ACSM AGAM S.p.A. Capitolato Speciale d appalto Servizio di pulizia, sanificazione e derattizzazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ACSM AGAM S.p.A. Capitolato Speciale d appalto Servizio di pulizia, sanificazione e derattizzazione"

Transcript

1 CODICE DOCUMENTO: Pag. 1 di 22 ACSM AGAM S.p.A. Capitolato Speciale d appalto Servizio di pulizia, sanificazione e derattizzazione 2 03/10/2013 Modifica importi art /09/2013 Modifiche per nuova gara 0 30/10/2011 Emissione Rev. Data Rev. Emesso Verificato Approvato Oggetto Revisione

2 CODICE DOCUMENTO: Pag. 2 di 22 ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto la gestione del servizio di pulizia, sanificazione e derattizzazione giornaliera e periodica delle strutture indicate nell allegato n. 1 ELENCO STRUTTURE OGGETTO DELLA FORNITURA DI SERVIZIO svolto presso le strutture Acsm-Agam S.p.A. di Como e Monza. Il servizio dovrà svolgersi secondo le modalità indicate nel presente capitolato. ART. 2 - IMPORTO DELL APPALTO L importo stimato dell appalto ammonta complessivamente ad Euro ,00 (quattrocentoventunomilatrecentonovantuno/00) IVA esclusa - comprensivo degli gli oneri generali per la sicurezza - ed è costituito da: canone mensile riferito all intero biennio di durata dell appalto al netto degli oneri per la sicurezza i.v.a. esclusa: ,00 Euro/mese x 24 mesi = Euro ,00 importo massimo presunto degli interventi extra contratto riferito all intero biennio di durata dell appalto al netto degli oneri per la sicurezza i.v.a. esclusa: ,00 Euro/anno x 2 anni = Euro ,00 importo degli oneri generici per la sicurezza riferito all intero biennio di durata dell appalto come riportato nel DUVRI i.v.a. esclusa: ,00 Euro x 2% = Euro 7.392,00 importo degli oneri specifici per la sicurezza riferito all intero biennio di durata dell appalto come riportato nel DUVRI i.v.a. esclusa: Euro 399,00 In tale importo si intendono incluse tutte le forniture e prestazioni descritte nel presente capitolato. Nell importo contrattuale è compreso qualsiasi onere relativo all espletamento del servizio. L appaltatore dovrà tener conto di tutti gli oneri contributivi e assicurativi del personale impiegato, nonché il costo delle attrezzature e prodotti impiegati. Si precisare che per gli interventi extra gli eventuali oneri per la sicurezza verranno quantificati (se non già compresi nei costi per la sicurezza del contratto base) ad individuazione del servizio da svolgere. I prezzi unitari relativi al servizio di pulizia, sanificazione e derattizzazione giornaliera e periodica delle strutture, posti a base di gara, sono i seguenti: 1) Canone mensile al netto degli oneri per la sicurezza relativo a tutte le strutture delle sedi di Como e di Monza di cui ai punti dal 1 al 14 dell ELENCO STRUTTURE OGGETTO DELLA FORNITURA Allegato n. 1: Prezzo di base d asta: ,00 (quindicimilaquattrocento/00) Euro/mese

3 CODICE DOCUMENTO: Pag. 3 di 22 2) Tariffa oraria al netto degli oneri per la sicurezza invariabile e comprensiva di ogni e qualsiasi onere per gli interventi di pulizia straordinaria: Prezzo di base d asta: 17,00 (diciassette/00) Euro/ora Il corrispettivo contrattuale rimarrà fisso ed invariabile per tutta la durata dell appalto (compreso il tacito rinnovo). ART. 3 - DURATA E DECORRENZA CONTRATTUALE Il presente contratto vale per il periodo dal 01/01/2014 al 31/12/2014 ed allo scadere di detta data si riterrà tacitamente rinnovato alle stesse condizioni per un altro anno, salvo disdetta da inviare a mezzo raccomandata A/R 90 giorni prima della suddetta scadenza. In caso di recesso anticipato la relativa comunicazione dovrà essere inviata a mezzo di raccomandata almeno tre mesi prima della data prevista per il recesso. ART. 4 - SERVIZI AGGIUNTIVI E/O MIGLIORATIVI ACSM-AGAM S.p.A. ha possibilità di richiedere prestazioni a carattere straordinario ed occasionale per interventi da eseguire nelle strutture, entro il limite degli importi indicati per interventi di pulizia straordinaria. La ditta aggiudicataria del servizio si impegna a soddisfare le richieste in parola, con sollecitudine e comunque non oltre 24 ore dalla richiesta. In caso di aumento o diminuzione delle strutture l importo dell appalto verrà proporzionalmente modificato previo accordi tra le parti (entro il limite del 20% del contratto originario). L impresa dovrà impegnarsi ad effettuare i servizi presso tutti gli immobili e/o vani che potranno essere successivamente acquisiti ai quali ACSM-AGAM S.p.A. intendesse estendere il servizio. Qualora ACSM-AGAM S.p.A. dovesse ricorrere ad opere straordinarie di pulizia, anche in immobili non compresi nell elenco delle strutture appaltate, ma che tuttavia sono necessari alla stazione appaltante per lo svolgimento delle sue attività, potrà rivolgersi all impresa aggiudicatrice per l esecuzione nei tempi e nei modi ritenuti di volta in volta più opportuni. Il corrispettivo orario per il servizio di pulizia straordinaria sarà calcolato applicando il ribasso percentuale - offerto in fase di gara- sulla tariffa oraria posta a base di gara. ART. 5 - DISPOSIZIONI GENERALI DELLE PRESTAZIONI La Ditta aggiudicataria dovrà dimostrare, alla data dell inizio del servizio, di possedere, in organico, almeno dieci dipendenti presenti sul territorio al fine di garantire la regolare e puntuale esecuzione delle prestazioni previste dal presente Capitolato.

4 CODICE DOCUMENTO: Pag. 4 di 22 La Ditta aggiudicataria si impegna inoltre ad istituire, qualora non fosse già esistente, entro 15 giorni dall aggiudicazione dell appalto, un ufficio con rappresentanza stabile nel territorio del Comune di Como e di Monza. ART. 6 - PERIODICITA DEGLI INTERVENTI GIORNALIERA Aerazione locali SERVIZI IGIENICI Pulizia e disinfezione impianti Pulizia e disinfezione pavimenti Pulizia Specchi Deodorazione ambienti Distribuzione sapone liquido, carta igienica, salviettine di carta, sacchetti igienici PAVIMENTI Scopatura a umido Lavaggio zone d ingresso Spolveratura ad umido scrivanie, banconi e superfici orizzontali Svuotamento e pulizia cestini, porta rifiuti e trasporto rifiuti al punto di raccolta, effettuando tale raccolta in maniera differenziata. Sgombero di eventuali scatoloni che dovranno essere depositati negli appositi contenitori. Spolveratura apparecchiature informatiche Spolveratura sedute uffici Spolveratura ventilconvettori Deragnatura SCALE E PIANEROTTOLI Scopatura Lavaggio Pulizia corrimano Aspirazione e battitura zerbini/ tappeti Svuotatura posacenere Scopatura Eliminazione impronte (escluso ) UFFICI STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A STRUTTURA 4.11 A TUTTI I PIANEROTTOLI ESCLUSA SCALA INGRESSO MARCIAPIEDE - POSACENERE MARCIAPIEDE E INGRESSO FORNO VETRI STRUTTURE 1.1 (ingresso/postazione centralino)

5 CODICE DOCUMENTO: Pag. 5 di 22 Chiusura finestre e porte FINESTRE E PORTE 4.1. (locale pesa) TRE VOLTE ALLA SETTIMANA PAVIMENTI Scopatura a umido STRUTTURE ASCENSORI Spolveratura e lavaggio Specchio FAX E FOTOCOPIATRICI E DAVANZALI Spolveratura Scopatura Lavaggio DUE VOLTE LA SETTIMANA CORRIDOI (PAVIMENTI) STRUTTURA 4.7 CORRIDOIO SINISTRA 1 SETTIMANALE SERVIZI IGIENICI Pulizia e disinfezione pareti, mediante lavaggio completo PAVIMENTI Lavaggio Aspirazione sotto gli armadietti UFFICI Smacchiatura pareti mobili (ove presenti) e arredi verticali Pulizia lampade da tavolo SCALE E PIANEROTTOLI Lavaggio di zoccoli e battiscopa CORRIDOI - UFFICI Spolveratura e scopatura Lavaggio pavimenti Spolveratura Lavaggio maniglie e pulsantiere Eliminazione impronte PORTE REI E NON - INFISSI LOCALI SPOGLIATOI STRUTTURE a STRUTTURA 4.6 TRANNE LE PORTE DEGLI ASCENSORI PER LA SEDE ACSM-AGAM SpA DI MONZA: DEPOSITO AUTOMEZZI AZIENDALI E DEI DIPENDENTI, DEL PASSO CARRAIO, DEL LOCALE MAGAZZINO E ZONE ESTERNE DEGLI INGRESSI Scopatura rimozione fogliame e altro STRUTTURE c-8.2 VIALETTO D INGRESSO Scopatura rimozione fogliame e altro STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A. SEDE DI COMO

6 CODICE DOCUMENTO: Pag. 6 di 22 Pulizia e lavaggio VETRI E SEDE DI MONZA STRUTTURE 1.1, 8.1b (ingresso/postazione centralino) 4.1. (locale pesa) QUINDICINALE SALE RIUNIONI ACSM-AGAM S.p.A. IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE Spolveratura, scopatura, lavaggio STRUTTURA 4.5, SOLO SALA RIUNIONI Lucidatura Lavatura Spolveratura Lavaggio porte e pulsantiere Pulizia degli infissi Pulizia vetri nella parte interna ed esterna ove possibile. MENSILE PAVIMENTI STRUTTURE 3.1, 6.1 MAGAZZINO ZOCCOLO - CORRIMANO STRUTTURA 4.11 SOLO SCALA PORTE ASCENSORI FINESTRE E PORTE BIMESTRALE VETRI PARETI DIVISORIE INTERNE Lavaggio delle pareti divisorie vetrate e non NELLE STRUTTURE OVE PRESENTI vetrate BIMESTRALE DERATIZZAZIONE/MONITORAGGIO RODITORI Posizionamento e controllo di contenitori ermetici per esche topicide, con chiusura a chiave, contenenti principi attivi brodifacoum, bromadiolene e difenacoum ed aventi come antidoto vitamina k (in caso di ingestione). PRESSO TERMOVALORIZZATORE DI COMO Nelle pozzettature e nei quadri elettrici chiusi verranno posizionate esche topicide appese (blocchi fissati con fili metallici che ne impediscono l'asportazione). Monitoraggio insetti volanti, con installazione di apposite lampade STRUTTURE 2.3, - 7.2, - 8.1a

7 CODICE DOCUMENTO: Pag. 7 di 22 Pulizia QUADRIMESTRALE CORPI ILLUMINANTI ANNUALE ENTRO IL PRIMO MESE DALLA DATA DI AGGIUDICAZIONE APPALTO PAVIMENTI Trattamento a fondo pavimenti con lavaggio meccanico e successiva protezione e pareti bagni e pareti bagni ANNUALE Pulizia STRUTTURA 12 Vetri INTERVENTI CON PERIODICITA E PULIZIE PARTICOLARI. STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A. COMO/MONZA Si richiede la pulizia dei vasi d ingresso e verifica giornaliera, con eventuale pulizia dalle cartacce,, del vialetto d ingresso e nelle aiuole vicino alle sbarre d ingresso. CONSULENTE TECNICO: In tutte le strutture oggetto dell appalto, l APPALTATORE metterà a disposizione un proprio Referente Tecnico di provata esperienza per affrontare eventuali problematiche emergenti nello svolgimento del Servizio e per l applicazione di eventuali metodologie innovative sia nello svolgimento del servizio stesso che nella miglioria dei prodotti utilizzati; CORSI DI AGGIORNAMENTO: L APPALTATORE promuoverà un corso specifico di aggiornamento di tutti gli addetti impiegati presso le strutture oggetto del presente appalto. L APPALTATORE dovrà giustificare l effettivo svolgimento del corso per ogni dipendente; TRATTAMENTO GRATUITO ANTI-INGORGO: una volta al mese e alla necessità verrà effettuato il trattamento degli scarichi delle docce; DISPENSER: per carta mani, carta igienica e sapone liquido da installare in tutti i servizi igienici delle strutture oggetto dell appalto e sostituzione in caso di rottura; PULIZIA DI PRIMO INGRESSO: pulizia di fondo in tutti i locali all aggiudicazione dell appalto; INNAFFIATURE PIANTE: compreso per tutte le strutture;

8 CODICE DOCUMENTO: Pag. 8 di 22 SCOPATURA CON MOTOSCOPA: ogni 15 gg verrà effettuato scopatura con motoscopa con uomo a bordo dei parcheggi ACSM-AGAM S.p.A. di Via Stazzi (sia interna che esterna): LAVAGGIO DI FONDO PAVIMENTI TERMOVALORIZZATORE: verrà effettuato trimestralmente per spogliatoi, servizi igienici e ingresso. Per i bagni esterni verrà effettuata una pulizia tre volte la settimana; LAVAGGIO DI FONDO PAVIMENTO UFFICIO MAGAZZINO: una volta al mese; ASCENSORE/MONTACARICHI TERMOVALORIZZATORE: pulizia di fondo UNA TANTUM dell ascensore/montacarichi; PULIZIA VASI: settimanalmente verranno puliti i vasi; PULIZIA CARTACCE: giornalmente si verificherà la presenza delle cartacce presso le aiuole d ingresso e conseguente pulizia; SPOLVERATURA SOPRA GLI ARMADIETTI: settimanalmente verrà spolverata la parte superiore degli armadietti. STRUTTURE RELATIVE ALLA SEDE DI COMO STRUTTURA PREFABBRICATO 4.3 Durante l anno ci sono due periodi di massimo utilizzo di circa 40 gg. l uno, indicativamente in primavera e autunno. Per questi periodi si richiede un pulizia giornaliera spogliatoi e servizi igienici e una disinfezione iniziale e finale ai periodi. Durante il resto dell anno si chiede una verifica giornaliera dello stato del fabbricato e una pulizia settimanale. STRUTTURA SALA INFERMERIA 4.2. Si chiede l intervento di pulizia prima e dopo le visite fissate dal dottore (attualmente giovedì), con verifica quotidiana della struttura. Particolare attenzione dovrà essere posta alla deragnatura. STRUTTURA ACSM-AGAM S.p.A. TERMOVALORIZZATORE 4.8. BIS L ufficio della officina elettrica dovrà essere pulito SETTIMANALMENTE, previa verifica quotidiana dello stato. STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A. L innaffiatura delle piante è settimanale nel periodo invernale e bisettimanale nel periodo estivo delle piante situate nella palazzina amministrativa. Ulteriori dettagli verranno comunicati durante il sopralluogo. Ulteriori dettagli verranno comunicati durante il sopralluogo. Particolare attenzione dovrà essere fatta per le piante situate in ingresso.

9 CODICE DOCUMENTO: Pag. 9 di 22 STRUTTURE RELATIVE ALLA SEDE DI MONZA STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A Dovrà essere garantito un servizio trimestrale che assicuri la pulizia dei pavimenti dei locali e di eventuali scale di accesso, la spolveratura degli impianti, nonché le parti esterne degli immobili. Allo scopo dovranno essere presi opportuni accordi con il Gestore del Contratto. STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A. Servizi trisettimanali: - Spolveratura a umido scrivanie ed arredi; disinfezione telefoni; cambio sacchetti cestini; eliminazione impronte porte, scopatura e lavaggio pavimenti, lavaggio disinfezione servizi igienici e spogliatoi. Servizi Settimanali: - Scopatura scala e de ragnatura. Servizi mensili: - Pulizia cortile Servizi trimestrali: - Lavaggio vetri interni, lavaggio vetri esterni con ausilio di scala aerea, pulizia salone piano terra, corridoi, sale quadro, portoni. STRUTTURE ACSM-AGAM S.p.A. L innaffiatura delle piante è settimanale nel periodo invernale e bisettimanale nel periodo estivo delle piante situate nella palazzina amministrativa. Ulteriori dettagli verranno comunicati durante il sopralluogo. ART. 7 - ORARI DI ESECUZIONE Il servizio di pulizia sarà eseguito nei seguenti orari nelle varie strutture: SEDE DI COMO STRUTTURE ORARIO PALAZZINA 1 (Uffici piano terra I piano II Dopo le ore 17,00 piano scale corridoi servizi + CED (Intervento con la presenza di ns. personale, in particolar modo presso la sala macchine per evitare danneggiamenti alle stesse) PALAZZINA 2 (uffici Telecontrollo) Dopo le ore 17,30 UFFICI TECNICI Dopo le ore 18,00 MAGAZZINO Dopo le ore 17,00

10 CODICE DOCUMENTO: Pag. 10 di 22 LOCALE SPOGLIATOI Mattina dalle ore 6,00 o da concordare STRUTTURE FORNO INCENERITORE Dopo le ore 16,30 SEDE DI MONZA STRUTTURE STRUTTURE (Uffici piano terra I piano II piano scale corridoi servizi + CED (Intervento con la presenza di ns. personale, in particolar modo presso la sala macchine per evitare danneggiamenti alle stesse) LOCALE SPOGLIATOI 10.1a STRUTTURE ORARIO Dopo le ore 17,30 Mattina dalle ore 6,00 o da concordare la pulizia dei locali deve essere effettuata durante il normale orario di lavoro e accompagnati da personale del Committente attenendosi rigorosamente alla sue indicazioni L orario proposto potrebbe subire variazioni nel corso dell appalto, previo accordo scritto dell orario effettivo concordato con ACSM-AGAM S.p.A. mantenendo invariata la periodicità stabilita. Si invita ad usufruire della giornata del sabato per effettuare le pulizie settimanali più accurate in tutte le strutture, previo accordo con il Responsabile dell Appalto. Eventuali prestazioni svolte su iniziativa dell appaltatore oppure eventuali ore effettuate in più rispetto a quelle proposte in sede di gara non comporteranno maggiori oneri per la ditta appaltante. ART. 8 - MODALITA DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO Il servizio, che dovrà prevedere una pulizia di fondo iniziale, è articolato secondo le attività e le frequenze minime individuate all art. 6 del presente Capitolato. I mobili devono essere spolverati in ogni loro parte, lato esterno incluso. I cestini porta rifiuti dovranno essere svuotati e puliti. Il materiale di rifiuto dovrà essere, a cura del personale dell impresa appaltatrice, differenziato e rimesso in sacchi di plastica e depositato negli appositi cassonetti. Contenitori vuoti ed altri residui saranno smaltiti esclusivamente dalla ditta appaltatrice. La lucidatura dei pavimenti deve essere effettuata con prodotti antisdrucciolevoli e privi di odori sgradevoli.

11 CODICE DOCUMENTO: Pag. 11 di 22 E vietato l utilizzo di sostanze infiammabili,tossiche, nocive, corrosive e comunque dannose alla salute e alle cose, da parte del personale impiegato dalla ditta per il servizio in oggetto, ai sensi del TESTO UNICO sulla SICUREZZA D.Lgs. n. 81 del 09 aprile 2008.e s.m.i. Nello svolgimento del servizio, il personale della ditta appaltatrice dovrà evitare qualsiasi uso improprio di acqua, scarichi idrici, energia elettrica. ACSM-AGAM S.p.A. si riserverà di mettere a disposizione della ditta appaltatrice, compatibilmente con le proprie disponibilità, un locale per il deposito di tutte le attrezzature utilizzate per il servizio. Qualora le operazioni di pulizia abbiano luogo o termine in orari in cui i locali siano chiusi, gli addetti al servizio provvederanno a spegnere gli impianti di illuminazione e a chiudere le porte e finestre con diligente attenzione. ART. 9 - CONDIZIONI AMBIENTALI Con la presentazione dell offerta l appaltatore riconosce di essersi reso pienamente edotto e di aver tenuto debito conto di tutte le condizioni ambientali e delle circostanze ad esse connesse che possono avere influenza sulla esecuzione del contratto e sulla determinazione dei prezzi. Dichiara quindi di aver preso esatta conoscenza dei luoghi dove devono essere eseguiti i servizi, nonché della disponibilità e del costo effettivo della manodopera. Conseguentemente nessuna obiezione potrà sollevare per qualsiasi difficoltà che dovesse insorgere nel corso dell appalto in relazione ad una pretesa ed eventuale imperfetta acquisizione di ogni elemento relativo all ubicazione nonché alla natura e alle caratteristiche dei locali da pulire. All interno dei locali oggetto del servizio non dovranno essere usati acidi o prodotti che non rispondono alle norme in vigore o che possano arrecare danni o deterioramenti ai pavimenti, le vernici, i mobili e di altri oggetti esistenti dei locali. ART DICHIARAZIONI INIZIALI E SUCCESSIVE L appaltatore dovrà far pervenire prima di iniziare il servizio: 1. elenco scritto del/dei dipendenti impiegati fornendo la prova documentale della loro regolare posizione contributiva ed assicurativa; 2. il nominativo del proprio rappresentante incaricato di mantenere i rapporti con il committente. 3. l elenco scritto delle attrezzature utilizzate e l elenco scritto dei prodotti impiegati. 4. apposita dichiarazione con la quale si impegna: a) a non impiegare mano d opera non in regola con la normativa sull avviamento al lavoro e non inserita nell elenco di cui al precedente n. 1; b)a non usare attrezzature non rispondenti alle norme di qualità ed antinfortunistiche in vigore al momento del loro utilizzo; c)a non usare prodotti tossici o nocivi o che contengono componenti non permessi dalla legge; 5. valutazione dei rischi. La mancata osservanza di quanto sopra determinerà la risoluzione del contratto.

12 CODICE DOCUMENTO: Pag. 12 di 22 ART CONDIZIONI DI PAGAMENTO Il corrispettivo contrattuale del servizio oggetto dell appalto verrà addebitato ad ACSM-AGAM S.p.A. mediante presentazione di fatture mensili come di seguito specificato: Per i canoni fissi fatturazione mensile entro la fine dello stesso mese di competenza. Per l esecuzione di eventuali pulizie straordinarie fatturazione mensile posticipata dei servizi effettuati nel corso del mese precedente, tassativamente solo dopo l approvazione scritta del consuntivo da parte del nostro Gestore del Contratto. L Appaltatore è autorizzato alla emissione delle fatture, ad eccezione dei canoni mensili fissi, solo dopo aver ottenuto il benestare da parte del Gestore del Contratto; pertanto alla fattura andrà allegato il benestare stesso. In calce alle fatture dovrà essere indicato il codice CIG relativo al contratto. Le somme saranno liquidate entro 60 gg. f.m. dalla data di presentazione della fattura. Preventivamente alla liquidazione degli importi dovuti, l Appaltatore è invitato a produrre idonea documentazione attestante la regolarità dei versamenti contributivi - assicurativi (DURC), ferma restando la verifica da parte della Committente in ordine ai dati in esso contenuti. Nel caso di inottemperanza all obbligo del versamento dei contributi previdenziali ed assicurativi obbligatori o qualora siano riscontrate irregolarità la Stazione Appaltante segnalerà la situazione al competente ispettorato del lavoro. ART MATERIALI ED ATTREZZATURE L appaltatore dovrà provvedere direttamente a tutte le indicazioni previste dal presente capitolato utilizzando mezzi, attrezzature, prodotti in propria dotazione. L impiego degli attrezzi e delle macchine, la loro scelta, le caratteristiche tecniche dovranno essere perfettamente compatibili con l uso delle strutture, dovranno essere tecnicamente efficienti e mantenute in perfetto stato e dotate di tutti gli accessori atti a proteggere e salvaguardare l operatore e terzi da eventuali infortuni, nonché dotate dal contrassegno dell impresa. Tutte le attrezzature dovranno essere conformi a quanto previsto dalle normative antinfortunistiche vigenti. Gli aspirapolvere dovranno essere dotati di micro filtri a norma di legge. Tutte le attrezzature e i macchinari utilizzati dall Appaltatore per lo svolgimento del servizio dovranno avere apposita targhetta o adesivo indicante il nominativo o il contrassegno dell Appaltatore stesso. Sono a carico dell appaltatore tutti i materiali occorrenti per il servizio di pulizia dei locali, quali detergenti, deodoranti, disinfettanti, sacchi dell immondizia, liquido disinfettante piedi, ecc, come pure tutti gli attrezzi, quali scope, stracci, aspirapolvere, scale, ecc Tutti i prodotti impiegati devono essere corrispondenti alle normative vigenti in Italia (biodegradabilità, dosaggi, avvertenze pericolosità, ecc ) in materia di tutela dell ambiente. ACSM-AGAM S.p.A. si riserva la facoltà di controllare l idoneità dei prodotti chimici e delle soluzioni pronte all uso, effettuando, dove occorra, prove specifiche; in caso di esito sfavorevole

13 CODICE DOCUMENTO: Pag. 13 di 22 delle stesse, l impresa dovrà immediatamente sostituire i prodotti non risultati idonei con altri corrispondenti. E inoltre a carico dell appaltatore la fornitura del seguente materiale: - piccole attrezzature come scope, strofinacci, spazzoloni, etc.; - detersivi e detergenti specifici per pavimenti e superficie varie, disincrostanti, etc.; - prodotti igienizzanti e disinfettanti; - saponi detergenti liquidi per mani; - carta igienica; - sacchetti igienici ed asciugamani monouso. e l adeguato rimpiazzo degli stessi, in modo che non vengano mai a mancare. Prodotti ed attrezzature usate devono riportare il marchio CE. L Appaltatore sarà responsabile della custodia, sia delle macchine, sia delle attrezzature tecniche, sia dei prodotti utilizzati. La stazione appaltante non sarà responsabile in caso di eventuali danni o furti delle attrezzature e dei prodotti utilizzati dall appaltatore. Resta a carico della stazione appaltante la fornitura di acqua e di energia elettrica necessarie all espletamento servizio. ART PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO L appaltatore dovrà disporre di un organico sufficiente ed idoneo a garantire un ottimo espletamento del servizio, tali da garantire una soddisfacente esecuzione del servizio, di assoluta fiducia, ed inoltre si assicurerà che il personale impiegato sia fornito di abiti da lavoro decenti e consoni all ambiente in cui il servizio viene svolto. Il personale dovrà essere capace e fisicamente idoneo. La Stazione appaltante si riserva di controllare l idoneità fisica del personale in servizio il cui accertamento è demandato ai competenti servizi dell ASL. Il personale addetto al servizio dovrà essere a conoscenza delle modalità di esecuzione del servizio stesso e dovrà essere consapevole dei locali in cui è tento ad operare. Entro 10 giorni dall aggiudicazione la Ditta deve comunicare per iscritto i nominativi delle persone impiegate. In caso di specifica richiesta da parte del personale già dipendente dalla precedente impresa, l aggiudicataria si impegna ad assumerlo, purché risulti regolarmente assoggettato ai contributi INPS. Relativamente alla conservazione del posto di lavoro, saranno applicate le norme di legge e dei contratti di categoria vigenti in materia e di tutte le condizioni di miglior favore in godimento. L impresa appaltatrice è tenuta ad utilizzare esclusivamente personale regolarmente assunto ed inquadrato ed è obbligata, ancorché Cooperativa nei confronti dei propri soci, a rispettare tutte le condizioni normative e retributive, nessuna esclusa, del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per le imprese del settore e negli accordi integrativi dello stesso, in vigore per il tempo e nelle località in cui si svolge l appalto, anche dopo la scadenza dei contratti collettivi e degli accordi locali e fino alla loro sostituzione, anche se non sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse e indipendentemente dalla natura industriale o artigiana, dalla struttura e dimensione dell impresa stessa e da ogni altra sua qualificazione giuridica, economica e sindacale.

14 CODICE DOCUMENTO: Pag. 14 di 22 L appaltatore si obbliga ad esibire in qualsiasi momento ed a semplice richiesta le ricevute dei pagamenti dei contributi assicurativi e previdenziali relativi al personale adibito al servizio di pulizia. Il mancato rispetto da parte della Ditta dei minimi salariali e delle altre clausole dei contratti collettivi richiamati, nonché delle norme relative agli oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi nei confronti dei propri prestatori di lavoro, potrà comportare la risoluzione del contratto stipulato. Fermo quanto stabilito dal D.Lgs. 81 del 09 aprile 2008 e s.m.i. il personale che verrà messo a disposizione dovrà essere in regola con le norme di igiene previste dalla normativa vigente, con l obbligo per l impresa di far predisporre i controlli sanitari richiesti dall Ente. L ACSM-AGAM S.p.A. è sollevata da qualsiasi obbligo e responsabilità per quanto riguarda le retribuzioni, i contributi assicurativi e previdenziali, l assicurazione contro gli infortuni, la responsabilità verso terzi. L ACSM-AGAM S.p.A. si riserva inoltre il diritto di comunicare agli Enti interessati (INAIL; ASL; INPS) l avvenuta aggiudicazione del presente appalto nonché di richiedere ai predetti enti la dichiarazione delle osservanze degli obblighi e della soddisfazione dei relativi oneri. ACSM-AGAM S.p.A. potrà richiedere in qualsiasi momento, pena la risoluzione del contratto, l immediato allontanamento delle Persone ritenute, a proprio insindacabile giudizio, non idonee allo svolgimento del servizio o che abbiano mancato ai propri doveri. Il personale addetto al servizio dovrà: - mantenere un contegno riguardoso e corretto; - astenersi dal manomettere o prendere conoscenza di pratiche, documenti e corrispondenza ovunque posti; - non utilizzare le attrezzature e le apparecchiature di ACSM-AGAM S.p.A. (fotocopiatrici, fax, telefoni ecc ) - indossare apposito cartellino di riconoscimento; - non intrattenersi nell ambiente di lavoro al di fuori dell orario di lavoro; - impiegare macchine ed attrezzature rispondenti alle norme vigenti; - conoscere ed applicare i contenuti del presente Capitolato. Entro 10 giorni dall affidamento del servizio l impresa dovrà nominare un Referente preposto alla supervisione ed organizzazione del servizio che dovrà inoltrare all ACSM-AGAM S.p.A. un apposito elenco del personale addetto alla pulizia con l indicazione dell orario di lavoro svolto, allegando fotocopia del documento d identità di ognuno, con l impegno di aggiornarlo in caso di variazione. Il Referente deve essere facilmente rintracciabile in ogni giorno feriale e festivo. Il personale dell impresa aggiudicatrice dovrà provvedere alla timbratura giornaliera tramite apposito badge fornito da ACSM-AGAM S.p.A., per evitare disguidi sugli orari indicati che verranno concordati con la definizione dell appalto. Le nostre strutture sono dotate di timbratore automatico.

15 CODICE DOCUMENTO: Pag. 15 di 22 ART. 14 CONTROLLO DEL SERVIZIO L Appaltatore si impegna ad assicurare che il processo di erogazione del servizio di pulizia e sanificazione venga costantemente monitorato e periodicamente controllato dal proprio personale appositamente incaricato (responsabile di cantiere) ed in base a proprie procedure ed istruzioni documentate. Il personale addetto al servizio dovrà essere dotato di idonei indumenti di lavoro (divisa), identificati con la ragione sociale dell appaltante, nonché dei mezzi di protezione individuale e di tesserino personale di riconoscimento. L impresa aggiudicataria si impegna alla tempestiva sostituzione del personale assente per ferie, malattie, permessi, etc al fine di evitare disservizi. ART.15 - NORME DI SICUREZZA Il servizio appaltato deve svolgersi nel pieno rispetto di tutte le norme vigenti in materia di prevenzione infortuni ed igiene del lavoro. L appaltatore deve precisare nell offerta che ha tenuto conto degli oneri connessi alle disposizioni di sicurezza e protezione dei lavoratori vigenti in materia(d.lgs. 81 del 09 aprile 2008 e s.m.i.). L appaltatore dovrà presentare, prima della sottoscrizione del contratto : Nominativo del responsabile del servizio Dichiarazione dell avvenuta stesura del documento sulla valutazione dei rischi Dichiarazione che i macchinari utilizzati sono conformi alle normative nel campo della sicurezza Elenco dei prodotti utilizzati con individuazione delle sostanze tecniche, infiammabile/o pericolose e modalità di custodia dei prodotti Piano di sicurezza cosi come previsto TESTO UNICO sulla SICUREZZA D.Lgs. n. 81 del 09 aprile 2008 e s.m.i.,. ART DANNI A PERSONE O COSE L appaltatore sarà sempre direttamente responsabile dei danni eventualmente causati ai suoi dipendenti che possono derivare da comportamenti di terzi estranei all organico comunale della Società appaltante. L impresa sarà sempre direttamente responsabile dei danni di qualunque natura che risultino arrecati a persone o a cose dal proprio personale e in ogni caso dovrà provvedere senza indugio e a proprie spese alla riparazione e/o sostituzione degli oggetti danneggiati. Restano a carico dell appaltatore, in modo totalmente esclusivo gli eventuali risarcimenti che lo stesso sarà tenuto ad assicurare, senza diritto di rivalsa o di compensi da parte di ACSM-AGAM S.p.A., salvo l eventuale intervento di società assicuratrice. ART INADEMPIENZE E RISOLUZIONE CONTRATTUALE

16 CODICE DOCUMENTO: Pag. 16 di 22 Se la Stazione Appaltante accerterà il precario stato di pulizia di un locale o gruppo di locali derivante da scarso livello delle pulizie ordinarie, avrà la facoltà di richiedere all impresa una serie di interventi di ripristino che non daranno luogo ad alcun addebito in quanto forniti a compensazione di servizio negligente di pulizia ordinaria. Per interventi a cadenza giornaliera o periodica non forniti e non seguiti da interventi di ripristino l Amministrazione non provvederà al pagamento dell importo mensile relativo alla struttura in cui non sono state eseguite le operazioni di pulizia e richiederà nota di accredito a storno del compenso per il servizio non reso. Dopo 3 inadempienze, anche non consecutive, segnalate per iscritto all impresa aggiudicataria, non seguite da interventi di ripristino entro i termini prefissati, la stazione appaltante procederà alla risoluzione del contratto, trattenendo la cauzione definitiva come penale. Può procedere all immediata risoluzione del contratto unicamente comunicando alla ditta la propria decisione, senza con ciò rinunciare al diritto di chiedere il risarcimento dei danni eventualmente subiti nei seguenti casi:. 1. qualora non vengano rispettati da parte della ditta i patti sindacali in vigore ed in genere le norme relative al lavoro, alla sicurezza sui luoghi di lavoro, alle assicurazioni sociali, alla prevenzione infortuni; 2. nel caso di mancata corresponsione delle paghe ai propri dipendenti; 3. nel caso di ripetute o gravi inosservanze delle clausole contrattuali ed in particolare quelle riguardanti le modalità di effettuazione delle pulizie che comportino disservizi per l Ente; 4. per grave negligenza o frode nell esecuzione degli obblighi contrattuali; 5. in qualsiasi momento dell esecuzione avvalendosi delle facoltà del codice civile. Fermo restando le responsabilità di ordine penale qualora sussistessero, per qualsiasi ragione si addivenga alla risoluzione del contratto la ditta aggiudicataria, oltre alla perdita del deposito cauzionale a titolo di penale, sarà tenuta al risarcimento dei maggiori oneri sostenuti dall Ente per il ripristino del livello di efficienza del servizio di pulizia fatto svolgere da altre ditte. In caso di fallimento dell aggiudicatario sarà facoltà dell Ente di ritenere sciolto il contratto salvi gli effetti di cui all art 72, 4 comma, del R.D. 267/42. ART PENALI L ACSM-AGAM S.p.A. si riserva il diritto di applicare le seguenti penalità, che verranno detratte dai pagamenti o dalla cauzione definitiva prestata dalla Ditta. Resta inteso che la Ditta deve comunque eliminare gli inconvenienti derivanti dalle sotto riportate inadempienze contrattuali: a) ove si verifichino inadempienze della ditta nell esecuzione delle prestazioni contrattuali, viene applicata, in ragione della frequenza delle prestazioni non eseguite, una penale così quantificata: - per ogni prestazione giornaliera, non eseguita: Euro 60,00; - per ogni prestazione settimanale, non eseguita: Euro 90,00; - per ogni prestazione mensile, non eseguita: Euro 145,00; - per ogni prestazione bimestrale, non eseguita: Euro 155,00; - per ogni prestazione trimestrale, non eseguita: Euro 170,00;

17 CODICE DOCUMENTO: Pag. 17 di 22 - per ogni prestazione semestrale, non eseguita: Euro 200,00; ACSM-AGAM S.p.A. ha comunque la facoltà di procedere, a spese della ditta, all esecuzione d ufficio totale o parziale dei mancati servizi ricorrendo a terzi. b) per ogni prestazione eseguita non conformemente al capitolato speciale di appalto: - per ogni prestazione giornaliera non regolarmente eseguita: Euro 30,00; - per ogni prestazione settimanale non regolarmente eseguita: Euro 50,00; - per ogni prestazione mensile non regolarmente eseguita: Euro 85,00; - per ogni prestazione bimestrale non regolarmente eseguita: Euro 105,00; - per ogni prestazione trimestrale non regolarmente eseguita: Euro 120,00; - per ogni prestazione semestrale non regolarmente eseguita: Euro 140,00; c) per ogni inadempienza di tipo diverso da quelle di cui alle precedenti lettere a) b) verranno applicate penalità pari a Euro 70,00 per ogni giorno di ritardo Si stabilisce inoltre che l'importo totale delle penali di cui ai precedenti non potrà superare il 10% (dieci per cento) dell'importo contrattuale dell Appalto. Rimane salvo il diritto della Committente al risarcimento di eventuali ulteriori danni. ART SUBAPPALTO L'Appaltatore non può - pena la risoluzione del Contratto e salvo rifusione di ogni danno subito e spesa sostenuta dalla Committente subappaltare, anche in parte, l esecuzione del servizio oggetto dell appalto, senza preventiva autorizzazione scritta della Committente. Si precisa che: L Appaltatore è tenuto ad eseguire in proprio le prestazioni previste dal contratto Previa autorizzazione di ACSM-AGAM S.p.A., i lavori e i servizi, che l Appaltatore ha indicato a tale scopo sulla dichiarazione allegata all offerta, possono essere subappaltati, nella misura, alle condizioni e con i limiti e le modalità previste dalle norme vigenti, dall art. 118 del D. Lgs. 163/06 e dell art. 141 del DPR 554/99. Per la categoria prevalente, la quota parte subappaltabile non potrà essere superiore al 30% dell importo contrattuale L'affidamento in subappalto o in cottimo è sottoposto alle seguenti condizioni: che l'appaltatore abbia indicato all'atto dell'offerta i lavori o le parti di opere che intendono affidare in subappalto; che l'appaltatore provveda al deposito del contratto di subappalto presso ACSM- AGAM S.p.A. almeno 20 giorni prima dalla data di effettivo inizio di esecuzione delle prestazioni; che al momento del deposito del contratto di subappalto presso ACSM-AGAM S.p.A., l'appaltatore trasmetta, altresì, la certificazione attestante il possesso da parte del subappaltatore dei requisiti previsti dalla vigente normativa di

18 CODICE DOCUMENTO: Pag. 18 di 22 qualificazione delle imprese e la dichiarazione del subappaltatore attestante il possesso dei requisiti di ordine generale di cui all art. 38 del D.Lgs n. 163/06; che non sussista, nei confronti dell affidatario del subappalto o del cottimo, alcuno dei divieti previsti dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575, e successive modificazioni; Nei cartelli esposti all esterno del cantiere devono essere indicati anche i nominativi di tutte le Imprese subappaltatrici, nonché l oggetto del subappalto, la ragione sociale, il numero di matricola e la categoria di iscrizione alla C.C.I.A.A L Appaltatore è tenuto ad osservare integralmente il trattamento economico e normativo stabilito dai contratti collettivi, nazionali e territoriali in vigore per il settore e per la zona nella quale si svolgono i lavori; è, altresì, responsabile in solido dell osservanza delle norme anzidette da parte dei subappaltatori nei confronti dei loro dipendenti per le prestazioni rese nell ambito del subappalto L Appaltatore rimarrà l unico e solo responsabile nei confronti di ACSM-AGAM S.p.A. e dei terzi per le attività subappaltate L Appaltatore e, per suo tramite, le Imprese subappaltatrici trasmettono ad ACSM- AGAM S.p.A., prima dell inizio del servizio, la documentazione di avvenuta denuncia agli Enti Previdenziali, inclusa la Cassa Edile, Assicurativi ed Infortunistici, nonché copia del piano di sicurezza fisica dei lavoratori. Inoltre trasmettono periodicamente ad ACSM- AGAM S.p.A. copia dei versamenti contributivi, previdenziali, assicurativi nonché quelli dovuti agli organismi paritetici previsti dalla contrattazione collettiva Le Imprese esecutrici hanno l obbligo di predisporre, prima dell inizio del servizio, il piano operativo di sicurezza L esecuzione delle opere o dei lavori affidati in subappalto non può formare oggetto di ulteriore subappalto Con riferimento a quanto disposto dall art. 118, comma 3, D.Lgs 163/06, è fatto obbligo all Appaltatore di trasmettere a ACSM-AGAM S.p.A., entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti dei subappaltatori, copia delle fatture quietanzate. In attuazione di quanto previsto dall art. 35, commi da 28 a 33, del D.Lgs n. 223/2006, l Appaltatore risponde in solido con il subappaltatore dell effettuazione e del versamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e del versamento dei contributi previdenziali e dei contributi assicurativi obbligatori per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dei dipendenti a cui è tenuto il subappaltatore. Pertanto il subappaltatore dovrà esibire all Appaltatore la documentazione attestante l adempimento degli obblighi retributivi e contributivi sopraindicati; in difetto l Appaltatore potrà non procedere al pagamento del corrispettivo dovuto Ai fini del rilascio dell autorizzazione, il contratto di subappalto deve contenere, ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari, il seguente articolo: Art. (...) (Obblighi del subappaltatore/subcontraente relativi alla tracciabilità dei flussi finanziari) 1) L'impresa (...), in qualità di subappaltatore/subcontraente dell'impresa (...) nell'ambito del contratto sottoscritto con ACSM-AGAM S.p.A., identificato con il CIG n. (...), assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all'articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche.

19 CODICE DOCUMENTO: Pag. 19 di 22 2) L'impresa (...), in qualità di subappaltatore/subcontraente dell'impresa (...), si impegna a dare immediata comunicazione ad ACSM-AGAM S.p.A. della notizia dell'inadempimento della propria controparte agli obblighi di tracciabilità finanziaria. 3) L'impresa (...), in qualità di subappaltatore/subcontraente dell'impresa (...), si impegna ad inviare copia del presente contratto ad ACSM-AGAM S.p.A.. Nel caso che la Committente, a suo insindacabile giudizio, ritenesse il subappaltatore non in grado di eseguire, a regola d'arte e nel termine fissato, i lavori affidatigli, la stessa potrà ingiungere all'appaltatore, per iscritto, la revoca del provvedimento di autorizzazione al subappalto. La revoca non darà diritto all'appaltatore di richiedere indennizzo o risarcimento danni, né la concessione di proroga dei termini fissati per l'ultimazione del servizio. L affidamento del servizio a terzi, in violazione di quanto precede, dà facoltà al Committente di risolvere il Contratto senza compensi e/o indennizzi per l Appaltatore e con effetto immediato, con una semplice dichiarazione del Committente stesso. ART ASSICURAZIONE L Appaltatore deve stipulare e mantenere valide ed efficaci, a suo completo onere, polizze assicurative con primarie compagnie, in relazione al contratto affidatogli, che tenga indenne la Committente da tutti i danni verificatisi nel corso dell'esecuzione del servizio, da qualsiasi causa determinati. In particolare l Appaltatore dovrà possedere le coperture assicurative che seguono: a) Assicurazioni obbligatorie previste dalle leggi; b) Assicurazioni contro gli infortuni dei propri dipendenti; c) Assicurazione Responsabilità Civile verso i propri dipendenti (R.C.O.); d) Assicurazione per La Responsabilità civile verso prestatori di lavori (RCO) e responsabilità Civile in favore di ACSM-AGAM S.p.A. e verso terzi (RCT), con un massimale di Euro ,00 (duemilionicinquecentomila/00) per ogni sinistro. La Committente e i dipendenti della stessa sono considerati Terzi; e) Assicurazione riferita agli eventuali automezzi impiegati nell area dei lavori con coperture e massimali pari, come minimo, a quanto previsto dalle leggi in vigore. La documentazione comprovante le coperture assicurative di cui al punto d) dovrà essere consegnata a ACSM-AGAM S.p.A. alla sottoscrizione del contratto. Eventuali franchigie, scoperti e limitazioni presenti nelle polizze restano a totale carico dell Appaltatore. Gli obblighi e gli adempimenti assicurativi di cui al presente articolo non limitano comunque le responsabilità dell Appaltatore e delle persone di cui deve rispondere. L'Appaltatore dovrà comunque rispondere direttamente di ogni danno, anche se non coperto totalmente o parzialmente dalla propria compagnia di assicurazioni. Quanto sopra vale anche per i Subappaltatori.

20 CODICE DOCUMENTO: Pag. 20 di 22 ART CAUZIONE PROVVISORIA E DEFINITIVA L impresa dovrà presentare, unitamente all offerta, una cauzione o fidejussione provvisoria pari al 2% (due per cento) dell importo complessivo dell appalto, da prestare mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa fideiussoria secondo le modalità indicate nel disciplinare di gara o lettera di invito alla gara. La cauzione o fidejussione provvisoria sarà restituito all impresa aggiudicataria dopo la costituzione della cauzione o fidejussione definitiva. All'atto della stipulazione del Contratto, l'appaltatore deve prestare la cauzione definitiva eventualmente prevista nella misura pari al 10% (dieci percento) dell importo contrattuale, a garanzia del corretto adempimento degli obblighi derivanti dal contratto, salva diversa previsione contenuta negli altri documenti contrattuali e dalle leggi vigenti. Nel caso in cui l'appaltatore non presti la cauzione entro il termine stabilito dalla Committente, il Contratto sarà considerato risolto per Sua colpa, salvo il diritto della Committente al risarcimento del danno. La fidejussione può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art. 107 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell economia e delle finanze. La fidejussione deve contenere espressamente le seguenti clausole: - la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; - la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile; - l operatività entro 15 (quindici) giorni dalla semplice richiesta scritta della stazione appaltante. In conformità al disposto dell art. 40, comma 7 e dell art. 75, comma 7 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., i concorrenti ai quali sia stata rilasciata da organismi accreditati, ai sensi delle norme Europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme Europee della serie UNI EN ISO 9000, possono presentare la garanzia di cui al presente articolo in misura ridotta del 50% (cinquanta per cento); per fruire di tale beneficio i concorrenti devono presentare, unitamente alla garanzia la suddetta certificazione del sistema di qualità. Il costo relativo alla cauzione è a carico dell'appaltatore. Tale polizza sarà svincolata, previa deduzione di crediti eventualmente vantati da ACSM-AGAM S.p.A., al termine di durata dell appalto. ART OBBLIGO DI RISERVATEZZA L Appaltatore terrà strettamente riservate e segrete tutte le informazioni ed i dati relativi alle attività oggetto del presente contratto. Tali dati ed informazioni non potranno in alcun modo essere divulgati a terzi senza il preventivo assenso di ACSM-AGAM S.p.A.

COMUNE DI SACROFANO Provincia di Roma CAPITOLATO SPECIALE - SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI COMUNALI

COMUNE DI SACROFANO Provincia di Roma CAPITOLATO SPECIALE - SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE - SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI COMUNALI Approvato con DdR n. 12 del 13.03.2015 ART. 1 - OGGETTO E DURATA DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali siti negli

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA SEDE CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA SEDE COMUNALE

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA SEDE CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA SEDE COMUNALE schema AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA SEDE COMUNALE DEL COMUNE DI CASTEL SANT ELIA CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA SEDE COMUNALE Approvato con n. del ART. 1 - OGGETTO E DURATA

Dettagli

COMUNE DI SESTO ED UNITI

COMUNE DI SESTO ED UNITI COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona Gestione RSA Casa Soggiorno Nolli-Pigoli Allegato alla delibera G.C. n. 184 del 27.10.2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI

Dettagli

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO AFFIDAMENTO Servizio di somministrazione lavoro temporaneo Capitolato prestazionale - Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art.

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO Provincia di Cremona

COMUNE DI TRIGOLO Provincia di Cremona COMUNE DI TRIGOLO Provincia di Cremona Allegato alla determina del R.F. n. 63 del 02.11.2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Fornitura del servizio di pulizie degli uffici e della palestra comunali

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

ENTE PARCO DELL'ETNA Via del Convento 45 Nicolosi (CT)

ENTE PARCO DELL'ETNA Via del Convento 45 Nicolosi (CT) ENTE PARCO DELL'ETNA Via del Convento 45 Nicolosi (CT) Capitolato speciale di appalto per l'affidamento del servizio di pulizia dei locali adibiti a sede ed uffici dell'ente Parco. Art. 1 L'appalto ha

Dettagli

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA

FORNITURA BUONI PASTO. L anno 2012, il giorno del mese di, TRA Contratto n. /2012 FORNITURA BUONI PASTO L anno 2012, il giorno del mese di, TRA.. con sede legale in vi., partita IVA, in persona del legale rappresentante., in seguito denominata Committente E con sede

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INCARICO DI ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI OBBLIGATORI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL PERSONALE E DEI COLLABORATORI PER IL PERIODO 1/1/2012-31/12/2013 CIG Z990278489 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 -

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI A SEDE DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Art. 1 ( OGGETTO DELL APPALTO E ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. Pag. 1/7 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann, 15 (cap. 26900) P.IVA 11125130150, nella persona del Segretario Generale f.f.,

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Rep. n. CONTRATTO DI APPALTO del servizio quinquennale di assicurazione globale fabbricati relativamente agli immobili gestiti

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI ADIBITI A SEDE DEGLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Art. 1 ( OGGETTO DELL APPALTO E ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO)

Dettagli

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi.

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi. Questo documento è fornito da PROGETTO SERVIZI SRL. Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi.it Richiedi un preventivo

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di manutenzione programmata e straordinaria

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA PER I LOCALI DELLA SEDE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA PER I LOCALI DELLA SEDE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMPRENSORIO DI CIVITAVECCHIA CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI PULIZIA PER I LOCALI DELLA SEDE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTÀ DI SANT AGATA DE GOTI (Provincia di Benevento) AREA AMMINISTRATIVA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per l appalto quinquennale del servizio di pulizia degli uffici pubblici di pertinenza del Comune

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Capitolato speciale d Appalto per il servizio di manutenzione da effettuarsi mediante somministrazione - di tutti gli estintori

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A BASSO CONSUMO PER LE SCUDERIE JUVARIANE CODICE C.I.G... - CUP.. Importo netto:

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO Art. 1 - OGGETTO Art. 2 - COMUNICAZIONI Art. 3 - DECORRENZA E DURATA DELLA FORNITURA Art. 4 - DEPOSITI

Dettagli

APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL TEATRO REGIO DI PARMA CIG 6420981923

APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL TEATRO REGIO DI PARMA CIG 6420981923 APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI DEL TEATRO REGIO DI PARMA CIG 6420981923 Tra la, con sede in Parma, Strada Garibaldi 16/a - CF e P.IVA 02208060349 e l Impresa appaltatrice

Dettagli

INPDAP DIREZIONE PROVINCIALE Via Oberdan 40/U 70126 BARI

INPDAP DIREZIONE PROVINCIALE Via Oberdan 40/U 70126 BARI INPDAP DIREZIONE PROVINCIALE Via Oberdan 40/U 70126 BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA A PUBBLICO INCANTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI, DISINFESTAZIONE/DERATTIZZAZIONE

Dettagli

SUPERFICIE CONVENZIONALE IN METRI QUADRI DA PULIRE

SUPERFICIE CONVENZIONALE IN METRI QUADRI DA PULIRE CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA STRAORDINARIO DELL EDIFICIO ADIBITO A NUOVA SEDE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA DI TRENTO, UBICATO IN VIA S.G. BOSCO SCUOLE EX CRISPI Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli

COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI CAPITOLATO D ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI ART. 1 MANSIONARIO DELLE PULIZIE E CONTROLLI La

Dettagli

CAPITOLATO SERVIZIO PULIZIA IMMOBILI COMUNALI ANNI 2015/2016

CAPITOLATO SERVIZIO PULIZIA IMMOBILI COMUNALI ANNI 2015/2016 CAPITOLATO SERVIZIO PULIZIA IMMOBILI COMUNALI ANNI 2015/2016 CIG: 6052035944 - ART. 1 - Oggetto del Capitolato Costituisce oggetto della presente gara il servizio comprendente la pulizia dei seguenti immobili:

Dettagli

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO)

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE, PORTIERATO, FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO, PER UFFICI E SERVIZI PROVINCIALI CIG: 4178959A0D ALLEGATO A/4

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE periodo: NOVEMBRE 2014/MAGGIO 2015 e NOVEMBRE 2015/ MAGGIO 2016 (CIG n. ZF6110FF72) 1 1. Oggetto dell appalto

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

n 2011112799 SGQ Certificato n. 1115798

n 2011112799 SGQ Certificato n. 1115798 CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO RIFIUTI BIODEGRADABILI (organico e potatura) RACCOLTI IN CASSONI SCARRABILI DA MC. 25-30, DALLA SEDE SOCIALE DI Bar.S.A. S.p.A. ALLA SEDE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Art. 1 - Servizi in concessione

Art. 1 - Servizi in concessione AZIENDA SPECIALE FARMACIE COMUNALI Via Gramsci N. 38-20068 Peschiera Borromeo Telefono: 025471353 Fax: 025471353 e-mail amministrazione@farmaciecomunalipeschiera.it Codice fiscale N. 11674080152- Partita

Dettagli

CAPITOLATO DI SERVIZIO

CAPITOLATO DI SERVIZIO COMUNE DI MONZA UFFICIO ECONOMATO CAPITOLATO DI SERVIZIO CAPITOLATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO DEGLI ARCHIVI DEL TRIBUNALE Art. 1 - Oggetto del capitolato Costituisce oggetto del presente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento dell incarico esterno di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) anni 2015 2016 ai sensi dell art. 81 del D.Lgs. 81/2008. CIG ZDC1420648 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

CONTRATTO DI APPALTO PER SERVIZI DI PULIZIA RECEPTION E RISTORAZIONE IN ITALIA CON DISTACCO DI LAVORATORI ALBANESI

CONTRATTO DI APPALTO PER SERVIZI DI PULIZIA RECEPTION E RISTORAZIONE IN ITALIA CON DISTACCO DI LAVORATORI ALBANESI CONTRATTO DI APPALTO PER SERVIZI DI PULIZIA RECEPTION E RISTORAZIONE IN ITALIA CON DISTACCO DI LAVORATORI ALBANESI Con la presente scrittura privata, avente ogni valore giuridico, TRA - La società (ditta

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza Rep. N. in data Contratto di appalto per lavori relativi ad interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e potenziamento uscite di sicurezza della

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z A R A

C O M U N E D I L U Z Z A R A CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI GESTIONE, MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PORTO LE GARZAIE E DELL AREA GOLENALE CIRCOSTANTE PERIODO ANNO 2009-2022 CUP J19E08000080004 - CIG 0249871810

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI

SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI Allegato alla delibera n 04 del 20.01.2016 SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI Periodo 01 marzo 2016 31 dicembre 2018 Allegato alla

Dettagli

C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543

C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543 C I T T A D I G A L A T I N A PROVINCIA DI LECCE Via Umberto I n. 40 Tel. 0836/633111 Fax 0836/ 561543 ******** I Settore Servizio Segreteria CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO DEL SERVIZIO DI REGISTRAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 AREA TECNICA E MANUTENTIVA 0964. 672324 0964.672300 e-mail ufficiotecnico@cert.comune.bovalino.rc.it SCHEMA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE - LATINA CAPITOLATO SPECIALE servizio traslochi e facchinaggio

AZIENDA SANITARIA LOCALE - LATINA CAPITOLATO SPECIALE servizio traslochi e facchinaggio ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO AZIENDA SANITARIA LOCALE - LATINA CAPITOLATO SPECIALE servizio traslochi e facchinaggio L appalto ha per oggetto il servizio di trasporto e facchinaggio nei vari Presidi Ospedalieri

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. Art. 1 - OGGETTO E DURATA 1. La presente convenzione ha per oggetto la concessione dell uso

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER FORNITURA CARBURANTI E LUBRIFICANTI CIG 5008117CE0 INDICE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER FORNITURA CARBURANTI E LUBRIFICANTI CIG 5008117CE0 INDICE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER FORNITURA CARBURANTI E LUBRIFICANTI CIG 5008117CE0 INDICE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA ART. 2 DURATA DELLA FORNITURA ART. 3 AMMONTARE DELL APPALTO ART. 4 VARIAZIONE

Dettagli

Art. 1: Oggetto dell appalto

Art. 1: Oggetto dell appalto Art. 1: Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo, ed in particolare: o il servizio di assistenza, consulenza e gestione del programma

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

Servizio di stenotipia Servizio di resocontazione mediante stenotipia delle riunioni degli organi istituzionali dell Assemblea legislativa regionale

Servizio di stenotipia Servizio di resocontazione mediante stenotipia delle riunioni degli organi istituzionali dell Assemblea legislativa regionale Servizio di resocontazione mediante stenotipia delle riunioni degli organi istituzionali dell Assemblea legislativa regionale Capitolato speciale d appalto Versione: Definitiva Data: 28 luglio 2011 Numero

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO L Impresa con sede legale in Via n C.F. n. P. I.V.A. nella persona del legale rappresentate nato a il, in appresso per brevità denominata APPALTATORE E L Impresa

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA VILLA COMUNALE ED EDIFICIO NORD,CENTRO SOCIO CULTURALE, SPAZIO GIOVANI,SCUOLA MEDIA PER CENTRO RICREATIVO ESTIVO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO C O M U N E D I P A L E R M O PUBBLICA ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO Pagina 1 di 7 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA

Dettagli

Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO

Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO AFFIDAMENTO SERVIZIO GESTIONE PARCHEGGIO A PAGAMENTO CON CUSTODIA LOC. VAL MARTINA NEL COMUNE DI SCARLINO CAPITOLATO D ONERI 1) Oggetto appalto : servizio di gestione del parcheggio pubblico a pagamento

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO CONTRATTO DI APPALTO PRIVATO PER OPERE RELATIVE A IMMOBILI CIVILI Tra... d ora in avanti denominato il committente residente in. C.F... P. IVA - da una parte e.. d ora in avanti

Dettagli

Allegato C COMUNE DI PISA

Allegato C COMUNE DI PISA Allegato C COMUNE DI PISA CAPITOLATO D'ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E GESTIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI A MESSAGGIO VARIABILE O MAXISCHERMI SU AREE DI PROPRIETA DEL COMUNE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

Allegato E - SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato E - SCHEMA DI CONTRATTO Allegato E - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Fondazione E.N.P.A.I.A. - Ente Nazionale di previdenza per gli addetti e gli impiegati in agricoltura con sede in Roma, V.le Beethoven, 48 cod. fisc. 02070800582

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI E DELLE RETI DI PROPRIETA COMUNALE OPERE DA IMPRENDITORE EDILE ANNI 2010 2011-2012 UFFICIO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi dell art. 4 comma 1 del Regolamento comunale

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO. tra

BOZZA DI CONTRATTO. tra BOZZA DI CONTRATTO tra la società TRM SpA, con sede legale in Torino, via P. Gorini, n. 50, Partita Iva e Cod. Fisc. 08566440015, in persona del proprio legale rappresentante pro tempore, (qui di seguito

Dettagli

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO ALL. B AFFIDAMENTO AI SENSI DEGLI ARTT. 19 E 27 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLE ATTIVITÀ DI CONSULENZA SPECIALISTICA PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO DI FLUSSO DEGLI ACQUIFERI E DI DISPERSIONE DEGLI

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR $OOHJDWR³* DOOD'HWHUPLQD]LRQHQƒGHO 3529,1&,$',%5,1',6, &$3,72/$7263(&,$/(' $33$/72 2JJHWWRGHOO DSSDOWR L appalto ha per oggetto i lavori di manutenzione ordinaria, pronto intervento e interventi straordinari

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CONCESSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORO A MEZZO DISTRIBUTORI AUTOMATICI.

CAPITOLATO SPECIALE CONCESSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORO A MEZZO DISTRIBUTORI AUTOMATICI. COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia Via Roma n. 1 27028 San Martino Siccomario C.F. e P.IVA 00466390184 Tel. 0382/496111 Fax 0382/498507 E-mail: info@comune.sanmartino.pv.it www.comune.sanmartino.pv.it

Dettagli

COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI

COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI COMUNE DI MARCELLINA (Prov. di Roma) CAPITOLATO SPECIALE D APPLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI ARTICOLO 1. - OGGETTO DEL SERVIZIO Oggetto del servizio è la pulizia, alle condizioni

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli