Percorso di aggiornamento tributario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Percorso di aggiornamento tributario 2012-2013"

Transcript

1 Percorso di aggiornamento tributario FINO A 52 CREDITI FORMATIVI AREZZO BARI BOLOGNA BRESCIA CREMONA FERRARA FIRENZE GROSSETO LAGONEGRO (PZ) MILANO MANTOVA MARINA DI MASSA MODENA NAPOLI OSIMO (AN) PADOVA PERUGIA POTENZA RAGUSA/SIRACUSA REGGIO EMILIA RIMINI ROMA TORINO TREVISO TRIESTE UDINE

2 I nostri partner Fondazione Bresciana per gli Studi Economico - Giuridici Con il contributo editoriale di Per la formazione finanziata

3 Il Percorso di aggiornamento tributario Ipsoa, una tradizione di innovazione. Da 40 anni. La Scuola di Formazione Ipsoa, dal 1970 business school del gruppo Wolters Kluwer Italia, offre una gamma completa e diversificata di prodotti rivolti al mondo professionale ed aziendale per soddisfare le esigenze formative e di aggiornamento di professionisti e uomini d azienda. L esperienza e le competenze di un brand leader nei mercati di riferimento, la completezza dell offerta che spazia dalla formazione all editoria alle soluzioni software, l indiscussa qualità del corpo docente e una metodologia didattica fortemente operativa, fanno della Scuola la best choice di coloro che desiderano stare al passo con un contesto normativo, economico e finanziario in continua evoluzione. E da questi presupposti che nasce il Percorso di aggiornamento tributario, che giunto alla sua 13 edizione, affronterà, come da consuetudine, le novità e gli argomenti legati alle scadenze in materia di IVA, bilancio e adempimenti dichiarativi, ma sarà principalmente caratterizzato dalle novità che deriveranno dall attuazione della legge delega di riforma fiscale*. I provvedimenti di quest ultima se effettivamente attuati rappresenteranno una svolta epocale nel sistema tributario italiano che, negli ultimi anni, è risultato fortemente influenzato dall incertezza, a causa di interventi frammentari, non sistematici e poco coerenti. L incertezza in campo fiscale condiziona negativamente le decisioni di investimento e, conseguentemente, la crescita economica. Stabilità e certezza nell ordinamento tributario risultano, quindi, dei fattori importanti anche sotto il profilo economico, almeno quanto il livello effettivo di tassazione. Ed è proprio la certezza del diritto il comune denominatore dei vari principi contenuti nella delega fiscale: le misure relative all elusione e all abuso del diritto, le sanzioni amministrative, fino a giungere alla revisione del contenzioso tributario, puntano a rimuovere l incertezza in ambito fiscale. Nella delega di riforma fiscale sono, inoltre, contenute delle misure di tipo sostanziale, in particolare quelle che si propongono di assoggettare ad un unica imposta e alla medesima base imponibile sia le attività commerciali che quelle di lavoro autonomo. Tali argomenti saranno oggetto di approfondimento dei sette incontri del percorso di aggiornamento tributario che sarà strutturato in un primo appuntamento, nel quale verranno individuati i principi contenuti nella delega (alcuni dei quali potrebbero avere efficacia anche sulle disposizioni vigenti) e in successivi incontri, in cui saranno trattate in modo specifico le singole tematiche secondo le tempistiche di attuazione. Per ogni appuntamento, inoltre, per avvalorare ancor di più gli argomenti affrontati, i partecipanti riceveranno, oltre al materiale didattico, alle slide e ai servizi online anche un volume tecnico-operativo dedicato alla specifica tematica dell incontro. Il percorso affronterà, sotto forma di FOCUS, alcuni specifici temi conseguenti agli interventi normativi dell ultimo biennio, che si ripercuotono sull operatività dei professionisti e delle aziende, come è nel caso dell accertamento sintetico, del reclamo e delle disposizioni riguardanti la tassazione degli immobili. Altri appuntamenti, invece, si focalizzeranno sull antiriciclaggio, sull analisi delle principali forme di accertamento dell amministrazione finanziaria e dei comportamenti da tenere, da parte del contribuente, in presenza di verifiche fiscali. * Al momento, non si conoscono le tempistiche e le modalità di attuazione dei vari provvedimenti. Per questo motivo, il programma proposto è da ritenersi in progress e potrebbe subire delle modifiche, che verranno tempestivamente comunicate ai partecipanti.

4 La Struttura FOCUS SOLO PER PERCORSI A GIORNATA INTERA OTTOBRE I INCONTRO Le novità fiscali ed i principi della delega di riforma fiscale Il reclamo e la mediazione tributaria NOVEMBRE II INCONTRO L accertamento sintetico: prime esperienze applicative La difesa del contribuente dalle principali forme di accertamento GENNAIO III INCONTRO Le novità del periodo e le disposizioni attuative della riforma fiscale La fiscalità degli immobili FEBBRAIO IV INCONTRO IVA 2013: novità e dichiarazione annuale Le verifiche fiscali in azienda MARZO V INCONTRO Il Bilancio 2012 e la revisione dei principi contabili nazionali Le disposizioni attuative della delega fiscale per imprese e professionisti APRILE VI INCONTRO Il Modello UnIco delle società di capitali e le disposizioni attuative della delega fiscale Le disposizioni attuative della delega fiscale per imprese e professionisti MAGGIO/GIUGNO VII INCONTRO Il Modello UnIco delle persone fisiche e delle società di persone e le disposizioni attuative della delega fiscale L antiriciclaggio

5 Il Programma I INCONTRO - Ottobre NOVITÀ FISCALI DOPO LA PAUSA ESTIVA Nuova disciplina IVA delle cessioni e delle locazioni di fabbricati Deducibilità delle perdite su crediti IVA per cassa Deducibilità delle auto aziendali Nuova disciplina dei contratti di leasing Comunicazione dei beni utilizzati dai soci e dai familiari Riconoscimento delle eccedenze di imposta in presenza di dichiarazione omessa (cm. 34/E/2012) Indebita deduzione in violazione del principio di competenza e possibilità di compensazione (cm. 31/E/2012) Chiarimenti dell amministrazione finanziaria in materia di indeducibilità dei costi da reato (cm. 32/E/2012) Altre novità del periodo FOCUS RECLAMO E MEDIAZIONE TRIBUTARIA. PROVVEDIMENTI DELL ULTIMO PERIODO IN MATERIA DI RISCOSSIONE TRIBUTARIA Ambito di applicazione del reclamo Istanza di mediazione Effetti della presentazione dell istanza Trattazione dell istanza Accordo e perfezionamento della mediazione Instaurazione del giudizio in caso di esito negativo della mediazione Punto della situazione sugli atti di accertamento esecutivi Dilazione dei ruoli e degli atti esecutivi Disciplina del fermo e dell ipoteca Esecuzione forzata tributaria II INCONTRO - Novembre ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO: PUNTO DELLA SITUAZIONE Metodi di accertamento: accertamento analitico e sintetico Accertamento sintetico del reddito delle persone fisiche:l evoluzione normativa Tenore di vita rilevante ai fini dell accertamento sintetico Nuovo accertamento sintetico: redditometro e spesometro Utilizzo delle banche dati a disposizione del Fisco per l individuazione della ricchezza e della spesa Rapporto tra accertamento sintetico, indagini finanziarie e risultanze degli studi di settore Natura della presunzione, obbligatorietà del contraddittorio e difesa del contribuente Rapporti tra nuovo e vecchio redditometro Approccio della giurisprudenza e le prime soluzioni dell Agenzia Strategie per l assistenza da prestare ai contribuenti anche in un ottica preventiva FOCUS DIFESA DALLE ALTRE PRINCIPALI FORME DI ACCERTAMENTO: SOCIETÀ DI COMODO, INDAGINI FINANZIARIE, ANTIECONOMICITÀ, RETTIFICHE ANALITICHE-INDUTTIVE Ruolo crescente delle presunzioni fiscali: il difficile equilibrio l interesse generale al contrasto dell evasione e le garanzie dei contribuenti Presunzioni e contraddittorio: verso l obbligatorietà generalizzata del preventivo confronto con il contribuente Strategie difensive ed il ruolo del professionista nella gestione dei nuovi metodi di accertamento Indagini finanziarie: i nuovi strumenti a disposizione del Fisco, la posizione della giurisprudenza, la gestione degli accertamenti, il problema delle movimentazioni finanziarie dei professionisti

6 Accertamenti fondati sulla c.d. antieconomicità della gestione e sulla sindacabilità delle scelte dell imprenditore: i limiti all uso disinvolto di un potere penetrante del Fisco Divieto di abuso di diritto: dalle interpretazioni della giurisprudenza ad una auspicata norma generale Controversa disciplina sulle società di comodo: la disciplina, la nuova previsione sulle società in perdita sistematica, la gestione delle istanze disapplicative in sede procedimentale e processuale, le strategie difensive Altre fattispecie frequenti: il tovagliometro e gli altri metodi di determinazione presuntiva del reddito di impresa. La casistica giurisprudenziale e gli spunti per la difesa III INCONTRO - Gennaio NOVITÀ DEL PERIODO E DISPOSIZIONI ATTUATIVE DELLA RIFORMA FISCALE (*) Principi della delega di riforma fiscale Abuso del diritto ed elusione fiscale Revisione del sistema sanzionatorio Portata applicativa della disciplina del raddoppio dei termini di accertamento Rafforzamento del contraddittorio Revisione degli interpelli Novità normative del periodo Esame dei principali documenti di prassi del periodo FOCUS FISCALITÀ DEGLI IMMOBILI: PUNTO DELLA SITUAZIONE SU IVA, ALTRE IMPOSTE INDIRETTE, IMU, TASSAZIONE DIRETTA PER IMPRESE E PROFESSIONISTI Nuova disciplina IVA delle locazioni e delle cessioni di fabbricati dopo il decreto crescita Punto della situazione in materia di IVA su operazione attive, detrazione e rettifica della detrazione nelle operazioni immobiliari Ambito di applicazione dell aliquota ridotta IVA Tassazione in materia di imposte sui redditi degli immobili per le imprese: immobili strumentali, immobili patrimonio e immobili merci Regime di deduzione dei componenti negativi Problematiche della disciplina degli immobili strumentali dei professionisti e la deduzione delle spese relative agli immobili Aspetti critici dell IMU per aziende e privati Cedolare secca: effettiva opportunità? IV INCONTRO - Febbraio IVA 2013: NOVITA E DICHIARAZIONE ANNUALE Dichiarazione annuale 2013 Novità dei modelli Aspetti generali (soggetti obbligati ed esonerati, struttura della dichiarazione, casi particolari, termini) Informazioni contabili, con particolare riferimento agli scambi con l estero e al meccanismo del reverse charge Gestione del credito Iva Riporto a nuovo e l utilizzo verticale Compensazione orizzontale: condizioni e limitazioni Rimborso annuale Rimborso infrannuale Nuove regole sulla fatturazione Ampliamento dell area delle operazioni soggette all obbligo Contenuto della fattura Fattura elettronica Fattura semplificata Termini di emissione Fatturazione differita dei servizi Regime Iva di cassa Contribuenti ammessi e modalità di accesso Operazioni escluse Meccanismo applicativo Differenze rispetto all esigibilità differita ex dl 185/2008

7 Altre novità del periodo Modifiche della territorialità di alcune prestazioni Aggiornamento su normativa, prassi e giurisprudenza comunitaria FOCUS VERIFICHE FISCALI IN AZIENDA: TUTELE E COMPORTAMENTI DEL CONTRIBUENTE Poteri degli organi verificatori Diritti e tutele del contribuente Varie tipologie di accesso Processo verbale di accesso e richiesta di documenti Luoghi della verifica Accesso in luoghi diversi dall azienda Durata delle verifiche Preclusioni probatorie Memorie difensive del contribuente Conseguenze nella difesa del contribuente nel processo tributario V INCONTRO - Marzo BILANCIO E PROCESSO DI REVISIONE DEI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI Novità del bilancio 2012 Nuovi principi OIC Principali voci critiche Stime di fine esercizio Valutazioni di bilancio Impatto delle norme tributarie sul bilancio Destinazione del risultato d esercizio Relazioni degli organi di controllo Sindaco unico nelle Srl e controlli nelle Società di capitali FOCUS NOVITÀ DEL PERIODO E DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI RIFORMA FISCALE (*) Novità legislative del periodo Documenti di prassi del periodo Disposizioni della delega di riforma fiscale in materia di semplificazione tributaria Revisione del contenzioso tributario Razionalizzazione dell IVA e delle altre imposte indirette VI INCONTRO - Aprile MODELLO UNICO Società di Capitali Principali novità del modello Novità in tema di reddito d impresa che hanno impatto sul modello Società di comodo: novità ACE Eventuale adeguamento alle risultanze degli studi di settore Problematiche relative alla determinazione della base imponibile IRAP Altre novità del modello Sanzioni, dichiarazioni integrative e ravvedimento FOCUS NOVITÀ DEL PERIODO E DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI RIFORMA FISCALE (*) Novità legislative del periodo Principali chiarimenti di prassi del periodo Misure di razionalizzazione del reddito d impresa derivanti dalla riforma fiscale Misure della riforma fiscale in materia di IRAP Perdite su crediti dopo la riforma fiscale Inerenza dopo gli interventi della riforma fiscale Revisione del regime di deducibilità degli ammortamenti e delle spese generali Revisione della disciplina impositiva delle operazioni transfrontaliere

8 VII INCONTRO - Maggio /Giugno MODELLO UNICO Persone fisiche E società di persone. NOVITÀ DEL PERIODO E DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE (*) Principali novità del modello Esame dei quadri per le imprese Determinazione del reddito per gli esercenti arte e professione Studi di settore Quadro RW Imposte sulle attività all estero Crediti d imposta e compensazioni Sanzioni, ravvedimento e dichiarazioni integrative Altre novità del modello Riforma fiscale e assimilazione dell imposizione su tutti i redditi d impresa e di lavoro autonomo con l applicazione di un imposta unica Riforma fiscale e nuovi regimi di tassazione per i soggetti di minori dimensioni FOCUS ANTIRICICLAGGIO Movimentazioni per contanti oltre soglia Frazionamento delle operazioni Segnalazioni delle movimentazioni oltre soglia Operazioni sospette ai fini del riciclaggio e del finanziamento al terrorismo Individuazione dei soggetti da identificare e registrare Titolare effettivo nelle società Segnalazioni delle operazioni sospette Adempimenti degli intermediari Sistema sanzionatorio (*) Il programma relativo alle disposizioni della riforma fiscale potrà subire dei mutamenti in conseguenza della tempistica di attuazione delle varie disposizioni I Focus verranno trattati solo ed esclusivamente nei Percorsi a giornata intera

9 Il Calendario Percorsi a giornata intera Sede I incontro II incontro III incontro IV incontro V incontro VI incontro VII incontro Torino Hotel Ambasciatori, Corso V. Emanuele ottobre 7 novembre 10 gennaio 6 febbraio 6 marzo 10 aprile 29 maggio Orario: Firenze Auditorium al Duomo, Via Cerretani 54/R 11 ottobre 13 novembre 16 gennaio 13 febbraio 27 marzo 9 aprile 28 maggio Orario: Napoli Holiday Inn, Centro Direzionale Isola E6 16 ottobre 27 novembre 22 gennaio 27 febbraio 27 marzo 17 aprile 5 giugno Orario: Trieste Sala Convegni Friulia, Via Vittorio Locchi 21/b 16 ottobre 20 novembre 15 gennaio 21 febbraio 19 marzo 23 aprile 5 giugno Orario: Padova Sheraton Padova Hotel, Corso Argentina 5 Orario: ottobre 21 novembre 16 gennaio 22 febbraio 21 marzo 24 aprile 4 giugno Percorsi a mezza giornata Sede I incontro II incontro III incontro IV incontro V incontro VI incontro VII incontro Reggio Emilia Classic Hotel, Via Louis Pasteur ottobre 8 novembre 15 gennaio 7 febbraio 7 marzo 11 aprile 11 giugno Orario: Rimini Centro Congressi SGR, Via Chiabrera 34/b 9 ottobre 8 novembre 23 gennaio 15 febbraio 28 marzo 10 aprile 4 giugno Orario: Bologna ZanHotel, Via Cesare Boldrini ottobre 7 novembre 22 gennaio 14 febbraio 6 marzo 10 aprile 29 maggio Orario: Milano Sala Colonne Banca Popolare di Milano 11 ottobre 8 novembre 10 gennaio 5 febbraio 5 marzo 9 aprile 30 maggio Via San Paolo 12 Orario: Arezzo Etrusco Hotel, Via Alessandro Fleming ottobre 14 novembre 21 gennaio 26 febbraio 12 marzo 16 aprile 30 maggio Orario: Perugia Etruscan Chochotel, Via Campo di Marte ottobre 14 novembre 22 gennaio 13 febbraio 13 marzo 17 aprile 29 maggio Orario: Treviso BHR Treviso Hotel, Via Postumia Castellana 2 17 ottobre 22 novembre 16 gennaio 22 febbraio 21 marzo 18 aprile 5 giugno Quinto di Treviso Orario: Udine Hotel Best Western - Là di Moret, Via Tricesimo ottobre 21 novembre 16 gennaio 20 febbraio 20 marzo 17 aprile 5 giugno Orario: Roma Centro Congressi Conte di Cavour, Via Cavour 50/A 24 ottobre 28 novembre 17 gennaio 28 febbraio 26 marzo 18 aprile 6 giugno Orario: Bari Rondò Hotel, Corso A. De Gasperi 308/E 25 ottobre 13 novembre 17 gennaio 1 marzo 26 marzo 18 aprile 6 giugno Orario: Grosseto Hotel Airone, Via Senese 35 Orario: ottobre 15 novembre 23 gennaio 14 febbraio 14 marzo 11 aprile 29 maggio I Percorsi di aggiornamento tributario sono previsti anche nelle seguenti città: Brescia Cremona Ferrara Lagonegro Mantova Marina di Massa Modena Osimo Potenza Ragusa/Siracusa Per informazioni: o consulta la tua Agenzia di zona

10 I Punti di forza La progettazione e la predisposizione del materiale didattico del Percorso sono affidate al Centro Studi di Aggiornamento Tributario, un pool di qualificati professionisti del mondo fiscale e tributario in grado di valutare e analizzare le esigenze formative di professionisti e uomini d azienda. Gli Esperti Docenti altamente qualificati si alternano nelle varie sedi del Percorso, a seconda delle specifiche competenze. Rosanna Acierno, Dottore commercialista Michele Bana, Dottore commercialista e Revisore legale Francesco Barone, Dottore commercialista e Revisore legale Lelio Cacciapaglia, Dottore commercialista. Esperto tributario e Pubblicista Andrea Carinci, Avvocato e Professore Associato di Diritto tributario, Università di Bologna Sandro Cerato, Dottore commercialista e Revisore legale. Docente della Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Ezio Vanoni Gianfranco Costa, Consulente fiscale e Docente della Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Ezio Vanoni Filippo Dami, Dottore commercialista e Professore Aggregato di Diritto tributario, Università di Siena Centro Studi di Diritto tributario, Università di Siena Cesare D Attilio, Dottore commercialista e Revisore legale e Consulente di Direzione in materia fiscale e societaria Dario Deotto, Pubblicista Antonio Gigliotti, Dottore commercialista e Revisore legale. Pubblicista Giorgio Michelutti, Dottore commercialista Stefano Loconte, Avvocato e Professore a contratto di Diritto tributario e di Diritto dei trust, Università L.U.M. Jean Monnet di Casamassima (BA) Paolo Parisi, Professore di Diritto tributario della Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Ezio Vanoni Franco Ricca, Esperto tributario e Pubblicista Antonio Zappi, Esperto fiscale e Pubblicista I quesiti agli esperti I partecipanti al Percorso potranno inviare i loro quesiti ai relatori, fino a due giorni prima dell incontro, all indirizzo specificando il titolo e la sede dell incontro. I quesiti di maggior interesse verranno selezionati e saranno oggetto di discussione in aula. La formula del Percorso Appuntamenti mensili, strutturati a giornata intera o mezza giornata, che accompagnano il professionista negli adempimenti dell attività di Studio e lo aggiornano sulle novità del periodo con approfondimenti su specifiche tematiche. Il Percorso può essere personalizzato scegliendo la partecipazione a tutti gli incontri o ai singoli appuntamenti. Formazione ed editoria Un binomio vincente che soddisfa i fabbisogni del professionista a 360 grazie ai prodotti editoriali e ai software correlati, indispensabili per l attività professionale. IL TEAM DELLA Scuola di formazione Ipsoa Un team dedicato al coordinamento didattico e organizzativo del Percorso di aggiornamento tributario. Giovanna Piccoli, Direttore Scuola di formazione Ipsoa Paola Maiorana, Responsabile Area Fiscale Daniela Rottigni, Senior Training Specialist Elisa Bettini, Senior Training Specialist Roberta Roncelli, Marketing Specialist

11 Il Materiale didattico Volumi tecnico-operativi editi da IPSOA Dispense in formato cartaceo ed elettronico predisposte dai relatori degli incontri del Percorso E-book di aggiornamento sulle novità del periodo Riviste edite da Ipsoa attinenti le tematiche trattate Servizi on line Esperto Ipsoa E il servizio on line di consultazione di casi risolti per risposte certe, veloci e autorevoli alle più frequenti problematiche connesse all attività di professionisti e aziende. Un efficace motore di ricerca consente inoltre il veloce reperimento delle casistiche di interesse. Quotidiano Ipsoa Ogni giorno l aggiornamento in tempo reale su fisco, diritto, lavoro e previdenza, bilancio e società, economia, finanziamenti e mercati. Fornisce ogni mese video-approfondimenti a cura dei più accreditati componenti dell IRDCEC sulle principali novità del periodo con la possibilità per i Commercialisti e gli esperti contabili di maturare ogni mese un credito formativo. Gestione contenzioso E il nuovissimo servizio on line, fruibile direttamente all interno del sito SISTemA UnICO dichiarazioni FISCALI, pensato per affiancare il professionista nella gestione dell eventuale contenzioso tributario fornendo modelli, casi e formule necessari per verificare il rischio contenzioso e per gestire il ricorso e la conciliazione giudiziale. App Store I partecipanti in possesso di un ipad possono scaricare le App iva, 730, codici fiscali, Unico persone fisiche, sul portale AppStore. New

12 Le Quote di partecipazione PerCOrSI A giornata InTerA PerCOrSO SIngOLO InCOnTrO listino 870,00 + iva 21% 220,00 + iva 21% iscritti ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili 690,00 + iva 21% 176,00 + iva 21% iscritti associazione Dottori commercialisti ed esperti contabili delle tre Venezie 610,00 + iva 21% 154,00 + iva 21% praticanti ordini dei Dottori commercialisti ed esperti contabili 350,00 + iva 21% 90,00 + iva 21% PerCOrSI A mezza giornata PerCOrSO SIngOLO InCOnTrO listino 680,00 + iva 21% 150,00 + iva 21% iscritti ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili 545,00 + iva 21% 120,00 + iva 21% iscritti associazione Dottori commercialisti ed esperti contabili delle tre Venezie 475,00 + iva 21% 105,00 + iva 21% iscritti ordine dei Dottori commercialisti di rimini 390,00 + iva 21% 90,00 + iva 21% praticanti ordini dei Dottori commercialisti ed esperti contabili 270,00 + iva 21% 60,00 + iva 21% Le quote di partecipazione al percorso sono comprensive di tutto il materiale didattico indicato in precedenza. La quota di partecipazione al singolo incontro comprende il manuale professionale relativo all incontro scelto. Gli sconti non sono tra loro cumulabili.

13 Le Informazioni?? i i? i Attestato di partecipazione L attestato di partecipazione sarà reso disponibile on-line sul sito della Scuola di formazione entro 30 giorni dalla data di ciascun incontro. Crediti formativi Il programma delle iniziative è stato inoltrato agli Ordini Locali competenti per l accreditamento. Tutti gli aggiornamenti sull accreditamento potranno essere consultati, collegandosi al sito Richiesta di informazioni Segreteria organizzativa Tel. 02/ Fax. 02/ Agenzia di zona Agenti Cedam Agenti Indicitalia Agenzie Ipsoa Agenti Leggi d Italia Professionale Agenti Utet Giuridica Finanzia la formazione dei dipendenti attraverso Fondo Professioni Gli studi professionali e le aziende hanno la possibilità di accedere a finanziamenti per realizzare la formazione continua dei propri dipendenti. La Scuola di formazione Ipsoa, essendo un ente certificato UnI en ISO 9001:2008 settore ea37, può attuare i piani finanziati dalla maggior parte dei Fondi Interprofessionali ed è in grado di supportare le aziende e il singolo professionista nella gestione di tutte le fasi del Piano formativo, dall analisi dei fabbisogni, alla fase di rendicontazione. La Scuola di formazione Ipsoa è accreditata da Fondoprofessioni e gli studi professionali aderenti a tale fondo, possono finanziare la partecipazione al Percorso di aggiornamento tributario, per un contributo massimo pari all 80% dell imponibile IVA della quota di partecipazione della singola iniziativa, fino ad un valore massimo complessivo di contributo di Per avere ulteriori informazioni e uno specifico supporto contattare: Scuola di formazione Ipsoa Tel. 02/ Iscriviti on-line direttamente da qui! Collegati al sito dedicato al Percorso Tributario Ipsoa attraverso il tuo smartphone ed effettua l iscrizione on-line CONSUlENzA gratuita

14 Scheda di iscrizione Compilare e inviare a Wolters Kluwer Italia S.r.l. Scuola di Formazione Ipsoa fax. 02/ Agenzia di zona Percorsi giornata intera QUOTA INTERO PERCORSO Selezionare la quota alla quale si ha diritto e la sede prescelta o (cod ) TO o (cod ) NA o (cod ) FI o Listino: 870,00 + IVA 21% o Iscritto ODCEC: 690,00 + IVA 21% o (cod ) PD o (cod ) TS o Iscritto Ass.Tre Venezie: 610,00 + IVA 21% o Praticanti: 350,00 + IVA 21% Percorsi mezza giornata o (cod ) RN o (cod ) RM o (cod ) GR o Listino: 680,00 + IVA 21% o Iscritto ODCEC: 545,00 + IVA 21% o (cod ) BO o (cod ) UD o (cod ) TV o Iscritto Ass. Tre Venezie: 475,00 + IVA 21% o Praticanti: 270,00 + IVA 21% o ODCEC di Rimini: 390,00 + IVA 21% o (cod ) BA o (cod ) AR o (cod ) PG o (cod ) RE o (cod ) MI QUOTA SINGOLO INCONTRO Selezionare la quota alla quale si ha diritto e la sede prescelta QUOTA INTERA GIORNATA QUOTA MEZZA GIORNATA Listino o 220,00 + IVA 21% o 150,00 + IVA 21% Iscritto ODCEC o 176,00 + IVA 21 % o 120,00 + IVA 21% Iscritto Associazione Tre Venezie o 154,00 + IVA 21 % o 105,00 + IVA 21% Iscritto ODCEC di Rimini o 90,00 + IVA 21% Praticanti o 90,00 + IVA 21 % o 60,00 + IVA 21 % internet Selezionare l incontro prescelto Novità fiscali Accertamento Novità periodo IVA 2013 Bilancio 2012 Unico Unico TO o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) NA o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) TS o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) PD o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) FI o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) UD o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) RM o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) RN o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) BA o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) BO o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) RE o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) TV o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) PG o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) AR o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) MI o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) GR o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) o (cod ) DATI PARTECIPANTI Cognome e nome Professione Iscritto all Ordine dei Tel. / Fax / * CF** (* necessaria per l attivazione dei servizi on-line) (** indispensabile per i crediti formativi) Dati per la fatturazione Ragione sociale Indirizzo Cap Città Prov. Part.IVA/CF Codice cliente Ipsoa (se assegnato) Modalità di pagamento Quota di partecipazione + IVA Totale fattura Il pagamento deve essere effettuato all atto dell iscrizione secondo una delle seguenti modalità: Assegno bancario non trasferibile o Assegno Circolare intestato a Wolters Kluwer Italia S.r.l. L assegno deve essere inviato a Wolters Kluwer Italia S.r.l. Centro Direzionale Milanofiori Strada 1 Palazzo F Assago (MI), indicando nella lettera accompagnatoria il codice numerico dell iniziativa prescelta, l intestatario fattura ed il nome del partecipante. Bonifico bancario a favore di Wolters Kluwer Italia S.r.l. (IBAN IT97Y ) indicando nella causale il codice numerico dell iniziativa prescelta, l intestatario fattura ed il nome del partecipante. E necessario inviare via fax alla Scuola di Formazione Ipsoa una fotocopia attestante il bonifico effettuato Addebito sulla carta di credito (A001) American Express (B 001) Mastercard (C 001) Visa (D 001) Diner s N. Scadenza Intestata a Eventuale disdetta dovrà essere comunicata via fax almeno 5 giorni lavorativi antecedenti la data dell incontro. Nessun rimborso è previsto oltre tale termine. Per cause di forza maggiore potranno essere variati sede, date e relatori delle singole unità formative. La Scuola di Formazione Ipsoa si riserva la facoltà di annullare le iniziative a calendario qualora non si raggiungesse il numero minimo previsto dei partecipanti. Le quote eventualmente versate, verranno restituite o potranno essere utilizzate per partecipare ad altre iniziative. I dati personali saranno registrati su database elettronici di proprietà di Wolters Kluwer Italia S.r.l., con sede legale in Assago Milanofiori Strada 1-Palazzo F6, Assago (MI), titolare del trattamento e saranno trattati da quest ultima tramite propri incaricati. Wolters Kluwer Italia S.r.l. utilizzerà i dati che La riguardano per finalità amministrative e contabili. I Suoi recapiti postali e il Suo indirizzo di posta elettronica saranno utilizzabili, ai sensi dell art. 130, comma 4, del Dlgs. 196/03, anche a fini di vendita diretta di prodotti o servizi analoghi a quelli oggetto della presente vendita. Lei potrà in ogni momento esercitare i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, fra cui il diritto di accedere ai Suoi dati e ottenerne l aggiornamento o la cancellazione per violazione di legge, di opporsi al trattamento dei Suoi dati ai fini di invio di materiale pubblicitario, vendita diretta e comunicazioni commerciali TIMBRO AGENZIA/CONCESSIONARIO e di richiedere l elenco aggiornato dei responsabili del trattamento, mediante comunicazione scritta da inviarsi a: Wolters Kluwer Italia S.r.l. PRIVACY Centro Direzionale Milanofiori Strada 1-Pal. F6, Assago (MI), o inviando un Fax al numero: Data Firma E necessario consegnare copia della presente scheda e dell avvenuto pagamento al momento della registrazione dei partecipanti

15

16 141373

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right MASTER PART TIME FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 2 0 1 4 TRENTESIMA EDIZIONE LIVORNO N A P O L I When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di formazione IPSOA fa parte del Gruppo

Dettagli

AGGIORNAMENTO LAVORO

AGGIORNAMENTO LAVORO Percorsi PERCORSO TERZA EDIZIONE AGGIORNAMENTO LAVORO FERRARA GENOVA L AQUILA LECCE MANTOVA MARINA DI MASSA MILANO NAPOLI OSIMO PARMA PERUGIA PISA POTENZA REGGIO EMILIA ROMA SALERNO TORINO UDINE VENEZIA

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007)

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007) STUDIO MINTO Associazione Professionale Commercialisti Revisori Contabili Consulenza del Lavoro Mirano (VE) Telefono 041/5701020 CIRCOLARE INFORMATIVA n. 16 Giugno 2007 STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 RECUPERO CREDITI L agente in attività finanziaria può svolgere l attività di ristrutturazione e recupero dei crediti? Si. L art. 128-quaterdecies del TUB

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante

L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante Abstract L energia elettrica derivante da fonti rinnovabili è esente da accisa

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo 1. come rimediare a errori e dimenticanze: il ravvedimento Il ravvedimento per imposte dirette e Iva Modalità di pagamento Presentazione della dichiarazione

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

ADESIONE ALLA MEDIAZIONE N.

ADESIONE ALLA MEDIAZIONE N. Versione 2015 Corso Re Umberto 77 10128 Torino Tel: 011 4546634 - Fax 011.19621008 segreteria@aequitasadr.it ADESIONE ALLA MEDIAZIONE N. Alla sede AEQUITAS ADR di (Indirizzi e contatti delle sedi sono

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Società immobiliari CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Ai sensi dell art. 2249 c.c., le società che hanno

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015 CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 agosto 2015 OGGETTO: Legge 15 dicembre 2014, n. 186, concernente Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all estero

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE [STUDIO avv. Paola Ferrari ] info@studiolegaleferrari.it per Pronto Soccorso fimmg lombardia QUESITO: Mi è arrivata una notifica di violazione amministrativa

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli