaurazione dei rapporti di lavoro (punto 2 lettera B del dispositivo) al Direttore del Servizio Personale anche con riferimento ai rapporti atipici ; Richiamata la Deliberazione del Direttore Generale n. 81 del 27/05/2014, con la quale è stato istituito il Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale; Richiamata la Deliberazione del Direttore Generale n. 203 del 14/11/2014, con la quale si è provveduto alla temporanea ripartizione delle competenze internamente al predetto Servizio; Vista la richiesta del Direttore del Dipartimento integrato di Neuroscienze di attivazione della procedura per l'affidamento di una borsa di studio ad un laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche, inerente alla realizzazione del progetto Neurosteroids as determinants of antiepileptic drug refractoriness in temporal lobe epilepsy ; Dato atto che, con nota prot. n del 3/02/2015, l Azienda USL di Modena ha emesso un avviso pubblico per l'assegnazione di n. 1 borsa di studio ad un laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche (laurea magistrale), pubblicato sul BUR dell Emilia Romagna n. 31 del periodico (Parte Terza); Visto il verbale rassegnato della Commissione Esaminatrice, ed accertata la regolarità dei lavori espletati, per cui è possibile procedere all approvazione degli stessi, in particolare, della formulata graduatoria, ed all'assegnazione della borsa di studio; Precisato che: - l'accettazione di una borsa di studio comporta la sottoscrizione da parte del borsista assegnatario dei relativi impegni previsti dal bando; - l'assegnazione della borsa di studio non configura né potrà mai configurare rapporto di dipendenza con l'azienda USL di Modena; - l'assegnazione della borsa di studio è incompatibile con la titolarità di rapporti di dipendenza di qualsiasi natura presso gli Enti Pubblici o privati; Rilevato che l'onere complessivo relativo alla borsa di studio, pari ad ,00 (Irap 8,50 inclusa), trova copertura nelle risorse economiche allocate sulla commessa DG 0415X; Dato atto che, ai sensi della L. 7/08/1990, n. 241, è indicato quale responsabile del procedimento il Dr. C. Della Franca; DECIDE a) di approvare la seguente graduatoria relativa all avviso pubblico per il conferimento di n. 1 borsa di studio ad un laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche all'unico candidato presente, ammesso al colloquio e risultato idoneo: COGNOME NOME Punteggio Lucchi Chiara 39,500 b) di pubblicare la graduatoria di cui al punto a) sul sito web aziendale; c) di assegnare alla D.ssa Lucchi Chiara la borsa di studio, afferente al Dipartimento integrato di Neuroscienze, per la durata di mesi 18 dal 01/05/2015, dal seguente

3 titolo: Neurosteroids as determinants of antiepileptic drug refractoriness in temporal lobe epilepsy ; d) di corrispondere al borsista assegnatario un compenso lordo onnicomprensivo per l intero periodo (18 mesi) di ,00; e) di registrare la spesa complessiva derivante dal presente atto di ,00 (Irap 8,50% inclusa) nel conto economico n , e di imputare la stessa alla commessa DG 0415X; f) di trasmettere copia del presente provvedimento al Collegio Sindacale, ed al Servizio Affari Generali e Legali per il seguito di competenza. Il Direttore Relazioni Sindacali e Gestione Giuridica Dott. Andrea Decaroli Ai sensi Deliberazione n. 203/2014

4 SCHEDA SINTETICA (art. 23 co. 2 D. Lgs. 33/13) Oggetto: Borsa di studio per laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Approvazione della graduatoria ed assegnazione della borsa di studio. Contenuto: Approvazione della graduatoria, ed assegnazione di una borsa di studio ad un laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Documenti: Verbale della Commissione Esaminatrice. Spesa prevista: Spesa onnicomprensiva di ,00 (Irap 8,50 inclusa), che trova copertura mediante le risorse economiche allocate nella commessa DG 0415X.

DIRETTORE SANITARIO. Legale e Risk Management.

DIRETTORE SANITARIO. Legale e Risk Management. DIRETTORE SANITARIO OGGETTO: liquidazione dei compensi del 1 trimestre 2015 spettanti ai Medici delle Commissioni per il riconoscimento della disabilità, operanti presso la Medicina Legale e Risk Management.

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità regionale ed interregionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca TIPOLOGIE DI LAVORATORI NON STRUTTURATI 1. Assegnista di ricerca con fondi di ateneo 2.

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto

Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto Il presente Regolamento disciplina le procedure per la trasformazione del

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II;

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCARICHI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL PRECORSO FORMATIVO DAL TITOLO FORMAZIONE DI ESPERTI NELL'IDENTIFICAZIONE E NELLO SVILUPPO DI NUOVI

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTU E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTU E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTU E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Bando per la selezione di 1.526 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Ufficio per il servizio civile nazionale Bando per la selezione di n.18.793 volontari da impiegare in progetti

Dettagli

Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro

Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro Provincia Autonoma di Trento Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro Testo adottato dalla Giunta Provinciale con deliberazione n. xxxx del xx/xx/xxxx ART. 1. ELENCO ANAGRAFICO DEI LAVORATORI

Dettagli

COMUNE DI MODENA C O R S O C O N C O R S O

COMUNE DI MODENA C O R S O C O N C O R S O PROT. N. 366 COMUNE DI MODENA C O R S O C O N C O R S O P E R S O L I E S A M I P E R L A C O P E R T U R A D I N. 1 P O S T O N E L P R O F I L O P R O F E S S I O N A L E E P O S I Z I O N E D I L AV

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Firmatari: MANFREDI Gaetano. DR/2015/1389 del 27/04/2015 SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Firmatari: MANFREDI Gaetano. DR/2015/1389 del 27/04/2015 SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE Ripartizione Relazioni Studenti IL RETTORE VISTO il D.M. 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente: Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti

Dettagli

D.D. n. 245 del 11 settembre 2014

D.D. n. 245 del 11 settembre 2014 D.D. n. 245 del 11 settembre 2014 Concorso pubblico, per titoli ed esami, ad un posto di Ricercatore III livello - con contratto di lavoro a tempo determinato, nell ambito del progetto di ricerca Premiale

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PART TIME PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE QUESITO (posto in data 23 marzo 2014) Sono una dipendente a tempo indeterminato dal 2010, trasferita in mobilità nel luglio 2011 presso un Azienda Sanitaria

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 186 del 29/12/2010 Modificato ed integrato con deliberazione di G.C. n. 102 del 07/09/2012 1 TITOLO I L ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

Art.1 Modalità di accesso

Art.1 Modalità di accesso REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE ED ASSUNZIONE DEL PERSONALE TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA (Emanato con D.R. n. 418/Uff. Concorsi del 24 aprile 2001,

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli