SCOPRENDO LA 5^ A GIORNALINO SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCOPRENDO LA 5^ A GIORNALINO SCOLASTICO"

Transcript

1 La maestra torna dalla Scozia La maestra parte, tutti siamo dispiaciuti perchè se ne andrà, ma allo stesso tempo contenti per lei. Così continuerà ad imparare cose nuove per poi insegnarle a noi. Ora è di nuovo con noi, siamo molto contenti del suo ritorno. SCOPRENDO LA 5^ A GIORNALINO SCOLASTICO Redattore Capo: Soli Katja Vice-redattore: Carrella Chiara Collaboratori: Specchiarrelli S., Errichiello G., Degli Esposti L., Bellucci C., Fraulini G., Grandi G., Mondaini N. La maestra torna dalla Scozia! La maestra parte e torna dopo una settimana: Sono molto contenta del mio viaggio Continua a pagina 2. Gita alla Rocca di Vignola Si parte alla mattina e si torna di pomeriggio, dopo un laboratorio artistico alla Rocca e una visita guidata alla Scala a Chiocciola del Palazzo Barozzi Continua a pagina 2. Visita al Resto del Carlino Dopo il viaggio in autobus Da Vignola a Modena si arriva al Resto del Carlino. Un giornalista ci accoglie e ci fa da guida nella sede. Dopo la merenda con le maestre si torna a scuola. Continua a pagina 3. Che tempo fa in classe 5^ A Consultiamo il cartellone della classe scoprendo come si comportano gli alunni. Continua a pag. 4 1 Bar Calvino Il bar nella scuola. Organizzato da nonni, genitori e parenti. Continua a pagina 6. I nostri lavori nel futuro Cosa faremo una volta diventati adulti. Continua a pagina 8. Si può cambiare Vediamo cosa si può cambiare nella scuola. Continua a pag. 4 Commemorazione dell eccidio di Pratomavore Si arriva al monumento, dopo la celebrazione si torna a scuola Continua a pagina 3. Curiosità della vita di Italo Calvino Dove è nato e vissuto colui che ha dato il nome alla scuola Continua a pagina 8.

2 Cronaca delle gite e dei viaggi di istruzione La maestra Francesca torna dalla Scozia Quest anno alcune scuole elementari di Vignola hanno vinto l Erasmus+ e ciò ha fatto sì che i docenti potessero stare una settimana in diversi luoghi della Gran Bretagna. La maestra Francesca è andata a Dunfermline dove è stata accolta da una famiglia. Tutte le mattine andava ad una scuola dove imparava l inglese e alcune tecniche per insegnarlo. Ha assaggiato diverse pietanze di cui alcune molto buone, ma dopo aver chiesto di che cosa erano fatte una si è rifiutata di mangiarla. È andata a visitare la cittadina di Saint Andrews di cui ci ha portato le fotografie. È tornata a scuola molto soddisfatta del viaggio, anche se quando è arrivata ha avuto una brutta sorpresa: la maestra Maria Teresa ci ha sgridato per il comportamento scorretto avuto con la supplente. Saint Andrews Saint Andrews Intervista alla maestra Francesca: - Signora maestra lei è stata soddisfatta del suo viaggio? - Sì, molto, perché avere stimoli nuovi dopo tanti anni che si insegna ti dà ancora più entusiasmo. -Ha risentito del cambiamento causato dal viaggio? - Sì, ho risentito del cambiamento. - In che cittadina è andata? - Sono andata in una cittadina scozzese chiamata Dunfermline. - La famiglia che l ha accolta è stata ospitale con lei? - Sì, è stata molto ospitale con me, ad esempio tutte le sere mi preparavano la cena.. - Che cosa le hanno insegnato? - Intanto ho avuto conferma della correttezza della mia metodologia; poi mi hanno fatto imparare nuove tecniche considerate molto stimolanti per gli alunni. - Ci ritornerebbe, in Scozia, se avesse l opportunità? - Sì, molto volentieri, perché è sempre stato il mio sogno. Questa volta ci sono andata per un attività legata al lavoro ma, la prossima volta spero di andarci in vacanza. Possiamo capire dalle risposte della maestra che l attività è stata alquanto gradita, forse non solo da lei, ma anche da altri insegnanti. Il comportamento da parte nostra è stato molto scorretto, perché l aggiornamento della nostra insegnante serve soprattutto a noi, poiché ci dà l opportunità di imparare cose nuove attraverso metodi più innovativi. K. Soli 2 Visita alla Rocca di Vignola La Fondazione di Vignola, per l ottavo anno consecutivo, ha organizzato per le scuole visite guidate e laboratori storici e didattici alla Rocca di Vignola. A questo progetto ha aderito anche la classe 5^A, della scuola primaria Italo Calvino, infatti il 4 marzo gli alunni, accompagnati dalle maestre, hanno partecipato alla visita guidata e al laboratorio Una Rocca di stemmi. Molti alunni hanno detto che è stata molto interessante la visita guidata perché, grazie a un grande lavoro di restauro, hanno potuto ammirare i dipinti e gli affreschi delle sala dei Leoni e dei Leopardi, della sala degli Anelli, e in particolare della sala degli Stemmi. Infatti nel laboratorio gli alunni hanno dovuto riprodurre e colorare con una tecnica pittorica particolare alcuni stemmi visti durante la visita. Nel castello sono presenti tre torri tra cui la torre del Pennello che è in ristrutturazione. La ristrutturazione sarà ultimata a settembre e durante l inaugurazione verrà organizzata una mostra con i disegni fatti dagli studenti nei laboratori didattici. N. Mondaini, M. Pagliuso Rocca di Vignola Il progetto in classe

3 Cronaca delle gite e dei viaggi di istruzione Uscita al Resto del Carlino Il 18/03/2015 la classe 5^a della Scuola Primaria I. Calvino è andata in visita alla sede di Modena Il Resto del Carlino per fare capire ai ragazzi l importanza e la storia di questo giornale. Appena scesi dal pullman gli ha accolti una guida che li ha portati all interno della sede. Emozionatissimi gli alunni si sono seduti in una sala, dove hanno ascoltato le notizie che la guida riferiva loro. Hanno scoperto che il Carlino, ovvero la storia del Carlino, è nato da una specie di moneta cioè, al tempo delle lire invece che arti di resto due centesimi ti davano un giornale e quindi da li deriva il suo nome. Dopo una serie di domande, che la guida ha risposto con sicurezza, i ragazzini soddisfatti si sono immersi nel magico mondo del giornale. La guida gli ha fatto fare un giro per gli uffici, erano tutti colorati e vivaci e questo ha reso gli alunni allegri. La sede di Modena non è molto grande ma a sufficienza per accogliere 24 ragazzi e le loro insegnanti. All uscita della struttura le maestre hanno fatto fare una sosta agli alunni prima di riprendere il pullman facendogli fare merenda. Affamati si sono precipitati tutti intorno a una panchina rotonda per mangiare. Dopo quella breve sosta tutti sul pullman per tornare a casa. Un altra bellissima e interessante visita per la classe 5^a. Angelica Bonetti COMMEMORAZIONE DELL ECCIDIO DI PRATOMAVORE Il 14 febbraio 2015 le classi quinte della scuola I. CALVINO di Vignola hanno partecipato alla commemorazione dell eccidio di PRATOMAVORE, alla presenza delle autorità. Ma cosa è successo a PRATOMAVORE quel giorno di tanti anni fa? IL 13 febbraio 1945 a PRATOMAVORE, a Vignola, vennero impiccati dai tedeschi per rappresaglia 8 partigiani. Venne imposta l esposizione dei cadaveri per due giorni per terrorizzare la popolazione. Questa commemorazione si celebra ogni anno, per non dimenticare i nostri caduti. Nicolò Adamantini La classe 5 A delle Calvino alla commemorazione Giornalisti per un giorno Il monumento ai caduti di Pratomavore In redazione 3

4 Cronaca locale Cronaca rosa La coppietta più popolare della classe 5^A Quest anno si sono formate molte coppie, ma una sola ha colpito di più: la coppia più breve della classe. Intervista alla coppia: - Perché vi siete lasciati? - Ci siamo lasciati perché uno non si fidava dell altra. - Come avete scoperto che eravate innamorati? - Ci siamo confessati che eravamo attratti uno dell altra. - Chi è stato a fare il primo passo tra voi due? - Nessuno, perché ci siamo accorti nello stesso momento che stavamo bene insieme. - Per quanto tempo siete stati una coppia? - Purtroppo per poco tempo perché appunto mancava la fiducia. - Riuscirete a dimenticarvi velocemente del periodo che avete trascorso insieme? - Probabilmente sì. - Pensate di poter iniziare una nuova storia con altre persone? - Non lo sappiamo, speriamo di sì. Questa è stata una delle coppie più popolari perché lo sapeva tutta la classe: i due non hanno voluto tenere nascosto a nessuno il fatto che si erano fidanzati. Giulia Fraulini Che tempo fa in classe 5^A Quest anno nella nostra classe c è un cartellone sul quale, in base al proprio comportamento, ogni alunno mette, a cadenza settimanale, SOLE, NUVOLA o TEMPORALE. Osserviamo il cartellone del comportamento: OTTOBRE: La maggior parte degli alunni ha avuto una settimana soleggiata, c è stata qualche nuvola e qualche temporale. NOVEMBRE: In questo mese la situazione rispecchia quella di ottobre, prevale il sole e compaiono qua e là alcune nuvole e alcuni temporali. DICEMBRE E GENNAIO: Questi mesi sono stati soleggiati, gli alunni hanno avuto un buon comportamento. FEBBRAIO E MARZO: Febbraio è stato soleggiato, a marzo prevale il sole, ma solo in un periodo perché ultimamente si sono verificati diversi episodi che hanno portato numerosi temporali e nuvole. Dato che marzo non è finito, speriamo che il sole compaia più spesso. Simona Specchiarelli Fatti negativi in 5^A L anno scolastico era cominciato bene, ma poi sono successe cose orribili: ci sono state botte, litigate, bugie... Era divertente subito, poi un incubo. Per questo è arrivato il dirigente che ha fatto paura a tutti gli alunni. E successo anche che il bagno si è allagato e non si sa ancora chi sia stato; secondo alcuni era un bagno che perdeva. Non ne abbiamo saputo più nulla. A proposito di litigate, ci sono stati alcuni alunni che per un periodo hanno avuto rapporti non buoni e ci sono state litigate dolorose. Le botte sono state soprattutto tra due alunni, qualche volta è successo in palestra. Di bugie ce ne sono state tante, alcune anche grosse. Ci sono state anche molte prese in giro, spesso così offensive che era impossibile non starci male. Elia Ercolano 4

5 Cronaca locale COSA SUCCEDE ALLE CALVINO...? Il 6 marzo alla scuola I Calvino al 4 piano durante la ricreazione è successo un episodio spiacevole: il bagno dei maschi è stato allagato! A tutt'oggi non si è ancora scoperto il colpevole, ma ci sono vari bambini sospettati dalle insegnanti. Le bidelle molto arrabbiate hanno subito avvertito le maestre che si sono messe prontamente alla ricerca del colpevole. Ultimamente il fatto si è ripetuto e anche questa volta, nonostante le minacce di azioni punitive di gruppo per far si che il colpevole si costituisse per non far punire gli amici, purtroppo non ci sono stati risultati e i sospettati rimaniamo tutti noi maschi. Luca Degli Esposti Pavimento bagnato Bagno della scuola Numerosi infortuni in classe 5^A Quest anno ci sono stati molti più infortuni rispetto agli altri anni. Non si spiega precisamente il perché forse il motivo è che siamo diventati più maldestri. Nella nostra classe ci sono stati quattro infortuni di cui due non molto gravi e gli ultimi un po di più. - Giulia che cosa ti sei fratturata? - Mi sono fratturata parzialmente la rotula del ginocchio destro. - Dove e quando ti sei fratturata il ginocchio? - Mi sono fratturata il ginocchio a casa di mia nonna mentre scendevo le scale, in un giorno di dicembre. - Ti ha fatto male o hai sentito poco dolore? - Subito, quando sono caduta, non mi ha fatto male ma, dopo, ho incominciato a sentire dolore. - Sei contenta di aver tolto la fasciatura? - Si, sono decisamente contenta di aver tolto la fasciatura. Giulia Fraulini è stata una delle infortunate più gravi, perché per circa un mese ha dovuto tenere una fasciatura al ginocchio, muovendosi solo con le stampelle. Anche Giulia Grandi è stata intervistata e ha risposto alle domande con frasi simili a quelle di Giulia Fraulini. Giulia Grandi è stata, con Giulia Fraulini, un infortunata abbastanza grave ma, a differenza di lei, si è fratturata parte del malleolo. Questa frattura l ha costretta a girare a scuola con le stampelle e in gita con la sedia a rotelle. Le infortunate meno gravi sono state Angelica e Marika. Angelica si è procurata una storta al polso e al dito mentre faceva sport. Marika si è slogata un polso cadendo in palestra. - Giulia Ricchi & Giulia Grandi Per ridere un po... 5

6 Gli appuntamenti Bar Calvino Alla scuola ITALO CALVINO due volte all'anno le insegnanti e genitori organizzano un BAR nella mensa della scuola. Questo avvenimento viene organizzato per raccogliere soldi per poter comprare materiale didattico per la scuola. I piatti non vengono preparati dalle cuoche... ma dai genitori o dai famigliari degli alunni!! Le insegnanti informano gli alunnii che ai propri genitori di preparare dolci o torte, senza aggiungere panna crema o ingredienti a cui il proprio figlio o figlia possa essere allergico!!! I piatti dovranno essere portati a scuola la mattina in cui si svolgerà il BAR CALVINO. Esso inizierà alle 7:00 circa fino alle 9:30. Se non si ha voglia di mangiare si può sempre acquistare il dolce che si vuole!!! I genitori sono pregati di mettere il dolce dentro una busta di plastica per alimenti, con un cartellino con il nome e gli ingredienti con cui è stato fatto il dolce. Anche le insegnanti sono invitate a prendere parte a questa iniziativa e godersi una buonissima colazione prima dell'inizio delle lezioni. Ci possono andare anche i bambini, ma sono pregati di essere accompagnati da un adulto!!! Martina Menabue 6

7 Le nostre opinioni SI PUO CAMBIARE Facendo una una dettagliata indagine sulle cose che gli alunni della classe 5 A vorrebbero cambiare nella scuola ho scoperto che, innanzitutto, la maggior parte degli alunni vorrebbe una palestra più grande e poter fare più ore di attività motoria. Hanno chiesto anche di poter cambiare l'ora di pallavolo con una di basket. Il motivo di questa scelta è data dal fatto che gli alunni preferiscono muoversi piuttosto che studiare. Invece il resto della classe ha chiesto più manutenzione alla scuola, più intervallo, avere laboratori... Insomma dalla mia accurata indagine ho scoperto che lo sport per i ragazzi di oggi è essenziale. Chiara Carrella I NOSTRI LAVORI DEL FUTURO Quest anno io e i miei compagni di classe abbiamo scritto un articolo di cronaca su vari argomenti. Il mio riguarderà cosa vorremmo fare da grandi. Dopo aver domandato a tutti i miei compagni quale potrebbe essere il loro futuro lavoro, è risultato che il quello di calciatore è il mestiere più ambito, l hanno votato ben tre persone: Matias Manzini, Nicolò Mondaini e Federico Balestrazzi. In ordine seguono: il cuoco votato da Lorenzo Vandelli e Alex Fraulini, istruttrice di nuoto da Marika Pagliuso e Giulia Grandi, istruttrici di ginnastica artistica da Ramona Vandelli e Giulia Fraulini, giornalista da Angelica Bonetti e Camilla Bellucci, l estetista da Giulia Ricchi e Chiara Carrella, medico da Ilaria Barbieri e Nadia, motociclista da Andrea Ippoliti e Elia Ercolano; tutti questi sono in parità. Gli ultimi meno scelti sono: il detective da Giulia Ericchiello, la maestra di danza da Katja Soli, il camionista da Nicolò Adamantini, l insegnante di fisica da Sara, la pattinatrice da Martina Menabue, e infine, ma non meno importante, la veterinaria da Simona Specchiarelli. In totale la classe è formata da 25 persone ma due di queste si sono volute astenere dall intervista. Chiara Carrella 7

8 La cultura CURIOSITÀ SULLA VITA DI ITALO CALVINO Molti dei nostri lettori si chiederanno: Ma chi era Italo Calvino, colui che ha dato il nome alla nostra scuola? Questo è quello che vi voglio raccontare. Non ci crederete, Italo Calvino è nato nel 1923 sull' isola di Cuba, in America latina,(caraibi), ma da genitori italiani. Suo padre si chiamava Mario ed era un agronomo originario di Sanremo trasferitosi a Cuba per lavoro e la madre, Eva Mameli (non fatevi ingannare dal nome perché non era parente del Mameli che ha scritto l'inno nazionale italiano), era originaria di Sassari e dopo aver lavorato come assistente ad una cattedra di botanica nell'università di Padova ottenne la libera docenza nel Dopo la prima guerra Mondiale i due, conosciutisi anni indietro, si sposano e si trasferiscono a Cuba dove Mario coltivava canne da zucchero. Poi però la famiglia ritornò a Sanremo, cosa già decisa dalla nascita di Italo, che lì visse felice. In seguito Calvino disse di non ricordare nulla dei primi due anni trascorsi a Cuba. Nel periodo della giovinezza scoprì di avere un interesse per la scrittura e il disegno e comincia a scrivere poesie, brevi racconti e testi teatrali che metterà in scena e disegna vignette e caricature, che verranno pubblicate da alcuni quotidiani. Durante gli anni del Liceo, Calvino verrà sospeso dalle lezioni di religione. Infatti la famiglia Calvino non aveva una religione e professarne una diversa dalla propria o iniziare da un momento a l'altro senza aver e affermato questo allo Stato poteva portarti in tribunale! Calvino però, in un' intervista, rilasciò la seguente dichiarazione: Non credo che essere esonerato dalle lezioni di religione mi abbia provocato disagi o timidezza a integrarmi con i miei coetanei. L'inizio della seconda guerra mondiale lo portò a soffrire delle esperienze negative e da quel momento cominciò a vedere tutto il mondo da una prospettiva diversa e fantasticava per sopportare la sofferenza. Il nome partigiano di Calvino era Sandiago così chiamato perché era nato a Sandiago de Las Vegas. L'esperienza della guerra è raccontata in alcuni suoi libri. Calvino tornò al suo luogo di nascita per sposarsi con Chichita e ritornò in Italia a Roma dove si stabilì con la moglie e il figlio di lei. Morì a 62 anni stroncato da un ictus nella villa sul territorio toscano dove trascorreva le ultime vacanze. Così ci lasciò un simbolo della letteratura italiana, restano però le sue opere che noi ancora oggi possiamo apprezzare e che ci parlano di lui, come Marcovaldo un classico intramontabile, molto attuale ed adatto a noi ragazzi. Mi immagino Italo Calvino che ci guarda da lassù come un giocoliere delle parole con le sue mille espressioni diverse per ogni occasione; chissà cosa pensa di noi studenti della scuola intitolata a lui tra le nuvole candide e soffici? Camilla Bellucci 8

9 La cronaca sportiva Il gioco del calcio di Nicolò Mondaini Nicolò Mondaini è un bambino nato nell anno 2004, vive a Vignola ma la passione per il calcio lo ha portato a frequentare l Associazione Calcistica del Sassuolo. Inizialmente ha iniziato ad allenarsi nella Vignolese, poi è passato all Olimpia Vignola Calcio e 3 anni fa è stato scelto dal Sassuolo, squadra professionistica della provincia di Modena e viene allenato dal mister Marco Costi. Il suo numero di maglia è il 4 e gioca a centrocampo sulla sinistra. Ha fatto una volta il capitano e il vice capitano. Da grande vuole continuare a fare il calciatore e giocare nella Juventus. Il suo momento più emozionante è stato quando è stato convocato dal Sassuolo. Matias Manzini Intervista a Matias Oggi ho il piacere di intervistare Matias mio compagno di classe e giocatore dell'union Olimpia di Vignola. Matias gioca a calcio da 5 anni, fa il terzino destro. Nella sua squadra si trova bene. Gli ho chiesto se gli piacerebbe cambiare ruolo e mi ha risposto di no perché è il suo ruolo preferito. Fortunatamente in questi anni non ha mai subito infortuni, se diventasse un campione gli piacerebbe giocare nella Juventus. Lorenzo Vandelli Per ridere un po Come si chiama il piu elegante sarto giapponese? Sum Isura!... il miglior cuoco cinese? Ciai Un Ovin?... il piu famoso tuffatore italiano? Cado de Panza!... il piu famoso medico inglese? Sir Inga Giulia Errichiello 9

10 La cronaca sportiva Gli sport in classe 5^A Lo sport più popolare nella classe 5 A (cioè al primo posto) è il calcio praticato da: Andrea Ippoliti, Matias Manzini, Nicolò Mondaini, Elia Ercolano, Federico Balestrazzi, Angelica Bonetti. Ecco l intervista a Nicolò Mondaini il più bravo giocatore della classe. - Quando hai iniziato a fare calcio? Ho iniziato a fare calcio a 5 anni. - Quanti allenatori hai avuto e hai sempre avuto lo stesso gruppo? Ho avuto 5 allenatori. No non ho avuto sempre lo stesso gruppo,ne ho cambiati 4. - Com è e che emozioni provi a fare calcio a quei livelli? È impegnativo, mi diverto e mi sfogo. Il secondo sport più popolare è danza, praticato da: Chiara Carrella, Martina Menabue, Marika Pagliuso, Katja Soli. A pari merito con danza c è ginnastica artistica, praticata da: Giulia Fraulini, Giulia Ricchi, Simona Specchiarelli, Ramona Vandelli. Ecco l intervista a Katja Soli e a Ramona Vandelli. - Quando avete iniziato a fare il vostro sport? (Katja) Ho iniziato a fare danza a 3 anni. (Ramona) Ho iniziato a fare ginnastica artistica a 6/7 anni. - Quanti insegnanti avete avuto e avete sempre avuto lo stesso gruppo? (Katja) Ho avuto 2 insegnanti (Anita Logawshka e Laura Zollot). No non ho avuto sempre lo stesso gruppo perche ho cambiato scuola di danza 2 anni fa. (Ramona) Ho avuto 12 insegnanti. No non ho avuto sempre lo stesso gruppo, ne ho cambiati 5. - Com è e che emozioni provate a fare il vostro sport? (Katja) E bello e impegnativo. Mi sento serena, tranquilla e provo come la sensazione di poter esprimere le mie emozioni in un modo diverso. (Ramona) E fantastico e impegnativo. Mi sento libera e è un modo per sfogarmi. Altri sport praticati sono: nuoto da Giulia Grandi e Luca Degli Esposti; judo da Camilla Bellucci; equitazione da Simona Specchiarelli. Invece il 28% degli alunni non praticano sport. Ramona Vandelli 10 Gli sport più praticati nella classe 5'a Gli sport sono stati da sempre una forma di benessere per l'uomo. Grazie allo sport infatti l'uomo è riuscito a mutare il suo corpo diventando una prsona forte e muscolosa. Ci sono appunto persone che fanno sport per questo o per altri motivi per esempio il divertimento o il piacere. Anche gli alunni della 5^A praticano sport e a quanto pare ci sono alunni che praticano lo stesso sport e altri no, e ci sono allievi che non lo praticano. Contando quali sport sono i più praticati si è arrivati agli sport più eseguiti dagli alunni. Infatti gli sport più praticati sono: - calcio che è praticato da 6 persone - danza che è praticata da 4 persone - ginnastica artistica che è praticata da 4 persone. E questi sono gli sport più praticati in questa classe. Pubblicità

11 Meteo IL TEMPO ATTORNO ALLA MIA SCUOLA Quest anno è avvenuto un fenomeno molto particolare, si tratta dell eclissi solare. Quest evento si verifica quando la luna passa davanti al sole, è un fatto che avviene raramente, infatti la prossima eclissi ci sarà nel Oltre all eclissi solare c è anche l eclissi lunare, succede quando la terra si colloca tra il sole e la luna perciò, quest ultima, non ricevendo la luce del sole si oscura, infatti la luna non brilla di luce propria, ma viene illuminata dal sole perché è un satellite e non una stella. In realtà le eclissi si verificano ogni quattro o cinque anni ma sono visibili da continenti diversi ed è per questo che noi assistiamo a questi spettacoli molto raramente. E stato un fenomeno bellissimo perché l ambiente è diventato sempre più cupo e al culmine dell eclissi è rimasto solo uno spicchio di sole; infatti l eclissi avvenuta pochi giorni fa era parziale. Un altro fenomeno meteorologico sempre più raro sono le forti nevicate. Gli scienziati dicono che la terra si sta surriscaldando per l inquinamento, perciò nevicherà sempre meno, infatti ogni anno le temperature aumentano sempre un pochino e nel 2050 si calcola che la neve durerà tre settimane meno di adesso. Si sta lavorando perché gli stati si mettano d accordo per inquinare meno e rimediare a questa situazione pericolosa. Andrea Ippoliti 11 Purtroppo quest anno qui da noi non è nevicato molto, quindi noi bambini non ci siamo potuti divertire giocando con la neve. Mi piace molto andare a scuola quando nevica perché all entrata e all uscita posso giocare con i miei amici in mezzo alla neve, infatti arrivo sempre a casa tutto bagnato.

12 Francesca, Katja, Angelica, Federico, Nicolò M, Lorenzo, Martina, Camilla, Simona, Giulia G., Marika, Ramona, Ilaria, Giulia E., Alex, Elia, Matias, Silvia, Giulia F. Andrea, Luca, Sara, Chiara, Giulia R., Nadia, Nicolò A. 12

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita"

Consigli di lettura alla Libreria Rinascita Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita" Pagine d Estate: proposte di letture per l estate 2014 Quest'iniziativa vuole incentivare il gusto per la lettura e avvicinare i preadolescenti ai testi di

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

GENNAIO 2011. download www.maecla.it. Esperienza didattica nella scuola primaria a cura di Giuseppe Amato ( alias Davide Tamatoni )

GENNAIO 2011. download www.maecla.it. Esperienza didattica nella scuola primaria a cura di Giuseppe Amato ( alias Davide Tamatoni ) Esperienza didattica nella scuola primaria a cura di Giuseppe Amato ( alias Davide Tamatoni ) I NUMERI NEGATIVI Lezione tratta da http://www.maecla.it/bibliotecamatematica/af_file/damore_oliva_numeri/mat_fant_classe4.pdf

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari '' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari Io ho tanto coraggio ma certe volte non lo dimostro. Per esempio: io ho coraggio a dire in faccia le cose, ma qualche volta no perché non mi fido e allora

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

IL DIALOGO COME FORMA E STRUMENTO DI SVILUPPO DELLA PERSONA UMANA

IL DIALOGO COME FORMA E STRUMENTO DI SVILUPPO DELLA PERSONA UMANA Nuove Indicazioni Nazionali Progetto di formazione e ricerca della Bassa Veronese degli istituti: IC Bovolone, IC Cerea, IC Salizzole, IC Nogara, IC Cerea, IC Minerbe Percorso di ricerca azione sviluppato

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli