COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente"

Transcript

1 COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI PER ANNI 5. - ANNI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Niscemi lì IL R.U.P. ( ing. Concetta Meli ) Il progettista geom. Angelo Baglio

2 Capo 1 Generalità Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto per ogni anno n. 4 interventi di disinfestazione in tutto il territorio del Comune di Niscemi, n. 2 interventi di disinfestazione nelle scuole e negli edifici pubblici e n. 3 interventi di derattizzazioni in tutto il territorio del Comune nelle scuole e negli edifici pubblici. Due interventi di derattizzazione comprenderanno la distribuzione di compresse disinfestanti larvicida. Il servizio dovrà assicurare nei periodi stabiliti dal presente capitolato la disinfestazione la derattizzazione di tutto il territorio del Comune di Niscemi nonché di tutte le scuole e edifici pubblici. Art. 2 Norme generali I rapporti tra l Amministrazione appaltante e la ditta appaltatrice sono regolati dal presente Capitolato e dalle norme generali per la gestione amministrativa ed economica dei lavori e servizi dello Stato. In particolare si richiamano in quanto applicabili: Leggi, decreti, regolamenti e circolari statali e regionali, ordinanze sindacali emanate o emanande e vigenti nel periodo di validità dell appalto in materia di gestione economica dei servizi, di responsabilità, inadempienza dell appaltatore, ecc Contratto collettivo nazionale dei lavoratori per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di igiene ambientale; E esclusa la revisione prezzi contrattuali. E fatto divieto alla ditta appaltatrice del servizio (di seguito indicata semplicemente come ditta) di apportare modifiche al programma di disinfestazione e derattizzazione, salvo la preventiva autorizzazione da parte dell Amministrazione Comunale appaltante (di seguito indicata semplicemente come Amministrazione). Art. 3 Descrizione e consistenza del servizio Il servizio prevede la disinfestazione dell intero territorio Comunale secondo il sottostante programma prefissato: I rapporti tra l Amministrazione appaltante e la ditta appaltatrice sono regolati dal presente Capitolato e dalle norme generali per la gestione amministrativa ed economica dei lavori e servizi dello Stato. In particolare si richiamano in quanto applicabili: Leggi, decreti, regolamenti e circolari statali e regionali, ordinanze sindacali emanate o emanande e vigenti nel periodo di validità dell appalto in materia di gestione economica dei servizi, di responsabilità, inadempienza dell appaltatore, ecc 2

3 Contratto collettivo nazionale dei lavoratori per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di igiene ambientale; E esclusa la revisione prezzi contrattuali. E fatto divieto alla ditta appaltatrice del servizio (di seguito indicata semplicemente come ditta) di apportare modifiche al programma di disinfestazione e derattizzazione, salvo la preventiva autorizzazione da parte dell Amministrazione Comunale appaltante (di seguito indicata semplicemente come Amministrazione). Art. 3 Descrizione e consistenza del servizio Il servizio prevede la disinfestazione dell intero territorio Comunale secondo il sottostante programma prefissato: Intervento Mese Disinfestazione 1 metà maggio 2014 intervento larvicida e adulticida-abbattente residuale; 2 fine giugno 2014 intervento larvicida e adulticida abbattente residuale snidante 3 inizio agosto 2014 intervento larvicida e adulticida-abbattente residuale; 4 fine settembre 2014 intervento larvicida e adulticida abbattente residuale snidante 1 Vacanze Pasquali 2014 Scuole e edifici pubblici 2 Terza decade di agosto 2014 Scuole e edifici pubblici e la derattizzazione dell intero territorio, delle scuole e degli edifici pubblici secondo il sottostante programma: Mese Febbraio 2014 Giugno 2014 Ottobre 2014 Derattizzazione 1 intervento con distribuzione di compresse antilarvale 2 intervento 3 intervento con distribuzione di compresse antilarvale Art. 4 Durata dell appalto 3

4 La durata dell appalto viene fissata in anni cinque. Il proseguimento del rapporto contrattuale avrà luogo se ed in quanto le leggi vigenti lo consentiranno. Art. 5 Costo del servizio Il costo del servizio è pari a quello offerto dalla ditta in sede di gara d appalto. L offerta s intende impegnativa per la ditta in modo assoluto e completo, sia in relazione a quanto previsto dal presente Capitolato, sia a qualunque circostanza ed intervento non previsto ma necessario per l ordinaria funzionalità del servizio. Il prezzo offerto è altresì invariabile in relazione a possibili ulteriori interventi che si rendessero necessari, dietro segnalazione dei cittadini e accertamento dell Amministrazione o dei vigili sanitari. Tutti gli interventi per i servizi resi saranno pagati secondo i prezzi unitari di cui all allegato elenco prezzi per singolo intervento sottoposto al ribasso offerto in sede di aggiudicazione. Art. 6 Emissione fatture L Amministrazione richiede alla ditta, per ciascun intervento programmato e dopo averne verificato l idoneità della prestazione, l emissione delle fatture al netto del ribasso d asta che la ditta ha offerto in sede di gara; la relativa liquidazione avverrà nel termine di centocinquanta giorni dopo la presentazione da parte della ditta dei documenti attestanti l avvenuto espletamento di tutte le prescrizioni contrattuali. Prima di percepire il corrispettivo previsto per ciascun intervento, la ditta dovrà trasmettere all Amministrazione Comunale certificati attestanti la regolarità contributiva e previdenziale rilasciati dall Inps e Inail, la mancata trasmissione comporterà la sospensione del pagamento.- Art. 7 Consegna del servizio La consegna del servizio alla ditta deve avvenire entro 20 giorni dalla data di stipula del contratto. E in facoltà dell Amministrazione consegnare il servizio alla ditta dopo l espletamento della gara e dei relativi adempimenti di legge, ancor prima della stipula del contratto, sotto riserva di legge. Nell ora e nel giorno stabilito per la consegna del servizio la ditta invierà sul posto un incaricato munito dei necessari poteri per ricevere in consegna il servizio. Nel verbale di consegna l incaricato della ditta deve dichiarare di avere preso visione della consistenza del servizio e di essere perfettamente edotto sullo stesso. 4

5 Art. 8 Cessazione del servizio La cessazione del servizio avrà luogo a seguito della naturale scadenza del contratto o prima, nell ipotesi di risoluzione contrattuale come prevista dal successivo art. 29. Art. 9 Controllo del servizio Il responsabile del procedimento verificherà l esecuzione degli interventi di disinfestazione e derattizzazione programmati. Qualora venisse riscontrato il mancato rispetto delle prescrizioni contrattuali, previa contestazione alla ditta, si procederà secondo le prescrizioni delle leggi in materia. Art. 10 Ciclo del servizio Il ciclo del servizio si compone delle seguenti fasi: Mese Disinfestazione 1 metà maggio 2014 intervento a base di Permetrina Pura + Estratto di Piretro + Pbo 2 fine giugno 2014 intervento a base di Deltatrin 2,5 3 inizio agosto 2014 intervento a base di Permetrina Pura + Estratto di Piretro + Pbo 4 fine settembre 2014 intervento a base di Deltatrin 2,5 1 Vacanze Pasquali 2014 Scuole e edifici pubblici a base di Deltametrina pura 2 Terza decade di agosto 2014 Scuole e edifici pubblici a base di Deltametrina pura 5

6 Mese FEBBRAIO 2014 GIUGNO 2014 OTTOBRE 2014 Derattizzazione 1 intervento a base di Bromadiolone + Bitrex; disinfestazione con compresse a base di Diflubenzurone 2 intervento a base di Brodifacum + Bitrex 3 intervento a base di Difenacum + Bitrex ; disinfestazione con compresse a base di Diflubenzuron Art. 11 Orari di servizio Tutti gli orari per lo svolgimento del servizio di cui al presente Capitolato Speciale dovranno essere concordati con l Amministrazione Comunale, detti orari dovranno garantire una idonea efficienza del servizio ed un valido livello di produttività con riferimento al tipo di organizzazione, resta comunque inteso che il servizio di disinfestazione del territorio Comunale dovrà essere effettuato in orario notturno, la derattizzazione e la disinfestazione delle scuole e edifici pubblici dovrà invece realizzarsi in orario diurno. L Amministrazione Comunale si riserva di variare gli orari secondo le stagioni e le esigenze della città. Capo II Oneri della ditta Art. 12 Servizio preventivo e programmato Il servizio preventivo e programmato è costituito dall insieme degli interventi finalizzati a contrastare la nascita e il proliferare di insetti di ogni tipo e specie e dei topi. Esso si attua tramite interventi a scadenza periodica programmata, seguendo le indicazioni fornite in merito dal Dirigente Medico dell Ufficio d Igiene Pubblica di Niscemi, in funzione del ciclo riproduttivo degli insetti per i quali è noto il periodo di vita e di riproduzione. Sono a carico della ditta tutti gli oneri derivanti dalla disinfestazione e della derattizzazione preventiva e programmata, in particolare: DISINFESTAZIONE TERRITORIO COMUNALE La disinfestazione da effettuare nei periodi stabiliti, secondo il calendario riportato al precedente art. 3 dovrà interessare il centro abitato, periferia, zone residenziali, discariche pubbliche, cimitero, magazzini, depositi, automezzi della N.U., zone prossime ai corsi di fiumi, stagni e raccolte d acqua adoperando tassativamente i prodotti indicati al successivo art. 18, pena la risoluzione del contratto; 6

7 Risultano in ogni caso a carico della ditta aggiudicataria, senza ulteriore onere a carico dell Amministrazione, tutti quegli interventi oltre quelli programmati e preventivati, che si rendessero necessari su segnalazione dei cittadini e riscontro dei vigili sanitari, ciò in quanto risulterebbe addebitabile alla ditta la mancata riuscita degli interventi programmati. La ditta dovrà farsi carico degli ulteriori interventi richiesti senza alcun compenso integrativo. Tutti gli interventi dovranno essere effettuati in orario notturno da concordarsi con la Ripartizione Lavori Pubblici ed Ambiente. Tutti gli interventi dovranno essere preventivamente comunicati alla popolazione mediante l affissione, almeno due giorni prima, di 100 manifesti murali il cui costo è a totale carico della ditta. 2. DISINFESTAZIONE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI Il responsabile del procedimento comunicherà, alla ditta appaltatrice, mediante disposizione scritta, l elenco degli immobili (scuole e edifici pubblici) da sottoporre a disinfestazione. La disinfestazione delle scuole e degli edifici pubblici dovrà essere realizzata tassativamente nei giorni comunicati dalla Ripartizione Lavori Pubblici ed Ambiente che cadranno prima dell apertura dell anno scolastico per il primo intervento e durante le vacanze Pasquali per il secondo intervento. Per particolari esigenze di servizio o di natura igienico sanitaria, su richiesta della Ripartizione Lavori Pubblici ed Ambiente, la disinfestazione dovrà avvenire entro 24 ore dalla comunicazione alla ditta. Tutti gli interventi dovranno essere effettuati in orario diurno da concordarsi con la Ripartizione Lavori Pubblici ed Ambiente. 3. DERATTIZZAZIONE TERRITORIO COMUNALE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI La derattizzazione da effettuare nei periodi stabiliti, secondo il calendario riportato al precedente art. 3, dovrà essere effettuata in tutto il territorio comunale, zone residenziali, periferie, reti fognarie e relativi chiusini, discariche pubbliche, Cimitero, tutte le aree libere non recintate e non edificate, anche se private, ricadenti all interno dell abitato, in tutte le caditoie stradali adoperando il particolare tipo di esca sospesa, zone prossime ai corsi di fiumi, stagni e raccolte d acqua, nonchè nelle scuole e edifici pubblici. Sono in ogni caso a carico della ditta aggiudicataria, senza ulteriore onere dell Amministrazione, tutti quegli interventi oltre quelli programmati e preventivati, che si rendessero necessari su segnalazione dei cittadini e riscontro dei vigili sanitari, ciò perché sarebbe addebitabile alla ditta la mancata riuscita degli interventi programmati. La ditta dovrà farsi carico degli ulteriori interventi richiesti senza alcun compenso integrativo. Tutti gli interventi dovranno essere effettuati in orario diurno da concordarsi con la Ripartizione Lavori Pubblici ed Ambiente. Tutti gli interventi dovranno essere preventivamente comunicati alla popolazione mediante l affissione, almeno due giorni prima, di 100 manifesti murali il cui costo è a totale carico della ditta. 4. E onere della ditta approvvigionare tempestivamente, i prodotti chimici, le materie prime, gli attrezzi di lavoro, il materiale vario di consumo, il vestiario, ecc per l effettuazione di tutte le operazioni di disinfestazione e derattizzazione, nella misura, quantità e qualità atta ad assicurare il servizio a perfetta regola d arte e senza alcun interruzione dello stesso. Il responsabile del procedimento verificherà l idoneità di quanto approvvigionato dalla ditta. 7

8 5. Sono a carico della ditta la fornitura dei mezzi di trasporto per gli spostamenti, per il servizio, e dell eventuale personale d assistenza. 6. E fatto obbligo all Appaltatore di comunicare un recapito telefonico per le varie comunicazioni inerenti al servizio. Art. 13 Personale addetto al servizio Prima della consegna del servizio la ditta deve indicare all Amministrazione il proprio domicilio nonché le generalità e le qualifiche di tutto il personale utilizzato per il servizio. La ditta è tenuta ad indicare, prima della consegna del servizio, l elenco degli automezzi che adopererà nel servizio stesso. Compatibilmente con un efficiente ed economica gestione del servizio di disinfestazione e derattizzazione, la ditta deve utilizzare in via prioritaria, personale locale. L impiego del personale operativo dovrà avvenire secondo quanto contemplato nei contratti collettivi di lavoro vigenti e dovrà essere adeguatamente coperto da rischi di infortunio. Il personale addetto allo svolgimento del servizio di disinfestazione e derattizzazione sarà quello appresso indicato: N.1 Autista addetto alla guida dell automezzo; N.1 operaio qualificato, abilitato all uso dei prodotti sanitari, lo stesso dovrà essere in possesso del relativo tesserino rilasciato dalle Autorità competenti e curerà in esclusiva il travaso del prodotto disinfestante per la diluizione prevista. Art. 14 Automezzi I mezzi necessari previsti per l espletamento del servizio in oggetto, dovranno essere quelli appresso indicati: N. 1 automezzo munito di atomizzatore motorizzato e di cisterna; N. 1 motoape per derattizzazione; N. 1 attrezzatura a spalla per la disinfestazione manuale all interno degli immobili; I mezzi e le attrezzature impiegate per il servizio dovranno essere conformi alle leggi ed alle disposizioni vigenti. In caso di guasto o fermate impreviste l Appaltatore dovrà garantire entro 24 ore, la ripresa del servizio. 8

9 Art. 15 Manutenzione delle attrezzature I mezzi e le attrezzature di servizio dovranno essere sempre funzionanti ed idonei, con particolare riferimento alle apparecchiature meccaniche ed elettriche. La pulizia, il lavaggio, la manutenzione ordinaria dei mezzi e dell attrezzatura, dovranno essere effettuati in modo da permettere lo svolgimento del servizio in modo decoroso e igienico, nei tempi previsti. Art. 16 Disciplina del servizio Il servizio oggetto dell appalto è ritenuto sotto ogni profilo quale servizio pubblico essenziale e potrà essere sospeso o abbandonato solo in circostanze di comprovati casi di forza maggiore. Resta salva la facoltà dell Amministrazione d intraprendere qualunque iniziativa a garanzia dell esatto svolgimento del servizio. La ditta, inoltre, deve garantire la perfetta disciplina dello svolgimento del sevizio osservando e facendo osservare al proprio personale un comportamento rispettoso degli obblighi derivanti dal C.C.N.L., il responsabile del procedimento può esigere il cambiamento del personale nei casi di insubordinazione, incapacità o grave negligenza, ferma restando la responsabilità della ditta per i danni derivanti da tali inadempienze. Art. 17 Vestiario ed attrezzi di lavoro Il personale operativo della ditta deve indossare durante l orario lavorativo una decorosa uniforme, fornita dalla ditta medesima. L uniforme completa di accessori deve essere nella foggia e del tipo indicato dal C.C.N.L. E onere della ditta dotare ciascun dipendente di tutti gli attrezzi necessari all espletamento della propria attività lavorativa nel rispetto delle condizioni igieniche ed antinfortunistiche. La ditta, deve inoltre, essere fornita di tutte le attrezzature e/o strumenti necessari per l espletamento delle operazioni necessarie all intero svolgimento del servizio. Gli operatori dovranno essere muniti di maschera idonea ad evitare l inalazione del prodotto durante lo spandimento per nebulizzazione. Art. 18 Prodotto disinfestante L Appaltatore dovrà utilizzare prodotto disinfestante che abbia le caratteristiche e quantità appresso indicate: 9

10 1 intervento Insetticida abbattente residuale a base di Permetrina 4,75% - estratto di Piretro 1,5% - Pbo 2,64% ad azione larvicida ed adulticida (lotta ad azione mista) per pulci, mosche, zanzare, acari ed altri insetti presenti in concimaie, depositi di rifiuti pubblici e industriali, mezzi di trasporto di nettezza urbana, fognature, scoli scoperti, acquitrini, canali a lento deflusso, giardini, depositi di auto in demolizione, ecc. nonché per disinfestare tutti quei luoghi che possono rappresentare habitat ideali di riproduzione. Dosaggio 0,50%, quantità da utilizzare Kg intervento Insetticida altamente residuale a base di Deltatrin 2,5 in microemulsione senza solventi organici ad azione larvicida ed adulticida (lotta ad azione mista) di tutte le specie di zanzare, di mosche, di formiche, scarafaggi, zecche, cimici, pulci, vespe, ragni, tarme, tignole, tarli del legno ecc. presenti in concimaie, depositi di rifiuti pubblici e industriali, mezzi di trasporto di nettezza urbana, fognature, scoli scoperti, acquitrini, canali a lento deflusso, giardini, depositi di auto in demolizione, ecc. nonché per disinfestare tutti quei luoghi che possono rappresentare habitat ideali di riproduzione. Dosaggio 0,50%, quantità da utilizzare Kg intervento Insetticida abbattente residuale a base di Permetrina 4,75% - estratto di Piretro 1,5% - Pbo 2,64% ad azione larvicida ed adulticida (lotta ad azione mista) per pulci, mosche, zanzare, acari ed altri insetti presenti in concimaie, depositi di rifiuti pubblici e industriali, mezzi di trasporto di nettezza urbana, fognature, scoli scoperti, acquitrini, canali a lento deflusso, giardini, depositi di auto in demolizione, ecc. nonché per disinfestare tutti quei luoghi che possono rappresentare habitat ideali di riproduzione. Dosaggio 0,50%, quantità da utilizzare Kg intervento Insetticida altamente residuale a base di Deltatrin 2,5 in microemulsione senza solventi organici ad azione larvicida ed adulticida (lotta ad azione mista) di tutte le specie di zanzare, di mosche, di formiche, scarafaggi, zecche, cimici, pulci, vespe, ragni, tarme, tignole, tarli del legno ecc. presenti in concimaie, depositi di rifiuti pubblici e industriali, mezzi di trasporto di nettezza urbana, fognature, scoli scoperti, acquitrini, canali a lento deflusso, giardini, depositi di auto in demolizione, ecc. nonché per disinfestare tutti quei luoghi che possono rappresentare habitat ideali di riproduzione. Dosaggio 0,50%, quantità da utilizzare Kg. 75. Gli interventi di disinfestazione nelle scuole e negli edifici pubblici da realizzare prima dell apertura dell anno scolastico il primo e durante le vacanze Pasquali il secondo, dovranno essere effettuati con insetticida abbattente snidante/residuale a base di Deltametrina pura gr. 2,5, in microemulsione acquosa per la disinfestazione di scarafaggi, formiche ed insetti striscianti in genere, dermestiti, nonché insetti volanti, in particolare mosche, zanzare, vespe ecc. Dosaggio 0,50%, quantità da utilizzare Kg. 6 per ogni intervento. Tutti i prodotti da utilizzare dovranno essere registrati come presidio chirurgico del Ministero della Sanità. L Appaltatore è tenuto a presentare scheda tecnica del prodotto che intende utilizzare per l esecuzione del servizio, completa delle caratteristiche di composizione e principi attivi. Da tale scheda dovrà inoltre risultare che il prodotto fornito è destinato per l igiene pubblica e non per uso agricolo e/o giardinaggio. L Appaltatore è tenuto a depositare il prodotto da utilizzare per l esecuzione del servizio presso il magazzino del Comune prima dell inizio dell intervento. 10

11 Art. 19 Prodotto derattizzante L Appaltatore dovrà utilizzare prodotto derattizzante che abbia le caratteristiche e quantità appresso indicate: 1 intervento - prodotto derattizzante a base di Bromadiolone 0.005%, Bitrex 0,001% in bustine o zollette per la derattizzazione di tutti quei luoghi abitati e frequentati dall uomo in cui i topi ed i ratti s installano e si riproducono: discariche pubbliche ed abusive, nelle reti fognarie e relativi chiusini, negli insediamenti civili ed industriali, nelle scuole e edifici pubblici, ecc. Quantità da utilizzare Kg 600 per ogni intervento, 2 intervento - prodotto derattizzante a base di Difenacoum 0.005%+ Bitrex 0,001% in bustine o zollette per la derattizzazione di tutti quei luoghi abitati e frequentati dall uomo in cui i topi ed i ratti s installano e si riproducono: discariche pubbliche ed abusive, nelle reti fognarie e relativi chiusini, negli insediamenti civili ed industriali, nelle scuole e edifici pubblici, ecc. Quantità da utilizzare Kg 600 per ogni intervento 3 intervento - prodotto derattizzante a base di Brodifacoum 0.005%,+ Bitrex 0.001% in bustine o zollette per la derattizzazione di tutti quei luoghi abitati e frequentati dall uomo in cui i topi ed i ratti s installano e si riproducono: discariche pubbliche ed abusive, nelle reti fognarie e relativi chiusini, negli insediamenti civili ed industriali, nelle scuole e edifici pubblici, ecc. Quantità da utilizzare Kg 600 per ogni intervento. Nel corso del primo e terzo intervento di derattizzazione si procederà alla distribuzione di larvicida - zanzaricida in compresse a lento rilascio e bassissima tossicità a base di Diflubenzuron 2% per consentire un lento rilascio sulla superficie dell acqua. Tutti i prodotti da utilizzare dovranno essere registrati come presidio chirurgico del Ministero della Sanità. L Appaltatore è tenuto a presentare scheda tecnica del prodotto che intende utilizzare per l esecuzione del servizio, completa delle caratteristiche di composizione e principi attivi. L Appaltatore è tenuto a depositare il prodotto da utilizzare per l esecuzione del servizio presso il magazzino del Comune prima dell inizio dell intervento. Art. 20 Manifesti Sono a carico dell Appaltatore, affissione compresa, i manifesti relativi agli interventi da effettuarsi su tutto il territorio comunale; e pubblicizzate dalla stessa ditta con almeno cinque giorni lavorativi d anticipo. Il manifesto dovrà contenere l indicazione della presenza del veleno, gli elementi identificativi del responsabile del trattamento, la durata del trattamento, le sostanze utilizzate ed il giorno in cui sarà effettuata la disinfestazione o la derattizzazione. Per gli interventi di disinfestazione occorre avvertire la cittadinanza che durante il trattamento provveda a tenere chiuse le porte e di non mettere panni ad asciugare stesi all aperto. 11

12 L Appaltatore dovrà assicurarsi che l Ufficio Affissioni del Comune provveda ad affiggere detti manifesti nelle zone almeno cinque giorni prima dell intervento da effettuarsi. L Appaltatore provvederà inoltre ad avvertire la cittadinanza tramite i mezzi di comunicazione quali T.V. locali private e giornali. Art. 21 Responsabilità per danni Sono a carico della ditta i danni causati a terzi (danni alle persone, agli animali ed alle cose) in relazione alle prestazioni del servizio oggetto del presente appalto. Al fine di evitare danni a persone o cose, la ditta è tenuta a pubblicizzare preventivamente, mediante manifesti murali, comunicati stampa e televisivi, il programma degli interventi, comunicando giorno e ore degli stessi. Art. 22 Cauzione definitiva e spese contrattuali A garanzia dell adempimento di tutte le obbligazioni nascenti dal contratto d appalto nonché del risarcimento dei danni derivanti dall inadempienza delle obbligazioni la ditta deve depositare, nelle forme consentite dalla legge, una cauzione definitiva pari al 10% dell importo contrattuale. La cauzione sarà restituita dopo la verifica positiva relativa allo svolgimento del servizio. Tutte le altre spese conseguenti alla stipulazione del contratto (spese di registrazione, imposte, tasse, spese per copie ed estratti) sono a totale carico della ditta. Art. 23 Documenti che fanno parte del contratto Fanno parte del contratto il presente capitolato con i suoi allegati ed il piano per le misure di sicurezza dei lavoratori. Art. 24 Igiene e sicurezza sul lavoro Il personale della ditta deve osservare le norme di igiene e sicurezza sul lavoro per tutta la durata contrattuale. La ditta deve fornire al proprio personale tutto l occorrente per lo svolgimento dell attività lavorativa nel rispetto delle predette norme. La ditta deve redigere un piano delle misure per la sicurezza fisica dei lavoratori. Tale piano, sottoscritto oltre che dal tecnico compilatore anche dal titolare della ditta o legale rappresentante, deve allegarsi al contratto d appalto. 12

13 La ditta viene ritenuta responsabile del mancato rispetto delle norme di igiene e sicurezza sul lavoro nonché delle prescrizioni del piano suddetto. Art. 25 Oneri particolari E a carico della ditta assuntrice del servizio, senza alcun onere aggiuntivo per l Amministrazione, produrre prima e dopo di ogni intervento programmato, idonea certificazione, rilasciata da tecnico abilitato ai sensi della vigente legislazione, attestante il prodotto da utilizzare e utilizzato e la idonea percentuale di miscelazione da utilizzare e utilizzata, necessaria a dare il servizio a perfetta regola d arte e con i risultati previsti. A richiesta del responsabile del procedimento tale certificazione dovrà essere accompagnata da analisi di laboratorio effettuate sia sul prodotto in origine sia sulla miscela utilizzata. Capo III Divieti e sanzioni Art. 26 Cessione del contratto e subappalti E vietata qualsiasi cessione del contratto e/o subappalto se non espressamente autorizzato dall Amministrazione nel rispetto della normativa vigente. In ogni caso la ditta resta l unica responsabile nei confronti dell amministrazione anche dell operato dei subappaltatori e/o ditte specializzate. Art. 27 Controversie Tutte le controversie che dovessero insorgere tra le parti per l attuazione del presente capitolato, dovranno essere decise in sede di contraddittorio tra l Amministrazione e la Ditta Aggiudicataria. Il permanere di contrasti sull applicazione degli articoli del presente capitolato e del relativo contratto, saranno di competenza del tribunale di Caltagirone. Art. 28 Sanzioni specifiche L Amministrazione applicherà specifiche sanzioni pecuniarie alla ditta nel caso si accerti il mancato rispetto di qualcuna delle prescrizioni contrattuali. In particolare verrà applicata la sanzione di ,00 ogni volta che la ditta non effettuerà nei tempi e nei modi previsti dal programma la disinfestazione o la derattizzazione in tutto il territorio ed ogni volta che la ditta non effettuerà entro i tempi fissati i servizi di disinfestazione e derattizzazione per gli edifici pubblici e le scuole. 13

14 Verrà applicata la sanzione di ,00 se non viene effettuata la comunicazione alla popolazione, mediante l affissione dei manifesti murali, almeno due giorni prima dell intervento programmato. Ferma restando la facoltà d applicare le superiori sanzioni, l Amministrazione può provvedere autonomamente per garantire il buon funzionamento del servizio e/o il rispetto delle prescrizioni contrattuali, procedendo successivamente al recupero delle somme in danno della ditta. Art. 29 Risoluzione del contratto Indipendentemente dall applicazione delle sanzioni previste dal precedente art. 28, l Amministrazione ha la facoltà di procedere alla risoluzione del contratto d appalto senza indennizzo alcuno nei casi di grave inadempienza o qualora la ditta non rispetti una delle condizioni contrattuali, nonostante gli ordini di servizio inviati per almeno due volte. 14

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di derattizzazione,

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A BASSO CONSUMO PER LE SCUDERIE JUVARIANE CODICE C.I.G... - CUP.. Importo netto:

Dettagli

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR $OOHJDWR³* DOOD'HWHUPLQD]LRQHQƒGHO 3529,1&,$',%5,1',6, &$3,72/$7263(&,$/(' $33$/72 2JJHWWRGHOO DSSDOWR L appalto ha per oggetto i lavori di manutenzione ordinaria, pronto intervento e interventi straordinari

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V.

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. CERVELLO 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO PAG. 3 ART. 2PRESCRIZIONI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Città di Morcone (BN) SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Tel. 0824 955440 - Fax 0824 957145 - E mail: responsabileeconomico@comune.morcone.bn.it CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Servizio di manutenzione di tutti gli estintori installati presso gli Uffici Comunali. Questa Amministrazione

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Via Roma 2 72023 - Mesagne (Br) tel/fax: 0831 732245 www.comune.mesagne.br.it pec: ambiente@pec.comune.mesagne.br.it AREA TECNICA - SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI E DELLE RETI DI PROPRIETA COMUNALE OPERE DA IMPRENDITORE EDILE ANNI 2010 2011-2012 UFFICIO

Dettagli

Unione di Comuni della Messapia Cavallino-Lizzanello. Prov. Di Lecce

Unione di Comuni della Messapia Cavallino-Lizzanello. Prov. Di Lecce Unione di Comuni della Messapia Cavallino-Lizzanello Prov. Di Lecce CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE, DI DEBLATTIZZAZIONE E DI DERATTIZZAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE dei

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

COMUNE DI CAMPOFELICE DI ROCCELLA PROV. DI PALERMO

COMUNE DI CAMPOFELICE DI ROCCELLA PROV. DI PALERMO COMUNE DI CAMPOFELICE DI ROCCELLA PROV. DI PALERMO CAPITOLATO D ONERI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA CHE EFFETTUANO IL TEMPO PROLUNGATO

Dettagli

Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE)

Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE) UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE) 0835 587327 Fax 0835 581208 Capitolato

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

SPECIFICA TECNICA PER ATTIVITA DI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE.

SPECIFICA TECNICA PER ATTIVITA DI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE. Allegato n. 4 SPECIFICA TECNICA PER ATTIVITA DI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE. Tali Specifiche Tecniche sono valevoli per ogni singolo lotto Indice Art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE, DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DI ALCUNI LOCALI DELLA REGIONE BASILICATA SPECIFICHE

Dettagli

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto

COMUNE DI LAURO. (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE. Art. 1 Oggetto del contratto COMUNE DI LAURO (Provincia di Avellino) CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 Oggetto del contratto 1) Il contratto ha per oggetto il servizio di trasporto con uno scuolabus di proprietà comunale che viene assegnato

Dettagli

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L.

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. MARINA SERVICE DI PORTO SAN GIORGIO GESTIONE SERVIZIO DI SALVATAGGIO A MARE NELLE SPIAGGE LIBERE DEL

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

CONVENZIONE D INCARICO PROFESSIONALE PER LA DIREZIONE LAVORI E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI

CONVENZIONE D INCARICO PROFESSIONALE PER LA DIREZIONE LAVORI E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI CONVENZIONE D INCARICO PROFESSIONALE PER LA DIREZIONE LAVORI E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI DI Manutenzione della rete idrica e fognaria a servizio dell intero territorio

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

CAPITOLATO GENERALE D APPALTO

CAPITOLATO GENERALE D APPALTO CAPITOLATO GENERALE D APPALTO per servizio di derattizzazione, disinfestazione contro zanzare ed altri insetti volanti, diserbo banchine e trattamento contro la processionaria da espletare nelle aree del

Dettagli

COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO... DI PORZIONE DI IMMOBILE SITO IN CARAVAGGIO. Caravaggio, il quale interviene al presente atto in nome e

COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO... DI PORZIONE DI IMMOBILE SITO IN CARAVAGGIO. Caravaggio, il quale interviene al presente atto in nome e COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO SCHEMA DI ATTO DI CONCESSIONE IN USO A FAVORE DI... DI PORZIONE DI IMMOBILE SITO IN CARAVAGGIO VIA CARLO PORTA 2, DELLA SUPERFICIE COMPLESSIVA DI MQ. 940 DI CUI

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore.

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI AUTORIMESSA PROVINCIALE RELATIVI AL TRASPORTO DI FUNZIONARI E AMMINISTRATORI PROVINCIALI PER IL PERIODO DAL 1 AGOSTO 2007 AL 31 DICEMBRE 2012

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO)

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE, PORTIERATO, FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO, PER UFFICI E SERVIZI PROVINCIALI CIG: 4178959A0D ALLEGATO A/4

Dettagli

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO L Impresa con sede legale in Via n C.F. n. P. I.V.A. nella persona del legale rappresentate nato a il, in appresso per brevità denominata APPALTATORE E L Impresa

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013 Art. 1 Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto l appalto della gestione di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha come oggetto l affidamento in gestione del palazzetto dello sport

Dettagli

ELENCO PREZZI PER IL SERVIZIO DI PULIZIA STRAORDINARIA

ELENCO PREZZI PER IL SERVIZIO DI PULIZIA STRAORDINARIA ELENCO PREZZI PER IL SERVIZIO DI PULIZIA STRAORDINARIA 1 Codice articolo Descrizione Unità di Prezzo Unitario misura A.01 Servizio di pulizia straordinaria per interventi che si rendono necessari per ricondurre

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. Art. 1 - OGGETTO E DURATA 1. La presente convenzione ha per oggetto la concessione dell uso

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta

Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta Dlgs 81/2008 qualche domanda e risposta A cura dello Studio Commercialista Di Michele di Roma e Milano Quale documentazione occorre per essere in regola con il D.lgs. 81/08? Occorre l organigramma della

Dettagli

C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543

C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543 C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543 ******** I Settore Servizio Segreteria CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO DEL SERVIZIO DI REGISTRAZIONE,

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

Committente: Fondazione Idis - Città della Scienza Via Coroglio, 104-80124 Napoli P. Iva 05969960631 - Cod. Fisc. 95005580634

Committente: Fondazione Idis - Città della Scienza Via Coroglio, 104-80124 Napoli P. Iva 05969960631 - Cod. Fisc. 95005580634 prot 499 del 05/05/2015 Gara fornitura e posa in opera di estintori e manichette antincendio Disciplinare di Gara 1 Committente: Fondazione Idis - Città della Scienza Via Coroglio, 104-80124 Napoli P.

Dettagli

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio Piazza S.Eufemia, 7-23036 Teglio (S0) - Tel. 0342/789.011 - Telefax 0342/781336- C/c postale 11837234 P.IVA 00114190143 - Cod.fisc. 83000770145 SETTORE AFFARI GENERALI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO B ALLA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 455 DEL 14/03/2012 PROVINCIA DI BRINDISI Via De Leo, 3 72100 BRINDISI Ufficio Provveditorato ed Economato tel. 0831-565251-289 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INCARICO DI ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI OBBLIGATORI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL PERSONALE E DEI COLLABORATORI PER IL PERIODO 1/1/2012-31/12/2013 CIG Z990278489 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 -

Dettagli

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA -

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA - CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI PERIODO 01 GIUGNO 2009 31 MAGGIO 2011. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Formano oggetto del seguente appalto le prestazioni relative a

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE CONDIZIONI TECNICHE PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO CONTRATTO DI APPALTO PRIVATO PER OPERE RELATIVE A IMMOBILI CIVILI Tra... d ora in avanti denominato il committente residente in. C.F... P. IVA - da una parte e.. d ora in avanti

Dettagli

COMUNE DI MONTALE. Provincia di Pistoia OGGETTO: LAVORI DI SISTEMAZIONE DEL GIARDINO MONUMENTALE CON ALLESTIMENTO DEL PROGETTO DEL

COMUNE DI MONTALE. Provincia di Pistoia OGGETTO: LAVORI DI SISTEMAZIONE DEL GIARDINO MONUMENTALE CON ALLESTIMENTO DEL PROGETTO DEL COMUNE DI MONTALE Provincia di Pistoia OGGETTO: LAVORI DI SISTEMAZIONE DEL GIARDINO MONUMENTALE CON ALLESTIMENTO DEL PROGETTO DEL GIARDINO DEL XXI SEC VILLA CASTELLO SMILEA MONTALE CAPOLUOGO. REP. 2/2015

Dettagli

Consorzio Universitario della Provincia di Palermo

Consorzio Universitario della Provincia di Palermo Consorzio Universitario della Provincia di Palermo SCHEMA DI DISCIPLINARE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (RSPP), AI SENSI DEL D.L.vo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA Provincia di Torino SETTORE POLITICHE EDUCATIVE E SOCIALI UFFICIO ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA PERIODO SETTEMBRE 2015 GIUGNO 2020 1 INDICE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE TRIENNALE DEL SERVOSCALE SITO PRESSO IL SETTORE RISORSE IMMOBILIARI DI VIA ASTORINO 36. Importo complessivo 6.840,00 oltre iva di cui : 3.564,00

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza Rep. N. in data Contratto di appalto per lavori relativi ad interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e potenziamento uscite di sicurezza della

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³$ $//$'(7(50,1$=,21(',5,*(1=,$/(1'(/ PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, Ufficio Provveditorato ed Economato tel. 0831-565251-289 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',',6,1)(=,21(',6,1)(67$=,21((

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 (CIG ZB415FBACD) Art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Coordinamento delle Confraternite della Diocesi di Cerignola Ascoli Satriano, con sede in Cerignola, Via Addolorata n. 12, Tel. 0885/417501 (Presidente Dr. Vito Colangione

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio P.E.G. N. 3

DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio P.E.G. N. 3 DETERMINAZIONE del Responsabile del Servizio ORIGINALE P.E.G. N. 3 SERVIZI SOCIALI Determinazione n 315 In data 21.09.2015 N progressivo generale 1308 OGGETTO: GARA D'APPALTO A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento dell incarico esterno di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) anni 2015 2016 ai sensi dell art. 81 del D.Lgs. 81/2008. CIG ZDC1420648 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art.

Dettagli

Capitolato speciale d appalto

Capitolato speciale d appalto SETTORE PATRIMONIO E MANUTENZIONI MANUTENZIONE ORDINARIA IMPIANTI DI RISCALDAMENTO EDIFICI COMUNALI Biennio 2009-2011 Capitolato speciale d appalto settembre 09 L ISTRUTTORE TECNICO Geom Mario Atzeni IL

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli