Adotta il seguente. Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Adotta il seguente. Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016"

Transcript

1 Il Consiglio d Istituto - visto il D.lgs 150/2009; - visto l art. 32 della L. 69/2009; - vista la L. 190/2012; - visto il D.lgs 33/2013; - vista la circolare n. 2/2013 del Dipartimento della Funzione Pubblica; - viste le delibere dalla ANAC/CiVIT n. 105/2010, n. 2/2012 e n. 50/2013; - tenuto conto delle peculiarità dell organizzazione dell Istituzione scolastica; - visto l atto di indirizzo formulato dal responsabile di cui all art. 43 del D.lgs 33/2013; Adotta il seguente Programma triennale per la trasparenza e l integrità Indice 1. Principi e norme 2. Ambiti di integrazione 3. Obiettivi strategici 4. Obiettivi mediani/azioni, tempi e responsabilità 5. Individuazione delle responsabilità 6. Portatori di interessi e comunicazione Glossario AT Amministrazione Trasparente, sezione del sito istituzionale Decreto D.lgs n.33, 14 marzo 2013 Fs Funzione strumentale ICA Istituto Comprensivo statale di Albignasego PA Pubblica Amministrazione PTTI Programma triennale per la trasparenza e l integrità RT Responsabile della trasparenza (dirigente scolastico) RS Responsabile del sito istituzionale RD Responsabile della documentazione (Dsga) 1. Principi e norme Con l entrata in vigore della legge n. 190 del novembre 2012 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione edell illegalità nella pubblica amministrazione,nella PA trova applicazione una nuova articolazione del concetto di trasparenza, ora correlata anche alla nozione di integrità e cioè alla prevenzione della corruzione, dopo che già l articolo 11 del D.lgs n.150 del 2009 aveva inteso la nozione di trasparenza come accessibilità totale alle informazioni concernenti ogni aspetto dell organizzazione, della gestione e dell utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali della PA. Il combinato disposto delle norme recenti modifica il paradigma della trasparenza, risalente alla legge n. 241 dell agosto 1990, che dava sì diritto di accesso ai documenti amministrativi, ma che all articolo 24, com. 3 prevedeva la non ammissibilità d istanze di accesso preordinate ad un controllo generalizzato dell operato delle pubbliche amministrazioni. L accessibilità totale viceversa comporta l accesso da parte dell intera collettività a tutte le informazioni pubbliche, al fine di favorire forme diffuse di controllo del rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità che ogni amministrazione pubblica deve garantire. In tale impostazione è la stessa PA che è chiamata proattivamente a fornire pubblicità su di una serie di dati e notizie concernenti i suoi atti e i suoi agenti. Il D.lgs n. 33 del marzo 2013 individua e precisa le forme nelle quali la nuova disciplina della trasparenza e dell integrità trova applicazione, innanzitutto individuando nella pubblicazione ordinata, sui siti istituzionali delle PA e in una sezione denominata Amministrazione Trasparente,di una serie dettagliata di dati e di informazioni offerte alla conoscenza e al controllo pubblico, sostanziando l istituto dell accesso civico (art. 5 del Decreto).

2 Il Programma triennale per la trasparenza e l integritàdell Istituto comprensivo statale di Albignasego, redatto a norma dell art. 10 comma 8 lett. a del Decreto, in rispetto dei principi esposti e delle indicazione emanate da CiVIT (ora ANAC) nella Delibera n. 50/2013 Linee guida per l aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l integrità , intende coniugare gli obiettivi della trasparenza, dell integrità e dell accesso civico con i propri obiettivi d azione organizzativa e didattica, come essi sono stati definiti nel progetto 2.0 e dalle Linee di indirizzo formulate dal Consiglio di Istituto. 2. Ambiti di integrazione Il PTTI integra, tanto negli obiettivi che nei principi del Decreto, quanto l ICA ha determinato con il proprio progetto 2.0 e con le Linee di indirizzo dettate dal Consiglio. In particolare, e in relazione al primo progetto, appare utile richiamare i seguenti snodi: Organizzazione della struttura di gestione 1. Apertura dei presìdi, ossia le ambasciate dell ICA, sui Social Media (es. Twitter, Facebook, ecc.): a. Applicazione delle Linee guida previste dall art. 4 della Direttiva n.8, novembre 2009, del Ministro della Pubblica Amministrazione. b. Formazione e gestione del personale di segreteria per il dialogo diretto con le famiglie secondo gli standard del Vademecum Pubblica Amministrazione e Social Media Formez PA Dematerializzazione dei dati e degli archivi c. Impostazione del fascicolo digitale degli alunni e del personale. d. Dematerializzazione dell archivio storico ( ). Progetto in formalizzazione con il gestore dei servizi applicativi degli archivi digitali. Infrastrutture per l organizzazione 5. Impiego dei Social Media per lo scambio interno delle informazioni, delle circolari e dei documenti di lavoro j. Utilizzo dei Moduli Google per la gestione dei questionari di autovalutazione e di indagine sulla soddisfazione dei cittadini per i principali progetti e attività. Progetto in sviluppo con la consulenza dei tecnici informatici del Comune. k. Estensione a tutto l ICA dell uso degli account Google, impiegati dallo staff e dai docenti della Secondaria. Ciò permette la condivisione dei calendari interni delle attività (Google Calendar) e dei materiali in costruzione in Google Drive. l. Creazione di calendari pubblici delle attività didattiche in svolgimento, da inserire al sito istituzionale perché siano visibili agli utenti e risultino sempre aggiornati. m. Introduzione della Collegialità Digitale, vale a dire la possibilità di prendere alcune decisioni collegiali (Collegio Docenti - Consiglio di Istituto Comitati genitori) senza la presenza fisica dei membri, ma attraverso la consultazione e la registrazione della deliberazione nel Cloud dell ICA, nelle forme dettate con uno specifico Regolamento. Infrastrutture per la didattica 8. Completamento delle procedure connesse al registro e alle comunicazioni on line (Legge 135/2012, art 7 cc. 29 e 30): n. Giornale di classe on line in Secondaria. (2013/14). Il registro e le pagelle on line sono in uso per l ICA dal novembre Il PTTI esplicita e rende operativamente effettivo anche un preciso indirizzo che il Consiglio ha inteso assegnare all Istituzione, richiamato qui nella sua originaria formulazione: Offrire al contesto territoriale, tanto alla sua articolazione istituzionale (Istituzioni scolastiche, Enti Locali, Azienda sanitaria) quanto alla più ampia configurazione dei soggetti sociali e economici che in esso agiscono, ma soprattutto alle famiglie che della scuola sono gli interlocutori fondamentali, occasione di ascolto, proposta, iniziativa, condivisione e valutazione su quanto l Istituto progetta e realizza, nella prospettiva della rendicontazione sociale. In particolare si raccomanda di: a. Monitorare costantemente, anche attraverso l impiego della tecnologia informatica, l andamento e il gradimento dei progetti, delle attività e dei servizi erogati, dando conto nel sito web dell Istituto dei risultati e delle valutazioni raccolte presso l utenza. b. Favorire la conoscenza e la pubblica condivisione dei risultati conseguiti dalla scuola o da una sua parte nelle Prove Nazionali, ai concorsi e gare scolastiche, nelle manifestazioni, o comunque nelle situazioni di

3 confronto dalle quali sia desumibile, secondo parametri oggettivi, lo stato presente raggiunto dall Istituzione nell educazione e nelle competenze. c. Adeguare le infrastrutture e le procedure degli uffici alla recente normativa in merito al Codice dell Amministrazione digitale (CAD) e alla dematerializzazione delle procedure; supportare i docenti nella gestione del registro on line e nella comunicazione, anche in formato digitale, con l utenza. d. Sperimentare l introduzione del registro di classe on line, secondo gradualità e adesione volontaria dei docenti di classe. e. Promuovere iniziative di incontro e confronto tra rappresentanti dei genitori nei diversi organi collegiali (consigli di Classe, Interclasse, Istituto), favorendo assemblee o scambi di informazioni mediante canali informatici scolastici. f. Revisionare il sito istituzionale integrando le informazioni generali relativi ai Plessi della scuola Primaria e con la descrizione specifica dei progetti presenti nel Pof. 3. Obiettivi strategici Alla luce dei principi e delle integrazioni proposte, il PTTI individua tre obiettivi strategici per il triennio, e definisce per ciascuno le aree d attuazione. A. Dematerializzazione dei flussi documentaliinterni ed esterni l ICA, istituendo procedure di costruzione, condivisione, fascicolazione, comunicazione interna e conservazione dei documenti basate e sviluppate su supporti digitali e non cartacei. La dematerializzazione interessa i processi nelle seguenti macroaree: a. Processi inerenti la definizione dei documenti amministrativi e gestionali a valenza interna degli uffici. b. Processi documentali che riguardano la dimensione didattica, tra essi: il registro del docente e di classe on line, i documenti di valutazione, le programmazioni di dipartimento, di classe e individuali dei docenti, i progetti didattici deliberati dagli Organi collegiali e attuati nell ICA. c. Processi di gestione dei dati e dei servizi che prevedono lo scambio in entrata e in uscita tra l Amministrazione e i portatori di interesse secondo le norme di legge. B. Costruzione di un sito istituzionale che agisca e reagisca su ciascuna delle aree indicate in A., in rispetto delle regole del Decreto e delle indicazioni dei cittadini. In particolare la piena rispondenza alla norma della sezione AT del sito. C. Adozione di tecnologie, organizzazione degli uffici, software gestionale e pratiche che possano facilmente e tempestivamente essere implementate in vista dell obiettivo B e della dematerializzazione prevista in A. E partedell obiettivo la formazione del personale amministrativo e dei docenti. La logica che connette i tre obiettivi strategici e le loro articolazioni, in vista dell integrazione tracciata al punto 3., è la seguente. Per realizzare l integrità nelle PA è necessaria la trasparenza degli atti e la correttezza delle procedure. Condizione per la trasparenza è la conoscibilità dei dati e dei provvedimenti assunti o in progetto, e il loro pubblico controllo. Condizione per la conoscibilità e per il controllo è la disponibilità pubblica dei dati e dunque la loro comunicazione. Condizione per la comunicazione pubblica efficace è, secondo il Decreto, un sito istituzionale opportunamente strutturato e aggiornato in AT (obiettivo B). Condizione per realizzare B è la nativa configurazione degli atti e dei documenti in un supporto digitale che ne renda agevole e tempestiva la pubblicazione, ovvero la disponibilità pubblica diffusa. La dematerializzazione indicata in A, con il servente obiettivo C, costituisce dunque una condizione necessaria (benché non sufficiente) per la realizzazione dell integrità nell ICA. Giova rimarcare l opportunità di adottare un ambiente digitale integrato, nel quale le differenti azioni previste trovino unitaria esecuzione (interconnessione delle operazioni richieste per la costituzione, pubblicazione e conservazione dei dati e degli atti, specialmente attraverso la condivisione del protocollo elettronico con le sezioni del sito AT, Albo, e il registro on line). 4. Obiettivimediani per azioni, tempi e responsabilità

4 Nella tabella sono indicati: gli obiettivi strategici di riferimento e le aree, le azioni intese quali obiettivi mediani collegati, lo stato e i tempi di attuazione previsti e la responsabilità specifica nell attuazione o del monitoraggio. Obiettivo n. Obiettivo mediano/azione Stato/previsione Responsabile A a. 1 Impiego Pec/Peo Attuato RT A a., C 2 Firma digitale Ds e sostituto Attuato ds, per sostituto aprile 2014 RT A a., C 3 Firma digitale Dsga e sostituto Marzo 2014 RT, Dsga A a., C 4 Protocollo elettronico integrato In fase di studio, giugno 2014 A a., C 5 Gestione documentale su Dms interno In fase di studio, giugno 2014 A a., C 6 Costruzione di database per produzione on line In fase di studio, a.s. della modulistica richiesta 2014/15 A a., C 7 Conservazione sostitutiva In fase di studio, inizio giugno 2014 A a. 8 Dematerializzazione archivio storico Inizio 2015 A b., C 9 Registro del docente Attuato, Fs A b., C 10 Registro di classe on line Attuato SM, per DD a.s. 2014/15, Fs A b. 11 Documenti di valutazioni on line Attuato, Fs A b. 12 Programmazioni didattiche Attuato A b. 13 Illustrazione progetti Pof in atto In realizzazione RT, Fs A b. c., C 14 Prenotazioni ricevimento indiv. e gen. on line Attivato A c., B 15 Autovalutazione on line attività e progetti questionari customersatisfaction Attivato A c., B 16 Implementazione al sito di uno sportello on line utilizzando i social network in funzione URP a.s. 2014/15, A c.,b, C 17 Pagamenti on line utenti a.s. 2015/16 RT, Dsga B 18 Riscrittura del sito su differente Cms per la sincronizzazione delle sezioni Albo e AT Aprile 2014 B 19 Sito istituzionale con dominio gov.it In fase applicativa B Realizzazione sezione AT al sito Attuato B su AT 20 Pubblicazioni in Atti generali di regolamenti e codici di condotta Attuato* 21 In Atti generali di direttive, circolari e programmi Aprile di modulistica relativa ad oneri per cittadini parziale, aprile 2014, RD 23 In Organizzazione composizione organi di indirizzo politico Attuato* 24 In Organizzazione dell articolazione degli uffici Parziale, aprile 2014, Dsga 25 in Organizzazione dei riferimenti telefonici e mailistituzionali Attuato* 26 In Consulenti e collaboratori Parziale, aprile In Dirigenti Attuato* 28 inerenti Personale non a tempo indeterminato Attuato* 29 In Tassi di assenza Attuato* 30 Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti Parziale, aprile In Contrattazione collettiva Aprile In Contrattazione integrativa Attuato* RT 33 Benessere organizzativo (stress lav. correlato) a.s. 2014/15 RT 34 Attività e procedimenti Parziale, completamento giugno 2014, Dsga 35 Provvedimenti Parziale, aprile 2014, RD 36 Bandi gara e contratti Attuato*, RD 37 Sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi Da definirsi, aprile Bilancio Attuato*, da integrare con RT, Dsga

5 dati aggregati 39 Controlli e rilievi sull amministrazione Aprile 2014 RT, Dsga 40 Servizi erogati Parziale, giugno Pagamenti dell amministrazione Parziale, giugno 2104 L asterisco in Attuato* si riferisce all attuale disponibilità effettiva dei dati o dei documenti in altra parte del sito esistente (es. Albo), in attesa della disponibilità del nuovo sito istituzionale (obiettivo B 18) e della migrazione dei dati nel nuovo posizionamento di AT e Albo. La verifica e il monitoraggio della realizzazione del PTTI ha cadenza quadrimestrale. In prima applicazione sono escluse dal popolamento in AT le seguenti cartelle e sottocartelle: Organizzazione 3 Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali Personale 1 Incarichi amministrativi di vertice Bandi di concorso 10 OIV Performance 1 Piano della Performance 2 Relazione sulla Performance 3 Ammontare complessivo dei premi 4 Dati relativi ai premi Enti controllati 1 Enti pubblici vigilati 2 Società partecipate 3 Enti di diritto privato controllati 4 Rappresentazione grafica Beni immobili e gestione patrimonio 1 Patrimonio immobiliare 2 Canoni di locazioni o affitto Servizi erogati 2 Costi contabilizzati Opere pubbliche Pianificazione e governo del territorio Strutture sanitarie e private accreditate Interventi straordinari e di emergenza 5. Ruoli e responsabilità 4 Liste di attesa La responsabilità generale per l attuazione e il monitoraggio del PTTI è affidata al dirigente scolastico pro tempore dell ICA, in funzione RT, il dott. Giancarlo Pretto. Tale incarico è affidato e assunto indipendentemente dalle previsioni della norma e in attesa del pronunciamento del Dipartimento della Funzione Pubblica, poiché, mentre è chiara l identificazione fatta in Decreto tra RT e Responsabile della prevenzione della corruzione, meno evidente appare l identificazione di questa seconda figura col dirigente scolastico. La legge 190/2012 chiama infatti alla funzione un dirigente di prima fascia, attribuzione non prevista per il ruolo di dirigente scolastico, e configgente con la responsabilità diretta del dirigente scolastico nel provvedere agli acquisti e all autorizzazione delle spese nell Istituzione. La responsabilità generale per la gestione del sito, per la sua adeguatezza normativa sotto il profilo dell accessibilità, e delle pubblicazioni in AT (in funzione RS), è affidata al collaboratore del dirigente, prof.ssa Chiara Vergnano. La responsabilità per la predisposizione e cura dei documenti amministrativi e gestionali dell ICA è affidata, in funzione RD, al direttore dei servizi generali e amministrativi, sig.ra Emanuela Menegazzo. La responsabilità per la pubblicazione degli atti e dei documenti nella sezione CTP del sito è affidata all assistente amministrativo, sig.ravaleria Zuin. La responsabilità per la pubblicazione alla sezione AT in Atti generali e Albo della documentazione prevista è affidata all assistente amministrativo sig.ra Loridana Brunetti.

6 La responsabilità per la pubblicazione alla sezione AT di dati e documenti inerenti il personale è affidata all assistente amministrativo Monica Veronese. La responsabilità specifica per la pubblicazione alla sezione AT e Albo degli altri atti e dei documenti previsti nella ripartizione di cui all Allegato A del Decreto, e sommariamente richiamata nella tabella al punto 5, viene individuata in maggior dettaglio nello schema organizzativo esposto alla sezione organizzazione degli uffici della stessa AT e su coordinamento dell assistente amministrativa Carmela Zirone. La responsabilità della pubblicazione e cura degli atti e comunicazioni inerenti la didattica, non previsti in Atti generali, è affidata alle assistenti Emanuela Santinato e OrnellaVoltan. 6. Portatori di interessi e comunicazione Alcuni portatori di interesse sono già stati individuati nelle Linee di indirizzo (cfr. 3):il contesto territoriale, tanto alla sua articolazione istituzionale (Istituzioni scolastiche, Enti Locali, Azienda sanitaria) quanto la più ampia configurazione dei soggetti sociali e economici che in esso agiscono.tuttavia sono soprattutto gli alunni e le famiglie, i docenti e il personale degli Ufficigli interlocutori più prossimialla scuola; ad essi si aggiungono le aziende fornitrici di beni e servizi, e le articolazioni sopraordinate dell Amministrazione. Verso alcuni portatori d interesse l ICA ha da tempo resi attivi strumenti di valutazione e di indagine sul gradimento delle proprie attività, in un atteggiamento di interlocuzione più pervasivo della sola dimensione della trasparenza. Il PTTI individua inoltre forme nuove di ricognizione, e più tempestive, attraverso l impiego dei social network, avendo già a disposizione, quale strumento efficace di comunicazione il registro di classe, le valutazioni on line e l impiego delle posta elettronica. Uno sforzo di comunicazione bidirezionale tra l ICA e i portatori d interesse deve essere poi attuato in merito al tema specifico della trasparenza amministrativa, considerando che la condizione per il suo perfezionarsi riposa sulla conoscenza e nella condivisione del presente PTTI in primo luogo tra coloro chiamati a realizzarlo, tutti gli operatori della scuola. Anche a questo scopo, nel periodo iniziale di ciascun anno scolastico viene organizzata la prevista Giornata della trasparenza. In quel momento, sede di un ampia rendicontazione sociale dei risultati amministrativi, finanziari e didattici dell ICA, saranno raccolte le osservazioni utili al raffinamento delle procedure attivate per la trasparenza e per l adeguazione successiva del PTTI.

ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO RINO MOLARI IL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (PTTI)

ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO RINO MOLARI IL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (PTTI) ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO RINO MOLARI Via Felice Orsini, 19 47822 Santarcangelo di Romagna (RN) Tel. 0541-624658/625051 - Fax 0541-621623 - E-mail:molari@rimini.com IL PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Istituto Comprensivo Cogoleto (Genova)

Istituto Comprensivo Cogoleto (Genova) Vincitore del Istituto Comprensivo Cogoleto (Genova) Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di I Grado Via Gioiello, 4 16016 Cogoleto (Genova) - e-mail: dircogoleto@libero.it Telefono 010

Dettagli

IL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (PTTI) adotta il seguente PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016

IL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (PTTI) adotta il seguente PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO PASCOLI Piazza Risorgimento,2-82100 Benevento Tel. 0824 1920650 - Fax 0824 1920649 e-mail : bnic86100d@istruzione.it sito web:http://www.icpascolibenevento.gov.it IL PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO PITAGORA Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Anacreonte, 60-75012 BERNALDA (Matera) Tel. 0835-544863 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ -2016

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Documento Trasparenza: Codice di raggruppamento: Oggetto della modifica: TR.PRO.TRA TR.PRO.TRA Approvazione: Delegato Piero Buoncristiano Emissione:

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Amedeo Avogadro BIELLA www.liceoavogadrobiella.gov.it Via Galimberti n. 5 13900 BIELLA Tel. 015.405869 Fax 015.8496222 E-mail: BIPS01000N@istruzione.it - PEC:

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016 Pag. 1 a 10 Sommario 1 Premessa...3 2 Programma per la Trasparenza e l Integrità...3 2.1 Il principio della Trasparenza e la politica per la Trasparenza...3

Dettagli

Schema degli obiettivi triennio 2014-2016

Schema degli obiettivi triennio 2014-2016 PTTI 2014 2016 ALLEGATO 3) Schema degli obiettivi triennio 2014-2016 TIPOLOGIA DATI Sottosezione livello 1 Disposizioni Generali Organizzazione Consulenti e Collaboratori OBIETTIVI DI TRASPARENZA Sottosezione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017 (allegato Delibera Giunta n. 4 del 02.02.2015) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017 (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) PREMESSA Con la redazione del Programma Triennale per la

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 01-014 (Aggiornamento Tecnico 014 del 30 SETTEMBRE 013) Premessa La trasparenza è intesa come accessibilità totale delle informazioni

Dettagli

Il Programma che segue indica gli obiettivi di trasparenza triennali da aggiornare annualmente.

Il Programma che segue indica gli obiettivi di trasparenza triennali da aggiornare annualmente. Il Programma che segue indica gli obiettivi di trasparenza triennali da aggiornare annualmente. SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Programma per la Trasparenza

Dettagli

CYBERLAW #DIRITTODIACCESSO

CYBERLAW #DIRITTODIACCESSO 1 Monitoraggio dei siti web delle PA in Sicilia sulla base degli Indicatori della Bussola della trasparenza 670 siti Regione: Sicilia (risultati monitoraggio aggiornati alla data del 08/02/2015 alle ore

Dettagli

Atti amministrativi generali: art. 12 co. 1

Atti amministrativi generali: art. 12 co. 1 Allegato SEZIONE Amministrazione trasparente Elenco degli obblighi di pubblicazione Riferimento: allegato al D.L.gs 33/2013 Denominazione sotto-sezione 1 livello Denominazione sotto-sezione 2 livello Tipologia

Dettagli

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 Allegato A Al Programma Triennale per la 2015-2017 Di seguito i dati oggetto di pubblicazione, ai sensi di quanto previsto dalla normativa sulla di cui al 33 del 2013.

Dettagli

IL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (PTTI)

IL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (PTTI) Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Istruzione Superiore ALESSANDRO VOLTA di Frosinone Meccanica e Meccatronica Elettronica ed Elettrotecnica

Dettagli

TABELLA ADEMPIMENTI PUBBLICAZIONE D.LGS. N. 33/2013 - AGGIORNAMENTO 2015

TABELLA ADEMPIMENTI PUBBLICAZIONE D.LGS. N. 33/2013 - AGGIORNAMENTO 2015 TABELLA ADEMPIMENTI PUBBLICAZIONE D.LGS. N. /0 - AGGIORNAMENTO 05 TIPOLOGIA DI DATI OBIETTIVI DI TRASPARENZA FONTI DIRIGENTE RESPONSABILE DELLA TRASMISSIONE DEI DATI AZIONE PER PUBBLICAZIONE 05 06 07 Disposizioni

Dettagli

Indice. Introduzione: organizzazione e funzioni della Società... 3. 1. Le principali novità... 5

Indice. Introduzione: organizzazione e funzioni della Società... 3. 1. Le principali novità... 5 Indice Introduzione: organizzazione e funzioni della Società... 3 1. Le principali novità... 5 2. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma... 5 3. Iniziative di comunicazione della trasparenza...

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e Integrità 2015-2018

Programma Triennale per la Trasparenza e Integrità 2015-2018 Programma Triennale per la Trasparenza e Integrità 2015-2018 IL CONSIGLIO D ISTITUTO VISTO IL D.L.vo 150/2009 VISTO L ART. 32 della L.69/2009 VISTA LA L. 190/2012 VISTO IL D.L.vo n.33/2013 VISTA la circolare

Dettagli

PROGRAMMA per la Trasparenza e l Integrità AA.SS. 2013-2016

PROGRAMMA per la Trasparenza e l Integrità AA.SS. 2013-2016 PROGRAMMA per la Trasparenza e l Integrità AA.SS. 2013-2016 Il Consiglio d Istituto, in data 10 febbraio 2015 VISTO l articolo 97 della Costituzione; VISTA la Legge 241 del 90 e successive modifiche/integrazioni;

Dettagli

COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013)

COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) All.B) COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) PREMESSA Con la redazione dell aggiornamento del Programma Triennale per la trasparenza

Dettagli

1. Premessa. - gli obiettivi che l ente si pone per dare piena attuazione al principio di trasparenza;

1. Premessa. - gli obiettivi che l ente si pone per dare piena attuazione al principio di trasparenza; 1. Premessa Il Parco Valle Lambro dimostra la propria piena partecipazione al processo di attivazione delle buone prassi di trasparenza ed etica con l adozione del presente piano, intitolato Programma

Dettagli

Programma Triennale della Trasparenza e l Integrità della Associazione Sistema Musica - 2015/2018

Programma Triennale della Trasparenza e l Integrità della Associazione Sistema Musica - 2015/2018 Programma Triennale della Trasparenza e l Integrità della Associazione Sistema Musica - 2015/2018 A cura del Responsabile della Trasparenza, Dott. Mario Bonada Approvato dal Consiglio d Amministrazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 Il consiglio d istituto visto il D. L.vo 150/2009; visto l Art. 32 della L. 69/2009; vista la L. 190/2012; visto il D. L.vo 33/2013; vista

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO MONTALDO Via L. Montaldo, 8 16137 GENOVA Tel. 010/8392409 Fax 010/ 8393429 e.mail geic83000d@istruzione.it www.icmontaldo-genova.gov.it IL DIRIGENTE SCOLASTICO - Visto il D.L.vo 150/2009;

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G. Falcone e P. Borsellino Via G. Giolitti, 11 20022 Castano Primo (MI) Tel. 0331 880344 fax 0331 877311 C.M. MIIC837002

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2015 2017 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data 29.01.2015 con Deliberazione di Consiglio Direttivo n.03 Pubblicato

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Premessa PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma della P.A. impongono agli Enti Locali il controllo e la

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLA TRASPARENZA

PIANO TRIENNALE DELLA TRASPARENZA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Didattica di Santa Teresa di Riva Via Francesco Crispi, 495 98028 S. TERESA DI RIVA (ME) Tel. e Fax: 0942/791410 e-mail: meee06000t@istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016. (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016. (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09) COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016 (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09) 1 Indice 1. Introduzione 2. Dati da pubblicare

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015 1 COMUNE DI MONIGA DEL GARDA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015 PREMESSA 2 COMUNE DI MONIGA DEL GARDA Il Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n.33 ha riordinato la disciplina

Dettagli

COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016.

COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016. COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016. Indice: Premessa 1. FONTI NORMATIVE 2. STRUMENTI 3. DATI DA PUBBLICARE 4. INIZIATIVE DI

Dettagli

RELAZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017

RELAZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 RELAZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 PERIODO: GENNAIO - GIUGNO 2015 PREMESSA Il Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (PTTI)

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e integrità

Programma triennale per la trasparenza e integrità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale Don Lorenzo Milani via Trieste 21 20029 Turbigo Tel 0331 899 168 Fax 0331 897 861 e-mail uffici istituto@comprensivoturbigo.gov.it

Dettagli

Programma triennale. per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) di ACAM ACQUE S.p.A.

Programma triennale. per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) di ACAM ACQUE S.p.A. Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) di ACAM ACQUE S.p.A. 2015 2017 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data n. 28/09/2015 con determinazione dell Amministratore

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1. PREMESSA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1. PREMESSA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2013-2015 1. PREMESSA Il principio della trasparenza, inteso come accessibilità totale a tutti gli aspetti dell organizzazione, è un elemento essenziale

Dettagli

PROGETTO ART. 15 COMMA 5 DEL C.C.N.L 01.04.1999 per CED PERSONALE - SEGRETERIA. PREMESSA PROGETTO (Norma di riferimento)

PROGETTO ART. 15 COMMA 5 DEL C.C.N.L 01.04.1999 per CED PERSONALE - SEGRETERIA. PREMESSA PROGETTO (Norma di riferimento) PROGETTO ART. 15 COMMA 5 DEL C.C.N.L 01.04.1999 per CED PERSONALE - SEGRETERIA PREMESSA PROGETTO (Norma di riferimento) D.Lgs. n. 33 del 14.03.2013 Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di

Dettagli

Prot n. Todi, 03 gennaio 2014. LORO SEDI Atti / Sito web

Prot n. Todi, 03 gennaio 2014. LORO SEDI Atti / Sito web ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE CIUFFELLI - EINAUDI TODI Via Montecristo, 3-0 6 0 5 9 T O D I (PG). Tel. 075/8959511 - Fax. 075/8959539 - www.isistodi.it info@isistodi.it Prot n. Todi, 03 gennaio 2014

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016. Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Alessandria

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016. Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Alessandria PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016 Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Alessandria PREMESSA Il presente Programma Triennale 2014/2016 rappresenta il terzo

Dettagli

GOVERNO ITALIANO. Ministro per la pubblica amministrazione e semplificazione La Bussola della Trasparenza dei Siti Web

GOVERNO ITALIANO. Ministro per la pubblica amministrazione e semplificazione La Bussola della Trasparenza dei Siti Web GOVERNO ITALIANO Ministro per la pubblica amministrazione e semplificazione La Bussola della Trasparenza dei Siti Web In questa sezione puoi verificare se un sito web soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO - PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' (D.LGS. 33/2013)

COMUNE DI MAGNAGO - PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' (D.LGS. 33/2013) COMUNE DI MAGNAGO - PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' (D.LGS. 33/03) Disposizioni generali A Programma per la Trasparenza e l'integrità B Atti generali C Oneri informativi per cittadini e imprese

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO N 9 DI BOLOGNA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO N 9 DI BOLOGNA Istituto Comprensivo N 9 VIA LONGO Via Luigi Longo n. 4 40139 BOLOGNA Tel. 051/460205/461075 Fax 051/460007 Sito: http://www.ic9bo.gov.it mail: boic85200b@istruzione.it mail pec: boic85200b@pec.istruzione.it

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2016 2018)

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2016 2018) Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2016 2018) Premessa Il Programma Triennale per la Trasparenza e l integrità 2016-2018 è redatto in ottemperanza alle seguenti fonti normative: D.Lgs

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE 42024 CASTELNOVO DI SOTTO (REGGIO EMILIA)

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE 42024 CASTELNOVO DI SOTTO (REGGIO EMILIA) ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE 42024 CASTELNOVO DI SOTTO (REGGIO EMILIA) Via G. Marconi, 5 Tel/Fax 0522/682139 Cod. fisc. 80014250353 e-mail ic.castelnovosotto@tin.it

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2015 2017)

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2015 2017) Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2015 2017) Premessa Il Programma Triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017 integra e aggiorna il precedente Programma Triennale 2014-2016

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2014-2015 - 2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2014-2015 - 2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2014-2015 - 2016 La redazione del Programma Triennale per la Trasparenza e Integrità è strutturata in sezioni relative a: 1. Premessa ; 2. Supporto

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2014 2016 Predisposto dal Responsabile per la trasparenza e l integrità Adottato in data 28 gennaio 2014 con deliberazione n. 4 del Consiglio

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA ANNI 2014 2015-2016 La redazione del Programma Triennale per la Trasparenza e Integrità è strutturata in sezioni relative a: Premessa Supporto normativo

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 1 - Finalità del Piano L articolo 11, comma 1, del decreto legislativo n.150 del 2009 definisce la trasparenza come accessibilità totale, anche

Dettagli

All.A) alla deliberazione della Giunta Esecutiva nr. 134 del 12/12/2011

All.A) alla deliberazione della Giunta Esecutiva nr. 134 del 12/12/2011 All.A) alla deliberazione della Giunta Esecutiva nr. 134 del 12/12/2011 Programma triennale per la legalità e la trasparenza (2011-2013) (redatto ai sensi dell art. 11, comma 2, D. lgs. n. 150/2009 sulla

Dettagli

Presente. Da implementare ed aggiornare annualmente insieme al piano anticorruzione Presente. Da implementare nei termini previsti dall' ANAC

Presente. Da implementare ed aggiornare annualmente insieme al piano anticorruzione Presente. Da implementare nei termini previsti dall' ANAC Tabella A allegata al programma della trasparenza 2015/2017 La tabella del presente programma per la trasparenza riporta lo schema della sezione Amministrazione Trasparente appositamente presposta sul

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 Adottato con deliberazione del Commissario Straordinario n. 14 in data 09 maggio 2011 1 1. OGGETTO E OBIETTIVI La trasparenza consiste nella

Dettagli

COMUNE DI GANDOSSO PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA'

COMUNE DI GANDOSSO PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' COMUNE DI GANDOSSO PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' 2014 2016 PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA Con il presente documento ci si propone di fornire una visione organica dei compiti istituzionali e

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Indice 1.PREMESSA 1.1 I contenuti del Programma triennale della trasparenza e l integrità 2.ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI RESPONSABILI DELLA PUBBLICAZIONE

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015 2017 1 1 Approvato con deliberazione della Giunta

Dettagli

MODULO DIDATTICO 2 Trasparenza amministrativa: gli obblighi normativi per le scuole dopo il D.LGS. n. 33/2013

MODULO DIDATTICO 2 Trasparenza amministrativa: gli obblighi normativi per le scuole dopo il D.LGS. n. 33/2013 MODULO DIDATTICO 2 Trasparenza amministrativa: gli obblighi normativi per le scuole dopo il D.LGS. n. 33/2013 Introduzione al D. Lgs. n. 33/2013 1 of 21 MODULO DIDATTICO 2 Trasparenza amministrativa: gli

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI VERTOVA Provincia di Bergamo Via Roma, 12 - Tel. Uffici Amm.vi 035 711562 Ufficio Tecnico 035 712528 Fax 035 720496 P. IVA 00238520167 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE SEZIONE I PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ Anni 2015-2017

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE SEZIONE I PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ Anni 2015-2017 SEZIONE I PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ Anni 2015-2017 Premessa. L art. 10 del d.lgs. n. 33/2013 dispone che ogni singola amministrazione, o altri soggetti obbligati ai sensi dell

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. GEMELLI - SANT AGNELLO (NA) PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ TRIENNIO 2016-2018 Anno 2016 - VERSIONE 1.03 PREMESSA L'Istituto

Dettagli

Allegato 1 al Programma per la trasparenza e l integrità 2014-2016 ASL RM A

Allegato 1 al Programma per la trasparenza e l integrità 2014-2016 ASL RM A DATI RSPONSABILI AGGIORNAMNTO Programma triennale per la trasparenza e l'integrità (e relativo stato attuazione) a), d.lgs. n. Disposizioni Generali Resp.Trasparenza per il Programma - Direttori U.O. /Gruppo

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ (Art. 11 Decreto. Lgs N. 150 del 27/10/209 e Art. 10 Decreto Lgs N. 33 del 14 Marzo 2013)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ (Art. 11 Decreto. Lgs N. 150 del 27/10/209 e Art. 10 Decreto Lgs N. 33 del 14 Marzo 2013) LICEO STATALE GIULIANO DELLA ROVERE Via Monturbano, 8 17100 SAVONA tel. 019/850424 fax 019/814926 e-mail : segreteria@liceodellarovere.it Prot. n. 249 /A19 Savona, 23 Gennaio 2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER

Dettagli

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014 Premessa Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma

Dettagli

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE LIVELLO 1 LIVELLO 2 RIFERIMENTO NORMATIVO 1a- Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10, c.8, lett. a), d.lgs. N. 33/2013 1b- Attestazione OIV o struttura analoga Art.

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino

Comune di Nogarole Vicentino Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Introduzione: organizzazione e funzioni

Dettagli

Comune di San Pellegrino Terme. PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA e L INTEGRITA 2014-2016

Comune di San Pellegrino Terme. PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA e L INTEGRITA 2014-2016 Comune di San Pellegrino Terme PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA e L INTEGRITA 2014-2016 Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 3,03 del 31 gennaio 2014 SOMMARIO INTRODUZIONE - ORGANIZZAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (PTTI) 2016-2018. Delibera C.d.I. n. 41 del 24-05-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (PTTI) 2016-2018. Delibera C.d.I. n. 41 del 24-05-2016 Istituto di Istruzione Secondaria Superiore P. Mattarella D. Dolci Liceo- Tecnico -Professionale Castellammare del Golfo Alcamo - Calatafimi Segesta PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA Città di Minerbio Provincia di Bologna PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2013-2015 (in attuazione al D.Lgs. 33/2013) Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 66 del 24/07/2013

Dettagli

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI. Programma per la Trasparenza e l'integrità

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI. Programma per la Trasparenza e l'integrità SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI N. 1 Sotto-sezione di 1 livello Disposizioni generali Sotto-sezione di 2 livello Norma di riferimento Servizio/Responsabile

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo F. PAPPALARDO Via G. di Vittorio - 97019 Vittoria (RG) tel. 0932 519033 fax 0932 512256 C.F. 91015770885 - Cod.Mec. RGIC82700L e-mail: rgic82700l@istruzione.it pec: rgic82700l@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO N 9 DI BOLOGNA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO N 9 DI BOLOGNA Istituto Comprensivo N 9 VIA LONGO Via Luigi Longo n. 4 40139 BOLOGNA Tel. 051/460205 Fax 051/460007 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO N 9 DI BOLOGNA Il Programma

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN GIOVANNI BOSCO Via Dante n. 18 92028 Naro (AG) Tel. 0922 956081 Fax 0922 956041 E- mail agic85300c@istruzione.it P.E.C. agic85300c@pec.istruzione.it C.F. 82002930848 PROGRAMMA

Dettagli

LA QUALITA NEI SERVIZI DI INFORMAZIONE AL CITTADINO IN SARDEGNA

LA QUALITA NEI SERVIZI DI INFORMAZIONE AL CITTADINO IN SARDEGNA LA QUALITA NEI SERVIZI DI INFORMAZIONE AL CITTADINO IN SARDEGNA Dall amministrazione segreta all open government: Il programma triennale per la trasparenza e l integrità Cagliari, 14 aprile 2011 Avvocato

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 COMUNE DI VILLANOVA DEL GHEBBO P R O V I N C I A D I R O V I G O C.F. 82000570299 P.I. 00194640298 - Via Roma, 75 - CAP 45020 - Tel. 0425 669030 / 669337 / 648085 Fax 0425650315 info-comunevillanova@legalmail.it

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' Triennio -2016 Articolo 1 Premessa Il Piano contiene le disposizioni per assicurare la trasparenza e l accessibilità delle informazioni e dei dati detenuti

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2013-2015)

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2013-2015) Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2013-2015) Premessa Il Programma Triennale per la Trasparenza e l integrità dell azienda è redatto in ottemperanza alle seguenti fonti normative: D.Lgs

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Scuola Primaria e Secondaria 1 grado Vigodarzere

Istituto Comprensivo Statale Scuola Primaria e Secondaria 1 grado Vigodarzere Istituto Comprensivo Statale Scuola Primaria e Secondaria 1 grado Vigodarzere Piazza Bachelet 1 35010 VIGODARZERE (PD) C.F. 80029300284 049.8888370 049.8888371 info@icvigodarzere.it Estratto del verbale

Dettagli

COMUNE DI FERRANDINA PROVINCIA DI MATERA

COMUNE DI FERRANDINA PROVINCIA DI MATERA ALLEGATO A) ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 5 DEL 29.01.2014 COMUNE DI FERRANDINA PROVINCIA DI MATERA PIANO DELL INTEGRITA E DELLA TRASPARENZA PROGRAMMA TRIENNALE ANNO 2014 2016 INTRODUZIONE Il presente

Dettagli

(PROVINCIA DI CATANIA)

(PROVINCIA DI CATANIA) (PROVINCIA DI CATANIA) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 1. OGGETTO E OBIETTIVI La trasparenza consiste nella accessibilità delle informazioni sulla organizzazione, degli

Dettagli

PROVINCIA DI NOVARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

PROVINCIA DI NOVARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IL COMMISSARIO STRAORDINARIO copia Deliberazione N. 079 C I T T À DI T R E C A T E PROVINCIA DI NOVARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' DEL COMUNE

Dettagli

CARLO. Govone ... ... ...

CARLO. Govone ... ... ... PIA CASAA SAN CARLO Govone............................ Pia Casa San Carlo I.P.A.B. Via Boetti 1 12040 GOVONE - CN Tel. e Fax. 017358148 P.I.00992290049 C.F.81000950048 1 PREMESSA Il presente Programma

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Via Giorgina Saffi, n.12 Tel 0543/33345 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mail foee00400b@istruzione.it - posta cert.: foee00400b@pec.istruzione.it sito web:

Dettagli

COMUNE DI LEONFORTE - PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' (D.LGS. 33/2013)

COMUNE DI LEONFORTE - PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' (D.LGS. 33/2013) 1 Disposizioni generali 1A Programma per la Trasparenza e l'integrità D.Lgs. 33/2013 - Art. 10, c. 8, lett. A D. Lgs. 150/2010 - Art. 15 Annuale 1A.1 Programma per la Trasparenza e l'integrità 1A.2 Piano

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013-2015 Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 29/01/2013 con delibera n. 9 SOMMARIO Premessa Trasparenza come libertà di informazione

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2014-2016 AGGIORNAMENTO 2015

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2014-2016 AGGIORNAMENTO 2015 PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2014-2016 AGGIORNAMENTO 2015 L Istituto Comprensivo di Siliqua, ISTITUTO COMPRENSIVO SILIQUA Programma Triennale per la Trasparenza e Integrità AGGIORNAMENTO

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Istituto Comprensivo n.1 G. Mazzini-E.Fermi Via Mazzini n.68 67051 Avezzano (AQ) tel. 0863413379/fax 0863410724 cod. mecc. AQIC84000R C.F. 90041360661 email: aqic84000r@istruzione.it PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Opere Sociali di N.S. di Misericordia Savona

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Opere Sociali di N.S. di Misericordia Savona PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA La trasparenza è uno strumento per il controllo diffuso da parte dei cittadini dell attività amministrativa e un elemento dell azione di prevenzione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 INDICE 1. Introduzione... pag. 2 1.1 Trasparenza... pag. 2 1.2 Integrità... pag. 2 1.3 Obiettivi... pag. 2 2. Individuazione dei dati da pubblicare...

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA. Anni 2015-2017. Data approvazione del Consiglio Direttivo: Delibera n. 011 del 27 gennaio 2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA. Anni 2015-2017. Data approvazione del Consiglio Direttivo: Delibera n. 011 del 27 gennaio 2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Anni 2015-2017 Data approvazione del Consiglio Direttivo: Delibera n. 011 del 27 gennaio 2015 1 Introduzione: organizzazione e funzioni dell amministrazione

Dettagli

Prima Giornata della Trasparenza

Prima Giornata della Trasparenza Prima Giornata della Trasparenza Il Piano Triennale della Trasparenza e dell Integrità e il suo Stato di Avanzamento 30 Novembre 2011 L accessibilità TOTALE Missione Ente Trasparenza Integrità Buon Andamento

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (Art. 11 comma 1 e comma 8) lettera a) del D.Lgs. n. 150/2009) ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA via del Bersagliere, 7/9-58100 Alberese

Dettagli

Sezione Amministrazione trasparente Elenco degli obblighi di pubblicazione Riferimento: allegato al D.Lgs 33/2013

Sezione Amministrazione trasparente Elenco degli obblighi di pubblicazione Riferimento: allegato al D.Lgs 33/2013 Elenco degli di pubblicazione Disposizioni generali Programma per la Trasparenza e l'integrità Atti generali Programma per la Trasparenza e l'integrità: - art. 10 comma 8 lett. a) Riferimenti normativi

Dettagli

COMUNE DI POZZOLENGO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015

COMUNE DI POZZOLENGO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015 COMUNE DI POZZOLENGO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015 ALLEGATO Alla DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N 56 del 15/05/2013 1 PREMESSA Il Decreto Legislativo 14 marzo 2013

Dettagli

Allegato 3 Posizione web

Allegato 3 Posizione web Pa gi na di 1 1 SCHEMA DI PUBBLICAZIONE NELLA SEZIONE DEL SITO WEB DEL COMUNE Sotto sezione 2 Allegato 3 Disposizioni Generali Programma per la trasparenza e l'integrità della Art. 10, c. 8, lett. a Trasparenza

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Triennio 2015/2017 Ai sensi del D. Lgs. n. 33/2013 Rev. 0 del 19 marzo 2015 Regione Calabria INDICE DEI CONTENUTI PREMESSA 1. PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELLA PROVINCIA DI ANCONA. Anni 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELLA PROVINCIA DI ANCONA. Anni 2011-2013 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELLA PROVINCIA DI ANCONA Anni 2011-2013 (approvato con deliberazione di giunta provinciale n. 440 del 22/11/2011) 1 SOMMARIO ART. 1- PRINCIPI 3 ART.

Dettagli

Allegato A. Sottocategorie (2 livello) Categorie (1 livello) Tempistica pubblicazione. Riferimento normativo

Allegato A. Sottocategorie (2 livello) Categorie (1 livello) Tempistica pubblicazione. Riferimento normativo Allegato A Categorie (1 livello) Riferimento normativo Sottocategorie (2 livello) Dati da pubblicare Area Competente Tempistica pubblicazione Disposizioni generali Organizzazione Art.10, c.8 lett.a) del

Dettagli

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia Programma triennale per la trasparenza e l integrità (Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013) Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. del PREMESSA

Dettagli