A cura di PREVENTION: 537 grandi specialisti, 2343 consigli e tecniche che ciascuno può usare, più centinaia di suggerimenti per star bene.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di PREVENTION: 537 grandi specialisti, 2343 consigli e tecniche che ciascuno può usare, più centinaia di suggerimenti per star bene."

Transcript

1 Il miglior medico di famiglia per CURARSI IN CASA. A cura di PREVENTION: 537 grandi specialisti, 2343 consigli e tecniche che ciascuno può usare, più centinaia di suggerimenti per star bene. red./studio redazionale, via Volta 43, Como, tel. 031/ Copyright Traduzione di Elena Speclari dall'originale americano "The Doctors Book of Home Remedies", Rodale Press, Inc. Copyright Consulenza medica e scientifica per questa edizione Italiana di Valter Accomasso, medico di famiglia, e Riccardo Legnani farmacista. Progetto grafico e coordinamento di Paolo Giomo. Redazione di Sandra Gerosa. Testi a cura della redazione di "Prevention Magazine Health Books": Don Barone, Deborah Grandinetti, Marcia Holman, Lance Jacobs, William LeGro, Judith Lin, Claudia Allen Lowe, Jean Rogers, Don Wade, Russell Wild, con il coordinamento di Debora Tkac. Inoltre: William Gottlieb, Mark Bricklin, Carol Keough, Sharon Faelten, Alice Feinstein, John Feltman, Ellen Michaud, Jane Sherman, Ann Gossy, Holly Clemson, Staci Hadeed, Karen Lombardi, Christine Dreisbach, Dawn Hornvath, Roberta Mulliner, Eve Buchay, Karen Earl-Braymer, Kim Anderson, Bob Diddlebock. PRIMO VOLUME. INDICE DEI DISTURBI. PRIMO VOLUME. A. 1. Acne rimedi per una pelle più bella: pag Alito cattivo modi per vincerlo: pag Allattamento al seno consigli per allattare senza problemi: pag Allergie. 14 sistemi per alleviare i sintomi: pag Angina. 8+1 suggerimenti per prevenire il dolore: pag Animali domestici trattamenti per cani e gatti: pag Arrossamento da pannolino. 5 soluzioni facili: pag Artrite trattamenti antidolore: pag Asma suggerimenti per bloccare l'attacco: pag B. 10. Borsite. 8 modi per eliminare il dolore: pag. 114.

2 11. Bronchite. 8+1 rimedi antitosse: pag Bruciori di stomaco strade per spegnere il fuoco: pag Bruxismo. 5+1 proposte per smettere di digrignare i denti: pag C. 14. Calcoli renali strategie difensive: pag Calli e Indurimenti. 18 modi per ammorbidirli: pag Capelli grassi. 16 soluzioni per neutralizzarli: pag Capelli secchi. 9+1 soluzioni per domare la capigliatura: pag Catarro retronasale trucchi per eliminare il problema: pag Cecità crepuscolare trucchi per affrontare l'oscurità: pag Cellulite. 9+1 modi per combatterla: pag Cerume. Le 4 fasi della pulizia profonda: pag Cicatrici. 9+1 modi per ridurre i danni: pag Cistite rimedi per un problema bruciante: pag Claudicazione intermittente. 8 modi per ridurre il dolore: pag Colesterolo modi per controllarlo: pag Colica. 8 suggerimenti per far tacere il dolore: pag Colon irritabile suggerimenti rilassanti: pag Colpo di calore modi per evitarlo: pag Congelamento protezioni antifreddo: pag Congiuntivite. 7 soluzioni per gli occhi rossi: pag Contusioni. 5+1 idee risolutive: pag Crampi mestruali antidoti facili: pag D. 33. Denti macchiati. 7 idee luminose: pag Dentizione. 4 modi per lenire il fastidio: pag Depressone sistemi per uscirne: pag Dermatite ed eczema rimedi pelle morbida: pag Diabete proposte per tenerlo sotto controllo: pag

3 Diarrea rimedi per controllarla: pag Diarrea del viaggiatore soluzioni per il turista nei guai: pag Diverticolosi tecniche di autocura: pag Dolore al ginocchio. 13 modi per domare il dolore: pag Dolore alla mascella. 8+7 idee per diminuire il fastidio: pag Dolori alle gambe. 10 modi per aiutarle: pag Dolori muscolari idee per trovare sollievo: pag Doposbronza sistemi per affrontare il giorno dopo: pag E. 46. Emorroidi rimedi per guarirle: pag Endometriosi tecniche per affrontarla: pag Enfisema. 21 rimedi per riuscire a respirare: pag Eruttazioni. 4 proposte per metterle a tacere: pag F. 50. Febbre tattiche per affrontarla: pag Febbre sulle labbra. 16 idee per guarire l'herpes simplex: pag Flatulenza. 5 proposte per liberarsi dai gas: pag Flebite. 10 rimedi per tenerla a bada: pag Fobie e paure. 9+3 suggerimenti per superarle: pag Forfora. 17 modi per fermare la nevicata: pag Foruncoli. 7+5 sistemi per eliminarli: pag Fuoco dl sant'antonio. 11 trucchi per combattere il dolore: pag G. 58. Gengivite. 21 rimedi per guarire i disturbi delle gengive: pag Gotta idee per affrontarla: pag H. 60. Herpes genitale strategie per tenerlo a bada: pag I. 61. Impotenza. 13 segreti per farcela: pag Incontinenza sistemi per affrontarla: pag Infertilità consigli per concepire: pag Influenza rimedi per sconfiggerla: pag

4 Insonnia tappe per una buona notte di sonno: pag Intolleranza al lattosio. 10 idee per migliorare le cose: pag Intossicazione da cibo sistemi per non cascarci: pag Iperventilazione. 7 tattiche per vincerla: pag Irritazioni da sfregamento. 10 trattamenti antirossore: pag J. 70. Jet lag trucchi per arrivare in piena forma: pag SECONDO VOLUME. (Le pagine sono indicate nel secondo floppy disk) L. 71. Labbra screpolate. 11 proposte antisecchezza. 72. Laringite. 16 trucchi risanatori. M. 73. Mal d'auto rimedi superveloci. 74. Mal di denti. 12 suggerimenti antidolore. 75. Mal di gola modi per spegnere il fuoco. 76. Mal di schiena idee antidolore. 77. Mal di testa modi per risolvere il problema. 78. Mal d'orecchie. 12 modi per fermare il dolore. 79. Mani screpolate trucchi ammorbidenti. 80. Menopausa. 21 sistemi per affrontarla. 81. Morsi d'animali. 6 proposte di trattamento. N. 82. Nausea. 6+1 soluzioni calmastomaco. 83. Nausea del mattino in gravidanza vie per combattere il malessere. O. 84. Occhi arrossati. 5 sistemi per vederci chiaro. 85. Occhi stanchi. 7+3 trucchi per evitarli. 86. Occhio nero. 4 modi per curare la contusione. 87. Odor di piedi segreti deodoranti. 88. Odori sgradevoli. 9 modi per sentirsi freschi e puliti. 89. Orticaria. 6+3 trucchi per fermare il prurito. 90. Osteoporosi sistemi per irrobustire le ossa. 91. Otite. 8 idee per lenire i sintomi. 92.

5 Otite da piscina. 8+1 trattamenti preventivi e curativi. P. 93. Peli incarnati. 10 trucchi per una rasatura perfetta. 94. Pelle grassa. 6+1 consigli per un viso luminoso. 95. Pelle secca e irritata dal freddo. 10 trattamenti per il brutto tempo. 96. Piede d'atleta trucchi per liberarsene. 97. Piedi doloranti. 12 trattamenti speciali. 98. Pipì a letto. 4 scelte per una buona notte di sonno. 99. Pipite. 7 consigli per avere dita perfette Posizione corporea. 20 modi per stare ben dritti Pressione alta modi per tenerla sotto controllo Problemi di dentiera. 14 idee per un sorriso più sicuro Problemi di memoria sistemi facili per ricordarsi tutto Psoriasi trattamenti efficaci Punture d'insetto. 19 suggerimenti per alleviare il dolore. R Raffreddore rimedi per vincerlo Ragadi anali. 13 trattamenti calmanti Rughe sistemi per rallentare l'invecchiamento della pelle Russare. 10 tecniche per una buona dormita. S Sangue dal naso sistemi per bloccare il flusso Scottature. 10 soluzioni per i piccoli incidenti Scottature da sole trattamenti rinfrescanti Seni dolenti suggerimenti per ridurre la sensibilità Sindrome delle gambe irrequiete tecniche rilassanti Sindrome del tunnel carpale tecniche per affrontare il problema Sindrome di Raynaud. 11 suggerimenti di buon augurio Sindrome premestruale modi per controllare i sintomi Singhiozzo cure casalinghe Sinusite consigli antinfezioni Stanchezza suggerimenti per una vita piena di energia Stitichezza soluzioni. 122.

6 Stress modi per ridurre la tensione. pag. T Tachicardia. 12 modi per calmare un cuore frettoloso Tagli e graffi. 8+5 sistemi per curare una lesione Tartaro e placca. 21 trucchi per curare bene i denti Tendinite. 13 rimedi salutari Torcicollo modi per eliminare il dolore Trigliceridi. 8+1 sistemi per ridurli. U Ulcera trattamenti calmanti Ulcere della bocca. 11 cure per un problema noioso Unghie incarnite. 6+1 metodi di trattamento. V Vaginite antidoti naturali Vene varicose modi per guarire Verruche modi per vincerle Vesciche trucchi per lenire il dolore Vomito. 11 rimedi per sentirsi meglio. INTRODUZIONE. Quello che avete sotto gli occhi in questo momento è un efficacissimo manuale, con consigli utili per guarire milioni di persone, voi compresi. Avete fra le mani il distillato dell'esperienza e della saggezza di centinaia di medici e operatori sanitari: il meglio dei loro sistemi per curare decine e decine di malanni e problemi. E questi sistemi sono accessibili e praticamente senza rischi. Come è nato questo manuale? La redazione ha passato mesi intervistando medici specialisti, chiedendo loro rimedi 'da casa', rimedi che i nostri lettori potessero usare per curare da soli i loro malanni. E gli esperti hanno risposto.ci hanno insegnato 28 sistemi per abbassare il colesterolo, 16 rimedi per le emorroidi, 19 sistemi per lenire il dolore di una puntura d'insetto, 11 modi per spegnere il fuoco di sant'antonio. Fra tutti, ci hanno rivelato 2082 trattamenti per risolvere 136 problemi, una vera miniera di cure. Sono molti anni che lavoro come giornalista specializzato nei problemi della salute e ho scoperto che tantissime persone cercavano un modo per risolvere i loro piccoli guai senza andare dal medico: volevano curarsi "a casa propria". Questa gente non si accontentava di una o due possibili soluzioni, ma desiderava "un'intera farmacia di alternative". Ma se le persone vogliono risparmiarsi la visita dal medico, vogliono anche farsi consigliare i rimedi casalinghi da un dottore. Così se volete un 'medico amico' per casa vostra, avete a disposizione questo libro, che è la raccolta più completa di tecniche e di 'trucchi' per guarire che mi sia capitato di vedere. E il pubblico è stato d'accordo con me: dieci milioni di persone nel mondo l'hanno comprato, dieci milioni di famiglie hanno in casa un libro pratico, comodo, da usare tutti i giorni e capace di fare risparmiare un sacco di soldi e un sacco di tempo, e soprattutto...

7 far guadagnare in salute. Alla vostra salute! William Gottlieb caporedattore di 'Prevention', la rivista sulla salute più diffusa al mondo. AVVERTENZA. Le informazioni contenute in questo libro vogliono aiutarvi a prendervi cura della vostra salute in modo più informato, non vogliono sostituire le cure che vi prescrive il vostro medico. Pertanto, se pensate di avere un problema di salute più serio, vi consigliamo di cercare l'opportuna assistenza medica. Se invece volete affrontare i piccoli disturbi che quotidianamente vi affliggono, questo libro sarà un'ottima guida nella scelta del rimedio che fa per voi. Nel testo troverete citato, anziché il nome commerciale del farmaco suggerito, il principio attivo in esso contenuto, cioè la sostanza principale che agisce sull'organismo. Uno stesso principio attivo, infatti, viene spesso utilizzato in più farmaci, di efficacia più o meno equivalente, che trovate in vendita con diverse denominazioni commerciali. Sarà il vostro farmacista che vi potrà aiutare a orientarvi nella scelta del prodotto più indicato per voi e ad usarlo correttamente. Tutti i rimedi citati, alla data attuale, non sono soggetti a prescrizione medica. Ricordatevi, comunque, che quando qualcosa non funziona per il verso giusto un po' troppo a lungo, solo il medico può chiarire la situazione. 1. ACNE rimedi per una pelle più bella. E' mattina. Togliete il vapore dallo specchio del bagno e la prima cosa che vedete è un bel brufolo sulla punta del naso, tanto per cominciare bene la settimana. Date un'altra pulita allo specchio, vi alzate in punta di piedi e vi sporgete bene in avanti per dare un'altra occhiata. Qui tutto bene. Ma qua sotto? Alzate il mento per vedere meglio e scoprite che due 'punti bianchi' sono 'fioriti' sotto il labbro inferiore. Non è un bello spettacolo. Vi sporgete ancora di più, con la faccia che ormai tocca lo specchio, e nel solco fra il naso e la guancia individuate un solitario 'punto nero' che vi guarda minaccioso. Vi tirate indietro, inciampando per lo stupore. Vi sedete sul bordo della vasca e vi prendete la faccia fra le mani. Il pensiero ritorna al passato, al tempo lontano dei brufoli e dei balli studenteschi. E vi chiedete: che cosa sta succedendo? La risposta è semplice: avete l'acne. E' vero che l'acne è il flagello dell'adolescenza, ma può seguirvi fino alla mezza età e anche oltre. Le donne possono avere fioriture di brufoli a 25 o 35 anni, e anche dopo. A mia madre capitava anche dopo i sessant'anni dice il dottor James E. Fulton junior, dermatologo che ha fondato l'istituto di ricerca per l'acne di Newport Beach, in California. In realtà 'acne' è un termine generico per indicare una serie di sintomi come brufoli, cisti sebacee e comedoni, sostiene Peter E. Pochi professore di dermatologia all'università di Boston. E' la sindrome in cui i pori della pelle si otturano, provocando lesioni sia infiammate sia non infiammate. Ma qual è la causa dei pori otturati? Non è la cioccolata a provocare l'acne, dice il dottor Fulton e neppure i capelli o la pelle sporchi, né il sesso, troppo o troppo poco che sia. E allora di chi è la colpa? Dell'ereditarietà, nella maggior parte dei casi.

8 L'acne è un problema genetico che tende a ripetersi in alcune famiglie spiega il dottor Fulton. E' un difetto ereditario che riguarda i pori. Se tutti e due i vostri genitori avevano l'acne, nella vostra famiglia ce l'avranno tre fratelli su quattro. Ma se vostra sorella non ha un brufolo e la vostra faccia sembra una zona di guerra, fate attenzione: ci sono anche altri fattori che possono aggravare un'esplosione acneica. Lo stress, l'esposizione al sole, i cambi di stagione e certe condizioni climatiche possono far precipitare un attacco di acne dice il dottor Fulton. Anche alcuni tipi di trucco e di pillole anticoncezionali possono provocare una fioritura. Le donne che lavorano sono particolarmente vulnerabili aggiunge il dottor Fulton. Non solo sono sottoposte a una grande quantità di stress, ma tendono anche a truccarsi molto di più. Ecco allora alcuni consigli antibrufoli. Chi ne ha più bisogno dovrebbe tenerli bene in mente. - "Cambiate trucco". Nelle donne adulte, il principale fattore scatenante delle esplosioni acneiche è il trucco. Il problema è il trucco grasso sostiene il dottor Fulton. I pigmenti dei fondotinta, dei rossetti, delle creme detergenti o idratanti non sono un problema, e neppure l'acqua che c'è nei prodotti. E' proprio l'olio. Di solito l'olio è un derivato di acidi grassi più potenti di quelli della nostra pelle. Se siete soggetti all'acne usate un trucco senza grassi. - "Leggete le etichette". Dovreste evitare anche i prodotti che contengono lanolina, miristato di isopropile, laurilsolfato di sodio, laureth-4. Come l'olio, anche questi ingredienti sono troppo ricchi per la pelle. - "Ricordatevi di togliere il trucco". Struccatevi accuratamente tutte le sere dice il dottor Fulton. Usate un sapone morbido due volte al giorno e assicuratevi di eliminarne ogni traccia dalla pelle. Sei o sette risciacqui con acqua fresca dovrebbero bastare. - "Adottate un look naturale". Qualunque sia il trucco che usate, meno ne mettete meglio è consiglia il dottor Fulton. - "Fate attenzione alla pillola". Le ricerche condotte dal dottor Fulton indicano che alcune pillole anticoncezionali possono aggravare l'acne. Se prendete la pillola e avete un problema di acne parlatene con il vostro medico; è probabile che il dottore vi prescriverà un altro tipo o un altro sistema di controllo della fertilità. - "Non usate le mani". Non è il caso di strizzare brufoli e piccole cisti suggerisce il dottor Pochi. Un brufolo è un'infiammazione, e spremendolo potreste irritarlo, provocando un'infezione. Non c'è niente che possa far andare via più in fretta un foruncolo. Di solito un brufolo dura da una a quattro settimane, ma alla fine se ne va sempre. Un punto bianco o 'grano di miglio' è un poro otturato ma non infiammato, osserva il dottor Pochi. Il nucleo di un punto bianco è molto più piccolo del nucleo di un punto nero. Se lo schiacciate le pareti del poro possono rompersi e il contenuto può spandersi nella pelle e provocare un foruncolo. I brufoli infatti si formano quando si rompono le pareti del poro di un punto bianco.

9 - "Imparate quando spremere". Anche se la maggior parte dei brufoli sta meglio se non li toccate, ce n'è un tipo a cui una schiacciatina fa bene. Qualche volta il brufolo ha una piccola testa centrale di pus giallo spiega il dottor Pochi. Se lo spremete dolcemente, di solito il nucleo interno esce senza problemi. Una volta che il pus è uscito, il foruncolo guarisce più in fretta. - "Dichiarate guerra ai punti neri". Potete liberarvi dei punti neri anche spremendoli. Un punto nero è un poro molto intasato. Il materiale all'interno del poro è solidificato, e il poro ha l'apertura allargata spiega il dottor Pochi. La parte nera di un punto nero non è, come molti sostengono, sporco. In realtà i dermatologi non sanno esattamente di che cosa si tratti, ma qualunque cosa sia, non diventa un brufolo. - "Usate medicinali per sconfiggere l'acne". Potete respingere un attacco di acne con prodotti che trovate in farmacia anche senza ricetta. Scegliete prodotti che contengano perossido di benzoile consiglia il dottor Fulton. Il benzoile fa entrare il perossido nel poro e libera l'ossigeno che uccide i batteri responsabili dell'acne. In realtà sono due principi attivi in un solo prodotto. Inoltre il benzoile elimina le cellule degli acidi grassi che irritano i pori. I prodotti antiacne da banco sono disponibili in varie formulazioni, come gel, liquidi, lozioni o creme. Il dottor Fulton suggerisce di usare un gel a base acquosa, che probabilmente irrita di meno la pelle. Il consiglio è di usarlo per circa un'ora la sera e poi sciacquarlo molto accuratamente al momento di andare a letto, specialmente nelle zone del collo e del contorno degli occhi. - "Non fatevi ingannare dalle percentuali". I medicinali antiacne contengono concentrazioni di perossido di benzoile che vanno dal 2,5% a circa il 10%. Ma queste percentuali hanno poco a che vedere con l'efficacia del prodotto. Da molti test risulta che i prodotti con meno principio attivo sono efficaci come quelli che ne contengono di più dice Thomas Gossel, professore di farmacologia e tossicologia alla Ohio Northern University. Il 5% funziona come il 10%. - "Trattate la pelle secca con molta cura". La pelle secca può essere sensibile al perossido di benzoile, quindi il dottor Gossel raccomanda di cominciare con un prodotto a bassa concentrazione e poi di aumentarla gradatamente. Probabilmente la pelle, quando vi spalmerete il prodotto, si arrosserà, ma questa è una reazione normale. - "State lontano dal sole". I prodotti antiacne possono provocare reazioni negative al sole. Riducete al minimo l'esposizione al sole, ai raggi infrarossi e alle lampade solari finché non sapete come reagite avverte il dottor Gossel, che consiglia di provare il prodotto su una piccola zona di pelle per testare la sensibilità al sole. - "Pulite bene la pelle". Pulite a fondo la pelle ogni volta che applicate un prodotto antiacne da banco invita il dottor Gossel. Una faccia pulita è comunque più sana. - "Usate un trattamento alla volta". Non mescolate i trattamenti. Se state usando un antiacne comprato in farmacia senza ricetta smettete di applicarlo se il vostro medico vi prescrive un medicinale antiacne.

10 Il perossido di benzoile è un parente stretto dell'acido retinoico e di altri derivati della vitamina A contenuti nei diversi prodotti dice il dottor Gossel. Non bisogna usarli insieme. - "Bloccate la diffusione dell'acne". Applicate i prodotti antiacne per un paio di centimetri intorno alle zone interessate, dice il dottor Fulton, per cercare di impedire la diffusione dell'acne. In realtà l'antiacne non guarisce i brufoli che avete già spiega il dottore. Funziona soprattutto come sistema di prevenzione. L'acne si sposta sul viso, dal naso verso le orecchie. La zona da trattare è quella intorno alla pelle arrossata e infiammata. Quando comprate un prodotto antiacne, trovate scritto di applicarlo sulla zona interessata, e per zona interessata molti intendono il punto dove vedono i brufoli, ma non è così. AVVERTENZA MEDICA: "Isotretinoina alla riscossa". Un vistoso foruncolo sulla punta del naso può essere un problema serio non solo per chi sta dall'altra parte del naso ma anche per le persone che lo guardano mentre vi stanno parlando. Ma l'acne può essere un problema più serio di un brufolo. L'acne è classificata in quattro gradi: il primo è un'eruzione leggera, con qualche piccola cisti e qualche punto nero. Il quarto grado, il più serio, comprende brufoli in abbondanza, punti neri, pustole, noduli e cisti. L'acne di quarto grado spesso è accompagnata da una grave infiammazione, che diventa rossa o color porpora. Ed è il segnale che bisogna andare dal dermatologo. L'acne grave può lasciare cicatrici permanenti se non è trattata in modo adeguato, dice il dottor Peter E. Pochi. L'isotretinoina (acido B-cisretinoico) è indicata per l'acne più seria e deve essere prescritta dal medico. Attenzione: i farmaci che contengono isotretinoina hanno effetti collaterali marcati e controindicazioni severe. BOX: "Una rosa che viene dal Cile". La rosa mosqueta ("Rosa rubiginosa"), parente della nostra rosa canina, cresce nel sud del Cile, tra le Ande e l'oceano Pacifico. L'olio di rosa mosqueta, estratto dai semi, ha dimostrato una grande efficacia nella rigenerazione delle cellule, grazie alla presenza dell'80% di acidi grassi polinsaturi, conosciuti come vitamina F (acido linoleico 40,5% e acido alfalinoleico 39,5%). Questi acidi grassi sono essenziali per l'equilibrio delle membrane cellulari, per i meccanismi di rigenerazione tissutale, nel trattamento della pelle invecchiata e secca e per prevenire i danni causati dall'abbronzatura. Potete usare l'olio di rosa mosqueta sui 'segni dell'acne', in questo modo aiuterete la vostra pelle nel processo di rigenerazione cellulare. Applicate l'olio una volta al giorno con un leggero massaggio circolare sulla zona da trattare. BOX: "Come fa Hollywood a nascondere i brufoli". Pensate che quel brufolino in faccia sia orribile? Pensate come vi sentireste se quel brufolo fosse grosso come un bidone della spazzatura: le dimensioni che avrebbe se foste una star del cinema. Gli splendidi, immensi occhi di Bette Davis passerebbero in secondo piano in confronto a un brufolo sul naso, se quel brufolo fosse lasciato in bella vista. Ma chi ha mai visto un foruncolo o un punto nero sulla faccia delle star? Nessuno. Forse a loro non spuntano? Come no dice Maurice Stein, il truccatore di Hollywood. La differenza è che loro non possono permettersi di lasciarli vedere.

11 Stein è da oltre 25 anni un 'mago' del trucco e ha ritoccato volti famosi in film come "MASH", "Funny Girl", e tutta la serie del "Pianeta delle Scimmie". I 'colori di guerra' sono l'unico sistema per sconfiggere il brufolo che spunta, come sempre, al momento sbagliato. Qui di seguito trovate alcuni dei trucchi usati nelle trincee di Hollywood. Stein dice che li ha usati su alcuni dei visi più pagati del mondo. - "Sotto coperta". E' possibile coprire completamente le differenze di colore, secondo Stein, che si tratti di rosa, di rosso o di viola. Per far questo bisogna scegliere un fondotinta con un alto livello di pigmentazione. Più pigmento c'è per grammo, più è facile stendere il prodotto in uno strato molto sottile e ottenere ugualmente una buona copertura. Quando copro un foruncolo sul viso di un personaggio pubblico uso una percentuale di colore del 50-70%. La percentuale normale per un fondotinta è del 15-18%. - "Fate una prova". Non si può dire qual è il livello di colorazione guardando il prodotto, ma si può saperlo facendo una prova. Prendetene un pochino e distribuitelo sulla pelle suggerisce Stein. Se il colore è tanto solido che non riuscite a vedere la pelle che c'è sotto allora la percentuale di colore è abbastanza alta da coprire i difetti della pelle. BOX: "Un problema di iodio?". Molti medici sono convinti che il pesce e altri cibi contenenti iodio possano scatenare un attacco di acne nei soggetti predisposti. Di questa opinione è il dottor James E. Fulton junior, che spiega: Lo iodio entra nell'organismo e si mescola alla corrente sanguigna, e l'eccesso viene espulso attraverso le ghiandole sebacee. Quando viene espulso irrita i pori e scatena un attacco di acne. Se state cercando un responsabile per la vostra acne, ecco una tabella con alcuni cibi e bevande e gli ioduri (composti, solitamente sali, che hanno come elemento base lo iodio) che contengono, in parti per milione (p.p.m.). Il dottor Fulton non sa, per ora, a quale livello gli ioduri possono scatenare un attacco di acne, ma avverte che un'ingestione eccessiva per lunghi periodi può indurre attacchi di acne. Latticini. Burro: 26 p.p.m. Latte omogeneizzato: 11 p.p.m. Panna acida: 7 p.p.m. Formaggio fresco: 5 p.p.m. Yogurt: 3 p.p.m. Carne. Fegato di bue: 325 p.p.m. Tacchino: 132 p.p.m. Pollo: 67 p.p.m. Hamburger: 44 p.p.m. Pesce e alghe. Kelp (alga): 1020 p.p.m. Seppie e calamari: 39 p.p.m. Granchio: 33 p.p.m. Sogliola: 24 p.p.m. Molluschi in genere: 20 p.p.m. Gamberetti: 17 p.p.m. Aragosta: 9 p.p.m. Ostriche: 8 p.p.m. Verdure. Asparagi: 169 p.p.m. Broccoli: 90 p.p.m. Cipolle bianche: 82 p.p.m. Mais: 45 p.p.m.

12 Cavolini di Bruxelles: 23 p.p.m. Patate: 23 p.p.m. Fagiolini: 7 p.p.m. Varie. Germe di grano: 46 p.p.m. Patatine fritte: 40 p.p.m. Pretzels (salatini): 15 p.p.m. Pane bianco: 8 p.p.m. Coca Cola: 3 p.p.m. Zucchero: 2 p.p.m. Sale iodato: 54 p.p.m. Sale alle erbe: 40 p.p.m. BOX: "Un test per il trucco grasso". Ecco un test facile facile che potete fare a casa vostra per scoprire quanto sono veramente grassi i vostri prodotti da trucco. Prendete un foglio di carta (di quelli da macchina per scrivere) di buona qualità e stendete una striscia spessa del prodotto che vi interessa. Aspettate 24 ore, poi controllate se c'è un alone di grasso intorno. Nel giro di un giorno l'olio si spande e vedrete un ampio anello di unto spiega il dottor Fulton. Più grande è l'anello, più grasso c'è nel vostro trucco. State alla larga da un fondotinta che forma una grossa macchia di unto. 2. ALITO CATTIVO modi per vincerlo.. E' pomeriggio, e siete a colloquio con un possibile datore di lavoro. L'incontro procede bene, non sbagliate una mossa. Le risposte alle domande del vostro interlocutore vi vengono sciolte, scorrevoli. Ridete insieme, vi scambiate sorrisi. Il vostro atteggiamento dice che siete a vostro agio, sicuri di voi stessi. Il posto è vostro, pensate voi. Vi alzate, scambiate una stretta di mano, e dite: E' stato un bell'incontro. Aspetto sue notizie con impazienza. Il vostro futuro capo fa una piccolissima smorfia, il suo labbro superiore si contrae. Vi fa un piccolo, rigido sorriso. Qualcosa non va, lo vedete. Alito cattivo? Non è proprio quello che ci voleva come ricordo finale. Colpa del pranzo appena finito? Forse. Ma forse è colpa del pranzo di ieri. Per scoprire perché, e per evitare altri momenti di possibile imbarazzo, leggete quel che segue. - "Non mangiate aglio".

13 I piatti molto saporiti tendono a 'essere presenti' anche quando la festa è finita. Le spezie rimangono in circolo grazie agli oli essenziali che lasciano in bocca. A seconda di quante ne mangiate, l'odore vi rimane in bocca per circa 24 ore, per quanto vi laviate i denti. Fra i cibi da evitare: cipolle, peperoncino, aglio. - "Occhio alle specialità regionali". Specialità saporite come carni affumicate, salamini e peperonata si lasciano dietro oli essenziali anche dopo che li avete mandati giù. Voi respirate, e loro anche. Se l'occasione richiede un alito profumato è meglio evitare questo tipo di alimenti il giorno prima, per non rischiare che siano loro a parlare al vostro posto. - "Formaggio? No, grazie". Camembert, Roquefort e Gorgonzola vengono definiti 'forti' per ottime ragioni: vi conquistano la bocca e non la lasciano facilmente. Anche altri latticini possono avere questo effetto. - "Attenzione al pesce". Alcuni pesci, come le acciughe della pizza o il tonno del panino che mangiate in ufficio, possono lasciarvi un ricordo durevole. - "Bevete acqua". Caffè, birra, vino e whisky sono i primi sulla lista dei liquidi colpevoli. Lasciano tutti un residuo che può attaccarsi alla placca orale e infiltrare il sistema digestivo. Ogni respiro ne porta una traccia nell'ambiente. - "Portate con voi uno spazzolino da denti". Alcuni odori possono essere eliminati, in modo temporaneo o permanente, se vi lavate i denti subito dopo il pasto. Il maggior colpevole dell'alito cattivo è lo strato morbido e appiccicoso di batteri vivi e morti che aderisce ai denti e alle gengive, dice Eric Shapira, medico dentista e docente alla facoltà di odontoiatria dell'university of the Pacific. Questo strato sottile è chiamato placca. In qualsiasi momento, ci sono 50 miliardi di questi microrganismi a zonzo nella vostra bocca. Se ne stanno negli angolini bui, 'assaggiano' ogni frammento del cibo che mangiate, fanno collezione di piccoli odori e ne producono altri in proprio. Quando espirate, anche i vostri batteri espirano. Spazzolatevi bene i denti e vi libererete almeno di alcuni dei vostri problemi di alito. - "Sciacquatevi la bocca". Se non potete spazzolare, sciacquate: andate in bagno dopo i pasti, prendete in bocca un sorso d'acqua, sciacquatevela bene e lavate via l'odore di cibo, suggerisce Jerry F. Taintor, preside di endodonzia presso la facoltà di odontoiatria dell'università del Tennessee. Poi sputate l'acqua, naturalmente. - "Fate tre pasti al giorno". L'alito cattivo può essere provocato anche dal digiuno. Uno degli effetti collaterali del digiuno, o di una dieta inadeguata, è proprio l'alito cattivo. - "Sciacquate e ingoiate". Siete al ristorante, spazzolino e filo interdentale sono rimasti a casa. Non potete alzarvi da tavola. Prendete un sorso d'acqua dal vostro bicchiere e fatela circolare, con discrezione, intorno e in mezzo ai denti. Dopo di che, inghiottite questi frammentini di cibo che potrebbero diventare fastidiosi, consiglia il dottor Shapira. - "Fate uno sciacquo alla menta". Se avete bisogno di venti minuti di alito 'fresco', un buon gargarismo è quello che ci vuole. Ma come la carrozza di Cenerentola, quando il tempo è scaduto la magia se ne va e voi vi ritrovate a parlare al riparo della mano.

14 Scegliete colore e aroma del vostro gargarismo. Quelli che hanno un colore ambrato e sanno di medicina contengono oli essenziali di timo, eucalipto, menta piperita e gaultheria, oltre a benzoato di sodio o acido benzoico. Quelli rossi e speziati contengono composti di zinco. Tutti e due i tipi neutralizzano i prodotti di rifiuto dei batteri, responsabili dell'odore sgradevole. - "Masticate una mentina o un chewing gum". Come il gargarismo, una mentina o una gomma alla menta sono solo una soluzione temporanea, adatta per un'intervista lampo, un piccolo tragitto in macchina o un brevissimo incontro di lavoro. - "Mangiate il prezzemolo". Il ciuffetto di prezzemolo che avete nel piatto non è solo una decorazione: è anche un salva-alito, che vi rinfresca il respiro naturalmente. Quindi prendetelo dal piatto e masticatelo ben bene. - "Un respiro aromatico". Alcune delle erbe e delle spezie che avete in cucina sono ottimi profuma-alito naturali. Portate con voi una bustina di plastica con chiodi di garofano e semi di anice o di finocchio, da masticare dopo un pranzo troppo 'saporito'. - "Spazzolatevi la lingua". C'è un sacco di gente che trascura la propria lingua afferma il dottor Shapira. La lingua è coperta di piccole escrescenze simili a peli, che sotto il microscopio sembrano una foresta di funghi. Sotto le cappelle dei funghi c'è lo spazio per ospitare la placca e un po' del cibo che mangiamo. E questo provoca l'alito cattivo. Il suo consiglio? Mentre vi state spazzolando i denti, date una spazzolatina gentile anche alla superficie della lingua. Non lasciate cibo e batteri a nutrire l'alito cattivo. BOX: "Come controllare l'alito da soli". Quanto è cattivo il vostro alito cattivo? Se non avete un amico disposto a dirvi la verità ci sono un paio di modi per scoprirlo, dice il dottor Eric Shapira. - "Unite le mani a coppa". Respirateci dentro con una grande, profonda espirazione. Annusate. Se per voi è sgradevole per gli altri è certamente tremendo, assicura il nostro esperto, dottor Shapira. - "Usate il filo interdentale". Non per pulirvi i denti, anche se è sempre una buona idea, ma per scoprire quanto può essere cattivo il vostro alito. Fate passare gentilmente il filo fra i denti e poi annusate un po' del materiale che avete raccolto. Se l'odore è cattivo. anche l'alito lo è. AVVERTENZA MEDICA: "L'alito cattivo può significare grossi guai". Un alito cattivo persistente non significa che mangiate troppe cipolle, molto spesso è un segno di gravi problemi alle gengive, insegna Roger P. Levin, presidente dell'academy of General Dentistry di Baltimora. Può trattarsi anche di gas e odori provocati da problemi gastrointestinali dice il dottor Levin. Se l'alitosi dura più di 24 ore senza una causa evidente, prendete un appuntamento con il vostro dentista o con il vostro medico. L'alito cattivo può essere provocato anche da altre malattie, come deidratazione, carenza di zinco, tubercolosi, sifilide e tumori, e da alcune medicine, come la penicillamina e il litio.

15 3. ALLATTAMENTO AL SENO consigli per allattare senza problemi. Wanda ha allattato tre figli con il biberon prima di restare incinta di Riccardo. Ma quando ha scoperto i vantaggi dell'allattamento al seno per i bambini, ha deciso di fare un tentativo. Ora è felice di averlo fatto. Se avessi saputo che era così facile l'avrei fatto anche con gli altri dice Wanda. Allattare un bambino è facile quando sai come fare, dice Julie Stock, portavoce per le informazioni mediche di La Leche League International, un gruppo nato per aiutare le donne che allattano. Le poppate sono più frequenti, ma se si considera il tempo necessario per comprare e preparare il latte artificiale i conti vanno in pari. Come si fa ad allattare senza problemi? Ecco i consigli dei nostri esperti. - "Mettete il bambino nella posizione giusta". I nostri esperti sono unanimi nel dire che questo è un elemento fondamentale per allattare senza problemi. Come si fa? Kittie Frantz, infermiera diplomata e direttrice della clinica del bambino allattato al seno di Los Angeles, lo spiega in questo modo: Il bambino deve stare tutto di fronte a voi: testa, torace, pancino, ginocchia. Tenete il bambino in modo da avere il sederino in una mano e la testa nella piega del gomito. L'altra mano tenetela sotto il seno, con tutte le dita che sostengono la mammella. Ma non mettete le dita sull'areola (l'area più scura che circonda il capezzolo). A questo punto, prosegue Kittie Frantz sfiorate il labbro inferiore del bimbo con il capezzolo, in modo che apra la bocca. Quando è ben aperta, avvicinate rapidamente a voi il corpo del bambino, così che la bocca si attacchi all'areola. Il capezzolo dev'essere ben dentro alla bocca del bambino aggiunge la dottoressa Carolyn Rawlins, ostetrico nell'indiana e membro del consiglio direttivo di La Leche League International. In questo modo il capezzolo non si muove quando il bambino succhia. - "Rispettate il vostro corpo". Di solito l'allattamento non provoca dolore alla madre dice Julie Stock. Abituatevi a pensare che non è necessario provare dolore. Se c'è un disagio, risolvetelo subito. Se il bambino succhia in modo sbagliato, interrompete la suzione con un dito e riposizionatelo correttamente. - "Interrompete il bambino finché non succhia nel modo giusto". Se il bambino è confuso, perché passa dal seno al succhiotto o al biberon, può non attaccarsi al capezzolo abbastanza a fondo. Assicuratevi che la bocca del bambino sia ben aperta prima di avvicinarlo al seno; la bocca deve chiudersi sul capezzolo in modo tale da 'mordere' almeno tre centimetri di areola. Lasciate il bambino attaccato al seno finché sentite che succhia davvero, il che significa che inghiotte ogni succhiata o due. Se lo vedete sonnecchiare, fategli fare il ruttino, svegliatelo e attaccatelo dall'altra parte. Lasciatelo succhiare dall'altra mammella finché ne ha voglia. In genere il tempo della poppata varia da 20 a 30 minuti. - "Alternate i lati a ogni poppata". Allattate il bambino da un lato finché non vedete che perde interesse, dice Julie Stock. Poi offritegli l'altro lato.

16 Alla poppata successiva offritegli per prima la mammella con cui ha terminato la volta precedente. - "Allattatelo spesso". Per le donne, spesso è uno shock scoprire quanto spesso un bambino vuole il latte. Molti medici danno istruzioni che sono più adatte all'allattamento artificiale dice Julie Stock. Probabilmente nelle prime settimane allatterete il vostro bambino 8 o 12 volte al giorno. Il latte umano infatti è progettato per poppate frequenti, spiega la dottoressa Rawlins, e questo rafforza il legame che si crea fra madre e figlio. - "Non fate indurire i capezzoli". Esercizi o manipolazioni per indurire i capezzoli non servono e possono anche essere controproducenti, assicura la dottoressa Rawlins. Se il bambino è posizionato nel modo giusto le ragadi non si formano comunque. - "Per i capezzoli rientrati usate un tira-capezzoli". E' meglio cominciare a usarlo al sesto o settimo mese di gravidanza. Una delicata suzione con questo apparecchio aiuta a riportare in fuori il capezzolo. Ma non usatelo più di minuti al giorno, avverte la dottoressa Rawlins. - "Non lavate i capezzoli con il sapone". Non usate mai il sapone sui capezzoli, perché si inaridiscono avverte la dottoressa Rawlins. Vedete quelle piccole sporgenze intorno all'areola? Sono ghiandole sebacee, e producono un olio che contiene una sostanza antisettica, perciò non è il caso di usare il sapone. - "Fate asciugare i capezzoli all'aria". Assicuratevi che i capezzoli si siano ben asciugati all'aria prima di coprirli, ricorda Julie Stock. E non usate un paralatte con uno strato di plastica, perché li manterrebbe umidi. - "Usate il vostro latte per guarire le ragadi del capezzolo". Il 95% dei casi di ragadi è provocato da un modo sbagliato di succhiare dice Julie Stock. Il dolore cessa appena risolvete il problema, ma la lesione può metterci un po' di più a guarire. Per accelerare la guarigione fate asciugare bene i capezzoli all'aria dopo la poppata, poi spremete un po' di latte e massaggiatelo sul capezzolo. Il latte di fine poppata è molto ricco di lubrificanti e contiene anche una sostanza antibiotica, spiega Julie Stock. - "Attenzione ai dotti ostruiti". I canali del latte possono ostruirsi a causa di indumenti che stringono, o per l'anatomia della madre, o per la fatica, o perché c'è stato un periodo prolungato senza poppate. Un dotto ostruito può anche dare inizio ad un'infezione, se il problema non viene risolto rapidamente. Se avvertite nel seno una zona dura e dolorosa al tatto, liberatevene usando il calore dice Julie Stock. Massaggiate il seno cominciando dall'alto e scendendo pian piano con un movimento circolare. E' importante, comunque, che il vostro bambino succhi spesso da quel lato: infatti la poppata del bambino aiuta a sgombrare il dotto più in fretta di qualsiasi altra cosa. Di solito nel giro di 24 ore è tutto a posto. L'intoppo può essere risolto prima ancora che ve ne accorgiate. - "Usate la vitamina E per i capezzoli screpolati". Se c'è una ragade su un capezzolo, può essere utile l'applicazione locale di un piccolo quantitativo di vitamina E. Quando finite la poppata, prendete una capsula di vitamina E, apritela sulla punta, spremetene una goccia e massaggiatela sul capezzolo. Il segreto, dice Julie Stock, è usarne una piccolissima dose.

17 - "Se il latte è troppo, provate con le compresse calde". Quando il bambino non riesce a succhiare tutto il latte disponibile e vi sentite i seni turgidi, mettete sulle mammelle delle compresse calde e umide, suggerisce la dottoressa Frantz. Il calore apre i dotti e il latte fluisce più liberamente. Allattate il bambino più spesso e più a lungo, e bevete più liquidi, in modo da urinare ogni ora. - "Controllate le perdite". Il sistema di produzione del latte è così sensibile agli stimoli che una donna può cominciare a emettere latte anche quando è fuori a far spese e sente piangere un neonato, spiega Julie Stock. Se capita, premete il capezzolo sul petto con la base della mano. Se il latte che scorre è molto, assorbitelo con qualcosa che potete lavare in casa, meglio se di puro cotone. I fazzoletti di cotone da uomo vanno benissimo dice Julie Stock. BOX: "Scegliete un buon reggiseno". Per scegliere un buon reggiseno da allattamento la cosa migliore è prendere una taglia di reggiseno in più rispetto a quella usata durante la gravidanza, consiglia Julie Stock, responsabile di La Leche League International. Non occorre comprare molti reggiseni all'inizio: è meglio aspettare e vedere. Al terzo o quarto giorno può darsi che il reggiseno della gravidanza vada bene di nuovo. Ecco altri suggerimenti che vi aiuteranno a scegliere un buon reggiseno: - Scegliete quelli con il cotone a contatto della pelle. - Assicuratevi che l'apertura per allattare sia grande a sufficienza, in modo da non comprimere i seni. La compressione può provocare ingorghi dei dotti. - Assicuratevi di poter aprire e chiudere facilmente il reggiseno con una mano sola. - Evitate le chiusure con il velcro: fanno troppo rumore. - Verificate che le spalline siano comode e che il reggiseno non stringa intorno al torace. AVVERTENZA MEDICA: "Come affrontare la mastite". Se vi sentite un seno infiammato, avete la febbre o avete sintomi di influenza, chiamate il dottore. Forse avete una mastite, un tipo di infezione del seno. Di solito la mastite viene trattata con gli antibiotici. Se questa è la prescrizione del vostro medico assicuratevi di prendere tutta la dose prescritta anche se i sintomi sono spariti, in modo da prevenire infezioni ricorrenti. Nel frattempo potete accelerare la guarigione per conto vostro stando a letto, bevendo molti liquidi e allattando più di frequente, suggerisce la dottoressa Carolyn Rawlins. Il latte non è infetto, e con il latte date al bambino ottimi anticorpi. Se smettete di allattare mentre avete la mastite potrebbe formarsi un ascesso al seno. 4. ALLERGIE. 14 sistemi per alleviare i sintomi. 'Allergia' è quello che succede quando l'organismo riconosce una sostanza che non gli piace. Il naso si blocca e comincia a colare, i polmoni bruciano e ansimano. Le allergie possono variare all'infinito, come le persone. Ma la maggior parte si divide in tre categorie base: allergie da contatto, da cibo o da inalazione. Le allergie da inalazione, quelle che si scatenano come reazione al materiale sospeso nell'aria che respiriamo, sono le più comuni.

18 I quattro principali responsabili aerei sono la polvere, il polline, il pelo e la forfora degli animali domestici e le muffe. C'è un po' di tutto nella polvere di casa dice Thomas Platts-Mills, primario della divisione di allergologia e immunologia dell'università della Virginia. Persone diverse sono allergiche a cose diverse, i frammenti di scarafaggio per esempio sono potentissimi, ma il maggior responsabile rimane l'acaro della polvere. L'acaro della polvere è un 'parente', praticamente microscopico, delle zecche e dei ragni. Ma il problema non è l'acaro vivo, la causa della reazione sono il materiale fecale che l'acaro espelle mentre vaga su tappeti e stoffe, la sua residenza preferita, e i corpi degli acari morti. Per quanto riguarda gli altri allergeni (cioè le sostanze che possono provocare allergie) più comuni, il polline entra in casa da fuori, la forfora cade da Fido in una nube di cellule morte e le muffe crescono dove c'è umidità e poca luce, per esempio sotto la moquette, o in cantina. Ma poco importa il tipo di allergene: voi ne respirate uno e, se siete allergici, cominciate a starnutire. Non tutte le case possono vantarsi di avere tutti i 'Quattro Grandi', ma in ogni casa che non sia sigillata ermeticamente ce n'è almeno uno o due. Che fare? C'è qualche possibilità di scampare a questi diffusissimi clandestini della casa moderna, o le masse allergiche sono condannate a una vita di eterni starnuti e di naso colante senza speranza? Non perdete la calma. C'è molto che potete fare per ridurre i fastidi che l'allergia porta nella vostra vita. Questi consigli, sperimentati e raccomandati dai medici, vi rimetteranno solidamente sul sentiero del respiro tranquillo e degli occhi non lacrimosi. - "Trattate i sintomi". Entro certi limiti, il contatto con la fonte del vostro problema è ineliminabile. Le cure antiallergiche che il vostro medico può prescrivervi sono uno strumento importante per garantirvi che le vostre sortite fuori casa siano piacevoli invece che fastidiose, ma non sempre sono indispensabili. Gli antistaminici da banco, che trovate in farmacia, vanno benissimo per il naso che cola e per gli occhi rossi. In genere questo tipo di medicinale fa un ottimo lavoro dice Richard Podell, professore associato di medicina generale presso la facoltà medica Robert Wood Johnson all'università di medicina e odontoiatria del New Jersey. Ma se la vostra allergia dura più di cinque o sette giorni, probabilmente dovreste vedere un dottore. - "Mettete in casa l'aria condizionata". Questo è probabilmente, di per sé, il provvedimento più serio che potete prendere per alleviare i vostri problemi di polline, e può essere utile anche per due altri allergeni importanti, le muffe e la polvere di acaro. L'idea di base è quella di creare una specie di oasi suggerisce il dottor Podell. La vostra casa dovrebbe diventare una specie di santuario, un posto su cui potete contare per trovare sollievo. L'apparecchio dell'aria condizionata può essere utile per due ragioni. Primo, perché mantiene bassa l'umidità, il che tende a eliminare polvere d'acaro e muffe, e secondo, perché filtra l'aria mentre la rinfresca, se installate anche l'apposito filtro. Ma il vero vantaggio è l'isolamento della casa, dice il dottor Podell. Se tenete aperte le finestre, attenzione: l'interno della casa diventa esattamente come l'esterno, cioè pieno di pollini. - "Mettete l'aria condizionata in macchina". Se starnutite e vi cola il naso già camminando fuori casa, immaginate come vi distrugge solcare le nuvole di polline a novanta chilometri l'ora! Siate ragionevoli e mettete l'aria condizionata anche in macchina. Se vi preoccupa la spesa, ricordate che lo fate per il vostro bene. - "Comprate un deumidificatore".

19 Tenere pulita l'aria di casa vi aiuterà a eliminare pollini, muffe e residui di animali. Tenerla anche asciutta vi aiuterà a limitare i problemi della polvere d'acaro. Gli acari non vivono bene quando l'umidità scende sotto il 45% dice il dottor Platts-Mills. In generale, più asciutta è la stanza meglio è. Se questo diventa un problema per un bambino o per qualcun altro, provate a mettere un piccolo umidificatore vicino al suo letto. - "Ripassate le zone umide con prodotti fungicidi". La candeggina uccide le muffe e, a differenza di altri prodotti chimici 'esotici', la trovate comodamente nei supermercati. Usatela per ripassare le superfici del vostro bagno finché il problema non è risolto. Per pulire pavimenti, plastica, piastrelle, legno e servizi igienici diluitela in acqua, seguendo le istruzioni sull'etichetta. Attenzione, la candeggina decolora i tessuti. Lasciatela sulle superfici per cinque minuti, poi sciacquate. Per la cantina o il garage potete usare un normale fungicida. - "Isolate gli animali domestici". La polvere che proviene dagli animali domestici è un allergene per molte persone; la maggior responsabile, di solito, è la forfora di gatto. La soluzione più semplice è quella di fare a meno degli animali che avete in casa, ma per molti questa non è una soluzione. In alternativa fate in modo che la vostra camera da letto sia un porto sicuro, totalmente isolato dal resto della casa e assolutamente vietato agli animali. E' sufficiente una passeggiatina nella stanza una volta la settimana per mettere in azione un'allergia da animali dice il dottor Podell. - "Mettetevi una maschera filtrante". Usatene una ogni volta che fate qualcosa che potrebbe esporvi a un allergene. Anche un lavoro semplice come passare l'aspirapolvere può sollevare una bella quantità di polvere, e quanto c'è nell'aria di casa; il tutto resterà in sospensione per parecchi minuti, ricorda il dottor David Lang, collaboratore della divisione di allergologia e immunologia clinica all'ospedale Henry Ford di Detroit, nel Michigan. Lavorare in giardino può esporvi a grosse quantità di polline. Una mascherina che copra naso e bocca può ridurre la quantità di polline diretta ai vostri polmoni. Ci sono modelli che costano poco, funzionano benissimo e si trovano presso molti ferramenta. - "Fate fare il lavoro a qualcun altro". Se siete allergici alla polvere di casa, ai peli di cane o a qualsiasi altra cosa che si nasconda nei tappeti, trovate qualcuno che li pulisca al vostro posto: un ragazzo, magari, o un'impresa di pulizia. Il prezzo da pagare per la pulizia è molto equo, se vi evita una reazione allergica. - "Sigillate il vostro letto". Comunicato congiunto del dottor Podell e del dottor Lang: se il problema per voi è la polvere d'acaro, sigillate materasso e cuscini nella plastica e starete meglio. Gli acari amano il vostro letto, ma con la plastica di mezzo voi siete sicuri di respirare aria pulita invece di rifiuti di acaro. - "Buttate via la moquette". Per una persona allergica sensibile alla polvere, ai peli di animali e alla muffa la moquette ha una controindicazione assoluta. E' un ambiente perfetto per acari e muffe, e i tessuti moderni, molto fitti, attraggono molto efficacemente pollini e forfora di animali. Anche la pulizia a vapore serve a poco. Il vapore non riesce a uccidere gli acari dice il dottor PlattsMills. Tutto quello che succede è che la parte inferiore diventa più calda e più umida, cioè l'ideale per acari e muffe. - "Comprate dei tappetini". Sostituite la moquette con tappetini e otterrete due grandi vantaggi.

20 Avrete eliminato l'elemento della vostra casa che cattura e trattiene più polvere, polline, peli e muffe e avrete reso più facile l'impresa di tenere la casa libera da allergeni. I tappetini possono essere lavati a temperature abbastanza alte da uccidere gli acari, e i pavimenti che ci stanno sotto, data la trama più larga e più leggera, sono più freschi e più asciutti, quindi meno propizi a muffe e bestioline. Gli acari non riescono a sopravvivere su un pavimento asciutto e lucidato ricorda il dottor Platts-Mills. Qualunque tipo di pavimento asciuga in pochi secondi, mentre una moquette lavata a vapore impiega delle settimane. - "Comprate guanciali sintetici". Gli acari apprezzano i cuscini imbottiti di materiale sintetico esattamente quanto gli altri, ma almeno potete lavare i cuscini sintetici in acqua bollente. - "Lavate i coprimaterassi". Il problema non sono solo i cuscini: gli acari apprezzano anche i vostri coprimaterasso. Lavateli ogni settimana in lavatrice e ad alta temperatura, in questo modo ucciderete gli acari. - "Trasformate almeno una camera in un santuario". Se non potete permettervi la climatizzazione centralizzata e non volete strappare la moquette in ogni stanza, c'è ancora una speranza. Trasformate in 'santuario' almeno una stanza, per esempio la camera da letto. Potete riuscirci usando un condizionatore (d'estate), sigillando la stanza dal resto della casa (tenete la porta ben chiusa), sostituendo la moquette con i tappetini, e in genere applicando tutte le regole che avete letto fin qui. BOX: "La nostra casa: l'ambiente ideale per gli acari della polvere". Il riscaldamento centrale e l'aspirapolvere: li abbiamo accolti con entusiasmo, l'aspirapolvere cinquant'anni fa, il riscaldamento centrale quarant'anni fa. Adesso possiamo pulire la casa in metà tempo e stare al caldo in tutte le stanze, non solo in cucina vicino alla stufa. Ma la tecnologia, che ha reso più semplici le nostre vite, ha contribuito indirettamente a peggiorare un problema medico piuttosto diffuso, l'allergia agli acari della polvere. L'aspirapolvere ha reso la moquette più attraente dei tappeti dice il dottor David Lang. Il riscaldamento centrale fa sì che nelle case ci siano per tutto l'anno gradi centigradi di temperatura. Se a questo aggiungiamo case perfettamente isolate e tessuti lavati in acqua fredda, il risultato è un ambiente assolutamente perfetto per ali acari della polvere. AVVERTENZA MEDICA: "Segni di complicazione". Se avete un'allergia e vi accorgete di avere uno dei sintomi che seguono, e non lo avevate mai provato prima durante un attacco allergico, avvertite il vostro medico. - Un suono fischiante quando respirate. - Congestione del torace sufficiente a rendere difficile la respirazione, spesso accompagnata da respiro fischiante: asma. - Un attacco che non reagisce ai medicinali da banco (antistaminici) in una settimana. - Ponfi rossi dopo l'esposizione a un allergene: orticaria. Questo sintomo può indicare l'instaurarsi di uno shock anafilattico, una reazione allergica tanto grave che può anche uccidere. Lo shock anafilattico, una reazione allergica gravissima, viene associato di solito alla puntura d'ape o di formiche rosse, ma può insorgere anche in risposta ad altri allergeni. Se dopo una puntura d'insetto c'è un'eruzione rossa, questo è un segno di una possibile reazione allergica grave, e va considerato un segnale d'allarme da sottoporre subito a un medico.

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Sicurezza del Cibo Se rimanete senza corrente per meno di 2 ore, il cibo nel vostro frigorifero e congelatore si potrà consumare con sicurezza.

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori a cura del Comitato nazionale multisettoriale per l allattamento materno 1. Tutte le mamme hanno il latte Allattare al seno è un gesto naturale. Fin dall inizio del mondo, attraverso il proprio latte le

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

LUNA for MEN MANUALE UTENTE COMPLETO PREPARA IL TUO VISO PER UNA RASATURA MIGLIORE, PULISCE A FONDO E RIDUCE I SEGNI DELL INVECCHIAMENTO

LUNA for MEN MANUALE UTENTE COMPLETO PREPARA IL TUO VISO PER UNA RASATURA MIGLIORE, PULISCE A FONDO E RIDUCE I SEGNI DELL INVECCHIAMENTO LUNA for MEN MANUALE UTENTE COMPLETO PREPARA IL TUO VISO PER UNA RASATURA MIGLIORE, PULISCE A FONDO E RIDUCE I SEGNI DELL INVECCHIAMENTO Congratulazioni per aver acquistato LUNA for MEN, il dispositivo

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

qualità uniche, ma è anche molto di più.

qualità uniche, ma è anche molto di più. 1 Care mamme, cari papà, è a voi pr ima di tutto c he è r ivolta questa piccola guida, che accompagnerà la campagna per l allattamento al s e n o promossa dal Ministero della Salute. Lo slogan scelto è:

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org Lo scopo di questa scheda informativa è illustrare alle persone affette da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e ai loro amici e familiari il modo migliore per poter vivere una vita normale con

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King Traduzione di Paola Dianetti La Tecnica Dynamind Forma base 1. Scegliete un problema fisico, emotivo o mentale su cui lavorare. 2. Avvicinate le mani unendo

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli