ENERGIA, AMBIENTE, MERCATO (EAM) Descrizione e obiettivi formativi del modulo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENERGIA, AMBIENTE, MERCATO (EAM) Descrizione e obiettivi formativi del modulo"

Transcript

1 ENERGIA, AMBIENTE, MERCATO (EAM) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Impegno Competenze Obbiettivi di formazione Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Involucro Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità. Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. 25 lezioni di 45 minuti La competenza di base trasmessa riguarda la comprensione delle istallazioni solari e delle pompe di calore nelle edificazioni residenziali unifamiliari. Dopo aver frequentato con successo il modulo i partecipanti posseggono conoscenze riguardo leggi, condizioni quadro e sovvenzioni dei sistemi basati sull energia rinnovabile. I partecipanti hanno acquisito argomenti convincenti per la commercializzazione degli impianti a energia rinnovabile. Energia I partecipanti conoscono le differenze tra energie rinnovabili, fossili e atomiche. I partecipanti comprendono i meccanismi della politica energetica e del mercato dell energia. I partecipanti sono in grado di nominare le ragioni che stanno alla base dell utilizzazione delle energie rinnovabili. I partecipanti conoscono le unità di misura e le formule di calcolo più utilizzate. I partecipanti conoscono la classificazione degli edifici dal punto di vista energetico, e sanno dove hanno luogo le maggiori perdite termiche in un edificio residenziale monofamiliare Pag. 1 di 14

2 Energie rinnovabili I partecipanti conoscono la strutturazione della politica ambientale e lo sviluppo di mercato dei sistemi basati sull energia rinnovabile. I partecipanti conoscono i differenti possibili utilizzi dell energia solare, così come il suo sviluppo, il suo potenziale, i suoi limiti. I partecipanti comprendono il fenomeno della radiazione solare e sono in grado di spiegare le mappe di irraggiamento globale. Leggi e incentivi I partecipanti conoscono le possibilità statali di incentivazione delle energie rinnovabili. I partecipanti conoscono le leggi, i regolamenti e le normative maggiormente rilevanti. I partecipanti sanno presso quale ufficio o istituzione rivolgere le corrispondenti richieste di incentivo e di autorizzazione. Marketing e vendita I partecipanti conoscono i più importanti strumenti di marketing e i meccanismi della vendita. Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un lavoro di approfondimento sul tema delle energie rinnovabili. Esso comprende una relazione orale di 10 minuti da parte del candidato e la consegna di una documentazione scritta di 2 pagine A4. Il modulo base Energia/Ambiente/Mercato è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 2 di 14

3 PRINCIPI DI ELETTROTECNICA (PET) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Dispensa dal modulo Impegno Competenze Obbiettivi di formazione Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Involucro Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. I professionisti del ramo dell elettrotecnica e delle istallazioni elettriche, che hanno superato l esame professionale o un esame professionale superiore negli ultimi due anni, possono chiedere di essere dispensati dal modulo principi di elettrotecnica. I costi relativi al modulo verranno dedotti dai costi totali. 30 lezioni di 45 minuti I partecipanti al modulo conoscono i principi dell elettrotecnica presenti nella tecnica dell edificio. Essi ne conoscono le parti costitutive principali e la loro funzione. Sono in grado di effettuare i principali chiarimenti per il collegamento di un impianto fotovoltaico. Sono in grado di comprendere la struttura e il funzionamento di impianti standard, e conoscono le prescrizioni relative. Questo modulo non permette ai partecipanti di conseguire una autorizzazione di istallazione per la posa di istallazioni elettriche secondo la Ordinanza concernente gli impianti elettrici a bassa tensione OIBT. Principi fisici dell elettrotecnica I partecipanti conoscono le unità di misura e le formule di calcolo più utilizzate Pag. 3 di 14

4 nell elettrotecnica. I partecipanti conoscono la differenza tra corrente continua, corrente alternata e corrente alternata trifase. I partecipanti conoscono la relazione tra tensione, corrente e resistenza, e sono in grado di eseguire semplici calcoli. I partecipanti conoscono le diverse modalità di combinazioni di resistenze elettriche. Approvvigionamento di energia elettrica I partecipanti conoscono le componenti e le parti costruttive della rete di approvvigionamento energetico e delle istallazioni residenziali. I partecipanti conoscono lo schema di principio del quadro elettrico di un impianto residenziale. Energia e potenza I partecipanti sono in grado di calcolare l energia elettrica, la potenza e il grado di rendimento. Sistemi di protezione nelle istallazioni residenziali I partecipanti conoscono le varie classi di isolamento di impianti e apparecchi elettrici. Essi conoscono tutti i valori limite della protezione delle persone e delle cose, I partecipanti conoscono le esigenze tecniche e i concetti della protezione dai fulmini. Sicurezza sul lavoro per impianti elettrici I partecipanti conoscono gli accorgimenti tecnici, personali e organizzativi per la prevenzione degli incidenti. Essi conoscono i pericoli connessi con il lavoro agli impianti elettrici, e sono in grado di prevenirli. Basi legali I partecipanti conoscono gli articoli di legge più rilevanti della OIBT e le regole tecniche delle normative di istallazione a bassa tensione (NIN). Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un esame scritto (2 lezioni). È permesso l utilizzo di una raccolta di formule e delle dispense del corso. Il modulo base Principi di elettrotecnica è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire o non consegue il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 4 di 14

5 PRINCIPI DI TERMOTECNICA (PTT) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Dispensa dal modulo Impegno Competenze Obbiettivi di formazione Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Involucro Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità. Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. I professionisti del ramo delle istallazioni sanitarie e di riscaldamento, che hanno superato l esame professionale o un esame professionale superiore negli ultimi due anni, possono chiedere di essere dispensati dal modulo principi di termotecnica. I costi relativi al modulo verranno dedotti dai costi totali. 30 lezioni di 45 minuti I partecipanti al modulo conosco i principi della termotecnica presenti nella tecnica dell edificio. Essi conoscono le parti costitutive principali e la loro funzione. Sono in grado di effettuare i principali chiarimenti per il collegamento di un impianto di collettori solari o di una termopompa. Sono in grado di comprendere la struttura e il funzionamento di impianti standard, e conoscono le prescrizioni relative. Questo modulo non permette ai partecipanti di conseguire una autorizzazione di istallazione per la posa di istallazioni dell acqua potabile secondo la Società Svizzera dell'industria del gas e delle acque (SVGW/SSIGE). Principi fisici dell elettrotecnica I partecipanti conoscono le unità di misura e le formule di calcolo più utilizzate Pag. 5 di 14

6 nella termodinamica e nella meccanica dei fluidi. I partecipanti sono in grado, per mezzo di formule o liste di controllo, di calcolare impianti semplici e di dimensionare condotte. Istallazioni di riscaldamento I partecipanti conoscono le componenti e le parti costruttive della produzione, distribuzione ed emissione di calore. Essi conoscono le differenti fonti di energia e le loro modalità di produzione. Essi sono in grado di determinare il fabbisogno di calore per edifici residenziali Essi sanno come il calore viene prodotto, accumulato, distribuito ed emesso. Istallazioni sanitarie I partecipanti conoscono e comprendono le componenti più importanti dei sistemi di produzione, accumulo e distribuzione dell acqua calda. Essi sono in grado di determinare il fabbisogno di acqua calda di edifici residenziali. Essi conoscono le diverse possibilità di produzione sicura (protezione dalla legionella) dell acqua calda. Tecnica di assemblaggio di condotte I partecipanti conoscono le tecniche più utilizzate di assemblaggio di condotte, e le sanno applicare. Essi conoscono le misure di protezione dalla corrosione che permettono la realizzazione di una rete di condotte sicura. Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un esame scritto (2 lezioni) e un esame pratico (assemblaggio di condotte). Valutazione del modulo: l esame pratico viene valutato con un peso inferiore rispetto a quello scritto. È permesso l utilizzo di una raccolta di formule e delle dispense del corso. Il modulo base Principi di termotecnica è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire o non consegue il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 6 di 14

7 PARETE, TETTO, SICUREZZA SUL LAVORO (PTSL) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Dispensa dal modulo Impegno Competenze Obbiettivi di formazione Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Involucro Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. I professionisti del ramo dell involucro dell edificio, che hanno superato l esame professionale o un esame professionale superiore negli ultimi due anni, possono chiedere di essere dispensati dal modulo parete, tetto, sicurezza sul lavoro. I costi relativi al modulo verranno dedotti dai costi totali. 30 lezioni di 45 minuti I partecipanti al modulo conosco i principi della tecnica costruttiva dell involucro dell edificio, così come i dettagli costruttivi più importanti e la loro funzione. Essi conoscono i diversi sistemi di montaggio di impianti di collettori solari termici e di impianti fotovoltaici. I partecipanti conoscono le basi legali della sicurezza del lavoro sono in grado di applicali nella situazione concreta. Conoscenza di base dell involucro dell edificio I partecipanti conoscono le parti costruttive dell involucro così come la loro funzione. Essi riconoscono i diversi materiali di copertura e le stratifgrafie dei tetti, e conoscono le loro proprietà. Sistemi di montaggio Pag. 7 di 14

8 I partecipanti conoscono i diversi sistemi di montaggio di impianti fotovoltaici e solari termici per tetti piani, tetti a falda, facciate. Essi sono in grado, a dipendenza del materiale di copertura, di determinare il sistema corretto. Essi sanno quali esigenze deve soddisfare la costruzione sottostante per permettere il montaggio dell impianto. I partecipanti conoscono gli influssi della neve e del vento sugli impianti solari e sulla costruzione sottostante. Sicurezza sul lavoro I partecipanti conoscono le basi legali della sicurezza sul lavoro. Essi sanno quali misure di protezione devono essere messe in atto per evitare una possibile caduta. Essi sanno se e quando un sistema di protezione collettivo (per esempio un ponteggio, oppure una rete anticaduta) un ausilio tecnico (per esempio una piattaforma elevatrice) e quando e come un equipaggiamento di protezione personale conto le cadute deve essere utilizzato. I partecipanti conoscono i pericoli rappresentati dalle coperture contento amianto e sanno come affrontarli correttamente. Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un esame scritto (2 lezioni) e un esame pratico (assembraggio di condotte). Valutazione del modulo: l esame pratico viene valutato con un peso inferiore rispetto a quello scritto. È permesso l utilizzo di una raccolta di formule e delle dispense del corso. Il modulo base Principi di termotecnica è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire o non consegue il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 8 di 14

9 SOLARE TERMICO (ST) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Dispensa dal modulo Impegno Competenze Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Involucro Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità. Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. I partecipanti che sono già indicati nella lista Professionisti del solare dell associazione professionale Swissolar, possono essere esentati dalla frequentazione di questo modulo. I costi relativi al modulo verranno dedotti dai costi totali. 45 lezioni di 45 minuti Dopo aver superato con successo il modulo, i partecipanti conoscono le diverse possibilità esecutive degli impianti solari termici così come i loro ambito di utilizzo. Essi conoscono le parti costitutive di un impianto solare termico, come pure le loro funzioni. Sono in grado di effettuare i principali chiarimenti per la costruzione di un impianto solare termico e sono in grado di eseguire semplici dimensionamenti sulla base di liste di controllo e di indicatori. I partecipanti sono in grado di consigliare in modo competente l utente finale e di calcolare costi e benefici di un progetto di impianto solare termico. Essi sono in grado di mettere in esercizio ed effettuare la manutenzione di un impianto in modo professionale. Questo modulo non permette ai partecipanti di conseguire una autorizzazione di istallazione per la posa di istallazioni dell acqua potabile secondo la Società Pag. 9 di 14

10 Svizzera dell'industria del gas e delle acque (SVGW/SSIGE). Obbiettivi di formazione Principi del solare termico I partecipanti conoscono il posizionamento politico-ecologico e lo sviluppo di mercato del solare termico. I partecipanti sono in grado di spiegare la costruzione di un impianto solare termico, ne conoscono le componenti e la loro funzione. Essi sono in grado di rispondere alle usuali domande sul solare termico e sui suoi utilizzi. I partecipanti sanno in che modo la luce del sole viene convertita in calore. I partecipanti sono in grado di riconoscere e descrivere le diverse tipologie costruttive dei collettori solari. I partecipanti sono in grado, di calcolare potenza e rendimento energetico di piccoli impianti standard. Essi comprendono come il calore possa essere accumulato in modo ottimale e quindi di nuovo distribuito. Essi comprendono il ciclo solare termico. Sistemi solari termici I partecipanti conoscono l influsso che localizzazione, direzionamento, inclinazione e ombreggiamento hanno sulla resa energetica di un impianto solare termico. Essi conoscono i differenti sistemi ed utilizzi degli impianti solari termici e sono in grado di descriverne lo schema di principio, in special modo per impianti per la sola preparazione dell acqua calda, per impianti con produzione di acqua calda e sostegno al riscaldamento, e per impianti di riscaldamento per piscine. I partecipanti sono in grado di progettare piccoli impianti standard, di dimensionarli e di integrarli correttamente nell impiantistica e nella domotecnica.(haustechnik). Realizzazione di impianti solari termici I partecipanti sanno quali chiarimenti devono essere fatti prima di costruire un impianto solare termico. I partecipanti sono in grado di realizzare un impianto solare termico. I partecipanti sono in grado di intefacciarsi con gli altri professionisti, e di consigliare il cliente conseguentemente Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un esame scritto (2 lezioni) e un breve esame pratico. Valutazione del modulo: l esame pratico viene valutato con un peso inferiore rispetto a quello scritto. È permesso l utilizzo di una raccolta di formule e delle dispense del corso. Il modulo Solare Termico è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire o non consegue il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 10 di 14

11 FOTOVOLTAICO (FV) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Dispensa dal modulo Impegno Competenze Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Involucro Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità. Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. I partecipanti che sono già indicati nella lista dei Professionisti del solare sotto elettricità solare dell associazione professionale Swissolar, possono essere esentati dalla frequentazione di questo modulo. I costi relativi al modulo verranno dedotti dai costi totali. 45 lezioni di 45 minuti Dopo aver superato con successo il modulo, i partecipanti conoscono le diverse possibilità esecutive degli impianti fotovoltaici, così come i loro ambito di utilizzo. Essi conoscono le parti costitutive di un impianto fotovoltaico, come pure le loro funzioni. Sono in grado di effettuare i principali chiarimenti per la costruzione di un impianto fotovoltaico e sono in grado di eseguire semplici dimensionamenti sulla base di liste di controllo e di indicatori. I partecipanti sono in grado di consigliare in modo competente l utente finale e di calcolare costi e benefici di un progetto di impianto fotovoltaico. Essi sono in grado di mettere in esercizio ed effettuare la manutenzione di un impianto fotovoltaico in modo professionale. Questo modulo non permette ai partecipanti di conseguire una autorizzazione di istallazione per la posa di istallazioni elettriche secondo la Ordinanza Pag. 11 di 14

12 concernente gli impianti elettrici a bassa tensione OIBT. Obbiettivi di formazione Principi del solare fotovoltaico I partecipanti conoscono il posizionamento politico-ecologico e lo sviluppo di mercato del fotovoltaico. I partecipanti sono in grado di spiegare la costruzione di un impianto fotovoltaico, ne conoscono le componenti e la loro funzione. Essi sono in grado di rispondere alle usuali domande sul fotovoltaico e sulla RIC (rimunerazione a copertura dei costi). I partecipanti sono in grado, di calcolare potenza e rendimento energetico di piccoli impianti standard. I partecipanti sanno in che modo la luce del sole viene convertita in energia elettrica. I partecipanti sono in grado di riconoscere e descrivere le diverse tipologie costruttive degli impianti fotovltaici. Sistemi fotovoltaici I partecipanti conoscono l influsso che localizzazione, direzionamento, inclinazione e ombreggiamento hanno sulla resa energetica di un impianto fotovoltaico. Essi conoscono i differenti sistemi ed utilizzi degli impianti fotovoltaici e sono in grado di descriverne lo schema di principio. I partecipanti sono in grado di progettare piccoli impianti standard, di dimensionarli e di integrarli correttamente nell impiantistica e nella domotecnica (Haustechnik). Realizzazione di impianti fotovoltaici I partecipanti sanno quali chiarimenti devono essere fatti prima di costruire un impianto fotovoltaico. I partecipanti sono in grado di realizzare un impianto fotovoltaico, di metterlo in funzione, e di verificarne la funzionalità. I partecipanti sanno interfacciarsi con gli altri professionisti, e sono in grado di consigliare il cliente conseguentemente Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un esame scritto (2 lezioni) e un breve esame pratico. Valutazione del modulo: l esame pratico viene valutato con un peso inferiore rispetto a quello scritto. È permesso l utilizzo di una raccolta di formule e delle dispense del corso. Il modulo Fotovoltaico è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire o non consegue il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 12 di 14

13 POMPE DI CALORE (PDC) Descrizione e obiettivi formativi del modulo Gruppo di riferimento Prerequisiti Dispensa dal modulo Impegno Competenze Obbiettivi di formazione Il modulo si rivolge a seguenti gruppi professionali: Acqua/Calore: Elettricità Istallatore/istallatrice di riscaldamenti Istallatore/istallatrice di impianti sanitari Progettista nella tecnica della costruzione riscaldamento Progettista nella tecnica della costruzione ventilazione Progettista nella tecnica della costruzione imp. sanitari Progettista di sistemi di refrigerazione Istallatore/istallatrice elettricista Pianificatore/pianificatrice elettricista Involucro Policostruttore/policostruttrice Lattoniere/lattoniera Professionisti di altri ambiti dopo valutazione da parte della direzione. Attestato federale di capacità. Il corso si rivolge ai professionisti interessati, che desiderano partecipare attivamente al corso e che sono pronti a seconda della loro preconoscenze ad approfondire in modo autonomo una parte del materiale didattico del corso. I partecipanti che sono già indicati nella lista della Associazione professionale svizzera delle pompe di calore quali Partner APP con certificato possono essere esentati dalla frequentazione di questo modulo. I costi relativi al modulo verranno dedotti dai costi totali. 45 lezioni di 45 minuti Dopo aver superato con successo il modulo, i partecipanti conoscono le diverse possibilità esecutive delle pompe di calore, così come i loro ambiti di utilizzo. Essi conoscono le parti costitutive di una pompa di calore, come pure le loro funzioni. Sono in grado di effettuare i principali chiarimenti per la istallazione di una pompa di calore e sono in grado di eseguire semplici dimensionamenti sulla base di liste di controllo e di indicatori. I partecipanti sono in grado di consigliare in modo competente l utente finale e di calcolare costi e benefici di un progetto di pompa di calore. Principi delle pompe di calore I partecipanti conoscono il posizionamento politico-ecologico e lo sviluppo di mercato delle pompe di calore Pag. 13 di 14

14 I partecipanti sono in grado di spiegare la costruzione di un impianto a pompa di calore, ne conoscono le componenti e la loro funzione. Essi sono in grado di rispondere alle usuali domande sulle pompe di calore e sui suoi utilizzi. I partecipanti sanno in che modo il calore viene assorbito dai fludi e quindi nuovamente reso. I partecipanti sono in grado, di calcolare potenza e rendimento energetico di piccoli impianti standard. Essi conoscono le diverse possibilità costruttive di una pompa di calore. Essi comprendono il circuito frigorifero. Sistemi di pompe di calore I partecipanti conoscono le diverse tipologie costruttive e i sistemi di impianto di pompe di calore. Essi conoscono i diverso sistemi e utilizzi di pompe di calore e sono in grado di descriverne lo schema costruttivo. I partecipanti sono in grado di progettare piccoli impianti standard, di dimensionarli e di integrarli correttamente nell impiantistica e nella domotecnica (Haustechnik). I partecipanti conoscono le diverse fonti di calore e sono in grado di stimare il fabbisogno di potenza termica a partire da diversi punti di vista. Realizzazione di impianti di pompe di calore I partecipanti sanno a cosa bisogna fare attenzione durante il montaggio, la messa in esercizio e la verifica della funzionalità. I partecipanti sanno interfacciarsi con gli altri professionisti, e sono in grado di consigliare il cliente conseguentemente Verifica delle competenze Riconoscimento Validità Il modulo si conclude con un esame scritto (2 lezioni) e un breve esame pratico. Valutazione del modulo: l esame pratico viene valutato con un peso inferiore rispetto a quello scritto. È permesso l utilizzo di una raccolta di formule e delle dispense del corso. Il modulo Pompe di calore è parte della postformazione Solarteur. Il candidato che termina con successo tutti i moduli riceve il corrispondente certificato europeo. A chi non desidera conseguire o non consegue il certificato finale verrà rilasciato un certificato di superamento del modulo. Successivamente al superamento del modulo i partecipanti possono inoltrare la richiesta di partecipazione all esame quale Partner APP con certificato. Il superamento del modulo è valido 5 anni Pag. 14 di 14

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio VIA SOLFERINO N 55-25121 - BRESCIA www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it Tel. 030-3757406 Fax 030-2899490 1 2 3 INDICE 1 Generalità pag. 04 2 Il comparto

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici : strumento innovativo di risparmio energetico.

La certificazione energetica degli edifici : strumento innovativo di risparmio energetico. La certificazione energetica degli edifici : strumento innovativo di risparmio energetico. Il CERTIFICATO ENERGETICO : la Direttiva Europea 2002/91/CE del Parlamento e del Consiglio del 16 dicembre 2002

Dettagli

CREATON moduli fotovoltaici SOLUZIONE FOTOVOLTAICA INTEGRATA ECCELLENZA PRESTIGIO - EFFICIENZA

CREATON moduli fotovoltaici SOLUZIONE FOTOVOLTAICA INTEGRATA ECCELLENZA PRESTIGIO - EFFICIENZA CREATON moduli fotovoltaici SOLUZIONE FOTOVOLTAICA INTEGRATA ECCELLENZA PRESTIGIO - EFFICIENZA http://www.creaton.de/it/prodotti/accessori-per-tetto/fotovoltaico/ - APPLICAZIONI NEL RESIDENZIALE - 2 3

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di impianti solari termici: Livello 4

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di impianti solari termici: Livello 4 Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di impianti solari termici: Livello 4 REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E CORSI E LEARNING/VIDEO LEZIONI DISPONIBILI CONOSCENZE CONTENUTI FORMATIVI SUGGERITI

Dettagli

Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica

Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici secondo l European Qualification Framework - EQF matrice EQF del Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica

Dettagli

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI Energia e Ambiente UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI uroshunt propone soluzioni avanzate nel campo della produzione di energia, del riscaldamento e del raffreddamento. uroshunt, in partnership

Dettagli

Corso di formazione per progettisti. Impianti solari FotoVoltaici Introduzione alla tecnologia ed aspetti economici

Corso di formazione per progettisti. Impianti solari FotoVoltaici Introduzione alla tecnologia ed aspetti economici Corso di formazione per progettisti Introduzione alla tecnologia ed aspetti economici L Agenzia Regionale per l Energia della Liguria, con il patrocinio della Regione Liguria ed il supporto dell Ordine

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Durata 80 ore + 2 ore di ulteriore esercitazione (project work) Conforme al D.P.R. 16 aprile 2013 n. 75 MODULO I 6 ore LA

Dettagli

Il rendimento degli impianti solari:

Il rendimento degli impianti solari: Il rendimento degli impianti solari: Con il termine impianto solare s intendono tutti i sistemi finalizzati alla produzione energetica che sfruttano quella solare, trasformata in altre forme, come energia

Dettagli

ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI EXPERT IN ENERGY CERTIFICATION OF BUILDINGS

ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI EXPERT IN ENERGY CERTIFICATION OF BUILDINGS ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI EXPERT IN ENERGY CERTIFICATION OF BUILDINGS IL PRESENTE SCHEMA È STATO REDATTO IN CONFORMITÀ ALLE NORME: UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012 REQUISITI GENERALI

Dettagli

Il Regolamento Edilizio Uno strumento per lo sviluppo sostenibile

Il Regolamento Edilizio Uno strumento per lo sviluppo sostenibile Comune di Carugate Provincia di Milano Il Regolamento Edilizio Uno strumento per lo sviluppo sostenibile Fiera Milano City FMC Center 15 Febbraio 2006 COMUNE DI CARUGATE ( Provincia di Milano ) Regione:

Dettagli

FORMULARIO PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI CONNOTAZIONI GENERALI DELL INTERVENTO

FORMULARIO PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI CONNOTAZIONI GENERALI DELL INTERVENTO FORMULARIO PER LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI PAG. 1 CONNOTAZIONI GENERALI DELL INTERVENTO A.1 - SOGGETTO PROMOTORE: ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO CARLO CATTANEO

Dettagli

PRESENTAZIONE PROFESSIONALE. Ing. Daniele Bianchini Geom. Roberto Del Vecchio

PRESENTAZIONE PROFESSIONALE. Ing. Daniele Bianchini Geom. Roberto Del Vecchio PRESENTAZIONE PROFESSIONALE Ing. Daniele Bianchini Geom. Roberto Del Vecchio Traversa Trentaduesima 42 - Villaggio Prealpino (BS) Telefono e Fax 030/2010990 INQUADRAMENTO GENERALE Dalla pluriennale esperienza,

Dettagli

sedi di Perugia e di Terni

sedi di Perugia e di Terni Gli interventi di ARPA Umbria sulle sedi di Perugia e di Terni Altri progetti 1. La riqualificazione energetica delle sedi di Perugia e di Terni 2. Il sistema di gestione dell energia UNI 16001

Dettagli

Corso avanzato CasaClima per artigiani e piccole imprese

Corso avanzato CasaClima per artigiani e piccole imprese Corso avanzato CasaClima per artigiani e piccole imprese Il Corso avanzato CasaClima per artigiani e piccole imprese è organizzato in modo da formare contemporaneamente le imprese e gli operatori che intervengono

Dettagli

ClimaTech: Le tecnologie (Ore: 180 MF 84 ME 96 MA CFU 20) Involucro, impianti tecnologici, building energy design

ClimaTech: Le tecnologie (Ore: 180 MF 84 ME 96 MA CFU 20) Involucro, impianti tecnologici, building energy design ClimaTech: Le tecnologie (Ore: 180 MF 84 ME 96 MA CFU 20) Involucro, impianti tecnologici, building energy design Fundamentals (MF) Exercises (ME) Applications (MA) Caratteristiche e comportamento dei

Dettagli

Raffrescamento solare di Schüco Raffrescamento innovativo ed ecologico con l energia solare

Raffrescamento solare di Schüco Raffrescamento innovativo ed ecologico con l energia solare Raffrescamento solare di Schüco Raffrescamento innovativo ed ecologico con l energia solare 2 Schüco Il raffrescamento solare Il raffrescamento solare riduce i costi dell energia e aumenta il comfort Raffrescamento

Dettagli

P I Ù E N E R G I A P U L I T A

P I Ù E N E R G I A P U L I T A PIÙ ENERGIA PULITA Come operiamo PiQuadro Energia è una giovane realtà imprenditoriale che opera a livello nazionale nel settore delle energie rinnovabili. PiQuadro Energia è una società del Gruppo PiQuadro,

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI Rinnovabili, definito lo standard formativo per gli installatori e manutentori

Dettagli

Aiuto all applicazione EN-5 Raffreddamento, de-/umidificazione

Aiuto all applicazione EN-5 Raffreddamento, de-/umidificazione Aiuto all applicazione EN-5 Raffreddamento, de-/umidificazione Contenuti e scopo Questo aiuto all applicazione tratta delle procedure e delle esigenze inerenti la progettazione, l installazione e la sostituzione

Dettagli

La qualificazione degli installatori

La qualificazione degli installatori Decreto Legislativo 28/2011 «Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2008/29/CE sulla promozione dell uso per l energia da fonti rinnovabili» La qualificazione degli installatori

Dettagli

Il risparmio energetico negli edifici e la nuova Direttiva EPBD

Il risparmio energetico negli edifici e la nuova Direttiva EPBD Il risparmio energetico negli edifici e la nuova Direttiva EPBD Di Edo Ronchi Roma, 26 maggio 2010 IL PESO DETERMINANTE (57%) DEL RISPARMIO ENERGETICO NELLO SCENARIO DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI CO2

Dettagli

LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10

LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10 LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10 Norme per l'attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia. La

Dettagli

Offerta di formazione 2014

Offerta di formazione 2014 Offerta di formazione 2014 Contenuto Prima verifica secondo la NIBT 8 Autorizzazione per elettricista di fabbrica ai sensi dell art. 13 OIBT 10 Titolari di autorizzazioni ai sensi dell art. 14 o 15 OIBT

Dettagli

SOLARE TERMICO. Solare termico prospettive Nuova legislazione:d.lgs 311. Detrazioni fiscali 2007 e succ. modifiche. Impianti solari.

SOLARE TERMICO. Solare termico prospettive Nuova legislazione:d.lgs 311. Detrazioni fiscali 2007 e succ. modifiche. Impianti solari. SOLARE TERMICO Solare termico prospettive Nuova legislazione:d.lgs 311 Detrazioni fiscali 2007 e succ. modifiche Impianti solari Offerta V Via Kennedy, 7 25028 Verolanuova(BS) Tel. +39 030 931167 Fax 030

Dettagli

SCHEMA DEI REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DELLA FIGURA DI ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

SCHEMA DEI REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DELLA FIGURA DI ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SCHEMA DEI REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DELLA FIGURA DI ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Il presente Schema è stato redatto in conformità alle Norme : UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2004

Dettagli

Collettore Schüco CTE 220 CH 2 per. grandi impianti. Stazione solare Schüco PS 2.2 per. grandi impianti

Collettore Schüco CTE 220 CH 2 per. grandi impianti. Stazione solare Schüco PS 2.2 per. grandi impianti Indice Schüco 3 Indice Sistemi solari Schüco 4 Energy² - risparmiare e produrre energia Sistemi 6 Impianto solare per la produzione di acqua calda sanitaria in istantaneo Collettore Schüco CTE 220 CH 2

Dettagli

Miglioramenti Energetici Solare Termico. Aslam Magenta - Ing. Mauro Mazzucchelli Anno Scolastico 2014-2015 81

Miglioramenti Energetici Solare Termico. Aslam Magenta - Ing. Mauro Mazzucchelli Anno Scolastico 2014-2015 81 Miglioramenti Energetici Solare Termico Scolastico 2014-2015 81 Sostituzione Generatore di Calore Sostituzione adeguamento sistema di Distribuzione Sostituzione del sistema di emissione Installazione Solare

Dettagli

caso di studio:cooperative di abitazione Borghetto dei pescatori, Ostia

caso di studio:cooperative di abitazione Borghetto dei pescatori, Ostia CONSULTA PER IL PROGETTO SOSTENIBILE E L EFFICIENZA ENERGETICA CORSO DI FORMAZIONE PROGETTO DI QUALITA ED EFFICIENZA ENERGETICA ED AMBIENTALE Lezione del Venerdì 4 Aprile 2008 caso di studio:cooperative

Dettagli

Il Sole: una fonte energetica inesauribile

Il Sole: una fonte energetica inesauribile Il Sole: una fonte energetica inesauribile IL SOLARE TERMICO Pur essendo l Italia il Paese del Sole, questa fonte importante, gratuita, non inquinante e inesauribile è tuttora molto poco sfruttata, soprattutto

Dettagli

Messaggio Municipale 8/2009

Messaggio Municipale 8/2009 Comune di Savosa Municipio Messaggio Municipale 8/2009 Del 27 ottobre 2009 Risoluzione Municipale n.: 407 Mozione Lega, UDC e indipendenti per incentivi ai risparmi energetici Signor Presidente, Signori

Dettagli

CORSO SUL CALCOLO DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

CORSO SUL CALCOLO DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CORSO SUL CALCOLO DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI MAGGIO-GIUGNO 2014 L Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bologna, in collaborazione con l Associazione Ingegneri e Architetti della Provincia

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 010 ns. prot 1065 F OBIETTIVI Il Tecnico Competente in Acustica Ambientale, ai sensi della L. 7/95 art. c. 6, è la figura

Dettagli

Certificazione Energetica degli Edifici - Linee Guida Nazionali

Certificazione Energetica degli Edifici - Linee Guida Nazionali Durata del corso 40 ore DESTINATARI Periti Industriali, Laureati in chimica, Periti Agrari, Geometri, Architetti e Ingegneri, Laureati in Scienze e Tecnologie Agrarie e Scienze e Tecnologie Forestali e

Dettagli

Installatore e manutentore impianti termo-idraulici e di condizionamento

Installatore e manutentore impianti termo-idraulici e di condizionamento identificativo scheda: 09-011 stato scheda: Validata Descrizione sintetica L programma ed esegue l'assemblaggio e la messa a punto di un impianto termo-idraulico e di condizionamento in tutti i suoi dettagli,

Dettagli

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di piccoli impianti fotovoltaici: Livello 4

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di piccoli impianti fotovoltaici: Livello 4 Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di piccoli impianti fotovoltaici: Livello 4 REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E CORSI E LEARNING/VIDEO LEZIONI DISPONIBILI CONOSCENZE CONTENUTI FORMATIVI

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

CONCORSO ILETE SUGLI EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO BACIATA DAL SOLE

CONCORSO ILETE SUGLI EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO BACIATA DAL SOLE CONCORSO ILETE SUGLI EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO BACIATA DAL SOLE Ristrutturazione di una casa di montagna monofamiliare Progetto: architetti Giancarlo Ravagni e Sergio Nuvoloni Progetto impianti:

Dettagli

CLASSE 4 BME [Stesura a.s. 2014-15]

CLASSE 4 BME [Stesura a.s. 2014-15] PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSE Monte ore annuo 165 Libro di Testo Dal Progetto al Prodotto vol. 2 Caligaris Ed Paravia SETTEMBRE Ripasso: Calcolo della trasmittanza, calcolo del calore

Dettagli

ANAFGROUP. General Contractor. Aziende che operano nell ambito di un unica realtà imprenditoriale:

ANAFGROUP. General Contractor. Aziende che operano nell ambito di un unica realtà imprenditoriale: Aziende che operano nell ambito di un unica realtà imprenditoriale: Immobili industriali Impianti fotovoltaici Rifacimento coperture Impianti tecnologici Bioedilizia General Contractor ANAFGROUP UN FORNITORE,

Dettagli

La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico

La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico 2015 L energia da fonti rinnovabili 01 IMPIANTO FOTOVOLTAICO 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI Il fotovoltaico è un sistema elettrico che trasforma

Dettagli

www.rinnovaenergy.it tel/fax 0968.32180 info@rinnovaenergy.it

www.rinnovaenergy.it tel/fax 0968.32180 info@rinnovaenergy.it OBBLIGO DI FONTI RINNOVABILI NELLE NUOVE COSTRUZIONI Viene introdotta una modifica all articolo 4 del Dpr 380/2001 (Testo Unico dell edilizia) che prevede che, a decorrere dal 01 gennaio 2009, nel regolamento

Dettagli

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di sistemi di climatizzazione invernale ed estiva a pompe di calore: Livello 4

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di sistemi di climatizzazione invernale ed estiva a pompe di calore: Livello 4 Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di sistemi di climatizzazione invernale ed estiva a pompe di calore: Livello 4 REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E CORSI E LEARNING/VIDEO LEZIONI DISPONIBILI

Dettagli

Solare Termico e Fotovoltaico per cittadini e agricoltori

Solare Termico e Fotovoltaico per cittadini e agricoltori Solare Termico e Fotovoltaico per cittadini e agricoltori DEFINIZIONI Solare Termico: utilizzo della radiazione solare per produrre acqua calda Solare Fotovoltaico: utilizzo della radiazione solare per

Dettagli

DM 37/2008 Il riordino della normativa sugli impianti Il collaudo e la certificazione degli impianti solari termici

DM 37/2008 Il riordino della normativa sugli impianti Il collaudo e la certificazione degli impianti solari termici DM 37/2008 Il riordino della normativa sugli impianti Ing. Enrico Piano Commissione Energia Cagliari, 17 Giugno 2010 Il mercato del solare termico in Italia nel 2009 Nel solo 2009 in Italia sono stati

Dettagli

Sommario. Manuale CENED + - Vers. 1.2 Aggiornato al 21/11/2011. 16.1 Energia termica... 614. 16.2 Energia primaria... 616

Sommario. Manuale CENED + - Vers. 1.2 Aggiornato al 21/11/2011. 16.1 Energia termica... 614. 16.2 Energia primaria... 616 16 - Indicatori 611 Sommario 16.1 Energia termica... 614 16.2 Energia primaria... 616 16.3 Le note del certificatore... 620 612 Il modulo relativo agli Indicatori (1) contiene al suo interno le seguenti

Dettagli

PEP (PIANO ENERGETICO

PEP (PIANO ENERGETICO ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO PER LE PP.AA. PIANIFICAZIONI ENERGETICHE LOCALI ED OPPORTUNITA PER L ENTE PUBBLICO E LA COMUNITA PEN (PIANO ENERGETICO NAZIONALE) PER (PIANO ENERGETICO REGIONALE)

Dettagli

Le evoluzione della normativa in materia di efficienza energetica in edilizia

Le evoluzione della normativa in materia di efficienza energetica in edilizia Le evoluzione della normativa in materia di efficienza energetica in edilizia L allegato energetico al Regolamento Edilizio arch. filippo loiodice 12 ottobre 2011 Passirano I pesi in media.. in media.senza

Dettagli

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO 284 KIT 3 kw 285 KIT 6 kw 286 KIT 10 kw 287 KIT 20 kw KIT 280 Il fotovoltaico Fondital propone oggi gli strumenti per contribuire, con una energia amica della natura, a raggiungere gli ambiziosi obiettivi

Dettagli

ORDINANZA MUNICIPALE INERENTE GLI INCENTIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E L UTILIZZO DI ENERGIA RINNOVABILE NELL EDILIZIA

ORDINANZA MUNICIPALE INERENTE GLI INCENTIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E L UTILIZZO DI ENERGIA RINNOVABILE NELL EDILIZIA ORDINANZA MUNICIPALE INERENTE GLI INCENTIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E L UTILIZZO DI ENERGIA RINNOVABILE NELL EDILIZIA IL MUNICIPIO Premesso: che per il raggiungimento degli obiettivi di politica energetica

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER INSTALLATORI DI IMPIANTI SOLARI TERMICI PER IL RICONOSCIMENTO DEL MARCHIO SOLAR PASS INSTALLA

CORSI DI FORMAZIONE PER INSTALLATORI DI IMPIANTI SOLARI TERMICI PER IL RICONOSCIMENTO DEL MARCHIO SOLAR PASS INSTALLA A. Obiettivi CORSI DI FORMAZIONE PER INSTALLATORI DI IMPIANTI SOLARI TERMICI PER IL RICONOSCIMENTO DEL MARCHIO SOLAR PASS INSTALLA Attualmente, il mercato italiano degli impianti solari termici mostra

Dettagli

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE s i n c e 2 0 0 7 PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Solar Geo Tech è nata dall incontro di tecnici e operatori commerciali

Dettagli

INDICAZIONI PER LA STESURA DELLA RELAZIONE TECNICA ENERGETICO-AMBIENTALE PER IL RICONOSCIMENTO DELLA RIDUZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

INDICAZIONI PER LA STESURA DELLA RELAZIONE TECNICA ENERGETICO-AMBIENTALE PER IL RICONOSCIMENTO DELLA RIDUZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE INDICAZIONI PER LA STESURA DELLA RELAZIONE TECNICA ENERGETICO-AMBIENTALE PER IL RICONOSCIMENTO DELLA RIDUZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE La relazione deve contenere gli elementi descrittivi idonei

Dettagli

OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI

OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI PER LE IMPRESE, ENTI PUBBLICI ED ASSOCIAZIONI IMPRENDITORIALI 1 Unità locale : Via Dante, 207-26100 Cremona (CR) Cod.Fisc.P.Iva e iscrizione C.C.I.A.A. 01228270193

Dettagli

PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO:

PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO: PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO: M1 - NORMATIVA EUROPEA E NAZIONALE Introduzione Problema economico/problema politico/problema ambientale NORMATIVA COMUNITARIA - DIRETTIVA 2002/91/CE Punti cardine/attestato

Dettagli

Contenuti e obiettivi

Contenuti e obiettivi Aiuto all applicazione EN-1 Parte massima di energia non rinnovabile nelle costruzioni nuove Contenuti e obiettivi Questo aiuto all applicazione tratta delle esigenze minime da rispettare in relazione

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

Progetto Risparmio Enegetico. Progetto Risparmio Enegetico

Progetto Risparmio Enegetico. Progetto Risparmio Enegetico Sommario 1.Tempi di riscaldamento 2.Tipologie 3.Installazione 4.Benefici 5.L irraggiamento 6.L Isolamento Termico 7.Dati Lo scopo principale del Pannello Solare Termico è quello di trasformare l energia

Dettagli

Energia termica per l industria con gli specchi Fresnel SOLAR SYSTEMS AND SOLUTIONS

Energia termica per l industria con gli specchi Fresnel SOLAR SYSTEMS AND SOLUTIONS Energia termica per l industria con gli specchi Fresnel SOLAR SYSTEMS AND SOLUTIONS CSP-F è un fornitore di tecnologia innovativa per sistemi solari a concentrazione basati su moduli standard che utilizzano

Dettagli

Standard MINERGIE A, ora anche nell ammodernamento

Standard MINERGIE A, ora anche nell ammodernamento Standard MINERGIE A, ora anche nell ammodernamento SUPSI Campus Trevano 19.09.2013 TI 045 A Carlo Gambato Centro certificazione MINERGIE Ticino Visione dello standard Minergie A Concetto «Casa a zero energia»

Dettagli

Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori

Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori Agenzia per l Energia e lo Sviluppo Sostenibile del Comune di Roma Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori Abitazioni energeticamente efficienti Buona parte delle abitazioni

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ.

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. 27-09-2013 Comunicato stampa TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. Per contatti e ulteriori informazioni:

Dettagli

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI 1 RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI Legge finanziaria 2007 (L.296/2006 art. 1 comma 344-348); prorogata dalla Finanziaria 2008 (ART. 1, COMMA 20 e 24, 286, L.244 del 24 dicembre 2007) DM del

Dettagli

Regolamento sull utilizzazione dell energia(ruen) e modifica della legge edilizia

Regolamento sull utilizzazione dell energia(ruen) e modifica della legge edilizia Regolamento sull utilizzazione dell energia(ruen) e modifica della legge edilizia Ing. Jody Trinkler - UACER Evoluzione dei consumi energetici sul territorio cantonale, dal 1950 Ripartizione dei consumi,

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

Seconda Conferenza nazionale sull'efficienza energetica

Seconda Conferenza nazionale sull'efficienza energetica Seconda Conferenza nazionale sull'efficienza energetica Integrare l'efficienza energetica con le rinnovabili Perché e come rilanciare le politiche di efficienza energetica Bruno Bellò Presidente Coaer

Dettagli

RUOLO DEL COMUNE NEL CAMPO DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA

RUOLO DEL COMUNE NEL CAMPO DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA Comune di Brusaporto Provincia di Bergamo RUOLO DEL COMUNE NEL CAMPO DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA Brusaporto, Ing. Roberto Menga Assessore Urbanistica, Territorio e Protezione Civile Indice Il

Dettagli

Pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria

Pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria Pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria Sistemi intelligenti per aumentare autoconsumo Padova, 29 maggio 2014 Divisione Nuove Energie Pompe di calore per la produzione di acqua calda

Dettagli

Auditor Energetico. 30 ore Online

Auditor Energetico. 30 ore Online Auditor Energetico 30 ore Online Crediti formativi rilasciati dal corso Ingegneri - 30 CFP Descrizione del corso Obbiettivi L ultima parte della UNI CEI EN 16247-5 Diagnosi energetiche, riguarda le Competenze

Dettagli

Qualificazione degli esperti in efficienza energetica negli edifici: Livello 6

Qualificazione degli esperti in efficienza energetica negli edifici: Livello 6 Qualificazione degli esperti in efficienza energetica negli edifici: Livello 6 REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E CORSI E LEARNING/VIDEO LEZIONI DISPONIBILI CONOSCENZE CONTENUTI FORMATIVI SUGGERITI PER APPROFONDIMENTI..

Dettagli

Il Comune di Cesena: la gestione di 170 edifici pubblici. Ing. Davide Broccoli Pres. Energie per la Città SpA Martedì 15 Novembre 2011

Il Comune di Cesena: la gestione di 170 edifici pubblici. Ing. Davide Broccoli Pres. Energie per la Città SpA Martedì 15 Novembre 2011 Il Comune di Cesena: la gestione di 170 edifici pubblici Ing. Davide Broccoli Pres. Energie per la Città SpA Martedì 15 Novembre 2011 Energie per la Città S.p.A. Società in HOUSE PROVIDING del Comune di

Dettagli

Esempi di coefficiente termico (valori-u in W/m²K) di edifici a diversi standard energetici. CasaClima A Casa da 3 litri

Esempi di coefficiente termico (valori-u in W/m²K) di edifici a diversi standard energetici. CasaClima A Casa da 3 litri CasaClima Efficienza energetica rispettando l ambiente Norbert Lantschner, direttore dell Ufficio provinciale Aria e Rumore della Provincia Autonoma di Bolzano e coordinatore del progetto CasaClima Petrolio

Dettagli

Efficienza energetica degli immobili

Efficienza energetica degli immobili Efficienza energetica degli immobili Di cosa ci occupiamo? Horus Energia Ambiente s.r.l., specializzata nel campo dell efficienza energetica degli edifici civili ed industriali, offre ai propri clienti

Dettagli

CORSO PRATICO PER INSTALLATORI DI IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI

CORSO PRATICO PER INSTALLATORI DI IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI CORSO PRATICO PER INSTALLATORI DI IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI PROGRAMMA DEL CORSO LEZIONE 1 MERCOLEDÌ 15 FEBBRAIO 2012 Ing. Lazzaris Fotovoltaico: introduzione alla valutazione della risorsa solare ed

Dettagli

Verso una qualità energetica certificata degli edifici: l esperienza di SACERT

Verso una qualità energetica certificata degli edifici: l esperienza di SACERT 2 Giornata Sull uso razionale dell Energia Negli edifici civili e del terziario Associazione Italiana Economisti dell Energia Verso una qualità energetica certificata degli edifici: l esperienza di SACERT

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI

IMPIANTI SOLARI TERMICI L ENERGIA SOLARE UN OPPORTUNITA PER TUTTI IMPIANTI SOLARI TERMICI lunedì 29 marzo 2010 Per. Ind. Luca Tommasoni 1 CALCOLO DEL FABBISOGNO DI ACS L energia necessaria per la preparazione di acqua calda nelle

Dettagli

FONTI RINNOVABILI SOLARE TERMICO LABORATORIO DI PROGETTAZIONE 4 A.A. 2009/2010. Facoltà di architettura L. Quaroni

FONTI RINNOVABILI SOLARE TERMICO LABORATORIO DI PROGETTAZIONE 4 A.A. 2009/2010. Facoltà di architettura L. Quaroni Facoltà di architettura L. Quaroni LABORATORIO DI PROGETTAZIONE 4 A.A. 2009/2010 FONTI RINNOVABILI SOLARE TERMICO MODULO DI IMPIANTI Architetto C. Naticchioni I dispositivi che consentono di ricavare direttamente

Dettagli

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Padova Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Simulazioni dinamiche per la gestione ottimale

Dettagli

minergie TI-042 04-2011

minergie TI-042 04-2011 minergie TI-042 54 04-2011 Ammodernare secondo efficienza energetica e il valore dell immobile aumenta Approfittare dell ammodernamento dell immobile per ridurre della metà il suo fabbisogno energetico

Dettagli

Specializzata nella fornitura e montaggio di impianti fotovoltaici, fornisce un ampia gamma di opzioni e garantisce un lavoro di alta professionalità.

Specializzata nella fornitura e montaggio di impianti fotovoltaici, fornisce un ampia gamma di opzioni e garantisce un lavoro di alta professionalità. Energia secondo natura Green Energy Italy nasce da un iniziativa imprenditoriale del Gruppo Gesim e subito entra nel mercato delle energie rinnovabili come leader nella progettazione, realizzazione e gestione

Dettagli

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia 1 Riferimenti: Legge 9/10 del 1991: Norme per l'attuazione del Piano energetico

Dettagli

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Comuni di Airuno, Brivio Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Brivio, 25 giugno 2015 Sportello Energia Dal mese di maggio 2015 è aperto lo sportello energia : lo Sportello Energia

Dettagli

GLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO SOLARE PAUSA LA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL SOLE

GLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO SOLARE PAUSA LA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL SOLE 1. 2. 3. GLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO SOLARE PAUSA LA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL SOLE !"#$%&#'!%% ()(''(&&!%(** Sviluppo dei Paesi emergenti e consumo crescente di energia !+%$")(+(*,+("!+)! Dati

Dettagli

Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014

Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014 «Condominio, nuove sfide per una gestione professionale dell immobile» Il Protocollo CasaClima e CasaClima R Certificazione di Qualità Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014 Il

Dettagli

La matrice EQF per installatore, gestore e manutentore di impianti solari termici

La matrice EQF per installatore, gestore e manutentore di impianti solari termici La matrice EQF per installatore, gestore e manutentore di impianti solari termici Il modello ENEA Per il progetto COMPENER Gennaio 2013 Pagina 1 di 11 Sommario Autori e contesto di riferimento... 3 La

Dettagli

A TUTTI GLI ISCRITTI. Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013

A TUTTI GLI ISCRITTI. Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013 A TUTTI GLI ISCRITTI Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013 L ARES informa che ha predisposto un testo coordinato del Decreto Legislativo 192/2005 con le modifiche introdotte

Dettagli

ELETTROTECNICA ED IMPIANTI ELETRICI La Produzione di Energia Elettrica. Le centrali solari e il solare termico

ELETTROTECNICA ED IMPIANTI ELETRICI La Produzione di Energia Elettrica. Le centrali solari e il solare termico ELETTROTECNICA ED IMPIANTI ELETRICI La Produzione di Energia Elettrica Le centrali solari e il solare termico Le centrali solari fotovoltaiche sfruttano i requisiti già visti ma hanno potenza superiore

Dettagli

C ERTIFICATORE E NERGETICO DEGLI E DIFICI

C ERTIFICATORE E NERGETICO DEGLI E DIFICI Il COLLEGIO DEI GEOMETRI della Provincia di Bologna in collaborazione con AFOR organizza il C ORSO C ERTIFICATORE E NERGETICO DEGLI E DIFICI requisiti Tecnici qualificati, singoli o associati, con diploma

Dettagli

Pompa di Calore ad Alta Temperatura

Pompa di Calore ad Alta Temperatura Pompa di Calore ad Alta Temperatura POMPA DI CALORE TRADIZIONALE Pompa di calore In natura il calore passa sempre da un corpo caldo a uno freddo. La pompa di calore rende possibile il processo contrario:

Dettagli

Energia Geotermica a Trieste

Energia Geotermica a Trieste Energia Geotermica a Trieste Ing. Fabio Morea Ufficio Risparmio Energetico ed Energie Alternative Settore Ambiente ed Energia Comune di Trieste Impianti geotermici in edifici esistenti Gli impianti di

Dettagli

Risparmiare si può. Energy. Service COmpany. con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico. Imperia, 11 luglio 2014

Risparmiare si può. Energy. Service COmpany. con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico. Imperia, 11 luglio 2014 Risparmiare si può con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico Energy Imperia, 11 luglio 2014 Service COmpany CORE BUSINESS DI AURA ENERGY Nuova mission Nel 2012 Aura Energy, conseguentemente

Dettagli

Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria: considerazioni energetiche, economiche ed ambientali

Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria: considerazioni energetiche, economiche ed ambientali Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria: considerazioni energetiche, economiche ed ambientali PREMESSA Un impianto a collettori solari - "a pannelli solari termici" - converte

Dettagli

INDICE Manuale Volume 2

INDICE Manuale Volume 2 INDICE Manuale Volume 2 Pag. NOTA DEGLI EDITORI PREFAZIONE 1. INTRODUZIONE 1 2. DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E RIFERIMENTI NORMATIVI 3 2.1 Principali disposizioni legislative 3 2.2 Principali norme tecniche

Dettagli

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema Work shop tecnico: Edifici Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria: soluzioni per edifici polifunzionali, residenziali, uffici. Giampiero Colli

Dettagli

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESONE DI FINANZIAMENTI DI INTERVENTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI ALTERNATIVE DESTINATA ALL AUTOCONSUMO A SERVIZIO DEL SETTORE COMMERCIALE - ARTIGIANALE - INDUSTRIALE -

Dettagli

Produzione di calore ad alto rendimento

Produzione di calore ad alto rendimento Produzione di calore ad alto rendimento Negli edifici di nuova costruzione e in quelli in cui è prevista la completa sostituzione dell'impianto di riscaldamento o del solo generatore di calore, è obbligatorio

Dettagli

Verso una qualità energetica certificata: L esperienza di SACERT

Verso una qualità energetica certificata: L esperienza di SACERT Verso una qualità energetica certificata: L esperienza di SACERT Dott. Ing. Paolo Cocchi Coordinatore Regione Emilia Romagna per SACERT Ferrara, 27/09/2007 contatto: 349 / 18 68 488 PROBLEMATICHE ENERGETICHE

Dettagli

RE 2014. Il nuovo Regolamento Edilizio di Milano: innovazione e sostenibilità degli edifici nuovi ed esistenti

RE 2014. Il nuovo Regolamento Edilizio di Milano: innovazione e sostenibilità degli edifici nuovi ed esistenti RE 2014 Il nuovo Regolamento Edilizio di Milano: innovazione e sostenibilità degli edifici nuovi ed esistenti Parte Quarta Titolo IV AMBIENTE ED ECOSOSTENIBILITA Contenuti Il Titolo IV della parte IV del

Dettagli