Azioni per l efficienza energetica nelle abitazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Azioni per l efficienza energetica nelle abitazioni"

Transcript

1 Incontro con i cittadini Azioni per l efficienza energetica nelle abitazioni Andrea Crocetta

2 Crisi energetica

3 L energia Supramonte - Sardegna

4 L energia Grand Prismatic Spring - Yellowstone

5 Cambiamento climatico

6 Cambiamento climatico

7 Cambiamento climatico Fonte: National Oceanic and Atmospheric Administration USA

8 Cambiamento climatico Fonte: National Oceanic and Atmospheric Administration USA

9 Il ruolo dei cittadini Contributo all abbattimento di CO2 per settore al 2020 Fonte: ENEA Piano d Azione per l Efficienza Energetica

10 Aspetti economici e rilevanza delle azioni Spesa media per consumi energetici delle famiglie Fonte: ISTAT dicembre 2014

11 Consumi energetici - Azioni dei cittadini I. Monitoraggio dei consumi II. Attuazione di regolazioni e programmazioni III. Riduzione dei fabbisogni degli edifici IV. Incremento dell efficienza dei dispositivi V. Impiego di fonti energetiche ad elevata compatibilità ambientale Fonte immagine:

12 Consumi energetici domestici - Famiglia tipo Mobilità? Energia elettrica Riscaldamento ACS Cottura??

13 Consumi energetici domestici - Famiglia tipo Fonte: ISTAT dicembre 2014

14 Consumi energetici domestici - Famiglia tipo Mobilità km/anno pari a kwh/anno Energia elettrica 600 euro/anno pari a kwh/anno Riscaldamento ACS Cottura 700 euro/anno pari a kwh/anno kwh/anno riscaldamento procapite 600 kwh/anno ACS procapite 350 kwh/anno cottura

15 Consumi energetici domestici - Famiglia tipo Mobilità Energia elettrica Riscaldamento sl

16 Mobilità

17 Mobilità privata 60 Consumi energetici procapita (kwh/km.utente) Bicicletta Spostamento a piedi Treno Auto elettrica Autovettura Aereo

18 Mobilità privata Fonte: M. Messagie A Range-Based Vehicle Life Cycle Assessment Incorporating Variability in the Environmental Assessment of Different Vehicle Technologies and Fuels - Energies 2014, 7,

19 Mobilità privata Fonte: Triobike.com

20 Elettricità

21 Energia elettrica - Generalità Caratteristiche Forma pregiata di energia che si presta a svariate applicazioni Produzione - Consumo Trasporto Uso domestico Efficienza Riduzione consumi Usi in rapporto alle caratteristiche della rete e sviluppo della metanizzazione

22 Rete elettrica nazionale Fonte: TERNA

23 Tariffe D2 e D3 Servizi di vendita Quota fissa - Prezzo commercializzazione vendita (PCV) [mercato libero - maggior tutela] - Componente di dispacciamento (DISPbt) parte fissa [maggior tutela] Quota energia - Prezzo energia (PE) - Prezzo dispacciamento (PD) - Componente di dispacciamento (DISPbt) parte variabile [maggior tutela] - Prezzo perequazione energia (PPE) [maggior tutela] Servizi di rete Quota fissa τ1, quota potenza τ2, quota variabile τ3 Servizi di Trasporto, Distribuzione e Misura Oneri generali di sistema Imposte Bolletta elettrica

24 Energia elettrica - Pubblicazioni utili

25 Bolletta elettrica - Maggior Tutela AEEG Composizione percentuale della spesa per l energia elettrica (famiglia tipo, 2.700kWh/anno) Fonte: AEEG I trimestre 2015

