pag. 1 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura AVVERTENZE GENERALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "pag. 1 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura AVVERTENZE GENERALI"

Transcript

1

2 pag. 1 AVVERTENZE GENERALI PREMESSA Il presente elenco prezzi unitari è relativo a prestazioni mano d'opera, noleggio macchinari, fornitura materiali a piè d'opera e realizzazione opere eli e complementari inerenti l'appalto relativo al progetto per la realizzazione della nuova sede dell'istituto Zooprofilattico Sperimentale - Sezione Forlì. Tutti i prezzi sottoriportati si intendono comprensivi delle spese generali e degli utili impresa, nonchè tutti gli oneri legge, con l esclusione degli oneri per la sicurezza, delle opere provvisionali e dell'iva (quest ultima a carico del Committente). Sono compensati altresì tutti gli oneri attinenti all'esecuzione delle singole categorie lavoro, in particolare: mezzi d'opera, assicurazioni varie (compresi gli oneri assicurativi sugli infortuni sul lavoro), fornitura materiali, loro lavorazione, sfrido ed impiego; spese provvisionali, ove occorrono e spese cantiere e guarania, imposte, tasse, ecc... Sono inoltre comprese le spese per: opere provvisionali, carichi, trasporti, scarichi e quanto occorre per dare il lavoro compiuto incluso ogni onere e magistero. Tutte le voci elenco prezzi si intendono riferite a lavori eseguiti con impiego materiali ottima qualità e comprendono ogni prestazione manodopera occorrente per dare il lavoro compiuto a regola d'arte. Per i lavori che dovessero richiedere prestazioni straornarie notturne o festive personale, non verrà corrisposto dalla stazione appaltante alcun compenso o maggiorazione, restando ogni conseguente onere a carico dell'appaltatore. SPESE GENERALI ED UTILE D IMPRESA In ottemperanza all art.34 del Regolamento approvato con D.P.R. 21/12/1999 n 554 nei prezzi riportati nel presente prezzario sono stati compresi i compensi per spese generali ed utili dall Appaltatore, per tener conto dei maggiori oneri derivanti da una conduzione organizzata e tecnicamente qualificata del cantiere, nella complessiva del 24,30% (13% spese generali, 10% beneficio per l Appaltatore). L IVA è a carico del Committente. ONERI DELLA SICUREZZA Non sono compresi nei prezzi del presente elenco prezzi unitari, gli oneri sicurezza che dovranno essere stimati a parte a seconda delle specifiche caratteristiche delle opere che si progettano. Pertanto restano esclusi dal presente elenco prezzi e relativo computo metrico tutti i costi della sicurezza così come previsto al punto 4 dell allegato XV del D.Lgs. 09/04/2008, n 81 e s.m.i. (es. D.Lgs. 03/08/2009, n 106). OPERE PROVVISIONALI Come per il punto precedente Oneri della sicurezza. NUOVI PREZZI I prezzi lavorazioni non contenute o verse da quelle descritte nel presente prezzario possono essere ricavati da apposite analisi nelle forme legge. Si provvederà a formulare i prezzi delle nuove lavorazioni elaborando apposite analisi sulla base dei prezzi elementari desunti da rilevamenti delle Commissioni Regionali istituite in base alla Circolare del Ministero dei LL.PP. n.505 del 28/01/77 o da listini pubblicati a cura delle Camere Commercio o da altri Enti aventi sede nel territorio della Regione interessata dalle opere o, in fetto, dai prezzi correnti mercato. A tali prezzi dovrà essere applicato il ribasso d asta offerto dall Impresa aggiucatrice dell appalto. Analogamente per le ore in economia operai da prevedersi per eventuali piccoli lavori, non suscettibili esatta valutazione preliminare e quin da liquidarsi su liste, si farà riferimento ai predetti rilevamenti delle Commissioni Regionali o a listini delle Camere Commercio. Eventuali oneri particolari dovranno essere preferibilmente previsti in apposite norme nell ambito del Capitolato Speciale d Appalto. MANO D'OPERA Si intendono i prezzi orari per le prestazioni mano d'opera specializzata e qualificata da effettuarsi normalmente durante il normale orario lavoro, e, se necessario in orari notturni, festivi o semifestivi, senza alcuna maggiorazione. Inoltre, tali prezzi si intendono comprensivi delle spese generali, dell'utile d'impresa, degli oneri trasferta e trasporto nonchè degli oneri contrattuali e legge e fatto gravanti sulla mano d'opera, della normale dotazione attrezzi e utensili lavoro. Per ogni ora o frazione ora effettivo lavoro. NOLI Tutti i noli si intendono per macchine moderne ed efficienti, perfettamente funzionanti o per attrezzature già in cantiere e sono comprensivi delle prestazioni dei conducenti, degli operai specializzati e della manovalanza relativa all'esercizio delle macchine stesse; in essi sono compresi inoltre il carburante, l'energia elettrica, il lubrificante, gli accessori e tutto quanto necessario per l'esercizio, la manutenzione delle macchine nonchè le quote ammortamento e inoperosità, i pezzi ricambio, le spese generali e l'utile dell'impresa. I relativi prezzi sono riferiti ad un'ora o frazione ora lavoro, salvo versa incazione. MATERIALI A PIE' D'OPERA Si intendono compensati tutti gli oneri necessari per la fornitura e custoa in idonei magazzini in cantiere, materiali ottima qualità a piè d'opera, completi certificazioni relative, pronti all'impiego, in cumuli, strati, fusti o cataste facili da re, il trasporto nel luogo stabilito dalla Direzione lavori, compreso l'approntamento, l'impiego ed il consumo dei mezzi d'opera, ogni spesa per forniture, trasporti, cali, perte, sprechi ed ogni altra imposta per legge a carico dell'appaltatore. Valutazione per le sole quantità materiali forniti ed impiegati. ANNOTAZIONI Per tutte le voci elenco in cui, per carenza specificazione e/o chiarezza negli elaborati progetto, dovessero nascere vergenze interpretazione fra Stazione Appaltante e Appaltatore circa la qualità delle forniture, la lavorazione dei materiali e il loro impiego, la decisione finale spetterà sempre e comunque alla Direzione dei Lavori. NOTA IMPORTANTE Tutte le marche ed i tipi per materiali, apparecchiature o brevetti sono richiamati a puro titolo esemplificativo o riferimento e

3 pag. 2 come tali non esclusivi. NORME TECNICHE PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE Per i sistemi zione occorre fare riferimento principalmente a quanto incato nella descrizione specifica della singola voce elenco prezzi. In mancanza annotazioni specifiche, occorrerà fare riferimento a quanto riportato qui seguito oppure nel prezziario ufficiale riferimento (se presente). In caso citure contrastanti vale quella più favorevole alla Stazione Appaltante. Di seguito si riportano le principali avvertenze sui criteri adottati per il computo metrico offerta: - DEMOLIZIONI o Oneri generali I prezzi fissati nell Elenco Prezzi Unitari per le demolizioni e rimozioni si applicheranno all' prevista delle strutture e manufatti da demolire o rimuovere. Tutti i materiali provenienti dalle demolizioni, rimozioni, sfacimenti, che a giuzio del rettore dei lavori siano riutilizzabili, sono proprietà dell'amministrazione ed i prezzi compensano la cernita, la pulizia, il deposito nell'ambito del cantiere o il trasporto ai depositi comunali. L'onere per il carico e trasporto dei materiali rifiuto agli impianti stoccaggio, recupero o a scarica è compreso e compensato nel prezzo applicazione (compresi i relativi oneri smaltimento). Non vengono rimborsati oneri smaltimento per i rottami materiali che vengono normalmente commercializzati, quali ad esempio il ferro e tutti i metalli, vetri e cristalli, ecc. Nei prezzi sono compresi, oltre agli oneri assicurativi sugli infortuni sul lavoro, ecc.. anche quelli relativi alla loro esecuzione con quell orne e quelle precauzioni idonee a non danneggiare le restanti opere o manufatti, a non arrecare sturbi o molestie, a bagnare i materiali risulta per non sollevare polvere. o Demolizione fabbricati La demolizione dei fabbricati interi o porzioni fabbricati, ogni tipo e struttura, viene obbligatoriamente compensata a metro cubo vuoto per pieno per la effettiva consistenza, computata moltiplicando l'area base per l'altezza ta dalla quota inferiore inizio della demolizione fino all'estradosso della gronda, intendendosi compresa e compensata la demolizione dei volumi tecnici e delle falde del tetto; eventuali cubature arretramenti a cielo libero verranno dedotte da quella totale. Gli sporti dal filo del fabbricato, quali balconi o gronde, non verranno computati. Non è compresa la demolizione delle parti interrate e delle fondazioni, essendo escluse dal volume come sopra computato. Nel caso in cui sia richiesta anche la demolizione delle parti interrate e fondazioni, l'altezza calcolo della volumetria dovrà essere computata a partire dall'estradosso della soletta a quota più bassa e le fondazioni saranno considerate quali sporti e quin già ricomprese e compensate nel prezzo. Oltre agli oneri generali della demolizione il prezzo comprende e compensa anche i tagli delle strutture collegate con efici aacenti o con parti eficio che non vengono demolite, e la eventuale demolizione per fasi successive. Non è ammessa la valutazione della demolizione totale utilizzando gli articoli listino relativi alle demolizioni parziali e rimozioni. o Demolizione strutture (murature e conglomerati) La demolizione parti strutture, se non versamente sposto nella voce prezzo, viene computata in relazione al volume realmente demolito, senza deduzione dei vuoti inferiori a 0,20 mc. Le demolizioni, se non versamente precisato, si intendono eseguite con mezzi meccanici adeguati alla entità della demolizione, e sono sempre comprensive qualsiasi intervento manuale necessario per il completamento dell intervento. Le voci piccoli interventi con prezzi riferiti a limiti volumetrici possono essere applicate solo nei limiti incati, applicando i limiti prezzo a ciascun intervento separato anche se operato sullo stesso elemento strutturale. Il tutto salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. o Demolizione finiture Le demolizioni pavimenti, sottofon, intonaci, rivestimenti, controsoffitti, se non versamente sposto nelle singole voci prezzo, verranno computate per la loro superficie effettiva deducendo tutti i vani superiori a 1,00 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. o Rimozione tubazioni e canne Le tubazioni impianti e fognature vengono contabilizzate e riconosciute quando vengono rimosse da elementi strutturali o murature che non vengono demolite. La demolizione tubazioni e canne inserite in elementi murari che vengono demoliti, è già compreso nel prezzo. o Rimozione opere da falegname La rimozione dei serramenti in genere viene valutata in base alla loro luce (luce netta passaggio delle e luce foro della muratura per le finestre, essendo le misure più rilevabili dai segni) ed il prezzo comprende e compensa lo smuramento dei telai o dei controtelai, i tagli, la cernita dei vari componenti, il carico e trasporto nell'ambito del cantiere e, per i manufatti non riutilizzabili, il carico e trasporto agli impianti stoccaggio, recupero o a scarica autorizzata, con tutti gli oneri descritti. Tutti gli altri manufatti in legno vengono computati in base alle loro effettive mensioni. Per tutte le rimozioni sono comprese le operazioni muratura e smontaggio, l'assistenza specialistica ove necessaria, il taglio, la cernita eventuali parti vetro e materiali versi da smaltire separatamente, la movimentazione in cantiere con qualsiasi mezzo manuale o meccanico, il carico e trasporto a deposito o scarica. Eventuali ponteggi esterni, se necessari e non esistenti, dovranno essere computati a parte. o Rimozione opere da fabbro I serramenti in metallo da rimuovere, qualunque natura e mensione, vengono valutati in base alla loro luce (luce netta passaggio delle porte e luce foro della muratura per le finestre ed impennate, essendo le misure più rilevabili dai segni) ed il prezzo comprende e compensa lo smuramento dei telai o controtelai, i tagli, la cernita dei vetri e dei vari componenti, il carico e trasporto nell'ambito del cantiere e, per i manufatti non riutilizzabili, il carico e trasporto agli impianti stoccaggio, recupero o a scarica autorizzata, con tutti gli oneri descritti. Tutti gli altri manufatti vengono valutati in base alle loro effettive mensioni o

4 pag. 3 pesi. Per i rottami materiali metallici, normalmente commercializzati, non si riconoscono oneri smaltimento, mentre l'eventuale ricavo resta a favore dell'impresa, salvo versa pattuizione contrattuale. Per tutte le rimozioni sono comprese tutte le operazioni muratura e smontaggio, l'assistenza specialistica ove necessaria, il taglio, la cernita eventuali parti in vetro o materiali da smaltire separatamente, la movimentazione in cantiere con qualsiasi mezzo manuale o meccanico, il carico e trasporto a deposito o scarica. Eventuali ponteggi esterni, se necessari e non esistenti, dovranno essere computati a parte. o Rimozione opere da lattoniere La lattoneria da rimuovere verrà valutata in base alle effettive mensioni lineari ed il relativo prezzo comprende e compensa la rimozione dei fissaggi, i tagli, l'abbassamento ed il trasporto nell'ambito del cantiere, il carico e trasporto agli impianti stoccaggio, recupero o a scarica. o Oneri gestione RAEE: Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche In attuazione al Decreto Legislativo n. 151 del 25 luglio 2005 e successive mofiche ed integrazioni, gli oneri raccolta, trasporto, trattamento, recupero e smaltimento compatibile con l'ambiente dei RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) originati da apparecchiature elettriche ed elettroniche sono a carico dei produttori. A tal fine i prezzi unitari dei materiali rimossi sono comprensivi degli oneri gestione RAEE e pertanto non saranno soggetti ad ulteriori rimborsi per oneri smaltimento. o Bonifica da amianto La pulizia e l'incapsulamento delle lastre ondulate copertura verrà computato in base alle mensioni delle falde senza alcuna maggiorazione per lo sviluppo delle onde e con detrazione dei vuoti con superficie superiore ad 1,00 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. - MOVIMENTI DI TERRA o Oneri generali Con i prezzi listino per gli scavi in genere, l'impresa dovrà ritenersi compensata per tutti gli oneri e le spese che dovrà sostenere per: - l'esecuzione degli scavi con qualsiasi mezzo, i paleggiamenti, l'innalzamento, il carico, il trasporto e lo scarico a deposito o a rifiuto; - la regolarizzazione delle scarpate o pareti, lo spianamento del fondo, la formazione gradoni; - le puntellature, sbadacchiature, le protezioni delle scarpate, le transennature e le segnalazioni, la perta totale o parziale del legname; - le impalcature, i ponti e le costruzioni provvisorie occorrenti per i trasporti delle terre, per gli accessi, per garantire la continuità passaggi e attraversamenti. La demolizione trovanti rocciosi e relitti murature fino a 0,500 m³ rinvenuti nello scavo è compresa nel relativo prezzo, mentre la demolizione quelli con cubatura superiore sarà compensata con i relativi prezzi ed il loro volume verrà detratto da quello dello scavo. Nel calcolo dei volumi scavo non si terrà alcun conto degli scavi eseguiti oltre i limiti assegnati, delle scampanature e dei franamenti. I materiali provenienti dagli scavi e da utilizzare per la formazione rilevati e rinterri, sono proprietà dell'amministrazione e all'impresa incombe l'obbligo depositarli nell'ambito del cantiere, mentre le terre eccedenti dovranno essere caricate e trasportate a rifiuto. Gli allontanamenti materiali a scarica, si riferiscono sempre a scarica autorizzata (anche se talora la citura è incompleta), quin soggetta alla presentazione della documentazione relativa al trasporto e scarico per giustificare il rimborso dei costi smaltimento eventuali. Il trasporto a depositi dell'impresa o dell'amministrazione, impianti riciclaggio o stoccaggio provvisorio, comunque soggetti alla presentazione della documentazione relativa al trasporto e scarico, non possono mai dar luogo a rimborso dei costi smaltimento. Gli oneri smaltimento sono sempre inclusi in tutti i prezzi. I materiali commercializzati per il riciclaggio (ferro e metalli vari, in alcuni casi gli inerti scavo, demolizioni ecc.) non danno luogo a rimborsi per oneri smaltimento, mentre i relativi compensi restano proprietà dell'impresa, salvo versa pattuizione contrattuale. Nei prezzi sono compresi, oltre agli oneri assicurativi sugli infortuni sul lavoro, ecc.. anche quelli relativi alla loro esecuzione con quell orne e quelle precauzioni idonee a non danneggiare le restanti opere o manufatti, a non arrecare sturbi o molestie, a bagnare i materiali risulta per non sollevare polvere. o Scavi sbancamento Il volume degli scavi sbancamento dovrà essere to o computato col metodo delle sezioni ragguagliate rilevate, all'atto della consegna dei lavori, in contradttorio con l'impresa. In caso contrario dovrà essere quello risultante dalle geometrie rilevate dagli elaborati progetto prima dello scavo stesso, senza considerare alcuna maggiorazione per l'aumento volume delle terre conseguenti alla rimozione del materiale. o Scavi a sezione obbligata Il volume degli scavi dovrà essere quello risultante dalle geometrie rilevate dagli elaborati progetto prima dello scavo stesso, senza considerare alcuna maggiorazione per l'aumento volume delle terre conseguenti alla rimozione del materiale. o Scavi a pozzo Saranno considerati scavi a pozzo, e come tali valutati e compensati, gli scavi eseguiti verticalmente o con inclinazione non superiore a 60 rispetto all'orizzontale (30 rispetto alla verticale), con un'altezza, ta dal piano campagna o dal piano dello scavo generale, superiore a 5,00 m e con un'area della sezione corrente inferiore a 80,00 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. o Rilevati e rinterri Il volume dei rilevati e rinterri dovrà essere quello risultante dalle geometrie rilevate dagli elaborati progetto a costipamento ultimato. Nella formazione dei rilevati e rinterri è compreso l'onere per la stesa a strati delle materie negli spessori prescritti e nel computo non dovrà tenersi conto del maggior volume dei materiali che l'impresa dovesse impiegare per garantire i naturali assestamenti. - TRASPORTI E NOLI I trasporti terre o altro materiale sciolto vengono valutati in base al volume prima dello scavo, per materie in cumulo prima del

5 pag. 4 carico sul mezzo trasporto senza tener conto dell aumento volume che subiscono all atto dello scavo o del carico oppure a peso con riferimento alla stanza. Con i prezzi dei trasporti s intende compreso, qualora non sia versamente precisato in contratto, lo scarico dei materiali dai mezzi trasporto nonchè le assicurazioni ogni genere, le spese per i materiali consumo, la mano d opera del conducente ed ogni altra spesa per dare il mezzo in pieno stato efficienza. - MURATURE o Oneri generali I prezzi delle murature in genere comprendono e compensano tutti gli oneri per la formazione spalle, voltini, incassature per imposte archi, volte e piattabande e l immorsatura ad altre murature per garantire l idonea stabilità della muratura stessa, il tutto eseguito anche come da incazioni della Direzione Lavori in corso d opera. o Murature portanti Le murature in genere dovranno essere te geometricamente, in base al loro volume o alla loro superficie, secondo la categoria, al vivo dei muri con esclusione, quin, dello spessore degli intonaci. Saranno detratti i vuoti delle aperture e tutte le parti eseguite con materiali versi con superficie superiore a 0,50 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi o Tavolati e visori I tavolati ed i visori in genere, eseguiti in laterizio o qualunque altro materiale, sono computati, vuoto per pieno, al rustico, deducendo i vani apertura con superficie superiore a 1,00 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. - OPERE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO o Oneri generali Si tiene a precisare che tutte le strutture realizzate dovranno essere eseguite nel pieno rispetto del D.M. del 14/01/2008 -Norme Tecniche per le Costruzioni- e seguendo le specifiche incazioni delle norme UNI e o Strutture Le fondazioni, i muri, i solai e tutte le opere in cemento armato in genere sono valutate in base al loro volume escludendo dagli oneri sia le armature metalliche che le casserature. Non viene detratto il volume occupato dalle armature. I prezzi pertanto comprendono e compensano la fornitura e posa in opera degli impasti, la mano d'opera, le attrezzature ed i macchinari per la confezione (es. vibratori, pompe, ecc..). L'impiego eventuali adtivi aeranti, plastificanti, impermeabilizzanti, acceleranti presa darà ritto unicamente al compenso relativo a detti materiali. Per gli elementi a carattere ornamentale gettati fuori opera (es. pietre artificiali), la zione sarà effettuata, ove non versamente sposto nei singoli prezzi, considerando il minimo parallelepipedo retto base rettangolare circoscrivibile a ciascun pezzo ed il prezzo è comprensivo oltre che dell'armatura metallica, anche ogni onere collocazione in opera. o Casseforme Le casseforme saranno computate in base allo sviluppo delle facce a contatto dei getti. Il prezzo è comprensivo tutti gli oneri relativi alla fornitura dei materiali, della mano d'opera, alla costruzione, al montaggio, sarmo, sfrido, chioderia. E compreso anche l'onere delle puntellature ed armature sostegno delle casseforme qualunque altezza, salvo verse sposizioni riportate nelle singole voci elenco prezzi unitari. o Acciaio per strutture in cemento armato La massa delle barre acciaio normale per l'armatura delle strutture in conglomerato cementizio verrà determinata meante la massa teorica corrispondente alle varie sezioni resistenti e lunghezze risultanti dai calcoli e dagli esecutivi approvati, applicando alle lunghezze degli elementi stessi i pesi unitari riportati nei più accretati manuali. Il prezzo pertanto comprende e compensa la fornitura, la lavorazione al banco o in opera, le legature, la posa in opera entro le casseforme. - COPERTURE A TETTO I manti copertura in tegole e le coperture in lastre si misureranno con criteri geometrici in base allo sviluppo delle falde con deduzione dei vani per camini, canne, lucernari ed altre parti emergenti dalla copertura con superficie superiore ad 1,00 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. - INTONACI RASATURE Gli intonaci, le rasature ed i rivestimenti a spessore qualsiasi tipo, applicati su pareti e soffitti a qualunque altezza e per locali qualsiasi mensione, saranno valutati in base alla superficie effettiva con le detrazioni seguenti: - per gli intonaci e rasature applicati su tavolati ad una testa o in foglio e sui soffitti si no vuoto per pieno intendendosi così compensate le riquadrature dei vani, delle spalle, dei voltini, degli aggetti, delle lesene, ecc.. le cui superfici non vengono sviluppate, ad eccezione tuttavia per i vani o vuoti superiori a 3,00 m² per i quali si detrae la superficie del vano e si valuta a parte la riquadratura, salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi; - per gli intonaci e le rasature applicati sui muri spessore maggiore ad una testa si dedurranno i vuoti superiori a 1,00 m² per i quali si valuta a parte la riquadratura, salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. I prezzi comprendono e compensano l'esecuzione spigoli rientranti o sporgenti anche arrotondati, la ripresa tracce, le riprese contro pavimenti, rivestimenti, zoccolature, serramenti da eseguirsi anche in tempi successivi. Nei prezzi tutti gli intonaci si intende sempre compreso il trasporto, il sollevamento, lo scarico, la pulizia e l'allontanamento tutti i materiali e le attrezzature occorrenti per la loro esecuzione. Sono altresì comprese tutte le attività necessarie per l'esecuzione a regola d'arte, quali la sposizione guide, l esecuzione raccor degli angoli, la profilatura degli spigoli compresa fornitura e posa paraspigoli in lamiera zincata o alluminio qualsiasi altezza, gli scuretti ecc., su qualsiasi tipo superficie, in ambienti qualsiasi mensione e per qualsiasi spessore. Le finiture dei vari dei vari tipi intonaco dovranno essere eseguite con idonee attrezzature (frattazzo lungo, frattazzo fine, frattazzo metallico, frattazzo a spugna, a spatola, sotto staggia, ecc.) in modo da evitare rugosità e gobbe. La tolleranza ammessa per la complanarità e l'appiombo è 1,5 mm al metro per gli intonaci finitura. Per gli intonaci esterni è compreso l'uso dei ponteggi facciata, se esistenti; se non esistenti devono essere computati a parte.

6 pag. 5 Nei prezzi dei vari tipi intonaci sono sempre tutte le operazioni precedenti tecnicamente necessarie per la regolare esecuzione: l'intonaco rustico è costituito da rinzaffo e rustico; l'intonaco civile è costituito da rinzaffo rustico e arricciatura. Computando la finitura finale, sono compresi tutti gli interventi interme necessari, ed in conzioni normali non è corretto computare l'intonaco completo come sommatoria varie fasi lavoro. Pertanto il rinzaffo (definito anche strollatura o sbruffatura) può essere computato a parte solo se eseguito come intervento a se stante, espressamente richiesto per particolari necessità e non seguito da altri intonaci. L'arricciatura (definita anche rasatura o lisciatura nei premiscelati) può essere computata a parte solo se eseguita a completamento intonaci rustici preesistenti. Gli intonaci sono stati generalmente sudvisi per interni e per esterni, mentre quelli per interni possono essere utilizzati solo all'interno, quelli per esterni possono essere utilizzati anche per l'interno. - CONTROSOFFITTI I controsoffitti qualsiasi tipo saranno ti in base alla loro superficie effettiva senza deduzioni delle superfici fori, incassi operati per il montaggio delle plafoniere, bocche ventilazione e simili, eventuali ricalature verticali, scuretti e qualsiasi altro onere specificato all interno delle singole voci elenco prezzi. Il prezzo compensa la posa a qualunque altezza e per locali qualsiasi mensione. I prezzi pertanto comprendono e compensano la fornitura e posa degli elementi, i tagli, gli sfri, gli adattamenti, l'ortura sostegno, la posa secondo le incazioni progetto, le assistenze dell'imprentore ele per scarico, custoa, carico, sollevamento a piè d'opera tutti i materiali e le assistenze murarie per la posa in opera, ove previste. - ISOLAMENTI TERMICI ED ACUSTICI La valutazione degli isolamenti termo-acustici sarà effettuata in base alla superficie effettivamente isolata con detrazione dei vuoti con superficie maggiore 0,50 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. I prezzi comprendono e compensano tutti gli oneri connessi alla fornitura e posa in opera degli isolanti nonché tutti gli accorgimenti (sigillature, stuccature, nastrature, fissaggi) atti ad eliminare ponti termici od acustici, la posa secondo le incazioni progetto, le assistenze dell'imprentore ele per scarico, custoa, carico, sollevamento a piè d'opera tutti i materiali e le assistenze murarie per la posa in opera, ove previste. - IMPERMEABILIZZAZIONI Le impermeabilizzazioni su pareti verticali, su piani orizzontali o inclinati saranno valutate in base alla superficie effettiva, senza deduzioni dei vani per camini, canne, lucernari ed altre parti emergenti purché non eccedenti ciascuna la superficie 1,00 m² (salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi) restando, in tal modo, compensati i risvolti e gli oneri conseguenti alla loro presenza. I prezzi comprendono e compensano gli oneri per tagli, sfri, sovrapposizioni, la posa secondo le incazioni progetto, le assistenze dell'imprentore ele per scarico, custoa, carico, sollevamento a piè d'opera tutti i materiali e le assistenze murarie per la posa in opera, ove previste. - PAVIMENTI I pavimenti, qualunque genere, saranno valutati per la loro superficie in vista, con esclusione delle parti ammorsate sotto intonaco o comunque incassate. Nella zione non verranno detratte le zone non pavimentate purché superficie, ciascuna, non superiore a 0,25 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. I prezzi comprendono e compensano gli oneri per tagli, sfri, adattamenti, la posa secondo le incazioni progetto, la pulizia finale con acido, le assistenze dell'imprentore ele per scarico, custoa, carico, sollevamento a piè d'opera tutti i materiali e le assistenze murarie per la posa in opera, ove previste Per i pavimenti in marmette e marmettoni sono compresi nel prezzo il letto malta cementizia grassa, l'arrotatura e la levigatura, la stuccatura dei giunti. Per i pavimenti in piastrelle ceramica è compreso nel prezzo il letto malta cementizia, lo spolvero puro cemento asciutto, la sigillatura dei giunti. - OPERE IN MATERIALE VINILICO PER PAVIMENTAZIONI O RIVESTIMENTI I pavimenti, qualunque genere, saranno valutati per la loro superficie in vista, con esclusione delle parti ammorsate sotto intonaco o comunque incassate. Nella zione non verranno detratte le zone non pavimentate purché superficie, ciascuna, non superiore a 0,25 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. I prezzi comprendono e compensano gli oneri per tagli, sfri, adattamenti, la posa secondo le incazioni progetto, la pulizia finale, la protezione superficiale con appositi prodotti (es. ceratura, ecc..), le assistenze dell'imprentore ele per scarico, custoa, carico, sollevamento a piè d'opera tutti i materiali e le assistenze murarie per la posa in opera, ove previste. - RIVESTIMENTI I rivestimenti qualsiasi tipo verranno valutati in base alla loro superficie effettiva, qualunque sia la sagoma, la posizione delle pareti o strutture da rivestire, i motivi decorativi, le modalità posa. Nella zione si detrarranno le zone non rivestite superficie, ciascuna, superiore a 0,25 m², salvo verse sposizioni riportate all interno della singole voci elenco prezzi. I prezzi comprendono e compensano gli oneri per tagli, sfri, adattamenti, la posa secondo le incazioni progetto, la pulizia finale con idonei prodotti (es. aci, ecc..), gli adattamenti, i pezzi speciali, la malta allettamento, gli adesivi o collanti per la posa, le assistenze dell'imprentore ele per scarico, custoa, carico, sollevamento a piè d'opera tutti i materiali e le assistenze murarie per la posa in opera, ove previste. - PIETRE NATURALI E POSA IN OPERA I manufatti in pietra naturale da valutarsi a superficie saranno ti in base al minimo rettangolo circoscritto ritenendosi, in tal modo, compensati i tagli e gli sfri. I manufatti da valutarsi a volume saranno ti in base al minimo parallelepipedo retto circoscritto, ritenendosi, in tal modo, compensati i tagli e gli sfri. I manufatti da valutarsi in base allo sviluppo lineare saranno ti secondo il lato maggiore lunghezza, senza tener conto eventuali incamerazioni, incastri o sfri. Le lavorazioni particolari saranno valutate e compensate a parte secondo quanto previsto nell elenco prezzi unitari. Relativamente alla superficie in vista, i prezzi compensano, per le lastre, la levigatura mea e le coste fresate a giunto, per i

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI pag. 2 Nr. 1 CHIUSURA MASSICCIATA STRADALE eseguita con fornitura e messa in opera di materiale D.0001.3 di saturazione formato esclusivamente con pietrisco minuto di cava dello spessore di mm 0-2, rispondente

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 n ordine codice descrizione un. mis. quantità pr. unit. importo 1 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori completamento opere urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 22 E. P_ SCALA Progettista: VISTO: Comune Rombiolo Via Karl Marx

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

BENVENUTI. Introduzione alla norma SIA 118/262. CFP-SSIC TI: martedì 30 maggio 2006

BENVENUTI. Introduzione alla norma SIA 118/262. CFP-SSIC TI: martedì 30 maggio 2006 BENVENUTI Introduzione alla norma SIA 118/262 CFP-SSIC TI: martedì 30 maggio 2006 PROGRAMMA INTRODUZIONE NORMA SIA 118/262 Introduzione generale 10 Ing. Anastasia Confronto diretto SIA 220 SIA 118/262

Dettagli

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013 S T U D I O D I P R O G E T T A Z I O N E C I V I L E E D I N D U S T R I A L E D O T T. I N G. P R E T T O F L A V I O COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA Oggetto: SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI - pag.1- N. Codice Descrizione U.M. Prezzo/Euro 1 A.01 Rimozione di pavimentazione di pietrini di cemento, compreso cordoli, malta sottostante, ponti di servizio, massetto cementizio

Dettagli

ALLEGATO A ELENCO REGIONALE DEI PREZZI DELLE OPERE PUBBLICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ART. 8 LEGGE REGIONALE N. 11/2010 ART

ALLEGATO A ELENCO REGIONALE DEI PREZZI DELLE OPERE PUBBLICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ART. 8 LEGGE REGIONALE N. 11/2010 ART ALLEGATO A ELENCO REGIONALE DEI PREZZI DELLE OPERE PUBBLICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ART. 8 LEGGE REGIONALE N. 11/2010 ART. 133 DECRETO LEGISLATIVO 163/2006 EDIZIONE LUGLIO 2012 ELENCO REGIONALE DEI

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA GAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 66 - Numero 29 UFFICIALE PARTE PRIMA Palermo - Venerdì, 20 luglio 2012 SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI Sped. in a.p., comma 20/c, art. 2, l. n.

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Elenco Prezzi Unitari

Elenco Prezzi Unitari Pag. - 1 - di 7 D.008 mc 8,92 Scavo a sezione obbligata Scavo a larga sezione obbligata eseguito con mezzi meccanici in terreno di media consistenza fino alla profondità di 4 m, sia asciutti che bagnati,

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo

Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo EDIZIONE 1 / Volume 1 Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo Sezione Blocchi e Pavimenti Codice di pratica per la posa in opera di masselli autobloccanti in calcestruzzo

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura pag. 2 Nr. 1 A.001.018 Nr. 2 A.001.031.a Nr. 3 A.001.034.c Nr. 4 A.002.015.a Nr. 5 A.002.015.b Nr. 6 E.002.034.a Nr. 7 E.002.057.b Nr. 8 E.002.058.a Nr. 9 E.002.061 Nr. 10 E.008.003 Fornitura e posa in

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI ELENCO PREZZI UNITARI PER COSTRUZIONE E MANUTENZIONE RETI ACQUA, RETI FOGNARIE E IMPIANTI DI ALLACCIAMENTO UTENZA Distretto Operativo OPER / COORD / SUP EDIZIONE 02 / 2012 SOCIETÀ ACQUE POTABILI p.a. C.so

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

OPERE PUBBLICHE PREZZARIO DELLE. 2011 Regione Lombardia VOLUME + CD ROM. Infrastrutture e Mobilità ISBN 9788849633474

OPERE PUBBLICHE PREZZARIO DELLE. 2011 Regione Lombardia VOLUME + CD ROM. Infrastrutture e Mobilità ISBN 9788849633474 Infrastrutture e Mobilità PREZZARIO DELLE OPERE PUBBLICHE 2011 Regione Lombardia VOLUME + CD ROM ISBN 9788849633474 Formato: Word Excel Altri formati su richiesta Requisiti tecnici minimi: Win 2000 Win

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di PESCIA Provincia di PISTOIA

COMPUTO METRICO. Comune di PESCIA Provincia di PISTOIA Comune di PESCIA Provincia di PISTOIA pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: OPERE URGENTI CONSISTENTI NEL RIFACIMENTO DELLA COPERTURA IN LEGNO E LATERIZIO DEL LABORATORIO ANALISI DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

LE CADUTE DALL ALTO E

LE CADUTE DALL ALTO E LE CADUTE DALL ALTO E LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI A.U. Salvatore Ruocco Lecce, 15 febbraio 2014 PROGRAMMA 1) Rischio caduta: normativa e soggetti coinvolti 2) UNI EN 795 e dispositivi di ancoraggio

Dettagli

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis)

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis) Deliberazione Comitato per la tutela delle acque dall'inquinamento 04.02.1977 Criteri, metodologie e norme tecniche generali di cui all'art. 2, lettere b), d) ed e), della legge 10 maggio 1976, n. 319,

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

>>>>>>>>>><<<<<<<<<< Prezzo uro cinquantacinque e zero centesimi al metro cubo. mc 55,00

>>>>>>>>>><<<<<<<<<< Prezzo uro cinquantacinque e zero centesimi al metro cubo. mc 55,00 Nr Rimozione, svellimento, demolizione o scarificazione di marciapiedi esistenti di qualsiasi specie e spessore (selciati, cubetti di porfido, 1 mattonella di asfalto, pietrini di cemento, massetti di

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione regionale Lombardia Coordinamento Attività tecnico edilizia COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Oggetto: Lavori di ristrutturazione funzionale Lotto I Direzione Provinciale

Dettagli

ELENCO PREZZI. Azienda U.S.L. n. 2 - Lucca Lucca

ELENCO PREZZI. Azienda U.S.L. n. 2 - Lucca Lucca Azienda U.S.L. n. 2 - Lucca Lucca pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: LAVORI DI COMPLETAMENTO DELLE SISTEMAZIONI ESTERNE E ADEGUAMENTO VVF DELL'AREA EX CESER IN FORNACI DI BARGA COMMITTENTE: Azienda U.S.L. n.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Linee Guida su criteri e modalità applicative per la valutazione del valore di rimborso degli impianti di distribuzione del gas naturale 7 Aprile 2014 Indice Parte I

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A.

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A. 22 IL CONTROLLO DELLA QUALITA DEL CALCESTRUZZO IN OPERA S e i risultati del controllo di accettazione dovessero non soddisfare una delle disuguaglianze definite dal tipo di controllo prescelto (A o B)

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI Premessa 1. I materiali per la posa. 2. Il falso telaio. 3. Il fissaggio del serramento. 4. Istruzioni per la posa in opera

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

MAPEPLAST LA POLVERE ADDITIVO PER RIEMPIMENTI FLUIDI E MALTE E CALCESTRUZZI LEGGERI NOVITÀ: SACCO IDROSOLUBILE 778/3.2000 CARATTERISTICHE TECNICHE

MAPEPLAST LA POLVERE ADDITIVO PER RIEMPIMENTI FLUIDI E MALTE E CALCESTRUZZI LEGGERI NOVITÀ: SACCO IDROSOLUBILE 778/3.2000 CARATTERISTICHE TECNICHE N NOVITÀ: SACCO IDROSOLUBILE 778/3.2000 MAPEPLAST LA POLVERE ADDITIVO PER RIEMPIMENTI FLUIDI E MALTE E CALCESTRUZZI LEGGERI elastico e resistenza a trazione, per il riempimento degli scavi effettuati nel

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

COMUNE DI TONADICO PROVINCIA DI TRENTO MANUALE PER LA PROGETTAZIONE DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO

COMUNE DI TONADICO PROVINCIA DI TRENTO MANUALE PER LA PROGETTAZIONE DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO COMUNE DI TONADICO PROVINCIA DI TRENTO MANUALE PER LA PROGETTAZIONE DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO progettista ing. arch. Henry Zilio con arch. Michele Baggio geom. Ilaria Bettega VERSIONE AGGIORNATA

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

AREA FUNZIONALE I. Città di Nardò ALLEGATO D COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

AREA FUNZIONALE I. Città di Nardò ALLEGATO D COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Città di Nardò PROVINCIA DI LECCE AREA FUNZIONALE I PROGETTO ELABORATO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IL R.U.P. I PROGETTISTI PROGETTO 00 RECUPERO E VALORIZZAZIONE DI UNA PARTE DEL CASTELLO DEGLI ACQUAVIVA

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità Servizio Viabilità

Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità Servizio Viabilità Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità Servizio Viabilità SERVIZI DI SORVEGLIANZA, PRONTO INTERVENTO, COPERTURA BUCHE E INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA SU TUTTA LA RETE COMUNALE DEI QUARTIERI

Dettagli

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne DESCRIZIONE DI-CLASS è un sistema composito a base resina caratterizzato da elevata flessibilità di intervento ed

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI -

VOCE DI CAPITOLATO RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI - VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA MENTO DA SALI RIDUZIONE DEI SALI A LIVELLI DI SICUREZZA MEDIANTE ESTRAZIONE CON IMPACCO " DESCRIZIONE LAVORI E VERIFICA La seguente Tabella

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Rimini Provincia di Rimini

ELENCO PREZZI. Comune di Rimini Provincia di Rimini Comune Rimini Provincia Rimini pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: APPALTO PER IL COMPLETAMENTO DI EDIFICIO DI N.58 ALLOGGI IN EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE IN LOCALITA' TOMBANUOVA - RIMINI COMMITTENTE: COMUNE

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica 1 Ambito operativo e inquadramento normativo Tenuto conto del rilevante impatto che gli eventi sismici,

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R.

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VIGENTE MODIFICATO ARTICOLO 31 ZONE AGRICOLE 1. Sono considerate zone agricole assimilabili alle zone E del D.M. n

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar Pozzoli depurazione s.r.l. via M.Quadrio 11, 23022 Chiavenna SO P.IVA: 01263260133, REA: 61186, Telefono 0343 37475 (3

Dettagli

4 Suppl. ord. n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 10 del 6-3-2009 (n. 8)

4 Suppl. ord. n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 10 del 6-3-2009 (n. 8) 4 Suppl. ord. n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 10 del 6-3-2009 (n. 8) PREZZARIO REGIONALE AGRICOLTURA 2009 Allegato INDICE OPERE EDILI, VIABILITA ED ELETTRIFICAZIONE RURALE.................................

Dettagli

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm CT LISCIATURE C40-F10 A2 fl CONFORME ALLA NORMA EUROPEA Nivorapid EN 13813 Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli