SCHEMA di CONTRATTO DI CESSIONE DEL 75% DELLE AZIONI DI FARMACIE DI SASSUOLO S.P.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEMA di CONTRATTO DI CESSIONE DEL 75% DELLE AZIONI DI FARMACIE DI SASSUOLO S.P.A."

Transcript

1 Allegato alla deliberazione consiglio comunale n. 64 del 16/7/2003 SCHEMA di CONTRATTO DI CESSIONE DEL 75% DELLE AZIONI DI FARMACIE DI SASSUOLO S.P.A. Tra Il Comune di Sassuolo, via Fenuzzi 5, codice fiscale , in persona di [ ], di seguito indicato anche come "il Venditore", e Finube S.p.A., con sede in Modena, Via Carlo Zucchi 31, capitale sociale euro ,00, iscritta al Registro delle imprese presso la C.C.I.A.A. di Modena, C.F/P.IVA , in persona di [ ], di seguito "l'acquirente", di seguito indicati come "le Parti"; premesso che: a) al fine di creare i presupposti per la piena affermazione delle potenzialità di crescita e sviluppo delle 2 Farmacie di cui è titolare, di seguito definite le Farmacie Comunali, con deliberazione di Consiglio n. 48 del 25 giugno 2002, il Comune di Sassuolo ha deciso, a valere quale atto d indirizzo, di avviare un processo di valorizzazione del servizio di distribuzione farmaceutica da attuarsi per fasi intermedie, ed in particolare: esternalizzazione della gestione delle Farmacie Comunali attraverso la costituzione di un azienda speciale e successiva trasformazione della stessa in società per azioni; coinvolgimento di un partner strategico nel capitale della sopra citata società di gestione attraverso la cessione di una quota di partecipazione non inferiore al 75% (settantacinquepercento) del capitale sociale; eventuale cessione all azionariato diffuso di una quota non superiore al 5% (cinquepercento) del capitale sociale della sopra citata società di gestione; b) in data 1 luglio 2002 è stata costituita l azienda speciale denominata A.S.F. Azienda Speciale Farmacie Comunali, ai sensi dell art.113 bis del D.Lgs. 267/2000, cui è stata conferita la gestione delle Farmacie Comunali per un periodo di 99 (novantanove) anni; c) successivamente, con atto n. 92 del 26 novembre 2002, il Consiglio Comunale di Sassuolo ha deliberato la trasformazione, ai sensi dell art.115, comma 1, del D.Lgs. 267/2000, di A.S.F. Azienda Speciale Farmacie Comunali nella società per azioni denominata Farmacie di Sassuolo 1

2 S.p.A., di seguito definita anche la Società ; con la stessa delibera, inoltre, sono stati approvati sia lo Statuto della Società che il contratto di servizio con il Comune di Sassuolo relativo alla gestione delle Farmacie Comunali; d) la Società, con sede legale in Sassuolo, Via Bari 3, C.F/P.IVA e n. iscrizione al Registro Imprese di Modena , ha un capitale sociale di interamente versato, costituito da n azioni del valore nominale di Euro 1 (uno) ciascuna, interamente posseduto dal Comune di Sassuolo, che è stato verificato e determinato dal Consiglio di Amministrazione sulla base della perizia di stima ex art.2343 Cod. Civ., come previsto dall art.115 del D.Lgs. 267/2000; e) il Comune di Sassuolo intende dismettere complessive n (duecentoundicimilanovecentootto) azioni ordinarie, rappresentanti il 75% (settantacinquepercento) del capitale sociale di Farmacie di Sassuolo S.p.A.; f) per la scelta del partner strategico è stata adottata una procedura concorsuale ristretta ex art.1, comma 4, del D.P.R. 16 settembre 1996 n. 533, opportunamente adattata alla procedura di vendita di azioni di società già costituita; g) in data è scaduto il termine ultimo per la presentazione delle offerte vincolanti da parte dei soggetti invitati a partecipare alla procedura, di cui al punto f) che precede, per l acquisto del 75% del capitale sociale di Farmacie di Sassuolo S.p.A.; h) sulla base dell esame delle offerte di acquisto ricevute, in data il Consiglio Comunale del Comune di Sassuolo ha deliberato, con atto n., di procedere al perfezionamento dell operazione di cessione con l Acquirente, di cui si allega l offerta vincolante (allegato A); i) l Acquirente ha avuto accesso diretto a quella parte della documentazione societaria, commerciale, contabile, amministrativa e fiscale della Società che è stata resa disponibile in sede di data-room e con successive integrazioni, documentazione che dichiara di aver esaminato e considerato; j) in data 18 giugno 2002 è stato siglato un Protocollo d Intesa fra il Comune di Sassuolo e le Rappresentanze Sindacali, relativo alla cessione di una quota di maggioranza del capitale sociale di Farmacie di Sassuolo S.p.A; tutto ciò premesso come parte integrante ed essenziale del presente contratto, si stipula e si conviene quanto segue: Art. 1 - Oggetto del contratto 1.1. Il Venditore vende all Acquirente, che acquista, tutte e soltanto le n (duecentoundicimilanovecentootto) azioni ordinarie di cui al punto e) che precede, libere da qualsiasi onere, vincolo, gravame pregiudizievole, diritto o contestazione di terzi, rappresentanti il 75% (settantacinquepercento) del capitale sociale di Farmacie di Sassuolo S.p.A., di seguito definite le Azioni. 2

3 1.2. La cessione avviene al prezzo di cui al successivo art.2 ed alle condizioni di cui al presente contratto Il presente contratto è sospensivamente condizionato alla approvazione ovvero non proibizione della presente operazione da parte dell Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in quanto ricorrano le condizioni previste dalla Legge 10/10/90 n.287, ad esito delle procedure di cui all art.5 del D.P.R. 30 aprile 1998, n. 217 (Regolamento recante norme in materia di procedure istruttorie di competenza dell Autorità garante della concorrenza e del mercato). L Acquirente dà atto dell avvenuta comunicazione all Autorità Garante con raccomandata A.R. spedita in data [ ] Entro e non oltre sette giorni dalla data in cui si sarà verificata la condizione sospensiva indicata sub 1.3 le azioni trasferite verranno girate, con conseguente consegna all acquirente, ovvero, indifferentemente, si procederà all annotazione sui titoli e nei registri dell emittente nelle forme previste dall art.2022 Cod. Civ La girata delle azioni ovvero l annotazione del loro trasferimento sarà operata presso gli Uffici del Venditore in data e ora che saranno concordate tra le Parti entro il termine indicato al precedente capoverso La data in cui si procederà a tali operazioni di girata o di annotazione viene di seguito definita la Data di Trasferimento All atto della sottoscrizione del presente contratto il Venditore procede allo svincolo della garanzia prestata in sede di offerta vincolante di acquisto delle Azioni L Acquirente acquisterà la proprietà delle Azioni a far tempo dalla Data di Trasferimento con godimento delle stesse a far data dal 1 gennaio Art. 2 - Prezzo 2.1. Il Prezzo di cessione delle Azioni, di seguito definito il Prezzo, è stato tra l altro oggetto di offerta, in base alle verifiche effettuate dall Acquirente e tenuto altresì conto del patrimonio netto, di seguito definito il Patrimonio Netto, quale risultante dal bilancio di esercizio al 31 dicembre 2002, che è stato approvato dall assemblea dei soci in data , di seguito definito il Bilancio di Trasferimento (allegato B) Il Prezzo è determinato in complessivi Euro ,80 (tremilioniduecentocinquantaduemilasettecentoottantasetteeuro/80cent) Il Prezzo verrà corrisposto come segue:? Euro ,90 (unmilioneseicentoventiseimilatrecentonovanta treeuro/90cent), pari al 50% del Prezzo, alla data di sottoscrizione del presente contratto; 3

4 ? Euro ,90 (unmilioneseicentoventiseimilatrecentonovanta treeuro/90cent), alla Data di Trasferimento Nel caso in cui non si verifichi la condizione sospensiva sub 1.3 verrà restituita all Acquirente la quota di Prezzo del 50% senza corresponsione di interessi da parte del Venditore. Art. 3 - Gestione della Società 3.1. Il Venditore si impegna a porre in essere ogni attività utile a far sì che trovi applicazione quanto disposto dall art.15 dello Statuto della Società Il Venditore si impegna a far sì che la Società, dalla data di sottoscrizione del presente contratto fino alla nomina dei nuovi amministratori, svolga la propria attività nell ambito della normale amministrazione e si astenga, tranne che per quanto riguarda gli affari correnti, dal concludere alcun impegno di significativa rilevanza economica, quale a titolo esemplificativo e non esaustivo, l acquisto o la vendita di cespiti, mantenendo la continuità aziendale e garantendo i normali rapporti con gli Istituti di credito, i fornitori, i clienti, nonché il personale dipendente. Art. 4 - Dichiarazioni e garanzie da parte del Venditore 4.1. Il Venditore dichiara che la situazione patrimoniale, economica e finanziaria della Società al 31 dicembre 2002 è quella che risulta dal Bilancio di Trasferimento sub 2.1. che precede. Il Bilancio di Trasferimento è vero, reale e completo, redatto con chiarezza nel rispetto delle norme di legge ex artt.2423 e seguenti Cod. Civ. Tale bilancio rispecchia integralmente i documenti e le scritture contabili, che pure sono complete e regolarmente tenute, e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria, economica e patrimoniale della Società Il Venditore garantisce che, nel periodo intercorrente fra il 1 gennaio 2003 e la Data di Trasferimento, la Società è stata amministrata secondo corretti criteri gestionali e non sono stati effettuati o adottati provvedimenti di rilievo all interno della Società e/o nella sua gestione tali da modificare in modo significativo la struttura patrimoniale della Società stessa Il Venditore si obbliga a tenere indenne l Acquirente da sopravvenienze passive ed insussistenze dell attivo di qualsiasi natura, di seguito definite le Sopravvenienze Passive, al netto di eventuali sopravvenienze attive e di insussistenze del passivo, di seguito definite le Sopravvenienze Attive, aventi titolo o causa od occasione in atti o fatti verificatisi anteriormente alla data del e che comportino esborsi non coperti dagli accantonamenti iscritti nel Bilancio di Trasferimento. In deroga a quanto sopra, il Venditore non sarà obbligato: 4

5 - qualora l ammontare dovuto per ciascun evento di responsabilità sia pari o inferiore a Euro (diecimila); - fino a quando l ammontare complessivamente dovuto non ecceda l importo di Euro (cinquantamila). L obbligo di indennizzo del Venditore si estinguerà, per quanto concerne le Sopravvenienze Passive di natura fiscale o di natura previdenziale-assicurativa o di natura lavoristica, alla scadenza del rispettivo termine di prescrizione, mentre per quanto concerne le Sopravvenienze Passive di ogni altra natura, decorsi 36 (trentasei) mesi dalla Data di Trasferimento delle Azioni. Le richieste di indennizzo in base a quanto precede avverranno come segue: - entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento delle suddette richieste, l Acquirente presenterà al Venditore la propria richiesta per iscritto, specificando in ragionevole dettaglio la natura del reclamo e gli importi reclamati; per quanto riguarda le Sopravvenienze Passive di natura fiscale o di natura previdenziale-assicurativa, il reclamo sarà proponibile solo se ed in quanto vi sia una contestazione da parte dell amministratore competente, mentre per quanto riguarda le Sopravvenienze Passive di altro genere non potranno essere oggetto di reclamo le Sopravvenienze Passive meramente potenziali; - entro 60 (sessanta) giorni dalla ricezione dell eventuale reclamo, il Venditore potrà accettare o contestare per iscritto detto reclamo, fermo restando che la mancata o ritardata contestazione del reclamo si considererà come accettazione dello stesso; - se il reclamo è accettato, il Venditore sarà tenuto a corrispondere all Acquirente l importo oggetto del reclamo; - se il reclamo è contestato il Venditore e l Acquirente si sforzeranno in buona fede di comporre amichevolmente la controversia, fermo restando che, se tale composizione non fosse raggiunta entro 30 (trenta) giorni dalla contestazione del reclamo, ciascuna parte avrà diritto di sottoporre la questione all arbitrato previsto sub 12; - qualora, dopo il pagamento dell indennizzo conseguente ad un reclamo da parte del Venditore, la Società o l Acquirente abbiano successo nel recuperare quanto oggetto di detto reclamo, tale pagamento sarà prontamente rimborsato al Venditore fino all ammontare di quanto recuperato, detratte le spese relative. Qualora si verifichino pretese o iniziative di terzi dalle quali possano scaturire responsabilità od obblighi di indennizzo a carico del Venditore, l Acquirente è tenuto a darne tempestiva comunicazione, al massimo entro 30 (trenta) giorni, al Venditore ed a consultarsi con esso per concordare le modalità più opportune per resistere o far fronte a dette pretese; qualora le pretese o iniziative di terzi appaiano, anche in base a quanto indicato dal Venditore, in tutto o in parte non adeguatamente fondate, l Acquirente provvederà, o si adopererà affinchè la Società provveda, alla difesa contro tali pretese o iniziative di terzi, ed il Venditore avrà facoltà, ove lo ritenga necessario ed utile, di partecipare tempestivamente a tale difesa, coadiuvando i difensori dell Acquirente o della Società con difensori designati dal Venditore che agiranno nell interesse della Società a spese del Venditore stesso. 5

6 4.4. Il Venditore si impegna a mantenere in essere l affidamento alla Società della gestione del servizio pubblico farmaceutico per tutta la durata contrattualmente prevista, fatto salvo in ogni caso il diritto di revoca per giusta causa per violazione di quanto previsto dal contratto di servizio. Art. 5 - Dichiarazioni ed obblighi dell Acquirente 5.1. L Acquirente dichiara di conoscere ed accettare quanto segue: - lo Statuto di Farmacie di Sassuolo S.p.A; - il contratto di servizio, che disciplina i rapporti tra il Comune di Sassuolo e la Società in quanto affidataria del servizio pubblico relativo alla gestione delle Farmacie Comunali, avente durata di 99 (novantanove) anni a decorrere dalla data del , e l allegata Carta dei Servizi; - tutti gli altri documenti resi disponibili in sede di data-room (allegato C) L Acquirente si obbliga, come da impegno assunto con apposita dichiarazione scritta (allegato D) al momento della presentazione dell offerta irrevocabile di acquisto, a corrispondere all advisor Deloitte & Touche Corporate Finance S.r.l. il compenso pattuito con la Società per l attività di assistenza professionale nell ambito dell operazione di cessione delle Azioni L Acquirente si impegna, inoltre, come da apposita dichiarazione scritta (allegato E) rilasciata al momento della presentazione dell offerta irrevocabile, ad acquistare, su richiesta del Venditore da esercitarsi entro il termine di 36 (trentasei) mesi dall avvenuto perfezionamento dell operazione di cessione, tutte o parte delle azioni riservate all Azionariato Diffuso, rappresentanti sino ad un massimo del 5% (cinquepercento) del capitale sociale di Farmacie di Sassuolo S.p.A., ad un prezzo per azione pari a quello finale di aggiudicazione di cui al presente contratto. 5.4 L acquirente si impegna a rimborsare al Venditore l importo delle Sopravvenienze Attive, non compensabili con le Sopravvenienze Passive, entro 30 (trenta) giorni dall approvazione da parte dell Assemblea del bilancio di esercizio in cui si sono manifestate le suddette Sopravvenienze Attive L Acquirente dichiara di essere a conoscenza del fatto che in data è stata deliberata la distribuzione degli utili rilevati nel bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2002 in misura pari a euro 0,0417 per ciascuna azione e, quindi, per totali euro ,08 e di nulla avere a pretendere al riguardo. Art. 6 - Garanzie di occupazione per il personale 6.1. L Acquirente dichiara di aver preso atto e verificato la situazione del personale occupato presso la Società, quale risultante dall allegato F. 6

7 6.2. L Acquirente dichiara, altresì, di conoscere e di accettare il contenuto del Protocollo d Intesa siglato in data 18 giugno 2002 fra il Comune di Sassuolo e le Rappresentanze Sindacali, relativo alla cessione di una quota di maggioranza del capitale sociale di Farmacie di Sassuolo S.p.A. (allegato G), con particolare, ma non esclusivo, riferimento al mantenimento delle garanzie e dei diritti individuali e collettivi dei dipendenti secondo il CCNL e gli accordi integrativi aziendali; all applicazione del contratto collettivo Nazionale Assofarm; al mantenimento del livello di occupazione a tempo indeterminato alla data del trasferimento delle azioni per un periodo non inferiore a 10 anni; all impiego del personale nelle sedi aziendali nel Comune di Sassuolo e comunque con il vincolo territoriale di non superare i 30 km di trasferta per prestazioni in altre sedi della società previo accordo sindacale Art. 7 Patti parasociali 7.1. Recepito quanto previsto all art.7, commi 7 e 8, dello Statuto della società, in caso di atti idonei a determinare la perdita della posizione di maggioranza da parte dell Acquirente secondo quanto previsto nell art.7, comma 8, dello Statuto medesimo, il preventivo gradimento del Venditore, salvo eventuali diversi accordi nel frattempo intervenuti, sarà subordinato, tra l altro, alla sottoscrizione, da parte del nuovo cessionario, dei punti 7.2, 7.3, 7.4 e Qualora, trascorso il termine di cui all art.7, comma 8, dello Statuto l Acquirente riceva da un terzo un offerta di acquisto per la totalità o parte delle azioni da esso detenute nella Società, dovrà fare in modo che anche il Venditore abbia diritto di partecipare alla vendita pro-quota delle proprie azioni. L Acquirente, laddove intenda procedere all alienazione, totale o parziale, della propria quota, dovrà informare il Venditore dell offerta ricevuta entro 10 giorni, mediante lettera raccomandata A.R., e dare notizia per iscritto all eventuale cessionario dell esistenza a suo carico dell obbligo di cui alla presente disposizione Le Parti convengono che l ingresso di nuovi soci enti locali potrà avvenire unicamente mediante corrispondente aumento del capitale sociale, come previsto dall art.4, comma 1, del D.P.R. 533/96. In caso di eventuali future modifiche del dettato legislativo, le Parti concordano di procedere alle opportune modifiche del presente punto. Per l esecuzione del suddetto aumento di capitale, le Parti concorderanno l eventuale esclusione o limitazione del diritto di opzione, ricorrendone le condizioni previste dall art.2441 Cod. Civ., o l eventuale rinuncia all esercizio da parte di entrambi a favore del nuovo socio. 7.4 Le Parti danno atto che, come previsto nel vigente Statuto, la nomina di un componente del consiglio di amministrazione, di un componente effettivo ed uno supplente del collegio sindacale siano di spettanza del Venditore. A tal fine in sede assembleare l Acquirente si obbliga a votare favorevolmente i nominativi proposti dal Venditore alla carica di Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione. L Acquirente si impegna a nominare a Presidente del 7

8 Collegio Sindacale il componente nominato dal Venditore Nel rispetto di quanto concordato dal Venditore e dalle Rappresentanze Sindacali con Protocollo di intesa sottoscritto in data , l Acquirente si impegna a garantire i livelli occupazionali e a non procedere a interventi sugli stessi senza l assenso dello stesso Venditore. Art. 8 - Disposizioni generali 8.1. Qualsiasi modifica al presente contratto non sarà valida e vincolante ove non risulti pattuita per iscritto tra le Parti Gli allegati formano parte integrante di questo contratto, che costituisce la manifestazione integrale di tutte le intese intervenute tra le Parti in merito al suo oggetto e supera e annulla ogni altro eventuale precedente accordo o negoziazione riferita al suo oggetto L eventuale tolleranza di una delle Parti di comportamenti dell altra posti in essere in violazione delle disposizioni contenute nel presente contratto, non costituisce rinuncia ai diritti derivanti dalle disposizioni violate nè al diritto di esigerne l esatto adempimento Il presente contratto spiegherà effetti nei confronti delle Parti, nonché dei loro rispettivi eredi ed aventi causa a qualsiasi titolo, che, pertanto, subentreranno congiuntamente e solidalmente nella stessa posizione del rispettivo dante causa Le rubriche dei singoli articoli del presente contratto sono state poste per facilitarne la lettura, ma non dovranno essere considerate determinanti ai fini della sua interpretazione che dovrà fondarsi sull intero complesso delle clausole secondo i criteri di buona fede Le Parti si impegnano a prestarsi reciprocamente la massima collaborazione. Art. 9 - Clausola risolutiva espressa 9.1. Le Parti dichiarano che le seguenti clausole e relativi termini sono da intendersi essenziali e pertanto l inadempimento agli obblighi previsti produrrà gli effetti di cui agli artt.1456 e 1457 Cod. Civ.: - art. 2 - Prezzo; - art. 3 - Gestione della Società; - art. 4 - Dichiarazioni e garanzie da parte del Venditore; - art. 5 - Dichiarazioni ed obblighi dell Acquirente; - art. 6 - Garanzie di occupazione del personale; - art. 7 - Patti parasociali..art Comunicazioni e domicilio delle Parti 8

9 10.1. Qualsiasi comunicazione richiesta o consentita dal presente contratto dovrà essere effettuata per iscritto, a mezzo raccomandata R.R., telegramma o fax, e dovrà essere indirizzata come segue: - se al Venditore: Comune di Sassuolo, via Fenuzzi Sassuolo (MO); - se all Acquirente: [ ]; ovvero presso il diverso indirizzo o numero di fax che ciascuna delle Parti potrà comunicare all altra successivamente alla data del presente contratto in conformità alle precedenti disposizioni, restando inteso che presso gli indirizzi suindicati, ovvero presso i diversi indirizzi che potranno essere comunicati in futuro, le Parti ivi eleggono altresì il proprio domicilio ad ogni fine relativo al presente contratto. Art Spese Ad eccezione di quanto previsto sub 5.2. che precede, qualsiasi spesa sostenuta dalle Parti nel corso della procedura di cessione resterà a carico del soggetto interessato Le spese di registrazione, quelle notarili ed altre eventuali riguardanti il presente contratto saranno a carico esclusivo dell Acquirente Le Parti richiedono l applicazione del trattamento tributario previsto dall art.34 del D.P.R. 26 ottobre 1973, n. 601 (pagamento in sede di registrazione dell imposta sostitutiva in luogo delle imposte di registro, di bollo e di ogni altra imposta). Art Clausola arbitrale Ogni controversia in qualsiasi modo inerente o connessa al presente contratto (comprese, in via non limitativa, le controversie inerenti questioni di validità, interpretazione, esecuzione, adempimento o risoluzione del contratto), che dovesse insorgere tra le Parti e non possa essere composta in via amichevole tra il Venditore e l Acquirente, dovrà essere sottoposta ad un arbitrato rituale di diritto, ad eccezione soltanto di quelle di competenza specifica dell Autorità Giudiziaria L arbitrato avrà sede a Sassuolo e sarà svolto applicando la Legge italiana in conformità alle norme del Codice di Procedura Civile Gli arbitri saranno 3 (tre), di cui uno nominato da ciascuna delle Parti ed il terzo, in mancanza di accordo entro 15 (quindici) giorni dalla nomina del secondo arbitro, dal Presidente del Tribunale di Modena. 9

10 Nel caso in cui, entro 15 (quindici) giorni dalla notifica della richiesta di arbitrato contenente la nomina dell arbitro, l altra parte non provveda alla nomina del proprio arbitro, l arbitrato sarà deciso da un unico arbitro nominato dalla parte più diligente. Art. 13 Foro competente Fermo restando quanto sopra disposto sub 12, si conviene che ogni eventuale procedimento giudiziario comunque relativo al presente contratto sarà di competenza esclusiva del Foro di Modena. Art Rinvio Per quanto non espressamente previsto nel presente contratto si farà riferimento al Codice Civile ed alla normativa di settore. SOMMARIO Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Prezzo Art. 3 Gestione della Società Art. 4 Dichiarazioni e garanzie da parte del Venditore Art. 5 Dichiarazioni ed obblighi dell Acquirente Art. 6 Garanzie di occupazione per il personale Art. 7 Patti parasociali Art. 8 Disposizioni generali Art. 9 Clausola risolutiva espressa Art. 10 Comunicazioni e domicilio delle Parti Art. 11 Spese Art. 12 Clausola arbitrale Art. 13 Foro competente Art. 14 Rinvio ALLEGATI Allegato A Offerta vincolante di acquisto: Offerta Economica e Progetto Industriale Allegato B Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2002 Allegato C Elenco documenti disponibili in data-room Allegato D Impegno a corrispondere all advisor il compenso pattuito Allegato E Impegno ad acquistare le azioni riservate all Azionariato Diffuso Allegato F Elenco del personale dipendente Allegato G Protocollo d Intesa del 18 giugno 2002 Allegato H Copia conforme deliberazione di Consiglio Comunale n. [] del

11 P:\PROCEDURE RISTRETTE\cessione quote farmacie\perfezionamento operazione\schema contratto cessione.doc 11

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI D.P.R. 12 aprile 2006 n. 184 in relazione al capo V della L. 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni (Delibere del Consiglio dell

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE Ai sensi dell Art. 113 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come modificato dal comma 1 dell art. 35 delle legge 28/12/2001

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione Art. 2 Informazione e pubblicità Art. 3 Accesso ai documenti amministrativi Art.

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Procedimento di controllo Commissione Contratti

Procedimento di controllo Commissione Contratti Procedimento di controllo Commissione Contratti PARERE IN MATERIA DI CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Con la presente si comunica che, nell ambito del procedimento in oggetto, la Commissione Contratti di

Dettagli