QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO"

Transcript

1 QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 326

2 INDICE DI SEZIONE 328 Caratteristiche generali 330 Catalogo 332 Informazioni tecniche MAS800 QUADRI AD USO MEDICO 327 CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 08/09

3 Quadri per locali ad uso medico Questi quadri consentono di alimentare l impianto elettrico dei locali adibiti ad uso medico in piena conformità alla Norma CEI 64-8, realizzando la protezione da macro e micro shock mediante separazione elettrica. È possibile alimentare tutte le tipologie di locali ad uso medico, compresi quelli più critici dal punto di vista della sicurezza dei pazienti (locali per chirurgia, per sorveglianza, per terapia intensiva). I quadri BTicino per locali ad uso medico sono realizzati seguendo rigorosamente le prescrizioni delle norme, al fine di realizzare un prodotto sicuro per il paziente e per l operatore; i tecnici ospedalieri possono così disporre di uno strumento utile e completo per la gestione e la verifica dell impianto, ma anche semplice da utilizzare da parte di personale non addestrato. I collegamenti del circuito d ingresso e il cablaggio sono realizzati con cavi unipolari con guaina, con tensione nominale d isolamento 0.6/1kV, in modo da realizzare il doppio isolamento*. CARATTERISTICHE DELLA GUAINA Secondo la Norma CEI 62-5 (2ª edizione), questi quadri sono classificati come apparecchi di: - Classe II in involucro metallico, in base alla protezione dai contatti indiretti (articolo 5.1); - tipo B, in base al tipo di protezione contro i pericoli elettrici (articolo 5.2); - comuni, con involucro non protetto (IP30), in base al grado di protezione contro la penetrazione di acqua (articolo 5.3); - non adatti all uso in presenza di miscela anestetica infiammabile, in base al grado di sicurezza di impiego in presenza di miscela infiammabile con aria o ossigeno o protossido d azoto ( articolo 5.5); - per funzionamento continuo, in base alle condizioni di impiego (articolo 5.6). * I cavi con guaina non metallica sono idonei all impiego con componenti di Classe II, poiché la guaina realizza condizioni di protezione equivalenti al doppio isolamento (CEI 64-8 Parte 4). nodo equipotenziale controllo isolamento circuito a 24V a.c./d.c. controllo isolamento circuito a 230V a.c. interruttori magnetotermici divisionali dei circuiti vitali interruttore magnetotermico generale per trasformatore d isolamento dei circuiti vitali 230V a.c. morsettiere per collegamento dei pannelli di controllo e allarme dei sorvegliatori 230V e 24V morsetti per alimentazione di lampada scialitica 24V trasformatore di sicurezza 230/24V per lampada scialitica trasformatore d isolamento 230/230V morsetti per alimentazione 230V a.c. del trasformatore di isolamento, per circuiti vitali 328 QUADRI AD USO MEDICO

4 Prestazioni e caratteristiche funzionali per l impiego in ambito medico La gamma dei quadri per locali ad uso medico BTicino comprende cinque tipologie differenti, suddivise in due famiglie: - QSO3N, QSO5N, QSO7N, completi di trasformatore d isolamento, rispettivamente da 3 kva, 5 kva e 7,5 kva, per l alimentazione di circuiti vitali; l equipaggiamento comprende due dispositivi distinti per il controllo d isolamento dei circuiti vitali, alimentati dal trasformatore di isolamento, e del circuito per lampada scialitica, il cui sistema di alimentazione potrà venire installato a cura del cliente, utilizzando le protezioni predisposte. - QSO5TSN, QSO7TSN, completi di trasformatore d isolamento, rispettivamente da 5 kva e 7,5 kva, e di due dispositivi per il controllo di isolamento dei circuiti vitali e della lampada scialitica; per l alimentazione della stessa lampada scialitica in questi quadri è già predisposto un trasformatore di sicurezza 230/24 V da 1000VA. I quadri sono costruiti in modo da garantire la completa segregazione tra il cablaggio del quadro, realizzato a cura di BTicino, e i collegamenti con le linee in uscita, realizzate a cura del cliente al momento dell installazione: viene così garantita una maggiore sicurezza e un adeguato isolamento tra circuito d ingresso e secondario del trasformatore d isolamento. CLASSE II I nuovi quadri BTicino per locali ad uso medico sono dichiarati apparecchi elettromedicali di classe II con involucro metallico ai sensi dell articolo 14.2 della Norma CEI EN (CEI 62-5). In questo modo la Norma CEI 64-8 assicura la protezione dai contatti indiretti per i quadri senza ricorrere all interruzione automatica dell alimentazione. SELETTIVITÀ Nelle Caratteristiche tecniche di ogni tipo di quadro è indicato il valore massimo di corrente nominale degli interruttori derivati, tale da garantire la selettività totale tra la partenza e l interruttore generale, assicurando la continuità dell alimentazione dei circuiti non affetti da guasto. PORTELLO Dato che il quadro viene a volte installato in locali dove il personale sanitario, operando in condizioni di emergenza, potrebbe rischiare di urtarlo, su ogni quadro è montato un portello avente la specifica funzione di proteggere da urti accidentali l apparecchiatura e gli strumenti installati. FLESSIBILITÀ Il quadro viene fornito con una configurazione base di partenze, variabile da modello a modello. Da ogni versione base è possibile derivare quadri personalizzati con interruttori aggiuntivi e con correnti nominali differenti. MAS800 QUADRI AD USO MEDICO CARATTERISTICHE GENERALI 329 CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 08/09

5 Quadri per locali ad uso medico per alimentazione delle linee di utenza vitale a 230V a.c. Articolo QS03N EQUIPAGGIAMENTO DEI QUADRI Descrizione trasformatore d isolamento 3kVA, 230/230V, 50Hz 1 interruttore generale MA125 da 2 interruttori bipolari BTDIN 45 da 2 interruttori bipolari BTDIN 45 da 10A 1 interruttore bipolare BTDIN 45 da 6A. sorvegliatore d isolamento per circuito separato a 230V a.c. sorvegliatore d isolamento per circuito a 24V a.c. pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 230V, completo di scatola da incasso pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 24V, completo di scatola da incasso. QS05N QS07N Caratteristiche tecniche specifiche Tensione di alimentazione: 230V a.c. Frequenza: 50Hz Potenza assorbita: 3000VA trasformatore d isolamento 5kVA, 230/230V, 50Hz 1 interruttore generale MA125 da 25A 4 interruttori bipolari BTDIN 45 da 1 interruttore bipolare BTDIN 45 da 6A sorvegliatore d isolamento per circuito separato a 230V a.c. sorvegliatore d isolamento per circuito a 24V a.c. pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 230V, completo di scatola da incasso pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 24V, completo di scatola da incasso. Caratteristiche tecniche specifiche Tensione di alimentazione: 230V a.c. Frequenza: 50Hz Potenza assorbita: 5000VA trasformatore d isolamento 7,5kVA, 230/230V, 50Hz 1 interruttore generale MA125 da 40A 4 interruttori bipolari BTDIN 45 da 2 interruttori bipolari BTDIN 45 da 25A 1 interruttore bipolare BTDIN 45 da 6A sorvegliatore d isolamento per circuito separato a 230V a.c. sorvegliatore d isolamento per circuito a 24V a.c. pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 230V, completo di scatola da incasso pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 24V, completo di scatola da incasso. Caratteristiche tecniche specifiche Tensione di alimentazione: 230V a.c. Frequenza: 50Hz Potenza assorbita: 7500VA 330 QUADRI AD USO MEDICO

6 Articolo QS05TSN EQUIPAGGIAMENTO DEI QUADRI Descrizione Quadro idoneo a fornire alimentazione per linee di utenza vitale a 230V e a controllarne l isolamento, per una potenza assorbita complessiva di 5kVA, il quadro è inoltre predisposto per fornire alimentazione e controllare l isolamento di un circuito a 24V, per una potenza complessiva di 1000VA: utilizzabile per uno o più apparecchi di illuminazione scialitica. trasformatore d isolamento 5kVA, 230/230V, 50Hz trasformatore di sicurezza 1000VA: 230/24V, 50Hz 1 interruttore generale MA125 da 25A 4 interruttori bipolari BTDIN 45 da 1 interruttore bipolare BTDIN 45 da 6A, installato come protezione e sezionamento del trasformatore di sicurezza sorvegliatore d isolamento per circuito separato a 230V a.c. sorvegliatore d isolamento per circuito a 24V a.c. pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 230V, completo di scatola da incasso pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 24V, completo di scatola da incasso. QS07TSN Caratteristiche tecniche specifiche Tensione di alimentazione: 230V a.c Frequenza: 50Hz Potenza assorbita: 5000VA Quadro idoneo a fornire alimentazione per linee di utenza vitale a 230V e a controllarne l isolamento, per una potenza assorbita complessiva di 7,5kVA, il quadro è inoltre predisposto per fornire alimentazione e controllare l isolamento di un circuito a 24V, per una potenza complessiva di 1000VA: utilizzabile per uno o più apparecchi di illuminazione scialitica. trasformatore d isolamento 7,5kVA, 230/230V, 50Hz trasformatore di sicurezza 1000VA: 230/24V, 50Hz 1 interruttore generale MA125 da 40A 4 interruttori bipolari BTDIN 45 da 2 interruttori bipolari BTDIN 45 da 25A 1 interruttore bipolare BTDIN 45 da 6A sorvegliatore d isolamento per circuito separato a 230V a.c. sorvegliatore d isolamento per circuito a 24V a.c. pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 230V, completo di scatola da incasso pannello di controllo e allarme sorvegliatore a 24V, completo di scatola da incasso. Caratteristiche tecniche specifiche Tensione di alimentazione: 230V a.c. Frequenza: 50Hz Potenza assorbita: 7500VA MAS800 QUADRI AD USO MEDICO NOTA: per informazioni tecniche dettagliate vedere la pagina 322 CATALOGO CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 08/09 331

7 Informazioni tecniche Quadri per locali ad uso medico CARATTERISTICHE TECNICHE COMUNI A TUTTI I TIPI DI QUADRO Tensione di alimentazione: 230V a.c. Frequenza: 50Hz Potenza assorbita: 3kVA (QS03), 5kVA (QS05...), 7,5 (QS07...) Grado di protezione: IP30 Dimensioni: 700x1400x283mm (lxhxp) Classificazione (secondo CEI a edizione Cap. 5): apparecchio di Classe II; apparecchio di tipo B; apparecchio non adatto al funzionamento in presenza di miscele anestetiche infiammabili; apparecchio per funzionamento continuo. TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO E DI SICUREZZA Dati tecnici Trasformatori di isolamento Trasformatore di sicurezza Potenza nominale 3kVA 5kVA 7,5kVA 1kVA* Rapporto di trasformazione primario/secondario 230/ / / /24 Tensione nominale primaria Tensione nominale secondaria Frequenza nominale 50-60Hz 50-60Hz 50-60Hz 50-60Hz Tensione di corto circuito 3% 3% 3% Perdite nel rame (+/ 10%) 60W 100W 130W 40W Perdite nel ferro (+/ 10%) 36W 45W 50W 23W Corrente magnetizzante 3% 3% 3% Massima corrente d inserzione (EN 61558) 12 In 12 In 12 In 12 In Corrente di sovraccarico (1 ora) 23A 36A 49A 8,7A Corrente di dispersione primario-terra 0,5mA 0,5mA 0,5mA 0,5mA Corrente di dispersione secondario-terra 0,5mA 0,5mA 0,5mA 0,5mA * Trasformatore di sicurezza per lampada scialitica. SORVEGLIATORI DI ISOLAMENTO Segnalazioni sugli strumenti sorvegliatori MDI96 e MDI96S Strumento alimentato: LED verde ON Intervento allarme: LED rosso ALARM + commutazione contatto Interruzione collegamento: LED rosso ALARM + LED rosso FAIL + commutazione contatto Caratteristiche elettriche del pannello ripetitore QSD Segnalazioni sul pannello ripetitore QSD Strumento alimentato: LED verde Rete ON Intervento allarme o interruzione collegamento: LED giallo Guasto + avvisatore acustico Allarme sovraccarico trasformatore 230/230V : LED rosso Sovraccarico Pulsante tacitazione : disattiva il solo segnalatore acustico Alimentazione da pannello ripetitore MDI 96 o MDI 96S Dati tecnici Sorvegliatore MDI 96 (230V) Sorvegliatore MDI 96S (24V) Tensione di alimentazione 230V a.c. 230V a.c. Variazione della tensione di alimentazione V V Frequenza nominale 50 Hz 50Hz Frequenza di funzionamento 47 63Hz 47 63Hz Tensione linea misurata 230V c.a. 24V c.a. Frequenza ammissibile 47 63Hz 47 63Hz Tensione di misura 12V d.c. 12V d.c. Corrente di misura - 0,2mA - 0,2mA Precisione intervento ± 10% ± 10% Soglia di intervento regolabile con commutatore regolabile con commutatore rotativo a 6 posizioni rotativo a 6 posizioni Soglie di intervento impostabili 50 / 70 / 100 / 150 / 300 / 500kO 5 / 10 / 20 / 50 / 100 / 300kO Portata contatto di segnalazione 110V c.c./c.a. 50mA 110V c.c./c.a. 50mA N massimo di pannelli ripetitori QSD supportabili QUADRI AD USO MEDICO

8 SORVEGLIATORI D ISOLAMENTO A 230V E A 24V I sorvegliatori di isolamento installati nei quadri BTicino per locali adibiti ad uso medico sono stati progettati e costruiti per rispettare le indicazioni contenute nelle seguenti Norme: - Norma CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in corrente alternata e a 1500V in corrente continua - Norma CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in corrente alternata e a 1500V in corrente continua - Parte 7: Ambienti particolari, Sez. 710: Locali ad uso medico - Norma CEI EN Sicurezza elettrica nei sistemi di distribuzione a bassa tensione fino a 1 kv AC e 1,5 kv DC - Apparecchi per prove, misura o controllo dei sistemi di protezione; Parte 8: Apparecchi per il controllo dell isolamento nei sistemi IT. I sorvegliatori d isolamento misurano con continuità la resistenza d isolamento dell impianto, avvisando quando essa dovesse scendere sotto la soglia impostata: la segnalazione è doppia, una ottica ed una acustica, quest ultima tacitabile per evitare disturbo a chi, per motivi di emergenza, debba continuare ad operare anche in presenza di guasti. Vengono impiegati due modelli di sorvegliatori, distinti per i circuiti a 230V e per quelli a 24V; entrambi presentano una caratteristica essenziale per la sicurezza del paziente e degli operatori sanitari: mediante un doppio collegamento tra circuito di misura ed impianto elettrico si evita che in Sorvegliatore d isolamento per circuiti a 230V caso di interruzione accidentale del collegamento lo strumento rilevi una impedenza infinita, interpretando un guasto come una condizione di maggior sicurezza. Il doppio collegamento assicura infatti che, venendo a mancare una qualunque delle due connessioni tra strumento ed impianto, si attivino le segnalazioni ottiche e acustiche di guasto. Il sorvegliatore per circuiti a 230V ha la soglia di resistenza minima impostabile a 50 ko. Per quanto riguarda il sorvegliatore a 24V la soglia minima è regolabile in modo da garantire un identico livello di sicurezza, pur tenendo conto delle minori esigenze di isolamento. Inoltre il dispositivo di allarme presenta una separazione, tra circuito di alimentazione e circuito di misura, avente caratteristiche non inferiori a quelle prescritte per i trasformatori di sicurezza. Il collegamento dei sorvegliatori d isolamento nel circuito del quadro è realizzato in modo che non è possibile alimentare il trasformatore di isolamento senza contemporaneamente mettere in funzione il sorvegliatore. I sorvegiatori rispettano tutte le caratteristiche che la Norma CEI 64-8/7 impone in più rispetto alla Norma di prodotto CEI EN , ossia: - impedenza interna superiore a 100 ko; - tensione del circuito di misura inferiore a 25V; - corrente di prova in condizione di guasto non superiore a 1 ma c.c. Sorvegliatore d isolamento per circuiti a 24V PANNELLI DI CONTROLLO A DISTANZA DEI SORVEGLIATORI D ISOLAMENTO Per fornire la segnalazione ottica ed acustica di guasto nei locali alimentati dal quadro vengono installati i pannelli ripetitori QSD, collegati ai dispositivi di controllo d isolamento tramite apposite morsettiere predisposte nel quadro. È bene ricordare che il pannello ripetitore è obbligatorio anche nel caso il quadro sia installato direttamente nella sala operatoria: infatti in presenza di anomalie solo il pannello QSD fornisce un doppio segnale di allarme (ottico ed acustico), mentre il dispositivo di controllo d isolamento, installato nel quadro, riporta solo un allarme di tipo luminoso. Il pannello QSD segnala inoltre, tramite l apposito LED rosso, l allarme per sovraccarico, rilevato dalla sonda termometrica inserita negli avvolgimenti del trasformatore di isolamento. Ad ogni sorvegliatore è possibile associare fino a 5 pannelli ripetitori: infatti un quadro può essere destinato ad alimentare più sale operatorie, per ognuna delle quali è normalmente richiesto un pannello A corredo del quadro sono forniti due pannelli ripetitori, completi di scatola da incasso (art. 503E). Pannello di controllo a distanza del sorvegliatore d isolamento MAS800 QUADRI AD USO MEDICO INFORMAZIONI TECNICHE CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 08/09 333

9 Informazioni tecniche Quadri per locali ad uso medico COLLEGAMENTO DEI SORVEGLIATORI DI ISOLAMENTO Per il collegamento dei sorvegliatori di isolamento (MDI96 e MDI96S) ai rispettivi ai pannelli ripetitori (QSD), nel quadro è predisposta una morsettiera, alla quale dovranno far capo i cavi, disposti secondo le indicazioni degli schemi sottoriportati e forniti a corredo del quadro. Schema di collegamento del sorvegliatore MDI 96 al pannello ripetitore QSD, per controllo dell isolamento dei circuiti a 230V MDI96 vista frontale QSD vista posteriore QSD vista frontale V 230V Schema di collegamento dei sorvegliatori MDI 96S al pannello ripetitore QSD, per controllo dell isolamento dei circuiti a 24V MDI96S vista frontale QSD vista posteriore QSD vista frontale V 230V 230V 24V NOTA: Nei quadri tipo QSO3N - QSO5N - QSO7N, il sorvegliatore MDI96S è predisposto per il collegamento ad un circuito a 24V, nel quale il trasformatore di sicurezza potrà venire installato a cura del cliente. 334 QUADRI AD USO MEDICO

10 Schemi elettrici quadri per locali ad uso medico QS03N Il cliente può apportare alla configurazione di base le seguenti variazioni: - aggiungere fino a 5 interruttori BTDIN 45 di taglia max - sostituire tutti gli interruttori con altrettanti BTDIN 45 di taglia massima - sostituire tutti gli interruttori con altrettanti del tipo BTDIN 60, curva D, taglia massima. Solo sostituendo gli interruttori installati con altrettanti interruttori BTDIN 45 o BTDIN 60 di taglia massima 6A è garantita la selettività tra generale e derivati. 6A 10A 10A 230/230V 3kVA 230V~ 24V~ 6 6 Max n 5 interruttori BTDIN 45 In QS05N Il cliente può apportare alla configurazione di base le seguenti variazioni: - aggiungere fino a 5 interruttori BTDIN 45 di taglia max - sostituire anche l interruttore BTDIN 45 di taglia 6A con uno del medesimo tipo, taglia massima - sostituire tutti gli interruttori con altrettanti del tipo BTDIN 45 curva C o BTDIN 60, curva D, taglia massima. NOTA: La configurazione del quadro garantisce la selettività tra interruttore generale e derivati. 6A 230/230V 5kVA 230V~ 25A 24V~ 6 6 Max n 5 interruttori BTDIN 45 In QS07N Il cliente può apportare alla configurazione di base le seguenti variazioni: - aggiungere fino a 3 interruttori BTDIN 45 di taglia max 25A - sostituire anche l interruttore BTDIN 45 di taglia 6A con uno del medesimo tipo, taglia massima 25A - sostituire tutti gli interruttori con altrettanti del tipo BTDIN 45 curva C o BTDIN 60, curva D, taglia massima 25A 230/230V 7,5kVA 230V~ 40A MAS800 QUADRI AD USO MEDICO 6A 25A 25A 24V~ 6 6 Max n 3 interruttori BTDIN 45 In 25A INFORMAZIONI TECNICHE CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 08/09 335

11 Schemi elettrici quadri per locali ad uso medico QS05TSN Il cliente può apportare alla configurazione di base le seguenti variazioni: - aggiungere fino a 4 interruttori BTDIN 45 di taglia max - sostituire tutti gli interruttori (escluso l interruttore BTDIN 45 da 6 A, con altrettanti del tipo BTDIN 45 curva C o BTDIN 60, curva D, taglia massima. Nel quadro non è assolutamente possibile sostituire l interruttore BTDIN 45 da 6A, in quanto esso è dedicato alla protezione e al sezionamento del trasformatore di sicurezza 230/24V. NOTA: La configurazione del quadro garantisce la selettività tra interruttore generale e derivati. 230V~ 25A 230/230V 5kVA 6A V~ Max n 5 interruttori BTDIN 45 In 336 QUADRI AD USO MEDICO

12 QS07TSN Il cliente può apportare alla configurazione di base le seguenti variazioni: - aggiungere fino a 3 interruttori BTDIN 45 di taglia max 25A - sostituire tutti gli interruttori (escluso l interruttore BTDIN 45 da 6 A) con altrettanti del tipo BTDIN 45 curva C o BTDIN 60, curva D, taglia massima 25A Nel quadro non è assolutamente possibile sostituire l interruttore BTDIN 45 da 6A, in quanto esso è dedicato alla protezione e al sezionamento del trasformatore di sicurezza 230/24V. 230V~ 40A 230/230V 7,5kVA 6A 25A 25A V~ Max n 3 interruttori BTDIN 45 In 25A MAS800 QUADRI AD USO MEDICO INFORMAZIONI TECNICHE CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 08/09 337

QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO

QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 222 INDICE DI SEZIONE 2 Caratteristiche generali 4 Catalogo 223 CATALOGO GENERALE DISTRIBUZIONE 04/05 Quadri per locali ad uso medico Questi quadri consentono di alimentare l impianto elettrico dei locali

Dettagli

Quadri per locali ad uso medico. Quadri collegati

Quadri per locali ad uso medico. Quadri collegati per locali ad uso medico R per locali ad uso medico Caratteristiche generali Caratteristiche costruttive Questi quadri consentono di alimentare l impianto elettrico dei locali adibiti ad uso medico in

Dettagli

NORMA 64-8/7 INTRODUZIONE

NORMA 64-8/7 INTRODUZIONE 1 INTRODUZIONE Agli impianti elettrici nei locali ad uso medico non è più applicabile la norma CEI 64-4 ma bensì la sezione 710 della norma CEI 64-8/7:2003-05. La nuova norma è una evoluzione della precedente

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER I TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO PER L ALIMENTAZIONE DEI LOCALI AD USO MEDICO.

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER I TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO PER L ALIMENTAZIONE DEI LOCALI AD USO MEDICO. IL NUOVO QUADRO NORMATIVO PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER I TRASFORMATORI DI ISOLAMENTO PER L ALIMENTAZIONE DEI LOCALI AD USO MEDICO. La nuova norma si applica ai trasformatori di isolamento fissi, monofase

Dettagli

2CSC004001B0905. Quadri e apparecchi per circuiti con separazione elettrica

2CSC004001B0905. Quadri e apparecchi per circuiti con separazione elettrica 2CSC004001B0905 Quadri e apparecchi per circuiti con separazione elettrica La protezione per separazione elettrica La protezione per separazione elettrica è una modalità prevista dalla Norma CEI 64-8 (impianti

Dettagli

Necessità di progetto: SI, secondo guida CEI 0-2, se classificato come ambiente ad uso medico o se di superficie superiore a 400 m 2

Necessità di progetto: SI, secondo guida CEI 0-2, se classificato come ambiente ad uso medico o se di superficie superiore a 400 m 2 Norme di riferimento: Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua Norma CEI 64-8 /7 Sezione 710 Ambienti

Dettagli

Quadri a neutro isolato

Quadri a neutro isolato Sistemi di installazione Quadri a neutro isolato Generalità 158 Controllore permanente di isolamento 159 Trasformatore di isolamento 160 Quadretto di segnalazione SD220 e SD024 161 Esecuzioni tipiche 162

Dettagli

Tutte le linee elettriche, realizzate con cavi unipolari, verranno posate all interno di apposite tubazioni in PVC incassate nella muratura.

Tutte le linee elettriche, realizzate con cavi unipolari, verranno posate all interno di apposite tubazioni in PVC incassate nella muratura. PREMESSA La presente relazione tecnica è relativa alla realizzazione degli impianti elettrici a servizio di una sala polifunzionale denominata ex lavatoio e di un locale destinato ad attività socio-ricreative,

Dettagli

Apparecchi. Protezione - CARATTERISTICHE TECNICHE. Portafusibili. Conformità normativa Direttiva BT

Apparecchi. Protezione - CARATTERISTICHE TECNICHE. Portafusibili. Conformità normativa Direttiva BT Apparecchi Protezione - CARATTERISTICHE TECNICHE Portafusibili Sostituzione del fusibile Scudo Campo di applicazione Protezione delle prese di alimentazione di tutti i tipi di elettrodomestici ed in particolare

Dettagli

INSTALLAZIONE CIVILE Protezione

INSTALLAZIONE CIVILE Protezione Protezione Limitatore di sovratensione (SPD) Campo di applicazione L apparecchio fornisce la protezione delle prese di alimentazione di tutti i tipi di elettrodomestici ed in particolare di quelli contenenti

Dettagli

Terasaki Italia Srl via Campania, Segrate (MI) Tel Fax

Terasaki Italia Srl via Campania, Segrate (MI) Tel Fax Sovracorrenti Generalità E trattato l impiego degli interruttori magnetotermici modulari (MCBs: Miniature Circuit Breakers) nell edilizia residenziale, intendendo per edifici residenziali quelli che contengono

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. L impianto è stato dimensionato trifase con un quadro di controllo e comando installato in prossimità della stessa Piazza.

RELAZIONE TECNICA. L impianto è stato dimensionato trifase con un quadro di controllo e comando installato in prossimità della stessa Piazza. RELAZIONE TECNICA GENERALITA Il presente elaborato riguarda l intervento di realizzazione di un impianto di pubblica illuminazione relativo alla Piazza da realizzare a Torre Grande nell ambito del recupero

Dettagli

Luoghi conduttori ristretti

Luoghi conduttori ristretti Pubblicato il: 09/07/2004 Aggiornato al: 09/07/2004 di Gianluigi Saveri Un luogo conduttore ristretto si presenta delimitato da superfici metalliche o comunque conduttrici in buon collegamento elettrico

Dettagli

Quadri e apparecchi per circuiti con separazione elettrica 2CSC004001B0906

Quadri e apparecchi per circuiti con separazione elettrica 2CSC004001B0906 Quadri e apparecchi per circuiti con separazione elettrica 2CSC004001B0906 La protezione per separazione elettrica La protezione per separazione elettrica è una modalità prevista dalla Norma CEI 64-8 (impianti

Dettagli

Modulo 2. Locali uso medico

Modulo 2. Locali uso medico Modulo 2 Locali uso medico Locali uso medico Norma CEI 64-8/7 V2 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in c.a. e 1500 V in c.c. Parte 7: Ambienti ed applicazioni particolari

Dettagli

Sovracorrenti negli edifici

Sovracorrenti negli edifici Sovracorrenti negli edifici Generalità E trattato l impiego degli interruttori magnetotermici modulari (MCBs: Miniature Circuit Breakers) nell edilizia residenziale, intendendo per edifici residenziali

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M333 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M333 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2011 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M333 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: ELETTROTECNICA

Dettagli

COMMUTAZIONE AUTOMATICA E la funzione che governa la commutazione tra due linee in un tempo regolabile fra 0,5 e 120 secondi.

COMMUTAZIONE AUTOMATICA E la funzione che governa la commutazione tra due linee in un tempo regolabile fra 0,5 e 120 secondi. Pag. 1/5 1. DESCRIZIONE Il commutatore automatico di rete ATK viene utilizzato per la commutazione automatica del carico da una linea principale (MAIN LINE) ad una di sicurezza o di riserva (SECONDARY

Dettagli

Tipi di sistemi di distribuzione Nelle definizioni che seguono i codici usati hanno i seguenti significati.

Tipi di sistemi di distribuzione Nelle definizioni che seguono i codici usati hanno i seguenti significati. Protezione Fasi-Neutro Generalità In un circuito, l interruttore automatico magnetotermico deve essere capace di stabilire, portare ed interrompere sia le correnti in condizioni normali, che le correnti

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO Esame di Stato per l abilitazione all esercizio della professione di Ingegnere Ingegneria Gestionale Vecchio Ordinamento

POLITECNICO DI TORINO Esame di Stato per l abilitazione all esercizio della professione di Ingegnere Ingegneria Gestionale Vecchio Ordinamento POLITECNICO DI TORINO Esame di Stato per l abilitazione all esercizio della professione di Ingegnere Ingegneria Gestionale Vecchio Ordinamento I Sessione 2010 Tema n. 2 In uno stabilimento industriale

Dettagli

LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD)

LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD) LIMITATORI DI SOVRATENSIONE (SPD) SCARICATORE DI CORRENTE DA FULMINE classe I (B) SCARICATORE con circuito composto da spinterometro autoestinguente non soffiante, per la protezione da sovratensione di

Dettagli

Interruttore differenziale

Interruttore differenziale Interruttore differenziale Dispositivo meccanico destinato a connettere e a disconnettere un circuito all alimentazione, m ediante operazione manuale, e ad aprire il circuito auto m atica m ente quando

Dettagli

Competenze di ambito Prerequisiti Abilità / Capacità Conoscenze Livelli di competenza

Competenze di ambito Prerequisiti Abilità / Capacità Conoscenze Livelli di competenza Docente: LASEN SERGIO Classe: 4AP Materia: Tecnologie e Tecniche di Installazione e di Manutenzione di Apparati e Impianti Civili e Industriali MODULO 1 UTILIZZAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Saper effettuare

Dettagli

Interruttori differenziali puri: Blocchi differenziali: Interruttori differenziali magnetotermici:

Interruttori differenziali puri: Blocchi differenziali: Interruttori differenziali magnetotermici: Gli interruttori differenziali assicurano la protezione delle persone e degli impianti dalle correnti di guasto a terra, dividendosi in tre categorie. - Interruttori differenziali puri: sono sensibili

Dettagli

L impianto in esame sarà alimentato mediante n. 1 fornitura di energia elettrica in bassa tensione 230 V.

L impianto in esame sarà alimentato mediante n. 1 fornitura di energia elettrica in bassa tensione 230 V. PREMESSA La presente relazione tecnica è relativa alla realizzazione dell impianto di pubblica illuminazione a servizio del PARCO DI MADONNA DEL COLLE di Stroncone (TR). DESCRIZIONE DELL IMPIANTO L impianto

Dettagli

Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua.

Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua. Scheda Sistema di alimentazione TT, TN (vietato TN-C). Nota: il sistema TT generalmente prevale rispetto al sistema TN, inoltre, da un punto di vista prettamente normativo sarebbe possibile realizzare,

Dettagli

Relè differenziali. I dettagli che fanno la differenza Un unica e completa gamma per la protezione differenziale

Relè differenziali. I dettagli che fanno la differenza Un unica e completa gamma per la protezione differenziale Relè differenziali. I dettagli che fanno la differenza Un unica e completa gamma per la protezione differenziale La connessione avviene tramite comode morsettiere estraibili per l alimentazione e per i

Dettagli

Armadi per distribuzione serie PC

Armadi per distribuzione serie PC Catalogo tecnico 602603/003 it Luglio 98 Armadi per distribuzione serie PC Armadi per distribuzione Serie PC Indice Caratteristiche generali e applicazioni 2 Riferimenti normativi 4 Guida alle configurazioni

Dettagli

Illuminazione di Emergenza. Panoramica generale

Illuminazione di Emergenza. Panoramica generale Illuminazione di Emergenza Panoramica generale Impianti di Illuminazione Sicurezza Tipologie di impianti Autoalimentati Energia Centralizzata Ogni sorgente luminosa è alimentata da una propria batteria

Dettagli

Fupact 2012-2013. Catalogo. Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A

Fupact 2012-2013. Catalogo. Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A Fupact Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A Catalogo 2012-2013 TM Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Un nuovo approccio alla protezione elettrica Fupact INF da 32

Dettagli

Progetto impianto illuminazione a led RELAZIONE TECNICA

Progetto impianto illuminazione a led RELAZIONE TECNICA Teatini Per.Ind.Elisa - Via Lazio 21 06060 Castiglione del Lago (PG) Cell 3402875281 281 tel 0759680066 email elisateatini@alice.it Progetto impianto illuminazione a led RELAZIONE TECNICA ubicazione :

Dettagli

Interruttori differenziali per uso mobile

Interruttori differenziali per uso mobile Interruttori differenziali per uso mobile di Gianluigi Saveri Pubblicato il: 31/07/2006 Aggiornato al: 31/07/2006 La Norma CEI 23-78 si occupa dei dispositivi differenziali mobili che vengono interposti

Dettagli

cavo quadripolare a quattro anime (tre conduttori di fase + conduttore di protezione)

cavo quadripolare a quattro anime (tre conduttori di fase + conduttore di protezione) Conduttori Le linee di distribuzione interne all'appartamento sono realizzate con cavi che alimentano le prese e i circuiti per l'illuminazione. conduttore costituito da più fili materiale isolante intorno

Dettagli

IE Locali ad uso medico (Gruppo 0 e 1) - Novembre 2016

IE Locali ad uso medico (Gruppo 0 e 1) - Novembre 2016 IE 114 - Locali ad uso medico (Gruppo 0 e 1) - Novembre 2016 Riferimenti normativi: - CEI 64-8/7-710 - Ambienti ed applicazioni particolari" e nello specifico alla Sezione 710 "Locali ad uso medico". -

Dettagli

Impianti fotovoltaici (Norme di Installazione)

Impianti fotovoltaici (Norme di Installazione) Norme di installazione (le indicazioni proposte riguardano gli impianti fotovoltaici connessi in rete, ma molte di queste possono essere estese anche agli impianti autonomi) Protezione contro i contatti

Dettagli

Informazione Tecnica. 6. Relè differenziali di terra

Informazione Tecnica. 6. Relè differenziali di terra Informazione Tecnica 6. Relè differenziali di terra Contenuti 6.1 Relè ELR-3C 6.1.1 Generalità 6.1.2 Schema di inserzione 6.1.3 Legenda 6.1.4 Dimensioni di ingombro 6.2 Relè ELRC-1 6.2.1 Generalità 6.2.2

Dettagli

ERRATA CORRIGE NORMA CEI (fasc )

ERRATA CORRIGE NORMA CEI (fasc ) ERRATA CORRIGE NORMA CEI 64-8 2012-07 (fasc. 99998) Il presente fascicolo contiene modifiche ad alcuni articoli della Norma CEI 64-8:2012 per i quali sono state riscontrate imprecisioni o errori che ne

Dettagli

Impianti di diffusione sonora per l emergenza (Norme di installazione)

Impianti di diffusione sonora per l emergenza (Norme di installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti: o Isolamento delle parti attive; o Involucri o barriere con grado di protezione minimo IP2X o IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori

Dettagli

Interruttori magnetotermici Serie S 290 caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici Serie S 290 caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici Serie S 90 caratteristiche tecniche S 90 Norme di riferimento CEI EN 60898, CEI EN 60947- Corrente nominale In [A] 80 In 100 Poli P. 4P Tensione nominale Ue P, 4P [V] 30-400

Dettagli

Leggete attentamente le nuove prescrizioni

Leggete attentamente le nuove prescrizioni Leggete attentamente le nuove prescrizioni La Sezione 710 Locali ad uso medico della norma CEI 64-8/7 ha sostituito la norma CEI 64-4 terza edizione. Ora il CEI ha preparato anche una guida, che qui rileggiamo

Dettagli

Sonde di temperatura ambiente

Sonde di temperatura ambiente 1 749 1749P01 QAA20..1 Symaro Sonde di temperatura ambiente QAA20..1.. Sonde attive per la misura della temperatura ambiente Tensione di alimentazione 24 V AC o 13.5 35 V DC Segnale d uscita 0...10 V DC

Dettagli

Serie MEGA. Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4

Serie MEGA. Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4 Serie MEGA Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4 Serie MEGA QUADRI DELLA SERIE MEGA NORME DI RIFERIMENTO Norma Europea EN 60439-1 CEI 17-13/1 conforme alla IEC

Dettagli

S 200 L, S 200, S 200 M

S 200 L, S 200, S 200 M Gli interruttori magnetotermici proteggono le installazioni da sovraccarichi e corto circuiti, assicurando affidabilità e sicurezza nelle operazioni. La nuova serie S 00 System pro M compact soddisfa le

Dettagli

Interruttori magnetotermici Serie S 280 caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici Serie S 280 caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici Serie S 80 caratteristiche tecniche S 80 CSC400474F001 S 80 80-100 A Dati generali Norme di riferimento CEI EN 60898-1, CEI EN 60947- Poli 1P, P, 3P, 4P Caratteristiche di intervento

Dettagli

Alimentatore ca/ca 380/220 V 700 VA

Alimentatore ca/ca 380/220 V 700 VA DIREZIONE TECNICA Identificazione n 371231 Esp. 01 Pagina 1 di 8 Viale Spartaco Lavagnini, 58 50129 FIRENZE Il presente documento è di proprietà di Trenitalia. Nessuna parte di questo documento può essere

Dettagli

Impianti elettrici BT: scatole e cassette Tipo di apparecchiatura

Impianti elettrici BT: scatole e cassette Tipo di apparecchiatura Scheda n. 1 Allegato A08 - Impianti elettrici parte BT Impianti elettrici BT: scatole e cassette derivazione 01.01 Verifica corretto fissaggio se esterne 730 Verifica integrità (coperchio-cavo-pressacavo)

Dettagli

90 RCD INTERRUTTORI MODULARI PER PROTEZIONE DIFFERENZIALE

90 RCD INTERRUTTORI MODULARI PER PROTEZIONE DIFFERENZIALE INTERRUTTORI MAGNETOTERMICI DIFFERENZIALI COMPATTI MDC Dati tecnici TIPO MDC 45 MDC 60 MDC 100 MDC 100 MA Norma di riferimento EN 61009-1 EN 61009-1 EN 61009-1 EN 61009-1 Corrente nominale (In) (A) 6-32

Dettagli

Termostato con display per visualizzazione temperatura bollitore Scatola relè scambio a tre contatti. Funzione. Gamma prodotti

Termostato con display per visualizzazione temperatura bollitore Scatola relè scambio a tre contatti. Funzione. Gamma prodotti www.caleffi.com Termostato con display per visualizzazione temperatura bollitore Scatola relè scambio a tre contatti Funzione 28134 cod. 265001 cod. F29525 Il termostato cod. 265001 consente la gestione

Dettagli

INDICE. Parte prima: Introduzione alla sicurezza 17

INDICE. Parte prima: Introduzione alla sicurezza 17 Indice 5 INDICE Parte prima: Introduzione alla sicurezza 17 Capitolo 1 - Generalità 21 1.1 Le basi legislative della sicurezza 21 1.2 Gli enti normatori nazionali e internazionali 23 1.3 La conformità

Dettagli

SOGLIE DI REGOLAZIONE DEL DISPOSITIVO GENERALE (RICHIESTE DAL DISTRIBUTORE) (1) (2)

SOGLIE DI REGOLAZIONE DEL DISPOSITIVO GENERALE (RICHIESTE DAL DISTRIBUTORE) (1) (2) RIFERIMENTO PROGETTO DATI GENERALI DI PROGETTO Impianto Riferimento Progetto Cliente / Utente finale Allacciamento Data creazione Data validità VILLA FLORIDIANA POLO MUSEALE NAPOLETANO Da distributore

Dettagli

Modulo di corrente Tipo: SM/S , EC 282 0

Modulo di corrente Tipo: SM/S , EC 282 0 Utilizzando il modulo di corrente è possibile misurare simultaneamente correnti di carico e correnti residue tramite 3 circuiti di misura isolati e indipendenti. I valori misurati di corrente possono essere

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Sistemazione e restauro dei Giardini del Poio e realizzazione della nuova struttura di collegamento tra il Palazzo

Dettagli

Indice. Interruttori sezionatori E E /2. Interruttori sezionatori rotativi RS /4

Indice. Interruttori sezionatori E E /2. Interruttori sezionatori rotativi RS /4 Altri apparecchi modulari Apparecchi di comando Indice Interruttori sezionatori E 0 - E 70.../ Interruttori sezionatori rotativi RS 70.../ Interruttori, deviatori, commutatori E 0... /6 Pulsanti e gemme

Dettagli

TECNOLOGIA, DISEGNO E PROGETTAZIONE STRUMENTI DI MISURA

TECNOLOGIA, DISEGNO E PROGETTAZIONE STRUMENTI DI MISURA TECNOLOGIA, DISEGNO E PROGETTAZIONE STRUMENTI DI MISURA CLASSIFICAZIONE DEGLI STRUMENTI TIPO DI IMPIEGO Strumenti da quadro Strumenti da laboratorio Strumenti portatili. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO Elettronici

Dettagli

RELÈ DIFFERENZIALI serie RDC

RELÈ DIFFERENZIALI serie RDC 125 serie RDC I Relè differenziali della serie RDC sono stati concepiti per soddisfare qualunque applicazione dove sia richiesta una una protezione di guasto verso terra. La sua ampia regolazione di corrente/tempo

Dettagli

RI-R60 DIPOSITIVO PER IL CONTROLLO PERMANENTE DELL ISOLAMENTO PER RETI ISOLATE IT

RI-R60 DIPOSITIVO PER IL CONTROLLO PERMANENTE DELL ISOLAMENTO PER RETI ISOLATE IT MANUALE ISTRUZIONI IM826-I v0.2 RI-R60 DIPOSITIVO PER IL CONTROLLO PERMANENTE DELL ISOLAMENTO PER RETI ISOLATE IT GENERALITÀ RI-R60 è un dispositivo che permette il controllo dell isolamento verso terra

Dettagli

La sicurezza degli impianti elettrici e dei dispositivi medici nelle strutture sanitarie

La sicurezza degli impianti elettrici e dei dispositivi medici nelle strutture sanitarie Dipartimento Tecnologie di Sicurezza La sicurezza degli impianti elettrici e dei dispositivi medici nelle strutture sanitarie La sicurezza elettrica in ospedale Obb Osservatorio Salute Lavoro Dipartimento

Dettagli

Commutatori motorizzati 3KA71

Commutatori motorizzati 3KA71 Descrizione Impiego I commutatori motorizzati della serie 3KA71, permettono di realizzare con comando a distanza il sezionamento, l interruzione e la commutazione di linee in bassa tensione. I commutatori

Dettagli

PROGETTO RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

PROGETTO RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA PROGETTO RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA Donnas : 15/12/2015 Relazione Tecnica di Progetto Impianto Elettrico Illuminazione Pubblica Progetto di riqualificazione energetica

Dettagli

ELIA TARTAGLIA LA SICUREZZA ELETTRICA IN AMBIENTE FERROVIARIO

ELIA TARTAGLIA LA SICUREZZA ELETTRICA IN AMBIENTE FERROVIARIO ELIA TARTAGLIA LA SICUREZZA ELETTRICA IN AMBIENTE FERROVIARIO 2 INDICE GENERALE Argomento Prefazione 9 PARTE PRIMA 17 CAPITOLO 1 19 LA SICUREZZA ELETTRICA E LA MESSA A TERRA 1.1 Premessa 19 1.2 Misure

Dettagli

N0RME TECNICHE 23/05/2013 SPSAL AUSL Ferrara TdP Dott. Loreano Veronesi

N0RME TECNICHE 23/05/2013 SPSAL AUSL Ferrara TdP Dott. Loreano Veronesi N0RME TECNICHE 23/05/2013 SPSAL AUSL Ferrara TdP Dott. Loreano Veronesi Punti salienti delle Norme CEI 64-8/7 Cantieri di costruzione e di demolizione e Norme CEI 64-17 Guida all'esecuzione degli impianti

Dettagli

P Tester per la resistenza di terra P 3301D.

P Tester per la resistenza di terra P 3301D. Tester per la resistenza di terra P 3301D P 3301 2 tester in 1: CT, PE Corrente di prova programmabile fino a max. 30 AAC Gestito tramite microprocessore Sequenza dei test in automatico Interfaccia per

Dettagli

Apparecchi e impianti di illuminazione

Apparecchi e impianti di illuminazione Apparecchi e impianti di illuminazione Pubblicato il: 04/06/2007 Aggiornato al: 04/06/2007 di Gianluigi Saveri 1. Generalità Nella nuova Norma 64-8 è stata inserita una nuova sezione, la 559, con prescrizioni

Dettagli

NOME AZIENDA Via, Civico Cap, Città IMPIANTO ELETTRICO USO INDUSTRIALE. 21 agosto 2017

NOME AZIENDA Via, Civico Cap, Città IMPIANTO ELETTRICO USO INDUSTRIALE. 21 agosto 2017 o unico sulla sicurezza sul lavoro Committente: Via, Civico Cap, Città Descrizione dell'impianto: IMPIANTO ELETTRICO USO INDUSTRIALE Data: 21 agosto 2017 Realizzato da: o unico sulla sicurezza sul lavoro

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ELETTRICO GENERALITA Nel seguito si descrive il progetto di Progetto di completamento, valorizzazione e fruizione della sede del MAAC (Museo Archeologico e di Arte Contemporanea),

Dettagli

SERIE 180 Segnalatori componibili luminosi e acustici

SERIE 180 Segnalatori componibili luminosi e acustici SERIE 180 Segnalatori componibili luminosi e acustici Un pratico innesto a baionetta semplifica la messa in servizio e la manutenzione, che è effettuata in condizioni di completa sicurezza La morsettiera

Dettagli

Siemens S.p.A. 2012. Controllori dell isolamento

Siemens S.p.A. 2012. Controllori dell isolamento Siemens S.p.. 01 Controllori dell isolamento Per reti isolate in corrente alternata e continua 5TT 47. I dispositivi per il controllo dell isolamento devono essere installati negli impianti industriali

Dettagli

GW : ATTUATORE DIMMER RESISTIVO CAPACITIVO (400W)

GW : ATTUATORE DIMMER RESISTIVO CAPACITIVO (400W) FUNZIONE L attuatore dimmer GW 90 757 serve ad attenuare le lampade ad incandescenza e le lampade alogene (tramite trasformatori elettronici attenuabili a comando in anticipo di fase) con una potenza massima

Dettagli

Prese serie Unika 88 Prese serie Unika con trasformatore SELV 90 Accessori prese serie Unika 91 Prese serie Compact 92 Prese serie Isoblock 93 Prese

Prese serie Unika 88 Prese serie Unika con trasformatore SELV 90 Accessori prese serie Unika 91 Prese serie Compact 92 Prese serie Isoblock 93 Prese Prese serie Unika 88 Prese serie Unika con trasformatore SELV 90 Accessori prese serie Unika 91 Prese serie Compact 92 Prese serie Isoblock 93 Prese serie Isoblock con trasformatore SELV 96 Accessori prese

Dettagli

TECNOLOGIA ELETTRICA Compiti estivi per recupero debiti

TECNOLOGIA ELETTRICA Compiti estivi per recupero debiti 1. COMUNICAZIONE ALLA FAMIGLIA Il presente compito è finalizzato a colmare le lacune che l allievo ha maturato durante l anno formativo, e quindi, al ripasso dei diversi argomenti trattati nella materia

Dettagli

Protezione Fasi-Neutro

Protezione Fasi-Neutro Protezione Fasi-Neutro Generalità In un circuito, l interruttore automatico magnetotermico deve essere capace di stabilire, portare ed interrompere sia le correnti in condizioni normali, che le correnti

Dettagli

Misure di protezione Protezione contro la scossa elettrica

Misure di protezione Protezione contro la scossa elettrica 7.05.4 Misure di protezione 7.05.4 Misure di protezione 7.05.4.1 Protezione contro la scossa elettrica 7.05.4.1.1 Interruzione automatica dell' alimentazione.1 Generalità ( 4.1.1.1) nei circuiti di corrente,

Dettagli

IA 015 Alimentazione e linee dei servizi di sicurezza e di riserva Dicembre 2014

IA 015 Alimentazione e linee dei servizi di sicurezza e di riserva Dicembre 2014 IA 015 Alimentazione e linee dei servizi di sicurezza e di riserva Dicembre 2014 Riferimenti normativi: CEI EN 50171 Sistemi di alimentazione centralizzata CEI EN 50172 Sistemi di illuminazione di sicurezza

Dettagli

INDICE 1 PREMESSA 2 2 DESCRIZIONE GENERALE DEGLI IMPIANTI 3 3 RIFERIMENTI A NORME E LEGGI 4 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI 5

INDICE 1 PREMESSA 2 2 DESCRIZIONE GENERALE DEGLI IMPIANTI 3 3 RIFERIMENTI A NORME E LEGGI 4 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI 5 INDICE 1 PREMESSA 2 2 DESCRIZIONE GENERALE DEGLI IMPIANTI 3 3 RIFERIMENTI A NORME E LEGGI 4 4 CLASSIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI 5 5 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO 6 6 PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE ELETTRICHE

Dettagli

Multifunzione 1 NO Montaggio su barra 35 mm (EN 60715)

Multifunzione 1 NO Montaggio su barra 35 mm (EN 60715) Caratteristiche 14.01 14.71 Gamma di relè temporizzatori luce scale Larghezza un modulo 17.5 mm Scala tempi da 30 s a 20 min Commutazione del carico zero crossing Preavviso di spegnimento (modello 14.01)

Dettagli

Gli interventi impiantistici, come si evince dagli allegati progetti grafici, consistono in quanto segue

Gli interventi impiantistici, come si evince dagli allegati progetti grafici, consistono in quanto segue Pagina 1 di 5 PREMESSA Il presente progetto prevede la realizzazione di un Centro Comunale per la Raccolta Differenziata di Rifiuti Urbani ed Assimilati (cd CCR). La struttura in oggetto sarà ubicata nel

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: 1. Norme tecniche e leggi di riferimento

RELAZIONE TECNICA OGGETTO: 1. Norme tecniche e leggi di riferimento 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: PORTO DI TRAPANI Realizzazione di un approdo turistico denominato Marina di San Francesco - Progetto, redatto ai sensi dell'art. 5 del Decreto 22/01/2008 n. 37, relativo alla

Dettagli

LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI UTILIZZATORI. Prof Ing. Natale Messina DIEES Università di Catania

LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI UTILIZZATORI. Prof Ing. Natale Messina DIEES Università di Catania LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI UTILIZZATORI Prof Ing. Natale Messina DIEES Università di Catania La Guida CEI 64-14, fascicolo 2930 è in vigore, in ambito nazionale, dall 1 febbraio 1997 e riguarda

Dettagli

Videocitofonia 2 FILI

Videocitofonia 2 FILI Videocitofonia 2 FILI Descrizione Alimentatore per sistema 2 FILI in custodia modulare 6 DIN. Alimentazione 110 240 Vac @ 50 60 Hz. Fornisce in uscita due alimentazioni in bassissima tensione di sicurezza

Dettagli

Impianti Elettrici Definizioni

Impianti Elettrici Definizioni FACOLTÁ DI INGEGNERIA UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Impianti Elettrici Definizioni Prof. Roberto Mugavero tel/fax 06-72597320 e-mail mugavero@ing.uniroma2.it LA NORMATIVA VIGENTE NORMA CEI

Dettagli

Titolo: Unità isolamento protezione da fulmine

Titolo: Unità isolamento protezione da fulmine Pag.1di5 La UIP (unità di isolamento e protezione) è un apparecchio da utilizzare nelle applicazioni civili ed industriali in cui occorre ottenere elevata protezione da fenomeni di fulminazione indiretta

Dettagli

Norma CEI di Gianfranco Ceresini

Norma CEI di Gianfranco Ceresini Norma CEI 34-22 Pubblicato il: 20/01/2004 Aggiornato al: 20/01/2004 di Gianfranco Ceresini Gli apparecchi di illuminazione per l emergenza sono pur sempre dispositivi di l illuminazione e devono quindi

Dettagli

Sistemi a bassissima tensione SELV-PELV-FELV (Scheda)

Sistemi a bassissima tensione SELV-PELV-FELV (Scheda) SISTEMI A BASSISSIMA TENSIONE: SELV PELV FELV Sistema di alimentazione: I sistemi elettrici a bassissima tensione che presentano una tensione nominale e una tensione nominale verso terra non superiore

Dettagli

Interruttori magnetotermici differenziali DS201 Caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici differenziali DS201 Caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici differenziali Caratteristiche tecniche CARATTERISTICHE TECNICHE Norme di riferimento Caratteristiche Tipo (forma d onda del guasto a terra) elettriche Poli Corrente nominale

Dettagli

Stalla (Norme di Installazione)

Stalla (Norme di Installazione) Norme di installazione Protezione contro i contatti diretti Isolamento delle parti attive Involucri o barriere con grado di protezione minimo IP2X o IPXXB. Per le superfici orizzontali superiori a portata

Dettagli

LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI ELETTROMEDICALI: NORMATIVA DI RIFERIMENTO E MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PROVE ELETTRICHE PREVISTE

LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI ELETTROMEDICALI: NORMATIVA DI RIFERIMENTO E MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PROVE ELETTRICHE PREVISTE ARMANDO FERRAIOLI Bioingegnere LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI ELETTROMEDICALI: NORMATIVA DI RIFERIMENTO E MODALITA DI ESECUZIONE DELLE PROVE ELETTRICHE PREVISTE (Parte Seconda) Nella prima parte dell articolo,

Dettagli

Illuminazione di Emergenza. Sistemi ad alimentazione centralizzata e gestione dell energia

Illuminazione di Emergenza. Sistemi ad alimentazione centralizzata e gestione dell energia Illuminazione di Emergenza Sistemi ad alimentazione centralizzata e gestione dell energia Impianti di Sicurezza Centralizzati con Soccorritori La scelta Aspetti che influenzano le scelte progettuali Ambiente

Dettagli

Progettazione elettrica, lezione 2. Prof. Mario Angelo Giordano

Progettazione elettrica, lezione 2. Prof. Mario Angelo Giordano Progettazione elettrica, lezione 2 Prof. Mario Angelo Giordano Le sovracorrenti La sovracorrente è una qualsiasi corrente superiore alla portata I z che può circolare nel cavo. Si tratta di correnti dannose

Dettagli

Unità LED. Diagramma di selezione. 95 Catalogo Generale HMI COLORE LED LED bianco LED rosso LED verde LED blu LED arancio

Unità LED. Diagramma di selezione. 95 Catalogo Generale HMI COLORE LED LED bianco LED rosso LED verde LED blu LED arancio Diagramma di selezione COLORE LED 2 3 4 6 8 LED LED LED LED LED TIPOLOGIA DI INDICAZIONE A luce fissa L luce lampeggiante CONNESSIONI TIPO DI AGGANCIO V vite serrafilo S saldare su circuito stampato P

Dettagli

Funzioni ausiliarie d'automazione

Funzioni ausiliarie d'automazione Presentazione Funzioni Questi apparecchi sono destinati a misurare un superamento della soglia di tensione alternata o continua preregolata. Presentano un coperchio trasparente piombabile direttamente

Dettagli

Sonde di temperatura da canale

Sonde di temperatura da canale 1 762 1761P03 1762P01 Flangia di montaggio AQM63.0 QAM21... Symaro Sonde di temperatura da canale Sonde da canale per la misura della temperatura nei canali dell aria Tensione d alimentazione 24 V AC o

Dettagli

Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 1

Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 1 1 Introduzione 2 Trasformatori per campanello Caratteristiche generali Il tipico impiego dei trasformatori per campanello è l alimentazione, per brevi periodi, di dispositivi come campanelli, ronzatori,

Dettagli

Procedure di Verifica

Procedure di Verifica Pagina 1 di 11 Procedure di Verifica Analisi ed esame della Documentazione La disponibilità della Documentazione rientra nei mezzi che il datore di lavoro è tenuto a mettere a disposizione, insieme con

Dettagli

ANALISI PREZZO AGGIUNTO

ANALISI PREZZO AGGIUNTO APE1 MILANO - GENNAIO 29 Fornitura e posa in opera di Contattore di potenza tetrapolare, tensione massima di esercizio 44 V, alimentazione bobina 23 V - 5 Hz, predisposto per l'inserzione di contatti ausiliari:

Dettagli

INTERRUTTORI MAGNETOTERMIC I ser ie NB1-63

INTERRUTTORI MAGNETOTERMIC I ser ie NB1-63 CARATTERISTICHE GENERALI Gli interruttori modulari NB1-63, garantiscono la protezione dalle sovracorrenti secondo quanto stabilito dalla norma IEC/EN 60898-1 ed IEC/EN 60947. Questi prodotti sono destinati

Dettagli

AHD-RB6 Interruttore Elettronico (Electronic Circuit Breaker) Tipo B

AHD-RB6 Interruttore Elettronico (Electronic Circuit Breaker) Tipo B AHD-RB6 Interruttore Elettronico (Electronic Circuit Breaker) Tipo B Corrente nominale fino a 16 A per canale/28 A per 2 canali collegati insieme (canale Slave) Interruzione su entrambi i poli di tutti

Dettagli

2CSC421002B0901. Protezione differenziale senza interventi intempestivi Interruttori e blocchi differenziali AP

2CSC421002B0901. Protezione differenziale senza interventi intempestivi Interruttori e blocchi differenziali AP 2CSC421002B0901 Protezione differenziale senza interventi intempestivi Interruttori e blocchi differenziali AP Il problema Gli interventi intempestivi In caso di perturbazioni sulla rete elettrica, gli

Dettagli

APPARECCHI DI COMANDO Prof. Messina

APPARECCHI DI COMANDO Prof. Messina APPARECCHI DI COMANDO Prof. Messina INTERRUTTORE : 1 1 Apparecchio elettrico in grado di aprire e chiudere un circuito sotto carico. Ha due possibili posizioni : CONTATTO APERTO E CONTATTO CHIUSO. Può

Dettagli

Interruttori differenziali di Tipo B+

Interruttori differenziali di Tipo B+ Interruttori differenziali di Tipo B+ BETA Apparecchi Modulari, Fusibili BT, Quadretti e Centralini Nel settore industriale, del terziario e in quello medicale, è sempre più frequente l impiego di utilizzatori

Dettagli

Caratteristiche tecniche dei modelli per uso monopolare e bipolare:

Caratteristiche tecniche dei modelli per uso monopolare e bipolare: Caratteristiche tecniche dei modelli per uso monopolare e bipolare: Alsatom SU100-MPC, SU140-MPC, SU140/D-MPC. Prodotto: Elettrobisturi elettronico per piccola e media chirurgia con potenza massima erogata

Dettagli