CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo)"

Transcript

1 CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente: Prof.ssa Anna Pasqualini Ogni altra informazione: Istituzione, denominazione e durata del Corso Presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'ateneo di Roma "Tor Vergata" è istituito il Corso di Laurea in "Beni culturali per operatori del turismo" classe XXXIX (Scienze del turismo) La durata del corso di Laurea è stabilita in tre anni. Al compimento degli studi viene conseguito il Diploma di laurea in: "Beni culturali per operatori del turismo" classe XXXIX (Scienze del turismo) 2. REQUISITI DI ACCESSO 2.1. Accesso al Corso di Laurea Il Corso di Laurea è ad accesso programmato con Test obbligatorio (vedi Bando) 2.2. Per l immatricolazione al Corso di Laurea è richiesto il possesso di Diploma di maturità o altro titolo di studio equipollente conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti. 3. OBIETTIVI FORMATIVI 3.1. Premessa La Riforma della legislazione nazionale del turismo «riconosce il ruolo strategico del turismo per lo sviluppo economico e occupazionale del Paese nel contesto internazionale e dell'unione europea, per la crescita culturale e sociale della persona e della collettività e per favorire le relazioni tra popoli diversi» (legge 13 del 29/3/2001 art. 1 comma 2a; G.U. n.92 del 20/4/2001). Il richiamo del legislatore al ruolo culturale, sociale ed economico del turismo è tanto più incisivo se applicato all'italia, scrigno indiscusso di inestimabili tesori d'arte e depositaria di tradizioni culturali incomparabili. Su tali importanti presupposti, si fondano gli obiettivi formativi specifici del Corso di laurea in "Beni culturali per operatori del turismo" Obiettivi formativi Il Corso di laurea è volto alla formazione di professionisti altamente qualificati in grado di esplicare in modo polivalente le attività inerenti al turismo e, in particolare, quelle connesse al turismo culturale. Le attività didattiche sono dirette all'acquisizione di una buona conoscenza delle discipline di base economiche, geografiche e sociologiche nonché delle materie culturali e giuridiche attinenti alle interdipendenze settoriali del turismo. Particolare attenzione per le finalità specifiche del turismo culturale è riservata alla formazione di competenze nel settore archeologico e storico-artistico e al campo dell elaborazione, organizzazione e promozione di servizi culturali in ambito locale, nazionale e sovranazionale.

2 4. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA 4.1. Attività formative Le attività formative sono articolate in discipline comprese in settori scientifico-disciplinari (SSD) secondo la seguente tabella (D.M. 09 e successive modifiche): CLASSE 39 SCIENZE DEL TURISMO ATTIVITÀ FORMATIVE INDISPENSABILI Attività formative: Ambiti disciplinari Settori scientifico-disciplinari Insegnamento CFU Tot. CFU Minimi Di base Caratterizzanti economiche, statistiche e giuridiche sociali e territoriali economiche, sociologiche e psicologiche del turismo e dei consumi storiche IUS/01 - Diritto privato IUS/09 - Istituzioni di diritto pubblico IUS/14 - Diritto dell'unione europea Istituzioni di diritto pubblico e legislazione del turismo Diritto dell'unione Europea e normativa europea del turismo SECS-P/07 - Economia aziendale SECS-P/08 - Economia e Economia e gestione delle gestione delle imprese imprese turistiche M-GGR/01 - Geografia Geografia + SPS/07 - Sociologia generale SPS/ - Sociologia dell'ambiente Sociologia dell'ambiente e del + e del territorio territorio ING-INF/03 - Telecomunicazioni IUS/06 - Diritto della navigazione MED/42 - Igiene generale e applicata SECS-P/ - Organizzazione aziendale M-PSI/01 - Psicologia generale SECS-P/03 - Scienza delle finanze SECS-P/07 - Economia aziendale SECS-P/08 - Economia e gestione delle imprese SPS/07 - Sociologia generale SPS/09 - Sociologia dei processi economici e del lavoro SPS/ - Sociologia dell'ambiente e del territorio Sociologia del turismo Psicologia generale L-ANT/02 - Storia greca L-ANT/03 - Storia romana Storia e istituzioni di età romana L-ANT/ - Metodologie della ricerca archeologica M-STO/01 - Storia medievale Storia e istituzioni di età medievale M-STO/02 - Storia moderna Storia moderna M-STO/04 - Storia contemporanea M-STO/06 - Storia delle religioni L-ANT/07 - Archeologia classica Archeologia greca e romana artistiche e architettoniche L-ANT/ - Metodologie della ricerca archeologica L-ART/01 - Storia dell'arte medievale Storia dell'arte medievale 2 4

3 Affini o integrative Ambito aggregato per crediti di sede interculturali artistiche storicoreligiose transitate ad affini L-ART/02 - Storia dell'arte moderna L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea L-FIL-LET/ - Letteratura italiana L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea L-ART/03 - Storia dell'arte contemporanea L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate L-OR/ - Storia dei paesi islamici M-DEA/01 - demoetnoantropologiche M-FIL/06 - Storia della filosofia L-ART/0 - dello spettacolo* L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione* L-ART/07 - Musicologia e storia della musica* L-ART/08 - Etnomusicologia L-OR/0 - Archeologia e storia dell'arte del vicino oriente antico L-OR/06 - Archeologia feniciopunica L-OR/11 - Archeologia e storia dell'arte musulmana Storia dell'arte moderna Storia dell'arte contemporanea Letteratura di viaggio e laboratorio di scrittura Storia dei paesi islamici Antropologia culturale Storia delle tradizioni popolari *per le denominazioni delle singole discipline vedi prospetto finale Etnomusicologia Archeologia fenicio-punica L-OR/16 - Archeologia e storia dell'arte dell India e dell'asia centrale L-OR/20 - Archeologia, storia dell'arte e filosofie dell'asia orientale ICAR/0 Trasporti Mobilità turistica e tecnologie dell'informazione ING-INF/0 - Sistemi di Laboratorio di applicazioni elaborazione delle informazioni informatiche L-ART/04 Museologia e critica Storia delle tecniche artistiche artistica e del restauro SPS/08 - Sociologia dei processi Sociologia della comunicazione culturali e comunicativi culturale Teorie e tecniche della produzione multimediale ICAR/06 - Topografia e cartografia ICAR/1 - Architettura del paesaggio Cartografia tematica per l'architettura e l'urbanistica Architettura del paesaggio ICAR/18 - Storia dell'architettura Storia dell'architettura L-ANT/09 -Topografia antica Topografia di Roma e dell'italia antica M-GGR/2 - Geografia Geografia del turismo economico-politica 20

4 SECS-S/0 - Statistica sociale Statistica sociale per il turismo Attività Tipologie formative: A scelta dello studente Per la prova Prova finale finale e per la conoscenza della I lingua straniera (CLA) lingua straniera obbligatoria Lingua straniera II lingua straniera (CLA) obbligatora Altre (art., (Ulteriori conoscenze linguistiche, abilità Stage e tirocini (obbligatori) comma 1, lettera informatiche e relazionali, tirocini, etc. f ) Stage e tirocini (obbligatori) 4.2. Curricula Il Corso di Studio è strutturato in due curricula: 1) storico-artistico 2) operativo-gestionale La distribuzione degli insegnamenti per anno di corso nell'ambito dei due curricula è mirata all'acquisizione progressiva ed armonica delle conoscenze di base, caratterizzanti e integrative; la frequenza agli insegnamenti secondo tale scansione è consigliata, ma non obbligatoria. Non è prevista propedeuticità fra le discipline. CURRICULUM STORICO-ARTISTICO CURRICULUM OPERATIVO GESTIONALE I ANNO I ANNO Insegnamento CFU Insegnamento CFU Geografia Geografia a scelta tra: Geografia del turismo Sociologia dell'ambiente e del territorio Sociologia del turismo Storia e istituzioni di età romana I Storia e istituzioni di età romana II Archeologia fenicio punica I Archeologia fenicio punica I Archeologia greca e romana Archeologia greca e romana Topografia di Roma e dell Italia antica Storia moderna I (modulo A) Psicologia generale Storia dei paesi islamici I Laboratorio di applicazioni informatiche I Laboratorio linguistico Laboratorio linguistico Attività formativa a scelta dello studente Attività formativa a scelta dello studente CURRICULUM STORICO-ARTISTICO CURRICULUM OPERATIVO GESTIONALE II ANNO II ANNO Insegnamento CFU Insegnamento CFU Storia e istituzioni di età medievale Storia dell'arte medievale Storia dell'arte medievale I Storia dell'arte moderna I Storia moderna I (modulo A) Storia dell'arte contemporanea I Storia dell'arte moderna I Sociologia dell ambiente e del territorio a scelta tra: a scelta tra: Museologia e storia del collezionismo Sociologia della comunicazione culturale Storia delle tecniche artistiche Teorie e tecniche della produzione multimediale Letteratura di viaggio e laboratorio di scrittura Psicologia generale a scelta tra: Antropologia culturale Storia delle tradizioni popolari Laboratorio linguistico Laboratorio linguistico Attività formativa a scelta dello studente Attività formativa a scelta dello studente 180 CURRICULUM STORICO-ARTISTICO III ANNO CURRICULUM OPERATIVO GESTIONALE III ANNO

5 Insegnamento CFU Insegnamento CFU Storia dell'arte contemporanea I Economia e gestione delle imprese turistiche Storia dell'architettura Statistica sociale per il turismo Architettura del paesaggio Mobilità turistica e tecnologie dell informazione Antropologia culturale Cartografia tematica per l'architettura e l'urbanistica Storia delle tradizioni popolari Sociologia del turismo I Istituzioni di diritto pubblico e legislazione del turismo Istituzioni di diritto pubblico e legislazione del turismo Diritto dell'unione Europea e normativa europea Diritto dell'unione Europea e normativa del turismo europea del turismo a scelta tra:* dello spettacolo a scelta tra:* dello spettacolo Cinema, fotografia e televisione Musicologia e storia della musica Etnomusicologia Cinema, fotografia e televisione Musicologia e storia della musica Etnomusicologia Stage e tirocini Stage e tirocini Attività relative alla prova finale Attività relative alla prova finale 4.3. Piani di studio La presentazione del Piano di Studio è obbligatoria per tutti gli iscritti al CdL in BECOT a partire dal secondo anno. Le matricole sono tenute a seguire uno dei due curricula consigliati. Entro il 30 novembre (31 dicembre per gli studenti che hanno inoltrato domanda di abbreviazione di Corso e di riconoscimento di CFU a seguito di passaggio di Corso e/o trasferimento da altro Ateneo), lo studente di secondo anno deve compilare in duplice copia e in ogni sua parte il modulo relativo al percorso formativo prescelto (curriculum storico artistico; curriculum operativo gestionale), e consegnarlo ai Tutori BECOT, che provvedono a vistare le due copie. Una copia del piano di studi rimane allo studente e dovrà essere esibita, a richiesta. L altra copia deve essere consegnata alla struttura competente secondo quanto indicato nel regolamento, pubblicato sul sito relativo alla presentazione dei piani di studio BECOT. Gli studenti di secondo anno che non intendono avvalersi dei due curricula proposti dal Corso di Laurea possono optare per un curriculum individuale. Essi devono presentare, con le modalità sopra specificate, un piano di studi, appositamente predisposto (curriculum individuale), che deve essere esaminato e approvato dai rispettivi Tutori. I criteri per la formulazione del percorso formativo individuale sono dettati dalla tabella ministeriale relativa alla classe XXXIX (Scienze del turismo). Si consiglia di rivolgersi ad un Tutore per la corretta compilazione del curriculum. Il piano di studio può essere presentato anche nel terzo anno di corso entro i termini suddetti, ove si presentasse la necessità di modificare in parte il piano precedente. I moduli per la compilazione del piano di studio sono disponibili solo per via telematica all'indirizzo MODALITÀ DELLA DIDATTICA.1. I Moduli didattici A ogni modulo è attribuito un numero di Crediti formativi universitari (CFU). Ogni modulo, relativo ai singoli insegnamenti e corrispondente a CFU, comprende 30 ore di frequenza alle lezioni e 7 ore di studio personale + ore di frequenza alle esercitazioni, visite guidate e simili e ore di studio personale, per un totale (si tratta, ovviamente, per ciò che concerne lo studio personale, di un calcolo convenzionale) di 12 ore di lavoro..2. Attività formative a scelta degli studenti Tali attività sono totalmente libere. La scelta può essere effettuata tra: Frequenza a moduli didattici relativi a tutti gli insegnamenti impartiti nella Facoltà di Lettere. Moduli ulteriori di Laboratorio linguistico presso il CLA oltre a quelli obbligatori (punto.3). Altre Attività Formative (punto.4). Stage e tirocini (punto.)..3. Laboratorio linguistico I corsi di laboratorio linguistico presso il Centro Linguistico di Ateneo (due moduli di CFU ciascuno = 20 ore di lavoro complessive) sono mirati alla verifica della conoscenza in forma scritta e orale di almeno due lingue dei paesi dell UE.

6 La verifica, il riconoscimento di eventuali crediti (esoneri) o l'attribuzione di debiti formativi (obbligo di frequenza ad attività supplementari) si svolgono presso le strutture del CLA. Qualora, a seguito della verifica, le competenze linguistiche degli studenti siano ritenute sufficienti, potrà essere richiesto dagli interessati l'esonero o gli esoneri in tutto o in parte dalla frequenza ai laboratori linguistici, previo rilascio di attestato da parte delle strutture competenti. Le verifiche tramite tests sono organizzate all'inizio di ogni semestre secondo il calendario consultabile presso il sito Altre Attività Formative (Laboratori) Il Consiglio di Corso di Laurea ha deliberato di attivare per l'a.a nell ambito delle attività formative volte ad agevolare le scelte professionali degli studenti mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo ai sensi dell art. comma 1 del D.M. 09, i seguenti Laboratori: Percorsi archeogastronomici Percorsi turistici egittologici Percorsi turistico-culturali innovativi a Roma (visite guidate in lingua inglese) Tecniche di mediazione culturale (per il turismo) Tecniche di valorizzazione dei musei regionali (in collaborazione con la regione Lazio) Visite guidate e analisi dei monumenti antichi I moduli sono tenuti da docenti di larga esperienza che operano nel turismo culturale. I moduli sono a numero chiuso (max. 30 studenti) e sono riservati agli studenti BECOT. Gli studenti interessati sono pregati di iscriversi utilizzando i moduli relativi all'attività prescelta dal 1 Ottobre 200 per i laboratori attivati nel I semestre e dal 20 Febbraio 2006 per quelli attivati nel II semestre fino al raggiungimento del numero massimo fissato. I moduli per l'iscrizione e i programmi dettagliati sono disponibili in rete (www.lettere.uniroma2.it e in cartaceo presso l'ufficio Segreteria Studenti stranieri - Ufficio Erasmus Ufficio Stage (cfr. sezione Didattica, Corsi di Laurea Triennale, Beni culturali per operatori del Turismo ). I moduli, compilati in ogni parte, vanno presentati in duplice copia presso l'ufficio Erasmus nei giorni e negli orari di apertura, a cura del quale verrà apposto il numero progressivo di prenotazione. La frequenza ai Corsi è obbligatoria. Gli studenti che hanno frequentato i corsi e svolto le esercitazioni con assiduità e comunque in misura non inferiore al 70% del monte ore complessivo (h. 12) otterranno il riconoscimento di CFU,qualora dimostrino attraverso una prova finale di aver acquisito conoscenze adeguate. N.B. I corsi sono equiparati all'attività relativa a stage e tirocini. Pertanto, gli studenti che hanno superato la prova sono esonerati dallo svolgimento di ulteriori attività per stage e tirocini... Stage e tirocini formativi Il Cdl in BECOT ha deliberato di riservare CFU allo svolgimento di stage e tirocini presso qualificati Enti pubblici e/o aziende private, anche stranieri, con i quali siano state stipulate apposite convenzioni e/o a periodi di soggiorno presso altre università italiane, europee o di altri paesi. I contenuti e le modalità di svolgimento dello stage sono mirati all'acquisizione di specifiche abilità operative nell'ambito delle attività inerenti al turismo e in armonia con gli obiettivi formativi del curriculum prescelto. Gli studenti sono ammessi allo svolgimento dello stage dopo aver maturato almeno 120 CFU. Informazioni ulteriori presso l'ufficio Segreteria Studenti stranieri - Ufficio Erasmus Ufficio Stage (cfr. alla voce: Programma Erasmus). Sono equiparati all'attività relativa a stage e tirocini i corsi di cui al punto.4 e i soggiorni all'estero a seguito del programma LEONARDO. Altre attività lavorative inerenti alla gestione o organizzazione di servizi turistici, di preferenza nell'ambito del turismo culturale, possono essere riconosciute e valutate in CFU previa presentazione di apposita domanda e relativa documentazione presso l Ufficio sopra menzionato,.6. Modalità di frequenza Si ricorda che un CFU è costituito da due tipologie di impegno universitario: 1) frequenza alle attività didattiche; 2) studio personale. Ne consegue che la frequenza è di norma obbligatoria. Tuttavia, per gli studenti lavoratori o comunque impossibilitati, per comprovate ragioni personali, economiche o sociali, a frequentare in tutto o in parte le attività didattiche saranno predisposti programmi alternativi, per consentire loro il conseguimento di un numero di CFU pari a quello conseguito attraverso la frequenza. Gli studenti a tempo parziale sono comunque obbligati a frequentare i laboratori (linguistici, informatici e di scrittura per il curriculum storico-artistico), e a svolgere attività di stage o tirocinio.

7 6. TUTORATO All'inizio di ogni anno accademico viene organizzato un servizio di orientamento e tutorato, attraverso il quale sono fornite informazioni dettagliate sugli obiettivi formativi qualificanti la Classe XXXIX (Scienze del Turismo) e sugli sbocchi professionali specifici, sono, altresì, illustrati il quadro generale delle attività didattiche e le modalità di svolgimento. I nomi dei docenti di riferimento sono comunicati all'inizio di ogni anno delle attività attraverso affissione di apposito avviso. 7. PROVA FINALE La prova finale per il conseguimento della Laurea tende ad accertare la preparazione di base del candidato e il raggiungimento degli obiettivi formativi qualificanti la Classe XXXIX (Scienze del Turismo). Essa consiste in un elaborato scritto o in una prova orale (eventualmente nella lingua straniera prescelta e/o con il supporto di tecnologie multimediali), attraverso cui il candidato sarà tenuto a dimostrare di essere in grado di collocare le specifiche conoscenze acquisite in un sistema coerente di teoria e abilità operativa nel campo dell'analisi dei fenomeni turistici e della valorizzazione a fini turistici dei Beni Culturali. 8. FORMAZIONE DOPO LA LAUREA TRIENNALE Con la Laurea triennale in Beni Culturali per operatori del turismo conseguita con la frequenza integrale al curriculum 1 (storico artistico) è possibile accedere alla Laurea specialistica biennale in: *Analisi dei valori culturali del territorio, Classe 21/S (Geografia) con caratterizzazione Gestione turisticoculturale del territorio (attualmente non attivata). *Storia dell arte, Classe 9/S (Storia dell arte). Con la Laurea triennale in Beni Culturali per operatori del turismo conseguita con la frequenza integrale al curriculum 2 (operativo gestionale) è possibile accedere alla Laurea specialistica biennale in: *Beni Culturali per la progettazione e gestione dei sistemi turistici, Classe /S (Progettazione e Gestione dei sistemi turistici). I 180 CFU maturati per il conseguimento della Laurea in Beni Culturali per operatori del turismo nei rispettivi curricula sono interamente riconosciuti ai fini del conseguimento delle Lauree specialistiche sopra specificate. Grazie al sistema dei CFU, i laureati in Beni Culturali per operatori del turismo senza distinzione di curricula possono comunque accedere alle lauree specialistiche attivate presso gli Atenei in conformità con i Regolamenti didattici dei singoli percorsi formativi e dopo aver colmato eventuali debiti formativi. 9. PROFILI E SBOCCHI PROFESSIONALI 9.1. Per il curriculum storico artistico Esperti nella valorizzazione e divulgazione dei beni culturali (guida turistica). Esperti nello studio e nell elaborazione di percorsi turistico-culturali regionali e nazionali Per il curriculum operativo gestionale Operatori delle attività inerenti al turismo, in particolare di quelle legate al turismo culturale, e alla gestione di imprese e aziende turistiche. Esperti nell individuazione, progettazione, elaborazione e realizzazione operativa di servizi culturali e ambientali in ambito regionale, nazionale e sovranazionale.

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LETTERE Classe delle lauree in Lettere n. 5

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LETTERE Classe delle lauree in Lettere n. 5 Allegato b) ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LETTERE Classe delle lauree in Lettere n. 5 Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E' istituito presso l'università degli studi di Bergamo,

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 8) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 27/05/2004 didattico Data

Dettagli

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di BERGAMO 73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione Data del DM di approvazione

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea Specialistica in Editoria, Comunicazione multimediale e Giornalismo Modulo unico di Piano di studio A.A. 2009-2010 Nome: Cognome:

Dettagli

All. A. Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte

All. A. Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte All. A Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte CLASSE L 1 BENI CULTURALI Corso di laurea triennale in: Conservazione

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 9) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 13/02/2004 didattico Data

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO . ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA Indicazioni per i piani di studio Gli studenti iscritti al primo anno devono consegnare il piano di studio entro e non oltre la data del 31 gennaio 200. Entro la stessa

Dettagli

3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Lingue e culture straniere per l'impresa e il turismo Nome del corso

3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Lingue e culture straniere per l'impresa e il turismo Nome del corso Università Università degli studi di Genova Classe 3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Lingue e culture straniere per l'impresa e il turismo Nome del corso Modifica di Lingue

Dettagli

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA, D IMPRESA E PUBBLICITÀ LM 59 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento didattico

Dettagli

Telefono: e-mail: Matricola: Anno di corso: Primo Secondo Terzo Fuori Corso Prima modifica Seconda modifica

Telefono: e-mail: Matricola: Anno di corso: Primo Secondo Terzo Fuori Corso Prima modifica Seconda modifica Piano di studi A.A. 200-2006 Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea triennale Scienze della Comunicazione Piano di studio A.A. 200-2006 Nome: Cognome: Luogo e data

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo) CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente: Prof. Raul Mordenti

Dettagli

REQUISITI DI ACCESSO ALLE LAUREE MAGISTRALI

REQUISITI DI ACCESSO ALLE LAUREE MAGISTRALI REQUISITI DI ACCESSO ALLE LAUREE MAGISTRALI 1) LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE LETTERATURA ITALIANA, FILOLOGIA MODERNA E LINGUISTICA (LM14- LM39) 1. Prerequisito per l'accesso al corso di laurea magistrale

Dettagli

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo Allegato 19) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO 13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione

Dettagli

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in SCIENZE TURISTICHE Classe di laurea n.39 - Scienze del Turismo Manifesto degli studi A.A. 2007-2008 Ordinamento didattico OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Studi storici dal Medioevo all età contemporanea

Corso di Laurea Magistrale in Studi storici dal Medioevo all età contemporanea Corso di Laurea Magistrale in Studi storici dal Medioevo all età contemporanea Dal 2009-10 è aperto presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università di Trieste il Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273 Facoltà di Sociologia 273 274 Università degli Studi di Napoli Federico II CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN 10.1 Ordinamento Didattico e Articolazione del corso di laurea Il Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Lettere e Filosofia CLASSE DELLE LAUREE IN BENI CULTURALI (L-1) CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN BENI CULTURALI REGOLAMENTO DIDATTICO È attivato presso la Facoltà

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della Classe delle lauree XIV (Scienze della Comunicazione) sono:

Obiettivi formativi qualificanti della Classe delle lauree XIV (Scienze della Comunicazione) sono: CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (Classe XIV - Scienze della Comunicazione) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università di Roma Tor Vergata è attivato,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14 1 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14 ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È istituito presso l Università degli Studi di Siena il Corso di Laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Lettere e Filosofia CLASSE DELLE LAUREE IN ARCHEOLOGIA (LM-2) CLASSE DELLE LAUREE IN STORIA DELL ARTE (LM-89) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN ARCHEOLOGIA

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA E CULTURE DEL MONDO ANTICO

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA E CULTURE DEL MONDO ANTICO Scuola di Lettere e Beni culturali CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA E CULTURE DEL MONDO ANTICO CLASSE LM2 REGOALEMNTO DIDATTICO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti

Dettagli

Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 104S)

Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe 104S) Corso della Laurea Specialistica in Scienze della Traduzione (Classe S) I laureati del corso di studi della laurea specialistica in Scienza della traduzione devono possedere da un lato, elevate competenze

Dettagli

Corso di laurea triennale in LINGUE E MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE Classe L-12 / Classe delle lauree in Mediazione Linguistica

Corso di laurea triennale in LINGUE E MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE Classe L-12 / Classe delle lauree in Mediazione Linguistica Dipartimento di Lingue Letterature e Culture Straniere Corso di laurea triennale in LINGUE E MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE Classe L-12 / Classe delle lauree in Mediazione Linguistica Corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza Titolo 1.

Dettagli

Ordinamento didattico del Corso di Laurea in Scienze dei beni culturali

Ordinamento didattico del Corso di Laurea in Scienze dei beni culturali Ordinamento didattico del Corso di Laurea in Scienze dei beni culturali Approvato nel Consiglio di Facoltà del 4 aprile 01 Il Corso di Laurea in Scienze dei beni culturali appartiene alla classe delle

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI Classe L15 Art. 1 - Premesse 1. Il corso

Dettagli

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04)

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L- [Lingue e culture moderne] (D.M. 70/04) DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-84 in Scienze

Dettagli

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze politiche afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze politiche e delle relazioni internazionali

Dettagli

TITOLO II TER - SEZIONE DECIMA - FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE 1

TITOLO II TER - SEZIONE DECIMA - FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE 1 SEZIONE DECIMA FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso

Dettagli

Facoltà di Musicologia

Facoltà di Musicologia Facoltà di Musicologia La nuova riforma universitaria Con l'anno accademico 2009-2010 l Università di Pavia attua il regolamento in materia di autonomia didattica degli atenei stabilito dal decreto n.

Dettagli

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 Corso di Laurea in VALORIZZAZIONE DEI SISTEMI TURISTICO-CULTURALI Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE ART. 1

FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE ART. 1 SEZIONE DECIMA FACOLTÀ DI SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del Corso di Studi per il conseguimento della laurea in Discipline e Arti della Musica e dello Spettacolo Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2 1. Obiettivi specifici

Dettagli

Psicologia sociale e delle organizzazioni

Psicologia sociale e delle organizzazioni Psicologia sociale e delle organizzazioni Università Università degli Studi di FIRENZE Classe 58/S - Classe delle lauree specialistiche in psicologia Nome del corso Psicologia sociale e delle organizzazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Scienze Umane. Piani di studio corsi di laurea triennali a.a.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Scienze Umane. Piani di studio corsi di laurea triennali a.a. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Scienze Umane Piani di studio corsi di laurea triennali a.a. 2015/2016 Il presente file contiene i piani di studio relativi ai seguenti corsi

Dettagli

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 Il corso di laurea (CdL) in

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione D. R. 87 2 Maggio 200 Classe delle lauree n. 1 TITOLO I STRUTTURA DIDATTICA DEL CORSO DI LAUREA Art. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È istituito

Dettagli

Curriculum: ARTI MUSICA SPETTACOLO

Curriculum: ARTI MUSICA SPETTACOLO LINGUA E CULTURA ITALIANA PER STRANIERI Università degli Studi di Pisa in convenzione con l'università degli Studi di Torino Corso online Curriculum: ARTI MUSICA SPETTACOLO Attività di base Letteratura

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 1 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 56/S) Art. 1 - Denominazione del Corso di Studio (CdS) e classe di appartenenza

Dettagli

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN GEOGRAFIA E PROCESSI TERRITORIALI CLASSE LM- 80 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

Ordinamento didattico del Biennio Specialistico della Classe 15/S. CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN FILOLOGIA E LETTERATURE DELL ANTICHITÀ (15/S)

Ordinamento didattico del Biennio Specialistico della Classe 15/S. CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN FILOLOGIA E LETTERATURE DELL ANTICHITÀ (15/S) 1 Ordinamento didattico del Biennio Specialistico della Classe 15/S. CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN FILOLOGIA E LETTERATURE DELL ANTICHITÀ (15/S) OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI CARATTERISTICHE

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology. Art. 1

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology. Art. 1 1 ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MUSICOLOGIA Musicology Art. 1 È istituito il corso di laurea magistrale in Musicologia appartenente alla classe delle lauree magistrali in Musicologia

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale in DESIGN (Classe LM - 12 ) Anno Accademico di istituzione: 2009-2010 Art. 1. Organizzazione del corso di studio

Dettagli

Università degli Studi di ROMA "Tor Vergata" LM-19 - Informazione e sistemi editoriali. italiano. http://www.editoriaecomunicazione.uniroma2.

Università degli Studi di ROMA Tor Vergata LM-19 - Informazione e sistemi editoriali. italiano. http://www.editoriaecomunicazione.uniroma2. Informazioni generali sul Corso di Studi Università Nome del corso Classe Università degli Studi di ROMA "Tor Vergata" Scienze dell'informazione, della Comunicazione e dell'editoria (IdSua:1520232) LM-19

Dettagli

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1 SEZIONE DODICESIMA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1 Alla Facoltà di Psicologia afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche Laurea in Scienze e tecniche

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del corso

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN LINGUE NELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE (Classe XI - Lingue e culture moderne)

CORSO DI LAUREA IN LINGUE NELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE (Classe XI - Lingue e culture moderne) CORSO DI LAUREA IN LINGUE NELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE (Classe XI - Lingue e culture moderne) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente Prof.ssa Maria Grazia Scelfo Il piano di studi è disponibile in rete

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione ALLEGATO N. Regolamento della Classe Unificata L-15 Classe delle lauree in Scienze del Turismo LM-49 Classe

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII )

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) 1 REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) Articolo 1 - Denominazione del Corso di Studio e classe di appartenenza 1. E istituito

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 200/2009 Presentazione del

Dettagli

Università degli Studi Roma Tor Vergata

Università degli Studi Roma Tor Vergata Università degli Studi Roma Tor Vergata GUIIDA BREVE AL CORSO DII LAUREA IIN SCIIENZE DELL EDUCAZIIONE E DELLA FORMAZIIONE CORSSO POLIIFACOLTÀ IIN MODALIITÀ TELEDIIDATTIICA SEGRETERIA STUDENTI SCUOLA ISTRUZIONE

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/20 Presentazione del

Dettagli

Corso di laurea in Letterature d Italia e d Europa

Corso di laurea in Letterature d Italia e d Europa Corso di laurea in Letterature d Italia e d Europa (Classe delle Lauree in Lettere) Articolo 1. Denominazione del Corso di laurea 1. È istituito presso l Università degli Studi di Siena, Facoltà di Lettere

Dettagli

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI 1 Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È attivato presso la Facoltà

Dettagli

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI Consiglio di Facoltà dell Luglio 200 Modificato nel CdF 22 maggio 2002 Modificato nel CdF 3 marzo 200 Modificato nel CdF del 2 gennaio 2006 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI BENI

Dettagli

3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Nome del corso

3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Nome del corso Università Università degli studi di Genova Classe 3-Classe delle lauree in scienze della mediazione linguistica Nome del corso Teorie e tecniche della mediazione interlinguistica Modifica di Traduttori

Dettagli

GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI E LABORATORI a.a. 2014/15

GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI E LABORATORI a.a. 2014/15 GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DI ESAMI E LABORATORI a.a. 2014/15 1. Cos è la domanda di riconoscimento dei crediti didattici? La domanda permette di chiedere il riconoscimento

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria. (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria)

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria. (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria) Dipartimento di Studi Umanistici Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 Presentazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STORIA DELL ARTE (Classe LM-89)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STORIA DELL ARTE (Classe LM-89) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STORIA DELL ARTE (Classe LM-89) ART. 1 OGGETTO Il presente regolamento didattico disciplina il di laurea, la programmazione, gestione e valutazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Classe XXIII - Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello e della moda) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) 1 Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) Art 1. Denominazione È istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso Economia aziendale Modifica di Economia aziendale (codice=333)

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI (Classe LM-90 Studi Europei) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni artistici e archeologici

Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni artistici e archeologici Corso di Laurea in Storia e conservazione dei beni artistici e archeologici Presidente: Luigi Spezzaferro Segretario: Maria Filosa Ubicazione: Ponte P.Bucci, cubo 21b, Arcavacata di Rende (CS) Telefono:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

Piani di Studio consigliati per il Corso di Laurea in Studi letterari, linguistici e storico-filosofici (L-10) A. A. 2011/2012

Piani di Studio consigliati per il Corso di Laurea in Studi letterari, linguistici e storico-filosofici (L-10) A. A. 2011/2012 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA BASILICATA CORSO DI LAUREA IN STUDI LETTERARI, LINGUISTICI E STORICO FILOSOFICI Classe L- 10 delle Lauree in Lettere (DM 270/04) Piani di Studio consigliati per il Corso di

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E LETTERATURE STRANIERE CLASSE DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) a.a. 2014/2015 Art. 1 Finalità 1. Il presente

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Page 1 of 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Testo: LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI STUDIO: Culture e tecniche del costume e della moda FACOLTÀ: Lettere e Filosofia CLASSE: 23 Art. 1 Coerenza tra crediti delle attività formative e obiettivi formativi programmati

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA A.A. 2010/2011

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA A.A. 2010/2011 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA A.A. 2010/2011 GUIDA ALL'ACCESSO ALLE CLASSI DI ABILITAZIONE ALL'INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO SECONDO LA

Dettagli

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Pagina 1 di 6 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA 8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E MANAGEMENT

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere

Regolamento didattico del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere Regolamento didattico del Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere classe delle lauree n. 11 Lingue e culture moderne approvato dal Consiglio di Facoltà del 17 Dicembre 2003 ART. 1 DENOMINAZIONE

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE - SEDE DI ROVIGO (CLASSE L-19 D.M. 270/2004) TRIENNIO 2014-2017

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE - SEDE DI ROVIGO (CLASSE L-19 D.M. 270/2004) TRIENNIO 2014-2017 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE SEDE DI ROVIGO (CLASSE L19 D.M. 70/004) TRIENNIO 014017 DESCRIZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO Il corso di studio, per gli studenti che si immatricolano

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA (Classe LM-92) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 GENERALITA'

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze Antropologiche ed Etnologiche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze Antropologiche ed Etnologiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Scienze Antropologiche ed Etnologiche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE E'

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008 Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008 Il Corso di laurea di primo livello (Laurea triennale) in Scienze dei Beni culturali (che si inserisce nella classe delle lauree in Scienze

Dettagli

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE sede via San Giorgio, 094 Cagliari sito web: www.unica.it/lingue e-mail: presling@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 75204 fax 070 848510 segreteria studenti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

NORME PER L AMMISSIONE

NORME PER L AMMISSIONE Interfacoltà di Lettere e Filosofia Economia Scienze politiche e sociali NORME PER L AMMISSIONE Corso di Laurea Magistrale: Comunicazione per l impresa, i media e le organizzazioni complesse Curricula:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso.

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso. U.S.R. DECRETO N. 4009 lo Statuto di Ateneo; il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.); il decreto ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270; il Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei Corsi

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso Modifica

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-200 (studenti immatricolati nell a. a. 2008/0) Obiettivi formativi qualificanti Il laureato in Scienze

Dettagli

Classe delle lauree in disegno industriale

Classe delle lauree in disegno industriale Classe delle lauree in disegno industriale Versione approvata dal CUN OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI La classe ha come obiettivo la formazione di tecnici del progetto in grado di operare con competenza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

Sociologia e politiche sociali

Sociologia e politiche sociali LM-87 - Servizio sociale e politiche sociali Sociologia e politiche sociali corso assegnato all'utente: montanari Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno

Dettagli

Università degli studi di Genova Classe. Università

Università degli studi di Genova Classe. Università Università Università degli studi di Genova Classe 42-Classe delle lauree in disegno industriale Disegno Industriale Modifica di Disegno Industriale (curriculum in Design navale e Nome del corso nautico)

Dettagli