DELIBERAZIONE PRESIDENZIALE N.3 del 27/07/2009 IL PRESIDENTE DELL ATI 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERAZIONE PRESIDENZIALE N.3 del 27/07/2009 IL PRESIDENTE DELL ATI 3"

Transcript

1 DELIBERAZIONE PRESIDENZIALE N.3 del 27/07/ OGGETTO: Piano d Ambito per la Bancabilità. Modifiche al Piano degli interventi. IL PRESIDENTE DELL ATI 3 - Vista la Deliberazione dell Assemblea consortile dell AATO Umbria 3 n.7 del 30/12/2008 di approvazione del nuovo Piano d Ambito per la Bancabilità; - vista la Deliberazione dell Assemblea consortile dell AATO Umbria 3 n.8 del 30/12/2008 di approvazione della Tariffa del S.I.I. nell ATO Umbria 3; - vista la Deliberazione dell Assemblea consortile dell AATO Umbria 3 n.2 del 12/03/ di modificazione/integrazione delle Deliberazioni dell Assemblea consortile dell AATO Umbria 3 n.7 e n.8 sopra citate; - visto nel dettaglio il punto c) del deliberato dell Assemblea consortile n.2 del 12/03/ con il quale la stessa Assemblea conferisce all organo esecutivo dell ATO Umbria 3 il mandato per l eventuale adeguamento del P.E.F. (Piano Economico Finanziario) del Piano di Ambito per la bancabilità qualora si renda necessario a seguito dell approvazione del bilancio 2008 del Gestore VUS SpA e della verifica degli investimenti in essere da parte di Vus SpA, e di apportare eventuali adeguamenti; - visto che con l istituzione degli ATI ai sensi della Legge regionale 23/2007 e della DCR n.274 del 16/12/2008 le funzioni del Consiglio di Amministrazione sono state assunte dal Presidente dell Ente; - vista la nota VUS prot del 14 luglio acquisita al protocollo dell ATI 3 al n.661 del 16 luglio con la quale venivano richieste modifiche al Piano degli investimenti al fine di rimborsare ai Comuni interventi anticipati dagli stessi o al fine di risolvere alcune problematiche inerenti il miglioramento della qualità del servizio e la risoluzione di problematiche igienico-sanitarie e gestionali senza alterare gli importi annuali e complessivi di spesa; - visto il bilancio consuntivo VUS Spa relativo al 2008 acquisito al protocollo dell ATI 3 al n.664 del 16 luglio ;

2 - vista che l AATO Umbria 3 con il bilancio 2008 ha stanziato risorse per una valutazione di fattibilità in merito alla possibile installazione di micro-turbine idroelettriche sugli acquedotti dell ATI 3; - considerato che alla luce delle richieste effettuate da VUS SpA non viene in alcun modo aggiunta alcuna spesa ulteriore in quanto per mero errore materiale è stato indicato un maggior costo dell intervento denominato Camposalese II Lotto ; - considerato quindi che per quanto detto con l accoglimento delle richieste di VUS SpA l articolazione tariffaria non subisce modifiche; - acquisito il parere di legittimità e regolarità favorevole del Direttore dell Ente Avv. Fausto Galilei; - visto il TUEL n.267/2000; - visto il D.Lvo n.152/2006; - vista la L.R. n.23/2007; DELIBERA 1. Di modificare ed integrare il Piano degli interventi, parte costitutiva del Piano di Ambito approvato con Deliberazione dell Assemblea consortile n.7 del 30/12/2008 e n.2 del 12/03/ secondo l allegata tabella A) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione. 2. Di destinare le somme relative all intervento denominato Impianti idroelettrici dai sistemi acquedottistici dell'ato 3 (AATO Umbria 3 - VUS SpA) ed eventualmente non utilizzate ai Fondi di ambito denominati: - Manutenzione straordinaria degli impianti compresa L. 626/1994. di attuazione 2022; - Manutenzione straordinaria delle reti. di attuazione (VUS SpA) nelle annualità corrispondenti e cioè: , , , ,00 qualora lo studio di fattibilità dimostri la non realizzabilità/convenienza del medesimo intervento.

3 3. Di modificare il PEF del Piano di Ambito riattribuendo ai costi operativi l incremento assegnato alla voce Godimento beni di terzi per circa ,00 Euro e l incremento assegnato alla voce Personale per circa , di dichiarare il presente atto immediatamente esecutivo ai sensi dell art. 134 comma 4 del TUEL n 267/2000; 5. di trasmettere il presente atto alla VUS SpA e di pubblicarlo sul sito internet dell ATI 3. Il Direttore dell ATI 3 Avv.Fausto Galilei Il Presidente dell ATI 3 Dott. Nando Mismetti

4 ALLEGATO A (Modifiche apportate al Piano degli investimenti) 1.VARIAZIONE DELL IMPORTO A CARICO DELLA TARIFFA 166 Spoleto Adeguamento e miglioramento funzionalità del depuratore di Camposalese II Lotto - Fognature centro storico. (Adeguamento) dell'opera , , ,45 0,00 0,00 2.VARIAZIONE DELL ANNUALITÀ DEGLI INTERVENTI dell'opera Foligno 129 Spello 130 Spello 152 Spoleto 161 Spoleto Depurazione - Sostituzione rete idrica in via P.Micca avviare ,00 2 0, , ,00 0,00 Realizzazione acquedotto Via Campodonico II DPP in corso ,00 2 0,00 0, , ,00 Realizzazione acquedotto Via Campodonico III DPP in corso ,00 2 0,00 0, , ,00 Sistemazione serbatoio acqua potabile e relativo accesso in fraz.roselli Sostituzione rete idrica e nuovo imp. di dep. in loc. Arezzo avviare ,00 1 0, ,00 0,00 0,00 avviare ,00 1 0,00 0, ,00 0,00

5 3.NUOVI INSERIMENTI E MODIFICHE DEGLI IMPORTI 201 Cerreto di Spoleto 202 Foligno 203 Foligno 204 Montefalco 205 Montefalco 206 Gualdo Cattaneo 207 Norcia 208 Norcia 209 Scheggino 210 Scheggino 211 Spello 212 Spello Rifacimento fognatura parte bassa del capoluogo (A cura del Comune di Cerreto di Spoleto) dell'oper a Attraversamento condotta acqua e gas passerella fiume Topino parco Fluviale (A cura del Comune di Foligno) Smaltimento acque meteoriche torrente Chiona (ASM-CBU) (A cura del Comune di Foligno) Rifacimenti e sostituzioni lungo le reti fognarie S.Marco Gabellette e Turri 1 Lotto APQ Adeguamento strutturale serbatoi Montefalco 1 e 2 stralcio Estensioni e completamenti delle reti fognarie a Colle Nocco e Marcellano (A cura dell Istituto Diocesano e Comune di Gualdo C.) Sollevamento fognatura in fraz. Serravalle Realizzazione collettore fognario e rete idrica in via S.Martino (Norcia Capoluogo) Realizzazione collettore fognario in Scheggino (Centro storico Via Capolaterra) (a cura del comune di Scheggino) Realizzazione serbatoio per circa 400 abitanti Realizzazione tratto di fognatura in via Cà Rapillo (Centro Sociale) a cura del Comune di Spello) Prolungamento rete idrica Ponte Ruito (A cura del Comune di Spello) , , ,33 0,00 0,00 0,00 0, , ,46 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 2 0, , ,38 0,00 0,00 0, ,26 1 0, ,26 0,00 0,00 0,00 0, ,96 1 0, ,96 0,00 0,00 0,00 0, , ,52 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,06 2 0, , ,03 0,00 0,00 0, ,00 1 0, ,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 2 0, , ,00 0,00 0,00 0, , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,31 1 0, ,31 0,00 0,00 0,00 0, ,34 1 0, ,34 0,00 0,00 0,00 0,00

6 dell'oper a Spello 214 Spello 215 Spello 216 Spello 217 Spoleto 218 ATI 3 Fgnatura ATI ATI 3 Realizzazione tratto fognatura in via P.Schicchi Fagotti (A cura del Comune di Spello) Fognatura in via Vitale Rosi (A cura del Comune di Spello) Realizzazione collettore fognario in via Centrale Umbra (A cura del Comune di Spello) Realizzazione deltratto fognario Via Pastine I - II traversa Acquatino Lavori di realizzazione acquedotto Boilana ed estendimento rete idrica e gas metano in loc. Perchia Fondo integrativo per la ,98 1 0, ,98 0,00 0,00 0,00 0, ,29 2 0, , ,15 0,00 0,00 0, ,34 1 0, ,34 0,00 0,00 0,00 0,00 avviare ,00 3 0, , ,70 0,00 0,00 0,00 Fondi di ambito Integrazione del fondo "Manutenzione Fondi di straordinaria delle reti. di attuazione ambito (VUS SpA)" Integrazione del fondo "Manutenzione straordinaria degli impianti compresa L. 626/1994. di attuazione " Fondi di ambito ,99 1 0, ,99 0,00 0,00 0,00 0, ,35 1 0,00 0, ,35 0,00 0,00 0, ,00 2 0,00 0, ,00 0,00 0, , ,00 2 0,00 0, ,00 0,00 0, ,00 Tutte gli interventi previsti nel Piano comprendono le spese di. Per far fronte ad eventuali inattesi incrementi di spesa si costituisce il Fondo integrativo per la all intervento n.218, annualità. Qualora lo stesso Fondo rimanga inutilizzato o solo parzialmente utilizzato le somme residue andranno ridistribuite sugli interventi denominati Manutenzione straordinaria degli impianti compresa L. 626/1994. di attuazione 2022 e Manutenzione straordinaria delle reti. di attuazione (VUS SpA) nella annualità corrispondente ().

PIANO D AMBITO. Approvato con Deliberazione dell Assemblea consortile n.9 del 20/07/2007 RELAZIONE AL PIANO DEGLI INVESTIMENTI

PIANO D AMBITO. Approvato con Deliberazione dell Assemblea consortile n.9 del 20/07/2007 RELAZIONE AL PIANO DEGLI INVESTIMENTI Regione dell Umbria Provincia di Perugia PIANO D AMBITO Approvato con Deliberazione dell Assemblea consortile n.9 del 20/07/2007 RELAZIONE AL PIANO DEGLI INVESTIMENTI Sommario 1 Introduzione... 2 2 Piano

Dettagli

CONFERENZA DEI SINDACI E DEI PRESIDENTI DELLE PROVINCE

CONFERENZA DEI SINDACI E DEI PRESIDENTI DELLE PROVINCE Segreteria Tecnico Operativa CONFERENZA DEI SINDACI ATO 2 Lazio Centrale Roma CONFERENZA DEI SINDACI E DEI PRESIDENTI DELLE PROVINCE Delibera n. 7-14 OGGETTO: approvazione della realizzazione di opere

Dettagli

CONTRATTO. tra i Comuni di Foligno, Spoleto e VUS S.p.a PER LA GESTIONE DELLE RETI E DEGLI IMPIANTI DELLE ACQUE METEORICHE

CONTRATTO. tra i Comuni di Foligno, Spoleto e VUS S.p.a PER LA GESTIONE DELLE RETI E DEGLI IMPIANTI DELLE ACQUE METEORICHE CONTRATTO tra i Comuni di Foligno, Spoleto e VUS S.p.a PER LA GESTIONE DELLE RETI E DEGLI IMPIANTI DELLE ACQUE METEORICHE Art.1 - Oggetto 1. Il 27 dicembre 2001 è stata sottoscritta tra l Autorità di ATO

Dettagli

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 3 MARCHE CENTRO MACERATA

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 3 MARCHE CENTRO MACERATA AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 3 MARCHE CENTRO MACERATA Delibera del Consiglio di Amministrazione ATTO n. 36 OGGETTO: Modifiche alla delibera CA n. 9 del 7 aprile 2010 nella parte relativa

Dettagli

ATO. Umbria 3. Deliberazione del Consiglio di Amministrazione Originale DEL 28/02/2008

ATO. Umbria 3. Deliberazione del Consiglio di Amministrazione Originale DEL 28/02/2008 Regione dell Umbria ATO Provincia di Perugia Umbria 3 Deliberazione del Consiglio di Amministrazione Originale N. 6 DEL 28/02/2008 Oggetto : Piano di emergenza idrica approvato con D.P.G.R. n.166 del 23/11/2007

Dettagli

TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI

TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI I INDICE 1. PREMESSA 1 2. TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI 2 1 1. PREMESSA Il presente elaborato contiene l aggiornamento del conseguente alla revisione triennale del Piano d Ambito prevista dal D.M. 01/08/1996.

Dettagli

N. 21 data 24-11-2011

N. 21 data 24-11-2011 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 21 data 24-11-2011 Oggetto: Piano degli interventi gestore Hera SpA approvato con delibera A.C. n.14/2010:modifiche ed aggiornamenti (interventi Comune

Dettagli

Criteri per la definizione e ripartizione della tariffa del Servizio Idrico Integrato anno 2010

Criteri per la definizione e ripartizione della tariffa del Servizio Idrico Integrato anno 2010 Allegato A) al Decreto n. 03/2010 Criteri per la definizione e ripartizione della tariffa del Servizio Idrico Integrato anno 2010 Ad integrazione dei Criteri per l applicazione della tariffa del Servizio

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO E LIQUIDATORE. N. 202 del Registro Enna, 30/12/2013

DETERMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO E LIQUIDATORE. N. 202 del Registro Enna, 30/12/2013 DETERMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO E LIQUIDATORE N. 202 del Registro Enna, 30/12/2013 OGGETTO: Aggiornamento del Piano Economico Finanziario del Gestore AcquaEnna S.c.P.A. ai sensi della deliberazione

Dettagli

n. 23 del 6 Maggio 2013

n. 23 del 6 Maggio 2013 Oggetto: ASI CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI NAPOLI Codice fiscale 80045420637 Decreto n 80 del 24/04/2013 - Approvazione Aggiornamento Tariffe Servizi Idrici Fognari e

Dettagli

ATI. Umbria 3. RELAZIONE INCIDENZA AMMORTAMENTI ED ONERI FINANZIARI SU REVISIONE PIANO D AMBITO TRIENNIO 2011/2013 V.U.S. Spa

ATI. Umbria 3. RELAZIONE INCIDENZA AMMORTAMENTI ED ONERI FINANZIARI SU REVISIONE PIANO D AMBITO TRIENNIO 2011/2013 V.U.S. Spa Regione dell Umbria Provincia di Perugia ATI Umbria 3 RELAZIONE INCIDENZA AMMORTAMENTI ED ONERI FINANZIARI SU REVISIONE PIANO D AMBITO TRIENNIO 2011/2013 V.U.S. Spa INTRODUZIONE Lo scopo del presente documento

Dettagli

9 IL PIANO DEGLI INVESTIMENTI PER I SERVIZI DI FOGNATURA E DEPURAZIONE. 9.1 I costi utilizzati per i servizi di fognatura e depurazione

9 IL PIANO DEGLI INVESTIMENTI PER I SERVIZI DI FOGNATURA E DEPURAZIONE. 9.1 I costi utilizzati per i servizi di fognatura e depurazione 9 IL PIANO DEGLI INVESTIMENTI PER I SERVIZI DI FOGNATURA E DEPURAZIONE 9.1 I costi utilizzati per i servizi di fognatura e depurazione 9.1.1 Costi di costruzione, ricostruzione e ripristino Di seguito

Dettagli

Delibera N. 9dell Assemblea Consortile dell A.T.O. Umbria 3 del 20/07/07. Oggetto: Nomina degli Ispettori ambientali nell Ato Umbria 3.

Delibera N. 9dell Assemblea Consortile dell A.T.O. Umbria 3 del 20/07/07. Oggetto: Nomina degli Ispettori ambientali nell Ato Umbria 3. Regione dell Umbria Provincia di Perugia Umbria 3 Delibera N. 9dell Assemblea Consortile dell A.T.O. Umbria 3 del 20/07/07 Oggetto: Nomina degli Ispettori ambientali nell Ato Umbria 3. L anno 2007, il

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 4 DEL 19.02.2015 (Protocollo Generale n. 162 del 19.02.2015) OGGETTO: approvazione progetto preliminare Intervento di consolidamento

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE (A.T.O.) UMBRIA N. 3

AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE (A.T.O.) UMBRIA N. 3 B.I.I.S. S.p.A. AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE (A.T.O.) UMBRIA N. 3 SERVIZI DI ADVISING TECNICO AMBIENTALE ALLA BANCA Gennaio 2009 Final Report Rev. 1 B.I.I.S. S.p.A. Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.)

Dettagli

2015 VRG 4.648.065 θcalcolato 1,898. θ da applicare all utenza nei limiti previsti dall art. 9.3 dell Allegato A alla Deliberazione n.

2015 VRG 4.648.065 θcalcolato 1,898. θ da applicare all utenza nei limiti previsti dall art. 9.3 dell Allegato A alla Deliberazione n. ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. C.F. 00347000721 - Deliberazione n. 17/14 dell Amministratore Unico Approvazione degli incrementi tariffari ai sensi della Deliberazione AEEGSI n. 643/2013/R/IDR del 27 dicembre

Dettagli

INVESTIMENTI PER 16 MILIONI DI EURO NEL 2015

INVESTIMENTI PER 16 MILIONI DI EURO NEL 2015 BUDGET 2015 23/12/2014 INVESTIMENTI PER 16 MILIONI DI EURO NEL 2015 Segnali di serenità dal Budget 2015 di CVS: ridotta la tensione finanziaria per effetto degli Hydrobond e nuova spinta sugli investimenti

Dettagli

ATTO INTEGRATIVO MODIFICA DELL ART. 6 FINANZIAMENTO DELLE OPERE E ADESIONE DI UNIACQUE S.P.A.

ATTO INTEGRATIVO MODIFICA DELL ART. 6 FINANZIAMENTO DELLE OPERE E ADESIONE DI UNIACQUE S.P.A. Ufficio d Ambito Provincia di Bergamo Via Ermete Novelli, 11 24122 Bergamo Tel. 035-211419 Fax 0354179613 C.F. 95190900167 ATTO INTEGRATIVO MODIFICA DELL ART. 6 FINANZIAMENTO DELLE OPERE E ADESIONE DI

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO Provincia di Rieti

COMUNE DI FIAMIGNANO Provincia di Rieti COMUNE DI FIAMIGNANO Provincia di Rieti Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 41 Reg. Data 23/06/2015 OGGETTO: Piano Tecnico Economico S.I.I. Anno 2015 L anno duemilaquindici il giorno ventitre

Dettagli

DETERMINAZIONE NUMERO: 115 DEL 31.05.2010

DETERMINAZIONE NUMERO: 115 DEL 31.05.2010 DETERMINAZIONE NUMERO: 115 DEL 31.05.2010 OGGETTO: Valutazione tecnico amministrativa del Progetto definitivo relativo ai Lavori di rifacimento del collettore fognario principale lungo la Roggia Molinara

Dettagli

DGR n.59 del 21 GENNAIO 2005

DGR n.59 del 21 GENNAIO 2005 DGR n.59 del 21 GENNAIO 2005 OGGETTO: Protocollo di Intesa tra la Regione Lazio, Autorità d Ambito Lazio Meridionale Latina (A.T.O. 4), Comune di Ponza, Comune di Ventotene ed Acqualatina Spa. Su proposta

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

Autorità d Ambito Territoriale Ottimale A.A.T.O. BACCHIGLIONE

Autorità d Ambito Territoriale Ottimale A.A.T.O. BACCHIGLIONE Autorità d Ambito Territoriale Ottimale A.A.T.O. BACCHIGLIONE Determinazione del Direttore N. DI REG.: 4 N. DI PROT.: 24 OGGETTO: A.V.S. S.p.A. PROGETTO DI COSTRUZIONE FOGNATURA NERA IN LOCALITÀ GIACOMONI

Dettagli

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Analisi dei costi industriali per l energia elettrica 2011 U.O. Pianificazione e Controllo Giugno 2013 Premessa La presente relazione è stata elaborata nell ambito delle procedure

Dettagli

IL CICLO DELL ACQUA: CHE COS È IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Piombino 17.12.09

IL CICLO DELL ACQUA: CHE COS È IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Piombino 17.12.09 IL CICLO DELL ACQUA: CHE COS È IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Piombino 17.12.09 IL CICLO DELL ACQUA: CHE COS È IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Le modalità di finanziamento ed il meccanismo di erogazione dei

Dettagli

Proposta di Deliberazione per l Assemblea dell Autorità d Ambito

Proposta di Deliberazione per l Assemblea dell Autorità d Ambito Autorità di Ambito Territoriale Ottimale del Servizio Idrico Integrato MARCHE SUD ASCOLI PICENO Viale Indipendenza n 42 63100 Ascoli Piceno Proposta di Deliberazione per l Assemblea dell Autorità d Ambito

Dettagli

Autorità d Ambito Territoriale Ottimale LAGUNA DI VENEZIA

Autorità d Ambito Territoriale Ottimale LAGUNA DI VENEZIA Autorità d Ambito Territoriale Ottimale LAGUNA DI VENEZIA Prot. n. 244/1 di verbale del 02.03.2011 Oggetto: Revoca della delibera del Comitato Istituzionale prot. n. 1343/22 di verbale del 20.12.2010 avente

Dettagli

AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato

AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Verbale della Deliberazione n. 49 dell 11 dicembre 2008 località Pignatte Comune

Dettagli

PROCEDURA DI RECLAMO UTENTI S.I.I. ATO PUGLIA

PROCEDURA DI RECLAMO UTENTI S.I.I. ATO PUGLIA Autorità d Ambito Territoriale Ottimale Puglia 70125 BARI Via Borsellino e Falcone, 2 Tel. 080.9641401 Fax 080.9904302 e-mail: info@aatopuglia.it PROCEDURA DI RECLAMO UTENTI S.I.I. ATO PUGLIA 1 INDICE

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1530 IN DATA 15-06-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1530 IN DATA 15-06-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1530 IN DATA 15-06-2011 Oggetto: D.Lgs. 152/2006 e ss.mm. Autorizzazione allo scarico

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 300

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 300 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 300 OGGETTO: RIFACIMENTO SISTEMA FOGNARIO IN ZONA BORGO VECCHIO (VIA F.LLI VERCELLI - VIA CHIFFI). PROGETTO

Dettagli

1) DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI RELATIVI AL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO FATTURATI DA CIASCUN GESTORE

1) DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI RELATIVI AL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO FATTURATI DA CIASCUN GESTORE RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO AL FILE DI CALCOLO DELLA RESTITUZIONE DELLA REMUNERAZIONE DI CAPITALE RELATIVA AL PERIODO 21/07/2011-31/12/2011 (DELIBERAZIONE AEEG N.273/2013/R/IDR DEL 25/06/2013). GESTORE

Dettagli

Conferenza dei Comuni dell ATO della Provincia di Milano 14 maggio 2013

Conferenza dei Comuni dell ATO della Provincia di Milano 14 maggio 2013 Conferenza dei Comuni dell ATO della Provincia di Milano 14 maggio 2013 OGGETTO: Presentazione punto 2 dell ordine del Giorno Presa d atto delle determinazioni per l applicazione della Tariffa 2013 del

Dettagli

DI COLLAZZONE. Provincia di Perugia. Piazza Jacopone, 6 RELAZIONE PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE

DI COLLAZZONE. Provincia di Perugia. Piazza Jacopone, 6 RELAZIONE PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE COMUNE DI COLLAZZONE Provincia di Perugia Piazza Jacopone, 6 RELAZIONE PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO Il comma 611

Dettagli

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 23 di data 4 marzo 2016.

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 23 di data 4 marzo 2016. Deliberazione della Giunta esecutiva n. 23 di data 4 marzo. Oggetto: Approvazione variazione di cassa al bilancio gestionale per l esercizio finanziario, ai sensi dell articolo 51, comma 2, lettera d)

Dettagli

38 del 04 FEBBRAIO 2004 PROT. N. 3382 1

38 del 04 FEBBRAIO 2004 PROT. N. 3382 1 38 del 04 FEBBRAIO 2004 PROT. N. 3382 1 OGGETTO: Parcheggio Giardini Diaz e relativo percorso pedonale meccanizzato Determinazioni in ordine alle problematiche inerenti le rilevate infiltrazioni di acqua

Dettagli

AUTORITA D AMBITO DELL A.T.O. n 3 Lazio centrale Rieti Via Salaria per L Aquila, 3 - Rieti. Conferenza dei Sindaci e dei Presidenti delle Province

AUTORITA D AMBITO DELL A.T.O. n 3 Lazio centrale Rieti Via Salaria per L Aquila, 3 - Rieti. Conferenza dei Sindaci e dei Presidenti delle Province AUTORITA D AMBITO DELL A.T.O. n 3 Lazio centrale Rieti Via Salaria per L Aquila, 3 - Rieti Conferenza dei Sindaci e dei Presidenti delle Province Decisione n. 9 del 11.12.2015 OGGETTO: Adempimenti Decreto

Dettagli

COMUNE DI PISOGNE PROVINCIA DI BRESCIA. Verbale di deliberazione della. Giunta Comunale. n. 101

COMUNE DI PISOGNE PROVINCIA DI BRESCIA. Verbale di deliberazione della. Giunta Comunale. n. 101 COMUNE DI PISOGNE PROVINCIA DI BRESCIA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale n. 101 Oggetto: INTERVENTO DI SEPARAZIONE ACQUE BIANCHE E NERE IN PIAZZA VITTORIA A PISOGNE E NUOVA TUBAZIONE ACQUE

Dettagli

Scrittura Privata. Fra. 1) il Consorzio per l Area di Sviluppo Industriale della Provincia di Benevento,

Scrittura Privata. Fra. 1) il Consorzio per l Area di Sviluppo Industriale della Provincia di Benevento, Scrittura Privata Fra 1) il Consorzio per l Area di Sviluppo Industriale della Provincia di Benevento, con sede in Beneventoalla loc.tà Ponte Valentino CF 80003310622 in persona del legale rappresentante

Dettagli

CONSIGLIO DI BACINO BRENTA

CONSIGLIO DI BACINO BRENTA CONSIGLIO DI BACINO BRENTA L.R. del Veneto n. 17 del 27 aprile 2012 DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA - Ing. Marco Puiatti - N. 30 di Reg. del 24/07/2015 Prot. n. 1046 del 24/07/2015 Immediatamente eseguibile

Dettagli

TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA

TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA 23-10-2014 INTERVENTI NELLA ZONA DI TRIVIGNANO - ZELARINO VIE TARU E MOLINO MARCELLO VIA CA LIN A NORD DI VIA GATTA PROGETTO

Dettagli

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 3 MARCHE CENTRO MACERATA

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 3 MARCHE CENTRO MACERATA AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 3 MARCHE CENTRO MACERATA Delibera del Consiglio di Amministrazione ATTO n. 50 OGGETTO: Approvazione Accordo di Programma tra la Provincia di Macerata e l Autorità

Dettagli

La misurazione della qualità e delle prestazioni nel servizio idrico integrato: l esperienza dell AATO Medio Valdarno

La misurazione della qualità e delle prestazioni nel servizio idrico integrato: l esperienza dell AATO Medio Valdarno Roma 17 gennaio 2008 La misurazione della qualità e delle prestazioni nel servizio idrico integrato: l esperienza dell AATO Medio Autorità di Ambito Territoriale Ottimale Medio Sommario L ATO Medio Il

Dettagli

(Approvato dall Assemblea dei Sindaci ATI 3 con Deliberazione n. 1 del 19/01/2015)

(Approvato dall Assemblea dei Sindaci ATI 3 con Deliberazione n. 1 del 19/01/2015) Atto di indirizzo alla VUS spa sul contenimento dei costi del personale in attuazione dell art. 18 comma 2 bis della legge n. 133 del 2008, come modificato dall art. 19 della l. 102/2009, dall art. 1 comma

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma ORIGINALE SEZIONE LAVORI PUBBLICI E OPERE INFRASTRUTTURALI sezione lavori pubblici e opere infrastrutturali DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 61 del 20/01/2016 (Art.

Dettagli

Autorità d Ambito Territoriale Ottimale A.A.T.O. BACCHIGLIONE

Autorità d Ambito Territoriale Ottimale A.A.T.O. BACCHIGLIONE Autorità d Ambito Territoriale Ottimale A.A.T.O. BACCHIGLIONE Deliberazione del Consiglio di Amministrazione SEDUTA del 17.11.2010 N. di reg.: 103 N. di prot.: 2003 OdG A5 Immediatamente eseguibile Oggetto:

Dettagli

PROCEDURA --------------------------------------

PROCEDURA -------------------------------------- PROCEDURA PER L ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI (AREE O FABBRICATI) FUNZIONALI ALL EROGAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO -------------------------------------- La PROVINCIA DI GENOVA, nella sua qualità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Allegato alla delibera del C.d.A n.16 dell 11/07/2008 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Art. 1 Obiettivi e campo di applicazione

Dettagli

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALESSANDRINO Associazione degli Enti Locali per l organizzazione del Servizio Idrico Integrato

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALESSANDRINO Associazione degli Enti Locali per l organizzazione del Servizio Idrico Integrato AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALESSANDRINO Associazione degli Enti Locali per l organizzazione del Servizio Idrico Integrato Prot. Gen. n 756 Data 10-09-2013 Prot. Det. n 87/2013 Determinazione

Dettagli

INVESTIMENTI PREVISTI PER GLI SCENARI MASSIMALE E BILANCIATO...

INVESTIMENTI PREVISTI PER GLI SCENARI MASSIMALE E BILANCIATO... Piano Investimenti gestore ACQUEDOTTO POIANA SpA INDICE: 1 PREMESSA... 2 2 INVESTIMENTI PREVISTI PER GLI SCENARI MASSIMALE E BILANCIATO... 3 3 BENCHMARK INVESTIMENTI DEL PIANO BILANCIATO ADOTTATO... 6

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate Proposta nr. 11 del 10/03/2016 - Determinazione nr. 450 del 10/03/2016 OGGETTO: D.Lgs. 152/06 HydroGEA

Dettagli

COMUNE DI SAN BONIFACIO

COMUNE DI SAN BONIFACIO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 31 DEL 31/05/2007 OGGETTO: RIMODULAZIONE DI ALCUNI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A. Il Presidente, data lettura dell oggetto sopraindicato,

Dettagli

Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA

Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA CITTÀ DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Provincia di Napoli Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA N. 81. OGGETTO: TARIFFE PER IL SERVIZIO IDRICO, FOGNATURA E DEPURAZIONE ANNO 2013 Data 08/11/2013

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/5 Unità proponente: PIT - Direzione Progettazione Interventi Territorio Oggetto: Restauro architettonico, impiantistico, adeguamento funzionale e sicurezza del Teatro Caio Melisso lotto B) - Lotto B)

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 218 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Affido incarico ing. Matteo Giuliani Studio Tecnico Associato Progetto Ambiente

Dettagli

1.3 SERVIZIO LAVORI, SICUREZZA, PROVVEDITORATO E PATRIMONIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. n. 344 del 04/07/2012

1.3 SERVIZIO LAVORI, SICUREZZA, PROVVEDITORATO E PATRIMONIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. n. 344 del 04/07/2012 AGENZIA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELL UMBRIA 1.3 SERVIZIO LAVORI, SICUREZZA, PROVVEDITORATO E PATRIMONIO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 344 del 04/07/2012 E direzione lavori all Ing. Numa

Dettagli

DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE

DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE COPIA Consorzio di gestione provvisoria del Parco Naturale Regionale Dune costiere da Torre Canne a Torre S. Leonardo (art. 31 D.L.vo n.267/2000 e art.13, c. 1, L.R. n.31/2006) SEDE: Ostuni - Piazza della

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 24.09.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 103/12 D ORD.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 24.09.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 103/12 D ORD. AUTORITA D AMBITO ATO CENTRALE FRIULI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 24.09.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 103/12 D ORD. Oggetto: Approvazione progetti presentati dagli Enti gestori. 10) ACQUEDOTTO

Dettagli

ASSEMBLEA D AMBITO. Verbale della Deliberazione n. 3 del 15 giugno 2011

ASSEMBLEA D AMBITO. Verbale della Deliberazione n. 3 del 15 giugno 2011 ASSEMBLEA D AMBITO Verbale della Deliberazione n. 3 del 15 giugno 2011 Oggetto: Acque Veronesi Scarl: atto di cessione del credito all indennizzo. Adesione. L anno duemilaundici, il giorno quindici, del

Dettagli

Linee guida per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione.

Linee guida per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione. Linee guida per la restituzione agli utenti della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione. La restituzione della quota di tariffa non dovuta, riferita al servizio di depurazione,

Dettagli

COMUNE DI (TV) Via n. XXXXX. SERVIZI IDRICI SINISTRA PIAVE S.r.l. - Via F. Petrarca n. 3, 31013

COMUNE DI (TV) Via n. XXXXX. SERVIZI IDRICI SINISTRA PIAVE S.r.l. - Via F. Petrarca n. 3, 31013 COMUNE DI (TV) Via n. XXXXX (TV), C.F. n. e P. I.V.A. n.. SERVIZI IDRICI SINISTRA PIAVE S.r.l. - Via F. Petrarca n. 3, 31013 Codogné (TV), C.F., P.I.V.A. e Iscr. Reg. Impr. TV n. 02136980261, cap. soc.

Dettagli

COMUNE DI QUART. Determinazione del RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

COMUNE DI QUART. Determinazione del RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO C O P I A COMUNE DI QUART Determinazione del RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO N. 31 OGGETTO : LAVORI DI ALLACCIAMENTI E RIBALTAMENTI TUBAZIONI DELL'ACQUEDOTTO DEL VILLAIR, DI RISTRUTTURAZIONE RETE INTERNA

Dettagli

Prot. n. 717/2015 Venezia, 09/07/2015 Resp. proc. NN/fb Reg. interno n. 51

Prot. n. 717/2015 Venezia, 09/07/2015 Resp. proc. NN/fb Reg. interno n. 51 Prot. n. 717/2015 Venezia, 09/07/2015 Resp. proc. NN/fb Reg. interno n. 51 OGGETTO: Art. 158bis D.Lgs. 152/2006. Approvazione Progetto definitivo Impianto di depurazione di Campalto Linea 1. Installazione

Dettagli

L anno duemilaquattordici, il giorno otto del mese di aprile nella sede comunale, IL RESPONSABILE DEL II SETTORE RISORSE STRATEGICHE

L anno duemilaquattordici, il giorno otto del mese di aprile nella sede comunale, IL RESPONSABILE DEL II SETTORE RISORSE STRATEGICHE Albo Pretorio online n. 621 Registro Pubblicazione Pubblicato il 09/04/2014 SETTORE II RISORSE STRATEGICHE Servizio Economico Finanziario UFFICIO SEGRETERIA GENERALE DETERMINAZIONE n. 20 DEL 08/04/2014

Dettagli

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO della Gestione PIANO DI AMBITO della Gestione SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Modalità: D. Lgs. 267/2000 art. 113 comma 5 lettera c) Gestore individuato: CIIP spa Periodo di affidamento: 2008-2032 Allegato B.1.3

Dettagli

Quesito n 30: IN RELAZIONE ALLA COMPILAZIONE DELLE SCHEDE IN EXCEL SOTTOPONGO I SEGUENTI QUESITI:

Quesito n 30: IN RELAZIONE ALLA COMPILAZIONE DELLE SCHEDE IN EXCEL SOTTOPONGO I SEGUENTI QUESITI: Quesito n 29: QUALORA VI SIANO RETI DI ACQUEDOTTO DI ADDUZIONE TRA PIÙ SERBATOI CHE INTERSECANO PLANIMETRICAMENTE RETI DI ACQUEDOTTO DI DISTRIBUZIONE LOCALE OCCORRE PROCEDERE COME DA CAPITOLATO D'ONERI

Dettagli

Provincia di Palermo DETERMINAZIONE DEL CAPO DEL SETTORE 5 - TECNICO- MANUTENTIVO

Provincia di Palermo DETERMINAZIONE DEL CAPO DEL SETTORE 5 - TECNICO- MANUTENTIVO Liquidazione acconto sull onorario all Avv. Fabio Marino per conferimento incarico per la riscossione dei crediti insoluti del servizio acquedotto. Atto numero 100 del 18-10-2012 Tipo di Atto: DETERMINA

Dettagli

SCHEDA - TIPO DEI PROGETTI

SCHEDA - TIPO DEI PROGETTI Sezione 1 - Informazioni generali 1.0 Codici d'identificazione del progetto 2 4 1 0 5 F 0 1 1.1 Denominazione del progetto Completamento collettore principale del sistema fognario consortile Astico. 1.2

Dettagli

COMITATO ISTITUZIONALE

COMITATO ISTITUZIONALE COMITATO ISTITUZIONALE Verbale della Deliberazione n. 23 del 18 giugno 2015 Oggetto: Acque Veronesi scarl - Approvazione progetto definitivo Sistemazione rete fognaria Via Mangano Comune di San Giovanni

Dettagli

Modalità di intervento e agevolazione Comitato tecnico e modalità istruttorie

Modalità di intervento e agevolazione Comitato tecnico e modalità istruttorie ALLEGATO Sub B) Criteri ed indirizzi per la definizione degli strumenti operativi finalizzati alla prestazione di garanzie fidejussorie ai soggetti attuatori degli interventi del servizio idrico integrato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NECESSARI A RISOLVERE SITUAZIONI DI EMERGENZA O CRITICITÀ

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NECESSARI A RISOLVERE SITUAZIONI DI EMERGENZA O CRITICITÀ REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NECESSARI A RISOLVERE SITUAZIONI DI EMERGENZA O CRITICITÀ Articolo 1 (Oggetto del regolamento) 1. Il presente regolamento

Dettagli

Schema/Bozza REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AZIENDALI/REGIONALI/STATALI. Allegato A

Schema/Bozza REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AZIENDALI/REGIONALI/STATALI. Allegato A Schema/Bozza REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AZIENDALI/REGIONALI/STATALI Allegato A Milano 29 giugno 2015 Art. 1 Finalità 1.1 Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare le modalità

Dettagli

DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO E PROTEZIONE CIVILE SETTORE GENIO CIVILE DI BACINO TOSCANA SUD E OPERE MARITTIME PISTONE FRANCESCO

DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO E PROTEZIONE CIVILE SETTORE GENIO CIVILE DI BACINO TOSCANA SUD E OPERE MARITTIME PISTONE FRANCESCO REGIONE TOSCANA DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO E PROTEZIONE CIVILE SETTORE GENIO CIVILE DI BACINO TOSCANA SUD E OPERE MARITTIME Il Dirigente Responsabile: PISTONE FRANCESCO Decreto soggetto a controllo di

Dettagli

La Presidente della Giunta regionale dell'umbria

La Presidente della Giunta regionale dell'umbria O.P.G.R. 21 giugno 2004, n. 83 ( 1). Ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri 18 luglio 2002, n. 3230: «Disposizioni urgenti per fronteggiare l'emergenza nel settore dell'approvvigionamento

Dettagli

CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A.

CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A. CO.R.D.A.R. Valsesia S.p.A. AVVISO PER LE UTENZE INDUSTRIALI Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) Tutti gli scarichi di acque reflue industriali aventi come recapito finale le reti fognarie per le acque

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTA la legge regionale 21 marzo 1984, n. 18 Legge generale in materia di opere e lavori pubblici ;

IL DIRETTORE. VISTA la legge regionale 21 marzo 1984, n. 18 Legge generale in materia di opere e lavori pubblici ; DETERMINAZIONE NUMERO: 23 DEL 29 gennaio 2010 OGGETTO: approvazione del progetto preliminare relativo a Interventi di manutenzione straordinaria riguardanti la rete fognaria a servizio della zona denominata

Dettagli

Deliberazione N. 22 dell Assemblea dell A.T.I. 3 Umbria del 29/12/2010

Deliberazione N. 22 dell Assemblea dell A.T.I. 3 Umbria del 29/12/2010 Regione dell Umbria Provincia di Perugia Deliberazione N. 22 dell Assemblea dell A.T.I. 3 Umbria del 29/12/2010 Oggetto: Tariffa 2011 del S.I.I. nell ATI 3 Umbria. L anno 2010, il giorno ventinove del

Dettagli

(Provincia di Parma) Piazza Libertà n 1 - Telefono 0521/669611 fax 0521/669669 (C.A.P. 43058)

(Provincia di Parma) Piazza Libertà n 1 - Telefono 0521/669611 fax 0521/669669 (C.A.P. 43058) (Provincia di Parma) Piazza Libertà n 1 - Telefono 0521/669611 fax 0521/669669 (C.A.P. 43058) Proposta n 206/2010 DETERMINAZIONE N. 193 IN DATA 27.09.2010 SERVIZIO ASSETTO ED USO DEL TERRITORIO, SVILUPPO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE n. 121/2010 del 23.11.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO LAVORI DI COSTRUZIONE TRATTI DI CONDOTTE FOGNARIE ED IMPIANTO DI DEPURAZIONE, E RISTRUTTURAZIONE IMPIANTO

Dettagli

SCHEDA - TIPO DEI PROGETTI

SCHEDA - TIPO DEI PROGETTI Sezione 1 - Informazioni generali 1.0 Codici d'identificazione del progetto 2 4 1 0 5 F 1 7 1.1 Denominazione del progetto Separazione reti fognarie dei comuni dell area AVS 1.2 Settore d'intervento Captazione

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/6 Unità proponente: PMS - Polizia Municipale e Servizi Generali Oggetto: Affidamento a INIT Srl e Sistematica Spa dei servizi di assistenza, manutenzione e di supporto specialistico per l'anno 2014 rispettivamente

Dettagli

Comune di Nogara Provincia di Verona Via Falcone Borsellino, 16 37054 Nogara Tel. 0442-513311 - Fax 0442-88333

Comune di Nogara Provincia di Verona Via Falcone Borsellino, 16 37054 Nogara Tel. 0442-513311 - Fax 0442-88333 Comune di Nogara Provincia di Verona Via Falcone Borsellino, 16 37054 Nogara Tel. 0442-513311 - Fax 0442-88333 Proposta di deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 21-11-2013 Oggetto: ESTINZIONE

Dettagli

Determina Ambiente e protezione civile/0000054 del 22/12/2014

Determina Ambiente e protezione civile/0000054 del 22/12/2014 Comune di Novara Determina Ambiente e protezione civile/0000054 del 22/12/2014 Area / Servizio Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proponente

Dettagli

Prot. n. 719/15 Venezia, 09/07/2015 Resp. Procedimento: Dott. Nicola Nardin Reg. interno n. 52 Resp. Istruttoria: Dott. Marco Tabacchi all. n.

Prot. n. 719/15 Venezia, 09/07/2015 Resp. Procedimento: Dott. Nicola Nardin Reg. interno n. 52 Resp. Istruttoria: Dott. Marco Tabacchi all. n. Prot. n. 719/15 Venezia, 09/07/2015 Resp. Procedimento: Dott. Nicola Nardin Reg. interno n. 52 Resp. Istruttoria: Dott. Marco Tabacchi all. n. 2 OGGETTO: Acquisto licenze software Halley area amministrativa

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica COMUNE DI USSANA Area Tecnica DETERMINAZIONE N. 269 in data 09/10/2013 OGGETTO: Conferimento frazione umida C.E.R. 200108 all'impianto di compostaggio Villaservice S.p.A. mese SETTEMBRE 2013. Impegno di

Dettagli

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini:

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: un esempio virtuoso di collaborazione fra Istituzioni e Gestore per il miglioramento degli standard ambientali Luca Migliori Responsabile Ingegneria

Dettagli

COMUNE DI OLTRONA DI SAN MAMETTE PROVINCIA DI COMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI OLTRONA DI SAN MAMETTE PROVINCIA DI COMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI OLTRONA DI SAN MAMETTE PROVINCIA DI COMO Deliberazione n. : 9 Data : 27 Marzo 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONDIVISIONE DEL PERCORSO PROPOSTO DALL UFFICIO D AMBITO

Dettagli

incontri con i cittadini per discutere insieme ed esprimere la propria opinione sulla gestione servizio idrico integrato

incontri con i cittadini per discutere insieme ed esprimere la propria opinione sulla gestione servizio idrico integrato incontri con i cittadini per discutere insieme ed esprimere la propria opinione sulla gestione servizio idrico integrato IL PERCORSO PARTECIPATO Da maggio ad ottobre si è svolto un percorso partecipato/istituzionale

Dettagli

4 del 18 Novembre 2015. Seduta Numero. OGGETTO: Bilancio di Previsione 2015 Variazioni / Approvazione.

4 del 18 Novembre 2015. Seduta Numero. OGGETTO: Bilancio di Previsione 2015 Variazioni / Approvazione. Consorzio 6 Toscana Sud Viale Ximenes n. 3 58100 Grosseto - tel. 0564.22189 bonifica@pec.cb6toscanasud.it - www.cb6toscanasud.it Codice Fiscale 01547070530 DELIBERAZIONE N. 15 DELL ASSEMBLEA CONSORTILE

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AATO VERONESE Autorità Ambito Territoriale Ottimale Veronese - Servizio idrico integrato IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Verbale della Deliberazione n. 64 del 18 novembre 2009 Oggetto: Fondo di solidarietà

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMUNE DI SOLIERA ED. AIMAG S.p.A. PER I LAVORI DI COLLETTAMENTO DELLA RETE FOGNARIA DELLA LOCALITA GRANDE ROSA ALLA RETE

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMUNE DI SOLIERA ED. AIMAG S.p.A. PER I LAVORI DI COLLETTAMENTO DELLA RETE FOGNARIA DELLA LOCALITA GRANDE ROSA ALLA RETE PROTOCOLLO D INTESA TRA IL COMUNE DI SOLIERA ED AIMAG S.p.A. PER I LAVORI DI COLLETTAMENTO DELLA RETE FOGNARIA DELLA LOCALITA GRANDE ROSA ALLA RETE FOGNARIA DI CARPI. (Prog. AIMAG 13/82-RETI). L anno duemilaquattordici

Dettagli

PROPOSTA DI PARERE OBBLIGATORIO VINCOLANTE N. 02/04 11 2012 OGGETTO:

PROPOSTA DI PARERE OBBLIGATORIO VINCOLANTE N. 02/04 11 2012 OGGETTO: PROPOSTA DI PARERE OBBLIGATORIO VINCOLANTE N. 02/04 Conferenza dei Comuni 11 ottobre 2012 OGGETTO: Piano delle opere per il superamento della procedura di infrazione n. 2009/2034/CE e relativo piano economico

Dettagli

Deliberazione n. 11/pareri/2007

Deliberazione n. 11/pareri/2007 Deliberazione n. 11/pareri/2007 REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Donato Maria

Dettagli

Prot. n. 51 Reg. n. 51 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE

Prot. n. 51 Reg. n. 51 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE Prot. n. 51 Reg. n. 51 Strembo, 24 marzo 2014 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE Oggetto: Liquidazione al Comune di Darè della quota a carico dell Ente Parco in merito ai lavori di ristrutturazione dell immobile

Dettagli

REG. GEN. N 71 DEL 18/01/2013

REG. GEN. N 71 DEL 18/01/2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO E DEL PROCEDIMENTO AREA TECNICA n 022 del 16/01/2013 REG. GEN. N 71 DEL 18/01/2013 Oggetto: GRANDE PROGETTO RISANAMENTO AMBIENTALE DEI CORPI IDRICI SUPERFICIALI

Dettagli

Allegato 4: Determinazione degli oneri di allacciamento ai servizi pubblici di acquedotto e fognatura

Allegato 4: Determinazione degli oneri di allacciamento ai servizi pubblici di acquedotto e fognatura Allegato 4: Determinazione degli oneri di allacciamento ai servizi pubblici di acquedotto e fognatura DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA INDICE Art.

Dettagli

Prot. n. 1077/14 Venezia, 20/11/2014 Resp. Procedimento: Dott. Nicola Nardin Reg. interno n. 281 Resp. Istruttoria: Dott. Marco Tabacchi all. n.

Prot. n. 1077/14 Venezia, 20/11/2014 Resp. Procedimento: Dott. Nicola Nardin Reg. interno n. 281 Resp. Istruttoria: Dott. Marco Tabacchi all. n. Prot. n. 1077/14 Venezia, 20/11/2014 Resp. Procedimento: Dott. Nicola Nardin Reg. interno n. 281 Resp. Istruttoria: Dott. Marco Tabacchi all. n. 3 OGGETTO: Intervento di sostituzione di n. 4 finestre degli

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate I L D I R I G E N T E

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate I L D I R I G E N T E REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA Tutela e Uso Risorse Idriche Integrate Proposta nr. 62 del 19/11/2015 - Determinazione nr. 2729 del 19/11/2015 OGGETTO: D.Lgs. 152/06 HydroGEA

Dettagli

Al momento attuale tutte le regioni con l esclusione del Trentino Alto Adige dove non trova applicazione hanno recepito la legge 36/94.

Al momento attuale tutte le regioni con l esclusione del Trentino Alto Adige dove non trova applicazione hanno recepito la legge 36/94. Il riordino dei servizi idrici è stato avviato in Italia con la legge 36/94 (c.d. Legge Galli) che al fine di superare la frammentazione gestionale e ridurre i livelli di inefficienza produttivi ed infrastrutturali

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 04.05.2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 57/11 D ORD.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 04.05.2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 57/11 D ORD. AUTORITA D AMBITO ATO CENTRALE FRIULI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 04.05.2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 57/11 D ORD. Oggetto: Ricorso al Tribunale superiore delle acque pubbliche dei Comuni di Cercivento,

Dettagli