VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Seduta del 12/05/2011 Verbale numero 47 ORIGINALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Seduta del 12/05/2011 Verbale numero 47 ORIGINALE"

Transcript

1 COMUNE DI SANT EGIDIO ALLA VIBRATA (Provincia di Teramo) Tel. 0861/ Fax 0861/ Part. IVA: VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 12/05/2011 Verbale numero 47 ORIGINALE Oggetto: ART.2 COMMA 594 E SEGUENTI LEGGE 24/12/2007 N.244 (LEGGE FINANZIARIA 2008) - APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2011/2013 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO. L'anno duemilaundici il giorno dodici del mese di maggio alle ore 15.00, nella solita sala delle adunanze del Comune, previa convocazione, la Giunta Comunale si è riunita con la presenza dei Signori: ANGELINI RANDO TALVACCHIA SIRIO FABRIZI CARLO FORLINI ALESSANDRO MALONI MICHELE ANTONINI ROBERTA D IPPOLITO LEONARDO Sindaco Vice Sindaco ne risultano presenti n. 7 e assenti n. 0 Il Presidente, constatata la regolarità della seduta, dichiara aperta la riunione ed invita i convocati a deliberare sulla proposta di cui all oggetto sopraindicato. Assiste il Segretario comunale redazione del verbale. ANGELINI Dott. TOMMASO incaricato della Vista ed esaminata la proposta di deliberazione di che trattasi; Visto il parere del Responsabile dell'area competente in ordine alla regolarità tecnica; Visto il parere del Responsabile dell'area economico-finanziaria in ordine alla regolarità contabile; Espressi ai sensi e per gli effetti di cui all art.49 del T.U.E.L. D. Lgs. 18 agosto 2000 n.267 che vengono inseriti nella presente deliberazione. Immediatamente eseguibile Soggetta a ratifica S N

2 - Pag. 2 - LA GIUNTA COMUNALE VISTA la L. n.244/2007 (Legge Finanziaria 2008) che ha previsto alcune rilevanti posizioni dirette al contenimento ed alla razionalizzazione delle spese di funzionamento delle pubbliche amministrazioni; VISTO in particolare l'art.2, comma 594, della predetta legge il quale prevede che ai fini del contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture i Comuni adottino piani triennali per l'individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell'utilizzo: a) delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell'automazione d'ufficio; b) delle autovetture di servizio, attraverso il ricorso, previa verifica di fattibilità, a mezzi alternativi, di trasporto, anche cumulativo; c) dei beni immobili ad uso abitativo o di servizio, con esclusione dei beni infrastrutturali. VISTO il successivo comma 596 che prevede che nei casi in cui gli interventi esposti nel piano triennale implichino la dismissione di dotazioni strumentali, lo stesso piano sia corredato della documentazione necessaria a dimostrare la congruenza dell'operazione in termini di costi e benefici; VISTO altresì il comma 597 che impone alle amministrazioni pubbliche di trasmettere a consuntivo e con cadenza annuale una relazione agli organi di controllo interni ed alla Sezione Regionale della Corte dei Conti competente; VISTO infine il comma 598 che prevede che i suddetti piani siano resi pubblici con le modalità previste dall'art.11 del D. Lgs. n.165/2001 e dall'art.54 del Codice dell'amministrazione Digitale (D. Lgs. n.82/2005); CONSIDERATO che: - le misure e gli interventi previsti nel piano triennale impegnano i Responsabili delle Aree ai fini del conseguimento di economie di bilancio, - il piano triennale sarà reso pubblico mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Comune; VISTI: - il vigente Statuto Comunale, - il vigente Regolamento di Contabilità, - il D. Lgs. 18 agosto 2000 n.267; VISTI i pareri favorevoli espressi, in ordine alla regolarità tecnica, ai sensi dell'art.49 del D. L.vo 18 agosto 2000 n.267, dai Responsabili delle singole Aree; ad unanimità di voti resi con voto palese, DELIBERA - di approvare il Piano triennale 2011/2013 di razionalizzazione e contenimento delle spese di funzionamento redatto ai sensi e per gli effetti dell'art.2, commi 594 e seguenti, della L. n.244/2007 (Legge Finanziaria 2008), composto dai seguenti allegati: a) allegato A: dotazioni strumentali, anche informatiche, ed apparecchiature di telefonia mobile, b) allegato B: autovetture di servizio, c) allegato C: beni immobili ad uso abitativo o di servizio; - di dare atto che il piano sarà reso pubblico con le modalità previste dal comma 598 della predetta Legge Finanziaria 2008;

3 - di dare atto che verrà annualmente trasmessa a consuntivo una relazione sul piano agli Organi di Controllo Interni ed alla Sezione Regionale della Corte dei Conti competente, così come previsto dal comma 597 della suddetta Legge Finanziaria 2008; - di invitare i Responsabili delle Aree a porre la massima attenzione alla concreta realizzazione delle azioni e degli interventi per il contenimento delle spese ivi indicate; - di allegare la presente deliberazione al bilancio di previsione 2011/2013. CON successiva ed unanime votazione, ravvisata l'urgenza di dare immediata attuazione al presente provvedimento, D E L I B E R A di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell'art.134, comma 4, del D. Lgs. n.267/ Pag. 3 -

4 Allegato A) - Dotazioni strumentali (anche informatiche) ed apparecchiature di telefonia mobile Fotocopiatrici Con riferimento alle fotocopiatrici sono attualmente in uso n.4 apparecchi, dislocati presso i vari uffici comunali. Di queste n.3 fotocopiatrici sono state noleggiate, mediante ricorso alle convenzioni ConSIP (Concessionaria Servizi Informatici Pubblici), e n.1 è stata acquistata nel lontano La formula del noleggio include all'interno del canone annuo la manutenzione della macchina e la fornitura dei materiali di consumo, con la sola esclusione della carta: viene così evitata la separata gestione della manutenzione e dell'approvvigionamento dei materiali. Le apparecchiature noleggiate sono dotate di funzione integrata di stampante di rete. Da anni, pertanto, sono state collegate in rete le fotocopiatrici noleggiate con funzioni di stampanti, il cui costo dei materiali di consumo (toner su tutti) e la manutenzione, come già detto, sono a totale carico delle ditte fornitrici, con evidenti risparmi in relazione ai costi di gestione. Inoltre l'utilizzo delle fotocopiatrici con funzioni di stampanti consente la stampa fronte/retro con evidenti risparmi in termini di dimezzamento delle quantità di carta utilizzata. Apparecchiature informatiche Con riferimento alle apparecchiature informatiche sono attualmente in uso n.90 apparecchi (di cui n.50 personal computer, n.2 computer portatili e n.38 stampanti), dislocati presso i vari uffici comunali, come di seguito specificato: - n.2 personal computer e n.1 stampante presso gli uffici degli Amministratori (Sindaco, Vice Sindaco, Giunta Comunale); - n.31 personal computer, n.2 computer portatili e n.22 stampanti presso gli uffici dell'area Economico-Amministrativa; - n.10 personal computer e n.8 stampanti presso gli uffici dell'area Tecnica, Ambiente e Territorio; - n.7 personal computer e n.7 stampanti presso gli uffici del Corpo di Polizia Locale. A questi vanno aggiunti n.2 scanner e n.1 plotter. Peraltro vengono ancora utilizzate alcune macchine per scrivere, in numero esiguo, la cui gestione non comporta significative spese di funzionamento. La dotazione attuale, che si ritiene razionale in relazione alle esigenze di lavoro, non consente la riduzione delle dotazioni strumentali anche informatiche. Infatti le attuali dotazioni strumentali risultano essenziali per il corretto funzionamento degli uffici e non si ravvisa l'opportunità ne la convenienza economica di ridurne il loro numero. Non si ravvisano inoltre casi in cui le dotazioni attuali possano essere dismesse rappresentando un'operazione vantaggiosa in termini di costi/benefici. Il presente piano non prevede quindi dismissioni di dotazioni strumentali al di fuori di guasti irreparabili od obsolescenza delle stesse. In questi casi, ed in un'ottica di medio periodo, peraltro, in sede di ulteriore razionalizzazione nell'utilizzo delle dotazioni strumentali, verranno adottate le seguenti misure: - riduzione progressiva del numero di stampanti singole delle varie postazioni di lavoro; - utilizzo di stampanti di rete ubicate in posizioni strategiche; - eventuale sostituzione delle apparecchiature obsolete con altre con ridotti consumi energetici; - ottimizzazione delle postazioni di lavoro dei dipendenti comunali. L'eventuale dismissione di una apparecchiatura da una postazione di lavoro, causa guasto - Pag. 4 -

5 irreparabile o obsolescenza, non comporterà pertanto automaticamente la sua sostituzione mediante ulteriore acquisto. Non sono stati stipulati contratti di manutenzione per i personal computer. Apparecchiature di telefonia mobile Con deliberazione G.C. n.104/2009 il Comune ha aderito alla convenzione per la prestazione di servizi di telefonia mobile stipulata tra ConSIP (Concessionaria Servizi Informatici Pubblici) e Telecom Italia spa. Le figure che sono state dotate di SIM (subscriber identity module) card, in relazione alle cariche ricoperte od alle specifiche mansioni svolte, sono le seguenti: - Sindaco, - ViceSindaco, - Assessori, - n.5 Consiglieri, - Direttore Generale, - Responsabile dei Servizi alla Cittadinanza, - n.5 autisti scuolabus, - n.2 operai, - Responsabile del Corpo di Polizia Locale, - n.6 agenti di Polizia Locale. L'assegnazione di apparecchiature di telefonia mobile e di SIM card ai dipendenti è limitata ai soli casi in cui il personale debba assicurare, per esigenze di servizio, pronta e costante reperibilità e limitatamente al periodo necessario allo svolgimento delle particolari attività che ne richiedono l'uso. I cellulari sono dotati del sistema dual billing che consente la separata fatturazione delle chiamate per ragioni d'ufficio da quelle personali. Apparato telefonico Recentemente, soprattutto a causa dell'obsolescenza che ha successivamente causato anche un guasto al precedente apparato in uso, è stato sostituito il centralino telefonico dell'ente e tutti i relativi apparecchi telefonici. Il nuovo sistema, basato su tecnologia VOIP (Voice Over IP) è composto da: un centralino su architettura Open Source Linux Asterisk Based un adattatore ISDN - VOIP di tipo PATTON BRI per l'interconnessione alla rete telefonica Telecom Italia con la possibilità di gestire due canali voce telefoni VOIP in tecnologia SIP Adattatori ATA VOIP per la conversione degli apparati analogici in VOIP (es. Fax, POS, ecc.) Le caratteristiche del nuovo centralino permettono all'ente la possibilità di poter gestire senza ulteriori costi legati all'hardware fino a posti operatore interni e/o esterni, ovvero la possibilità di poter interconnettere mediante connessioni dirette a mezzo di fibra ottica, rame e/o wireless (WiFi), o indirette tramite collegamenti VPN via internet, più sedi o uffici anche molto distanti tra loro. Scopo principale dell'adozione della nuova piattaforma telefonica è la sensibile riduzione dei costi delle chiamate e delle spese inerenti il noleggio delle linee telefoniche da parte dei relativi gestori. Infatti, grazie agli imminenti interventi che si andranno ad effettuare, le varie sedi comunali distaccate ed in primis plessi scolastici saranno interconnessi con la sede - Pag. 5 -

6 principale, ove è ubicato il centralino, mediante connessioni WiFi, tramite l'installazione di apposite antenne ricetrasmittenti che si occuperanno di veicolare il traffico voce e dati. In tal modo tutte le sedi saranno interconnesse in una unica rete WAN e sfruttando la tecnologia VOIP potranno effettuare tra di esse chiamate a costo zero. Contestualmente saranno altresì rimosse tutte le linee telefoniche fisiche dei gestori, che gravano sul bilancio per i canoni mensili, instradando quindi tutto il traffico telefonico in entrata ed in uscita mediante il centralino principale dell'ente, che sarà connesso a Telecom Italia mediante un flusso primario a 15 canali bidirezionali, con selezione passante, permettendo quindi la gestione totale del traffico telefonico. L'installazione di un apparato GSM con due apposite SIM che saranno acquisite in convenzione ConSIP con TIM, permetterà inoltre di veicolare tutto il traffico in uscita verso la rete mobile attraverso dei numeri dedicati, con un significativo risparmio sui costi telefonici, rispetto a quelli attuali delle chiamate che utilizzano la linea fissa. Nuova architettura client server virtualizzata Grazie all'adozione di un nuovo server di virtualizzazione, selezionato espressamente per il ridotto impatto energetico, l'ente ha potuto diminuire sensibilmente i costi di gestione degli apparati server, in quanto nel nuovo server sono state trasferite in forma virtualizzata in tecnologia VmWare alcune delle macchine precedentemente in funzione, rimosse a causa dell'obsolescenza. Un unico server, infatti, permette di avere più ambienti virtualizzati che condividono le risorse, riducendo i consumi elettrici e il conseguente impatto ambientale, i costi legati alla manutenzione hardware e che permettono una più agevole gestione delle risorse. Server di posta centralizzata e fax server Grazie all'introduzione del succitato server di virtualizzazione, è stato possibile anche installare un server virtuale dedicato alla gestione della posta elettronica e alle funzioni di fax serving. Grazie al nuovo strumento che sarà a breve messo a disposizione dell'ente, previa adeguata formazione dei dipendenti, tutti i fax in ricezione saranno gestiti in formato elettronico e perverranno quali allegati in PDF alle inviate dal Fax Server contribuendo a ridurre quasi del tutto i costi inerenti a toner e carta impiegata per la stampa degli stessi, riducendo de facto anche l'impatto ambientale (minore consumo di energia, minore spreco di carta, minore produzione di rifiuti speciali derivati dai toner esausti). Il sistema è già in funzione presso l'ufficio Tecnico e sarà a breve esteso a tutto l'ente. Allegato B) - Autovetture di servizio Il parco autovetture di servizio è costituito al 31/12/2010 da n.4 autovetture di cui: - n.2 veicoli assegnati al Corpo di Polizia Locale, - n.2 veicoli assegnati in condivisione all'area Economico-Amministrativa ed all'area Tecnica, Ambiente e Territorio. Circa le misure adottate e che si intendono adottare per il contenimento delle spese relative alle autovetture di servizio, si segnala quanto segue: - manutenzioni e lavaggi: la spesa prevedibile può essere considerata ragionevolmente - Pag. 6 -

7 in diminuzione, in particolare in riferimento alle manutenzioni, tenuto conto che n.1 autovettura assegnata al Corpo di Polizia Locale è stata acquistata recentemente, nella seconda metà del 2009, avvalendosi peraltro di un contributo regionale ex L.R. n.40/2004; - carburante: si è aderito alla convenzione ConSIP per la Regione Abruzzo, stipulata con ENI S.p.a. nel Tale convenzione scadrà nel corso del Il Comune di Sant'Egidio alla Vibrata, valutata la convenienza delle offerte, procederà ad individuare il fornitore aderendo alle future convenzioni che stipulerà la ConSIP; - servizio di auto condivisa: fra l'area Economico-Amministrativa e l'area Tecnica, Ambiente e Territorio viene condiviso l'utilizzo dell'autovettura Fiat PANDA con alimentazione a benzina. e dell'autovettura FIAT PUNTO targata EF087GR con alimentazione a benzina. Allegato C) - Beni immobili ad uso abitativo o di servizio Beni immobili ad uso abitativo Il Comune di Sant'Egidio alla Vibrata, nell'ambito del Programma Quadriennale 1992/1995 di Edilizia Residenziale Pubblica (E.R.P.), approvato dal Consiglio Regionale dell'abruzzo nella seduta del 22/11/1994, ed avvalendosi dei benefici previsti dalla L. n.457/1978, ha realizzato un intervento di recupero del patrimonio edilizio comunale volto in particolare, tra gli altri, a ristrutturare: - la vecchia sede comunale sita in p.zza Europa; - l'ex scuola elementare della Frazione Villa Marchetti sita in via dei Mille. In relazione agli immobili ad uso abitativo, per quanto riguarda la vecchia sede comunale sita in p.zza Europa, sono stati realizzati n.4 appartamenti di cui: - n.2 destinati "prioritariamente a categorie sociali svantaggiate", come si evince dalla relazione illustrativa degli interventi di cui al predetto Programma Quadriennale 1992/1995 di Edilizia Residenziale Pubblica (E.R.P.), approvata con deliberazione C.C. n.56 del 30/06/1995; - n.2 destinati alla locazione ed assegnati a seguito di bando di concorso. Per quanto riguarda invece l'ex scuola elementare della Frazione Villa Marchetti sita in via dei Mille è stato realizzato n.1 appartamento assegnato con deliberazione G.C. n.13/2007 a disabile cui è stata riconosciuta una totale incapacità lavorativa perché non deambulante né autosufficiente (v. verbale della Commissione Sanitaria per il riconoscimento dell'invalidità civile dell'asl di Sant'Omero (TE) del 24/02/1983 n.5.587), stabilendo contestualmente che le utenze dell'alloggio rimanessero a carico dell'assegnatario. Successivamente tale immobile è stato adeguato al fine del superamento delle barriere architettoniche (realizzazione di massetto esterno di circa mq.50; realizzazione di corrimano su rampa di accesso all'alloggio; sistemazione rampa di accesso; sistemazione alloggiamenti contatori; rifacimento completo del bagno per trasformazione in bagno per disabili; rappezzi su pareti esterne), a seguito di deliberazione G.C. n.52/2007. In relazione ai predetti immobili, per evidenti motivi, gli interventi in ambito di politica abitativa non possono essere, se non in minima parte, riconducibili a misure finalizzate al contenimento delle spese di funzionamento. Beni immobili ad uso di servizio Il complesso degli immobili ad uso di servizio risulta sufficiente ed idoneo a garantire il regolare svolgimento delle attività di competenza comunale. Gli edifici di proprietà, sedi degli uffici o funzionali ai servizi comunali, restano vincolati a tali usi, avendo già inserito in programmi di alienazione i fabbricati inutilizzati (v. deliberazione C.C. - Pag. 7 -

8 n.53/2008), poiché non strumentali all'esercizio delle funzioni istituzionali. E' stato altresì acquisito al patrimonio comunale un edificio denominato "Palazzina Servizi" così come previsto dall'accordo di Programma stipulato con il Maglificio Gran Sasso S.p.a. Inoltre saranno utilizzabili i locali realizzati nell'ambito del progetto di riqualificazione dell'area ex Mattatoio denominato "Contratti di Quartiere II". L'adozione di tali provvedimenti consentirà di ottenere, in un ottica di medio/lungo periodo, risparmi gestionali con particolare riferimento alla citata rescissione del contratto di locazione ed alla razionale utilizzazione di quanti già in proprietà, attuando la valorizzazione dei medesimi. - Pag. 8 -

9 Del che si è redatto il presente verbale, letto, approvato e sottoscritto. Il Presidente arch. Rando Angelini Il Segretario comunale ANGELINI Dott. TOMMASO Ai sensi dell art.49 del T.U.E.L. D. Lgs. n.267/2000, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile e si attesta che: [ ] L adozione del presente atto non comporta alcuna spesa a carico del bilancio comunale. [ ] Per la spesa derivante dal presente atto esiste la relativa copertura finanziaria e ne è stata eseguita la registrazione sul: [ ] Titolo Funz. Serv. Int. Cap. [ ] Impegno n. [ ] Prenot. d impegno n. [ ] Imp. pluriennale n. Il Dirigente dell Area Economico-Amministrativa Dott. Luzi Andrea Prot. n. Della presente deliberazione viene iniziata oggi la pubblicazione all Albo Pretorio per giorni 15 consecutivi [X] Contemporaneamente viene inviata ai Capigruppo Consiliari. Sant Egidio alla Vibrata (TE), li Il Messo Comunale Visto: Il Segretario Comunale ANGELINI Dott. TOMMASO La presente deliberazione è divenuta esecutiva in data odierna, ai sensi dell art.134, comma 4, T.U.E.L. D. Lgs. n.267/2000. Sant Egidio alla Vibrata (TE), li Il Segretario comunale ANGELINI Dott. TOMMASO - Pag. 9 -

