Orientarsi nel parco. marzo aprile maggio I tempi cambiano... ma gli alpini restano! La mia scuola L altra Indonesia. Gruppo Lavoro.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Orientarsi nel parco. marzo aprile maggio 2013. I tempi cambiano... ma gli alpini restano! La mia scuola L altra Indonesia. Gruppo Lavoro."

Transcript

1 Editore: Comune di Gonars Sede: Biblioteca Comunale Gonars (UD) Anno XIX n. 70 (Anno XXIII n. 88) marzo aprile maggio 2013 Gonaresiprimavera Gruppo Lavoro Associazioni I tempi cambiano... ma gli alpini restano! La mia scuola L altra Indonesia Orientarsi nel parco

2 Gruppo Lavoro Associazioni Gonaresi sommario primavera Editore: Comune di Gonars Direttore responsabile: Marino Del Frate Responsabile: Angela Plasenzotti Sede presso la Biblioteca Comunale Alle riunioni della redazione del GLAG vengono invitati tutti i rappresentanti delle associazioni e comitati, enti pubblici e privati, fondazioni ed istituzioni gonaresi. Alla stesura del presente numero, oltre i firmatari degli articoli, hanno collaborato: Andrian Sergio (Munus), Gianpaolo Baggio (AFDS), Emanuele Baggio (Assessore alla Cultura), Renato Blasini (Amîs di vie Rome), Iva Cocetta Suerz (Scuola dell Infanzia San G. Bosco), Lauro Cocetta (Protezione Civile - ACLI), Alessandra D Ambrosio, Franca Del Frate (Amîs dal Disu - Comm. Pari opportunità), Eros Dose, Alessandro Fabbro (ASDC), Massimo Lazzaro (Androne), Mariella Malisan, Rita Malisan (Zona pastorale di Gonars), Elisetta Moretti (Il Salotto), Angela Plasenzotti (Le Zebre - Ass. Naluggi Uganda Onlus), Igliff Prez (Gruppo Imprese Stradalta), Paola Ronutti (Ass. Ricreativa Culturale Fauglis), Sandro Stellin (ASDC), Dino Tondon (Temolo Club), Lucio Todon (AFDS), Denis Tirelli (ANA Gonars), Alessandra Vidal (Scuola secondaria di I grado). Aut. Trib. di Udine reg. dei giornali e periodici 11/96 del Progetto grafico: Silvia Sattolo, Gonars Stampa: Graphic Studio, Gonars Ogni autore scrive senza compenso, sotto la propria personale responsabilità. La Regione Friuli Venezia Giulia, Direzione centrale istruzione, cultura, sport e pace, Servizio identità linguistiche e corregionali all estero concorre al finanziamento per la spedizione all estero del periodico GLAG per i cittadini iscritti all A.I.R.E. Vi ricordiamo che potete consultare il GLAG anche su Internet al sito www. comune.gonars.ud.it 3 Le lettere 4 La mia scuola La sezione Primavera 5 Cieli d'italia Premio agli studenti meritevoli 6 Lo sport come educazione 2013: le nuove sfide del GIS 11 Il neo ingresso in servizio nelle truppe Alpine dell ontagnanese Susanna Ellero. 11 I tempi cambiano... ma gli alpini restano! L anno scorso 12 L altra Indonesia 13 Gastronomia Origini Natura Arte Regione da Scoprire 5 16 Iil premio di eccellenza agli alunni meritevoli della scuola secondaria di I grado dell Istituto Comprensivo di Gonars. 7 Orientarsi nel parco Assemblea annuale dei soci 8-9 Il Calendario Concerto corale al Palamostre del Cedim Biciclete, sport e ôrt Rinnovo delle cariche per la Riserva di caccia di Gonars 10 Attività Mu.Nu.S 12Jakarta, Sulawesi, Bali, Jojakarta: momenti indimenticabili nelle diverse Indonesie del missionario Dolfo Il Comune informa 16 Una settimana tra i terremotati in Emilia Protezione Civile Comunale di Gonars: sette giorni tra le macerie dell' Emilia.

3 le lettere le letterespett.le Campioncini di nuoto crescono Anche quest anno vorremmo portare a conoscenza della comunità gonarese che nella passata stagione, nonché quella in corso, i fratelli Edgar e Denis Dose continuano ad ottenere risultati di prestigio. Trofei che si aggiungono al loro già ricco palmares e che danno lustro alla società R.N. Adria Monfalcone per cui gareggiano. Solo per citare alcuni ricordiamo: Trofei internazionali (Est, amicizia, Miting Pokal Goriska): Edgar ha ottenuto due primi posti, quattro secondi posti ed un terzo posto risultando, tra l altro, uno dei migliori esordienti - Denis ha ottenuto tre secondi posti. Gare nazionali (Trofeo città di Edolo- BS): Edgar ha ottenuto un terzo posto - Denis due terzi posti. Gare Regionali indoor: Edgar ha ottenuto un primo posto risultando campione regionale nei 100 mt Stile libero, inoltre un secondo posto e due terzi posti nelle altre gare - Denis ha ottenuto due primi posti risultando campione regionale, insieme alla sua squadra, nelle staffette 4x50 mt, inoltre è salito sul podio altre cinque volte classificandosi due volte al secondo posto e tre volte al terzo. Gare Regionali di salvamento: Edgar ha ottenuto un terzo posto mentre Denis ha ottenuto un primo posto, risultando campione regionale oltre che un secondo e terzo posto nelle successive gare. Concludendo, noi genitori siamo veramente orgogliosi e contenti, nonostante i numerosi impegni che comporta avere tre figli (ebbene sì, anche la piccola Keira segue le orme dei fratelli!) che si allenano sei giorni su sette e gareggiano di continuo e auguriamo loro di continuare e migliorarsi, nella vita come nello sport raggiungendo tutti gli obiettivi che desiderano e meritano. Grazie a Edgar, Denis e Keira. Ilonna e Eros Dose Redazione del Glag Biblioteca Comunale Via E. De Amicis Gonars (UD) A mio padre Eri nato per correre in moto, era la tua passione ed aspiravi a diventare un campione. Girare la manetta per te era una devozione, la mulattiera una vera e propria attrazione. Muoverti tra le pietre e i canali per te erano cose banali, impennare e derapare per te erano cose naturali. A volte la tua bravura ti rendeva quasi un pazzo e chi non ti conosceva rimaneva come un sasso. Qui come lassù la moto farà parte di te quindi tieni aperto perché saremo con te. tuo figlio David Diamo una mano a Gabriele 20 maggio 2012: la terra trema in Emilia Romagna. Alzo gli occhi, in un attimo viene distrutta tutta la mia storia E penso: devo dare una mano! Questo è Gabriele Diacci, Carabiniere del 7 Reggimento Laives, cui il terremoto ha portato via tutto, tranne quello che lui è: un Carabiniere. Insieme ai suoi colleghi, sempre e ovunque presenti, continuamente impegnati nelle missioni di pace all estero, organizza, con mezzi propri, una tendopoli a Novi di Modena, dando assistenza a più di cinquanta compaesani abbandonati da tutte le istituzioni. Questo è quello che chiediamo anche a voi, aiutateci a far si che Gabriele, piccolo grande eroe sconosciuto, non sia dimenticato e possa continuare a dare assistenza alla sua comunità, fin troppo lasciata a sè stessa: il prossimo 7 aprile, in occasione della Festa delle Rondini, gli Amîs dal Disu organizzano in Plazute un chiosco per una raccolta fondi. Franca Del Frate (Amîs dal Disu) Giorgio Ioan Il vostro 5 x 1000 per Naluggi Nel ringraziare tutti coloro che ci hanno dato la loro preferenza, vi informiamo che abbiamo ricevuto la quota del 2010 pari a 5.768,28, abbiamo potuto così i progetti in corso a Naluggi e a Timor. Grazie! Il nostro codice è:

4 Flavia Cocetta Scuola Paritaria "S. G. Bosco" Gonars La mia scuola La sezione Primavera Ognuno di noi si porta dietro un ricordo indelebile di quando era piccolo. Il mio ricordo più bello riguarda il tempo passato alla scuola dell infanzia San Giovanni Bosco, non solo durante il periodo scolastico, ma anche dopo. Io ho frequentato la scuola nei primi anni 70 e a quel tempo c erano solo le suore: come dimenticare l infinita dolcezza di suor Letizia, piccola e minuta ma con una grinta di ferro! E suor Beniamina, per noi bimbi alta alta con quelle lunghe braccia sempre pronte a stringerci! E chiunque entrasse in quella scuola era subito avvolto dal profumo delle patatine fritte di suor Cesarina: mitiche! Sono stati anni belli, fatti di giochi e spensieratezza, gli ultimi con le suore come insegnanti. Poi hanno cominciato ad avvicendarsi le varie maestre, a cominciare da Maria Caparocje. Ma per chi come me abitava nel mitico borg di sore, l asilo era anche il parco giochi della domenica pomeriggio. Le nostre nonne andavano a giocare a tombola con le suore e, mentre loro si facevano compagnia tra una quaterna e una cinquina, noi bambini fuori ci divertivamo con l altalena e lo scivolo. A quei tempi non c erano, come ora, in ogni cortile di casa, quindi per noi era il massimo. E come dimenticare quando don Stelio usciva per dirci di fare confusione un po più piano, perchè lui riposava e noi giù... ancora peggio e, se lui riusciva, noi scappavamo dentro a ripararci dalle suore. E poi quell asilo era sempre aperto per tutti. C era un corso da fare (cucito-dattilografiacucina), dove lo facevi? Beh, le varie aule erano a disposizione. Finiva la sagra paesana e i collaboratori organizzavano una cena? La cucina e il salone si trasformavano in ristorante. E la festa in maschera di carnevale per i bambini del paese? Porte aperte e coriandoli a volontà! Il tempo è passato, mi sono sposata; sono andata ad abitare fuori Gonars, ma, quando andavo dai miei, la prima cosa che vedevo erano le mura di quell asilo. L ho visto cambiare: i murales colorati nel recinto esterno, i giochi nuovi nel cortile, le varie opere per mettere in sicurezza la permanenza dei bimbi all interno. Nel frattempo anche le suore sono andate via e purtroppo nel corso degli anni sono venute a mancare, lasciandoci tutti con dei bellissimi ricordi. La direzione è passata in mano alle suore di Palmanova, che però non abitavano più lì e già sembrava che senza le nostre suore l asilo fosse un po cambiato. È nata mia figlia e, quando era il momento dell iscrizione alla scuola materna, quella del mio paese non mi offriva orari compatibili con il mio lavoro e quello di mio marito. Così abbiamo optato per la mia scuola, confidando in un aiuto dei miei genitori che ancora abitano lì vicino. Non pensavo di provare quella forte emozione nel momento in cui sono entrata da quella porta e mi sono trovata di fronte suor Loredana: tutti i ricordi, le risate, gli odori e i profumi mi hanno immediatamente avvolta, facendomi dire: è questo quello che voglio per mia figlia! E lì ho visto che anche lei era felice e ho trovato un ambiente famigliare con anche noi genitori coinvolti nell andamento della scuola con le varie iniziative: la pesca di beneficenza, la lotteria, la gita di fine anno con le famiglie e beh il mitico teatro di carnevale. Quei tre anni sono passati veloci e con il mio secondo figlio non c è stato bisogno di pensare in che scuola mandarlo: la mia era lì. E l emozione è ritornata più forte che mai. Questo per me e mio figlio è purtroppo l ultimo anno di scuola. Sembrerà strano non avere quel contatto quotidiano con le maestre, commentare con le altre mamme cosa prepara di buono per pranzo Michela, organizzare qualche festa o, perchè no, discutere di bilancio. Qualche anno fa ci fu la prospettiva di chiudere la scuola o di passarla statale: solo chi ha passato anche poco tempo in quell ambiente può capire lo sconcerto e il dolore per tale decisione e mi sono sentita orgogliosa di tutte quelle persone che, con le unghie e con i denti, hanno combattuto affinchè la nostra scuola stesse aperta. Tanti gonaresi hanno dimostrato il legame che hanno con la scuola e tuttora non mancano le donazioni che offrono affinchè la scuola viva. Un grazie a don Max sempre in prima fila, le maestre, i vari volontari e Maria, che dopo tanti anni alla statale è tornata al suo primo amore, prendendone in mano la direzione. I miei ricordi passati sono ora i ricordi anche dei miei figli. Lascio con nostalgia il mio posto ad altre mamme, consapevole che la mia scuola è il mondo più fantastico che c è. Siamo molto entusiaste di poter testimoniare in poche righe il nostro primo approccio con la Scuola dell Infanzia S. Giovanni Bosco, come mamme di due bimbi di Ontagnano che frequentano la sezione Primavera. La scelta di anticipare ai due anni di età l iscrizione all asilo di Adele e di Andrea è nata dalla convinzione di entrambe che i nostri piccoli potessero iniziare ad interagire con i loro coetanei e scoprire un mondo tutto nuovo. Ma quale asilo? Determinante è stata la giornata dedicata alle scuole aperte, in occasione della quale le maestre e la coordinatrice ci hanno illustrato le varie attività svolte, ma soprattutto ci hanno fatto entrare in un mondo che ci ha subito conquistato. I modi accoglienti di tutto il personale docente e non, le aule colorate e luminose, l ambiente ricco di calore e vivacità, nonché l identità religiosa dell istituto, ci hanno convinto della scelta finale. Così il 5 settembre è iniziata l avventura dell inserimento alla scuola dell infanzia delle nostre coccinelle e tutti i nostri dubbi o timori sulle possibili reazioni di Adele e Andrea sono stati ben presto dissipati dalla professionalità, pazienza e simpatia dimostrate dalla maestra Elga. Ogni giorno è per loro motivo di apprendimento con strumenti semplici e coinvolgenti quali canzoncine e disegni che riportano quotidianamente nell ambiente familiare. Non sono da meno la professionalità e la fantasia che la cuoca Michela porta nei suoi piatti, conquistando anche i palati più difficili. Anche noi genitori ci siamo tro- 4

5 Ivan Aiza, Sofia Aizza e Cindy Candotto Scuola Secondaria di I Grado Tita Marzuttini Gonars Cieli d Italia Concorso grafico per ricordare Oreste Salomone Lo scorso 17 dicembre sono venuti a trovarci presso la Scuola Tita Marzuttini di Gonars il Presidente in carica dell Associazione Arma Aeronautica, sezione di Palmanova, Romeo Dentesano e il Presidente Onorario Filiberto De Biasio. Ci hanno parlato della storia dell Aeronautica Militare Italiana e ci hanno presentato il Concorso di disegno Cieli d Italia, rivolto agli studenti delle classi terze. Tale iniziativa è nata in occasione dell inaugurazione del monumento dedicato a Oreste Salomone, il primo pilota italiano insignito della Medaglia d Oro al Valor Militare, per un eroica azione svolta durante la Prima Guerra Mondiale. Nato a Capua nel 1879, dopo aver prestato il normale servizio di leva in fanteria, nel 1912 conseguì il brevetto di volo, passando in aeronautica. Durante la Prima Guerra mondiale, divenuto capitano, fu assegnato all VIII Squadriglia Nieuport (caccia), di cui faceva parte anche Francesco Baracca. Ottenuta poi l abilitazione sul Caproni (aereo da bombardamento), fu destinato all aviazione. Il 18 febbraio 1916 prese parte alla rappresaglia dell Aviazione Italiana sul quartier generale austroungarico di Lubiana. Durante i combattimenti i suoi compagni rimasero uccisi, lui, gravemente ferito con l aereo ancora carico di bombe e danneggiato, riuscì a oltrepassare il confine ignorando l invito degli vati sin da subito coinvolti nelle varie attività proposte dalla scuola: colloqui individuali, incontri di formazione con la dott.ssa Federica Seghini, partecipazione attiva alle feste ed alle iniziative di solidarietà (tra quest ultime la vendita dei biscotti asilanti promossa in occasione della festa del Perdon sul sagrato della chiesa ha interessato anche la popolazione di Ontagnano, che ha risposto in maniera molto positiva). Un altro momento di condivisione tra i bimbi, le famiglie e la scuola è stato il percorso di preparazione al Natale, con la realizzazione di vari segni simbolici quali la Corona dell Avvento ed il pane. La consegna dei principali ingredienti durante le settimane antecedenti le festività natalizie ci ha permesso di preparare direttamente con i nostri piccoli la austriaci ad arrendersi, mentre i soldati nelle trincee seguivano col fiato sospeso il duello che si svolgeva sopra le loro teste, fino a quando il nemico mollò la presa. Sotto lo sguardo incredulo di soldati e ufficiali, riuscì a far atterrare a stento il grosso bombardiere sul campo di volo di Gonars. Seppur gravemente ferito alla testa, volle assicurarsi del trasporto delle salme dei suoi due compagni. Impartì poi le istruzioni per disarmare l aereo, prima di accettare di essere curato. Per questa eroica azione fu insignito da Re Vittorio Emanuele III della Medaglia d Oro al Valor Militare. Concluse la sua eroica carriera militare al rientro da una missione di bombardamento notturno il 2 febbraio Il concorso è stato promosso dall Associazione Arma Aeronautica di Palmanova; gli elaborati sono stati esposti il 15 e il 16 febbraio, giorno in cui si è tenuta la cerimonia d inaugurazione del monumento in memoria dell eroe Salomone. Per info pagnotta che è stata poi condivisa con le altre coccinelle. Sono solo trascorsi quattro mesi dall inizio di questa esperienza, ma i benefici si sono già visti e la gioia che ravvisiamo ogni giorno sui volti di Adele e Andrea, all uscita della scuola, può solo confermare l ottima scelta che abbiamo preso! Federica Peruzzi e Novella Flebus Premio agli studenti meritevoli Sabato 22 dicembre 2012, in occasione del tradizionale Concerto per gli auguri di Natale, è stato consegnato il premio di eccellenza agli alunni meritevoli della scuola secondaria di I grado dell Istituto Comprensivo di Gonars. Il Dirigente Scolastico Gilberto Della Negra ha aperto la manifestazione con una presentazione, seguita dagli interventi del Sindaco di Gonars Marino Del Frate, del Sindaco di Bicinicco Dino Strizzolo e dal rappresentante della Fondazione CRUP Casimiro Fornasiero. Il premio di eccellenza è stato finanziato con i contributi della Fondazione, dei Comuni di Gonars e Bicinicco, dell Istituto Comprensivo di Gonars e degli insegnanti. Il premio è stato conferito ai seguenti studenti: Ivan Aiza, Sofia Aizza, Giulia Bolzon, Martina Bolzon, Giacomo Bortolussi, Samuele Budai, Leonardo Candotto, Samuele Cattaruzzi, Matteo Copiz, Kelly Di Blas, Annalisa Di Tommaso, Filippo Di Tommaso, Giona Fabro, Anna Fachin, Lia Giorgione, Manuela Lazzaro, Marta Moretti, Greta Petiziol, Sara Pittaro, Nicole Pozzo, Vittorio Quaia, Linda Sclauzero, Sara Strizzolo, Martina Uccheddu e Elia Zarcone. Marta Moretti 5

6 Vittorio Tavaris Presidente dell'a.s.d.c. GONARS Lo sport come educazione Due giovani promesse di Gonars Si è tenuta sabato 22 dicembre nella palestra di base la tradizionale festa degli auguri dell A.S.D.C. Gonars, presenti il Consiglio direttivo dell associazione presieduta dal cav. Vittorio Tavaris, i giocatori di tutte le squadre e le loro famiglie. Presentatore dell evento il Consigliere comunale Giancarlo Ferro, componente del direttivo dell A.S.D.C. Gonars, che ha condotto la serata che si è conclusa con la tradizionale lotteria. Per l amministrazione comunale il Sindaco Marino Del Frate, ringraziando l A.S.D.C. Gonars per quanto fa per l aggregazione giovanile a favore dei ragazzi della nostra comunità, ha rimarcato la funzione educativa della disciplina calcistica, che sviluppa la competizione, ma anche la solidarietà e lo spirito di gruppo. L associazione da oltre cinquanta anni opera nel territorio ed è costantemente impegnata nell educazione sportiva delle giovani leve, col compito non solo della preparazione atletica ed agonistica, ma anche di favorire la maturazione umana e civile e di insegnare uno stile di vita che ha anche un risvolto psicologico e culturale. Attraverso lo sport, il nostro fine è di formare i cittadini di domani. Voglio sottolineare l impegno economico dell Amministrazione Comunale, che quest anno si è adoperata per l ottenimento di un ulteriore contributo da parte della Regione di euro a favore dei piccoli atleti dell A.S.D.C. Gonars, fondi che sono stati utilizzati per l evento Luglio educazione allo sport, nel quale i ragazzi sono stati impegnati in corsi di educazione alimentare, psicologia di gruppo ed esercizi di attività motoria, per favorire la loro maturazione sportiva ed educativa. Sono molto orgoglioso dei calciatori del settore giovanile che, insieme a noi ed alle loro famiglie, si impegnano e maturano splendidamente. Nascono dal nostro vivaio due giovani calciatori: Alessandro Piu (Classe 1996) e Leonardo Marson (Classe 1998), hanno tirato i primi calci al pallone nell A.S.D.C. Gonars, dove si sono subito distinti per capacità e determinazione. Attualmente Alessandro Piu fa parte della squadra giovanile dell Empoli. Il 28 novembre ha giocato a livello nazionale con l Under 17 nella partita amichevole tra l Italia Under 17 e la formazione Allievi Nazionali Serie A e B dell ACF Fiorentina, terminata 3-0 in favore degli Azzurrini. Alessandro è stato l autore del definitivo 3-0 azzurro. L esordio ufficiale nella Nazionale italiana è stato l incontro internazionale amichevole Grecia-Italia Under 17 del 19 dicembre a Salonicco, dove gli azzurrini di Zoratto, hanno perso di misura su calcio di rigore. Nelle prospettive future del nostro campione c è la Juve, che ha sempre un occhio di riguardo per i potenziali campioni del futuro. Si parla di un interessamento per il giovanissimo concittadino Alessandro da parte dei talent scout bianconeri e risulta che potrebbe essere acquistato per rinforzare la formazione Primavera per la prossima stagione. Leonardo Marson ha giocato e vinto con il Friuli Venezia Giulia il torneo delle Regioni in Basilicata, in aprile. Ha disputato in giugno un torneo internazionale in Spagna, confrontandosi con squadre del calibro del Real Madrid, Barcellona, Porto, ottenendo buoni risultati. Da agosto Leonardo si è trasferito a Vismara nel centro sportivo del Milan, dove attualmente studia e gioca. Nei mesi di novembre e dicembre è stato convocato dalla nazionale under 15 a Coverciano, dove ha ben figurato. A queste giovani promesse, i migliori auguri di un radioso avvenire calcistico. Da parte nostra ci impegniamo tutti a perseverare nel nostro impegno, auspicando che questi ragazzi siano di esempio per i loro coetanei. 2013: le nuove sfide del GIS Le iniziative del nostro gruppo per il 2013 sono forse troppo pretenziose, ma confidiamo di poter riuscire a mantenere i presupposti che ci siamo dati come punti cardine del nostro lavoro. Quindi via libera allo sviluppo, non solo materiale ma soprattutto mentale, apportando sempre nuove idee e progetti. Nel mese di marzo, nella palestra di base di Gonars, ci sarà la presentazione del nostro gruppo, in questa sede saranno elencati tutti i progetti portati a termine in questi due anni di attività e tutto quello che abbiamo in mente per l anno in corso. Per questo motivo invitiamo tutta la cittadinanza del nostro comune a partecipare. Ad aprile, organizzeremo una serata assieme alla banca di Gonars con cui collaboriamo per affrontare argomenti di carattere economico. A settembre, in data ancora da definirsi, si terrà la 3ª Fiera Artigianato, Commercio ed Enogastronomia, sempre nel piazzale dell area industriale PIP. La nostra volontà è di aumentare l offerta informativa che la Fiera porta nel Comune aggiungendo un nuovo padiglione nel quale sarà trattato l argomento del mercato immobiliare, unico volano per far ripartire l economia. Sperando di vedervi numerosi ai nostri incontri, vi ringraziamo fin d ora. Igliff Prez GIS Gruppo Imprese Stradalta Gonars 6

7 Denis Tirelli Gruppo Ana Gonars Orientarsi nel parco Lo sport solidale Inaspettato ed importante il successo per la manifestazione Orientarsi nel parco, organizzata dal Gruppo Alpini di Gonars in collaborazione con l Alpinismo Giovanile gruppo Diego Collini, con la partecipazione dell Istituto comprensivo di Gonars e con il contributo della Regione FVG assessorato alla Cultura, Sport, relazioni internazionali e comunitarie. Il progetto, nato dall esigenza di creare qualcosa di nuovo per la comunità e che avvicinasse le famiglie e i ragazzi al gruppo Alpini, si proponeva di far sviluppare nei giovani e meno giovani il senso naturale dell orientamento, muovendosi sul territorio del parco del Corno e per le vie del paese in piena autonomia, attraverso la lettura di una carta topografica indicante dei punti prestabiliti da individuare. Il progetto prevedeva due settimane di formazione teorica e pratica da parte dei docenti dell Alpinismo Giovanile, in collaborazione con gli insegnanti di educazione fisica. Alla fine della formazione tutti i ragazzi della Scuola Secondaria e di 5^ Scuola Primaria hanno ricevuto in omaggio una maglietta con il logo dell evento. Il 24 novembre i ragazzi hanno potuto mettere in evidenza quanto appreso. Presso la palestra di base, con il saluto del Sindaco Marino Del Frate, è stato distribuito a tutti i ragazzi il rancio alpino offerto dal Gruppo. I gruppi partecipanti hanno quindi iniziato l esercitazione pratica, che prevedeva di finire nel minor tempo possibile, e senza errori, il tracciato prestabilito dalle carte topografiche. Importante la partecipazione e l entusiasmo degli oltre cento ragazzi che si sono sfidati in questa nuova esperienza, al punto che, a gran voce, hanno richiesto la ripetizione dell evento estendendo la partecipazione a tutti i ragazzi delle scuole di Gonars e alle relative famiglie. Sono seguite le premiazioni dei gruppi alla presenza del consigliere regionale Alessandro Colautti, del presidente del Gruppo ANA Gonars Franco Franz, della responsabile del gruppo Alpinismo Giovanile Donatella Carraro e dell assessore comunale Emanuele Baggio. Vista la mia caparbietà nel voler portare avanti questo progetto, mi sento di ringraziare personalmente l Alpinismo Giovanile gruppo Diego Collini per il supporto didattico e per la loro professionalità nel gestire la prova conclusiva, la Regione FVG per il supporto burocratico ed economico, l Istituto comprensivo d Gonars per la collaborazione tecnica, l amministrazione Comunale per la condivisione del progetto ed in primis il gruppo ANA Gonars per averci creduto e ed aver messo a disposizione tutte le forze necessarie per la buona riuscita della manifestazione. Si ringraziano inoltre tutte le persone che in qualche modo hanno collaborato e tutti i ragazzi che hanno partecipato al progetto e vi aspettiamo ancora più numerosi alla prossima edizione. Assemblea annuale dei soci Il 13 gennaio nella sede ANA di Gonars si è tenuta l annuale assemblea del Gruppo di Gonars Giuseppe Cignola sezione di Palmanova per la presentazione dei bilanci, consuntivo e di previsione, e il rinnovo tesseramento. Presenziavano il presidente Franz Franco, i membri del consiglio direttivo, il consigliere territoriale Dario Schiff, il Sindaco Marino Del Frate ed i consiglieri comunali Denis Tirelli e Italo Graziutti. Dopo i tradizionali saluti del Presidente, il segretario Paolo Zoratti ha elencato le iniziative svolte, come la partecipazione a eventi di commemorazione militare presso i resti del Campo d internamento e di appoggio ad altre manifestazioni comunali insieme ad altre associazioni, tra cui la Festa di primavera, la Festa d autunno, Gonarsolidale, il Pignarul, il Perdon, la giornata Orientarsi nel parco, l adunata nazionale di Bolzano, l aiuto prestato in Emilia ai terremotati, la presenza in Parlamento a Roma per il concerto di Natale, la partecipazione all attività della sezione di Palmanova. Importanti le azioni di solidarietà del gruppo Alpini di Gonars, sotto forma di contributi alla parrocchia, all Asilo parrocchiale, ai terremotati dell Emilia, la consegna dei panettoni di Natale agli anziani, la raccolta alimentare, per un impegno di Il 20 e 21 giugno si svolgerà la celebrazione per il 60 anniversario di fondazione del gruppo; il programma prevede l esibizione di cori alpini, la messa da campo e la sfilata per le vie del paese con la fanfara, chioschi alpini, la lotteria alimentare, mostre fotografiche e intrattenimenti. Sono inoltre in programma lavori di manutenzione della sede. Il consigliere territoriale Dario Schiff, della sezione ANA di Palmanova, ha elogiato l impegno del gruppo Alpini Gonars per la collaborazione con gli altri gruppi e per voler mantenere vivi nella popolazione il ricordo e i valori civici e morali dell alpinità. Il Sindaco Marino Del Frate ha ringraziato il gruppo, che conta 240 tra soci e simpatizzanti, per la costante presenza nelle iniziative a favore della comunità, la collaborazione con le altre associazioni locali e soprattutto per l impegno sociale. La Protezione Civile Alpini Nazionale ha premiato, tramite il Sindaco, i soci Francesco Candotti, Pietro Cocetta e il Presidente Franco Franz per aver supportato l attività della Protezione Civile in seguito al terremoto in Emilia. 7

8 il calendario il calendario 1/8/15/22 venerdì marzo Tutti i venerdì di Quaresima a Gonars, la S. Messa sarà celebrata al mattino, alle 9.00, la sera alle ci sarà la Via Crucis. 3/10/17/24 domenica Nelle domeniche di Quaresima, a Fauglis, alle 15.00, canto dei Vesperi, con la benedizione Eucaristica. 10 domenica GRUPPO MARCIATORI AMIS DI VIE ROME 34^ Ciaminade fra amis marcia non competitiva di km che si svolgerà a Gonars, con partenza dalle 9.00 alle dal parco della canonica. A.N.A. GONARS Assemblea annuale dei delegati sezionali a Carlino (UD). 11 lunedì A Fauglis alle 20.30, presso la sala degli Alpini, incontro di riflessione sul vangelo di Luca. Da lunedì 11 a sabato 16 tutti i giorni CEDIM Gonars Alle ore presso la Sala Civica di Fauglis saggi strumentali degli allievi, con esibizione di allievi del Conservatorio di Udine (ex allievi della nostra Associazione ad ogni appuntamento). I concerti dell intera settimana musicale sono anche una presentazione strumentale per chi volesse avvicinarsi al mondo della musica, durata cinquanta minuti circa ognuno. CONCERTO CORALE DEL CEDIM AL PALAMOSTRE Domenica 26 maggio alle ore 18.00, Concerto corale presso il Palamostre di Udine degli allievi dei corsi corali dell Associazione Musicale C.E.Di.M. di Gonars. L entrata è libera e gratuita. Si esibiranno sei cori, il Coro dei piccoli formato da bambini dai tre ai cinque anni, il coro dei medi formato da bambi i dai sei ai dieci anni, il coro dei grandi formato dai bambini dai nove ai dodici anni; il coro Sidorela, coro di voci bianche tra i dieci migliori cori della Regione Friuli Venezia Giulia; il Coro Giovanile del C.E.Di.M. formato da ragazze che interpretano brani di musica pop e leggera e il Coro misto Sine Tempore, coro storico dell Associazione che spazia dai brani sacri alla musica pop e raduna allievi, ex allievi, simpatizzanti e genitori dei ragazzi della Scuola di Musica C.E.Di.M. Tutti coloro che volessero partecipare potranno ascoltare centoventi coristi che si alternano sul palco in un vivace e variegato repertorio corale. Nadia Olivo L Associazione Culturale C.E.Di.M. Gonars è un associazione riconosciuta per la promozione sociale e culturale svolta a favore di tutta la comunità grazie ai numerosi corsi gratuiti e progetti attuati, quindi abbiamo la possibilità di chiedere il 5X1000 a tutti i cittadini Gonaresi al fine di acquistare servizi e strumenti da dare in utilizzo gratuito a tutti i bambini che desiderano provare uno strumento musicale per il prossimo autunno. Il nostro codice è per tutti coloro che desiderassero darci una mano concreta a realizzare questa opportunità. 16 sabato LE ANDRONE Alle ore in palestra, la Compagnia teatrale di Marano presenterà Le Pescivendole ambulanti. 17 domenica A.N.A. GONARS Riunione combattenti e reduci, tesseramento dalle ore Consegna della veste bianca ai bambini della Prima Comunione. Quarant ore di Adorazione a Fauglis dalle alle domenica Domenica delle Palme: ad Ontagnano alle 9.30, benedizione dell ulivo e S. Messa, esposizione del SS. e Adorazione fino alle Confessioni dalle alle Canto dei vesperi a Fauglis. A Gonars in cripta alle benedizione dell ulivo e processione per via Roma con le famiglie della Comunione e della Confessione. TEMOLO CLUB 1^ Gara sociale presso il laghetto Di Bert a Castello di Porpetto. 28/29/30/31 giovedì, venerdì, sabato e domenica. Giovedì Santo a Fauglis alle S. Messa. Venerdì Santo a Gonars alle solenne azione liturgica, alle Via Crucis ad Ontagnano. Da Gonars alle e da Fauglis alle partirà un Cammino Penitenziale verso Ontagnano. Sabato Santo alle celebrazione della Solenne Veglia Pasquale a Gonars. Domenica di Pasqua S. Messe: 8.00 a Gonars, 9.30 a Ontagnano, a Fauglis e Gonars. nel corso del mese Associazione NALUGGI UGANDA ONLUS Assemblea generale, relazioni con immagini dei progetti in Uganda ed Indonesia. 1 lunedì Unica celebrazione della S. Messa alle ad Ontagnano. 6 sabato CEDIM, MUNUS e Musical della Passione, alle in chiesa. 7 domenica PROGETTO GONARS VIVO Festa delle Rondini. aprile RISERVA DI CACCIA DI GONARS Mostra fotografica "La caccia: una passione senza tempo". Per ricordare le nostre tradizioni venatorie, siamo presenti in fiera di fronte al municipio. Vi aspettiamo a pranzo con il menù del cacciatore. (Roberto Ronutti ). Alle ore celebrazione comunitaria dei Battesimi. Ritiro famiglie Prima Comunione nel pomeriggio a Montegnacco. 13/14 sabato e domenica Ritiro bimbi in canonica e domenica prima Santa Messa con la Comunione dei bambini di Gonars e Ontagnano. 8

9 14 domenica GRUP MIEZ MIL 19 Raduno Fiat 500 e derivate. 21 domenica TEMOLO CLUB 2^ Gara sociale presso il laghetto Di Bert a Castello di Porpetto. 24 mercoledì SCUOLA PARITARIA S. G. BOSCO Festa della Pace in collaborazione con la Scuola dell Infanzia Chiara e Federico e le classi prime della Scuola primaria. 25 giovedì GITA A PISSATOLA 20 incontro con suor Maria Luisa e la comunità di Pissatola. Organizziamo un pullman, er informazioni e prenotazioni rivolgersi ad Angela Plasenzotti tel. 0432/ A.N.A. ONTAGNANO e CIRCOLO INSIEME Nel giorno di San Marco, processione religiosa dal centro fino ai resti della antica chiesetta di San Martino, restaurata recentemente dal Comune di Gonars, con deposizione di un cippo con croce lignea (dono dagli Alpini di Ontagnano) presso l'antica l'abside, alle celebrazione Santa Messa per rivivere insieme i momenti delle antiche Rogazioni. 27 sabato Raccolta degli indumenti usati a favore della mensa Caritas, a Ontagnano nei pressi della chiesa, a Fauglis e a Gonars nel cortile della canonica. 28 domenica Prima Santa Messa con la Comunione dei bambini di Fauglis. Nel corso del mese SCUOLA PARITARIA San Giovanni Bosco Apertura iscrizioni Centro Estivo maggio Nel corso del mese BIBLIOTECA COMUNALE Daniele Di Bert Mostra del libro presso la palestra di base. ESTATE RAGAZZI Nel corso del mese, iscrizioni ai campi scuola ed Estate ragazzi. 1 mercoledì Il SALOTTO Alle ore presso la palestra Festa di Primavera. Gonars 26 maggio 2013 Un gir in biciclete, frico, polente e..., un poc di sport e un salt tal ort Mercato con bancarelle di prodotti agricoli e non, tornei per bambini di calcio, basket e pallavolo, 29^ Pedalata Gonarese, mostra e premiazione del 3 concorso fotografico MEMORIAL MARIO BO- EMO organizzato dalle Zebre. Un sano stare insieme per piccoli e grandi, gustando la scaloppa di pezzata rossa, il frico e la polenta giganti x 300 porzioni, le specialità dell orto e divertendosi con gli spettacoli ed il giro in bicicletta. Rinnovo delle cariche Sabato 2 febbraio nelle sede della Riserva di caccia nel Parco dei Tigli, si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche del Direttore e del Consiglio direttivo della Riserva di caccia di Gonars. Sono passati già cinque anni dall ultimo mandato, che ha visto impegnati i consiglieri e gli associati in diverse attività che non riguardano solo ed esclusivamente la caccia. In questi anni, infatti, l associazione ha investito le proprie risorse in programmi di miglioramento ambientale, nel controllo e monitoraggio delle specie selvatiche, nell attività di divulgazione sul territorio di temi inerenti la gestione dell ambiente e della fauna, anche in collaborazione con altre associazioni e con l amministrazione comunale. E stato confermato Direttore Alberto Francioni mentre tra i consiglieri ci sono due nuove presenze: Renato Danielis e Marco Gregorat. Confermati, invece, i consiglieri Andrea Ferigutti, Sandro Francioni, Roland Martelossi, Sergio Pettinà, Roberto Ronutti e Silverio Stroppolo. Un ringraziamento particolare ai consiglieri uscenti Gabriele Cecotti e Giovanni Milocco, che hanno ricoperto negli anni anche la carica di direttore, per la collaborazione dimostrata finora, con l augurio che possano ricevere molte soddisfazioni ancora per molti anni dall attività venatoria. La giornata si è conclusa con una bella serata conviviale, cui hanno partecipato oltre che i componenti della nuovo consiglio direttivo, la commissione elettorale e l organo dei revisori dei conti. Non rimane altro che fare un in bocca al lupo a tutti, con l augurio di un buon lavoro per il prossimo quinquennio. 5 sabato AFDS Festa del Dono. 11 sabato AFDS Incontro informativo nelle Scuola secondaria di I grado classi seconde. 11 sabato e 12 domenica Prima Confessione dei bambini di terza elementare sabato alle Domenica alle prima della S. Messa, rogazione verso la campagna per implorare la protezione di Dio sul buon esito dei raccolti. 12 domenica A.N.A. GONARS A Piacenza 86^ adunata Nazionale Alpini. 19 domenica Nella solennità di Pentecoste, tradizionale pranzo di solidarietà a distanza nel parco della canonica, a favore dei missionari. 26 domenica TEMOLO CLUB 3^ Gara sociale presso il laghetto Di Bert a Castello di Porpetto. 30 giovedì PARROCCHIA DI GONARS Solennità di Corpus Domini e S. Canciano, patrono. Alle S. Messa e processione eucaristica lungo le vie del paese. 31/1/2/ venerdì, sabato e domenica ASDC Gonars 90 anniversario di fondazione dell associazione. Venerdì triangolare Memorial Gloria Martelossi, sabato quadrangolare Giovanissimi, domenica Torneo Giovanissimi. data da definire A.N.A. GONARS Inizio del 21 Trofeo sezionale di calcio a sette Roberto Ronutti Riserva di caccia di Gonars 9

10 Sergio Andrian Associazione di Promozione Sociale Mu.Nu.S. Gonars Attività Mu.Nu.S Resoconto attività 2012 e proposte Primavera 2013 SPORTELLO, ACCOMPAGNAMEN- TO SU SCUOLABUS E TRASPORTI Nel 2012 i volontari addetti ai servizi sono stati 31, di cui 20 al trasporto, 4 allo sportello e 7 allo scuolabus per un totale di ore effettuate. Con le tre auto a disposizione (due del Comune in convenzione d uso e una della Mu.Nu.S.) sono state trasportate 149 persone per un totale di trasporti e km percorsi. CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO Organizzeremo un corso per addetti antincendio rivolto alle associazioni di Gonars. Per le manifestazioni è obbligatoria la presenza di addetti antincendio, mansione finora garantita dalla Protezione Civile locale. Considerato il numero delle manifestazioni organizzate, è auspicabile che uno o due componenti di ogni associazione siano disposti a partecipare al corso e a svolgere, una volta ricevuto l attestato abilitativo, la mansione di addetto antincendio per la propria associazione ed eventualmente anche per altre. ATTIVITA DI DOPOSCUOLA A marzo inizierà per il secondo anno consecutivo l attività di doposcuola, che si propone di perseguire una doppia finalità di utilità sociale: aiutare giovani studenti già diplomati e/o laureati in cerca di occupazione a fare un esperienza come insegnanti - aiutare i ragazzi della scuola secondaria di I grado per lo svolgimento dei compiti. L iniziativa ha già riscosso un buon successo l anno scorso e sarà resa possibile grazie a risorse messe a disposizione dalla Mu.Nu.S. che, assieme all Assessore all Istruzione, curerà la parte organizzativa. IL 5 x 1000 DELL IRPEF Anche per il 2013 potete destinare il 5 x 1000 delle trattenute Irpef alla nostra associazione: il codice fiscale della Mu.Nu.S. è Nel 2010 sono stati raccolti 2.432,25. RACCOLTA FONDI PER L EMILIA Con le raccolte fondi, che abbiamo proposto in occasione del concerto del 4 gennaio, del banchetto per la vendita delle frittelle di mele durante la fiera d Autunno e la Fiera della Stradalta, abbiamo raccolto Tale somma sarà consegnata personalmente al Comune di Concordia sulla Secchia (Modena), che la utilizzerà per dotazioni informatiche per la scuola o la biblioteca locale, quindi a sostegno di bambini e ragazzi delle zone terremotate. Un ringraziamento a tutta la comunità gonarese per la generosità dimostrata. RAPPRESENTAZIONE TEATRALE CE COMEDIS CHIST NADAL Il 12 gennaio, presso il Centro Civico di Fauglis, ha avuto luogo l esibizione dei giovani artisti della Compagnia Filodrammatica Sot la Nape di Roveredo di Varmo, evento organizzato con la collaborazione dell Associazione Culturale di Fauglis. La rappresentazione, una commedia brillante ispirata a una lettura in chiave moderna e ironica della parabola dei tre Re Magi, ha soddisfatto e divertito il pubblico che ha gremito la sala e ha applaudito più volte i simpatici artisti. La serata è terminata con un sobrio rinfresco. MUSICAL DI PASQUA BLESSED IS HE sabato 6 aprile Blessed is He (Benedetto è Lui) è un musical che rappresenta la Passione di Cristo. Tale progetto vede la partecipazione di alcune associazioni dei Comuni di Castions di Strada e Gonars. Le corali dei Pueri Cantores di Castions e Sine Tempore di Gonars hanno accolto la proposta con entusiasmo: da tempo stavano cercando di reperire i fondi necessari per riproporre questo splendido lavoro. I gruppi che parteciperanno alla rappresentazione sono nove, per un totale di 150 artisti: il coro Pueri Cantores San Giuseppe, il gruppo teatrale El Ravoncli, il gruppo coreografico Stelline, il coro Sine Tempore, i piccoli cantori del Coro di Voci Bianche Sidorela e dei gruppi di educazione vocale dell Associazione C.E.Di.M., alcuni strumentisti del C.E.Di.M, alcuni musicisti della Scuola di Musica Città di Codroipo e altri cantanti solisti. La rappresentazione di Gonars è resa possibile grazie all enorme sforzo organizzativo dell Associazione C.E.Di.M. e dell Associazione Mu.Nu.S Gonars, per il reperimento dei fondi. Il musical comprende sette brani cantati in lingua inglese ed uno in italiano, tutti con base musicale registrata. I brani sono alternati da parti del vangelo recitate e da parte narrata, entrambe accompagnate da sottofondo strumentale. Alcune coreografie accompagneranno la recitazione e il canto. Il tutto sarà arricchito da proiezioni che faranno da sfondo alle scene, da effetti di luci, da costumi dell epoca. 10

11 Claudio Giuseppe Milocco Gruppo Alpini di Ontagnano I tempi cambiano... ma gli alpini restano! Nuova linfa per gli Alpini di Ontagnano, con tantissima soddisfazione per il neo ingresso in servizio nelle truppe Alpine dell ontagnanese doc Susanna Ellero, classe 1986, che dallo scorso marzo è rientrata nel nostro Friuli dalle Marche, dopo aver concluso brillantemente la propria esperienza al CAR di Ascoli Piceno presso il 235 Reggimento Addestramento Volontari Piceno. Brillantemente - dovremmo aggiungere - ci sembra anche fin troppo riduttivo, visto che nella graduatoria finale, al termine di tre mesi di addestramento, Susanna si è piazzata all ottavo posto su ben 500 reclute. E la destinazione? Manco a dirlo una delle caserme storiche più conosciute nel mondo degli Alpini, veci e bocja: la Caserma Cantore di Tolmezzo, dove la nostra Susy è entrata a far parte del 3 Reggimento Artiglieria da Montagna della Brigata Alpina Julia - Gruppo Conegliano, con il grado di Caporale. Nella caserma, agli ordini del Comandante di Reggimento Colonnello Flavio Lauri, attualmente prestano servizio circa 400 effettivi, suddivisi in Comando di Reggimento, Batteria Comando e Supporto Logistico, la 24ª Batteria Sorveglianza, Acquisizione obj e Clg tat e Gruppo Conegliano nelle sue quattro storiche batterie, 13ª, 14ª, 15ª e 17ª. In occasione delle manifestazioni commemorative dello scorso 4 Novembre, Susanna ci ha fatto la gradita sorpresa di venirci a trovare in divisa, presenziando insieme alle autorità ed alle rappresentanze combattentistiche e d Arma intervenute alla cerimonia ufficiale, presso lo storico monumento del 1921 ai Caduti di Ontagnano della Grande Guerra e a quello più recente, eretto presso la sede del Gruppo Alpini in onore dei caduti di tutte le guerre. Una grande partecipazione della cittadinanza ha fatto da cornice alle celebrazioni del ricordo, durante e dopo la Santa Messa, sotto una pioggia insistente che ha poi caratterizzato l intera giornata. Il Coro parrocchiale di Ontagnano durante la deposizione delle corone d alloro ha voluto ricordare tutti i Caduti con una sentita esecuzione di Stelutis Alpinis, prima che il corteo raggiungesse il parco della sede del Gruppo, dove la cittadinanza è stata accolta per un brindisi di saluto. Presente l intero direttivo, abbiamo poi festeggiato nel pomeriggio, in un simpatico momento conviviale presso la sede, il neo ingresso di Susanna quale Socio effettivo del Gruppo. A Susy, da tutti noi, il più caro in bocca al lupo per la sua carriera in divisa, ricca d interessi e tante soddisfazioni. L anno scorso NATI (Sono nati 35 bambini: 20 femmine e 15 maschi) Ontagnano (5): Matilde Figroli - Ester Ciotti Mattia Sguazzin Raffaele De Sabbata Evan Cavedal. Fauglis (3): Valentina Budai Mattia Carletti - Matteo Budai. Gonars (27): Alessia Vaccaro Isabella Malisan Federico Montesel Giada Candotto Nicole Sattolo Linda Pasquini Giulia Maria Francesca Mangano Iris Tosoratti Jana Stoimilova Andrea Milazzo Giacomo Buchini Vanessa Dri Matteo Petrizzo Eleonora Giglio Rachele Morsut Summer Franz Yara Zaina Samuele Cignola Luca Comuzzi Adele Tondon Anna Jasmine Trevisan Adele Colosetti Nicolas Morandini Samuel Lacovig Lorenzo Candotto Giorgia Longhin Krystal Chirizzi. MATRIMONI (Ci sono 20 nuove famiglie) Ontagnano (1): Erica Costantini e Alessandro Strizzolo 2012 Fauglis (1): Eleonora Di Bert e Giuseppe Trovato Gonars (18): Azzurra Zuliani e Livio Del Frate Elena Dal Prà e Michele Valentinuz Lubina Samero e Antonio Fernando Brunetti Tiziana De Caneva e Andrea Ellero Elena Franz e Nicola Pestrin Irene Casarin e Gabriele Plaino Sara Grattoni e Ivan Morandini Elzbieta Anna Dziduch e Franco Malisan Alice Zielo e Mirko Placido Monica Malisan e Marco Perin Erika Suerz e Francesco Fonda Elena Cosatto e Luca Arturo Candotto Ghena Danielis e Andrea Tam Stefania Schiff e Manuel Ghedin Federica Malisan e Giovanni Vaccaro Mirella Cobaj e Mauro Chiccaro Claudia Isola e Davide Bertossi Anna Daminato e Fabio Bosco Ilenia Tavars e Raffaele Mocchiutti. DECEDUTI (Ci hanno lasciato 59 compaesani: 29 donne e 30 uomini) Ontagnano (5): Angela Martelli (1943)- Piero Ricci (1928) Franco Citossi (1939) - Corina Molino (1914) Maria Elena Magro (1952). Fauglis (15): Aldo Renzo Lepagier (1926) Germano Pozzo (1921) Maria Budai (1929)- Teresina Giobbi (1929)- Luigi Accaino (1930) a cura della redazione Cleto Ioan (1925) Ugo Budai (1926) Cornelio Lugano (1926) Giuseppina Maria Ioan (1919)- Renata Cecotti (1946) - Giuseppe Roppa (1933) Marcellino Ioan (1921) Regina Pilon (1932) Maria Budai (1923) Teodora Ioan (1928). Gonars (39): Elda Dose (1922) Luca Scarello (1986) Giovanni Candotto (1924) Giuseppe Pressi (1937) Virginia Marcuzzi (1914) Maria Giovanna Cocetta (1932) - Gavina Damiano (1925) Ada Ciroi (1945) Aldo Boaro (1937) Vittoria Molina (1927) Luigi Cumin (1949) Sereno Franz (1937) Orlando Paiero (1929) Pietro Stellin (1924) Ammiranda Tavaris (1925) Adele Candotto (1920) Attilio Candotto (1921) Giovanni Montagner (1935) Emilio Schiffo (1937) Renzo Vito Biagianti (1927) Ivan Guidolin (1972) Franco Penz (1933) Luigi Accaino (1930) Anna Cignola (1914) Giordano Francioni (1926) Sergio Cervesato (1941) Azzurra Penz (1925) Adelio Pinzini (1920) Maria D Ambrosio (1923) Marcello Sutto (1936) Rosa Del Frate (1921) Elia Umberto Candotto (1924) Nelly Zamparo (1922) Imperia Zancan (1933) Giuseppina Nardon (1916) Vitalina Candotto (1930) Renato Beltrame (1957) Giovanna Masolini (1926) - Giuditta De Rosso (1928). 11

12 Carletto ed Erica Candotto, Alessandra D Ambrosio e Maria Elena Dose L altra Indonesia Appunti di viaggio Ecco perché lo chiamano padre Timido, silenzioso, parsimonioso nel parlare?! No, Padre Rodolfo è molto di più. Ha voluto regalarci un viaggio indimenticabile e, con una minuziosa dovizia di particolari, ha riempito ogni giornata non lasciando nulla al caso: un quaderno a portata di mano, nel quale aveva appuntato giornalmente luoghi da visitare e persone da incontrare. Come un papà che ti porta il buongiorno, un toc-toc! all alba alla porta della camera ci ricordava che bisognava partire presto, perché il programma sarebbe stato intenso. La scelta delle pietanze partiva dal desiderio di accontentare i nostri gusti, spesso lontani dai cibi piccanti indonesiani. Non sono, infatti, mancate le sorprese! Indimenticabile quel piatto di patatine fritte, che ci ha portati ad abbuffarci come bambini, irradiati dal sorriso rasserenato di quel papà che, ancora una volta, ci aveva reso felici. In ogni occasione, qualsiasi nostro desiderio diventava motivo per ritoccare il programma... Tutti sapevano del nostro arrivo e davanti a quella calorosa accoglienza eravamo quasi impacciati. Noi eravamo gli amici di Pasteur e ovunque eravamo i benvenuti! Le suore di Jojakarta ci avevano preparato un banchetto quasi nuziale. Una suora ci ha addirittura ringraziato per quell incontro, perché la nostra visita aveva permesso anche a loro di potersi concedere un buon pranzo! Eravamo i prediletti di Pasteur. Nemmeno le zanzare avrebbero potuto infastidirci. La sera, prima di coricarsi, Padre Rodolfo passava nelle nostre stanze per un controllo e una spruzzata del potente insetticida che aveva comprato per noi, per paura della malaria. Ecco perché lui è soprattutto Padre! Un grintoso musicista Non sono più giovane, scrive spesso Padre Rodolfo, eppure per i suoi ragazzi è un eccellente cantante rock! Ogni mattina si veste della chitarra di Dio e, fino a quando non cala il sole, lui suona una grintosa e rigenerante musica per l anima... Non sale mai sul palco, sul gradino più alto lui mette chi lo ascolta. Tutti lo riconoscono e per strada è tutto uno sfarfallio di mani che lo salutano e d inchini rispettosi! La sera Padre Rodolfo mostra la sua stanchezza solo a Dio e la trasforma in un grazie, per aver potuto avvicinare tanti giovani seminaristi alla musica della Parola. Non esiste la povertà Le fotografie che abbiamo scattato sono significative... mostrano miseria, case fatiscenti, abiti sgualciti, piedi scalzi che camminano su terra arida, bambini lasciati soli per le strade, genitori chini a lavorare faticosamente la terra... Eppure non abbiamo incontrato la... povertà! L Indonesia ha un invidiabile ricchezza interiore, che si tramuta in sorrisi gratuiti, in mani che si aprono per dare e non per ricevere, in ospitalità, in gioia e serenità. Ogni persona è come il fuoco, ti riscalda il gelo interiore. Ogni bimbo è come il sole, ti abbronza della sua vitalità. Ogni luogo è Chiesa, non ti senti mai solo... Nessuno chiede Quello che non manca nel popolo indonesiano è la dignità. Nessuno chiede nulla, nessuno si adagia per strada aspettando l elemosina, nemmeno il più povero. Nel rispetto della propria dignità, gli indonesiani s improvvisano imprenditori di se stessi e trovano il modo per guadagnare qualcosa. C è chi s infila in mezzo al caotico traffico cittadino dirigendo la circolazione e ricevendo qualche moneta quale ricompensa. C è chi ti trova un parcheggio o ti facilita l imbocco in qualche strada trafficata. C è chi ti lava il bucato, chi accompagna i bambini a scuola mentre i genitori sono al lavoro... e tutto, sempre, al modico prezzo di una piccola volontaria ricompensa... Il valore di un pallone Uno degli indelebili regali che ci ha fatto Padre Rodolfo è stato l incontro con i bambini di una scuola elementare, ai quali l Associazione Naluggi manda periodicamente il suo aiuto. Si tratta di figli di famiglie povere, che non avrebbero la possibilità di sostenere la retta scolastica, in assenza del nostro contributo. Eravamo emozionati per quell incontro. Per l occasione, tutti i bambini erano stati invitati ad indossare la divisa per le grandi circostanze. Ci aspettavano in giardino. L agitarsi delle loro mani era testimonianza della loro gioia. Forse il loro Babbo Natale non li ha riempiti di costosi giocattoli, eppure il nostro regalo, un semplice pallone da condividere per tutta la scuola, è stato accolto con applausi imbarazzanti ed emozionanti! Un velo negli occhi Non potrà mai svanire dalle nostre menti l immagine dei bambini incontrati negli orfanotrofi. Al nostro arrivo stavano svolgendo le faccende di casa: chi puliva il giardino, chi sistemava i letti, chi guardava i più piccoli eseguire i compiti. Nessuno osava interrompere il momento del dovere. Quando hanno saputo chi eravamo, quando hanno capito che un po del loro sostegno arrivava da noi, da quel Paese lontano chiamato Italia, tutti si sono precipitati verso di noi. Saluti, inchini, riconoscenza. Noi eravamo un po della loro famiglia, un po di quel calore ingiustificatamente loro negato. Si avvicinavano felici e forse timorosi per quel nostro colore troppo chiaro della pelle e, diciamolo, un po ridicolo! Ogni volta che risparmieremo qualcosa per l Indonesia, sarà usato per comprare del collirio per quegli occhi tristi. Toraja: una festa per la vita Ci sono volute due ore di volo e otto di auto per raggiungere la terra del popolo Toraja e vivere l emozione della festa... del funerale! I Toraja, il cui nome in lingua locale significa gente dell altopiano, sono circa mezzo milione e vivono nell interno montuoso di Sulawesi, in una zona aspra e scoscesa, piena di rocce e profonde vallate, coltivate - dove è possibile - con splendide risaie a terrazza, prive d irrigazione artificiale. La leggenda narra 12

13 che il popolo dei Toraja giunse a Celebes circa tremila anni fa a bordo di barche, la cui forma ricorda la tipica abitazione di questa terra. I riti funebri Toraja non sono dei semplici funerali: sono avvenimenti grandiosi, che richiedono mesi di preparativi (a volte anni), sacrifici di animali e manifestazioni pubbliche. E proprio durante il nostro viaggio si stava celebrando il rito del grande funerale di un anziana del villaggio. Per l occasione erano stati costruiti degli appositi spalti in bambù, destinati ad ospitare i parenti e gli abitanti del luogo. Gli ospiti arrivavano anche da molto lontano e partecipavano alla festa offrendo doni di ogni genere, per permettere al defunto di raggiungere la nuova vita con un minimo di averi personali. Anche noi siamo stati accolti come membri della famiglia ed abbiamo potuto respirare con forte emozione il valore di essere comunità. Siamo stati invitati a cantare le toccanti litanie, destinate ad accompagnare il viaggio della defunta verso l aldilà. Ma, gradualmente e lentamente, quelle melodie tristi sono sfociate in un canto gioioso e quel grande funerale è diventato un meraviglioso inno alla vita! Indimenticabili gli urli, la gioia, la festa che ne è seguita. Le vere essenze profumate di Bali Scoprire Bali è stato assaporare i riti della religione induista, che aggiungono colore ad un panorama che altrimenti sarebbe solo verde, marrone e grigio. Riti, cerimonie e preghiere scandiscono la vita quotidiana dei balinesi; in ogni abitazione, tempio o lungo le strade è facile imbattersi in piccoli altari recanti offerte agli dei: incensi dai molteplici profumi, fiori coloratissimi e ciotole di riso. Ma è altrettanto facile ritrovarsi nel bel mezzo della celebrazione di un matrimonio, o di una cerimonia di cremazione. L affidarsi alla propria divinità, qualunque sia il suo nome, prima di affrontare Tsunami, povertà, miseria... Esiste anche un altra Indonesia, capace di trasformare la pioggia in un meraviglioso arcobaleno del quale vogliamo raccontarvi i colori! Là, dove c era terra arida, Padre Rodolfo ha seminato la Sua Parola e noi, inconsapevoli delle meraviglie che avremmo incontrato, siamo partiti per vedere quel raccolto! Jakarta, Sulawesi, Bali, Jojakarta: momenti indimenticabili nelle diverse Indonesie del missionario Dolfo. ogni momento importante della vita, o anche semplicemente per aprire o chiudere la giornata, è stata la vera essenza del profumo di Dio che difficilmente dimenticheremo. Indonesia monocolore Ogni appunto di questo viaggio potrebbe essere rappresentato con una diversa tonalità della tavolozza di un pittore. Eppure, in un unico caso l Indonesia ha un solo colore: il rispetto. Le diverse religioni convivono nella tolleranza reciproca, nonostante ci siano ancora muri di parziale diffidenza. È stato nell occasione degli interventi in aiuto alla popolazione colpita dalla violenta eruzione del Merapi, che Padre Rodolfo è stato indispensabile nel distruggere impensabili barriere. Ogni persona lo riconosce con gratitudine e la diversa religione non conta. Orgoglioso ci ha confessato: Ancje i musulmâns mi vuelin ben!. Non esistono ombrelli Gli Indonesiani si sono abituati al carattere pazzoide della pioggia e ai suoi umori altalenanti. Momenti di totale siccità vengono sopraffatti da violente alluvioni. Tuttavia è difficile trovare un ombrello. Padre Rodolfo dice che forse nemmeno esistono poiché anche la pioggia diventa un momento per benedire il Signore. In effetti, là dove c è gioia, serenità, pace, a cosa dovrebbe servire un ombrello? *** Padre Rodolfo ha dato tutto se stesso per regalarci un soggiorno indimenticabile. Ha addirittura finto di stare bene, mentre dopo la nostra partenza ha dovuto sostenere diverse visite mediche. Ma vi assicuriamo che laggiù lui non è solo. In ogni sua Indonesia, appena scende dall aereo, arriva subito uno dei suoi angeli custodi e non lo lascia un solo attimo fungendo da autista, da guida, da tutto fare. Memorabili il solare Nyoman (il furbetto che durante gli studi in seminario è stato colpito dagli occhi di colei che è diventata l attuale moglie ed è diventato guida turistica a Bali), il seminarista Jonas (missionario in Africa e nostro accompagnatore durante le sue vacanze in Toraja, sua terra natale) e l affettuosissimo Christ (laureato con una tesi su Romeo e Giuletta, affascinato dalla lontanissima Verona, figlio di famiglia sufficientemente benestante tanto da permettergli di sospendere la ricerca di un lavoro, per affiancare Padre Rodolfo nella ricostruzione di Jojakarta dopo la devastante e mortale eruzione vulcanica). Gastronomia Origini Natura Arte Regione da Scoprire Programma 2013 Quest anno Le Androne si pone l obiettivo di allargare i propri orizzonti in vari campi: artistico, sociale e culturale. A tale fine propone un calendario ricco di avvenimenti che prevedono diverse novità. Alla scoperta del Friuli - Una serie d itinerari che mirano a farci conoscere meglio la nostra terra non solo da punto di vista paesaggistico ma anche storico, culturale e culinario. Cappella Sistina a Gonars - Un evento tutto da scoprire. Dibattiti - In collaborazione con il Centro Balducci, sarà proposta una serie di temi a carattere culturale, politico e religioso. Musical Per la prima volta si vuole portare a Gonars uno spettacolo particolare. Alfa Romeo - Si terrà un raduno di automobili monomarca Alfa Romeo d epoca. Teatro - Anche quest anno saranno riproposte le serate teatrali che nelle scorse edizioni hanno riscosso molto successo. La compagnia teatrale di Marano Lagunare porterà in scena uno spettacolo sulla vita, musica e canti sul lavoro delle venditrici ambulanti pescivendole. Oltre a questi eventi, segnaliamo gli appuntamenti fissi come la Festa di Carnevale e i corsi di computer e ricamo. Il calendario si concluderà con il consueto concerto di Natale che oramai è diventato una tradizione per scambiarsi gli auguri. Cogliamo l occasione per rinnovare la campagna tesseramento e per invitare forze nuove a entrare nel direttivo o semplicemente a fornire il proprio contributo creativo. Il calendario per il 2013 è molto ricco ed ambizioso. Per riuscire a realizzarlo punteremo sulla collaborazione con le altre associazioni di Gonars e i paesi limitrofi. Sicuramente è importante realizzare manifestazioni ottenendo successo e soddisfazioni, ma per noi è più importante raggiungere il risultato assieme agli altri. La nostra mail è XI Festival Gonarese 16 giugno 2012 Dopo alcuni anni d'assenza, l'attesissimo Festival Gonarese risorgerà dalle proprie L'Associazione giovanile Corsia d'emergenza e il Circolo Artistico Culturale Le And Gonars organizzano il celebre evento che avrà luogo a Gonars il 16 giugno La manifestazione giunge alla sua undicesima edizione, all'insegna della continu anche dell'originalità. Quest'anno i concorrenti si sfideranno secondo la tradiziona canora accompagnata da un novello sapore goliardico, che vedrà la commissione elevare il proprio giudizio non solo all'aspetto qualitativo dell'esibizione, ma anc singolarità e alla simpatia dello stile interpretativo. La partecipazione è aperta ai s ai gruppi. Il tutto sarà condito dall'accompagnamento di un'orchestra profes Maggiori informazioni sono reperibili al sito Mauro Tavaris Presidente Circolo artistico culturale Le Androne" 13

14 il comune informa il Comune informa A cura dell Amministrazione Comunale La Tav a Gonars Il progetto TAV prevede il collegamento ferroviario ad alta velocità (TAV) dal Portogallo alla Russia passando a sud delle Alpi nel corridoio adriatico, e il collegamento TAC (alta capacità) Baltico- Adriatico con i porti del FVG, in primis quello di S. Giorgio di Nogaro, che interessava il comune di Gonars. Nel 2008 l allora Sindaco Cignola, insieme ai Sindaci dei comuni su cui passava la TAV-TAC, firmò un protocollo d intesa che approvava l ubicazione del tracciato con l eccezione di Porpetto e di Villa Vicentina. Il tratto sul territorio di Gonars era di circa 1800 metri, decorreva circa 400 metri a sud dell A4, parallelamente a essa, e prevedeva linee a due e quattro binari della larghezza di 70 metri, passava a circa 400 metri dalle case più a sud di Fauglis, dalla chiesetta della Bordiga e dalle case limitrofe. L altezza dei binari rispetto al terreno era di 2.50 m. ed erano previsti due cavalcaferrovia dell altezza di 13 metri. Il sottoscritto, nel 2010, in una riunione a Bagnaria Arsa, davanti alla popolazione e all Assessore Riccardi aveva pubblicamente dichiarato di non sentirsi vincolato dalla firma della Amministrazione precedente per il tracciato TAV. Nel marzo 2011, a Fauglis, si tenne una serata di illustrazione pubblica del progetto per raccogliere le osservazioni dei cittadini dalle quali risultavano parecchie perplessità sull impatto ambientale dell opera, sull occupazione del territorio e sullo stravolgimento paesaggistico conseguente, insieme alla considerazione che il territorio comunale in passato era già stato penalizzato da infrastrutture di grossolano impatto come le numerose cave, lo snodo A4-A23, la centrale SNAM, la torre dell acquedotto. Qualche giorno dopo queste osservazioni furono inviate all Assessore Riccardi insieme alla richiesta che la linea TAV si locasse sull esistente sedime della ferrovia Cervignano-Udine. L Assessore, un anno fa, volle dare voce alle osservazioni dei comuni, finanziando con euro un consulente che li supportasse nell intento di adeguare maggiormente il progetto alle caratteristiche e alle esigenze del territorio. Veniva individuato collegialmente l ing. A. Debernardi, veterano dei tracciati TAV della Val di Susa, che dopo alcuni incontri tra i Sindaci ha raccolto e elaborato le osservazioni sul progetto TAV-TAC, le quali dopo essere state approvate nelle giunte comunali, verranno presentate all Assessore Riccardi. Queste prevedono per il tratto Nord (Cervignano, Bagnaria Arsa, Gonars, Torviscosa e Palmanova) il posizionamento dei binari della alta capacità sul sedime della linea storica, con il sistema del semi interramento, che ridurrebbe di molto l impatto visivo, acustico e comporterebbe la costruzione di cavalcaferrovia dell altezza di soli 3-4 metri. Le osservazioni, approvate all unanimità dai sindaci del tratto Nord, prevedono inoltre la scomparsa del lunotto, il tratto di binario di raccordo penalizzante i terreni di Fauglis, e quindi propongono un nuovo tracciato, che non interesserà in alcun modo il comune di Gonars. Le osservazioni della nostra Amministrazione e dei nostri concittadini sono state quindi in piena sintonia con le posizioni dei sindaci dei comuni vicini, che hanno accettato di puntare sull utilizzo della linea storica. Il Sindaco Marino Del Frate Posa della prima pietra del centro diurno per anziani La nostra amministrazione si è impegnata nel sostenere le età estreme della vita e i soggetti più deboli dal punto di vista sociale. Così in questi anni abbiamo costruito la sede della Scuola dell infanzia Chiara e Federico, abbiamo ristrutturato dopo 60 anni le scuole elementari rendendole più sicure, salubri, moderne e esteticamente gradevoli, abbiamo dotato tutte le classi della Scuola secondaria di primo grado di lavagne multimediali ed adibito i locali del vecchio asilo di Fauglis ad asilo nido gestito da una cooperativa, senza oneri per il comune. Abbiamo ora rivolto la nostra attenzione alle persone di età avanzata, nella costruzione del centro diurno per anziani in centro paese. Abbiamo ereditato un opera parzialmente finanziata, ma siamo riusciti a trovare i fondi necessari per costruirla. Il progetto originario, poco funzionale e costoso, è stato da noi cambiato per lasciare spazio a una struttura moderna, adeguata ai tempi, al trend d invecchiamento della popolazione e alle malattie a esso collegate. E un opera che la nostra comunità attende da anni, e ricordo che se ne parlava ai tempi dell Università col dott. Bigotto e altri amici di Gonars. Tutti lo volevamo ubicato nella zona del Toppo, poi è andata diversamente, ma la centralità logistica del servizio è stata mantenuta. Mai avremmo pensato che la sorte avrebbe riservato a noi la 14

15 ventura di farlo. Noi vogliamo che le persone anziane abbiano spazi pubblici a disposizione dove fare aggregazione, informazione, sanità e assistenza, per prevenire il deleterio isolamento e l emarginazione sociale. Il centro sarà destinato ad anziani autosufficienti o con minima riduzione dell autosufficienza e interagirà cogli ospedali, le Casa di Riposo, le RSA e l ADI. Il costo dell opera è di euro, così ripartiti: Contributi regionali in conto capitale, Contributi Provinciali, Mutuo regionale decennale che richiede euro\ anno e fondi propri. Dall amministrazione precedente abbiamo ereditato circa euro. La nostra amministrazione ha reperito fondi mancanti per circa un milione di euro per il completo finanziamento, in parte da fondi propri in parte da finanziamenti regionali. I euro di fondi propri che sostengono il progetto sono indice della volontà della nostra amministrazione di realizzare l opera, che ha impegnato cospicue risorse comunali che potevano essere utilizzate per altri scopi. Vogliamo far presente che, nonostante gli interventi sulle scuole e sul centro per anziani, siamo riusciti a ridurre l indebitamento del comune di euro grazie all efficienza e al contenimento dei costi, senza tagliare, anzi aumentando servizi a favore dei cittadini. Nel giorno della posa della prima pietra, avvenuta alla presenza del Presidente Tondo e dei consiglieri regionali Colautti, Cargnelutti, Blasoni e dall assessore provinciale Piuzzi, abbiamo ringraziato l Amministrazione Regionale per il supporto economico e la fiducia accordataci. La grande sfida è far funzionare il centro residenziale diurno con oneri accettabili per la comunità. Accettiamo questa sfida e ci impegniamo a concluderla nel migliore dei modi. Il Sindaco Marino Del Frate Casa dell acqua Dai primi giorni di gennaio è attiva e a disposizione dei cittadini, nell area delle scuole medie, la casa dell acqua, iniziativa regionale volta a valorizzare questo bene primario. L acqua, proveniente dall acquedotto, subisce una micro filtrazione attraverso carboni attivi e una sterilizzazione con raggi ultravioletti. Anche il dispositivo di erogazione viene sterilizzato automaticamente dopo ogni prelievo. L acqua sarà sottoposta a controlli periodici che ne garantiranno la sicurezza e la potabilità. Il costo della struttura è di euro di cui Comune, ATO e CAFC. La manutenzione è a carico della CAFC per tre anni, poi sarà a carico del comune. L acqua naturale è dispensata gratuitamente, quella gassata a 5 centesimi al litro. L ubicazione si è voluta nelle scuole, per la disponibilità di un ampio parcheggio, e per educare i ragazzi all uso e al rispetto di questo bene prezioso, scoraggiando l assunzione di bevande zuccherine. La vicinanza con la palestra di base favorirà l utilizzo per le associazioni che vi organizzano eventi di aggregazione e convivialità. L iniziativa è una risorsa in termini economici, perché riduce il costo della spesa alimentare, che in questi tempi di crisi è sicuramente cosa apprezzabile, e in termini ambientali perché diminuisce il consumo dei materiali di trasporto e d imballaggio (plastica e cartone), costringendo gli utenti al riutilizzo dei contenitori e abbassa le spese per lo smaltimento dell immondizia. La casetta rappresenterà, speriamo, anche un luogo di aggregazione come una volta erano i pozzi e le fontane. Raccomando ai miei concittadini, se possibile, di usare contenitori di vetro per il trasporto dell acqua che sono più sicuri dal punto di vista dell igiene, eliminano la tossicità del recipiente in plastica ed esaltano la gradevolezza del consumo. La nostra amministrazione ha voluto con questa iniziativa dare un aiuto tangibile alle famiglie in termini di risparmio, con l occhio attento alle questioni ambientali e educative. Ivan Boemo Assessore ai lavori pubblici Il riciclo della carta: una grande opportunità Come tutti i rifiuti, anche per la carta si pone il problema dello smaltimento. La carta è però un materiale riciclabile, poiché la cellulosa che contiene può essere sottoposta a ripetuti utilizzi. La carta recuperata può essere trattata e riutilizzata come materia seconda per la produzione di nuova carta. Infine, la carta riciclata, che non ha più la consistenza sufficiente per produrre altra carta, può essere ancora utilizzata come combustibile per produrre energia. Il Comune di Gonars ormai da più di vent anni aderisce, assieme agli altri comuni facenti parte del consorzio NET- CSR, al progetto di raccolta differenziata di prossimità che, tra l altro, prevede la localizzazione di cassonetti atti alla raccolta della carta e del cartone. Purtroppo la tipologia del rifiuto da conferire si rivela a volte voluminoso (imballaggi di cartone) e il conferimento di questo all interno dei cassonetti rischia di riempire completamente i contenitori, riducendo di fatto l efficienza e l efficacia della raccolta. Si è deciso quindi, ormai da diversi anni, di istituire un servizio di raccolta porta a porta lungo le vie principali del comune, riferita soprattutto allo smaltimento degli imballaggi voluminosi e lasciando di fatto la disponibilità dei cassonetti per gli imballaggi non voluminosi e per la carta da scrittura e da stampa. Dispiace constatare che, ancora oggi, molti cittadini non conferiscono in maniera corretta il cartone nell apposito cassonetto e non appiattiscono gli imballaggi riducendoli di volume, riempiendo completamente e in poco tempo gli stessi cassonetti con poco materiale, e a volte riducendo di fatto di oltre il 70 % la disponibilità del cassonetto nell accogliere altra carta e cartone. Si raccomanda quindi di rispettare le procedure per il corretto conferimento del cartone e si ricorda infine che il servizio di raccolta porta a porta della carta e del cartone viene eseguito ogni venerdì mattina. Il corretto smaltimento, il riciclo e riutilizzo dei rifiuti sono sinonimo di civiltà, buon senso e rispetto verso il prossimo, è eticamente corretto preservare il territorio nel rispetto delle generazioni future. Emanuele Baggio Assessore all Ambiente Novità in atto alla S. G. Bosco Il Comitato di Gestione della Scuola paritaria S. G. Bosco comunica che l Amministrazione Comunale di Gonars ha erogato un contributo straordinario complessivo di euro euro al fine di abbattere le rette dei bambini frequentanti la nostra Scuola dell Infanzia. Il Sindaco dott. Marino Del Frate ha precisato che tale iniziativa realizza in parte l intento di parificare i costi di frequenza tra la scuola paritaria e quella statale. Lo stanziamento è stato così ripartito: riduzione di 15 euro mensili dal mese di gennaio al mese di giugno 2013 per i frequentanti l anno scolastico 2012/2013; riduzione da definire in base al numero dei nuovi iscritti per l anno scolastico 2013/2014, per i mesi da settembre a giugno La retta mensile da versare sarà quindi di euro 95. Per i fratelli frequentanti sarà di euro 85 ciascuno. Lo stanziamento non riguarda, infatti, la sezione Primavera. Il presidente della Scuola Don Massimiliano e i componenti del Comitato di Gestione ringraziano l Amministrazione Comunale ed il Sindaco in particolare, per la coerente decisione a favore della libera scelta educativa delle famiglie. Maria Elena Dose La coordinatrice didattica 15

16 Andrea D Odorico Protezione civile di Gonars Una settimana tra i terremotati in Emilia Mese di maggio: nei ricordi il terremoto del Friuli del 76, ora, nel presente, tocchiamo con mano la tragedia del terremoto del 2012 in Emilia, una regione, dove la gente non pensava potesse scatenarsi così forte da fare vittime. Marco Zanello, Daniele Piu ed io, Andrea D Odorico, capisquadra della Protezione Civile Comunale di Gonars, diamo subito la disponibilità a partire in aiuto della popolazione colpita dal terremoto. La Direzione regionale della Protezione Civile divide i volontari in colonne mobili a cadenza settimanale: il nostro turno arriva sabato 16 giugno. La mattina del 16 il ritrovo è alle ore 7: presso la sede regionale di Palmanova partecipiamo alla riunione, dove ci danno le ultime direttive operative e ci consegnano i numeri utili durante il viaggio. Andiamo a dare il cambio per la gestione del campo Friuli 1 di Mirandola e Friuli 2 di Quarantoli. Si parte in colonna, ma si viaggia veloci. Dopo tre ore di viaggio arriviamo a Mirandola; la colonna si divide, noi tre siamo destinati a Quarantoli. Mentre ci spostiamo nella zona industriale, vediamo le fabbriche nuove distrutte da non crederci. Arriviamo al campo, raccogliamo le consegne dalla squadra che si prepara a rientrare in Friuli. Gli alpini con qualche aiuto in cucina, i carabinieri volontari per la guardia al campo, gli idraulici, elettricisti, addetti al magazzino: ogni compito è assegnato. Marco, Daniele ed io, con altre due persone, siamo la squadra manutenzioni e uso macchine operatrici. Il nostro arrivo coincide con l anticiclone africano: quarantadue gradi e cento per cento di umidità! Fa caldo e in giro per il campo ci si guarda spaesati: non si è mai pronti a vedere situazioni così estreme. Nel campo molte etnie e religioni diverse a stretto contatto, con il disagio di aver perso tutto, rendono la convivenza molto difficile, il nervosismo è una costante. Siamo a stretto contatto con i terremotati, dormiamo nelle stesse tende, mangiamo insieme e nelle pause parliamo delle nostre esperienze e dei nostri paesi Tutti ci chiedono del nostro terremoto, perché il terremoto è nostro ed è anche loro. Siamo oltre sessanta volontari con solo tre docce, ci si lava ad ore assurde, si dormono due-tre ore a notte. Quasi ogni sera, mentre si parla in branda fra mezzanotte e l una, i cani abbaiano e la tenda si scuote con i vestiti che ballano, ma siamo stanchi non ci si alza. Dopo tre giorni, metà dei volontari soffre di pressione alta; il medico del campo, un arzillo pensionato emigrato dal Friuli, ci tiene sotto controllo, peccato che per ogni malattia la cura sia sempre la stessa: clistere. Il nostro lavoro principale consiste nell assemblare strutture da creare sul posto per fare ombra alle tende, così ci spostiamo fra i due campi, andiamo a prendere materiale ed altro. Siamo tra i pochi a uscire dal campo e nelle pause vediamo la zona e ci fermiamo a parlare con i residenti. Ormai per tutti siamo il trio Pakai: siamo sempre insieme. Una settimana è lunghissima, ma noi possiamo tornare a casa e scappare dal caos, loro no. Il 23 arriva, sembra un mese, le emozioni si accavallano, finalmente si torna a casa. Abbiamo lavorato duro ma i risultati si vedono. Accogliamo i nuovi arrivati, passaggio delle consegne, saluti ad amici nuovi e vecchi. Alcuni si nascondono per non mostrare il loro pianto. Ore si parte. Durante il viaggio la mente ripensa a tutti gli episodi successi durante questa nostra settimana, finalmente abbracciamo la famiglia e raccontiamo mille cose senza essere capiti, ma a distanza di giorni, parlando con Daniele e Marco, ci accorgiamo che tutti e tre abbiamo ancora il pensiero al nostro campo in Emilia. 16

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ All inizio del nuovo anno pastorale 2014-2015 viene distribuito alla comunità il Calendario Pastorale, segno del cammino comunitario e strumento utile per la programmazione delle diverse attività della

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ Carissimi, A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO SETTEMBRE - OTTOBRE 2015 tutte le nostre feste comunitarie in questo tempo ci invitano a innalzare lo sguardo alla Madonna: al Santuario per

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014 CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014 Settembre 2013 17 martedì Inizio Catechismo, Inizio preghiera Gesù Risorto 18 mercoledì 19 giovedì Incontro Catechisti Ore 17,30 22 domenica Inaugurazione nuovo anno

Dettagli

Parrocchie di Villongo CALENDARIO PASTORALE 2013-2014

Parrocchie di Villongo CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 Parrocchie di Villongo CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 OTTOBRE 2013 Martedi 1 Ore 20.45: Preghiera del Gruppo La Casa Mercoledi 2 Giovedi 3 Venerdi 4 Sabato 5 Domenica 6 Lunedi 7 Martedi 8 Mercoledi 9 Adorazione

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Parrocchia S. Maria Nuova

Parrocchia S. Maria Nuova Parrocchia S. Maria Nuova Piazza Santa Maria Nuova, 4 01100 Viterbo Tel/Fax 0761.340700 - c/c postale n. 79886701 www.santamarianuova-viterbo.it - info@santamarianuova-viterbo.it Recapiti telefonici dei

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

Con noi divise il pane

Con noi divise il pane Comunità pastorale S. Martino in Lambrate - SS. Nome di Maria in Milano Con noi divise il pane Calendario del Percorso 2015-16 Cari genitori, di seguito avete il calendario di questo primo anno del percorso

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

LAMPADA. CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015. 12 Aprile 2015 DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA

LAMPADA. CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015. 12 Aprile 2015 DOMENICA DELLA DIVINA MISERICORDIA CALENDARIO SS.MESSE 11-19 Aprile 2015 DATA Domenica II di Pasqua in albis Divina Misericordia INTENZIONE Sabato 11 18.30 Def. Marcuzzi Pietro / def. Fam. Jogna Prat Angelo/ def. Pupulin Anna e Bertoia

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano (LE) smdellegrazie.squinzano@virgilio.it CRONACA PARROCCHIALE ANNO 2009

Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano (LE) smdellegrazie.squinzano@virgilio.it CRONACA PARROCCHIALE ANNO 2009 Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano (LE) smdellegrazie.squinzano@virgilio.it CRONACA PARROCCHIALE ANNO 2009 GENNAIO - FEBBRAIO 2009 4 Gennaio: Veglia interparrocchiale in occasione di Dipingi

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

Domenica 2 novembre. COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI S. Messe ore 8.30, 10.00; 18.30

Domenica 2 novembre. COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI S. Messe ore 8.30, 10.00; 18.30 Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Sabato 1 novembre - FESTA DI OGNISSANTI Vangelo del giorno: Matteo 5,1-12 In quel tempo. Vedendo le folle, il Signore Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si

Dettagli

Vorrei avere mille lingue. Settimana di Animazione Missionaria. 10-18 ottobre 2015 PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO

Vorrei avere mille lingue. Settimana di Animazione Missionaria. 10-18 ottobre 2015 PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO Settimana di Animazione Missionaria in occasione dei festeggiamenti in onore di San Gaspare del Bufalo e del Bicentenario di fondazione di Missionari del Preziosissimo Sangue Vorrei avere mille lingue

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Educazione Religiosa

Educazione Religiosa SCUOLA DELL INFANZIA Sacra Famiglia 2015/16 Progetto/iniziativa : Il villaggio della gioia Bambini di 3/4/5 anni Descrizione sintetica Partendo dal proverbio africano, citato da Papa Francesco al mondo

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Come da tradizione, anche quest anno Frossasco

Come da tradizione, anche quest anno Frossasco Sagra degli Abbà 2011 Come da tradizione, anche quest anno Frossasco si appresta a celebrare la Sagra degli Abbà le cui radici risiedono nel medioevo. Era una ricorrenza importante: nei giorni della festa

Dettagli

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, 18. 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045 8296111. Fax 045 8751111

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, 18. 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045 8296111. Fax 045 8751111 Le diverse attività culturali, ludiche, spirituali e sociali che vengono prop o s t e p u n t a n o a c r e a r e un occasione di scambio di relazioni, di esperienze e di affetti significativi all interno

Dettagli

OTTOBRE 2015. GIOVEDI 1 Comunione agli ammalati S.Filastro Festa degli angeli custodi e dei nonni

OTTOBRE 2015. GIOVEDI 1 Comunione agli ammalati S.Filastro Festa degli angeli custodi e dei nonni OTTOBRE 2015 GIOVEDI 1 Comunione agli ammalati VENERDI 2 Festa degli angeli custodi e dei nonni SABATO 3 DOMENICA 4 LUNEDI 5 MARTEDI 6 Adorazione Eucaristica nelle due parrocchie (8.30-20.00) Ore 21.00:

Dettagli

PARROCCHIA SAN FELICE A EMA

PARROCCHIA SAN FELICE A EMA PARROCCHIA SAN FELICE A EMA CALENDARIO PASTORALE 2015-2016 SETTEMBRE 1 Mar 2 Mer 3 Gio 4 Ven ore 9,30 Incontro della Caritas 5 Sab 6 DOM 7 Lun Incontro di Lecceto 8 Mar Incontro di Lecceto 9 Mer Incontro

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

VOLONTARIATO & SERVIZIO

VOLONTARIATO & SERVIZIO www.tolentini.it GRUPPO VOLONTARIATO & SERVIZIO Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. (Matteo 10, 8) Il Gruppo Volontariato e Servizio della Pastorale Universitaria è formato da studenti di

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

lun mar mer gio ven sab dom

lun mar mer gio ven sab dom settembre 2 2 3 4 5 8 Ambiti. Consiglio dell oratorio venerdì del mese Festa delle Grazie 0 2 3 4 5. Segreteria consulta Assemblea dioc. catechisti Week-end preadolesc. C.S. Week-end preadolesc. C.S. 8

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Settembre 2009. FESTA DELL ORATORIO Marta e Maria Contempl-azione di Gesù

Settembre 2009. FESTA DELL ORATORIO Marta e Maria Contempl-azione di Gesù Settembre 2009 dal 5 al 13 FESTA DELL ORATORIO Marta e Maria Contempl-azione di Gesù 8 Martedì 4 giorni catechisti (ore 15.00 al Palladium) Riscoprire l iniziazione cristiana Consiglio Pastorale Decanale

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Le piace molto stare in compagnia,le piace giocare con me con papà e con Alessandro anche

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco)

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco) INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA (Nepi Veneto Grugliasco) ASSISI, 3 5 aprile 2009 Dal 3 al 5 aprile 09 ci siamo ritrovati ad Assisi come Laici Missionari della Consolata di Nepi,

Dettagli

Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012. Domenica 19 febbraio 2012. ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA "del perdono"

Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012. Domenica 19 febbraio 2012. ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA del perdono IL RICHIAMO Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012 Domenica 19 febbraio 2012 ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA "del perdono" Vangelo del giorno: Luca 18,9-14 In quel tempo. Il

Dettagli

CITTA' DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova

CITTA' DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova CITTA' DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova AGG. AL 04/02/2016 GENNAIO 2016 ven 1 sab 2 dom 3 lun 4 mar 5 mer 6 SE BRUSA A VECIA piazzale Europa Pro S. Martino SE BRUSA A VECIA a Monastiero, Borghetto,

Dettagli

(ANNO SCOLASTICO 2015/18)

(ANNO SCOLASTICO 2015/18) (ANNO SCOLASTICO 2015/18) dal Rapporto La Buona Scuola. Facciamo crescere il Paese, frutto del lavoro portato avanti congiuntamente dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Ministro Stefania Giannini

Dettagli

spettacolo delle luci, dove ciascuno a mostrato la sua abilità roteando fiamme e lanciando in alto palloncini luminosi.

spettacolo delle luci, dove ciascuno a mostrato la sua abilità roteando fiamme e lanciando in alto palloncini luminosi. Cari amici dei Salesiani, all inizio di questo nuovo anno formativo desideriamo presentarvi un breve riassunto delle nostre attività dalla fine del giugno scorso fino a settembre. 1 giugno - Animazione

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

Apertura della Settimana delle Rogazioni

Apertura della Settimana delle Rogazioni A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO Carissimi, MAGGIO GIUGNO LUGLIO 2015 il Cardinale Arcivescovo della nostra Chiesa bolognese quest anno verrà a sigillare la nostra festa della famiglia

Dettagli

FRUTTA A SCUOLA, APPREZZATE LA QUALITA E LA PUNTUALITA

FRUTTA A SCUOLA, APPREZZATE LA QUALITA E LA PUNTUALITA ANNO 2015 NUMERO 6 I NOSTRI SAGGI CERTIFICAZIONE D INGLESE GIORNATA DEL GRAZIE Pag. 2-3 Pag. 4 Pag. 5 FRUTTA A SCUOLA, APPREZZATE LA QUALITA E LA PUNTUALITA A correzione del nostro articolo sulla frutta

Dettagli

Che cosa devo fare per avere la vita? Calendario del Percorso 2015-16 per i ragazzi di V elem. ed i loro genitori

Che cosa devo fare per avere la vita? Calendario del Percorso 2015-16 per i ragazzi di V elem. ed i loro genitori Comunità pastorale S. Martino in Lambrate - SS. Nome di Maria in Milano Che cosa devo fare per avere la vita? Calendario del Percorso 2015-16 per i ragazzi di V elem. (I anno in preparazione alla Cresima)

Dettagli

PROGRAMMA dal 7 marzo al 22 marzo 2015

PROGRAMMA dal 7 marzo al 22 marzo 2015 PARROCCHIA SAN LEONARDO INTIMIANO Telefono 031 46 04 02 www.parrocchiaintimiano.org Segreteria S. Michele Cantù 031 71 46 69 Cell. don Enrico Porta 333.563 17 55 Suore Intimiano 031 56 12 76 Nr. 14 Anno

Dettagli

Lo sai mamma che... Il giornalino della Scuola dell Infanzia di Ponte nelle Alpi gestito dai genitori con la collaborazione delle insegnanti.

Lo sai mamma che... Il giornalino della Scuola dell Infanzia di Ponte nelle Alpi gestito dai genitori con la collaborazione delle insegnanti. Pronti per colorare? Lo sai mamma che... Il giornalino della Scuola dell Infanzia di Ponte nelle Alpi gestito dai genitori con la collaborazione delle insegnanti. Ringraziamo tutte le maestre e le mamme

Dettagli

37 a FIERA DI SAN LORENZO

37 a FIERA DI SAN LORENZO Patrocinio dell Amministrazione Provinciale di Ferrara FINALE EMILIA Modena CENTO Ferrara BONDENO Ferrara 37 a FIERA DI SAN LORENZO SAGRA DELLA LUMACA dal 28 Luglio al 10 Agosto 2011 Casumaro - Città della

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE SCUOLE PRIMARIE DI BREONIO, FUMANE, MARANO,S.ANNA D ALFAEDO,VALGATARA a.s.2014-15 Nelle scuole dell Infanzia e nelle scuole primarie dell Istituto Comprensivo

Dettagli

COMUNE DI CAPISTRANO

COMUNE DI CAPISTRANO COMUNE DI CAPISTRANO GRUPPO BANDISTICO CITTA DI CAPISTRANO I Raduno Bandistico Città di Capistrano, 8 Agosto 2012 a Capistrano (VV) (Calabria). Con la partecipazione dei gruppi bandistici: L Associazione

Dettagli

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 CENTRO PARROCCHIALE OSNAGO PROGRAMMA DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 È Natale È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare

Dettagli

CAPPELLA della Sapienza Università di Roma Città Universitaria La Cappella della Sapienza è una comunità cristiana presente ed operante nella realtà universitaria dell Ateneo di Roma. Si propone di essere

Dettagli

Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore

Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore Gemellaggio tra la Classe V B della Scuola Primaria G. Lodi e le Classi V A e V E della Scuola Primaria di Bollate Insegnante Carla Poppi La

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 L insegnamento della Religione Cattolica, IRC, nella scuola dell

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. Cogliere nel proprio nome un mondo di potenzialità, dono di Dio Padre. Prendere coscienza

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

CALENDARIO MANIFESTAZIONI-EVENTI 2015 Aggiornato a settembre 2015

CALENDARIO MANIFESTAZIONI-EVENTI 2015 Aggiornato a settembre 2015 Comune di Monticelli d Ongina Provincia di Piacenza CALENDARIO MANIFESTAZIONI-EVENTI 2015 Aggiornato a settembre 2015 FEBBRAIO Domenica 1 ore 15,00 POMERIGGIO IN MUSICA CON IL CORO DI CAORSO A cura della

Dettagli

Progetto Pastorale Parrocchiale

Progetto Pastorale Parrocchiale Progetto Pastorale Parrocchiale E' il desiderio dì vivere come Chiesa il nostro rapporto con Dio: Padre - Figlio - Spirito, e con ogni persona, in una comunione sempre più vera e intensa, perché ognuno

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

MISSIONI PARROCCHIALI:

MISSIONI PARROCCHIALI: MISSIONI PARROCCHIALI: BOSSICO 11 26 OTTOBRE 2008 Spesso i lontani sono gente male impressionata da noi sono spesso più esigenti che cattivi se non vi abbiamo compresi, se non siamo stati capaci di ascoltarvi

Dettagli

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 24 al 31 gennaio 2016

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 24 al 31 gennaio 2016 PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 24 al 31 gennaio 2016 DOMENICA 24 Gennaio ore 9,00-11,00 S. MESSA Presentazione Gruppo Rinnovamento nello Spirito LUNEDI' 25 Gennaio Non c'è la messa ore

Dettagli

PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009

PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009 PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009 In questo anno di difficoltà per tutti la PRO LOCO ha ritenuto di fare ogni sforzo possibile per cercare di non far pagare l ingresso al centro storico, in nessuno

Dettagli

MANIFESTAZIONI ANNO 2008

MANIFESTAZIONI ANNO 2008 GENNAIO / FEBBRAIO 2008 MANIFESTAZIONI ANNO 2008 05/01/2008 PANEVIN Pro Loco di Tarzo, Amici di Nogarolo, Pro Loco Corbanese 8/1-5/2/2008 Patrocinio carri mascherati Pro Loco di Corbanese 13-4 /1/2008

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Natale a San Giovanni e Antica Fiera di Santa Lucia

Natale a San Giovanni e Antica Fiera di Santa Lucia Natale a San Giovanni e Antica Fiera di Santa Lucia Dal 5 dicembre al 6 gennaio Partecipa al FantaNatale delle Favole, tante magiche sorprese per il tuo shopping nel Granaio!! Non perderti eventi, mercatini,

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Il Richiamo DEDICAZIONE DEL DUOMO

Il Richiamo DEDICAZIONE DEL DUOMO Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Domenica 21 ottobre 2012 DEDICAZIONE DEL DUOMO Vangelo del giorno: Giovanni 10,22-30 In quel tempo. Ricorreva a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era inverno.

Dettagli

SPETTACOLO PER LE CELEBRAZIONI DEL 40ENNALE DEL CLUB NAUTICO DI CAPODIMONTE

SPETTACOLO PER LE CELEBRAZIONI DEL 40ENNALE DEL CLUB NAUTICO DI CAPODIMONTE SPETTACOLO PER LE CELEBRAZIONI DEL 40ENNALE DEL CLUB NAUTICO DI CAPODIMONTE Nella foto: sulla prua di una imbarcazione, nel vento del lago, l'attuale Presidente del Club Nautico Capodimonte stringe la

Dettagli

* Attività pastorali della parrocchia per formare:

* Attività pastorali della parrocchia per formare: OBIETTIVO PASTORALE GENERALE: La parrocchia è luogo privilegiato di crescita nella fede attraverso la catechesi, la frequenza ai Sacramenti, la preghiera comune, la comunione e il servizio. * Attività

Dettagli

Preso in mano uno strumento subito suonano insieme perché in gruppo è più facile imparare divertendosi.

Preso in mano uno strumento subito suonano insieme perché in gruppo è più facile imparare divertendosi. ABC ORCHESTRA: UN ORCHESTRA IN OGNI SCUOLA Le orchestre sono molto più che strutture artistiche, ma modello di vita sociale perché cantare e suonare assieme significa coesistere profondamente e intimamente

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO

A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO GENNAIO FEBBRAIO 2015 Carissimi, qualcuno sta dicendo che conoscendo bene i dieci comandamenti per tutto quest anno siamo a posto! A dire il vero altri

Dettagli