DATAPROCESS INDUSTRIA S.p.A. INDICE 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE 1 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO 1 3. OPERAZIONI DI PESATURA 2

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DATAPROCESS INDUSTRIA S.p.A. INDICE 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE 1 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO 1 3. OPERAZIONI DI PESATURA 2"

Transcript

1 Indice INDICE 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE 1 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO 1 3. OPERAZIONI DI PESATURA PESATURA SEMPLICE TARA SEMIAUTOMATICA BLOCCO DELLA TARA 3 4. TASTIERA 3 5. INTERFACCIA SERIALE RS SELEZIONE DEL FORMATO DURANTE LE FASI DI TARATURA DELLO STRUMENTO SELEZIONE DEL FORMATO DOPO LA TARATURA DELLO STRUMENTO CAVO DI COLLEGAMENTO DESCRIZIONE DEI FORMATI FORMATO 1 Firmware ver FORMATO 2 Firmware ver SIGNIFICATO FLAGS ESEMPIO TIPICO PER L' INTERPRETAZIONE DI UNA STRINGA FORMATO 3 Firmware ver FORMATO 4 Firmware ver FORMATO 5 Firmware ver FORMATO 6 Firmware ver FORMATO 7 Firmware ver Manuale release Mar 1997 Indice

2

3 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE Il visore del peso è formato da 6 digit numerici del tipo a 7 segmenti e da cinque led che rappresentano i dati complementari del visore ( Zero centrato, Pesata minima, Peso stabile, Tara e Tara bloccata ). La figura 1 rappresenta nel dettaglio il visore. Min Nete Kg Figura A >T< Max= Min= e= 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO Accendere lo strumento agendo sull' apposito interruttore di rete posto sul pannello posteriore; viene così attivata una procedura di test sia del software che degli elementi fisici del sistema (Sistema analogico e Sistema digitale), il visore si illumina completamente per verificare tutti i segmenti del display e successivamente si spegne per circa 2 sec. I led sono tutti illuminati Min Net >T< Max= Min= Kg e= Figura B IE 21 Manuale d' uso Pag. 1

4 Alla fine del test appare sul visore il valore "0" (a seconda del numero di decimali programmati nello strumento). Se per esempio non sono programmati decimali il display visualizza l' immagine riportata nella figura 3 e l' operatore può iniziare le operazioni di pesatura. I seguenti led sono illuminati Min Net Kg >T< Max= Min= e= Figura C 3. OPERAZIONI DI PESATURA 3.1. PESATURA SEMPLICE Il sistema visualizza il peso dell'oggetto collocato sulla piattaforma, indicando sui digit del visore il valore del peso. Es: Collocare sulla piattaforma un peso di 50Kg: sul visore viene visualizzato 50 che indica il peso in chilogrammi dell'oggetto; a peso stabile si accende il led Rimuovendo l'oggetto dalla piattaforma il visore si predispone come nella figura 3 riportata nel paragrafo TARA SEMIAUTOMATICA E' possibile effettuare una operazione di tara come tara sottrattiva al peso dell' oggetto posto sulla piattaforma. Premendo il pulsante di tara lo strumento attende che la piattaforma sia stabile prima di detrarre il peso esistente sulla piattaforma stessa. IE 21 Manuale d' uso Pag. 2

5 E' anche possibile effettuare tare in successione. Un' applicazione utile di questo modo di lavoro è la dosatura di vari prodotti. La tara viene automaticamente azzerata scaricando la piattaforma BLOCCO DELLA TARA E' possibile mantenere il valore dell' ultima tara realizzata sulla piattaforma premendo il pulsante di blocco tara. 4. TASTIERA La tastiera dello strumento consiste in due tasti che rappresentano le funzioni di tara e di blocco della tara. I due tasti identificati dai seguenti simboli svolgono le seguenti funzioni: Premendo il pulsante lo strumento attende che il peso sulla piattaforma sia stabile, prima di mettere in tara il valore del peso collocato sulla piattaforma. Premendo il pulsante per meno di 1 secondo, lo strumento blocca / sblocca la tara che si è ottenuta con il tasto per la tara.se non esiste nessuna tara la funzione non si attiva. Premendo il pulsante per piú di un secondo,se é selezionato il tipo stringa di comunicazione 7 (trasmissione ASCII su richiesta) al rilascio del pulsante viene trasmesso il dato peso sulla linea seriale RS232. IE 21 Manuale d' uso Pag. 3

6 5. INTERFACCIA SERIALE RS 232 Il protocollo di comunicazione seriale dello strumento IE21 prevede sette distinti formati denominati 1, 2, 3, 4, 5, 6 e 7. Si può accedere alla selezione del formato, con le seguenti procedure: 1. Durante la taratura dello strumento 2. Dopo la taratura dello strumento SELEZIONE DEL FORMATO DURANTE LE FASI DI TARATURA DELLO STRUMENTO. Se lo strumento è ancora in fase di taratura, e quindi si ha accesso alle sue parti interne, il tecnico deve posizionare opportunamente il ponticello:è ora possibile programmare il formato desiderato (da 0 a 7) nel parametro "G" dello strumento SELEZIONE DEL FORMATO DOPO LA TARATURA DELLO STRUMENTO Quando lo strumento è già stato tarato, e quindi non si ha accesso alle sue parti interne, l' operatore esegue la seguente procedura per selezionare il formato desiderato: Accendere lo strumento con il tasto di BLOCCO TARA premuto. Sul visore dopo il test iniziale, appare il seguente messaggio: P-SErX dove "X" indica il formato di comunicazione selezionato in quel momento (valori da 0 a 7). Dopo circa un secondo sul visore appare l' indicazione del peso. Premere il pulsante di TARA per incrementare il formato di una unità ad ogni pressione. Sul visore appare il seguente messaggio: SEr..X dove "X" indica il formato di comunicazione selezionato (valori da 0 a 7). Dopo ogni pressione del tasto, sul visore appare l' indicazione del peso. Premere di nuovo il pulsante di BLOCCO TARA per memorizzare nella EEPROM il formato di comunicazione selezionato; sul visore appare di nuovo il messaggio visualizzato al punto, dove la lettera "P" sta ad indicare la fase di "PROGRAMMAZIONE". IE 21 Manuale d' uso Pag. 4

7 Spegnere e riaccendere lo strumento per rendere operativo il formato di comunicazione selezionato CAVO DI COLLEGAMENTO Il tipico cavo di collegamento tra lo strumento IE 21 e un dispositivo di controllo esterno è il seguente: IE 21 PC (Conn. 9 poli) 3 TxD RxD 2 2 RxD TxD 3 7 RTS CTS 8 8 CTS RTS 7 5 GND GND 5 DSR 6 CD 1 DTR DESCRIZIONE DEI FORMATI I sette formati di comunicazione disponibili (da 1 a 7), permettono di programmare lo strumento per operare in uno dei seguenti modi: FORMATO Rel. Firmware DESCRIZIONE DEL FORMATO Standalone: la porta seriale è disabilitata e lo strumento non trasmette nessun dato Invio dei dati continuo ad una stampante ST 140A configurata in modalità manuale Invio continuo del dato peso in sottodivisioni Invio su richiesta del dato peso in sottodivisioni Invio a peso stabile del dato peso in formato ASCII Invio in modo continuo del dato peso in formato ASCII Invio dei dati a peso stabile ad una stampante ST 140A configurata in modalità automatica Invio su richiesta del dato peso in formato ASCII. Tabella A Nota: il segno + nell elenco Release Firmware significa release indicata o superiore. Esaminiamo ora nel dettaglio le funzioni e i protocolli dei vari formati IE 21 Manuale d' uso Pag. 5

8 FORMATO 1 Firmware ver Questo formato è utilizzato per collegare allo strumento IE 21 una stampante termica modello ST 140a prodotta dalla "DATAPROCESS INDUSTRIA S.p.A. con il marchio LEPTONS". Il protocollo usato è il seguente: baud rate = 9600 start bit = 1 data bit = 8 stop bit = 1 parità = Nessuna Lo strumento invia alla stampante una serie di 13 Bytes in formato BCD dove i valori del prezzo e dell' importo sono fissati a zero. La stringa di 13 bytes che vengono inviati alla stampante è descritta in tabella 2. BYTE CIFRE DESCRIZIONE NUMERO byte TARA byte ( 1= MSD ; 6=LSD) byte byte PESO NETTO byte ( 1= MSD ; 6=LSD) byte byte PREZZO (FISSO A 0) byte ( 1= MSD ; 6=LSD) byte byte IMPORTO (FISSO A 0) byte ( 1= MSD ; 6=LSD) byte byte 13 cifra di controllo ottenuta sommando le 12 precedenti Tabella B La stampante al ricevimento del prezzo e importo fissati a "0", cerca il prezzo dell' articolo precedentemente selezionato e ne calcola l' importo. Prima di iniziare a etichettare ricordarsi di programmare sulla stampante il numero dei decimali del prezzo e del peso (quest' ultimo deve essere in accordo con quelli programmati sullo strumento IE 21). Il cavo di collegamento tra la stampante ST 140a e lo strumento IE 21 ha la seguente piedinatura: IE 21 Manuale d' uso Pag. 6

9 Cannon 9 pin maschio (lato ST 140a) Cannon 9 pin (lato IE21) RxD 2 3 TxD TxD 3 2 RxD GND 5 5 GND RTS 7 8 CTS CTS 8 7 RTS Quando il peso è stabile, l' IE 21 controlla per un tempo limitato il segnale CTS (RTS sulla stampante), per verificare un cambiamento di stato. Se trascorso questo breve time-out il CTS non ha cambiato stato, lo strumento desiste dall' invio dei dati alla stampante. La stampante deve necessariamente essere programmata con il BUSY a 1 e in modalità MANUALE FORMATO 2 Firmware ver Il protocollo usato è il seguente: baud rate = 9600 o 1200 (ved. programmazione parametro H ) start bit = 1 data bit = 7 stop bit = 1 parità = Odd Immediamente dopo la conversione lo strumento IE 21 invia il dato peso composto da una stringa di 13 bytes, come illustrato nel seguente esempio: BYTE NUMERO VALORE ASCII STX 0 PESO FLAG M E ETX dove: byte N 1 STX (Hex 02) = Carattere apertura stringa byte N 2 0 = Valore ASCII 0 (Hex 30), valore fisso byte N 3,4,5,6 Valore peso byte N 7,8,9,10 Flag - vedere la tabella allegata per la decodifica dei flags - byte N 11 M = Mantissa byte N 12 E = Esponente byte N 13 ETX (Hex 03) = Carattere di chiusura stringa IE 21 Manuale d' uso Pag. 7

10 SIGNIFICATO FLAGS Byte N. FLAG BIT SIGNIFICATO 7 FLAG 0 0 (Lsbit) INDICE FERMO 1 ERRORE CHECK RAM 2 ERRORE CHECKSUM ROM 3 (Msbit) PESO SOTTOZERO 8 FLAG 1 0 (Lsbit) PESO FUORI SCALA 1 SEGNALE SUPERIORE AL MASSIMO INTEGRABILE 2 IN QUESTA APPLICAZIONE=1 3 (Msbit) ERRORE CHECKSUM EEPROM 9 FLAG 2 0 (Lsbit) CONVERTITORE IN CON- TROLLO 1 RICERCA DI ZERO 2 FAULT IN SCRITTURA EEPROM 3 (Msbit) SEGNALE INFERIORE AL MINIMO INTEGRABILE 10 FLAG 3 0 (Lsbit) PROGRAMMAZIONE EEPROM ABILITATA 1 ZERO INSEGUITO 2 FASE INIZIALIZZAZIONE 3 (Msbit) RICERCA TARATURA ESEMPIO TIPICO PER L' INTERPRETAZIONE DI UNA STRINGA Riportiamo un tipico esempio per comprendere come ricavare il dato peso dalla stringa in arrivo sulla porta seriale. Supponiamo di ricevere la seguente stringa: BYTE NUMERO VALORE ASCII STX 0 3 C ETX IE 21 Manuale d' uso Pag. 8

11 Il valore peso 3C10 Hex, partendo dal bit meno significativo avrà valore 01C3 Hex, che convertito in decimale è uguale a 0 x 16 x 16 x 16 = 0 x 4096 = x 16 x 16 = 1 x 256 = C x 16 = 12 x 16 = x 1 = 3 x 1 = 3 + Tot. 451 Dividendo la cifra così ottenuta per 3 (che rappresenta il numero delle sottodivisioni dello strumento), si ottiene: 451\3 = 150 (Attenzione: eseguire una divisione intera,scartando l eventuale parte decimale) Moltiplicando il dato così ottenuto per la mantissa (byte N. 11) si ottiene 150 x 1= 150 Aggiungere un numero di zeri pari al valore dell' esponente (byte N.12), nel caso "0". Se per esempio il valore è 2, al peso si aggiungono due zeri ( = 15000). Pertanto il peso così ottenuto è di 150 g. Dei bit di flag, il bit 0 (meno significativo) del byte N 7 indica quando è a 1 che il peso è STABILE, mentre il bit 3 del byte N 7 quando è a 1 indica PESO NEGATIVO. Il bit 0 del byte N 8 indica PESO FUORI SCALA FORMATO 3 Firmware ver Lo strumento IE 21 invia una stringa di peso in sottodivisioni(ved. FORMATO 2) quando riceve dal dispositivo di controllo il seguente messaggio STX 0 ENQ ETX * 02H 30H 05H 03H Sia nel FORMATO 2 che nel FORMATO 3 inviando allo strumento IE 21 XON (17 decimale, 011 Hex) lo strumento inizia la trasmissione del dato peso mentre al ricevimento di XOFF (19 decimale, 013 Hex) lo strumento sospende la trasmissione del dato peso. * ATTENZIONE: inserire un ritardo di almeno 10 millisecondi tra la trasmissione di due caratteri. IE 21 Manuale d' uso Pag. 9

12 5.6. FORMATO 4 Firmware ver Il protocollo usato è il seguente: baud rate = 9600 start bit = 1 data bit = 7 stop bit = 1 parità = Even Quando il peso è stabile e il segnale CTS è attivo,viene trasmessa una stringa di 19 bytes aventi il seguente significato: BYTE N. CONTENUTO DESCRIZIONE 1 'S' Valore ASCII di "S", valore fisso 2 ' ' Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 3 ' ' Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 4 PESO Valore del peso in ASCII giustificato a destra, con gli 5 zeri non significativi sostituiti da "BLANK". 6 Il byte N 13 è il meno significativo. 7 Punto decimale se programmato. 8 Esempio: Se il peso é negativo il byte N 4 contiene il carattere - 13 indicante il segno. 14 ' ' Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 15 UNITA' DI Valore ASCII di "k", valore fisso 16 MISURA Valore ASCII di "g", valore fisso 17 Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 18 CR Valore fisso: OD Hex 19 LF Valore fisso: OA Hex IE 21 Manuale d' uso Pag. 10

13 Premendo il pulsante TARA, prima di effettuare l operazione di tara viene inviata al dispositivo di controllo una stringa di 20 byte (se il segnale CTS è attivo). BYTE N. CONTENUTO DESCRIZIONE 1 'T' Valore ASCII di "T", valore fisso 2 'B' Valore ASCII di B, valore fisso 3 ' ' Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 4 ' ' Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 5 TARA Valore della tara in ASCII giustificato a destra, con gli 6 zeri non significativi sostituiti da "BLANK". 7 Il byte N 13 è il meno significativo. 8 Punto decimale se programmato. 9 Esempio: ' ' Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 16 UNITA' DI Valore ASCII di "k", valore fisso 17 MISURA Valore ASCII di "g", valore fisso 18 Valore ASCII di spazio bianco (BLANK), valore fisso 19 CR Valore fisso: OD Hex 20 LF Valore fisso: OA Hex 5.7. FORMATO 5 Firmware ver Il formato della stringa trasmessa è lo stesso del FORMATO 4, ma i 19 bytes vengono inviati in modo continuo (quando il segnale CTS risulta attivo). Se il peso non è stabile il byte N 2 viene modificato inserendo al posto del "BLANK" il carattere ASCII "D". La stringa della tara non viene inviata con questo formato. In caso di sovraccarico della piattaforma viene inviata al dispositivo di controllo una stringa di 5 caratteri. BYTE N. CONTENUTO DESCRIZIONE 1 S Valore ASCII di "S", valore fisso 2 I Valore ASCII di "I", valore fisso 3 + Valore ASCII di "+", valore fisso 4 CR Valore fisso: ODH 5 LF Valore fisso: OAH IE 21 Manuale d' uso Pag. 11

14 5.8. FORMATO 6 Firmware ver Il formato della stringa è lo stesso del FORMATO 1 e viene normalmente utilizzato in collegamento con una stampante per etichette LEPTONS ST140a. La differenza rispetto al FORMATO 1 è nella modalità di invio:utilizzando questo formato la trasmissione avviene solamente una volta per ogni pesata e quando si verificano le seguenti condizioni : 1. Peso stabile 2. Peso lordo superiore alla pesata minima 3. Peso netto diverso da zero 4. CTS attivo Questa modalità di invio consente l utilizzo della stampante ST140a in modo automatico (non è richiesta la pressione del tasto STAMPA da parte dell operatore per ottenere l etichetta). La modalità di funzionamento con una tara è la seguente: 1. Premere il pulsante TARA 2. Posare l oggetto da considerare come tara sulla piattaforma 3. Attendere il riconoscimento della tara (LED di tara acceso e peso a zero) 4. Bloccare la tara se questa è la stessa per più pesate in sequenza 5. Posare sulla piattaforma l oggetto da pesare: al verificarsi delle condizioni sopra descritte viene stampata l etichetta. E molto importante premere il pulsante di tara PRIMA di porre la stessa sulla piattaforma: eseguendo l operazione al contrario si stampa una etichetta con il peso uguale alla tara,operazione che falsa i totalizzatori della ST140a FORMATO 7 Firmware ver Il formato della stringa trasmessa è lo stesso del FORMATO 4, ma la trasmissione avviene : su richiesta dalla linea seriale. Per richiedere la trasmissione del peso il dispositivo collegato deve inviare il carattere ENQ (05 Hex) Alla ricezione del carattere, se il CTS è attivo, lo strumento invia la stringa di 19 caratteri sopra specificata al punto 5.6 (Formato 4). premendo il pulsante BLOCCO TARA per piú di 1 secondo. Al rilascio del pulsante, se il CTS è attivo, lo strumento invia la stringa di 19 caratteri sopra specificata. IE 21 Manuale d' uso Pag. 12

15 5.10. Addendum al MANUALE D USO, valido dalla release firmware 6.09 o successiva. Se lo strumento é stato sottoposto a verificazione CE (bollatura CE ) non deve essere modificato il parametro di taratura PH introdotto in fabbrica (valore PH = 54895). NOTA: Modificando il parametro PH e utilizzando il visore in modalitá non omologata é possibile attivare i dispositivi di zero automatico e zero semi-automatico. Per il calcolo del valore da memorizzare nel parametro PH fare riferimento al paragrafo 5.15 del Manuale di taratura IE21. Il dispositivo di zero semi-automatico viene attivato nel seguente modo: Premendo il pulsante di tara per meno di tre secondi lo strumento attende che il peso sulla piattaforma sia stabile, prima di mettere in tara il valore del peso collocato sulla piattaforma. Premendo il pulsante di tara per piú di 3 secondi,se il peso é all interno della finestra di zero programmata,viene eseguito uno zero dello strumento. NOTA: l operazione di zero annulla un eventuale tara. IE 21 Manuale d' uso Pag. 13

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

CONTAPEZZI E 92 MANUALE AD USO PROFESSIONALE

CONTAPEZZI E 92 MANUALE AD USO PROFESSIONALE MANUALE AD USO PROFESSIONALE Pag. 1/3 Caratteristiche 4 Errori segnalati dal visore 5 Programmazione del punto decimale 6/9 Programmazione della percentuale d errore accettabile in funzione al peso pezzo

Dettagli

GUIDA RAPIDA INDICATORE WIN 22 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL MANUALE COMPLETO DISPONIBILE NELL AREA DOCUMENTI:

GUIDA RAPIDA INDICATORE WIN 22 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL MANUALE COMPLETO DISPONIBILE NELL AREA DOCUMENTI: info@asmi-italy.it tel./fax 041-5190439 www.asmi-italy.it GUIDA RAPIDA INDICATORE WIN 22 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL MANUALE COMPLETO DISPONIBILE NELL AREA DOCUMENTI: PW220902: CARATTERISTICHE

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

INTERFACCIA SERIALE RS232PC

INTERFACCIA SERIALE RS232PC PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it STARLIGHT INTERFACCIA SERIALE RS232PC STARLIGHT

Dettagli

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme.

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. WIN6 Limitatore di carico Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. Limitazione del carico a doppia sicurezza mediante connessione di 2 unità. Limitazione

Dettagli

1. INTRODUZIONE ETH-BOX

1. INTRODUZIONE ETH-BOX Software ETH-LINK 10/100 Manuale d uso ver. 1.0 1. INTRODUZIONE Il Convertitore Ethernet/seriale ETH-BOX, dedicato alla connessione Ethernet tra PC (TCP/IP e UDP) e dispositivi di campo (RS-232, RS-485),

Dettagli

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione:

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione: GENERALITÀ L'apparecchiatura CON232E è una unità a microprocessore equipaggiata di un canale ethernet e due canali seriali rs232c. Il dispositivo trasmette i dati ricevuti dal canale Ethernet con protocollo

Dettagli

BILANCE ZENITH con Zenith System Ultimo Aggiornamento: 19 dicembre 2007

BILANCE ZENITH con Zenith System Ultimo Aggiornamento: 19 dicembre 2007 BILANCE ZENITH con Zenith System Ultimo Aggiornamento: 19 dicembre 2007 INDICE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA DI COMUNICAZIONE...1 CONFIGURAZIONE AREA51...2 IMPOSTAZIONE ANAGRAFICA...2 CONFIGURAZIONE BILANCIA...2

Dettagli

BILANCE ZENITH con Zenith System

BILANCE ZENITH con Zenith System BILANCE ZENITH con Zenith System Ultimo Aggiornamento: 20 febbraio 2013 Installazione di Zenith System 1. Creare la cartella C:\Vulcano\Zenith; 2. Installare il driver Zenith System (versione 200 o superiore),

Dettagli

Lettore RFID con tastiera. (Foto) Manuale d installazione e d uso

Lettore RFID con tastiera. (Foto) Manuale d installazione e d uso Lettore RFID con tastiera (Foto) Manuale d installazione e d uso Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà

Dettagli

BOTTARO SISTEMI DI PESATURA. Via G.Marconi 24050, Grassobbio BG, Tel 035/525681 Fax 035/525689 www.bottarosistemidipesatura.com STRUMENTO DI PESATURA

BOTTARO SISTEMI DI PESATURA. Via G.Marconi 24050, Grassobbio BG, Tel 035/525681 Fax 035/525689 www.bottarosistemidipesatura.com STRUMENTO DI PESATURA BOTTARO SISTEMI DI PESATURA Via G.Marconi 24050, Grassobbio BG, Tel 035/525681 Fax 035/525689 www.bottarosistemidipesatura.com STRUMENTO DI PESATURA MB06 Istruzioni d uso Questa pubblicazione potrebbe

Dettagli

BILANCE ELETTRONICHE STR153/STR302/STR602/STR1502/STR3001/STR6001

BILANCE ELETTRONICHE STR153/STR302/STR602/STR1502/STR3001/STR6001 BILANCE ELETTRONICHE STR153/STR302/STR602/STR1502/STR3001/STR6001 MANUALE DI ISTRUZIONI Pagina 1 di 12 Ringraziamo per avere scelto uno strumento della nostra gamma di prodotti. Speriamo che questa apparecchiatura

Dettagli

(71,1), (35,1), (17,1), (8,1), (4,0), (2,0), (1,0), (0,1) 0, 7155 2 = 1, 431 0, 431 2 = 0, 862 0, 896 2 = 1, 792 0, 724 2 = 1, 448 0, 448 2 = 0, 896

(71,1), (35,1), (17,1), (8,1), (4,0), (2,0), (1,0), (0,1) 0, 7155 2 = 1, 431 0, 431 2 = 0, 862 0, 896 2 = 1, 792 0, 724 2 = 1, 448 0, 448 2 = 0, 896 2 Esercizio 2.2 La rappresentazione esadecimale prevede 16 configurazioni corrispondenti a 4 bit. Il contenuto di una parola di 16 bit può essere rappresentato direttamente con 4 digit esadecimali, sostituendo

Dettagli

Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente. Ver. 1.1

Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente. Ver. 1.1 Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente Ver. 1.1 1 Indice 1 Introduzione 4 1.1 Dichiarazione di Conformità.............................. 4 1.2 Contenuto della Confezione..............................

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

C E 2 - C S P - P 0 ( V. 10.12 )

C E 2 - C S P - P 0 ( V. 10.12 ) S.C.D. sas Sistemi di Controllo Digitali Via Cittadella 65 41100 Modena ( Italy ) Tel/fax 059 223744 www.essecidi.it e.mail:scd@essecidi.it CONTATORE ELETTRONICO PROGRAMMABILE CON INTERFACCIA SERIALE RS232

Dettagli

MOD. ACL BILANCIA DIGITALE. Manuale istruzioni

MOD. ACL BILANCIA DIGITALE. Manuale istruzioni www.wunder.it BILANCIA DIGITALE MOD. ACL Manuale istruzioni INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 2 2. AVVERTENZE PAG. 2 3. SPECIFICHE TECNICHE PAG. 2 4. DESCRIZIONE PAG. 2 5. INSTALLAZIONE PAG. 3 6. ISTRUZIONI

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA

Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA 7IS-80376 29/06/2015 SOMMARIO FUNZIONI ALBERGHIERE... 3 Richiamo funzioni tramite menu... 3 Check-in... 3 Costi... 4 Cabine... 4 Stampe... 5 Sveglia... 6 Credito... 6 Stato

Dettagli

Part. Y1792A - 06/06-01 PC. Protocollo di comunicazione seriale Modbus

Part. Y1792A - 06/06-01 PC. Protocollo di comunicazione seriale Modbus Part. Y1792A - 06/06-01 PC Protocollo di comunicazione seriale Modbus 3 INDICE 1. Protocollo Modbus Pag. 4 1.1 Impostazione parametri di comunicazione Pag. 4 2. Protocollo Modbus RTU Pag. 5 2.1 Funzioni

Dettagli

MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137

MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137 C.D.V.ITALIA S.r.l. MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137 ver. CDV-137 007 rev. 1.9 \\Z8xdm2vfarmupsa\shareddocs\documentazione tecnica\doko\cdv italiano\cdv 137 007_19_utente_A5.doc CDV-137

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI. Bilancia elettronica. Modello SC600

MANUALE D ISTRUZIONI. Bilancia elettronica. Modello SC600 MANUALE D ISTRUZIONI Bilancia elettronica Modello SC600 Introduzione Congratulazioni per aver scelto la Bilancia elettronica modello SC600 di Extech Instruments. L SC600 è controllato da un microprocessore

Dettagli

Sartorius EC1XS.-...-L Bilance elettroniche in acciaio inox per le aree a rischio di esplosione

Sartorius EC1XS.-...-L Bilance elettroniche in acciaio inox per le aree a rischio di esplosione Istruzioni per l uso Sartorius EC1XS.-...-L Bilance elettroniche in acciaio inox per le aree a rischio di esplosione 98648-013-49 Indice 2 Indice 2 Tastiera 3 Sistema di funzionamento 4 Modo operativo

Dettagli

BILANCE ELETTRONICHE PRW16/PRW30

BILANCE ELETTRONICHE PRW16/PRW30 BILANCE ELETTRONICHE PRW16/PRW30 MANUALE DI ISTRUZIONI Pagina 1 di 12 Ringraziamo per avere scelto uno strumento della nostra gamma di prodotti. Speriamo che questa apparecchiatura da Lei acquistata, possa

Dettagli

Dart RF. Scanner Radio. Guida Utente

Dart RF. Scanner Radio. Guida Utente Dart RF Scanner Radio Guida Utente Grazie per aver acquistato un Dart RF DART RF è uno scanner cordless Laser che opera come dispositivo con profilo SPP (Emulazione di Porta seriale) oppure in Emulazione

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE BILANCIA PESO-PREZZO MOD. ASEP- ASEP-P 1. INSTALLAZIONE

MANUALE D ISTRUZIONE BILANCIA PESO-PREZZO MOD. ASEP- ASEP-P 1. INSTALLAZIONE MANUALE D ISTRUZIONE BILANCIA PESO-PREZZO MOD. ASEP- ASEP-P 1. INSTALLAZIONE Per usare al meglio la bilancia leggere attentamente le seguenti avvertenze: 1. La bilancia deve essere tenuta pulita.se si

Dettagli

Sartorius PMA 7500, PMA 7500D

Sartorius PMA 7500, PMA 7500D 98648-006-86 Sartorius PMA 7500, PMA 7500D Bilance elettroniche per vernici Istruzioni per l installazione e l uso F PMA 7500, PMA 7500D 12 11 1 2 3 4 F 5 6 10 9 7 8 1 Tasto e (On/Off) 2 Tasto di tara

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

Istruzioni per configurazione SmartComm (in passività) Ultimo Aggiornamento: 22 settembre 2011

Istruzioni per configurazione SmartComm (in passività) Ultimo Aggiornamento: 22 settembre 2011 Istruzioni per configurazione SmartComm (in passività) Ultimo Aggiornamento: 22 settembre 2011 Istruzioni per configurazione SmartComm (in passività)... 1 1. INSTALLAZIONE SMART3COMM Vers 099... 1 2. CONFIGURAZIONI

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. MS-DOS e WINDOWS sono

Dettagli

Operazioni Aritmetiche e Codici in Binario Giuseppe Talarico 23/01/2013

Operazioni Aritmetiche e Codici in Binario Giuseppe Talarico 23/01/2013 Operazioni Aritmetiche e Codici in Binario Giuseppe Talarico 23/01/2013 In questo documento vengono illustrate brevemente le operazioni aritmetiche salienti e quelle logiche ad esse strettamente collegate.

Dettagli

Sartorius Combics 3 Dosaggio Extra (Opzione H4)

Sartorius Combics 3 Dosaggio Extra (Opzione H4) Manuale d istruzioni Sartorius Combics 3 Dosaggio Extra (Opzione H4) Modelli CISL3 CIS3 CW3P CW3S Dosaggio automatico di un componente 98646-002-25 Impiego previsto L applicazione «Dosaggio Extra» per

Dettagli

Selezionare il tipo di lettore e aggiorna Firmware per l aggiornamento del programma. Sul QuickData Selezionare Configurazione/Ricezione programma

Selezionare il tipo di lettore e aggiorna Firmware per l aggiornamento del programma. Sul QuickData Selezionare Configurazione/Ricezione programma Procedura di inventario totale con l utilizzo del Gestionale E-SHOP Le operazioni di Inventario Totale possono essere effettuate utilizzando il Lettore QuickData/Datalogic Formula 725 osservando i seguenti

Dettagli

MANUALE D USO SWEDA MASTER

MANUALE D USO SWEDA MASTER MANUALE D USO SWEDA MASTER COMPATIBILE WINDOWS VISTA Versione 1.2.0.3 Manuale RTS WPOS1 INDICE INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA... 3 VERSIONI DEL PROGRAMMA... 3 COMPATIBILITA CON WINDOWS VISTA... 3 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

MANUALE D INSTALLAZIONE

MANUALE D INSTALLAZIONE SJ604AX SH602AX SH602AX: tele 2 pulsanti con ritorno informaz. SJ604AX: tele 4 pulsanti con ritorno informaz. MANUALE D INSTALLAZIONE Indice 1. Presentazione... 1 2. Preparazione... 2 3. Apprendimento...

Dettagli

Manuale per l installazione e l uso TERMINALE STP50. Rev. 1.0 SELIN Cuneo- tel. 0171346554 fax 0171346970 email: selinsnc@selincn.191.it Pag.

Manuale per l installazione e l uso TERMINALE STP50. Rev. 1.0 SELIN Cuneo- tel. 0171346554 fax 0171346970 email: selinsnc@selincn.191.it Pag. TERMINALE STP50 Rev. 1.0 SELIN Cuneo- tel. 0171346554 fax 0171346970 email: selinsnc@selincn.191.it Pag. 1 / 14 INDICE Informazioni generali. 3 Caratteristiche tecniche.. 3 Installazione.... 4 Funzionamento...

Dettagli

Descrizione del protocollo

Descrizione del protocollo EFA Automazione S.r.l.Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Atlas Copco Power MACS (01 ITA).doc pag. 1 / 8 Descrizione del protocollo Sulla porta seriale collegata ad ATLAS COPCO vengono intercettate le

Dettagli

PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE

PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE Manuale d Uso versione 1.06 PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE per indicatori di peso SERIE W (programmi BASE CARICO SCARICO 3/6/14 PROD.) SIMBOLOGIA Di seguito sono riportate le simbologie utilizzate nel manuale

Dettagli

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDICATORE, REGOLATORE DI LIVELLO PER IL COMANDO DI DUE POMPE CON SENSORE PIEZORESISTIVO TIPO LP 2000 Questo strumento è stato studiato per dare una soluzione tecnologicamente

Dettagli

Configurazione moduli I/O serie EX

Configurazione moduli I/O serie EX Configurazione moduli I/O serie EX aggiornamento: 20-12-2014 IEC-line by OVERDIGIT overdigit.com Tabella dei contenuti 1. Moduli di I/O con protocollo Modbus... 3 1.1. Parametri di comunicazione... 4 1.2.

Dettagli

Interfaccia Area51 verso RCH / MCT in passività

Interfaccia Area51 verso RCH / MCT in passività Ultimo aggiornamento: 10 febbraio 2015 Interfaccia Area51 verso RCH / MCT in passività Il produttore indica di utilizzare il MULTIDRIVER_SERVER (alla data la versione più recente è la 1.4.0) come driver

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2 Manuale d uso Note: Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. Per ulteriori informazioni contattare: DUEMMEGI

Dettagli

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP.

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. MANUALE ISTRUZIONI IM471-I v0.2 EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. Transmission Control

Dettagli

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

Serial to Ethernet Converter STE02W

Serial to Ethernet Converter STE02W Serial to Ethernet Converter STE02W MANUALE UTENTE V. 1.2 INDICE 1 Introduzione 4 1.1 Dichiarazione di Conformità 4 1.2 Contenuto della Confezione 4 1.3 Caratteristiche Tecniche 4 2 Descrizione 5 3 Specifiche

Dettagli

ENCODER SERIE Pxx EQUIPAGGIATO CON INTERFACCIA PROFIBUS-DP

ENCODER SERIE Pxx EQUIPAGGIATO CON INTERFACCIA PROFIBUS-DP Documentazione Profibus-DP ENCODER SERIE Pxx EQUIPAGGIATO CON INTERFACCIA PROFIBUS-DP PxxDocSTD R4/0/701 1 SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI: 1. Procedura di installazione meccanica:...3 2. Procedura d installazione

Dettagli

BILANCIA ELETTRONICA

BILANCIA ELETTRONICA BILANCIA ELETTRONICA PESO-PREZZO Serie ASEP e ASEP - P MANUALE OPERATIVO www.bilanceonline.it BIS S.r.l. Via Trieste, 31 20080 Bubbiano MI Italia Tel.: +39 02 90834207 Fax: +39 02 90870542 e-mail: info@bilanceonline.it

Dettagli

MANUALE D USO. EPSON FP90, FP81 e compatibili

MANUALE D USO. EPSON FP90, FP81 e compatibili MANUALE D USO EPSON FP90, FP81 e compatibili COMPATIBILE WINDOWS VISTA Versione 1.0.0.0 Manuale RTS WPOS1 INDICE INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA... 3 VERSIONI DEL PROGRAMMA... 3 COMPATIBILITA CON WINDOWS

Dettagli

La codifica delle informazioni

La codifica delle informazioni La codifica delle informazioni Bit e byte Come già visto l elaboratore è in grado di rappresentare informazioni al proprio interno solo utilizzando cifre binarie (bit) che solitamente vengono manipolate

Dettagli

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Generalità pag. 2 Caratteristiche pag. 2 Modo di funzionamento pag. 3 Collegamenti pag. 3 Visualizzazioni pag. 4 Eventi pag. 4 Allarme pag. 4 Tamper pag. 4 Batteria scarica

Dettagli

esigno MOBILE GUIDA RAPIDA CISA S.p.A. Via Oberdan, 42 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546677111 Fax +39 0546 677577 www.cisa.

esigno MOBILE GUIDA RAPIDA CISA S.p.A. Via Oberdan, 42 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546677111 Fax +39 0546 677577 www.cisa. esigno MOBILE GUIDA RAPIDA CISA S.p.A. Via Oberdan, 42 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546677111 Fax +39 0546 677577 ESIGNO_SYSTEM_QUICK_GUIDE_101_IT.DOCX - 0892066800000 E-mail: support_ahd@eu.irco.com

Dettagli

COMUNICAZIONE SERIALE

COMUNICAZIONE SERIALE LA COMUNICAZIONE SERIALE Cod. 80034-02/2000 1 INDICE GENERALE Capitolo 1 Introduzione alla comunicazione seriale Pag. 3 Capitolo 2 Protocollo CENCAL Pag. 19 Capitolo 3 Protocollo MODBUS Pag. 83 2 CAPITOLO

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICOMOD. KIM10GSM Istruzioni Base

COMBINATORE TELEFONICOMOD. KIM10GSM Istruzioni Base TechnologicalSupport S.N.C. di Francesco Pepe & C. Via Alto Adige, 23 04100 LATINA (ITALY) Tel +39.0773621392 www.tsupport1.com Fax +39.07731762095 info@tsupport1.com P. I.V.A. 02302440595 COMBINATORE

Dettagli

49-MBD900IT02. Manuale Basico

49-MBD900IT02. Manuale Basico 49-MBD900IT02 Manuale Basico Manuale Basico D900 Indice INDICE 1. LISTA VERIFICA... 1 2. MANUTENZIONE... 1 3. SELEZIONE DEL MODO DI LAVORO... 2 3.1. SCHERMATE DI VENDITA... 2 3.1.1. Scontrino / Etichetta...

Dettagli

BILANCIA ELETTRONICA

BILANCIA ELETTRONICA BILANCIA ELETTRONICA Serie MII MANUALE OPERATIVO MII_07.02_IT INDICE 1. INSTALLAZIONE...pag.3 1.1 ACCENSIONE DELLA BILANCIA... pag.3 2. SPECIFICHE...pag.3 3. TASTI ED INDICATORI DEL PANNELLO FRONTALE...pag.3

Dettagli

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 PV_0001 Rev. A Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 Pronti via! "Pronti... via!" è una raccolta di informazioni interattive, che permette una consultazione rapida delle principali informazioni necessarie all'utilizzo

Dettagli

/ 0,1 / / / / / / / 4-20 0-10 V

/ 0,1 / / / / / / / 4-20 0-10 V Bilancia a piattaforma omologata della serie PCE-SD bilancia omologabile fino a 2.000kg / risoluzione a partire da 0,1 kg / altezza minima / una rampa di accesso inclusa / interfaccia RS-232 bidirezionale

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

VIW TRE CANALI LC50A RS232 - RACK

VIW TRE CANALI LC50A RS232 - RACK VIW 3 CANALI LC-50A RS232 RACK 1 PROFESSIONAL ELECTRONIC INSTRUMENTS VIW TRE CANALI LC50A RS232 - RACK VIW 3 CANALI LC-50A RS232 RACK 2 SOMMARIO 1. Descrizione dello strumento 1.1 Frontale 1.2 Retro 2.

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

Collegamento dei Sistemi SLC come I/O remoti ai Processori PLC 5

Collegamento dei Sistemi SLC come I/O remoti ai Processori PLC 5 Guida di Riferimento Collegamento dei Sistemi SLC come I/O remoti ai Processori PLC 5 Questo documento utilizza la documentazione disponibile sui PLC e SLC per mostrare come è possibile comunicare tra

Dettagli

La telegestione del nuovo contatore gas

La telegestione del nuovo contatore gas Gelsia Reti, prima società di distribuzione gas in Italia ad attivare il sistema di telegestione dei contatori, previsto dalla delibera Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas n. ARG/gas 155/08, adegua

Dettagli

COMPATIBILE WINDOWS VISTA

COMPATIBILE WINDOWS VISTA MANUALE D USO CORIS ZERO7 e compatibili COMPATIBILE WINDOWS VISTA / 7 / 8 Versione 1.1.0.5 Manuale RTS WPOS1 INDICE MANUALE D USO...1 CORIS...1 ZERO7 e compatibili...1 INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA...

Dettagli

Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo AurCord-Controller Ver.4.0

Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo AurCord-Controller Ver.4.0 Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo AurCord-Controller Ver.4.0 1 Indice Indice...2 Introduzione...3 Specifiche tecniche...3 Installazione del software...4 Collegamenti della

Dettagli

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom Art. 1461 CELL - GSM Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom 2 Art. 1461 CELL - GSM Presentazione CELL - GSM Il combinatore telefonico è un dispositivo in grado di inviare l'allarme

Dettagli

Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35

Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35 Accessori Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35 Scheda tecnica WIKA AC 80.03 Applicazioni Costruzione di macchine e impianti Banchi prova Misura di livello Applicazioni industriali

Dettagli

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione Ver. 1.1 Manuale d uso e configurazione Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, Imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

GSM Dialer. Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature

GSM Dialer. Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature COMPOSITORE GSM - DIALER Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature Invia chiamate vocali a seguito di input telefonici (PSTN) oppure di semplici impulsi da altri

Dettagli

Il livello Data-Link e i suoi protocolli

Il livello Data-Link e i suoi protocolli Il livello Data-Link e i suoi protocolli Modulo 5 (Integrazione) Livello Data-Link Abbiamo visto che il Livello Data link provvede a: o offrire servizi al livello network con un'interfaccia ben definita;

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

CANPC-S1. Programmable CanBus-PC interface

CANPC-S1. Programmable CanBus-PC interface CANPC-S1.doc - 01/03/04 SP02002 Pagina 1 di 13 Specifica tecnica CANPC-S1 Programmable CanBus-PC interface Specifica tecnica n SP02002 Versione Autore Data File Note Versione originale BIANCHI M. 16/09/02

Dettagli

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android...

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... Sommario Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... 4 Indruduzione La scheda può controllare fino a quattro

Dettagli

Stampante termica Quasar QRP-806. Manuale utente. www.quasarcode.it

Stampante termica Quasar QRP-806. Manuale utente. www.quasarcode.it Stampante termica Quasar QRP-806 Manuale utente www.quasarcode.it Napoli marzo 2015 Indice 1. Istruzioni pag. 3 1.1 Avvisi di sicurezza 3 1.2 Informazioni 3 2. Sommario 4 2.1 Caratteristiche principali

Dettagli

MANUALE D USO Bilancia elettronica da banco

MANUALE D USO Bilancia elettronica da banco MANUALE D USO Bilancia elettronica da banco serie SUN ECO MANUALE D USO Bilancia elettronica da banco serie SUN ECO 9 Luglio 2011 Aggiornamento manuale alla Release Soft. 3.2.5 8 25/03/2009 Correzione

Dettagli

6155 Coin and banknote counter

6155 Coin and banknote counter 6155 Coin and banknote counter Manual Safescan 6155 Contatore di denaro per monete e banconote Introduzione La ringraziamo per aver scelto il contatore di denaro della Safescan 6155. Safescan 6155 è uno

Dettagli

Procedura di aggiornamento del firmware Display Remoto IntellyGreenPV

Procedura di aggiornamento del firmware Display Remoto IntellyGreenPV Procedura di aggiornamento del firmware Display Remoto IntellyGreenPV 1) Introduzione Il seguente documento descrive la procedura di aggiornamento del firmware del Display Remoto IntellyGreenPV. Per eseguire

Dettagli

I N T E G R A S. R. L. Via Lecco, 5/E - 22036 Erba (CO) - ITALY Tel/Fax: +39-031 3338884 P.I. 02608090136 N CCIAA 269444 MANUALE UTENTE T-MOD

I N T E G R A S. R. L. Via Lecco, 5/E - 22036 Erba (CO) - ITALY Tel/Fax: +39-031 3338884 P.I. 02608090136 N CCIAA 269444 MANUALE UTENTE T-MOD Via Lecco, 5/E - 22036 Erba (CO) - ITALY Tel/Fax: +39-031 3338884 P.I. 02608090136 N CCIAA 269444 UNI EN ISO 9001:2008 CERT. N. 50 100 6048 Controllo ambientale integrato MANUALE UTENTE T-MOD Rev. Data

Dettagli

CANUSB. Programmable CAN bus-pc interface

CANUSB. Programmable CAN bus-pc interface CANUSB-Man-Ita_revd.doc - 05/04/05 SP04002 Pagina 1 di 12 Specifica tecnica CANUSB Programmable CAN bus-pc interface Specifica tecnica n SP04002 Versione Autore Data Note Rev. 0 M. BIANCHI 10/09/04 Prima

Dettagli

CHIAVE ELETTRONICA CON CHIP CARD (EEPROM) di Massimo e Leonardo Divito div.massimo@tiscali.it

CHIAVE ELETTRONICA CON CHIP CARD (EEPROM) di Massimo e Leonardo Divito div.massimo@tiscali.it CHIAVE ELETTRONICA CON CHIP CARD (EEPROM) di Massimo e Leonardo Divito div.massimo@tiscali.it Ecco a voi un semplice circuito utile ad attivare una serratura elettrica o a tenere sotto chiave qualsiasi

Dettagli

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso I PA100 Pulsante manuale a riarmo wireless DS80SB32001 LBT80856 Manuale Installazione/Uso DESCRIZIONE GENERALE Il pulsante manuale a riarmo wireless PA100 è un dispositivo che consente di generare una

Dettagli

USO DEL PROGRAMMA FLIP

USO DEL PROGRAMMA FLIP Corso di BASCOM 8051 - (Capitolo 2 ) Corso Teorico/Pratico di programmazione in BASCOM 8051. Autore: DAMINO Salvatore. Gestione BZ1 e T1. Dopo avere preso confidenza con la generazione del ns. primo programma,

Dettagli

CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4)

CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4) CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4) MANUALE DEL SOFTWARE DI CONFIGURAZIONE IMQ APPROVED CERTIF. N :CA12.00048 (PMT200) CA12.00049 (PMT202) Sw20xa02 del 01.09.2000 INDICE GENERALE Installazione

Dettagli

Telefono DECT Gigaset A510

Telefono DECT Gigaset A510 Telefono DECT Gigaset A510 Manuale di Configurazione Il telefono Gigaset A510IP è un terminale DECT che supporta lo standard SIP per la comunicazione con centralini IP. Può dunque essere integrato nel

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Manuale di Prodotto Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Sommario Sommario 1 Caratteristiche tecniche... 4 1.1 Modulo 2 ingressi binario 1 interruttore...

Dettagli

Capitolo 3 Operazioni di ingresso e uscita

Capitolo 3 Operazioni di ingresso e uscita Capitolo 3 Operazioni di ingresso e uscita 3.1. Per assicurare che i dati siano letti solo una volta. 3.2. Assumendo i registri dell interfaccia dello schermo in Figura 3.3, si può usare il seguente programma:

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

BOTTARO SISTEMI DI PESATURA. Via G.Marconi 24050, Grassobbio BG, Tel 035/525681 Fax 035/525689 www.bottarosistemidipesatura.com STRUMENTO DI PESATURA

BOTTARO SISTEMI DI PESATURA. Via G.Marconi 24050, Grassobbio BG, Tel 035/525681 Fax 035/525689 www.bottarosistemidipesatura.com STRUMENTO DI PESATURA BOTTARO SISTEMI DI PESATURA Via G.Marconi 24050, Grassobbio BG, Tel 035/525681 Fax 035/525689 www.bottarosistemidipesatura.com STRUMENTO DI PESATURA MB02 Istruzioni d uso - I - Questa pubblicazione potrebbe

Dettagli

Manuale d Installazione e d Uso versione 1.01

Manuale d Installazione e d Uso versione 1.01 Manuale d Installazione e d Uso versione 1.01 Bilancia Peso-Prezzo-Importo Gestione di max 3 operatori 99 prezzi unitari (PLU) / tare / descrizioni prodotto memorizzabili e richiamabili dalla tastiera

Dettagli

Dataprocess Alexia COLLEGAMENTO BILANCIA. INSTALLAZIONE e CONFIGURAZIONE CW500

Dataprocess Alexia COLLEGAMENTO BILANCIA. INSTALLAZIONE e CONFIGURAZIONE CW500 Dataprocess Alexia Dataprocess Alexia con CW500... 1 COLLEGAMENTO BILANCIA... 1 INSTALLAZIONE e CONFIGURAZIONE CW500... 1 CONFIGURAZIONE SERIALE PC... 2 CONFIGURAZIONE BILANCIA... 3 CONFIGURAZIONE AREA51...

Dettagli

SERIE G MANUALE D USO RIF.: 49-MG000IT03

SERIE G MANUALE D USO RIF.: 49-MG000IT03 SERIE G MANUALE D USO RIF.: 49-MG000IT03 CONTENUTO DEL PRESENTE MANUALE MANUALE D USO 1. DESCRIZIONE DELLA BILANCIA SERIE G... 1 1.1. TASTIERA... 1 2. INTRODUZIONE... 2 2.1. SPECIFICHE GENERALI... 2 2.2.

Dettagli

BILANCIA ELETTRONICA

BILANCIA ELETTRONICA BILANCIA ELETTRONICA Serie APM MANUALE OPERATIVO APM_08.06_IT INDICE ALIMENTAZIONE E INSTALLAZIONE...pag.2 FUNZIONE DEI TASTI...pag.3 SETUP INIZIALE...pag.3 SETTAGGIO DELLA DIVISIONE DELLA BILANCIA...pag.3

Dettagli

Ciascun digit indica il seguente stato:

Ciascun digit indica il seguente stato: Ciascun digit indica il seguente stato: D0 D1 a D8 D9 D10 Parola finale Lettura display alto D1=LSD, D4=MSD Per esempio: Se la lettura sul display è 1234, allora D8 a D1 sarà: 00001234 Punto decimale (DP),

Dettagli

VALORIZZATRICE DI BANCONOTE MISTE MOD. EC 8000 MANUALE DI ISTRUZIONI

VALORIZZATRICE DI BANCONOTE MISTE MOD. EC 8000 MANUALE DI ISTRUZIONI VALORIZZATRICE DI BANCONOTE MISTE MOD. EC 8000 MANUALE DI ISTRUZIONI INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1 Specifiche tecniche 1.2 Avvio 2. OPERATIVITA' 2.1 Programmazione parametri di base 2.2 Selezione programmi

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 Applicazione Integrazione di tutta la gamma di Centrali Techno (Technodin, Techno32, Techno88 e Techno200)

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

Capitolo 8 - Protocollo Modbus RTU per Drive SIRCO

Capitolo 8 - Protocollo Modbus RTU per Drive SIRCO Capitolo 8 - Protocollo Modbus RTU per Drive SIRCO 8.1 Introduzione I parametri Drive vengono riferiti nel capitolo come registri Modbus di 16 bit; un parametro Drive di 32 bit occupa quindi 2 registri

Dettagli

Modulo 8. Elettronica Digitale. Contenuti: Obiettivi:

Modulo 8. Elettronica Digitale. Contenuti: Obiettivi: Modulo 8 Elettronica Digitale Contenuti: Introduzione Sistemi di numerazione posizionali Sistema binario Porte logiche fondamentali Porte logiche universali Metodo della forma canonica della somma per

Dettagli