Descrizione oggettiva e soggettiva: il tuo compagno di banco

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Descrizione oggettiva e soggettiva: il tuo compagno di banco"

Transcript

1 Descrizione oggettiva e soggettiva: il tuo compagno di banco Antonicelli Giulia Descrizione oggettiva Elena Rossetti, oltre ad essere la mia compagna di banco, è anche la mia migliore amica. Il suo viso, dai lineamenti dolci e aggraziati, è di forma ovale ed è incorniciato da una folta chioma di capelli mossi di color castano, che lascia spesso sciolti. I suoi grandi occhi color nocciola spiccano nel pallore dell incarnato. Ha un naso regolare, delle labbra rosee e ben disegnate e delle piccole orecchie nascoste dai lunghi capelli. La mia compagna e amica Elena è una ragazza molto speciale. E sempre stata educata e disponibile nei miei confronti fin da quando frequentavamo le elementari. E una ragazzina responsabile che rispetta sempre i suoi impegni e con la sua voce ferma, seppur delicata e dolce, riesce a far valere le proprie opinioni. E introversa e timida, per cui a volte assume un aria altezzosa. Non si può definirla una persona ordinata e in questo ci assomigliamo, ma nel nostro disordine riusciamo, quasi sempre, a trovare tutto. A scuola ottiene degli ottimi risultati, perché è ostinata e tenace. Anche lei ha i suoi difetti e quando è particolarmente nervosa può risultare perfino scontrosa. Io credo, però, che siano proprio gli atteggiamenti di ognuno di noi a renderci unici e speciali. Bagnasco Agnese DESCRIZIONE SOGGETTIVA: Martina Bonzani è una ragazza molto magra e minuta. Il suo viso è simile a quello di una bambola: piccolo, senza imperfezioni. Gli occhi verdi, piccoli e appuntiti rendono il suo sguardo attento e intenso. Le sue labbra sono lucide e sottili, di un normalissimo color labbra. Martina ha le sopracciglia quasi invisibili, poiché sono molto chiare e poco folte; il naso è piccolo e appuntito. I suoi capelli sono formati da ciuffi biondo cenere alternati ad una minoranza di ciuffi biondo scuro e castano chiaro; sono lunghi quasi fino alle spalle e lisci. Ha uno splendido sorriso, e sfoggiandolo mostra i suoi denti bianchi e uniformi. - DESCRIZIONE OGGETTIVA: Martina ha il viso di forma ovale, piccolo e stretto e i lineamenti forti e sicuri. I suoi occhi sono piccoli e vicini, ma ciò che li fa maggiormente risaltare è il color verde spento e sbiadito. Il naso è piccolo e appuntito, perfettamente in sintonia con il resto del volto e perfettamente proporzionato al viso. Le labbra non sono proprio carnose, ma nemmeno esageratamente piccole: giuste e adatte al resto del volto. I capelli non sono lunghi, anzi, abbastanza corti; sono molto lisci e spesso raccolti in una corta e alta coda di cavallo bionda.

2 Balestrero Federica Descrizione oggettiva di Giacomo Pelizza. Giacomo Pelizza è un ragazzo di carnagione chiara, dal viso ovale e regolare. Ha i capelli ricci, corti, di color castano come le lunghe e arcuate sopracciglia che sovrastano la parte superiore dei suoi occhi scuri di media grandezza. Le orecchie sono di dimensioni normali ma sono leggermente sporgenti nella parte inferiore. Il naso è regolare e un po a patata ; sovrasta la bocca con le labbra rosse e carnose. Il mento è tondeggiante e al centro si trova un evidente fossetta. INTRODUZIONE Il volto di Giacomo Pelizza, malgrado egli sia il mio compagno di banco, mi appare più spesso negli incubi piuttosto che a scuola: infatti, vivendo nello stesso paese, abbiamo cominciato a frequentarci da bambini. In quel periodo, appena mi incontrava, era solito tirarmi i capelli e per questo cercavo di evitarlo il più possibile. Ora invece Giacomo, soprannominato Pelo, Pelli, o in alcuni casi anche Giacomino, è diventato il mio migliore amico. DESCRIZIONE I contorni ovali e regolari racchiudono un volto simpatico e sorridente, che viene mantenuto anche nelle situazioni più difficili. Gli occhi scuri e profondi includono un senso di mistero, per cui è difficile capire il suo stato d animo, anche se nei momenti di rabbia o tristezza lo sguardo si abbassa e le pupille si rimpiccioliscono. Insieme agli occhi, il naso regolare e un po a patata gli permette di fare facce buffe e divertenti; anche la bocca, con le labbra rosse e carnose, da il suo contributo sotto questo aspetto. Giacomo ha i capelli corti e castani, con qualche sfumatura più chiara, che formano ricci piccoli e fitti, ideali da girare come antistress durante i momenti di noia. Poco coperte dai capelli sono le orecchie, di dimensioni normali ma leggermente sporgenti nella parte inferiore. Infine il mento tondeggiante presenta un accentuata fossetta. Biondini Matteo: elaborato non inviato Bonzani Martina: elaborato non inviato Brancato Martina Valentina ha il viso magro e ovale e la sua carnagione è chiara e senza imperfezioni. I suoi capelli sono rossicci lunghi e mossi e li porta sempre sciolti.

3 Ha le sopracciglia ben curate gli occhi grandi e marroni e le ciglia corte e chiare. Il suo naso è piccolo le labbra sono sottili e rosse e i suoi denti sono regolari e bianchi. Buongiorno Valentina Testo descrittivo: Martina Brancato Descrizione oggettiva: I contorni del volto sono tondi e si concludono in un mento appuntito; l'incarnato è chiaro; la fronte è coperta dalla frangia bionda che nasconde parzialmente le sopracciglia dalla linea naturale, tutt'altro che artefatta. Le iridi sono verde- castano e gli occhi tondi sono delineati da una linea nera di kajal. Gli zigomi non sono sporgenti e, sotto il naso appuntito e all'in su, la bocca è piccola. I capelli, spesso legati con un fermaglio, sono fini, lunghi e lisci; superficialmente sono di un biondo molto carico mentre quelli sottostanti tendono al castano chiaro. : Il suo volto dall'incarnato chiaro ispira fiducia e simpatia; gli occhi verdi, resi profondi dal trucco scuro, appaiono caldi e gentili. Le sopracciglia alte aprono lo sguardo e le ciglie nere e folte gli conferiscono dolcezza. Le guance sono tonde e il naso, seppur appuntito, è fine e delicato. La bocca è piccola e piacevole e i capelli sono lunghi, fini e biondi. Guidi Giorgia: elaborato non inviato Improsperato Letizia : La mia compagna di banco Giorgia Guidi è una ragazza con il viso tondo, incorniciato da lisci capelli castani, lunghi fino alla schiena, raccolti ordinatamente in una treccia che lascia scoperte la fronte e le orecchie. Ha gli occhi castani e le sopracciglia folte, ha le guance paffute e la carnagione pallida. Il suo naso è regolare e ben proporzionato, la bocca piccola, le labbra leggermente carnose. E una ragazza semplice che non si trucca, non indossa gli orecchini, ma porta sempre al collo una catenella con un ciondolo viola. Descrizione oggettiva: La mia compagna di banco Giorgia è una ragazza simpatica e amichevole, con il viso tondo dall incarnato pallido. Ha lunghi capelli castani,lisci e ben curati, che però non ama lasciare sciolti. Li raccoglie sempre in una treccia lunga fino alla schiena, che le lascia scoperte la fronte e le orecchie. Ha gli occhi castani, vivaci ed espressivi, contornati da folte sopracciglia. Il suo naso è regolare e ben proporzionato, le guance sono leggermente paffute e le conferiscono un aria quasi infantile, come se dimostrasse meno dei suoi quattordici anni. La bocca è piccola, con labbra lievemente carnose, spesso sorridente. E una ragazza spontanea che non ama apparire: lo si capisce anche dal fatto che non si trucca. Non ha i fori alle orecchie e non la si vede mai portare orecchini.

4 L unico gioiello che indossa è una catenina, con un ciondolo viola, alla quale deve essere molto affezionata. Kotlar Davide Descrizione oggettiva La mia compagna di banco si chiama Giulia Castellotti e la conosco dalle medie. E una ragazza di quattordici anni. Ha i capelli lisci e castano scuro, gli occhi sono grandi, color nocciola circondati da ciglia sottili e lunghe. Il naso è piccolo e proporzionato. Le labbra sono sottili. Ha una fronte poco spaziosa. Giulia ha un viso non molto allungato e un profilo molto fine. La carnagione è chiara. Ritengo che il viso di Giulia sia dolce ed espressivo specialmente per il suo sguardo comunicativo. Si vede subito quando è contenta o preoccupata, lo noto subito dai movimenti delle labbra. Modificherei di Giulia il taglio dei capelli, la vedrei meglio con un acconciatura più movimentata e scalata, sono certo che risalterebbe maggiormente il suo viso e la carnagione. Le piace guardarsi in uno specchietto che tiene nel suo astuccio, e mi irrita quando lo fa troppo spesso. Penso che sia una ragazza simpatica, affabile e carina. Leddi Matteo: elaborato non inviato Mandirola Umberto descrizione oggettiva Giulia Castellotti ha un viso rotondo, occhi castani,capelli castani con riga( a destra di solito),naso piccolo.ha un carattere molto irritabile. Quella testa rotonda di Castellotti quando si arrabbia sembra un toro scatenato i suoi capelli sembrano leccati male da un bue che ha appena vomitato, i suoi occhi sono fulminei e bisogna stare attenti o si viene tramutati in pietra. Modellato Federico: elaborato non inviato Mula Caterina o: Il volto di Giulia Antonicelli è ovale, molo spesso truccato e ricoperto da chiare lentiggini. Le incorniciano il volto lisci capelli biondi, non sono troppo lunghi, infatti, le arrivano appena sotto le orecchie. Le orecchie come l'ampia fronte, si possono appena intravedere sotto ai capelli sempre sciolti. Gli occhi di Giulia sono grandi e azzurri e sormontati da chiare sopracciglia dello stesso colore dei capelli e che si confondono con la chiara carnagione. Il naso non è troppo piccolo, ma dritto e regolare come il mento, mascella e zigomi non sono troppo marcati. La bocca è sottile, rosa, spesso coperta da lucidalabbra; quando sorride scopre grandi denti irregolari, che però non esita a mostrate quando sorride. Giulia è solita portare orecchini e una catenina che le cinge il collo.

5 S: Il volto di Giulia Antonicelli, è ovale e ricoperto da lievissime lentiggini, è sempre solare e luminoso, e anche quando vorrebbe sembrare triste o preoccupato, non riesce a nascondere un velo di ilarità. Ha gli zigomi non troppo marcati, guance rosee e finemente truccate. La sua fronte è ampia, ma sempre ricoperta da un ciuffo che ha l'abitudine di continuare a toccare. Le incorniciano il volto, capelli piuttosto corti [CHE ] le arrivano appena sotto le orecchie; sono biondi, lisci e sempre ordinati. Gli occhi di Giulia Antonicelli, sono di un azzurro chiaro e luminoso, sono piuttosto grandi e hanno la capacità di saper esprimere gli stati d animo della loro padrona, come se ne venissero in qualche modo condizionati; sono i grado di mostrarne l umore, allegro o triste, preoccupato o rilassato, torvo o imbarazzato che sia. Il suo sguardo muta da una persona all altra a una velocità impressionante, ora è sincero, ora malizioso, curioso, indagatore, indignato, accusatore, perplesso... Gli occhi sono sormontati da rade sopracciglia bionde come i capelli e che quasi si mimetizzano con la pelle; anche le ciglia sono chiare, ma a volte scuriti con del mascara. Giulia ha una carnagione chiara e rosea su cui spicca una bocca sottile e rosa, quasi sempre lucidate da burrocacao. Quando sorride mostra grandi denti irregolari. Il naso e le orecchie, puntualmente rossi quando fa freddo, non sono troppo piccoli; il naso è diritto e le orecchie quasi sempre ornati da orecchini. Notti Lucrezia: elaborato non inviato Pelizza Giacomo O: Federica Balestrero è la mia compagna di banco. Ha un viso ovale con lineamenti piuttosto proporzionati. Ha i capelli lunghi castani e ricci che sovente preferisce lisciare. Ha gli occhi di dimensioni normali di colore marrone piuttosto chiaro, ed è sempre sorridente. Ha una carnagione chiara che tende ad arrossarsi nei momenti di timidezza. Spesso porta una sciarpa di Coveri viola e con altre sfumature di vari colori. Quando ha i capelli lisci quasi sempre porta una fascia o un cerchietto, e vari orecchini che di solito cambia sempre. S: Federica è sempre sorridente poiché è felice, è invece le si vede lontano un miglio in faccia quando la noia la assale. Ha un viso intelligente. Non l ho mai vista arrabbiata, quindi non so come il suo viso possa cambiare nella reazione ad eventi negativi. Invece di arrabbiarsi, infatti, preferisce pensarci su ma questo molto spesso la rende triste:in questi momenti riflessivi non sorride più e i suoi occhi diventano d un tratto lucidi. Detesta anche essere fotografata ma non mi ha mai detto il perché. Le piace molto lisciare i capelli ma secondo me (e secondo altri) sta meglio al naturale. Ha gli occhi abbastanza espressivi, da cui si può dedurre il suo stato d animo e un modo di sorridere che la rende molto simpatica. Raccone Matteo descrizione oggettiva:la mia compagna di banco lucrezia notti ha un fisico robusto,un viso ovale,grandi occhi castani,lunghi capelli biondi,guance rosee e labbra carnose. descrizione soggettiva:la mia compagna di banco lucrezia notti è una ragazza giovane e carina,ha un viso luminoso e sorridente,che esprime un carattere aperto e simpatico.

6 Rossetti Elena Descrizione oggettiva Un ciuffo di capelli biondi e sottili cadono ordinati sulla fronte spaziosa. Giulia ha quattordici anni compiuti ed è la mia vicina di banco. Il suo viso è triangolare, caratterizzato da un incarnato pallido e lentigginoso, con qualche macchia rossa sulle gote, dovuta alla pelle molto delicata. Esso è incorniciato da capelli corti che poggiano appena sopra le spalle; sono lisci, con sfumature dal biondo oro al biondo platino. Gli occhi sono azzurri e sempre vispi ed accesi; il naso è piccolo e all insù. Le labbra sono sottili, rosee e sorridenti. I denti sono contraddistinti dallo smalto a macchie, dovuto alla mancanza di calcio fin da quando era bambina. Giulia non è solo la mia vicina di banco, ma anche la mia migliore amica. Quando la guardo vedo una ragazzina allegra e spensierata, sempre sorridente. Le sue labbra sottili le conferiscono questa espressione così serena, in accordo con lo sguardo degli occhi azzurro ghiaccio, vivaci, dolci e luminosi. Il suo viso è di forma triangolare, caratterizzato da un incarnato bianco latte, sul quale spiccano tante piccole lentiggini, specialmente sul naso. Il taglio di capelli è corto, moderno, scalato e sbarazzino, con un ciuffo biondo e sottile che cade sulla fronte e che non sta mai fermo. Tanzi Valeria Alla mia destra, nel banco di fianco, siede Federico Modellato, giovane ragazzo di quattordici anni. Solitamente, voltando la testa, incontro il suo profilo: il naso piuttosto evidente, il triangolo dell occhio, il mento ben proporzionato, il labbro superiore leggermente sporgente e la frangetta laterale dei capelli. Questi ultimi sono di un castano molto scuro, lisci, tagliati abbastanza corti, ma sufficientemente folti da coprire le orecchie. Federico non possiede un incarnato chiaro, ma neppure scuro: direi piuttosto a metà strada tra il pallido e l olivastro. Ecco che Modellato si gira nella mia direzione: posso quindi cogliere i suoi occhi, verdi, oltre all immagine completa del viso. Esso è di forma ovale; possiede una fronte mediamente alta e gote non esageratamente paffute, che quindi non rompono la simmetria del volto. Le sopracciglia sono arcuate e visibili, le ciglia non troppo lunghe e lo sguardo sempre, in qualche modo, ridente. Nutre una profonda passione per le automobili (credo preferisca quelle moderne, ma che non disdegni neppure quelle d epoca). Conosce a menadito prezzi e attributi di ogni macchina; spulcia continuamente fra le pagine delle riviste specializzate d auto; è sempre pronto a parlare dei nuovi modelli proposti dalle case automobilistiche.

7 Oltre che delle auto, è anche un grande estimatore dei videogiochi. Cita nomi astrusi e illustra situazioni che, per me, che di videogiochi non so pressoché nulla, appaiono quanto mai fantasiose. Uno dei desideri di Federico è, guidando una Porsche, dirigersi verso le Hawaii. Torlasco Ginevra DESCRIZIONE: Martina Bonzani Soggettiva Il viso di Martina non è facile da descrivere,perché riassume i tratti fondamentali del suo carattere. La mia compagna di banco è vivace,solare,innovativa,disponibile. Certo non la conosco molto bene,e perciò potrei sbagliare,ma mi sembra una di quelle ragazze capaci di ogni cosa: spesso fa delle pazzie, progetta cose a cui non dovrebbe nemmeno pensare, si dimentica della scuola e dei suoi obblighi, ma è anche capace di essere una grande amica e di aiutarti in modo concreto,senza tante parole, risolvendo al meglio i tuoi problemi, senza aspettarsi niente in cambio. Tutte queste cose le ho capite del primo momento in cui l ho vista: non ci conoscevamo per niente all inizio di quest anno, ma eravamo consapevoli che avremmo vissuto insieme un avventura meravigliosa, che ci avrebbe cambiate, lunga cinque anni. Martina ha un viso minuto, dolce, a volte un po coperto da un ciuffo di capelli ribelli che la scappa dalla coda o da sotto il cerchietto. Ha le labbra sottili, che sembrano due petali di rosa scappati dalla primavera, in questo freddo inverno; labbra che dicono parole, a volte troppe, a sproposito, a volte dolci o confuse, come durante le interrogazioni. Gli occhi sono grandi e verdi, come i miei; (particolare che abbiamo presto scoperto di avere in comune,come molte altre cose) ha lo sguardo di una bambina indifesa che cerca protezione nel prossimo, perché non può averne da se stessa, essendo in realtà l opposto di quanto vuole far credere. Guardandola dritta negli occhi mi è parso di vedere un grande lago in cui si specchiava un mondo infinito, composto di deserti rossi e silenziosi, foreste fitte e sagge, fiumi lunghissimi che portano la vita, l amore, la speranza. Sono quasi certa che Martina non abbia ammirato tali luoghi,ma credo abbia mille volte desiderato di trascorrevi un pomeriggio sereno, per questo è così bello guardarla: per sognare con lei ed evadere insieme da una vita che ci va stretta,come una maglietta corta e passata di moda. Il suo naso non mi ha raccontato storie particolari, è quello normale di una quindicenne astuta, forse un po all insù e che ricorda una contessa altezzosa. Porta sempre con sé una bustina bianca, che contiene una selezione accurata dei miei trucchi come dice sempre lei. Grazie ai suoi trucchi magici è sempre perfetta e non perde occasione per completare l opera già iniziata al mattino, quando ancora era assonnata, sul suo viso sempre nuovo. La mia conclusione è che sia una ragazza carina, il cui viso è stato disegnato da un pittore esperto e trasgressivo, che la disegnava in una folla tumultuosa di persone diverse e speciali.

8 Oggettiva Martina ha quindici anni e il viso di una ragazza furba. Le labbra sono sottili e rosee, spesso coperte da un lucidalabbra chiaro. Gli occhi verdi sono grandi e puntinati da pallini marroni abbastanza chiari. Gli occhi sono la prima cosa che attira l attenzione dei ragazzi che la guardano; di solito ha lo sguardo fisso, preciso su un determinato punto ed attento a tutti i particolari, ma capita che qualcosa attiri la sua attenzione, allora, cambia repentinamente il soggetto da scrutare, senza voltarsi indietro nemmeno un momento. Ha il naso sottile, un po girato all insù. Nel complesso il viso è minuto, con tratti snodati e precisi,delicati. Torlasco Elisa Descrizione oggettiva di MATTEO BIONDINI Dal punto di vista oggettivo, il volto appare minuto, cinto da corti capelli scuri, terminanti in voluminosi boccoli che nascondono le orecchie proporzionate. Il colore della capigliatura è in armonia all iride quasi nero che circonda la pupilla. Gli occhi, ben rimarcati nei contorni, sono protetti da lunghe ciglia e la fronte è leggermente pronunciata in avanti. I rosei zigomi, appena rialzati, insieme all apice del naso, sono in contrasto al pallore del viso tagliato da un sorriso delineato da labbra sottili. Le gote, lisce e senza alcuna imperfezione, sono leggermente ritratte (questo contribuisce a rendere il volto scarno) ed insieme al naso formano un profilo regolare. Il viso termina nel mento separato da un incavo appena accennato. Dal punto di vista soggettivo il volto è delineato da contorni delicati, ma non femminei, che gli regalano una forma gradevole. I capelli quasi corvini appaiano irregolari grazie ai folti boccoli, spesso posti in maniera disordinata. Lo sguardo ricorda sempre un immagine euforica e spiritosa aiutata dagli occhi profondi e neri come la pece e dal sorriso da cui si intravedono i denti bianchissimi e dritti. Il viso è caratterizzato da un incarnato pallido e da una pelle quasi setosa e morbida. I connotati ricordano per alcuni aspetti un ritratto puerile: gli alti zigomi e la punta del naso diventano di un colore roseo soprattutto nelle fredde giornate d inverno. Il profilo è regolare e ben proporzionato e termina con un mento, nel quale si individua un incavo poco pronunciato, che lo caratterizza particolarmente.

ha gli occhi di colore marrone scuro, la bocca regolare, le labbra carnose, il

ha gli occhi di colore marrone scuro, la bocca regolare, le labbra carnose, il Alessia legge a Giulia Alessia descrive Giulia: ha gli occhi di colore marrone scuro, la bocca regolare, le labbra carnose, il naso piccolo come una patatina, i capelli lisci raccolti in una coda di colore

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Scopri la tua Prakriti/ Test Ayurvedico

Scopri la tua Prakriti/ Test Ayurvedico Scopri la tua Prakriti/ Test Ayurvedico STRUTTURA FISICA V - Molto alto o molto basso, esile, ossuto P - Corporatura media K - Grosso, massiccio, struttura ampia PESO V - Leggero, con ossa sporgenti, variazioni

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

VATA PITTA KAPHA. castani, secchi biondi, ramati, delicati scuri, folti, ondulati

VATA PITTA KAPHA. castani, secchi biondi, ramati, delicati scuri, folti, ondulati VATA PITTA KAPHA Capelli castani, secchi biondi, ramati, delicati scuri, folti, ondulati Pelle secca, ruvida normale, soffice grassa Carnagione scura, olivastro colorita, rosea o rossiccia pallida, chiara

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Tutti i segreti per illuminare i tuoi capelli. Gli esperti L Oréal Paris

Tutti i segreti per illuminare i tuoi capelli. Gli esperti L Oréal Paris E Tutti i segreti per illuminare i tuoi capelli Gli esperti L Oréal Paris Scopri i segreti per uno sfumato naturale e sensuale Vuoi schiarire i capelli e rendere il tuo look più sensuale e luminoso? Sia

Dettagli

Chi è chi? Daniela Selma Alexandra Lola Solenne ... ...

Chi è chi? Daniela Selma Alexandra Lola Solenne ... ... Chi è chi? Daniela Selma Alexandra Lola Solenne Ci presentiamo! 1 MI CHIAMO ALEXANDRA DI NOME. ABITO A SEYNOD IN ALTA SAVOIA. Io sono una ragazza. Io ho il viso ovale. Io ho gli occhi azzurri. Io ho i

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Le piace molto stare in compagnia,le piace giocare con me con papà e con Alessandro anche

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Linea A 1. BATTISTINI

Linea A 1. BATTISTINI Linea A 5 1. BATTISTINI È lunedì. Una nuova settimana comincia. Come tutte le mattine, il signor Duccio Pucci sta andando a lavorare. - Il lavoro, il lavoro, sempre il lavoro Ma perché devo lavorare così

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Jordan. Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande

Jordan. Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande Roger Jordan Serena Marco Pervez Vrinda Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande Chi ti piace di più? Chi ti piace meno?.. Chi ti sembra più contento?.. Chi ti sembra più

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino La mia Storia nome Spazio riservato alla foto del bambino cognome Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. Questa è la copia del mio documento d identità: ( Spazio riservato alla copia

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

Giulia Loscocco. Hao Zhaou

Giulia Loscocco. Hao Zhaou Giulia Loscocco dolce e morbida è piccina piccina e ha il cappello rosso. È sempre triste e certe volte felice. è fatta per essere abitata. La cosa che mi piace di più è il materasso della mia camera.

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

Sommario. Introduzione. Capitolo 1. La cura della pelle Amici e nemici della pelle. Capitolo 2. La base Il fondotinta 57

Sommario. Introduzione. Capitolo 1. La cura della pelle Amici e nemici della pelle. Capitolo 2. La base Il fondotinta 57 Sommario Introduzione 6 Capitolo 1. La cura della pelle Amici e nemici della pelle La cura quotidiana della pelle I rimedi della nonna Ricettario di bellezza al naturale I pennelli Altri accessori utili

Dettagli

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare?

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Intervista all educatore cinofilo E. Buoncristiani 1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Gli aspetti positivi di questa

Dettagli

C era una volta. Endi il Folletto

C era una volta. Endi il Folletto C era una volta Endi il Folletto Storia elaborata dalle Classi Terze delle scuole: Le Grazie Pittura San Vito - Politi Endi, il folletto, è un fanciullo di corporatura esile e non molto alto. I suoi occhi

Dettagli

TEST DI ITALIANO L2 LIVELLO A2

TEST DI ITALIANO L2 LIVELLO A2 Cognome e nome:. Data:.. TEST DI ITALIANO L2 LIVELLO A2 1. Scrivi i nomi sotto le immagini............. 1 2. Completa le frasi. Prendo due chili di Per fare la torta devo comprare anche le Per favore,

Dettagli

E TU CHE SEI? NEW IMAGE CONSULTING & ELEGANCE

E TU CHE SEI? NEW IMAGE CONSULTING & ELEGANCE E TU CHE STAGIONE SEI? NEW IMAGE CONSULTING & ELEGANCE Che cos è l analisi del colore Primavera Chiara Inverno Profondo HAI MAI NOTATO CHE INDOSSANDO ALCUNI COLORI RICEVI PIÙ COM- PLIMENTI CHE CON ALTRI?

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

DIPINGERE I VOLTI. Foto 1

DIPINGERE I VOLTI. Foto 1 DIPINGERE I VOLTI Autore: Roberto Queste brevi note spiegano la tecnica che uso per dipingere i volti dei miei soldatini. Questa tecnica si adatta bene per tutte le scale di soldatini dal 25 mm. in giù.

Dettagli

TITOLO: IO SONO IO 1. LA LETTURA ANIMATA DI STORIE SULLA DIVERSITÀ: La cosa più importante A. Abbatiello

TITOLO: IO SONO IO 1. LA LETTURA ANIMATA DI STORIE SULLA DIVERSITÀ: La cosa più importante A. Abbatiello TITOLO: IO SONO IO Il presupposto da cui siamo partite non è tanto quello di considerare gli alunni tutti uguali, ma di affrontare la classe considerando gli alunni come essere unici, ponendosi nell ottica

Dettagli

L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza.

L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. FCI Standard N 296 / 19.09.2013 CANE DA PASTORE SCOZZESE A PELO CORTO (Collie Smooth) L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. 2 LINGUA ORIGINALE FCI DI TRADUZIONE: tedesco

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

La mia classe è composta da diciotto alunni tra cui un bambino fantastico di nome Francesco. Siamo insieme dall'asilo, ed ora frequentiamo la scuola

La mia classe è composta da diciotto alunni tra cui un bambino fantastico di nome Francesco. Siamo insieme dall'asilo, ed ora frequentiamo la scuola La mia classe è composta da diciotto alunni tra cui un bambino fantastico di nome Francesco. Siamo insieme dall'asilo, ed ora frequentiamo la scuola elementare. E un bambino molto allegro e vivace, a volte

Dettagli

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano Manuel Loi Vedo un campo di spiche di grano tutto giallo, con un albero di pere a destra del campo, si vedeva un orizzonte molto nitido, e sotto la mezza parte del sole all'orizonte c'era una collina verde

Dettagli

C era una volta. la Coniglietta Carotina

C era una volta. la Coniglietta Carotina C era una volta la Coniglietta Carotina Storia elaborata dalle Classi Seconde delle scuole: B. Gigli Le Grazie e San Vito La Coniglietta Carotina è bella, simpatica; sorride sempre. E tutta celestina sul

Dettagli

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 CISCO Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 SCHEMA LUCE BASIC 1 beauty dish posto lateralmente alla modella con altezza di circa 2m 1 pannello dal lato opposto rispetto al beauty dish faretto con

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

DESCRIZIONE DI PERSONE

DESCRIZIONE DI PERSONE Disciplina: Lingua Italiana Livello: A2 DESCRIZIONE DI PERSONE Gruppo 3 Autori: Colpo Paola, Dalla Rosa Emanuela, Fazzari Giorgia, Nicotra Daniela Destinatari: Percorso indicato per alunni di classe 3

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

MA CHE FREDDO FA! La prima neve di Gaia

MA CHE FREDDO FA! La prima neve di Gaia MA CHE FREDDO FA! Iniziamo con la lettura di un racconto. Lettura dell insegnante. Questo percorso didattico propone attività di analisi dei mutamenti della natura e delle attività dell uomo nella stagione

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

Beauty Book. by Carla Puchetti make-up artist

Beauty Book. by Carla Puchetti make-up artist Beauty Book by Carla Puchetti make-up artist Il primo step per realizzare un trucco perfetto è l applicazione del fondotinta sulla pelle pulita e idratata Mettere una dose di fondotinta sul dorso della

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti.

Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti. Esempio di un percorso di educazione emotiva: le nostre emozioni diventano intelligenti. Obiettivi: 1. Autoconsapevolezza: Saper riconoscere sul nascere e monitorare le proprie emozioni, saper essere consapevoli

Dettagli

SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO

SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO 6 POTENZIAMENTO SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO Slip Slap è un piccolo cane che gironzola per il quartiere a caccia di gatti da rincorrere, ma sogna di diventare un cane poliziotto. Un giorno vede un ladruncolo

Dettagli

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene Una parola sola è come muta Pensiamo le parole: una a una, una parola sola è come muta, ombra d assenza, eco di silenzio. Anche quando è nobile, un nome, la parola assoluta di qualcuno, se è sola, si affanna,

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Illustrazioni di Silvia Provantini. Rizzoli

Illustrazioni di Silvia Provantini. Rizzoli Illustrazioni di Silvia Provantini Rizzoli A Nonno Elio, che fece innamorare una fata Yoro, il solitario «C he la riunione straordinaria abbia inizio.» Antea, l antica Fata dell Acqua dolce, sbatté solennemente

Dettagli

IO E LA MIA FAMIGLIA

IO E LA MIA FAMIGLIA Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Lingua Italiana L2 IO E LA MIA FAMIGLIA Livello: A2 Gruppo 2 Autori: Vanda Gevi, Arianna Viero Prerequisiti: Decodificare frasi. Conoscere

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Fondotinta Fluido Leggero Tubo 30 ml

Fondotinta Fluido Leggero Tubo 30 ml SEDURRE - VISO Luminelle Quale colore fa per voi? Per tutte le donne che entrano nell universo del maquillage. Per quelle donne che cercano prodotti semplici da utilizzare, colori vivi, allegri, colori

Dettagli

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele Un giorno, finita la scuola siamo passati dal bar per comprare le cicche. Eravamo a piedi, desiderosi di fare due passi all'aria aperta e di goderci la bella giornata. Quando siamo usciti dal bar è arrivato

Dettagli

Questionario Insegnante-Alunno

Questionario Insegnante-Alunno Questionario Insegnante-Alunno A cura di Silvia Spaziani (TPRI: The Teacher Pupil Relationship Inventory): modulo per lo studente di G. T. Barrett- Lennard Introduzione Godfrey T. Barrett-Lennard Ph.D.,

Dettagli

Stretching 1. Polmoni e Intestino Crasso

Stretching 1. Polmoni e Intestino Crasso Stretching 1 Polmoni e Intestino Crasso Elemento: Metallo mano biancastra come colorito della pelle, viso allungato con labbra a fessura, occhi chiari acquosi e tristi, spalle strette e gambe lunghe, andatura

Dettagli

Unità IX Il corpo. Contenuti - Parti del corpo - Sentimenti - Sensi. Attività AREA ANTROPOLOGICA

Unità IX Il corpo. Contenuti - Parti del corpo - Sentimenti - Sensi. Attività AREA ANTROPOLOGICA Unità IX Contenuti Il corpo - Parti del corpo - Sentimenti - Sensi Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. L Orsoroberto introduce L Orsoroberto si tocca il naso e chiede ai bambini di fare lo stesso. Poi si tocca

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

Serena vive, scrive, comunica

Serena vive, scrive, comunica Serena vive, scrive, comunica Serena Negrisolo SERENA VIVE, SCRIVE, COMUNICA Poesie alla mia cara mamma a Marcella al mio papà Introduzione Sono Pino, il papà di Serena. Al termine del terzo anno di

Dettagli

Dai 7 anni. Le Risposte. Nei panni di...: a. Signor Bellometti; b. Desiderio; c. manichino del negozio di scarpe; d. commesso del negozio di scarpe.

Dai 7 anni. Le Risposte. Nei panni di...: a. Signor Bellometti; b. Desiderio; c. manichino del negozio di scarpe; d. commesso del negozio di scarpe. PIANO DI L ETTURA NESSUNO È PERFETTO EMANUELA NAVA Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Azzurra n 76 Pagine: 128 Codice: 978-88-384-3585-0 Anno di pubblicazione: 2005 Dai 7 anni L AUTRICE Emanuela

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

ADVANCE TECHNIQUES PROFESSIONAL COLORANTI PERMANENTI COME SCEGLIERE LA TONALITÀ GIUSTA PER LA CLIENTE SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

ADVANCE TECHNIQUES PROFESSIONAL COLORANTI PERMANENTI COME SCEGLIERE LA TONALITÀ GIUSTA PER LA CLIENTE SCHEDA DI APPROFONDIMENTO ADVANCE TECHNIQUES PROFESSIONAL COLORANTI PERMANENTI COME SCEGLIERE LA TONALITÀ GIUSTA PER LA CLIENTE SCHEDA DI APPROFONDIMENTO SCHEDA DI APPROFONDIMENTO CON CONSIGLI E TECNICHE DI UTILIZZO PER LA SCELTA

Dettagli

Narrativa Aracne 140

Narrativa Aracne 140 Narrativa Aracne 140 Monica Blesi Un imprevedibile estate Si consiglia ai teenager e ai loro genitori Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Questionario sulle abilità comunicativo relazionali

Questionario sulle abilità comunicativo relazionali Questionario sulle abilità comunicativo relazionali a cura di Fabio Navanteri per il tutor: da leggere ai corsisti Il questionario che vi proponiamo vi permetterà di individuare alcuni tratti del vostro

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Un programma di scrittura: Word

Un programma di scrittura: Word Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:44 Pagina 14 Un programma di scrittura: Per scrivere con il computer puoi utilizzare il programma, che è molto semplice da utilizzare. Tieni presente comunque che

Dettagli

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando A Natale C è una strana sensazione che ti fa nascere un emozione di amicizia e unità e tanta felicità. Dentro gli occhi di un bambino si vede un mondo più carino, senza guerre e disuguaglianza un mondo

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Come vivi il rapporto con il tuo corpo?

Come vivi il rapporto con il tuo corpo? Come vivi il rapporto con il tuo corpo? Come vivi il tuo corpo? Per alcuni è fonte di disaggio altri invece lo ostentano senza problemi. Questo test ci svela una parte intima di noi stessi, e ci fa capire

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli