Dicembre 2012 Numero 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dicembre 2012 Numero 2"

Transcript

1 Dicembre 2012 Numero 2 Fortunatamente siamo riusciti a pubblicare il secondo numero prima della fine del Mondo!! Scherzi a parte we re back! Il mese di novembre è stato molto produttivo: abbiamo avuto l opportunità di intervistare Paolo Mieli e il deputato Andrea Orlando, abbiamo stilato un articolo sulla recente alluvione e anche un interessantissima riflessione sulle Nuove Generazioni. Ovviamente non ci siamo dimenticati del Natale! Abbiamo sfornato per voi una ricetta squisita in cui potrete cimentarvi, una lista di dieci motivi per amare/odiare il Natale e molto altro ancora. Insomma, anche questa volta, ci siamo cimentati su fronti molto diversi, compreso quello musicale, partendo dalla biografia di Guccini per arrivare alla promozione di uno spettacolo musicale organizzato da Gloria Clemente. Buona lettura e buone feste! La Redazione

2 SOMMARIO INTERVISTE Intervista ad A.Orlando Intervista a P.Mieli Intervista alla redazione di Tribuks ATTUALITA Libera: Gazebo della Memoria Alluvione Banco alimentare Buon Mercato I giovani e il web Disney s Carol s I Maya e la fine del mondo SPORT Resoconto sportivo 2012 NATALE Natale consumistico e solidale 10 motivi per amare/odiare il Natale Ricetta Natalizia RECENSIONI e BIOGRAFIE Francesco Guccini Deep purple SPAZIO CREATIVO E CURIOSITA Poesia: Cascata di lacrime

3

4 La politica secondo Andrea Orlando In data 10 dicembre 2012 parte della nostra Redazione ha avuto l opportunità straordinaria di intervistare il deputato Andrea Orlando. Dopo una presentazione in cui ci ha raccontato il suo percorso politico, elencando alcuni ruoli da lui occupati come quello di consigliere comunale della nostra città nel 1990, di amministratore locale nel 2000 e di responsabile dell organizzazione del Partito Democratico nel 2007, e una spiegazione dei rami della politica e dell amministrazione da lui intrapresi (bilancio, giustizia, antimafia), abbiamo posto la prima domanda. Che cosa l ha spinta ad entrare in politica?. Sono sempre stato affetto da questa malattia, inizia scherzosamente, ma per poter capire il mio avvicinamento alla politica dovete prima di tutto sapere che ai miei tempi la situazione era molto diversa da quella attuale. Erano gli anni del Partito Comunista, nonché un tempo di azione collettiva forte e di cambiamenti piuttosto significativi. Iniziai a partecipare alle mobilitazioni studentesche sia nell ambito liceale che in quello universitario, interessandomi sempre di più alla politica. Ci tengo a sottolineare che la mia è stata una scelta molto personale e che non è stata influenzata dai miei genitori, ma che, anzi, ha suscitato in casa diverse polemiche. Considerato che fa parte della commissione antimafia, può spiegarci che tipo di interventi può fare lo stato per contrastare la criminalità organizzata?. La prima vera cosa da fare è ammettere l esistenza della mafia nella nostra città, in particolare nel paese di Sarzana. La mafia assume spesso il controllo sulle attività edilizie e i trasporti, soprattutto l autotrasporto su gomme. Dobbiamo interrogarci sulle persone con cui abbiamo a che fare, sulle nuove costruzioni e sulla provenienza delle risorse con cui vengono edificate: spesso un continuo cambio di titolare da parte di un attività è sintomo di presenza di un organizzazione mafiosa. Gli enti locali in particolar modo dovrebbero incrementare la vigilanza, ma è importante anche il ruolo della scuola che deve chiarire le finalità mafiose ed istruire i ragazzi alla legalità. La grande caratteristica mafiosa è quella di effettuare una distorsione del ciclo democratico dominando la società e sospendendo la sovranità dello stato. Qual è il suo punto di vista e qual è la risposta della politica (alla vigilia di ormai quasi certe elezioni) all'influenza dell'antipolitica, di cui Beppe Grillo è promotore per eccellenza, sulla popolazione?. La risposta all antipolitica è una risposta alla crisi economica; la politica ha accettato l idea che i problemi dell economia si risolvessero da soli, ma non poteva essere così. Per anni si è lasciato che la ricchezza non corrispondesse ad una reale produzione passando dall essere un paese molto ricco nel 1980 alla situazione attuale. Questo meccanismo ad un certo punto è andato in crisi e questo è il risultato. Ritengo, inoltre, che sia del tutto errata un uscita dall Unione Europea, come predica Grillo, ma che piuttosto si debbano cambiare alcune condizioni con le quali vi facciamo parte. C è bisogno di un ritorno ad una riflessione profonda. E cosa pensa del governo Monti e delle relative dimissioni?. Penso che il gesto di Monti sia stato un gesto di responsabilità e intelligenza politica. C era la necessità di stabilizzare le finanze del paese ma ora la colpa viene attribuita a chi ha messo le toppe e non a chi ha fatto i buchi, e questo è sbagliato. Come mai alle primarie del PD i sedicenni, quest anno, non hanno avuto la possibilità di votare?.

5 Questo è stato sicuramente un errore dovuto al prevalere di un principio di cautela anche relativamente alle situazioni dei ragazzi delle altre città italiane. Penso che sia utile per i cittadini scegliere i proprio candidati e ritengo che debba essere fatta una legge affinché non ci siano più incomprensioni. Secondo lei è giusto che un parlamentare sotto processo possa continuare il suo lavoro in Parlamento nonostante il primo o il secondo grado dell accusa del Tribunale lo ritenga colpevole? Non crede che questo modifichi la credibilità del nostro paese?. Credo sia opportuno fare una distinzione tra reati e reati; qualora si presentasse anche solo il sospetto di frode allo Stato e di organizzazione mafiosa si dovrebbe ricorrere alla sospensione dell attività parlamentare, così come avviene per i reati contro la persona e la pubblica amministrazione. Infine è stato lui a porci una domanda piuttosto inaspettata, ovvero che idea avessimo della politica. Sono emersi due punti di vista. Un idea orrenda. La politica al giorno d oggi sembra solo una corsa interminabile all autoaffermazione e all arricchimento; non fa il bene comune. Ascoltando la televisione, leggendo giornali ed interviste, emergono fatti sempre più vergognosi e azioni disdicevoli compiute da personaggi che, invece di rappresentare il paese, non fanno che farlo affondare. Ed è brutto avere diciassette anni e vedere che il tuo paese è spesso governato da personaggi che non si comportano lealmente e dignitosamente. L altra opinione si è rivelata più ottimista e fiduciosa di un possibile arrivo ad un governo stabile, affermando che possiamo ancora cambiare le cose. Il nascente presidio di Libera alla Spezia, afferma la referente, è un inizio e un modo per cambiare, nel piccolo, la situazione. Giulia Miele II B

6 Conversazione con Paolo Mieli La dodicesima edizione del Premio Exodus ha visto la premiazione di Paolo Mieli, giornalista, storico, già direttore di importanti testate come Il Corriere della Sera, La Stampa, nonché ex presidente della Rai. La manifestazione ricorda il contributo alla lotta contro il nazifascismo che la città della Spezia ha dato alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando i portuali salvarono oltre quattromila ebrei, caricandoli sulla nave Exodus e facendoli arrivare nella loro terra. Prima della cerimonia in Sala Dante, Giulia Miele ed io abbiamo rivolto alcune domande a Paolo Mieli, che ha risposto con disponibilità e gentilezza, arricchendo il nostro piccolo bagaglio di conoscenza. Lei ha sempre analizzato e raccontato il conflitto tra Israele e Palestina con obiettività. La sua serietà nel trattare questo delicato argomento si deve di più all educazione che ha ricevuto o agli studi storici che ha fatto? Le domando ciò, perché in un certo senso lei è parte in causa, visto che proviene da una famiglia ebraica. La mia obiettività deriva, soprattutto, dagli studi che ho fatto. Sono nato in una famiglia in parte ebraica, perché sono figlio di padre ebreo e madre non ebrea; come voi sapete, per la legge ebraica non sono considerato ebreo, ma nel mio cuore mi sento tale. La conoscenza storica mi porta a pensare che questo è un conflitto dove non c è una parte che abbia ragione ed una parte che abbia torto; l unico modo per uscirne è mettere un punto e a capo e ricominciare come si fece nel dopoguerra, con l olocausto. L informazione ci aiuta a decodificare la realtà. Secondo lei è meglio avere una opinione esplicitamente orientata, come insegna il modello anglosassone, oppure è meglio descrivere oggettivamente i fatti? Per noi ragazzi, che vogliamo capire davvero una situazione difficile come quella israelopalestinese, è difficile arrivare ad una verità assoluta. Lei ha detto nella domanda che il modello anglosassone è quello esplicitamente orientato, mentre invece è quello obiettivo. Ciò non vuol dire che il giornalista non abbia un opinione, vuol dire che prima di manifestare la sua opinione si premura di darne conto; perciò, chi scrive nel

7 giornalismo anglosassone (che rimane un modello per tutti coloro che fanno informazione) lascia spazio al lettore affinché faccia le proprie considerazioni, elabori una propria idea. Per quanto riguarda voi ragazzi, quando leggete dovete vedere, innanzitutto, se gli argomenti sono esposti in modo corretto, poi non dovete accontentarvi, ma informarvi ancora attraverso altre fonti. La verità non esiste. La conoscenza deve cercare di modificare il punto di partenza. Informazione libera. Che cosa pensa del caso Sallusti? La libertà di stampa è data dalla pluralità. Se leggete sempre un solo giornale, questo non va bene, dovete abituarvi ad ascoltare più voci. Sallusti, secondo me, ha ricevuto una condanna spropositata. Il suo caso segna un brutto momento nella storia del giornalismo italiano. Le ultime rivolte studentesche ed operaie, in Italia, la fanno pensare ad un nuovo 68? No. Ogni volta che c è una protesta in strada si dice che sia un nuovo 68. Queste sono rivendicazioni fisiologiche. Il Premio Exodus quest anno è dedicato alla memoria e alla dignità. Cosa si deve fare per non dimenticare? Se dovessi metterle in ordine gerarchico, collocherei al primo posto la memoria, perché consente a tutti di ricordare gli errori del passato, quindi rende consapevoli ed è la consapevolezza la base necessaria a salvaguardare la dignità dell uomo. Non esiste dignità senza memoria. Bisogna sempre guardare al passato per capire gli eventi. A scuola ci viene fornita l idea della cultura come strumento per migliorare noi stessi e il mondo. E davvero così? Ultimamente abbiamo sentito che figli di famiglie mafiose intraprendono carriere universitarie fino ad occupare ruoli di prestigio. C è una speranza per noi, al di là delle scorciatoie e delle raccomandazioni? La cultura cambia davvero le cose? La cultura serve in sé. Coloro che vanno avanti grazie a concorsi truccati non sono colti. La cultura è un altra cosa. Prima o poi, nella vita, chi possiede una vera cultura viene premiato, acquista rispetto e considerazione sociale. I giovani come voi non devono scoraggiarsi, devono credere nella possibilità di un futuro roseo. Diletta Bufo II B

8 Tribuks: la tribù del libro Si è tenuta recentemente a Pisa la X rassegna del Pisa Book Festival con tutta una serie di interessanti esposizioni, incontri e presentazione di nuovi libri. Al Festival, quest anno, ha fatto il suo ingresso per la prima volta il nuovissimo sito Tribuks. Tribuks è un social network che cerca di mettere in contatto i quattro principali soggetti del mondo del libro: lettori, autori, editori e librai. A tale proposito, Beatrice Morelli, Tommaso Pistelli, Serena Ariodonte ed io, abbiamo intervistato alcuni partecipanti al Festival e membri di Tribuks, come Chiara Valenzano, Silvia Ferrari, e il vice Direttore di Tribuks in persona Damiano Moscatelli, per conoscere un po più da vicino che cosa sia Tribuks veramente e quali siano i suoi intenti. Grazie a tale sito, tutti gli appassionati lettori, scrittori ed anche editori piccoli e medi possono ritrovarsi per discutere insieme e avere nuovi spunti per le loro letture, scambiare idee e commenti, pubblicare eventi letterari, offrire preziosi suggerimenti su letture ed eventi legati al tema. Ma soprattutto, come è emerso dall intervista, a Tribuks vengono accettati anche manoscritti per un eventuale pubblicazione. In tal senso, Tribuks ha finora raccolto circa quaranta prototipi di romanzi inediti di scrittori in erba, tra cui quattro di questi verranno sottoposti al vaglio di alcuni editori. Si sono rivelati, per questo, importanti i rapporti di collaborazione che Tribuks è riuscito a stabilire durante il Festival, con enti come Libraccio, o lo stesso Ebay, il cui scopo è quello di dare in futuro dei riconoscimenti e delle opportunità concrete ai giovani romanzieri. Comunque Tribuks non accetta come nuove proposte soltanto romanzi o narrativa in genere, ma raccoglie anche scritti di poesia e musica, allargando così il suo spettro d azione ed ha tutta l intenzione di evolvere e di crescere per poter in futuro anche offrire posti di lavoro ai giovani. Perché così una passione possa diventare anche un occupazione a tutti gli effetti. Al momento, non fanno parte di Tribuks solo laureati in Lettere, ma anche ad esempio, in Economia e Commercio, che danno il loro apporto alla gestione aziendale del sito. Ad oggi, Tribuks è ancora in versione beta, che significa che in un certo senso è ancora in stadio quasi embrionale e sicuramente provvisorio, ma il Webmaster si sta muovendo e sta lavorando affinchè tutte le funzioni che il sito può offrire siano rese pubbliche, compresa la creazione di App. Va infine ricordato che è assolutamente facile iscriversi : non ci sono limiti di età, i requisiti necessari sono soltanto un nome, una data di nascita e un indirizzo e questo rende ancora più facile ed accattivante l appartenenza a tale tribù. Pertanto, lunga vita a Tribuks e mille auguri da parte di tutti noi! Luca Murer, IV B

9 Anche La Spezia è Libera Libera è memoria e impegno. Memoria, perché ogni vittima di mafia ha il diritto di essere ricordata; impegno perché è nostro dovere far sì che accada. Per questo motivo sabato 22 dicembre tutto il Presidio si riunirà in Piazza del Bastione proprio per rinnovare la nostra promessa di memoria e impegno. Troverete un grande gazebo sul quale saranno visibili i nomi e le storie di tutti coloro che hanno perso la vita nella lotta contro la mafia; e ci saremo anche noi, che vogliamo continuare ciò per cui loro hanno sacrificato tutto. Conoscerete Antonino Agostino, il poliziotto morto davanti agli occhi del padre, Peppino Impastato, giovane che, figlio di una famiglia mafiosa, sentiva il bisogno e la voglia di legalità e giustizia. Conoscerete Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i grandiosi magistrati che per la prima volta hanno istituito il più grande processo contro Cosa Nostra a Palermo. E ancora saprete del piccolo Giuseppe Di Matteo, sciolto nell'acido a soli 13 anni perché aveva una sola colpa: era figlio di un collaboratore di giustizia. Non dobbiamo permettere che questi uomini, e molti altri, vengano dimenticati. Quello che ci aspetterà il 22 dicembre è il nostro primo grande evento, ma alcuni di voi hanno già avuto modo di conoscerci l'8 e il 9 dicembre, quando sempre in Piazza del Bastione abbiamo dato vita alla nostra attività: abbiamo chiesto un contributo e un appoggio ai cittadini, e la risposta è stata positiva. Questo ci ha dato la forza di continuare il nostro percorso, perché anche la nostra città deve sapere della presenza della criminalità organizzata nei suoi quartieri: la forza della mafia sta proprio nell'indifferenza delle persone, quindi vi aspettiamo il 22 dalle 16:30 alle 18:30 per condividere con noi questa grande esperienza. Valeria La Mattina e Caterina Fabiano II B

10 11 Novembre 2012: L incubo dell alluvione ritorna ad Aulla A distanza di solo un anno la città di Aulla e le zone limitrofe del suo comune sono state nuovamente colpite dall incubo dell alluvione. Nella notte tra il 10 e l 11 novembre scorso, dopo due giorni di pioggia incessante, il torrente Aulella, in piena, ha travolto e fatto crollare un ponte in località Serricciolo, una frazione di Aulla, sul quale corre la strada statale del Passo del Cerreto. A restare danneggiate sono state anche le condutture del gas, 'strappate' dal cedimento del ponte e diverse frazioni di Aulla sono risultate anche prive di elettricità per svariati giorni. Una delle zone più colpite è stata quella di Pallerone, dove l Aulella ha travolto un altro piccolo ponte che conduce alla località di Giordanello, abitata da diverse famiglie che risultano, ad oggi, senza possibilità di tornare alle proprie abitazioni, se non attraverso strade secondarie, buie e poco asfaltate. Proseguendo verso Aulla, il quartiere più colpito è stato il Quartiere Gobetti, dove l Aulella ha esondato, alimentato anche dal canale della Dorbola. Il bilancio dei danni è grave e pesantissimo: cinque famiglie dapprima fatte evacuare hanno poi perso completamente tutto, e molte altre, le cui abitazioni si trovano sul lato fiume, hanno riportato danni enormi. Fortemente colpito anche il Sert di Aulla e il Servizio di Igiene Mentale, dove i locali sono stati allagati e sono state travolte e perdute la maggioranza delle auto di servizio. Ho raccolto diverse testimonianze dalle persone colpite di quel Quartiere, dal momento che la tragedia mi tocca particolarmente da vicino, essendo anche il Quartiere in cui abito e avendo visto in questi giorni piangere e disperarsi persone care che hanno subito pesantissimi danni alle loro abitazioni e alle loro attività. Particolarmente toccante è la testimonianza del mio vicino di casa, Roberto Mazzoni, da sempre residente nel Quartiere; gli racconta di quanto sia rimasto impressionato, nel cuore della notte, dal minaccioso rumore del fiume e di come, una volta resosi conto di ciò che stava accadendo, ha subito capito la gravità della situazione. Il fiume formava vere e proprie onde che si abbattevano con violenza sui pali del traliccio della ferrovia e travolgevano senza pietà ogni cosa che trovavano lungo il loro percorso. Il suo intervento tempestivo è stato di grande aiuto per molti abitanti del quartiere, che, allertati, hanno potuto salvare almeno l automobile. Purtroppo per altre persone non c è stato nulla da fare: l acqua ha travolto le loro abitazioni e sono riusciti a malapena a mettersi in salvo. A causa di questo imprevedibile evento, le attività commerciali sono state messe in ginocchio e una di quelle maggiormente colpite, è il negozio Nilde Fiori. Intervistando la titolare, Monica Bellani, ho raccolto ulteriori dati: all alba del mattino seguente, la Bellani, ha trovato la sua attività commerciale allagata, con un muro d acqua alto oltre due metri che ha interamente ricoperto tutti i suoi fondi commerciali, devastando e distruggendo ogni cosa al suo interno. L esondazione dell Aulella ha formato, come dice la Bellani, una pericolosa onda che ha occupato di forza tutti gli spazi a sua disposizione, devastando e travolgendo, ogni cosa. Poche le persone che hanno potuto mettere in salvo i propri oggetti personali, la pericolosità dell acqua impediva ogni forma di opposizione e l unica cosa da fare, era solo salvare la propria vita. La forza dell onda ha distrutto completamente i magazzini del negozio Nilde Fiori e, a detta di un tecnico intervenuto per dare un bilancio dei danni, la forza dell acqua è stata tale da essere superiore al suo peso, solo così si spiegano i danni gravissimi che essa ha provocato. L amarezza delle persone che ho potuto ascoltare è tanta, oltre il dispiacere oggettivo per i danni subiti ci sono ancora tanti interrogativi non perfettamente chiariti e che meritano una risposta. La domanda che più preme è: si poteva in qualche modo prevedere un alluvione simile intervenendo preventivamente per impedire che ciò accadesse? Gli eventi meteorologici di per sé estremi, quali siccità, piogge torrenziali e uragani, da qualche anno sono ancora più intensi e violenti, amplificati dai cambiamenti climatici e dal surriscaldamento degli oceani causa tempeste di proporzioni enormi. Ma il fatto che siano i cambiamenti climatici a scatenare le cosiddette bombe d acqua, è un aggravante per i morti e per i danni immensi causati da questi fenomeni naturali. Le dichiarazioni di Gian Vito Graziano, presidente

11 dell Ordine Nazionale dei Geologi, seguite all alluvione di Genova e Roma dello scorso anno suonano quanto mai attuali oggi, all indomani delle esondazioni ed alluvioni che hanno colpito la Toscana, l Umbria ed il Lazio. Spiegava Graziano in un intervista rilasciata al Corriere della Sera: Le bombe d acqua sono un evento che si manifesta ultimamente con più frequenza e viene attribuito ai cambiamenti climatici. Si discute sull impatto che abbia avuto l uomo nel favorirli, ma essi sono un evento naturale e in quanto tale si può fare poco. Però l impatto disastroso che hanno sulla popolazione, quello è in gran parte, se non totalmente, colpa nostra che, passata l onda emotiva delle catastrofi, facciamo sempre pochissimo. I fiumi hanno una memoria storica, bisogna evitare di costruire laddove un tempo scorrevano i corsi d acqua con la loro impetuosità dirompente. Molti edifici andrebbero abbattuti e bisognerebbe lavorare maggiormente sui piani di assetto idrogeologico e sulla pulizia dei fiumi. Ogni volta che costruiamo consumiamo un pezzetto di suolo, e questo fa sì che l acqua piovana scorra in superficie senza essere riassorbita. In questi casi arrivano nelle fognature e nei fiumi quantità d acqua troppo grandi per essere smaltite. I fiumi si riprendono il loro legittimo spazio ed esondano. Servono misure compensative: quando si costruisce ci si deve chiedere dove convogliare l acqua e lasciare quale spazio al fiume. Serve rispettare legge urbanistica esistente o rivederla in funzione di questi cambiamenti. Secondo Nicola Casagli, membro della Commissione Grandi Rischi e docente di geologia applicata all Università di Firenze, la speculazione edilizia e la speculazione agricola sono due dei fronti cruciali su cui bisogna intervenire per arginare i danni dei disastri naturali: incoscienti sono coloro che hanno usato e usano il territorio per i loro interessi, abbandonando le coltivazioni tradizionali e spargendo cemento. I muretti, le canalizzazioni curate hanno lasciato il posto ai vigneti più redditizi, l agricoltura familiare è stata soppiantata da quella industriale che è meno attenta al territorio. Credo che tali autorevoli parole parlino da sé e spieghino al meglio la situazione e cosa possa e debba sensibilizzare tutti noi davanti a tali tristi e preoccupanti avvenimenti al fine che tra le persone comuni la parola pioggia non equivalga più a panico, terrore. Luca Murer, IV B

12 Buon Mercato in piazza: raccolta oggetti e beni alimentari per i più bisognosi Se vi state chiedendo che cosa fare di quel maglione vecchio che non vi va più, oppure state crescendo e non avete più posto in camera per i vostri giocattoli... questa è la soluzione migliore. L iniziativa del Buon Mercato nasce da un altro progetto più grande, partito nel 2005: il Tavolo delle Povertà, che comprende istituzioni (come il governo) e associazioni di volontariato per la povertà (per esempio San. Vincenzo, Croce Rossa Femminile, varie parrocchie...). In questo contesto è stato analizzato il quadro della situazione delle associazioni di volontariato alla Spezia, ed è emersa l esigenza di un nuovo tipo di attività. Nasce così il Buon Mercato, che si basa sulla legge 155 del Buon Samaritano (2003), la quale esplicita che le associazioni di volontariato hanno il permesso di raccogliere generi alimentari che i negozi non possono vendere. E così, una volta a settimana, precisamente il sabato dalle alle 14.45, in Piazza del Mercato (presso i locali sotterranei dove si trovano anche i bagni), i volontari raccolgono frutta e verdura che non arriverebbero al lunedì ed altri generi alimentari generosamente donati da negozi e discount. Li puliscono, li dividono e alla fine riescono a consegnare alle persone che arrivano in cerca di un aiuto un sacchetto di frutta e uno di verdura (in cui gli alimenti non sono confezionati e garantiscono una corretta alimentazione), un sacchetto di pane ed altri beni come saponi, omogeneizzati e tolvolta anche dolci. Le uniche informazioni richieste dai volontari sono la provenienza (per questioni di statistica) e il numero di persone in famiglia (per regolare la quantità di alimenti da rilasciare). La raccolta e la consegna di vestiti e giocattoli, che inizialmente venivano effettuate solo dalle parrocchie, non erano in programma e sono subentrate successivamente, data la discreta disponibilità di offerta. Ci racconta una volontaria del Buon Mercato di quanto sia appagante regalare ad una bimba che non possiede giocattoli, una bambola e vedere la gioia nei suoi occhi mentre la stringe a sé: basta questo per esser ripagati del tempo dedicato al volontariato. L invito che viene fatto ai giovani è di leggere, leggere molto, soprattutto giornali locali o semplicemente locandine, essere informati e divulgare ciò che si sa è già un modo per collaborare. Se avete

13 dei capi di abbigliamento che non vi stanno, o dei giocattoli che non usate più, potete portarli al Buon Mercato; se potete regalare un po del vostro tempo per quest iniziativa, sarete ben accolti. C è bisogno di tanto aiuto e di volontari che, purtroppo, scarseggiano. Basterebbe un giorno, un ora, dieci minuti del vostro tempo da dedicare a questo servizio. Se avete del tempo, e scegliete di impiegarlo in questo modo, la soddisfazione sarà di certo immensa. Quindi cerchiamo di dare qualcosa di nostro, che sia un oggetto o un po di tempo... in fondo ormai è Natale, giusto? E a Natale siamo tutti obbligatoriamente più buoni. Irene De Giorgi IV B Ylenia Parbuono IV B 16 Giornata Nazionale della Colletta Come ogni anno l ultimo sabato di novembre si è svolta la Giornata nazionale della Colletta Alimentare. Quest evento coinvolge da 16 anni - la prima edizione risale al volontari in oltre supermercati in tutta Italia per raccogliere alimenti a lunga conservazione per più di poveri. L obbiettivo della fondazione banco alimentare, oltre che raccogliere gli alimenti donati e smistarli nelle strutture caritative, è di combattere lo spreco quotidiano (nel kg di alimenti, pari a un valore di circa 128 milioni di euro ovvero il carico di oltre tir). La ragione di fondo per cui in molti partecipano, come volontari o donatori, la intuiamo dal manifesto della GNCA: La crisi continua a cambiare la vita di molte persone. L unica possibilità è sopravvivere, sperando che tutto prima o poi passi? Perché riproporre proprio oggi la colletta alimentare? Che novità ci attendiamo? Anche dentro la difficoltà, io esisto e non mi sto dando la vita da solo, sono fatto e voluto in questo istante da Dio. Solo la riscoperta di questo rapporto originario permette di vivere ogni cosa da uomini: perché tutto è occasione per incontrare Chi mi sta dando la vita ora. Questa è la novità che ci attendiamo: poterlo incontrare ancora. Per questo ti invitiamo a partecipare insieme alla Giornata Nazionale della colletta alimentare: fare la spesa per chi ha più bisogno.

14 Quest anno nonostante la crisi sono state raccolte tonnellate di prodotti alimentari. Come volontaria voglio dare alcuni consigli a chi volesse partecipare il prossimo anno: 1. E preferibile donare alimenti a lunga conservazione ( pasta, cibo in scatola, alimenti per bambini). 2. Il banco alimentare non accetta denaro contante. 3. Per il cenone di Natale visitate il sito del Banco per scaricare gratuitamente le ricette Anti spreco. Perché ha Natale se facciamo un gesto gentile ne riceveremo un altro. Francesca Breschi, I D I giovani e il web: una risposta alla crisi Come tutti sappiamo, l Italia sta vivendo un momento di crisi politica ed economica che non interessa più ormai soltanto i capifamiglia, ma si è estesa anche alle fasce più giovani. Questo fenomeno si è configurato nel tempo in un quasi totale senso di sfiducia nelle istituzioni e nel futuro del nostro Paese e quindi degli italiani stessi. Domandando infatti ad un qualsiasi ragazzo come si vede fra una quindicina d anni, questo probabilmente risponderà che si vede a lavorare fuori dall Italia, oppure come precario. Un panorama sconfortante per una generazione che dovrebbe invece guardare serenamente e con maggior ambizione al proprio futuro. Nel caso della prima risposta abbiamo a che fare con la cosiddetta fuga dei cervelli, un fenomeno sempre più diffuso che consiste nella migrazione all estero degli intellettuali alla ricerca di un lavoro gratificante che li valorizzi quanto meritano, poichè nel nostro Paese, purtroppo, a causa dei favoritismi e delle raccomandazioni, questo viene a mancare sempre di più. Per quanto riguarda la seconda risposta invece, restiamo sul piano della scarsità del lavoro legata alla crisi economica. In questo scenario alquanto scoraggiante s innesta un fenomeno che ha recentemente preso piede fra i giovani: manifestare la propria creatività e abilità tramite il web. Come si è sentito più volte dire, noi siamo la generazione nata con i computer e questo ci ha sempre privilegiati rispetto alle generazioni passate, ma altrettante volte si è anche sentito dire che siamo una generazione poco ambiziosa, che non è in grado di badare responsabilmente a sé stessa e soprattutto di reagire alla crisi. A maggior ragione dunque, i nostri ormai compagni di vita, i computer, e in particolar modo il web, possono dimostrarsi delle valide risposte e reazioni a tale crisi politico-economica. Qualcuno potrebbe considerare la mia opinione in maniera un po riluttante, ma in realtà il mio è solo un riferimento a qualcosa che persone più intraprendenti e creative già fanno da anni e, alcune, anche con notevoli risultati. Basti pensare al fenomeno del fashion blogging, le cui due massime figure italiane sono l architetto milanese Filippo Fiora, 25 anni, creatore ed amministratore del blog Thethreef e la studentessa della Bocconi di origine cremasca Chiara Ferragni, 25 anni, creatrice ed amministratrice del blog The blonde salad. Entrambi si occupano di pubblicare

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Gianni e Antonio. Una terra da abitare

Gianni e Antonio. Una terra da abitare Gianni e Antonio Una terra da abitare 2003 Queste foto non hanno nulla di originale. Sono la memoria quotidiana di un viaggiatore qualsiasi, che si è trovato, per un tempo né breve né lungo, a essere,

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

100in1giorno M I L A N O 2 0 1 5 KIT INIZIATIVE

100in1giorno M I L A N O 2 0 1 5 KIT INIZIATIVE KIT INIZIATIVE Grazie! Per aver contribuito a portare nei parchi, strade e piazze di Milano la prima edizione italiana di 100in1giorno, proponendo un iniziativa che renderà la città un po più simile a

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015

DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015 Anno scolastico 2015/2016 anno II DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015 Siamo finalmente ritornati, non ci credevate più eh!!!, Invece ci siamo. Siamo pronti per ricominciare, per raccontarvi i primi giorni

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e Natale a Sonabilandia Era la mattina di Natale e a Sonabilandia, un paesino dove tutti sono sempre felici, non c'era buon umore e in giro non si vedeva neanche un sorriso; questo perché in tutte le case

Dettagli

Dark alice in wonderland

Dark alice in wonderland Dark alice in wonderland Laura D Agostino DARK ALICE IN WONDERLAND racconto Ad Elisa, Ciasky, Ary e al mio Bianconiglio Per aver sempre creduto in me TUTTE LE CANZONI FINISCONO MA E UN BUON MOTIVO PER

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze.

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Roberto Babini (Allenatore di base con Diploma B UEFA) svolge da 13 anni l attività di allenatore.

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Sulle Ali di Hermes LA NUOVA REDAZIONE I MOTIVI DELLA NOSTRA SCELTA. MEGA INTERVISTA ALLA REDAZIONE continua... Siamo nuovamente qui!!!

Sulle Ali di Hermes LA NUOVA REDAZIONE I MOTIVI DELLA NOSTRA SCELTA. MEGA INTERVISTA ALLA REDAZIONE continua... Siamo nuovamente qui!!! Sulle Ali di Hermes Siamo nuovamente qui!!! Gennaio 2014 LA NUOVA REDAZIONE Anno n 5 Sommario: La nuova REDA- ZIONE Mega intervista alla REDAZIONE Intervista a Gelsomina Giornata dei Diritti nella scuola

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF

LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF Comitato Unicef Emilia Romagna Comitato Unicef Bologna LABORATORIO PIGOTTE PER UNICEF presso la Casa Circondariale di Bologna Le testimonianze delle detenute e delle volontarie Le detenute: B. O. (Romania)

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

I.C. Giovanni Falcone Mappano. Scuola secondaria di primo grado Giovanni Falcone. Classe II A. Prof. Bombonati Massimiliano

I.C. Giovanni Falcone Mappano. Scuola secondaria di primo grado Giovanni Falcone. Classe II A. Prof. Bombonati Massimiliano I.C. Giovanni Falcone Mappano Scuola secondaria di primo grado Giovanni Falcone Classe II A Prof. Bombonati Massimiliano IL MIO FUTURO Il mio futuro lo vorrei così, come il sole che splende e la pioggia

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura

MIGRANTI. La classe I B. incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti. Progetto di intercultura MIGRANTI La classe I B incontra la professoressa Giovanna Cipollari (CVM) docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti Progetto di intercultura Essere giovani nella società globale: in viaggio da me a

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSE QUARTA B G.Galilei VINCI INSEGNANTI: Melani Cinzia, Parri Donatella, Voli Monica, Anno Scolastico 2011-2012 COMPETENZE INTERESSATE: Raccogliere, organizzare

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006

Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006 Seminario Non luoghi qualsiasi La funzione sociale ed educativa degli Spazi per bambini e adulti Bergamo 21 novembre 2006 PAROLE E IMMAGINI PER RACCONTARE GLI SPAZI PER BAMBINI E ADULTI. Gruppo di coordinamento

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli