SUPPLEMENTO N. 1 BEIBLATT NR. 1 ANNO 2008 JAHR 2008

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUPPLEMENTO N. 1 BEIBLATT NR. 1 ANNO 2008 JAHR 2008"

Transcript

1 2 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SUPPLEMENTO N. 1 BEIBLATT NR. 1 ANNO 2008 JAHR 2008 DELIBERAZIONI, DISPOSIZIONI E COMUNICATI BESCHLÜSSE, BESTIMMUNGEN UND MITTEILUNGEN PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AUTONOME PROVINZ TRIENT [S S050 E020 ] DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE 19 ottobre 2007, n Legge 11 gennaio 1996, n. 23, art. 4, legge 27 dicembre 2006, n. 296, comma 625, e DM 16 luglio 2007: approvazione del piano di programmazione triennale relativo agli anni 2007/2009 inerente gli interventi di edilizia scolastica concernenti la Provincia Autonoma di Trento e del primo piano annuale di attuazione relativo al 2007 omissis omissis LA GIUNTA PROVINCIALE delibera 1) di approvare il piano di programmazione triennale, secondo le disposizioni dettate dall articolo 4 della legge 23 del 1996, nonché dal comma 625 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e dal DM 16 luglio 2007, relativo a- gli anni 2007/2009, allegato al presente provvedimento, del quale forma parte integrante e sostanziale, inerente gli interventi di edilizia scolastica e formativa che riguardano la Provincia Autonoma di Trento; 2) di approvare, secondo le medesime disposizioni dettate dall articolo 4 della legge 23 del 1996, nonché dal comma 625 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e dal DM 16 luglio 2007, il primo piano annuale relativo al 2007 di attuazione del piano di programmazione triennale di cui al punto 1), allegato al presente provvedimento, del quale forma parte integrante e sostanziale; 3) di trasmettere i piani di cui al punto 1) e 2) al Ministero della pubblica istruzione e di provvedere alla pubblicazione dei medesimi sul Bollettino Ufficiale della Regione secondo quanto stabilito dal comma 4 dell articolo 4 della legge , n. 23; 4) di dare atto che, secondo le disposizioni dettate dal comma 625 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e dal DM 16 luglio 2007, a decorrere dalla data di sottoscrizione dell accordo denominato patto per la sicurezza tra il Ministero della pubblica istruzione e la Provincia Autonoma di Trento, sarà stabilito un nuovo termine di scadenza per il completamento delle opere di messa in sicurezza e di adeguamento a norma, comunque non successivo al 31 dicembre 2009, relativamente alle opere ricomprese nel piano di cui al presente provvedimento; 5) di dare atto che, secondo le disposizioni dettate dal comma 625 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e dal DM 16 luglio 2007, a decorrere dalla data di sottoscrizione dell accordo denominato Patto per la sicurezza tra il Ministero della pubblica istruzione e la Provincia Autonoma di Trento, nonché in attuazione dell Intesa istituzionale per la realizzazione del patto stesso, sancita il 26 settembre 2007, sarà stabilito un nuovo termine di scadenza per il completamento delle opere di messa in sicurezza e di adeguamento a norma, comunque non successivo al 31 dicembre 2009, per il completamento da parte degli enti locali delle opere di messa in sicurezza e di adeguamento a norma degli edifici scolastici previste nei piani di intervento predisposti per le medesime finalità con risorse proprie, regionali, provinciali o comunque diverse. IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA L. DELLAI LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO SEGRETERIA DELLA GIUNTA ED ELEZIONI P. GENTILE

2 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 3 Allegato 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PIANO DI PROGRAMMAZIONE TRIENNALE 2007/2009 FORMULATO SECONDO LA NORMATIVA STATALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA E FORMATIVA CHE RIGUARDANO LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LEGGE , N. 23 PIANO DI PROGRAMMAZIONE TRIENNALE 2007/2009 SCHEDA N. 1 SCHEDA N. 1 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI F. e G. FONTANA FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento normativo dell impiantistica elettrica (L. 46/1990), la sostituzione dei serramenti della palestra ed il completo rifacimento dei servizi igienici per l adeguamento alle vigenti norme di sicurezza (L. 626/1994) ed il conseguimento di accettabili condizioni igienico-sanitarie.

3 4 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SCHEDA N. 2 SCHEDA N. 2 PREDAZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LA ROSA BIANCA-WEISSE ROSE DI CAVALESE - SUCCURSALE DI PREDAZZO FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni, per adeguarli alle vigenti norme in materia di sicurezza (L. 626/1994) ed il rifacimento parziale del manto di copertura con posa di nuova coibentazione per il contenimento dei. Al fine di contenere ulteriormente i, in copertura si prevede di installare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica a servizio della scuola. SCHEDA N. 3 SCHEDA N. 3 TIONE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LORENZO GUETTI FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento alla vigente normativa in materia sicurezza (L. 626/1994) di tutte le superfici vetrate mediante la messa in opera di idonee pellicole di sicurezza.

4 SCHEDA N. 4 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 5 SCHEDA N. 4 CLES ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERTRAND RUSSEL FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede il completamento dell adeguamento alla normativa antincendio dell intero complesso scolastico e l adeguamento alla vigente normativa della cabina elettrica di trasformazione MT/BT. SCHEDA N. 5 SCHEDA N. 5 TIONE CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - UPT FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione completa dei serramenti esterni, obsoleti e pericolosi, con nuovi serramenti conformi alla vigente normativa in materia di sicurezza. Contestualmente all adeguamento normativo in materia di sicurezza, con i nuovi serramenti si migliorerà sostanzialmente l efficienza energetica del fabbricato con notevoli risparmi di gestione. L intervento prevede anche l adeguamento alla normativa antincendio dei depositi interrati.

5 6 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SCHEDA N. 6 SCHEDA N. 6 CLES CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - ENAIP FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento è finalizzato al completamento dell adeguamento dell intero complesso scolastico alle normative in materia di sicurezza. In particolare, è prevista la sostituzione completa dei serramenti esterni del corpo aule, obsoleti e pericolosi, con nuovi serramenti conformi alla vigente normativa in materia di sicurezza. Nel capannone officina si procederà al rifacimento dell intera pavimentazione in modo da garantire adeguate condizioni igieniche. SCHEDA N. 7 SCHEDA N. 7 ARCO CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - ENAIP FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento dell impianto elettrico alla vigente normativa (L. 46/1990) nonché il rifacimento dei servizi igienici a servizio della scuola per assicurare la necessaria dotazione prevista dalle norme e a- deguate condizioni igienico-sanitarie.

6 SCHEDA N. 8 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 7 SCHEDA N. 8 OSSANA CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - ENAIP FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento della centrale termica dell istituto alla vigente normativa in materia di sicurezza antincendio ed impianti elettrici, con contestuale sostituzione degli obsoleti generatori di calore. In tal modo sarà possibile conseguire un sostanziale miglioramento dell efficienza energetica con notevoli risparmi di gestione. SCHEDA N. 9 SCHEDA N. 9 RIVA DEL GARDA CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - ENAIP VARONE FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento dell impianto elettrico delle cucine alla vigente normativa (L. 46/1990) nonché il rifacimento dei servizi igienici a servizio della cucina per adeguarli alla specifica normativa igienico-sanitaria.

7 8 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SCHEDA N. 10 SCHEDA N. 10 CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE G. VERONESI FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la realizzazione di un impianto di aspirazione polveri nel laboratorio edile per ottemperare alla vigente normativa sui luoghi di lavoro (DPR 547/1956). SCHEDA N. 11 SCHEDA N. 11 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE DON MILANI-DEPERO - SEDE DEPERO FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede il rifacimento delle pavimentazioni e relativi sottofondi interni, attualmente fortemente degradati e fonte di rischio infortuni, adeguandosi alle vigenti norme di sicurezza (L. 626/1994).

8 SCHEDA N. 12 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 9 SCHEDA N. 12 TRENTO LICEO CLASSICO "GIOVANNI PRATI" FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni, determinata dalla necessità di adeguare le superfici vetrate alle alle vigenti norme di sicurezza (L. 626/1994); l intervento è indispensabile in quanto gli attuali serramenti, strutturalmente inadeguati, non consentono interventi limitati alle sole superfici vetrate. Un positivo effetto dell intervento sarà anche un notevole miglioramento dell isolamento termico della struttura con conseguenti risparmi energetici. SCHEDA N. 13 SCHEDA N. 13 TRENTO ISTITUTO PROFESSIONALE COMMERCIO E TURISMO "LIVIA BATTISTI" FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni, il rifacimento degli intonaci esterni e il parziale rifacimento della copertura con consolidamento della struttura portante e sostituzione del pacchetto di copertura. L intervento finalizzato alla necessità di adeguare i serramenti alle vigenti norme di sicurezza (L. 626/1994), alla messa in sicurezza delle facciate esterne dai continui crolli dell attuale intonaco del tutto inconsistente e vetusto, nonché all adeguamento strutturale e risanamento complessivo della copertura, attualmente del tutto inadeguata.

9 10 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SCHEDA N. 14 SCHEDA N. 14 RIVA DEL GARDA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE FLORIANI FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni dell edificio palestra, per adeguarli alle vigenti norme in materia di sicurezza (L. 626/1994) ed il rifacimento completo degli spogliatoi e sevizi igienici della palestra, attualmente del tutto obsoleti, per assicurare adeguate condizioni igienico-sanitarie. SCHEDA N. 15 SCHEDA N. 15 RIVA DEL GARDA LICEO CLASSICO ANDREA MAFFEI" FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni dell edificio palestra, per adeguarli alle vigenti norme in materia di sicurezza (L. 626/1994) ed il rifacimento della pavimentazione dei corridoi zona palestra per adeguarli alla normativa antincendio.

10 SCHEDA N. 16 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 11 SCHEDA N. 16 LICEO CLASSICO "ANTONIO ROSMINI" FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede il completamento dell adeguamento alla normativa antincendio dell istituto con la sistemazione dei percorsi esterni, la sostituzione delle pavimentazioni interne, l adeguamento dell impiantistica elettrica. Contestualmente si prevede il rifacimento del manto di copertura, attualmente obsoleto ed in cattivo stato. SCHEDA N. 17 SCHEDA N. 17 TRENTO ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI "POZZO" FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni per adeguarli alla vigente normativa in materia sicurezza (L. 626/1994) e per il contestuale miglioramento dell efficienza energetica dell edificio.

11 12 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SCHEDA N. 18 SCHEDA N. 18 TRENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE MICHELANGELO BUONARROTI FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione di parte dei serramenti esterni e la protezione delle restanti superfici vetrate con pellicole di sicurezza per l adeguamento alla vigente normativa in materia di sicurezza (L. 626/1994). SCHEDA N. 19 SCHEDA N. 19 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE GUGLIELMO MARCONI FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti interni delle aule, ora obsoleti e fonte di rischio infortuni, e di altri serramenti per l adeguamento alla vigente normativa in materia di sicurezza (L. 626/1994) ed antincendio.

12 ISTITUTO ITCG "F e G. FONTANA" di I.I.SUP. LA ROSA BIAN- CA-WEISSE ROSE di CA- VALESE- SUCCURS. di PREDAZZO Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 13 OGGETTO LAVORI adeguamento normativo impiantistica elettrica, serramenti palestra e servizi igienici e rifacimento copertura SCHEDA RIASSUNTIVA TIPOLOGIA ADEGUAMENTO L. 626/1994, L. 46/1990, contenimento consumi energetici L. 626/1994, contenimento IMPORTO PROGETTO QUOTA A CARICO STATO QUOTA A CARICO PAT Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 I.I.SUP. LORENZO adeguamento superfici L. 626/1994 GUETTI di TIONE vetrate Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 I.I.SUP. BERTRAND adeguamento antincendio e cabina elettrica 46/1990 norme antincendio e L. RUSSEL di CLES Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 CFP-UPT di TIONE adeguamento L. 626/1994,, normativa antincendio, adeguamento antincendio depositi interrati contenimento consumi energetici Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 CFP-ENAIP di CLES completamento sostituzione serramenti, rifacimento pavimentazione L. 626/1994 e normativa igienico sanitaria officina e messa in sicurezza Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 percorsi esterni CFP-ENAIP di ARCO adeguamento normativo imp. elettrico aule, adeguamento L. 626/1994 e normative adeguamento servizi igienico-sanitarie igienici Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 CFP-ENAIP di OSSANA adeguamento normativo centrale termica 46/1990 adeguamento L. Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 adeguamento normativo imp. elettrico cu- adeguamento L. 626/1994 CFP-ENAIP VARONE di e normative igienicosanitarie RIVA DEL GARDA cina e servizi igienici cucine Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 CFP "G. VERONESI" di impianto aspirazione adeguamento ex. DPR polveri reparto edili 457/56 - luoghi lavoro Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 I.I.SUP. "DON MILANI- L. 626/1994, contenimento consumi energe- adeguamento normativo (vetri) serramenti DEPERO"-SEDE DEPERO di tici Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 LICEO CLASSICO "GIO- VANNI PRATI" di TREN- TO IPSCT "L.IVIA BATTISTI" di TRENTO I.I.SUP. "FLORIANI" di RIVA DEL GARDA LICEO CLASSICO "AN- DREA MAFFEI" di RIVA DEL GARDA LICEO CLASSICO "AN- TONIO ROSMINI" di RO- VERETO ITG POZZO di TRENTO ITI "MICHELANGELO BUONARROTI" di TREN- TO ITI "GUGLIELMO MARCO- NI" di esterni e rifacimento copertura e facciate palestra e rifacimento servizi igienici spogliatoi palestra e pavimenti adeguamento antincendio, imp. elettrico, copertura, percorsi esterni esterni interni L. 626/1994, contenimento L. 626/1994, sicurezza strutturale, contenimento L. 626/1994, sicurezza strutturale, contenimento L. 626/1994, normativa antincendio normativa antincendio, L. 46/1990, strutturale L. 626/1994, contenimento L. 626/1994, contenimento Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 L. 626/1994, normativa Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 antincendio TOTALE Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00

13 14 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II Allegato 2 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PIANO ANNUALE RELATIVO AL 2007 DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI PROGRAMMAZIONE TRIENNALE 2007/2009 FORMULATO SECONDO LA NORMATIVA STATALE PER L ASSEGNAZIONE DEI FONDI DI CUI AL PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA E FORMATIVA CHE RIGUARDANO LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LEGGE , N. 23 I PIANO ANNUALE 2007 SCHEDA N. 1 SCHEDA N. 1 ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI F. e G. FONTANA FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento normativo dell impiantistica elettrica (L. 46/1990), la sostituzione dei serramenti della palestra ed il completo rifacimento dei servizi igienici per l adeguamento alle vigenti norme di sicurezza (L. 626/1994) ed il conseguimento di accettabili condizioni igienico-sanitarie.

14 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II 15 SCHEDA N. 2 SCHEDA N. 2 PREDAZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LA ROSA BIANCA-WEISSE ROSE DI CAVALESE - SUCCURSALE DI PREDAZZO FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede la sostituzione dei serramenti esterni, per adeguarli alle vigenti norme in materia di sicurezza (L. 626/1994) ed il rifacimento parziale del manto di copertura con posa di nuova coibentazione per il contenimento dei. Al fine di contenere ulteriormente i, in copertura si prevede di installare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica a servizio della scuola. SCHEDA N. 3 SCHEDA N. 3 TIONE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LORENZO GUETTI FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede l adeguamento alla vigente normativa in materia sicurezza (L. 626/1994) di tutte le superfici vetrate mediante la messa in opera di idonee pellicole di sicurezza.

15 16 Supplemento n. 1 al B.U. n. 5/I-II del Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom Nr. 5/I-II SCHEDA N. 4 SCHEDA N. 4 CLES ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERTRAND RUSSEL FABBISOGNO FINANZIARIO PRESUNTO: Euro L intervento prevede il completamento dell adeguamento alla normativa antincendio dell intero complesso scolastico e l adeguamento alla vigente normativa della cabina elettrica di trasformazione MT/BT. SCHEDA RIASSUNTIVA SCHEDA RIASSUNTIVA ISTITUTO ITCG "F e G. FONTANA" di I.I.SUP. LA RO- SA BIANCA- WEISSE RO- SE di CAVALE- SE- SUCCURSA- LE PREDAZZO OGGETTO LA- VORI adeguamento normativo impiantistica elettrica, serramenti palestra e servizi igienici sostituzione serramenti e rifacimento copertura TIPOLOGIA ADEGUA- MENTO L. 626/ L. 46/1990, contenimento L. 626/1994, contenimento IMPORTO PROGETTO QUOTA A CARICO STATO QUOTA A CARICO PAT Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 I.I.SUP. LOREN- ZO GUETTI di TIONE I.I.SUP. BER- TRAND RUS- SEL di CLES adeguamento superfici vetrate adeguamento antincendio e cabina elettrica L. 626/1994 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 norme antincendio e L. 46/1990 Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00 TOTALE Euro ,00 Euro ,00 Euro ,00

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Supplemento n. 1 al B.U. n. 34/I-II del 19.8.2008 - Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom 19.8.2008 - Nr. 34/I-II 1 SOMMARIO INHALTSVERZEICHNIS SUPPLEMENTO N. 1 BEIBLATT NR. 1 ANNO 2008 JAHR 2008 DELIBERAZIONI,

Dettagli

Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome relativo a "Linee guida sui criteri per la

Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome relativo a Linee guida sui criteri per la Supplemento n. 1 al B.U. n. 11/I-II del 12/03/2013 / Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom 12/03/2013 Nr. 11/I-II 58 83547 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2013 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI SPILAMBERTO

COMUNE DI SPILAMBERTO COMUNE DI SPILAMBERTO PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE STRUTTURA LAVORI PUBBLICI, PATRIMONIO E AMBIENTE C O P I A SERVIZIO STRUTTURA LAVORI PUBBLICI, PATRIMONIO E AMBIENTE MATERIA DI INTERVENTI DA INSERIRE

Dettagli

PIANO DI CONFLUENZA DEGLI INDIRIZZI DEL SECONDO CICLO. legenda: indirizzi previsti dal 2010/2011. istituto sede indirizzo attuale PRIMIERO

PIANO DI CONFLUENZA DEGLI INDIRIZZI DEL SECONDO CICLO. legenda: indirizzi previsti dal 2010/2011. istituto sede indirizzo attuale PRIMIERO 1 Provincia autonoma di Trento PIANO DI CONFLUENZA DEGLI INDIRIZZI DEL SECONDO CICLO legenda: verde: indirizzo di nuova istituzione rosso: indirizzo soppresso istituto sede indirizzo attuale indirizzi

Dettagli

SERVIZIO PERSONALE DELLA SCUOLA E ATTIVITA' CONTABILI - Ufficio Reclutamento e gestione disciplinare personale della scuola -

SERVIZIO PERSONALE DELLA SCUOLA E ATTIVITA' CONTABILI - Ufficio Reclutamento e gestione disciplinare personale della scuola - SERVIZIO PERSONALE DELLA SCUOLA E ATTIVITA' CONTABILI - Ufficio Reclutamento e gestione disciplinare personale della scuola - ELENCO CODICI E DENOMINAZIONI DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA COMUNE DI MONTIGLIO MONFERRATO Provincia di ASTI- OGGETTO : Progetto per la manutenzione straordinaria di edificio scolastico con interventi di adeguamento a normative vigenti PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Bollettino Ufficiale n. 37/I-II del 13/09/2011 / Amtsblatt Nr. 37/I-II vom 13/09/2011 74 60989 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

CORSI SERALI PER ADULTI TI MANCA IL DIPLOMA? VUOI UNA QUALIFICA?

CORSI SERALI PER ADULTI TI MANCA IL DIPLOMA? VUOI UNA QUALIFICA? anno scolastico 2013/2014 CORSI SERALI PER ADULTI TI MANCA IL DIPLOMA? VUOI UNA QUALIFICA? I corsi serali per adulti promossi dalla Provincia Autonoma di Trento per l anno scolastico 2013/2014, sono qui

Dettagli

Edilizia Scolastica. Interventi finanziati dalla Regione Piemonte in Provincia di Novara

Edilizia Scolastica. Interventi finanziati dalla Regione Piemonte in Provincia di Novara Edilizia Scolastica Interventi finanziati dalla Regione Piemonte in Provincia di Novara I Comuni Agrate Conturbia Borgo Ticino Borgolavezzaro Dormelletto Carpignano Sesia Casalino Fara N.se Grignasco Lesa

Dettagli

ELENCO DEI CODICI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE RICHIEDIBILI PER L INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO PER GLI ANNI SCOLASTICI 2014/ 2017

ELENCO DEI CODICI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE RICHIEDIBILI PER L INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO PER GLI ANNI SCOLASTICI 2014/ 2017 icir_tn-17/06/2014-0003064 - Allegato Utente 2 (A02) Allegato parte integrante ISTITUZIONI SCOLASTICHE RICHIEDIBILI ELENCO DEI CODICI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE RICHIEDIBILI PER L INSERIMENTO NELLE

Dettagli

FAREFFICIENZA SRL TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Ing Lorenzo FABBRICATORE FAREFFICIENZA SRL

FAREFFICIENZA SRL TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Ing Lorenzo FABBRICATORE FAREFFICIENZA SRL TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Ing Lorenzo FABBRICATORE FAREFFICIENZA SRL 1 - Presentazione FAREFFICIENZA SRL - Titoli di efficienza energetica - Tipologia di interventi ammissibili - Esempi economici

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000)

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Pag.1 RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Chi può richiederla? Elenchiamo di seguito i soggetti che hanno la possibilità di richiedere la detrazione fiscale

Dettagli

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Monza, lì 25/09/06 A tutti i Clienti Loro Sedi Oggetto: Aliquote IVA nell edilizia Detrazione fiscale del 36% per manutenzione di immobili Riferimenti normativi:

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

Dato Immobiliare (commerciale) Localizzazione Breve descrizione unità immobiliare 1 : (vedere tipologia edilizia) Anno di costruzione

Dato Immobiliare (commerciale) Localizzazione Breve descrizione unità immobiliare 1 : (vedere tipologia edilizia) Anno di costruzione Dato Immobiliare (commerciale) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente le caratteristiche sono

Dettagli

Progetto Esecutivo. ELABORATO: RE_ Relazione opere edili. IL PROGETTISTA Arch. Mariangela Cimma

Progetto Esecutivo. ELABORATO: RE_ Relazione opere edili. IL PROGETTISTA Arch. Mariangela Cimma Progetto Esecutivo PON FESR Ambienti per l Apprendimento Asse II Qualità degli ambienti scolastici Obiettivo C Bando Prot. AOODGAI/7667 del 15/06/2010 I.S.I.S. Gaetano Filangieri Via Sen. Pezzullo,7 FRATTAMAGGIORE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PREMESSA...3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 4 OPERE CIVILI...6 NORME DI RIFERIMENTO...7 NORME RELATIVE ALLA SICUREZZA ED ALLA PREVENZIONE INCENDI... 7 NORME RELATIVE

Dettagli

LAVORI CONCERNENTI GLI IMMOBILI DEL CONSIGLIO REGIONALE

LAVORI CONCERNENTI GLI IMMOBILI DEL CONSIGLIO REGIONALE Documento composto da n. 7 facciate, allegato alla Deliberazione n. 28. del 23/ 09/205 IL RESPONSABILE dott. ing. Vincenzo Mazzotta LAVORI CONCERNENTI GLI IMMOBILI DEL CONSIGLIO REGIONALE - Art. 28 D.L.vo

Dettagli

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI 1 RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI Legge finanziaria 2007 (L.296/2006 art. 1 comma 344-348); prorogata dalla Finanziaria 2008 (ART. 1, COMMA 20 e 24, 286, L.244 del 24 dicembre 2007) DM del

Dettagli

AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1

AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1 HCA_Testalin_DOC.rev00.doc AREA EDILIZIA SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA 1 PALESTRE I.T.A. DALMASSO Via Claviere n. 10 - Pianezza Interventi di adeguamento funzionale e messa a norma finalizzati allo sviluppo

Dettagli

La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA

La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA Comune di Jesi Sportello Unico Edilizia Incontro con i professionisti 26 maggio 2015 La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA LEGGE REGIONALE 20 APRILE 2015

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA IN UNA RELAZIONE DI PROGETTO: GLI ASPETTI FORMALI. Dott. Paolo Sironi. Milano 14 Gennaio 2015

L EFFICIENZA ENERGETICA IN UNA RELAZIONE DI PROGETTO: GLI ASPETTI FORMALI. Dott. Paolo Sironi. Milano 14 Gennaio 2015 L EFFICIENZA ENERGETICA IN UNA RELAZIONE DI PROGETTO: GLI ASPETTI FORMALI Dott. Paolo Sironi Milano 14 Gennaio 2015 OBBLIGHI DEI PROGETTISTI Con riferimento al Regolamento (UE) n. 305/2011 il PROGETTISTA

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. PARINI IN LECCO. INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SCOLASTICO

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. PARINI IN LECCO. INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SCOLASTICO Settore Patrimonio Edilizio e Immobiliare - Demanio Attività Economiche - Turismo Servizio Progettazione e Manutenzione Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295111 Fax 0341.295333 Pec:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO... 3 DESCRIZIONE DEL PROGETTO... 4 OPERE CIVILI... 6 NORME DI RIFERIMENTO... 8 NORME RELATIVE ALLA SICUREZZA ED ALLA PREVENZIONE INCENDI... 8 NORME RELATIVE

Dettagli

L INSTALLAZIONE DEI PANNELLI TERMICI E FOTOVOLTAICI

L INSTALLAZIONE DEI PANNELLI TERMICI E FOTOVOLTAICI PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAZZO PIANO REGOLATORE GENERALE D E L C O M U N E D I PREDAZZO REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE DEI PANNELLI TERMICI E FOTOVOLTAICI Arch. Luca Eccheli Via Cavour,

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 UFFICIO TECNICO SETTORE DELL EDILIZIA Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 4061 - fax n 0372/406474 e-mail: edilizia@provincia.cremona.it ITIS G. GALILEI CREMA.

Dettagli

Asse II - Edilizia scolastica I progetti realizzati dalle scuole Riqualificazione degli edifici scolastici pubblici: efficienza energetica, messa a

Asse II - Edilizia scolastica I progetti realizzati dalle scuole Riqualificazione degli edifici scolastici pubblici: efficienza energetica, messa a Asse II - Edilizia scolastica I progetti realizzati dalle scuole Riqualificazione degli edifici scolastici pubblici: efficienza energetica, messa a norma degli impianti,abbattimento delle barriere architettoniche,

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA D.P.R. 380/2001 e s.m.i., art. 6 comma 2

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA D.P.R. 380/2001 e s.m.i., art. 6 comma 2 Mod. A.E.L.2 pratica n. Al Comune di TICINETO Servizio Edilizia COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA D.P.R. 380/2001 e s.m.i., art. 6 comma 2 Il sottoscritto residente a via n. telefono in qualità

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE DELL ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI DELL I.S.E.C.S. DA REALIZZARE NEL 2015.

OGGETTO: APPROVAZIONE DELL ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI DELL I.S.E.C.S. DA REALIZZARE NEL 2015. ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Dell'Istituzione Servizi Educativi Scolastici Culturali e Sportivi del Comune di Correggio SEDUTA DEL 26/01/2015 Delibera n. 2 OGGETTO: APPROVAZIONE

Dettagli

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Conto termico, via agli incentivi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che sono state pubblicate sul sito della GSE le regole tecniche per beneficiare

Dettagli

UNIAMO LE ENERGIE. 7-11 ottobre 2009 Torino Esposizioni

UNIAMO LE ENERGIE. 7-11 ottobre 2009 Torino Esposizioni UNIAMO LE ENERGIE 7-11 ottobre 2009 Torino Esposizioni Aggiornamento dello STRALCIO DI PIANO PER IL RISCALDAMENTO AMBIENTALE E IL CONDIZIONAMENTO e disposizioni attuative della l.r. 13/2007 IN MATERIA

Dettagli

COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como

COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E LA POSA DI IMPIANTI SOLARI E FOTOVOLTAICI (da 1 a 5 Kwp) (approvato con deliberazione c.c. numero 21 del 30.06.2011) Pagina 1 di 5

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 47/I-II del 20/11/2012 / Amtsblatt Nr. 47/I-II vom 20/11/2012 151

Bollettino Ufficiale n. 47/I-II del 20/11/2012 / Amtsblatt Nr. 47/I-II vom 20/11/2012 151 Bollettino Ufficiale n. 47/I-II del 20/11/2012 / Amtsblatt Nr. 47/I-II vom 20/11/2012 151 81750 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Provincia Autonoma di Trento Agenzia Provinciale per l Energia L.P. 14/1980! L.P. 14/1980 Soggetti beneficiari L.P. 14/1980 " ##$ "%&'$( ( ) ( *+',*', Titolo per richiedere il contributo -%-.*/01 12 L.P.

Dettagli

ADEGUAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

ADEGUAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA Comune di CREVALCORE Provincia di BOLOGNA Scuola Media Marco Polo ADEGUAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA (1) - NODI TRAVE PILASTRO DANNI RILEVATI: - Spostamento degli appoggi delle travi Il livello

Dettagli

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni PRIVATI, tipologia e

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia Bonus energia PREMESSA La Finanziaria per il 2007 ha previsto una serie di interventi piuttosto ampia a favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano investimenti volti a ridurre il consumo

Dettagli

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale DETRAZIONE IRPEF PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE È il bonus tradizionalmente noto come detrazione IRPEF

Dettagli

-PROGETTO ESECUTIVO-

-PROGETTO ESECUTIVO- STUDIO TECNICO Geom.Carlo Bizzarri Provincia di Terni Comune Di San Venanzo RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL POLO SCOLASTICO DI SAN VENANZO POR FESR 2007-2013 REGIONE UMBRIA ASSE III - ATTIVITA' A3 e B3

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI CITTADELLA PROVINCIA DI PADOVA Palazzo Mantegna Via Indipendenza, 41 35013 Cittadella (PD) P.I 00731540282 C.F. 81000370288 Tel. 049-9413411 Fax 049-9413419 4 SETTORE EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA

Dettagli

L IMPEGNO DELLA PROVINCIA PER LE SCUOLE SUPERIORI

L IMPEGNO DELLA PROVINCIA PER LE SCUOLE SUPERIORI Assessorato Infrastrutture, Mobilità sostenibile, Patrimonio ed Edilizia Assessorato Scuola, Università, Ricerca e Formazione professionale L IMPEGNO DELLA PROVINCIA PER LE SCUOLE SUPERIORI Interventi,

Dettagli

Gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili non soggetti ad autorizzazione unica. Gestione dei procedimenti unici SUAP

Gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili non soggetti ad autorizzazione unica. Gestione dei procedimenti unici SUAP Gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili non soggetti ad autorizzazione unica Gestione dei procedimenti unici SUAP Inquadramento Le FER: Autorizzazioni e procedure amministrative Normativa

Dettagli

Energie nuove per l Italia

Energie nuove per l Italia con le amministrazioni locali per ridurre sprechi e bollette Fare Verde è impegnata da alcuni anni nella promozione di tecnologie e soluzioni per il contenimento dei consumi energetici e la diffusione

Dettagli

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili accorgimenti da introdurre nei regolamenti edilizi comunali

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili accorgimenti da introdurre nei regolamenti edilizi comunali 2 Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili accorgimenti da introdurre nei regolamenti edilizi comunali 2 2Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili

Dettagli

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A Intervento edilizio di: i n t e r v e n t o d i a d e g u a m e n t o d e l c e n t r o d i i n f o r m a z i o n e t u r i s t i c a Ubicato in: piazza San Niccolo

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing.

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing. Giornata formativa: PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO CLIMATICO CON SONDE GEOTERMICHE A CIRCUITO CHIUSO Auditorium Villa Albertini di Arbizzano Negrar (VR) 14 marzo 2014 AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura.

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura. COMUNE DI FERRARA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI E TITOLI EDILIZI RICHIESTI Principali casistiche per gli interventi sull edilizia esistente, a partire dal 1 luglio 2008

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) AL COMUNE DI PIEVE EMANUELE Via Viquarterio, 1 20090 Ufficio Edilizia Privata SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall

Dettagli

Legge regionale 8 luglio 2011, n. 13 (BUR n. 50/2011) - Testo storico

Legge regionale 8 luglio 2011, n. 13 (BUR n. 50/2011) - Testo storico MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 8 LUGLIO 2009, N. 14 INTERVENTO REGIONALE A SOSTEGNO DEL SETTORE EDILIZIO E PER FAVORIRE L'UTILIZZO DELL'EDILIZIA SOSTENIBILE E MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 12 LUGLIO 2007,

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Supplemento n. 1 al B.U. n. 50/I-II del 11.12.2007 - Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom 11.12.2007 - Nr. 50/I-II 1 SOMMARIO INHALTSVERZEICHNIS SUPPLEMENTO N. 1 BEIBLATT NR. 1 ANNO 2007 JAHR 2007 DELIBERAZIONI,

Dettagli

Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di

Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di MODELLO SCIA.b SCIA.b - 29/08/2011 ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA ai sensi dell articolo 19, comma 1

Dettagli

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la costruzione di un edificio residenziale, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, composto da n.. alloggi, da realizzare nella zona di, in via, denominata. Ditta: Soc...a r.l.,

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (ex regime concessorio) ai sensi dell art. 41 della Legge Regionale 12/05 Il/ La sottoscritto/a Cod. fiscale/partita IVA residente /con sede in via n. CAP tel. in qualità proprietario

Dettagli

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Le opere oggetto del presente incarico saranno realizzate in tre distinti interventi funzionali nel capoluogo con la possibilità

Dettagli

Conto termico, via agli incentivi

Conto termico, via agli incentivi CIRCOLARE A.F. N. 73 del Maggio 013 Ai gentili clienti Loro sedi Conto termico, via agli incentivi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che sono state pubblicate sul sito della GSE le

Dettagli

Fiscal News N. 67. Bonus energia: le spese ammesse. La circolare di aggiornamento professionale 04.03.2014

Fiscal News N. 67. Bonus energia: le spese ammesse. La circolare di aggiornamento professionale 04.03.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 67 04.03.2014 Bonus energia: le spese ammesse Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% Come noto, nell ambito del D.L. n. 63/2013, Decreto

Dettagli

Impianti fotovoltaici: problematiche ed opportunità

Impianti fotovoltaici: problematiche ed opportunità Impianti fotovoltaici: problematiche ed opportunità Laboratorio di Fisica Ambientale per la Qualità Edilizia Università di Firenze Il quadro normativo Norme Nazionali COMPLESSITA BUROCRATICA INSOSTENIBILE

Dettagli

D.G.R. 22 dicembre 2008 n. 8/8745 Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia 2 suppl. straordinario 15 gennaio 2009 e s.m.i

D.G.R. 22 dicembre 2008 n. 8/8745 Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia 2 suppl. straordinario 15 gennaio 2009 e s.m.i D.G.R. 22 dicembre 2008 n. 8/8745 Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia 2 suppl. straordinario 15 gennaio 2009 e s.m.i Notiziario SEGU S.r.l. Legislazione Categoria: certificazione energetica edifici

Dettagli

Aggiornamento del quadro provinciale dell'offerta scolastica per il secondo ciclo d'istruzione con decorrenza dall'anno scolastico 2015/2016

Aggiornamento del quadro provinciale dell'offerta scolastica per il secondo ciclo d'istruzione con decorrenza dall'anno scolastico 2015/2016 Aggiornamento del quadro provinciale dell'offerta scolastica per il secondo ciclo d'istruzione con decorrenza dall'anno scolastico 2015/2016 Istituto Sede Percorsi attivi dall'a.s. 2015/2016 COMUNITA'

Dettagli

Certificazione e Diagnosi Energetica con le Fonti Rinnovabili Ing. V. Dabove

Certificazione e Diagnosi Energetica con le Fonti Rinnovabili Ing. V. Dabove Certificazione e Diagnosi Energetica con le Fonti Rinnovabili Ing. V. Dabove Genova, 15 ottobre 2008 La CERTIFICAZIONE ENERGETICA LA CERTIFICAZIONE e DIAGNOSI ENERGETICA NELLA LEGISLAZIONE 2 La CERTIFICAZIONE

Dettagli

Fondi (POin) Energie rinnovabili e risparmio energetico (FESR) 2007-2013 Codice Operazione 15.725 del 20/12/2010

Fondi (POin) Energie rinnovabili e risparmio energetico (FESR) 2007-2013 Codice Operazione 15.725 del 20/12/2010 Denominazione beneficiario Titolo intervento Comune di Maglie Interventi di efficientamento energetico dei seguenti edifici: Palazzo Municipale (MAGLIE), Municipio, Scuola Elementare/Materna e Scuola Media

Dettagli

A TUTTI GLI ISCRITTI. Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013

A TUTTI GLI ISCRITTI. Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013 A TUTTI GLI ISCRITTI Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013 L ARES informa che ha predisposto un testo coordinato del Decreto Legislativo 192/2005 con le modifiche introdotte

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Supplemento n. 2 al B.U. n. 52/I-II del 27.12.2007 - Beiblatt Nr. 2 zum Amtsblatt vom 27.12.2007 - Nr. 52/I-II 1 SOMMARIO INHALTSVERZEICHNIS SUPPLEMENTO N. 2 BEIBLATT NR. 2 ANNO 2007 JAHR 2007 DELIBERAZIONI,

Dettagli

58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13

58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 - interventi agevolativi di cui all art. 5 comma 1 lettera c) per 1.220.000,00; Preso atto che, ad oggi, nessuna domanda è stata presentata

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 140

LEGGE REGIONALE N. 140 VII LEGISLATURA ATTI: 011117 LEGGE REGIONALE N. 140 NORME PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI E PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI INQUINANTI E CLIMALTERANTI Approvata nella seduta del 15 dicembre

Dettagli

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA ATTENZIONE: la risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all' epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 (e modifiche del Gennaio 2009) - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) Indice: pagina 3: le diverse possibilità di intervento

Dettagli

rifacimento del tetto, realizzazione di un dormitorio, ampliamento aula con espansione verso l'esterno, ampliamento del porticato Arcobaleno

rifacimento del tetto, realizzazione di un dormitorio, ampliamento aula con espansione verso l'esterno, ampliamento del porticato Arcobaleno Interventi manutentivi a strutture scolastiche comunali e statali ultimati od in fase di ultimazione nell estate 2005/Dicembre 2005 Importo complessivo 2.250.000,00 ORDINE DI SCUOLA Nidi d Infanzia Santelli

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Premessa L Amministrazione Comunale di Matino ha incaricato il sottoscritto Arch. Daniele Cataldo a redigere il seguente progetto definitivo-esecutivo (al fine della realizzazione

Dettagli

LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli EDIFICI COMITATO SCIENTIFICO. Ing. Valerio DABOVE Direttore Comitato Scientifico

LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli EDIFICI COMITATO SCIENTIFICO. Ing. Valerio DABOVE Direttore Comitato Scientifico INCONTRO TAVOLA ROTONDA 14 luglio 2008 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E RISPARMIO ENERGETICO: COME ATTUARE GLI INTERVENTI NEGLI IMMOBILI LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli

Dettagli

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI L'eventuale presenza di vincoli normativi può comportare modifiche al titolo edilizio di base specificato nel seguente Abaco. Nel caso si rimanda alla specifica normativa

Dettagli

Dato Immobiliare (direzionale e terziario)

Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente e caratteristiche

Dettagli

Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili

Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili della Provincia di Modena Ing. Annalisa Vita Funzionario presso

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE AI SENSI DELLA LEGGE 12 LUGLIO 2011 N. 106 ART. 5 COMMA 9 PER LA RIQUALIFICAZIONE DI EDIFICI NON RESIDENZIALI DISMESSI SITI IN ROVIGO VIA PORTA A MARE N. 10 PROPRIETÀ:

Dettagli

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio ISTRUZIONI PER L USO PARTE EDILE Sala «Arturo Succetti» Sondrio 18 luglio 2013 OPERE EDILI PER LE QUALI SPETTANO LE AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

3.4 - PROGRAMMA N.11 EDILIZIA SCOLASTICA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA

3.4 - PROGRAMMA N.11 EDILIZIA SCOLASTICA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA 3.4 - PROGRAMMA N.11 EDILIZIA SCOLASTICA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA AMMINISTRATORE COMPETENTE: ASSESSORE ROBERTO ANELLI RESPONSABILE DOTT. ING. ANTONIO ZANNI 3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA PROGETTAZIONE

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE. delibera

LA GIUNTA PROVINCIALE. delibera 32 Bollettino Ufficiale n. 17/I-II del 21.4.2009 - Amtsblatt Nr. 17/I-II vom 21.4.2009 [BO17090154597 S050 ] DECRETO DEL SOVRINTENDENTE SCOLASTICO 12 marzo 2009, n. 109/17.4 Proroga della nomina dei membri

Dettagli

Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico

Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico All Ufficio Tecnico del Comune di GESSATE Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico P.zza Municipio 1-20060 Gessate (MI) Tel. 02.959299.551 -Fax 02.95382853 P.I.

Dettagli

Visto l articolo 103 della legge regionale 27 dicembre 201, n.66 (Legge finanziaria per l anno 2012);

Visto l articolo 103 della legge regionale 27 dicembre 201, n.66 (Legge finanziaria per l anno 2012); ALLEGATO A Regolamento di attuazione dell articolo 103 della legge regionale 27 dicembre 2011, n.66 (Legge finanziaria per l anno 2012). Fondo di garanzia per investimenti in energie rinnovabili Indice

Dettagli

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Antonio Marrazzo Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano Attività dei diversi settori PROGETTI - N 101 - EDILIZIA SCOLASTICA tot 21.000.402,38 24% STRADE tot 12.155.500 23% ALLOGGI COMUNALI

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 26/01/2010 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 26/01/2010 73

Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 26/01/2010 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 26/01/2010 73 Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 26/01/2010 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 26/01/2010 73 56384 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2009 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano OGGETTO: Ampliamento scuola primaria di Cisliano - CUP J81E15001290004 PROGETTO PRELIMINARE PER APPALTO INTEGRATO COMPLESSO ai sensi dell art. 53 comma 2 lett. C)

Dettagli

Progetti significativi - PON FESR ASSE II

Progetti significativi - PON FESR ASSE II Progetti significativi - PON FESR ASSE II REGIONE: SICILIA DENOMINAZIONE SCUOLA: 2 ISTITUTO COMPRENSIVO L. PIRANDELLO INDIRIZZO: Piazza XXV aprile, n. 7 CITTA-PROV-CAP: Patti (ME) - 98066 COD. MECC. MEIC848005

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE. delibera

LA GIUNTA PROVINCIALE. delibera 32 Supplemento n. 2 al B.U. n. 27/I-II del 30.6.2009 - Beiblatt Nr. 2 zum Amtsblatt vom 30.6.2009 - Nr. 27/I-II La valutazione del Servizio provinciale Prat. 1312 - VT n. 09/09 di data 19 gennaio 2009

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE - AMTSBLATT

BOLLETTINO UFFICIALE - AMTSBLATT BOLLETTINO UFFICIALE - AMTSBLATT DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO-ALTO ADIGE DER AUTONOMEN REGION TRENTINO-SÜDTIROL PARTE PRIMA E SECONDA ERSTER UND ZWEITER TEIL "Sped. in a.p. - art. 2 comma 20/c legge

Dettagli

Risparmio energetico e fonti energetiche rinnovabili: tra obblighi normativi ed opportunità economiche

Risparmio energetico e fonti energetiche rinnovabili: tra obblighi normativi ed opportunità economiche Risparmio energetico e fonti energetiche rinnovabili: tra obblighi normativi ed opportunità economiche Cinisello Balsamo, 20 maggio 2008 Arch. Giorgio Schultze Quartiere Kronsberg-Hannover Consumo massimo

Dettagli

1. Dati del dichiarante In quale delle seguenti situazioni ci si trova?

1. Dati del dichiarante In quale delle seguenti situazioni ci si trova? Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER L INTERVENTO AL CORSO DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PER PROGETTISTI E COSTRUTTORI N. 01/07-FIRENZE 12APRILE 2007

LINEE GUIDA PER L INTERVENTO AL CORSO DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PER PROGETTISTI E COSTRUTTORI N. 01/07-FIRENZE 12APRILE 2007 STUDIO ANDREA GIUSEPPE BUSNELLI ragioniere commercialista Via Montebello, 24-20121 Milano Tel. 02/62690524 - Fax 02/62690532 E-mail: abusne@tin.it LINEE GUIDA PER L INTERVENTO AL CORSO DI AGGIORNAMENTO

Dettagli

DAL FONDO KYOTO INCENTIVI AI CONDOMINI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

DAL FONDO KYOTO INCENTIVI AI CONDOMINI PER IL RISPARMIO ENERGETICO VERSO UN CONDOMINIO ECO-SOSTENIBILE problematiche ed opportunità per il fotovoltaico sugli edifici condominiali aspetti normativi legali gestionali: dalle procedure amministrative, all installazione ed

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 5 C O M U N E D I C A N D E L A (Provincia di Foggia) SETTORE TECNICO - URBANISTICO AMBIENTE - PATRIMONIO Protocollo Cod. Fisc. 80035910712

Dettagli

Risulta quindi prioritario intervenire con la realizzazione di una riqualificazione energetica:

Risulta quindi prioritario intervenire con la realizzazione di una riqualificazione energetica: 1 L'intervento proposto con il presente progetto definitivo-esecutivo è finalizzato alla riqualificazione energetica ma anche funzionale ed estetica dell involucro edilizio e dell impianto di riscaldamento

Dettagli

OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro.

OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro. CIRCOLARE N 3 Prot. n.2882 del 05 settembre 2013 Al Sig.Sindaco del Comune di Dragoni OGGETTO: Adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza e salute durante il lavoro. Il sottoscritto

Dettagli

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO A) OPERE EDILI E STRUTTURALI DESCRIZIONE INTERVENTO COSTO PREVISTO ( ) A.1. Autorimessa interrata Demolizione basso fabbricato lato via Moretta e fabbricato d'angolo fra via

Dettagli

Procedura aperta n. 27/2012

Procedura aperta n. 27/2012 DIREZIONE SERVIZI TECNICI PER L EDILIZIA PUBBLICA SERVIZIO EDILIZIA PER LA CULTURA Procedura aperta n. 27/2012 APPALTO INTEGRATO PER IL RESTAURO ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE DI PARTE DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO Edifici comunali in rete CENTRO CULTURALE MUNICIPIO SCUOLA CINEMA PALESTRA SCUOLA ALLOGGI SOCIALI SCUOLA CASA PROTETTA La riqualificazione

Dettagli

CRITERI GENERALI DI AMMISSIBILITA DEGLI INTERVENTI CONCERNENTI EDIFICI SOGGETTI A RESTAURO E RISANAMENTO.

CRITERI GENERALI DI AMMISSIBILITA DEGLI INTERVENTI CONCERNENTI EDIFICI SOGGETTI A RESTAURO E RISANAMENTO. Provincia autonoma di Trento Servizio urbanistica e tutela del paesaggio. Incarico speciale di supporto in materia di paesaggio Legge provinciale 28 marzo 2009, n. 2 - articolo 4. Contributi per gli interventi

Dettagli