RASSEGNA STAMPA & NEWS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA & NEWS"

Transcript

1 RASSEGNA STAMPA & NEWS Per iscriversi basta inviare una mail con oggetto si rassegna specificando che si acconsente al trattamento dei propri dati personali esclusivamente per le finalità di comunicazione anche istituzionale della presente Rassegna Stampa Se non vuoi più riceverla scrivi in oggetto No rassegna. Segnala eventuali doppi invii, cambi di indirizzo. In relazione al D.Lgs 196/2003 riguardante la "Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali". La informiamo che questa Rassegna Stampa comunale, inviata in CCN (copia nascosta), non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale viene inviata ogni giorno gratuitamente con lo scopo di informare i cittadini su tutto ciò che riguarda il loro comune ed il territorio. Il titolare del trattamento è il Sindaco del comune di Spinea, Silvano Checchin; la responsabile è la dott.ssa Barbara Da Pieve. Al titolare e alla responsabile del trattamento Lei potrà rivolgersi per verificare i dati che la riguardano e farli eventualmente aggiornare, rettificare ed integrare o cancellare, chiederne il blocco ed opporsi al loro trattamento, se trattati in violazione di legge (art. 7 del Codice). Desideriamo informarla che il trattamento dei suoi dati personali relativi alla mailinglist sarà effettuato conformemente alle disposizioni di legge, tutelando la sua riservatezza e i suoi diritti di cui all art. 7 e 13 del D.lgs 196/2003. La presente rassegna stampa è curata da Federica Franzin e Erika Fucciso. SOMMARIO DAI QUOTIDIANI: CRONACA IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. III QUELLA RAPINA A MARGHERA DEGLI INCAPUCCIATI VIOLENTI IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. V QUANDO GELAIN TIRÒ UNA BOMBA AI CARABINIERI IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. XXVIII NOMADI, SOS AL PREFETTO IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. XIX GEOMETRA DEL COMUNE A GIUDIZIO LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 27 CHIESA SANTI VITO E MODESTO, RESTAURATI DUE BASSORILIEVI LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 27

2 CITTADINANZA ONORARIA A 36 FIGLI DI STRANIERI LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 27 FALSA TESTIMONIANZA GEOMETRA A GIUDIZIO LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 28 RITORNANO I NOMADI DANNI, SPORCIZIA E RABBIA IL GAZZETTINO DOMENICA 18 MAGGIO 2014 PAG. XXIII CORRO DA SINDACO: SILVANO CHECCHIN. UN FONDO PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ LA NUOVA VENEZIA DOMENICA 18 MAGGIO 2014 PAG. 23 DODICI CROCI NEL VENEZIANO DAL 2009 A OGGI LA NUOVA VENEZIA DOMENICA 18 MAGGIO 2014 PAG. 34 SPINEA, BRUNETTA PER TESSARI MA BERLUSCONI NON TELEFONA IL GAZZETTINO LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. XI IL TOUR DEI NOMADI TOCCA SALZANO, È SUBITO SGOMBERO LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 12 CAV, È SCONTRO SUI TRENI AI CASELLI LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 13 I NOMADI OCCUPANO IL PARK DELLA STAZIONE DAI QUOTIDIANI: SPORT IL GAZZETTINO LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. XVII IL LUNGO VIAGGIO DELLA FIACCOLA NEL TERRITORIO

3 LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 27 CHESCHEL, DOLO E VENEZIA FRENANO LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 29 LO SPINEA OTTIENE LA SALVEZZA IL MARGHERA ALZA BANDIERA BIANCA LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 29 SPINEA MARGHERA: 1-1 LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 36 VENEZIA 2014 SPECIAL OLYMPICS COUNT DOWN LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 37 CHIARA BERTAPELLE (CAT. 50 KG) TRIONFA NEL KUMITE DAL COMUNE FESTA DEL PEDIBUS SPECIAL OLYMPICS ITALIA. LA 14^ TAPPA A SPINEA IL 22 MAGGIO 2014 UBI JAZZ. IL BELLO AIUTA A CRESCERE I VOLONTARI DI MI PRENDO CURA ALLA SCUOLA NIEVO METEO FARMACIE

4 DAI QUOTIDIANI: CRONACA IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. III QUELLA RAPINA A MARGHERA DEGLI INCAPUCCIATI VIOLENTI Sono diciotto i colpi che la Squadra Mobile veneziana attribuisce alla rinata Mala del Brenta. Quasi tutte rapine iniziate nel 2002 e che si sono intensificate negli ultimi tempi. Ma le indagini, coordinate dal pubblico ministero Giorgio Gava, proseguono perchè non si esclude che gli episodi malavitosi da attribuire a Costante Carraro, in arte "Cesman", e ai suoi compagni di malaffare, quasi tutti pregiudicati della Riviera del Brenta e di Piove di Sacco, siano molti di più. Una Mala del Brenta che si era rimessa in pista e che ora, dopo le diciassette ordinanze di applicazione di misura cautelare restrittiva emesse dal giudice per le indagini preliminari Andrea Comez, è stata sgominata. Dei diciassette finiti nella rete quattro sono ai domiciliari, tutti gli altri in carcere. I colpi spaziano in tutta la regione, ma cinque sono nel Veneziano. Particolarmente cruenta è stata la rapina dello scorso 18 gennaio ai danni dell agenzia di scommesse "Sisal match point" di via Foscari 16 a Marghera. Qui i banditi sono entrati armati di Kalashnikov con il cappuccio in testa e il volto travisato. Hanno strattonato e malmenato i clienti e costretto il titolare a distendersi dietro al bancone. Non hanno risparmiato violenza e minacce a nessuno, sempre con la canna dell arma puntata alla nuca delle vittime. Poi sono fuggiti come lampi, portando con sè un bottino di trentamila euro. Un colpo riuscito alla grande per la banda che ha ritentato, sempre nello stesso luogo, il 5 marzo scorso. In questo caso la rapina è però fallita, complice la polizia che ormai stava con il fiato sul collo della banda e usava stratagemmi per fare andare a monte i colpi e metter al sicuro le vittime. Si parla infatti ancora di tentata rapina anche per l episodio del 22 novembre 2013 all Eurospin di Marghera, l assalto fallito ha però dato avvio alle indagini che si sono concluse nell arco di sei mesi. E sempre non riuscite sono le rapine tentate il 20 e il 23 marzo scorso al supermercato In s di via delle Industrie a Spinea. Ma alla fine, il 24 marzo ci hanno riprovato e ci sono riusciti. Un bandito solitario con la maschera in lattice e armato ha puntato la pistola e svuotato le casse, sfuggendo con qualche migliaio di euro.

5 IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. V QUANDO GELAIN TIRÒ UNA BOMBA AI CARABINIERI Le indagini della Squadra Mobile che hanno permesso di inchiodare la riorganizzata Mala del Brenta nascono dai controlli fatti su Michele Gelain. Il 47enne originario di Spinea e ora residente in via Giustinian 5 a Marghera assieme a Michael Fumo, 31 anni, era stato bloccato il 22 novembre scorso alle tre e mezza di pomeriggio in via Bottenigo a Marghera. Entrambi avevano i polpastrelli cosparsi di colla e un auto rubata. Gelain ha subito insospettito la polizia perchè vanta precedenti specifici. Nel 2006 fu condannato a quasi dieci anni di carcere per aver, con un complice, assaltato la Cariparo di Olmo di Martellago. Era il 7 gennaio 2005 e i banditi non esitarono all altezza di Chirignago a lanciare una bomba carta contro la Gazzella dei carabinieri - l ordigno ferì al braccio un passante - che li tallonava, riuscendo poi a nascondersi nell appartamento di una 82enne in via Riviera Magellano, rimasta ostaggio per diverse ore. Furono individuati e catturati un mese più tardi. Per il caso del 22 novembre 2013 Gelain se la cavò con una denuncia, mentre Fumo fu arrestato con l accusa di detenzione di sostanza stupefacente: aveva un chilo di hashish nel suo appartamento in via Fratelli Bandiera. Ma da allora Gelain è stato un super sorvegliato. IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. XXVIII NOMADI, SOS AL PREFETTO Sgomberati da Ballò, si sono piazzati prima in un'area verde di Vetrego e poi al parcheggio della stazione ferroviaria di Spinea. I nomadi continuano a girovagare per la Riviera e per il Miranese, per la nona volta in un mese sono stati allontanati da vigili e carabinieri ma intanto continuano a farsi beffa delle ordinanze. Ormai ogni due giorni si accampano in un terreno o in un piazzale diverso, ai sindaci non resta che firmare l'ordinanza di sgombero. Un film visto ormai già troppe volte tra aprile e maggio, il problema non è stato risolto e a Spinea tutti hanno perso la pazienza: ieri il sindaco Silvano Checchin ha inviato una lettera con una richiesta di intervento alla Prefettura. «Ormai è evidente che le ordinanze di sgombero non bastano più - spiega il sindaco - Noi stiamo facendo il possibile e presto partiranno i lavori per impedire l'accesso alle carovane in queste aree, ma serve una soluzione definitiva. Invito ai cittadini la calma, capisco la preoccupazione ma non l'eccessivo accanimento». La questione ormai è molto sentita, la gente solleva problemi di natura igienica e i blitz dei vigili non

6 bastano più: i nomadi se ne vanno, ma di strada ne fanno sempre ben poca. Giovedì mattina sono stati allontanati dal campo della zona industriale di Ballò, dove si erano piazzati in stilecampeggio, ma in pochi minuti hanno scelto di sistemarsi in un'area verde prossima al casello autostradale di Vetrego. Nuova ordinanza di sgombero, nuovo intervento di vigili e carabinieri e nuova sorpresa giovedì sera: la carovana composta da 22 roulotte e un centinaio di persone (quasi tutte di origine spagnola e francese) si è piazzata per la quarta volta a Spinea, ora non più nel parcheggio dietro alla stazione di Maerne ma in quello nella zona del cavalcavia del Graspo de Uva. La carovana, con molte auto di grossa cilindrata al seguito, dovrebbe andarsene entro stasera. Ma domani la situazione rischia di essere nuovamente punto e a capo, per questo Checchin si è attivato con la Prefettura. IL GAZZETTINO SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. XIX GEOMETRA DEL COMUNE A GIUDIZIO Sarà processato per falsa testimonianza in autunno, davanti al giudice Fabio Moretti. Il geometra Claudio Vianello, chiamato in causa in qualità di dipendente dell Ufficio tecnico del Comune di Spinea, è stato rinviato a giudizio ieri, a conclusione dell udienza preliminare di Venezia, celebrata davanti al gup Antonio Liguori. Il pm Alessia Tavernesi lo accusa di aver raccontato una versione non veritira nel corso della sua deposizione al processo celebrato nel 2007 a carico di altri due dipendenti del Comune di Spinea, all epoca accusati a vario titolo (e poi assolti) di falso e abuso d ufficio in relazione all assegnazione dell appalto, avvenuto nel 2000, per la fornitura del mobilio per la biblioteca comunale. Quel processo fu avviato sulla base della denuncia presentata da un imprenditore padovano ingiustamente escluso dalla fornitura, Giuliano Bastianello, titolare della Elvis Elettronica di Selvazzano, il quale ieri si è costituito parte civile contro il geometra dell Ufficio tecnico per ottenere il risarcimento dei danni. Il Comune di Spinea è già stato costretto ad indennizzare Bastianello dopo che il Consiglio di Stato annullò l affidamento alla società concorrente. Vianello, difeso dall avvocato Paolo Ciatara, respinge l accusa e assicura di non aver raccontato il falso: sostiene di non aver mai pronunciato la frase che gli viene contestata; anzi, al processo, nel 2007, avrebbe dichiarato esattamente il contrario, ovvero di non aver mai visto la bolla di consegna "incriminata".

7 LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 27 CHIESA SANTI VITO E MODESTO, RESTAURATI DUE BASSORILIEVI SPINEA. Inaugurati dopo il restauro il Cristo sofferente e la Madonna dell uccellino, chiesa dei Santi Vito e Modesto sempre più ricca di tesori d arte. I due bassorilievi sono stati svelati alla presenza delle autorità cittadine, di molti parrocchiani e della restauratrice Flavia Cabrio. Nell occasione è stata presentata anche la pubblicazione Presenze rinascimentali a Spinea, che parla proprio dei due restauri appena restituiti alla comunità. Dagli interventi dei relatori è emersa la ricchezza d arte della storica chiesa di Spinea. «Ho potuto contare in questo edificio», ha spiegato il curatore Luca Luise, «ben venti opere scultoree tra legno e pietra dal 1400 al secolo corso, sei tele dipinte di cui due di grande pregio, quattro opere settecentesche ad affresco, altre tracce di affreschi sotto l intonaco, senza dimenticare la presenza dell organo Callido del 1773». LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 27 CITTADINANZA ONORARIA A 36 FIGLI DI STRANIERI Dopo Spinea, anche Mirano è pronta a dare la cittadinanza simbolica ai figli di stranieri nati in Italia e residenti in città. Il cosiddetto ius-soli riguarderà all inizio 36 minori, tutti figli di stranieri, ma nati in Italia e iscritti all anagrafe miranese. Frequentano le scuole di Mirano, sono perciò ben integrati con gli italiani di sangue: 15 frequentano gli ultimi due anni delle elementari, 18 le medie e tre le superiori. Riceveranno una pergamena che attesta l acquisizione della cittadinanza simbolica e la Costituzione della Repubblica italiana. Il conferimento non ha alcun valore legale, ma come già accaduto nella vicina Spinea, vuole sottolineare la piena appartenenza alla comunità miranese di figli di cittadini stranieri nati in Italia. Il sindaco Maria Rosa Pavanello aveva seguito da vicino l iter per il conferimento della cittadinanza simbolica a Spinea, partecipando anche alla cerimonia organizzata poche settimane fa dal collega Silvano Checchin e dall assessore alla cultura spinetense Loredana Mainardi. Ora farà lo stesso nel suo comune, grazie anche al coinvolgimento del centro per la pace e la legalità Sonja Slavik e dell associazione marocchina per la cultura e lo sviluppo, che a Mirano ha da anni un certo peso e decine di aderenti. Le prime cittadinanze simboliche verranno conferite il 30 maggio in Corte di Villa Errera, alle 15, durante una cerimonia pubblica che coinvolgerà anche gli istituti scolastici di Mirano. «Lo facciamo per promuovere il

8 pieno inserimento dei giovani stranieri nella nostra comunità», spiega il sindaco Maria Rosa Pavanello, «occorre che siano loro riconosciuti i diritti e i doveri di un cittadino italiano, perché possano essere protagonisti positivi della costruzione della società in cui vivono e il riconoscimento a questi giovani della cittadinanza può agevolare un percorso di integrazione reale». Nella delibera che istituisce il riconoscimento si leggono le motivazioni della scelta, seguita anche dal Comune di Venezia: «La Convenzione Europea sulla nazionalità conclusa tra gli stati membri del Consiglio di Europa il nel 1997, firmata, ma ancora in attesa di essere ratificata da parte del nostro Paese, è previsto che ciascuno Stato faciliti, nell ambito del diritto interno, l acquisizione della cittadinanza per le persone nate sul suo territorio e ivi residenti legalmente e abitualmente. La Costituzione inoltre garantisce che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge». LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 27 FALSA TESTIMONIANZA GEOMETRA A GIUDIZIO A novembre, il geometra dell ufficio tecnico del Comune di Spinea Claudio Vianello dovrà rispondere davanti al giudice monocratico dell accusa di falsa testimonianza: sullo sfondo una vicenda giudiziaria vecchia di 14 anni, quella per l'arredo della biblioteca comunale di Spinea. Così ha deciso ieri il giudice per le udienze preliminari Antonio Liguori, accogliendo la richiesta del pubblico ministero Alessia Tavarnesi, che ha chiesto il rinvio a giudizio di Vianello per una sua dichiarazione nel corso del processo a carico di Mario Raniolo (ex dirigente dei lavori pubblici di Spinea) e di Antonella Agnoli (allora direttrice della biblioteca comunale), infine assolti dall accusa di aver truccato il bando per l assegnazione degli arredi della biblioteca. A vincere la gara da 416 mila euro era stata la Elvis dell imprenditore di Selvazzano Giuliano Bastianello, ma la Harmonie di Bolzano aveva presentato ricorso. Il Tar lo aveva accolto, riammettendola alla gara che poi si è aggiudicata. Nel novembre 2001, il Consiglio di Stato cancellava la decisione dei giudici veneti, restituendo l'aggiudicazione alla Elvis, che inviava una diffida al Comune. Al processo, Vianello avrebbe dichiarato che alla data dell'arrivo delle diffida ricevuta a seguito della sentenza del Consiglio di Stato, gli arredi della biblioteca erano già arrivati. «Al mio cliente viene contestato di aver dichiarato nel corso del processo di aver visto la bolla di consegna degli arredi, ma nel corso del processo il geometra Vianello ha affermato esattamente il contrario», commenta l avvocato difensore Paolo Ciatara,

9 «ovvero che quella bolla non l aveva mai vista». Bastianello si è costituito parte civile con l avvocato Todesco. LA NUOVA VENEZIA SABATO 17 MAGGIO 2014 PAG. 28 RITORNANO I NOMADI DANNI, SPORCIZIA E RABBIA Nomadi di nuovo a Spinea. Ormai è una telenovela, non fosse che stavolta la tensione è volata velocemente alle stelle. Colpa anche del nuovo sito scelto dai rom francesi, che da alcune settimane girano il Miranese, inseguiti dalle ordinanze di sgombero emanate dai diversi comuni visitati. Stavolta la carovana è in bella vista, a due passi dal centro e dai quartieri residenziali: il parcheggio della stazione Sfmr al Graspo d Uva. Identificarli ormai è quasi inutile: sono sempre gli stessi. Spagnoli e francesi, una ventina di roulotte, un centinaio di persone. Sono arrivati giovedì pomeriggio appena lasciato un campo in zona industriale a Ballò, dov erano stati segnalati l ultima volta e dove hanno sgomberato proprio giovedì, ottemperando all ordinanza del sindaco Maria Rosa Pavanello. Stessa cosa ha dovuto fare giovedì stesso il suo collega Silvano Checchin, ma i nomadi hanno stazionato per tutta ieri scatenando l insofferenza dei cittadini. La voce si è diffusa velocemente anche grazie alla rete, dove qualcuno ha segnalato danneggiamenti al parcheggio. L allarme è stato virale su Facebook, dove alcuni cittadini hanno lanciato l appello a tenere le auto in garage durante la notte, altri a chiudersi in casa. In rete hanno cominciato a circolare foto, qualcuno ha deciso di effettuare ronde notturne in zona per tenere d occhio la carovana e ieri mattina alcuni cittadini hanno denunciato danni e sporcizia nel piazzale della stazione. Segnalati in particolare danneggiamenti al recinto dell antenna di telefonia mobile nei pressi della stazione, utilizzato da alcuni anche come latrina. I nomadi avevano lasciato Ballò per fermarsi un paio d ore a Vetrego, sempre in territorio di Mirano, poi l arrivo a Spinea, nel piazzale utilizzato dai pendolari della stazione. Qui la carovana ha piantato tendoni e allestito strutture. Immediata la firma di una nuova ordinanza di sgombero da parte di Checchin, che però stavolta ha chiesto pure l intervento del prefetto. «L ho preallertato», afferma Checchin, «nel caso domani (oggi, ndr) i nomadi non lascino il parcheggio e possano così intervenire le forze dell ordine, anche con il supporto del battaglione dei carabinieri di Mestre. La prossima settimana interverremo con dissuasori fisici agli ingressi dei parcheggi, è ora di smetterla: bisogna far rispettare al legge».

10 IL GAZZETTINO DOMENICA 18 MAGGIO 2014 PAG. XXIII CORRO DA SINDACO: SILVANO CHECCHIN. UN FONDO PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ 62 anni, pensionato, è sposato e ha un figlio. Sindaco in carica dal 2009, è impegnato da oltre 40 anni in attività di carattere politico, sociale e culturale a Spinea. Ha lavorato fino al 1987 all'alluminio Italia di Porto Marghera e dal 1991 è responsabile amministrativo dell'ente Bilaterale Artigianato Veneto. Lo sostengono Pd, Vivo Spinea-cittadinanza attiva, Impegno e solidarietà e Spinea con Silvano Checchin. Se fosse riconfermato, quale sarebbe tra i punti del suo programma quello con priorità assoluta da realizzare? L istituzione di un fondo di solidarietà costituito da contributi volontari dei cittadini per sostenere le famiglie in difficoltà, i disoccupati, coloro che sono senza casa o non riescono a pagare l affitto. Nei programmi dei suoi sfidanti qual è la cosa più assurda che ha letto? Dove Tessari dichiara che non esiste alcun accordo per la realizzazione della piscina all interno dell ex P. n. 22. Solo propaganda elettorale. Questa amministrazione ha infatti sottoscritto un accordo preliminare con i proprietari e ha poi adottato la variante dell accordo in Consiglio. Se si è giunti solo nel 2011 a sottoscrivere l accordo è proprio perché la precedente giunta Tessari non era stata in grado di assolvere gli impegni assunti nel 2007 con privati e Regione. Tutti i candidati hanno parlato della necessità di ridurre il consumo del suolo, ma come intende farlo concretamente? È necessario un radicale ripensamento delle modalità di crescita e sviluppo della nostra città. La città ha bisogno di trovare un equilibrio tra le aree urbane e quelle agricole attraverso una politica improntata sulla sostenibilità e sulla limitazione del consumo di suolo. Abbiamo già ridotto considerevolmente i volumi edificatori e le superfici produttive contenuti nel Pat, ma ridurremo ulteriormente l occupazione del suolo a scopi edilizi dotando il territorio di nuove aree verdi.

11 Come riorganizzare la viabilità spinetense? È ipotizzabile una chiusura totale o parziale del centro al traffico? Con la realizzazione della tangenziale nord, sarà possibile deviare gran parte del traffico di attraversamento oggi gravante su via Roma, che potrà poi essere ridotto anche attraverso la creazione di una zona a traffico limitato. Proponiamo, altresì, interventi sulla viabilità minore, in particolare su via Alfieri, via Verga, via Tommaseo, via Bellino e via Cici per renderle più sicure. Quali provvedimenti adottare per garantire maggiore sicurezza ai cittadini? La devianza sociale e la microcriminalità sono fenomeni che vanno combattuti non solo con azioni repressive ma anche educative. Tutte le iniziative formative a favore della famiglia e dei giovani messe in atto da questa amministrazione vanno in questa direzione. Inoltre, siamo l unico Comune della Provincia di Venezia ad avere un piano di video sorveglianza approvato dalla Prefettura con 47 telecamere già installate su 79. LA NUOVA VENEZIA DOMENICA 18 MAGGIO 2014 PAG. 23 DODICI CROCI NEL VENEZIANO DAL 2009 A OGGI Settantadue vittime dal 2009 a oggi. La spoon river della crisi è un lungo viale di 72 croci di piccoli imprenditori, artigiani e commercianti che, per colpo della crisi, o anche della crisi, hanno deciso, non vedendo la luce in fondo al tunnel, di farla finita. Dicono i dati della Cgia di Mestre che di questi 72 sono 12, compreso Meggetto, quelli della provincia di Venezia, mentre 23 si sono tolti la vita a Treviso, 22 a Padova, 8 a Vicenza, 6 a Rovigo e 1 a Belluno. Piccoli imprenditori con problemi di liquidità, che si sono trovati spesso con commesse consegnate ma non pagate, porte delle banche chiuse, creditori alla porta e caselle esattoriali nella cassetta della posta. Alla fine di febbraio Sileno Bedin, 49 anni di Musile, artigiano del settore edile ha dato fuoco alla casa e poi si è ucciso in garage, mettendo così la parola fine a un periodo molto complicato della sua vita professionale e personale. Colpita anche Spinea, un anno fa, dove a togliersi la vita fu Paolo Voltan, 46 anni, artigiano in proprio prima, operaio dipendente poi. «Paolo faceva parte di quella gente onesta, che è la maggioranza, che lavora e non viene salvaguardata. Di fronte a queste situazioni», le limpide parole del parroco, don Antonio Genovese, «di fronte a tante persone che non ce la fanno a reagire all'indifferenza di

12 chi, invece, ha tutto in mano, dalla politica, alle banche, una riflessione va fatta: questi sono morti che chiedono il conto». E ancora prima: un imprenditore chimico di Spinea. Un artigiano di Mira. Un carrozziere di Mestre. Un imprenditore nel settore del legno a Noventa. Un artigiano di Martellago, Federico Pierobon, 40 anni. Un tabaccaio di Mira, Andrea Cebba, 48 anni, di Gambarare di Mira. E ancora Livio Andreato, imprenditore edile di 47 anni di Campagna Lupia, oppresso dai debiti, si era sparato con il fucile al petto dopo che i vigili del fuoco avevano sventato il suo tentativo di far saltare la casa che non era più di sua proprietà. LA NUOVA VENEZIA DOMENICA 18 MAGGIO 2014 PAG. 34 SPINEA, BRUNETTA PER TESSARI MA BERLUSCONI NON TELEFONA SPINEA Silvio Berlusconi non telefona. Salta il collegamento in videoconferenza tra l ex cavaliere e la serata di Forza Italia al cinema Bersaglieri. Sul palco i candidati azzurri che correranno alle comunali domenica prossima, tra il pubblico gli stati maggiori del partito, da Brunetta a Chisso e naturalmente il candidato sindaco Claudio Tessari. Tocca così a Brunetta arringare i presenti, in un cinema pieno solo a metà. L ex ministro parla di complotto, addita Napolitano come il grande manovratore, tira in ballo i 5 stelle, afferma che «il grillismo è figlio del golpismo, perché rimane la colpa più grande di chi ha prodotto questa stagione politica». Nel frattempo oggi Silvano Checchin e il Pd continuano il tour dei quartieri a Fornase. A Scorzè, Gigliola Scattolin incontrerà i cittadini alle 10 in piazza a Cappella, domani la Lega accoglie Luca Zaia alle 11 in piazza Moro, a sostegno di Giovanni Battista Mestriner. IL GAZZETTINO LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. XI IL TOUR DEI NOMADI TOCCA SALZANO, È SUBITO SGOMBERO Dieci sgomberi in un mese e mezzo, e non è ancora finita. Di andarsene dal Miranese, i nomadi non ne vogliono proprio sapere. Allontanati per la quarta volta da Spinea, sabato si sono piazzati per la prima volta a Salzano. Si so0no sistemati con ben 22 roulotte e molte macchine di grossa cilindrata nel parcheggio della stazione ferroviaria, hanno passato lì tutta la domenica e forse se ne andranno nella mattinata di oggi. Dovrebbero farlo spontanemante, se così non sarà i carabinieri della stazione di Noale sono pronti all intervento. Nemmeno il tempo di essere sgomberati da Spinea, che la carovana aveva già individuato un nuovo

13 parcheggio per passare la notte. Evidentemente hanno capito che in questo comprensorio hanno vita facile, visto che dai primi di aprile bazzicano tra i vari Comuni spostandosi al massimo di cinque chilometri di volta in volta. Quattro volte a Spinea, una volta a Noale, due volte a Mirano, una a Cazzago, una a Mira e ora a Salzano: sei Comuni interessati e molti altri già allertati. Si piazzano nei grandi parcheggi, ma a Miranonelle frazioni di Ballò e Vetrego hanno optato anche per due grandi aree verdi in stile campeggio. Il sindaco di Salzano Alessando Quaresimin sabato pomeriggio ha subito firmato l ordinanza di sgombero, notificata poco dopo da una pattuglia della Polizia Locale del Miranese Nord, ma ormai è palese che questi provvedimenti non bastano più. Il collega di Spinea Silvano Checchin venerdì ha scritto una lettera alla Prefettura chiedendo un coinvolgimento della Questura per allontanare definitivamente la carovana. Intanto molti sindaci fanno sapere di volersi riunire in un tavolo tecnico, magari subito dopo le elezioni, per coordinarsi e affrontare la questione in modo risolutivo. LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 12 CAV, È SCONTRO SUI TRENI AI CASELLI Ridurre il numero degli esattori? I sindacati non ci stanno e partono lancia in resta in vista dell incontro che i vertici della Cav - la società autostradale che gestisce il Passante di Mestre - hanno annunciato per il prossimo 22 maggio. La società ha intenzione di portare da 84 a 76 gli esattori ai caselli riducendo il personale in servizio ai caselli di Spinea e Preganziol e adottando lo stesso principio per il futuro casello di Martellago. Oggi funziona così: durante il giorno ci sono due esattori in turno per casello - essendo caselli a diamante uno all ingresso e uno all uscita dal Passante - mentre di notte, quando il traffico diminuisce, ce n è uno solo. L intenzione di Cav, secondo fonti sindacali, è di impiegare un solo esattore per turno. «Ma questo vuol dire che se si verifica un problema per il bancomat che si incastra o la sbarra che non si alza al casello d entrata e l esattore è a quello d uscita non potrà intervenire in pochi secondi come capita oggi», spiega Stefano Gusson, dell Ugl «ma ci vorrà molto più, creando disagi per gli utenti dell autostrada». Il sindacato accusa anche la società di non sapere intrattenere relazioni corrette relazioni industriali. «Dal 13 marzo abbiamo chiesto informazioni sull esatto mansionario degli esattori e sull ammontare delle spese per il personale relativamente al superminimo, diviso per settori e solo il 9 maggio, dopo un nostro sollecito, ci è stata data una risposta, tra l altro evasiva». Secondo l Ugl è diritto e dovere dei

14 sindacati controllare le spese del personale al fine di verificare se vi siano delle eventuali disparità di trattamento di natura economica e anche per conoscere le scelte operate dall azienda che potrebbero creare oltre che malcontento tra il personale anche delle conseguenze negative verso il servizio offerto all utenza». Una battaglia sul cui sfondo, ovviamente, resta la riorganizzazione del lavoro: e i sindacati stanno facendo di tutto per mettere i bastoni tra le ruote della concessionaria stradale. LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 13 I NOMADI OCCUPANO IL PARK DELLA STAZIONE Stavolta i nomadi sono arrivati al parcheggio della stazione di Salzano. Ci sono giunti sabato, dopo che avevano ricevuto l ordinanza di sgombero a Spinea nel momento in cui avevano piantato le tende sempre davanti allo scalo ferroviario in zona Graspo d Uva. In via Montegrappa a Salzano sono state contate 22 roulotte per un totale di circa 100 persone, una decina i minori. Il continuo peregrinare delle ultime settimane tra Miranese e Riviera li ha portati ad avere dieci ordinanze; oltre a Salzano, dov è già stata notificata dalle forze dell ordine, se ne registrano ben quattro a Spinea, tra i due parcheggi delle stazioni (compresa Maerne) e una ciascuna tra Noale, Cazzago, Mira, Ballò e Vetrego. E c è chi pensa di mettere i dissuasori fisici agli ingressi, per impedire il passaggio delle roulotte. Di fatto, a Salzano hanno riempito quasi tutto lo spazio riservato per lasciare le macchine e sui social network sono già iniziati i primi avvisi da parte dei pendolari. Di certo la questione preoccupa i residenti della zona, dopo che le volte precedenti aveva fatto arrabbiare quelli degli altri comuni. Da ultimo proprio a Spinea, dove alcuni abitanti avevano segnalato danni e sporcizia, oltre alla rottura del recinto dell antenna di telefonia mobile. C è chi ha fatto delle ronde per controllare la carovana e poter avvertire le forze dell ordine in caso di problemi. Gli stessi nomadi provenivano da Ballò, dopo essere stati a Vetrego per un paio d ore. E anche qui sono stati invitati a lasciare lo spazio. Fatti sgomberare anche da Spinea, si sono spostati di qualche chilometro, arrivando a Salzano. Ma pure qui è stato fatto pervenire loro il documento necessario ad indurli a lasciare l area nelle prossime ore.

15 DAI QUOTIDIANI: SPORT IL GAZZETTINO LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. XVII IL LUNGO VIAGGIO DELLA FIACCOLA NEL TERRITORIO Treviso (sabato) e Verona (ieri) sono state le ultime tappe del Torch run, il percorso compiuto dalla fiaccola di Special Olympics che, partita il 30 aprile da venezia, ha già toccato 12 località del Veneto. Domani sarà la volta di badia Polesine e Rovigo, dopodiché l attesiùo ritorno nel Veneziano: mercoledì 21 da Sottomarina (ore 18) Chioggia (18.30 in piazza Vigo); giovedì 22 passerella da Mirano (piazza Martiri ore 16.30) a Spinea (17.30); sabato 24 (dopo il venerdì a Oderzo) arrivo a Jesolo (partenza alle da via Po verso piazza Mazzini), domenica 25 infine l arrivo verso le 16 a Cavallino, sede del Villaggio Olimpico al Camping Marina di Venezia. LE GARE- Gli atleti delle 18 Delegazioni regionali sono attesi tutti a cavallino nel pomeriggio di domenica 25. Il giorno dopo via alle gare che proseguiranno fino alla mattina di venerdì 30. Lunedì 26 al mattino debuteranno l equitazione al Centro Ippico del Lido, le bocce al palasport Arsenale, il tennis al Te Cà del Moro, il basket nelle palestre Costantino Reyer e Gigi Marsico, il nuoto alla piscina Chimisso di Saccafisola e il canotaggio in Sacca San Biagio. Nel pomeriggio a Punta Sabbioni nuoto in acque libere, sport dimostrativo come vela, pallanuoto e nuoto pinnato. Le gare del settimo sport in cartello, il golf, inizieranno martedì mattina al Circolo Golf Venezia agli Alberoni. A SAN MARCO La sera di lunedì 26, al termine della prima giornata di gare, piazza San Marco sarà il teatro della cerimonia inaugurale dei Giochi. La fiaccola arriverà via mare, scortata da Punta Sabbioni e dall isola di Sant Elena da un corteo di barche e gondole. Il fuoco di Olimpia entrerà dalle colonne di San Marco e Todaro in una piazza vestita a festa con palco e 2500 sedie: la sfilata delle 18 Delegazioni (il nome di ciascuna regione sarà appeso ad un tipico remo veneziano) sarà accompagnata da un coro gospel di 250 voci, mentre l inno ufficiale della kermesse, composto dal percussionista Eddy De Fanti, sancirà il giuramento degli atleti sul tripode olimpico. LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 27 CHESCHEL, DOLO E VENEZIA FRENANO Quattro giornate al termine della prima fase della quarantasettesima edizione del trofeo Ceschel Radames e Enrico, categoria allievi regionali. Quattro serate di buon calcio e a

16 ognuno dei quattro gironi manca un solo turno per definire la classifica che sancirà le prime due di ogni gruppo che accederanno ai quarti di finale. Questa la situazione. Nel girone A, martedì 13 maggio, il big match tra le formazioni a punteggio pieno, Venezia e Dolo 1909, si è concluso con un pareggio a reti inviolate che permette ad entrambe di salire a quattro punti. Subito dietro il Passarella che venerdì 16 ha superato il Galliera Veneta 3-1 e insegue con tre punti in carniere. Decisiva potrebbe essere la partita di mercoledì 21 con il Venezia, ore 20,15. Nel girone B il sorprendente Olmi Callalta è a punteggio pieno dopo che mercoledì 14 ha sconfitto il Città di San Donà 2-1. Segue il Montebelluna che, vincendo martedì 13 maggio, 3-1 contro l Edo Mestre e lasciando così i mestrini fermi al palo in fondo al girone con due sconfitte, ha raggiunto quota quattro punti in classifica e adesso si giocherà il primo posto nella sfida decisiva contro l Olmi martedì 20 alle ore 20,15. A seguire Edo Città di San Donà. Siamo al girone C dove sta guidando con due vittorie il FavaroMarcon. Dopo l esordio vincente e convincente con lo Jesolo, venerdì 16 i biancoverdi hanno concesso il bis superando 2-1 il Cornuda Crocetta che rimane fermo così a tre punti. Nell altra partita del girone salgono a un punto Città di Spinea e Jesolo che mercoledì 14 hanno pareggiato 0-0. Nel girone D Union Pro e Casier Dosson, che conducono a sei punti, si sfideranno per il primo posto mercoledì 21 alle 21,30. LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 29 LO SPINEA OTTIENE LA SALVEZZA IL MARGHERA ALZA BANDIERA BIANCA SPINEA Dopo centoventi minuti tesissimi, lo Spinea strappa un pareggio nel derby contro il Marghera ottenendo la salvezza in Prima Categoria. Partita equilibrata nelle battute iniziali dove Besazza da una parte, Faggian dall'altra sfiorano il vantaggio. Progressivamente inizia un monologo granata che prosegue fino all'intervallo e vede Da Lio opporsi al colpo di testa di Rosa e al tocco di tacco di Unizzi. Nella ripresa la squadra ospite abbassa i ritmi e lo Spinea risponde a tono. L'equlibrio si spezza la 32' quando l'arbitro punisce con il secondo giallo Lovato. Nel momento più difficile per gli uomini di Romano, Di Monte porta in vantaggio il Marghera con un gol in rovesciata sugli sviluppi di un corner. Sembra ormai in discesa la partita per gli ospiti ma al 43' Da Lio pennella una punizione per la testa di Faggian che, completamente libero, infila la palla in rete. I novanta minuti si chiudono in parità e nei supplementari il Marghera è più pericoloso. Minuti accesi quelli finali dove Zamattia viene

17 espulso e, ristabilita la parità di giocatori, il catenaccio gialloblu regge fino al triplice fischio che vale la salvezza per lo Spinea. LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 29 SPINEA MARGHERA: 1-1 SPINEA: DaLio, Lovato, Carraro, Collauto G., Pieretto, Bianco L., Ballotta, Carraretto, Ballarin T (26'st Ballarin F.), Faggian, Sambo (5'sts Zanolla) A disposizione: Dall'Ara, Zorzetto, Toniolo,Vidal, Collauto A. Allenatore: Romano MARGHERA: Bison, Bau, Sartorato, Slongo, Notinelli, Unizzi, Zamattio, Cancellada (15'stAgostinetti), Rosa, Besazza (39'st Trevisan), DiMonte (41'st Pagnin). A disposizione: Semenzato, Doro, Battarin, Catagnari. Allenatore: Musso Arbitro: Barbiero di Vicenza Marcatori: 36'st DiMonte (Mar) 43'st Faggian (Spi) Note: ammoniti Lovato, Ballarin F. DaLio(Spi) Unizzi, Zamattio, Bau (Mar) Espulsi al 32'st Lovato (Spi) 7'sts Zamattio (Mar). LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 36 VENEZIA 2014 SPECIAL OLYMPICS COUNT DOWN Meno 7 alla grande cerimonia di apertura, poi sarà "Venezia 2014". Con la decima tappa del Torch Run andata in archivio ieri a Verona, le ultime fasi organizzative dei XXX Giochi Nazionali Estivi Special Olympics entrano nella fibrillazione tipica della vigilia di un grande evento. «Domenica arrivano le delegazioni da tutta Italia, circa 1300 atleti accompagnati dai rispettivi staff e familiari: parliamo di circa 4000 persone, e dopo mesi di lavoro intensissimo, quel momento sarà di fondamentale importanza per lasciare a tutti l'impressione del miglior benvenuto possibile». Elisabetta Pusiol, presidente del Comitato Organizzatore e anima di Special Olympics in Veneto da molti anni, delinea i contorni di una macchina organizzativa che, tra il viaggio della fiaccola olimpica attraverso tutto il Veneto e i giorni delle gare veneziane (dal 26 al 30 maggio) è davvero complessa: «Abbiamo trovato un entusiasmo incredibile nei territori delle provincie di Belluno, Vicenza, Padova, Treviso e Verona», racconta Pusiol, «questa settimana saremo martedì nel rodigino, poi rientreremo nel veneziano (Chioggia, Mirano, Spinea, quindi Jesolo e Cavallino tra sabato e domenica, ndr),

18 per finire con l'ultimo tratto via mare lunedì 26, nel momento più solenne della cerimonia di apertura di Piazza San Marco». L'inizio alle 20.45, lo spazio è quello delle Procuratie verso il Museo Correr dove saranno allestiti il palco e la platea. «Il Veneto e Venezia ci hanno aperto il loro cuore, a livello istituzionale ma anche delle società sportive e dei semplici cittadini. Regione, Comune e Polizia di Stato ci stanno supportando in maniera fondamentale, l'actv sta giocando un ruolo-chiave per i trasporti, l'associazione delle guide turistiche si è messa a disposizione gratuitamente per far conoscere le nostre bellezze, e poi l'università di Ca' Foscari, le scuole e tanti altri che certamente ora dimentico, ma senza cui tutto questo non sarebbe possibile». Venerdì alle 12 la conferenza stampa a Palazzo Labia, mentre già in queste ore squadre di tecnici stanno predisponendo i campi gara di Saccafisola (nuoto e canottaggio), Sant'Alvise (basket), Arsenale (bocce), San Giorgio (vela), Lido (tennis, golf, equitazione) e Punta Sabbioni (nuoto in acque libere): allo scarico e al trasporto dei materiali ci hanno pensato sabato gli Islanders di football americano, a 24 ore dalla trasferta contro i Titans che poteva valere i playoff. «Con Special Olympics ci eravamo presi un impegno molto tempo fa, e questo per noi vale più di qualunque calcolo», conferma il presidente Maina. LA NUOVA VENEZIA LUNEDÌ 19 MAGGIO 2014 PAG. 37 CHIARA BERTAPELLE (CAT. 50 KG) TRIONFA NEL KUMITE Nel trofeo Topolino di karate i giovani partecipanti erano suddivisi in categorie di età e di cinture, e l elenco dei premiati sarebbe oltremodo lungo, pertanto elenchiamo i risultati di rilievo dei veneziani e dei cugini trevigiani. Bambini 5-7 anni Palloncino 1)Linda Leonardo (Polisportiva Terraglio Mestre). Percorso a tempo. 1) Jonis Elizi ( Held Olympia Spinea). Fanciulli 8-9 anni. Fondamentali 1) Alberto Daniel (Germinal Castelfranco) Ragazzi anni Fascia 1. Percorso a tempo 1) Gioele Gregianin ( Held Olympia Spinea). Prova libera 1) Cesare Barichello (Germinalo). Fascia 3 percorso a tempo 1 Pietro Binotto (Vedelago). Ragazzi Kumite kg ) Emilia Uliana (Karate Gorgo), kg. 402) Anna Pagotto (Cimadolmo). kg. 501) Chiara Bertapelle (Karate Ryu Venezia), 3) Nina Mingardi (Karate Ryu Venezia). Kg. 30 a/v 3 Filippo Prizzon ( Academy Ponte di Piave). Kg. 30 b/m 2 Matteo Silvestri ( Treviso), 3) Pietro Binotto (Vedelago). Kg. 34 a/v 2 Youcef Djoudad (Academy Ponte), 3) Lorenzo Morici (Academy Ponte), kg 42 b/m Michele Girardi (Academy Ponte Piave). Kg. 503) Davide Bortoletto ( Treviso Karate). Esordienti A 47 kg. 1) Sofia Furlan (Germinal Karate

19 Castelfranco). 53 kg. 1) Alexandra Savluc (Shotokan Harate Ryu Venezia). Kg 40 1) Lorenzo Costa (Karate Motta di Livenza), Kg, 45 1) Davide Andretta (Germinal Castelfranco ). DAL COMUNE FESTA DEL PEDIBUS Per dire grazie a tutti i bambini, ai genitori ed i nonni impegnati in questo importante progetto che ha anche un forte valore educativo, il Comune ha organizzato per oggi, 19 maggio alle 16,30, una Festa al Cinema Bersaglieri. Ad animare la Festa ci sarà lo spettacolo Clown in Libertà, un concerto continuamente interrotto dalle divagazioni comiche di tre clown che vogliono allestire uno spettacolo per divertire, stupire, conquistare, abbracciare, baciare il pubblico. Al termine ci sarà la consegna della Patente Pedibus ai ragazzi che hanno aderito quest anno al progetto.

20 SPECIAL OLYMPICS ITALIA. LA 14^ TAPPA A SPINEA IL 22 MAGGIO 2014 Special Olympics Italia farà tappa a Spinea, giovedì 22 maggio Ecco il percorso che sarà animato da tanti atleti piccoli e grandi, per poi concludersi al Parco Nuove Gemme per una grande serata di Sport e di Amicizia: - Partenza ore Piazzale PAM, via delle Industrie: sono invitate a partire da questo punto tutte le Associazioni che seguiranno correndo la staffetta; - Percorso su via delle Industrie, via De Filippo, via Martiri, via Desenzano, viale Sanremo, via Torcello, via Mion, via Roma; - Tappa davanti al giardino della Biblioteca comunale: sono invitati ad aggregarsi al corteo, tutte le ragazze ed i ragazzi delle scuole, del progetto Pedibus, e gli atleti più piccoli; -Il percorso continua su via Roma - Tappa davanti alla Piazza Municipio: sono invitati ad aggregarsi al corteo da questo punto le altre associazioni; - Il percorso continua su via Pisacane; - Arrivo al Parco nuove Gemme: saranno presenti le associazioni che effettueranno brevi esibizioni sul palco aspettando l arrivo del corteo.

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

ESTRATTO ORARIO. Validità sino al 15.06.2011. Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus

ESTRATTO ORARIO. Validità sino al 15.06.2011. Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus ESTRATTO ORARIO Validità sino al 15.06.2011 Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus E tu cosa stai aspettando? Con il nuovo tram avrai corse più frequenti e veloci e un maggior

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 Notti sul ghiaccio è una gara di pattinaggio a coppie ad eliminazione in cui alcune celebrità hanno accettato di far coppia con altrettanti

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Marca da bollo Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Protocollo Oggetto: Richiesta concessione temporanea Impianto Sportivo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING per bambini di 4-6 anni di CRISTINA RUINI Esperienze di gioco-orienteering svolte nell anno scolastico 2009-2010 alla scuola d infanzia di Longera (Trieste) Questa è una raccolta

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli