COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA"

Transcript

1 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA NELLE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI MASCALUCIA, ANNO SCOLASTICO 2015/2016. CODICE IDENTIFICATIVO GARA (CIG: A7C) PREMESSO Che con delibera di Giunta Municipale n. 177 del 18/12/2014 e determina del responsabile dell Area Servizi socio culturali n del 29/12/2014, è stata attivata la procedura aperta per l affidamento del servizio di refezione scolastica nelle scuole primarie del comune di Mascalucia, plesso scolastico G. Fava di Via Timparello, anno scolastico 2015/2016. RITENUTO - di dover dar corso alle procedure per l appalto del servizio in oggetto. L importo del servizio in oggetto, per ogni pasto è stabilito in 4,00 ( quattro/00 ) oltre IVA al 4%, per una presuntiva fornitura di pasti totali per un importo complessivo di ,00 oltre IVA. RILEVATO Che occorre procedere all attivazione di apposita procedura di gara per l appalto del servizio di refezione scolastica nelle scuole primarie del comune di Mascalucia, plesso scolastico G. Fava di Via Timparello, anno scolastico 2015/2016, mediante procedura aperta, da esperirsi con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ex art. 83 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n I criteri per l'individuazione dell'offerta anormalmente bassa saranno quelli di cui all art. 86 del decreto legislativo n. 163/2006. VISTO - il «Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture», emanato con D.Lgs , n. 163 e successive modificazioni; - il «Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice dei contratti», emanato con D.P.R , n. 207 e successive modificazioni; - l art.55, comma 5 del Codice dei Contratti; - la Deliberazione dell Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del con la quale è stata fissata la contribuzione sulla gara ( per le stazioni appaltanti ed Zero per le imprese partecipanti) ai sensi dell art. 1, commi 65 e 67, della Legge 266/2005; 1

2 IL RESPONSABILE DELL AREA SERVIZI SOCIO CULTURALI EMANA IL SEGUENTE BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA NELLE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI MASCALUCIA, ANNO SCOLASTICO 2015/ STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mascalucia, Piazza Leonardo a Vinci sn., tel , fax , indirizzi di posta elettronica: 2. PROCEDURA DI GARA: Procedura aperta come definita dall art.55 del D.Lgs. n.163/ LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI PER LA SICUREZZA E MODALITA' DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI: 3.1. Luogo di esecuzione: MASCALUCIA (prov. Catania) Descrizione: Servizio di refezione scolastica nelle scuole primarie del comune di Mascalucia, plesso scolastico G. Fava di Via Timparello, anno scolastico 2015/2016, da esperirsi ai sensi dell art.55, del D.Lvo n.163 del 12/04/2006, con il criterio di aggiudicazione dell offerta economicamente più vantaggiosa ex art. 83 del D.Lvo n. 163 del 12/04/2006. Servizio di refezione scolastica nelle scuole primarie del Comune di Mascalucia plesso scolastico G. Fava di Via Timparello. Anno scolastico 2015/2016, da espletarsi secondo le indicazione contenute nel disciplinare di gara. Sono comprese nell appalto tutte le prestazioni, le forniture e le provviste necessarie per dare il servizio completamente compiuto e secondo le condizioni stabilite dal capitolato d oneri. L esecuzione del servizio è sempre e comunque effettuato secondo le regole dell arte e l appaltatore deve conformarsi alla massima diligenza nell adempimento dei propri obblighi. Il servizio è finanziato con fondi comunali Natura: servizi sociali ex art. 20 del D.lvo. n. 163/2006 e s.m.i. Le specifiche relative allo svolgimento del servizio sono analiticamente riportate nel Capitolato d Oneri Importo a base di gara: L importo a base d asta del servizio in oggetto è stabilito in Euro 4.00 per ogni pasto oltre IVA al 4%, per una presuntiva fornitura di pasti totali per un importo complessivo del servizio di ,00 oltre IVA. 4. DURATA del servizio: Il servizio dovrà coprire il periodo 01/10/ /06/2016, per presuntivi 163 gg., del calendario ufficiale delle attività didattiche. 2

3 5. CONTRIBUTO ALL AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI: Non è previsto alcun pagamento all ANAC. 6. DOCUMENTAZIONE: il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell appalto, nonché il DUVRI, il progetto, il capitolato d oneri e lo schema di contratto sono visionabili presso l Ufficio Servizi Sociali, Via Bellini sn, Mascalucia (CT) nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 09,00 alle ore Il bando di gara, il disciplinare di gara, il capitolato d oneri e il progetto sono, altresì, disponibili sul sito internet della Stazione Appaltante 7. TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE, SCAMBIO DI INFORMAZIONI 7.1. Termine di ricezione dei plichi: a pena di esclusione, entro le ore 12,00 del giorno 05/06/ Indirizzo: Comune Mascalucia, Piazza Leonardo da Vinci sn, Mascalucia (CT) 7.3. Modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara 7.4. Apertura offerte: L apertura delle offerte avverrà in seduta pubblica, dopo la nomina della commissione di gara che dovrà avvenire ai sensi dell art. 8 della L.R. 12/2011 e dell art. 12 del D.P.R.S. n. 13/2012. La data della seduta pubblica sarà comunicata ai partecipanti mediante fax o certificata, con 5 (cinque) giorni di anticipo sulla data della seduta stessa; La prosecuzione delle eventuali sedute pubbliche successive alla prima verrà pubblicata di volta in volta sul sito internet le date delle sedute pubbliche per l aggiudicazione dell appalto, sarà pubblicata sul suddetto sito internet con 5 (cinque) giorni di anticipo sulla data delle sedute stesse. 7.5 Scambio di informazioni: ogni comunicazione/richiesta, comprese le comunicazioni di cui all art.79, comma 5, del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, saranno effettuate dalla stazione appaltante mediante fax o e- mail certificata; Eventuali delucidazioni relative agli aspetti generali inerenti le modalità di partecipazione alla gara potranno essere richieste all Ufficio Servizi Sociali al numero 095/ esclusivamente nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 09,30 alle ore 11,30; 8. SOGGETTI AMMESSI ALL APERTURA DELLE OFFERTE: sono ammessi i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 11), ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti 9. CAUZIONE: l offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione provvisoria redatta nei modi previsti dall articolo 75 del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, per come recepito con l. r. 12/2011 e s.m.i., pari al 2% (due per cento) dell importo complessivo dell appalto di cui al punto 3.4.) del bando pari a 2.842,72 (euro diemilaottocentoquarantadue/72). La predetta cauzione deve contenere, a pena di esclusione, l impegno di un fideiussore per il rilascio, in caso di aggiudicazione, della cauzione definitiva. I contratti fidejussori ed assicurativi devono essere conformi allo schema di polizza tipo approvato dal Ministero delle Attività Produttive con Decreto 12/03/2004, n. 123 (G.U.R.I. n. 109 del 11/05/2004 S.O.), tenendo conto delle norme di cui al D. L.vo 12 aprile 2006, n Ai sensi dell'art. 40, comma 7, D.Lgs. 163/2006 Codice dei Contratti Pubblici, le imprese alle quali venga rilasciata da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, usufruiscono del beneficio che le cauzioni provvisoria e definitiva, previste rispettivamente 3

4 dall'art. 75 e dall'art. 113, comma 1, del suddetto Codice, sono ridotte del 50%. Per i concorrenti costituiti da imprese riunite o consorziate (art c.c.) o da riunirsi o da consorziarsi, il requisito deve essere posseduto da tutte le Imprese. Per fruire di tale beneficio, l'operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso del requisito, e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti, ai sensi dell'art. 75, comma 7, del Codice dei Contratti Pubblici. 10. FINANZIAMENTO: l'opera è finanziata con fondi comunali. 11. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: I concorrenti di cui all art. 34, del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, costituiti da imprese singole di cui alle lettere a), b), e c), o da imprese riunite o consorziate di cui alle lettere d), e) ed e-bis), ai sensi degli articoli 92, 93 e 94, del D.P.R. n.207/2010, ovvero da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell articolo 37 del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, nonché concorrenti con sede in altri Stati membri dell Unione Europea alle condizioni di cui all articolo 39, del medesimo D.L.vo. E ammessa la partecipazione delle imprese di cui all art.34, comma 1 lettera f bis) del D. L.vo 12 aprile 2006, n Ai sensi dell art. 36, comma 5, del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, i consorzi stabili sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre; a quest ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio che il consorziato; nel caso di inosservanza di tale divieto si applica l art. 352 del codice penale. E vietata la partecipazione a più di un consorzio stabile. Ai sensi dell art. 37, comma 7, del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, è fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara in forma individuale qualora abbia partecipato alla medesima in raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti. I consorzi di cui all art. 34, del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, sono tenuti ad indicare, in sede di partecipazione alla gara, per quali consorziati il consorzio concorre; a quest ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio che il consorziato; nel caso di inosservanza di tale divieto si applica l art. 352 del codice penale. 12. CONDIZIONI MINIME DI CARATTERE ECONOMICO E TECNICO NECESSARIE PER LA PARTECIPAZIONE Sono ammessi a partecipare alla procedura di gara i soggetti di cui all art. 34 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., in possesso dei requisiti di cui agli articoli del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. Le ditte devono possedere i seguenti requisiti: possesso dell autorizzazione sanitaria rilasciata dall Azienda Sanitaria Provinciale di Catania (ex A.S.L.), o analoga competente per territorio, per la ristorazione collettiva, per un numero di pasti (non inferiore a 35534); possesso in proprietà o disponibilità, delle attrezzature e dei macchinari necessari per l esecuzione del servizio in appalto, omologate e corredate da idonea certificazione; possesso di mezzi idonei per il trasporto dei cibi preconfezionati; osservare le disposizioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, in materia di prevenzione, protezione e sicurezza del lavoro; che negli ultimi 24 mesi non ha subito provvedimenti di chiusura del/dei centri di produzione per gravi carenze igienico sanitarie o strutturali; 4

5 Iscrizione all Albo della C.C.I.A.A. per l attività oggetto della gara; Possono partecipare, ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni anche imprese appositamente e temporaneamente raggruppate. E' fatto, tuttavia, divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo d'impresa, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara medesima in associazione. SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO: I concorrenti sono tenuti ad effettuare il sopralluogo obbligatorio insieme ai rappresentanti della Stazione appaltante. Il sopralluogo potrà essere effettuato dal Legale Rappresentante dei concorrenti o da persone da loro individuate e munite di apposita delega (da presentare il giorno fissato). Per appuntamenti contattare dott.ssa Daniela Ventura - tel. 095/ In sede di sopralluogo verrà rilasciata l attestazione di avvenuto sopralluogo e presa visione degli atti di gara come da MODELLO A. 13. TERMINE DI VALIDITÀ DELL OFFERTA: 180 giorni dalla data di presentazione; 14. AVVALIMENTO: ai sensi dell art. 49 del D. L.vo 12 aprile 2006, n. 163, il concorrente potrà fare ricorso all istituto dell avvalimento. Il concorrente e l impresa ausiliaria devono rendere e produrre, a pena di esclusione, le dichiarazioni e documentazioni prescritte dal comma 2 del citato art. 49, con le specificazioni di cui all art. 88, comma 1, del D.P.R. n. 207/2010. L impresa ausiliaria, dovrà, inoltre produrre la documentazione di cui ai punti 3) e 7) e la dichiarazione di cui al punto 6) del disciplinare di gara. Il concorrente potrà avvalersi di una sola impresa ausiliaria per ciascuna categoria di qualificazione. 15. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Procedura aperta come definita dall art.55 del D.Lgs. n.163/2006. L affidamento del servizio avverrà, secondo la disciplina di cui all articolato contenuto nel presente bando di gara, nel rispetto dei principi di trasparenza, adeguata pubblicità, non discriminazione, parità di trattamento e proporzionalità desumibili dai principi generali relativi ai contratti pubblici. Viene applicata al presente bando la disposizione legislativa di cui all art.124, comma 8, del D. Lgs. n.163/2006 e s.m.i. e pertanto, si procederà all esclusione automatica dalla gara delle offerte che presenteranno una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia, individuata ai sensi dell art. 86, comma 1, del D. Lgs. n.163/06. L esclusione automatica non si applica quando il numero delle offerte ammesse è inferiore a dieci. In tal caso l Amministrazione si riserva l esercizio della facoltà di verificare la congruità dell offerta, che in base ad elementi specifici appaia anormalmente bassa, giusto quanto previsto dall art. 86, comma 3, del D. Lgs. n.163/06. Il prezzo offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base di gara. Il procedimento si intenderà concluso dopo la verifica dei prescritti requisiti e stipula di debito contratto. L'aggiudicazione del servizio sarà effettuata a favore dell'offerta economicamente più vantaggiosa secondo 5

6 i seguenti parametri: La Commissione giudicatrice prenderà in esame le varie componenti dell offerta, osservando i criteri seguenti; il punteggio sarà espresso fino alla seconda cifra decimale: Criterio di aggiudicazione: L appalto verrà aggiudicato con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 12/04/2006 n. 163 e successive modificazioni, da valutarsi sulla base degli elementi di seguito descritti e con attribuzione dei coefficienti ponderali come segue: TABELLA A PUNTEGGIO ELEMENTI DI VALUTAZIONE parziale totale Offerta economica - percentuale di ribasso offerto sull importo unitario posto a base d asta 40 1 Piano organizzativo dei centri produzione pasti max 20 punti 2- Piano organizzativo del sistema di max 10 punti approvvigionamento Offerta tecnica Piano organizzativo del sistema di max 20 punti a) trasporto pasti 4-Possesso di certificazioni di qualità max 10 punti Totale punteggio 100 L offerta tecnica deve consistere in un progetto gestionale in cui devono essere illustrate le modalità di espletamento dei servizi oggetto dell appalto. Il progetto proposto deve recepire integralmente i vincoli e gli 6

7 obblighi indicati nel presente disciplinare ed evidenziare i criteri e le modalità tecnico-organizzative con le quali il concorrente intende assicurare la gestione del servizio, con particolare riguardo agli elementi di seguito indicati: parziale totale a1 Piano organizzativo dei centri produzione pasti - Gestione centri di produzione pasti (modalità organizzative della fase di produzione, descrizione sintetica delle procedure operative, sistema di programmazione e di controllo delle attività) - Personale addetto produzione dei pasti (numero di dipendenti e monte ore lavorativo settimanale, mansionario, modalità di sostituzione del personale) - Piano di pulizia e sanificazione (descrizione delle procedure utilizzate per la pulizia e sanificazione e la tipologia dei prodotti utilizzati, nel rispetto della procedure di autocontrollo, secondo il sistema HACCP) 10 punti 7 punti 3 punti 20 punti 7

8 a2- Piano organizzativo del sistema di approvvigionamento - Gestione delle forniture (criteri e modalità organizzative del sistema di approvvigionamento delle derrate alimentari, criteri di selezione dei fornitori, calendario di approvvigionamento) 4 punti 10 punti - Elenco fornitori 3 punti (indicazione dei fornitori di materie prime in possesso di certificazione ISO, inerente la produzione e/o il commercio di prodotti alimentari. - impiego di fornitori certificati ISO, per tutta la durata contrattuale, superiore al 70% dei fornitori: 1,5 punti - impiego di fornitori certificati ISO, per tutta la durata contrattuale, inferiore al 70% dei fornitori: 0,5 punti) - Procedure di controllo sulla qualità e sulla 3 punti sicurezza dei prodotti (presentazione di dettagliata relazione che descriva le metodologie adottate per garantire lo standard qualitativo delle derrate alimentari per la preparazione delle pietanze in ordine allo stato di conservazione (fresco, congelato, surgelato, ecc. ecc.), alla selezione e controllo dei fornitori, alla provenienza e agli eventuali processi di approvvigionamento e procedure adottate per la sicurezza alimentare. 8

9 a3- Piano organizzativo del sistema di trasporto pasti - Gestione trasporto dei pasti (criteri e modalità organizzative della fase di trasporto dei pasti, descrizione sintetica delle procedure operative, indicazione degli itinerari e dei tempi di consegna) - Personale addetto al trasporto dei pasti (numero di dipendenti e monte ore lavorativo settimanale, mansionario, modalità di sostituzione del personale) 8 punti 6 punti 20 punti - Mezzi di trasporto: 4 punti (numero e caratteristiche tecniche degli automezzi da utilizzare per l eventuale trasporto dei pasti- ai fini dell attribuzione del punteggio saranno presi in considerazione soltanto gli automezzi da utilizzare per la gestione del servizio con esclusione degli automezzi di riserva) - Attrezzature e contenitori 2 punti (tipologia e caratteristiche tecniche delle attrezzature e dei contenitori utilizzati per il trasporto dei pasti) a4- Certificazione di qualità Possesso di certificazione ISO (punti 10) Possesso di certificazione ISO 9002 ( punti 5) 10 punti 10 punti VALUTAZIONE OFFERTA ECONOMICA: Si precisa che all offerta che presenterà il corrispettivo annuo più basso verranno assegnati 40 punti, fatto salva la verifica delle offerte anormalmente basse secondo quanto disposto dall art. 86 comma 2 del Decreto L.vo 163/2006. Ai fini dell attribuzione del punteggio all offerta economica (prezzo) si procederà all applicazione della percentuale di ribasso offerta da ciascun concorrente sul prezzo unitario posto a base d asta, all importo massimo complessivo dell appalto, stabilito convenzionalmente in ,00. Dopo aver determinato il prezzo complessivo corrispondente a ciascuna offerta, sarà attribuito un punteggio di 40 punti all offerta recante il prezzo più basso; alle altre offerte verrà assegnato un punteggio proporzionalmente inferiore secondo la seguente formula: Xi = Pi x C / Po ove: Xi = punteggio attribuito al concorrente i-esimo Pi = prezzo più basso 9

10 C = coefficiente di ponderazione (40) Po = prezzo offerto VALUTAZIONE OFFERTA TECNICA Ai fini dell attribuzione del punteggio all offerta tecnica, per l elemento di cui alla lettera a), si procederà mediante il metodo aggregativo compensatore, precisandosi che gli elementi di valutazione saranno attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari nel seguente modo: - nessuna preferenza punti 0 - leggera preferenza punti 0,5 - larga preferenza punti 1 La valutazione sarà effettuata applicando la seguente formula: C(a) = Σ n ( V(a)i x W i ) Ove: C(a) = punteggio complessivo da attribuire a ciascuna offerta (a) Σ n = sommatoria V(a) i = coefficiente medio della prestazione offerta (a) rispetto al requisito ( i ), variabile tra zero ed uno W i = punteggio o peso attribuito al requisito ( i ), desunto dall apposita griglia di valutazione I vari coefficienti V(a)i da moltiplicare per il punteggio (o peso) assegnato a ciascun elemento componente l offerta saranno determinati con le modalità previste nell allegato G del D.P.R. n. 207 del 05/10/2010. I punteggi sopra indicati sono i punteggi massimi relativi ad ogni requisito richiesto. La Commissione attribuirà tali punteggi massimi solo se l offerta dell impresa è da ritenersi completa (rispetto al requisito) e supportata da analisi adeguate. In caso contrario non sarà attribuito punteggio a tale requisito. Per l individuazione delle offerte anormalmente basse si procederà ai sensi dell art comma 1 - del D.Lgs. 163/2006. L aggiudicazione è effettuata in favore dell impresa che avrà conseguito complessivamente il punteggio più elevato. La valutazione delle offerte tecniche, secondo i criteri indicati nel presente articolo, verrà affidata ad una apposita commissione giudicatrice in osservanza delle disposizioni di cui all'articolo 84 del D.Lgs. n. 163/2006 che verrà nominata dopo la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte. Non sono ammessi miglioramenti ed integrazioni che comportano un aumento dell importo a base d asta. Non sono ammesse offerte recanti disposizioni difformi dal presente disciplinare e dal capitolato speciale d appalto, oppure offerte parziali, condizionate, con riserva o comunque non compilate correttamente. L Amministrazione, a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di: 10

11 - aggiudicare anche in presenza di una sola offerta purché valida; - non procedere all aggiudicazione per irregolarità formali, opportunità, convenienza, senza che i concorrenti abbiano nulla a pretendere. Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida. In caso di offerte vincenti uguali, l aggiudicazione avverrà a seguito di estrazione a sorte a norma dell art. 77 del R.D. n. 827/1924. L Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione nel caso in cui le offerte pervenute non soddisfino per caratteristiche e qualità le istanze dell Amministrazione Comunale. L Amministrazione Comunale si riserva il diritto di verificare nei modi e nei termini di legge, il possesso dei requisiti di qualificazione e idoneità professionale ex art. 39 D.Lgs. 163/2006 (Certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. di appartenenza o documentazione equivalente), previsti dalla normativa vigente, delle ditte candidate e della ditta aggiudicataria. E vietato l affidamento in subappalto. 16. VARIANTI: non sono ammesse offerte in variante. 17. MISURE SPECIALI IN RISPETTO DELL ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO SICUREZZA E LEGALITÀ PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE SICILIANA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA La Stazione appaltante dà comunicazione che intende adottare per l appalto di cui al presente bando le procedure di controllo preventivo dettate dall Accordo di Programma Quadro Sicurezza e Legalità per lo Sviluppo della Regione Siciliana Carlo Alberto Dalla Chiesa siglato tra il Ministero dell interno, la regione Siciliana, le prefetture dell Isola, l Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici, l INAIL e l INPS in data 12 luglio Pertanto valgono, specificamente ed in aggiunta a quanto già stabilito nel presente bando e nell allegato disciplinare di gara, le seguenti disposizioni: 1) La stazione appaltante si riserva di acquisire, sia preventivamente all'aggiudicazione dell'appalto, sia preventivamente all'autorizzazione dei sub-contratti di qualsiasi importo, le informazioni del Prefetto ai sensi dell'art. 10 del D.P.R. n. 252/98. In caso di appalti, subappalti sotto soglia, per i quali non opera l'obbligo delle informazioni del Prefetto ai sensi del presente protocollo, e per i quali siano sufficienti autocertificazioni e dichiarazioni relative alla insussistenza di cause di divieto, di decadenza o di sospensione ex art. 10 della L. n. 575/65, la stazione appaltante si riserva la facoltà di verificare sistematicamente la veridicità delle dichiarazioni rese dai soggetti partecipanti alle gare o richiedenti i benefici, attraverso controlli anche a campione di valore significativo, comunque non inferiore al 10% in applicazione della normativa introdotta dal D.P.R. n. 445/2000. Qualora il Prefetto attesti, ai sensi e per gli effetti dell'art. 10 del D.P.R. n. 252/98, che nei soggetti interessati emergono elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa, la Stazione appaltante procede all'esclusione del soggetto risultato aggiudicatario ovvero al divieto del sub-contratto. Oltre ai casi in cui ope-legis è previsto lo scioglimento del contratto di appalto la stazione appaltante recederà, in qualsiasi tempo, dal contratto o revocherà l'autorizzazione al sub-contratto, cottimo, nolo o fornitura, al verificarsi dei presupposti stabiliti dall'art. 11, comma 3, del DPR n. 252/98. 2) La ditta aggiudicataria ha l obbligo di comunicare alla stazione appaltante: lo stato di avanzamento dei lavori, l'oggetto, l'importo e la titolarità dei contratti di sub appalto e derivati, quali il nolo e le forniture, nonché le modalità di scelta dei contraenti. 3) Inoltre vengono adottate le seguenti clausole di autotutela, allo scopo di contrastare i tentativi di turbativa d'asta: Clausola n. 1 Qualora la commissione di gara rilevi anomalie in ordine alle offerte, considerate dal punto di vista dei 11

12 valori in generale, della loro distribuzione numerica o raggruppamento, della provenienza territoriale, delle modalità o singolarità con le quali le stesse offerte sono state compilate e presentate ecc., il procedimento di aggiudicazione è sospeso per acquisire le valutazioni, sia pure non vincolanti, dell Autorità dei Lavori Pubblici, che sono fornite previo invio dei necessari elementi documentali. L'Autorità si è impegnata a fornire le proprie motivate indicazioni entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione della documentazione. Decorso il suddetto termine di 10 giorni la Commissione di gara, anche in assenza delle valutazioni dell'autorità, dà corso al procedimento di aggiudicazione. Clausola n. 2 Il concorrente dovrà dichiarare: Il/la sottoscritto/a offerente dichiara di non trovarsi in situazioni di controllo o di collegamento (formale e/o sostanziale) con altri concorrenti e che non si è accordata e non si accorderà con altri partecipanti alle gare. Il/la sottoscritto/a offerente dichiara che non subappalterà lavorazioni di alcun tipo, ad altre imprese partecipanti alla gara - in forma singola o associata - ed è consapevole che, in caso contrario, tali subappalti non saranno autorizzati. Il/la sottoscritto/a offerente dichiara espressamente e in modo solenne che l offerta formulata è improntata a serietà, integrità, indipendenza e segretezza. S impegna inoltre a conformare i propri comportamenti ai principi di lealtà, trasparenza e correttezza, che non si è accordato e non si accorderà con altri partecipanti alla gara per limitare od eludere in alcun modo la concorrenza. Sicché, qualora la stazione appaltante accerti, nel corso del procedimento di gara, una situazione di collegamento sostanziale, attraverso indizi gravi, precisi e concordanti, è consapevole che verrà escluso con la sanzione accessoria del divieto di partecipazione per un anno alle gare d'appalto bandite in ambito regionale. Il/la sottoscritto/a offerente s impegna, in caso di aggiudicazione, pena il recesso del contratto, a collaborare con le Forze di Polizia, denunciando ogni tentativo di estorsione, intimidazione o condizionamento di natura criminale (richieste di tangenti, pressioni per indirizzare l'assunzione di personale o l'affidamento di subappalti a determinate imprese, danneggiamenti/furti di beni personali o in cantiere, etc.). Il/la sottoscritto/a offerente s impegna al rigoroso rispetto, in caso di aggiudicazione, delle disposizioni vigenti in materia di obblighi sociali e di sicurezza del lavoro da parte delle imprese, pena la risoluzione del contratto. Il/la sottoscritto/a offerente s impegna, in caso di aggiudicazione, di comunicare all'osservatorio regionale dei lavori pubblici le metodologie dell'affidamento dei lavori, le aziende che li eseguiranno, numero, qualifiche e criterio di assunzione dei lavoratori da occupare. 18. MOTIVI DI ESCLUSIONE a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all articolo 38 del D.L.vo 12 aprile 2006, n. 163 e che comunque si trovino in una di quelle situazioni ostative alla partecipazione previste dal presente bando e dalla vigente normativa; b) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell offerta, non dimostrino, con le modalità previste dal disciplinare di gara, la regolarità contributiva nei confronti degli Enti previdenziali ed assicurativi INPS, INAIL e Cassa Edile. c) non sono ammessi a partecipare alle gare i soggetti che, al momento di presentazione dell offerta, non dimostrino, ove richiesto, di aver versato la somma dovuta a titolo di contribuzione all Autorità di Vigilanza Contratti Pubblici; d) saranno escluse dalla gara le ditte che abbiano chiesto di partecipare individualmente e che dovessero risultare consorziate con altre società per lo stesso bando; parimenti è escluso il consorzio di cui un membro abbia presentato istanza di partecipazione individuale al medesimo bando; e) non sono ammessi i concorrenti stabiliti in Italia che all atto dell offerta non siano in possesso della certificazione regionale. 12

13 f) sono esclusi i concorrenti che dichiarando di avvalersi di soggetti terzi non si attengono alle disposizioni del punto 14 Avvalimento del presente bando; g) sono esclusi in qualsiasi momento del procedimento le ditte qualora il Prefetto attesti, ai sensi e per gli effetti dell'art. 10 del D.P.R. n. 252/98, che nei soggetti interessati emergono elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa. Altresì e per le stesse motivazioni, la Stazione appaltante procede al divieto del sub-contratto. h) Non sono ammessi i soggetti che non si attengono alle condizioni tutte previste dal presente bando e dal disciplinare di gara; i) Sono escluse le ditte per le quali ricorrono le condizioni previste nell allegato disciplinare di gara ai punti espressamente richiamati 19. ALTRE INFORMAZIONI: a) si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta conveniente o idonea in relazione all oggetto del contratto; b) per l espletamento della procedura di gara sarà istituito apposito seggio di gara; c) in caso di offerte uguali si procederà immediatamente all'aggiudicazione mediante sorteggio; d) l aggiudicatario deve prestare la garanzia fideiussoria definitiva nella misura e nei modi previsti dall articolo 113 del D.L.vo 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i.; e) I contratti fidejussori ed assicurativi devono essere conformi rispettivamente allo schema di tipo 1.2) e 2.3) approvati dal Ministero delle Attività Produttive con Decreto 12 marzo 2004, n. 123 (GURI n. 109 dell S.O.); f) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata; g) alle transazioni finanziarie oggetto del presente appalto si applicano le norme di cui all art. 2 della legge regionale 20 novembre 2008 n. 15 e s.m. ed integrazioni relativo all apertura di un conto unico per l appalto. Ai sensi del medesimo articolo, l aggiudicatario è obbligato ad aprire un numero di conto corrente unico sul quale gli enti appaltanti fanno confluire tutte le somme relative all'appalto. L'aggiudicatario si avvale di tale conto corrente per tutte le operazioni relative all'appalto, compresi i pagamenti delle retribuzioni al personale da effettuarsi esclusivamente a mezzo di bonifico bancario. Il mancato rispetto dell'obbligo di cui al presente comma comporta la risoluzione per inadempimento contrattuale. Il contratto verrà, altresì, risolto nell ipotesi che il legale rappresentante o uno dei dirigenti dell impresa aggiudicataria siano rinviati a giudizio per favoreggiamento nell ambito di procedimenti relativi a reati di criminalità organizzata. h) è esclusa la competenza arbitrale; i) ai fini dell invio di tutte le comunicazioni relative alla presente procedura, nei casi in cui la legge preveda il rispetto di termini decorrenti dalla data di comunicazione, ai fini della notifica sarà considerata valida la data di spedizione del fax al numero indicato nella documentazione di gara; in nessun caso la Stazione Appaltante potrà essere considerata responsabile per disguidi nelle comunicazioni dipendenti da erronee indicazioni fornite dal concorrente e per fatti non imputabili alla stessa. j) Responsabile del procedimento: dott.ssa Daniela Ventura, Via Bellini sn, Mascalucia (CT), tel.095/ PAGAMENTI L Amministrazione corrisponderà alla ditta aggiudicataria per il servizio appaltato il prezzo così come risultante dall offerta presentata in sede di gara. Il pagamento sarà effettuato entro 30 giorni dalla ricezione della fattura che verrà vistata dall ufficio dei 13

14 servizi sociali per il regolare espletamento del servizio. 21. OBBLIGHI DELL AFFIDATARIO Ai sensi dell art. 3, comma 8 della Legge n. 136 del 13 agosto 2010, l aggiudicatario assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla medesima legge, in particolare: l obbligo di utilizzare un conto corrente bancario o postale acceso presso una banca o presso la società Poste Italiane SpA e dedicato anche in via non esclusiva, alle commesse pubbliche (comma1); l obbligo di registrare sul conto corrente dedicato tutti i movimenti finanziari relativi all incarico e, salvo quanto previsto dal comma 3 del citato articolo, l obbligo di effettuare detti movimenti esclusivamente tramite lo strumento del bonifico bancario o postale (comma1); l obbligo di riportare, in relazione a ciascuna transazione effettuata con riferimento all incarico, il codice identificativo di gara (CIG: E49) successivamente comunicato; L obbligo di comunicare all Ente gli estremi identificativi del conto corrente dedicato, entro 7 gg dalla sua accensione o, qualora già esistente, dalla data di accettazione dell incarico nonché, nello stesso termine, le generalità e il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di esso, nonché di comunicare ogni eventuale modifica ai dati trasmessi (comma 7); Ogni altro obbligo previsto dalla legge 136/2010, non specificato nel precedente elenco. Ai sensi del medesimo art. 3, comma 9 bis della citata legge, il rapporto contrattuale si intenderà risolto qualora l aggiudicatario abbia eseguito una o più transazioni senza avvalersi del conto corrente all uopo indicato all Ente. Fatta salva l applicazione di tale clausola risolutiva espressa, le transazioni effettuate in violazione degli obblighi assunti con l accettazione dell incarico comporteranno, a carico dell aggiudicatario, l applicazione delle sanzioni amministrative come previste e disciplinate dall art. 6 della citata legge. 22. TRATTAMENTO DATI PERSONALI: Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs n. 196 e s.m. ed integrazioni, i dati personali verranno raccolti per lo svolgimento delle funzioni istituzionali della Stazione Appaltante. I dati verranno trattati in modo lecito e corretto per il tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono raccolti e trattati. Il trattamento dei dati personali avverrà nel rispetto delle norme di cui al Titolo III Capo II del D.Lgs. 196/03. L interessato può far valere, nei confronti dell Amministrazione Comunale, i diritti di cui all art. 7, ai sensi degli artt. 8, 9 e 10 del D. Lgs. N. 196/ TERMINI E MODALITÁ DI PRESENTAZIONE RILIEVI O CONTESTAZIONI Gli eventuali rilievi o contestazioni dovranno essere presentati secondo le modalità e i termini indicati nella normativa vigente, esclusivamente presso il Comune di Mascalucia - Ufficio Servizi Sociali, Piazza L. Da Vinci sn, Mascalucia (CT), ovvero inviati a mezzo fax al medesimo Ufficio al n. 095/ Mascalucia. F.to Il Responsabile Area Servizi Socio Culturali Rag. Torrisi Cirino 14

COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI RISPONDENTI A ESIGENZE STRUMENTALI ALL ATTIVITÀ DELL ENTE, A COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO B, AI SENSI DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991 N.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO POGGIOMARINO 1 CAPOLUOGO. SEDE CENTRALE: VIA ROMA n 38 80040 POGGIOMARINO (NA) TEL./FAX. 081-8651166

ISTITUTO COMPRENSIVO POGGIOMARINO 1 CAPOLUOGO. SEDE CENTRALE: VIA ROMA n 38 80040 POGGIOMARINO (NA) TEL./FAX. 081-8651166 ISTITUTO COMPRENSIVO POGGIOMARINO 1 CAPOLUOGO SEDE CENTRALE: VIA ROMA n 38 80040 POGGIOMARINO (NA) TEL./FAX. 081-8651166 CODICE MECCANOGRAFICO SCUOLA NAIC8F9003 CF:82019200631 E-mail: naic8f9003@istruzione.it

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA 1. STAZIONE APPALTANTE Comune di Chiusa Sclafani, Piazza Castello - Tel 091/8353538 Fax 091/8353494 Sito Internet: www.comune.chiusasclafani.pa.it

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA

INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA INPS DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA 1. stazione appaltante: Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Direzione regionale Lombardia - via M. Gonzaga 6, 20123 Milano; tel. 0288931, fax 028893200. 2.

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA 1. STAZIONE APPALTANTE: AMEA SpA che gestisce la Farmacia Comunale di Paliano. La Stazione

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie. Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse

Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie. Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie - Servizio Centrale Acquisti P.O. Autoparco, Viale

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

BANDO di GARA per pubblico incanto

BANDO di GARA per pubblico incanto BANDO di GARA per pubblico incanto Per l affidamento del servizio di Ristorazione Scolastica presso le Scuole Materne del Comune di MONTE SANT ANGELO 1. OGGETTO: SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Il Comune

Dettagli

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P.

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. BANDO DI GARA 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. 20021 2.PROCEDURA DI GARA: procedura aperta ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. CODICE IDENTIFICATIVO

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Regionale Toscana Coordinamento Attività tecnico edilizia 50122 Firenze - via del Proconsolo, 10 - telefono 055/23781 fax 055/2378761 Lavori di ripristino

Dettagli

ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE U.O.A. UFFICIO ENERGIA PUBBLICO INCANTO

ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE U.O.A. UFFICIO ENERGIA PUBBLICO INCANTO Provincia Regionale di Ragusa ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE U.O.A. UFFICIO ENERGIA PUBBLICO INCANTO per l affidamento dei servizi relativi a Efficientamento energetico e ottimizzazione dei consumi

Dettagli

Importo complessivo per il servizio:. 3.060,00#

Importo complessivo per il servizio:. 3.060,00# 7 SETTORE LAVORI PUBBLICI, EDILIZIA, VIABILITA E PORTUALITA OGGETTO: Invito per la trattativa privata ad evidenza pubblica del 29/10/2010 ore 11,00 relativa al: Servizio di verifica biennale per n. 17

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA per l'affidamento dell'appalto dei lavori relativi a INTERVENTI DI PREVENZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

PUBBLICO INCANTO CODICE IDENTIFICATIVO GARA (CIG): 483027877F BANDO DI GARA INTEGRALE

PUBBLICO INCANTO CODICE IDENTIFICATIVO GARA (CIG): 483027877F BANDO DI GARA INTEGRALE ACOSET S.p.A. PUBBLICO INCANTO Energy Service Contractor per la fornitura dell energia elettrica, l esercizio, la manutenzione ordinaria e straordinaria, preceduti ad interventi di adeguamento normativo

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture

SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture Comune di Oristano SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI Opere Pubbliche e Infrastrutture Prot. n del Cat. cl. fasc. Risposta a nota n del All Impresa APPALTO PUBBLICO DI LAVORI DI IMPORTO INFERIORE ALLA

Dettagli

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono 081-5710410/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 E-mail: naee15100r@istruzione.it

Dettagli

C O M U N E DI P R I Z Z I

C O M U N E DI P R I Z Z I C O M U N E DI P R I Z Z I PROVINCIA DI PALERMO BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA CIG: 618303738B CUP: D56J14000880009 Avvertenze: Ai fini del presente bando si intende per Codice il D.Lgs. n 163/2006

Dettagli

TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE:

TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE: I. N. P. D. A. P. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell'amministrazione Pubblica Via C. Beccaria n 29-00196 Roma Tel. 06/77351-06/77352734/3114/3115 BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE:

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Sanitaria Locale n. 2 con sede in Olbia v.le Aldo Moro - tel.0789/552326, telefax 0789/50396

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie, Servizio Centrale Acquisti,

Dettagli

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI BANDO DI GARA 1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Gemonio

Dettagli

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Pubblica Istruzione

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Pubblica Istruzione Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Pubblica Istruzione BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE DELL INFANZIA E PRIMARIE DEL COMUNE

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA -

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA - COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA - BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità - Servizio Programmazione progettazioni

Dettagli

La procedura prescelta per l individuazione degli offerenti è quella aperta (art. 54 e 55 del D.Lgs. 163/2006 e smi.).

La procedura prescelta per l individuazione degli offerenti è quella aperta (art. 54 e 55 del D.Lgs. 163/2006 e smi.). REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari DIPARTIMENTO REGIONALE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI UFFICIO PROVINCIALE DI PALERMO Via G. Del Duca 23, 90138 Palermo Telefono:

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO 1 BANDO DI GARA D APPALTO Lavori X Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Forniture ٱ Data di ricevimento dell avviso... Servizi ٱ N. di identificazione. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA MANUTENZIONE ORDINARIA E URGENTE DEGLI IMMOBILI DEL PATRIMONIO GESTITO PER IL BIENNIO 2014 2016 SUDDIVISA

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

5. SOGGETTI AMMESSI E CRITERIO DI SCELTA DEL CONTRAENTE.

5. SOGGETTI AMMESSI E CRITERIO DI SCELTA DEL CONTRAENTE. AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA DEL CAPOLUOGO MEDIANTE CONVENZIONE CON COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B). PERIODO 14/09/2015 30/06/2016. Codice CIG: 6358762865 Con determinazione

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A.

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A. R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA

Dettagli

COMUNE DI SESTU PROVINCIA DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA

COMUNE DI SESTU PROVINCIA DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA COMUNE DI SESTU PROVINCIA DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA APPALTO N. 19. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA RCA DI TUTTI I MEZZI DELL'AUTOPARCO COMUNALE PER UN PERIODO DI TRE ANNI. CIG. 0245904E62

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina Policlinico Gaetano Martino %%%%%%%

Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina Policlinico Gaetano Martino %%%%%%% Azienda Ospedaliera Universitaria di Messina Policlinico Gaetano Martino %%%%%%% GIG N 00765123B2 BANDO DI GARA DI LAVORI IN ECONOMIA 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Ospedaliera Universitaria - Policlinico

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Ragusa, Corso Italia n.72, tel/fax 0932/676244. Sito internet: www.comune.ragusa.it

1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Ragusa, Corso Italia n.72, tel/fax 0932/676244. Sito internet: www.comune.ragusa.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA CIG: 02753108FD Tutte le informazioni relative allo svolgimento delle operazioni di gara, con riferimento anche ai motivi di esclusione, saranno fornite esclusivamente sul

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006)

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006) Citta di Lomazzo P.zza IV Novembre, 4 22074 Lomazzo (Como) Tel. 029694121 fax 0296779146 info@comune.lomazzo.co.it www.comune.lomazzo.co.it C.F. e P. Iva 00566590139 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART.

Dettagli

Amministrazione Provinciale Dell Aquila Settore Viabilità - Mobilità

Amministrazione Provinciale Dell Aquila Settore Viabilità - Mobilità Amministrazione Provinciale Dell Aquila Settore Viabilità - Mobilità STRADA REGIONALE: N 479 SANNITE LAVORI URGENTI PER IL RIPRISTINO DEL MURO DI SOSTEGNO PARZIALMENTE CROLLATO DAL KM 19+600 AL KM 19+660

Dettagli

GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO L AQUILA Servizio Appalti Pubblici e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE NEI LOCALI SEDE DEL SETTORE RISORSE AGRICOLE E FORESTALI

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA)

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) BANDO DI GARA LAVORI DI ADEGUAMENTO E SISTEMAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA STATALE VIRGILIO CODICE CIG 6046901C8D CODICE CUP C61E14000010006

Dettagli

Regione siciliana BANDO DI GARA PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Regione siciliana BANDO DI GARA PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA Numero codice fiscale 80012000826 Partita IVA 02711070827 Regione siciliana PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE SERVIZIO RISCHIO VULCANICO ETNEO BANDO DI GARA Ai fini del

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA

Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA Oggetto: "pubblico incanto per la costruzione di un impianto fotovoltaico al polo scientifico dei Rizzi " Stazione Appaltante: Università degli Studi

Dettagli

1 STAZIONE APPALTANTE

1 STAZIONE APPALTANTE COMUNE DI PALERMO Avvertenze : Ai fini del presente bando e dell allegato disciplinare di gara si intende per Codice il testo del D.Lgs. 12/04/06 n.163 coordinato con le norme della Legge Regionale 12/07/11

Dettagli

BANDO DI GARA. C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc

BANDO DI GARA. C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc BANDO DI GARA C.I.G. assegnato dall autorità di Vigilanza sui contratti pubblici:0228880dbc 1) Stazione appaltante: INPS Direzione Regionale UMBRIA UTR Via Mario Angeloni, 90-06124 Perugia Telefono: 075

Dettagli

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303 C O M U N E D I B O R B O N A P R O V I N C I A D I R I E T I VIA NICOLA DA BORBONA 02010 BORBONA Tel. 0746/940037 Fax 0746/940285 P.I. C.F. 00113410575 E-Mail: borbona@comune.borbona.rieti.it Indirizzo

Dettagli

2. PROCEDURA DI GARA Pubblico incanto ai sensi del testo coordinato

2. PROCEDURA DI GARA Pubblico incanto ai sensi del testo coordinato PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO BANDO BANDO DI GARA D AVVERTENZA:Ai fini del presente bando tipo si intende per testo coordinato : il testo della L.11/02/1994 n.109, recante la Legge Quadro in materia di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE BANDO DI GARA

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE BANDO DI GARA R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: RAV RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio Parco delle Groane Sede Solaro Via della Polveriera, 2 Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Art. 55 D.Lgs. 163/2006 CONSERVAZIONE DELLA RETE ECOLOGICA NEL PARCO DELLE GROANE:

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d Argento al Valor Civile BANDO DI GARA Per l affidamento, mediante procedura aperta, della fornitura di materiali medicinali ed altri generi alla Farmacia Comunale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione siciliana PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE BANDO DI GARA

REPUBBLICA ITALIANA. Regione siciliana PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE BANDO DI GARA Numero codice fiscale 80012000826 Partita IVA 02711070827 REPUBBLICA ITALIANA Regione siciliana PRESIDENZA DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE BANDO DI GARA Ai fini del presente bando e del disciplinare

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

BANDO DI GARA SETTORE SPECIALE

BANDO DI GARA SETTORE SPECIALE BANDO DI GARA SETTORE SPECIALE Procedura aperta ex articoli 220-238 del D. Lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii. per l'individuazione dell'operatore economico cui affidare il: Servizio di conduzione e manutenzione

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA LAVORI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO PADIGLIONI 1 E 2 DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDALO - CODICE C.I.G. 515248906F - CUP F63B12000810003. SEZIONE I: STAZIONE APPALTANTE

Dettagli

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it BANDO DI GARA 1) Stazione appaltante:, Sede legale: Via Grandi n. 45-15033 CASALE MONFERRATO (AL) - ITALIA Tel. 0142/451094 - Fax 0142/451149 - e- mail segreteria@cosmocasale.it; sito web www.cosmocasale.it;

Dettagli

BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE Comune di Palermo - Ufficio Opere Pubbliche - Servizio Fognature e Geotecnica, Via G. Astorino n. 36 Palermo, tel. 091-7405708, fax 091-7405744. (N.B.

Dettagli

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118)

BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) BANDO DI GARA Gara d appalto per la fornitura di energia elettrica (CIG: 534907118) I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Società appaltante: TALETE S.p.A. Indirizzo

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714. Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714. Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N 05/08 CIG: 0133286714 Il Comune di Cagliari, in esecuzione della Determinazione del Dirigente dell Area Servizi Tecnici n. 5 del 14.01.2008 e n. 18

Dettagli

Casa di Riposo " Gottardo Delfinoni "

Casa di Riposo  Gottardo Delfinoni Prot. n. 318 Casorate Primo, 28 Settembre 2015 Spett.le... RACCOMANDATA A. R. ANTICIPATA A MEZZO E-MAIL Oggetto: Invito a partecipare alla procedura per l affidamento della gestione del servizio prestazioni

Dettagli

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-

ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI. 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12- ENTE AUTONOMO REGIONALE TEATRO MASSIMO V. BELLINI CATANIA 1) Ente appaltante: E.A.R. Teatro Massimo V. bellini, Via Perrotta n. 12-95131 Catania, tel. 095/316860-730611, fax 095/314497 2) Procedura di

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano)

COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano) BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA CIG 3022985622 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Telefono 39 0293967206 Posta elettronica: ragioneria@comune.pregnana.mi.it

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo PROCEDURA APERTA (Criterio di aggiudicazione prezzo più basso) Decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 e s.m.i. Contratto Aperto Servizio di nolo a caldo

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL PUBBLICO INCANTO E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL OFFERTA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL PUBBLICO INCANTO E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL OFFERTA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL PUBBLICO INCANTO E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL OFFERTA Alla Provincia Regionale di Palermo Direzione Gare e Contratti Via Maqueda, 100 90133 PALERMO Oggetto: fornitura in

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA

C.L.I.R. S.p.A. BANDO DI GARA BANDO DI GARA Procedura aperta ai sensi degli artt. 55 e 82 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione. Importo presunto, puramente indicativo, della fornitura

Dettagli

Dichiarazione per la partecipazione in merito al possesso dei requisiti e delle capacità (da completare e restituire firmato)

Dichiarazione per la partecipazione in merito al possesso dei requisiti e delle capacità (da completare e restituire firmato) Oggetto: Gara a procedura aperta, da esperire ai sensi dell art.124 del D.L.vo 163/06 e s.m.i., per l Affidamento triennale del servizio di dosimetria personale ed ambientale, controllo dosimetrico con

Dettagli

OS 2 2.437.875.000 Euro 1.259.057,36 antichi alluvionati Classifica IV

OS 2 2.437.875.000 Euro 1.259.057,36 antichi alluvionati Classifica IV Bando di Gara per Pubblico Incanto Restauro di libri antichi alluvionati Identificativo Leopoldo 1- Ente Appaltante MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECA NAZIONALE CENTRALE DI FIRENZE

Dettagli

Consorzio Agrigentino per la Legalità e lo Sviluppo

Consorzio Agrigentino per la Legalità e lo Sviluppo Prot. n 14176 del 20/11/2014 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L'AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLA STRADA INTERPODERALE MONGIOVITA-DIESI-ROBBADAO AGRO DI NARO. C.U.P.:

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli Via S. Di Giacomo, 5 80017 Melito di Napoli Settore Entrate Segreteria www.comune.melito.na.it e-mail entrate@comune.melito.na.it Tel. 081\2386226 Fax 081\7112748

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE DI ELENCHI DI OPERATORI ECONOMICI DA CONSULTARE PER L AFFIDAMENTO DELL ESECUZIONE DI LAVORI MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA

AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE DI ELENCHI DI OPERATORI ECONOMICI DA CONSULTARE PER L AFFIDAMENTO DELL ESECUZIONE DI LAVORI MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE DI ELENCHI DI OPERATORI ECONOMICI DA CONSULTARE PER L AFFIDAMENTO DELL ESECUZIONE DI LAVORI MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 1 - OGGETTO 1. Il Comune di Formigine e la Formigine

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Rif GM ATO ME 2 S.p.A. Strada Statale S. Antonino, 461 98051 Barcellona Pozzo di Gotto (ME) tel. 090.9798675 - fax 090.9704954 www.atome2.it - e-mail atome2spa@gmail.com Registro delle Imprese di Messina

Dettagli

MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE

MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE MODELLO 1.b) DICHIARAZIONI IN ORDINE ALL ASSENZA DI CAUSE GENERALI DI ESCLUSIONE Il sottoscritto in qualità di (titolare, legale rappresentante, procuratore, altro ) della società sede (comune italiano

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PUBBLICO INCANTO - BANDO DI GARA N 23/2006. Il Comune di Cagliari - Servizio Appalti via Roma, 145 09124 Cagliari,

COMUNE DI CAGLIARI PUBBLICO INCANTO - BANDO DI GARA N 23/2006. Il Comune di Cagliari - Servizio Appalti via Roma, 145 09124 Cagliari, COMUNE DI CAGLIARI PUBBLICO INCANTO - BANDO DI GARA N 23/2006 Il Comune di Cagliari - Servizio Appalti via Roma, 145 09124 Cagliari, in esecuzione della Deliberazione G.C. n. 660 del 01.12.2005 e della

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045-8051811

1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045-8051811 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1) La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045-8051811 fax 045-8011566 sito internet www.arena.it

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI VILLARICCA (Provincia di Napoli) Corso Vittorio Emanuele, 60 CAP: 80010 Tel. +390818191228/229 Fax: +390818191269 http://www.comune.villaricca.na.it pec: protocollo.villaricca@asmepec.it BANDO

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli