Storia e geografia delle Alpi: il Monte Rosa. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Storia e geografia delle Alpi: il Monte Rosa. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 1"

Transcript

1 Storia e geografia delle Alpi: il Monte Rosa 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 1

2 Perché questo nome? 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 2

3 Sono in molti a credere che il suo nome sia dovuto al rosa di cui si tinge in determinati momenti della giornata: l'alba e il tramonto. In questi momenti è il rosa a prevalere sugli altri colori, creando luci particolari. Non è questo il vero motivo, infatti diverse montagne si colorano al nascere o al calare del sole! "Rouese" è la vera origine del nome Monte Rosa. Questo termine significa ghiacciaio in "patois", antica lingua parlata dalle popolazioni della zone circostanti. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 3

4 Gruppo del Monte Rosa Monte Rosa Marittime Cozie Graie Pennine Lepontine Retiche Carniche Giulie 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 4

5 Gruppo del Monte Rosa Alpi Pennine 14 vette sopra i 4000 m Dufour (4634 m) Nordend (4609 m) Zumstein (4563 m) Gnifetti (4559 m) Lyskamm (4527 m) Parrot (4436 m) Ludwigshoe (4341 m) Corno Nero (4321 m) Castore (4228 m) Piramide Vincent (4215 m) Balmenhorn (4167 m) Breithorn (4165 m) Polluce (4092 m) Punta Giordani (4046 m) 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 5

6 Gruppo del Monte Rosa 25 % sul territorio Svizzero 75 % sul territorio Italiano Valtournenche (Cervinia) Val d Ayas Valle del Lys (Gressoney) Valsesia Valle Anzasca Valle di Saas (Saastal) Valle di Zermatt (Mattertal) 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 6

7 Versante Valsesiano Piramide Vincent (4215 m) Parrot (4436 m) Corno Nero (4321 m) Gnifetti (4559 m) Gh. delle Piode Gh. del Sesia 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 7

8 Versante Est Zumstein (4563 m) Dufour (4634 m) Nordend (4609 m) Gruppo del Monte Rosa La parete est del monte Rosa è la più alta delle alpi. Oltre 2000 m sopra Macugnaga Gh. del Belvedere 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 8

9 Versante Nord Gornergletscher Monte Rosa Grenzgletscher Ghiacciai Gornergletscher (68 km 2-14 km) ** Grenzgletscher (60 km 2-13 km) Gh. del Lys (10 km 2 6 km) Gh. delle Piode Gh. delle Vigne Gh. del Sesia Gh. del Belvedere ** Circa campi da calcio 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 9

10 Geologia Circa milioni di anni fa la zolla Africana e Europea si avvicinano. L oceano che le separa si divide. Tra 60 e 30 milioni di anni fa i due blocchi continentali entrano in contatto: si formano le Alpi. La crosta continentale e oceanica si spezzano in grandi blocchi e si piegano su se stessi dando origine a zone o falde. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 10

11 Geologia Tipico aspetto di una valle ad U, modellata dall azione erosiva di un ghiacciaio in lento movimento verso valle. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 11

12 Geologia Circo Glaciale Riconoscibile per la forma ad anfiteatro delimitata da pareti rocciose molto ripide. La forma affilata di queste montagne è il risultato dell azione erosiva del ghiacciaio sulle pareti. Ne sono la prova i detriti di falda che passano da grossolani a più fini scendendo verso il basso. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 12

13 Geologia Effetti dell acqua sulla roccia La montagna e, in particolare la roccia, viene modellata dall azione combinata dell aria (vento), dell acqua (pioggia, neve) e della temperatura (differenza di temperatura tra stagione estiva e invernale). 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 13

14 Clima Ayas: secco ( < 900 mm/anno) Valsesia, Gressoney: piovoso, circa 2000 mm/anno Anzasca: freddo; neve per almeno 5 mesi l anno Saas/Zermatt: relativamente mite grazie alla cerchia di montagne sopra i 4000 che le circondano. Le foreste raggiungono anche i 2500 m d altezza. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 14

15 Flora e vegetazione Castagno (da 600 a 1000 m) Boschi misti e faggete (da 800 a 1300 m ) Abeti (fino a 1600 m) Larici (fino a 2000 m) Praterie (oltre 2000 m) 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 15

16 Fauna Camoscio Stambecco Marmotta Gracchio alpino Cervo (versante svizzero) Vipera Aree protette Parco naturale Alta Valsesia (val Sermenza, val d Egua) Comune di Fobello Comune di Rimella 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 16

17 Walser I walser sono popolazioni di origine germanica che nel IX-X secolo si sono insediate in territorio svizzero nelle zone collinari lungo i fiumi e in riva ai laghi. Successivamente continuarono la loro migrazione verso sud e si insediarono in una grande conca quasi pianeggiante chiamata Goms, nel Vallese. Questo stanziamento, a 1400 metri d altezza riveste un importanza particolare in quanto è la prima testimonianza di insediamento agricolo permanente ad alta quota. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 17

18 Distretto di Goms Walser Migrazioni 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 18

19 Nel Vallese i contadini alemanni restarono fino al 1200 poi si spostarono a piccoli gruppi dando origine alla fondazione delle colonie nell arco alpino dove trovarono un ambiente simile a quello da cui provenivano, sia per le caratteristiche climatiche che morfologiche. La zona di provenienza dei coloni, il Vallese, ha dato origine al termine Walser che è una contrazione di Walliser, ossia Vallesani, abitanti del Vallese. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 19

20 Walser La civiltà walser è per gli studiosi un esempio straordinario della capacità di sopravvivenza e di adattamento di un popolo che, insediatosi ad alte quote ha dovuto affrontare e superare numerose difficoltà. I Walser hanno infatti saputo resistere ai lunghi inverni, all insidia delle valanghe, hanno ricavato terreno da coltivare con il disboscamento, hanno dissodato la terra, canalizzato le acque sfruttando i ghiacciai, selezionato le sementi più adatte all ambiente, aperto strade, costruito ponti. Hanno adattato e trasformato l ambiente alle loro esigenze nonostante le grandi difficoltà. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 20

21 Walser Abitazioni Tipica casa walser (Saas Fee - Vallese - Svizzera) 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 21

22 Storia alpinistica La prima esplorazione del Ghiacciaio del Monte Rosa fu effettuata da sette ragazzi di Gressoney partiti nell'estate Dopo una lunga e faticosa marcia fra i ghiacci e le nevi perenni, i sette gressonari arrivarono il 17 agosto su una specie di isolotto roccioso, a 4177 metri, che chiamarono "Roccia della Scoperta", situata nei pressi del Colle del Lys; per scoprire poi che al di là c'era solo l'infinita ed enorme distesa crepacciata del "Grenzgletscher". 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 22

23 Storia alpinistica Dall'inizio dell'ottocento il Monte Rosa è stato teatro di innumerevoli ascensioni. - Pietro Giordani di Alagna conquistò la prima vetta nell'anno 1801, una cima a metri, che da allora si chiama Punta Giordani. - La Piramide Vincent quota 4215 metri, deve il suo nome a Johann Nicolaus Vincent che per primo raggiunse la vetta il 15 agosto Nel 1820 fu conquistata la Punta Zumstein quota 4563 metri, fu scalata dal gressonaro Joseph Zumstein, insieme a Johann e Joseph Vincent, l'ing. Molinatti e a nove portatori. - Il 9 Agosto 1842 Giovanni Gnifetti, parroco di Alagna Valsesia, Giuseppe Farinetti, Cristoforo Ferraris, Cristoforo Grober, fratelli Giovanni, Giacobbe Giordani, raggiungono con 2 altre persone la Punta Gnifetti (Signalkuppe) - La Punta Dufour, la più alta del massiccio con i suoi 4635 metri, prende il nome dal generale Svizzero G. H. Dufour, noto cartografo dell'epoca, e fu raggiunta per la prima volta nel 1847 dal Prof. PauiseauX di Besançon con 4 guide di Zermatt. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 23

24 Capanna Osservatorio Regina Margherita Di proprietà della Sede Centrale del Club Alpino Italiano e data in gestione alla Sezione di Varallo, è posta sulla Punta Gnifetti, una delle cime che fanno parte del massiccio del Monte Rosa, a quota 4554 m s.l.m. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 24

25 Monte Bianco Cervino Lyskamm Panorama Direzione Nord 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 25

26 S.M. la Regina Margherita e il seguito alla Capanna Osservatorio Regina Margherita alla Punta Gnifetti, 18 agosto 1893 L idea originale di realizzare un rifugio sopra i 4000 metri, che servisse sia come ricovero per gli alpinisti che come osservatorio per la ricerca scientifica, venne proposta per la prima volta nel 1888, a seguito di una traversata invernale del Monte Rosa, dai Sella di Biella (Corradino, Alfonso, Vittorio, Gaudenzio ed Erminio), figli e nipoti di Quintino Sella, ministro delle Finanze del Regno d Italia e fondatore del CAI. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 26

27 Le spese di costruzione, poco meno di lire, furono sostenute in gran parte dalla Sede Centrale del CAI ( lire), a cui si aggiunsero 500 lire dal Re e lire da parte della Regina, di alcuni ministeri e di società scientifiche. Nel 1978 la Sezione di Varallo, su incarico della Sede Centrale, provvide a demolire il vecchio rifugio, che mostrava evidenti segni di logoramento, e diede inizio ai lavori per la nuova capanna (l edificio attuale), la quale fu inaugurata il 30 agosto Lavori di ampliamento e realizzazione di torretta destinata a osservatorio meteorologico 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 27

28 La Capanna Osservatorio Regina Margherita oggi WebCam 24/24h -> 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 28

29 Uno sguardo all interno del rifugio: la sala ristorante ed una delle camere 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 29

30 Escursione Alpe Pianello L itinerario che proponiamo è studiato sui sentieri che gli alpigiani walser utilizzarono per secoli per coltivare e allevare il bestiame. TEMPO DI PERCORRENZA. 3 ore e 45 minuti. DISTANZA. 10km. DISLIVELLO. 774 metri. SEGNAVIA. bianco/rosso, tratto della Grande Traversata delle Alpi. PER CHI. Itinerario semplice, che ripaga per i panorami e gli aspetti storicoculturali, adatto a tutti. COME. Con buoni scarponcini, giacca a vento, berretto antivento, guanti. QUANDO. Dalla tarda primavera, compatibilmente con il ritiro della neve. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 30

31 Escursione Al Sentiero Glaciologico L itinerario che proponiamo permette e chiunque di riconoscere le tracce lasciate dagli antichi ghiacciai. L escursionista è in grado di acquisire da solo le informazioni sui ghiacciai: origine, dinamica e struttura. Allo scopo lungo il sentiero sono posizionati otto pannelli esplicativi con testo, fotografie, grafici e disegni. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 31

32 Alpinismo Giovanile. Programma 2011 Alpinismo Giovanile 2011 Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 32

33 Alpinismo Giovanile. Programma Febbraio Equipaggiamento e materiali: cosa metto nello zaino? 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 33

34 Alpinismo Giovanile. Programma Febbraio Ciaspolata al passo di Monscera in Val Bognanco Partenza da San Bernardo (1628 m) e salita passando dalla frazione Arsa fino al passo di Monscera (2105 m) con tappa al rifugio Gattascosa 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 34

35 Alpinismo Giovanile. Programma Marzo Palestra di arrampicata di Colazza, presso il Palaghiaccio Nodi fondamentali, esercitazioni di arrampicata, cartografia e orientamento 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 35

36 Alpinismo Giovanile. Programma Aprile Monte San Giorgio (1097) (CH) 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 36

37 Alpinismo Giovanile. Programma Aprile In collaborazione con il CAI grandi Traversata Camogli - Portofino 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 37

38 Alpinismo Giovanile. Programma Maggio Lago Panelatte (2065) Da Arvogno in Val Vigezzo 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 38

39 Alpinismo Giovanile. Programma Maggio (Sede) Lezione di torrentismo: a cura di Polo Testa, istruttore nazionale di Speleologia. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 39

40 Alpinismo Giovanile. Programma Giugno Mottarone Arrampicata 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 40

41 Alpinismo Giovanile. Programma e 19 Giugno Uscita di due giorni All alpe Veglia con salita al Lago del Bianco (2157) 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 41

42 Alpinismo Giovanile. Programma Luglio Spitzhorli (2737) Dal Passo del Sempione 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 42

43 Alpinismo Giovanile. Programma Settembre (Sede) Lezione di speleologia: a cura di Polo Testa, istruttore nazionale di Speleologia. 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 43

44 Alpinismo Giovanile. Programma Settembre Pietra Groana Arrampicata 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 44

45 Alpinismo Giovanile. Programma Settembre Laghi di Campo (2293) Da Pizzanco in Val Bognanco 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 45

46 CAI Club Alpino Italiano Dove siamo Sezione CAI BORGOMANERO Corso Mazzini, BORGOMANERO (NO) La sezione è aperta il venerdì sera dalle alle Tel.: Sito web: /06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 46

47 Fine Grazie per l attenzione 20/06/2011 CAI Sezione di Borgomanero 47

Escursione alla Capanna Regina Margherita q. 4.554 Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012

Escursione alla Capanna Regina Margherita q. 4.554 Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012 Escursione alla Capanna Regina Margherita q. 4.554 Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012 Premetto che questo mio resoconto dà molto spazio agli aspetti fotografici di un esperienza alpinistica che è stata da

Dettagli

scaricato da www.risorsedidattiche.net

scaricato da www.risorsedidattiche.net Verifica di Geografia (Il Piemonte) Nome e cognome Classe Data 1. Da che cosa deriva il nome Piemonte? 2. Con quali stati e regioni confina? 3. Il Piemonte è una delle regioni italiane che: ha uno sbocco

Dettagli

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa SOCIETA DELLE GUIDE DI GRESSONEY Sede legale: Località Tache 11020 Gressoney-La-Trinité (Ao) Sede ufficio: Località Lago Gover 11025 Gressoney-Saint-Jean (Ao) Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info

Dettagli

LA VALLE DI PALANFRÈ

LA VALLE DI PALANFRÈ LA VALLE DI PALANFRÈ Località di partenza: Palanfrè, Alpe di Palanfrè Epoca consigliata: giugno-settembre Tipo di itinerario: escursionistico Quota di partenza/arrivo: 1379 m - 2057 m Durata del percorso

Dettagli

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche 17 Luglio 2011 Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche I cartelli parlano chiaro... Però manca il monte Croce! Alpeggio lungo l Alta Via n 1 La salita si fa subito ripida in un bel fitto bosco

Dettagli

Villaggi Walser a due passi dal Cielo

Villaggi Walser a due passi dal Cielo Martedì 7 Luglio Villaggi Walser a due passi dal Cielo I Walser, popolo di coloni contadini dissodatori, arrivò nel medioevo nell alta Valle di Gressoney, allora disabitata, attraverso il Monte Rosa fondando

Dettagli

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 Presentazione: escursione faticosa ma breve e di soddisfazione,

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL

Dettagli

COME NASCONO LE MONTAGNE

COME NASCONO LE MONTAGNE Le montagne sono dei rilievi naturali più alti di 600 metri. Per misurare l ALTITUDINE di una montagna partiamo dal LIVELLO DEL MARE. Le montagne in base a come e dove sono nate sono formate da vari tipi

Dettagli

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA È guida ambientale escursionistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nella visita

Dettagli

IL MONTE ROSA A cura di Augusta Vittoria Cerutti I Posizione geografica, geologia, clima, flora e ghiacciai. Alba sul Monte Rosa foto A.V.

IL MONTE ROSA A cura di Augusta Vittoria Cerutti I Posizione geografica, geologia, clima, flora e ghiacciai. Alba sul Monte Rosa foto A.V. IL MONTE ROSA A cura di Augusta Vittoria Cerutti I Posizione geografica, geologia, clima, flora e ghiacciai Alba sul Monte Rosa foto A.V.Cerutti Il versante valdostano del Monte Rosa Foto: A.V.Cerutti

Dettagli

Foglietto di memoria, senza data. ACGSJ, 67/10. Dossier n. 20

Foglietto di memoria, senza data. ACGSJ, 67/10. Dossier n. 20 Foglietto di memoria, senza data. ACGSJ, 67/10 Dossier n. 20 Turismo e alpinismo d élite nella valle del Lys 1 Tra la fine del XVIII e l inizio del XIX secolo inizia sulle Alpi l arrivo di forestieri,

Dettagli

La scuola integra culture. Scheda3c

La scuola integra culture. Scheda3c Scheda3c Gli ELEMENTI DEL CLIMA che caratterizzano le condizioni meteorologiche di una regione sono: la temperatura, la pressione atmosferica, i venti, l umidità e le precipitazioni. La temperatura è data

Dettagli

Capanna Osservatorio Regina Margherita, il rifugio più alto d Europa (4554 m)

Capanna Osservatorio Regina Margherita, il rifugio più alto d Europa (4554 m) Rifugi e ambiente Capanna Osservatorio Regina Margherita, il rifugio più alto d Europa (4554 m) Introduzione La Capanna Osservatorio Regina Margherita, di proprietà della Sede Centrale del Club Alpino

Dettagli

TREKKING IN VAL MASTALLONE

TREKKING IN VAL MASTALLONE TREKKING IN VAL MASTALLONE ITINERARIO N 1 : Santa Maria (Fobello) Colle d Egua Partenza: Santa Maria di Fobello Arrivo : Colle d Egua Codice catasto : 517 Tempo : 3 ore e 15 minuti Dislivello : 1064 m

Dettagli

Emozione davanti ad un animale insolito che può essere una marmotta ma anche un tricottero. Emozione nel condividere con i compagni l esperienza di

Emozione davanti ad un animale insolito che può essere una marmotta ma anche un tricottero. Emozione nel condividere con i compagni l esperienza di Gentile docente; Sentierando da anni è attiva da molti anni nella promozione dell escursionismo scolastico. Con le nostre guide qualificate perseguiamo l idea di far nascere nei giovani una sensibilità,

Dettagli

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO (16-31 DICEMBRE 2015)

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO (16-31 DICEMBRE 2015) ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO (16-31 DICEMBRE 2015) Per informazioni e prenotazioni: http:///iscriversi.html Email: info@friultrekandtrout.com - Cellulare: 3453597254 PER POTER PARTECIPARE ALLE SINGOLE ATTIVITÀ

Dettagli

Immagine di copertina: particolare della struttura di supporto del nuovo terrazzo della Capanna (foto Pietro Geroni).

Immagine di copertina: particolare della struttura di supporto del nuovo terrazzo della Capanna (foto Pietro Geroni). - 1 - Il Club Alpino Italiano, fondato nel 1863, è riconosciuto come associazione di protezione ambientale ai sensi del D.M. 20/02/1987. Il sistema di gestione ambientale della Capanna Osservatorio Regina

Dettagli

Acqua in cambio di energia. Lucia Grugni, 2 a C

Acqua in cambio di energia. Lucia Grugni, 2 a C Acqua in cambio di energia Lucia Grugni, 2 a C Energia idroelettrica L energia idroelettrica si ottiene sfruttando il movimento di grandi masse di acqua in caduta. Queste producono energia cinetica che

Dettagli

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA.

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA. L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA. MARI: SI TROVA AL CENTRO DEL MAR MEDITERRANEO I MARI CHE LA BAGNANO SONO : MAR LIGURE, MAR

Dettagli

fondata nel 1963 ATTIVITà ESTATE 2OI5 Alberto Benedetti

fondata nel 1963 ATTIVITà ESTATE 2OI5 Alberto Benedetti Società delle Guide Alpine di Gressoney fondata nel 1963 ATTIVITà ESTATE 2OI5 Alberto Benedetti I il Monte Rosa Il Monte Rosa ha da sempre rappresentato un costante motivo di interesse per le sue bellezze

Dettagli

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI presentazione a cura di Valerio Bozza Vicepresidente CAI Salerno Responsabile Manutenzione Sentieri Dalla vecchia alla nuova carta L edizione del 1994 Scala 1:30.000

Dettagli

Società delle Guide Alpine di Gressoney fondata nel 1963. ATTIVITà ESTATE 2OI5. Alberto Benedetti

Società delle Guide Alpine di Gressoney fondata nel 1963. ATTIVITà ESTATE 2OI5. Alberto Benedetti Società delle Guide Alpine di Gressoney fondata nel 1963 ATTIVITà ESTATE 2OI5 Alberto Benedetti 1 il Monte Rosa Il Monte Rosa ha da sempre rappresentato un costante motivo di interesse per le sue bellezze

Dettagli

Erickson. Le carte geografiche, il tempo e il clima, il paesaggio italiano. Scuola primaria. Carlo Scataglini. Collana diretta da Dario Ianes

Erickson. Le carte geografiche, il tempo e il clima, il paesaggio italiano. Scuola primaria. Carlo Scataglini. Collana diretta da Dario Ianes Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini GEOGRAFIA facile per la classe quarta Le carte geografiche, il tempo

Dettagli

Il Ghiacciaio Del Calderone

Il Ghiacciaio Del Calderone Il Ghiacciaio Del Calderone DOV E SITUATO Il ghiacciaio del Calderone si trova in Abruzzo, provincia di Teramo, sul versante settentrionale del Corno Grande all'interno del massiccio del Gran Sasso d'italia,

Dettagli

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015 Trekking ANELLO DELLE DOLOMITI FRIULANE 27-30 Agosto 2015 Trekking ad anello in senso orario di 4 giorni all interno delle Dolomiti Friulane, tra guglie vertiginose e prati assolati. L itinerario attraversa

Dettagli

61 Ghiacciaio della Capra

61 Ghiacciaio della Capra IT4L01451010 61 Ghiacciaio della Capra Gruppo montuoso: Gran Paradiso, Alpi Graie, Alpi Occidentali Bacino idrografico: Lago Serrù, Orco, PO Comune: Ceresole Reale, Torino, Piemonte, Italia DOVE SI TROVA

Dettagli

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni Programma inverno 2014/15 Attività per tutta la famiglia. Limite età bimbi Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni ACTIVITY

Dettagli

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA

I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA UNITA N 10 I FATTORI CHE DETERMINANO IL CLIMA Quali sono i fattori che influenzano il clima? Si chiamano fattori climatici le condizioni che producono variazioni negli elementi del clima. Molto importante

Dettagli

IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE U N I T A N 1 1

IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE U N I T A N 1 1 U N I T A N 1 1 IL CLIMA IN EUROPA PRINCIPALI TIPI DI CLIMA CHE SI INCONTRANO IN EUROPA. ATLANTICO ALPINO MEDITERRANEO CONTINENTALE Libro di geografia classe 1 - Scuola secondaria di primo grado Pagina

Dettagli

GLI AMBIENTI L Antartide L Antartide è un continente, sepolto sotto una calotta di ghiaccio Dai suoi bordi si staccano degli iceberg Dalla calotta di ghiaccio emergono cime di montagne fra cui un grande

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

LUGLIO 2005. 2-3 luglio EE. Sentiero P.G. Frassati CAI Penne. 3 luglio EE. Pizzo Camarda - dalla Valle del Chiarino CAI Ascoli Piceno

LUGLIO 2005. 2-3 luglio EE. Sentiero P.G. Frassati CAI Penne. 3 luglio EE. Pizzo Camarda - dalla Valle del Chiarino CAI Ascoli Piceno Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga CE.D.A.P. - CENTRO DOCUMENTAZIONE AREE PROTETTE POLO PER LA DIDATTICA AMBIENTALE PUNTO INFORMATIVO DEL PARCO Palazzo Patrizi - via Beretra, 1 64046 Montorio

Dettagli

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE Confini: Settori: il Comprensorio Alpino è delimitato a nord e sui due lati dalle acque del Lario; a sud dal confine

Dettagli

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI Il gruppo della Marmolada detiene, in Dolomiti, una indiscussa sovranità, da cui il nome di Regina delle Dolomiti, appunto per la massima elevazione dell intero sistema dolomitico di cui ne ospita anche

Dettagli

TREKKING PRIMAVERA/ESTATE

TREKKING PRIMAVERA/ESTATE TREKKING PRIMAVERA/ESTATE Domenica 10 aprile I CUSTODI DI PIETRA - trek Un percorso ad anello attraverso mulini e antichi borghi, custoditi dalle guglie di arenaria del Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina.

Dettagli

LA MONTAGNA STRUTTURA

LA MONTAGNA STRUTTURA PROGETTO RETE INNOVA 2014/2015 INSEGNANTE Maria Vignali SCUOLA Jacopo Sanvitale COORDINATRICI Isotta Giubilini e Giulia Cantini UTENTI: Alunni di classe 3* primaria LIVELLO: Intermedio OBIETTIVI COMUNICATIVI:

Dettagli

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata F / Facile, panoramica e facilmente accessibile, ci porta sulla cima del Monte Biaena (1.618). Descrizione breve: ferrata facile e breve, dal Rifugio Malga

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA A.S. 2013/2014 CURRICOLO GEOGRAFIA Ambito disciplinare GEOGRAFIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Dettagli

PROGRAMMA SETTIMANALE DAL 21 DICEMBRE AL 13 MARZO

PROGRAMMA SETTIMANALE DAL 21 DICEMBRE AL 13 MARZO PROGRAMMA SETTIMANALE DAL 21 DICEMBRE AL 13 MARZO LUNEDI Andalo h. 10,00 / 15,00 -SCI: corso tempo pieno dal lunedì al venerdì Kids 6+ Corso di sci full time tenuto da Maestri di sci e Guide Alpine. 25

Dettagli

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Escursione sulla Montagna dei Fiori Domenica 8 dicembre 2013 Escursione sulla Montagna dei Fiori A chiusura anno 2013.. Da Ascoli al Monte Girella DATA ESCURSIONE: Domenica 8 dicembre 2013 RITROVO E DIFFICOLTA : h 06.00 Via Recanati EE h

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore 16.30 e partenza.

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore 16.30 e partenza. Luci d Autunno nelle Terre Alte Weekend nella natura del Parco Nazionale Gran Paradiso 3 e 4 ottobre 2015 Ceresole Reale (To) Prenotazioni entro il 20 settembre Un weekend nella splendida Natura delle

Dettagli

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste)

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste) Monte Rotondo dal Santuario di Macereto Monti Sibillini DATA ESCURSIONE: 29 Giugno 2015 ORA PARTENZA: 8.30 RITROVO: DISLIVELLO: DISTANZA: DIFFICOLTA TECNICA: Ussita 1150 m 15 km EE DURATA: ACCOMPAGNATORE:

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Il clima delle Alpi e della Valle d Aosta

Il clima delle Alpi e della Valle d Aosta Il clima delle Alpi e della Valle d Aosta Il clima delle Alpi Il clima della Valle d Aosta Precipitazioni durante l alluvione del 2000 Temperature estreme registrate in Valle d Aosta Il ruolo delle montagne

Dettagli

ANALISI CLIMATOLOGICA PER IL TERRITORIO DI CAMPI BISENZIO

ANALISI CLIMATOLOGICA PER IL TERRITORIO DI CAMPI BISENZIO ANALISI CLIMATOLOGICA PER IL TERRITORIO DI CAMPI BISENZIO FONDAZIONE PER IL CLIMA E LA SOSTENIBILITA 1 Ver. 1.1 ANALISI CLIMATOLOGICA PER IL TERRITORIO DI CAMPI BISENZIO Gaetano Zipoli Firenze, Luglio

Dettagli

SETTIMANA IN VAL VENOSTA

SETTIMANA IN VAL VENOSTA E SCUR SIONISMO SETTIMANA IN VAL VENOSTA 27 Luglio - 03 Agosto 2014 Prenotazioni entro il 20 marzo La Val Venosta è una panoramica e soleggiata valle alpina nel settore occidentale dell'alto Adige, in

Dettagli

GRUPPO ROCCIA SU DRET

GRUPPO ROCCIA SU DRET GRUPPO ROCCIA SU DRET C H I S I A M O Il gruppo roccia Su Dret fa attività da oltre una decina d anni e conta ad oggi una cinquantina di associati. L attività del gruppo è rivolta a chi arrampica in montagna,

Dettagli

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza ORGANIZZA Dal 25 al 29 luglio Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza prenotazioni entro e non oltre il 15 giugno con versamento della quota di. 150.00 La quota

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro Sfruttiamo gli impianti che ci portano a 1500 m al rifugio Baranci. Ci avviamo ai piedi del maestoso massivo della Rocca dei Baranci verso il rifugio Tre Scarperi

Dettagli

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti Quando si parla delle Tre Cime di Lavaredo si pensa subito alle fotografie che vediamo sempre sui calendari. Ma avete mai pensato da dove sono state scattate?

Dettagli

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it distribuito da Pro Loco Ballabio 1 Sentieri di montagna Itinerari di montagna consigliati dal Club Alpino Italiano di Ballabio e dal Comune di Ballabio Sentiero 30 Itinerario: Gera Bocchetta di Bertena

Dettagli

BOSCHI E UOMINI IN VAL CHIARINO Escursione storico naturalistica Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

BOSCHI E UOMINI IN VAL CHIARINO Escursione storico naturalistica Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga BOSCHI E UOMINI IN VAL CHIARINO Escursione storico naturalistica Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga 3 Aprile 2005 - Quota: 16,50 euro La Val Chiarino, coperta da una foresta tra le più estese

Dettagli

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

MONT ORFANO: la sua storia

MONT ORFANO: la sua storia MONT ORFANO: la sua storia Il Mont Orfano, alto appena 794 metri, deve il suo nome al fatto che si erge solitario all imbocco della Val d Ossola, sopra la pianura alluvionale di Fondotoce, che divide il

Dettagli

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Descrizione Ubicato a 1542 m sul versante settentrionale della Maiella, alle coordinate geografiche N 42 008 09 E 14 003 39, il rifugio é intitolato a Paolo Barrasso,

Dettagli

PROGRAMMA SETTIMANALE DAL 21 DICEMBRE AL 13 MARZO

PROGRAMMA SETTIMANALE DAL 21 DICEMBRE AL 13 MARZO PROGRAMMA SETTIMANALE DAL 21 DICEMBRE AL 13 MARZO LUNEDI Andalo h. 10,00 / 15,00 -SCI: corso tempo pieno dal lunedì al venerdì Kids 6+ Corso di sci tenuto da Maestri di sci e Guide Alpine per dare ai tuoi

Dettagli

IN PIEMONTE. snowboard, freestyle, slittino, eliski...

IN PIEMONTE. snowboard, freestyle, slittino, eliski... VACANZE D INVERNO IN PIEMONTE Le montagne occupano il 43,3% del territorio regionale, con 53 stazioni sciistiche, 1.300 km di piste e oltre 300 impianti di trasporto. Ambiente naturale, attrezzature, organizzazione

Dettagli

Vie Normali I 4000 DELLE ALPI. www.vienormali.it ELENCO UFFICIALE PER GRUPPO MONTUOSO. N GRUPPO e CIMA ALT.

Vie Normali I 4000 DELLE ALPI. www.vienormali.it ELENCO UFFICIALE PER GRUPPO MONTUOSO. N GRUPPO e CIMA ALT. Vie Normali www.vienormali.it I 4000 DELLE ALPI L'elenco riportato è quello ufficiale riconosciuto dall'u.i.a.a., redatto a seguito dell'incontro tenutosi nel maggio 1993 tra i maggiori esperti, rappresentanti

Dettagli

3. Cervino Mattherhorn 4478 m

3. Cervino Mattherhorn 4478 m DOVE: Vallese Valle d Aosta LIVELLO tecnico: alpinismo livello 3 LIVELLO condizione fisica: alpinismo liv 3 COSTO: 950 una persona per guida DURATA: 2 giorni DATE: a richiesta PERIODO: da metà giugno a

Dettagli

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sci alpinismo nel gruppo di Puez Sci alpinismo nel gruppo di Puez Questo articolo di Alberto De Giuli propone tre itinerari inediti per scialpinisti esperti. Si tratta di percorsi ad anello che presentano tutti i caratteri dello sci alpinismo

Dettagli

ROUTE 085 RN 2014 Pescara 7, Tropea 1, Alta Valle del Conca 1

ROUTE 085 RN 2014 Pescara 7, Tropea 1, Alta Valle del Conca 1 DESCRIZIONE GENERALE Il percorso proposto parte da Tossicia (TE) ed arriva a Castel del Monte (AQ) attraverso il sentiero Italia, è un magnifico itinerario di media quota che traversa completamente alla

Dettagli

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Percorso iper-classico del Gruppo dell'adamello. L'itinerario inizia in discesa grazie agli impianti del Tonale che permettono un comodo accesso al Passo Presena. Tipologia:

Dettagli

Associazione Amici Italia Islanda www.islanda.it - info@islanda.it 6

Associazione Amici Italia Islanda www.islanda.it - info@islanda.it 6 Le temperature medie in Gennaio nel periodo 1930-1960, periodo relativamente freddo. (Fonte: Iceland Meteorological Office / Markús Á. Einarsson). Associazione Amici Italia Islanda www.islanda.it - info@islanda.it

Dettagli

Informazioni generali: - Sardegna -

Informazioni generali: - Sardegna - Informazioni generali: - Sardegna - LE ORIGINI DEL NOME: Il nome deriva dall antico popolo che la abitava: i Sardi. Colonizzata dai Fenici, poi dai Greci, fu da questi ultimi chiamata Ienusa, perché nella

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo Allegato n 9 PIANO DIDATTICO CORSI DI FORMAZIONE E VERIFICA PER ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO AE 1 LIVELLO STRUTTURA DEI CORSI (Art. 22) I corsi

Dettagli

La nuova classificazione degli itinerari escursionistici del Piemonte ai sensi della legge regionale n. 12/2010

La nuova classificazione degli itinerari escursionistici del Piemonte ai sensi della legge regionale n. 12/2010 La nuova classificazione degli itinerari escursionistici del Piemonte ai sensi della legge regionale n. 12/2010 Fabio Giannetti - IPLA Catasto e rete dei percorsi escursionistici Il catasto e rete del

Dettagli

Osservatorio Meteorologico Rifugio Fiori del Baldo 1850 metri - Monte Baldo Verona

Osservatorio Meteorologico Rifugio Fiori del Baldo 1850 metri - Monte Baldo Verona Osservatorio Meteorologico Rifugio Fiori del Baldo 1850 metri - Monte Baldo Verona La sicurezza viene dal cielo www.meteomontebaldo.it L Osservatorio meteorologico Rifugio Fiori del Baldo é situato a 1850

Dettagli

foto di Francesco Corsaro NATURA NELLE QUATTRO STAGIONI PARCO DEI NEBRODI Francesco Corsaro soggetto aderente alla rete del parco Nebrodi-Outdoor

foto di Francesco Corsaro NATURA NELLE QUATTRO STAGIONI PARCO DEI NEBRODI Francesco Corsaro soggetto aderente alla rete del parco Nebrodi-Outdoor foto di Francesco Corsaro NATURA NELLE QUATTRO STAGIONI PARCO DEI NEBRODI Francesco Corsaro soggetto aderente alla rete del parco Nebrodi-Outdoor CF Francesco Corsaro Attività Professionale di Servizi

Dettagli

CAI - ALPINISMO GIOVANILE. Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 2011. Segnaletica

CAI - ALPINISMO GIOVANILE. Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 2011. Segnaletica CAI - ALPINISMO GIOVANILE Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna 2011 Segnaletica C A I B o r g o m a n e r o A l p i n i s m o G i o v a n i l e 2 0 1 1 Pagina 1 Classificazione dei sentieri Sentiero

Dettagli

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Il Rifugio realizzato all inizio del 1900 si trova sulla spalla di un crestone,

Dettagli

Saint Jean Info Turistiche: Gressoney S. Jean n 0125-355185

Saint Jean Info Turistiche: Gressoney S. Jean n 0125-355185 Gressoney Intorno al 1000 una popolazione chiamata Walliser o walzer - stanziata lungo il corso del fiume Neckar (Germania) discese verso le Alpi Vallese per trovare nuove zone dove poter vivere. Così,

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953

CLUB ALPINO ITALIANO PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953 CLUB ALPINO ITALIANO SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953 PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI 2015 Club Alpino Italiano - Sezione di Guardiagrele - Fondata nel 1953 1 Gennaio 2015 4 Gennaio 2015 XIII Edizione

Dettagli

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) 42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama:

Dettagli

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com ANELLO e-mail: cea.arcore@gmail.com DEL SORAPISS DOLOMITI Sabato Domenica Lunedì 14-15-16

Dettagli

Bollettino del clima dell anno 2014

Bollettino del clima dell anno 2014 anno 2014 MeteoSvizzera Bollettino del clima dell anno 2014 21 gennaio 2015 L anno 2014 è stato costellato di eventi meteorologici estremi. Dopo la nevicata record di inizio anno al sud, nel primo semestre

Dettagli

12 luglio 2015 - Via storica transfrontaliera Saas Almagell - Passo di Saas Lago di Cingino - Lago di Antrona

12 luglio 2015 - Via storica transfrontaliera Saas Almagell - Passo di Saas Lago di Cingino - Lago di Antrona CLUB ALPINO ITALIANO Sezione VERBANO INTRA Vicolo del Moretto 7-28921 VERBANIA Tel-fax 0323405494 info@caiverbano.it www.caiverbano.it 12 luglio 2015 - Via storica transfrontaliera Saas Almagell - Passo

Dettagli

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo PROFILO ALTIMETRICO 2550 2350 QUOTE m slm 2150 1950 1750 1550 1350 0 5000 10000 15000 20000 25000 30000 35000 40000 45000 DISTANZA metri RISTORO COMPLETO RISTORO

Dettagli

I PROFUMI DELLA NOTTE ED I COLORI DELLE OMBRE

I PROFUMI DELLA NOTTE ED I COLORI DELLE OMBRE I PROFUMI DELLA NOTTE ED I COLORI DELLE OMBRE ESCURSIONI INVERNALI NOTTURNE Data Iniziativa Trafiletto descrittivo Costo a persona 19/12 Sulle orme dei giganti al tepor Cosa c è di meglio del calore di

Dettagli

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali: ESCURSIONI NATURALISTICHE NELL ANNO 2015 Parco naturale TRE CIME Parco naturale FANES-SENES-BRAIES Con gli accompagnatori ufficiali ficiali del parco naturale Prenotazione e informazioni: Associazione

Dettagli

Dr Davide Bertolo Dirigente Attività geologiche Regione autonoma Valle d Aosta Presidente CRGV

Dr Davide Bertolo Dirigente Attività geologiche Regione autonoma Valle d Aosta Presidente CRGV I dati dei ghiacciai valdostani Dr Davide Bertolo Dirigente Attività geologiche Regione autonoma Valle d Aosta Presidente CRGV Contesto attuale -crescente importanza della glaciologia a livello mondiale,

Dettagli

GEOGRAFIA CLASSE PRIMA

GEOGRAFIA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L alunno/a si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali. ORIENTAMENTO Collocare se stesso e gli oggetti in uno spazio

Dettagli

Club Alpino. Ala di Stura. Programma 2012. www.caialadistura.it info@caialadistura.it

Club Alpino. Ala di Stura. Programma 2012. www.caialadistura.it info@caialadistura.it Club Alpino Italiano Ala di Stura Programma 2012 www.caialadistura.it info@caialadistura.it Perchè iscriversi al C.A.I. (meglio se alla sezione di Ala di Stura) Per motivi ideali, che uniscono tutti gli

Dettagli

Escursione dei sette laghi in Val Ridanna

Escursione dei sette laghi in Val Ridanna Escursione dei sette laghi in Val Ridanna TREKKING Durata Distanza 8:00 h 20.7 km Dislivello Altitudine Max 1440 m 2707 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio Selvaggio e intatto Il primo tratto ricalca

Dettagli

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze TREKKING Durata Distanza 9:00 h 13.5 km Dislivello Altitudine Max 1730 m 3167 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio Verso la croce in vetta Fra vedrette

Dettagli

Le correnti e le maree. Liceo Antonio Meucci Dipartimento di Scienze. Prof. Neri Rolando

Le correnti e le maree. Liceo Antonio Meucci Dipartimento di Scienze. Prof. Neri Rolando 1 Le correnti e le maree Liceo Antonio Meucci Dipartimento di Scienze Prof. Neri Rolando Le correnti marine Le correnti marine sono spostamenti orizzontali di ingenti masse di acqua che seguono direzioni

Dettagli

CAI S.Donà e Treviso Scuole Alpinismo e Scialpinismo

CAI S.Donà e Treviso Scuole Alpinismo e Scialpinismo CAI S.Donà e Treviso Scuole Alpinismo e Scialpinismo Valanga = massa di neve, piccola o grande che sia, in movimento lungo un pendio (definizione AINEVA). A. La zona di distacco è il luogo dove prende

Dettagli

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico.

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Finlandia La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Il suo territorio fu ricoperto da antichi ghiacciai che hanno

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute

PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute geografia Gli elementi naturali : spazi terrestri e spazi acquatici Autore: Calegari Giuliana Anno 2011 1 Indice I vulcani..pag. 3 Il terremoto.pag.

Dettagli

STAGE ALTA VAL MALENCO

STAGE ALTA VAL MALENCO ATTIVITÀ DIDATTICHE FUORI SEDE 2006-2007 STAGE ALTA VAL MALENCO RIFUGIO GERLI-PORRO LAGO PIROLA VEDRETTA DELLA VENTINA Stage interdisciplinare facoltativo (secondo Manifesto degli Studi A.A. 2006-2007)

Dettagli

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

VALNONTEY - RIFUGIO SELLA CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che

Dettagli

DESCRIZIONE PERCORSO. Pizzegoro. Montagnole alte

DESCRIZIONE PERCORSO. Pizzegoro. Montagnole alte DESCRIZIONE PERCORSO 1 GIORNO. Arrivati a Schio via treno, saliremo con un pulman fino a località Recoaro Mille (1015 msl), Comune di Recoaro Terme. La Conca di Pizzegoro è una vasta area adibita a pascolo

Dettagli

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software La teoria senza la pratica è inutile, la pratica senza la teoria è pericolosa. - Lao Tzu - È molto importante pianificare bene le vostre

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca

Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Laboratorio UniMondo - Simone Zocca Classe 1 A Liceo Nazione: Romania La Romania è un paese dell est europeo, confinante con Bulgaria, Ucraina, Ungheria e Moldavia, ma anche con il Mar Nero. La sua capitale

Dettagli