Atti della Regione. CONSTATATO - che il predetto progetto sperimentale Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei, realizzato nel periodo lu-

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Atti della Regione. CONSTATATO - che il predetto progetto sperimentale Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei, realizzato nel periodo lu-"

Transcript

1 A.G.C Turismo e Beni Culturali - Deliberazione n. 773 del 23 aprile Legge 135/2001. Progetto Interregionale Itinerari di Qualità II fase "Retour nei Campi Flegrei edizione 2009". Approvazione. (Con allegato). PREMESSO - che l'articolo 5, comma 5, della legge 29 marzo 2001, n. 135 "Riforma della legislazione nazionale del Turismo" prevede interventi di cofinanziamento a favore dei Sistemi Turistici Locali per i progetti di sviluppo che presentino ambiti interregionali o sovraregionali; - che l art. 1, comma 1227, della legge n. 296 del 2006 prevede, per gli anni 2007, 2008 e 2009, per le finalità di sostegno del settore turistico, l autorizzazione di una spesa di 10 milioni di euro annui, demandandone l attuazione ad un regolamento da emanare ai sensi dell art. 17, comma 2 della L. n. 400/1988; - che il D.P.C.M n. 158 del 24/07/2007 "Regolamento recante criteri, procedure e modalità di attuazione degli interventi a sostegno del settore turistico a norma dell'articolo 1, comma 1227, della L. 27 dicembre 2006, n. 296", ha definito le finalità, le modalità e i criteri di presentazione dei programmi di intervento per la valorizzazione di itinerari turistici a valenza interregionale, regionale o provinciale caratterizzati da spiccati elementi di rilevanza storica, culturale, religiosa e da un potenziale di attrazione della domanda turistica internazionale; - che, a seguito del riparto disposto del precitato D.P.C.M, alla Campania sono assegnate per l annualità 2008, risorse finanziarie per un importo di ,50 quale quota di cofinanziamento statale da utilizzare per la realizzazione di Progetti interregionali dei Sistemi Turistici Locali, da incrementare con fondi regionali nella misura pari al 10 % del plaphond assegnato, pari ad ,00, così come previsto dal D.P.C.M. succitato; - che con DGRC n. 216 del è stata approvata la scheda-progetto per la realizzazione del Progetto Interregionale Itinerari di Qualità II Fase, per un importo di ,50 euro, finalizzata alla valorizzazione di itinerari turistici, che prevede azioni comuni a tutte le Regioni partecipanti e azioni individuali, per ogni singola Regione; - che la su citata DGRC prevede che l 8% del precitato importo, pari a ,32, sia destinato al finanziamento delle azioni comuni a tutte le Regioni e che il restante 92%, pari ad ,18 sia destinato agli interventi da realizzare sul territorio campano; - che, al fine di incrementare i flussi turistici verso la Campania si rende necessario intervenire anche sul progressivo miglioramento della qualità dei servizi al turista, per garantire a coloro che visitano la Campania la migliore fruizione delle risorse culturali, paesaggistiche, archeologiche; - che, per conseguire il predetto fine, nel territorio dei Campi Flegrei è stato attivato il Tavolo Paritetico di cui fanno parte oltre che la Regione Campania Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali -, le seguenti istituzioni già partner del PIT Campi Flegrei: Direzione Regionale MIBAC, Soprintendenza Speciale Beni Architettonici di Napoli e Pompei, Provincia di Napoli Assessorato al Turismo -, Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei, Comuni di Bacoli, Monte di Procida, Pozzuoli, Quarto, il cui compito è mettere a punto strategie per il rilancio dello sviluppo in chiave turistico-culturale del territorio flegreo; - che i predetti soggetti istituzionali hanno convenuto la realizzazione di un programma condiviso finalizzato alla sperimentazione di modalità di gestione e fruizione in chiave turistico-culturale sostenibile, del patrimonio culturale dei Campi Flegrei e, allo scopo, hanno sottoscritto in data un Protocollo d Intesa, che ha come principale obiettivo, la sperimentazione di un sistema integrato di offerta nel circuito Campi Flegrei. In considerazione della costituzione progressiva del sistema integrato di offerta turistico-culturale dei Campi Flegrei, il predetto Protocollo di Intesa potrà prevedere la progressiva partecipazione di ulteriori soggetti istituzionali; - che la GRC, con atto n.1301 del , ha deliberato la realizzazione del progetto sperimentale Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2008 le cui linee di intervento afferiscono al Progetto Interregionale Itinerari di Qualità, individuandone la SCABEC, in forza della DGRC n.1021 del , quale Soggetto Attuatore; CONSTATATO - che il predetto progetto sperimentale Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei, realizzato nel periodo lu-

2 glio-dicembre 2008, ha consentito di avviare la messa a sistema dei primi itinerari turistico-culturali dei Campi Flegrei, ottenendo consensi e positive ripercussioni sui flussi del turismo culturale; CONSIDERATO - che con DGRC n. 612 del è stato approvato il Programma delle azioni di promozione e comunicazione turistica 2009, che programma la realizzazione di percorsi tematici denominati Viaggi, interessanti l intero territorio regionale, tra cui Il viaggio nella Storia: il Maggio dei Monumenti 2009 in Campania, che prevede l attuazione di attività complementari e integrate a quelle previste dal Maggio dei Monumenti a Napoli e nei comuni limitrofi, tra cui quelli dell area costiera flegrea; - che, con DGRC n. 572 del , è stato approvato il Progetto Campania Artecard plus- Itinerari Baia di Napoli, che, tra l altro, supporta la candidatura del Polo Baia di Napoli per l attuazione del POIn FESR Attrattori Culturali, Naturali e Turismo , approvata con D.G.R. n. 417 del ; DATO ATTO - che il progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase ha come obiettivo principale il miglioramento della qualità dei servizi, dell accoglienza e dell informazione al turista su particolari itinerari turistici caratterizzati da spiccati elementi di rilevanza storica, culturale e da un potenziale di attrazione della domanda turistica internazionale ; - che le finalità e gli obiettivi del precitato progetto interregionale sono in linea ed in coerenza: - con la strategia dell Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali; - con il progetto sperimentale Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei, già realizzato con l edizione 2008; - con il Programma del PIT Campi Flegrei; - con le finalità e gli obiettivi perseguiti dal precitato Tavolo Paritetico; - con gli obiettivi ed il programma di attività previste dal progetto Il viaggio nella Storia: il Maggio dei Monumenti 2009 in Campania ; - nonché con gli obiettivi ed il programma di attività previste dal progetto Campania Artecard plus- Itinerari Baia di Napoli ; - che, i siti interessati dagli Itinerari Retour nei Campi Flegrei sono ricompresi tra i complessi monumentali e i siti archeologici indicati nell art. 1 dell Accordo di Programma, sottoscritto in data tra la Regione Campania ed il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, finalizzato alla valorizzazione, conservazione, gestione e fruizione di complessi monumentali e di siti archeologici afferenti ad aree suscettibili di valorizzazione e gestione integrate; TENUTO CONTO - che, con nota prot. 646/S.P. del l Assessore al Turismo e ai BB.CC. ha invitato SCABEC a redigere il Progetto Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei ed. 2009, che recepisse le indicazioni strategiche dell Assessorato, nonché gli obiettivi e le finalità del progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase e che fosse coerente con quanto già realizzato nel corso del 2008 dalla Regione Campania con gli Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei ; - che, al fine di arricchire e migliorare la quantità e la qualità dell offerta turistico-culturale del territorio, nell ottica dello sviluppo integrato del sistema turistico-produttivo dei Campi Flegrei, in chiave sostenibile e responsabile, si rende opportuno procedere alla migliore integrazione dei servizi e dei prodotti connessi agli Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2008, anche attraverso la promozione di una Manifestazione di Interesse, che consenta la messa a sistema e la promozione coordinata dell offerta complessiva turistico-produttiva, pubblico-privata, del territorio flegreo, anche al fine di costituire una Banca Dati per la definizione di un Marchio di Qualità degli Itinerari Retour ; - che SCABEC, con nota prot. n. 668/AP del , ha trasmesso il suddetto progetto esecutivo Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2009, il cui costo complessivo, comprensivo di IVA, è pari a ,18; - che, ai sensi dell art. 5 del Contratto di Servizio Quadro Regione-SCABEC, l affidamento dei servizi e degli interventi avviene previa stipula di appositi contratti integrativi; - che gli obiettivi e i contenuti del progetto generale Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2009, sono coerenti con gli obiettivi e le finalità del progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase,

3 con il programma del PIT Campi Flegrei, con gli obiettivi ed il programma di attività previste dal progetto Il viaggio nella Storia: il Maggio dei Monumenti 2009 in Campania, nonché con gli obiettivi ed il programma di attività previste dal progetto Campania Artecard plus- Itinerari Baia di Napoli ; RITENUTO - pertanto, di dover approvare la scheda-progetto esecutivo Itinerari di Qualità II fase-retour nei Campi Flegrei edizione 2009, quale intervento autonomo della Regione Campania nell ambito del più ampio Progetto Interregionale Itinerari di Qualità II fase che, allegata al presente provvedimento, ne costituisce parte integrante; - di dover approvare la realizzazione del progetto Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2009, le cui linee di intervento afferiscono al Progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase, individuando SCABEC, in forza della DGRC n.1021 del quale soggetto attuatore, il cui finanziamento nell importo massimo complessivo sarà di ,18, da imputarsi: - per il 10%, pari a ,52 sul cap dell U.P.B dello stato di previsione della spesa del bilancio per l E.F quale quota di finanziamento regionale del progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase ; - per il 90%, pari a ,66 sul cap dell U.P.B dello stato di previsione della spesa del bilancio per l E.F quale quota di co-finanziamento nazionale del progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase ; propone e la Giunta Regionale, in conformità, a voti unanimi DELIBERA per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente trascritti: 1. di approvare la scheda-progetto esecutivo Itinerari di Qualità II fase-retour nei Campi Flegrei edizione 2009, quale intervento autonomo della Regione Campania nell ambito del più ampio Progetto Interregionale Itinerari di Qualità II fase che, allegata al presente provvedimento, ne costituisce parte integrante; 2. di approvare, anche in forza dell art. 1 dell Accordo di Programma, sottoscritto in data tra la Regione Campania ed il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la realizzazione del Progetto Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2009, le cui linee di intervento afferiscono al Progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase, il cui finanziamento nell importo massimo complessivo sarà di ,18, da imputarsi: - per il 10%, pari a ,52 sul cap dell U.P.B dello stato di previsione della spesa del bilancio per l E.F quale quota di finanziamento regionale del progetto interregionale Itinerari di Qualità ; - per il 90%, pari a ,66 sul cap dell U.P.B dello stato di previsione della spesa del bilancio per l E.F quale quota di co-finanziamento nazionale del progetto interregionale Itinerari di Qualità ; 3. di individuare SCABEC, in forza della DGRC n del , quale soggetto attuatore del progetto di cui al punto 2; 4. di dare mandato al Coordinatore dell AGC 13 per la sottoscrizione del contratto integrativo, relativo all attuazione del progetto di cui al medesimo punto 2; 5. di dare mandato al Dirigente del Settore Strutture Ricettive e Infrastrutture Turistiche per gli adempimenti conseguenti all attuazione del progetto Progetto Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei edizione 2009, le cui linee di intervento afferiscono al Progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase, nonché di provvedere all emanazione dell Avviso Pubblico per la Manifestazione di Interesse, finalizzata ad arricchire e migliorare la quantità e la qualità dell offerta turistico-culturale del territorio, per la messa a sistema e la promozione coordinata dell offerta complessiva turistico-produttiva, pubblico-privata, del territorio flegreo; 6. di trasmettere il presente atto all AGC 13, al Settore Strutture Ricettive e Infrastrutture Turistiche, all AGC 09, al Settore Entrate e Spesa, ciascuno per gli adempimenti di competenza, al BURC per la pubblicazione. Il Segretario D Elia Il Presidente Bassolino

4 ALLEGATO PROGETTO INTERREGIONALE ITINERARI DI QUALITA PERCORSI DI FEDE GIOIA E GUSTO II FASE ITINERARI RETOUR NEI CAMPI FLEGREI ED PREMESSA Il progetto interregionale Itinerari di Qualità II fase, presentato dalle Regioni Abruzzo (capofila), Marche, Umbria, oltre che dalla Campania, si articola in interventi comuni a tutte le Regioni e in interventi autonomi, realizzati da ciascuna delle Regioni partecipanti. Il progetto esecutivo Itinerari di Qualità II fase, è la naturale prosecuzione di Itinerari di Qualità presentato per l annualità 2007 e realizzato nel corso del 2008, con la denominazione Itinerari Retour nei Campi Flegrei. Anche per l annualità 2008, si intende riproporre il progetto Itinerari di Qualità II fase, per la realizzazione degli Itinerari Retour nei Campi Flegrei ed. 2009, integrati con nuovi servizi turistici ed itinerari, caratterizzati da spiccati elementi di rilevanza storica, culturale e ambientale nonchè da un potenziale di attrazione della domanda turistica internazionale. Attraverso azioni dirette all oggettivo miglioramento della qualità dei servizi, dell accoglienza e dell informazione al turista, nonché l eliminazione di carenze (cosiddetti fattori anti-turistici), che impediscono la piena fruizione delle qualificate risorse storiche, ambientali e turistiche esistenti sui percorsi, si punta alla valorizzazione e allo sviluppo del sistema turistico del territorio interessato. 2. SOGGETTI PARTECIPANTI PUBBLICI E PRIVATI Regione Campania- Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali-, Direzione Regionale MIBAC, Soprintendenza Speciale Beni Archeologici Napoli e Pompei, Comuni di Bacoli, Monte di Procida, Pozzuoli, Quarto, Provincia di Napoli - Assessorato al Turismo -, Parco Regionale dei Campi Flegrei, Associazioni degli operatori nel settore turismo 2. AMBITO TERRITORIALE INTERESSATO Area del PIT Campi Flegrei nonchè le aree Posillipo e Coroglio del comune di Napoli, in quanto ricadenti nell area del Parco Regionale dei Campi Flegrei interessata alla realizzazione degli Itinerari Retour nei Campi Flegrei edizione DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI 3.1 Convolgimento dei soggetti pubblici e privati per la diffusione di una nuova cultura di gestione degli itinerari La realizzazione di itinerari di qualità nei Campi Flegrei rappresenta uno strumento coerente con l attuazione del programma di azioni ed interventi messo a punto per questo territorio attraverso il PIT - GAC (Progetto Integrato Territoriale-Grande Attrattore Culturale) Campi Flegrei, nell ambito del POR Con la II edizione degli Itinerari Re-Tour Campi Flegrei si vuole proseguire l attività di costruzione di un modello di gestione degli itinerari turistici, già avviata con il progetto finanziato con i fondi del 2007 e realizzato nel 2008, che metta a sistema i servizi, gli eventi, il patrimonio dei beni culturali, paesaggistici ed ambientali presenti nell area

5 flegrea, attraverso il metodo della concertazione e della cooperazione tra gli enti pubblici e gli operatori privati presenti sul territorio, coinvolti nella gestione degli Itinerari turistici. L azione sperimentale si realizzerà grazie al coinvolgimento di soggetti pubblici e privati che operano sul territorio, così come indicato in premessa. I soggetti saranno coinvolti in Tavoli di lavoro per la concertazione istituzionale (Tavolo Paritetico) e in tavoli tecnici (Tavolo di Coordinamento Tecnico); in particolare le attività del Tavolo Paritetico saranno finalizzate all attuazione del Protocollo d Intesa, già siglato nella precedente edizione degli Itinerari Re Tour, e finalizzato all individuazione della strategia generale, di ruoli e funzioni di tutti gli attori coinvolti nella realizzazione del Progetto sperimentale e alle azioni di monitoraggio periodiche, mentre il Tavolo di Coordinamento Tecnico svolgerà una concreta azione di indirizzo, verifica e coordinamento delle attività. Inoltre, si realizzeranno incontri con i soggetti pubblici e privati per informare e sensibilizzare sui contenuti del Progetto. 3.2 Realizzazione, stampa e diffusione del Manuale di gestione degli itinerari La produzione del Manuale di gestione degli itinerari rappresenta uno dei principali interventi del progetto; per esso si intende un documento concertato con i soggetti che operano sul territorio finalizzato a conferire una metodologia all azione di gestione degli itinerari dei Campi Flegrei e, dunque, consentire di rendere sistematiche le azioni individuate. Le principali azioni che si realizzeranno per raggiungere tale obiettivo sono: - Realizzazione di itinerari di qualità e gestione in via sperimentale del sistema progettato; - Monitoraggio delle eventuali criticità del sistema di gestione progettato e realizzato e dei punti di forza dello stesso; - Stampa del Manuale di gestione degli itinerari : redazione e stampa del Manuale in cui si evincono parametri che determinano la soglia minima di partecipazione. - Diffusione del Manuale di gestione degli itinerari : azione di diffusione del Manuale tra gli operatori pubblici e privati coinvolti e potenziali. La redazione del Manuale di gestione degli itinerari prevede il coinvolgimento e la partecipazione attiva di ciascun soggetto pubblico e privato interessato, a ciascuno dei quali sarà richiesto lo sforzo di adeguare il livello di servizio offerto ai parametri ed agli standard minimi individuati. 3.3 Interventi mirati, rivolti ai soggetti pubblici e privati, per il miglioramento della qualità dei servizi turistici, la qualificazione degli itinerari, l integrazione e l incremento dei servizi già offerti Il territorio dei Campi Flegrei, individuato per la realizzazione di questo progetto, costituisce una delle aree regionali a più alta valenza ambientale e storico-archeologica e si presenta come un sistema territoriale fortemente integrato, costituito dai Comuni di Quarto, Bacoli, Pozzuoli, Monte di Procida e l area occidentale di Napoli. Le politiche regionali hanno impegnato ingenti risorse per la valorizzazione del territorio flegreo,

6 puntando al ritorno dei Viaggiatori per ri-scoprire un tour affascinante tra le radici della cultura d occidente, nella terra di Virgilio e nel mito di Ulisse ed Enea, mirando a catalizzare, in tal modo, l interesse nazionale ed internazionale sull area, già dotata di un marchio storicamente conosciuto negli ambienti del turismo culturale, ma dimenticato nell ultimo secolo. In continuità con quanto già realizzato nella prima edizione, saranno riproposti i quattro Itinerari già sperimentati (Discesa agli Inferi, Puteoli, Baiae, Cumae) e se ne sperimenteranno altri nuovi quattro (Pausillipon, Misenum, Monte di Procida, IV Miglio Flegreo), offrendo l opportunità al visitatore di scoprire, in una visita affascinante, nuovi angoli di un territorio di così ampio e profondo contenuto culturale e naturalistico. L offerta relativa alla fruizione degli itinerari sarà costituita da: un circuito di raccordo di tutto il territorio interessato; insiemi di più siti di interesse culturale e/o paesaggisticoambientale che si integrano con il territorio e la relativa offerta commerciale; poli di interesse culturale e/o paesaggistico-ambientale isolati, ossia non integrati direttamente con il territorio e la relativa offerta commerciale. La fruizione degli itinerari sarà facilitata con il supporto di servizi integrati di informazione, accoglienza ed animazione nei siti che conferiranno, unitamente alla partecipazione del tessuto economico e sociale che il territorio riuscirà ad esprimere, il reale parametro di qualità. In particolare il miglioramento della fruizione del patrimonio culturale e paesaggistico/ambientale verrà realizzato attraverso: segnaletica lungo gli itinerari; servizio di informazione e prenotazione telefonica; servizio di accompagnamento dei gruppi; servizio di accoglienza nei siti degli Itinerari e dei Poli di interesse; servizio di animazione didattica nei siti degli Itinerari e dei Poli di interesse; interventi straordinari per ripristino fruibilità. Di seguito si riportano gli Itinerari e i Poli di Interesse che saranno riproposti nei Campi Flegrei: Itinerario Puteoli, che comprende i siti Rione Terra, Tempio di Serapide, Anfiteatro Flavio, Chiesa di S. Gennaro, Solfatara, Antico Foro di Pozzuoli; Itinerario Discesa agli inferi, che comprende i siti Lago d Averno, Lago di Lucrino, Monte Nuovo; Itinerario Baiae, che comprende i siti Castello di Baia e Museo Archeologico dei Campi Flegrei, Antiche Terme di Baia, Parco Monumentale di Baia, Parco Sommerso di Baia. Polo d interesse Cuma che comprende la visita all Acropoli, alla Città Bassa e alla Lecceta; Polo d interesse Stadio di Antonino Pio che comprende la visita all Antico Stadio; Di seguito si riportano gli Itinerari e i Poli di Interesse di nuova sperimentazione nei Campi Flegrei: Itinerario Pausyllipon, che comprende il Parco sommerso della Gaiola, il Parco archeologico di Pausyllipon, la grotta di Seiano, il Parco Virgiliano, la riserva marina di Nitida -Trentaremi del Parco Regionale dei Campi Flegrei; Itinerario Misenum, che comprende la grotta della Dragonara, il teatro romano di Miseno, il sacello degli Augustali, la passeggiata del santuario degli uccelli di Capo Miseno, la piscina Mirabilis; Itinerario Monte di Procida, che comprende le passeggiate panoramiche e la passeggiata naturalistica di Marina di Torrefumo; Itinerario IV Miglio Flegreo, che comprende le aree archeologiche e naturalistiche di Quarto. Per la realizzazione delle attività relative a quest intervento si procederà in primis con il coinvolgimento degli operatori che partecipano ai nuovi Itinerari da sperimentare: albergatori, pubblici esercenti, operatori dei trasporti, operatori dei servizi museali,

7 operatori dei servizi di guida. Il coinvolgimento si realizzerà attraverso azioni di sensibilizzazione per l adesione al progetto, attraverso il raggiungimento del singolo operatore lungo gli itinerari. Inoltre, si procederà con il coinvolgimento degli uffici pubblici di diretta competenza sul territorio. Saranno realizzati anche interventi miranti alla rifunzionalizzazione dei servizi materiali presenti negli itinerari (miglioramento della segnaletica, introduzione di infopoint nei siti, introduzione di un call center, introduzione di un servizio di prenotazione telefonica, servizio di accoglienza dei gruppi). 3.4 Realizzazione attività di promo commercializzazione, finalizzate ad una migliore conoscenza e fruizione degli itinerari di qualità Gli strumenti della comunicazione saranno indispensabili per orientare e rendere consapevole la partecipazione del territorio al progetto. Oltre che utilizzare strumenti classici, il processo sarà basato sull impiego di strumenti innovativi in grado di facilitare l interazione tra filiera istituzionale e cittadinanza. La promozione di sinergie comunicative tese a legittimare l azione, passerà attraverso la conferma nell utilizzo dell immagine coordinata adottata nella precedente edizione, che ha reso riconoscibile una brand-identity. Saranno realizzate promozioni mirate ad intermediari della domanda, attraverso una attività di distribuzione di folder informativi presso i luoghi di transito dei flussi turistici in Campania e di brochure informative preso i siti del circuito e i punti di informazione, compresi i vettori del trasporto afferenti al circuito. Per la diffusione delle informazioni e per la promozione degli Itinerari sarà, inoltre, utilizzato anche un sito Internet. Gli strumenti della comunicazione saranno indispensabili, anche, per orientare e rendere consapevole la partecipazione del territorio al presente progetto. I soggetti pubblici e/o privati che prenderanno parte attivamente alla realizzazione del progetto Itinerari di Qualità nei campi Flegrei ricopriranno un ruolo di protagonisti nell intervento relativo alla comunicazione in quanto saranno essi stessi a promuoversi attraverso le azioni che vorranno e riusciranno a compiere per rendere attiva la propria partecipazione al progetto in esame. 3.5 Individuazione, adeguamento, monitoraggio dei requisiti e degli standard di qualità delle strutture ricettive. In stretta connessione con quanto si realizzerà nell ambito dell intervento n. 6 precedentemente descritto, in questo intervento si procederà alla ricognizione degli attuali requisiti e standard di qualità delle strutture ricettive del territorio destinatario del progetto, anche al fine di predisporre gli strumenti necessari per procedere alla definizione e attuazione del marchio di qualità degli Itinerari Re Tour nei Campi Flegrei. L intervento prevede il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei soggetti privati interessati, a ciascuno dei quali sarà richiesto di fornire i dati necessari alla individuazione degli attuali standard.

8 4. COSTI AZIONI IMPORTO (euro) 3.1 Coinvolgimento di soggetti pubblici e privati 500, realizzazione stampa e diffusione manuale di gestione , interventi per il miglioramento della qualità dei servizi turistici , realizzazione attività di promo-commercializzazione , individuazione adeguamento monitoraggiodei requisiti e standard di qualità delle strutture ricettive ,00 TOTALE LORDO IVA ,18 5. INVESTIMENTI DEL PROGETTO INTERREGIONALE 5.1 SCHEDA RIASSUNTIVA Interventi comuni 8% Interventi singole Regioni 92% Totale 100% 5.2 RIEPILOGO PIANO FINANZIARIO REGIONI FINANZIAMENTO EX. ART 5 L. 135/01 FINANZIAMENTI REGIONALI SPESA DI ALTRI ENTI PUBBLICI COSTO TOTALE Abruzzo , , ,56 Campania , , ,00 Marche , , ,00 Umbria , , ,77 TOTALE , ,33 0, ,83

9 5.3 RIPARTIZIONE TRA INTERVENTI COMUNI E AUTONOMI REGIONI INTERVENTI COMUNI INTERVENTI AUTONOMI TOTALE Abruzzo , , ,56 Campania , , ,50 Marche 8.880, , ,00 Umbria 2.172, , ,77 TOTALE , , ,83

10 6. INDICATORI FISICI DI REALIZZAZIONE E DI RISULTATO INTERVENTO Intervento 3.1 Intervento 3.2 Intervento 3.3 Intervento 3.4 Intervento 3.5 INDICATORI - Rispetto della tempistica prevista sulla base delle effettive erogazioni; - n. dei soggetti del partenariato socio-economico ed istituzionale coinvolti - n. di incontri realizzati con gli attori territoriali - Rispetto della tempistica prevista sulla base delle effettive erogazioni; - n. di copie prodotte e distribuite del Manuale di Gestione - Rispetto della tempistica prevista sulla base delle effettive erogazioni; - n. degli itinerari; n. dei siti raccordati; n. di segnaletica apposta; - n. di soggetti del partenariato socio-economico ed istituzionale coinvolti; n. dei contatti telefonici per richiesta informazioni - Rispetto della tempistica prevista sulla base delle effettive erogazioni; - n. di copie prodotte e distribuite del materiale promoinformativo - Rispetto della tempistica prevista sulla base delle effettive erogazioni

11 7. CRONOPROGRAMMA AZIONE APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE IMPLEMENTAZIONE OFFERTA specifiche Attivazione Itinerario Puteoli tutti i giorni escluso Martedì Attivazione Itinerario Baiae tutti i giorni escluso Lunedì Attivazione Itinerario Cuma tutti i giorni escluso Domenica Attivazione Itinerario Discesa agli Inferi tutti i Sabato o su prenotazione Attivazione Itinerario IV Miglio su prenotazione Attivazione Itinerario Pausyllipon su prenotazione Attivazione Itinerario Monte di Procida Sabato e Domenica Attivazione Itinerario Misenum Sabato e Domenica servizio info e prenotazioni installazione segnaletica e rimozione servizio linea Bus COMUNICAZIONE E PROMOZIONE produzione materiale promozionale distribuzione materiale promozionale Manuale di gestione progettazione e redazione Manuale di gestione

Re-tour nei Campi Flegrei.

Re-tour nei Campi Flegrei. nei Campi Flegrei. un Itinerario in cantiere IDEA FORZA: 1) Strutturazione di un itinerario di visita architettonico - archeologico - paesistico di valenza internazionale, costituito da alcuni grandi poli

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 20 OTTOBRE 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 20 OTTOBRE 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 26 settembre 2008 - Deliberazione N. 1530 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Turismo e Beni Culturali - Promozione, valorizzazione e sviluppo di "Campania

Dettagli

Grande Attrattore Culturale Campi Flegrei

Grande Attrattore Culturale Campi Flegrei Grande Attrattore Culturale Campi Flegrei Infrastrutture Numero Denominazione Beneficiario Altre risorse Identificativo intervento Misura Risorse POR pubbliche Risorse private Costo totale I BCL BCL 001

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 12 DEL 25 MARZO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 12 DEL 25 MARZO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 1 febbraio 2008 - Deliberazione N. 216 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Sviluppo Attività Settore Terziario - Legge 29.03.01 n. 135 art.5, comma

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.6 DEL 22 GENNAIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.6 DEL 22 GENNAIO 2007 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.6 DEL 22 GENNAIO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 22 dicembre 2006 - Deliberazione N. 2129 - Area Generale di Coordinamento N. 16 -

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 314 del 31/05/2017

Delibera della Giunta Regionale n. 314 del 31/05/2017 Delibera della Giunta Regionale n. 314 del 31/05/2017 Dipartimento 50 - GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA Direzione Generale 3 - Direzione Generale autorità di gestione fondo euroepo di sviluppo regionale

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 66 DEL 24 DICEMBRE 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 66 DEL 24 DICEMBRE 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 23 novembre 2007 - Deliberazione N. 2036 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Sviluppo Attività Settore Terziario - Partecipazione della Regione Campania

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L INNOVAZIONE DEL PRODOTTO COSTA DI TOSCANA E ISOLE DELL ARCIPELAGO

PROTOCOLLO D INTESA PER L INNOVAZIONE DEL PRODOTTO COSTA DI TOSCANA E ISOLE DELL ARCIPELAGO una costa lunga un anno PROTOCOLLO D INTESA PER L INNOVAZIONE DEL PRODOTTO COSTA DI TOSCANA E ISOLE DELL ARCIPELAGO tra REGIONE TOSCANA PROVINCE e CAMERE DI COMMERCIO della Costa Toscana Confcommercio

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI DELIBERAZIONE del SINDACO METROPOLITANO

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI DELIBERAZIONE del SINDACO METROPOLITANO CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI DELIBERAZIONE del SINDACO METROPOLITANO OGGETTO: Integrazione al progetto definitivo - esecutivo e approvazione del nuovo cronoprogramma del progetto Illuminiamo i monumenti

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 14 DEL 12 MARZO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 14 DEL 12 MARZO 2007 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 14 DEL 12 MARZO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 9 febbraio 2007 - Deliberazione N. 123 - Area Generale di Coordinamento N. 18 - Assistenza

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 2 DEL 14 GENNAIO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 2 DEL 14 GENNAIO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 21 dicembre 2007 - Deliberazione N. 2215 - Area Generale di Coordinamento N. 16 - Governo del Territorio, Tutela Beni, Paesistico- Ambientali e Culturali

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 127 del 09/08/2012

Decreto Dirigenziale n. 127 del 09/08/2012 Decreto Dirigenziale n. 127 del 09/08/2012 A.G.C. 13 Turismo e Beni Culturali Settore 3 Beni Culturali Oggetto dell'atto: POR FESR CAMPANIA 2007/2013 - ASSE I - OBIETTIVO SPECIFICO 1D - OBIETTIVO OPERATIVO

Dettagli

- di pubblicare il presente provvedimento sul B.U.R.P. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 21 luglio 2009, n. 1270

- di pubblicare il presente provvedimento sul B.U.R.P. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 21 luglio 2009, n. 1270 16685 di stabilire che la Commissione Regionale E.C.M. dura in carica tre anni dalla data di insediamento e ha sede presso l Assessorato Regionale alle Politiche della Salute; di attribuire alla Commissione

Dettagli

SCHEDA ESECUTIVA PROGETTO INTERREGIONALE ITINERARI DI QUALITÀ - PERCORSI DI FEDE, GIOIA E GUSTO

SCHEDA ESECUTIVA PROGETTO INTERREGIONALE ITINERARI DI QUALITÀ - PERCORSI DI FEDE, GIOIA E GUSTO ALLEGATO C SCHEDA ESECUTIVA PROGETTO INTERREGIONALE ITINERARI DI QUALITÀ - PERCORSI DI FEDE, GIOIA E GUSTO A B DENOMINAZIONE PROGRAMMA D INTERVENTO: Progetto interregionale Itinerari di qualità - percorsi

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 58 DEL 18 DICEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 58 DEL 18 DICEMBRE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 58 DEL 18 DICEMBRE 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 23 novembre 2006 - Deliberazione N. 1862 - Area Generale di Coordinamento N. 13

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITÀ SERVIZIO POLITICHE DI BENESSERE SOCIALE E PARI OPPORTUNITA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE Codice CIFRA:

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE CAMPANIA n. 50 del 17 agosto Atti della Regione PARTE I

BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE CAMPANIA n. 50 del 17 agosto Atti della Regione PARTE I A.G.C. 18 - Assistenza Sociale, Attività Sociali, Sport, Tempo Libero, Spettacolo - Deliberazione n. 1317 del 31 luglio 2009 Organizzazione dei Servizi di Segretariato sociale e Porta Unica di Accesso-

Dettagli

AREA GENERALE DI COORDINAMENTO PROGRAMMAZIONE, PIANI E PROGRAMMI POR

AREA GENERALE DI COORDINAMENTO PROGRAMMAZIONE, PIANI E PROGRAMMI POR DELIBERAZIONE N. 467 DEL 18 MARZO 2009 AREA GENERALE DI COORDINAMENTO PROGRAMMAZIONE, PIANI E PROGRAMMI POR Campania FESR 2007/2013 - Programmi Integrati Urbani PIU Europa. Adempimenti. PREMESSO che la

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 273 del 23/04/2015

Decreto Dirigenziale n. 273 del 23/04/2015 Decreto Dirigenziale n. 273 del 23/04/2015 Dipartimento 53 - Dipartimento delle Politiche Territoriali Direzione Generale 8 - Direzione Generale per i lavori pubblici e la protezione civile Oggetto dell'atto:

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 794 del 20/11/2010

Delibera della Giunta Regionale n. 794 del 20/11/2010 Delibera della Giunta Regionale n. 794 del 20/11/2010 A.G.C. 13 Turismo e Beni Culturali Settore 1 Sviluppo e promozione turismo Oggetto dell'atto: XIII BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO - PAESTUM

Dettagli

SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA

SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA INFRASTRUTTURE SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA 010 (CF.03) Tempio di Serapide (restauro delle strutture archeologiche e sistemazione percorso di visita (nell' ambito della riqualificazione e valorizzazione

Dettagli

Giunta Regionale della Campania 20 15/07/2010

Giunta Regionale della Campania 20 15/07/2010 DECRETO DEL AUTORITA DI GESTIONE POIN AUTORITA DI RIFERIMENTO PAIN ATTRATTORI CULTURALI, NATURALI E TURISMO 2007/2013 AdG / AdR Cancellieri Maria DECRETO N DEL 20 15/07/2010 Oggetto: POIn "Attrattori culturali,

Dettagli

CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli

CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Seduta del 15/05/2008 N. 87 OGGETTO: PROGETTO'UNA PROVINCIA IN JAZZ - CIRCUITO DEL IAZZ A NAPOLI ED IN PROVINCIA

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 229 del 29/06/2016

Decreto Dirigenziale n. 229 del 29/06/2016 Decreto Dirigenziale n. 229 del 29/06/2016 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Direzione Generale 11 - Direzione Generale Istruzione, Formazione,Lavoro e Politiche

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 74 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 74 del 36628 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 74 del 26-6-2017 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 07 giugno 2017, n. 902 L.R. n. 33/2006 e s.m.i. Norme per lo Sviluppo dello Sport per Tutte e

Dettagli

PROGETTO PERLE DI MOSAICO 2012 SCHEMA PROTOCOLLO D INTESA. L anno duemiladodici, il giorno del mese di, nella residenza

PROGETTO PERLE DI MOSAICO 2012 SCHEMA PROTOCOLLO D INTESA. L anno duemiladodici, il giorno del mese di, nella residenza Rep. N. PROGETTO PERLE DI MOSAICO 2012 SCHEMA PROTOCOLLO D INTESA L anno duemiladodici, il giorno del mese di, nella residenza municipale di Spilimbergo in Piazzetta Tiepolo n. 1 Tra i 1. Sig. COLUSSI

Dettagli

Protocollo d intesa tra

Protocollo d intesa tra Ministero per Culturali Dipartimento i Beni e le Attività per i Beni Culturali e Paesaggistici Regione Autonoma della Sardegna Protocollo d intesa tra MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI DIPARTIMENTO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 56 DEL 4 DICEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 56 DEL 4 DICEMBRE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 56 DEL 4 DICEMBRE 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 10 novembre 2006 - Deliberazione N. 1775 - Area Generale di Coordinamento N. 9 -

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 34 DEL 31 LUGLIO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 34 DEL 31 LUGLIO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 34 DEL 31 LUGLIO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 23 giugno 2006 - Deliberazione N. 878 - Area Generale di Coordinamento N. 19 - Piano

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 8 DEL 29 GENNAIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 8 DEL 29 GENNAIO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 29 dicembre 2006 - Deliberazione N. 2229 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Sviluppo Attività Settore Terziario "Capodanno a Napoli 2007 - Auguri

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE SVILUPPO MONTANO

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE SVILUPPO MONTANO REGIONE ABRUZZO DIREZIONE RIFORME ISTITUZIONALI ENTI LOCALI CONTROLLI SERVIZIO SISTEMI LOCALI E PROGRAMMAZIONE SVILUPPO MONTANO Mod.2 Bando per la concessione di contributi ai Comuni singoli o associati

Dettagli

6. Autorizzare l Assessore al Bilancio e Programmazione a provvedere agli adempimenti di competenza;

6. Autorizzare l Assessore al Bilancio e Programmazione a provvedere agli adempimenti di competenza; 25044 5. Apportare,ai sensi dell art. 13, comma 1, della L.R. n. 20 del 31/12/2010, la variazione in aumento dello stanziamento al Bilancio di Previsione del corrente esercizio finanziario, mediante la

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 2 GENNAIO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 2 GENNAIO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 2 GENNAIO 2006 DECRETI DIRIGENZIALI A.G.C. N. 11 SVILUPPO ATTIVITÀ SETTORE PRIMARIO DECRETO DIRIGENZIALE N. 490 del 28 ottobre 2005 AREA GENERALE

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 11

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 11 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 11 Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica, Alta Formazione e Beni Culturali SETTORE BENI CULTURALI DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SETTORE (assunto il 509

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 14 APRILE 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 14 APRILE 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 15 febbraio 2008 - Deliberazione N. 288 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria N. 17 - Istruzione - Educazione - Formazione Professionale

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO

PROVINCIA DI ORISTANO PROVINCIA DI ORISTANO PROVÌNTZIA DE ARISTANIS SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, POLITICHE COMUNITARIE E PROGRAMMAZIONE SERVIZIO PROGRAMMAZIONE, POLITICHE COMUNITARIE, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE ED

Dettagli

A relazione dell'assessore Cerutti: Premesso che:

A relazione dell'assessore Cerutti: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU6S1 11/02/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 25 gennaio 2016, n. 12-2827 Intesa Fondo Nazionale Politiche Giovanili del 07/05/2015 e s.m.i.. Modifica ed integrazione della D.G.R.

Dettagli

Deliberazione del Consiglio. del n. 24

Deliberazione del Consiglio. del n. 24 Deliberazione del Consiglio del 29-08-2011 n. 24 OGGETTO: RATIFICA DECRETO DEL PRESIDENTE N. 8 DEL 18 LUGLIO 2011 APPROVAZIONE DEL PROGETTO CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI NEL PARCO

Dettagli

INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI

INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI FINALITÀ Favorire il sostegno delle iniziative di formazione per lo svolgimento delle attività associative, nonché di progetti di informatizzazione

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 87 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 87 del 41456 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 04 luglio 2017, n. 1105 L.R.29/2014-DGR729/2915-D.P.C.M 25/11/2016 di riparto risorse 2015 2016 di cui all art. 5 bis, comma 1, decreto-legge n.93/2013-d.p.c.m

Dettagli

L Assessore alla Progettazione e Sostenibilità Urbana riferisce quanto segue:

L Assessore alla Progettazione e Sostenibilità Urbana riferisce quanto segue: L Assessore alla Progettazione e Sostenibilità Urbana riferisce quanto segue: Lo scorso 1 giugno è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (G.U. n. 127) il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Dettagli

REGIONE TOSCANA MONTOMOLI MARIA CHIARA. Il Dirigente Responsabile:

REGIONE TOSCANA MONTOMOLI MARIA CHIARA. Il Dirigente Responsabile: REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO EDUCAZIONE, ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SETTORE ISTRUZIONE E EDUCAZIONE Il

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 41 DELIBERAZIONE 28 settembre 2015, n. 922

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 41 DELIBERAZIONE 28 settembre 2015, n. 922 DELIBERAZIONE 28 settembre 2015, n. 922 Via Francigena Toscana - approvazione dei tracciati escursionistico, in bici e a cavallo del tracciato toscano. LA GIUNTA REGIONALE 121 uno degli elementi significativi

Dettagli

Deliberazione n. 25 del 22 gennaio 2010

Deliberazione n. 25 del 22 gennaio 2010 A.G.C. 12 - Sviluppo Economico - Deliberazione n. 25 del 22 gennaio 2010 Assegnazione programmatica delle risorse necessarie al completamento dell'intervento "Porta del Parco: Centro Integrato di servizi

Dettagli

- il Programma Operativo 2016 nell ambito dell Azione 8, Gestione del sistema informativo del portale Pu-

- il Programma Operativo 2016 nell ambito dell Azione 8, Gestione del sistema informativo del portale Pu- 10600 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 22 del 17-2-2017 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 07 febbraio 2017, n. 136 L. R. n. 33/2006, così come modificata dalla legge regionale 32/2012

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 142 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 142 del 65468 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 novembre 2017, n. 2044 Indirizzo delle somme assegnate alla Sezione Economia della Cultura (ex Servizio Cultura e Spettacolo) in quanto rientri finanziari

Dettagli

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Ermanno Bonomi. Decreto N 4206 del 28 Agosto 2009

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Ermanno Bonomi. Decreto N 4206 del 28 Agosto 2009 REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO AREA DI COORDINAMENTO POLITICHE PER IL TURISMO, COMMERCIO E ATTIVITA' TERZIARIE SETTORE POLITICHE DI SVILUPPO E DI PROMOZIONE DEL

Dettagli

a) progetti di miglioramento della qualità del decoro urbano;

a) progetti di miglioramento della qualità del decoro urbano; Vista la relazione del Dirigente che di seguito integralmente si riporta: - Premesso che la legge 28 dicembre 2015, n.208, recante Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 17 DELIBERAZIONE 15 aprile 2013, n. 265

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 17 DELIBERAZIONE 15 aprile 2013, n. 265 24.4.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 17 DELIBERAZIONE 15 aprile 2013, n. 265 Mondiali di ciclismo 2013. Approvazione Atto Integrativo all Accordo di Programma approvato con D.P.G.R.

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 30 DEL 10 LUGLIO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 30 DEL 10 LUGLIO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 30 DEL 10 LUGLIO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 12 maggio 2006 - Deliberazione N. 586 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Sviluppo

Dettagli

CONVENZIONE. il Comune di [della Comunità montana... / del Consorzio dei Comuni di ] rappresentato dal Sindaco [ o altro soggetto istituzionale]

CONVENZIONE. il Comune di [della Comunità montana... / del Consorzio dei Comuni di ] rappresentato dal Sindaco [ o altro soggetto istituzionale] Comune di CONVENZIONE TRA il Ministero della Pubblica Istruzione nel seguito detto "MPI" qui rappresentato dall Agenzia Nazionale per lo sviluppo dell autonomia Scolastica (ex IRRE) - Gestione Commissariale

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 22 DEL 3 GIUGNO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 22 DEL 3 GIUGNO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 18 aprile 2008 - Deliberazione N. 673 - Area Generale di Coordinamento N. 5 - Ecologia, Tutela dell'ambiente, Disinquinamento, Protezione Civile - Approvazione

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 673 del 06/10/2014

Decreto Dirigenziale n. 673 del 06/10/2014 Decreto Dirigenziale n. 673 del 06/10/2014 Dipartimento 53 - Dipartimento delle Politiche Territoriali Direzione Generale 8 - Direzione Generale per i lavori pubblici e la protezione civile Oggetto dell'atto:

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 16 novembre 2015, n. 1098

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 47 DELIBERAZIONE 16 novembre 2015, n. 1098 DELIBERAZIONE 16 novembre 2015, n. 1098 DGR 897/15 - Approvazione del Progetto regionale in materia di politiche giovanili Giovani attivi. LA GIUNTA REGIONALE Vista la legge regionale 24 febbraio 2005,

Dettagli

DELIBERAZIONE DI GIUNTA CAMERALE N.15 DEL 7/02/2014

DELIBERAZIONE DI GIUNTA CAMERALE N.15 DEL 7/02/2014 DELIBERAZIONE DI GIUNTA CAMERALE N.15 DEL 7/02/2014 Oggetto: Iniziative promozionali e di incentivazione a favore dei flussi turistici verso la provincia di Napoli - Annualità 2014 - Provvedimenti Si riporta

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BOCCI, GINOBLE, GRASSI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BOCCI, GINOBLE, GRASSI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 602 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BOCCI, GINOBLE, GRASSI Disposizioni per la riqualificazione e la rivitalizzazione dei centri

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 63 DEL 3 DICEMBRE 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 63 DEL 3 DICEMBRE 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 9 novembre 2007 - Deliberazione N. 1934 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Sviluppo Attività Settore Terziario - Programma promozionale 2008: mostre,

Dettagli

CITTÀ DI MESAGNE ( P R O V I N C I A D I B R I N D I S I )

CITTÀ DI MESAGNE ( P R O V I N C I A D I B R I N D I S I ) N. 141/2017 Reg. Deliberazione CITTÀ DI MESAGNE ( P R O V I N C I A D I B R I N D I S I ) COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: POR Puglia FESR-FSE 2014/2020 Asse VI Tutela dell Ambiente e

Dettagli

Premesso che la Campania e la Puglia sono due regioni accomunate da rilevanti caratteristiche nei rispettivi sistemi

Premesso che la Campania e la Puglia sono due regioni accomunate da rilevanti caratteristiche nei rispettivi sistemi A.G.C. 01 - Gabinetto Presidente Giunta Regionale - Deliberazione n. 1241 del 15 luglio 2009 Protocollo d'intesa tra la Regione Puglia e la Regione Campania per "Individuazione di linee strategiche per

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 410 del 09/09/2015

Delibera della Giunta Regionale n. 410 del 09/09/2015 Delibera della Giunta Regionale n. 410 del 09/09/2015 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Direzione Generale 10 - Direzione Generale per l'università, la ricerca e

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 344 del 08/08/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 344 del 08/08/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 344 del 08/08/2014 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 3 - Direzione Generale Internazz.ne e rapporti con

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 11 SETTEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 11 SETTEMBRE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 11 SETTEMBRE 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 1 agosto 2006 - Deliberazione N. 1038 - Area Generale di Coordinamento N. 9 -

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Visti: - il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118, Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 7 GENNAIO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 7 GENNAIO 2008 DECRETO DIRIGENZIALE N. 736 del 11 dicembre 2007 AREA GENERALE DI COORDINAMENTO SVILUPPO ATTIVITA' SETTORE TERZIARIO SETTORE SVILUPPO E PROMOZIONE TURISMO - POR Campania 2000-2006. Misura 4.7. Avvisi Pubblici

Dettagli

A relazione del Vicepresidente Pichetto Fratin e dell'assessore Cirio: Premesso che:

A relazione del Vicepresidente Pichetto Fratin e dell'assessore Cirio: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU1 02/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 28 novembre 2013, n. 16-6774 PAR FSC 2007-2013. Asse III "Riqualificazione territoriale". Linea d'azione 6) "Turismo" Indirizzi e criteri

Dettagli

SISTEMI TURISTICI LOCALI INTERREGIONALI

SISTEMI TURISTICI LOCALI INTERREGIONALI SISTEMI TURISTICI LOCALI INTERREGIONALI L. 135/2001 ART. 5 C.5 Linee progettuali (Dicembre 2006) Progetto: TURISMO EQUESTRE Regioni presentatrici: Regione Veneto CAPOFILA Regione Molise Regione Sardegna

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE - OGGETTO -

DETERMINA DIRIGENZIALE - OGGETTO - SETTORE HANDICAP E SALUTE MENTALE DD DETERMINA DIRIGENZIALE COMUNE DI MILANO COMUNE DI MILANO HANDICAP E SALUTE ME HANDICAP E SALUTE ME PG 150772/2008 PG 150772/2008 DIRETTORE Di SETTORE DIRETTORE DI SETTORE

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 33 DEL 24 LUGLIO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 33 DEL 24 LUGLIO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 33 DEL 24 LUGLIO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 23 giugno 2006 - Deliberazione N. 832 - Area Generale di Coordinamento N. 9 - Rapporti

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI DELLE LINEE STRATEGICHE E DELLA RELATIVA DOTAZIONE FINANZIARIA

SCHEDA DI SINTESI DELLE LINEE STRATEGICHE E DELLA RELATIVA DOTAZIONE FINANZIARIA SCHEDA DI SINTESI DELLE LINEE STRATEGICHE E DELLA RELATIVA DOTAZIONE FINANZIARIA A. Promozione di nuovi prodotti turistici LS 1 : CREAZIONI DELLE DESTINAZIONI E DEI PRODOTTI TURISTICI SOSTENIBILI AZIONI

Dettagli

VALORIZZAZIONE TERRITORIO E PATRIMONIO CULTURALE DETERMINAZIONE. Estensore SANTARELLI FLAMINIA. Responsabile del procedimento FLAMINIA SANTARELLI

VALORIZZAZIONE TERRITORIO E PATRIMONIO CULTURALE DETERMINAZIONE. Estensore SANTARELLI FLAMINIA. Responsabile del procedimento FLAMINIA SANTARELLI REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO SOCIALE BENI E ATTIVITA' CULTURALI, SPORT. VALORIZZAZIONE TERRITORIO E PATRIMONIO CULTURALE DETERMINAZIONE N. D1588 del 04/06/2009 Proposta

Dettagli

2 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 03 agosto 2016

2 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 03 agosto 2016 2 Bollettino Ufficiale C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI D.g.r. 25 luglio 2016 - n. X/5445 Approvazione dello schema di convenzione tra Regione Lombardia e Comune di Chiavenna per l attuazione del progetto

Dettagli

Anno XLIV - N.41 Speciale ( ) Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo Pag. 1. Speciale n. 41 del 12 Aprile 2013.

Anno XLIV - N.41 Speciale ( ) Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo Pag. 1. Speciale n. 41 del 12 Aprile 2013. Anno XLIV - N.41 Speciale (12.04.2013) Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo Pag. 1 Speciale n. 41 del 12 Aprile 2013 Asili Nido Pag. 2 Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo Anno XLIV - N. 41

Dettagli

DIREZIONE GENERALE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

DIREZIONE GENERALE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE POLITICHE MOBILITA', INFRASTRUTTURE E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE SETTORE AFFARI GIURIDICI - AMMINISTRATIVI PER LE MATERIE DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE GENERALE Il Dirigente

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 33 DEL 18 AGOSTO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 33 DEL 18 AGOSTO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 24 luglio 2008 - Deliberazione N. 1265 - Area Generale di Coordinamento N. 9 - Rapporti con gli Organi Nazionali ed Internazionali in Materia di Interesse

Dettagli

PIRAP PARCO REGIONALE DEI CAMPI FLEGREI AMBIENTE ED ENOGASTRONOMIA SCHEDA PROGETTO PER AZIONI IMMATERIALI - FSE

PIRAP PARCO REGIONALE DEI CAMPI FLEGREI AMBIENTE ED ENOGASTRONOMIA SCHEDA PROGETTO PER AZIONI IMMATERIALI - FSE PIRAP PARCO REGIONALE DEI CAMPI FLEGREI AMBIENTE ED ENOGASTRONOMIA SCHEDA PROGETTO PER AZIONI IMMATERIALI - FSE INTERVENTO IN ELENCO: id prog. 01 PCF FSE IM. TITOLO: FORMAZIONE GUIDE AMBIENTALI PER IL

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. la legge regionale 29 dicembre 2015, n. 28 Bilancio di previsione della Regione Liguria per gli anni finanziari 2016/2018 ;

LA GIUNTA REGIONALE. la legge regionale 29 dicembre 2015, n. 28 Bilancio di previsione della Regione Liguria per gli anni finanziari 2016/2018 ; O GG E TTO : L.r. 24/09 - Azioni di tutela e valorizzazione della R.E.L.. Approvazione 'Accordo operativo' previsto dalla Convenzione quadro Regione-CAI RL. Approvazione riparto fondi a Bilancio 2016 (Cap.

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 25 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 25 del 11722 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 febbraio 2017, n. 181 DGR N. 2141/2016 AVENTE AD OGGETTO: PATTO PER LA PUGLIA FSC 2014-2020 INTERVENTI PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 60 DEL 27 DICEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 60 DEL 27 DICEMBRE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 60 DEL 27 DICEMBRE 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 30 novembre 2006 - Deliberazione N. 1925 - Area Generale di Coordinamento N. 9

Dettagli

PUNTO 6.4 ALL ORDINE DEL GIORNO:

PUNTO 6.4 ALL ORDINE DEL GIORNO: PUNTO 6.4 ALL ORDINE DEL GIORNO: ALLEGATO DGR N.357 DEL 30/04/2017 IPOTESI DI INTRODUZIONE ASSE PREVENZIONE E SOSTEGNO ALLA RIPRESA DEI TERRITORI COLPITI DAL SISMA DEL 2016 NEL POR FESR UMBRIA 2014-2020

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 7 del 17/10/2014

Decreto Dirigenziale n. 7 del 17/10/2014 Decreto Dirigenziale n. 7 del 17/10/2014 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 1 - Direzione Generale per la Programmazione Economica e il Turismo

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 7714 Seduta del 15/01/2018

DELIBERAZIONE N X / 7714 Seduta del 15/01/2018 DELIBERAZIONE N X / 7714 Seduta del 15/01/2018 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 23 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 23 del 10034 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 23 del 8-3-2016 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 23 febbraio 2016, n. 141 Legge n. 20 del 4 marzo 2015, art. 5 Contratto istituzionale di Sviluppo

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg. delib. n. 1247 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE OGGETTO: Approvazione dell'avviso per la presentazione di proposte formative finalizzate all'inclusione

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20-12-2010 (punto N. 5 ) Delibera N.1090 del 20-12-2010

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20-12-2010 (punto N. 5 ) Delibera N.1090 del 20-12-2010 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20-12-2010 (punto N. 5 ) Delibera N.1090 del 20-12-2010 Proponente STELLA TARGETTI ANNA RITA BRAMERINI DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA'

Dettagli

VALORIZZAZIONE TURISTICO-CULTURALE DELLA LOMBARDIA. Cremona, 13 luglio 2017

VALORIZZAZIONE TURISTICO-CULTURALE DELLA LOMBARDIA. Cremona, 13 luglio 2017 VALORIZZAZIONE TURISTICO-CULTURALE DELLA LOMBARDIA Cremona, 13 luglio 2017 Finalità e obiettivi L Avviso intende valorizzare dal punto di vista turistico-culturale le seguenti famiglie di grandi attrattori,

Dettagli

Deliberazione n del 4 dicembre 2009

Deliberazione n del 4 dicembre 2009 A.G.C. 06 - Ricerca Scientifica, Statistica, Sistemi Informativi ed Informatica - Deliberazione n. 1792 del 4 dicembre 2009 Approvazione schema di Accordo di collaborazione in materia di ricerca e innovazione

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 137 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 137 del 62892 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 137 del 5-12-2017 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 novembre 2017, n. 1878 Intese approvate in sede di Conferenza Unificata 9 giugno 2016 e 4

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SPORTELLI INFORMATIVI/DI ORIENTAMENTO

PROGRAMMA REGIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SPORTELLI INFORMATIVI/DI ORIENTAMENTO PROGRAMMA REGIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SPORTELLI INFORMATIVI/DI ORIENTAMENTO INTEGRAZIONE DELLE ATTIVITA PREVISTE IN PROGETTO Premessa Il PROGRAMMA

Dettagli

DETERMINAZIONE. Determ. n del 20/10/2015

DETERMINAZIONE. Determ. n del 20/10/2015 PROVINCIA DI FERRARA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, ATTIVITA' PRODUTTIVE, INFANZIA E PUBBLICA ISTRUZIONE, POLITICHE SOCIALI E SANITA', POLITICHE CULTURALI DETERMINAZIONE Determ.

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 7 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 7 del 2508 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 dicembre 2016, n. 2151 L.144/99 e L.296/06. Finanziamenti delle attività connesse alla realizzazione del 4 Programma di attuazione del Piano Nazionale della

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 25 del 9 maggio 2005

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 25 del 9 maggio 2005 Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 25 del 9 maggio 2005 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 19 marzo 2005 - Deliberazione n. 417 - Area Generale

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 20 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 20 del 9974 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 20 del 13-2-2017 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 31 gennaio 2017, n. 68 Strutture di seconda accoglienza dei minori stranieri non accompagnati -

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.6 DEL 22 GENNAIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.6 DEL 22 GENNAIO 2007 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N.6 DEL 22 GENNAIO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 22 dicembre 2006 - Deliberazione N. 2088 - Area Generale di Coordinamento N. 5 - Ecologia,

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 38 DEL 22 SETTEMBRE 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 38 DEL 22 SETTEMBRE 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 6 agosto 2008 - Deliberazione N. 1351 - Area Generale di Coordinamento N. 6 - Ricerca Scientifica, Statistica, Sistemi Informativi ed Informatica Approvazione

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI BIELLA Seduta del 17/03/2003

GIUNTA PROVINCIALE DI BIELLA Seduta del 17/03/2003 GIUNTA PROVINCIALE DI BIELLA Seduta del 17/03/2003 ATTO n. 86 OGGETTO: Approvazione del Bando Provinciale relativo alla chiamata ai progetti per le attività formative riferite alla formazione professionale

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO DECRETO DEL DIRIGENTE SETTORE. (assunto 30 Giugno 2017 prot.

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO DECRETO DEL DIRIGENTE SETTORE. (assunto 30 Giugno 2017 prot. REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO DECRETO DEL DIRIGENTE SETTORE (assunto 30 Giugno 2017 prot. n 650) Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria n 7550

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 5 suppl. del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 5 suppl. del 212 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 13 dicembre 2016, n. 2031 L. R. n. 33/2006, così come modificata dalla legge regionale 32/2012 - Titolo I art. 2bis - Attuazione del Programma Regionale Triennale

Dettagli

Scheda progetto Interregionale/ transnazionale

Scheda progetto Interregionale/ transnazionale Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 52/72 del 23.12.2011 Scheda progetto Interregionale/ transnazionale Modelli di semplificazione dei costi ed analisi delle relative procedure di gestione e controllo in

Dettagli

ACCORDO DI RETE PER LE AZIONI DI ORIENTAMENTO PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA

ACCORDO DI RETE PER LE AZIONI DI ORIENTAMENTO PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA ACCORDO DI RETE PER LE AZIONI DI ORIENTAMENTO PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA FRA AFOL MONZA BRIANZA AIMB FORMAPER ISTITUTO GATTI APA CONFARTIGIANATO BRIANZA SOLIDALE MAESTRI DEL LAVORO COOP SPAZIOGIOVANI

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 110 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 110 del 46880 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 13 settembre 2016, n. 1413 DGR n. 1216 del 02/08/2016 - Piano triennale territoriale della offerta di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, ai sensi dell

Dettagli