ANNUARIO DEL TURISMO 2007

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNUARIO DEL TURISMO 2007"

Transcript

1 Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO 2007 S E R V I Z I O STATISTICA Edizione 2008

2 Provincia Autonoma di Trento Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento autorizza la riproduzione parziale o totale del presente fascicolo con la citazione della fonte A cura di: Roberta Savorelli Manuela Genetti Giampaolo Sassudelli Coordinamento editoriale: Nicoletta Novello Progetto grafico: STUDIO BI QUATTRO - Trento Impaginazione: ARTIMEDIA sas - Trento Stampa: Temi - Tipografia Editrice s.a.s. Le principali pubblicazioni del Servizio Statistica sono disponibili nel sito internet Supplemento al Foglio Comunicazioni Direttore responsabile dott. Giampaolo Pedrotti Aut. Trib. di Trento n. 403 del 02/04/1983

3 L Annuario del Turismo raccoglie le principali informazioni di un settore economico di particolare rilevanza per lo sviluppo della nostra comunità e del nostro territorio. Obiettivo della pubblicazione è quello di mettere a disposizione di studiosi ed operatori uno strumento conoscitivo che fornisca elementi utili per l analisi del comparto al fine di una migliore comprensione dei fenomeni economico-sociali delle nostre piccole ma vivaci realtà territoriali. Gli investimenti effettuati nel potenziamento delle tecnologie di trasmissione delle informazioni migliorano di anno in anno la precisione dei dati raccolti; la collaborazione fattiva degli Enti e l impegno delle imprese consentono di arricchirne l insieme. La corretta interpretazione del contenuto del volume diventa uno strumento necessario al governo del turismo trentino e permette di impostare una valida programmazione a quanti operano in questo settore. La diffusione delle informazioni è il contributo offerto dagli operatori del settore che collaborano rendendo disponibili le informazioni di base necessarie, mentre il prezioso lavoro di raccolta e di integrazione degli Enti rende possibile la realizzazione della pubblicazione. Il Servizio Statistica con l insieme delle sue pubblicazioni mette a disposizione dei cittadini uno stimolante strumento di confronto con le vicine realtà europee e rappresenta un immagine puntuale della nostra comunità. Trento, marzo 2009 IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE Lorenzo Dellai

4

5 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 INDICE GENERALE PAG. Premessa e note metodologiche 13 Capitolo I - Struttura TAV. I.I - Consistenza degli esercizi alberghieri e complementari, degli alloggi privati e delle seconde case per tipologia ( ) 21 TAV. I.2 - Consistenza degli esercizi alberghieri per categoria ( ) 21 TAV. I.3 - Consistenza degli esercizi alberghieri per categoria e ambito 22 TAV. I.4 - Consistenza degli esercizi alberghieri per categoria e comprensorio 22 TAV. I.5 - Consistenza degli esercizi alberghieri per ambito, categoria e comune 23 TAV. I.6 - Consistenza degli esercizi alberghieri per comprensorio, categoria e comune 30 TAV. I.7 - Consistenza degli esercizi alberghieri per categoria e tipo di esercizio 37 TAV. I.8 - Consistenza degli esercizi alberghieri per ambito e tipo di esercizio 37 TAV. I.9 - Consistenza degli esercizi alberghieri per comprensorio e tipo di esercizio 38 TAV. I.10 - Dotazione di servizi e di impianti sportivi degli esercizi alberghieri per categoria (2001) 38 TAV. I.11 - Dotazione di servizi e di impianti sportivi degli esercizi alberghieri per ambito (2001) 38 TAV. I.12 - Consistenza degli esercizi complementari, degli alloggi privati e delle seconde case per tipologia ( ) 39 TAV. I.13 - Consistenza degli esercizi complementari, degli alloggi privati e delle seconde case per tipologia e ambito 40 TAV. I.14 - Consistenza degli esercizi complementari, degli alloggi privati e delle seconde case per tipologia e comprensorio 41 TAV. I.15 - Consistenza degli esercizi complementari, degli alloggi privati e delle seconde case per ambito, tipologia e comune 42 TAV. I.16 - Consistenza degli esercizi complementari, degli alloggi privati e delle seconde case per comprensorio, tipologia e comune 50 TAV. I.17 - Consistenza degli esercizi alberghieri, complementari, alloggi privati e seconde case per consorzio 58

6 GRAFICO I.1 - Esercizi alberghieri per categoria (distribuzione percentuale dei posti letto ) 59 GRAFICO I.2 - Rapporto letti negli alloggi privati e nelle seconde case sul totale dei letti degli esercizi ricettivi 60 Capitolo II - Movimento TAV. II.1 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri e complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case ( ) 63 TAV. II.2 - Arrivi negli esercizi alberghieri e complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per provenienza ( ) 64 TAV. II.3 - Presenze negli esercizi alberghieri e complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per provenienza ( ) 64 TAV. II.4 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri e complementari per mese e provenienza ( ) 65 MOviMENTO ALBERGHIERO TAV. II.5 - Arrivi negli esercizi alberghieri per categoria e provenienza ( ) 68 TAV. II.6 - Presenze negli esercizi alberghieri per categoria e provenienza ( ) 69 TAV. II.7 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri per mese e provenienza ( ) 70 TAV. II.8 - Arrivi negli esercizi alberghieri per regione di provenienza ( ) 73 TAV. II.9 - Presenze negli esercizi alberghieri per regione di provenienza ( ) 74 TAV. II.10 - Arrivi negli esercizi alberghieri per stato estero di provenienza ( ) 75 TAV. II.11 - Presenze negli esercizi alberghieri per stato estero di provenienza ( ) 76 TAV. II.12 - Arrivi negli esercizi alberghieri per categoria e regione di provenienza 77 TAV. II.13 - Presenze negli esercizi alberghieri per categoria e regione di provenienza 78 TAV. II.14 - Arrivi negli esercizi alberghieri per categoria e stato estero di provenienza 79 TAV. II.15 - Presenze negli esercizi alberghieri per categoria e stato estero di provenienza 80

7 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 PAG. TAV. II.16 - Arrivi negli esercizi alberghieri per ambito ( ) 81 TAV. II.17 - Presenze negli esercizi alberghieri per ambito ( ) 82 TAV. II.18 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri per categoria, provenienza e ambito 83 TAV. II.19 - Arrivi negli esercizi alberghieri per ambito e regione di provenienza 84 TAV. II.20 - Presenze negli esercizi alberghieri per ambito e regione di provenienza 88 TAV. II.21 - Arrivi negli esercizi alberghieri per ambito e stato estero di provenienza 92 TAV. II.22 - Presenze negli esercizi alberghieri per ambito e stato estero di provenienza 96 TAV. II.23 - Arrivi negli esercizi alberghieri per ambito, provenienza e mese 100 TAV. II.24 - Presenze negli esercizi alberghieri per ambito, provenienza e mese 104 TAV. II.25 - Arrivi negli esercizi alberghieri per comprensorio ( ) 108 TAV. II.26 - Presenze negli esercizi alberghieri per comprensorio ( ) 108 TAV. II.27 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri per categoria, provenienza e comprensorio 109 TAV. II.28 - Arrivi negli esercizi alberghieri per comprensorio e regione di provenienza 110 TAV. II.29 - Presenze negli esercizi alberghieri per comprensorio e regione di provenienza 113 TAV. II.30 - Arrivi negli esercizi alberghieri per comprensorio e stato estero di provenienza 116 TAV. II.31 - Presenze negli esercizi alberghieri per comprensorio e stato estero di provenienza 119 TAV. II.32 - Arrivi negli esercizi alberghieri per comprensorio, provenienza e mese 122 TAV. II.33 - Presenze negli esercizi alberghieri per comprensorio, provenienza e mese 124 MoVImento extralberghiero TAV. II.34 - Arrivi negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia e provenienza ( ) 126 TAV. II.35 - Presenze negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia e provenienza ( ) 127

8 TAV. II.36 - Arrivi e presenze negli esercizi complementari per mese e provenienza ( ) 128 TAV. II.37 - Arrivi negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia, provenienza e mese 131 TAV. II.38 - Presenze negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia, provenienza e mese 132 TAV. II.39 - Arrivi negli esercizi complementari per ambito ( ) 133 TAV. II.40 - Presenze negli esercizi complementari per ambito ( ) 133 TAV. II.41 - Arrivi negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia, provenienza e ambito 134 TAV. II.42 - Presenze negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia, provenienza e ambito 136 TAV. II.43 - Arrivi negli esercizi complementari per ambito, provenienza e mese 138 TAV. II.44 - Presenze negli esercizi complementari per ambito, provenienza e mese 142 TAV. II.45 - Arrivi negli esercizi complementari per comprensorio ( ) 146 TAV. II.46 - Presenze negli esercizi complementari per comprensorio ( ) 146 TAV. II.47 - Arrivi negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia, provenienza e comprensorio 147 TAV. II.48 - Presenze negli esercizi complementari, negli alloggi privati e nelle seconde case per tipologia, provenienza e comprensorio 148 TAV. II.49 - Arrivi negli esercizi complementari per comprensorio, provenienza e mese 149 TAV. II.50 - Presenze negli esercizi complementari per comprensorio, provenienza e mese 151 TAV. II.51 - Arrivi e presenze per ambito e comparto 153 TAV. II.52 - Arrivi e presenze per comprensorio e comparto 153 TAV. II.53 - Arrivi e presenze per comprensorio, comparto e comune 154 TAV. II.54 - Presenze stagionali ed annuali per ambito; popolazione residente al 31 dicembre TAV. II.55 - Presenze stagionali ed annuali per comprensorio; popolazione residente al 31 dicembre TAV. II.56 - Presenze stagionali e annuali per comprensorio e comune; popolazione residente al 31 dicembre TAV. II.57 - Arrivi nei consorzi per tipologia e provenienza 168 TAV. II.58 - Presenze nei consorzi per tipologia e provenienza 168

9 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 PAG. GRAFICO II.1 - Presenze giornaliere in provincia nel settore alberghiero 169 GRAFICO II.2 - Presenze giornaliere nell ambito di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi 170 GRAFICO II.3 - Presenze giornaliere nell ambito delle Dolomitidi Brenta - Altopiano della Paganella, Cavedago e Spormaggiore 171 GRAFICO II.4 - Presenze giornaliere nell ambito dell Altopiano di Piné e Valle di Cembra 172 GRAFICO II.5 - Presenze giornaliere nell ambito della Valle di Fiemme 173 GRAFICO II.6 - Presenze giornaliere nell ambito della Valle di Fassa 174 GRAFICO II.7 - Presenze giornaliere nell ambito di San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi 175 GRAFICO II.8 - Presenze giornaliere nell ambito delle Terme di Levico, Vetriolo e Roncegno - Panarotta Lago di Caldonazzo 176 GRAFICO II.9 - Presenze giornaliere nell ambito degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna 177 GRAFICO II.10 - Presenze giornaliere nell ambito di Rovereto 178 GRAFICO II.11 - Presenze giornaliere nell ambito del Garda Trentino 179 GRAFICO II.12 - Presenze giornaliere nell ambito delle Terme di Comano - Dolomiti di Brenta 180 GRAFICO II.13 - Presenze giornaliere nell ambito di Madonna di Campiglio - Pinzolo - Val Rendena 181 GRAFICO II.14 - Presenze giornaliere nell ambito delle Valli di Sole, Peio e Rabbi 182 GRAFICO II.15 - Presenze giornaliere nell ambito della Valle di Non 183 GRAFICO II.16 - Presenze giornaliere nell ambito del Lagorai Valsugana Orientale e Tesino 184 GRAFICO II.17 - Presenze giornaliere nelle zone fuori ambito 185 GRAFICO II.18 - Presenze alberghiere per regione di provenienza 186 GRAFICO II.19 - Presenze alberghiere per stato estero di provenienza 187 GRAFICO II.20 - Concentrazione delle presenze alberghiere 188 Capitolo III - Occupazione TAV. III.1 - Addetti agli esercizi alberghieri per ambito ( ) 191 TAV. III.2 - Lavoratori dipendenti negli esercizi alberghieri per ambito ( ) 192 TAV. III.3 - Dipendenti/addetti negli esercizi alberghieri per ambito ( ) 193 TAV. III.4 - Lavoratori indipendenti negli esercizi alberghieri per mese e ambito 194 TAV. III.5 - Lavoratori dipendenti negli esercizi alberghieri per mese e ambito 195

10 TAV. III.6 - Totale addetti agli esercizi alberghieri per mese e ambito 196 TAV. III.7 - Addetti agli esercizi alberghieri per posizione nella professione, sesso e ambito 197 TAV. III.8 - Addetti agli esercizi alberghieri per posizione nella professione, sesso e forma giuridica 197 GRAFICO III.1 - Addetti per ambito 198 GRAFICO III.2 - Occupazione alberghiera per posizione e mese 199 Capitolo IV - Impianti a fune TAV. IV.1 - Principali caratteristiche tecniche degli impianti a fune ( ) 203 Tav. IV.2 - Principali caratteristiche tecniche degli impianti a fune per comprensorio 204 TAV. IV.3 - Principali caratteristiche tecniche degli impianti a fune per ambito 205 TAV. IV.4 - Concessioni rilasciate per tipo di impianto a fune ( ) 206 TAV. IV.5 - Concessioni rilasciate per tipo di impianto a fune per comprensorio 207 TAV. IV.6 - Concessioni rilasciate per tipo di impianto a fune per ambito 207 TAV. IV.7 - Persone trasportate sugli impianti a fune in funzione per comprensorio ( ) 208 TAV. IV.8 - Persone trasportate sugli impianti a fune in funzione per ambito ( ) 208 TAV. IV.9 - Persone trasportate sugli impianti a fune in funzione per stagione ( ) 209 TAV. IV.10 - Persone trasportate sugli impianti a fune in funzione per tipo di impianto( ) 209 GRAFICO IV.1 - Persone trasportate sugli impianti a fune per tipo di impianto dal 1990 al Capitolo V - Precipitazioni nevose TAV. V.1 - Precipitazioni nevose rilevate presso le stazioni di rilevamento nivometeorologico della provincia di Trento 213

11 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 PAG. Capitolo VI - Indicatori statistici TAV. VI.1 - Indice di qualità degli esercizi alberghieri per ambito 233 TAV. VI.2 - Dimensione media degli esercizi alberghieri per categoria e ambito (numero letti) 233 TAV. VI.3 - Distribuzione dei letti alberghieri e complementari sul complesso dei letti degli esercizi ricettivi 234 TAV. VI.4 - Distribuzione dei letti negli alloggi privati e nelle seconde case sul complesso dei letti della struttura ricettiva 234 TAV. VI.5 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi alberghieri per categoria e ambito (percentuali per ambito) 235 TAV. VI.6 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi alberghieri per categoria e ambito (percentuali per categoria) 235 TAV. VI.7 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi alberghieri per categoria e comprensorio (percentuali per comprensorio) 236 TAV. VI.8 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi alberghieri per categoria e comprensorio (percentuali per categoria) 236 TAV. VI.9 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi complementari per tipologia e ambito (percentuali per ambito) 237 TAV. VI.10 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi complementari per tipologia e ambito (percentuali per tipologia) 237 TAV. VI.11 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi complementari per tipologia e comprensorio (percentuali per comprensorio) 238 TAV. VI.12 - Distribuzione percentuale dei letti negli esercizi complementari per tipologia e comprensorio (percentuali per tipologia) 238 TAV. VI.13 - Indice di preferenza per ambito e regione di provenienza (indifferenza=1) 239 TAV. VI.14 - Indice di preferenza per ambito e stato estero di provenienza (indifferenza=1) 243 TAV. VI.15 - Permanenza media negli esercizi alberghieri per categoria ( ) 247 TAV. VI.16 - Permanenza media negli esercizi alberghieri per ambito ( ) 247 TAV. VI.17 - Permanenza media negli esercizi complementari per tipologia e ambito (1985 e 2007) 248 TAV. VI.18 - Grado di utilizzo lordo degli esercizi alberghieri per categoria ( ) 249

12 TAV. VI.19 - Grado di utilizzo lordo degli esercizi alberghieri per mese ( ) 249 TAV. VI.20 - Grado di utilizzo lordo degli esercizi alberghieri per categoria e ambito 250 TAV. VI.21 - Indice di qualità delle presenze per regione di provenienza ( ) 251 TAV. VI.22 - Indice di qualità delle presenze per stato estero di provenienza ( ) 251 TAV. VI.23 - Dotazione di servizi in camera degli esercizi alberghieri per categoria anno 2001 (valori percentuali) 252 TAV. VI.24 - Dotazione di servizi degli esercizi alberghieri per categoria anno 2001 (valori percentuali) 252 TAV. VI.25 - Dotazione di impianti sportivi degli esercizi alberghieri per categoria anno 2001 (valori percentuali) 252 TAV. VI.26 - Tasso di ricettività e di turisticità e indice di massima antropizzazione per comune 253 GRAFICO VI.1 - Frequenza del grado di utilizzo lordo degli esercizi alberghieri 256 GRAFICO VI.2 - Grado di utilizzo lordo degli esercizi alberghieri 257 GRAFICO VI.3 - Indice di qualità (Rapporto tra i letti negli esercizi a 3, 4 e 5 stelle e i letti negli esercizi a 1 e 2 stelle) 258 GRAFICO VI.4 - Numero di turisti per abitante 259 GRAFICO VI.5 - Presenze nel totale degli esercizi ricettivi su presenze negli alloggi privati e nelle seconde case 260 GRAFICO VI.6 - Incidenza percentuale delle presenze italiane sul totale delle presenze (Presenze alberghiere) 261 GRAFICO VI.7 - Incidenza percentuale delle presenze estive sul totale delle presenze (Presenze alberghiere) 262 Appendice 263

13 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 PREMESSA E NOTE METODOLOGICHE Il presente lavoro è il risultato della raccolta di tutte le più importanti informazioni riguardanti il fenomeno turistico della provincia di Trento e viene aggiornato annualmente. Costituiscono oggetto della pubblicazione i dati sulla consistenza delle strutture ricettive e sul movimento dei clienti che in esse si svolge. Il dato relativo agli esercizi alberghieri fa riferimento alla situazione al 31 dicembre di ogni anno; quello relativo agli esercizi complementari, agli alloggi privati ed alle seconde case considera tutte le strutture messe a disposizione nel corso dell anno. Fonte del dato sono le varie anagrafi presenti in diversi enti pubblici: Servizio Turismo, Servizio Aziende Agricole e Territorio Rurale, Aziende di Promozione Turistica istituite nei singoli ambiti, Consorzi pro loco, Comuni e Servizio Statistica. Il campo di osservazione è costituito dagli esercizi alberghieri classificati secondo il numero di stelle che rispetto agli anni precedenti ha visto l ingresso di strutture con categoria 5 stelle. Gli alberghi classificati come 4 stelle superior sono conteggiati con la categoria 4 stelle. Le altre strutture, più eterogenee tra loro, sono raggruppate sotto la voce esercizi complementari e comprendono: campeggi, rifugi, agritur, affittacamere e CAV (Case appartamenti per vacanze gestiti in forma imprenditoriale iscritte al REC), bed and breakfast, ostelli, case per ferie, foresterie, istituti religiosi, colonie e campeggi mobili. I dati relativi alloggi privati e seconde case vengono riportati a parte per permettere un confronto corretto tra le pubblicazioni della provincia di Trento e quelle dell Istituto Nazionale di Statistica. Il territorio provinciale è suddiviso in aree geografiche, i comprensori e gli ambiti, questi ultimi a loro volta contengono 15 ambiti turistici e 6 zone minori. Negli ambiti turistici operano le nuove Aziende per il turismo (che hanno assunto la forma di società per azioni, di cooperative o di consorzi) mentre le altre zone sono di competenza dei Consorzi turistici di associazioni pro loco (organismi senza scopo di lucro). In questo volume le informazioni relative ai Consorzi turistici sono descritte assieme ai comuni residuali nell aggregato Zone fuori ambito. Gli ambiti turistici definiti dalla legge provinciale dell 11 giugno 2002, n 8 capo III art. 8 sono individuati con delibera n 2929 del 22 novembre 2002 e successive modifiche, rappresentano l attuale geografia territoriale della promozione turistica del Trentino. Nel presente volume viene adottata tale nuova suddivisione territoriale ed a causa delle diverse aggregazioni di comuni, per alcuni ambiti turistici, non è più possibile il confronto in serie storica dei dati. Nell elenco seguente si riportano gli ambiti in cui sono intervenute le variazioni e non è più possibile il confronto con i dati pubblicati nei precedenti volumi. Gli ambiti variati sono: 1. Trento 2. Dolomiti di Brenta - Altopiano della Paganella, Cavedago e Spormaggiore; 6. San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi; 14. Valle di Non; 15. Lagorai Valsugana Orientale e Tesino. Il presente lavoro è suddiviso in sei capitoli: il primo tratta le serie storiche e più dettagliatamente, la situazione al 31 dicembre della consistenza e delle caratteristiche degli esercizi turistici in provincia di Trento. Il secondo capitolo riguarda il movimento dei turisti, esploso nelle sue variabili più significative, mentre il terzo è incentrato tutto sui lavoratori del comparto turistico 13

14 alberghiero. Il quarto ed il quinto capitolo sono dedicati rispettivamente agli impianti a fune ed alle precipitazioni nevose verificatesi nelle ultime stagioni invernali. Infine, a differenza dei primi cinque contenenti numeri assoluti, il sesto capitolo raccoglie indici e coefficienti, volti a rappresentare il maggior numero di rapporti tra le variabili del turismo. Le fonti dei dati di flusso sono le seguenti: per gli alberghi e per le strutture complementari iscritte al REC è valido il modello ISTAT C/59 che viene compilato quotidianamente dagli esercenti; gli alloggi privati non iscritti al REC utilizzano le schedine predisposte dalle singole APT riportanti indicazioni utili sia ai fini statistici sia ai fini dell imposta di soggiorno. Tale rilevazione non arriva mai ad essere universale ed è contraddistinta da percentuali di copertura campionaria che variano dal 30 al 90 per cento: tale livello garantisce la significatività del dato anche a livello comunale. Il personale delle APT è inoltre sempre in grado di effettuare le operazioni di riporto. La metodologia adottata negli ambiti di Madonna di Campiglio - Pinzolo - Val Rendena e delle Valli di Sole, Peio e Rabbi utilizza le informazioni messe a disposizione dalle agenzie immobiliari operanti nei propri territori. Stime soggettive vengono utilizzate dal solo ambito di Trento e da molti comuni delle zone fuori ambito; fanno eccezione i territori di competenza del Consorzio delle Pro Loco della Valle di Ledro e dei comuni di Canal San Bovo e di Tione di Trento, che raccolgono schedine ad hoc, raggiungendo ottimi livelli di copertura. Il dato di flusso delle seconde case viene stimato: per ottenere quest ultimo si moltiplica il numero dei posti letto, di fonte certa, per la media delle giornate di utilizzo mensili, ottenendo così le presenze; dividendo poi queste per la permanenza media si ottiene il numero degli arrivi. Le stime non sono costruite direttamente sui dati relativi ad arrivi e presenze, ma su giornate di utilizzo e permanenza media : due indicatori molto facili da valutare per chi opera sul territorio. FORMULA: posti letto x giorni di utilizzo = presenze : permanenza media = arrivi Il dato sulla nazionalità del proprietario permette di scomporre il totale di arrivi e presenze per provenienza. I dati di flusso degli alloggi e delle seconde case vengono controllati attraverso indicatori indiretti, quali: pane, rifiuti, BOD (Biochemical Oxygen Demand), elettricità. Un ulteriore precisione nella rilevazione viene fornita dal confronto con le tendenze fornite dai tour operator sia italiani che esteri. Per quanto riguarda il turismo di tipo sociale (colonie e campeggi mobili) il Servizio Statistica raccoglie direttamente le autorizzazioni rilasciate dai sindaci e dal medico provinciale ed i relativi elenchi dei partecipanti. Gli OSTELLI PER LA GIOVENTÙ sono strutture ricettive attrezzate per il soggiorno ed il pernottamento dei giovani. I CAMPEGGI sono esercizi attrezzati, su aree recintate, per la sosta ed il soggiorno di turisti provvisti di tende e di altri mezzi autonomi di pernottamento. 14 Le COLONIE sono strutture predisposte per l ospitalità di gruppi di ragazzi, gestite da enti od associazioni a fini assistenziali. Tali strutture, quando attrezzate con tende, sono dette CAMPEGGI MOBILI.

15 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 Gli ALLOGGI AGRITURISTICI sono locali, situati prevalentemente in fabbricati rurali facenti parte di aziende agricole, nei quali viene dato alloggio a turisti da imprenditori agricoli. I RIFUGI ALPINI sono strutture idonee ad offrire ospitalità in zone montane di media ed alta quota. Le FORESTERIE sono complessi ricettivi ubicati normalmente presso sedi di comunità ed associazioni, aventi fini di concedere ai soci ospitalità occasionale, senza scopo di lucro. Le CASE PER FERIE sono esercizi ricettivi attrezzati per ospitare temporaneamente persone o gruppi e gestiti, in via diretta o indiretta, senza fine di lucro; sono gestite da enti pubblici o religiosi che perseguono finalità sociali, culturali, assistenziali, religiose o sportive. Gli ALLOGGI GESTITI IN FORMA IMPRENDITORIALE sono stanze o appartamenti ammobiliati costituiti in impresa facenti parte del REC; appartengono a questa categoria anche gli AFFITTACAMERE che si differenziano dai precedenti per la fornitura di servizi centralizzati. Si considera BED & BREAKFAST l ospitalità turistica offerta con carattere saltuario da chi, avvalendosi della sola organizzazione familiare, fornisce servizio di alloggio e di prima colazione fino ad un massimo di tre camere della propria abitazione di residenza. L aggregato delle strutture fin qui illustrate costituisce l insieme degli esercizi complementari che sommato alle strutture alberghiere esprime le potenzialità ricettive del nostro territorio e costituisce un dato omogeneo e confrontabile con il resto d Italia. Gli ALLOGGI PRIVATI sono camere od appartamenti dati in affitto temporaneo per scopo turistico. Le SECONDE CASE sono alloggi di proprietà di non residenti adibiti esclusivamente alla vacanza del proprietario e dei suoi parenti o concessa ad amici senza corresponsione di denaro. La somma di esercizi ricettivi, alloggi privati e seconde case, costituisce il totale della struttura ricettiva quindi tutto quanto è messo a disposizione per il pernottamento del turista. Per quanto riguarda il movimento costituiscono oggetto della rilevazione: gli ARRIVI dei clienti, intendendo per arrivo ogni volta che un cliente prende alloggio nell esercizio (il turista che nel corso del viaggio fa più tappe in diverse strutture da luogo a più arrivi). Le PRESENZE sono il numero di notti trascorse consecutivamente dal cliente nella stessa struttura ricettiva. La PROVENIENZA è espressa dalla regione italiana o dalla nazione straniera in cui il cliente risiede; quest ultima indicazione è disponibile sia per il comparto alberghiero sia per quello extralberghiero. La disaggregazione territoriale massima è il territorio comunale, in quanto ambiti turistici e comprensori sono risultanti da aggregazioni di comuni. Uni- 15

16 ca eccezione è costituita dal comune di Ragoli, il cui territorio rientra parte all interno parte all esterno dell ambito turistico. Sotto l indicazione Comuni non disponibili rientrano quei comuni che avendo meno di tre esercizi alberghieri risultano coperti dal segreto statistico e pertanto i relativi dati di flusso devono essere diffusi in forma aggregata; analogamente se nel comune vi sono meno di tre strutture in totale il dato viene sostituito da un asterisco. La stagionalità quando si riferisce all inverno comprende i mesi da dicembre dell anno precedente ad aprile dell anno in corso, quando si riferisce all estate considera i mesi da giugno a settembre. Un capitolo a parte è dedicato agli indicatori statistici che sono, a differenza dei valori assoluti, dei rapporti tra quantità. La PERMANENZA MEDIA è ottenuta dividendo le presenze di un certo aggregato di turisti (per ambito, per categoria, ecc.) per gli arrivi; essa rappresenta quindi il numero medio di giornate che gli individui di quel aggregato hanno trascorso in una data struttura. Il GRADO DI UTILIZZO di una struttura, qui espresso in valori percentuali, è il rapporto tra i risultati, in termini di presenze effettivamente conseguiti da quella struttura in un determinato periodo e le sue potenzialità massime teoriche che si ottengono moltiplicando i letti per i giorni del periodo considerato (anno, mese). Si può anche dire che questa misura rappresenta la probabilità che ha il generico letto di una struttura di essere occupato da un cliente durante il periodo considerato. Il massimo teorico è ottenibile in vari modi: si può infatti moltiplicare il numero dei letti per i giorni del periodo (utilizzo lordo), metodo adottato in questa pubblicazione, ma si potrebbe anche moltiplicare gli stessi per il numero di giornate di apertura dichiarate dal conduttore dell esercizio (utilizzo netto). L INDICE DI PREFERENZA è stato approntato per poter analizzare la distribuzione delle presenze in un aggregato (categoria alberghiera, ambito, ecc.) per provenienza, eliminando cioè sia l influenza della diversa numerosità dei turisti per regione o stato estero, sia la differente potenzialità ricettiva della struttura. Questi fattori rendono infatti il dato assoluto di non sempre chiara interpretazione. In media l indice vale 1; valori superiori dello stesso riflettono il fatto che la regione o la nazione analizzata è presente in quell aggregato relativamente alla sua generica propensione a venire in Trentino in maniera più che proporzionale. Si faccia attenzione al fatto che l indicizzazione avviene separatamente per gli italiani e per gli stranieri; è infine opportuno far notare che questo quoziente non dà risultati significativi in corrispondenza di bassa numerosità del fenomeno: per questo motivo non si troveranno nella pubblicazione quelle nazioni di provenienza dei turisti inferiori alle presenze annue in provincia di Trento, né gli aggregati residuali (Altri Stati europei o Altri Stati extraeuropei) perché troppo eterogenei. Il TASSO DI RICETTIVITÀ è ottenuto dividendo il numero dei letti negli esercizi ricettivi (escluse le seconde case) per gli abitanti della stessa area. Esso rappresenta la potenzialità turistica di un area relativamente alle altre risorse economiche. 16

17 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 Il TASSO DI TURISTICITÀ è ottenuto dividendo il numero medio di turisti negli esercizi ricettivi (escluse le seconde case) per gli abitanti della stessa area. Esso rappresenta quindi l effettivo peso del turismo rispetto alle dimensioni della zona. L INDICE DI MASSIMA ANTROPIZZAZIONE è dato dal rapporto fra le presenze turistiche del giorno di massimo afflusso e la popolazione residente. Esso da un idea dello sforzo sopportato da un area e dalle sue strutture nei giorni di massima attività turistica; può servire ad esempio, per poter dimensionare alcuni servizi pubblici, per valutazioni di impatto ambientale, ecc. L INDICE DI QUALITÀ DELLE PRESENZE non è altro che la media, in termini di stelle, dei pernottamenti effettuati dai turisti di una certa regione italiana o di uno stato estero. La valutazione che si ottiene è quindi limitata ai turisti reali di un anno e non va estesa a tutto il target potenziale di una regione o di uno stato estero. I dati dell OCCUPAZIONE contemplano la sola struttura alberghiera e risultano da un indagine annuale ed universale condotta dal Servizio Statistica a partire dall anno 1988 ed avente come oggetto di rilevazione l occupazione mensile, suddivisa in titolari attivi, familiari e lavoratori dipendenti. Esclusivamente per l anno 2003 le informazioni fanno riferimento ad elaborazione di informazioni presenti su archivi amministrativi. I singoli valori sono mediati, per cui non sempre si realizza la somma degli stessi. I dati relativi agli IMPIANTI A FUNE fanno riferimento agli impianti esistenti. L impianto è attribuito al territorio comunale in cui ha sede la partenza dello stesso. Il dato delle persone trasportate fa riferimento ai soli impianti funzionanti. Nel caso in cui su un territorio (comune, comprensorio, ambito) abbia funzionato nell anno un solo impianto, i dati relativi alle persone trasportate sono sostituiti da un asterisco, al fine di tutelare il segreto statistico. La PORTATA ORARIA è il numero massimo di persone che possono essere trasportate in un ora. I dati relativi alle PRECIPITAZIONI NEVOSE sono frutto delle informazioni raccolte dall Ufficio Neve e Valanghe della Provincia di Trento in trentaquattro stazioni di rilevamento nivometereologico; di queste, 5 sono dotate di sistema rilevamento automatizzato (dislocate al Passo del Tonale, Paneveggio, le Forche di Passo Broccon, Tremalzo e Pinzolo) le altre sono a rilevamento manuale o misto. Le rilevazioni del manto nevoso e le relative osservazioni iniziano generalmente verso fine novembre e terminano i primi giorni di maggio. Nelle stazioni manuali, e in alcuni periodi, sussiste qualche problema di discontinuità nei rilievi, determinato soprattutto dalla indisponibilità del personale addetto o dalla difficoltà di raggiungimento della stazione da parte dello stesso. Il valore della NEVE AL SUOLO, espresso in cm, è un valore medio mensile; quello della NEVE FRESCA è la sommatoria dell altezza del manto nevoso misurato nel corso del mese. 17

18 Avvertenze Segni convenzionali: Linea (-): a) quando il dato non esiste b) quando il dato viene rilevato, ma i casi non si sono verificati. Asterisco (*): quando il dato non può essere pubblicato per rispetto del segreto statistico. A (a): vengono contrassegnati con (a) i movimenti delle nazioni che prima dell anno 2002 rientravano nell aggregato Altri Paesi Note: dove necessiti spiegazione, esiste nota in calce alla pagina. Arrotondamenti: per effetto degli arrotondamenti i dati delle tavole possono non coincidere tra loro per qualche unità in più o in meno e talvolta non è possibile realizzare la quadratura verticale o orizzontale nell ambito della stessa tavola. Dati rettificati: i dati contenuti in precedenti pubblicazioni che non concordano con quelli del presente volume si intendono rettificati. 18

19 Capitolo I struttura

20

21 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 TAV. I.I - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI E COMPLEMENTARI, DEGLI ALLOGGI PRIVATI E DELLE SECONDE CASE PER TIPOLOGIA ( ) Anno Esercizi alberghieri Esercizi complementari Totale Alloggi privati Seconde case Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti I - struttura TAV. I.2 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER CATEGORIA ( ) Anno 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti

22 TAV. I.3 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER CATEGORIA E AMBITO Ambito Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi Dolomiti di Brenta - Altopiano della Paganella, Cavedago e Spormaggiore Altopiano di Piné e Valle di Cembra 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Valle di Fiemme Valle di Fassa San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi Terme di Levico, Vetriolo e Roncegno - Panarotta Lago di Caldonazzo Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna Rovereto Garda trentino Terme di Comano - Dolomiti di Brenta Madonna di Campiglio - Pinzolo - Val Rendena Valli di Sole, Peio e Rabbi Valle di Non Lagorai Valsugana Orientale e Tesino Zone fuori ambito Provincia TAV. I.4 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER CATEGORIA E COMPRENSORIO Comprensorio 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti della Valle di Fiemme di Primiero della Bassa Valsugana e del Tesino Alta Valsugana della Valle dell Adige della Valle di Non della Valle di Sole delle Giudicarie Alto Garda e Ledro della Vallagarina Ladino di Fassa Provincia

23 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 TAV. I.5 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER AMBITO, CATEGORIA E COMUNE Ambito di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Calavino Garniga Terme Padergnone Terlago Trento Vezzano Totale I - struttura Ambito delle Dolomiti di Brenta - Altopiano della Paganella, Cavedago e Spormaggiore Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Andalo Cavedago Fai della Paganella Molveno Spormaggiore Totale Ambito dell Altopiano di Piné e Valle di Cembra Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Baselga di Piné Bedollo Cembra Civezzano Faver Fornace Giovo Lona-Lases Segonzano Sover Totale

24 SEGUE TAV. I.5 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER AMBITO, CATEGORIA E COMUNE Ambito della Valle di Fiemme Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Capriana Carano Castello-Molina di Fiemme Cavalese Daiano Panchià Predazzo Tesero Valfloriana Varena Ziano di Fiemme Totale Comune Campitello di Fassa- Ciampedel Ambito della Valle di Fassa 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Canazei-Ćianacëi Mazzin-Mazin Moena-Moena Pozza di Fassa-Poza Soraga-Soraga Vigo di Fassa-Vich Totale Ambito di San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Canal San Bovo Fiera di Primiero Imer Mezzano Siror Tonadico Transacqua Totale

25 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 SEGUE TAV. I.5 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER AMBITO, CATEGORIA E COMUNE Ambito delle Terme di Levico, Vetriolo e Roncegno - Panarotta Lago di Caldonazzo Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Calceranica al Lago Caldonazzo Levico Terme Pergine Valsugana Roncegno Terme Tenna Vignola-Falesina Totale I - struttura Ambito degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Folgaria Lavarone Luserna-Lusérn Totale Ambito di Rovereto Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Ala Avio Besenello Brentonico Calliano Mori Ronzo-Chienis Rovereto Vallarsa Villa Lagarina Totale

26 SEGUE TAV. I.5 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER AMBITO, CATEGORIA E COMUNE Ambito del Garda trentino Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Arco Drena Dro Nago-Torbole Riva del Garda Tenno Totale Ambito delle Terme di Comano - Dolomiti di Brenta Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Bleggio Inferiore Bleggio Superiore Fiavé Lomaso San Lorenzo in Banale Stenico Totale Ambito di Madonna di Campiglio - Pinzolo - Val Rendena Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Bocenago Caderzone Carisolo Giustino Pelugo Pinzolo Ragoli Spiazzo Strembo Villa Rendena Totale

27 ANNUARIO DEL TURISMO 2007 SEGUE TAV. I.5 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER AMBITO, CATEGORIA E COMUNE Ambito delle Valli di Sole, Peio e Rabbi Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Caldes Commezzadura Dimaro Malé Mezzana Monclassico Ossana Peio Pellizzano Rabbi Terzolas Vermiglio Totale I - struttura Ambito della Valle di Non Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Amblar Bresimo Brez Campodenno Cavareno Cles Coredo Denno Don Fondo Livo Malosco Revò Romallo Romeno Ronzone Ruffré-Mendola Rumo Sanzeno Sarnonico Smarano Sporminore Taio Tres Tuenno Vervò Totale

28 SEGUE TAV. I.5 - CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI PER AMBITO, CATEGORIA E COMUNE Ambito del Lagorai Valsugana Orientale e Tesino Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Bieno Castello Tesino Grigno Samone Scurelle Spera Strigno Telve Torcegno Totale Zone fuori ambito Comune 1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle Totale Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Numero Letti Bersone Bezzecca Bolbeno Bondo Bondone Bosentino Breguzzo Centa San Nicolò Cimego Concei Condino Daone Faedo

Allegato parte integrante allegato 3

Allegato parte integrante allegato 3 1 VALLE DI FIEMME 2 PRIMIERO 3 VALSUGANA E TESINO efficiente effettivo effettivo arrotondato PANCHIA' 640.623 607.015 510.288 96.728 96.728 96.700 PREDAZZO 3.499.884 3.188.673 3.183.606 5.067 5.067 5.100

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Trento

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Trento CODICE FISCALE COMUNE PROVINCIA REGIONE NUMERO SCELTE IMPORTO 00355870221 TRENTO TN TRENTO 1085 29.327,03 00125390229 ROVERETO TN TRENTO 443 8.671,44 00339190225 PERGINE VALSUGANA TN TRENTO 182 4.148,60

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Trento

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Trento CODICE FISCALE COMUNE PROVINCIA REGIONE NUMERO SCELTE IMPORTO 85000870221 ALA TN TRENTO 87 1.622,85 00271100224 ALBIANO TN TRENTO 9 162,63 80013230224 ALDENO TN TRENTO 68 1.558,13 00277310223 AMBLAR TN

Dettagli

Situazione secondo la vecchia regola. Altitudine al centro

Situazione secondo la vecchia regola. Altitudine al centro Ala 180 Nessuna Esenzione per tutti i terreni Albiano 644 Esenzione per tutti i terreni Esenzione per tutti i terreni Aldeno 209 Nessuna Esenzione per tutti i terreni Amblar 980 Esenzione per tutti i terreni

Dettagli

Due Valli Pubblicità S.r.l. - Via Leutelmonte Esine (BS) fax

Due Valli Pubblicità S.r.l. - Via Leutelmonte Esine (BS) fax DISPONIBILITÀ comunali di SPAZI per AFFISSIONI TRENTO Ala 9'034 --- 15 15 TRENTO Albiano 1'511 --- 10 10 TRENTO Aldeno 3'014 --- 10 10 TRENTO Amblar 232 --- 5 5 TRENTO Andalo 1'037 --- 10 10 TRENTO Arco

Dettagli

IMPRENDITORI AGRICOLI PER GENERE comunità Comune 1^ sezione 2^ sezione

IMPRENDITORI AGRICOLI PER GENERE comunità Comune 1^ sezione 2^ sezione Anno 2013 IMPRENDITORI AGRICOLI PER GENERE comunità Comune 1^ sezione 2^ sezione Totale cod denominazione cod denominazione M F M F M F 10 DELLA VALLAGARINA 1 ALA 71 5 73 5 144 10 5 DELLA VALLE DI CEMBRA

Dettagli

STRUMENTI URBANISTICI CON RETTIFICHE ERRORI MATERIALI

STRUMENTI URBANISTICI CON RETTIFICHE ERRORI MATERIALI STRUMENTI URBANISTICI CON RETTIFICHE ERRORI 0 BOLBENO PRG 15 27/10/2011 PINZOLO N 1/2012 14 06/04/2012 POZZA DI FASSA RETTIFICA ERRORE 04 05/03/2012 VILLA LAGARINA PRG 22/12/2011 1 VALLE DI FIEMME CARANO

Dettagli

2011 IMPRENDITORI ISCRITTI PER SEZIONE

2011 IMPRENDITORI ISCRITTI PER SEZIONE Anno 2011 IMPRENDITORI ISCRITTI PER SEZIONE comunità comprensorio Comune Imprenditore singolo Imprenditori associati totale imprenditori cod denominazione cod denominazione cod denominazione Totale 1^

Dettagli

IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO

IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO Anno 2017 IMPRESE AGRICOLE PER I sezione ALA 2 65 3 10 1 1 3 85 ALBIANO 1 1 ALDENO 13 4 54 2 1 74 ALTAVALLE 4 10 14 1 29 ALTOPIANO DELLA VIGOLANA 15 7 4 14 3 3 1 3 50 AMBLAR-DON 5 1 6 ANDALO 1 1 2 ARCO

Dettagli

Anno 2014 IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO 2 SEZIONE comunità Comune INDIRIZZO PRODUTTIVO cod denominazione cod denominazione fru vit zoo

Anno 2014 IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO 2 SEZIONE comunità Comune INDIRIZZO PRODUTTIVO cod denominazione cod denominazione fru vit zoo Anno 2014 IMPRESE AGRICOLE PER INDIRIZZO PRODUTTIVO 2 SEZIONE comunità Comune INDIRIZZO PRODUTTIVO cod denominazione cod denominazione fru vit zoo fru/vit fru/zoo fru/vit/zoo vit/zoo altro TOTALE 10 DELLA

Dettagli

Allegato parte integrante Tabella D. Pag. 1 di 7 All Riferimento: 2015-S

Allegato parte integrante Tabella D. Pag. 1 di 7 All Riferimento: 2015-S TABELLA D - DETERMINAZIONE DELLE QUOTE DA EROGARE O RECUPERARE SUL FONDO DI SOLIDARIETA' (dato di cassa) soli Quote 22001 ALA 1.205.202,27 - - - - - 1.205.202,27-22002 ALBIANO 45.013,13-145.541,21 45.013,13-4.323,90

Dettagli

COMUNE 2017 (ove diverso dalla denominazione o procom 2014)

COMUNE 2017 (ove diverso dalla denominazione o procom 2014) COMUNE 2014 Codice ISTAT Comune (Procom 2014) COMUNE 2017 (ove diverso dalla denominazione o procom 2014) Procom 2017 (se diverso dal 2014) FASE DATA INIZIO LAVORI PRESUNTA Ala 22001 FASE 1 09.05.2018

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA, RESIDENTE IN PROVINCIA DI TRENTO, AL 1 GENNAIO 2014

LA POPOLAZIONE STRANIERA, RESIDENTE IN PROVINCIA DI TRENTO, AL 1 GENNAIO 2014 LA POPOLAZIONE STRANIERA, RESIDENTE IN PROVINCIA DI TRENTO, AL 1 GENNAIO 2014 MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE STRANIERA TOTALE NELL'ANNO 2013, PER COMUNITA' DI VALLE E COMUNE tà Valle cittananza

Dettagli

TRENTINO RISCOSSIONI S.p.A. C.F N. REA TN/ ELENCO SOCI al 31 dicembre 2016 NUMERO AZIONI

TRENTINO RISCOSSIONI S.p.A. C.F N. REA TN/ ELENCO SOCI al 31 dicembre 2016 NUMERO AZIONI TRENTINO RISCOSSIONI S.p.A. C.F. 02002380224 - N. REA TN/193558 ELENCO SOCI al 31 dicembre 2016 N 1 Provincia autonoma di Trento 921.144 921.144,00 92,1144% 2 Comune di Lavis 819 819,00 0,0819% 3 Comune

Dettagli

PROGETTO BANDA ULTRA LARGA IN TRENTINO

PROGETTO BANDA ULTRA LARGA IN TRENTINO PROGETTO BANDA ULTRA LARGA IN TRENTINO La colonna DATA INIZIO LAVORI PRESUNTA riporta la data di inizio lavori presunta stimata da Open Fiber sulla base delle tempistiche necessarie per lo svolgimento

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO. Edizione 2006 SERVIZIO STATISTICA

Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO. Edizione 2006 SERVIZIO STATISTICA Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO 2005 SERVIZIO STATISTICA Edizione 2006 Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO 2005 SERVIZIO STATISTICA Edizione 2006 Provincia Autonoma di

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento Comuni aderenti ai piani giovani di zona Ufficio Giovani e Servizio civile

Provincia Autonoma di Trento Comuni aderenti ai piani giovani di zona Ufficio Giovani e Servizio civile COMUNE PIANO GIOVANI DI ZONA ENTE CAPOFILA Ala Piano giovani di zona Quattro Vicariati Comune di Ala Albiano Piano giovani di zona "Val di Cembra" Comunità Valle di Cembra Aldeno Piano giovani di zona

Dettagli

Allegato parte integrante Allegato n. 1. Pag. 1 di 12 All Riferimento: 2012-S

Allegato parte integrante Allegato n. 1. Pag. 1 di 12 All Riferimento: 2012-S RIEPILOGO DEI FONDI CONCESSI AGLI ENTI LOCALI PER IL EROGABILI PER IL TRAMITE DI CASSA DEL TRENTINO S.P.A. SU FABBISOGNO CONVENZIONALE DI CASSA MENSILE Comune/ Popolazione fine 2010 Fondo mutui pregressi

Dettagli

La popolazione trentina al 1 gennaio 2010

La popolazione trentina al 1 gennaio 2010 Maggio 2010 La popolazione trentina al 1 gennaio 2010 Al 1 gennaio 2010 la popolazione in Tren tino ammonta a 524.826 persone 1, distribuite in 217 comuni, con un aumento assoluto rispetto al 2009 di 5.026

Dettagli

5 CEMBRA 4 TRENTO PADERGNONE 3 - COMUNITA' VALSUGANA E TESINO RIVA DEL GARDA RONZO-CHIENIS 9 BRIONE

5 CEMBRA 4 TRENTO PADERGNONE 3 - COMUNITA' VALSUGANA E TESINO RIVA DEL GARDA RONZO-CHIENIS 9 BRIONE CAMPITELLO DI FASSA CASTELFONDO MAZZIN CANAZEI FONDO RONZONE BREZ RUMO CAGNO' MALOSCO POZZA DI FASSA MALOSCO RONZONE RUFFRE' CLOZ 11 VIGO DI FASSA LIVO BRESIMO SARNONICO CAVARENO REVO' SORAGA SORAGA RABBI

Dettagli

ANNUARIO DEL TURISMO 2008

ANNUARIO DEL TURISMO 2008 Provincia Autonoma di Trento ANNUARIO DEL TURISMO 2008 S E R V I Z I O STATISTICA Edizione 2009 Provincia Autonoma di Trento Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento Dati di base per il dimensionamento residenziale

Provincia Autonoma di Trento Dati di base per il dimensionamento residenziale tabella 1 di 9 legato la deliberazione n. 1281 dd. 23.6.2006 Provincia Autonoma di Trento Dati di base per il dimensionamento residenzie Nota Dinamiche demografiche: A: crescita per prevente sdo nature;

Dettagli

La dimensione media delle famiglie è di 2,3 componenti; al Censimento del 1951 il numero medio di componenti per famiglia era pari a 3,9.

La dimensione media delle famiglie è di 2,3 componenti; al Censimento del 1951 il numero medio di componenti per famiglia era pari a 3,9. Giugno 2012 15 Censimento della popolazione e delle abitazioni Rilevazione sulla consistenza e la dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra (dati

Dettagli

La popolazione trentina al 1 gennaio 2013 (dati definitivi)

La popolazione trentina al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Luglio 2013 La popolazione trentina al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Al 1 gennaio 2013 la popolazione residente in Trentino ammonta a 530.308 persone, distribuite in 217 comuni, con un aumento assoluto

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2014

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2014 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 C1 - VALLE DI FIEMME - ZONA A Comuni di: CAPRIANA, CASTELLO MOLINA DI FIEMME (P), VALFLORIANA BOSCO - CLASSE A: BOSCO CEDUO 16000,00 21-BOSCO CEDUO CLASSE A

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE SUBORDINATA

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE SUBORDINATA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE SUBORDINATA OP OPERE PUBBLICHE AD ADEGUAMENTI AL PUP 2000 PT CO VA PE PATTI TERRITORIALI COMMERCIO VARIANTE

Dettagli

Comune di Primiero S.Martino di Castrozza dall'1/1/2016. Comune di Castel Ivano dal 1/1/2016

Comune di Primiero S.Martino di Castrozza dall'1/1/2016. Comune di Castel Ivano dal 1/1/2016 1 3 VALLE DI FIEMME 2 PRIMIERO VALSUGANA E TESINO 1.1 1.2 2.1 PREDAZZO 4.539 ZIANO DI FIEMME 1.692 PANCHIA' 813 TESERO 2.943 Totale ambito 1.1 9.987 CAVALESE 4.065 CASTELLO MOLINA DI FIEMME 2.289 CARANO

Dettagli

la stagione turistica invernale 2013

la stagione turistica invernale 2013 Assessorato all Agricoltura, Foreste, Turismo e Promozione luglio 2013 la stagione turistica invernale 2013 Gli arrivi e le presenze per mese arrivi variazione presenze variazione dicembre 294.753 +12,4

Dettagli

La popolazione straniera residente in provincia di Trento al 1 gennaio 2010

La popolazione straniera residente in provincia di Trento al 1 gennaio 2010 Giugno 2010 La popolazione in provincia di Trento al 1 gennaio 2010 Al 1 gennaio 2010 la popolazione residen te in Trentino ammonta a 46.006 persone 1, con un aumento assoluto rispetto al 2009 di 3.482

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Marzo 2013 S E R V I Z I O STATISTICA N.34

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Marzo 2013 S E R V I Z I O STATISTICA N.34 COMUNICAZIONI Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2011 Marzo 2013 N.34 S E R V I Z I O STATISTICA COMUNICAZIONI Provincia Autonoma di Trento la popolazione trentina nell anno

Dettagli

La popolazione straniera al 1 gennaio 2012 (dati provvisori)

La popolazione straniera al 1 gennaio 2012 (dati provvisori) Giugno 2012 La popolazione al 1 gennaio 2012 (dati provvisori) La popolazione e i movimenti anagrafici riportati nella presente pubblicazione sono da ritenersi provvisori e non possono, quin, venire usati

Dettagli

La popolazione trentina al 1 gennaio 2014*

La popolazione trentina al 1 gennaio 2014* Luglio 2014 La popolazione trentina al 1 gennaio 2014* Al 1 gennaio 2014 la popolazione residente in Trentino ammonta a 536.237 persone, distribuita in 217 comuni, con un aumento assoluto rispetto al 1

Dettagli

CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 13 marzo 2016 Palarotari Mezzocorona (TN)

CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 13 marzo 2016 Palarotari Mezzocorona (TN) CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 13 marzo 2016 Palarotari Mezzocorona (TN) Vista la delibera del Consiglio del Partito di data 19 ottobre 2015 Visti gli artt. 13-14 - 15 dello Statuto del Partito

Dettagli

Luglio La popolazione trentina nell'anno 1999

Luglio La popolazione trentina nell'anno 1999 Luglio 2000 La popolazione trentina nell'anno 1999 Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento autorizza la riproduzione parziale o totale

Dettagli

ELENCO DEI COlVIUNI PER ZONA CLL\li\TICA

ELENCO DEI COlVIUNI PER ZONA CLL\li\TICA ' ELENCO DEI COlVIUNI PER ZONA CLL\li\TICA -Si riporta eli seguito l'elenco dei comuni cldla provincia di Trcnto con J'indicazione della zona climatica come individuati dal D.P.P.. 26 a;;osto 1993, n.

Dettagli

La popolazione trentina nell'anno 2000

La popolazione trentina nell'anno 2000 La popolazione trentina nell'anno 2000 Dicembre 2001 Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento autorizza la riproduzione parziale o totale

Dettagli

ALLEGATO 3 Al Capitolato Tecnico. "Circuito di base sul territorio"

ALLEGATO 3 Al Capitolato Tecnico. Circuito di base sul territorio Allegato parte integrante ALLEGATO 3 AL CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 3 Al Capitolato Tecnico "Circuito di base sul territorio" Pag. 1 di 16 All. 005 RIFERIMENTO: 2012-S170-00015 LOCALI MINIMI DA CONVENZIONARE

Dettagli

Recapiti Enti di promozione rilevazione C-59 ISTAT 15/05/2012

Recapiti Enti di promozione rilevazione C-59 ISTAT 15/05/2012 Comune Ente di Promozione Referente C-59 istat e-mail fax Ala Rovereto Michela Barbieri barbieri@visitrovereto.it 0464/435528 Albiano Altopiano di Pine' e Valle di Cembra MariaPia Dall'Agnol infocembra@visitpinecembra.it

Dettagli

la stagione turistica estiva 2016

la stagione turistica estiva 2016 8 novembre 2016 la stagione turistica estiva 2016 negli esercizi alberghieri e complementari Arrivi e presenze nella stagione estiva per mese arrivi variazione % 2016/2015 presenze variazione % 2016/2015

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della Provincia Autonoma di Trento autorizza la riproduzione parziale o totale del presente fascicolo con la citazione della fonte.

Dettagli

2006 LA GESTIONE UNITARIA DEI CORSI D ACQUA

2006 LA GESTIONE UNITARIA DEI CORSI D ACQUA COMUNI Il Comune è l ente territoriale che rappresenta più da vicino i bisogni dei cittadini intesi come comunità ed è il principale interlocutore del Servizio Bacini montani. E il Comune infatti che si

Dettagli

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2013 (dati definitivi)

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Agosto 2013 La popolazione, in provincia Trento, al 1 gennaio 2013 (dati definitivi) Al 1 gennaio 2013 la popolazione in Trentino ammonta a 48.710 persone 1, con un aumento assoluto rispetto al 2012 2.830

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO Ufficio per la pianificazione urbanistica e il paesaggio

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO Ufficio per la pianificazione urbanistica e il paesaggio PROVINCIA AUTOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO Ufficio per la pianificazione urbanistica e il paesaggio VERIFICA PRESENZA E AGRICOLE DI PREGIO nei piani in vigore AGGIORNATO AL

Dettagli

Luglio La popolazione trentina nell'anno 1997

Luglio La popolazione trentina nell'anno 1997 Luglio 1998 La popolazione trentina nell'anno 1997 MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE GENERALI Alla fine del 1997 la popolazione residente in Trentino risulta pari a 466.911 persone,

Dettagli

STRUMENTI URBANISTICI CON ADEGUAMENTI CARTOGRAFICI

STRUMENTI URBANISTICI CON ADEGUAMENTI CARTOGRAFICI STRUMENTI URBANISTICI CON ADEGUAMENTI CARTOGRAFICI 1 VALLE DI FIEMME PANCHIA' D'UFFICIO NORME ATTUAZIONE 23/05/2016 PREDAZZO 01/07/2014 2 PRIMIERO CANAL SAN BOVO 06/04/2012 IMER ALLE 05/01/2018 PRIMIERO

Dettagli

CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 24 marzo 2019 Teatro Comunale di Pergine Valsugana (TN)

CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 24 marzo 2019 Teatro Comunale di Pergine Valsugana (TN) CONGRESSO ORDINARIO DEL PATT Domenica 24 marzo 2019 Teatro Comunale di Pergine Valsugana (TN) Visti in particolare gli artt. 13-14 - 15 dello Statuto del Partito, il Consiglio del Partito riunitosi in

Dettagli

- 2^ Sezione Ufficio Analisi - ANALISI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO

- 2^ Sezione Ufficio Analisi - ANALISI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO - 2^ Sezione Ufficio Analisi - ANALISI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO DATI RELATIVI AL PERIODO ANNI 2007 2008 DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA CENTRO ELABORAZIONE DATI INTERFORZE IL TERRITORIO

Dettagli

Allegato: Domande e risposte (%) per la Provincia autonoma di Trento

Allegato: Domande e risposte (%) per la Provincia autonoma di Trento Allegato: Domande e risposte (%) per la Provincia autonoma di Trento Questionario per la popolazione della Provincia autonoma di Trento 1. In Italia, il lupo è una specie protetta? 4,9% 6,2% 88,9% 2. In

Dettagli

Il Patto di stabilità nella Provincia Autonoma di Trento

Il Patto di stabilità nella Provincia Autonoma di Trento Il Patto di stabilità nella Provincia Autonoma di Trento LA FINANZA LOCALE Lo Statuto di Autonomia della Regione Trentino Alto-Adige Adige attribuisce alla Provincia di Trento competenza legislativa in

Dettagli

ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE

ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE 30 31, 25 ALPE DI STORO E BONO LAGO D'IDRO BOCCA D'ARDOLE - CORNO DELLA PA c=j LIMITI AMMINISTRATIVI COMPRENSORI c=j LIMITI AMMINISTRATIVI COMUNI c-- ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE (ZPS) PALU' DI BORGHETT

Dettagli

INFORMASALUTE. I Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di TRENTO. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i Cittadini stranieri

INFORMASALUTE. I Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di TRENTO. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i Cittadini stranieri Progetto co-finanziato dall Unione Europea Istituto Nazionale Salute, Migrazioni e Povertà Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e Comunicazione Ministero dell Interno Dipartimento per

Dettagli

STATISTICA. un analisi dinamica della popolazione residente in provincia di trento attraverso i censimenti S E R V I Z I O STUDI MONOGRAFICI

STATISTICA. un analisi dinamica della popolazione residente in provincia di trento attraverso i censimenti S E R V I Z I O STUDI MONOGRAFICI STUDI MONOGRAFICI Provincia Autonoma di Trento un analisi dinamica della popolazione residente in provincia di trento attraverso i censimenti S E R V I Z I O STATISTICA Luglio 2007 Provincia Autonoma di

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Trento Prime anticipazioni gennaio 2018 settore alberghiero ed extralberghiero Risultati definitivi anno 2017

Il movimento turistico in provincia di Trento Prime anticipazioni gennaio 2018 settore alberghiero ed extralberghiero Risultati definitivi anno 2017 PAT/RFS210-23/02/2018-0115512 - Allegato Utente 1 (A01) Il movimento turistico in provincia di Trento Prime anticipazioni gennaio 2018 settore alberghiero ed extralberghiero Risultati definitivi anno 2017

Dettagli

Amministrazioni Separate dei beni di Uso Civico (ASUC) Gestioni associate - Unioni 14 Altri Enti 2 TOTALE 339

Amministrazioni Separate dei beni di Uso Civico (ASUC) Gestioni associate - Unioni 14 Altri Enti 2 TOTALE 339 22/08/2017 Protocollo Informatico Trentino Tipologia Ente n. Comuni 158 Comunità 15 Pubblica amministrazione locale 10 Società pubbliche strumentali 10 Formazione - Istituti scolastici 76 Musei & Fondazioni

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Settembre 2011 S E R V I Z I O STATISTICA N.26

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Settembre 2011 S E R V I Z I O STATISTICA N.26 COMUNICAZIONI Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2010 Settembre 2011 N.26 S E R V I Z I O STATISTICA COMUNICAZIONI Provincia Autonoma di Trento la popolazione trentina nell

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Luglio 2010 S E R V I Z I O STATISTICA N.22

Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO Luglio 2010 S E R V I Z I O STATISTICA N.22 COMUNICAZIONI Provincia Autonoma di Trento LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2009 Luglio 2010 N.22 S E R V I Z I O STATISTICA Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica

Dettagli

COMUNICAZIONI LE FORZE DI LAVORO IN TRENTINO NEL TRIENNIO LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2007

COMUNICAZIONI LE FORZE DI LAVORO IN TRENTINO NEL TRIENNIO LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2007 COMUNICAZIONI LE FORZE DI LAVORO IN TRENTINO NEL TRIENNIO 2004-2006 LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2007 Luglio 2008 1 Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. ottobre come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. ottobre come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle 24 ottobre 2010 come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LE COMUNITÀ: COSA SONO Le comunità sono enti pubblici locali previsti dalla legge provinciale di riforma istituzionale

Dettagli

Allegato parte integrante CRITERI E MODALITA'

Allegato parte integrante CRITERI E MODALITA' Allegato parte integrante CRITERI E MODALITA' DISPOSIZIONI ATTUATIVE DELL ARTICOLO 44 DELLA LEGGE PROVINCIALE 12 SETTEMBRE 2008, N. 16 CONCERNENTE LA CONCESSIONE DI INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. ottobre come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. ottobre come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle 24 ottobre 2010 come si vota PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ELENCO DEI TERRITORI E DEI COMUNI IN ESSI RICOMPRESI 1 Valle di Fiemme Capriana, Carano, Castello-Molina di Fiemme,

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO UFFICIO PIANIFICAZIONE OP OPERE PUBBLICHE AD ADEGUAMENTI AL PUP 2000 PT PATTI TERRITORIALI CO COMMERCIO 1 luglio 2013 VA PE VARIANTE

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Trento

Il movimento turistico in provincia di Trento PAT/RFS210-23/04/2018-0240726 - Allegato Utente 1 (A01) Il movimento turistico in provincia di Trento Prime anticipazioni marzo 2018 settore alberghiero ed extralberghiero Il settore alberghiero ed extralberghiero:

Dettagli

COMUNICAZIONI LE FORZE DI LAVORO IN TRENTINO NEL TRIENNIO LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2008

COMUNICAZIONI LE FORZE DI LAVORO IN TRENTINO NEL TRIENNIO LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2008 COMUNICAZIONI LE FORZE DI LAVORO IN TRENTINO NEL TRIENNIO 2004-2006 LA POPOLAZIONE TRENTINA NELL ANNO 2008 Settembre 2009 1 Provincia Autonoma di Trento - Servizio Statistica Il Servizio Statistica della

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 GIPA/NE/0049/2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 GIPA/NE/0049/2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle Domenica 24 ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO GIPA/NE/0049/2010 LE Comunità: COSA SONO Le Comunità sono enti pubblici locali previsti dalla legge provinciale di riforma

Dettagli

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Elezioni Comunità di valle. Domenica. ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Elezioni Comunità di valle Domenica 24 ottobre 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LE Comunità: COSA SONO Le Comunità sono enti pubblici locali previsti dalla legge provinciale di riforma istituzionale

Dettagli

Il turismo in Trentino nell estate 2016

Il turismo in Trentino nell estate 2016 Gennaio 2016 Il turismo in Trentino nell estate 2016 In questo report vengono presentati i dati sul movimento negli esercizi ricettivi nella stagione turistica estiva 2016. Le elaborazioni sono effettuate

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Trento

Il movimento turistico in provincia di Trento PAT/RFS210-21/08/2015-0428961 - Allegato Utente 1 (A01) Il movimento turistico in provincia di Trento Luglio 2015 e primi 10 giorni di agosto Il settore alberghiero: movimento nel mese di luglio 2015 Il

Dettagli

La stagione turistica invernale 2014/2015

La stagione turistica invernale 2014/2015 Marzo 2016 La stagione turistica invernale 2014/2015 Nel report sono presentati i dati sul movimento dei clienti negli esercizi ricettivi nella stagione turistica invernale 2014/2015. Le elaborazioni sono

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dott. Antonio Bontempelli Via dei Baschenis n Pellizzano (TN)

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dott. Antonio Bontempelli Via dei Baschenis n Pellizzano (TN) Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dott. Antonio Bontempelli Via dei Baschenis n. 6 38020 - Pellizzano (TN) OGGETTO: Richiesta di pubblicazione. Prot. 545 /2017 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI

Dettagli

Bando 2017/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2

Bando 2017/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2 Bando 2017/2018 per il conferimento del posto alloggio presso il convitto La Collina per gli studenti residenti nei comuni dei B.I.M. trentini: Adige, Brenta, Chiese, Sarca 1. OGGETTO DEL BANDO... 2 2.

Dettagli

Bando 2017/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2

Bando 2017/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2 A863-0001195-27/04/2017-A - A01 Bando 2017/2018 per il conferimento del posto alloggio presso il convitto La Collina per gli studenti residenti nei comuni dei B.I.M. trentini: Adige, Brenta, Chiese, Sarca

Dettagli

Bando 2018/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2

Bando 2018/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2 Bando 2018/2019 per il conferimento del posto alloggio presso il convitto La Collina per gli studenti residenti nei comuni dei B.I.M. trentini: Adige, Brenta, Chiese, Sarca 1. OGGETTO DEL BANDO... 2 2.

Dettagli

Bando 2018/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2

Bando 2018/ OGGETTO DEL BANDO DESTINATARI INTERVENTI PREVISTI... 2 A863-0001664-23/05/2018-A - A01 Bando 2018/2019 per il conferimento del posto alloggio presso il convitto La Collina per gli studenti residenti nei comuni dei B.I.M. trentini: Adige, Brenta, Chiese, Sarca

Dettagli

Avversità Atmosferiche Tariffe

Avversità Atmosferiche Tariffe 21101 ALA 700 ACTINIDIA B FS 5,40 11,90 4,48 2,80 21102 ALDENO 700 ACTINIDIA B FS 7,30 13,60 13,44 8,40 21001 ARCO 700 ACTINIDIA B FS 5,40 11,90 4,48 2,80 21103 AVIO 700 ACTINIDIA B FS 5,40 11,90 4,48

Dettagli

COLLEGIO ELETTORALE DI TRENTO DATI ELETTORALI DISTINTI PER COMUNE WAHLKREIS TRIENT WAHLERGEBNISSE NACH GEMEINDEN

COLLEGIO ELETTORALE DI TRENTO DATI ELETTORALI DISTINTI PER COMUNE WAHLKREIS TRIENT WAHLERGEBNISSE NACH GEMEINDEN COLLEGIO ELETTORALE DI TRENTO DATI ELETTORALI DISTINTI PER COMUNE WAHLKREIS TRIENT WAHLERGEBNISSE NACH N COMUNE/ ELETTORI ISCRITTI EINGETRA- GENE WÄHLER VOTANTI ABSTIMMENDE 1 ALA 5722 4618 80.71 109 2.57

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Trento stima luglio 2017 e periodo gennaio luglio 2017

Il movimento turistico in provincia di Trento stima luglio 2017 e periodo gennaio luglio 2017 PAT/RFS210-22/08/2017-0454533 - Allegato Utente 1 (A01) Il movimento turistico in provincia di Trento stima luglio 2017 e periodo gennaio luglio 2017 I settori alberghiero e complementare Movimento nei

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO GEOLOGICO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO GEOLOGICO 7 AGGIORNAMENTO CARTA DI SINTESI GEOLOGICA: RELAZI ONE Le disposizioni normative contenute nel nuovo Piano Urbanistico Provinciale approvato con la legge provinciale n. 5 del 27 maggio 2008, all articolo

Dettagli

La stagione turistica invernale 2013/2014*

La stagione turistica invernale 2013/2014* Giugno 2014 La stagione turistica invernale 2013/2014* Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati sul movimento turistico relativi alla stagione invernale 2013/2014. Le elaborazioni

Dettagli

Elenco degli enti e delle aziende di credito a carattere regionale aventi sede legale in provincia di Trento (riferito alla data del 31 dicembre 2010)

Elenco degli enti e delle aziende di credito a carattere regionale aventi sede legale in provincia di Trento (riferito alla data del 31 dicembre 2010) Bollettino Ufficiale n. 25/I-II del 21/06/2011 / Amtsblatt Nr. 25/I-II vom 21/06/2011 107 60319 Disposizioni - determinazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

La stagione turistica invernale 2015/2016

La stagione turistica invernale 2015/2016 Luglio 2016 La stagione turistica invernale 2015/2016 Nel report sono presentati i dati del movimento negli esercizi ricettivi del Trentino nella stagione turistica invernale 2015/2016. Le elaborazioni

Dettagli

Il Turismo trentino - anno 2014

Il Turismo trentino - anno 2014 Marzo 2016 Il Turismo trentino - anno 2014 In questo report si presenta un consuntivo del movimento dei clienti negli esercizi ricettivi del Trentino nell anno 2014. Le elaborazioni sono ricavate dai dati

Dettagli

tabella Abitazioni 1 di 12 allegato alla deliberazione n dd % abitazioni non occupate 2001 % abitazioni non occupate 1991

tabella Abitazioni 1 di 12 allegato alla deliberazione n dd % abitazioni non occupate 2001 % abitazioni non occupate 1991 tabella 1 di 12 allegato alla deliberazione n. 1281 dd. 23.6.2006 Provincia Autonoma di Trento Dati di base per il dimensionamento residenziale Nota : A: biologica; B Imhoff; *vedi note ; Comprensorio

Dettagli

La stagione turistica estiva 2017

La stagione turistica estiva 2017 Novembre 2017 La stagione turistica estiva 2017 In questo report vengono presentati i dati sul movimento negli esercizi ricettivi della stagione turistica estiva 2017. Le elaborazioni sono state effettuate

Dettagli

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI (aggiornamento gennaio 2014) Agnedo (Villa Agnedo) x x. Ala x x x Albiano Andalo Arco x x

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI (aggiornamento gennaio 2014) Agnedo (Villa Agnedo) x x. Ala x x x Albiano Andalo Arco x x INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI (aggiornamento gennaio 2014) Parrocchia di Inventari Inventari in sala on line Agnedo (Villa Agnedo) Pergamene on line Ala Albiano Andalo Arco Avio Balbido (Bleggio

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Bollettino Ufficiale n. 27/I-II del 03/07/2012 / Amtsblatt Nr. 27/I-II vom 03/07/2012 242 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO ENTRATE, FINANZA E CREDITO Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 83 DI

Dettagli

Agritur con marchio Family

Agritur con marchio Family Agritur con marchio Family N. Denominazione Indirizzo Comune Comunità 001 COMUNE DI ARCO Piazza III Novembre, 3 Arco 9 Comunità Alto Garda e Ledro 002 COMUNE DI VILLA LAGARINA Piazza S. Maria Assunta,

Dettagli

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE Le presenti norme disciplinano le indagini e le relazioni da espletare a supporto di progetti per opere ed interventi soggetti a concessione e/o autorizzazione

Dettagli

La stagione turistica invernale 2016/2017

La stagione turistica invernale 2016/2017 13 luglio 2017 La stagione turistica invernale 2016/2017 I numeri della stagione Si presentano di seguito i dati definitivi 1 sul movimento negli esercizi ricettivi nella stagione turistica invernale 2016/2017

Dettagli

Agritur con marchio Family

Agritur con marchio Family Agritur con marchio Family N. Denominazione Indirizzo Comune Comunità 001 COMUNE DI ARCO Piazza III Novembre, 3 Arco 9 Comunità Alto Garda e Ledro 002 COMUNE DI VILLA LAGARINA Piazza S. Maria Assunta,

Dettagli

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE

CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE CARTA DI SINTESI GEOLOGICA NORME DI ATTUAZIONE Le presenti norme disciplinano le indagini e le relazioni da espletare a supporto di progetti per opere ed interventi soggetti a concessione e/o autorizzazione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO DECISIONI DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PER LE ESPROPRIAZIONI DI CUI ALL'ARTICOLO 3 DELLA LEGGE PROVINCIALE 19 FEBBRAIO 1993, n. 6 e s.m. VALIDE PER L'ANNO 2012 (VALORI ESPRESSI

Dettagli

PAROLE CHIAVE. Democrazia fondata sulla parità: Partecipazione equilibrata di donne e uomini. Quota. Empowerment (Conferimento di responsabilità)

PAROLE CHIAVE. Democrazia fondata sulla parità: Partecipazione equilibrata di donne e uomini. Quota. Empowerment (Conferimento di responsabilità) PAROLE CHIAVE Democrazia fondata sulla parità: Secondo tale concetto, essendo la società composta pariteticamente da donne e da uomini, un pieno ed equo godimento della cittadinanza è legato alla loro

Dettagli

Il contesto ordinamentale

Il contesto ordinamentale Il contesto ordinamentale L attuale Statuto di autonomia del Trentino Alto Adige è costituito da un testo unico di leggi costituzionali approvato nel 1972 con d.p.r n.670. Nel nostro ordinamento regionale

Dettagli

Progetti per lo sviluppo della larga banda in provincia di Trento

Progetti per lo sviluppo della larga banda in provincia di Trento Progetti per lo sviluppo della larga banda in provincia di Trento Che cos è la larga banda L ambiente tecnologico che consente l utilizzo delle tecnologie digitali ai massimi livelli di interattività L

Dettagli

CIRCOSCRIZIONI DI SERVIZIO DELLE STAZIONI FORESTALI DESCRIZIONE

CIRCOSCRIZIONI DI SERVIZIO DELLE STAZIONI FORESTALI DESCRIZIONE CIRCOSCRIZIONI DI SERVIZIO DELLE STAZIONI FORESTALI DESCRIZIONE UFFICIO DISTRETTUALE FORESTALE BORGO BORGO BORGO STAZIONE FORESTALE COMUNI AMMINISTRATIVI COMUNI CATASTALI BORGO PIEVE TESINO STRIGNO CASTELLO-MOLINA

Dettagli

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI ON-LINE

INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI ON-LINE INVENTARI DEGLI ARCHIVI PARROCCHIALI ON-LINE http://www1.trentinocultura.net/portal/server.pt/community/archivi_storici/955/inventari_dei _fondi_archivistici/46341 Inventario dell'archivio storico della

Dettagli

Allegato parte integrante Allegato A2)

Allegato parte integrante Allegato A2) ALLEGATO A2) PROSPETTO ASSEGNAZIONE DEFINITIVA PER RISORSE STUDENTI CON BES A.S. 2016-17 PRIMO CICLO D'ISTRUZIONE - SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO PROVINCIALI ISTITUTO COMPRENSIVO ALA "Antonio Bresciani"

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Bollettino Ufficiale n. 7/I-II del 15/02/2011 / Amtsblatt Nr. 7/I-II vom 15/02/2011 16 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 137 Prot. n. 02/11 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G

Dettagli

Gestioni associate di servizi e fusioni di comuni. 23 settembre 2015

Gestioni associate di servizi e fusioni di comuni. 23 settembre 2015 Gestioni associate di servizi e fusioni di comuni 23 settembre 2015 LE GESTIONI ASSOCIATE DEI SERVIZI COMUNALI L obbligo di gestione associata mediante convenzione è previsto per i comuni con popolazione

Dettagli