Bando per la presentazione delle domande di finanziamento di progetti a sostegno della genitorialità ai sensi della LR 18/2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bando per la presentazione delle domande di finanziamento di progetti a sostegno della genitorialità ai sensi della LR 18/2014"

Transcript

1 Bando per la presentazione delle domande di finanziamento di progetti a sostegno della genitorialità ai sensi della LR 18/ Premessa Con la legge regionale n. 18 del 24 giugno 2014 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare con figli minori Regione Lombardia sviluppa un attenzione complessiva e specifica al fenomeno della rottura dei legami matrimoniali, che, oltre alla disgregazione affettiva, comporta la riorganizzazione delle risorse economiche, prima riferite ad un unico nucleo familiare ora frazionate tra i diversi componenti della famiglia. Con la DGR 3384/2015 vengono definite le modalità ed i requisiti di accesso per l anno 2015 e viene demandato alle ASL l emanazione del Bando per la presentazione delle domande di finanziamento di progetti a sostegno della genitorialità ai sensi della LR 18/ Destinatari Coniugi separati o divorziati, in condizioni di disagio sociale ed economico, in particolare con figli minori o con figli maggiorenni portatori di handicap grave ai sensi dell articolo 3, comma 3, della legge 104/1992, nati all interno del matrimonio, residenti in Lombardia da almeno cinque anni e destinatari di provvedimenti, anche provvisori e urgenti, emessi dall Autorità giudiziaria che ne disciplinano gli impegni economici e/o patrimoniali. 3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione della richiesta: essere in stato di separazione legale da non più di tre anni o essere divorziati da non più di due anni purché non siano trascorsi più di 5 anni dalla sentenza di separazione o dalla omologazione degli accordi di separazione consensuale, o essere destinatari di provvedimenti, anche provvisori e urgenti, ex. art. 708 codice di procedura civile, emessi dall'autorità giudiziaria che ne disciplinano gli impegni economici e/o patrimoniali; avere figli, nati all interno del matrimonio, minori o maggiorenni portatori di disabilità grave, ai sensi dell articolo 3, comma 3, della legge 104/1992; essere residenti in Regione Lombardia da almeno cinque anni continuativi al momento della domanda; dimostrare una situazione di disagio economico mediante attestazione ISEE uguale od inferiore ad anno, ai sensi del DPCM n. 159/2013. Non possono presentare domanda coloro che hanno già ottenuto il contributo in fase di sperimentazione o di prima attuazione della l.r. 18/2014. Casi di esclusione Sono esclusi dall applicazione della legge 18/14 e dalla possibilità di usufruire dei benefici ad essa connessi i coniugi separati o divorziati che vengano meno ai loro doveri di cura e mantenimento dei figli. Sono esclusi dai benefici di sostegno economico, rispetto ai principi previsti dalla legge 18/14, i soggetti condannati con sentenza passata in giudicato per reati contro la persona, tra cui gli atti persecutori di cui al decreto-legge 23 febbraio 2009, n.11 (Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti

2 persecutori) convertito, con modificazioni, dalla legge 23 aprile 2009, n.38, nonché per i delitti di cui agli articoli 570 e 572 del codice penale. 4. Caratteristiche dell intervento Il progetto personalizzato è parte integrante del patto di corresponsabilità che deve essere obbligatoriamente sottoscritto dal beneficiario della misura oltre che dal responsabile referente del Consultorio pubblico o privato accreditato e a contratto. Il progetto personalizzato, alla cui predisposizione concorrono il Consultorio familiare, il beneficiario ed altri Enti pubblico e/o privati eventualmente coinvolti, deve riportare: gli elementi di anamnesi sociale/sociosanitaria utili a definire gli interventi complessi e integrati di sostegno; le proposte di aiuto, oltre al contributo regionale, prospettate al beneficiario/a; le eventuali modalità di collaborazione per la gestione del progetto con altri Enti; le eventuali aree di criticità; le verifiche e le modalità di monitoraggio periodico previsti; l impegno da parte del beneficiario a prestare i colloqui per tutto il periodo di vigenza del progetto e per quello successivo alle conclusione dello stesso presso la struttura dove è stato sottoscritto il progetto anche in caso di cambio di residenza dello stesso. 5. Modalità di presentazione delle domande Il richiedente deve presentare la domanda ai consultori aderenti all iniziativa che fanno capo all'asl di Lodi, il cui elenco è pubblicato sul sito home page Le domande di contributo possono essere presentate a partire dal giorno al giorno compreso. Le sedi presso cui presentare le domande sono indicate sul sito home page Alla domanda di contributo (all.a1) devono essere allegati, oltre alla copia dei documenti di identità del richiedente e dei figli minori o maggiorenni portatori di Handicap grave si sensi dell art. 3 della delle 104/1992, i seguenti documenti di attestazione dei requisiti di accesso: 2 copia della sentenza di separazione o del provvedimento di omologazione degli accordi di separazione consensuale, ovvero provvedimenti ex art. 708 codice di procedura civile ovvero sentenza di divorzio o provvedimento temporaneo o urgente ai sensi dell art.4 comma 8 della L. 898/70; dichiarazione del richiedente relativa all osservanza dei compiti di cura e di mantenimento dei figli (All. A2); dichiarazione del richiedente di assenza di condanne con sentenza passata in giudicato per reati contro la persona, tra cui gli atti persecutori di cui al decreto-legge 23 febbraio 2009, n.11 (Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori) convertito, con modificazioni, dalla legge 23 aprile 2009, n.38, nonché per i delitti di cui agli articoli 570 e 572 del codice penale, al possesso di requisiti aggiuntivi (All. A2); dichiarazione del richiedente di risiedere da almeno 5 anni consecutivi in Lombardia (All. A3);

3 attestazione ISEE del nucleo familiare del richiedente ai sensi del DPCM 159/2013, che consenta la definizione della condizione di difficoltà economica nell anno di richiesta del contributo; Ai fini della definizione della graduatoria dovrà inoltre essere allegata, se del caso, la documentazione relativa alle seguenti condizioni (All. A2 ed eventuale documentazione attestante la condizione dichiarata): dover sostenere spese per affitti e mutui in corso a seguito della perdita della trovarsi in una condizione di disoccupazione comprovata da dichiarazione del centro per l impiego (attestazione rilasciata da non più di tre mesi) poter attestare la frequenza di percorsi formativi per la riqualificazione delle competenze lavorative a seguito della perdita di lavoro (attestazione rilasciata da non più di tre mesi) di essere inserito nelle liste di mobilità individuale o collettiva o in Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria o Straordinaria (con riduzione oraria superiore al 30%) Le domande potranno essere accolte solo se corredate di tutta la documentazione e le dichiarazioni necessarie. 6. Valutazione delle richieste Le richieste di contributo saranno valutate secondo le indicazioni regionali da apposita Commissione, istituita dall'asl di Lodi, che provvederà all analisi della documentazione presentata, tenendo conto dei criteri di assegnazione dei punteggi di seguito indicati. La commissione definisce la graduatoria delle domande presentate che sarà approvata dall'asl di Lodi entro 45 giorni dalla chiusura dei termini per la presentazione delle domande. 7. Criteri di valutazione Fatto salvo quanto indicato ai punti precedenti, le graduatorie saranno formate sulla base dei seguenti punteggi: TABELLA A: ISEE. Si attribuiranno punteggi da zero a 24 in base al valore dell ISEE: PUNTEGGIO SU VALORE ISEE Intervallo Valore ISEE Punteggio da assegnare Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a

4 Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Verranno altresì attribuiti punteggi aggiuntivi in base alle situazioni sotto elencate: TABELLA B: CASA E LAVORO Condizione del richiedente Punteggio da assegnare Condizione abitativa Situazione di morosità incolpevole (affitto, 3 mutuo) conseguente alla perdita del lavoro non volontaria Attestazione da parte del richiedente di 1 spese per affitti e mutui in corso fino a 200 al mese a seguito della perdita della Attestazione da parte del richiedente di 2 spese per affitti e mutui in corso fino da 201 a 400 al mese a seguito della perdita della disponibilità dell abitazione familiare Attestazione da parte del richiedente di 3 spese per affitti e mutui in corso fino da 401 a 600 al mese a seguito della perdita della disponibilità dell abitazione familiare Attestazione da parte del richiedente di 4 spese per affitti e mutui in corso oltre i 601 al mese a seguito della perdita della Condizione lavorativa Condizione di disoccupazione comprovata 4 da dichiarazione del centro per l impiego- Attestazione rilasciata da non più di tre mesi Attestato di frequenza di percorsi formativi 3 per la riqualificazione delle competenze lavorative a seguito della perdita di lavoro. Attestazione rilasciata da non più di tre mesi 4

5 Inserimento del lavoratore nelle liste di mobilità individuale o collettiva o in Cassa Integrazione Guadagni ordinaria o straordinaria (con riduzione oraria superiore al 30%) 2 A parità di punteggio, le domande verranno inserite in graduatoria in base all ordine cronologico di presentazione. 8. Comunicazione degli esiti Successivamente all'approvazione della graduatoria dei beneficiari da parte dell'asl di Lodi, i richiedenti verranno informati relativamente all esito della domanda con comunicazione scritta: da parte del Consultorio presso il quale è stata presentata domanda di contributo in caso di finanziamento, da parte dell'asl di Lodi in caso di inammissibilità o impossibilità di finanziamento per esaurimento dei fondi. 9. Trattamento dati I dati forniti dal richiedente saranno trattati dall'asl di Lodi esclusivamente per le finalità e le attività connesse alla gestione del presente bando ed agli adempimenti conseguenti. Per ulteriori informazioni si invita a fare riferimento al Servizio Famiglia e Valutazione Multidimensionale dei Bisogni dell'asl di Lodi. Alla presente sezione (All. A) è allegata la seguente modulistica: A1 Domanda di partecipazione A2 Autocertificazione requisiti A3 Autocertificazione residenza IL DIRETTORE GENERALE (dr. Fabio Russo) 5

3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione

3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione Allegato 1 Avviso pubblico per l assegnazione del contributo ai sensi della LR 18/2014 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati in condizioni, in condizione di disagio, in particolare con figli

Dettagli

AVVISO PUBBLICO AI SENSI DELLA DGR 10/4/2015 N

AVVISO PUBBLICO AI SENSI DELLA DGR 10/4/2015 N ALLEGATO alla Delibera ASL n. 190 del 29/4/2015 AVVISO PUBBLICO AI SENSI DELLA DGR 10/4/2015 N. 3384 PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO A TUTELA DEI CONIUGI SEPARATI O DIVORZIATI, IN CONDIZIONE

Dettagli

Criteri di accesso e modalità di valutazione anno 2015

Criteri di accesso e modalità di valutazione anno 2015 Allegato A Criteri di accesso e modalità di valutazione anno 2015 1. Premessa Con la D.g.r. 2513 del 17/10/2014 si è data una prima attuazione alla legge regionale n. 18 del 24 giugno 2014 Norme a tutela

Dettagli

In esecuzione al Decreto D.G. n. 560 del 30.10.2014

In esecuzione al Decreto D.G. n. 560 del 30.10.2014 AVVISO PUBBLICO per l'assegnazione di contributi ai sensi della L.R. N. 18 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare con figli minori Fondo anno 014 (DGR

Dettagli

ALL. 1. (DGR n. 3384 del 10/4/2015) INDICE:

ALL. 1. (DGR n. 3384 del 10/4/2015) INDICE: ALL. 1 AVVISO PUBBLICO CON SCADENZA 0 MAGGIO 2015 PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE N. 18 DEL 24 GIUGNO 2014 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati

Dettagli

Allegato n. 1 alla Delibera del Direttore Generale n. 387 del 31/10/2014

Allegato n. 1 alla Delibera del Direttore Generale n. 387 del 31/10/2014 Allegato n. 1 alla Delibera del Direttore Generale n. 387 del 31/10/2014 Avviso Pubblico in attuazione della D.G.R. n. X/2513 DEL 17/10/2014 finalizzato alla creazione di una graduatoria di ammissione

Dettagli

Fondo anno 2015 (DGR n. 3384 del 10/04/2015)

Fondo anno 2015 (DGR n. 3384 del 10/04/2015) Lecco, 26 agosto 2015 Prot. n. 2826 Premessa Allegato B 2 AVVISO PUBBLICO (SETTEMBRE 2015) per l'assegnazione di contributi ai sensi della L.R. N. 18 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in

Dettagli

Fondo anno 2014 (DGR n. 2513 del 17/10/2014)

Fondo anno 2014 (DGR n. 2513 del 17/10/2014) Lecco, 7 novembre 014 Prot. n. 46151 Allegato A AVVISO PUBBLICO per l'assegnazione di contributi ai sensi della L.R. N. 18 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in

Dettagli

3 - Requisiti di accesso L'accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione della

3 - Requisiti di accesso L'accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione della Allegato A AVVISO PUBBLICO per l'assegnazione di contributi ai sensi della L.R. N. 18 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare con figli minori Fondo anno

Dettagli

14 Bollettino Ufficiale

14 Bollettino Ufficiale 14 Bollettino Ufficiale D.g.r. 17 ottobre 2014 - n. X/2513 Prima attuazione della l.r. 24 giugno 2014, n. 18 «Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare

Dettagli

DECRETO n. 230 del 23/04/2015

DECRETO n. 230 del 23/04/2015 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

Regione Lombardia. Monza e Brionza. "Approvazione dell'avviso pubblico per la realizzazione di interventi economici a

Regione Lombardia. Monza e Brionza. Approvazione dell'avviso pubblico per la realizzazione di interventi economici a Regione Lombardia 03112 Deliberazione n. 264 Monza e Brionza Seduta del 28 APR 2015 Approvazione dell'avviso pubblico per la realizzazione di interventi economici a sostegno dei genitori separati o divorziati

Dettagli

DECRETO n. 560 del 30/10/2014

DECRETO n. 560 del 30/10/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

Disposizioni attuative e relativi criteri per l istruttoria da parte dei Comuni (L.R. n. 29/2012)

Disposizioni attuative e relativi criteri per l istruttoria da parte dei Comuni (L.R. n. 29/2012) giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1804 del 03 ottobre 2013 pag. 1/5 Disposizioni attuative e relativi criteri per l istruttoria da parte dei Comuni (L.R. n. 29/2012) Si espongono di

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. L.R. 6 dicembre 1999, n. 23 "Politiche regionali per la famiglia" ed in particolare:

LA GIUNTA REGIONALE. L.R. 6 dicembre 1999, n. 23 Politiche regionali per la famiglia ed in particolare: Deliberazione Giunta Regionale 17 maggio 2013 n. 10/144 Determinazioni per l'attuazione di interventi e misure a favore dei genitori separati con figli minori, con particolare riferimento alle situazioni

Dettagli

3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione

3. Requisiti di accesso L accesso alla misura è vincolato alla contestuale presenza dei seguenti requisiti alla data di presentazione Allegato A Avviso pubblico per l assegnazione del contributo ai sensi della LR 18/2014 Norme a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare con figli minori D.G.R.

Dettagli

Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45

Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45 Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45 Interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale. Pubblicata

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 PREAMBOLO... 1. 1 CAPO I - Oggetto... 2. 2 Art. 1 - Oggetto... 2

4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 PREAMBOLO... 1. 1 CAPO I - Oggetto... 2. 2 Art. 1 - Oggetto... 2 4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 Legge regionale 2 agosto 2013, n. 45 famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale. Interventi di sostegno finanziario

Dettagli

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA SPERIMENTALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ESTREME SERVIZI

Dettagli

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 \ PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia

Dettagli

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PREMESSA Il presente bando disciplina l erogazione di buoni sociali finanziati attraverso Fondo Non Autosufficienze (FNA). Il Buono Sociale si

Dettagli

COMUNE DI RIGNANO SULL ARNO (Provincia di Firenze)

COMUNE DI RIGNANO SULL ARNO (Provincia di Firenze) COMUNE DI RIGNANO SULL ARNO (Provincia di Firenze) MODULO PER LA DOMANDA DI CONTRIBUTO AD INTEGRAZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE ANNO 2015 DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 5 GIUGNO 2015 AL COMUNE

Dettagli

Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE)

Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE) REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE) (Seduta del 20 settembre 2012)

Dettagli

Regolamento per l accesso al Servizio Misure di contrasto alla povertà. Riferimenti normativi vigenti

Regolamento per l accesso al Servizio Misure di contrasto alla povertà. Riferimenti normativi vigenti Regolamento per l accesso al Servizio Misure di contrasto alla povertà Riferimenti normativi vigenti Il Servizio Misure di contrasto alla povertà è riconosciuto quale Livello Essenziale delle Prestazioni

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1501 Seduta del 13/03/2014

DELIBERAZIONE N X / 1501 Seduta del 13/03/2014 DELIBERAZIONE N X / 1501 Seduta del 13/03/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER DISABILI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente regolamento disciplina l erogazione di voucher per finanziare interventi

Dettagli

REGIONE LAZIO. Direzione Regionale Formazione e Lavoro Area DB/05/01. L.R. n. 3 del 2010, articolo 1, cc. 46 e 47 DGR 464/2010

REGIONE LAZIO. Direzione Regionale Formazione e Lavoro Area DB/05/01. L.R. n. 3 del 2010, articolo 1, cc. 46 e 47 DGR 464/2010 REGIONE LAZIO Direzione Regionale Formazione e Lavoro Area DB/05/01 L.R. n. 3 del 2010, articolo 1, cc. 46 e 47 DGR 464/2010 Avviso Pubblico per le richieste per la concessione di borse di studio a figli

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE EMERGENZE ABITATIVE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE EMERGENZE ABITATIVE REGOLAMENTO COMUNALE PER LE EMERGENZE ABITATIVE (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 29/10/2014) Art. n. 1 - Generalità degli interventi Il presente Regolamento disciplina l assegnazione

Dettagli

PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA E L OSPITALITÀ TEMPORANEA

PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA E L OSPITALITÀ TEMPORANEA COMUNE DI DOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA E L OSPITALITÀ TEMPORANEA Approvato con delibera C.C. n. 77 del 22.11.2012 Modificato con

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI.

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. FINALITA La Regione Puglia ha inteso finalizzare l erogazione del contributo economico di cui al presente

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione - Anno 2015

Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione - Anno 2015 PROVINCIA DI FIRENZE Tel. (055) 819941 Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione - Anno 2015 Il presente bando è emanato ai sensi dell art. 11 della legge

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione Componenti : Buono Scuola, Disabilità, Integrazione al reddito Destinatari Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso

Dettagli

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA Finanziamento anno 2014 1 Art. 1 Oggetto Il presente documento stabilisce i criteri per la

Dettagli

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO E.R.P. (Legge Regionale 8 agosto 2001, n.24)

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO E.R.P. (Legge Regionale 8 agosto 2001, n.24) C.S.C.S. 85/2001 TRIS AGG. 04/11/2002 Codice ISTAT: 35040 RISERVATO ALL UFFICIO Prot n... Data.. Nucleo familiare n COMUNE DI SCANDIANO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Marca da bollo 14,62 DOMANDA DI ASSEGNAZIONE

Dettagli

AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA'

AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA' 6551 Allegato n. 1 R E G I O N E P U G L I A AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA' SERVIZIO POLITICHE DI BENESSERE SOCIALE E PARI OPPORTUNITA UFFICIO POLITICHE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO PER PAGAMENTO UTENZE GAS PREMESSA L'Amministrazione comunale con Delibera di

Dettagli

COMUNE DI SACROFANO Provincia di Roma

COMUNE DI SACROFANO Provincia di Roma Prot. 6218 del 26.05.2014 AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER ALIMENTARI Approvato con Determinazione Responsabile n. 29 del 22.05.2014 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SOCIALE RENDE NOTO Che in

Dettagli

A seguito dei criteri definiti dall Assemblea dei Sindaci in data viene aperto il BANDO A SPORTELLO (dal 25/05/2015 al 31/12/2015)

A seguito dei criteri definiti dall Assemblea dei Sindaci in data viene aperto il BANDO A SPORTELLO (dal 25/05/2015 al 31/12/2015) INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 2883 DEL 12/12/2014 PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVE DISABILITA E NON AUTOSUFFICIENZA DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2014. ULTERIORI

Dettagli

Bur n. 82 del 22/08/2014

Bur n. 82 del 22/08/2014 Bur n. 82 del 22/08/2014 (Codice interno: 279947) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1393 del 05 agosto 2014 Disposizioni attuative e relativi criteri per l'accesso al finanziamento regionale ai sensi

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari BANDO DI SELEZIONE CRITERI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ANNUALITA 2013.

Dettagli

UNIONE TERRA di MEZZO. DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO E.R.P. (Legge Regione Emilia Romagna 8 Agosto 2001, n. 24)

UNIONE TERRA di MEZZO. DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO E.R.P. (Legge Regione Emilia Romagna 8 Agosto 2001, n. 24) RISERVATO ALL UFFICIO prot...... data.... nucleo familiare n... UNIONE TERRA di MEZZO Comuni di Bagnolo in Piano, Cadelbosco di Sopra, Castelnovo di Sotto Provincia di Reggio Emilia bollo 16,00 DOMANDA

Dettagli

CITTA DI QUARRATA. Premessa

CITTA DI QUARRATA. Premessa Bando per l'erogazione di contributi a sostegno di progetti individuali per persone fisiche volti allo sviluppo di attività lavorativa Anno 2013 Premessa Il Comune di Quarrata assume la presente iniziativa

Dettagli

POR Sardegna FSE 2007-2013 - ORE PREZIOSE 2009-2010. Avviso pubblico per l erogazione di contributi per l acquisto di servizi alla prima infanzia

POR Sardegna FSE 2007-2013 - ORE PREZIOSE 2009-2010. Avviso pubblico per l erogazione di contributi per l acquisto di servizi alla prima infanzia Spettabile COMUNE DI (indicare il proprio comune di residenza) ALLEGATO 1 - MODULO DI RICHIESTA CONTRIBUTO CONTRIBUTI RELATIVI AL PERIODO 01/09/2009-31/07/2010 POR Sardegna FSE 2007-2013 - ORE PREZIOSE

Dettagli

DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO NON ERP IN LOCAZIONE A CANONE CALMIERATO NEL COMUNE DI CATTOLICA

DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO NON ERP IN LOCAZIONE A CANONE CALMIERATO NEL COMUNE DI CATTOLICA DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO NON ERP IN LOCAZIONE A CANONE CALMIERATO NEL COMUNE DI CATTOLICA da consegnarsi entro il 25 novembre, ore 13,00 Il/la sottoscritto/a (cognome/nome) residente a (provincia/nazione

Dettagli

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo REPERTORIO GENERALE N.72 DEL 27/01/2014 DETERMINAZIONE N.48 DEL 27/01/2014 Oggetto: Approvazione avviso per la concessione del Bonus Socio Sanitario a nuclei

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CAPOTERRA AVVISO PUBBLICO COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari 6 Settore Servizi Sociali AVVISO PUBBLICO approvato con Determinazione del Responsabile del Settore n 467 del 06/06/2013 PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI

Dettagli

di essere cittadino italiano o di uno stato aderente all Unione Europea;

di essere cittadino italiano o di uno stato aderente all Unione Europea; Al Sig. Sindaco del Comune di Altopascio P.zza Vittorio Emanuele, 24 55011 Altopascio (LU) DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO ANNO 2014 in esenzione da bollo ai sensi del D.P.R. 642/72 tab. B art. 8 comma 3 Il

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO E L ATTUAZIONE DEI PATTI SOCIALI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA

BANDO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO E L ATTUAZIONE DEI PATTI SOCIALI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA Comune di Fiorano Modenese Assessorato alle Politiche Sociali BANDO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO E L ATTUAZIONE DEI PATTI SOCIALI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA ANNO 2015 Il COMUNE DI FIORANO per contrastare

Dettagli

COMUNE DI VILLASOR. Provincia di Cagliari

COMUNE DI VILLASOR. Provincia di Cagliari COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI AZIONI DI CONTRASTO ALLE POVERTA (Deliberazione G.R. 39/9 del 26.09.2013) Programma 2013 Integrazione Direttive Giunta Comunale

Dettagli

C O M U N E D I T R A D A T E Provincia di Varese

C O M U N E D I T R A D A T E Provincia di Varese C O M U N E D I T R A D A T E Provincia di Varese SERVIZI SOCIALI n. 119 del 29.07.2015 Oggetto: approvazione bando pubblico per l erogazione di contributi agli inquilini morosi incolpevoli, titolari di

Dettagli

Determinazione SETTORE SOCIALE n. 7 del 13.03.2015

Determinazione SETTORE SOCIALE n. 7 del 13.03.2015 COMUNE DI BUGUGGIATE Provincia di Varese Area Affari Generali 21020 Buguggiate Piazza Aldo Moro, n. 1 e-mail affarigenerali@comunebuguggiate.it Tel. 0332/459166 fax. 0332/459356 P.IVA 00308120120 Determinazione

Dettagli

SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA

SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA Allegato A) SCHEMA DI AVVISO RECANTE CRITERI E MODALITA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA A FAVORE DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA In attuazione di quanto disposto dalla Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI

REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ARTICOLO 1 OGGETTO E FINALITA Il presente Regolamento definisce i criteri e disciplina le modalità di erogazione del Fondo di Solidarietà contro la

Dettagli

CRITERI E PROCEDURE FINALITA

CRITERI E PROCEDURE FINALITA Allegato A) CONTRIBUTI A FAVORE DI GIOVANI COPPIE PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA CRITERI E PROCEDURE FINALITA La presente normativa ha la finalità di agevolare l acquisto della prima casa da parte di

Dettagli

PARTE PRIMA ISCRIZIONI. Art. 1 Accesso alla scuola dell infanzia

PARTE PRIMA ISCRIZIONI. Art. 1 Accesso alla scuola dell infanzia MODALITA OPERATIVE PER RACCOLTA ISCRIZIONI E FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA PER L ACCESSO ALLE SCUOLE DELL INFANZIA STATALI E COMUNALI DEL COMUNE DI BUDRIO (BO) Il Consiglio d Istituto nella seduta del 12/01/2015

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2015 indetto ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, del Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 7 giugno 1999,

Dettagli

BANDO DISPONIBILITA. 2.629,00

BANDO DISPONIBILITA. 2.629,00 COMUNE DI GONNOSNÒ PROVINCIA DI ORISTANO Ufficio Servizio Sociale Professionale Via Oristano, 30-09090 GONNOSNÒ P.I. 00069670958 E-mail: protocollo@pec.comune.gonnosno.or.it 0783/931678 0783/931679 L.R.

Dettagli

CITTA DI QUARRATA. Premessa

CITTA DI QUARRATA. Premessa Bando per l'erogazione di contributi a sostegno di progetti individuali per persone fisiche volti allo sviluppo di attività lavorativa Anno 2014 Premessa Il Comune di Quarrata assume la presente iniziativa

Dettagli

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO 10405 10/11/2014 Identificativo Atto n. 552 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO DETERMINAZIONI RELATIVE ALL ATTUAZIONE DELLA DGR 2513 DEL 17/10/2014 PRIMA ATTUA- ZIONE DELLA

Dettagli

2. CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI CONTINUATIVI

2. CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI CONTINUATIVI 2. CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI CONTINUATIVI I benefici che seguono sono continuativi. Potrebbero però modificarsi di anno in anno parte dei requisiti di accesso, periodo di raccolta delle domande e

Dettagli

Al Comune di Gaggio Montano P.zza A. Brasa, 1 40041 Gaggio Montano

Al Comune di Gaggio Montano P.zza A. Brasa, 1 40041 Gaggio Montano Protocollo: Al Comune di Gaggio Montano P.zza A. Brasa, 4004 Gaggio Montano DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO GENERALE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA Legge regionale

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 Prot. 2008/A20C 12/05/2015 Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 BANDO di CONCORSO Assegnazione n. 12 Borse di Studio Il presente concorso, per soli titoli,

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

PROVINCIA DI PORDENONE Largo S.Giorgio 12

PROVINCIA DI PORDENONE Largo S.Giorgio 12 PROVINCIA DI PORDENONE Largo S.Giorgio 12 2 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI UNA TANTUM A SOSTEGNO DEGLI ONERI DERIVANTI DAI CONTRATTI DI MUTUO, ACCESI IN DATA ANTERIORE AL 26 FEBBRAIO 2009 E NON

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE O DISAGIO PER LA PERDITA DEL LAVORO E indetto il bando di cui alla D.G.C. n. 91 del 07/11/2014

Dettagli

RICHIESTA DI AGGIORNAMENTO DELLA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO ERP N. La/Il sottoscritta/o.. nato a. Il.. Residente in in via n..

RICHIESTA DI AGGIORNAMENTO DELLA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO ERP N. La/Il sottoscritta/o.. nato a. Il.. Residente in in via n.. bollo RICHIESTA DI AGGIORNAMENTO DELLA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO ERP N La/Il sottoscritta/o.. nato a. Il.. Residente in in via n.. In qualità di rappresentante/componente del nucleo familiare..

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Al Comune di Larciano Piazza Vittorio Veneto, 15 51036 Larciano Allegato B OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Il/La sottoscritt, nat_

Dettagli

COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO CIVICO

COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO CIVICO COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N 43 bis DEL 30/11/2006 REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO CIVICO CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 IL SERVIZIO CIVICO L Amministrazione

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Comune di Occhiobello Provincia di Rovigo 6,00 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA AI SENSI DELLA L.R. 0.04.996, N. 0, PUBBLICATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI INTERVENTI DI ASSISTENZA ECONOMICA A FAVORE DI SINGOLE PERSONE E FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO- ECONOMICO

REGOLAMENTO PER GLI INTERVENTI DI ASSISTENZA ECONOMICA A FAVORE DI SINGOLE PERSONE E FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO- ECONOMICO REGOLAMENTO PER GLI INTERVENTI DI ASSISTENZA ECONOMICA A FAVORE DI SINGOLE PERSONE E FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO- ECONOMICO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 28 febbraio

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 32 - Venerdì 07 agosto 2015

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 32 - Venerdì 07 agosto 2015 Bollettino Ufficiale 129 D.G. Famiglia, solidarietà sociale, volontariato e pari opportunità D.d.g. 3 agosto 2015 - n. 6578 D.g.r. n. 3918 del 24 luglio 2015: determinazioni in ordine alle modalità di

Dettagli

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta.

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta. ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA Il sistema

Dettagli

DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20/07/2015. Il/la sottoscritto/a nato/a il. a Prov. e residente a SAN ROMANO IN G.NA. in Via n.

DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20/07/2015. Il/la sottoscritto/a nato/a il. a Prov. e residente a SAN ROMANO IN G.NA. in Via n. Domanda per la concessione del contributo integrativo per il pagamento del canone di affitto (esente da bollo art. 8 - comma 3 - della Tabella, Allegato B, DPR n. 642/1972) DA PRESENTARSI IMPROROGABILMENTE

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE DELIBERA

LA GIUNTA REGIONALE DELIBERA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - Serie Generale - n. 42 del 3 settembre 2014 11 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 agosto 2014, n. 1038. L.R. 28 novembre 2003, n. 23 e succ. mod.

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita PROVINCIA DI ROMA Dipartimento III Servizi per la Formazione il Lavoro e la promozione della qualità della vita Servizio 1 Politiche del lavoro e Servizi per l Impiego S.I.L.D. - Servizio Inserimento Lavorativo

Dettagli

COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO Provincia di Bologna ****** AREA SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Educativi e Scolastici

COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO Provincia di Bologna ****** AREA SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Educativi e Scolastici COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO Provincia di Bologna ****** AREA SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Educativi e Scolastici DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 132 / 2014 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI BANDO DI ISCRIZIONE

Dettagli

Il sottoscritto (cognome e nome ) nato a Prov. il stato civile codice fiscale

Il sottoscritto (cognome e nome ) nato a Prov. il stato civile codice fiscale Marca da bollo da 16,00 al Comune di Castelfranco di Sotto Prot. n. del DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO INTEGRATIVO DI CONCORSO - ANNO 2013 PER L'ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE SEMPLICE DI ALLOGGI DI EDILIZIA

Dettagli

REGIONE LAZIO. Anno scolastico 2010 2011. Seconda Edizione

REGIONE LAZIO. Anno scolastico 2010 2011. Seconda Edizione REGIONE LAZIO Direzione Regionale Formazione e Lavoro Area Programmazione Interventi DB/05/10 L.R. n. 3 del 2010, articolo 1, cc. 46 e 47 Delibera Giunta regionale 10 Giugno 2011, n. 279 Avviso Pubblico

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE

CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE CITTA DI VIGEVANO REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI SU MUTUI FINALIZZATI ALL ACQUISTO DELLA PRIMA CASA DA PARTE DI GIOVANI FAMIGLIE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale in data 19/12/2001

Dettagli

Comune di Vernate Regolamento comunale per l erogazione di contributi economici alle famiglie. Comune di Vernate

Comune di Vernate Regolamento comunale per l erogazione di contributi economici alle famiglie. Comune di Vernate Comune di Vernate REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE FAMIGLIE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 28/11/2013 1 PREMESSA Con questo Regolamento si

Dettagli

MODALITA SPERIMENTALI PER L EROGAZIONE DEL VOUCHER SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI FREQUENTANTI ASILO NIDO O MICRONIDO (Dgr. n.

MODALITA SPERIMENTALI PER L EROGAZIONE DEL VOUCHER SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI FREQUENTANTI ASILO NIDO O MICRONIDO (Dgr. n. AMBITO TERRITORIALE DELL ABBIATENSE Comuni di Abbiategrasso, Albairate, Besate, Bubbiano, Calvignasco, Cassinetta di Lugagnano, Cisliano, Gaggiano, Gudo Visconti, Morimondo, Motta Visconti, Ozzero, Rosate,

Dettagli

Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito. - 2 semestre 2016 -

Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito. - 2 semestre 2016 - www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Socioculturale segreteria.socioculturale@comune.paderno-dugnano.mi.it Bando pubblico per l erogazione di contributi economici per il sostegno al reddito PREMESSA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE DEL III SETTORE AFFARI SOCIALI E TURISTICO - CULTURALI RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE DEL III SETTORE AFFARI SOCIALI E TURISTICO - CULTURALI RENDE NOTO Allegato 1) AVVISO PUBBLICO PROGETTO CONDIVIDERE I BISOGNI PER CONDIVIDERE IL SENSO DELLA VITA PACCO ALIMENTARE FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PERSONE BISOGNOSE RESIDENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI POMPEI

Dettagli

IL /La sottoscritto / a. Nato a il. Residente a Prov. In via n. n. tel /cell Codice Fiscale C H I E D E

IL /La sottoscritto / a. Nato a il. Residente a Prov. In via n. n. tel /cell Codice Fiscale C H I E D E DOMANDA CONDUTTORE 2015 AL COMUNE DI GRADO SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE UFFICIO DEI SERVIZI SOCIALI 34073 GRADO P.zza B. Marin, 4 ATTENZIONE: SI RACCOMANDA DI COMPILARE IN MANIERA CHIARA E LEGGIBILE E/O

Dettagli

PROGETTO di LEGGE Norme a tutela dei genitori separati e/o divorziati e dei loro figli

PROGETTO di LEGGE Norme a tutela dei genitori separati e/o divorziati e dei loro figli PROGETTO di LEGGE Norme a tutela dei genitori separati e/o divorziati e dei loro figli RELAZIONE ILLUSTRATIVA Secondo le rilevazioni statistiche, la rottura dei legami familiari è un fenomeno sociale che

Dettagli

COMUNE DI GORLA MAGGIORE

COMUNE DI GORLA MAGGIORE COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Articolo 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Gorla Maggiore in conformità

Dettagli

Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie

Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie Allegato A Città di Alghero Provincia di Sassari Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO

Dettagli

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G )

U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) U N I O N E C O M U N I D O G L I A S T R A ( O G ) COMUNE DI ELINI COMUNE DI ARZANA COMUNE DI LANUSEI COMUNE DI LOCERI COMUNE DI BARI SARDO COMUNE DI ILBONO PROGETTO SPERIMENTALE CONTRO LE POVERTÀ ESTREME

Dettagli

PERIODO 1 LUGLIO 2015 31 DICEMBRE 2015

PERIODO 1 LUGLIO 2015 31 DICEMBRE 2015 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI VOUCHER PER L ACQUISTO DI PRESTAZIONI SOCIO ASSISTENZIALI DI POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE, A FAVORE DI PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI Richiamati: PERIODO

Dettagli

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER L ACCESSO AL MICROCREDITO RISERVATO AI CITTADINI RESIDENTI NEI COMUNI DEL CONSORZIO SERVIZI SOCIALI IN.RE.

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER L ACCESSO AL MICROCREDITO RISERVATO AI CITTADINI RESIDENTI NEI COMUNI DEL CONSORZIO SERVIZI SOCIALI IN.RE. Sede legale: via Jervis, 24-10015 Ivrea (TO) Tel. 0125-646111 Fax 0125-646190 consorzio@inrete.to.it C.F./P.IVA 07949370014 BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER L ACCESSO AL MICROCREDITO RISERVATO AI CITTADINI

Dettagli

AL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Servizi socio-assistenziali 96010 Canicattini Bagni

AL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Servizi socio-assistenziali 96010 Canicattini Bagni AL COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Servizi socio-assistenziali 96010 Canicattini Bagni DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DEGLI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI ANNO 2014 (D.M. 14/05/2014 in G.U.

Dettagli

REQUISITI PER PARTECIPAZIONE AL BANDO ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA COMUNE DI PALAZZAGO

REQUISITI PER PARTECIPAZIONE AL BANDO ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA COMUNE DI PALAZZAGO REQUISITI PER PARTECIPAZIONE AL BANDO ASSEGNAZIONE ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (Regolamento Regionale n. 1/2004 e s.m.i.- LL.RR.27/2009) COMUNE DI PALAZZAGO APERTURA BANDO: Dal 21 SETTEMBRE

Dettagli

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Al Sig. Sindaco del Comune di ISOLA DEL LIRI Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Il/La sottoscritto/a... nato/a in... Prov. il././.. e residente in ISOLA

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA Marca da bollo 14,62 CITTA DI CASTELFRANCO DELL EMILIA PROVINCIA DI MODENA SETTORE PIANIFICAZIONE ECONOMICO-TERRITORIALE Ufficio Politiche Abitative Piazza Aldo Moro n 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO AVVISO PUBBLICO COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO AVVISO PUBBLICO Il Sindaco rende noto che: A seguito della pubblicazione del Decreto n. 4363 del 15/08/2010 Del. C.R. 29/07/2009 n. 43 Misure straordinarie, urgenti e sperimentali,

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Economia e delle Finanze Comune di Catania DOMANDA DI CARTA ACQUISTI SPERIMENTALE Modello di dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà

Dettagli

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) SERVIZIO AFFARI GENERALI E FINANZIARI

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) SERVIZIO AFFARI GENERALI E FINANZIARI COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) SERVIZIO AFFARI GENERALI E FINANZIARI Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione, indetto ai sensi dell art. 11 della

Dettagli

COMUNE DI SANT ANTIOCO (Provincia di Carbonia- Iglesias)

COMUNE DI SANT ANTIOCO (Provincia di Carbonia- Iglesias) COMUNE DI SANT ANTIOCO (Provincia di Carbonia- Iglesias) BANDO PUBBLICO PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI AZIONI DI CONTRASTO DELLE POVERTA - Linea di intervento 3 - CONCESSIONE DI SUSSIDI PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2012/2013. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

ANNO SCOLASTICO 2012/2013. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO C O M U N E D I E S C O L C A P R O V I N C I A D I C A G L I A R I Via Dante n 2 Tel. 0782808303 - Fax 0782808516 e-mail: segreteria.escolca@tiscali.it Prot. n. 2019 del 08.07.13 BANDO DI CONCORSO PER

Dettagli