Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture"

Transcript

1 Non si ritiene assolto l'obbligo di dimostrazione dei requisiti di partecipazione ex art. 48 del D. Lgs. 163/2006 qualora vengano prodotti documenti aventi ad oggetto servizi difformi da quelli dichiarati in sede di presentazione dell'offerta Infatti, a seguito del sorteggio effettuato ai sensi dell art. 48, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006, il Raggruppamento partecipante veniva invitato a confermare il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa dichiarati. Tuttavia, dall esame della documentazione prodotta la Commissione di valutazione riteneva la richiesta disattesa, quindi, chiedeva chiarimenti al riguardo. Secondo l Autorità deve concludersi nel senso che il Raggruppamento non abbia idoneamente assolto all obbligo di dimostrazione dei requisiti di partecipazione alla gara, avendo presentato in sede di gara dichiarazioni relative al fatturato specifico (capacità economica) ed ai servizi analoghi (capacità tecnica) nelle quali sono indicati contratti o servizi in tutto o in parte non utili ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti di partecipazione fissati dalla stazione appaltante, in quanto non rispondenti a quanto stabilito nel disciplinare di gara. Né può ammettersi che tale carenza possa essere colmata attraverso la presentazione, in sede di sub procedimento di verifica di cui all art. 48, comma 1 del D.Lgs. n. 163/2006, di nuovi e diversi elementi rispetto a quelli già indicati in gara, quand anche fossero idonei a supportare l'effettivo possesso dei requisiti minimi richiesti dal bando, pena la violazione della par condicio, tanto più che le disposizioni del disciplinare violate erano espressamente sanzionate dalla previsione dell esclusione. Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Parere n. 186 del 20/10/2010 PREC 148/10/S Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dalla Regione Lazio Individuazione di un Soggetto Gestore con funzioni di Organismo Intermediario, cui affidare la gestione di una Sovvenzione Globale finalizzata allo svolgimento di attività funzionali allo sviluppo culturale, sociale ed economico del settore economico-produttivo del teatro lirico sul territorio laziale Importo a base d asta: ,00 S.A.: Regione Lazio. Il Consiglio Vista la relazione dell Ufficio del Precontenzioso

2 Considerato in fatto In data 14 giugno 2010 è pervenuta l istanza di parere indicata in epigrafe, con la quale la Regione Lazio, in qualità di stazione appaltante, ha chiesto a questa Autorità di esprimere il proprio avviso in merito alla possibilità, nel caso in cui il concorrente sorteggiato (Orizzonti Soc. Coop.) per i controlli di cui al primo comma dell art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006 produca documenti giustificativi aventi ad oggetto servizi parzialmente difformi da quelli dichiarati ai fini della partecipazione alla gara, di ritenere comunque idoneamente assolto l obbligo di dimostrazione dei requisiti di partecipazione. Al riguardo, la stazione appaltante istante ha rappresentato che, con riferimento alla documentazione attestante i requisiti di capacità economico- finanziaria (punto f) del disciplinare di gara), ha chiesto ai concorrenti la produzione di una dichiarazione attestante il fatturato specifico per i servizi resi per la Pubblica Amministrazione concernenti attività di supporto alla gestione e/o controllo di interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali o attività di gestione di Sovvenzioni Globali cofinanziata da Fondi Strutturali, realizzato nei tre esercizi finanziari antecedenti la data di pubblicazione del bando, pari o superiore ad euro ,00, mentre, con riferimento alla documentazione attestante i requisiti di capacità tecnica (punto h) del disciplinare di gara), ha chiesto ai partecipanti la produzione di una dichiarazione attestante il numero dei servizi resi per la pubblica amministrazione concernenti attività di supporto alla gestione e/o controllo di interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali o attività di gestione di Sovvenzioni Globali cofinanziate da Fondi Strutturali, realizzato negli ultimi tre esercizi finanziari. Il Raggruppamento Temporaneo di Imprese Orizzonti Soc. Coop. Fondazione Teatro dell Opera di Roma, ha prodotto, a corredo della domanda di partecipazione, una dichiarazione della mandataria attestante la realizzazione negli ultimi tre esercizi finanziari di tre servizi per la Pubblica Amministrazione concernenti, in generale, attività di supporto alla gestione e al controllo di interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali, nella quale sono stati indicati una serie di incarichi, con specificazione del committente, dell importo, del periodo e dell attività. Il requisito richiesto nel bando di gara è stato ritenuto soddisfatto dalla Commissione di valutazione e, in seguito al sorteggio effettuato ai sensi dell art. 48, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006, il citato Raggruppamento è stato invitato a confermare il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa dichiarati. A tal fine, la mandataria Orizzonti Soc. Coop. ha inviato copia dei contratti e delle relative fatture riferite ai servizi indicati nella dichiarazione allegata alla domanda di partecipazione. Tuttavia, dall esame della documentazione prodotta la Commissione di valutazione non ha ritenuto di poter evincere se i servizi dichiarati fossero stati resi per interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali e, quindi, ha chiesto chiarimenti al riguardo. Riscontrando tale richiesta, la suddetta impresa mandataria ha prodotto documentazione, in parte diversa da quella già prodotta ed allegata alla domanda di partecipazione, dalla quale ha precisato la stazione appaltante è risultato, comunque, che alla data di pubblicazione del bando di gara la stessa era in possesso dei requisiti tecnici ed economici richiesti dal bando, in quanto sono stati depositati contratti e fatture relativi a servizi resi nel triennio antecedente proprio nei confronti della Regione Lazio, di cui solo uno di essi è stato dichiarato nella prima fase della procedura. Ciò premesso, a parere dell istante Regione Lazio, da quanto emerge dalla Determinazione n. 5 del 21 maggio 2009 dell Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e dalla giurisprudenza che si è pronunciata sul punto, dovrebbe ritenersi prevalente l aspetto sostanziale (favorevole al citato Raggruppamento), ma avendo dubbi

3 al riguardo, la stazione appaltante medesima ha avanzato istanza di parere a questa Autorità. A riscontro della richiesta di informazioni effettuata dall Autorità nell istruttoria procedimentale, la Società Consortile Ass.For.SEO a r.l., con note del 2 e 21 luglio 2010, ha rilevato che il Raggruppamento Temporaneo di Imprese con mandataria la Orizzonti Soc. Coop. ha presentato in sede di gara dichiarazioni relative al fatturato specifico (capacità economica) ed ai servizi analoghi (capacità tecnica) nelle quali sono indicati contratti o servizi in tutto o in parte non utili alla dimostrazione dei requisiti di partecipazione stabiliti dal disciplinare di gara. Successivamente, su richiesta della Regione Lazio ex art. 48, comma 1 del D.Lgs. n. 163/2006, il citato Raggruppamento ha presentato alcuni documenti, ma con nota n /2010 la stazione appaltante ha invitato la Orizzonti Soc. Coop. a fornire chiarimenti circa la rispondenza di tale documentazione alle prescrizioni del disciplinare di gara. Con nota del 16 aprile 2010 la suddetta società mandataria ha fornito un elenco recante l indicazione di nuovi e diversi contratti e servizi, peraltro ad avviso della Società Consortile Ass.For.SEO a r.l. non rispondenti alle prescrizioni del disciplinare di gara, in quanto aventi ad oggetto la realizzazione di percorsi formativi e altre azioni rivolte direttamente alle persone e non relativi, quindi, a servizi resi per la pubblica amministrazione concernenti attività di supporto ad interventi cofinanziati dai Fondi strutturali o attività di gestione di Sovvenzioni Globali cofinanziate da Fondi strutturali. In merito alla descritta vicenda, con nota datata 5 luglio 2010, la Orizzonti Soc. Coop. ha rappresentato che, al momento della presentazione dell offerta è stata prodotta una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa al fatturato specifico, a dimostrazione della capacità tecnica, inoltre, essendo stata la Società Cooperativa medesima riaccreditata nel 2008 (Audit aprile 2009), i requisiti richiesti dal bando avrebbero dovuto ritenersi di per sé comprovati, in quanto senza i medesimi sarebbe stato impossibile conseguire l accreditamento regionale. Pertanto, in sede di gara si è ritenuto opportuno fornire ulteriori informazioni documentali relative alla capacità di gestione dell oggetto della gara, allegando una dichiarazione che evidenziava servizi di carattere più specificamente di assistenza tecnica resi, in generale, alla Pubblica Amministrazione, dei quali due resi direttamente in favore della stazione appaltante. A seguito del sorteggio, eseguito ex art. 48, comma 1 D.Lgs. n. 163/2006, la Orizzonti Soc. Coop., in conformità con la dichiarazione relativa al fatturato specifico resa in sede di presentazione dell offerta, ha presentato la documentazione richiesta dalla stazione appaltante (fatture, contratti e bilanci inerenti il fatturato specifico e globale dei tre esercizi ). Alla successiva richiesta della Regione Lazio di inviare idonea documentazione, essendo specificato chiaramente che ci si riferiva ai soli interventi in favore della P.A. cofinanziati dai Fondi Strutturali, la Società Cooperativa ha fornito fatture e convenzioni di tutti i servizi prestati in favore della Regione Lazio e cofinanziati dall FSE. In sostanza, la Orizzonti Soc. Coop. ha sostenuto di aver fornito, seppure in tempi diversi, tutta la documentazione relativa al possesso dei requisiti richiesti dal bando di gara. Ritenuto in diritto Ai fini della definizione della questione oggetto della controversia in esame, occorre, preliminarmente, rilevare che il disciplinare di gara richiedeva ai concorrenti di allegare, quale documentazione attestante il possesso dei requisiti di capacità economico-

4 finanziaria, una dichiarazione resa dal legale rappresentante ai sensi del DPR 445/2000, corredata di fotocopia del documento di identità del dichiarante, attestante: - il fatturato globale conseguito dal soggetto proponente nei tre esercizi finanziari antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara; tale fatturato, a pena di esclusione, dovrà essere pari o superiore, per il detto triennio, complessivamente ad Euro (novecentomila). Sempre a pena di esclusione, in caso di RTI almeno il 70% del fatturato globale richiesto deve essere posseduto dalla mandataria; - il fatturato specifico per servizi resi per la Pubblica Amministrazione concernenti attività di supporto alla gestione e/o al controllo di interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali o attività di gestione di Sovvenzioni Globali cofinanziate dai Fondi Strutturali, realizzato nei tre esercizi finanziari antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara; tale fatturato, a pena di esclusione, dovrà essere pari o superiore, per il detto triennio, complessivamente ad Euro (trecentomila). Sempre a pena di esclusione, in caso di RTI almeno il 70% del fatturato specifico richiesto deve essere posseduto dalla mandataria. Nella stessa dichiarazione dovranno essere debitamente indicati gli incarichi sufficienti al raggiungimento della soglia sopra individuata, indicando per ciascuno di essi il soggetto committente, l importo e il periodo di esecuzione e fornendo altresì una sintetica descrizione (lettera f), pp. 7-8 del disciplinare di gara), mentre richiedeva ai concorrenti di allegare, quale documentazione attestante il possesso dei requisiti di capacità tecnica, una dichiarazione resa dal legale rappresentante ai sensi del DPR 445/2000, corredata di fotocopia del documento di identità del dichiarante, attestante il numero dei servizi resi per la Pubblica Amministrazione concernenti attività di supporto alla gestione e/o al controllo di interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali o alla gestione di Sovvenzioni Globali cofinanziate dai Fondi Strutturali, realizzati negli ultimi tre esercizi finanziari; pena l esclusione, il numero dei servizi resi complessivamente nel triennio non deve essere inferiore a 2, Sempre a pena di esclusione, in caso di RTI almeno uno di tali incarichi deve essere stato svolto dalla mandataria. Nella medesima dichiarazione dovranno essere debitamente indicati gli incarichi sufficienti al raggiungimento della soglia sopra individuata, precisando per ciascuno di essi il soggetto committente, l importo, il periodo di esecuzione e il contenuto di massima. (lettera h), p. 8 del disciplinare di gara). In merito alle verifiche inerenti quanto dichiarato dagli operatori economici in sede di gara, l art. 48, comma 1 del D.Lgs. n. 163/2006, stabilisce che Le stazioni appaltanti prima di procedere all apertura delle buste delle offerte presentate, richiedono ad un numero di offerenti non inferiore al 10 per cento delle offerte presentate, arrotondato all unità superiore, scelti con sorteggio pubblico, di comprovare entro dieci giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnicoorganizzativa, eventualmente richiesti nel bando, presentando la documentazione indicata in detto bando o nella lettera di invito. Al riguardo, questa Autorità con Determinazione n. 5 del 21 Maggio 2009 (Linee guida per l'applicazione dell'art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006) ha precisato che In sede di sub procedimento di verifica di cui all'articolo 48, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006, è necessario che l'operatore economico dimostri con la documentazione di supporto esclusivamente quanto dichiarato in sede di partecipazione alla gara, relativamente al possesso dei requisiti minimi, non potendo presentare nuovi e diversi elementi rispetto a quelli già indicati in gara, a prescindere dalla circostanza che la documentazione prodotta supporti l'effettivo possesso dei requisiti minimi richiesti dal bando. Infatti, il legislatore, nel prevedere espressamente la corrispondenza fra quanto dichiarato e quanto dimostrato, ha voluto garantire la par condicio dei partecipanti alla procedura di gara e tutelare la stazione appaltante sul fatto che il concorrente interessato dal procedimento di verifica sia

5 in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara alla data della pubblicazione del bando di gara.. Ciò induce a rilevare che, poiché dalla documentazione depositata al fine di consentire all Autorità di fornire il richiesto parere emerge chiaramente che in occasione della presentazione dell offerta sono stati indicati atti diversi da quelli prodotti da ultimo dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese Orizzonti Soc. Coop. Fondazione Teatro dell Opera di Roma, nella fattispecie, anche ove fosse dimostrato che il Raggruppamento medesimo è in possesso, in concreto, dei requisiti stabiliti dalla lex specialis, una siffatta condotta risulta comunque idonea a violare il principio di par condicio che deve sovrintendere la gara e fungere da criterio di riferimento allo scopo di orientare la stazione appaltante nei casi dubbi. Sul punto, giova precisare che la Regione Lazio, la Orizzonti Soc. Coop. e la Società Consortile Ass.For.SEO a r.l. non hanno prodotto tutti gli atti di gara, tuttavia, esaminando e confrontando le richieste della stazione appaltante del 25 marzo e 15 aprile 2010 unitamente alle dichiarazioni dell operatore economico interessato del 16 febbraio 2010 e alle risposte fornite il 1 ed il 16 aprile 2010, emerge chiaramente che: - le dichiarazioni rese dalla Orizzonti Soc. Coop. in sede di gara si riferivano a contratti e servizi diversi da quelli ritenuti utili dalla stazione appaltante per dimostrare il possesso dei requisiti richiesti; - la documentazione prodotta in risposta alla prima richiesta avanzata dalla Regione Lazio ai sensi dell articolo 48, comma 1 del D.Lgs. n. 163/2006 ha dato esito negativo, ai fini della dimostrazione del possesso dei citati requisiti di capacità, proprio perché attinente ai contratti ed ai servizi individuati nelle dichiarazioni prodotte in sede di gara; - infatti, la stazione appaltante ha chiesto ulteriori chiarimenti, e solo in risposta alla seconda richiesta della Regione Lazio la Orizzonti Soc. Coop. ha fornito documentazione idonea allo scopo, ma riferibile a contratti e servizi diversi da quelli rappresentati nelle iniziali dichiarazioni di gara (cfr. tabelle allegate alle dichiarazioni allegate all offerta con le tabelle allegate alle citate note del 1 e 16 aprile 2010). Pertanto, pur a prescindere dalla circostanza evidenziata dalla Società Consortile Ass.For.SEO a r.l. circa il fatto che nemmeno i contratti e servizi tardivamente individuati rispondono alle prescrizioni della lex specialis poste a pena di esclusione, deve concludersi nel senso che il Raggruppamento Temporaneo di Imprese Orizzonti Soc. Coop. Fondazione Teatro dell Opera di Roma non ha idoneamente assolto all obbligo di dimostrazione dei requisiti di partecipazione alla gara, avendo presentato in sede di gara dichiarazioni relative al fatturato specifico (capacità economica) ed ai servizi analoghi (capacità tecnica) nelle quali sono indicati contratti o servizi in tutto o in parte non utili ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti di partecipazione fissati dalla stazione appaltante, in quanto non rispondenti a quanto stabilito nel disciplinare di gara (lettere f e h), perché non consistenti in servizi resi per la Pubblica Amministrazione concernenti attività di supporto alla gestione e/o al controllo di interventi cofinanziati dai Fondi Strutturali o attività di gestione di Sovvenzioni Globali cofinanziate da Fondi strutturali. Né può ammettersi che tale carenza possa essere colmata attraverso la presentazione, in sede di sub procedimento di verifica di cui all art. 48, comma 1 del D.Lgs. n. 163/2006, di nuovi e diversi elementi rispetto a quelli già indicati in gara, quand anche fossero idonei a supportare l'effettivo possesso dei requisiti minimi richiesti dal bando, pena la violazione della par condicio, tanto più che le disposizioni del disciplinare violate erano espressamente sanzionate dalla previsione dell esclusione. In base a quanto sopra considerato

6 Il Consiglio ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che il Raggruppamento Orizzonti Soc. Coop. Fondazione Teatro dell Opera di Roma non abbia dimostrato il possesso dei requisiti richiesti, nel rispetto di quanto stabilito dall art. 48, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006. I Consiglieri Relatori: Piero Calandra, Alfredo Meocci Il Presidente: Giuseppe Brienza Depositato presso la segreteria del Consiglio in data 2 novembre 2010

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Parere n.69 del 14/10/2014 PREC 210/14/L Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. n. 163/2006

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.62 del 28-30/4/2015 PREC 29/15/S Autorità Nazionale Anticorruzione OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n), del d.lgs. 163/2006 presentata

Dettagli

TAR TOSCANA: NON SEM PRE BASTA LA SOA

TAR TOSCANA: NON SEM PRE BASTA LA SOA TAR TOSCANA: NON SEM PRE BASTA LA SOA di Massimo Gentile Il caso di specie Oggetto del presente approfondimento è una recentissima pronuncia del Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (sentenza

Dettagli

Parere n. 106 del 27/06/2012

Parere n. 106 del 27/06/2012 MASSIMA Albo Nazionale dei Gestori Ambientali e Avvalimento. Così come è consentito l avvalimento per il requisito dell attestazione della certificazione SOA, deve ritenersi, quindi, consentito effettuare

Dettagli

Parere Aut. vig. sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 20/4/2008 n. 92

Parere Aut. vig. sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 20/4/2008 n. 92 Parere Aut. vig. sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 20/4/2008 n. 92 Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del decreto legislativo

Dettagli

Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Il DPR 207/2010 prevede espressamente all art. 275 che, anche in relazione all affidamento dei servizi, la mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO COSTITUZIONE ELENCO IMPRESE PROCEDURA RISTRETTA SEMPLIFICATA ANNO 2014

AVVISO PUBBLICO COSTITUZIONE ELENCO IMPRESE PROCEDURA RISTRETTA SEMPLIFICATA ANNO 2014 Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana AVVISO PUBBLICO COSTITUZIONE ELENCO IMPRESE PROCEDURA RISTRETTA SEMPLIFICATA ANNO 2014 Si informa che Roma Capitale, Dipartimento Sviluppo Infrastrutture

Dettagli

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA Sulla base di quanto stabilito al punto 8 del documento Modalità presentazione domanda

Dettagli

Fondazione PTV Policlinico Tor Vergata DISCIPLINARE DI GARA Integrazione al Disciplinare di gara

Fondazione PTV Policlinico Tor Vergata DISCIPLINARE DI GARA Integrazione al Disciplinare di gara Fondazione PTV Policlinico Tor Vergata DISCIPLINARE DI GARA Integrazione al Disciplinare di gara 1 ART. 1 (STAZIONE APPALTANTE)... 3 ART. 2 (OGGETTO DEL CONTRATTO)... ERRORE. IL ART. 3 (IMPORTO A BASE

Dettagli

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N FAQ QUESITO N 1 Relativamente alla dichiarazione di cui al Modello 1.4 (Art. 38, comma 1, lettere b), c) ed m-ter) del D.Lgs. 163/2006, Art. 4 del Disciplinare - BUSTA CHIUSA N. 1 Documentazione Amministrativa,

Dettagli

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI 1/9 BANDO PUNTO III).1.4 - ZIONE LETTERE

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore CASCINO STEFANO. Responsabile del procedimento MAURO ZAPPIA

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore CASCINO STEFANO. Responsabile del procedimento MAURO ZAPPIA REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE FORMAZIONE E LAVORO ATTUAZIONE INTERVENTI DETERMINAZIONE N. B01611 del 22/03/2012 Proposta n. 2771 del

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.88 del 12/11/2014 Autorità Nazionale Anticorruzione PREC 226/14/F OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata da

Dettagli

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II.

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Quesito n. 1: La scrivente impresa avendo acquistato

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO MENSA AZIENDALE

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO MENSA AZIENDALE AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO SERVIZIO MENSA AZIENDALE 1/7 BANDO PUNTO III).2.1 - ZIONE LETTERA C) (REQUISITI DI CUI ALL ART

Dettagli

BANDO DI GARA PER I SERVIZI ASSICURATIVI DELL. I.1) Denominazione, indirizzi e punti ci contatto: Università per Stranieri

BANDO DI GARA PER I SERVIZI ASSICURATIVI DELL. I.1) Denominazione, indirizzi e punti ci contatto: Università per Stranieri BANDO DI GARA PER I SERVIZI ASSICURATIVI DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti ci contatto: Università per Stranieri di

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO PUBBLICO

AVVISO ESPLORATIVO PUBBLICO C O M U N E D I P A L M A C A M P A N I A P R O V I N C I A D I N A P O L I Via Municipio, 74 tel. 081/8207447 - fax 081/8246065 Ufficio Tecnico - Settore V Mail: utcprotezionecivile@comune.palmacampania.na.it

Dettagli

Servizio Tecnico Strumentale, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro

Servizio Tecnico Strumentale, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro DETERMINAZIONE N. 534 DEL 03/08/2015 Servizio Tecnico Strumentale, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro Struttura proponente: Area Gestionale Tecnico Manutentiva OGGETTO: Procedura aperta per la fornitura mediante

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.62 del 14/10/2014 PREC 95/14/S OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 presentata dalla Ecosprint

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PNEUMATICI PER AUTOBUS

FAC SIMILE DICHIARAZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PNEUMATICI PER AUTOBUS AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PNEUMATICI PER AUTOBUS 1/5 BANDO PUNTO III.2.1 - ZIONE LETTERA C) (REQUISITI

Dettagli

Allegato 2 Fac simile dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex D.P.R. 28.12.2000, n. 445

Allegato 2 Fac simile dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex D.P.R. 28.12.2000, n. 445 Allegato 2 Fac simile dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex D.P.R. 28.12.2000, n. 445 Requisiti di carattere speciale richiesti per la partecipazione alla gara 1 Alla Azienda Provinciale Via

Dettagli

C.I.G. 60802572CE AVVISO DI CHIARIMENTI E ERRATA CORRIGE N. 5)

C.I.G. 60802572CE AVVISO DI CHIARIMENTI E ERRATA CORRIGE N. 5) COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO Provincia di Verona P.I. e C.F. 00360350235 Prot. 8452 del 28.02.2015 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.57 del 14/10/2014 PREC 80/14/S Autorità Nazionale Anticorruzione Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del decreto legislativo 12 aprile

Dettagli

1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE AVVISO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO PER IL 2011 DEGLI OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI IN ECONOMIA SOTTO SOGLIA (ex artt. 125 e 122, comma 7-bis D. Lgs. 163/2006 e s.m.i) 1.1 DENOMINAZIONE

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di:

Il sottoscritto nato a il residente in Via n. nella sua qualità di: ALLEGATO 2 dichiarazione sostitutiva Al Comune di CORSICO Via Roma n. 18 20094 CORSICO (MI) OGGETTO: Avviso pubblico per l accreditamento della fornitura di prestazioni domiciliari assistenziali e socio-educative

Dettagli

ALLEGATO 3. Bando. Servizio Controllo di Gestione. Offerta Economica. Allegato 3: Offerta economica Pag. 1

ALLEGATO 3. Bando. Servizio Controllo di Gestione. Offerta Economica. Allegato 3: Offerta economica Pag. 1 Bando Servizio Controllo di Gestione ALLEGATO 3 Offerta Economica Allegato 3: Offerta economica Pag. 1 ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI SUPPORTO E ASSISTENZA TECNICA NELLE

Dettagli

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12 Modello 2 (da inserire nella busta 1) www.comune.noto.sr.it - il modello può essere scaricato dal sito web Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI DELL IMPRESA CONCORRENTE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI DELL IMPRESA CONCORRENTE 1 Progetto Città della Scienza 2.0: nuovi prodotti e servizi dell economia della conoscenza finanziato dal MIUR a valere sulle risorse del Fondo Integrativo Speciale per la Ricerca (FISR) Delibera CIPE

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE 1 ALLEGATO B Dichiarazione (RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000) ENAV S.p.A. Funzione Acquisti Via Salaria, 716 00138 ROMA Fornitura di

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

- DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ E DI CERTIFICAZIONE- (D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

- DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ E DI CERTIFICAZIONE- (D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Spett.le Associazione Trento RISE Ufficio Legale Legal Affairs Via Sommarive, 18 38123 Povo Trento Italy - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ E DI CERTIFICAZIONE- (D.P.R. 28 dicembre 2000,

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.45 del 30/9/2014 PREC 66/2014/L Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. n. 163/2006 presentata dalla Impresa Athena Restauri

Dettagli

Provincia di Ferrara ****** AREA WELFARE E SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 153 / 2015

Provincia di Ferrara ****** AREA WELFARE E SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 153 / 2015 Provincia di Ferrara ****** AREA WELFARE E SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 153 / 2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZIO INTEGRAZIONE SCOLASTICA ALUNNI DISABILI NELLE SCUOLE DEL TERRITORIO

Dettagli

COMUNE DI CRESPINO Provincia di Rovigo. Prot. N 7146/2014

COMUNE DI CRESPINO Provincia di Rovigo. Prot. N 7146/2014 CENTRALE DI COMMITTENZA ASMEL CONSORTILE Soc. Cons. a r.l. Sede Legale: Piazza del Colosseo, 4 Roma Sede Operativa: Centro Direzionale - Isola G1 - Napoli P.Iva: 12236141003 Piazza Fetonte, 35 45030 Crespino

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONE A) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

FAC SIMILE DICHIARAZIONE A) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE FAC SIMILE DICHIARAZIONE A) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Al fine di evitare la presentazione di richieste irregolari o incomplete, che possono comportare l esclusione dell impresa dalla procedura di

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

Atto nr. 342/Fr del 31/03/2014 Fondazione Ravello

Atto nr. 342/Fr del 31/03/2014 Fondazione Ravello Atto nr. 342/Fr del 31/03/2014 Fondazione Ravello PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI PROMOZIONE CULTURALE NELL AMBITO DELLE NUOVE INIZIATIVE REGIONALI DI CUI AL PIANO AZIONE COESIONE, III ED ULTIMA RIPROGRAMMAZIONE

Dettagli

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%.

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. RISPOSTE A QUESITI (28 Gennaio 2015) 1) DOMANDA Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. Nel disciplinare di gara viene riportato come lavori appartenenti

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione PARERE N. 144 DEL 02 settembre 2015 PREC 120/15/S Autorità Nazionale Anticorruzione OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVO CONTABILE

IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVO CONTABILE Prot. n. 8746 DEL 13.11.2014 AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE RIVOLTO ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B E LORO CONSORZI EX ART. 5 L. 381/1991 PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese

COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese AVVISO DI GARA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL DOPOSCUOLA, ASSISTENZA MENSA E PULIZIE PER I BAMBINI DELLA SCUOLA PRIMARIA G. BESOZZI

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI ESECUZIONE LAVORI OPERE DI TINTEGGIATURA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMMOBILI IN USO ALL EDISU DI PAVIA. ANNO 2015 CODICE CIG 6139504EF6 Quesito nr.1

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3.

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. Ciascun concorrente può presentare la propria offerta, relativamente a uno o più

Dettagli

GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI)

GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI) RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI SINO AL 2 OTTOBRE 2014, Q1: Si chiede di voler confermare che in sostituzione delle categorie OS3, OS28, OS30 si possa partecipare con la categoria OG11 classifica VIII così

Dettagli

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE AREA 24 S.p.A. Corso Cavallotti, 51 18038 SANREMO Tel. 0184 524066 / Fax 0184 524064 area24spa@area24spa.it AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI

Dettagli

Subappalto necessario e soccorso istruttorio alla luce del d.l. n.90/2014 1.

Subappalto necessario e soccorso istruttorio alla luce del d.l. n.90/2014 1. Subappalto necessario e soccorso istruttorio alla luce del d.l. n.90/2014 1. di Arrigo Varlaro Sinisi 2 Alla luce della recente novità normativa 3 in tema di soccorso istruttorio, c è da domandarsi se

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE di GALATINA Corso Umberto I, 40 73013 Galatina (LE) Tel. 0836/633111 Fax 0836/561543, ogni

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE AD UNA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO, AMMINISTRATIVO, ECONOMICO E

Dettagli

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:289311-2010:text:it:html I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

FAC-SIMILE DI DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

FAC-SIMILE DI DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 FAC-SIMILE DI DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 PRECISAZIONI SULLE MODALITÁ DI PRESENTAZIONE DELLA : a) In caso di raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

COMUNE DI CAMPOBELLO DI LICATA (Provincia di Agrigento) APP. N. 20/08

COMUNE DI CAMPOBELLO DI LICATA (Provincia di Agrigento) APP. N. 20/08 COMUNE DI CAMPOBELLO DI LICATA (Provincia di Agrigento) APP. N. 20/08 OGGETTO:PUBBLICO INCANTO PER IL SERVIZIO PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI TUMULAZIONE, ESTUMULAZIONE E TRASLAZIONE DI SALME NONCHE DI

Dettagli

Anno IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. Reg.Ric. PER IL LAZIO - SEZIONE II ter. Anno composto dai signori

Anno IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. Reg.Ric. PER IL LAZIO - SEZIONE II ter. Anno composto dai signori REPUBBLICA ITALIANA N. Reg.Sent. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Anno IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. Reg.Ric. PER IL LAZIO - SEZIONE II ter Anno composto dai signori Michele Perrelli PRESIDENTE Germana

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO TEMPORANEO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ALL INTERNO DI SIENA CASA SPA. IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO TEMPORANEO DELL INCARICO DI ASSISTENTE IN AFFIANCAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI AZIENDALI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA

Dettagli

AVVISO SERVIZIO PROGETTI

AVVISO SERVIZIO PROGETTI Settore Assistenza e Segreteria Organi Istituzionali, Affari Generali, Politiche Sociali e per la Famiglia, Politiche per la Casa, Politiche del Lavoro, Volontariato, Pari Opportunità, Risorse Umane, Euro

Dettagli

RISOLUZIONE N. 308/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 308/E QUESITO RISOLUZIONE N. 308/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 novembre 2007 OGGETTO: Art. 10, n. 20) del DPR n. 633 del 1972 IVA. Esenzione Corsi di formazione per l accesso alla professione

Dettagli

Le fasi operative nell'esperimento di gare di appalto di lavori, servizi e forniture secondo il Codice dei contratti pubblici

Le fasi operative nell'esperimento di gare di appalto di lavori, servizi e forniture secondo il Codice dei contratti pubblici Appalti pubblici Le fasi operative nell'esperimento di gare di appalto di lavori, servizi e forniture secondo il Codice dei contratti pubblici Questo contributo ha la finalità di illustrare, in modo sistematico

Dettagli

SETTORE GARE e CONTRATTI AVVISO ai sensi del comma 2 dell art. 123 del D.Lgs. 163/2006 e s.m. e i..

SETTORE GARE e CONTRATTI AVVISO ai sensi del comma 2 dell art. 123 del D.Lgs. 163/2006 e s.m. e i.. SETTORE GARE e CONTRATTI AVVISO ai sensi del comma 2 dell art. 123 del D.Lgs. 163/2006 e s.m. e i.. Il Comune di Genova, come stabilito con Determinazione Dirigenziale n. 2014/152.0.0/58 del giorno 24

Dettagli

1. Osservazioni generali sulle linee-guida per bandi-tipo per le procedure di project financing

1. Osservazioni generali sulle linee-guida per bandi-tipo per le procedure di project financing Osservazioni sulla proposta dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture di Linee Guida per la redazione dei documenti di gara e per l utilizzo dell offerta economicamente

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A.

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Servizio di consulenza specialistica, assistenza tecnica, formazione per la realizzazione

Dettagli

CRITERI PER LA RICERCA DI SOGGETTO IDONEO ALLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DA DA 3 kwp DA COLLOCARSI SU ABITAZIONI DI PRIVATI CITTADINI

CRITERI PER LA RICERCA DI SOGGETTO IDONEO ALLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DA DA 3 kwp DA COLLOCARSI SU ABITAZIONI DI PRIVATI CITTADINI CRITERI PER LA RICERCA DI SOGGETTO IDONEO ALLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DA DA 3 kwp DA COLLOCARSI SU ABITAZIONI DI PRIVATI CITTADINI NELLA PROVINCIA DI TRIESTE. 1 OGGETTO DELLA RICERCA Ai

Dettagli

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI I.1) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Spinea - Provincia di Venezia Piazza Municipio, 1 Spinea (Ve), Tel 041-5071111, Ufficio Servizi Sociali Tel

Dettagli

ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it

ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it Regolamento di ammissione alla procedura di istituzione di sistema di qualificazione di imprese,

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

MODULO A OGGETTO DELL APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA AREE ESTERNE E MANUTENZIONE DEL VERDE COMUNALE ANNI 2014 2015 2016. Il sottoscritto... nato il...

MODULO A OGGETTO DELL APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA AREE ESTERNE E MANUTENZIONE DEL VERDE COMUNALE ANNI 2014 2015 2016. Il sottoscritto... nato il... MODULO A OGGETTO DELL APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA AREE ESTERNE E MANUTENZIONE DEL VERDE COMUNALE ANNI 2014 2015 2016 Il sottoscritto... nato il... a... e residente a... Via... titolare legale rappresentante

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

OGGETTO: Procedura di gara aperta per l appalto del servizio di Assistenza domiciliare ed educativa scolastica ed extra scolastica

OGGETTO: Procedura di gara aperta per l appalto del servizio di Assistenza domiciliare ed educativa scolastica ed extra scolastica ALL. A Al Comune di OGGETTO: Procedura di gara aperta per l appalto del servizio di Assistenza domiciliare ed educativa scolastica ed extra scolastica Il sottoscritto nato a ( ) il residente a ( ) in Via,

Dettagli

PARERE N. 94 del 7 maggio 2014

PARERE N. 94 del 7 maggio 2014 PARERE N. 94 del 7 maggio 2014 PREC 287/2013/L OGGETTO: Istanze di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo n. 163/2006, presentate dalla Società

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. RE02.PGAP01 Pag. 1 a 7 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

ENAV S.p.A. 1) DENOMINAZIONE ED INDIRIZZO DELL ENTE AGGIUDICATORE:

ENAV S.p.A. 1) DENOMINAZIONE ED INDIRIZZO DELL ENTE AGGIUDICATORE: ENAV S.p.A. Bando di gara d appalto per l affidamento della progettazione ed esecuzione dei lavori relativi alla realizzazione delle opere infrastrutturali per l ammodernamento dell aeroporto di Genova

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO

BANDO DI GARA D APPALTO BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Indirizzo PIAZZA

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

SETTORE V - EDILIZIA Pec: lavoripubblici@cert.provincia.ancona.it AVVISO PUBBLICO

SETTORE V - EDILIZIA Pec: lavoripubblici@cert.provincia.ancona.it AVVISO PUBBLICO SETTORE V - EDILIZIA Pec: lavoripubblici@cert.provincia.ancona.it Prot. Ancona, AVVISO PUBBLICO Indagine di mercato per l individuazione degli operatori economici da invitare alla procedura negoziata inerente

Dettagli

ALLEGATO 3. Bando. Servizio Formazione Professionale. Offerta Economica. Allegato 3: Offerta economica Pag. 1

ALLEGATO 3. Bando. Servizio Formazione Professionale. Offerta Economica. Allegato 3: Offerta economica Pag. 1 Bando Servizio Formazione Professionale ALLEGATO 3 Offerta Economica Allegato 3: Offerta economica Pag. 1 ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. n. 163/06, PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione PARERE N. 183 DEL 28 Ottobre 2015 PREC 73/15/L OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs.163/2006 presentata da Fradel Costruzioni Soc. Coop.

Dettagli

OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari.

OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari. Marca da bollo 14,62 Mod. ISTANZA OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari. Presentazione istanza

Dettagli

DI SOMMINISTRAZIONE LAVORO TEMPORANEO PER L AZIENDA MULTISERVIZI FORTE DEI MARMI SRL

DI SOMMINISTRAZIONE LAVORO TEMPORANEO PER L AZIENDA MULTISERVIZI FORTE DEI MARMI SRL AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l affidamento del SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione Presidente Parere n.109 del 17/12/2014 PREC 183-14-S Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. n. 163/2006

Dettagli

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso)

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le avvertenze poste in calce allo stesso) All. n.1 Disciplinare di gara Alla cortese attenzione del Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera Luigi Sacco di Milano MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (ai fini della compilazione del modulo leggere le

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.59 del 14/10/2014 Autorità Nazionale Anticorruzione PREC 77/14/S OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata dalla

Dettagli

COMUNE DI VERNATE (PROVINCIA DI MILANO) Il sottoscritto1. nato a il. residente in. Via. chiede

COMUNE DI VERNATE (PROVINCIA DI MILANO) Il sottoscritto1. nato a il. residente in. Via. chiede N.B.: Assolvere imposta di bollo ALLEGATO A COMUNE DI VERNATE (PROVINCIA DI MILANO) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEI LAVORI DI MODELLO DI DICHIARAZIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA Il sottoscritto1

Dettagli

Città di Portici Provincia di Napoli Struttura Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio

Città di Portici Provincia di Napoli Struttura Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio Allegato A Città di Portici Provincia di Napoli Struttura Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio AVVISO DI SELEZIONE DI PROFESSIONISTI, PER INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA RELATIVA ALL ESPLETAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli