SCOPRENDO LA 5^ A GIORNALINO SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCOPRENDO LA 5^ A GIORNALINO SCOLASTICO"

Transcript

1 La maestra torna dalla Scozia La maestra parte, tutti siamo dispiaciuti perchè se ne andrà, ma allo stesso tempo contenti per lei. Così continuerà ad imparare cose nuove per poi insegnarle a noi. Ora è di nuovo con noi, siamo molto contenti del suo ritorno. SCOPRENDO LA 5^ A GIORNALINO SCOLASTICO Redattore Capo: Soli Katja Vice-redattore: Carrella Chiara Collaboratori: Specchiarrelli S., Errichiello G., Degli Esposti L., Bellucci C., Fraulini G., Grandi G., Mondaini N. La maestra torna dalla Scozia! La maestra parte e torna dopo una settimana: Sono molto contenta del mio viaggio Continua a pagina 2. Gita alla Rocca di Vignola Si parte alla mattina e si torna di pomeriggio, dopo un laboratorio artistico alla Rocca e una visita guidata alla Scala a Chiocciola del Palazzo Barozzi Continua a pagina 2. Visita al Resto del Carlino Dopo il viaggio in autobus Da Vignola a Modena si arriva al Resto del Carlino. Un giornalista ci accoglie e ci fa da guida nella sede. Dopo la merenda con le maestre si torna a scuola. Continua a pagina 3. Che tempo fa in classe 5^ A Consultiamo il cartellone della classe scoprendo come si comportano gli alunni. Continua a pag. 4 1 Bar Calvino Il bar nella scuola. Organizzato da nonni, genitori e parenti. Continua a pagina 6. I nostri lavori nel futuro Cosa faremo una volta diventati adulti. Continua a pagina 8. Si può cambiare Vediamo cosa si può cambiare nella scuola. Continua a pag. 4 Commemorazione dell eccidio di Pratomavore Si arriva al monumento, dopo la celebrazione si torna a scuola Continua a pagina 3. Curiosità della vita di Italo Calvino Dove è nato e vissuto colui che ha dato il nome alla scuola Continua a pagina 8.

2 Cronaca delle gite e dei viaggi di istruzione La maestra Francesca torna dalla Scozia Quest anno alcune scuole elementari di Vignola hanno vinto l Erasmus+ e ciò ha fatto sì che i docenti potessero stare una settimana in diversi luoghi della Gran Bretagna. La maestra Francesca è andata a Dunfermline dove è stata accolta da una famiglia. Tutte le mattine andava ad una scuola dove imparava l inglese e alcune tecniche per insegnarlo. Ha assaggiato diverse pietanze di cui alcune molto buone, ma dopo aver chiesto di che cosa erano fatte una si è rifiutata di mangiarla. È andata a visitare la cittadina di Saint Andrews di cui ci ha portato le fotografie. È tornata a scuola molto soddisfatta del viaggio, anche se quando è arrivata ha avuto una brutta sorpresa: la maestra Maria Teresa ci ha sgridato per il comportamento scorretto avuto con la supplente. Saint Andrews Saint Andrews Intervista alla maestra Francesca: - Signora maestra lei è stata soddisfatta del suo viaggio? - Sì, molto, perché avere stimoli nuovi dopo tanti anni che si insegna ti dà ancora più entusiasmo. -Ha risentito del cambiamento causato dal viaggio? - Sì, ho risentito del cambiamento. - In che cittadina è andata? - Sono andata in una cittadina scozzese chiamata Dunfermline. - La famiglia che l ha accolta è stata ospitale con lei? - Sì, è stata molto ospitale con me, ad esempio tutte le sere mi preparavano la cena.. - Che cosa le hanno insegnato? - Intanto ho avuto conferma della correttezza della mia metodologia; poi mi hanno fatto imparare nuove tecniche considerate molto stimolanti per gli alunni. - Ci ritornerebbe, in Scozia, se avesse l opportunità? - Sì, molto volentieri, perché è sempre stato il mio sogno. Questa volta ci sono andata per un attività legata al lavoro ma, la prossima volta spero di andarci in vacanza. Possiamo capire dalle risposte della maestra che l attività è stata alquanto gradita, forse non solo da lei, ma anche da altri insegnanti. Il comportamento da parte nostra è stato molto scorretto, perché l aggiornamento della nostra insegnante serve soprattutto a noi, poiché ci dà l opportunità di imparare cose nuove attraverso metodi più innovativi. K. Soli 2 Visita alla Rocca di Vignola La Fondazione di Vignola, per l ottavo anno consecutivo, ha organizzato per le scuole visite guidate e laboratori storici e didattici alla Rocca di Vignola. A questo progetto ha aderito anche la classe 5^A, della scuola primaria Italo Calvino, infatti il 4 marzo gli alunni, accompagnati dalle maestre, hanno partecipato alla visita guidata e al laboratorio Una Rocca di stemmi. Molti alunni hanno detto che è stata molto interessante la visita guidata perché, grazie a un grande lavoro di restauro, hanno potuto ammirare i dipinti e gli affreschi delle sala dei Leoni e dei Leopardi, della sala degli Anelli, e in particolare della sala degli Stemmi. Infatti nel laboratorio gli alunni hanno dovuto riprodurre e colorare con una tecnica pittorica particolare alcuni stemmi visti durante la visita. Nel castello sono presenti tre torri tra cui la torre del Pennello che è in ristrutturazione. La ristrutturazione sarà ultimata a settembre e durante l inaugurazione verrà organizzata una mostra con i disegni fatti dagli studenti nei laboratori didattici. N. Mondaini, M. Pagliuso Rocca di Vignola Il progetto in classe

3 Cronaca delle gite e dei viaggi di istruzione Uscita al Resto del Carlino Il 18/03/2015 la classe 5^a della Scuola Primaria I. Calvino è andata in visita alla sede di Modena Il Resto del Carlino per fare capire ai ragazzi l importanza e la storia di questo giornale. Appena scesi dal pullman gli ha accolti una guida che li ha portati all interno della sede. Emozionatissimi gli alunni si sono seduti in una sala, dove hanno ascoltato le notizie che la guida riferiva loro. Hanno scoperto che il Carlino, ovvero la storia del Carlino, è nato da una specie di moneta cioè, al tempo delle lire invece che arti di resto due centesimi ti davano un giornale e quindi da li deriva il suo nome. Dopo una serie di domande, che la guida ha risposto con sicurezza, i ragazzini soddisfatti si sono immersi nel magico mondo del giornale. La guida gli ha fatto fare un giro per gli uffici, erano tutti colorati e vivaci e questo ha reso gli alunni allegri. La sede di Modena non è molto grande ma a sufficienza per accogliere 24 ragazzi e le loro insegnanti. All uscita della struttura le maestre hanno fatto fare una sosta agli alunni prima di riprendere il pullman facendogli fare merenda. Affamati si sono precipitati tutti intorno a una panchina rotonda per mangiare. Dopo quella breve sosta tutti sul pullman per tornare a casa. Un altra bellissima e interessante visita per la classe 5^a. Angelica Bonetti COMMEMORAZIONE DELL ECCIDIO DI PRATOMAVORE Il 14 febbraio 2015 le classi quinte della scuola I. CALVINO di Vignola hanno partecipato alla commemorazione dell eccidio di PRATOMAVORE, alla presenza delle autorità. Ma cosa è successo a PRATOMAVORE quel giorno di tanti anni fa? IL 13 febbraio 1945 a PRATOMAVORE, a Vignola, vennero impiccati dai tedeschi per rappresaglia 8 partigiani. Venne imposta l esposizione dei cadaveri per due giorni per terrorizzare la popolazione. Questa commemorazione si celebra ogni anno, per non dimenticare i nostri caduti. Nicolò Adamantini La classe 5 A delle Calvino alla commemorazione Giornalisti per un giorno Il monumento ai caduti di Pratomavore In redazione 3

4 Cronaca locale Cronaca rosa La coppietta più popolare della classe 5^A Quest anno si sono formate molte coppie, ma una sola ha colpito di più: la coppia più breve della classe. Intervista alla coppia: - Perché vi siete lasciati? - Ci siamo lasciati perché uno non si fidava dell altra. - Come avete scoperto che eravate innamorati? - Ci siamo confessati che eravamo attratti uno dell altra. - Chi è stato a fare il primo passo tra voi due? - Nessuno, perché ci siamo accorti nello stesso momento che stavamo bene insieme. - Per quanto tempo siete stati una coppia? - Purtroppo per poco tempo perché appunto mancava la fiducia. - Riuscirete a dimenticarvi velocemente del periodo che avete trascorso insieme? - Probabilmente sì. - Pensate di poter iniziare una nuova storia con altre persone? - Non lo sappiamo, speriamo di sì. Questa è stata una delle coppie più popolari perché lo sapeva tutta la classe: i due non hanno voluto tenere nascosto a nessuno il fatto che si erano fidanzati. Giulia Fraulini Che tempo fa in classe 5^A Quest anno nella nostra classe c è un cartellone sul quale, in base al proprio comportamento, ogni alunno mette, a cadenza settimanale, SOLE, NUVOLA o TEMPORALE. Osserviamo il cartellone del comportamento: OTTOBRE: La maggior parte degli alunni ha avuto una settimana soleggiata, c è stata qualche nuvola e qualche temporale. NOVEMBRE: In questo mese la situazione rispecchia quella di ottobre, prevale il sole e compaiono qua e là alcune nuvole e alcuni temporali. DICEMBRE E GENNAIO: Questi mesi sono stati soleggiati, gli alunni hanno avuto un buon comportamento. FEBBRAIO E MARZO: Febbraio è stato soleggiato, a marzo prevale il sole, ma solo in un periodo perché ultimamente si sono verificati diversi episodi che hanno portato numerosi temporali e nuvole. Dato che marzo non è finito, speriamo che il sole compaia più spesso. Simona Specchiarelli Fatti negativi in 5^A L anno scolastico era cominciato bene, ma poi sono successe cose orribili: ci sono state botte, litigate, bugie... Era divertente subito, poi un incubo. Per questo è arrivato il dirigente che ha fatto paura a tutti gli alunni. E successo anche che il bagno si è allagato e non si sa ancora chi sia stato; secondo alcuni era un bagno che perdeva. Non ne abbiamo saputo più nulla. A proposito di litigate, ci sono stati alcuni alunni che per un periodo hanno avuto rapporti non buoni e ci sono state litigate dolorose. Le botte sono state soprattutto tra due alunni, qualche volta è successo in palestra. Di bugie ce ne sono state tante, alcune anche grosse. Ci sono state anche molte prese in giro, spesso così offensive che era impossibile non starci male. Elia Ercolano 4

5 Cronaca locale COSA SUCCEDE ALLE CALVINO...? Il 6 marzo alla scuola I Calvino al 4 piano durante la ricreazione è successo un episodio spiacevole: il bagno dei maschi è stato allagato! A tutt'oggi non si è ancora scoperto il colpevole, ma ci sono vari bambini sospettati dalle insegnanti. Le bidelle molto arrabbiate hanno subito avvertito le maestre che si sono messe prontamente alla ricerca del colpevole. Ultimamente il fatto si è ripetuto e anche questa volta, nonostante le minacce di azioni punitive di gruppo per far si che il colpevole si costituisse per non far punire gli amici, purtroppo non ci sono stati risultati e i sospettati rimaniamo tutti noi maschi. Luca Degli Esposti Pavimento bagnato Bagno della scuola Numerosi infortuni in classe 5^A Quest anno ci sono stati molti più infortuni rispetto agli altri anni. Non si spiega precisamente il perché forse il motivo è che siamo diventati più maldestri. Nella nostra classe ci sono stati quattro infortuni di cui due non molto gravi e gli ultimi un po di più. - Giulia che cosa ti sei fratturata? - Mi sono fratturata parzialmente la rotula del ginocchio destro. - Dove e quando ti sei fratturata il ginocchio? - Mi sono fratturata il ginocchio a casa di mia nonna mentre scendevo le scale, in un giorno di dicembre. - Ti ha fatto male o hai sentito poco dolore? - Subito, quando sono caduta, non mi ha fatto male ma, dopo, ho incominciato a sentire dolore. - Sei contenta di aver tolto la fasciatura? - Si, sono decisamente contenta di aver tolto la fasciatura. Giulia Fraulini è stata una delle infortunate più gravi, perché per circa un mese ha dovuto tenere una fasciatura al ginocchio, muovendosi solo con le stampelle. Anche Giulia Grandi è stata intervistata e ha risposto alle domande con frasi simili a quelle di Giulia Fraulini. Giulia Grandi è stata, con Giulia Fraulini, un infortunata abbastanza grave ma, a differenza di lei, si è fratturata parte del malleolo. Questa frattura l ha costretta a girare a scuola con le stampelle e in gita con la sedia a rotelle. Le infortunate meno gravi sono state Angelica e Marika. Angelica si è procurata una storta al polso e al dito mentre faceva sport. Marika si è slogata un polso cadendo in palestra. - Giulia Ricchi & Giulia Grandi Per ridere un po... 5

6 Gli appuntamenti Bar Calvino Alla scuola ITALO CALVINO due volte all'anno le insegnanti e genitori organizzano un BAR nella mensa della scuola. Questo avvenimento viene organizzato per raccogliere soldi per poter comprare materiale didattico per la scuola. I piatti non vengono preparati dalle cuoche... ma dai genitori o dai famigliari degli alunni!! Le insegnanti informano gli alunnii che ai propri genitori di preparare dolci o torte, senza aggiungere panna crema o ingredienti a cui il proprio figlio o figlia possa essere allergico!!! I piatti dovranno essere portati a scuola la mattina in cui si svolgerà il BAR CALVINO. Esso inizierà alle 7:00 circa fino alle 9:30. Se non si ha voglia di mangiare si può sempre acquistare il dolce che si vuole!!! I genitori sono pregati di mettere il dolce dentro una busta di plastica per alimenti, con un cartellino con il nome e gli ingredienti con cui è stato fatto il dolce. Anche le insegnanti sono invitate a prendere parte a questa iniziativa e godersi una buonissima colazione prima dell'inizio delle lezioni. Ci possono andare anche i bambini, ma sono pregati di essere accompagnati da un adulto!!! Martina Menabue 6

7 Le nostre opinioni SI PUO CAMBIARE Facendo una una dettagliata indagine sulle cose che gli alunni della classe 5 A vorrebbero cambiare nella scuola ho scoperto che, innanzitutto, la maggior parte degli alunni vorrebbe una palestra più grande e poter fare più ore di attività motoria. Hanno chiesto anche di poter cambiare l'ora di pallavolo con una di basket. Il motivo di questa scelta è data dal fatto che gli alunni preferiscono muoversi piuttosto che studiare. Invece il resto della classe ha chiesto più manutenzione alla scuola, più intervallo, avere laboratori... Insomma dalla mia accurata indagine ho scoperto che lo sport per i ragazzi di oggi è essenziale. Chiara Carrella I NOSTRI LAVORI DEL FUTURO Quest anno io e i miei compagni di classe abbiamo scritto un articolo di cronaca su vari argomenti. Il mio riguarderà cosa vorremmo fare da grandi. Dopo aver domandato a tutti i miei compagni quale potrebbe essere il loro futuro lavoro, è risultato che il quello di calciatore è il mestiere più ambito, l hanno votato ben tre persone: Matias Manzini, Nicolò Mondaini e Federico Balestrazzi. In ordine seguono: il cuoco votato da Lorenzo Vandelli e Alex Fraulini, istruttrice di nuoto da Marika Pagliuso e Giulia Grandi, istruttrici di ginnastica artistica da Ramona Vandelli e Giulia Fraulini, giornalista da Angelica Bonetti e Camilla Bellucci, l estetista da Giulia Ricchi e Chiara Carrella, medico da Ilaria Barbieri e Nadia, motociclista da Andrea Ippoliti e Elia Ercolano; tutti questi sono in parità. Gli ultimi meno scelti sono: il detective da Giulia Ericchiello, la maestra di danza da Katja Soli, il camionista da Nicolò Adamantini, l insegnante di fisica da Sara, la pattinatrice da Martina Menabue, e infine, ma non meno importante, la veterinaria da Simona Specchiarelli. In totale la classe è formata da 25 persone ma due di queste si sono volute astenere dall intervista. Chiara Carrella 7

8 La cultura CURIOSITÀ SULLA VITA DI ITALO CALVINO Molti dei nostri lettori si chiederanno: Ma chi era Italo Calvino, colui che ha dato il nome alla nostra scuola? Questo è quello che vi voglio raccontare. Non ci crederete, Italo Calvino è nato nel 1923 sull' isola di Cuba, in America latina,(caraibi), ma da genitori italiani. Suo padre si chiamava Mario ed era un agronomo originario di Sanremo trasferitosi a Cuba per lavoro e la madre, Eva Mameli (non fatevi ingannare dal nome perché non era parente del Mameli che ha scritto l'inno nazionale italiano), era originaria di Sassari e dopo aver lavorato come assistente ad una cattedra di botanica nell'università di Padova ottenne la libera docenza nel Dopo la prima guerra Mondiale i due, conosciutisi anni indietro, si sposano e si trasferiscono a Cuba dove Mario coltivava canne da zucchero. Poi però la famiglia ritornò a Sanremo, cosa già decisa dalla nascita di Italo, che lì visse felice. In seguito Calvino disse di non ricordare nulla dei primi due anni trascorsi a Cuba. Nel periodo della giovinezza scoprì di avere un interesse per la scrittura e il disegno e comincia a scrivere poesie, brevi racconti e testi teatrali che metterà in scena e disegna vignette e caricature, che verranno pubblicate da alcuni quotidiani. Durante gli anni del Liceo, Calvino verrà sospeso dalle lezioni di religione. Infatti la famiglia Calvino non aveva una religione e professarne una diversa dalla propria o iniziare da un momento a l'altro senza aver e affermato questo allo Stato poteva portarti in tribunale! Calvino però, in un' intervista, rilasciò la seguente dichiarazione: Non credo che essere esonerato dalle lezioni di religione mi abbia provocato disagi o timidezza a integrarmi con i miei coetanei. L'inizio della seconda guerra mondiale lo portò a soffrire delle esperienze negative e da quel momento cominciò a vedere tutto il mondo da una prospettiva diversa e fantasticava per sopportare la sofferenza. Il nome partigiano di Calvino era Sandiago così chiamato perché era nato a Sandiago de Las Vegas. L'esperienza della guerra è raccontata in alcuni suoi libri. Calvino tornò al suo luogo di nascita per sposarsi con Chichita e ritornò in Italia a Roma dove si stabilì con la moglie e il figlio di lei. Morì a 62 anni stroncato da un ictus nella villa sul territorio toscano dove trascorreva le ultime vacanze. Così ci lasciò un simbolo della letteratura italiana, restano però le sue opere che noi ancora oggi possiamo apprezzare e che ci parlano di lui, come Marcovaldo un classico intramontabile, molto attuale ed adatto a noi ragazzi. Mi immagino Italo Calvino che ci guarda da lassù come un giocoliere delle parole con le sue mille espressioni diverse per ogni occasione; chissà cosa pensa di noi studenti della scuola intitolata a lui tra le nuvole candide e soffici? Camilla Bellucci 8

9 La cronaca sportiva Il gioco del calcio di Nicolò Mondaini Nicolò Mondaini è un bambino nato nell anno 2004, vive a Vignola ma la passione per il calcio lo ha portato a frequentare l Associazione Calcistica del Sassuolo. Inizialmente ha iniziato ad allenarsi nella Vignolese, poi è passato all Olimpia Vignola Calcio e 3 anni fa è stato scelto dal Sassuolo, squadra professionistica della provincia di Modena e viene allenato dal mister Marco Costi. Il suo numero di maglia è il 4 e gioca a centrocampo sulla sinistra. Ha fatto una volta il capitano e il vice capitano. Da grande vuole continuare a fare il calciatore e giocare nella Juventus. Il suo momento più emozionante è stato quando è stato convocato dal Sassuolo. Matias Manzini Intervista a Matias Oggi ho il piacere di intervistare Matias mio compagno di classe e giocatore dell'union Olimpia di Vignola. Matias gioca a calcio da 5 anni, fa il terzino destro. Nella sua squadra si trova bene. Gli ho chiesto se gli piacerebbe cambiare ruolo e mi ha risposto di no perché è il suo ruolo preferito. Fortunatamente in questi anni non ha mai subito infortuni, se diventasse un campione gli piacerebbe giocare nella Juventus. Lorenzo Vandelli Per ridere un po Come si chiama il piu elegante sarto giapponese? Sum Isura!... il miglior cuoco cinese? Ciai Un Ovin?... il piu famoso tuffatore italiano? Cado de Panza!... il piu famoso medico inglese? Sir Inga Giulia Errichiello 9

10 La cronaca sportiva Gli sport in classe 5^A Lo sport più popolare nella classe 5 A (cioè al primo posto) è il calcio praticato da: Andrea Ippoliti, Matias Manzini, Nicolò Mondaini, Elia Ercolano, Federico Balestrazzi, Angelica Bonetti. Ecco l intervista a Nicolò Mondaini il più bravo giocatore della classe. - Quando hai iniziato a fare calcio? Ho iniziato a fare calcio a 5 anni. - Quanti allenatori hai avuto e hai sempre avuto lo stesso gruppo? Ho avuto 5 allenatori. No non ho avuto sempre lo stesso gruppo,ne ho cambiati 4. - Com è e che emozioni provi a fare calcio a quei livelli? È impegnativo, mi diverto e mi sfogo. Il secondo sport più popolare è danza, praticato da: Chiara Carrella, Martina Menabue, Marika Pagliuso, Katja Soli. A pari merito con danza c è ginnastica artistica, praticata da: Giulia Fraulini, Giulia Ricchi, Simona Specchiarelli, Ramona Vandelli. Ecco l intervista a Katja Soli e a Ramona Vandelli. - Quando avete iniziato a fare il vostro sport? (Katja) Ho iniziato a fare danza a 3 anni. (Ramona) Ho iniziato a fare ginnastica artistica a 6/7 anni. - Quanti insegnanti avete avuto e avete sempre avuto lo stesso gruppo? (Katja) Ho avuto 2 insegnanti (Anita Logawshka e Laura Zollot). No non ho avuto sempre lo stesso gruppo perche ho cambiato scuola di danza 2 anni fa. (Ramona) Ho avuto 12 insegnanti. No non ho avuto sempre lo stesso gruppo, ne ho cambiati 5. - Com è e che emozioni provate a fare il vostro sport? (Katja) E bello e impegnativo. Mi sento serena, tranquilla e provo come la sensazione di poter esprimere le mie emozioni in un modo diverso. (Ramona) E fantastico e impegnativo. Mi sento libera e è un modo per sfogarmi. Altri sport praticati sono: nuoto da Giulia Grandi e Luca Degli Esposti; judo da Camilla Bellucci; equitazione da Simona Specchiarelli. Invece il 28% degli alunni non praticano sport. Ramona Vandelli 10 Gli sport più praticati nella classe 5'a Gli sport sono stati da sempre una forma di benessere per l'uomo. Grazie allo sport infatti l'uomo è riuscito a mutare il suo corpo diventando una prsona forte e muscolosa. Ci sono appunto persone che fanno sport per questo o per altri motivi per esempio il divertimento o il piacere. Anche gli alunni della 5^A praticano sport e a quanto pare ci sono alunni che praticano lo stesso sport e altri no, e ci sono allievi che non lo praticano. Contando quali sport sono i più praticati si è arrivati agli sport più eseguiti dagli alunni. Infatti gli sport più praticati sono: - calcio che è praticato da 6 persone - danza che è praticata da 4 persone - ginnastica artistica che è praticata da 4 persone. E questi sono gli sport più praticati in questa classe. Pubblicità

11 Meteo IL TEMPO ATTORNO ALLA MIA SCUOLA Quest anno è avvenuto un fenomeno molto particolare, si tratta dell eclissi solare. Quest evento si verifica quando la luna passa davanti al sole, è un fatto che avviene raramente, infatti la prossima eclissi ci sarà nel Oltre all eclissi solare c è anche l eclissi lunare, succede quando la terra si colloca tra il sole e la luna perciò, quest ultima, non ricevendo la luce del sole si oscura, infatti la luna non brilla di luce propria, ma viene illuminata dal sole perché è un satellite e non una stella. In realtà le eclissi si verificano ogni quattro o cinque anni ma sono visibili da continenti diversi ed è per questo che noi assistiamo a questi spettacoli molto raramente. E stato un fenomeno bellissimo perché l ambiente è diventato sempre più cupo e al culmine dell eclissi è rimasto solo uno spicchio di sole; infatti l eclissi avvenuta pochi giorni fa era parziale. Un altro fenomeno meteorologico sempre più raro sono le forti nevicate. Gli scienziati dicono che la terra si sta surriscaldando per l inquinamento, perciò nevicherà sempre meno, infatti ogni anno le temperature aumentano sempre un pochino e nel 2050 si calcola che la neve durerà tre settimane meno di adesso. Si sta lavorando perché gli stati si mettano d accordo per inquinare meno e rimediare a questa situazione pericolosa. Andrea Ippoliti 11 Purtroppo quest anno qui da noi non è nevicato molto, quindi noi bambini non ci siamo potuti divertire giocando con la neve. Mi piace molto andare a scuola quando nevica perché all entrata e all uscita posso giocare con i miei amici in mezzo alla neve, infatti arrivo sempre a casa tutto bagnato.

12 Francesca, Katja, Angelica, Federico, Nicolò M, Lorenzo, Martina, Camilla, Simona, Giulia G., Marika, Ramona, Ilaria, Giulia E., Alex, Elia, Matias, Silvia, Giulia F. Andrea, Luca, Sara, Chiara, Giulia R., Nadia, Nicolò A. 12

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1 Inserisci il tuo nome- Your Name: E-Mail: Data : Puoi dare questa pagina al tuo insegnante per la valutazione del livello raggiunto Select correct answer and give these pages to your teacher. Adesso scegli

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Scuola Natura Lunedì 14 gennaio siamo partiti per trascorrere una settimana presso una casa-vacanza del Comune di Milano a Vacciago sul lago d Orta. Siamo partiti insieme alla classe 2 F, accompagnati

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO "ALBERTO MANZI" - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI

ISTITUTO COMPRENSIVO ALBERTO MANZI - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI ISTITUTO COMPRENSIVO "ALBERTO MANZI" - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI 1 PER QUEST ANNO DESIDEREREI Per questo nuovo inizio di anno scolastico desidererei una scuola senza atti di bullismo,

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

incontro bambini-anziani

incontro bambini-anziani Progetto di integrazione sociale: incontro bambini-anziani Tirocinante Scanderebech Roberta 1 La Fondazione Edoardo Filograna è un centro polivalente per la Terza Età che ospita attualmente circa 120 anziani

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

STORIA PERSONALE Elena Grossi, Marina Imposimato sc. pr. Baracca Laura Michelini Monica Turini sc. pr. Balducci

STORIA PERSONALE Elena Grossi, Marina Imposimato sc. pr. Baracca Laura Michelini Monica Turini sc. pr. Balducci STORIA PERSONALE Elena Grossi, Marina Imposimato sc. pr. Baracca Laura Michelini Monica Turini sc. pr. Balducci LINEA DEL TEMPO I CAMBIAMENTI NEL FISICO Prima Ora/subito Dopo Data LA GIORNATA NELLA MIA

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA SCUOLA PRIMARIA ALDA COSTA FERRARA CLASSE IV A A.S. 2014/15 PARTECIPIAMO AL CONCORSO Luciana Albieri Edizione2015 Associazione Dammi la Mano SON TUTTE BELLE LE FAMIGLIE

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni 27 gennaio 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA Film di R. Benigni Attività di approfondimento svolte in VB - Scuola Primaria A. Schmid PRIMA DEL FILM : conversazione con la

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

AREA DISCIPLINARE : ITALIANO - EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE

AREA DISCIPLINARE : ITALIANO - EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE CLASSE 4^ A -Soresina AREA DISCIPLINARE : ITALIANO - EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE FINALITA' Riflettere sulla propria identità - maschio-femmina- per imparare a valorizzare le differenze come un'opportunità

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

CARLOS E SARA VANNO A BASKET

CARLOS E SARA VANNO A BASKET CARLOS E SARA VANNO A BASKET Io comincio subito a fare i compiti perché storia, per me, è un po difficile Ciao Fatima, dove vai? Vado a casa a studiare. E tu? Io e Carlos andiamo a giocare a basket. Lui

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

Si ricorda cosa le hanno detto, come l ha saputo?

Si ricorda cosa le hanno detto, come l ha saputo? Intervista rilasciata su videocassetta dalla Sig.ra Miranda Cavaglion il 17 giugno 2003 presso la propria abitazione in Cascine Vica, Rivoli. Intervistatrice: Prof.ssa Marina Bellò. Addetto alla registrazione:

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alice (15 anni, II ITIS, 8 sett. Appr. Cooperativo, marzo-aprile 2005) E una ragazzina senza alcun problema di apprendimento

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com

200 Opportunities to Discover ITALIAN. www.second-language-now.com BASIC QUESTIONS 200 Opportunities to Discover ITALIAN Basic Questions Italian INDICE 1. SEI CAPACE DI?...3 2. TI PIACE?...4 3. COME?...5 4. QUANDO?...6 5. CHE?...7 6. COSA?...8 7. QUALE?...9 8. QUANTO?...10

Dettagli

Relazione: una giornata a Torino.

Relazione: una giornata a Torino. Relazione: una giornata a Torino. Martedì 2 febbraio 2016 noi alunni della classe 2 A del Liceo Economico Sociale Lagrangia di Vercelli siamo andati in quel che è il capoluogo della nostra regione, per

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

Bravo posa la cartella dove non passano né questo né quella! Il materiale che hai preparato in modo corretto deve essere usato.

Bravo posa la cartella dove non passano né questo né quella! Il materiale che hai preparato in modo corretto deve essere usato. Bravo posa la cartella dove non passano né questo né quella! Il materiale che hai preparato in modo corretto deve essere usato. ........ In ogni situazione occorre prestare molta attenzione. Se tanti pericoli

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele Un giorno, finita la scuola siamo passati dal bar per comprare le cicche. Eravamo a piedi, desiderosi di fare due passi all'aria aperta e di goderci la bella giornata. Quando siamo usciti dal bar è arrivato

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di febbraio 2015 Una notizia importante Le nuove etichette sui cibi e sulle bevande Sui cibi e sulle bevande

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

L integrazione scolastica degli alunni con disabilità è un [ ] processo di crescita per gli alunni con disabilità e per i loro compagni.

L integrazione scolastica degli alunni con disabilità è un [ ] processo di crescita per gli alunni con disabilità e per i loro compagni. L integrazione scolastica degli alunni con disabilità è un [ ] processo di crescita per gli alunni con disabilità e per i loro compagni. la presenza di alunni disabili non è un incidente di percorso, un

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli