CO SORZIO CIMITERIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CO SORZIO CIMITERIALE"

Transcript

1 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I - Relazione tecnica illustrativa - Capitolato speciale d appalto - Computo metrico estimativo dei lavori - Elenco prezzi - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in bronzo - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in marmo - Analisi prezzo copri tomba bambino con portafiori in bronzo - Analisi prezzo copri tomba bambino con portafiori in marmo - Analisi prezzi stelo e/o croce - Analisi prezzo lampada cero in bronzo con cristallo a terreno - Analisi prezzo croce in bronzo a parete - Analisi prezzo porta orchidea in bronzo a parete - Particolari grafico di progetto ed arredi Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

2 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I Relazione tecnica illustrativa Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

3 RELAZIO E TEC ICA ILLUSTRATIVA La realizzazione per la fornitura e posa in opera di copri tomba e croci e/o steli, appaltati alla ditta Eredi Carrara Benito Marmi, di Carrara Lucia & Carrara Luigi S. n. c., sono in fase di ultimazione per fine contratto. Pertanto, allo scopo di provvedere ed assicurare nel prosieguo di tempo la regolare ed assidua fornitura dei manufatti, soprattutto in ordine all esigenza dei richiedenti, alla tempestività degli interventi ed all assunzione delle responsabilità relativa, il sottoscritto ha predisposto: il Capitolato Speciale d Appalto, la suddetta relazione tecnica illustrativa, il computo metrico estimativo, l elenco prezzi, gli analisi nuovi prezzi e il particolari grafico di progetto ed arredi. Per la valutazione di tutte le opere che saranno eseguite, si applicheranno i prezzi di cui all elenco allegato. Si precisa, altresì, che nella stesura del costo di un copri tomba per il prossimo appalto è stata prevista la fornitura sia di portafiori in bronzo che in marmo, inoltre essendoci richiesta per accessori di arredo, come lampada cero in bronzo con cristallo a terreno, croce in bronzo a parete e porta orchidea in bronzo a parete, si è provveduto ad elaborare degli analisi prezzi. Gli stessi, si potranno richiedere come optional al manufatto.

4 Il costo di ogni singolo manufatto comprensivo degli oneri per la sicurezza e dell I.V.A. al 21% risulta essere il seguente il seguente: - per copri tomba adulto con portafiori in bronzo ,27 - per copri tomba adulto con portafiori in marmo ,48 - per copri tomba bambino con portafiori in bronzo ,28 - per copri tomba bambino con portafiori in marmo ,73 - per croce e/o stelo ,19 - per lampada cero con cristallo in bronzo a terreno ,89 - per croce in bronzo a parete ,18 - per porta orchidea in bronzo a parete ,48 Per la fornitura in opera dei copri tomba adulti, copri tomba bambini e croci e/o steli, la durata dell appalto è di anni 2 (due). Ai fini della previsione delle quantità occorrenti, si è presa in considerazione il consumo degli ultimi due anni che è pari a 655 copri tomba per adulti, di cui n 360 con portafiori in bronzo e n 295 con portafiori in marmo e n 7 copri tomba bambini di cui n 4 con portafiori in bronzo e n 3 con portafiori in marmo, nonché n 2 croce e/o stele, n 510 lampade cero in bronzo con cristallo a terreno, n 520 croce in bronzo a parete e n 515 porta orchidea in bronzo a parete. L importo complessivo del progetto, per anni due, ammonta complessivamente ad ,09 così distinto: ,98 per lavori a misura; ,92 per oneri per la sicurezza, non soggetti al ribasso d asta; ,54 per diritti tecnici ed ,65 per I.V.A. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

5 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I Capitolato Speciale d Appalto Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

6 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ARTICOLO 1 L appalto ha per oggetto la realizzazione e fornitura di posa in opera di copri tomba e croce e/o stele, composto da marmo, arredi in bronzo e in marmo per sepolture adulti e bambini, su richiesta di privati, nonché ulteriore arredo in bronzo su richiesta; per bronzo si intende una lega metallica composta da una percentuale di rame pari o superiore al 65%. ARTICOLO 2 La realizzazione e fornitura e messa in opera dei copri tomba, croci o steli e accessori dovrà essere posta nelle seguenti zone del cimitero: 1- Campi comuni; 2- Ipogei delle congreghe; 3- Cappelline comunali nella zona di Grumo Nevano. ARTICOLO 3 La forma e le principali caratteristiche, misure, dimensioni e costo del manufatto, risultano dal disegno e dal computo metrico estimativo annesso al presente Capitolato Speciale d Appalto. L Amministrazione del Consorzio si riserva la insindacabile facoltà di introdurre all atto esecutivo, quelle modifiche o varianti che riterrà opportuno, nell'interesse della buona riuscita dei lavori, senza che la ditta appaltante possa trarre motivo per avanzare pretese di compensi o indennizzi di qualsiasi natura e specie, non stabiliti dal presente Capitolato Speciale d Appalto e dal vigente Capitolato Generale. ARTICOLO 4 Il prezzo a base di gara per ciascun manufatto fornito e posto in opera al netto dell I.V.A. risulta essere il seguente: 1 - copritomba adulti con portafiori in bronzo , copritomba adulti con portafiori in marmo , copritomba bambini con portafiori in bronzo , copritomba bambini con portafiori in marmo , croce e/o stele , lampada cero in bronzo con cristallo , croce in bronzo a parete , porta orchidea in bronzo a parete ,29

7 Il prezzo complessivo per ciascun manufatto fornito e posto in opera comprensivo dell I.V.A. al 21% risulta essere il seguente: 1 - copritomba adulti con portafiori in bronzo , copritomba adulti con portafiori in marmo , copritomba bambini con portafiori in bronzo , copritomba bambini con portafiori in marmo , croce e/o stele , lampada cero in bronzo con cristallo , croce in bronzo a parete , porta orchidea in bronzo a parete ,48 ARTICOLO 5 Il manufatto deve essere appoggiato su numero tre travetti prefabbricati in cemento armato di lunghezza cm.120, altezza cm.10 e larghezza cm. 8. Il materiale da usare per tale manufatto sarà esclusivamente marmo di CARRARA, perfettamente sano, senza scaglie, brecce, vene, spaccature o altri difetti che alterano la omogeneità e la solidità. Non saranno tollerate stuccature, tasselli, rotture e scheggiature. Il marmo dovrà essere levigato e lucidato solo nella faccia a vista. Le quattro fasce costituenti la parte inferiore o telaio, dovranno essere provviste di battite negli angoli da cm.2 e di spessore cm.1, nonché incollati e rinforzati con marmo. La croce o stele dovrà essere ricavata da una intera lastra di marmo ed incollata nell apposita fessura di base. Lo spazio interno del manufatto verrà riempito di terreno, alla sommità, poi, sarà sparso uno strato di graniglietta di marmo granulata. Il manufatto così descritto sarà fornito e posto in opera di: A lettere di lega di bronzo indicanti il nome e cognome, data di nascita e di morte del defunto, da applicare direttamente sulla croce o stele; B - cornice ovale in fusione di bronzo, per la messa in opera di fotografia su porcellana, di dimensione minime cm. 11 x 15; C - fotoceramica ovale a colore su porcellana da cm. 11 x 15 con relativa foto a colore special impressa su di essa; D - lampada elettrica a parete votiva di tipo a fiamma media di altezza cm. 20, larghezza cm. 9 e fiamma di diametro cm. 5; E porta fiore in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 20 e diametro cm. 9, posto su base di marmo da cm. 20x20 di spessore cm. 3 e/o portafiori tornito di altezza cm. 25 in marmo di carrara con ricambio in alluminio; F portafiori in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 28 e diametro cm.14 posto su base di marmo da cm. 30x30 di spessore cm. 3 e/o porta-fiori tornito di altezza cm. 35 in marmo bianco di carrara con ricambio in alluminio; G - sulla croce o stele, all altezza della lampada votiva deve essere eseguito un

8 foro per il passaggio di cavo per energizzare la lampada, mentre alla base devono essere eseguiti due fori per alloggio presa. Per la fornitura e posa in opera della lampada cero in bronzo con cristallo a terreno, della croce in bronzo a parete e del porta orchidea in bronzo a parete, saranno richieste a parte dagli utenti. La ditta appaltante, provvederà alla fornitura e messa in opera della lampada cero a terreno, della croce a parete e del porta orchidea a parete, al prezzo indicato nell elenco prezzi allegato al presente Capitolato e riportati poi su appositi moduli. E fatto obbligo alla ditta appaltante dare comunicazione alla direzione del cimitero dei manufatti che vanno ad essere posti in sito. ARTICOLO 6 I manufatti per bambini avranno le dimensioni leggermente più piccole, per cui il prezzo sarà del 30% in meno rispetto al manufatto degli adulti. ARTICOLO 7 La durata dell appalto è di anni 2 (due) a partire dal verbale di consegna. Per la realizzazione e fornitura e messa in opera dei manufatti si prevedono in due anni una richiesta di copri tomba per adulti con portafiori in bronzo e/o marmo di circa 655, per copri tomba bambini di circa 7, per croci e/o steli circa 2, per lampade cero in bronzo circa 510, per croce in bronzo a parete circa 520 e per porta orchidea in bronzo circa 515. ARTICOLO 8 Non sono ammesse offerte in aumento. L aggiudicazione della fornitura e posa in opera avverrà anche in presenza di una sola offerta valida. ARTICOLO 9 Fanno parte integrante del presente Capitolato Speciale d Appalto: A - Relazione tecnica illustrativa; B - Computo metrico estimativo; C - Elenco prezzi; D - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in bronzo; E - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in marmo; F - Analisi prezzo copri tomba bambini con portafiori in bronzo; G - Analisi prezzo copri tomba bambini con portafiori in marmo; H - Analisi prezzo dello stele e/o croce; I - Analisi prezzo lampada cero in bronzo con cristallo a terreno;

9 L - Analisi prezzo croce in bronzo a parete; M - Analisi prezzo porta orchidea di bronzo a parete; N - Particolari grafico di progetto ed arredi. ARTICOLO 10 La cauzione definitiva verrà versata così come previsto per legge. ARTICOLO 11 Al termine del contratto, la ditta appaltatrice dovrà consegnare al Consorzio i manufatti ancora siti sulle tombe e poste in opera nell arco dei due anni di durata del contratto, in perfetto stato d uso, cosa che sarà accertata dalla Direzione del Cimitero, i quali verranno distrutti al momento dell esumazione sotto il controllo della Direzione del Cimitero. ARTICOLO 12 La ditta appaltante dovrà avere cura, per quanto riguarda la normale manutenzione dei manufatti, ad eseguire in proposito le direttive della Direzione del Cimitero e/o del tecnico del Consorzio. ARTICOLO 13 A richiesta della Direzione del Cimitero, la ditta appaltante, deve, nel massimo di giorno cinque, fornire i manufatti che verranno richiesti e posti in sito, fermo restante l obbligo di avere sempre a disposizione una scorta di almeno dieci manufatti completi. A tale scopo la ditta ogni giorno ritirerà presso la Direzione del Cimitero, le eventuali richieste di fornitura. Tali richieste vengono formulate dalla Direzione del Cimitero alla ditta appaltante mediante un bollettino rilasciato dal Consorzio, vidimato e numerato dallo stesso progressivamente, con matrice a tripla copia contenente ognuna, oltre il numero progressivo, gli estremi necessari a far individuare la fossa d inumazione per la quale si riferisce la fornitura, anche l originale del versamento effettuato tramite un bollettino di conto corrente postale, intestato al Consorzio Cimiteriale della somma dovuta dall utente per la fornitura e messa in opera del manufatto. Delle tre copie di ciascuna bolletta: - la prima viene trattenuta dalla Direzione del Cimitero; - la seconda viene rilasciata alla ditta appaltante; - la terza viene rimessa all Amministrazione del Consorzio. Sulla copia della bolletta di richiesta della fornitura rilasciata dalla ditta, la Direzione del Cimitero apporrà a fornitura ed installazione effettuata, un visto per la regolarità dell avvenuta fornitura stessa.

10 Gli utenti, quindi, richiedenti la fornitura oggetto del presente Capitolato, dovranno consegnare alla Direzione del Cimitero, il versamento effettuato presso gli Uffici Postali della somma relativa alla fornitura che si richiede. ARTICOLO 14 La ditta appaltante è obbligata all osservanza delle leggi, regolamenti e disposizioni vigenti o che saranno emanati durante l esecuzione dei lavori ed in particolare è obbligato ad eseguire le direttive del Tecnico del Consorzio. ARTICOLO 15 La ditta appaltante è l unica responsabile degli eventuali danni verso terzi derivanti dalla condotta e della esecuzione dei lavori. ARTICOLO 16 Si potranno avere pagamenti in acconto, con Determina, ogni qualvolta il credito della ditta appaltante raggiunge la somma di ,00 (euro quindicimila/00) al netto del ribasso offerto in sede di gara, dietro presentazione di elenco dei manufatti forniti e posti in opera. ARTICOLO 17 Il tecnico del Consorzio effettuerà controlli periodici, su richiesta dell Amministrazione, per accertare la regolarità della fornitura e messa in opera dei manufatti che la ditta appaltatrice fornirà su richiesta degli utenti. ARTICOLO 18 Per ogni inadempienza che verrà contestata alla ditta appaltante, verrà applicata una penale di. 500,00 (euro cinquecento/00) da versarsi direttamente nella cassa del Consorzio Cimiteriale o da detrarsi sui pagamenti in acconto al precedente articolo 16. Dopo cinque multe applicate l Amministrazione ha la facoltà di deliberare la risoluzione del contratto, procedendo al riappalto in danno della prima ditta appaltatrice. ARTICOLO 19 Tutte le spese di trasporto e di posa in opera dei manufatti sono a carico della ditta appaltante, come pure le spese contrattuali, di registro e di bollo, senza possibilità di rimborso alcuno.

11 Per quanto non previsto nel presente Capitolato Speciale d Appalto, ci si riporta alle norme legislative e regolamentazioni in materia. ARTICOLO 20 L importo complessivo ammonta ad ,09 (eurosettecentomilaeventisei/09), di cui ,90 (eurocinquecentosessantanovemilacentoventisei/90) per importo a base di gara per un biennio, di cui ,92 (eurocinquemilaseicentotrenta quattro/92) per oneri per la sicurezza non soggetti al ribasso d asta; ,54 (euroundicimilatrecentoottantadue/54) per diritti tecnici e ,65 (eurocentodiciannovemilacinquecentosedici/65) per I.V.A. pari al 21%. ARTICOLO 21 Per i lavori, sono stati applicati i prezzi di mercato. Per eventuali lavori non previsti e non prevedibili, occorrenti durante l esecuzione dell appalto, saranno valutati in base alla tariffa del OO.PP. vigente. In mancanza saranno concordati ed approvati nuovi prezzi. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

12 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPOI DI I UMAZIO I Elenco prezzi Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

13 E L E C O P R E Z Z I 1- Realizzazione e fornitura in opera di copri tomba per adulti composta da marmo bianco le cui fasce laterali inferiori di lunghezza di cm. 166, la fascia a piede di cm. 64 e la fascia in testa cm.74, la larghezza del listello di marmo di cm. 9, mentre lo spessore cm. 2. Per le fasce laterali superiori, la lunghezza di cm. 122, la larghezza cm. 55 lato piede e cm. 62/64 lato testa, larghezza del listello cm. 7 e lo spessore cm. 2. Le pareti del manufatto devono essere di altezza cm. 25, di cui quella laterale deve essere lunga cm.166 quella anteriore cm. 50 e quella posteriore cm. 60, il tutto di spessore cm. 2. La base della croce di dimensione cm. 60x20, mentre per lo stele e/o croce la dimensione deve essere da cm. 60x100, avendo entrambi lo spessore di cm. 3. Travetti in cemento armato. Lampada elettrica a parete votiva in fusione di bronzo di altezza cm. 20, larghezza di cm. 9 e fiamma di diametro cm. 5. Lettere fusione patinata in bronzo di altezze cm. 4 per iscrizione nome e cognome. Lettere e numeri da cm. 3 per iscrizione data nascita e morte. Foto ceramica ovale a colore su porcellana da cm. 11x15 con relativa foto a colore speciale impressa su di essa. Cornice ovale in fusione bronzo per fotografia su porcellana. Porta fiore in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 20 e diametro cm. 9 posto su base di marmo 20x20 e di spessore cm. 3. Portafiore in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 28 e diametro cm. 14 posto su base di marmo cm. 30x30 e spessore cm.3. Graniglietta di marmo granulata, mastice, stucco, induritore, compreso ogni onere e magistero, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurosettecentoventuno/ , Idem c. s. per copri tomba adulti aventi un portafiori tornito di altezza cm. 25 in marmo bianco, su base di marmo da cm.20x20 e di spessore cm.3 con il relativo ricambio in alluminio e un portafiori tornito di altezza cm. 35 in marmo bianco su base di marmo da cm.30x30 e di spessore cm. 3 con il relativo ricambio in alluminio, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroseicentotredi/ , Idem come articolo 1 per copritomba bambini di dimensioni leggermente più piccola e precisamente lunghezza cm. 120 e larghezza di cm. 50, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurocinquecentocinque/ , Idem come articolo 2 per copritomba bambini di dimensioni leggermente più piccola e precisamente lunghezza cm. 120 e larghezza di cm. 50, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroquattrocentoventinove/ ,53

14 5 - Fornitura e messa in opera di croce o stele composta da marmo bianco di spessore cm. 3 avente una base di dimensioni cm. 20x30, altezza cm. 100 e larghezza cm. 60; nonché di lampada elettrica a parete votiva a fiamma in fusione di bronzo di altezza cm. 20 e larghezza cm. 9, lettere in bronzo di altezza cm. 4 per iscrizione nome e cognome, lettere e numeri da cm. 3 per iscrizione data nascita e morte, foto ceramica ovale a colore su porcellana da cm. 11x15 con relativa foto a colore speciale impressa su di essa, cornice ovale in fusione bronzo per fotografia su porcellana, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroduecentottantanove/ , Fornitura e messa in opera di lampada cero in bronzo con cristallo a terreno di altezza cm.20 e larghezza cm.14, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurocentoquarantasette/ , Fornitura e messa in opera di croce in bronzo a parete di altezza cm.25 e larghezza cm. 11, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroquarantuno/ , Fornitura e messa in opera di porta orchidea in bronzo a parete, con interno in plastica di altezza cm.12 e larghezza cm.5 e fissaggio con viti, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurocinquantatre/ ,29 Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

15 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/1 Copri tomba adulti con portafiori in bronzo Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

16 = # $7195 > % & $ ! #3# ? ; % < %870305# % '515 : % '55% '5*+11.*+*, 1'55% '5*+1*.*+(1 1'5(5% % '5+0*.*+(1 1'5(5% '5+((.*+*, 1'55% % '5*+0-.*+*/ 1'5(5%048531% '5+00.*+*/ 1'55% '5*+0*.*+( '52 1'5$ '5*+(*.*+2* 1' '5*+0*.+** 1'5$ % '5*+2*.*+2* 1'5$ % '5*+(*.*+(* ) 70# '5() 1'55% % '5*+,-.*+*/ " # % '5( ' #05% '+**7'01+**7'01+**.11'+**7'2-+*(7'2-+*( '5( ' $ '2*.2*1'+**7'0,+(47'0,+(4 315$ '5(* '5(* '5/ $ '(*.(*1'+**7'*+--7'*+-- 1'55% '5*+0-*+0(.*+-1 $ ' '0+**7'(+,*7'-2+(* $ ' **7'+007'(2+( #3# '+**7'/+-7'/ ' '5* $0' 23805$3010'5 35% 70% ' '5/1'+**7'00+/-7'00+/ '5-1'+**7'*+*47'*+* '5(*+5207! )1'+**7'/+1*7'/+1* 378!"758#01! $ % $719

17 && BP0QRHQ5SQ0RBHQPTN5NUVWHQ5SQX50QRHNYBQRB5BX5TRQXZQ;<[=\?LA 7000 H49:F25C4IE127G8J45D2KF D2F:5G8C61233:;<=L&?=& 670% '5() ,2]5^-5488$785(-' 7000 *89905'5+1',--.'(,/(.'(,/( 378!"758#01! $ % $719

18 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/2 Copri tomba adulto con portafiori in marmo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

19 )* % % / $ = # $7195 : % < %870305#0285 ; % & $ ! #3# % '515 )).)11')+**7'2-+*7'2-+* %378505' ' $ $048 1'5)5% '5*+0-*+0.* ' $ $ '5)).) #05% ')+**7'01+**7'01+** '5*.*50# ' $ ' )01')0+**7'+,*7'-2+* $ ' )-1)-+**7')+007' '52 1')5$ '5*+*.*+2* 1') '5*+0*.)+** 1')5$ '5*+2*.*+2* %378 1')5$ % '5*+*.*+* ( 70# " # '5)5% % '5*+0-.*+*/ 1'55%048531% '5)+00.*+*/ 1'5)5% '5*+0*.*+1 1'5)5% '5*+1*.*+1 1'55% % '5)+0*.*+1 1'5)5% '5*+11.*+*, 1'55% '5)+.*+*, #3# ')+**7'/+)-7'/+) '5( 1'5)5% % '5*+,-.*+*/ 315$ '5* ' '5)* $0' 3487'1')+**7'0+1*7'0+1* 23805$3010'5 35% % ' 3487'1')+**7'01+**7'01+** '5/1')+**7'00+/-7'00+/ '5)*+5207! (1')+**7')/)+1*7')/)+1* 378!"758#01! $ %

20 $ &5'()'(50# &'* %378505&5'.* &1&+*((,&/*((,&/*(( 378*2^5'(5488$785(++& &1&+*((,&-.*((,&-.*(( !"758#01! $ %

21 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/3 Copri tomba bambino con portafiori in bronzo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

22 & $056875$0$ % $719' () *+,-.'/0 25()535*+5,-.'/0*+1-.', A9B:C495<76943:7D437E<7F:B83455<GH=?>> AR2STIS7US2TAISRVN7VNRVAWA7USW72STINXASTA7AW7VTSWYSGHQ&&?OZ '2[5(5488$7851( !"758#01! $05$0$ % $719

23 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/4 Copri tomba bambino con portafiori in marmo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

24 & $056875$0$ % ' ()* ,-).'/ CJQJRJ8?&S8IJOTA?T '2]5()5488$7852)00, !"758#01! $05$0$ %

25 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/5 Stelo e/o croce. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

26 $ % "3" & : " % " &5' &5(5% )*+)5,)5*')-51&5( )*.),(*))* &1&(*))/&50*))/&0*)) *2a5')5488%785+)((& 315%719* &5+) &531&(*))/&..*30/&..* "3" &(*))/&3*(0/&3*(0 % & * (.1&(.*))/&+*7)/&0'*+) & &5((,( " &(*))/&.*))/&.*)) ((,(1&(*))/&'0*)+/&'0*)+ % &5' (01(0*))/&(*../&+'* !758" #5

27 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/6 Porta lampada cero in bronzo con cristallo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

28 % $ $7191&*,((-&*,1'-&/,(+ DT2UVJU7WPT2PXP7YZVU7D[7\VU[]U7YU[7YVD^JPWWU=>%NCAC_ J6;<H47E6KG349I:L67F4MH:76943:7F4H<7I:E83455<=>%?NAC? D>O>P>70%Q7=>B%ARS &5'()*+1&*,((-&5*./,.+-&*./,.+ 378,2`5.(5488$785'(**& !"758#01! $7195

29 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/7 Croce in bronzo a parete. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

30 % $ ! B=M=N=60%O6<=P?L% 7000 H5:;F36C5IE238G9J56D3KF D3F;6G9C72344;<=>%?>L 185&5'()**1&*+,,-&5.*+,/-&.*+,/ 378+2X5Y,5488$785',**& !"758#01! $719

31 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/8 Porta orchidea in bronzo a parete. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

32 & $ % '3440 7$3801()-../()-2*/()-2* D?Q?R?81&S8>?&&A&P DT3UVLU83UVLRUVWXDYZR>?C[A[\ # (5)*+,1()-../(5,.-0/(, ]5^.5488%785*.))( !"758#01! $ %719

33 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I Computo metrico estimativo Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

COMUNE DI SAVA AREA PATRIMONIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZI CIMITERIALI

COMUNE DI SAVA AREA PATRIMONIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAVA (PROVINCIA DI TARANTO) AREA PATRIMONIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI FORNITURA LASTRE DI MARMO PER LAPIDI E FORNITURA

Dettagli

DESCRIZIONE DEI LUOGHI E DELLO STATO ATTUALE

DESCRIZIONE DEI LUOGHI E DELLO STATO ATTUALE 1 Prog. 17029/2013 CIMITERI COMUNALI: costruzione ossarini RELAZIONE GENERALE PREMESSE Il presente progetto esecutivo si riferisce all intervento 17029/2013 Cimiteri Comunali: costruzione ossarini, relativo

Dettagli

D I O S C O E D I F R E G G I O

D I O S C O E D I F R E G G I O R E G O L A M E N T O D E I C I M I T E R I C O M U N A L I D I O S C O E D I F R E G G I O MUNICIPIO DI OSCO 2 TITOLO I - ORGANIZZAZIONE Art. 1 Definizione, proprietà e amministrazione I cimiteri di Osco

Dettagli

CITTÀ DI GARDONE VAL TROMPIA PROVINCIA DI BRESCIA

CITTÀ DI GARDONE VAL TROMPIA PROVINCIA DI BRESCIA CITTÀ DI GARDONE VAL TROMPIA PROVINCIA DI BRESCIA Area servizi alla persona e amministrativi Servizi demografici CONVENZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE E LE IMPRESE ESERCENTI ATTIVITÀ FUNEBRI PER I SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI GIORNICO REGOLAMENTO DEL CIMITERO. Giornico, ottobre 1996/ dicembre 1998

COMUNE DI GIORNICO REGOLAMENTO DEL CIMITERO. Giornico, ottobre 1996/ dicembre 1998 1 COMUNE DI GIORNICO REGOLAMENTO DEL CIMITERO Giornico, ottobre 1996/ dicembre 1998 2 INDICE A. Norme generali Art. 1 Basi legali pag. 3 Art. 2 Competenze pag. 3 B. Inumazioni Art. 3 Diritto all inumazione

Dettagli

FORNITURA DI PIETRE TOMBALI IN MARMO BIANCO DEL TIPO CRISTAL PER IL NUOVO CORPO LOCULI DENOMINATO 6 LOTTO NEL CIMITERO COMUNALE DI MONDOLFO

FORNITURA DI PIETRE TOMBALI IN MARMO BIANCO DEL TIPO CRISTAL PER IL NUOVO CORPO LOCULI DENOMINATO 6 LOTTO NEL CIMITERO COMUNALE DI MONDOLFO FORNITURA DI PIETRE TOMBALI IN MARMO BIANCO DEL TIPO CRISTAL PER IL NUOVO CORPO LOCULI DENOMINATO 6 LOTTO NEL CIMITERO COMUNALE DI MONDOLFO FOGLIO DI PATTI E CONDIZIONI elaborato 4 Data: IL TECNICO COMUNALE

Dettagli

All. 4/4 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

All. 4/4 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO GESTIONE SERVIZI CIMITERIALI BIENNIO 2014-2015 All. 4/4 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IL PROGETTISTA SETTORE POLITICHE DEL TERRITORIO E DELL AMBIENTE Ufficio Manutenzioni arch. Giovanni Ruffinatto Rivalta

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino 2 CAPITOLO I: Organizzazione del cimitero Art. 1 Autorità competente Art. 2 Registrazione Art.

Dettagli

COMUNE DI MONTEMARCIANO Provincia di Ancona

COMUNE DI MONTEMARCIANO Provincia di Ancona COMUNE DI MONTEMARCIANO Provincia di Ancona V SETTORE LAVORI PUBBLICI e MANUTENZIONE Progetto per la realizzazione di n.176 loculi cimiteriali PROGETTO ESECUTIVO ANALISI NUOVI PREZZI non compresi nel prezziario

Dettagli

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA -

COMUNE DI CADREZZATE PROVINCIA DI VARESE - AREA TECNICA - CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI PERIODO 01 GIUGNO 2009 31 MAGGIO 2011. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Formano oggetto del seguente appalto le prestazioni relative a

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Sono di competenza del Municipio la sorveglianza e la manutenzione del Cimitero. Art. 2 Il Municipio, a tale scopo, nomina la Commissione

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI LOCULI NEL CIMITERO COMUNALE DI BUCCIANO

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI LOCULI NEL CIMITERO COMUNALE DI BUCCIANO RICHIAMATI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI LOCULI NEL CIMITERO COMUNALE DI BUCCIANO IL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO Il vigente regolamento comunale di polizia mortuaria, approvato con delibera Consiliare

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI COMUNE DI VIONE PROVINCIA DI BRESCIA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 26/11/2010 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI SOMMARIO Art. DESCRIZIONE

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali NORME DI ATTUAZIONE Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali Sulle sepolture dei campi comuni (concessione gratuita per 10 anni, come previsto nella normativa) il Comune provvede a proprie

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEI CIMITERI DI DOLO - ARINO - SAMBRUSON APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERA N. 123 DEL 18.12.1995 Modificato con

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV)

SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV) SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV) ARTICOLO 1 (Oggetto dell appalto) L'appalto ha per oggetto l esecuzione di tutte le prestazioni, le opere e le provviste occorrenti

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA VI COMUNITA MONTANA BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA VI COMUNITA MONTANA BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA VI COMUNITA MONTANA Via A. de Gasperi 07014 OZIERI Telefono 079/7810600 Fax 079/7810624-625 E-mail: cmmaozieri@libero.it BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO IL DIRIGENTE

Dettagli

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI \\cluster\settore4\p_paoli\cimitero38\garaservizicimiteriali\2011 nuova gara\determina approvazione disciplinare\elenco

Dettagli

(Provincia di Reggio Calabria)

(Provincia di Reggio Calabria) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 1 Oggetto dell appalto Costituisce oggetto del presente appalto l affidamento dell affissione di manifesti, avvisi e fotografie, di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE LAMPADE VOTIVE NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con Deliberazione C.C. n. 21 del 9/6/2011 In vigore dal 3 luglio 2011 1 I N D I C E Art. 1 - Oggetto

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI.

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. La presente convenzione è composta da 17 articoli: 1. Oggetto e durata della convenzione 2. Servizi funebri a prezzi

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 GS/pf DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Deli15/deli03 N....180... DEL 26 marzo 2015...

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO Provincia di Milano CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO I servizi che il Comune affida alla Appaltatrice da

Dettagli

COMUNE DI RIPARBELLA

COMUNE DI RIPARBELLA COMUNE DI RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE seduta del 2 novembre 2013 Verbale n. 22 OGGETTO : Gestione del Cimitero aggiornamento tariffe per sepolture. COPIA

Dettagli

COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI

COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI del 0 ottobre 009 INDICE TITOLO I Disposizioni generali Art. Scopo, proprietà, ubicazioni Art. Autorità competente Art. Competenza Art. 4 Registro delle

Dettagli

COMUNE DI CORTEMAGGIORE (Provincia di PIACENZA)

COMUNE DI CORTEMAGGIORE (Provincia di PIACENZA) COMUNE DI CORTEMAGGIORE (Provincia di PIACENZA) Affidamento dei servizi cimiteriali del comune di Cortemaggiore, da eseguirsi nel cimitero del Capoluogo e nei cimiteri ubicati nelle località di Chiavenna

Dettagli

Regolamento per la concessione di posti distinti e delle aree per la costruzione e l uso dei sepolcreti privati nei cimiteri comunali

Regolamento per la concessione di posti distinti e delle aree per la costruzione e l uso dei sepolcreti privati nei cimiteri comunali COMUNE DI CAMPI BISENZIO Regolamento per la concessione di posti distinti e delle aree per la costruzione e l uso dei sepolcreti privati nei cimiteri comunali Approvato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CIMITERI

REGOLAMENTO SUI CIMITERI Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUI CIMITERI Regolamento sui cimiteri Pagina 1 di 11 Indice I. NORME GENERALI...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Oggetto...4 Art. 3 Competenza...4 Art.

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti ALLEGATO A AL CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI DESCRIZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ A SERVIZIO SEPOLTURE ED ATTIVITA CONNESSE A1 -

Dettagli

Comune di Vetto Prov. di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE

Comune di Vetto Prov. di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE Comune di Vetto Prov. di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 40 del 30/11/2010 I N D I C

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE INDICE AMMINISTRAZIONE... 5 Art. 1 Amministrazione e sorveglianza... 5 CAPITOLO I SEPOLTURE E INUMAZIONI... 5 Art 2. Norme Tecniche... 5 Art. 3. Autorizzazione... 5 Art.

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione C.C. n. 47 del 27/11/2008

Dettagli

COMUNE DI ORTA DI ATELLA Provincia di Caserta VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE

COMUNE DI ORTA DI ATELLA Provincia di Caserta VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE Prot n. 169/S del 16.04.2013 D.Legvo COMUNE DI ORTA DI ATELLA Provincia di Caserta VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N. 53 Del 12.04.2013 OGGETTO Regolamento assegnazione dei manufatti

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA CITTA METROPOLITANA DI BARI

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA CITTA METROPOLITANA DI BARI COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA CITTA METROPOLITANA DI BARI CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEI SERVIZI CIMITERIALI C.I.G. ARTICOLO 1 OGGETTO E FINALITA DELL APPALTO L appalto ha per oggetto la gestione

Dettagli

Allegato 1. Articolo 1 - Oggetto dell appalto

Allegato 1. Articolo 1 - Oggetto dell appalto CAPITOLATO PER L ACQUISTO MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA (COTTIMO FIDUCIARIO) DI UN AUTOCARRO DOTATO DI SPONDA IDRAULICA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE DI RIFIUTI SOLIDI URBANI- Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO A DELLA TITOLARITA DEI SERVIZI CIMITERIALI COMUNALI MEDIANTE CONCESSIONE - C.I.G. 5356508A3A L anno.., il giorno. del mese di.., TRA il Comune di Mogliano Veneto

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L ACQUISTO AUTOVETTURA FIAT FIORINO FURGONE TRASPORTO MERCI 1.4 8V BENZINA

CAPITOLATO D APPALTO PER L ACQUISTO AUTOVETTURA FIAT FIORINO FURGONE TRASPORTO MERCI 1.4 8V BENZINA CITTA DI TORTOLI PROVINCIA OGLIASTRA AREA GOVERNO DEL TERRITORIO - LAVORI PUBBLICI CAPITOLATO D APPALTO PER L ACQUISTO AUTOVETTURA FIAT FIORINO FURGONE TRASPORTO MERCI 1.4 8V BENZINA ART. 1 OGGETTO DELL

Dettagli

LUNGHEZZA ALTEZZA BASE. Pezzi per pacco. Portata (Kg/ml) Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Peso Pacco

LUNGHEZZA ALTEZZA BASE. Pezzi per pacco. Portata (Kg/ml) Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Peso Pacco Architravi in Cemento armato ALTEZZA LUNGHEZZA BASE Codice Lunghezza Base Altezza Peso cad. Pezzi per pacco Peso Pacco Portata (Kg/ml) 01100 cm. 100 cm. 12 cm. 10 kg. 29 n 40 kg. 1160 4 01110 cm. 110 cm.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE T I T O L O I AMMINISTRAZIONE E SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Il Cimitero è di proprietà del comune e come tale sottoposto alla vigilanza del Municipio. Art. 2 Il Municipio

Dettagli

COMUNE DI URAS. 1) Relazione Tecnica Illustrativa. Geom. Pietro Carboni. Ing. ir. Mattia Concas

COMUNE DI URAS. 1) Relazione Tecnica Illustrativa. Geom. Pietro Carboni. Ing. ir. Mattia Concas Via P. Togliatti n 14 09099 URAS (OR) Cell. 3492973068 OGGETTO: LAVORI DI COSTRUZIONE LOCULI CIMITERIALI -progetto definitivo-esecutivo- COMMITTENTE: COMUNE DI URAS ELABORATO: 1) Relazione Tecnica Illustrativa

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE (PROVINCIA DI PISTOIA)

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE (PROVINCIA DI PISTOIA) COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE (PROVINCIA DI PISTOIA) AREA n 4 - Ufficio Tecnico - Determinazione n 112 del 29 Luglio 2013 Oggetto: Interventi di adeguamento e trasformazione a metano dell impianto termico

Dettagli

COMUNE DI CADEO. Provincia di Piacenza Via Emilia n. 149 29010 Roveleto di Cadeo

COMUNE DI CADEO. Provincia di Piacenza Via Emilia n. 149 29010 Roveleto di Cadeo 1 COMUNE DI CADEO Provincia di Piacenza Via Emilia n. 149 29010 Roveleto di Cadeo (schema tipo)(*) DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE ATTINENTE LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA per la realizzazione

Dettagli

COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa

COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa 1) Inumazione di feretro in campo comune con uso di materiali, mezzi e mano d'opera a carico della ditta appaltatrice, come di seguito specificato: demolizione di eventuali opere esistenti in muratura

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice I GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI 1.144 CASSETTONI LUNGO IL MURO DI CINTA AD OVEST DELLA ZONA DI AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE. RELAZIONE TECNICA GENERALE 1 - PREMESSE L Amministrazione Comunale

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI via Lincoln 144 0917403469 - FAX 0917403425 e-mail: impianticimiteriali@comune.palermo.it MANUALE DELLE PROCEDURE U.O.

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ...4 II. SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Autorità

Dettagli

Regolamento comunale dei cimiteri

Regolamento comunale dei cimiteri Regolamento comunale 1 TITOLO I AMMINISTRAZIONE Art. 1 Amministrazione I cimiteri di Aurigeno, Coglio, Giumaglio, Lodano, Maggia, Moghegno e Someo sono amministrati dal Municipio, riservate le competenze

Dettagli

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani Comune di Pantelleria Provincia di Trapani SETTORE II LL.PP. PROGETTO ESECUTIVO PER I LAVORI DI MANUTENZIONE DEI LOCALI GIA ADIBITI AL RICOVERO TEMPORANEO DI MIGRANTI ALL INTERNO DELLA CASERMA BARONE 2

Dettagli

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE PROVINCIA DI PALERMO progetto esecutivo per la realizzazione di n 40 loculi e 16 ossarietti collettivi comunali nel nuovo cimitero di Isola delle Femmine - Codice CIG 5740306A5B

Dettagli

ADEGUATO RILIEVO MISURE PER INSTALLAZIONE CON ACCESSORI TUBOLARI, ANGOLARI O PIANTONE CENTRALE

ADEGUATO RILIEVO MISURE PER INSTALLAZIONE CON ACCESSORI TUBOLARI, ANGOLARI O PIANTONE CENTRALE ACQUASTOP TI PROTEGGE LE ALLUVIONI NO!!! ADEGUATO RILIEVO MISURE PER INSTALLAZIONE CON ACCESSORI TUBOLARI, ANGOLARI O PIANTONE CENTRALE Scheda tecnica di come effettuare i rilievi precisi per un ottima

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

Comune di Leggia REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Leggia REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Leggia Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Pagina 1 di 13 REGOLAMENTO SUL CIMITERO L`assemblea del comune Politico di Leggia - vista la legge Cantonale sull`igiene pubblica del 2 dicembre

Dettagli

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente.

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Immagine indicativa della bugnatura sul fondo. DESCRIZIONE Vasca a sedere ideale per anziani, installabile ad angolo o

Dettagli

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA = PREZZO PIU BASSO DETERMINATO MEDIANTE MASSIMO RIBASSO SULL IMPORTO DEI LAVORI APPALTO CON CORRISPETTIVO A CORPO = LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA IMPIANTI

Dettagli

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE 1 Disciplina generale per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE DISCIPLINA GENERALE PER LA CONCESSIONE DI AREE E LOCULI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I T O R R I T A D I S I E N A

C O M U N E D I T O R R I T A D I S I E N A C O M U N E D I T O R R I T A D I S I E N A Provincia di Siena REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI COMUNALI Allegato alla D.C.C. n. 29 del 27/06/2005 1 INDICE ART.1 ART.2 ART.3

Dettagli

Le operazioni di esumazione

Le operazioni di esumazione Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI 1 PERCHÉ

Dettagli

4) PROGETTAZIONE GRAFICA E STAMPA CARTELLE PROGETTO (n. 300) dim. 24x3 3 con aletta interna plastificata. (entro il 12 dicembre)

4) PROGETTAZIONE GRAFICA E STAMPA CARTELLE PROGETTO (n. 300) dim. 24x3 3 con aletta interna plastificata. (entro il 12 dicembre) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE CATALOGO E RELATIVI STAMPATI IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE PREMIO INTERNAZIONALE LIMEN ARTE 2013 - V EDIZIONE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L appalto ha per oggetto l esecuzione di opere e provviste occorrenti per la realizzazione di N 1 Impianto Fotovoltaico Collegato Alla

Dettagli

Comune di Casalmorano

Comune di Casalmorano Comune di Casalmorano Provincia di Cremona 26020 CASALMORANO (CR) Via Roma, 13 Tel.0374/374080 Fax.0374/374037 Cod. Fisc. 00314350190 Email: commune.casalmorano@pec.regione.lombardia.it CAPPELLA CIMITERIALE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SEDE REGIONALE PER LA SICILIA

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SEDE REGIONALE PER LA SICILIA ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE SEDE REGIONALE PER LA SICILIA UFFICIO TECNICO - EDILIZIO SEDE INPS DI ENNA. Viale Diaz,23 TAVOLA B CAPITOLATO TECNICO. OGGETTO: LAVORI DI FORNITURA E COLLOCAZIONE

Dettagli

REAC REGOLAMENTO EDILIZIO ARCHITETTONICO CIMITERIALE

REAC REGOLAMENTO EDILIZIO ARCHITETTONICO CIMITERIALE REGOLAMENTO EDILIZIO ARCHITETTONICO CIMITERIALE 1 Sindaco Arsenio Molaschi Assessore all'urbanistica e lavori pubblici Mauro Corbani Segretario Luca Sagona Ufficio Tecnico comunale Geom. Raffaella Gipponi

Dettagli

Documentazione di gara

Documentazione di gara Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa SETTORE 3 OGGETTO ALLESTIMENTO DEGLI SPAZI ESPOSITIVI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STRORICO E RECUPERO DELL AREA DELLA ROCCA CON

Dettagli

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO AVVISO D ASTA PUBBLICO INCANTO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE TURISTICO DESTINATO A STRUTTURA RICETTIVA-PRODUTTIVA DENOMINATO PALAZZO MAZARA. II Esperimento IL DIRIGENTE In esecuzione della

Dettagli

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO Stazione appaltante: PROVINCIA DI PESARO E URBINO Amministrazione aggiudicatrice: Servizio Sanitario Regionale Regione Marche Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI MARCHE NORD AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

Dettagli

Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014. Elenco offerta prezzi unitari

Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014. Elenco offerta prezzi unitari Città di Portogruaro Provincia di Venezia Area Tecnica Settore Manutenzioni Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014 Elenco offerta prezzi unitari Data 3.11.2010 Il Responsabile del Procedimento

Dettagli

Piscineitalia.it. Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello

Piscineitalia.it. Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello Indicazioni di montaggio per cabina sauna Modello con pareti in legno massello 1 Raccomandazioni Si raccomanda di preforare sempre prima di avvitare, in modo da evitare che il legno si rompa. Nella tabella

Dettagli

Nuove Forme d Arte Funeraria

Nuove Forme d Arte Funeraria LISTINO PREZZI APRILE 2012 I prezzi indicati sono intesi IVA inclusa. Il seguente listino annulla e sostituisce tutti i precedenti Nuove Forme d Arte Funeraria MA.STE Pezzi unici dall anima artigianale

Dettagli

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere autorizzata dal Comune (2) ove è avvenuto il decesso,

Dettagli

Supplemento al Listino dei prezzi all ingrosso dei materiali da costruzione LISTINO DEI PREZZI DELLE OPERE DI FINITURA IN PROVINCIA DI BIELLA

Supplemento al Listino dei prezzi all ingrosso dei materiali da costruzione LISTINO DEI PREZZI DELLE OPERE DI FINITURA IN PROVINCIA DI BIELLA Supplemento al Listino dei prezzi all ingrosso dei materiali da costruzione LISTINO DEI DELLE OPERE DI FINITURA IN PROVINCIA DI BIELLA Anno 2004 AVVERTENZE I prezzi riportati nel presente listino hanno

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti Comune di Castelnovo ne Monti REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Delib. C.C. n. 91 del 30/11/2007) ART. 1 - AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

Capitolo I. Definizione - gestione

Capitolo I. Definizione - gestione Capitolo I Definizione - gestione Art. 1 Definizione Il cimitero del Comune di Riva San Vitale sorge sul mappale 1766 RFD di proprietà comunale. E luogo destinato ad ospitare salme, ceneri o resti di salme

Dettagli

COMUNE DI BAUNEI Provincia dell Ogliastra

COMUNE DI BAUNEI Provincia dell Ogliastra COMUNE DI BAUNEI Provincia dell Ogliastra DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Servizio: Area: RESPONSABILE: SERVIZIO TECNICO Lavori Pubblici ING. PIRAS ANTONIO N. 339 N. SETTORIALE 133 del OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Capitolato Speciale per programma di previdenza integrativa fondo pensione aperto - per il Corpo di Polizia Municipale

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : biennale dal 01 FEBBRAIO 2007 al 31 GENNAIO 2009 Rinnovabile per ulteriori due anni. PRESCRIZIONI

Dettagli

LIGHT PREFABRICATED CELL STRUCTURE STRUTTURA LEGGERA PREFABBRICATA A CELLE

LIGHT PREFABRICATED CELL STRUCTURE STRUTTURA LEGGERA PREFABBRICATA A CELLE LIGHT PREFABRICATED CELL STRUCTURE STRUTTURA LEGGERA PREFABBRICATA A CELLE L AZIENDA Tenacia ed elasticità per crescere nella tecnologia e nella professionalità delle maestranze LE RISORSE DELLA TRADIZIONE

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO ROMANO PROVINCIA DI ROMA UFFICIO TECNICO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI MAGLIANO ROMANO PROVINCIA DI ROMA UFFICIO TECNICO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI MAGLIANO ROMANO PROVINCIA DI ROMA UFFICIO TECNICO LAVORI PUBBLICI Prot. n. 1110/2015 del 15/07/2015 Ente Appaltante: Comune di Magliano Romano Piazza Risorgimento 1 00060 Magliano Romano (Roma)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GARA PER LA FORNITURA DI SACCHETTI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Il Responsabile del Procedimento (Ing. Giuseppe Giampaoli) 1 ART. 1. OGGETTO DELLA FORNITURA

Dettagli

Regolamento Regolamento del cimitero comunale

Regolamento Regolamento del cimitero comunale Regolamento Regolamento del cimitero comunale CAPITOLO I TRASPORTI FUNEBRI Art. 1 Generalità Il Comune si impegna ad agevolare e garantire un regolare servizio di trasporto funebre a favore della popolazione.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI ASTANO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI ASTANO REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI ASTANO Gestione del cimitero Art. 1 Sono di competenza del Municipio la gestione e la manutenzione del cimitero. Art. 2 Il Municipio nomina la Commissione del cimitero e un

Dettagli

CITTA DI MOLFETTA SETTORE SICUREZZA

CITTA DI MOLFETTA SETTORE SICUREZZA CITTA DI MOLFETTA SETTORE SICUREZZA DISCIPLINARE PATTI, ONERI E CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI N.4 MOTOCICLI HONDA TRANSALP NL700 V PER IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE CON CONTESTUALE CESSIONE IN PERMUTA

Dettagli

CITTÀ DI CASTELSARDO

CITTÀ DI CASTELSARDO CITTÀ DI CASTELSARDO Provincia di Sassari SETTORE TECNICO UFFICIO LAVORI PUBBLICI CAPITOLATO D APPALTO PER LA FORNITURA DI N 3 AUTOVETTURE DA DESTINARE AGLI UFFICI COMUNALI CIG 06863466A1 Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n, 19 del 27 aprile 2001 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO TRASPORTI FUNEBRI E ATTIVITA FUNEBRI ISTITUZIONALI. Articolo 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO TRASPORTI FUNEBRI E ATTIVITA FUNEBRI ISTITUZIONALI. Articolo 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO TRASPORTI FUNEBRI E ATTIVITA FUNEBRI ISTITUZIONALI Articolo 1 Oggetto dell appalto - L appalto ha per oggetto il Servizio di trasporto funebre e gli obblighi per la ditta

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNA LUPIA

COMUNE DI CAMPAGNA LUPIA COMUNE DI CAMPAGNA LUPIA PROVINCIA DI VENEZIA Via Repubblica 34/36 C.A.P. 30010 Tel. 041/5145911 Fax 041/460017 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELL ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI COMUNALI Approvato

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO. Servizio Economato e Patrimonio. Capitolato speciale d oneri relativo a FORNITURA AUTOMEZZI NUOVI E CESSIONE AUTOMEZZI USATI

PROVINCIA DI BERGAMO. Servizio Economato e Patrimonio. Capitolato speciale d oneri relativo a FORNITURA AUTOMEZZI NUOVI E CESSIONE AUTOMEZZI USATI PROVINCIA DI BERGAMO Servizio Economato e Patrimonio Capitolato speciale d oneri relativo a FORNITURA AUTOMEZZI NUOVI E CESSIONE AUTOMEZZI USATI 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART.

Dettagli

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE IL TECNICO ESTENSORE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IN ALLEGATO ALLA DELIBERA N DEL PIANO REGOLATORE CIMITERIALE Comune di GENIVOLTA Provincia di Cremona Allegato n. : B Titolo : 1 NORME TECNICHE DI

Dettagli

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE COMUNE DI PEREGO Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE Contenuti del Piano Cimiteriale Comunale Il Piano Cimiteriale Comunale è redatto ai sensi dell art. 6 del Regolamento

Dettagli

COMUNE DI LASTRA A SIGNA

COMUNE DI LASTRA A SIGNA COMUNE DI LASTRA A SIGNA PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA PER L ACQUISTO DI UN AUTOMEZZO SCUOLABUS CON ALIMENTAZIONE IBRIDA METANO/BENZINA E CONTESTUALE PERMUTA DI UN AUTOMEZZO

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L ACQUISTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA DI CONTENITORI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE DI RIFIUTI SOLIDI URBANI

CAPITOLATO D ONERI PER L ACQUISTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA DI CONTENITORI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE DI RIFIUTI SOLIDI URBANI ATTENZIONE: Timbro e Firma del concorrente (su ogni foglio) per accettazione (da mettere nella BUSTA A ) CAPITOLATO D ONERI PER L ACQUISTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA DI CONTENITORI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Dettagli