CO SORZIO CIMITERIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CO SORZIO CIMITERIALE"

Transcript

1 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I - Relazione tecnica illustrativa - Capitolato speciale d appalto - Computo metrico estimativo dei lavori - Elenco prezzi - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in bronzo - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in marmo - Analisi prezzo copri tomba bambino con portafiori in bronzo - Analisi prezzo copri tomba bambino con portafiori in marmo - Analisi prezzi stelo e/o croce - Analisi prezzo lampada cero in bronzo con cristallo a terreno - Analisi prezzo croce in bronzo a parete - Analisi prezzo porta orchidea in bronzo a parete - Particolari grafico di progetto ed arredi Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

2 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I Relazione tecnica illustrativa Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

3 RELAZIO E TEC ICA ILLUSTRATIVA La realizzazione per la fornitura e posa in opera di copri tomba e croci e/o steli, appaltati alla ditta Eredi Carrara Benito Marmi, di Carrara Lucia & Carrara Luigi S. n. c., sono in fase di ultimazione per fine contratto. Pertanto, allo scopo di provvedere ed assicurare nel prosieguo di tempo la regolare ed assidua fornitura dei manufatti, soprattutto in ordine all esigenza dei richiedenti, alla tempestività degli interventi ed all assunzione delle responsabilità relativa, il sottoscritto ha predisposto: il Capitolato Speciale d Appalto, la suddetta relazione tecnica illustrativa, il computo metrico estimativo, l elenco prezzi, gli analisi nuovi prezzi e il particolari grafico di progetto ed arredi. Per la valutazione di tutte le opere che saranno eseguite, si applicheranno i prezzi di cui all elenco allegato. Si precisa, altresì, che nella stesura del costo di un copri tomba per il prossimo appalto è stata prevista la fornitura sia di portafiori in bronzo che in marmo, inoltre essendoci richiesta per accessori di arredo, come lampada cero in bronzo con cristallo a terreno, croce in bronzo a parete e porta orchidea in bronzo a parete, si è provveduto ad elaborare degli analisi prezzi. Gli stessi, si potranno richiedere come optional al manufatto.

4 Il costo di ogni singolo manufatto comprensivo degli oneri per la sicurezza e dell I.V.A. al 21% risulta essere il seguente il seguente: - per copri tomba adulto con portafiori in bronzo ,27 - per copri tomba adulto con portafiori in marmo ,48 - per copri tomba bambino con portafiori in bronzo ,28 - per copri tomba bambino con portafiori in marmo ,73 - per croce e/o stelo ,19 - per lampada cero con cristallo in bronzo a terreno ,89 - per croce in bronzo a parete ,18 - per porta orchidea in bronzo a parete ,48 Per la fornitura in opera dei copri tomba adulti, copri tomba bambini e croci e/o steli, la durata dell appalto è di anni 2 (due). Ai fini della previsione delle quantità occorrenti, si è presa in considerazione il consumo degli ultimi due anni che è pari a 655 copri tomba per adulti, di cui n 360 con portafiori in bronzo e n 295 con portafiori in marmo e n 7 copri tomba bambini di cui n 4 con portafiori in bronzo e n 3 con portafiori in marmo, nonché n 2 croce e/o stele, n 510 lampade cero in bronzo con cristallo a terreno, n 520 croce in bronzo a parete e n 515 porta orchidea in bronzo a parete. L importo complessivo del progetto, per anni due, ammonta complessivamente ad ,09 così distinto: ,98 per lavori a misura; ,92 per oneri per la sicurezza, non soggetti al ribasso d asta; ,54 per diritti tecnici ed ,65 per I.V.A. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

5 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I Capitolato Speciale d Appalto Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

6 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ARTICOLO 1 L appalto ha per oggetto la realizzazione e fornitura di posa in opera di copri tomba e croce e/o stele, composto da marmo, arredi in bronzo e in marmo per sepolture adulti e bambini, su richiesta di privati, nonché ulteriore arredo in bronzo su richiesta; per bronzo si intende una lega metallica composta da una percentuale di rame pari o superiore al 65%. ARTICOLO 2 La realizzazione e fornitura e messa in opera dei copri tomba, croci o steli e accessori dovrà essere posta nelle seguenti zone del cimitero: 1- Campi comuni; 2- Ipogei delle congreghe; 3- Cappelline comunali nella zona di Grumo Nevano. ARTICOLO 3 La forma e le principali caratteristiche, misure, dimensioni e costo del manufatto, risultano dal disegno e dal computo metrico estimativo annesso al presente Capitolato Speciale d Appalto. L Amministrazione del Consorzio si riserva la insindacabile facoltà di introdurre all atto esecutivo, quelle modifiche o varianti che riterrà opportuno, nell'interesse della buona riuscita dei lavori, senza che la ditta appaltante possa trarre motivo per avanzare pretese di compensi o indennizzi di qualsiasi natura e specie, non stabiliti dal presente Capitolato Speciale d Appalto e dal vigente Capitolato Generale. ARTICOLO 4 Il prezzo a base di gara per ciascun manufatto fornito e posto in opera al netto dell I.V.A. risulta essere il seguente: 1 - copritomba adulti con portafiori in bronzo , copritomba adulti con portafiori in marmo , copritomba bambini con portafiori in bronzo , copritomba bambini con portafiori in marmo , croce e/o stele , lampada cero in bronzo con cristallo , croce in bronzo a parete , porta orchidea in bronzo a parete ,29

7 Il prezzo complessivo per ciascun manufatto fornito e posto in opera comprensivo dell I.V.A. al 21% risulta essere il seguente: 1 - copritomba adulti con portafiori in bronzo , copritomba adulti con portafiori in marmo , copritomba bambini con portafiori in bronzo , copritomba bambini con portafiori in marmo , croce e/o stele , lampada cero in bronzo con cristallo , croce in bronzo a parete , porta orchidea in bronzo a parete ,48 ARTICOLO 5 Il manufatto deve essere appoggiato su numero tre travetti prefabbricati in cemento armato di lunghezza cm.120, altezza cm.10 e larghezza cm. 8. Il materiale da usare per tale manufatto sarà esclusivamente marmo di CARRARA, perfettamente sano, senza scaglie, brecce, vene, spaccature o altri difetti che alterano la omogeneità e la solidità. Non saranno tollerate stuccature, tasselli, rotture e scheggiature. Il marmo dovrà essere levigato e lucidato solo nella faccia a vista. Le quattro fasce costituenti la parte inferiore o telaio, dovranno essere provviste di battite negli angoli da cm.2 e di spessore cm.1, nonché incollati e rinforzati con marmo. La croce o stele dovrà essere ricavata da una intera lastra di marmo ed incollata nell apposita fessura di base. Lo spazio interno del manufatto verrà riempito di terreno, alla sommità, poi, sarà sparso uno strato di graniglietta di marmo granulata. Il manufatto così descritto sarà fornito e posto in opera di: A lettere di lega di bronzo indicanti il nome e cognome, data di nascita e di morte del defunto, da applicare direttamente sulla croce o stele; B - cornice ovale in fusione di bronzo, per la messa in opera di fotografia su porcellana, di dimensione minime cm. 11 x 15; C - fotoceramica ovale a colore su porcellana da cm. 11 x 15 con relativa foto a colore special impressa su di essa; D - lampada elettrica a parete votiva di tipo a fiamma media di altezza cm. 20, larghezza cm. 9 e fiamma di diametro cm. 5; E porta fiore in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 20 e diametro cm. 9, posto su base di marmo da cm. 20x20 di spessore cm. 3 e/o portafiori tornito di altezza cm. 25 in marmo di carrara con ricambio in alluminio; F portafiori in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 28 e diametro cm.14 posto su base di marmo da cm. 30x30 di spessore cm. 3 e/o porta-fiori tornito di altezza cm. 35 in marmo bianco di carrara con ricambio in alluminio; G - sulla croce o stele, all altezza della lampada votiva deve essere eseguito un

8 foro per il passaggio di cavo per energizzare la lampada, mentre alla base devono essere eseguiti due fori per alloggio presa. Per la fornitura e posa in opera della lampada cero in bronzo con cristallo a terreno, della croce in bronzo a parete e del porta orchidea in bronzo a parete, saranno richieste a parte dagli utenti. La ditta appaltante, provvederà alla fornitura e messa in opera della lampada cero a terreno, della croce a parete e del porta orchidea a parete, al prezzo indicato nell elenco prezzi allegato al presente Capitolato e riportati poi su appositi moduli. E fatto obbligo alla ditta appaltante dare comunicazione alla direzione del cimitero dei manufatti che vanno ad essere posti in sito. ARTICOLO 6 I manufatti per bambini avranno le dimensioni leggermente più piccole, per cui il prezzo sarà del 30% in meno rispetto al manufatto degli adulti. ARTICOLO 7 La durata dell appalto è di anni 2 (due) a partire dal verbale di consegna. Per la realizzazione e fornitura e messa in opera dei manufatti si prevedono in due anni una richiesta di copri tomba per adulti con portafiori in bronzo e/o marmo di circa 655, per copri tomba bambini di circa 7, per croci e/o steli circa 2, per lampade cero in bronzo circa 510, per croce in bronzo a parete circa 520 e per porta orchidea in bronzo circa 515. ARTICOLO 8 Non sono ammesse offerte in aumento. L aggiudicazione della fornitura e posa in opera avverrà anche in presenza di una sola offerta valida. ARTICOLO 9 Fanno parte integrante del presente Capitolato Speciale d Appalto: A - Relazione tecnica illustrativa; B - Computo metrico estimativo; C - Elenco prezzi; D - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in bronzo; E - Analisi prezzo copri tomba adulto con portafiori in marmo; F - Analisi prezzo copri tomba bambini con portafiori in bronzo; G - Analisi prezzo copri tomba bambini con portafiori in marmo; H - Analisi prezzo dello stele e/o croce; I - Analisi prezzo lampada cero in bronzo con cristallo a terreno;

9 L - Analisi prezzo croce in bronzo a parete; M - Analisi prezzo porta orchidea di bronzo a parete; N - Particolari grafico di progetto ed arredi. ARTICOLO 10 La cauzione definitiva verrà versata così come previsto per legge. ARTICOLO 11 Al termine del contratto, la ditta appaltatrice dovrà consegnare al Consorzio i manufatti ancora siti sulle tombe e poste in opera nell arco dei due anni di durata del contratto, in perfetto stato d uso, cosa che sarà accertata dalla Direzione del Cimitero, i quali verranno distrutti al momento dell esumazione sotto il controllo della Direzione del Cimitero. ARTICOLO 12 La ditta appaltante dovrà avere cura, per quanto riguarda la normale manutenzione dei manufatti, ad eseguire in proposito le direttive della Direzione del Cimitero e/o del tecnico del Consorzio. ARTICOLO 13 A richiesta della Direzione del Cimitero, la ditta appaltante, deve, nel massimo di giorno cinque, fornire i manufatti che verranno richiesti e posti in sito, fermo restante l obbligo di avere sempre a disposizione una scorta di almeno dieci manufatti completi. A tale scopo la ditta ogni giorno ritirerà presso la Direzione del Cimitero, le eventuali richieste di fornitura. Tali richieste vengono formulate dalla Direzione del Cimitero alla ditta appaltante mediante un bollettino rilasciato dal Consorzio, vidimato e numerato dallo stesso progressivamente, con matrice a tripla copia contenente ognuna, oltre il numero progressivo, gli estremi necessari a far individuare la fossa d inumazione per la quale si riferisce la fornitura, anche l originale del versamento effettuato tramite un bollettino di conto corrente postale, intestato al Consorzio Cimiteriale della somma dovuta dall utente per la fornitura e messa in opera del manufatto. Delle tre copie di ciascuna bolletta: - la prima viene trattenuta dalla Direzione del Cimitero; - la seconda viene rilasciata alla ditta appaltante; - la terza viene rimessa all Amministrazione del Consorzio. Sulla copia della bolletta di richiesta della fornitura rilasciata dalla ditta, la Direzione del Cimitero apporrà a fornitura ed installazione effettuata, un visto per la regolarità dell avvenuta fornitura stessa.

10 Gli utenti, quindi, richiedenti la fornitura oggetto del presente Capitolato, dovranno consegnare alla Direzione del Cimitero, il versamento effettuato presso gli Uffici Postali della somma relativa alla fornitura che si richiede. ARTICOLO 14 La ditta appaltante è obbligata all osservanza delle leggi, regolamenti e disposizioni vigenti o che saranno emanati durante l esecuzione dei lavori ed in particolare è obbligato ad eseguire le direttive del Tecnico del Consorzio. ARTICOLO 15 La ditta appaltante è l unica responsabile degli eventuali danni verso terzi derivanti dalla condotta e della esecuzione dei lavori. ARTICOLO 16 Si potranno avere pagamenti in acconto, con Determina, ogni qualvolta il credito della ditta appaltante raggiunge la somma di ,00 (euro quindicimila/00) al netto del ribasso offerto in sede di gara, dietro presentazione di elenco dei manufatti forniti e posti in opera. ARTICOLO 17 Il tecnico del Consorzio effettuerà controlli periodici, su richiesta dell Amministrazione, per accertare la regolarità della fornitura e messa in opera dei manufatti che la ditta appaltatrice fornirà su richiesta degli utenti. ARTICOLO 18 Per ogni inadempienza che verrà contestata alla ditta appaltante, verrà applicata una penale di. 500,00 (euro cinquecento/00) da versarsi direttamente nella cassa del Consorzio Cimiteriale o da detrarsi sui pagamenti in acconto al precedente articolo 16. Dopo cinque multe applicate l Amministrazione ha la facoltà di deliberare la risoluzione del contratto, procedendo al riappalto in danno della prima ditta appaltatrice. ARTICOLO 19 Tutte le spese di trasporto e di posa in opera dei manufatti sono a carico della ditta appaltante, come pure le spese contrattuali, di registro e di bollo, senza possibilità di rimborso alcuno.

11 Per quanto non previsto nel presente Capitolato Speciale d Appalto, ci si riporta alle norme legislative e regolamentazioni in materia. ARTICOLO 20 L importo complessivo ammonta ad ,09 (eurosettecentomilaeventisei/09), di cui ,90 (eurocinquecentosessantanovemilacentoventisei/90) per importo a base di gara per un biennio, di cui ,92 (eurocinquemilaseicentotrenta quattro/92) per oneri per la sicurezza non soggetti al ribasso d asta; ,54 (euroundicimilatrecentoottantadue/54) per diritti tecnici e ,65 (eurocentodiciannovemilacinquecentosedici/65) per I.V.A. pari al 21%. ARTICOLO 21 Per i lavori, sono stati applicati i prezzi di mercato. Per eventuali lavori non previsti e non prevedibili, occorrenti durante l esecuzione dell appalto, saranno valutati in base alla tariffa del OO.PP. vigente. In mancanza saranno concordati ed approvati nuovi prezzi. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

12 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPOI DI I UMAZIO I Elenco prezzi Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

13 E L E C O P R E Z Z I 1- Realizzazione e fornitura in opera di copri tomba per adulti composta da marmo bianco le cui fasce laterali inferiori di lunghezza di cm. 166, la fascia a piede di cm. 64 e la fascia in testa cm.74, la larghezza del listello di marmo di cm. 9, mentre lo spessore cm. 2. Per le fasce laterali superiori, la lunghezza di cm. 122, la larghezza cm. 55 lato piede e cm. 62/64 lato testa, larghezza del listello cm. 7 e lo spessore cm. 2. Le pareti del manufatto devono essere di altezza cm. 25, di cui quella laterale deve essere lunga cm.166 quella anteriore cm. 50 e quella posteriore cm. 60, il tutto di spessore cm. 2. La base della croce di dimensione cm. 60x20, mentre per lo stele e/o croce la dimensione deve essere da cm. 60x100, avendo entrambi lo spessore di cm. 3. Travetti in cemento armato. Lampada elettrica a parete votiva in fusione di bronzo di altezza cm. 20, larghezza di cm. 9 e fiamma di diametro cm. 5. Lettere fusione patinata in bronzo di altezze cm. 4 per iscrizione nome e cognome. Lettere e numeri da cm. 3 per iscrizione data nascita e morte. Foto ceramica ovale a colore su porcellana da cm. 11x15 con relativa foto a colore speciale impressa su di essa. Cornice ovale in fusione bronzo per fotografia su porcellana. Porta fiore in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 20 e diametro cm. 9 posto su base di marmo 20x20 e di spessore cm. 3. Portafiore in bronzo con interno in plastica di altezza cm. 28 e diametro cm. 14 posto su base di marmo cm. 30x30 e spessore cm.3. Graniglietta di marmo granulata, mastice, stucco, induritore, compreso ogni onere e magistero, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurosettecentoventuno/ , Idem c. s. per copri tomba adulti aventi un portafiori tornito di altezza cm. 25 in marmo bianco, su base di marmo da cm.20x20 e di spessore cm.3 con il relativo ricambio in alluminio e un portafiori tornito di altezza cm. 35 in marmo bianco su base di marmo da cm.30x30 e di spessore cm. 3 con il relativo ricambio in alluminio, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroseicentotredi/ , Idem come articolo 1 per copritomba bambini di dimensioni leggermente più piccola e precisamente lunghezza cm. 120 e larghezza di cm. 50, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurocinquecentocinque/ , Idem come articolo 2 per copritomba bambini di dimensioni leggermente più piccola e precisamente lunghezza cm. 120 e larghezza di cm. 50, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroquattrocentoventinove/ ,53

14 5 - Fornitura e messa in opera di croce o stele composta da marmo bianco di spessore cm. 3 avente una base di dimensioni cm. 20x30, altezza cm. 100 e larghezza cm. 60; nonché di lampada elettrica a parete votiva a fiamma in fusione di bronzo di altezza cm. 20 e larghezza cm. 9, lettere in bronzo di altezza cm. 4 per iscrizione nome e cognome, lettere e numeri da cm. 3 per iscrizione data nascita e morte, foto ceramica ovale a colore su porcellana da cm. 11x15 con relativa foto a colore speciale impressa su di essa, cornice ovale in fusione bronzo per fotografia su porcellana, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroduecentottantanove/ , Fornitura e messa in opera di lampada cero in bronzo con cristallo a terreno di altezza cm.20 e larghezza cm.14, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurocentoquarantasette/ , Fornitura e messa in opera di croce in bronzo a parete di altezza cm.25 e larghezza cm. 11, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno euroquarantuno/ , Fornitura e messa in opera di porta orchidea in bronzo a parete, con interno in plastica di altezza cm.12 e larghezza cm.5 e fissaggio con viti, nonché incidenza oneri per la sicurezza: in uno eurocinquantatre/ ,29 Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

15 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/1 Copri tomba adulti con portafiori in bronzo Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

16 = # $7195 > % & $ ! #3# ? ; % < %870305# % '515 : % '55% '5*+11.*+*, 1'55% '5*+1*.*+(1 1'5(5% % '5+0*.*+(1 1'5(5% '5+((.*+*, 1'55% % '5*+0-.*+*/ 1'5(5%048531% '5+00.*+*/ 1'55% '5*+0*.*+( '52 1'5$ '5*+(*.*+2* 1' '5*+0*.+** 1'5$ % '5*+2*.*+2* 1'5$ % '5*+(*.*+(* ) 70# '5() 1'55% % '5*+,-.*+*/ " # % '5( ' #05% '+**7'01+**7'01+**.11'+**7'2-+*(7'2-+*( '5( ' $ '2*.2*1'+**7'0,+(47'0,+(4 315$ '5(* '5(* '5/ $ '(*.(*1'+**7'*+--7'*+-- 1'55% '5*+0-*+0(.*+-1 $ ' '0+**7'(+,*7'-2+(* $ ' **7'+007'(2+( #3# '+**7'/+-7'/ ' '5* $0' 23805$3010'5 35% 70% ' '5/1'+**7'00+/-7'00+/ '5-1'+**7'*+*47'*+* '5(*+5207! )1'+**7'/+1*7'/+1* 378!"758#01! $ % $719

17 && BP0QRHQ5SQ0RBHQPTN5NUVWHQ5SQX50QRHNYBQRB5BX5TRQXZQ;<[=\?LA 7000 H49:F25C4IE127G8J45D2KF D2F:5G8C61233:;<=L&?=& 670% '5() ,2]5^-5488$785(-' 7000 *89905'5+1',--.'(,/(.'(,/( 378!"758#01! $ % $719

18 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/2 Copri tomba adulto con portafiori in marmo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

19 )* % % / $ = # $7195 : % < %870305#0285 ; % & $ ! #3# % '515 )).)11')+**7'2-+*7'2-+* %378505' ' $ $048 1'5)5% '5*+0-*+0.* ' $ $ '5)).) #05% ')+**7'01+**7'01+** '5*.*50# ' $ ' )01')0+**7'+,*7'-2+* $ ' )-1)-+**7')+007' '52 1')5$ '5*+*.*+2* 1') '5*+0*.)+** 1')5$ '5*+2*.*+2* %378 1')5$ % '5*+*.*+* ( 70# " # '5)5% % '5*+0-.*+*/ 1'55%048531% '5)+00.*+*/ 1'5)5% '5*+0*.*+1 1'5)5% '5*+1*.*+1 1'55% % '5)+0*.*+1 1'5)5% '5*+11.*+*, 1'55% '5)+.*+*, #3# ')+**7'/+)-7'/+) '5( 1'5)5% % '5*+,-.*+*/ 315$ '5* ' '5)* $0' 3487'1')+**7'0+1*7'0+1* 23805$3010'5 35% % ' 3487'1')+**7'01+**7'01+** '5/1')+**7'00+/-7'00+/ '5)*+5207! (1')+**7')/)+1*7')/)+1* 378!"758#01! $ %

20 $ &5'()'(50# &'* %378505&5'.* &1&+*((,&/*((,&/*(( 378*2^5'(5488$785(++& &1&+*((,&-.*((,&-.*(( !"758#01! $ %

21 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/3 Copri tomba bambino con portafiori in bronzo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

22 & $056875$0$ % $719' () *+,-.'/0 25()535*+5,-.'/0*+1-.', A9B:C495<76943:7D437E<7F:B83455<GH=?>> AR2STIS7US2TAISRVN7VNRVAWA7USW72STINXASTA7AW7VTSWYSGHQ&&?OZ '2[5(5488$7851( !"758#01! $05$0$ % $719

23 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/4 Copri tomba bambino con portafiori in marmo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

24 & $056875$0$ % ' ()* ,-).'/ CJQJRJ8?&S8IJOTA?T '2]5()5488$7852)00, !"758#01! $05$0$ %

25 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/5 Stelo e/o croce. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

26 $ % "3" & : " % " &5' &5(5% )*+)5,)5*')-51&5( )*.),(*))* &1&(*))/&50*))/&0*)) *2a5')5488%785+)((& 315%719* &5+) &531&(*))/&..*30/&..* "3" &(*))/&3*(0/&3*(0 % & * (.1&(.*))/&+*7)/&0'*+) & &5((,( " &(*))/&.*))/&.*)) ((,(1&(*))/&'0*)+/&'0*)+ % &5' (01(0*))/&(*../&+'* !758" #5

27 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/6 Porta lampada cero in bronzo con cristallo. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

28 % $ $7191&*,((-&*,1'-&/,(+ DT2UVJU7WPT2PXP7YZVU7D[7\VU[]U7YU[7YVD^JPWWU=>%NCAC_ J6;<H47E6KG349I:L67F4MH:76943:7F4H<7I:E83455<=>%?NAC? D>O>P>70%Q7=>B%ARS &5'()*+1&*,((-&5*./,.+-&*./,.+ 378,2`5.(5488$785'(**& !"758#01! $7195

29 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/7 Croce in bronzo a parete. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

30 % $ ! B=M=N=60%O6<=P?L% 7000 H5:;F36C5IE238G9J56D3KF D3F;6G9C72344;<=>%?>L 185&5'()**1&*+,,-&5.*+,/-&.*+,/ 378+2X5Y,5488$785',**& !"758#01! $719

31 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O A ALISI PREZZO : P/8 Porta orchidea in bronzo a parete. Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

32 & $ % '3440 7$3801()-../()-2*/()-2* D?Q?R?81&S8>?&&A&P DT3UVLU83UVLRUVWXDYZR>?C[A[\ # (5)*+,1()-../(5,.-0/(, ]5^.5488%785*.))( !"758#01! $ %719

33 CO SORZIO CIMITERIALE dei comuni di FRATTAMAGGIORE - FRATTAMI ORE - GRUMO EVA O REALIZZAZIO E E FOR ITURA I OPERA DI COPRI TOMBE E STELI e/o CROCI, CO RELATIVI ACCESSORI EI VARI CAMPI DI I UMAZIO I Computo metrico estimativo Frattamaggiore, lì 30 settembre 2011 r.u.p. dott. Mauro SAR ATARO Ufficio Tecnico geom. Lucio SESSA

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Città di Novate Milanese

Città di Novate Milanese Città di Novate Milanese - Provincia di Milano - Cod. Fisc. P. Iva n. 02032910156 Sede municipale di V. Veneto, 18 c.a.p. 20026 Novate Milanese (MI) tel. 02/354731 fax. 02/33240000 lavpubblici@comune.novate-milanese.mi.it

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO RISOLUZIONE N. 71/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 marzo 2003 Oggetto: Istanza di interpello D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 imposta di bollo su atti e documenti connessi con i contratti

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

Bando di concorso per opere d arte

Bando di concorso per opere d arte MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE ALLE OO.PP. PER IL LAZIO ABRUZZO E SARDEGNA Bando di concorso per opere d arte Art. 1 Oggetto del concorso Il Provveditorato

Dettagli

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano SERIE MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano PAG. 1 ESPLOSO ANTA MOBILE VISTA LATO AUTOMATISMO PAG. 2 MONTAGGIO GUARNIZIONE SU VETRO (ANTA MOBILE E ANTA FISSA) Attrezzi e materiali da utilizzare per il montaggio:

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Il rendiconto della gestione condominiale - Art. 1130, comma 2, c.c.

Il rendiconto della gestione condominiale - Art. 1130, comma 2, c.c. Casa e condominio Il rendiconto della gestione condominiale - Art. 1130, comma 2, c.c. uso bollo FORMULA SUPERCONDOMINIO... RENDICONTO GESTIONE ESERCIZIO DAL... AL... * * * Situazione spese sostenute -

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE COMUNE DI FAENZA SETTORE LAVORI PUBBLICI REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI SCAVO SU SUOLO PUBBLICO Regolamento approvato con atto C.C. verbale n. 275 del 15/11/2010 - prot. n. 44926 del 19/11/2010

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

COMUNE DI POMARANCE Provincia di Pisa SERVIZIO DI ESTUMULAZIONE PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI MONTECERBOLI. PERIZIA DI SPESA

COMUNE DI POMARANCE Provincia di Pisa SERVIZIO DI ESTUMULAZIONE PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI MONTECERBOLI. PERIZIA DI SPESA COMUNE DI POMARANCE Provincia di Pisa SERVIZIO DI ESTUMULAZIONE PRESSO IL CIMITERO COMUNALE DI MONTECERBOLI. PERIZIA DI SPESA Art. 1 Demolizione muratura loculo, smontaggio lapide con recupero delle eventuali

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum.

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum. TIP-ON inside TIP-ON per AVENTOS HK Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia www.blum.com Facilità di apertura con un semplice tocco 2 Comfort di apertura per le

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Distribuzione Energia Elettrica Sommario 1. Ambito di applicazione... 4 2. Nuove connessioni e

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI ULTIMAZIONE LAVORI SU PERMESSO DI COSTRUIRE

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI ULTIMAZIONE LAVORI SU PERMESSO DI COSTRUIRE CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI ULTIMAZIONE LAVORI SU PERMESSO DI COSTRUIRE Dati del titolare Cognome Nome Codice fiscale Data

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME - CEREA, VERONA IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME DALL AGNELLO F.LLI & C. s.n.c. di Dall Agnello Luigi Via Muselle, 377-37050 ISOLA RIZZA (VR) Tel. +39 045 6970644 - +39 045 7135697 - Fax +39 045

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

818.61. Ordinanza. 1 Campo d applicazione e definizioni. del 17 giugno 1974

818.61. Ordinanza. 1 Campo d applicazione e definizioni. del 17 giugno 1974 Ordinanza concernente il trasporto e la sepoltura di cadaveri presentanti pericolo di contagio come anche il trasporto di cadaveri in provenienza dall estero e a destinazione di quest ultimo 818.61 del

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE II Commissario delegato per la ricostruzione - Presidente della Regione Abruzzo STRUTTURA TECNICA DI MISSIONE Azioni di supporto ai Comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 INCENTIVI PER ATTIVITA DI

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

VARIANTE ESTERNA ALL ABITATO DI TORTONA

VARIANTE ESTERNA ALL ABITATO DI TORTONA VARIANTE ESTERNA ALL ABITATO DI TORTONA Responsabile del procedimento arch. Sergio Manto SCR Piemonte S.p.A. Referenti del R.U.P. ing. Claudio Trincianti - arch. Massimo Morello Progettisti Sina S.p.A.

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli