Ipotesi di accordo relativo alla distribuzione del Fondo Unico di Amministrazione dell Agenzia Industrie Difesa per l anno 2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ipotesi di accordo relativo alla distribuzione del Fondo Unico di Amministrazione dell Agenzia Industrie Difesa per l anno 2013"

Transcript

1 1 MINISTERO DELLA DIFESA AGENZIA INDUSTRIE DIFESA DIREZIONE GENERALE Via XX Settembre, 123/a ROMA Posta elettronica: Posta elettronica certificata: Tel: 06/ Fax: 06/ P.I C.F Ipotesi di accordo relativo alla distribuzione del Fondo Unico di Amministrazione dell per l anno 2013 RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA (art.40, comma 3 sexies D.Lgs n.165/2001)

2 2 III.1 - MODULO I Costituzione del Fondo per la contrattazione integrativa III.1.1-Sezione I Risorse fisse aventi carattere di certezza e stabilità - Risorse storiche consolidate La costituzione del Fondo Unico di Agenzia è diretta dipendenza della costituzione del FUA dell Amministrazione Difesa. Infatti, l importo dello stanziamento di bilancio per l anno 2013 ammonta ad ,00, ferma restando la quantificazione definitiva del fondo e la conseguente rimodulazione dello stanziamento con la legge di assestamento al bilancio di previsione per il 2013, in applicazione delle istruzioni fornite dalla Ragioneria Generale dello Stato a tutti i ministeri con nota Prot. n del 21 maggio 2012, e rappresenta la misura complessiva dei fondi dell e del Ministero della Difesa, la cui quantificazione è fissata, a seguito di accordo integrativo A.D. OO.SS. nazionali (art. 3 dell accordo FUA di A.D.), nella misura del 4% della somma suddetta per quanto concerne il primo e nella misura del restante 96% avuto riguardo al secondo, pari, rispettivamente, ad ,88 e ad ,12. - Incrementi esplicitamente quantificati in sede di CCNL - Altri incrementi con carattere di certezza e stabilità III.1.2-Sezione II Risorse variabili Anche le risorse che perverranno al FUA a titolo di somme c.d. variabili relative alle cessazioni dal servizio del personale avvenute nell anno precedente (retribuzione individuale di anzianità; ex posizioni super; percorsi formativi; sviluppi economici; indennità di amministrazione) ed ai risparmi di gestione riferiti alle spese di personale, saranno quantificate dall A.D. e assegnate con la legge di assestamento al bilancio di previsione per il Tali somme andranno a finanziare ulteriormente la quota da destinare al FUS come previsto all art.14 dell ipotesi di accordo A.D. OO.SS. Nazionali. In particolare, come indicato al comma 2 dell art.3 dell accordo FUA 2013 A.D. OO.SS. Nazionali, In sede di ripartizione delle somme che confluiranno in bilancio ai sensi del successivo art.14, il fondo dell AID potrà essere integrato con apposito conguaglio atto ad assicurare alle unità produttive dell Agenzia lo stesso Fondo Unico di Sede pro capite riconosciuto agli enti della Difesa. III.1.3-Sezione III (eventuali) Decurtazioni del Fondo

3 3 III.1.4-Sezione IV Sintesi della costituzione del Fondo sottoposto a certificazione a) Totale risorse fisse aventi carattere di certezza e stabilità sottoposto a certificazione Le risorse che compongono il FUA di AID relative all anno 2013 risultano impiegate come esposto in chiave sinottica nei prospetti che seguono: FUA anno 2013 Stanziamento iniziale di bilancio ,00 Fondo Ministero della Difesa ,12 Fondo ,88 Impiego del FUA di AID: Fondo ,88 Posizioni Organizzative ,10 Particolari Posizioni di Lavoro - Turnazioni - Reperibilità ,09 Fondo Unico di Sede ,69 b) Totale risorse variabili sottoposto a certificazione c) Totale Fondo sottoposto a certificazione La quota totale del Fondo Unico di Amministrazione sottoposto a certificazione ammonta a ,88. III.1.5-Sezione V Risorse temporaneamente allocate all esterno del Fondo a) b) III.2 - MODULO II Definizione delle poste di destinazione del fondo per la contrattazione integrativa III.2.1-Sezione I Destinazioni non disponibili alla contrattazione integrativa o comunque non regolate specificamente dal Contratto Integrativo sottoposto a certificazione

4 4 III.2.2-Sezione II Destinazioni specificamente regolate dal Contratto Integrativo Dal Totale FUA 2013 pari a ,88 si erogherà, nei limiti stabiliti dall art. 18, comma 3, CCNL 16 febbraio 1999, una quota pari ad ,10 per la remunerazione degli incarichi di particolare rilevanza e responsabilità, affidati al personale appartenente alla terza area, per un contingente di 28 unità (art. 3). In maniera analoga, per compensare tipologie e modalità particolari di prestazione lavorativa da parte dei dipendenti destinatari, è stata accantonata la somma di ,51 (art. 3). Inoltre, al fine di compensare il personale che nelle unità produttive svolge turni e reperibilità, è stata accantonata la somma di ,58 (art. 3). Infine, al Fondo Unico di Sede, contenitore di risorse avuto riguardo alle modalità di distribuzione, non già alla misura a carattere residuale, è destinata la somma di ,69 (art.4), suscettibile di incrementi come previsto all art.5 dell ipotesi di accordo che recita: Come stabilito nell art.3, comma 2, dell ipotesi di accordo dell Amministrazione Difesa, in sede di ripartizione delle eventuali somme disponibili che confluiranno in bilancio, il fondo dell Agenzia potrà essere integrato con apposito conguaglio atto ad assicurare alle Unità Produttive lo stesso Fondo Unico di Sede pro capite riconosciuto agli enti della Difesa.. III.2.3-Sezione III (eventuali) Destinazioni ancora da regolare III.2.4-Sezione IV Sintesi della definizione delle poste di destinazione del Fondo per la contrattazione integrativa sottoposto a certificazione a) b) Totale destinazione specificamente regolata dal contratto integrativo: ,92. c) d) Totale poste di destinazione del fondo sottoposto a certificazione : Posizioni Organizzative ,10 Particolari Posizioni di Lavoro - Turnazioni - Reperibilità ,09 Fondo Unico di Sede ,69 TOTALE FUA 2013 AID ,92 III.2.5-Sezione V Destinazioni temporaneamente allocate all esterno del Fondo

5 5 III.2.6-Sezione VI Attestazione motivata, dal punto di vista tecnico-finanziario, del rispetto di vincoli di carattere generale a. Poiché l accordo FUA 2013, come già evidenziato nella relazione illustrativa, recepisce integralmente l ipotesi di accordo sottoscritto da Amministrazione Difesa e OO.SS. nazionali, risulta conseguentemente assicurato a monte il rispetto di copertura delle destinazioni di utilizzo del Fondo. b. Per le ragioni di cui al punto a), risulta altresì assicurato il rispetto del principio di attribuzione selettiva di incentivi economici, come evidenziato all art.11 dell ipotesi di accordo A.D.- OO.SS. che integralmente si riporta: Il FUS di ogni singolo ente dovrà essere utilizzato per promuovere reali e significativi miglioramenti dell efficacia e dell efficienza dei servizi istituzionali e pertanto potrà essere destinato a: a) remunerare, nel rispetto della normativa vigente in materia di trattamento accessorio, anche a fronte di straordinarie ed imprevedibili esigenze, situazioni e condizioni di lavoro caratterizzanti l attività istituzionale dell ente, nei limiti del 10% del FUS; b) remunerare i turni e la reperibilità il cui fabbisogno ecceda l assegnazione di cui all art.5, nei limiti del 15% del FUS; c) compensare, ai sensi dell art.32, comma 2, CCNL , il lavoro straordinario qualora le risorse di cui all art.30 del citato CCNL siano esaurite, nei limiti del 3% del FUS; d) incentivare, ai sensi dell art.32, CCNL , degli artt.21,22 e 23, CCNL e degli artt. 2 e 3, CCNL , la produttività nell ambito di specifici progetti, programmi e/o piani di lavoro di miglioramento delle attività lavorative o di mantenimento di apprezzabili livelli di servizio, in misura non inferiore al 72% del FUS. c. III.3 - MODULO III Schema generale riassuntivo del fondo per la contrattazione integrativa e confronto con il corrispondente Fondo certificato dell anno precedente Fondo di - Anno 2012 Fondo di - Anno 2013 Impiego del Fondo AID 2012 Impiego del Fondo AID 2013 Posizioni Organizzative ,90 Posizioni Organizzative ,10 Particolari posizioni di lavoro ,76 Particolari posizioni di lavoro ,51 Turnazioni ,62 Turnazioni ,51 Reperibilità ,07 Reperibilità ,07 Arretrati sviluppi economici 6.173, FUS ,36 FUS ,69 TOT.FUA ,92 TOT.FUA ,88 n unità lavorative: 1129 n unità lavorative: 1063

6 6 III.4 - MODULO IV Compatibilità economico-finanziaria e modalità di copertura degli oneri del fondo con riferimento agli strumenti annuali e pluriennali di bilancio III.4.1-Sezione I Esposizione finalizzata alla verifica che gli strumenti della contabilità economico - finanziaria dell Amministrazione presidiano correttamente i limiti di spesa del Fondo nella fase programmatoria della gestione Sia la quantificazione del Fondo che l effettiva gestione dello stesso fanno capo al sistema contabile utilizzato dall Amministrazione Difesa e quindi ne consegue che, sia la compatibilità economicofinanziaria, sia le modalità di copertura del fondo assegnato dalla Difesa all Agenzia, sono a monte assicurate dalla stessa A.D.. Pertanto, l si limita a prendere atto di quanto destinato dall A.D. come FUA per l anno di competenza e a definire i fabbisogni, ripartiti per le varie voci di destinazione, nel rispetto dell accordo FUA di Agenzia. III.4.2-Sezione II Esposizione finalizzata alla verifica a consuntivo che il limite di spesa del Fondo dell anno precedente risulta rispettato Vedi III.4.1-Sez.1 III.4.3-Sezione III Verifica delle disponibilità finanziarie dell Amministrazione ai fini della copertura delle diverse voci di destinazione del Fondo Vedi III.4.1-Sez.1

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE IN MATERIA DI UTILIZZAZIONE DEL FONDO REGIONALE PER LA RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E DI RISULTATO a.s. 2012-2013 DEI DIRIGENTI SCOLASTICI AREA V DELLA LOMBARDIA

Dettagli

Ipotesi quota parte residuo fondo art. 9 anno 2014 da destinare al fondo art. 8 anno 2014 51.123,90

Ipotesi quota parte residuo fondo art. 9 anno 2014 da destinare al fondo art. 8 anno 2014 51.123,90 Parte III - Relazione tecnico-finanziaria Fondo art. 8 "Determinazione del fondo per la retribuzione di posizione, equiparazione, specifico trattamento e indennità di direzione di struttura complessa"

Dettagli

Fondo Personale tecnico amministrativo (art. 87 CCNL 2006-2009) Sezione I - Risorse fisse aventi carattere di certezza e stabilità

Fondo Personale tecnico amministrativo (art. 87 CCNL 2006-2009) Sezione I - Risorse fisse aventi carattere di certezza e stabilità ALLEGATO ALLA CIRCOLARE DEL 19 LUGLIO 2012, N. 25 Fondo Personale tecnico amministrativo (art. 87 CCNL 2006-2009) Sezione I - Risorse fisse aventi carattere di certezza e stabilità - Risorse storiche consolidate

Dettagli

LA RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO

LA RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO LA RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO Nota metodologica: La relazione è preparata dal settore economico-finanziario del comune; è attestata dal collegio dei revisori

Dettagli

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI SETTORE AFFARI GENERALI E PERSONALE Relazione tecnico - finanziaria del Contratto Integrativo economico annuale per l esercizio 2013 Modulo I La costituzione del

Dettagli

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane IPOTESI CCDI ANNUALITA 2013 - RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA art.5, comma 3 CCNL 1.4.1999 e art.40, comma 3 sexies D. Lgs. 30/03/2001,

Dettagli

COMUNE DI MONTEFLAVIO (Provincia di ROMA)

COMUNE DI MONTEFLAVIO (Provincia di ROMA) Rispetto dell iter adempimenti procedurale e degli atti propedeutici e successivi alla contrattazione Personale News Modelli operativi www.publika.it Relazione illustrativa e relazione tecnico-finanziaria

Dettagli

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane IPOTESI CCDI ANNUALITA 2012 - RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA art.5, comma 3 CCNL 1.4.1999 e art.40, comma 3 sexies D. Lgs. 30/03/2001,

Dettagli

Relazione tecnico-finanziaria

Relazione tecnico-finanziaria Relazione tecnico-finanziaria Modulo I La costituzione del fondo per la contrattazione integrativa Il contratto integrativo per la ripartizione del fondo d istituto cui si riferisce la presente relazione

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE N. MACHIAVELLI FIRENZE Prot.187 C15h Relazione tecnico-finanziaria al contratto integrativo in merito all utilizzo del budget Miglioramento Offerta Formativa a.s.2014/15

Dettagli

COMUNE DI GERACI SICULO. Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema)

COMUNE DI GERACI SICULO. Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema) COMUNE DI GERACI SICULO Provincia di Palermo www.comune.geracisiculo.pa.it - Email: segretariogenerale@pec.comune.geracisiculo.pa.it Geraci Siculo Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema) Modulo

Dettagli

LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA E LA RELAZIONE TECNICO- FINANZIARIA

LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA E LA RELAZIONE TECNICO- FINANZIARIA LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA E LA RELAZIONE TECNICO- FINANZIARIA Contratto collettivo decentrato integrativo ai sensi dell art. 4 CCNL 1998/2001, art. 4 CCNL 2002/2005. Relazione illustrativa. Modulo 1 -

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014. PREMESSA

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014. PREMESSA Ministero dell Istruzione Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Istruzione Superiore F. ORIOLI Via Villanova, s.n.c. 01100 VITERBO Tel. 0761/251194-96 Fax 0761/354358

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA ANNO 2012 FONDO ART. 90 CCNL 2006-2009

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA ANNO 2012 FONDO ART. 90 CCNL 2006-2009 RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA ANNO 2012 FONDO ART. 90 CCNL 2006-2009 MODULO I LA COSTITUZIONE DEL FONDO PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1 Sezione

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO- FINANZIARIA AL CONTRATTO INTEGRATIVO ISTITUTO A COSA SERVE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO- FINANZIARIA AL CONTRATTO INTEGRATIVO ISTITUTO A COSA SERVE RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO- FINANZIARIA AL CONTRATTO INTEGRATIVO ISTITUTO A COSA SERVE FONTE NORMATIVA CONTENUTO DELLA NORMA POSSIBILE DISCIPLINA COMPETENZA AUTORE DATA Relazione illustrativa

Dettagli

Quota parte residuo del fondo art. 9 anno 2012 - Accordo Rep. 230/2013 68.612,70. parte non pertinente allo specifico accordo illustrato 0,00

Quota parte residuo del fondo art. 9 anno 2012 - Accordo Rep. 230/2013 68.612,70. parte non pertinente allo specifico accordo illustrato 0,00 Parte III - Relazione tecnico-finanziaria Fondo art. 8 "Determinazione del fondo per la retribuzione di posizione, equiparazione, specifico trattamento e indennità di direzione di struttura complessa"

Dettagli

Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR

Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR Prot. n 7032 /I20 Ai Revisori dei Conti AMBITO PE068 Bucci Gabriella_ membro MEF Palombo Lucio_ membro MIUR OGGETTO: relazione tecnico-finanziaria inerente l ipotesi di contrattazione integrativa di istituto

Dettagli

prot. 1246 A03 Bisuschio 18.05.2013

prot. 1246 A03 Bisuschio 18.05.2013 Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Comprensivo Don Milani via Ugo Foscolo 13 21050 Bisuschio Tel. 0332/471213 Fax. 0332/473798 e-mail uffici: vaic815003@istruzione.it e-mail certificata:

Dettagli

Relazione Tecnico Finanziaria

Relazione Tecnico Finanziaria UNIONEDEI COMUNI DEL DISTRETTO CERAMICO Provincia di Modena Relazione Tecnico Finanziaria al Contratto Integrativo Anno 2014 (articolo 40, comma 3-sexies, Decreto Legislativo n. 165 del 2001) Parte II

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 30/04/2013 PREMESSA

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 30/04/2013 PREMESSA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. CERULLI Tel. 085-8005999 - Fax 085-8027953 - C.F.91041900670

Dettagli

ATA, pratica sportiva e finanziamenti per scuole collocate in aree a forte processo

ATA, pratica sportiva e finanziamenti per scuole collocate in aree a forte processo ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CARPENEDOLO Prot. 2391/B15 del 1/04/2015 Al Dirigente Scolastico Dott.ssa Patrizia Leorati Atti - sede OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto

Dettagli

COMUNE DI ENNA. Sezione I Risorse fisse aventi carattere di certezza e di stabilità

COMUNE DI ENNA. Sezione I Risorse fisse aventi carattere di certezza e di stabilità COMUNE DI ENNA Contratto collettivo decentrato integrativo ai sensi degli artt. 4 e 5 del CCNL 1/4/1999, in merito all utilizzo delle risorse decentrate dell anno 2015. Relazione tecnico-finanziaria Modulo

Dettagli

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013.

OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013. Prot.n. 865 /C-14 Al Dirigente Scolastico Sede OGGETTO: Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2012/2013, sottoscritto il 15/04/2013. IL DIRETTORE DEI SERVIZI

Dettagli

MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA)

MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) MCM INFORMATICA DI Marsico Massimo - CASALNUOVO DI NAPOLI (NA) RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO A.S. 2012/2013 Prot. / li IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Protocollo n. 1907/B15 del 2 aprile 2014 RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI

Dettagli

IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI

IL DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE "E. ALESSANDRINI" con sezioni associate I.T.C. e I.T.I. - PEIS3X - COD. FISC. 911398684 Via C. D'Agnese 6515 - Montesilvano (Pe) Fax. 85/4683992 Tel. 85/46829 Via

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE RAIMONDO FRANCHETTI VENEZIA-MESTRE

LICEO GINNASIO STATALE RAIMONDO FRANCHETTI VENEZIA-MESTRE LICEO GINNASIO STATALE RAIMONDO FRANCHETTI VENEZIA-MESTRE Corso del Popolo,82 VE-MESTRE 30172 Tel. 041/5315531 Fax 041/5328524 e-mail : segreteria@liceofranchetti.it Cod. fiscale 82007660275 - Cod. Scuola

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO PERSONALE DIRIGENZIALE ANNO 2010

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO PERSONALE DIRIGENZIALE ANNO 2010 AREA AMMINISTRATIVA Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06494991 Fax 0649499059 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO PERSONALE DIRIGENZIALE

Dettagli

Prot. n. 1198 A/26 Teggiano, 31/03/2015

Prot. n. 1198 A/26 Teggiano, 31/03/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI TEGGIANO Scuola dell Infanzia Primaria e Secondaria di I Grado Autonomia C. MECC. SAIC89700N C.F. 92012870652 Via Sant Antuono 5-84039- TEGGIANO -SA- tel. 0975/ 79118 fax 0975/

Dettagli

COMUNE DI ARPINO. (Provincia di Frosinone) RELAZIONE ILLUSTRATIVA

COMUNE DI ARPINO. (Provincia di Frosinone) RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMUNE DI ARPINO (Provincia di Frosinone) ISTITUTO A COSA SERVE FONTE NORMATIVA CONTENUTO DELLA NORMA POSSIBILE DISCIPLINA Relazione illustrativa e relazione tecnico-finanziaria al contratto integrativo

Dettagli

Comune di Cellamare. C.A.P. 70010 - Piazza Risorgimento, 33 Tel. 080-4657920 / fax.: 080-4657930 Cod. Fisc.: 80017750722 - P.

Comune di Cellamare. C.A.P. 70010 - Piazza Risorgimento, 33 Tel. 080-4657920 / fax.: 080-4657930 Cod. Fisc.: 80017750722 - P. Comune di Cellamare Provincia di Bari C.A.P. 70010 - Piazza Risorgimento, 33 Tel. 080-4657920 / fax.: 080-4657930 Cod. Fisc.: 80017750722 - P. IVA: 03827640727 I SETTORE AMMINISTRATIVO Servizio Personale

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL DIRETTORE DEI SERVIZI di legittimità contabile al contratto integrativo d Istituto a.s.

RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA DEL DIRETTORE DEI SERVIZI di legittimità contabile al contratto integrativo d Istituto a.s. DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CALUSO Via Gnavi, 1 10014 CALUSO (To) Tel. 011/9833253 - Fax 011/9891435 E mail:toee08400n@istruzione.it SITO:www.circolodidatticocaluso.it RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA

Dettagli

COMUNE DI PULA Prov. Di Cagliari Settore Economico Finanziario, Risorse Tributarie ed Umane. Relazione illustrativa

COMUNE DI PULA Prov. Di Cagliari Settore Economico Finanziario, Risorse Tributarie ed Umane. Relazione illustrativa Rispetto dell iter adempimenti procedurale e degli atti propedeutici e successivi alla contrattazione COMUNE DI PULA Prov. Di Cagliari Contratto collettivo decentrato integrativo ai sensi degli artt. 4

Dettagli

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA AL CONTRATTO INTEGRATIVO ECONOMICO PER LA RIPARTIZIONE DEL FONDO RISORSE DECENTRATE RELATIVO ALL ANNO 2012;

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA AL CONTRATTO INTEGRATIVO ECONOMICO PER LA RIPARTIZIONE DEL FONDO RISORSE DECENTRATE RELATIVO ALL ANNO 2012; RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA AL CONTRATTO INTEGRATIVO ECONOMICO PER LA RIPARTIZIONE DEL FONDO RISORSE DECENTRATE RELATIVO ALL ANNO 2012; In conformità della circolare della RGS n. 25 / 2012 Modulo I -

Dettagli

COMUNE di SANTA MARGHERITA DI BELICE Provincia di Agrigento

COMUNE di SANTA MARGHERITA DI BELICE Provincia di Agrigento COMUNE di SANTA MARGHERITA DI BELICE Provincia di Agrigento CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO Anno economico 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Modulo 1 -

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI VIA ROMA, 102 85045 LAURIA (PZ) Tel. 0973/2823292 FAX 0973823292

ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI VIA ROMA, 102 85045 LAURIA (PZ) Tel. 0973/2823292 FAX 0973823292 Prot. N.588/C22c Lauria 28/02/2014 RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA ALL 'ACCORDO SIGLATO IN DATA 27/02/2014 IN SEDE DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D'ISTITUTO SULLE MODALITA DI GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE

Dettagli

Prot. n 287 A/19 San Pietro In Guarano 06/02/2015 Ai Revisori dei Conti AMBITO CS079

Prot. n 287 A/19 San Pietro In Guarano 06/02/2015 Ai Revisori dei Conti AMBITO CS079 Distretto Scolastico N 28 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Luigi Settino SAN PIETRO IN GUARANO (CS) con Plessi e Sezioni Staccate in Castiglione Cosentino Codice Meccanografico: CSIC857002 - Codice Fiscale:

Dettagli

Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014, sottoscritto il 12.04.2014.

Relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al contratto integrativo d Istituto 2013/2014, sottoscritto il 12.04.2014. II SS TT II TT UU TT OO PP RR OO FF EE SS SS II OO NN AA LL EE DD II SS TT AA TT OO PP EE RR II SS EE RR VV II ZZ II, LL II NN DD UU SS TT RR II AA EE LL AA RR TT II GG II AA NN AA TT OO F.. ll ll ii TADDIA

Dettagli

I rappresentanti dell Agenzia delle Dogane e delle Organizzazioni sindacali nazionali del comparto Agenzie fiscali,

I rappresentanti dell Agenzia delle Dogane e delle Organizzazioni sindacali nazionali del comparto Agenzie fiscali, Roma, 23 giugno 2011 Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2010 Revisione della costituzione e integrazione dell ipotesi di accordo del 30 dicembre 2010

Dettagli

prot. 469 C1 Bisuschio 25/02/2015

prot. 469 C1 Bisuschio 25/02/2015 Ministero dell Istruzione dell Università e Ricerca Istituto Comprensivo Don Milani via Ugo Foscolo 13 21050 Bisuschio Tel. 0332/471213 Fax. 0332/473798 e-mail uffici: vaic815003@istruzione.it e-mail certificata:

Dettagli

Prot. n 1748/C14 Ai Revisori dei Conti AMBITO N 40 BERGAMO Francesco Pampinella - membro MEF Michele Fazio - membro MIUR

Prot. n 1748/C14 Ai Revisori dei Conti AMBITO N 40 BERGAMO Francesco Pampinella - membro MEF Michele Fazio - membro MIUR Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca I. C. - AZZANO S. PAOLO Via don Gonella, 4 24052 AZZANO S. PAOLO TEL. 035 530078 FAX 035 530791 C.F. 95119250165 INDIRIZZO INTERNET: www.azzanoscuole.it

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE RISORSE, L ORGANIZZAZIONE E IL BILANCIO SOTTOSCRIZIONE DEFINITIVA ACCORDO UTILIZZO DEL FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE ANNO 2014 La delegazione di parte pubblica del Ministero

Dettagli

IL DIRETTORE dei SERVIZI GENERALI e AMMINISTRATIVI

IL DIRETTORE dei SERVIZI GENERALI e AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE M. GANDHI 50145 FIRENZE - Via FRA G. GOLUBOVICH, 4 TEL 055/300581-055/316449 FAX 055/3425806 - C.F. 94076360489 e-mail: fiic812003@istruzione.it ; fiic812003@pec.istruzione.it

Dettagli

ALLEGATO B. A. Relazione illustrativa

ALLEGATO B. A. Relazione illustrativa ALLEGATO B Pre intesa sottoscritta il 18 novembre 2013 sul Contratto integrativo economico per l utilizzazione del fondo del personale non dirigenziale anno 2013. Relazione illustrativa e tecnico finanziaria

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO Provincia di Arezzo Registro delle Determinazioni N. 234 del 05/03/2014 OGGETTO: RIDETERMINAZIONE DEL FONDO RISORSE DECENTRATE PERSONALE NON DIRIGENTE ANNO 2013 CON INCREMENTO

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO ANNO 2012

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO ANNO 2012 AREA AMMINISTRATIVA Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06494991 Fax 0649499059 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO ANNO 2012 Il decreto legislativo

Dettagli

ALLEGATO ALLA CIRCOLARE DEL 19 LUGLIO 2012, N. 25

ALLEGATO ALLA CIRCOLARE DEL 19 LUGLIO 2012, N. 25 Ipotesi di accordo sulla utilizzazione del Fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e della retribuzione di risultato dei dirigenti di seconda fascia e del personale incaricato di funzioni

Dettagli

Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009

Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009 Roma, 3 dicembre 2010 Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009 (Testo coordinato con l atto di revisione

Dettagli

Relazione tecnico-finanziaria

Relazione tecnico-finanziaria Relazione tecnico-finanziaria ex art. 40, comma 3-sexies, d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, di accompagnamento al Contratto collettivo integrativo decentrato a carattere economico avente ad oggetto il Fondo

Dettagli

MODULO I COSTITUZIONE DELLA DOTAZIONE PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1

MODULO I COSTITUZIONE DELLA DOTAZIONE PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA 1 dal 1888 Prot. n 0003066 3 g 7 Ai Revisori dei Conti AMBITO TO 127 Dott.ssa Monica Budicin membro MEF Dott.ssa Maria Clara ROSSI membro MIUR OGGETTO: relazione tecnico-finanziaria inerente l ipotesi di

Dettagli

Ipotesi di accordo relativo alla distribuzione del Fondo Unico di Amministrazione dell Agenzia Industrie Difesa per l anno 2016

Ipotesi di accordo relativo alla distribuzione del Fondo Unico di Amministrazione dell Agenzia Industrie Difesa per l anno 2016 1 MINISTERO DELLA DIFESA AGENZIA INDUSTRIE DIFESA DIREZIONE GENERALE Via XX Settembre, 123/a 00187 ROMA Posta elettronica: aid@agenziaindustriedifesa.it Posta elettronica certificata: aid@postacert.difesa.it

Dettagli

Relazione illustrativa del dirigente scolastico di accompagnamento all ipotesi di contratto integrativo d Istituto anno scolastico 2014/2015

Relazione illustrativa del dirigente scolastico di accompagnamento all ipotesi di contratto integrativo d Istituto anno scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTALDO Via L. MONTALDO, 8 16137 GENOVA Tel. 0108392409 Fax 0108393429 geic83000d@istruzione.it www.icmontaldo-genova.com Prot.. Nr. 4835/A26 Genova, 19/12/2014 Relazione illustrativa

Dettagli

C O M U N E d i S E R M O N E T A

C O M U N E d i S E R M O N E T A AREA 1 - AMMINISTRATIVA, AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N 144 del 13-05-2013 C O M U N E d i S E R M O N E T A ( P r o v i n c i a d i L a t i n a ) COPIA DELLA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI DI CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA ANNO 2015 FONDO ART. 90 CCNL 2006-2009 2009 III.1 - Modulo I La costituzione del Fondo per la contrattazione integrativa

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE FONDO TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO E PERSONALE ELEVATE PROFESSIONALITA ANNO 2015 1. FONDO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA Università degli Studi del Molise RELAZIONE ILLUSTRATIVA FONDO PER IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO PER IL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO Anno 2013 Relazione illustrativa Indice Modulo I Illustrazione

Dettagli

COMUNE DI CAVAION VERONESE PROVINCIA DI VERONA UFFICIO TRIBUTI ECOLOGIA - RISORSE UMANE

COMUNE DI CAVAION VERONESE PROVINCIA DI VERONA UFFICIO TRIBUTI ECOLOGIA - RISORSE UMANE COMUNE DI CAVAION VERONESE PROVINCIA DI VERONA UFFICIO TRIBUTI ECOLOGIA - RISORSE UMANE DETERMINA N. 145 DEL 17.04.2014 OGGETTO: Risorse per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività.

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA (art.40, comma 3 sexies D.Lgs n.165/2001)

RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA (art.40, comma 3 sexies D.Lgs n.165/2001) 1 MINISTERO DELLA DIFESA AGENZIA INDUSTRIE DIFESA DIREZIONE GENERALE Via XX Settembre, 123/a 00187 ROMA Posta elettronica: aid@agenziaindustriedifesa.it Posta elettronica certificata: aid@postacert.difesa.it

Dettagli

CON L EUROPA, INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO

CON L EUROPA, INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO Prot. n. 1334 C/14 Relazione illustrativa Legittimità giuridica (art. 40bis, comma 5, D.Lgs 165/2001 come modificato dal D.Lgs 150/2009, circ. MEF n. 25 del 19/07/2012)) Premessa Obiettivo Modalità di

Dettagli

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Il Dirigente Responsabile: GALEOTTI UGO Decreto

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. TO4 di Ciriè, Chivasso ed Ivrea DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE OGGETTO: FONDI CONTRATTUALI DELLA DIRIGENZA DEL RUOLO SANITARIO DELL'A.S.L. TO4

Dettagli

ALLEGATO ALLA CIRCOLARE DEL 19 LUGLIO 2012, N. 25

ALLEGATO ALLA CIRCOLARE DEL 19 LUGLIO 2012, N. 25 Ipotesi di accordo sulla utilizzazione del Fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e della retribuzione di risultato dei dirigenti di seconda fascia e del personale incaricato di funzioni

Dettagli

Risorse aventi carattere di certezza e stabilità 49.601.157,04 Ulteriori risorse 20.366.681,00

Risorse aventi carattere di certezza e stabilità 49.601.157,04 Ulteriori risorse 20.366.681,00 Roma, 5 luglio 2012 Ipotesi di accordo stralcio sulla utilizzazione delle risorse disponibili nell ambito del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet)

Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet) Decreto del Direttore generale nr. 64 del 13/04/2015 Proponente: Alessandra Bini Carrara Gestione Risorse Umane Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet) Visto per

Dettagli

Relazione illustrativa e Relazione tecnico-finanziaria (articolo 40, comma 3-sexies, Decreto Legislativo n. 165 del 2001)

Relazione illustrativa e Relazione tecnico-finanziaria (articolo 40, comma 3-sexies, Decreto Legislativo n. 165 del 2001) Ipotesi di accordo sulla utilizzazione del Fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e della retribuzione di risultato dei dirigenti di seconda fascia e del personale incaricato di funzioni

Dettagli

Area Finanziaria Comune di Bomporto. Prot. 11464 del 04.10.2010

Area Finanziaria Comune di Bomporto. Prot. 11464 del 04.10.2010 Prot. 11464 del 04.10.2010 RELAZIONE TECNICO-FINANZIARIA ALLEGATA ALLA BOZZA DI CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO DEL COMUNE DI BOMPORTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE FINANZIARIE 2008, 2009 e 2010. 1) LE

Dettagli

Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO. N. 461/A.G. del 03-08-2015

Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO. N. 461/A.G. del 03-08-2015 Reg. di Settore n. 42 Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO Copia N. 461/A.G. del 03-08-2015 DETERMINAZIONE OGGETTO: Art. 31 C.C.N.L. 22/01/2004 - "Disciplina delle

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI VALUTAZIONE E LA RETRIBUZIONE DI PRODUTTIVITA

IL NUOVO SISTEMA DI VALUTAZIONE E LA RETRIBUZIONE DI PRODUTTIVITA IL NUOVO SISTEMA DI VALUTAZIONE E LA RETRIBUZIONE DI PRODUTTIVITA COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL DLGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009 A CHE COSA SERVE IL NUOVO SISTEMA DI VALUTAZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Servizio Sanitario Regionale Basilicata Azienda Sanitaria Locale di Potenza NUMERO 2015/00053 DEL 02/02/2015 Collegio Sindacale il 02/02/2015 OGGETTO Presa d atto del

Dettagli

Il 2012 non ha prodotto serie iniziative di integrazione dei sistemi produttivi e del tessuto professionale di Inps, ex Inpdap, ex Enpals.

Il 2012 non ha prodotto serie iniziative di integrazione dei sistemi produttivi e del tessuto professionale di Inps, ex Inpdap, ex Enpals. Il 2012 non ha prodotto serie iniziative di integrazione dei sistemi produttivi e del tessuto professionale di Inps, ex Inpdap, ex Enpals. Il 2013 dovrà essere caratterizzato, a partire dal 1 aprile p.v.

Dettagli

Regolamento 27 maggio 2008, n.14. Regolamento relativo alla presentazione e valutazione di progetti

Regolamento 27 maggio 2008, n.14. Regolamento relativo alla presentazione e valutazione di progetti Regolamento 27 maggio 2008, n.14 Regolamento relativo alla presentazione e valutazione di progetti volti al miglioramento della produttività e del servizio Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Al fine di

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

Dettagli

POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE

POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE RIALLINEAMENTO ALLA NORMATIVA CONTRATTUALE NAZIONALE Ad integrazione e specifica di quanto rappresentato nella nota trasmessa a codesto Dipartimento in data 29 aprile 2014,

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Sottoscritto definitivamente in data 5 settembre 2012 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Ipotesi di CCNL relativo al personale del comparto scuola per il reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all art. 8, comma 14,

Dettagli

IL DIRIGENTE. Sostanzialmente il fondo è composto da due macroraggruppamenti di risorse definite stabili e variabili:

IL DIRIGENTE. Sostanzialmente il fondo è composto da due macroraggruppamenti di risorse definite stabili e variabili: IL DIRIGENTE Premesso che: il contratto nazionale di lavoro per il personale del comparto Regioni ed Enti Locali (di seguito per brevità CCNL) del 22/1/2004 all art. 31 ha ridisegnato, semplificando e

Dettagli

PARTE TERZA MISURAZIONE VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE INVIDUALI E COLLETTIVE. VALUTAZIONE AREE POSIZIONI ORGANIZZATIVE

PARTE TERZA MISURAZIONE VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE INVIDUALI E COLLETTIVE. VALUTAZIONE AREE POSIZIONI ORGANIZZATIVE ALLEGATO A PARTE TERZA MISURAZIONE VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLE PERFORMANCE INVIDUALI E COLLETTIVE. VALUTAZIONE AREE POSIZIONI ORGANIZZATIVE CAPO I NUCLEO DI VALUTAZIONE ART. 92 - NUCLEO DI VALUTAZIONE

Dettagli

Prot. N 1073/A26 Genova, 9 febbraio 2012 DETERMINAZIONE UNILATERALE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. N 1073/A26 Genova, 9 febbraio 2012 DETERMINAZIONE UNILATERALE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO LICEO STATALE P. GOBETTI Liceo Linguistico Liceo Musicale e Coreutico sez. Coreutica Liceo Scienze Umane Liceo Scienze Umane Economico Sociale Via Spinola di S.Pietro, 1-16149 Genova - Tel.0106469787 -Fax

Dettagli

Il parere del Collegio dei Revisori dei Conti. di: Carmine Lasco Dottore Commercialista

Il parere del Collegio dei Revisori dei Conti. di: Carmine Lasco Dottore Commercialista Il parere del Collegio dei Revisori dei Conti di: Carmine Lasco Dottore Commercialista (art. 239, comma 1, T. U.E. L. ) Le funzioni obbligatorie dell'organo di revisione sono così riassumibili: collaborazione

Dettagli

OMISSIS. La seduta del Collegio viene sospesa alle ore 17 e aggiornata alle ore 8.30 del giorno successivo, 25 giugno 2014. * * *

OMISSIS. La seduta del Collegio viene sospesa alle ore 17 e aggiornata alle ore 8.30 del giorno successivo, 25 giugno 2014. * * * VERBALE N.4/2014 Il giorno 24 giugno 2014, alle ore 11, il Collegio dei Revisori dei Conti, nominato con D.R. n.39 del 28 gennaio 2013, si è riunito nei locali della Direzione Generale nelle persone di:

Dettagli

Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet)

Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet) Decreto del Direttore generale nr. 74 del 24/04/2015 Proponente: Dott.ssa Alessandra Binicarrara Gestione Risorse Umane Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (sito internet)

Dettagli

Contrattazione integrativa d Istituto a.s.2012/2013 FRONTESPIZIO DELL INTESA

Contrattazione integrativa d Istituto a.s.2012/2013 FRONTESPIZIO DELL INTESA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Scuola dell INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA di I GRADO Via Milazzo,21-03030

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 555 del 31/12/2013. Proposta n. 555

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 555 del 31/12/2013. Proposta n. 555 Estratto DETERMINAZIONE N. 555 del 31/12/2013 Proposta n. 555 Oggetto: COSTITUZIONE DEL FONDO DELLE RISORSE PER LE POLITICHE DI SVILUPPO E PER LA PRODUTTIVITA ANNO 2013. Segretario Generale Proposta n.

Dettagli

Ufficio 7. Oggetto: Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l e.f. 2014.

Ufficio 7. Oggetto: Istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l e.f. 2014. Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio Ufficio 7 dgbilancio@postacert.istruzione.it

Dettagli

ACCORDO DECENTRATO INTEGRATIVO AZIENDALE RELATIVAMENTE ALLA COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DELLE RISORSE DECENTRATE PER L ANNO 2011

ACCORDO DECENTRATO INTEGRATIVO AZIENDALE RELATIVAMENTE ALLA COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DELLE RISORSE DECENTRATE PER L ANNO 2011 ACCORDO DECENTRATO INTEGRATIVO AZIENDALE RELATIVAMENTE ALLA COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DELLE RISORSE DECENTRATE PER L ANNO 2011 In data 29/10/2012 alle ore 15,30 presso il Comune di Levanto,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE 58 REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE APPROVATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 492 REG./.534 PROP.DEL. NELLA SEDUTA DEL 29/12/2010 Art.

Dettagli

COMUNE DI LACONI. Provincia di Oristano IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

COMUNE DI LACONI. Provincia di Oristano IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI LACONI Provincia di Oristano SETTORE : Responsabile: UFFICIO TECNICO COMUNALE Dott. Ing. Massimo Dessanai COPIA DETERMINAZIONE N. 99 DEL 24/02/2015 PROPOSTA DETERMINAZIONE N. 100 DEL 24/02/2015

Dettagli

Città di Vittorio Veneto MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Città di Vittorio Veneto MEDAGLIA D ORO AL V.M. sto} Città di Vittorio Veneto MEDAGLIA D ORO AL V.M. U.O. Risorse Umane AREA DELLA DIRIGENZA DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI VERBALE DI ACCORDO A SEGUITO DI PROCEDURA DI CONCERTAZIONE SINDACALE

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DEI DIRIGENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Sottoscritto in data 14.7.2011

CONTRATTO INTEGRATIVO DEI DIRIGENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Sottoscritto in data 14.7.2011 CONTRATTO INTEGRATIVO DEI DIRIGENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Sottoscritto in data 14.7.2011 Il giorno 14 luglio dell anno 2011, alle ore 9,00, presso una sala del Rettorato, le

Dettagli

Secondo quesito: è possibile valorizzare i risparmi di spesa finanziari conseguenti alla soppressione, riduzione e/o razionalizzazione dei servizi?

Secondo quesito: è possibile valorizzare i risparmi di spesa finanziari conseguenti alla soppressione, riduzione e/o razionalizzazione dei servizi? Nel merito del parere espresso dalla corte dei conti, sezione della Lombardia 441/2013 si evidenzia: Primo quesito: ai fini dell inserimento nel piano triennale delle singole voci di spesa, è necessario

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA DISCIPLINA DELLE INIZIATIVE E DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE NELL AMBITO DI PROGRAMMI E PROGETTI FINALIZZATI ART.1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente Regolamento definisce e disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ENTITA, MODALITA E CRITERI DI RIPARTIZIONE DEGLI INCENTIVI PREVISTI DALL ART.92, COMMA 5 DEL D. LGS

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ENTITA, MODALITA E CRITERI DI RIPARTIZIONE DEGLI INCENTIVI PREVISTI DALL ART.92, COMMA 5 DEL D. LGS 65 REGOLAMENTO RELATIVO ALL ENTITA, MODALITA E CRITERI DI RIPARTIZIONE DEGLI INCENTIVI PREVISTI DALL ART.92, COMMA 5 DEL D. LGS. 163/06 PER LE OPERE, I LAVORI E GLI ATTI DI PIANIFICAZIONE DI COMPETENZA

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTRATTO INTEGRATIVO. Premessa

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTRATTO INTEGRATIVO. Premessa ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 17 MONTORIO Via Dei Gelsi, 20 37141 Montorio-Verona Sito web: www.scuolemontorio.org e-mail ministeriale: vric88800v@istruzione.it Tel. 045.557507/045.8840944 Fax. 045.8869196

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010

DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010 DIRIGENZA PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA ACCORDO SULL UTILIZZO DEI FONDI CONTRATTUALI PER GLI ANNI 2008, 2009 E 2010 In data 21 Dicembre 2009, alle ore 10.30, presso la Sala Riunioni dell A.S.L.

Dettagli

IPOTESI DI ACCORDO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO SUI CRITERI PER LA RIPARTIZIONE, L UTILIZZAZIONE E LE MODALITA DI ATTRIBUZIONE DEL FONDO PER LE

IPOTESI DI ACCORDO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO SUI CRITERI PER LA RIPARTIZIONE, L UTILIZZAZIONE E LE MODALITA DI ATTRIBUZIONE DEL FONDO PER LE IPOTESI DI ACCORDO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO SUI CRITERI PER LA RIPARTIZIONE, L UTILIZZAZIONE E LE MODALITA DI ATTRIBUZIONE DEL FONDO PER LE POLITICHE DI SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE E PER LA PRODUTTIVITA

Dettagli

COMUNE DI SIENA. CRITERI GENERALI SUL SISTEMA PREMIANTE DEL PERSONALE NON DIRIGENTE (da cat. A a cat D) Direzione Generale

COMUNE DI SIENA. CRITERI GENERALI SUL SISTEMA PREMIANTE DEL PERSONALE NON DIRIGENTE (da cat. A a cat D) Direzione Generale COMUNE DI SIENA Direzione Generale CRITERI GENERALI SUL SISTEMA PREMIANTE DEL PERSONALE NON DIRIGENTE (da cat. A a cat D) 1) Natura e finalità della valutazione La valutazione del merito consiste in un

Dettagli

Immediatamente eseguibile

Immediatamente eseguibile DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 159 Del 15/06/2015 Oggetto: Autorizzazione alla spesa di cui al D.Lgs. 165/01 per la stipula dei CC.CC.II.AA. di individuazione ed utilizzo risorse del Personale

Dettagli

TITOLO QUARTO - TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO CAPO I - NORME GENERALI. Art. 14 Risorse

TITOLO QUARTO - TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO CAPO I - NORME GENERALI. Art. 14 Risorse TITOLO QUARTO - TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO CAPO I - NORME GENERALI Art. 14 Risorse 1. Le risorse disponibili per l'attribuzione del salario accessorio sono costituite da: a. stanziamenti previsti

Dettagli