COMUNE DI AREZZO ORDINANZA N. 265 OGGETTO: Il Direttore. Direzione Sviluppo Economico Servizio Ambiente. Classificazione: F

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI AREZZO ORDINANZA N. 265 OGGETTO: Il Direttore. Direzione Sviluppo Economico Servizio Ambiente. Classificazione: F"

Transcript

1 Classificazione: F Direzione Sviluppo Economico Servizio Ambiente Arezzo, 09/04/2013 ORDINANZA N. 265 OGGETTO: Disciplina conferimento dei rifiuti solidi urbani" - Attivazione della raccolta differenziata dei rifiuti con modalità porta a porta nella direttrice Olmo-Vitiano. Il Direttore VISTA la Parte Quarta del D. Lgs. 152/2006 Testo Unico contenente norme in materia ambientale che sostituisce il Decreto Legislativo 5 febbraio 1997, n 22 Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio, così come modificato dal D. Lgs. n 4 del 16/1/2008; RICHIAMATE le seguenti ordinanze: - n. 887 del 15 luglio 2005 Disciplina del conferimento dei rifiuti urbani nell area interna alle mura del centro storico della città di Arezzo ; - n. 510 del 08 maggio 2008 Disciplina smaltimento dei rifiuti solidi urbani. RICHIAMATA la delibera di Giunta n. 428 del 26 settembre 2012 con cui si approvava la riorganizzazione dei servizi di raccolta differenziata che prevedeva l attivazione della raccolta differenziata dei rifiuti con modalità porta a porta nella direttrice Olmo-Vitiano e di progressive estensioni; RITENUTO che l attuazione del servizio di cui sopra possa offrire un servizio di qualità migliore alle utenze e possa salvaguardare l ambiente in maniera più attenta; RITENUTO per quanto sopra espresso che il Gestore del Servizio possa adottare, nelle zone sopra indicate, una modalità di raccolta del tipo porta a porta in sostituzione di quella stradale; DATO ATTO che il progetto inerente la suddetta riorganizzazione dei servizi verrà gradualmente implementato, interessando ulteriori zone del territorio comunale; CONSIDERATO altresì, che in attuazione dei provvedimenti dirigenziali n del e n del , come successivamente integrato con provvedimento n del , sono stati rispettivamente attivati i Centri di Raccolta di Tramarino e Mulinaccio; Pag. 1

2 CONSIDERATA, altresì, sempre nell ottica della salvaguardia dell ambiente, l obbligatorietà della raccolta differenziata, attraverso l utilizzo dei cassonetti stradali e dei centri di raccolta, per tutte le utenze non comprese negli ambiti territoriali sopra precisati, ma comunque collocate nel restante territorio comunale; PRESO ATTO del Regolamento dei servizi di smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 314 del 13 marzo 1985, come modificato dal Consiglio Comunale con successiva deliberazione n. 111 del 13 maggio 1998; Ricordato che il Comune di Arezzo con atti C.C. n. 279 del e G.C. n. 85 del ha affidato alla Società AISA (Arezzo Impianti e Servizi Ambientali) s.p.a la gestione dei servizi di raccolta dei rifiuti solidi urbani e speciali assimilati con effettuazione di raccolta differenziata - e i servizi di nettezza urbana per conto del Comune di Arezzo medesimo; Richiamati in merito a detta gestione anche gli atti tramite i quali sono stati regolati i rapporti tra Comune di Arezzo e AISA s.p.a e precisamente il contratto di servizio sottoscritto in data , come modificato e integrato con atto stipulato in data (repertorio n. A/14980) e la carta dei servizi; RICHIAMATI, altresì: il Regolamento Comunale di Igiene approvato dal Consiglio Comunale con atti n.848 del e n. 81 del e successive modifiche; il Regolamento di Polizia Urbana, approvato con atto del Consiglio Comunale n.43 del ; VISTO l art.107 del D. Lgs. n 267 del 18/8/2000 Testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali e s.m.i., nonché l art.77 dello Statuto Comunale; VISTO il Regolamento sull ordinamento degli Uffici e dei Servizi, approvato con deliberazioni della Giunta Comunale n.7 del e n.23 del ; VISTO il Decreto Sindacale n. 19 del ; ORDINA 1) L attivazione della raccolta porta a porta nella Zona AREZZO SUD, sotto specificata, a partire dal giorno 10 aprile 2013, dando atto che la stessa sarà gradualmente implementata in ulteriori zone del territorio Comunale: Zona AREZZO SUD: parte di territorio, individuata in dettaglio nella cartografia predisposta dal gestore, ricadente nella direttrice Olmo-Vitiano, in base alla progressiva rimozione dei cassonetti stradali. L area interessata comprende indicativamente le frazioni di Capanne di Rigutino, Fontiano, Frassineto, Il Bivio, Il Matto, M.adonna di Mezzastrada, Manziana, Olmo, Ottavo, Pieve a Quarto, Poggio Ciliegio, Policiano, Rigutino, Ripa di Olmo, S. Anastasio, S. Andrea a Pigli, S. Flora Torrita, Sargiano, Sassaia, Vitiano; Pag. 2

3 2) A tutte le utenze ubicate nelle suddette zone, di attenersi alle forme di raccolta differenziata dei rifiuti urbani e assimilati descritte nella specifica tabella sotto riportata Modalità di Raccolta Porta a Porta e di collocare i contenitori dei rifiuti differenziati nei giorni e negli orari indicati nella tabella medesima; 3) A tutte le utenze del territorio comunale: - di provvedere alla differenziazione ed al conferimento dei rifiuti solidi urbani e assimilati agli urbani, utilizzando le modalità di raccolta attivate nella zona di residenza, ovvero una delle tre modalità organizzative sotto riportate e descritte nelle tabelle di seguito riportate: raccolta porta a porta ( Tabella 1), raccolta centro storico (Tabella 2), raccolta mediante contenitori stradali (Tabella 3). - di utilizzare i due centri di raccolta ad oggi attivi in loc. Tramarino e in loc. Mulinaccio nel rispetto del relativo regolamento; - di utilizzare con cura i contenitori per la raccolta differenziata consegnati in forma di comodato gratuito da parte del gestore del servizio; - di utilizzare correttamente gli strumenti per la raccolta stradale, avendo cura di chiudere i cassonetti utilizzati, di evitare il conferimento dei rifiuti in modo improprio, ricorrendo, per rifiuti di grandi dimensioni, al servizio di ritiro ingombranti a domicilio, fornito da parte del gestore del Servizio o, alternativamente, al conferimento diretto ai centri di raccolta; - di non introdurre nei cestini gettacarte sacchetti di rifiuti, rifiuti voluminosi e/o sporgenti; - di non intralciare le operazioni di pulitura manuale e/o meccanizzata di strade, marciapiedi e piazze, come anche il lavaggio, la sanificazione e la movimentazione dei contenitori per i rifiuti; - alle utenze domestiche, produttrici di rifiuti vegetali di parchi e giardini, in quantitativi consistenti, il conferimento degli stessi al centro di raccolta onde evitare il riempimento del contenitore stradale con il conseguente esaurimento dello spazio a disposizione degli utenti; - alle utenze non domestiche, di attivare i servizi di raccolta Porta a Porta dedicati, predisposti dal Gestore del Servizio, in base alle tipologie e alle quantità di rifiuti prodotti, nonché in relazione alle proprie esigenze; TABELLA 1 Modalità di raccolta porta a porta : Pag. 3

4 Tipologia Rifiuti oggetto di raccolta differenziata Tipo di contenitore Giorno di raccolta e orario di esposizione Carta e cartone Negli appositi sacchetti in carta consegnati dal gestore del servizio ben Giovedi Entro le 6,00 Vetro (imballaggi in vetro) Conferimento senza limitazioni nel bidoncino di prossimità e/o campana il conferimento nei bidoncini di prossimità o nelle campane è libero Plastica e metallo (imballaggi in plastica, lattine e barattoli in metallo, imballaggi in polistirolo, tetrapak, vaschette per alimenti, piatti e bicchieri di plastica usa e getta, sacchetti e pellicole di plastica) Rifiuti organici (scarti della preparazione degli alimenti, scarti di frutta e verdura, avanzi di cibo, rifiuti biodegradabili in generale, tovaglioli di carta e carta assorbente) Negli appositi sacchetti trasparenti di colore azzurro in polietilene consegnati dal gestore del servizio ben Conferimento senza limitazioni nel bidoncino di prossimità Mercoledi Entro le 6,00 il conferimento nei bidoncini di prossimità è libero TABELLA 2 Modalità raccolta centro storico (come da ordinanza dirigenziale n. 887/F.6.7/05): Frazione residuale Mastello grigio consegnato dal gestore del servizio Lunedi e Venerdi Entro le 6,00 Pag. 4

5 Tipologia rifiuti oggetto di raccolta differenziata Tipo di contenitore Giorno di raccolta Carta e cartone Negli appositi sacchetti in carta consegnati dal gestore del servizio ben Martedì e Venerdì Dalle ore 6,00 alle 10,00 Multimateriale:Vetro, Plastica e Metallo (imballaggi in plastica, lattine e barattoli in metallo, imballaggi in polistirolo, tetrapak, vaschette per alimenti, piatti e bicchieri di plastica usa e getta, sacchetti e pellicole di plastica) Negli appositi sacchetti trasparenti di colore azzurro in polietilene consegnati dal gestore del servizio ben Martedì e Venerdì Dalle ore 6,00 alle 10,00 Frazione residuale (materiali che non possono essere recuperati, riciclati o conferiti ai centri di raccolta) Sacchi a perdere ben Lunedì, Mercoledì, Giovedì e Sabato Dalle ore 6,00 alle 10,00 TABELLA 3 Modalità raccolta mediante contenitori stradali : Rifiuti oggetto di raccolta differenziata Carta e cartone Cassonetto bianco Vetro (imballaggi in vetro) Plastica e metallo (imballaggi in plastica, lattine e barattoli in metallo, imballaggi in polistirolo, tetrapak, piatti e bicchieri di plastica, sacchetti e pellicole di plastica) Rifiuti organici (scarti della preparazione degli alimenti, scarti di frutta e verdura, avanzi di cibo, rifiuti biodegradabili in generale, tovaglioli di carta e carta assorbente) Tipo di contenitore a cui conferire i rifiuti Campane solo vetro o bidoncino verde solo vetro Cassonetto multi materiale verde Cassonetto o Bidone marrone Frazione residuale (materiali che non possono essere recuperati, riciclati o Cassonetto grigio Pag. 5

6 conferiti ai centri di raccolta) I centri di raccolta sono aree presidiate e allestite per l'attività di raggruppamento dei rifiuti urbani differenziati suddivisi per frazioni omogenee. In queste strutture possono accedere tutte le utenze. I dettagli sugli orari di apertura e le modalità di accesso ai centri sono reperibili nel sito del Comune e del Gestore. DA ATTO 1. che la Polizia Municipale, gli Ispettori Ambientali, nonché tutti gli agenti Ufficiali di Polizia Giudiziaria sono incaricati del controllo relativo all esecuzione ed al rispetto della presente ordinanza; 2. che in ordine al presente atto saranno adottate idonee forme di pubblicità ed informazione alla cittadinanza; 3. che il Gestore del Servizio di raccolta dei rifiuti urbani e assimilati è incaricato di dare attuazione alla presente ordinanza; 4. che il presente atto sarà trasmesso, per opportuna conoscenza e per quanto di competenza, ai soggetti di seguito elencati: - Prefetto di Arezzo, - Questore di Arezzo, - Comando Vigili Urbani, - Polizia di Stato, - Arma dei Carabinieri, - Guardia di Finanza, - Polizia Provinciale, - Corpo Forestale dello Stato, - A.R.P.A.T. - Dipartimento Provinciale di Arezzo, - Azienda USL 8, - AISA s.p.a. AVVERTE che le violazioni alla presente ordinanza, fatte salve le sanzioni di natura penale e quanto previsto dalla legislazione vigente in materia di rifiuti, saranno comminate, con le procedure di cui alla Legge n 689 del 24/11/1981, art.16, comma 1, nonché ai sensi del D.lgs , n.267 e s.m.i., art. 7 bis, con sanzioni amministrative pecuniarie, Avverso il presente Provvedimento, ai sensi dell art. 3 comma 4 della Legge 241/1990 e s.m.i., è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. competente per territorio entro sessanta giorni dalla pubblicazione, secondo le modalità di cui alla legge 1034/1971, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, ai sensi del D.P.R. 1199/1971, entro centoventi giorni dallo stesso termine. IL DIRETTORE Pag. 6

7 Dr.ssa Daniela Farsetti Pag. 7

Prot. n. 5883/13 ORDINANZA N. 4482. OGGETTO: Disposizioni alla cittadinanza per la gestione dei rifiuti urbani. IL SINDACO

Prot. n. 5883/13 ORDINANZA N. 4482. OGGETTO: Disposizioni alla cittadinanza per la gestione dei rifiuti urbani. IL SINDACO Città di Cantù AREA TECNICA Opere Pubbliche Ambiente Patrimonio Ufficio Ambiente P.zza Parini, 4 Tel.: 031/717.550.547 Fax: 031/717.220 e-mail: ambiente. comune.cantu.co.it Prot. n. 5883/13 ORDINANZA N.

Dettagli

ORDINANZA n 43 del 22/05/2015

ORDINANZA n 43 del 22/05/2015 ORDINANZA n 43 del 22/05/2015 Oggetto: Disciplina conferimento dei rifiuti solidi urbani - Attivazione della raccolta differenziata dei rifiuti con modalità porta a porta presso il centro storico di CORTONA

Dettagli

Città di Marigliano (Provincia di Napoli)

Città di Marigliano (Provincia di Napoli) Città di Marigliano (Provincia di Napoli) Ordinanza n 158 IL SINDACO Premesso : - Che quest Ente sta attuando la raccolta differenziata delle frazioni carta, plastica, lattine e vetro mediante contenitori

Dettagli

Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene

Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene C O M UN E D I BARI Ordinanza 2010/00908 2010/250/00141 Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene Data Adozione: 24/11/2010 Altri Settori: Estensore: Sottoscrizione Sindaco: Estensore Igiene e Ambiente

Dettagli

CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI IMPARIAMO COME SI FA

CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI IMPARIAMO COME SI FA CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI IMPARIAMO COME SI FA Che cos è la raccolta porta a porta dei rifiuti? E un particolare sistema che prevede il periodico ritiro a domicilio dei rifiuti organizzando le raccolte

Dettagli

UNIONE OVEST LAGO VARESE Comuni di Bardello Bregano Malgesso PROVINCIA DI VARESE =======ooo=======

UNIONE OVEST LAGO VARESE Comuni di Bardello Bregano Malgesso PROVINCIA DI VARESE =======ooo======= ORDINANZA N. 41/2016 OGGETTO: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI IL RESPONSABILE DEL SETTORE VISTO l art. 198 del D. Lgs 3.4.2006 n. 152 e s.m.i. che attribuisce ai Comuni le competenze in materia

Dettagli

ECORACCOLTA CALENDARIO PORTA A PORTA RACCOLTA RIFIUTI UTENZE DOMESTICHE.

ECORACCOLTA CALENDARIO PORTA A PORTA RACCOLTA RIFIUTI UTENZE DOMESTICHE. COMUNE ASSESSORATO ALL ECOLOGIA ECORACCOLTA CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTI PORTA A PORTA UTENZE DOMESTICHE I CONTENITORI E/O SACCHETTI TRASPARENTI VANNO ESPOSTI DOPO LE ORE,00 DEL GIORNO PRECEDENTE IL RITIRO

Dettagli

SERVIZIO PORTA A PORTA

SERVIZIO PORTA A PORTA Comune di Ramacca Città Metropolitana di Catania 4^ Area Gestione del territorio Ufficio Ecologia - Via M. Polo, n. 1 95040 Ramacca CT Telefono 095.7930118 Fax 095.7930177 e.mail ufficio ecologia: salvatore.mogavero@comune.ramacca.ct.it

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE SUAP ATTIVITA ECONOMICHE

IL DIRIGENTE DEL SETTORE SUAP ATTIVITA ECONOMICHE Rimini lì 9 febbraio 2017 Oggetto: Gestione e modalità di raccolta differenziata dei rifiuti nei mercati, fiere e posteggi isolati su aree pubbliche del IL DIRIGENTE DEL SETTORE SUA ATTIVITA ECONOMICHE

Dettagli

RIFIUTI: PROBLEMA O POSSIBILITA?

RIFIUTI: PROBLEMA O POSSIBILITA? RIFIUTI: PROBLEMA O POSSIBILITA? 1 OTTOBRE 2015 QUANTI RIFIUTI PRODUCIAMO IN ITALIA? 29.000.000.000 DI KG DI RIFIUTI ALL ANNO 490 KG A PERSONA ALL ANNO nell Unione: 330 kg/ab anno PROBLEMA!! DOVE VANNO

Dettagli

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ANNO 2016 COMUNE DI BOLLATE (MI) GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE IMBALLAGGI IN PLASTICA Per capire cosa di può conferire basta domandarsi

Dettagli

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO DELLA ANNO 2017 COMUNE DI BOLLATE (MI) GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE IMBALLAGGI IN PLASTICA Per capire cosa di può conferire basta domandarsi se è un imballaggio

Dettagli

Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene

Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene C O M UN E D I BARI Ordinanza 2014/00937 2014/250/00066 Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene Data Adozione: 11/09/2014 Altri Settori: Estensore: Sottoscrizione Sindaco: Estensore Igiene e Ambiente

Dettagli

CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI

CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI SETTORE TECNICO U.O. URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA - AMBIENTE Tassa pagata invio senza indirizzo aut. MDSP/DCI/UD/ 658/SI/00/IC Alle famiglie e alle Ditte SERVIZI DI RACCOLTA,

Dettagli

Comune di Brindisi IL DIRIGENTE

Comune di Brindisi IL DIRIGENTE Comune di Brindisi ORDINANZA n. del IL DIRIGENTE VISTO il Decreto legislativo 152/2006 e rilevate le competenze assegnate al Comune in materia di Gestione dei rifiuti urbani; VISTO che spetta al Comune

Dettagli

GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE

GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ANNO 2014 COMUNE DI BOLLATE (MI) GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE IMBALLAGGI IN PLASTICA Per capire cosa di può conferire basta domandarsi

Dettagli

COMUNE DI RACCUJA CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA -DOMESTICO

COMUNE DI RACCUJA CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA -DOMESTICO CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA -DOMESTICO GENNAIO 2016 1 Venerdì 2 Sabato Umido ed organico 3 DOMENICA 4 Lunedì Umido ed organico 5 Martedì Secco indifferenziato carta e cartone 6 Mercoledì

Dettagli

COMUNE DI SAMMICHELE DI BARI

COMUNE DI SAMMICHELE DI BARI COMUNE DI SAMMICHELE DI BARI CITTA METROPOLITANA DI BARI AVVISO ALLA CITTADINANZA IN MERITO ALLA TEMPISTICA E MODALITA DI RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI SU TUTTO IL TERRITORIO DEL COMUNE DI SAMMICHELE DI

Dettagli

Utenze domestiche - Attività produttive. Guida alla raccolta differenziata domiciliare a Baricella. Comune di Baricella

Utenze domestiche - Attività produttive. Guida alla raccolta differenziata domiciliare a Baricella. Comune di Baricella Utenze domestiche - Attività produttive Guida alla raccolta differenziata domiciliare a Baricella Comune di Baricella percentuali più alte si raggiungono solo con il sistema di raccolta porta a porta Il

Dettagli

PROVINCIA DI LATINA. P.za Leone XIII, 1 Tel / Fax SINDACALE

PROVINCIA DI LATINA. P.za Leone XIII, 1 Tel / Fax SINDACALE COPIA ORDINANZA NUMERO 20 SINDACALE DATA 27-04-2016 OGGETTO: SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI PER LE UTENZE DOMESTICHE E CON IL METODO PORTA A PORTA. IL SINDACO RICHIAMATA l ordinanza sindacale

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA

RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA ECO CALENDARIO / SAN GIORGIO distribuzione servizi srl Comune di Porto San rgio RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA ORGANICO SACCHETTO AVORIO (biodegradabile e compostabile)

Dettagli

FRAZIONE RESIDUA (SECCA) DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI

FRAZIONE RESIDUA (SECCA) DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI FRAZIONE RESIDUA (SECCA) DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI SACCO VIOLA La frazione secca deve essere conferita esclusivamente all interno dei sacchi viola trasparenti Deponete nel sacchetto solo ed esclusivamente

Dettagli

SETTORE UFFICIO TECNICO

SETTORE UFFICIO TECNICO Ordinanza n. 6 del 06/06/2013 SETTORE UFFICIO TECNICO OGGETTO: ORDINANZA IN MERITO ALLE MODALITA' DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA- PORTA DEI RIFIUTI URBAN ED ASSIMILATI NEL TERRITORIO COMUNALE - RACCOLTA

Dettagli

La riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Castiglion Fiorentino. Castiglion Fiorentino, 27 febbraio 2 marzo 6 marzo 2017

La riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Castiglion Fiorentino. Castiglion Fiorentino, 27 febbraio 2 marzo 6 marzo 2017 La riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Castiglion Fiorentino Castiglion Fiorentino, 27 febbraio 2 marzo 6 marzo 2017 L Amministrazione Comunale di Castiglion Fiorentino

Dettagli

Calendario della raccolta

Calendario della raccolta Comune di PUTIGNANO Differenziamo Putignano Calendario della raccolta 2016 UTENZE NON DOMESTICHE 4 La raccolta differenziata cittadina UTENZE NON DOMESTICHE miglioriamo Putignano 2016 RACCOGLIAMO I RIFIUTI

Dettagli

CALENDARIO DI RACCOLTA

CALENDARIO DI RACCOLTA CALENDARIO DI RACCOLTA LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO Umido Vetro Carta e cartone Plastica e metalli Umido Secco residuo Umido REGOLE PRINCIPALI Le utenze domestiche e commerciali devono

Dettagli

I CITTADINI SONO ECOLAN

I CITTADINI SONO ECOLAN I CITTADINI SONO ECOLAN ECOCALENDARIO 2017 Comune di Ortona COME SI CONFERISCE La raccolta porta a porta Usa il contenitore giusto per ogni tipo di rifiuto. Attento ai COLORI e alle LETTERE di identificazione

Dettagli

ordinanza IL SINDACO ORDINA

ordinanza IL SINDACO ORDINA COMUNE DI DIANO MARINA PROVINCIA DI IMPERIA ordinanza ORDINANZA N. 160 Del 16.09.2009 OGGETTO: Provvedimento in materia di tutela della salute e dell'ambiente. Disciplina del conferimento dei rifiuti urbani,

Dettagli

INFORMAZIONI PER UNA CORRETTA DIFFERENZIAZIONE DEI RIFIUTI DOMESTICI. Ritiro a domicilio di vetro e lattine

INFORMAZIONI PER UNA CORRETTA DIFFERENZIAZIONE DEI RIFIUTI DOMESTICI. Ritiro a domicilio di vetro e lattine INFORMAZIONI PER UNA CORRETTA DIFFERENZIAZIONE DEI RIFIUTI DOMESTICI Ritiro a domicilio di vetro e lattine bottiglie vasetti in vetro lattine per bibite lattine per alimenti nel contenitore verde lastre

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA COMUNE DI CERIALE. Regolamento per la gestione dei Rifiuti Urbani Approvato con Deliberazione di C.C. n.

PROVINCIA DI SAVONA COMUNE DI CERIALE. Regolamento per la gestione dei Rifiuti Urbani Approvato con Deliberazione di C.C. n. PROVINCIA DI SAVONA COMUNE DI CERIALE Regolamento per la gestione dei Rifiuti Urbani Approvato con Deliberazione di C.C. n. 20 del 13/03/2013 ART. 65 SANZIONI 1. Le violazioni a quanto previsto dal presente

Dettagli

COMUNE DI FICARRA. CALENDARIO delle frequenze di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani

COMUNE DI FICARRA. CALENDARIO delle frequenze di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani LUGLIO 2016 1 Venerdì Secco non riciclabile - imballaggi in legno 2 Sabato Umido ed organico 3 Domenica 4 Lunedì Umido ed organico 5 Martedì Secco non riciclabile carta e cartone 6 Mercoledì Plastica -

Dettagli

Gli addetti alla gestione sorvegliano l impianto per il regolare funzionamento dello stesso ed il corretto uso dei contenitori da parte degli utenti.

Gli addetti alla gestione sorvegliano l impianto per il regolare funzionamento dello stesso ed il corretto uso dei contenitori da parte degli utenti. IL C.A.R.D., o PIAZZOLA ECOLOGICA, sito in cal Bruna, presso il magazzino comunale, è costituito da un area recintata e destinata alla raccolta differenziata di più tipologie di rifiuti urbani e assimilati,

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO DITTA BOI MARCO CARDEDU TEL. 348 6965987 Gennaio 2016 Febbraio 2016 Marzo 2016 Aprile 2016 1 Venerdì 1 Lunedì Secco Umido 1 Martedì Carta 1

Dettagli

Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO: DITTA BOI MARCO - CARDEDU - TEL

Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO: DITTA BOI MARCO - CARDEDU - TEL LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Cardedu GESTORE SERVIZIO: DITTA BOI MARCO - CARDEDU - TEL. 348 6965987 Gennaio 2017 Febbraio 2017 Marzo 2017 Aprile 2017 1 Domenica 1 Mercoledì Umido 1 Mercoledì Umido

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di Fara Filiorum Petri REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica ECOCALENDARIO I

Dettagli

Per informazioni: ACSEL S.p.A

Per informazioni: ACSEL S.p.A www.sgsas.com ESPORRE I CONTENITORI: entro le ore 6.00 (raccolta al mattino) entro le ore 12.00 (raccolta al pomeriggio) ORGANICO E INDIFFERENZIATO: raccolta al mattino CARTA, VETRO E PLASTICA: raccolta

Dettagli

Comune di Ripa Teatina. con la MISURAZIONE PUNTUALE. riduci & risparmi ECOCALENDARIO

Comune di Ripa Teatina. con la MISURAZIONE PUNTUALE. riduci & risparmi ECOCALENDARIO Comune di Ripa Teatina con la MISURAZIONE PUNTUALE riduci & risparmi ECOCALENDARIO 0/0 Organico N.B. USARE BUSTE COMPOSTABILI Avanzi di cibo crudo e cotto scarti di frutta e verdura, alimenti avariati,

Dettagli

I CITTADINI SONO ECOLAN

I CITTADINI SONO ECOLAN I CITTADINI SONO ECOLAN ECOCALENDARIO 2017 Comune di Lanciano COME SI CONFERISCE La raccolta porta a porta Usa il contenitore giusto per ogni tipo di rifiuto. Attento ai COLORI e alle LETTERE di identificazione

Dettagli

I nostri rifiuti evoluzione e obiettivi Bentivoglio 19/05/2011

I nostri rifiuti evoluzione e obiettivi Bentivoglio 19/05/2011 I nostri rifiuti evoluzione e obiettivi Bentivoglio 19/05/2011 Ma sono proprio tutti Rifiuti? Attenzione alla regola delle 4 erre Riduzione Riutilizzo Recupero Riciclo Famiglie ed Imprese al centro dei

Dettagli

CITTA' DI COSENZA SETTORE 7 - INFRASTRUTTURE - MOBILITA'

CITTA' DI COSENZA SETTORE 7 - INFRASTRUTTURE - MOBILITA' Cod. Ordin.: OOP02413 Copia Pag. 1 CITTA' DI COSENZA SETTORE 7 - INFRASTRUTTURE - MOBILITA' ------------ Reg. int. n. 22 / 2017 Reg. Gen. Ord. n. 69 / 2017 Oggetto: Attivazione del sistema dei varchi elettronici

Dettagli

Il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta

Il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta Il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta Aiutaci a differenziare correttamente i rifiuti, separa la frazione organica, la carta,il cartone e il tetrapak, gli imballaggi plastici, vetro e lattine

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua. porta!

La Raccolta Differenziata bussa alla tua. porta! La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! ECOCALENDARIO / AGOSTO Organico N.B. USARE BUSTE COMPOSTABILI Avanzi di cibo crudo e cotto Scarti di frutta e verdura Alimenti avariati Filtri di tè, camomilla

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO N. ORD DATA 12/11/2014

ORDINANZA DEL SINDACO N. ORD DATA 12/11/2014 177 0 0 - UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI ORDINANZA DEL SINDACO N. ORD-2014-316 DATA 12/11/2014 OGGETTO: PROROGA DELLA CHIUSURA DEI PARCHI PUBBLICI COMUNALI E DEI CIMITERI CITTADINI

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! ECOCALENDARIO Organico N.B. USARE BUSTE COMPOSTABILI Avanzi di cibo crudo e cotto Scarti di frutta e verdura Alimenti avariati Filtri di tè, camomilla e

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di San Martino ECOCALENDARIO MAGGIO1 / APRILE1 I rifiuti organici Avanzi di cibo crudo e cotto Scarti di frutta e verdura Alimenti avariati Filtri

Dettagli

SISTEMA DI RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILATI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTAZIONE PROVVISORIA

SISTEMA DI RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILATI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTAZIONE PROVVISORIA Prot. n. 23665 del 28/04/2011 Il Sindaco Ordinanza n. 108 del 28/04/2011 Registro delle ordinanze SISTEMA DI RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILATI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTAZIONE

Dettagli

COME 25 Borse e cartellin potadocumenti CRACO SI DIFFERENZIA COMUNE DI CRACO dal 03/08/2016 cambia il sistema di raccolta dei rifiuti nel Comune di Craco Ordinanza n. 10 del 18/07/2016 Il conferimento

Dettagli

SEI TU CHE FAI LA DIFFERENZA {NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI} sede legale ed amministrativa via Berzantina, 30/ Castel di Casio (Bologna)

SEI TU CHE FAI LA DIFFERENZA {NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI} sede legale ed amministrativa via Berzantina, 30/ Castel di Casio (Bologna) La raccolta differenziata per le famiglie Nel Comune di Pescia parte, in forma sperimentale, il Progetto Pinocchio - Sei tu che fai la differenza, promosso e curato dall Amministrazione e da Cosea Ambiente

Dettagli

IL BUON ESEMPIO. Vademecum per le Scuole Imolesi sulla Gestione dei Rifiuti. Comune di Imola

IL BUON ESEMPIO. Vademecum per le Scuole Imolesi sulla Gestione dei Rifiuti. Comune di Imola Comune di Imola Servizio Gestione Urbanistica Uff. Ambiente Servizio Generale Scuole IL BUON ESEMPIO Vademecum per le Scuole Imolesi sulla Gestione dei Rifiuti Ottobre 2010 Prima di dare buoni consigli

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ACQUA E RIFIUTI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ACQUA E RIFIUTI PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ACQUA E RIFIUTI Prot. Generale N. 0010416 / 2014 Atto N. 623 OGGETTO: MODIFICA NON SOSTANZIALE DELL

Dettagli

IL SINDACO. ORDINANZA N. 70 del 23/10/2013

IL SINDACO. ORDINANZA N. 70 del 23/10/2013 ORDINANZA N. 70 del 23/10/2013 OGGETTO: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONFERIMENTO DELLA FRAZIONE SECCO INDIFFERENZIATO E DELLA FRAZIONE UMIDO COMPOSTABILE NELLE ZONE C1, STAMPORLANDO, SANT ANTONIO ABATE

Dettagli

Comune di Gravina di Catania Progetto COREVE nell ambito della GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI. ECOMONDO Rimini, 10 Novembre 2016

Comune di Gravina di Catania Progetto COREVE nell ambito della GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI. ECOMONDO Rimini, 10 Novembre 2016 Comune di Gravina di Catania Progetto COREVE nell ambito della GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI ECOMONDO Rimini, 10 Novembre 2016 INDICE COMUNE DI DA NETTEZZA URBANA A GLI ATTORI: SRR - COMUNE COREVE GESTORE

Dettagli

Montemurlo, Marzo Benvenuti!

Montemurlo, Marzo Benvenuti! Benvenuti! Le motivazioni ambientali per sostenere la raccolta differenziata Contrastare l effetto serra riducendo le emissioni di CO 2 e metano Ridurre il rischio desertificazione Ottimizzare l uso delle

Dettagli

COMUNE DI IMBERSAGO. Provincia di Lecco

COMUNE DI IMBERSAGO. Provincia di Lecco COMUNE DI IMBERSAGO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE SITO IN VIA DEI CADUTI Approvato con deliberazione consiliare n. 8 del 09.03.2015 Modificato con deliberazione

Dettagli

RA CCOLTA DIFFERENZIA TA DEI RIFIUTI ORDINA NZA N 16/2003 (12 DICEMBRE 2003) IL SINDACO

RA CCOLTA DIFFERENZIA TA DEI RIFIUTI ORDINA NZA N 16/2003 (12 DICEMBRE 2003) IL SINDACO RA CCOLTA DIFFERENZIA TA DEI RIFIUTI ORDINA NZA N 16/2003 (12 DICEMBRE 2003) IL SINDACO Visto il D.Lgs 5/2/97 n. 22 e successive modificazioni; Visto gli artt. 4 e 13 del Regolamento per la gestione dei

Dettagli

PORTA A PORTA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO ZONA A VIA TAVERNELLE- VALMARANA - S.AGOSTINO SORARIS S.P.A. COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA

PORTA A PORTA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO ZONA A VIA TAVERNELLE- VALMARANA - S.AGOSTINO SORARIS S.P.A. COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA SORARIS S.P.A. RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA VIA AQUILEIA ACQUE SORGIVE CEREGATA CHIESETTA VECCHIA CIMA 12 CORDELLINA CORTE TOMASI COSTALUNGA SOPRA COSTALUNGA SOTTO

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti Gruppo a2a L impegno dei cittadini di Pero Pero pulita, vivibile e autonoma nello smaltimento dei propri rifiuti è il risultato non solo dell impegno dell

Dettagli

COMUNE DI SIRTORI Provincia di Lecco *********** REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA COMUNALE ***********

COMUNE DI SIRTORI Provincia di Lecco *********** REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA COMUNALE *********** COMUNE DI SIRTORI Provincia di Lecco *********** REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA COMUNALE *********** INDICE SOMMARIO ART. 1 Oggetto del regolamento. PAG. 3 ART. 2 Accesso alla

Dettagli

Comune di Cuneo Raccolta differenziata porta a porta. Amministratori di condominio. Febbraio 2014

Comune di Cuneo Raccolta differenziata porta a porta. Amministratori di condominio. Febbraio 2014 Comune di Cuneo Raccolta differenziata porta a porta Amministratori di condominio Febbraio 2014 PERCHÉ FARE LA RACCOLTA DEI RIFIUTI PORTA A PORTA? LEGGI DI RIFERIMENTO: EUROPA - ITALIA PIEMONTE EUROPA:

Dettagli

Comune di Santa Teresa di Riva

Comune di Santa Teresa di Riva ATI ONOFARO ANTONINO SRL CARUTER SRL MULTIECOPLAST SRL Comune di Santa Teresa di Riva PRIMO CONTATTO DIFFERENZIATA 2016 PARTE LA NUOVA RACCOLTA DIFFERENZIATA CON TANTI NUOVI SERVIZI, CON L'AGGIORNAMENTO

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI MERCATO S. SEVERI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI + RICICLI + RISPARMI MERCATO S. SEVERI GENNAIO 0 0 Scegli prodotti durevoli al posto di quelli usa e getta (rasoi, bicchieri, penne ricaricabili, batterie

Dettagli

SEI TU CHE FAI LA DIFFERENZA {NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI} sede legale ed amministrativa via Berzantina, 30/ Castel di Casio (Bologna)

SEI TU CHE FAI LA DIFFERENZA {NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI} sede legale ed amministrativa via Berzantina, 30/ Castel di Casio (Bologna) La raccolta differenziata per le imprese e gli Nel Comune di Pescia parte, in forma sperimentale, il Progetto Pinocchio - Sei tu che fai la differenza, promosso e curato dall Amministrazione e da Cosea

Dettagli

INCONTRO PUBBLICO 8 SETTEMBRE 2016 ORE Comune di Sandigliano. in collaborazione con. Società Ecologica Area Biellese Spa

INCONTRO PUBBLICO 8 SETTEMBRE 2016 ORE Comune di Sandigliano. in collaborazione con. Società Ecologica Area Biellese Spa Comune di Sandigliano in collaborazione con INCONTRO PUBBLICO 8 SETTEMBRE 2016 Società Ecologica Area Biellese Spa 1 ORE 20.30 NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA DELLA FRAZIONE ORGANICA 2 3 % DI DIFFERENZIAZIONE

Dettagli

Comune di San Mauro Pascoli. Guida al nuovo sistema innovativo di raccolta rifiuti nel Comune di San Mauro Pascoli. San Mauro Pascoli, 19/10/2011

Comune di San Mauro Pascoli. Guida al nuovo sistema innovativo di raccolta rifiuti nel Comune di San Mauro Pascoli. San Mauro Pascoli, 19/10/2011 Comune di San Mauro Pascoli Guida al nuovo sistema innovativo di raccolta rifiuti nel Comune di San Mauro Pascoli San Mauro Pascoli, 19/10/2011 1 COSA è il nuovo sistema di raccolta I cassonetti saranno

Dettagli

Calendario della raccolta

Calendario della raccolta Calendario della raccolta UTENZE NON DOMESTICHE 2014 Comune di PUTIGNANO Differenziamo Putignano La raccolta differenziata cittadina UTENZE NON DOMESTICHE uffici, negozi, imprese e INSIEME FACCIAMO LA

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di San Martino sulla Marrucina REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica ECOCALENDARIO

Dettagli

Ordinanza del Sindaco art. 50 del D.L.vo 267/2000.

Ordinanza del Sindaco art. 50 del D.L.vo 267/2000. CITTA' DI TRAPANI Provincia di Trapani Medaglia d'oro al Valor Civile Ordinanza del Sindaco art. 50 del D.L.vo 267/2000. Proposta n. 07 1627/2016 Ordinanza. n. 91 del 21/07/2016 Oggetto: AZIONI IMMEDIATE

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Sistema di Raccolta Differenziata Integrata dei rifiuti "Porta a Porta"

Sistema di Raccolta Differenziata Integrata dei rifiuti Porta a Porta Sistema di Raccolta Differenziata Integrata dei rifiuti "Porta a Porta" La S.O.G.E.S.I. Srl è in grado raccolta di predisporre differenziata progetti integrata, grado esecutivi dei di rispettare rifiuti

Dettagli

ORDINANZA DIRIGENZIALE n 5/2017

ORDINANZA DIRIGENZIALE n 5/2017 ORDINANZA DIRIGENZIALE n 5/2017 MODALITA DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Premesso che: sul territorio comunale è in atto la raccolta dei rifiuti come di

Dettagli

Comune di CANNOBIO Provincia del Verbano Cusio Ossola CENTRO RACCOLTA RIFIUTI URBANI VIA MADONNA DELLE GRAZIE DISCIPLINARE D INGRESSO

Comune di CANNOBIO Provincia del Verbano Cusio Ossola CENTRO RACCOLTA RIFIUTI URBANI VIA MADONNA DELLE GRAZIE DISCIPLINARE D INGRESSO Comune di CANNOBIO Provincia del Verbano Cusio Ossola CENTRO RACCOLTA RIFIUTI URBANI VIA MADONNA DELLE GRAZIE DISCIPLINARE D INGRESSO 1. Attività Il centro di raccolta è un area, debitamente attrezzata,

Dettagli

ecocalendario zona rossa CARBONIA Assessorato ai Servizi di Pubblica Utilità Comune di Con il contributo di

ecocalendario zona rossa CARBONIA Assessorato ai Servizi di Pubblica Utilità Comune di Con il contributo di ecocalendario Raccolta differenziata una miniera di nuove risorse zona rossa Comune di CARBONIA Assessorato ai Servizi di Pubblica Utilità Con il contributo di Comune di CARBONIA Assessorato ai Servizi

Dettagli

Fase 1: Individuazione Quartieri.

Fase 1: Individuazione Quartieri. Risultati sperimentazione Raccolta Differenziata nel Comune di Chieti Progettazione e Realizzazione della Raccolta Differenziata in tre quartieri del Comune di Chieti, dalla raccolta tramite isole ecologiche

Dettagli

CITTA di VALLO della LUCANIA Provincia di Salerno AREA TECNICA Servizio Ecologia

CITTA di VALLO della LUCANIA Provincia di Salerno AREA TECNICA Servizio Ecologia Modalità di deposito dei rifiuti MULTIMATERIALE (plastica e lattine) Bottiglie in plastica, flaconi e dispenser per detersivi, vasetti per yogurt e salse, vaschette porta uova, cassette per prodotti ortofrutticoli

Dettagli

COMUNE DI COSTIGLIOLE SALUZZO

COMUNE DI COSTIGLIOLE SALUZZO COMUNE DI COSTIGLIOLE SALUZZO SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 3318 Produzione RSU 2008 [t] 839 Numero famiglie 1470 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 111 Numero famiglie porta a porta/organico

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE

REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 48 del 29 novembre 2016 1. Principi e Finalità generali a. Principi fondativi e valori etici e culturali Chi inquina arreca

Dettagli

La Raccolta Differenziata bussa alla tua

La Raccolta Differenziata bussa alla tua La Raccolta Differenziata bussa alla tua porta! Comune di Bucchianico REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica ECOCALENDARIO I rifiuti

Dettagli

COMUNE DI MONREALE. Provincia di Palermo. Introduzione Servizio di Raccolta Differenziata spinta del tipo "Porta a Porta". Obblighi e metodologie.

COMUNE DI MONREALE. Provincia di Palermo. Introduzione Servizio di Raccolta Differenziata spinta del tipo Porta a Porta. Obblighi e metodologie. COMUNE DI MONREALE Allegato 4 Ordinanza Sindacale n. del Provincia di Palermo Oggetto: Introduzione Servizio di Raccolta Differenziata spinta del tipo "Porta a Porta". Obblighi e metodologie. IL SINDACO

Dettagli

CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE

CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE Il calendario è cambiato. Fai attenzione ai giorni di conferimento ECOCALENDARIO Stampato su carta riciclata Ritaglia e portaci il presente tagliandino ed avrai uno sconto

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA DEL CEDRO Provincia di Cosenza

COMUNE DI SANTA MARIA DEL CEDRO Provincia di Cosenza COMUNE DI SANTA MARIA DEL CEDRO Provincia di Cosenza Via Nazionale n. 16 87020 Santa Maria del Cedro (CS) Tel. 0985.5727 P.I. 00433700788 Ordinanza n 6 del 29 agosto 2011 prot. n 7666 IL SINDACO Premesso

Dettagli

Comune di Battaglia Terme

Comune di Battaglia Terme Comune di Battaglia Terme Provincia di Padova 35041 Via A. Volta, 4 - C.F. 82002930285 - Tel. (049) 525162-525034 - Fax (049) 9100347 www.comune.battaglia-terme.pd.it - segreteria@comune.battaglia-terme.pd.it

Dettagli

Servizi Integrati di Raccolta dei Rifiuti della Città di Avellino

Servizi Integrati di Raccolta dei Rifiuti della Città di Avellino Servizi Integrati di Raccolta dei Rifiuti della Città di Avellino Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 16 del 20-1-2017 come modificato con delibera di Giunta Comunale n. 175 del 9-6-2017 Linee

Dettagli

DAL 1 FEBBRAIO 2015 IL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI: NOVITA

DAL 1 FEBBRAIO 2015 IL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI: NOVITA DAL 1 FEBBRAIO 2015 IL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI: NOVITA Comune di Marmirolo il porta a porta rifiuti: perché fa bene all ambiente riduce la quantità di rifiuti da destinare in discarica e aumenta la

Dettagli

Libero Consorzio Comunale di Trapani. N. 8 DEL 24 gennaio 2017 OGGETTO: MODIFICA MODALITA OPERATIVE DELLA RACCOLTA RIFIUTI SUL TERRITORIO COMUNALE

Libero Consorzio Comunale di Trapani. N. 8 DEL 24 gennaio 2017 OGGETTO: MODIFICA MODALITA OPERATIVE DELLA RACCOLTA RIFIUTI SUL TERRITORIO COMUNALE Libero Consorzio Comunale di Trapani O R D I N A N Z A S I N D A C A L E N. 8 DEL 24 gennaio 2017 OGGETTO: MODIFICA MODALITA OPERATIVE DELLA RACCOLTA RIFIUTI SUL TERRITORIO COMUNALE Libero Consorzio Comunale

Dettagli

CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA. Il calendario è cambiato. Fai attenzione ai giorni di conferimento

CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE FACCIAMO LA DIFFERENZA. Il calendario è cambiato. Fai attenzione ai giorni di conferimento CITTÀ DI FRANCAVILLA AL MARE ECOCALENDARIO 0 FACCIAMO LA DIFFERENZA Il calendario è cambiato. Fai attenzione ai giorni di conferimento Stampato su carta riciclata Organico N.B. USARE BUSTE COMPOSTABILI

Dettagli

ORDINANZA OGGETTO: SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA MODIFICHE GIORNI E ORARI DI ESPOSIZIONE DEI RIFIUTI IL SINDACO

ORDINANZA OGGETTO: SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA MODIFICHE GIORNI E ORARI DI ESPOSIZIONE DEI RIFIUTI IL SINDACO ORDINANZA OGGETTO: SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA MODIFICHE GIORNI E ORARI DI ESPOSIZIONE DEI RIFIUTI IL SINDACO Premesso che: - con D.C.C. n. 54/2006, è stato approvato il Regolamento

Dettagli

CALENDARIO Raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Baricella. consulta on-line o scarica la app il Rifiutologo.

CALENDARIO Raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Baricella. consulta on-line o scarica la app il Rifiutologo. Per informazioni Servizio Clienti 800.999.500 chiamata gratuita da rete fissa o mobile numero attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle, sabato dalle 8 alle Servizio Clienti Business 800.999.700 attivo

Dettagli

raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it

raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it L Amministrazione Comunale, in collaborazione con REA, avvierà, nel mese di novembre, nel quartiere di

Dettagli

Regolamento di gestione del centro raccolta differenziata rifiuti in località Scilano

Regolamento di gestione del centro raccolta differenziata rifiuti in località Scilano Regolamento di gestione del centro raccolta differenziata rifiuti in località Scilano C.C. n 9 del 28.3.2008 Art. 1- Finalità Il presente Regolamento disciplina la gestione dell area in località Scilano

Dettagli

Chi è coinvolto? Il nuovo sistema interessa sia le utenze domestiche (famiglie) che le attività economiche residenti o situate ad est della ferrovia, tra la foce del Chienti e la foce del fosso Caronte.

Dettagli

Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene

Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene C O M UN E D I BARI Ordinanza 2009/00277 2009/250/00052 Ripartizione Tutela Ambiente - Sanità - Igiene Data Adozione: 16/03/2009 Altri Settori: Estensore: Sottoscrizione Dirigente: Estensore Igiene e Ambiente

Dettagli

ORDINANZA SINDACALE N.13 DEL 15/11/2011

ORDINANZA SINDACALE N.13 DEL 15/11/2011 COMUNE DI POLPENAZZE DEL GARDA - provincia di Brescia Prot.4803 li,15/11/2011 ORDINANZA SINDACALE N.13 DEL 15/11/2011 GESTIONE RIFIUTI PRODOTTI NELL AMBITO DELLE ATTIVITA DEL MERCATO SETTIMANALE Art. 1

Dettagli

AVVIO: 12 MAGGIO 2012

AVVIO: 12 MAGGIO 2012 Utenze domestiche Attività e negozi Centro storico Comune di Bologna Guida alla raccolta differenziata domiciliare di carta e cartone nel centro storico AVVIO: 12 MAGGIO 2012 Obiettivi Incrementare la

Dettagli

COMUNE DI NAPOLI DIPARTIMENTO AMBIENTE ORDINANZA SINDACALE IL SINDACO

COMUNE DI NAPOLI DIPARTIMENTO AMBIENTE ORDINANZA SINDACALE IL SINDACO - PROESSlVO ANNUALE: 18 NOV 2011 DIPARTIMENTO AMBIENTE POG. n ORDINANZA SINDACALE Disposizioni urgenti per ridurre le criticità del ciclo rifiuti. IL SINDACO Premesso che: permangono criticità nel ciclo

Dettagli

Prot Moniga del Garda, 17/08/2015 Ordinanza n. 6/2015

Prot Moniga del Garda, 17/08/2015 Ordinanza n. 6/2015 Prot.0004868 Moniga del Garda, 17/08/2015 Ordinanza n. 6/2015 ORDINANZA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILATI CON IL METODO DOMICILIARE (CD. PORTA A PORTA ) UTENZE DOMESTICHE E NON DOMESTICHE

Dettagli

IL SINDACO. ORDINANZA N. 3 del 06/02/2014

IL SINDACO. ORDINANZA N. 3 del 06/02/2014 ORDINANZA N. 3 del 06/02/2014 OGGETTO: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONFERIMENTO RIFIUTI NELLE ZONE DEL CENTRO URBANO DI MONTE SANT ANGELO DENOMINATE RISPETTIVAMENTE CENTRO STORICO E PIANO REGOLATORE. IL

Dettagli

la raccolta differenziata dei rifiuti

la raccolta differenziata dei rifiuti Pettinengo, comune fiorito, comune pulito e quindi. la raccolta differenziata dei rifiuti Comune di Pettinengo La raccolta differenziata porta a porta è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse

Dettagli

LARACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL COMUNE DI NICORVO. INCONTRO PUBBLICO Mercoledì 13 Aprile 2016

LARACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL COMUNE DI NICORVO. INCONTRO PUBBLICO Mercoledì 13 Aprile 2016 LARACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL INCONTRO PUBBLICO Mercoledì 13 Aprile 2016 RELATORI Direttore Generale di CLIR S.p.A. Ing. Marco Rivolta Tecnico Commerciale di CLIR S.p.A. P.A. Marco Morasco

Dettagli

RACCOLTA VETRO e ALLUMINIO E CONTENITORI METALLICI POTRA ESSERE CONFERITO NELLA STESSA CAMPANA

RACCOLTA VETRO e ALLUMINIO E CONTENITORI METALLICI POTRA ESSERE CONFERITO NELLA STESSA CAMPANA RACCOLTA CARTA - Martedì (frequenza quindicinale) La CARTA ED IL CARTONE ridotto al minimo ingombro, dovrà essere esposto in modo ordinato, dovrà essere inserito in appositi scatoloni e/o legati con spago

Dettagli

Servizio di igiene urbana

Servizio di igiene urbana La raccolta porta a porta Servizio di igiene urbana GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ESPOSIZIONE: la sera, dopo le ore 20,00, del giorno precedente la raccolta esporre i contenitori a bordo strada e fuori

Dettagli