Dicembre 2012 Numero 2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dicembre 2012 Numero 2"

Transcript

1 Dicembre 2012 Numero 2 Fortunatamente siamo riusciti a pubblicare il secondo numero prima della fine del Mondo!! Scherzi a parte we re back! Il mese di novembre è stato molto produttivo: abbiamo avuto l opportunità di intervistare Paolo Mieli e il deputato Andrea Orlando, abbiamo stilato un articolo sulla recente alluvione e anche un interessantissima riflessione sulle Nuove Generazioni. Ovviamente non ci siamo dimenticati del Natale! Abbiamo sfornato per voi una ricetta squisita in cui potrete cimentarvi, una lista di dieci motivi per amare/odiare il Natale e molto altro ancora. Insomma, anche questa volta, ci siamo cimentati su fronti molto diversi, compreso quello musicale, partendo dalla biografia di Guccini per arrivare alla promozione di uno spettacolo musicale organizzato da Gloria Clemente. Buona lettura e buone feste! La Redazione

2 SOMMARIO INTERVISTE Intervista ad A.Orlando Intervista a P.Mieli Intervista alla redazione di Tribuks ATTUALITA Libera: Gazebo della Memoria Alluvione Banco alimentare Buon Mercato I giovani e il web Disney s Carol s I Maya e la fine del mondo SPORT Resoconto sportivo 2012 NATALE Natale consumistico e solidale 10 motivi per amare/odiare il Natale Ricetta Natalizia RECENSIONI e BIOGRAFIE Francesco Guccini Deep purple SPAZIO CREATIVO E CURIOSITA Poesia: Cascata di lacrime

3

4 La politica secondo Andrea Orlando In data 10 dicembre 2012 parte della nostra Redazione ha avuto l opportunità straordinaria di intervistare il deputato Andrea Orlando. Dopo una presentazione in cui ci ha raccontato il suo percorso politico, elencando alcuni ruoli da lui occupati come quello di consigliere comunale della nostra città nel 1990, di amministratore locale nel 2000 e di responsabile dell organizzazione del Partito Democratico nel 2007, e una spiegazione dei rami della politica e dell amministrazione da lui intrapresi (bilancio, giustizia, antimafia), abbiamo posto la prima domanda. Che cosa l ha spinta ad entrare in politica?. Sono sempre stato affetto da questa malattia, inizia scherzosamente, ma per poter capire il mio avvicinamento alla politica dovete prima di tutto sapere che ai miei tempi la situazione era molto diversa da quella attuale. Erano gli anni del Partito Comunista, nonché un tempo di azione collettiva forte e di cambiamenti piuttosto significativi. Iniziai a partecipare alle mobilitazioni studentesche sia nell ambito liceale che in quello universitario, interessandomi sempre di più alla politica. Ci tengo a sottolineare che la mia è stata una scelta molto personale e che non è stata influenzata dai miei genitori, ma che, anzi, ha suscitato in casa diverse polemiche. Considerato che fa parte della commissione antimafia, può spiegarci che tipo di interventi può fare lo stato per contrastare la criminalità organizzata?. La prima vera cosa da fare è ammettere l esistenza della mafia nella nostra città, in particolare nel paese di Sarzana. La mafia assume spesso il controllo sulle attività edilizie e i trasporti, soprattutto l autotrasporto su gomme. Dobbiamo interrogarci sulle persone con cui abbiamo a che fare, sulle nuove costruzioni e sulla provenienza delle risorse con cui vengono edificate: spesso un continuo cambio di titolare da parte di un attività è sintomo di presenza di un organizzazione mafiosa. Gli enti locali in particolar modo dovrebbero incrementare la vigilanza, ma è importante anche il ruolo della scuola che deve chiarire le finalità mafiose ed istruire i ragazzi alla legalità. La grande caratteristica mafiosa è quella di effettuare una distorsione del ciclo democratico dominando la società e sospendendo la sovranità dello stato. Qual è il suo punto di vista e qual è la risposta della politica (alla vigilia di ormai quasi certe elezioni) all'influenza dell'antipolitica, di cui Beppe Grillo è promotore per eccellenza, sulla popolazione?. La risposta all antipolitica è una risposta alla crisi economica; la politica ha accettato l idea che i problemi dell economia si risolvessero da soli, ma non poteva essere così. Per anni si è lasciato che la ricchezza non corrispondesse ad una reale produzione passando dall essere un paese molto ricco nel 1980 alla situazione attuale. Questo meccanismo ad un certo punto è andato in crisi e questo è il risultato. Ritengo, inoltre, che sia del tutto errata un uscita dall Unione Europea, come predica Grillo, ma che piuttosto si debbano cambiare alcune condizioni con le quali vi facciamo parte. C è bisogno di un ritorno ad una riflessione profonda. E cosa pensa del governo Monti e delle relative dimissioni?. Penso che il gesto di Monti sia stato un gesto di responsabilità e intelligenza politica. C era la necessità di stabilizzare le finanze del paese ma ora la colpa viene attribuita a chi ha messo le toppe e non a chi ha fatto i buchi, e questo è sbagliato. Come mai alle primarie del PD i sedicenni, quest anno, non hanno avuto la possibilità di votare?.

5 Questo è stato sicuramente un errore dovuto al prevalere di un principio di cautela anche relativamente alle situazioni dei ragazzi delle altre città italiane. Penso che sia utile per i cittadini scegliere i proprio candidati e ritengo che debba essere fatta una legge affinché non ci siano più incomprensioni. Secondo lei è giusto che un parlamentare sotto processo possa continuare il suo lavoro in Parlamento nonostante il primo o il secondo grado dell accusa del Tribunale lo ritenga colpevole? Non crede che questo modifichi la credibilità del nostro paese?. Credo sia opportuno fare una distinzione tra reati e reati; qualora si presentasse anche solo il sospetto di frode allo Stato e di organizzazione mafiosa si dovrebbe ricorrere alla sospensione dell attività parlamentare, così come avviene per i reati contro la persona e la pubblica amministrazione. Infine è stato lui a porci una domanda piuttosto inaspettata, ovvero che idea avessimo della politica. Sono emersi due punti di vista. Un idea orrenda. La politica al giorno d oggi sembra solo una corsa interminabile all autoaffermazione e all arricchimento; non fa il bene comune. Ascoltando la televisione, leggendo giornali ed interviste, emergono fatti sempre più vergognosi e azioni disdicevoli compiute da personaggi che, invece di rappresentare il paese, non fanno che farlo affondare. Ed è brutto avere diciassette anni e vedere che il tuo paese è spesso governato da personaggi che non si comportano lealmente e dignitosamente. L altra opinione si è rivelata più ottimista e fiduciosa di un possibile arrivo ad un governo stabile, affermando che possiamo ancora cambiare le cose. Il nascente presidio di Libera alla Spezia, afferma la referente, è un inizio e un modo per cambiare, nel piccolo, la situazione. Giulia Miele II B

6 Conversazione con Paolo Mieli La dodicesima edizione del Premio Exodus ha visto la premiazione di Paolo Mieli, giornalista, storico, già direttore di importanti testate come Il Corriere della Sera, La Stampa, nonché ex presidente della Rai. La manifestazione ricorda il contributo alla lotta contro il nazifascismo che la città della Spezia ha dato alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando i portuali salvarono oltre quattromila ebrei, caricandoli sulla nave Exodus e facendoli arrivare nella loro terra. Prima della cerimonia in Sala Dante, Giulia Miele ed io abbiamo rivolto alcune domande a Paolo Mieli, che ha risposto con disponibilità e gentilezza, arricchendo il nostro piccolo bagaglio di conoscenza. Lei ha sempre analizzato e raccontato il conflitto tra Israele e Palestina con obiettività. La sua serietà nel trattare questo delicato argomento si deve di più all educazione che ha ricevuto o agli studi storici che ha fatto? Le domando ciò, perché in un certo senso lei è parte in causa, visto che proviene da una famiglia ebraica. La mia obiettività deriva, soprattutto, dagli studi che ho fatto. Sono nato in una famiglia in parte ebraica, perché sono figlio di padre ebreo e madre non ebrea; come voi sapete, per la legge ebraica non sono considerato ebreo, ma nel mio cuore mi sento tale. La conoscenza storica mi porta a pensare che questo è un conflitto dove non c è una parte che abbia ragione ed una parte che abbia torto; l unico modo per uscirne è mettere un punto e a capo e ricominciare come si fece nel dopoguerra, con l olocausto. L informazione ci aiuta a decodificare la realtà. Secondo lei è meglio avere una opinione esplicitamente orientata, come insegna il modello anglosassone, oppure è meglio descrivere oggettivamente i fatti? Per noi ragazzi, che vogliamo capire davvero una situazione difficile come quella israelopalestinese, è difficile arrivare ad una verità assoluta. Lei ha detto nella domanda che il modello anglosassone è quello esplicitamente orientato, mentre invece è quello obiettivo. Ciò non vuol dire che il giornalista non abbia un opinione, vuol dire che prima di manifestare la sua opinione si premura di darne conto; perciò, chi scrive nel

7 giornalismo anglosassone (che rimane un modello per tutti coloro che fanno informazione) lascia spazio al lettore affinché faccia le proprie considerazioni, elabori una propria idea. Per quanto riguarda voi ragazzi, quando leggete dovete vedere, innanzitutto, se gli argomenti sono esposti in modo corretto, poi non dovete accontentarvi, ma informarvi ancora attraverso altre fonti. La verità non esiste. La conoscenza deve cercare di modificare il punto di partenza. Informazione libera. Che cosa pensa del caso Sallusti? La libertà di stampa è data dalla pluralità. Se leggete sempre un solo giornale, questo non va bene, dovete abituarvi ad ascoltare più voci. Sallusti, secondo me, ha ricevuto una condanna spropositata. Il suo caso segna un brutto momento nella storia del giornalismo italiano. Le ultime rivolte studentesche ed operaie, in Italia, la fanno pensare ad un nuovo 68? No. Ogni volta che c è una protesta in strada si dice che sia un nuovo 68. Queste sono rivendicazioni fisiologiche. Il Premio Exodus quest anno è dedicato alla memoria e alla dignità. Cosa si deve fare per non dimenticare? Se dovessi metterle in ordine gerarchico, collocherei al primo posto la memoria, perché consente a tutti di ricordare gli errori del passato, quindi rende consapevoli ed è la consapevolezza la base necessaria a salvaguardare la dignità dell uomo. Non esiste dignità senza memoria. Bisogna sempre guardare al passato per capire gli eventi. A scuola ci viene fornita l idea della cultura come strumento per migliorare noi stessi e il mondo. E davvero così? Ultimamente abbiamo sentito che figli di famiglie mafiose intraprendono carriere universitarie fino ad occupare ruoli di prestigio. C è una speranza per noi, al di là delle scorciatoie e delle raccomandazioni? La cultura cambia davvero le cose? La cultura serve in sé. Coloro che vanno avanti grazie a concorsi truccati non sono colti. La cultura è un altra cosa. Prima o poi, nella vita, chi possiede una vera cultura viene premiato, acquista rispetto e considerazione sociale. I giovani come voi non devono scoraggiarsi, devono credere nella possibilità di un futuro roseo. Diletta Bufo II B

8 Tribuks: la tribù del libro Si è tenuta recentemente a Pisa la X rassegna del Pisa Book Festival con tutta una serie di interessanti esposizioni, incontri e presentazione di nuovi libri. Al Festival, quest anno, ha fatto il suo ingresso per la prima volta il nuovissimo sito Tribuks. Tribuks è un social network che cerca di mettere in contatto i quattro principali soggetti del mondo del libro: lettori, autori, editori e librai. A tale proposito, Beatrice Morelli, Tommaso Pistelli, Serena Ariodonte ed io, abbiamo intervistato alcuni partecipanti al Festival e membri di Tribuks, come Chiara Valenzano, Silvia Ferrari, e il vice Direttore di Tribuks in persona Damiano Moscatelli, per conoscere un po più da vicino che cosa sia Tribuks veramente e quali siano i suoi intenti. Grazie a tale sito, tutti gli appassionati lettori, scrittori ed anche editori piccoli e medi possono ritrovarsi per discutere insieme e avere nuovi spunti per le loro letture, scambiare idee e commenti, pubblicare eventi letterari, offrire preziosi suggerimenti su letture ed eventi legati al tema. Ma soprattutto, come è emerso dall intervista, a Tribuks vengono accettati anche manoscritti per un eventuale pubblicazione. In tal senso, Tribuks ha finora raccolto circa quaranta prototipi di romanzi inediti di scrittori in erba, tra cui quattro di questi verranno sottoposti al vaglio di alcuni editori. Si sono rivelati, per questo, importanti i rapporti di collaborazione che Tribuks è riuscito a stabilire durante il Festival, con enti come Libraccio, o lo stesso Ebay, il cui scopo è quello di dare in futuro dei riconoscimenti e delle opportunità concrete ai giovani romanzieri. Comunque Tribuks non accetta come nuove proposte soltanto romanzi o narrativa in genere, ma raccoglie anche scritti di poesia e musica, allargando così il suo spettro d azione ed ha tutta l intenzione di evolvere e di crescere per poter in futuro anche offrire posti di lavoro ai giovani. Perché così una passione possa diventare anche un occupazione a tutti gli effetti. Al momento, non fanno parte di Tribuks solo laureati in Lettere, ma anche ad esempio, in Economia e Commercio, che danno il loro apporto alla gestione aziendale del sito. Ad oggi, Tribuks è ancora in versione beta, che significa che in un certo senso è ancora in stadio quasi embrionale e sicuramente provvisorio, ma il Webmaster si sta muovendo e sta lavorando affinchè tutte le funzioni che il sito può offrire siano rese pubbliche, compresa la creazione di App. Va infine ricordato che è assolutamente facile iscriversi : non ci sono limiti di età, i requisiti necessari sono soltanto un nome, una data di nascita e un indirizzo e questo rende ancora più facile ed accattivante l appartenenza a tale tribù. Pertanto, lunga vita a Tribuks e mille auguri da parte di tutti noi! Luca Murer, IV B

9 Anche La Spezia è Libera Libera è memoria e impegno. Memoria, perché ogni vittima di mafia ha il diritto di essere ricordata; impegno perché è nostro dovere far sì che accada. Per questo motivo sabato 22 dicembre tutto il Presidio si riunirà in Piazza del Bastione proprio per rinnovare la nostra promessa di memoria e impegno. Troverete un grande gazebo sul quale saranno visibili i nomi e le storie di tutti coloro che hanno perso la vita nella lotta contro la mafia; e ci saremo anche noi, che vogliamo continuare ciò per cui loro hanno sacrificato tutto. Conoscerete Antonino Agostino, il poliziotto morto davanti agli occhi del padre, Peppino Impastato, giovane che, figlio di una famiglia mafiosa, sentiva il bisogno e la voglia di legalità e giustizia. Conoscerete Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i grandiosi magistrati che per la prima volta hanno istituito il più grande processo contro Cosa Nostra a Palermo. E ancora saprete del piccolo Giuseppe Di Matteo, sciolto nell'acido a soli 13 anni perché aveva una sola colpa: era figlio di un collaboratore di giustizia. Non dobbiamo permettere che questi uomini, e molti altri, vengano dimenticati. Quello che ci aspetterà il 22 dicembre è il nostro primo grande evento, ma alcuni di voi hanno già avuto modo di conoscerci l'8 e il 9 dicembre, quando sempre in Piazza del Bastione abbiamo dato vita alla nostra attività: abbiamo chiesto un contributo e un appoggio ai cittadini, e la risposta è stata positiva. Questo ci ha dato la forza di continuare il nostro percorso, perché anche la nostra città deve sapere della presenza della criminalità organizzata nei suoi quartieri: la forza della mafia sta proprio nell'indifferenza delle persone, quindi vi aspettiamo il 22 dalle 16:30 alle 18:30 per condividere con noi questa grande esperienza. Valeria La Mattina e Caterina Fabiano II B

10 11 Novembre 2012: L incubo dell alluvione ritorna ad Aulla A distanza di solo un anno la città di Aulla e le zone limitrofe del suo comune sono state nuovamente colpite dall incubo dell alluvione. Nella notte tra il 10 e l 11 novembre scorso, dopo due giorni di pioggia incessante, il torrente Aulella, in piena, ha travolto e fatto crollare un ponte in località Serricciolo, una frazione di Aulla, sul quale corre la strada statale del Passo del Cerreto. A restare danneggiate sono state anche le condutture del gas, 'strappate' dal cedimento del ponte e diverse frazioni di Aulla sono risultate anche prive di elettricità per svariati giorni. Una delle zone più colpite è stata quella di Pallerone, dove l Aulella ha travolto un altro piccolo ponte che conduce alla località di Giordanello, abitata da diverse famiglie che risultano, ad oggi, senza possibilità di tornare alle proprie abitazioni, se non attraverso strade secondarie, buie e poco asfaltate. Proseguendo verso Aulla, il quartiere più colpito è stato il Quartiere Gobetti, dove l Aulella ha esondato, alimentato anche dal canale della Dorbola. Il bilancio dei danni è grave e pesantissimo: cinque famiglie dapprima fatte evacuare hanno poi perso completamente tutto, e molte altre, le cui abitazioni si trovano sul lato fiume, hanno riportato danni enormi. Fortemente colpito anche il Sert di Aulla e il Servizio di Igiene Mentale, dove i locali sono stati allagati e sono state travolte e perdute la maggioranza delle auto di servizio. Ho raccolto diverse testimonianze dalle persone colpite di quel Quartiere, dal momento che la tragedia mi tocca particolarmente da vicino, essendo anche il Quartiere in cui abito e avendo visto in questi giorni piangere e disperarsi persone care che hanno subito pesantissimi danni alle loro abitazioni e alle loro attività. Particolarmente toccante è la testimonianza del mio vicino di casa, Roberto Mazzoni, da sempre residente nel Quartiere; gli racconta di quanto sia rimasto impressionato, nel cuore della notte, dal minaccioso rumore del fiume e di come, una volta resosi conto di ciò che stava accadendo, ha subito capito la gravità della situazione. Il fiume formava vere e proprie onde che si abbattevano con violenza sui pali del traliccio della ferrovia e travolgevano senza pietà ogni cosa che trovavano lungo il loro percorso. Il suo intervento tempestivo è stato di grande aiuto per molti abitanti del quartiere, che, allertati, hanno potuto salvare almeno l automobile. Purtroppo per altre persone non c è stato nulla da fare: l acqua ha travolto le loro abitazioni e sono riusciti a malapena a mettersi in salvo. A causa di questo imprevedibile evento, le attività commerciali sono state messe in ginocchio e una di quelle maggiormente colpite, è il negozio Nilde Fiori. Intervistando la titolare, Monica Bellani, ho raccolto ulteriori dati: all alba del mattino seguente, la Bellani, ha trovato la sua attività commerciale allagata, con un muro d acqua alto oltre due metri che ha interamente ricoperto tutti i suoi fondi commerciali, devastando e distruggendo ogni cosa al suo interno. L esondazione dell Aulella ha formato, come dice la Bellani, una pericolosa onda che ha occupato di forza tutti gli spazi a sua disposizione, devastando e travolgendo, ogni cosa. Poche le persone che hanno potuto mettere in salvo i propri oggetti personali, la pericolosità dell acqua impediva ogni forma di opposizione e l unica cosa da fare, era solo salvare la propria vita. La forza dell onda ha distrutto completamente i magazzini del negozio Nilde Fiori e, a detta di un tecnico intervenuto per dare un bilancio dei danni, la forza dell acqua è stata tale da essere superiore al suo peso, solo così si spiegano i danni gravissimi che essa ha provocato. L amarezza delle persone che ho potuto ascoltare è tanta, oltre il dispiacere oggettivo per i danni subiti ci sono ancora tanti interrogativi non perfettamente chiariti e che meritano una risposta. La domanda che più preme è: si poteva in qualche modo prevedere un alluvione simile intervenendo preventivamente per impedire che ciò accadesse? Gli eventi meteorologici di per sé estremi, quali siccità, piogge torrenziali e uragani, da qualche anno sono ancora più intensi e violenti, amplificati dai cambiamenti climatici e dal surriscaldamento degli oceani causa tempeste di proporzioni enormi. Ma il fatto che siano i cambiamenti climatici a scatenare le cosiddette bombe d acqua, è un aggravante per i morti e per i danni immensi causati da questi fenomeni naturali. Le dichiarazioni di Gian Vito Graziano, presidente

11 dell Ordine Nazionale dei Geologi, seguite all alluvione di Genova e Roma dello scorso anno suonano quanto mai attuali oggi, all indomani delle esondazioni ed alluvioni che hanno colpito la Toscana, l Umbria ed il Lazio. Spiegava Graziano in un intervista rilasciata al Corriere della Sera: Le bombe d acqua sono un evento che si manifesta ultimamente con più frequenza e viene attribuito ai cambiamenti climatici. Si discute sull impatto che abbia avuto l uomo nel favorirli, ma essi sono un evento naturale e in quanto tale si può fare poco. Però l impatto disastroso che hanno sulla popolazione, quello è in gran parte, se non totalmente, colpa nostra che, passata l onda emotiva delle catastrofi, facciamo sempre pochissimo. I fiumi hanno una memoria storica, bisogna evitare di costruire laddove un tempo scorrevano i corsi d acqua con la loro impetuosità dirompente. Molti edifici andrebbero abbattuti e bisognerebbe lavorare maggiormente sui piani di assetto idrogeologico e sulla pulizia dei fiumi. Ogni volta che costruiamo consumiamo un pezzetto di suolo, e questo fa sì che l acqua piovana scorra in superficie senza essere riassorbita. In questi casi arrivano nelle fognature e nei fiumi quantità d acqua troppo grandi per essere smaltite. I fiumi si riprendono il loro legittimo spazio ed esondano. Servono misure compensative: quando si costruisce ci si deve chiedere dove convogliare l acqua e lasciare quale spazio al fiume. Serve rispettare legge urbanistica esistente o rivederla in funzione di questi cambiamenti. Secondo Nicola Casagli, membro della Commissione Grandi Rischi e docente di geologia applicata all Università di Firenze, la speculazione edilizia e la speculazione agricola sono due dei fronti cruciali su cui bisogna intervenire per arginare i danni dei disastri naturali: incoscienti sono coloro che hanno usato e usano il territorio per i loro interessi, abbandonando le coltivazioni tradizionali e spargendo cemento. I muretti, le canalizzazioni curate hanno lasciato il posto ai vigneti più redditizi, l agricoltura familiare è stata soppiantata da quella industriale che è meno attenta al territorio. Credo che tali autorevoli parole parlino da sé e spieghino al meglio la situazione e cosa possa e debba sensibilizzare tutti noi davanti a tali tristi e preoccupanti avvenimenti al fine che tra le persone comuni la parola pioggia non equivalga più a panico, terrore. Luca Murer, IV B

12 Buon Mercato in piazza: raccolta oggetti e beni alimentari per i più bisognosi Se vi state chiedendo che cosa fare di quel maglione vecchio che non vi va più, oppure state crescendo e non avete più posto in camera per i vostri giocattoli... questa è la soluzione migliore. L iniziativa del Buon Mercato nasce da un altro progetto più grande, partito nel 2005: il Tavolo delle Povertà, che comprende istituzioni (come il governo) e associazioni di volontariato per la povertà (per esempio San. Vincenzo, Croce Rossa Femminile, varie parrocchie...). In questo contesto è stato analizzato il quadro della situazione delle associazioni di volontariato alla Spezia, ed è emersa l esigenza di un nuovo tipo di attività. Nasce così il Buon Mercato, che si basa sulla legge 155 del Buon Samaritano (2003), la quale esplicita che le associazioni di volontariato hanno il permesso di raccogliere generi alimentari che i negozi non possono vendere. E così, una volta a settimana, precisamente il sabato dalle alle 14.45, in Piazza del Mercato (presso i locali sotterranei dove si trovano anche i bagni), i volontari raccolgono frutta e verdura che non arriverebbero al lunedì ed altri generi alimentari generosamente donati da negozi e discount. Li puliscono, li dividono e alla fine riescono a consegnare alle persone che arrivano in cerca di un aiuto un sacchetto di frutta e uno di verdura (in cui gli alimenti non sono confezionati e garantiscono una corretta alimentazione), un sacchetto di pane ed altri beni come saponi, omogeneizzati e tolvolta anche dolci. Le uniche informazioni richieste dai volontari sono la provenienza (per questioni di statistica) e il numero di persone in famiglia (per regolare la quantità di alimenti da rilasciare). La raccolta e la consegna di vestiti e giocattoli, che inizialmente venivano effettuate solo dalle parrocchie, non erano in programma e sono subentrate successivamente, data la discreta disponibilità di offerta. Ci racconta una volontaria del Buon Mercato di quanto sia appagante regalare ad una bimba che non possiede giocattoli, una bambola e vedere la gioia nei suoi occhi mentre la stringe a sé: basta questo per esser ripagati del tempo dedicato al volontariato. L invito che viene fatto ai giovani è di leggere, leggere molto, soprattutto giornali locali o semplicemente locandine, essere informati e divulgare ciò che si sa è già un modo per collaborare. Se avete

13 dei capi di abbigliamento che non vi stanno, o dei giocattoli che non usate più, potete portarli al Buon Mercato; se potete regalare un po del vostro tempo per quest iniziativa, sarete ben accolti. C è bisogno di tanto aiuto e di volontari che, purtroppo, scarseggiano. Basterebbe un giorno, un ora, dieci minuti del vostro tempo da dedicare a questo servizio. Se avete del tempo, e scegliete di impiegarlo in questo modo, la soddisfazione sarà di certo immensa. Quindi cerchiamo di dare qualcosa di nostro, che sia un oggetto o un po di tempo... in fondo ormai è Natale, giusto? E a Natale siamo tutti obbligatoriamente più buoni. Irene De Giorgi IV B Ylenia Parbuono IV B 16 Giornata Nazionale della Colletta Come ogni anno l ultimo sabato di novembre si è svolta la Giornata nazionale della Colletta Alimentare. Quest evento coinvolge da 16 anni - la prima edizione risale al volontari in oltre supermercati in tutta Italia per raccogliere alimenti a lunga conservazione per più di poveri. L obbiettivo della fondazione banco alimentare, oltre che raccogliere gli alimenti donati e smistarli nelle strutture caritative, è di combattere lo spreco quotidiano (nel kg di alimenti, pari a un valore di circa 128 milioni di euro ovvero il carico di oltre tir). La ragione di fondo per cui in molti partecipano, come volontari o donatori, la intuiamo dal manifesto della GNCA: La crisi continua a cambiare la vita di molte persone. L unica possibilità è sopravvivere, sperando che tutto prima o poi passi? Perché riproporre proprio oggi la colletta alimentare? Che novità ci attendiamo? Anche dentro la difficoltà, io esisto e non mi sto dando la vita da solo, sono fatto e voluto in questo istante da Dio. Solo la riscoperta di questo rapporto originario permette di vivere ogni cosa da uomini: perché tutto è occasione per incontrare Chi mi sta dando la vita ora. Questa è la novità che ci attendiamo: poterlo incontrare ancora. Per questo ti invitiamo a partecipare insieme alla Giornata Nazionale della colletta alimentare: fare la spesa per chi ha più bisogno.

14 Quest anno nonostante la crisi sono state raccolte tonnellate di prodotti alimentari. Come volontaria voglio dare alcuni consigli a chi volesse partecipare il prossimo anno: 1. E preferibile donare alimenti a lunga conservazione ( pasta, cibo in scatola, alimenti per bambini). 2. Il banco alimentare non accetta denaro contante. 3. Per il cenone di Natale visitate il sito del Banco per scaricare gratuitamente le ricette Anti spreco. Perché ha Natale se facciamo un gesto gentile ne riceveremo un altro. Francesca Breschi, I D I giovani e il web: una risposta alla crisi Come tutti sappiamo, l Italia sta vivendo un momento di crisi politica ed economica che non interessa più ormai soltanto i capifamiglia, ma si è estesa anche alle fasce più giovani. Questo fenomeno si è configurato nel tempo in un quasi totale senso di sfiducia nelle istituzioni e nel futuro del nostro Paese e quindi degli italiani stessi. Domandando infatti ad un qualsiasi ragazzo come si vede fra una quindicina d anni, questo probabilmente risponderà che si vede a lavorare fuori dall Italia, oppure come precario. Un panorama sconfortante per una generazione che dovrebbe invece guardare serenamente e con maggior ambizione al proprio futuro. Nel caso della prima risposta abbiamo a che fare con la cosiddetta fuga dei cervelli, un fenomeno sempre più diffuso che consiste nella migrazione all estero degli intellettuali alla ricerca di un lavoro gratificante che li valorizzi quanto meritano, poichè nel nostro Paese, purtroppo, a causa dei favoritismi e delle raccomandazioni, questo viene a mancare sempre di più. Per quanto riguarda la seconda risposta invece, restiamo sul piano della scarsità del lavoro legata alla crisi economica. In questo scenario alquanto scoraggiante s innesta un fenomeno che ha recentemente preso piede fra i giovani: manifestare la propria creatività e abilità tramite il web. Come si è sentito più volte dire, noi siamo la generazione nata con i computer e questo ci ha sempre privilegiati rispetto alle generazioni passate, ma altrettante volte si è anche sentito dire che siamo una generazione poco ambiziosa, che non è in grado di badare responsabilmente a sé stessa e soprattutto di reagire alla crisi. A maggior ragione dunque, i nostri ormai compagni di vita, i computer, e in particolar modo il web, possono dimostrarsi delle valide risposte e reazioni a tale crisi politico-economica. Qualcuno potrebbe considerare la mia opinione in maniera un po riluttante, ma in realtà il mio è solo un riferimento a qualcosa che persone più intraprendenti e creative già fanno da anni e, alcune, anche con notevoli risultati. Basti pensare al fenomeno del fashion blogging, le cui due massime figure italiane sono l architetto milanese Filippo Fiora, 25 anni, creatore ed amministratore del blog Thethreef e la studentessa della Bocconi di origine cremasca Chiara Ferragni, 25 anni, creatrice ed amministratrice del blog The blonde salad. Entrambi si occupano di pubblicare

15 sui rispettivi blog foto di outfits abbinati ad accessori per permettere agli appassionati di tenersi al passo con le ultime tendenze in fatto di moda. Poiché il numero di coloro che ogni giorno visualizzano i blog si aggira intorno alle 5000 persone, le grandi firme cercano di farsi pubblicità invitando questi fortunati giovani a indossare le loro ultime creazioni e, a quanto pare, questo frutta molto a loro. Inoltre, a parte il notevole contributo economico, Filippo e Chiara sono stati definiti i blogger migliori del 2009 rispettivamente da Teenvogue.us e dal New York Magazine, un ulteriore grande gratificazione a livello personale. Spostandoci al noto sito Youtube poi, può capitare sicuramente di imbattersi in uno degli esilaranti video del youtuber Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh. Questo giovane ragazzo è diventato famoso grazie al suo canale chiamato Gutube, nel quale pubblica video molto divertenti che trattano temi di interesse popolare con la sottigliezza e l ironia che lo caratterizzano e l hanno reso in breve tempo un youtuber partner, il più cliccato in Italia. Il suo canale è stato inoltre un trampolino di lancio per il mondo del lavoro: ha recitato infatti in tre film ( Una canzone per te, Matrimonio a Parigi e 10 regole per farla innamorare tratto dall omonimo libro da lui scritto), conduce un programma radiofonico chiamato A tu per Gu, recita in una serie chiamata Freaks e ha collaborato con la Pixar che lo invita come unico ospite italiano per assistere alle prime di ogni nuovo film. Senza andare così distante, però, basta dare uno sguardo al web per rendersi conto che esiste una fitta rete di blogger e youtuber emergenti, i quali cercano di farsi notare per mezzo della propria abilità e passione: ne è un esempio il ragazzo che frequenta la IID del nostro istituto, Edoardo Scippa, youtuber, che pubblica video nel suo canale chiamato TheFritzProductions e io stesso gestisco un blog di fotografia chiamato EmanuelePiarulliPhotography. Per cui ragazzi, prendete i vostri computer e cominciate ad essere protagonisti attivi del web, poiché nei giovani è riposta la speranza di superare la crisi e il futuro dei giovani è in gran parte nella tecnologia e nel web! Filippo Fiora Chiara Ferragni Guglielmo Scilla Emanuele Piarulli, VD

16 DISNEY S CAROL S : il dolce spirito dei Natali passati. Un tuffo nel passato; il ricongiungimento con il bambino che è in tutti noi queste si prospettano essere le proposte del nuovo concerto-performance che Il coro F. De Andrè porterà in scena il prossimo Natale interamente dedicato al repertorio musicale dei classici della Disney. Il coro F. De Andrè è composto da oltre 40 bambini e ragazzi dai 5 ai 17 anni ed è magistralmente orchestrato da Gloria Clemente, figura di spicco nella sfera artistica dello Spezzino e che vanta collaborazioni prestigiose come quella con Astor Piazzola, Edoardo Bennato e molti altri ancora. Da molti anni il coro De Andrè è protagonista della stagione Teatro Ragazzi e ha prodotto diversi spettacoli originali tra i quali si possono ricordare Don Chisciotte e altre utopie, il Cyrano de Bergerac e Il Tempo di Alice che ha già avuto numerose repliche e nel quale presenziano nomi di attori quali Enrico Casale, Mara Baronti e Caterina Guzzanti. Il nuovo spettacolo, chiamato DISNEY S CAROL S, verrà messo in scena dai ragazzi del coro De Andrè, con la partecipazione di Davide L Abbate alla chitarra, Andrea Cozzani al basso, Pietro Sinigaglia al corno francese, Cristina Alioto al sax soprano e Francesco Carpena alla batteria e la prima si terrà Il giorno 21 Dicembre alle ore 21 presso il centro culturale Dialma Ruggiero. Le repliche verranno effettuate poi il giorno 22 Dicembre nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio alle ore 18 e il 4 Gennaio alle ore 17 ancora una volta alla Dialma Ruggiero; quest ultima replica vedrà i ragazzi cimentarsi in una Special edition nella quale alcuni attori della Compagnia degli Scarti, nota compagnia teatrale Spezzina, supporteranno il concerto aggiungendovi un tocco di teatralità in più. DISNEY S CAROL S non è uno spettacolo vero e proprio.. dice Gloria Clemente :..non ha una trama, è piuttosto un concerto-performance, una scelta di brani legati tra loro da momenti musicali importanti affidati ad una band d eccezione e da alcuni testi che verranno letti dai nostri ragazzi. In quest ultima opera del coro De

17 Andrè infatti non vi saranno parti recitate, bensì solo brani cantati che spazieranno dai jazzati ritmi de Gli Aristogatti alle dolci strofe de La Bella e la Bestia e ancora brani tratti da Hercules, Tarzan, Robin Hood, etc. Gloria continua ancora dicendo: E un omaggio alla grande tradizione musicale Disney e ovviamente il CAROL S è in riferimento alla sua collocazione natalizia, in perfetta sintonia con quella che era la tradizione della vecchia Disney che attendeva le festività per far uscire nei cinema per il grande pubblico la sua nuova creatura : e alla mia domanda: Perché questa volta si è deciso di tralasciare la parte teatrale del coro,da sempre protagonista negli scorsi spettacoli,ed enfatizzare invece soltanto quella canora? Risponde: Questa volta abbiamo deciso di far cimentare il nostro coro, come hai detto tu prima da anni brillantemente impegnato in rappresentazioni e spettacoli di carattere teatrale, in una versione totalmente dedicata al canto, e dimostrarne il livello di eccellenza raggiunto, con molti arrangiamenti originali, scritti per 3/ 4 voci. Esprimendo un ultimo parere, questa volta sulla Disney stessa, Gloria aggiunge: La Disney era ed è una pietra miliare di quello che io definirei progresso umano nel campo dell animazione e della comunicazione e le musiche dei suoi grandi autori ne sono forse il testimone più autorevole; un punto di riferimento al quale siamo tutti debitori, grandi e piccini. Come appunto uno spirito dei natali passati del celebre A Christmas Carol, anche questo spettacolo ci può aiutare a riportare alla mente dolci ricordi reconditi della nostra infanzia che pensavamo fossero stati dimenticati e che, invece, tornando a galla ci possono ricordare che in fondo non siamo, e forse non saremo mai, grandi quanto pensiamo di essere. Tommaso Pistelli VD

18 2012: UN ANNO DA RICORDARE Il 2012 è stato un anno ricco di eventi sportivi molto interessanti per gli appassionati: sono state molte le sorprese e altrettante le conferme, abbiamo provato sia gioie che dolori, ma certamente quello che non è mancato sono state le emozioni. Andiamo a ripercorrerle insieme mese per mese. GENNAIO: in Serie A la Juventus si laurea campione d inverno, nonostante il Milan tenga il suo passo; nel tennis, non sorprende la partenza sprint di Djokovic, che si aggiudica l Australian Open in una finale al cardiopalma contro Rafa Nadal. In ambito femminile trionfa, invece, Vika Azarenka, che pare aver superato i suoi limiti caratteriali. FEBBRAIO:si tratta di un mese cruciale per la lotta scudetto: la Juve incappa in una serie di pareggi ed il Milan si trova in vantaggio di un punto nello scontro diretto del 25: la partita, condizionata da sviste arbitrali, termina con un pareggio, che va stretto alla compagine meneghina. La squadra di Allegri, tuttavia, si rifarà in Champions League, dove sarà l unica tra le italiane a passare ai quarti di finale; Inter e Napoli vengono infatti eliminate rispettivamente da Marsiglia e Chelsea. MARZO: inizia il campionato di Formula 1, ma le premesse non sono delle migliori per la Ferrari: dal punto di vista aereodinamico, infatti, la vettura appare inferiore a Red Bull e Mclaren. Intanto, per quello che riguarda il calcio italiano, Juve e Napoli si aggiudicano la finale di Coppa Italia, mentre in campionato il Milan sale a +4. APRILE: questo mese è particolarmente denso di eventi: assistiamo, infatti, ad un clamoroso scivolone rossonero, che consente alla Juve di scavalcare ancora una volta la formazione milanese; per quanto concerne i campionati esteri, in Germania il Borussia Dortmund si aggiudica la Bundes nello scontro diretto contro il Bayern Monaco, mentre in Spagna Cristiano Ronaldo regala lo scudetto al Real Madrid mettendo a segno il gol decisivo nel classico contro il Barcellona. Entrambe le spagnole, però, escono sorprendentemente dalla Champions League in semifinale: il 19 maggio, a Monaco, si contenderanno il titolo di campione europeo il Bayern e il Chelsea. MAGGIO: la Juventus conquista lo scudetto dopo una striscia di 38 partite da imbattuta; in Inghilterra, invece, il Manchester City e lo United lottano fino all ultimo minuto, quando Aguero, segnando una rete nel recupero, regala a Mancini il titolo inglese. In ambito europeo, Drogba si conferma l uomo copertina di questa edizione della Champions, regalando, grazie alla marcatura nel rigore decisivo della finale, il primo trofeo europeo ai Blues. Nel tennis, agli Internazionali di Roma, nasce la bellissima favola della coppia italiana Errani-Vinci, destinata a diventare di lì a poco, la numero uno al mondo. Contemporaneamente a tutto ciò, comincia anche il novantacinquesimo Giro d Italia, terminato con la vittoria di Ryder Hesjedal. GIUGNO: questo è il mese degli europei di calcio, svoltisi in Polonia ed Ucraina: dopo un inizio stentato, la nazionale italiana elimina l Inghilterra e la Germania, volando in finale contro la Spagna. Gli iberici, oltre a ciò, possono gioire anche della vittoria di Rafa Nadal al Rolland Garros e delle trionfali cavalcate di Lorenzo in Moto GP e Alonso in Formula 1. Nel basket, sottolineiamo la vittoria del sesto scudetto consecutivo da parte di Siena e la conquista dell

19 NBA per opera dei Miami Heat, guidati da un immenso LeBron James. LUGLIO: il mese si apre con la disfatta italiana nella finale europea per merito della Spagna, che vince con un sonoro 4 a 0. Pochi giorni dopo, Roger Federer regala l ennesima perla della sua sublime carriera, sconfiggendo nella finale di Wimbledon Andy Murray. Il 27, inoltre, si apre l evento sportivo più atteso: assistiamo, infatti, alla cerimonia d apertura delle Olimpiadi di Londra. AGOSTO: l olimpiade si mostra appassionante fin dagli inizi, grazie ai trionfi del britannico Wiggins nel ciclismo, di Andy Murray nel tennis, di Michael Phelps nel nuoto, ma, soprattutto, di Usain Bolt, che entra nella storia dell atletica leggera riuscendo a ripetere l impressa di conquistare tre ori. La spedizione italiana si conclude con un ricco medagliere, costituito da ventotto medaglie, di cui ben otto d oro, nonostante i risultati deludenti del nuoto. SETTEMBRE: in questo mese, la Serie A prende il via; ancora una volta, il campionato italiano si apre sotto il segno della Juve, che pur priva del suo allenatore, appare ugualmente in grande spolvero. Sono buone anche le partenze di Napoli, Inter e Fiorentina, mentre deludono Roma e Milan, privo di Thiago Silva e Ibra, partiti in estate. OTTOBRE: la Juve, che in campionato fa da padrona, incontra le prime difficoltà in Champions, dove colleziona tre pareggi su altrettante partite giocate. Il Milan, al contrario, scopre un giocatore in grado di risolvere ogni partita: il giovane El Sharawy. In ambito tennistico, a Shanghai avviene il match più bello dell anno, in cui Djokovic riesce a strappare la vittoria, grazie ad una prepotente rimonta, sullo scozzese Murray. Infine, nei motori, Jorge Lorenzo si laurea campione del mondo per la seconda volta. NOVEMBRE: l Inter interrompe la lunga striscia di imbattibilità juventina espugnando lo Juventus Stadium, fino ad allora rimasto inviolato, grazie ad una partita organizzata perfettamente sul piano tattico dal tecnico Andrea Stramaccioni. La compagine bianconera avrà comunque modo di rifarsi togliendosi la soddisfazione di battere e, di fatto, eliminare dalla massima competizione europea i campioni in carica del Chelsea. In Formula Uno, Sebastian Vettel ottiene il suo terzo titolo consecutivo staccando il ferrarista Alonso per soli tre punti. Djokovic si impone anche a Londra nei Masters ATP battendo in una splendida finale Roger Federer; epica la vittoria della Repubblica Ceca di Thomas Berdych e Radek Stepanek che schiantano la strafavorita Spagna in Coppa Davis. DICEMBRE: in questo mese le due italiane passano agli ottavi di finale di Champions; in campionato, la Juve approfitta dello scontro diretto tra Inter e Napoli e vola a +4. Intanto Lionel Messi dà un ulteriore prova del suo immenso talento, stracciando il record di 85 gol in un anno solare, che apparteneva a Gerd Muller. Auro Viola e Daniele Calligaris, ID Natale Consumistico Passeggiando tra le vie del centro nel mese di Dicembre si può facilmente notare l arrivo di un qualcosa di nuovo, di avvolgente e abbagliante: il Natale. Tutti i negozi allestiscono le loro vetrine con decorazioni, i loro esterni con piccoli alberi addobbati a festa e le luci percorrono i loro perimetri e collegano gli edifici,

20 cosicché tutto sia un immenso tripudio di colori. Per strada si possono anche incontrare uomini che, per la gioia dei più piccoli (e non solo) si travestono da Babbo Natale, simbolo di questa festa e divertono i passanti talvolta regalando loro palloncini, altre volte donando solo un sorriso e due chiacchiere, ma il Natale è proprio fatto di questo: sorrisi, e quale modo migliore esiste per farli apparire sul volto? Un regalo. Immediatamente pensando alla parola regalo viene in mente un qualcosa di materiale, ma non necessariamente è così e proprio per questo il così detto Regalo è da dividersi in due generi: quello solidale e quello materiale. Il regalo materiale può sembrare superficiale, vuoto e oggigiorno è proprio questa l idea che le gente se ne fa: viene visto come un obbligo e per tanto se ne perde il vero senso: quello di donare un sorriso e la felicità. Se noi tutti riprendessimo a comprare regali perché vogliamo e non perché dobbiamo farlo, probabilmente, proprio come la figura simbolo del Natale, riusciremmo a portare nel nostro piccolo un ricordo indelebile di noi e un attimo di gioia nell animo del destinatario. Il Natale è proprio composto da questo, attimi di gioia: quante volte vedendo un bambino scartare un regalo contenente il suo giocattolo preferito abbiamo pensato di non riuscire a provare più quella felicità perché caratteristica dell infanzia e quindi non ripercorribile nell età adulta o adolescenziale? O ancora quante volte ci siamo sentiti costretti a fare un regalo senza sentirne il bisogno? Se la smettessimo di pensare con idee preconfezionate capiremmo il senso del Natale consumistico. Il Natale consumistico non è da considerarsi un male in quanto parte integrante di un economia consumistica, bensì è ciò che nel suo piccolo riesce a donare felicità, a riportare le persone a quel tepore tipico della loro infanzia quando, eccitati dall idea che fosse arrivato Babbo Natale, correvano nel salone della loro casa, si sedevano e chiamando i genitori con tutto il fiato che avevano in gola scartavano i regali; forse se le persone, se tutti noi nei Regali non mettessimo solo denaro, ma mettessimo anche il cuore, capiremmo come un oggetto anche apparentemente insignificante può essere tutto ciò di cui la persona ha bisogno: può essere il bene, l amore, il calore, la dolcezza e quindi il Natale di cui tutti noi abbiamo bisogno. Benedetta Arena, Giulia Berta VD

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli