Ai sensi dell art. 18 della L. 240/2010, ciascuna Università statale, nell ambito della programmazione triennale:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ai sensi dell art. 18 della L. 240/2010, ciascuna Università statale, nell ambito della programmazione triennale:"

Transcript

1 1)- Ai sensi dell art. 24 dello Statuto dell Università di Cagliari, quale competenza ha il Collegio di Disciplina? * Si pronuncia in merito alle sanzioni da comminare ai professori e ricercatori su cui pende un procedimento disciplinare, demandando le fasi precedenti al Senato Accademico. Svolge in autonomia perfetta tutte le fasi relative ai procedimenti disciplinari nei confronti dei professori e dei ricercatori: dalla fase istruttoria a quella dell esecuzione delle sanzioni. Svolge la fase istruttoria dei procedimenti disciplinari nei confronti dei professori e dei ricercatori ed esprime parere conclusivo in merito agli stessi, proponendo le relative sanzioni. 2)- A norma dell art. 11 dello Statuto dell Università di Cagliari, tra chi vengono nominati i Prorettori delegati? * Tra i professori di ruolo. Tra i professori di ruolo e quello aggregati. Tra i professori ordinari. 3)- Ai sensi dell art. 14 del Regolamento di Ateneo per l autorizzazione all esercizio degli incarichi non istituzionali svolti dal personale docente: * È ammissibile per i professori e i ricercatori a tempo definito lo svolgimento di attività di didattica e di ricerca presso atenei esteri, per un periodo che non superi i sei mesi consecutivi e comunque previa autorizzazione. È ammissibile per i professori e i ricercatori a tempo definito lo svolgimento di attività di didattica e di ricerca presso atenei esteri, previa autorizzazione del Rettore. È inammissibile per i professori e i ricercatori a tempo definito lo svolgimento di attività di didattica e di ricerca presso atenei esteri, a meno che non vi sia espressa autorizzazione del Senato Accademico. 4)- Ai sensi dell art. 18 della L. 240/2010, ciascuna Università statale, nell ambito della programmazione triennale: * Vincola le risorse corrispondenti ad almeno un terzo dei posti disponibili di professore di ruolo alla chiamata di coloro che nell ultimo anno hanno prestato servizio, o sono stati titolari di assegni di ricerca ovvero iscritti a corsi universitari nell Università stessa. Vincola le risorse corrispondenti ad almeno un quarto dei posti disponibili di professore di ruolo alla chiamata di coloro che nell ultimo biennio hanno prestato servizio, o sono stati titolari di assegni di ricerca ovvero iscritti a corsi universitari nell Università stessa. Vincola le risorse corrispondenti ad almeno un quinto dei posti disponibili di professore di ruolo alla chiamata di coloro che nell ultimo triennio non hanno prestato servizio, o non sono stati titolari di assegni di ricerca ovvero iscritti a corsi universitari nell Università stessa. 5)- Ai sensi dell art. 18 dello Statuto dell Università di Cagliari, il Direttore Generale a quali organi presenta annualmente la relazione sull attività svolta e sui risultati raggiunti nel quadro degli obiettivi definiti dagli organi di governo? * Al Senato Accademico e al Consiglio di Amministrazione. Al Rettore e al Consiglio di Amministrazione. Al Rettore e al Senato Accademico. 6)- A norma dell art. 22 della Legge 240/2010, cosa comporta, per il dipendente in servizio presso amministrazioni pubbliche, essere titolare di un assegno di ricerca? * Il collocamento in aspettativa senza assegni. Le dimissioni dalla pubblica amministrazione da cui dipende. Il collocamento in aspettativa con assegni. Pagina 1

2 7)- A norma dell art. 8 del Regolamento disciplinante il reclutamento di personale tecnico-amministrativo di qualifica non dirigenziale mediante la stipula di contratti di lavoro subordinato a tempo determinato: * Le selezioni per le assunzioni a tempo determinato sono indette con Disposizione del Direttore di Dipartimento previa autorizzazione da parte del Rettore. Le selezioni per le assunzioni a tempo determinato sono indette con Disposizione del Direttore di Dipartimento previa autorizzazione da parte del Senato Accademico. Le selezioni per le assunzioni a tempo determinato sono indette con Disposizione del Direttore Generale previa autorizzazione da parte del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo. 8)- Ai sensi dell art. 6 della L. 240/2010, cosa accade nell ipotesi di mancata attribuzione dello scatto triennale di cui all art. 8? * La somma corrispondente è conferita al Fondo di ateneo per la premialità dei professori e dei ricercatori di cui all'articolo 9 La somma corrispondente costituisce una borsa di studio per gli studenti più meritevoli. La somma corrispondente viene suddivisa per il numero dei professori che sono risultati idonei allo scatto di cui all art. 8 e distribuita agli stessi. 9)- A norma dell art. 10 del Regolamento per l assunzione di ricercatori a tempo determinato, per la risoluzione anticipata del contratto, il ricercatore è obbligato a dare un preavviso? * Sì, di almeno 10 giorni. Sì, di almeno 15 giorni. Sì, di almeno 30 giorni. 10)- Ai sensi dell art 4 del Regolamento per la valutazione delle prestazioni del personale dell ateneo, la valutazione delle prestazioni del personale tecnico amministrativo: * Ha periodicità bimestrale ed ha ad oggetto la valutazione degli incarichi organizzativi, la relazione sull attività svolta ed il numero di pubblicazioni effettuate nell ambito degli obiettivi assegnati. Ha periodicità annuale ed ha ad oggetto i comportamenti organizzativi, il contributo ed il grado di raggiungimento degli obiettivi assegnati. Ha periodicità semestrale ed ha ad oggetto il numero degli incarichi organizzativi, la valutazione del contributo ed il numero di pubblicazioni effettuate nell ambito degli obiettivi assegnati. 11)- A norma dell art. 11 dello Statuto dell Università di Cagliari, il Rettore può assumere provvedimenti di competenza degli organi da lui presieduti? * Si, portandoli a ratifica, pena la decadenza, nella riunione immediatamente successiva. No, mai. Si, in ogni caso, tempo e modo. 12)- A norma dell art. 22 della Legge 240/2010, qual è la durata degli assegni di ricerca? * Da uno a tre anni e sono rinnovabili. Da uno a tre anni e non sono rinnovabili. Massimo un anno rinnovabile. 13)- A norma dell art. 13 dello Statuto dell Università degli Studi di Cagliari, chi approva il Regolamento Generale di Ateneo? * Il Consiglio di Amministrazione. Il Senato Accademico sentito il parere del Consiglio di Amministrazione. Il Rettore sentito il parere del Consiglio di Amministrazione. 14)- Secondo l art.28 del CCNL del comparto, quanti sono i giorni di ferie in caso di distribuzione dell orario su cinque giorni per i dipendenti di nuova assunzione? * )- A norma dell art. 3 del Regolamento di Ateneo per il diritto allo studio: * Il personale con il rapporto di lavoro a tempo parziale ha diritto ad usufruire ad una quota del 60% di ore di lavoro effettivamente svolto per il diritto allo studio. Il personale con il rapporto di lavoro a tempo parziale ha diritto ad usufruire delle ore concesse per il diritto allo studio in proporzione alla quota di orario effettivamente svolto. Il personale con il rapporto di lavoro a tempo parziale ha diritto ad usufruire ad una quota del 50% di ore di lavoro richiesto per il diritto allo studio. Pagina 2

3 16)- Sulla base di quanto stabilito dell art. 22 della Legge 240/2010, come vengono attribuiti gli assegni di ricerca? * Su sorteggio tra i candidati. Tramite una selezione pubblica. Sulla base delle capacità individualo. 17)- A norma dell art. 24 della L. 240/2010, per i ricercatori a tempo determinato, a quanto ammonta l impegno annuo complessivo per lo svolgimento delle attività di didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti? * 300 ore per il regime a tempo pieno e 150 ore per il regime a tempo definito. 350 ore per il regime a tempo pieno e 200 ore per il regime a tempo definito. 350 ore per il regime a tempo pieno e 250 per il regime a tempo definito. 18)- A norma dell art 3 del Regolamento disciplinante l accesso, a tempo indeterminato, nei ruoli del personale tecnicoamministrativo, con riguardo alla gestione delle prove preselettive: * L Ateneo potrà fare ricorso all ausilio di società qualificate e di enti esterni specializzati in selezione del personale. È vietato per l Ateneo fare ricorso all ausilio di società o enti esterni. L Ateneo sarà tenuto ad affidare la totale gestione della preselezione a società qualificate e ad enti esterni specializzati in selezione del personale. 19)- A norma dell art. 2 del Regolamento sul procedimento disciplinare nei confronti del personale docente: * Qualunque soggetto interno o esterno all Università, qualora abbia notizia di fatti che configurano illeciti disciplinari, può interpellare il Collegio di Disciplina perché proceda con l avvio del procedimento disciplinare. Il Rettore d ufficio o su segnalazione di soggetti interni o esterni all Università, qualora abbia notizia di fatti che configurano illeciti disciplinari, dispone tempestivamente l avvio del procedimento disciplinare. Il Rettore d ufficio o su segnalazione di soggetti interni o esterni all Università, qualora abbia notizia di fatti che configurano illeciti disciplinari, interpella tempestivamente il Collegio di Disciplina perché proceda con l avvio del procedimento disciplinare. 20)- Ai sensi dell art. 2 del Regolamento per l'assunzione dei ricercatori a tempo determinato, chi è preposto alla verifica della disponibilità dei Punti Organico necessari per ciascuna chiamata dei Ricercatori a tempo determinato presso l Università di Cagliari? * Il Senato Accademico. Il Consiglio di Dipartimento. Il Rettorato. 21)- Ai sensi dell art. 13 del DPR 382 /1980 il professore ordinario è collocato d ufficio in aspettativa per la durata della carica o del mandato in caso di elezione al Parlamento Nazionale o Europeo. E vero? * NO Solo se eletto al Parlamento Nazionale SI 22)- Ai sensi dell art.35 del CCNL per quanto tempo il dipendente non in prova ha diritto alla conservazione del posto in casi di assenza per malattia? * 24 mesi 18 mesi 36 mesi 23)- A norma dell art 5 del Regolamento disciplinante l accesso, a tempo indeterminato, nei ruoli del personale tecnicoamministrativo: * I concorsi sono indetti previa approvazione della programmazione del personale da parte del Consiglio del Dipartimento interessato. I concorsi sono indetti previa approvazione della programmazione del personale da parte del Direttore Generale. I concorsi sono indetti previa approvazione della programmazione del personale da parte del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo. 24)- A norma dell art. 15 dello Statuto dell Università di Cagliari, chi ha la competenza di deliberare in merito ai provvedimenti relativi alle tasse ed ai contributi a carico degli studenti? * Il Direttore Generale. Il Consiglio di Amministrazione. Il Consiglio degli Studenti. Pagina 3

4 25)- A norma dell art. 24 dello Statuto dell Università di Cagliari, chi svolge la funzione di Presidente del Collegio di Disciplina? * Il Professore ordinario più anziano per ruolo. Il Professore ordinario più giovane per età? Il Professore ordinario più anziano per età? 26)- Ai sensi dell art.6 del Regolamento di Ateneo per il conferimento di assegni di ricerca, il conferimento avviene previa selezione pubblica. Con quali modalità vengono emanati i bandi di selezione? * Delibera del Senato Accademico Decreto Rettorale Disposizione del Direttore Generale 27)- Ai sensi dell'art 24 dello Statuto dell Università di Cagliari, con quale percentuale deve essere salvaguardato il principio delle pari opportunità di genere nel Collegio di Disciplina? * Con una percentuale minima del 35%. Con una percentuale almeno del 30%. Con una percentuale massima del 45%. 28)- A norma dell art. 22 della Legge 240/2010, il personale di ruolo dell Università può essere destinatario di assegni di ricerca? * No. Si, se in possesso di curriculum adeguato. Si, in ogni caso. 29)- Ai sensi dell art. 23 della L. 240/2010, cosa possono fare le Università per favorire l internazionalizzazione? * Possono finanziare le ricerche svolte in Università europee dai propri ricercatori. Possono attribuire insegnamenti a contratto a docenti, studiosi o professionisti stranieri di chiara fama. Possono istituire dei corsi in lingua inglese, tedesca, francese e spagnola. 30)- A norma dell art. 1 del Regolamento per la dell Università degli studi di Cagliari, con quante modalità è effettuato il reclutamento dei professori di prima e seconda fascia? * Tre distinte modalità. Due distinte modalità. Quattro distinte modalità. 31)- A norma dell art. 13 dello Statuto dell Università di Cagliari, chi esprime parere obbligatorio sui criteri generali di determinazione delle tasse e dei contributi degli studenti? * Il Rettore. Il Consiglio di Facoltà. Il Senato Accademico. 32)- Ai sensi dell art. 22 del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro relativo al personale del comparto Università per il quadriennio normativo e il biennio economico : * I regolamenti di Ateneo devono prevedere, attraverso il riconoscimento di specifici punteggi, la valutazione del servizio prestato ai sensi del presente articolo ai fini dei concorsi per l accesso ad altro rapporto di lavoro nel comparto. I regolamenti di Ateneo possono prevedere, attraverso il riconoscimento di specifici punteggi, la valutazione del servizio prestato ai sensi del presente articolo ai fini dei concorsi per l accesso ad altro rapporto di lavoro nel comparto. Ai regolamenti di Ateneo è vietata la possibilità di prevedere, attraverso il riconoscimento di specifici punteggi, la valutazione del servizio prestato ai sensi del presente articolo ai fini dei concorsi per l accesso ad altro rapporto di lavoro nel comparto. Pagina 4

5 33)- A norma dell art. 6 del Regolamento di Ateneo per il conferimento di incarichi di insegnamento e di tutorato, l internazionalizzazione è favorita con: * L affidamento di insegnamenti o moduli curriculari, tenuti in lingua inglese, francese o spagnola, proposti al Direttore di Dipartimento dal Consiglio di Facoltà. L affidamento di insegnamenti o moduli curriculari, tenuti da studiosi o professionisti stranieri di chiara fama, proposti al Direttore di Dipartimento dal Consiglio di Facoltà. L affidamento di insegnamenti o moduli curriculari, tenuti da studiosi o professionisti stranieri di chiara fama, proposti al Rettore dal Consiglio di Facoltà. 34)- Ai sensi dell art. 3 del Regolamento per l assunzione di ricercatori a tempo determinato, possono essere: * Annuali e prorogabili per massimo due volte; triennali non rinnovabili. Biennali e prorogabili una sola volta per ulteriori tre anni; biennali non rinnovabili, a tempo pieno. Triennali e prorogabili una sola volta per ulteriori due anni; triennali non rinnovabili, a tempo pieno. 35)- Il vigente Regolamento per l assunzione di ricercatori a tempo determinato ex art 24 della L.240/2010 prevede che siano esclusi dalla selezione per Ricercatore coloro che abbiano un grado di parentela o affinità con personale che opera in ateneo. Quali delle seguenti affermazioni è corretta? * Sono esclusi dalla selezione coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al 4 grado compreso con un professore appartenente al Dipartimento o alla struttura che effettua la chiamata, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o con un componente del Senato Accademico dell ateneo Sono esclusi dalla selezione coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al 4 grado compreso con un professore appartenente al Dipartimento o alla struttura che effettua la chiamata, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o con un componente del Consiglio di Amministrazione dell ateneo Sono esclusi dalla selezione coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al 4 grado compreso con un professore appartenente alla facoltà di afferenza, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o con un componente del Senato Accademico dell ateneo 36)- A norma dell art. 13 dello Statuto dell Università di Cagliari, chi nomina i componenti del comitato Unico di Garanzia? * Il Senato Accademico, su proposta del Rettore. Il Consiglio di Amministrazione su proposta del senato Accademico. Il Senato Accademico, su proposta del Consiglio di Amministrazione. 37)- Ai sensi dell art. 20 del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro relativo al personale del comparto Università per il quadriennio normativo e il biennio economico : * Il dipendente assunto a tempo indeterminato è soggetto ad un periodo di prova della durata di tre mesi. Il dipendente assunto a tempo indeterminato è soggetto ad un periodo di prova della durata di quattro mesi. Il dipendente assunto a tempo indeterminato è soggetto ad un periodo di prova della durata di due mesi. 38)- A norma dell art. 1 del Regolamento per la dell Università degli studi di Cagliari, gli organi accademici, in sede di approvazione della programmazione triennale, quale percentuale delle risorse disponibili per posti di professore di ruolo deve essere riservata alla chiamata di soggetti esterni all'ateneo? * Il 20%. Il 10%. Il 30%. 39)- Con riguardo al Regolamento Generale di Ateneo, a norma dell art. 13 dello Statuto dell Università di Cagliari, il Senato Accademico: * lo approva, a maggioranza qualificata dei suoi componenti. lo approva, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, sentito il parere del Consiglio di Amministrazione. lo redige e lo propone al Consiglio di Amministrazione che lo approva a maggioranza assoluta dei suoi componenti. Pagina 5

6 40)- Secondo l art. 18 dello Statuto dell Università di Cagliari, tra le competenze del Direttore Generale, c è quella di: * verificare l attività dei dirigenti senza poter esercitare alcun potere sostitutivo in caso di inerzia degli stessi. verificare e controllare l attività dei dirigenti ed esercitare il potere sostitutivo in caso di inerzia degli stessi. controllare l attività dei dirigenti, potendo esercitare il potere sostitutivo in caso di inerzia o disaccordo degli stessi. 41)- Ai sensi dell art. 7 della L. 240/2010, in caso di cambiamento di sede, i professori, i ricercatori di ruolo e i ricercatori a tempo determinato responsabili di progetti di ricerca finanziati da soggetti diversi dall Università di appartenenza: * Non conservano mai la titolarità dei progetti e dei relativi finanziamenti, in quanto il committente di ricerca è tenuto a rilevarne l incompatibilità. Conservano la titolarità dei progetti e dei relativi finanziamenti, ove scientificamente possibile e con l accordo del committente di ricerca. Non conservano la titolarità dei progetti e dei relativi finanziamenti, a meno che il committente di ricerca non rilevi che questo sia scientificamente possibile. 42)- A norma dell art. 4 del Regolamento per la dell Università degli studi di Cagliari, chi può apportare modifiche con integrazioni alle proposte del Dipartimento per i posti a ruolo? * Il Rettore. Il Senato Accademico. Il Consiglio di Amministrazione. 43)- A norma dell art. 4 del Regolamento per la dell Università degli studi di Cagliari ai sensi della L. 240/2010: * Il Rettore, in base alle risorse finanziarie e ai punti organico disponibili, propone la programmazione quadriennale del fabbisogno di personale. Il Consiglio di Amministrazione, in base alle risorse finanziarie e ai punti organico disponibili, delibera la programmazione triennale del fabbisogno di personale. Il Consiglio di Dipartimento, in base alle risorse finanziarie e ai punti organico disponibili, propone la programmazione biennale del fabbisogno di personale. 44)- Ai sensi dell art.7 della L.240/2010 i professori e i ricercatori universitari possono, a domanda, essere collocati in aspettativa senza assegni per lo svolgimento di attività presso soggetti e organismi, pubblici o privati, anche operanti in sede internazionale. Qual è il periodo massimo dell aspettativa di cui all art.7? * Il periodo massimo dell aspettativa di cui all art.7, L240/2010 è di tre anni consecutivi. Il periodo massimo dell aspettativa di cui all art.7, L240/2010 è di cinque anni, anche consecutivi. Il periodo massimo dell aspettativa di cui all art.7, L240/2010 è di cinque anni consecutivi. 45)- Ai sensi dell art 5 del Regolamento di Ateneo per il conferimento di incarichi di insegnamento e tutorato, gli incarichi di insegnamento con esperti di alta qualificazione hanno la durata di un anno e sono rinnovabili. Chi autorizza il rinnovo? * Il rinnovo è autorizzato dal Consiglio di Facoltà Il rinnovo è autorizzato dal Consiglio di Amministrazione. Il rinnovo è autorizzato dal Senato Accademico 46)- A norma dell art. 18 dello Statuto dell Università di Cagliari, chi sostituisce il Direttore Generale in caso di assenza o impedimento? * Il Dirigente più anziano di età. Il Dirigente con più anni di servizio nel ruolo dirigenziale. Un vicedirettore, nominato dal Direttore Generale stesso. Pagina 6

7 47)- A norma dell art. 13 dello Statuto dell Università di Cagliari, il Senato Accademico, per chi autorizza annualmente la riduzione dell impegno didattico? * Per i Coordinatori di Corso di Laurea. Per i Presidente di Facoltà. Per il Rettore, per il Prorettore Vicario e per i Prorettori delegati. 48)- Ai sensi dell art. 24 della L. 240/2010, su che base sono stabiliti i contratti di lavoro subordinato per ricercatore a tempo determinato stipulati dalle Università? * Sulla base dei regolamenti europei e delle circolari ministeriali. Sulla base dei regolamenti di ateneo. Sulla base delle leggi regionali in vigore al momento della stipula. 49)- Ai sensi dell art. 18 dello Statuto dell Università di Cagliari, tra chi viene individuato il Direttore Generale? * Tra personalità di elevata qualificazione professionale e con almeno dieci anni di esperienza con funzioni dirigenziali. Tra personalità di elevata qualificazione professionale e comprovata esperienza pluriennale con funzioni dirigenziali. Tra i professori ordinari con almeno cinque anni di esperienza con funzioni dirigenziali. 50)- Ai sensi dell art. 15 dello Statuto dell Università di Cagliari, su cosa vigila il Consiglio di Amministrazione? * Sulla efficienza ed efficacia della gestione ma non sulla sostenibilità finanziaria. Sulla sostenibilità finanziaria delle attività dell Ateneo, ma non sulla gestione. Sulla sostenibilità finanziaria delle attività dell Ateneo e sull efficienza e l efficacia della gestione. 51)- Qual è, a norma dell art. 15 dello Statuto dell Università di Cagliari, la competenza del Consiglio di Amministrazione relativamente ai provvedimenti relativi alle tasse ed ai contributi a carico degli studenti? * Ne dà parere motivato. Li delibera, sentito il Senato Accademico e il Consiglio degli Studenti. Li approva, sentito il Rettore ed il Senato Accademico. 52)- Ai sensi dell art 5 del Regolamento di Ateneo per il conferimento di incarichi di insegnamento e tutorato, gli incarichi di insegnamento con esperti di alta qualificazione hanno la durata di un anno e sono rinnovabili. Per quanti anni possono essere rinnovati? * Sono rinnovabili per un periodo massimo di tre anni. Sono rinnovabili per un periodo massimo di quattro anni. Sono rinnovabili per un periodo massimo di cinque anni. 53)- Quale, tra queste, non è una delle tipologie di contratti disciplinati dall art. 24 della L. 240/2010? * Contratti di durata biennale, non rinnovabili. Contratti di durata triennale prorogabili per soli due anni, per una sola volta. Contratti triennali non rinnovabili. 54)- A norma dell art. 15 dello Statuto dell Università di Cagliari, chi nomina il coordinatore ed i componenti del Nucleo di Valutazione? * Il Consiglio di Amministrazione, su proposta del Senato Accademico, ad eccezione della componente studentesca. Il Consiglio di Amministrazione, su proposta del Senato Accademico, ma solo per la componente studentesca. Il Consiglio di Amministrazione, su proposta del Rettore, ad eccezione della componente studentesca. 55)- A norma dell art. 4 del Regolamento per la dell Università degli studi di Cagliari, le proposte del Dipartimento di posti a ruolo, possono essere integrate dal Consiglio di Amministrazione? * Sì. No. Sì, ma solo per le modalità di reclutamento. Pagina 7

8 56)- Ai sensi dell art.6 della L.240/2010, il regime di impegno dei professori e dei ricercatori è a tempo pieno o a tempo definito. I professori svolgono attività di ricerca e di aggiornamento scientifico e, sulla base di criteri e modalità stabiliti con regolamento di ateneo, sono tenuti a riservare annualmente a compiti didattici e di servizio agli studenti, inclusi l'orientamento e il tutorato, nonché ad attività di verifica dell'apprendimento, non meno di quante ore? * Non meno di 350 ore in regime di tempo pieno e non meno di 200 ore in regime di tempo definito. Non meno di 350 ore in regime di tempo pieno e non meno di 250 ore in regime di tempo definito Non meno di 350 ore in regime di tempo pieno e non meno di 175 ore in regime di tempo definito. 57)- Ai sensi del Regolamento di Ateneo per l'assunzione dei ricercatori a tempo determinato che valore hanno i contratti di assunzione di Ricercatori a tempo determinato presso l Università di Cagliari? * Diritto all'accesso ai ruoli di Ricercatore presso la stessa Università. Esclusivamente titolo preferenziale nei concorsi per l'accesso alle pubbliche amministrazioni. Diritto all'accesso ai ruoli di Ricercatore presso le Università italiane. 59)- Ai sensi dell art. 53 del D.l.vo 165/2001 in materia di incompatibilità, cumulo di impieghi e incarichi, cosa deve verificare l amministrazione prima del rilascio dell autorizzazione? * Ai fini del rilascio dell autorizzazione l'amministrazione verifica l'insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interessi e che il compenso dovuto per la prestazione per la quale si chiede l autorizzazione sia inferiore alla retribuzione annua percepita dal dipendente Ai fini del rilascio dell autorizzazione l'amministrazione verifica l'insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interessi. Ai fini del rilascio dell autorizzazione l'amministrazione verifica che il compenso dovuto per la prestazione per la quale si chiede l autorizzazione sia inferiore alla retribuzione annua percepita dal dipendente 60)- Secondo l art. 23 della L. 240/2010, la stipulazione di contratti per attività di insegnamento, dà luogo a diritti in ordine all accesso ai ruoli universitari? * No. Si. Solo dopo la stipulazione del secondo contratto consecutivo. 58)- A norma dell art. 5 del Regolamento per il finanziamento, da parte di soggetti pubblici o privati, di contratti da ricercatore a tempo determinato di cui all art. 24 della L. 240/2010, nel caso un Ricercatore a tempo determinato, receda dal contratto anticipatamente, come vengono impiegate le somme residue? * Saranno utilizzate per altri Ricercatori. Vengono restituite al soggetto finanziatore. Andranno in uno speciale fondo dell Ateneo per successive utilizzazioni. Pagina 8

L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori.

L affidamento può essere a titolo gratuito od oneroso per i professori di I e II fascia, sarà obbligatoriamente a titolo oneroso per i ricercatori. Dipartimento di Scienze Regolamento per il conferimento di incarichi d insegnamento e di didattica integrativa ai sensi della legge 30 dicembre 2010 n. 240 per i Corsi di Studio approvato dal Consiglio

Dettagli

d) durata della carica di rettore per un unico mandato di sei anni, non rinnovabile;

d) durata della carica di rettore per un unico mandato di sei anni, non rinnovabile; LEGGE Norme in materia di organizzazione delle universita`, di personale accademico e reclutamento, nonche delega al Governo per incentivare la qualita` e l efficienza del sistema universitario ORGANI

Dettagli

Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di selezione dei DOCENTI A CONTRATTO dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi della

Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di selezione dei DOCENTI A CONTRATTO dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi della Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di selezione dei DOCENTI A CONTRATTO dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, art. 23 Emanato con Decreto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12003 del 21.5.2012 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo il 28 maggio 2012

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n.

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n. 30 sette REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.1, COMMA 12, LEGGE n. 230/2005 Emanato con Decreto 30 settembre 2015, n. 803 Entrato

Dettagli

c. per Commissione la Commissione incaricata di effettuare la valutazione delle candidature;

c. per Commissione la Commissione incaricata di effettuare la valutazione delle candidature; Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento dei ricercatori a tempo determinato dell' Università Carlo Cattaneo - LIUC, ai sensi della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, art. 24 Articolo

Dettagli

TITOLO II ORGANI DEL DIPARTIMENTO. Art. 5 (Organi del Dipartimento) Art. 6 (Direttore di Dipartimento Attribuzioni)

TITOLO II ORGANI DEL DIPARTIMENTO. Art. 5 (Organi del Dipartimento) Art. 6 (Direttore di Dipartimento Attribuzioni) TITOLO II ORGANI DEL DIPARTIMENTO 1. Sono Organi del Dipartimento: a) il Direttore; b) il Consiglio; c) la Giunta; d) la Commissione paritetica docenti-studenti. Art. 5 (Organi del Dipartimento) Art. 6

Dettagli

Articolo 1 (Finalità del regolamento) Articolo 2 (Richieste delle strutture) TITOLO 3 - DISCIPLINA TRANSITORIA Articolo 11 (Disciplina transitoria)

Articolo 1 (Finalità del regolamento) Articolo 2 (Richieste delle strutture) TITOLO 3 - DISCIPLINA TRANSITORIA Articolo 11 (Disciplina transitoria) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 18 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 (emanato con decreto rettorale 30 luglio 2014 n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL'ART. 18 DELLA L. 240/2010

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL'ART. 18 DELLA L. 240/2010 REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL'ART. 18 DELLA L. 240/2010 INDICE Art. 1 Finalità del regolamento...2 Art. 2 Programmazione e copertura finanziaria...2

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM. Art. 1 Oggetto del Regolamento

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM. Art. 1 Oggetto del Regolamento Allegato REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO POST LAUREAM Art. 1 Oggetto del Regolamento 1) Il presente regolamento definisce, nel rispetto del Codice Etico dell Ateneo, i requisiti, le

Dettagli

Art. 4 Attivazione delle procedure Art. 5 Procedure selettive Testo vigente dal 21 luglio 2017

Art. 4 Attivazione delle procedure Art. 5 Procedure selettive Testo vigente dal 21 luglio 2017 Regolamento dell Università degli Studi Link Campus University per il conferimento di contratti di diritto privato di lavoro subordinato per ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Natura del rapporto di lavoro Art. 3 Tipologia

Dettagli

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE DI CHIAMATA DEI PROFESSORI DI I E II FASCIA AI SENSI DEGLI ARTT.18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 Il presente Regolamento, emanato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Pubblicato all Albo Ufficiale d Ateneo il 13 Dicembre 2011 Entrata in vigore a decorrere dal 14 Dicembre 2011 REGOLAMENTO IN MATERIA DI CHIAMATE DI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA AI SENSI DELLA LEGGE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale. Via Università 4, Modena IL RETTORE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale. Via Università 4, Modena IL RETTORE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale Via Università 4, Modena AFFISSO ALL ALBO DI ATENEO IL 03/06/2014 Decreto Rep nr. 109/2014 Prot. Nr. 10236

Dettagli

Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto. (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008)

Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto. (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008) Regolamento interno recante la disciplina dei professori a contratto (Decreto Rettorale n.39 del 12 dicembre 2008) Sommario Art. 1 Oggetto... 3 Art. 2 - Tipologia degli insegnamenti... 3 Art. 3 - Requisiti...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT.LI 18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 (EMANATO CON D.R. N. 638/2012 DEL 5 DICEMBRE 2012 ED INTEGRATO CON D.R. N.202/2013

Dettagli

Il Rettore Decreto n Anno 2015 Prot. n

Il Rettore Decreto n Anno 2015 Prot. n Il Rettore Decreto n. 1682 Anno 2015 Prot. n. 176605 VISTO il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione nonché sperimentazione organizzativa

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO NEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DELL ART. 23, COMMA 2, DELLA L. 240/2010

REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO NEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DELL ART. 23, COMMA 2, DELLA L. 240/2010 REGOLAMENTO SULLA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO NEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DELL ART. 23, COMMA 2, DELLA L. 240/2010 Art. 1 (Oggetto, finalità) 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi

Dettagli

Emanato con D.R. n del Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo il 28 maggio 2012 In vigore dal 29 maggio 2012

Emanato con D.R. n del Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo il 28 maggio 2012 In vigore dal 29 maggio 2012 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTT. 18 E 24 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12001 del 21.5.2012

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la procedura per la selezione e la stipula di contratti di diritto privato dell Unicusano

Dettagli

Il Rettore Decreto n. 432 Anno 2015 Prot. n

Il Rettore Decreto n. 432 Anno 2015 Prot. n Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 2486) dal 17 aprile 2015 al 2 maggio 2015 Il Rettore Decreto n. 432 Anno 2015 Prot. n. 50789 VISTO il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

Regolamento per l assunzione dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010. Art.

Regolamento per l assunzione dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010. Art. Regolamento per l assunzione dei ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art. 24 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010 Art. 1 (finalità) 1. L Università di Catania, nell ambito delle risorse disponibili

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL ART. 18 DELLA LEGGE 240/2010

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL ART. 18 DELLA LEGGE 240/2010 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DELL ART. 18 Titolo I Ambito applicativo e modalità di attivazione della copertura di posti di ruolo

Dettagli

(emanato con D.R. n. 17 dell ) INDICE. Art. 3 - Procedura di trasferimento dei ricercatori a tempo indeterminato 2

(emanato con D.R. n. 17 dell ) INDICE. Art. 3 - Procedura di trasferimento dei ricercatori a tempo indeterminato 2 REGOLAMENTO RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASFERIMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO INDETERMINATO E DI MOBILITÀ INTERUNIVERSITARIA DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI UNIVERSITARI (emanato con D.R. n. 17 dell 11.1.2017)

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO (Emanato con D.R. n. 172 del 23.12.2011; modificato con D.R. n. 96 del 23.1.2017) INDICE Pag. Art. 1 - Finalità 2 Art. 2 - Ambiti di applicazione

Dettagli

Regolamento per l attribuzione delle risorse una tantum di cui all art. 29, comma 19, della legge 240/2010. Art. 1 Oggetto. Art.

Regolamento per l attribuzione delle risorse una tantum di cui all art. 29, comma 19, della legge 240/2010. Art. 1 Oggetto. Art. Regolamento per l attribuzione delle risorse una tantum di cui all art. 29, comma 19, della legge 240/2010 Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le modalità di attribuzione dell incentivo una

Dettagli

Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento e promozione dei Professori dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi

Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento e promozione dei Professori dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi Regolamento relativo alla disciplina delle procedure di reclutamento e promozione dei Professori dell Università Commerciale Luigi Bocconi, ai sensi della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, artt. 18 e 24

Dettagli

Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto

Regolamento di Ateneo per la disciplina dei professori a contratto Emanato con D.R. n. 2787-2011 del 12.12.2011 prot. n. 45468 Modificato con D.R. n. 2931-2011 del 23.12.2011 prot. n. 47480 Modificato con D.R. n. 1054-2012 del 05.06.2012 prot. n. 19555 Regolamento di

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB)

REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB) REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB) (emanato con Decreto Rettorale n.17/2016 del 20 gennaio 2016) in vigore dal 21 gennaio 2016 INDICE Articolo 1 - Principi

Dettagli

1. DEFINIZIONE DEI COMPITI DIDATTICI DEI DOCENTI

1. DEFINIZIONE DEI COMPITI DIDATTICI DEI DOCENTI LINEE GUIDA RELATIVE AL REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE, AUTOCERTIFICAZIONE E VERIFICA DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI DA PARTE DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI (approvate dal Senato

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE VICEPRESIDENZA DI FORLI IL VICEPRESIDENTE VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti

Dettagli

Articolo 1 (Oggetto, finalità e requisiti) 1. Il presente regolamento, in conformità a quanto previsto dall articolo 23 della Legge 30 dicembre 2010 n

Articolo 1 (Oggetto, finalità e requisiti) 1. Il presente regolamento, in conformità a quanto previsto dall articolo 23 della Legge 30 dicembre 2010 n REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PER ATTIVITÀ DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA AI SENSI DELL ARTICOLO 23 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 (emanato con decreto rettorale 23 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" FACOLTA' DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA Regolamento del Consiglio di Area Didattica

Dettagli

REGOLAMENTO PROFESSORI A CONTRATTO

REGOLAMENTO PROFESSORI A CONTRATTO REGOLAMENTO PROFESSORI A CONTRATTO SENATO ACCADEMICO 10.3.1998; 17.3.1999; 9.6.1999; 8.2.2000; 19.04.2005; 16.5.2006; 17.07.2007. CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE 19.5.1998; 31.3.1999; 23.6.1999; 23.2.2000; 27.04.2005;

Dettagli

DIVISIONE RISORSE IL RETTORE

DIVISIONE RISORSE IL RETTORE DIVISIONE RISORSE Settore Risorse Umane Reclutamento e Concorsi Via Duomo, 6-13100 Vercelli Tel 0161/261535 Fax 0161/210718 E-mail: concorsi@unipmn.it; Decreto Rettorale Repertorio n. 460-20414 Prot. n.

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. Regolamento per la disciplina del conferimento degli incarichi di insegnamento

POLITECNICO DI BARI. Regolamento per la disciplina del conferimento degli incarichi di insegnamento POLITECNICO DI BARI Regolamento per la disciplina del conferimento degli incarichi di insegnamento Decreto di emanazione D.R. n. 257 del 19 Luglio 2011 D.R. n. 257 I L R E T T O R E VISTA CONSIDERATA la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Decreto n.1197 del 1 giugno 2006 Prot. n. 20038 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Verona emanato con D.R. n. 6435 del 7.10.1994, modificato con D.R. n. 11448 del 23.06.2000, con

Dettagli

2. Il reclutamento dei professori di I e II fascia avviene secondo quattro distinte procedure:

2. Il reclutamento dei professori di I e II fascia avviene secondo quattro distinte procedure: Regolamento dell Università degli Studi Link Campus University per il reclutamento di professori di prima e seconda fascia ai sensi dell art. 18 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240 Titolo I Disposizioni

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I.

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI EX ART. 15 SEPTIES DEL D. LGS. 502/92 E S.M.I. Art. 1 Finalità e ambito di applicazione 1. Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO SENATO ACCADEMICO Seduta del 28 maggio 2013

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO SENATO ACCADEMICO Seduta del 28 maggio 2013 SENATO ACCADEMICO Seduta del 28 maggio 2013 OMISSIS 15 Regolamento per la nomina dei cultori della materia RELAZIONE DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Visto quanto disposto dall art. 42 del R.D. 4 giugno

Dettagli

Regolamento per l assunzione di ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art.24 della L. 240/2010

Regolamento per l assunzione di ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art.24 della L. 240/2010 Regolamento per l assunzione di ricercatori a tempo determinato ai sensi dell art.24 della L. 240/2010 D.R. 8444 del 29 giugno 2011 Emanazione regolamento Art. 1 Finalità 1. Per favorire la realizzazione

Dettagli

Art. 1 2 Oggetto. Art. 2 Professori di ruolo a tempo pieno ed a tempo definito

Art. 1 2 Oggetto. Art. 2 Professori di ruolo a tempo pieno ed a tempo definito Regolamento di Ateneo per l'attribuzione, l'autocertificazione e la verifica dei compiti didattici e di servizio agli studenti dei professori e ricercatori ai sensi dell art. 6 della Legge 240/2010, nonché

Dettagli

REGISTRO delle attività didattiche di cui alla Legge 240/10 e al D.P.R. 382/80 e successive modificazioni ed integrazioni

REGISTRO delle attività didattiche di cui alla Legge 240/10 e al D.P.R. 382/80 e successive modificazioni ed integrazioni UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA Anno Accademico / Dipartimento di REGISTRO delle attività didattiche di cui alla Legge 240/10 e al D.P.R. 382/80 e successive modificazioni ed integrazioni Docente Qualifica

Dettagli

Ufficio gestione personale docente. Art. 1 Finalità e ambito di applicazione

Ufficio gestione personale docente. Art. 1 Finalità e ambito di applicazione Regolamento sulla valutazione del complessivo impegno didattico, di ricerca e gestionale ai fini dell attribuzione degli scatti triennali, ai sensi degli articoli 6 e 8 legge 30 dicembre 2010, n.240 CONSIGLIO

Dettagli

Documento per l elezione dei Direttori di Scuola di Specializzazione

Documento per l elezione dei Direttori di Scuola di Specializzazione Documento per l elezione dei Direttori di Scuola di Il Regolamento in materia di Scuole di è consultabile alla seguente pagina di NormAteneo: http://www.normateneo.unibo.it/normateneo/regolamento_scuole_.htm

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTICOLI 18 E 24 DELLA LEGGE N. 240/2010

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTICOLI 18 E 24 DELLA LEGGE N. 240/2010 REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA IN ATTUAZIONE DEGLI ARTICOLI 18 E 24 DELLA LEGGE N. Emanato con Decreto 25 novembre 2011, n. 1502 Ultime modifiche emanate con Decreto

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEL POLITECNICO DI BARI

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEL POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DEL POLITECNICO DI BARI Decreto di Emanazione D.R. n. 183 del 17.05.2016 1 Direzione Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Ricerca

Dettagli

Statuto del Centro Servizi Informatici

Statuto del Centro Servizi Informatici (Emanato con D.R. n. 3687 del 30/04/1999 Modificato con D.R. n. 11064 del 29/10/2001 e con D.R. n. 1571 del 06/02/2007 e con D.R. n. 3446 del 21/03/2007) STATUTO CENTRO SERVIZI INFORMATICI Art. 1 È costituito,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A 0 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Servizio Personale Docente Settore II Allegato A REGOLAMENTO IN MATERIA DI RECLUTAMENTO A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione per il Personale Allegato al D.R. n. 319 del

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione per il Personale Allegato al D.R. n. 319 del UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione per il Personale Allegato al D.R. n. 319 del 10.01.2014 Regolamento per la disciplina del procedimento di chiamata dei professori di ruolo di prima e seconda

Dettagli

Art. 1 (Oggetto e finalità)

Art. 1 (Oggetto e finalità) REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DI ATENEO DELL IMPEGNO DIDATTICO, DI RICERCA E GESTIONALE DEI PROFESSORI E RICERCATORI A TEMPO INDETERMINATO AI FINI DELL ATTRIBUZIONE DEGLI SCATTI STIPENDIALI ATTUAZIONE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI ECONOMICI UNA TANTUM PER L ANNO 2011 A PROFESSORI DI SECONDA FASCIA SECONDO CRITERI DI MERITO ACCADEMICO E SCIENTIFICO IN ATTUAZIONE DELL ART. 29

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. JEMOLO 1 Art. 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA AI SENSI DELLA LEGGE N. 240/2010 Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione 1. Il reclutamento dei professori di I e II fascia avviene

Dettagli

REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO REGOLAMENTO PER RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO (Emanato con D.R. n. 415 del 18 giugno 2010, pubblicato nel B.U. n. 87) (in vigore dal 1 ottobre 2010) Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

Dettagli

Emanato con D.R. n. 457 del Modificato con D.R. n. 873 del REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DOTTORALE DI ATENEO

Emanato con D.R. n. 457 del Modificato con D.R. n. 873 del REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DOTTORALE DI ATENEO Emanato con D.R. n. 457 del 17.6.2011 Modificato con D.R. n. 873 del 12.10.2011 REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DOTTORALE DI ATENEO Art. 1 - ISTITUZIONE DELLA SCUOLA DOTTORALE DI ATENEO 1.1 L Università Ca Foscari

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DELLE RISORSE DI CUI ALL ART. 29, C.19 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240

REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DELLE RISORSE DI CUI ALL ART. 29, C.19 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DELLE RISORSE DI CUI ALL ART. 29, C.19 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 Emanato con Decreto 4 marzo 2014, n. 228 Entrato in vigore il 19 marzo 2014 Via Ravasi, n 2 21100

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE AFFERENZE E DELLA MOBILITA DEL PERSONALE DOCENTE. Art. 1. Principi Generali. 1.1 Il presente Regolamento, nel rispetto delle norme di cui all art. 6, comma 9, della

Dettagli

Regolamento. Corso di Dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche. Art. 1. Ambito di applicazione

Regolamento. Corso di Dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche. Art. 1. Ambito di applicazione Regolamento Corso di Dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente regolamento disciplina, in accordo con il Regolamento di Ateneo dei Corsi di Dottorato di ricerca,

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il vigente Statuto ed, in particolare, l art. 35;

IL RETTORE. VISTO il vigente Statuto ed, in particolare, l art. 35; DR/2017/3015 del 06/09/2017 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTO il vigente Statuto ed, in particolare, l art. 35; VISTO VISTO il D.R. n. 4238 del 31/12/2001 con il quale è stato istituito

Dettagli

QUADRO NORMATIVO CONFERIMENTO CONTRATTI DI INSEGNAMENTO Fonti Normative e Regolamentari: La normativa di riferimento è la seguente: - Art. 23 della Legge 240/2010 (All. 1) - DM 313 del 21 Luglio 2011(All.

Dettagli

Prot. n del 29/12/ [UOR: RURS - Classif. VII/2]

Prot. n del 29/12/ [UOR: RURS - Classif. VII/2] Prot. n. 0057171 del 29/12/2016 - [UOR: RURS - Classif. VII/2] Siena, Repertorio C.C. n. Protocollo n. del CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO PER LA QUALIFICA DI DIRIGENTE

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI INCARICHI ESTERNI A PROFESSORI E RICERCATORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO

REGOLAMENTO SUGLI INCARICHI ESTERNI A PROFESSORI E RICERCATORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO REGOLAMENTO SUGLI INCARICHI ESTERNI A PROFESSORI E RICERCATORI UNIVERSITARI A TEMPO PIENO (emanato con D.R. n. 1689 del 22-9-2003, modificato con D.R. n. 1655 dell 11-8-2009 e successivamente modificato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AFFIDAMENTI E DEI CONTRATTI DI INSEGNAMENTO Emanato con Decreto 27 luglio 2011, n. 1001 Ultime modifiche emanate con Decreto 22 maggio 2013, n. 539 Entrate in vigore

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITÀ DI RICERCA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITÀ DI RICERCA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITÀ DI RICERCA Aggiornato secondo la normativa vigente (Legge 35/2012) Emanato con D.R. n. 5 del 19.01.2016 1 Art. 1 Finalità 1. Il presente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE IL RETTORE RIP.II UPDR Dec. n. 539 Vista la legge 24/12/93 n. 537; Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l' art. 17 comma 96; Visto il D.M. 21 maggio

Dettagli

Università degli Studi di Messina

Università degli Studi di Messina Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO RELATIVO ALLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA Ultima modifica: D.R. n. 2009 del 22 luglio 2014 Titolo I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO DELLE AREE DELLE ALTE PROFESSIONALITA

COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO DELLE AREE DELLE ALTE PROFESSIONALITA COMUNE DI GAETA (Provincia di Latina) * * * * * REGOLAMENTO DELLE AREE DELLE ALTE PROFESSIONALITA (art. 10 del CCNL del 22.01.2004 come disciplinato dall art. 8, comma 1, lett B e C del CCNL del 31.03.1999

Dettagli

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O Rep. n. 417 Prot. n. 7519 Data 02 febbraio 2016 Titolo I Classe 3 UOR SAGNI P O L I T E C N I C O D I M I L A N O I L R E T T O R E VISTO il D.P.R. 11.07.1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

Articolo 1 Finalità. Articolo 2 Definizioni

Articolo 1 Finalità. Articolo 2 Definizioni REGOLAMENTO SULL ATTRIBUZIONE, AUTOCERTIFICAZIONE E VERIFICA DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI DA PARTE DEI PROFESSORI E DEI RICERCATORI SENATO ACCADEMICO 19 ottobre 2016 CONSIGLIO

Dettagli

c) contratto di diritto privato, a seguito di incarico diretto, ai sensi dell art. 23 comma 3 della legge

c) contratto di diritto privato, a seguito di incarico diretto, ai sensi dell art. 23 comma 3 della legge NORME STRALCIO PER IL CONFERIMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI ATTIVITÀ DIDATTICHE INTEGRATIVE E PER IL CONFERIMENTO DI ATTIVITÀ SEMINARIALI Emanate con D.R. n. 208 del 31 maggio

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio

POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio POLITECNICO DI BARI Gestione Risorse e Servizi Istituzionali Settore Segreterie e Servizi agli Studenti Ufficio Tasse e Diritto allo Studio D.R. n 287 VISTO lo Statuto del Politecnico di Bari emanato con

Dettagli

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 14243 del 26.1.2015 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A IL RETTORE

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A IL RETTORE U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I C A T A N I A N. 6963 IL RETTORE - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; - Vista la legge 27 dicembre 1997, n. 449,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTA DI SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE E DELL ECONOMIA VISTA la legge 240/2010 ed in particolare l art. 23; AVVISO VISTO il Regolamento di Ateneo per il

Dettagli

E M A N A ART. 1 (OGGETTO - FINALITA' - REQUISITI)

E M A N A ART. 1 (OGGETTO - FINALITA' - REQUISITI) Pagina 1 di 5 VISTO il D.P.R. 11.7.1980, N. 382; VISTA la Legge 9.5.1989, n. 168, concernente l'istituzione del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; VISTA la Legge 19.11.1990,

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI PRIMA E SECONDA FASCIA AI SENSI DELL'ART. 18, COMMA 1, E DELL'ART. 24, COMMI 5 E 6, DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240 TITOLO I. NORME GENERALI

Dettagli

Bando per l attribuzione di contratti di tutorato Rif. Prot. 886 Rep. n. 70/2017 del 12/10/2017

Bando per l attribuzione di contratti di tutorato Rif. Prot. 886 Rep. n. 70/2017 del 12/10/2017 Bando per l attribuzione di contratti di tutorato Rif. Prot. 886 Rep. n. 70/2017 del 12/10/2017 IL PRESIDENTE VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Decreto Rettorale n 418/2011 Regolamento

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1492/2017 del , pubblicato all Albo on line di Ateneo in data e in fase di pubblicazione nel B.U.

(Emanato con D.R. n. 1492/2017 del , pubblicato all Albo on line di Ateneo in data e in fase di pubblicazione nel B.U. REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI POSTI DI PROFESSORE STRAORDINARIO ex art. 1, comma 12, legge 4 novembre 2005, n. 230 (Emanato con D.R. n. 1492/2017 del 28.11.2017,

Dettagli

Data ultimo aggiornamento

Data ultimo aggiornamento Senato Accademico 21.6.2011, 19.2.2014, 25.1.2016, 23.3.2016 Consiglio di Amministrazione 28.6.2011, 26.2.2014, 29.1.2016, 25.3.2016 Decreto Rettorale 654-2011 del 7.7.2011; 240-2014 del 3.3.2014; 1056-2014

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI DOCENZA ESTERNA ALLA SAPIENZA. Articolo 1 - Finalità

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI DOCENZA ESTERNA ALLA SAPIENZA. Articolo 1 - Finalità REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI DOCENZA ESTERNA ALLA SAPIENZA. Articolo 1 - Finalità 1.1 Il presente Regolamento disciplina i criteri e le procedure per

Dettagli

IL RETTORE. Decreto n.2634

IL RETTORE. Decreto n.2634 Decreto n.2634 IL RETTORE VISTO il D.P.R. n. 382/80; VISTA la Legge 30.12.2010, n. 240, recante Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e di reclutamento, nonché delega

Dettagli

Regolamento Consigli di Facoltà

Regolamento Consigli di Facoltà Regolamento Consigli di Facoltà (Approvato dal Senato Accademico nelle seduta dell 1.06.1998 B/2 e 14.09.1998 B/1) Norme Generali Lo Statuto dell Università degli Studi di Palermo (Art. 17 comma 3 punto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI. Tra l'università degli Studi di Cagliari, codice fiscale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI. Tra l'università degli Studi di Cagliari, codice fiscale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI CONTRATTO INCARICO DI INSEGNAMENTO AFFIDAMENTO DIRETTO A TITOLO GRATUITO Tra l'università degli Studi di Cagliari, codice fiscale 80019600925, in persona del Rettore,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L ATTIVAZIONE DELLE FIGURE DI PROFESSORE/RICERCATORE CON DOPPIA APPARTENENZA, DI RESEARCH FELLOW E DI "VISITING PROFESSOR"

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L ATTIVAZIONE DELLE FIGURE DI PROFESSORE/RICERCATORE CON DOPPIA APPARTENENZA, DI RESEARCH FELLOW E DI VISITING PROFESSOR REGOLAMENTO DI ATENEO PER L ATTIVAZIONE DELLE FIGURE DI PROFESSORE/RICERCATORE CON DOPPIA APPARTENENZA, DI RESEARCH FELLOW E DI "VISITING PROFESSOR" INDICE Art. 1 Finalità del regolamento... 2 Capo I:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2016/3907 del 17/11/2016 Firmatari: MANFREDI Gaetano

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2016/3907 del 17/11/2016 Firmatari: MANFREDI Gaetano DR/2016/3907 del 17/11/2016 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTO il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382, concernente il Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DELLE CLASSI STIPENDIALI ALLE PROFESSORESSE E AI PROFESSORI E ALLE RICERCATRICI E AI RICERCATORI UNIVERSITARI AI SENSI

REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DELLE CLASSI STIPENDIALI ALLE PROFESSORESSE E AI PROFESSORI E ALLE RICERCATRICI E AI RICERCATORI UNIVERSITARI AI SENSI REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DELLE CLASSI STIPENDIALI ALLE PROFESSORESSE E AI PROFESSORI E ALLE RICERCATRICI E AI RICERCATORI UNIVERSITARI AI SENSI DELL ART. 6, COMMA 14, DELLA LEGGE N. 240/2010 1 Sommario

Dettagli

La Riforma Gelmini dell Università: L. 240/2010

La Riforma Gelmini dell Università: L. 240/2010 La Riforma Gelmini dell Università: L. 240/2010 Eugenio Gaudio Conferenza delle Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Roma La Sapienza 1 1 Art. 1 Principi ispiratori Sede primaria di ricerca e

Dettagli

Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010. Art.

Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010. Art. Regolamento per il conferimento d incarichi d insegnamento e didattica integrativa ai sensi dell art. 23 della Legge 240/2010 Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina, ai sensi dell art. 23

Dettagli

I L R E T T O R E D E C R E T A

I L R E T T O R E D E C R E T A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA INTERNA DEL PERSONALE DOCENTE DEL POLITECNICO DI BARI E DI TRESFERIMENTO AD ALTRO ATENEO Politecnico di Bari Decreto di emanazione D.R.

Dettagli

D.R. 1049/ prot. n Regolamento del Centro Linguistico di Ateneo

D.R. 1049/ prot. n Regolamento del Centro Linguistico di Ateneo D.R. 1049/2013 - prot. n. 66360 - Regolamento del Centro Linguistico di Ateneo Pubblicazione telematica a cura dell'università degli Studi di Firenze - Registrazione del Tribunale di Firenze n. 5223 del

Dettagli

NORMATIVA dell Ateneo RIGUARDANTE LE ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO NEL SENATO ACCADEMICO

NORMATIVA dell Ateneo RIGUARDANTE LE ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO NEL SENATO ACCADEMICO NORMATIVA dell Ateneo RIGUARDANTE LE ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO NEL SENATO ACCADEMICO Statuto dell'università degli Studi di Trieste Art. 11 - Composizione del Senato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE , N.

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE , N. Decreto n. 210.16 Prot. n. 7933 IL RETTORE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168 con particolare riferimento all art. 6 Autonomia delle università ; - Vista

Dettagli

Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017

Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017 Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017 L Università degli Studi di Padova, nell ambito della propria politica istituzionale finalizzata

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO DI ATENEO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORARI

LINEE DI INDIRIZZO DI ATENEO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORARI LINEE DI INDIRIZZO DI ATENEO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORARI INDICE Titolo I - Titoli onorari dell Università degli Studi di Trento... 2 Art. 1 - Finalità... 2 Art. 2 - Professore onorario dell Università

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO ai sensi dell art. 18 e 24 della Legge del 30/12/2010 n. 240

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO ai sensi dell art. 18 e 24 della Legge del 30/12/2010 n. 240 REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO ai sensi dell art. 18 e 24 della Legge del 30/12/2010 n. 240 ART. 1 FINALITA E AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Il presente Regolamento, emanato in attuazione

Dettagli

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE

AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE D.R. n. 327/2016 Prot. n. 0007209 del 04/02/2016 classif. I/3 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE STATO GIURIDICO ED ECONOMICO PERSONALE DOCENTE Il Rettore VISTI

Dettagli

DECRETO RETTORALE N Modifiche al "Regolamento applicativo concernente gli assegni per la collaborazione ad attività di ricerca" IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N Modifiche al Regolamento applicativo concernente gli assegni per la collaborazione ad attività di ricerca IL RETTORE DECRETO RETTORALE N. 2515 Modifiche al "Regolamento applicativo concernente gli assegni per la collaborazione ad attività di ricerca" IL RETTORE Visto vista lo Statuto dell Università Cattolica del Sacro

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. Regolamento per il conferimento di incarichi e funzioni dirigenziali a tempo determinato presso il Politecnico di Bari

POLITECNICO DI BARI. Regolamento per il conferimento di incarichi e funzioni dirigenziali a tempo determinato presso il Politecnico di Bari POLITECNICO DI BARI Regolamento per il conferimento di incarichi e funzioni dirigenziali a tempo determinato presso il Politecnico di Bari Decreto di emanazione D.R. n. 416 del 30.07.2015 I L RETTORE VISTA

Dettagli