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sede: Piazza Roma n. 1 Tel. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codice Fiscale n. 82005670409 Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Casa COMUNE di FRANCOLISE Tel. 0823/881330 - Fax 0823/877049 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 del Reg. OGGETTO: Approvazione Piano Triennale 2013/2015 di razionalizzazione e contenimento

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2010-2012 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2010-2012 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2010-2012 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008) all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 9 in data: 27.03.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE

Dettagli

AGGIORNAMENTO anno 2010

AGGIORNAMENTO anno 2010 Allegato alla delibera di G.C. n. 117 del 21/12/2010 PIANO TRIENNALE 2009-2011 PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

COMUNE DI QUATTRO CASTELLA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI QUATTRO CASTELLA Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI QUATTRO CASTELLA Provincia di Reggio Emilia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 114 Del 29-12-2008 ORIGINALE Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2009/2011PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Provincia di Bologna

COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Provincia di Bologna COMUNE DI CASTEL SAN PIETRO TERME Provincia di Bologna Deliberazione n. 75 COPIA Cat._4_ Cl. _4_ Fasc. _1_ Prot. n._0010628_ del _29/04/2009 /Cg VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 29 in data: 06.06.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE

Dettagli

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità;

VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità; LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: -la Legge 24.12.2007, n.244 (Legge Finanziaria 2008) prevede alcune rilevanti disposizioni dirette al contenimento e alla razionalizzazione delle spese di funzionamento

Dettagli

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 9 SEDUTA DEL 25/03/2011. C O P I A OGGETTO: Approvazione piano triennale 2011-2013 per razionalizzazione utilizzo

Dettagli

ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068

ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068 ATTO DELLA GIUNTA Seduta del 23/08/2010 n. 000068 Oggetto: LEGGE 244/2007:PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE PER L'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE INTERNE. L'anno

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 425 Anno 2010

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 425 Anno 2010 24/06/10 Di quanto innanzi è stato redatto il presente verbale, che, previa lettura e conferma, viene sottoscritto come segue: IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE F.to Dr. Raffaele Bagnardi F.to Dr. Paola

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 361

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 361 REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone Deliberazione della Provinciale Registro Delibere di N. 361 OGGETTO: Approvazione piano di razionalizzazione di alcune spese di funzionamento ex art. 2 comma

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO E D'UFFICIO DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 25 Marzo 2010 San Martino in

Dettagli

COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera

COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera COPIA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 87 Reg. del 09.09.2014 Oggetto: N. Prot. Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2014 Piano triennale di razionalizzazione

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008) all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2, commi 594-599, Legge

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Approvato con delibera G.C. n. 101 del 26/10/2009 PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Premessa La legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

Comune di San Giustino Provincia di Perugia -Segreteria Generale - Delibere-

Comune di San Giustino Provincia di Perugia -Segreteria Generale - Delibere- Comune di San Giustino Provincia di Perugia -Segreteria Generale - Delibere- COPIA CONFORME ALL ORIGINALE Deliberazione di GIUNTA COMUNALE Oggetto: Seduta del 10-04-2012 Numero - 39-- PIANO TRIENNALE DI

Dettagli

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE

COMUNE DI CASSANO VALCUVIA Provincia di VARESE INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE AL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (Art. 2, commi 594/598 della legge 24/12/2007 n. 244) PIANO TRIENNALE 2011 2013 Vista la Legge 244/2007 (Finanziaria 2008)

Dettagli

Piano di Razionalizzazione 2014 2016 Art.2 Commi 594-595-596 Legge Finanziaria 2008

Piano di Razionalizzazione 2014 2016 Art.2 Commi 594-595-596 Legge Finanziaria 2008 OGGETTO: PIANO RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE - PRESA D'ATTO RISULTANZE ANNO 2013 E PREVISIONE TRIENNIO 2014-2016 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO PREMESSO CHE: la Legge n. 244 del 24/12/2007 (legge finanziaria

Dettagli

Comune di Gemmano (RN)

Comune di Gemmano (RN) Comune di Gemmano (RN) C.F.82005670409 P.IVA 01188110405 PIAZZA ROMA N. 1-47855 GEMMANO (RN) e-mail: info@comune.gemmano.rn.it URL: comune.gemmano.rn.it 0541 85.40.60 / 85.40.80 0541 85.40.12 Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO

COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO COMUNE DI VEDANO AL LAMBRO Provincia di Monza e Brianza A LLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTRE E DEI

Dettagli

COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 33 *********** COPIA

COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 33 *********** COPIA COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 33 *********** COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE del giorno10 Dicembre 2008 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Comune di Premariacco Provincia di Udine

Comune di Premariacco Provincia di Udine Comune di Premariacco Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ANNO 2014 N 00042 del Reg. Delibere Copia conforme OGGETTO: RELAZIONE SULLE MISURE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 18 del 4 marzo 2015

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 18 del 4 marzo 2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 18 del 4 marzo 2015 Oggetto : Piano triennale di razionalizzazione delle spese di funzionamento 2015-2017 L'anno duemilaquindici addì 4 del mese di marzo, alle ore

Dettagli

COMUNE DI AGAZZANO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI AGAZZANO PROVINCIA DI PIACENZA PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DEI BENI E DELLE STRUTTURE COMUNALI 2010 2012 Art. 2 commi 594 e seguenti della Legge 244/2007 ( Legge Finanziaria 2008

Dettagli

COMUNE DI CALTABELLOTTA

COMUNE DI CALTABELLOTTA COMUNE DI CALTABELLOTTA Provincia di Agrigento *********** DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Num. 20 del Registro - Seduta del 17/03/2015 Oggetto: Piano di razionalizzazione delle spese di funzionamento

Dettagli

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA

PUNTO 1 CRITERI DI GESTIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI DI TELEFONIA Piano triennale di razionalizzazione delle spese di funzionamento di cui all art. 2, commi dal 594 al 599 della legge finanziaria 2008 (L. 244/2007) per il triennio 2011-2013. Premessa In un apparato amministrativo

Dettagli

COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro

COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 49 del 24/04/2014 Oggetto : Piano di razionalizzazione dei costi di funzionamento. L anno DUEMILAQUATTORDICI,

Dettagli

DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008

DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008 DELIBERA N. 87 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 16 del 29/12/2008 Oggetto: Approvazione piano triennale per l'individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dei beni e delle strutture della

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008-

COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008- ORIGINALE COMUNITA MONTANA DELL ALTO E MEDIO METAURO -Ambito 2A ex L.R.18/2008- DELIBERA DEL PRESIDENTE COMMISSARIO STRAORDINARIO Numero 23 Del 15-02-2010 GIUNTA Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2010-2012

Dettagli

COPIA DI ATTO DELLA GIUNTA COMUNALE. Seduta del 25/03/2014 n. 55

COPIA DI ATTO DELLA GIUNTA COMUNALE. Seduta del 25/03/2014 n. 55 COPIA DI ATTO DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO. APPROVAZIONE RELAZIONE

Dettagli

COMUNE DI RIO SALICETO

COMUNE DI RIO SALICETO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA NR. 71 DEL 28/07/2009 Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO AI SENSI DELL'ART. 2 COMMI 594 E SEGUENTI

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

CITTA DI SAN PRISCO PROVINCIA DI CASERTA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. N. 108 del 13/06/2011

CITTA DI SAN PRISCO PROVINCIA DI CASERTA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. N. 108 del 13/06/2011 CITTA DI SAN PRISCO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 del 13/06/2011 Oggetto: PIANO TRIENNALE 2011 2013 DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di Casalecchio di Reno Via dei Mille,9 40033 Casalecchio di Reno (BO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 34 del 03/05/2011 OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato

SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato COMUNE DI RAVENNA Lett. b. SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI ED ACQUISTI U. O. Provveditorato Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P.

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. IVA 00675950364 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE N. generale 112 data

Dettagli

PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010

PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010 LEGGE N. 244/2007 - ART. 2 COMMI 594 E 595 - PIANO TRIENNALE 2008-2010 PER L INDIVIDUAZIONE DELLE MISURE DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI BENI MOBILI ED IMMOBILI FINALIZZATO AL CONTENIMENTO DELLE

Dettagli

Deliberazione originale della Giunta Comunale

Deliberazione originale della Giunta Comunale Deliberazione originale della Giunta Comunale N. 80 del Reg. Data 27 giugno 2014 OGGETTO: piano razionalizzazione spese funzionamento L anno duemilaquattordici, il giorno ventisette del mese di giugno

Dettagli

COMUNE DI CALDERARA DI RENO

COMUNE DI CALDERARA DI RENO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CALDERARA DI RENO Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 09/05/2013Nr. Prot. 12748 PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 09/05/2013 PIANO

Dettagli

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA COPIA Proposta n. 23900 Impegno n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 83 del 05/06/2013 Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2013-2014

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI SACCOLONGO 35030 - PROVINCIA DI PADOVA PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO TRIENNIO 2009/2011 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 127 DEL 11/11/2009 A) DOTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ALMESE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI ALMESE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI ALMESE PROVINCIA DI TORINO PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO 2013-2015 (art. 2, commi 594-599,

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA RELATIVA ALLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA RELATIVA ALLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO COMUNE DI ORGIANO ALLEGATO PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA RELATIVA ALLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO 2011 2012-2013 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2010 / 2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE

PIANO TRIENNALE 2010 / 2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE Comune di Carlino PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO PIANO TRIENNALE 2010 / 2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 LE NORME RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 La legge n. 244 del 24.12.2007 (finanziaria 2008), in particolare ai commi da 594 a 598

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I O N E DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23

COMUNE DI ZEDDIANI PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I O N E DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23 C o p i a COMUNE DI ZEDDIANI OGGETTO: PROVINCIA DI OR V E R B AL E D I D E L I B E R AZ I O N E DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23 Approvazione piano triennale di razionalizzazione dell'utilizzo delle dotazioni

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici COMUNE DI MOMBELLO MONFERRATO Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici PREMESSA La legge finanziaria

Dettagli

Dotazioni strumentali

Dotazioni strumentali Premessa Dotazioni strumentali L'unione ha realizzato il proprio sistema informativo centrale per la sede di Belgioioso dotandosi delle apparecchiate hardware necessarie: - Server Windows2008 con alimentatore

Dettagli

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma)

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) PIANO TRIENNALE DI PREVISIONE 2014/2016 ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali 2010-2012 Aggiornamento 2011

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali 2010-2012 Aggiornamento 2011 Comunità Montana della Garfagnana Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali 2010-2012 Aggiornamento 2011 Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti informatici

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI CREMONA

GIUNTA PROVINCIALE DI CREMONA N. d'ord. 718 reg deliberazioni Prot. n. 2008/153.366 GIUNTA PROVINCIALE DI CREMONA Estratto dal verbale delle deliberazioni assunte nell'adunanza del 02/12/2008 L'anno DUEMILAOTTO, questo giorno DUE del

Dettagli

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali

Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO Piano triennale di razionalizzazione delle dotazioni strumentali Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori, fax e strumenti

Dettagli

UNIONE COMUNI DEL BASSO VICENTINO Provincia di VICENZA

UNIONE COMUNI DEL BASSO VICENTINO Provincia di VICENZA UNIONE COMUNI DEL BASSO VICENTINO Provincia di VICENZA Verbale di deliberazione della Giunta dell Unione N. 22 Del 07/03/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE EX ART.

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNITA MONTANA ALTAVALMARECCHIA ZONA A Piazza Bramante n. 11 61015 NOVAFELTRIA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Dotazioni strumentali anche informatiche

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia Allegato n. 2 alla deliberazione di Giunta comunale n. 124 del 10 settembre 2014 PIANO TRIENNALE 2014-2016 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: PIANO PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE

DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: PIANO PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE COMUNE DI MASSAROSA PROVINCIA DI LUCCA DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera n. 127 Del 28/12/2010 OGGETTO: PIANO PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE

Dettagli

COMUNE DI POGGIO BERNI Provincia di Rimini

COMUNE DI POGGIO BERNI Provincia di Rimini Seduta del 09/07/2009 n. 000065 Oggetto: APPROVAZIONE DELLA RELAZIONE SUL PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO - TRIENNIO 2008-2010 (art. 2, commi 594e eguenti

Dettagli

a) DOTAZIONI STRUMENTALI

a) DOTAZIONI STRUMENTALI ' ()!"" #$$%$& La legge Finanziario 2008 (L. 244/2007) ha previsto alcuni adempimenti di verifica delle dotazioni strumentali degli enti pubblici fra cui anche i seguenti commi:594. Ai fini del contenimento

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008)all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI

MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI Premessa Ai sensi dell art. 2 comma 594 e 598 della Legge n.244/2007 (Legge Finanziaria 2008),

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNE DI CASTROCARO TERME E TERRA DEL SOLE PROVINCIA DI FORLI' - CESENA PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO Art. 2 comma

Dettagli

C O M U N E D I V O G H I E R A

C O M U N E D I V O G H I E R A COPIA DELIBERAZIONE N. 73 C O M U N E D I V O G H I E R A (Provincia di Ferrara) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO ART. 2 - COMMA 594 - L. 244/2007 (LEGGE FINANZIRIA 2008) RECANTE

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 Magione C.F./P.I.. 00349480541 - Tel. 075/847701 - Fax 075/8477041 AREA SEGRETERIA GENERALE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Piano Triennale di Razionalizzazione. (art. 2, commi 594, 595, 596, 597, 598, delle Legge 244 del 24/12/2007)

Piano Triennale di Razionalizzazione. (art. 2, commi 594, 595, 596, 597, 598, delle Legge 244 del 24/12/2007) . Piano Triennale di Razionalizzazione (art. 2, commi 594, 595, 596, 597, 598, delle Legge 244 del 24/12/2007) 1 1. Dotazioni strumentali ed informatiche Dotazioni In uso In comodato a Di proprietà di

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO Immediata esecuzione VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. òè del o2>'0k'zqli Assegnazione indirizzi e risorse per attivazione nuovo contratto

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 29/08/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 29/08/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 29/08/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO A CARICO DELLE FAMIGLIE DEGLI ALUNNI FRUITORI AGEVOLAZIONI

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 107 del 19/12/2014

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 107 del 19/12/2014 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 107 del 19/12/2014 OGGETTO: REVISIONE SISTEMA TELEFONICO - RETE FISSA E MOBILE DEL COMUNE -E STAZIONI COLLEGATE-

Dettagli

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate:

Le dotazioni strumentali anche informatiche che corredano le stazioni di lavoro degli uffici sono di seguito riportate: PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria 2008). ANNO 2012. AGGIORNAMENTO.

Dettagli

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2, commi 594-599, Legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2,commi 594 e seguenti, L.244/2007 Legge Finanziaria 2008) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 580 IN DATA 10/11/2008 PROTOCOLLO N 0055494 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 20/02/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno

COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 58 del 16.07.2015 OGGETTO: Contratto di locazione commerciale di un immobile di proprietà del Comune

Dettagli

COMUNE DI PRIMALUNA Provincia di Lecco C.F. 00617330139

COMUNE DI PRIMALUNA Provincia di Lecco C.F. 00617330139 COMUNE DI PRIMALUNA Provincia di Lecco C.F. 00617330139 PIANO TRIENNALE 2010/2012 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART. 2, COMMI 594 E SEGUENTI DELLA LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia Allegato alla deliberazione di Giunta comunale n. 49 del 30 aprile 2013 OGGETTO: PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena. DELIBERA N 12 del 09.11.

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena. DELIBERA N 12 del 09.11. AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Asp Patronato pei Figli del popolo e Fondazione San Paolo e San Geminiano Modena DELIBERA N 12 del 09.11.2012 Oggetto: Approvazione Piano Triennale per l individuazione

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 213 della Deliberazione DEL 26/09/2013 OGGETTO: Atto di indirizzo per l'acquisto di autoveicoli per i

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE * 2014/2016 (Art. 2, commi 594-598 L. 244/2007) RELAZIONE SULL'ESITO DELLE MISURE ADOTTATE NELL ANNO PRECEDENTE.

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE * 2014/2016 (Art. 2, commi 594-598 L. 244/2007) RELAZIONE SULL'ESITO DELLE MISURE ADOTTATE NELL ANNO PRECEDENTE. nb. ogni piano è redatto, per il primo anno del triennio, congiuntamente al report dell'anno precedente, i successivi 2 anni, redatti in forma testuale possono contenere elementi di razionalizzazione generali,

Dettagli

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA Piazza Fra Giovanni da Pian di Carpine, 16 06063 Magione C.F./P.I.. 00349480541 - Tel. 075/847701 - Fax 075/8477041 AREA SEGRETERIA GENERALE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594)

PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594) PIANO TRIENNALE PER L'INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (L. 244/2007 art. 2 comma 594) approvato con deliberazione G.C. n. 54 del 2/4/2010 DOTAZIONI INFORMATICHE La

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE Allegato A) Piano Triennale 2011-2013 di razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali, anche informatiche, ex art. 2, commi 594 e seguenti della Legge Finanziaria 2008 (art. 2, commi 594,

Dettagli

Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Relazione misure finalizzate al contenimento della spesa per l esercizio 2009 (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) In esecuzione dell adempimento previsto dall art. 2 commi

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO (Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 46 del 29.07.2013) PREMESSA La Legge 24

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO G.C. N. 103 DEL 05.08.2008 PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DI ALCUNE SPESE DI FUNZIONAMENTO ART. 2, COMMI 594 E SEGG. LEGGE 244/2007 (Legge Finanziaria

Dettagli

Comune di Mogliano Veneto PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA

Comune di Mogliano Veneto PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA Comune di Mogliano Veneto PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA Triennio 2012/2014 Piano triennale di razionalizzazione della spesa In ottemperanza al disposto dell art. 2, commi da 594 a 599,

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE 2010 2012 PER IL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE 2010 2012 PER IL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Allegato A) P.I. 00251860698 SERVIZIO TECNICO PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE 2010 2012 PER IL CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PREMESSA Il presente piano si riferisce ai servizi tecnico-amministrativi.

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO (art. 2,commi 594 e seguenti, L.244/2007 Legge Finanziaria 2008) PREMESSA La Legge finanziaria 2008 detta numerose ed importanti

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 del 05/05/2011 OGGETTO: PROTOCOLLO

Dettagli

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino

Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino Comune di Colbordolo Provincia di Pesaro Urbino PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE

Dettagli

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI deliberazione della Giunta Comunale su proposta del Delibera n.10 del 23/02/2015 Sindaco elaborata dall Area Affari Generali OGGETTO: Integrazione deliberazione

Dettagli

DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010

DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010 DELIBERA N. 27 della seduta di GIUNTA CAMERALE N 5 del 12/04/2010 Oggetto: Relazione sullo stato di attuazione al 31.12.2009 del Piano Triennale sulle misure finalizzate alla razionalizzazione dei beni

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COPIA Prot. COMUNE DI PIACENZA D ADIGE PROVINCIA DI PADOVA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale N. 55 del 29-12-09 Adunanza Straordinaria di Prima convocazione seduta Pubblica L anno duemilanove

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 135 del 06/11/2014 Oggetto: RAZIONALIZZAZIONE DEL PARCO AUTO COMUNALE. DISMISSIONE DI N. 3 AUTOMEZZI COMUNALI L anno

Dettagli

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 RELAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI

Dettagli