26 Bolletta elettrica - Maggior Tutela AEEG Fonte: AEEG

27 Fonte: AEEG Bolletta elettrica - Maggior Tutela AEEG

28 - Oneri: componenti A (A2, A3, A4, A5, Ae, As), UC (UC3, UC4, UC6, UC7) e MCT da 1801 a , , , , , , , , Bolletta elettrica - Fasce e scaglioni da 2641 a , , , , , , , , oltre , , , , , , , Quota fissa ( /anno) 17,4186 6, ,5386 Quota potenza ( /kw/anno) 5,7228 0,2342 5,9570 Fascia F1: dalle 8 alle 19 nei giorni dal lunedì al venerdì, escluse le festività nazionali Fascia F23: dalle 19 alle 8 nei giorni dal lunedi al venerdì e tutte le ore dei giorni di sabato, domenica e festività nazionali A) Abitazione di residenza anagrafica con potenza impegnata fino a 3 kw B) Abitazione di residenza anagrafica con potenza impegnata superiore a 3 kw o abitazione diversa dalla residenza anagrafica Monorario Monorario Quota energia ( /kwh) fascia unica fascia F1 fascia F23 fascia unica fascia F1 fascia F23 Monorario kwh/anno: da 0 a , , , , , , , , da 1801 a , , , , , , , , da 2641 a , , , , , , , , oltre , , , , , , , Quota fissa ( /anno) 17,4186 6, ,5386 Quota potenza ( /kw/anno) 5,7228 0,2342 5,9570 B) Abitazione di residenza anagrafica con potenza impegnata superiore a 3 kw o abitazione diversa dalla residenza anagrafica Monorario Monorario Quota energia ( /kwh) fascia unica fascia F1 fascia F23 fascia unica fascia F1 fascia F23 kwh/anno: da 0 a , , , , da 1801 a , , , , , , , , da 2641 a , , , , oltre , , , , Quota fissa ( /anno) 22, , ,5769 Quota potenza ( /kw/anno) 15,5796 0, ,8138 C) Abitazione di residenza anagrafica con pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento Condizioni applicabili solo ai clienti che aderiscono alla sperimentazione tariffaria pompe di calore: clicca qui per maggiori informazioni. Monorario Servizi di vendita Biorario Servizi di vendita Biorario Servizi di vendita Biorario Servizi di rete Servizi di rete Servizi di rete Oneri * Monorario TOTALE Biorario fascia unica fascia F1 fascia F23 fascia unica fascia F1 fascia F23 Oneri Oneri Monorario TOTALE TOTALE Biorario Quota energia ( /kwh) fascia unica fascia F1 fascia F23 fascia unica fascia F1 fascia F23 kwh/anno: da 0 a , , , , da 1801 a , , , , , , , , da 2641 a , , , , oltre , , , , Quota fissa ( /anno) 22, , ,5769 Quota potenza ( /kw/anno) 15,5796 0, ,8138 C) Abitazione di residenza anagrafica con pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento Condizioni applicabili solo ai clienti che aderiscono alla sperimentazione tariffaria pompe di calore: clicca qui per maggiori informazioni. Monorario Monorario Biorario fascia unica fascia F1 fascia F23 fascia unica fascia F1 fascia F23 Quota energia ( /kwh) , , , , , , Quota fissa ( /anno) 22, , ,85 71,4269 Quota potenza ( /kw/anno) 15,5796 0, ,8138 * Valori per potenza superiore a 1,5 kw Fonte: AEEG Servizi di vendita Biorario Servizi di vendita Biorario Servizi di rete Servizi di rete Oneri Oneri * TOTALE TOTALE Biorario Biorario

29 Spesa per elettricità - Consumi in F1 e in F2-F3 Stima spesa annua Fonte: AEEG

30 Spesa per elettricità - Confronto offerte 1500 kwh/anno 3000 kwh/anno 6000 kwh/anno 255 /anno [225 /anno] 605 /anno [540 /anno] 1620 /anno [1495 /anno] 0,17 /kwh 0,20 /kwh 0,27 /kwh

31 Energia elettrica - Consumi domestici Consumi I consumi di un'utenza sono legati alla potenza e alle ore di utilizzo di ciascun dispositivo kw * h utilizzo

32 Energia elettrica - Consumi domestici Potenze di alcuni apparecchi elettrici moderni: Ieri Oggi Lampadine 100 W 8-15 W PC Desktop 180 W 100 W Ferro da stiro 2000 W 800 W Phon 1200 W W TV (34 ) 200 W W 1 kwh in bolletta: Lampadina 100W in 10h TV da 200W in 5h Microonde da 500W in 2h Aspirapolvere da 1350W in ¾h Boiler da 2000W in ½h Frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, congelatori: Lavorano a ciclo, pertanto si fa riferimento a questo o al consumo annuo

33 Energia elettrica - Consumi domestici Elettrodomestico kwh annui Frigocongelatore 550 Lavatrice 200 Lavastoviglie 350 Illuminazione 300 PC 150 TV e audiovisivi 350 Aspirapolvere 200 Altro 600 Totale 2700 Boiler 1450 Fonte: ENEA

34 Energia elettrica - Esempio di intervento (ab. privata) I anno II anno III anno IV anno consumo annuo 2600 kwh Sostituzione frigocongelatore (A+) Sostituzione lavatrice (A+) Sostituzione alogena (100W-70W) e lampadine (EC) consumo annuo 1650 kwh Sostituzione secondo frigorifero con frigocongelatore (A+) Installazione modem ADSL (accensione permanente) Sostituzione forno elettrico (A) consumo annuo 1600 kwh Sostituzione modem ADSL Gestione stand-by consumo annuo 1500 kwh

35 Energia elettrica - Analisi dei consumi I) Controllo delle bollette (individuazione dei consumi) II) Ricostruzione dei consumi: - con rilevazioni o stime di dettaglio - per via approssimata (consumi medi) III) Ripartizione dei consumi tra utilizzi IV) Identificazione inefficienze delle V) Programmazione degli interventi

36 Energia elettrica - Eliminazione degli sprechi

37 Riscaldamento e raffrescamento

38 Riscaldamento - Dispersioni L'energia fornita a un edificio per mantenerne la temperatura è pari all energia che tale edificio disperde Ovvero: il secchio bucato e la casa passiva

39 Riscaldamento - Dispersioni e calore

40 Andrea Crocetta Riscaldamento - Caratteristiche degli edifici

41 Riscaldamento - Caratteristiche degli edifici Andrea Crocetta

42 Riscaldamento - Caratteristiche degli edifici Andrea Crocetta

43 Riscaldamento - Caratteristiche degli edifici Andrea Crocetta

44 Riscaldamento - Efficienze generatori

45 Riscaldamento - Monitorare i consumi domestici Combustibile kwh 1 mc metano 9,8 1 kg metano 12,9 1 litro gasolio 10 1 litro GPL 7 1 kg GPL 12,8 1 kg legna 4 1 kg pellet 4,8

46 Riscaldamento - Il comfort Edificio tradizionale Ts media = 15 C Ta = 23 C ΔT = 8 C Benessere scarso Muffe Consumi elevati Fonte: Agenzia CasaClima

47 Riscaldamento - Il comfort Edificio alta efficienza Ts media = 19 C Ta = 20 C ΔT = 1 C Benessere elevato Consumi ridotti Fonte: Agenzia CasaClima

48 Riscaldamento - Tasso di impego Fonte: ISTAT dicembre 2014

49 Riscaldamento - Caratteristiche degli edifici

50 Raffrescamento - Sfasamento e attenuazione

51 Ore Raffrescamento - Sfasamento e attenuazione Sfasamento (10 cm di materiale) Categoria 1; 6, Lana di roccia XPS Cellulosa Mattoni forati Sughero Fibra di legno Legno mineralizzato

52 Raffrescamento - Gestione della radiazione

53 Azioni per il risparmio energetico

54 Azioni Azioni più rilevanti Sostituzione elettrodomestici Sostituzione boiler elettrici (con solare o PdC) Coibentazione tetti Sostituzione serramenti Sostituzione impianti termici Impiego di dispositivi a biomassa Nuova edilizia ad alta efficienza

55 Azioni - Illuminazione CFL Alogene LED Fonte: ASSIL

56 Azioni - Illuminazione Efficienza delle lampadine Lampadine a incandescenza (Watt) Flusso luminoso (Lumen) Alogene (Watt) CFL (Watt) LED (Watt) Fonte: ASSIL, modificato [aziende ASSIL]

57 Azioni - Illuminazione Fonte: IEE PremiumLight -

58 Azioni - Illuminazione Fonte: IEE PremiumLight -

59 Azioni - Illuminazione Scelta delle lampadine Fonte: IEE PremiumLight -

60 Azioni - Illuminazione Scelta delle lampadine Fonte: IEE PremiumLight -

61 Azioni - Illuminazione Ulteriori buone pratiche I. Valorizzazione diurna della luce naturale Tende (forma e disposizione) Tinteggiatura stanze e colori arredi Utilizzo di schermi alla luce diretta II. Regolatori (dimmer) III. IV. Temporizzatori, programmatori, interruttori crepuscolari Sensori di presenza V. Installazione di apparecchi con più livelli di illuminazione VI. Illuminazione funzionale Illuminazione diretta vs illuminazione diffusa Livelli di luminosità correlati a uso delle aree Consumi Il consumo annuale per illuminazione di una famiglia media rappresenta sino al 10-15% dei consumi totali di energia elettrica

62 Fonte: Lightway Azioni - Illuminazione Camini solari (intervento strutturale)

63 Azioni - Illuminazione Camini solari (intervento strutturale) Fonte: Lightway

64 Azioni - Frigoriferi e congelatori Sostituzione I. Apparecchi dimensionati sulle esigenze della famiglia II. Apparecchi accoppiati con motori distinti III. Funzioni di raffreddamento veloce temporizzato IV. Alta efficienza

65 Azioni - Frigoriferi e congelatori Ulteriori buone pratiche Criticità Funzionamento discontinuo nell anno Controllo stato guarnizioni Controllo durata funzionamento del motore Riduzione consumi Posizione Posizionamento e ventilazione Modalità d uso Pulizia serpentina di raffreddamento Regolazione del termostato interno Abbattimento temperatura cibi in ingresso Uso di contenitori e circolazione dell aria Posizione cibi e apertura porta Sbrinamento [come da manuale istruzioni]

66 Azioni - Apparecchi di lavaggio Sostituzione I. Classe energetica II. III. IV. Classi di lavaggio / asciugatura Consumi idrici Apparecchi con peso del bucato e/o impostazione cicli lavaggio V. Sistemi di asciugatura / centrifuga VI. Apparecchi a doppio attacco o installazione di sistemi miscelatori separati da ACS

67 Azioni - Apparecchi di lavaggio Consumi energetici Classe Lavatrice kwh/anno A A A+ 197 A 227 B 257 C 290 D >290 6 kg Classe Lavastoviglie 12 ps kwh/anno A A A+ 291 A 328 B 370 C 416 D >416

68 Azioni - Apparecchi di lavaggio Ulteriori buone pratiche Criticità Riscaldamento dell acqua con resistenza Danni da calcare Mantenimento dell igiene Riduzione consumi Lavaggi a pieno carico Utilizzo di basse temperature e programmi eco (lunga durata) Uso di detergenti appropriati e attivi a basse temperature Impiego di corretti dosaggi detergente, immissione diretta Pulizia circuiti detergente e filtri scarico Risciacquo/prelavaggio esterno Attacco acqua calda/tiepida

69 Azioni - TV e computer Consumi La TV non è una radio Valutazione delle ore/giorno di utilizzo (UE: 1460 h/anno) Potenze assorbite anche elevate Consumi sino a kwh/anno Contenimento ore di impiego Sostituzione Apparecchi a ridotto assorbimento Classe energetica elevata Ecolabel Energy star / EPEAT Dimensione proporzionale a distanza

70 Azioni - TV e computer Classe TV Monitor TV 60'' alta gamma kwh/anno Monitor 15'' kwh/anno A A A A B C D E F G 0 0

71 Azioni - TV e computer Fonte: Samsung

72 Azioni - Stufette, forni e altri dispositivi termici Criticità Potenze impegnate elevate Consumi molto elevati se utilizzati per più ore Mantenimento di soli dispositivi a impiego breve Riduzione consumi Phon di potenza ridotta Forni elettrici in classi efficienti Riduzione ore accensione stufette Sostituzione stufette convettive con apparecchi IR

73 Azioni - Stand-by Criticità Potenze del singolo stand-by non trascurabili (20-25 W) Consumi sino a 180 kwh/anno (30-40 /anno) Riduzione consumi Eco stand-by (Reg. UE 2008): 1-2 W (2010) 0,5-1 W (2013) Obbligo stand-by (2015): Apparecchi in rete (modem, smarttv) Macchine del caffé Spegnimento: Diretto dell apparecchio Timer Ciabatte con sezionatore Fonte: Beghelli

74 Azioni - Domotica Gestione carichi elettrici [potenza di picco e FER] Climatizzazione degli ambienti [riscaldamento, ventilazione] Illuminazione degli ambienti [in funzione della luminosità] Protezione dalla luce solare [oscuramenti automatici]

75 Azioni - Acquisti secondo l ecodesign

76 Azioni - Acquisti secondo l ecodesign

77 Azioni - Gestione impianti termici Step1 Regolazione temperatura interna Programmazione del riscaldamento [usi ed edifici] Fonte: Honeywell Step2 Regolazione delle temperature di impianto Regolazione curve climatiche Regolazioni ACS Fonte: Viessmann

78 Azioni - Gestione ventilazione e radiatori Ventilazione dei locali breve e frequente, smaltimento umidità Tende e copricaloriferi

79 Azioni - Installazione valvole termostatiche Fonte: Caleffi

80 Andrea Crocetta Azioni - Installazione valvole termostatiche Coibentazione muratura retro radiatori

81 Azioni - Coibentazioni in fai-da-te Fonte: Beck+Heun

82 Andrea Crocetta Andrea Crocetta Azioni - Coibentazioni in fai-da-te

83 Andrea Crocetta Andrea Crocetta Azioni - Coibentazioni in fai-da-te Costi minimi Semplicità di esecuzione Efficacia Es: Isolamento 100mq Costo: 700 Risparmio: 130 /anno U ante : 1 W/m 2 K U post : 0,3 W/m 2 K; 1200GG metano ΔQ=ΔU*GG*24*R*f*S con R=0,8 e f=0,9

84 Andrea Crocetta Andrea Crocetta Azioni - Coibentazioni in fai-da-te

85 Azioni - Coibentazioni in fai-da-te Isover rockwool Fonte: Isover

86 Andrea Crocetta Andrea Crocetta Azioni - Coibentazioni in fai-da-te

87 Fonte: Basf Azioni - Coibentazione tetto piano Tetto rovescio Tetto caldo Tetto verde

88 Azioni - Coibentazione tetto piano Guaina impermeabile riflettente Fonte: Bituver

89 Azioni - Sostituzione serramenti L'evoluzione serramenti: dei da superfici disperdenti (buchi del secchio) a elementi a bilancio energetico positivo (rubinetti)

90 Azioni - Sostituzione serramenti

91 Fonte: Internorm Azioni - Sostituzione serramenti

92 Andrea Crocetta Azioni - Sostituzione serramenti Dettagli di posa

93 Azioni - Sostituzione serramenti Dettagli di posa

94 Andrea Crocetta Azioni - Attenuazione ponti termici Pannelli di silicati Pannelli di argilla Termointonaci

95 Azioni - Insufflaggio Costo ridotto Accentuazione di discontinuità e ponti termici Condensa interstiziale

96 Azioni - Sostituzione caldaie Caldaia tradizionale Uscita fumi a > 100 Rendimento massimo 90-95% Caldaia a condensazione Fumi raffreddati sino al punto di rugiada (circa 57 C) e recupero del calore latente Rendimenti superiori al 100% Ottimale in sistemi con T ritorno frequentemente <57 Metano, GPL, Gasolio Fonte: Sanit-air.fr

97 Azioni - Sostituzione caldaie Fonte: Viessmann Accortezze di installazione Scarico condensa Gestione acidità condensa Scarico fumi Condotti da fumo Regolazioni ambientali e delle curve climatiche Ottimizzazione velocità pompe riscaldamento Produzione ACS

98 Azioni - Installazione PdC per riscaldamento Fonte: RCT srl Macchine elettriche, COP e rendimento medio del sistema elettrico Impianti a bassa T Accumuli inerziali

99 Azioni - Installazione PdC per riscaldamento Fonte: Weishaupt, Climaveneta Sorgente aria Variabilità COP da condizioni ambientali Produzione ACS Necessità di accurata regolazione Raffrescamento estivo

100 Azioni - Installazione PdC per riscaldamento Sorgente acqua COP elevato Costi di realizzazione relativamente contenuti Raffrescamento attivo e freecooling Necessità di prelievi idrici cospicui (0,25m 3 /h/kw) Autorizzazione alla realizzazione del pozzo Fonte: Ochsner

101 Azioni - Installazione PdC per riscaldamento Sorgente terreno COP medio/elevato Costi di realizzazione significativi Raffrescamento attivo e freecooling Necessità di progettazione accurata del campo sonde (sovra- e sotto-dimensionamento) Fonte: Ochsner

102 Azioni - Installazione PdC per riscaldamento Fonte: Ochsner

103 Azioni - Rifacimento impianti termici Elementi chiave Dispersioni Comfort Efficienza Bassa T e inerzia Raffrescamento Fonte: Rehau Fonte: Zehnder

104 Azioni - Rifacimento impianti termici Impianti radianti Fonte: eurotherm

105 Azioni - Rifacimento impianti termici Impianti radianti Fonte: Acquatherm Fonte: Rehau

106 Azioni - Rifacimento impianti termici Impianti radianti Intervento su esistente Fonte: eurotherm

107 Azioni - Rifacimento impianti termici Radiatori a bassa temperatura Fonte: IRSAP Fonte: Zehnder

108 Azioni - Biomassa Tipologie Impianto ad acqua Dispositivi convettivi-radianti Sistemi ad aria canalizzata Esigenze Utente Edificio

109 Azioni - Biomassa Rendimenti - Bassa resa - 70% termocamini, termocucine, stufe - 80% stufe a doppia combustione, termo- gamma alta - 90% caldaie, stufe a pellet, stufe ad accumulo

110 Azioni - Biomassa Combustibile kwh Rendimento Costo /kwh utile Rapporto 1 mc metano 9,8 90% 0,7 0, litro gasolio 10 80% 1,1 0, litro (1 Kg) GPL 7 (12,8) 90% 0,96 (1,8) 0, Kg legna 4,3 80% 0,13 0, Kg pellet 4,8 90% 0,23 0,05 39 Pellet Legna GPL Gasolio Metano

111 Azioni - Biomassa Elevati fattori di emissione La biomassa richiede una corretta gestione Fonte: Ipla

112 Azioni - Biomassa Fonte: Regione Lombarida, ASEL Svizzera, provincia di Bolzano

113 Azioni - Biomassa Miglioramento combustione Aria secondaria e seconda combustione Giro fumi Catalizzatore Maggiore depressione al camino Alimentazione aria esterna con Fonte: Edilkamin, Caminetti Montegrappa

114 Azioni - Biomassa Stoccaggio calore Combustione migliore a fiamma piena Tronchetti di legno non consentono un dosaggio agevole delle quantità Frequente la regolazione per azione sull'aria comburente

115 Azioni - Biomassa Modalità di trasmissione Irraggiamento Convezione Fonte: Hwam

116 Azioni - Biomassa Fonte: La Castellamonte, Palazzetti Sistemi ad aria Sistema semplice e di facile installazione. Possibile una circolazione convettiva ma in genere circolazione forzata Bassa umidità dell'aria e trasporto polveri.

117 Azioni - Biomassa Stufe a pellet Serbatoio Alimentatore Ventola e intercapedini di riscaldamento aria [Sistema programmazione] di [Materiali per accumulo termico] Fonte: Piazzetta

118 Azioni - Biomassa Sistemi ad acqua Installazione con impiantistica ridotta: - Rendimenti - Corrosione (durata) Fonte: JollyMec

119 Azioni - Biomassa Sistemi ad acqua Installazione con impiantistica adeguata: - Migliori rendimenti -Minore corrosione -ACS, regolazione e programmazione riscaldamento Fonte: JollyMec

120 Azioni - Biomassa Stufe ad accumulo Pregi: - Distribuzione del calore uniforme - Minore disseccamento dell aria - Mantenimento del calore nel tempo (riduzione delle cariche) Difetti: - Lentezza nelle risposte - Peso Fonte: Paccagnel

121 Azioni - Biomassa Elementi costruttivi - Volume camera di combustione (1-2 cariche/giorno) - Tiraggio forzato e combustione a fiamma inversa - Regolazione aria di combustione - Scambiatori di calore sui fumi

122 Azioni - Biomassa Collegamenti anticondensa Regolazione della T di ritorno in caldaia - Migliore resa energetica - Minore formazione di condense acide e creosoto - Minore incidenza della corrosione Fonte: Lohe

123 Azioni - Biomassa Caldaia a biomasse ACS Solare termico Accumulo (puffer) Sempre installato con le caldaie a biomassa - Consente alla caldaia di effettuare un ciclo di combustione completo - Rende possibile l integrazione con altre fonti Fonte: Lohe

124 Azioni - Condizionatori Criticità Potenze impegnate Consumi estivi diurni Scelta dell apparecchio Elevata efficienza Inverter Proporzione alle esigenze Consulto di un tecnico Installazione di una unità per ambiente

125 Azioni - Condizionatori Indicazioni IEE EuroTopten Equipos compactos EER 3.0 Equipos split portátiles EER 3.2 Equipos split fijos con potencia de refrigeración hasta 4 kw EER 4.3 Equipos split fijos con potencia de refrigeración superior a 4 kw EER 4.0

126 Azioni - Condizionatori Fonte: EuroTopten.eu - multisplit

127 Azioni - Condizionatori Fonte: EuroTopten.eu monosplit 6-7 kw

128 Azioni - Condizionatori Fonte: EuroTopten.eu monosplit 3-4 kw

129 Azioni - Condizionatori Ulteriori buone pratiche Riduzione consumi Mantenimento di temperature non inferiori ai 26 C Utilizzo del condizionatore in deumidificazione Pulizia regolare dei filtri Chiusura aperture Impiego di ventilatori Posizionamento su pareti non esposte al sole, in alto Posizionamento che consenta la libera circolazione dell aria Collocazione unità esterna: ventilata, ombreggiata Protezione solare dell edificio

130 Azioni - Condizionatori Elettronica di controllo evoluta Fonte: Panasonic

131 Azioni - Schermature e riflettenti solari

132 Azioni - Schermature e riflettenti solari

133 Azioni - Schermature e riflettenti solari

134 Fonte: Serisolar Azioni - Schermature e riflettenti solari

135 Fonte: Serisolar Azioni - Schermature e riflettenti solari

136 Azioni - Condizionamento passivo Vegetazione Riserve di acqua Ventilazione naturale

137 Azioni - Gestione boiler elettrici Criticità Consumi Potenza impegnata Riduzione consumi Accensione vs spegnimento Temporizzazione [a seguito di misura] Coibentazione e posizionamento Regolazione della temperatura ACS Pulizia della resistenza dal calcare Sostituzione Un apparecchio per punto (e modalità) di utilizzo Sostituzione con boiler a gas Installazione di solare termico a circolazione naturale Installazione di modelli con serpentina termica Installazione di scaldacqua a pompa di calore

138 Azioni - Sostituzione boiler elettrici EMISSIONI PRO CAPITE (kg CO2/giorno) Scaldacqua elettrico con integrazione impianto termico

139 Azioni - Sostituzione boiler elettrici Scaldacqua a pompa di calore Dispositivi murali o basamento Risparmio energetico del 60-70% Vincoli di funzionamento Apparecchi monoblocco o split Integrazione solare termico vs FV Temperatura acqua C (EN255-3)

140 Azioni - Solare termico Impieghi Riscaldamento ACS Riscaldamento piscine Riscaldamento ambienti Raffrescamento solare Usi specifici (es. essiccazione) Vincoli Temperatura richiesta Entità e periodicità della domanda di energia Gestione del sistema

141 Azioni - Solare termico 9,0 Irraggiamento solare (kwh/m 2 *giorno) 8,0 7,0 6,0 5,0 4,0 3,0 2,0 1,0 0,0 Inverno (10 C-50 C): 40 Kcal/l 50 l procap: 2,3 kwh procap Estate (20 C-50 C): 30 Kcal/l 50 l procap: 1,7 kwh procap Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec

142 Azioni - Solare termico Decalogo I FASE Determinare i propri consumi di ACS (comfort: 35 l basso -50 l medio -75 l elevato) II FASE informarsi sulle tecnologie definire altre utenze - modalità di integrazione III FASE valutare vincoli ed impedimenti IV FASE scelta e collaborazione con progettisti

143 Azioni - Solare termico Circolazione naturale Fonte: Solahart Caratteristiche Costi relativamente contenuti Elementi preassemblati Assenza di circolatori Integrazione Resistenza elettrica in accumulo Scaldacqua istantaneo Note Vulnerabilità a basse T

144 Azioni - Solare termico Circolazione naturale Posizione bollitore I sistemi a circolazione naturale si possono installare su tetto in modo che siano visibili i soli collettori Fonte: Chromagen

145 Azioni - Solare termico Circolazione naturale Fonti: Kloben, Sonnenkraft

146 Azioni - Solare termico Circolazione naturale Fonti: Chromagen, GreenOneTec

147 Azioni - Solare termico Circolazione forzata CARATTERISTICHE Necessario dimensionamento accurato (kit) Presenza di circolatori INTEGRAZIONE In accumulo (scambiatore) Resistenze / App. istantanei NOTE Funzionali a basse T Utilizzabili per integrazione al riscaldamento Sistemi drain off Fonte: Manuale Impianti solari termici Altener EU

148 Azioni - Solare FV e minieolico

149 Potenziale eolico e fotovoltaico Fonte: RSE

150 Rete elettrica nazionale Fonte: TERNA

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI LA GUIDA DEL CONSUMATORE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI Testi: Pieraldo Isolani Hanno collaborato i componenti del Gruppo di Lavoro Internazionale Riccardo Comini - ADICONSUM Italia Dario

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

direttiva [ ecodesign ]

direttiva [ ecodesign ] Nuova direttiva [ ecodesign ] Direttiva 2009/125/EC A partire dal 01/01/2013, le importazioni di prodotti a bassa efficienza energetica SEER e SCOP saranno vietate in Europa La nuova direttiva è stata

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO Cagliari 8 maggio 2014 Prof. Ing. Carlo Bernardini SEER e SCOP Metodi di prova, valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Nuova tecnologia solare Beretta

Nuova tecnologia solare Beretta Nuova tecnologia solare Beretta Risparmio, energia e ambiente Detrazioni fiscali del 55% Nei casi contemplati dalla normativa. 1 Beretta Clima: i professionisti del solare Beretta Clima, specializzata

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

PICCOLO MANUALE PER NON DIRE PIU. Non ci capisco niente! MEGLIO CONSAPEVOLI COMUNITA CHE AFFIDARSI A INDIVIDUI CONSAPEVOLI

PICCOLO MANUALE PER NON DIRE PIU. Non ci capisco niente! MEGLIO CONSAPEVOLI COMUNITA CHE AFFIDARSI A INDIVIDUI CONSAPEVOLI PICCOLO MANUALE PER NON DIRE PIU. Non ci capisco niente! MEGLIO CONSAPEVOLI COMUNITA CHE AFFIDARSI A INDIVIDUI CONSAPEVOLI [2010] [Anno] [Piccolo Manuale [Digitare.] il titolo del documento] FERRARO PIERLUIGI

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Le pompe di calore II

Le pompe di calore II Le pompe di calore II G.L. Morini Laboratorio di Termotecnica Dipartimento di Ingegneria Energetica, Nucleare e del Controllo Ambientale Viale Risorgimento 2, 40136 Bologna COP medio effettivo: SCOP COP

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente punt energia I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO Assessorato Ecologia e Ambiente I nuovi regolamenti edilizi comunali Progetto a cura

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari SPECIALE TECNICO Riscaldarsi con il pellet e con la legna Autori vari OTTOBRE 2014 Questo Speciale è stato realizzato grazie al contributo di: QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / OTT 2014 ABSTRACT Riscaldarsi

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

La CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: GUIDA alla COSTRUZIONE. e alla GESTIONE

La CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: GUIDA alla COSTRUZIONE. e alla GESTIONE La CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: GUIDA alla COSTRUZIONE e alla GESTIONE Presentazione... 5 L importanza di una casa che fa risparmiare energia... 6 Come si costruisce una casa a basso consumo di energia...

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Riscaldare con il calore naturale

Riscaldare con il calore naturale Riscaldare con il calore naturale 2/3 Pompe di calore: riscaldare e raffrescare con il calore naturale L obiettivo di questo documento è fornire una panoramica completa sulle possibilità di riscaldare

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti Soluzione 3 Dimensioni Nuova Sala Termica Cortina 30 ottobre 2013 agg. 12 Novembre 2013 agg. 18 Novembre 2013 Comune di Cortina d'ampezzo Provincia di Belluno 1,50 0,80 Pompa di Calore Aermec ANLI 021H

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

Life-cycle cost analysis

Life-cycle cost analysis Valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Life-cycle cost analysis con esempi applicativi Docenti Collaboratori Lezione di prof. Stefano Stanghellini prof. Sergio Copiello arch. Valeria

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO INDUSTRIA. Le fonti di energia rinnovabili nella casa

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO INDUSTRIA. Le fonti di energia rinnovabili nella casa REGIONE SICILIANA ASSESSORATO INDUSTRIA Le fonti di energia rinnovabili nella casa Q uesto opuscolo è stato realizzato nell ambito del programma SICENEA, finanziato dall Assessorato Industria della Regione

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 Ing. Gennaro Augurio Direttore Operativo ITAGAS AMBIENTE Via R. Paolucci, 3 Pescara gennaro.augurio@itagasambiente.it GSM 347-99.10.915

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Q U A D E R N I P E R L A P R O G E T T A Z I O N E LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Aggiornamento alle UNI TS 11300 parte 4 Contiene la versione del software Termo versione Lite, sviluppato

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

ZEUS Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili con boiler

ZEUS Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili con boiler 1 CARATTERISTICHE ZEUS Superior kw Pensili con boiler Nuova gamma di caldaie pensili a camera stagna e tiraggio forzato con bollitore in acciaio inox da 60 litri disponibili in tre versioni con potenza

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi PAGLIARDINIASSOCIATI * SistemaVMF Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi Sommario VMF. Sistema Variable Multi Flow...3 Componenti principali del sistema VMF...5 Ventilconvettori con nuovi

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 BARI ENERGIA Srl Via Junipero Serra, 19 - CAP 70125 Bari (BA) C.F./P.I. 07383800724 2 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS 2015 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS

Dettagli

Impianti termici alimentati da biomasse

Impianti termici alimentati da biomasse SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE PUBBLICITÀ 70% - FILIALE DI NOVARA giugno 2011 40 PUBBLICAZIONE PERIODICA DI INFORMAZIONE TECNICO-PROFESSIONALE Impianti termici alimentati da biomasse Sommario Direttore

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

I SISTEMI SOLARI PASSIVI. Sistemi e dispositivi per la climatizzazione passiva degli edifici.

I SISTEMI SOLARI PASSIVI. Sistemi e dispositivi per la climatizzazione passiva degli edifici. Corso di laurea specialistica in architettura per la sostenibilità. AA 2003/04 LABORATORIO INTEGRATO 3. PRIMO SEMESTRE DEL SECONDO ANNO Corso di TECNICA DEL CONTROLLO AMBIENTALE Prof. Antonio Carbonari

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

Sviluppo della metodologia comparativa costoptimal secondo Direttiva 2010/31/UE. V. Corrado, I. Ballarini, S. Paduos

Sviluppo della metodologia comparativa costoptimal secondo Direttiva 2010/31/UE. V. Corrado, I. Ballarini, S. Paduos Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Sviluppo della metodologia comparativa costoptimal secondo Direttiva 2010/31/UE

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

Scheda Tecnica. Piramide Condensing K 28 S 130. Caldaie condensing. Basamento eco condensing. Rendimento SOL K 21 S 200. Dir.

Scheda Tecnica. Piramide Condensing K 28 S 130. Caldaie condensing. Basamento eco condensing. Rendimento SOL K 21 S 200. Dir. Caldaie condensing Basamento eco condensing Scheda Tecnica Rendimento Dir. 92/42/CEE Piramide Condensing K 28 S 130 SOL K 21 S 200 Piramide Condensing K 28 S 130 Piramide Condensing SOL K 21 S 200 Ogni

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Risparmiare energia ogni giorno

Risparmiare energia ogni giorno Risparmiare energia ogni giorno Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige Indice Prefazione pag. 1 1. Introduzione pag. 2 2. Gli elettrodomestici pag. 4 3. Il riscaldamento pag. 10 4. La mobilità pag. 14

Dettagli