Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014"

Transcript

1 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra non avrà almeno 3 giocatori in campo. La lista di ogni squadra dovrà essere formata da un max di 12 giocatori. Solo nel caso in cui la squadra non raggiunga i 5 elementi è possibile portare un extra (soltanto nelle fasi a gironi non è possibile portare extra nelle fasi finali ); è possibile effettuare due cambi ogni cinque giornate. Art.3 : La panchina sarà composta da i giocatori presenti in lista più eventuale allenatore e 2 dirigenti accompagnatori; Art.4 : La durata della gara è di 2 tempi di 25 minuti ciascuno più un eventuale recupero ed è ammesso un TIME OUT facoltativo di 1 minuto per squadra durante ogni tempo di gioco. Il time out dovrà essere richiesto all arbitro, dall allenatore (in sua assenza dal capitano giocatore)che voglia avvalersene e verrà concesso alla prima palla non in gioco e solo la squadra richiedente sia in possesso della palla; Art.5 : Il costo di ogni partita è di 35 euro a squadra in caso una squadra non si presenti o farà un ritardo superiore a 20 minuti dal tempo fissato per l inizio gara oltre a pagare la quota campo verrà penalizzata avendo la partita chiusa a tavolino(2-0) a favore dei presenti ed oltretutto un punto di penalizzazione. Art.6 : Le partite saranno rinviate solo in caso d impraticabilità del campo oppure a discrezione degli organizzatori o dell arbitro Art.7 : Le gare una volta fissate non possono essere spostate per nessun motivo Art.8 : Nel caso in cui due o più squadre si trovassero a pari punteggio si seguiranno i seguenti criteri per determinare la posizione in classifica : 1) Scontro diretto, 2) Differenza reti, 3) Reti fatte, 4) Reti subite. In caso di ulteriore parità verrà effettuato il sorteggio. Art.9 : Vengono assegnati 3 punti in caso di vittoria,1 in caso di pareggio e 0 punti in caso di sconfitta Art 10 : Per le partite in cui è prevista l eliminazione diretta, in caso di persistente pareggio al termine dell orario regolamentare, si disputeranno 2 tempi supplementari di 5 minuti ciascuno in cui vincerà la squadra con maggiori scarto di reti. In caso di ulteriore parità alla fine dei tempi supplementari si procederà all effettuazione di una serie di 5 rigori alternati per formazione alla fine dei quali in caso di ulteriore parità, si procederà ad oltranza; Art.11 : Non viene applicata la regola del fuorigioco; Art.12 : I calci di punizione saranno calciati di prima e di seconda a discrezione dell arbitro; Art.13 : Si considera regolare la rete effettuata direttamente da calcio d angolo e da dietro la linea di centrocampo anche se segnata dal portiere. Non è regolare la rete segnata direttamente da fallo laterale se la palla prima non viene toccata da qualsiasi giocatore in campo o se prima non tocchi uno dei pali della porta; Art.14 : Durante la battuta da centrocampo la palla deve essere sempre toccata da un giocatore della stessa squadra per essere considerata in gioco;

2 Art.15 : In caso di ripresa del gioco da effettuarsi con palla ferma (punizione, rimesse laterali e calci d angolo) e su specifica richiesta di distanza effettuata dalla squadra in possesso palla, direttamente al direttore di gara, verrà determinata da quest ultimo una distanza minima di 5 metri dalla palla; Art.16 : tutte le riprese di gioco da palla ferma, devono essere effettuate entro 4 secondi pena la perdita di possesso della palla a favore dell avversario; tranne se viene chiamata la distanza, o ci sia un provvedimento disciplinare in questo caso infatti la ripresa del gioco viene comandata dal fischio dell arbitro. Art.17 : Le rimesse laterali saranno effettuate solo con i piedi e con la palla ferma fuori dalla riga che delimita il rettangolo di gioco; pena il cambio battuta Art.18 : La rimessa in gioco effettuata dal portiere deve essere fatta sempre e comunque con le mani ed una volta messa a terra la palla risulterà in gioco; nel caso in cui il portiere trattenga la palla per più di 5 secondi o nel caso in cui prende la palla con le mani dopo un passaggio volontario da un suo compagno di squadra pena calcio di punizione in due in area; su parata in presa o possesso palla del portiere con le mani, la ripresa del gioco potrà essere effettuata con le mani o attraverso il lancio del portiere con i piedi; il portiere può calciare o rinviare il pallone al di là della metà campo e comportarsi come un giocatore ; in caso in cui il portiere tocchi il pallone Art.19 : Nel corso della partita possono esser effettuati un numero illimitati di cambi gestiti direttamente dalla squadra, senza preventiva comunicazione del cambio al direttore di gara Art.20 : Nel corso della partita l arbitro può sanzionare, mediante esposizione al giocatore interessato, ammonizione (cartellino giallo) o espulsione (cartellino rosso), diretta o per doppia ammonizione. Un giocatore espulso non può sostare in panchina né ai bordi del rettangolo di gioco. Il giocatore espulso viene squalificato per l incontro successivo ed analogo provvedimento viene disposto al giocatore che raggiunge tre ammonizioni in più gare. Dopo ogni espulsione o raggiunte le tre ammonizioni queste ultime verranno azzerate. Dopo l espulsione di un giocatore la formazione rimane in inferiorità numerica, per un periodo di 3 minuti o fino alla prima rete subita,poi subentrerà se disponibile, un giocatore dalla panchina ; Art.21 : Sarà sanzionata con una punizione qualsiasi tipo di scivolata anche se effettuata sulla palla e non sull avversario, in più il giocatore che è a terra (eccetto il portiere) non fa gioco in nessun caso quindi deve disinteressarsi della palla, pena calcio di punizione a sfavore. Stesso provvedimento ci sarà per il giocatore che chiamerà la palla a meno che non sia il portiere; Art.22 : I partecipanti a questo torneo sono tenuti ad osservare un comportamento idoneo alla competizione nata con un spirito prettamente amichevole e agonistico senza mai ledere i principi basilari che sono lealtà, educazione e rispetto. Chi andrà contro questi principi con comportamenti violenti o irrispettosi verrà escluso dalla competizione; Art.23 : Sarà possibile aggiungere o eliminare dalla lista eventuali giocatori ogni 5 giornate (CALCIOMERCATO).Per i nuovi acquisti naturalmente bisogna versare la quota per l assicurazione di 5,00 per calciatore Art.24 : Per l iscrizione al torneo si prevede una cauzione di 70,00 PER OGNI SQUADRA PARTECIPANTE OLTRE AD UNA QUOTA DI 50,00 AI FINI ASSICURATIVI FALLI CUMULATIVI

3 Sono quelli puniti con un calcio di punizione diretto. I primi cinque falli accumulati da ciascuna delle due squadre durante ogni tempo di gara, saranno registrati sul referto di gara Posizione del calcio di punizione. Per i primi cinque falli cumulativi registrati dalle due squadre durante ogni tempo di gara, i calciatori della squadra avversari possono formare una barriera per difendersi da un calcio di punizione, tutti i calciatori debbono trovarsi ad una distanza minima di 5 metri dalla palla finche esso non è in gioco, Una rete può essere segnata direttamente da un calcio di punizione. Dal sesto fallo cumulativo per ciascuna delle due squadre in ognuno dei due tempi, i calciatori della squadra avversaria non potranno formare una barriera, il portiere deve rimanere nella propria area di rigore ad una distanza minima di 5 metri dalla palla tutti gli altri calciatori non devono oltrepassare la linea immaginaria che attraversa il pallone parallela alla linea di porta,fuori all area di rigore. Debbono trovarsi a 5 metri dalla palla e non possono ostacolare il calciatore che effettua il tiro libero. Nessun calciatore può oltrepassare la linea immaginaria fino a quando il pallone non sia regolarmente in gioco. La procedura per l esecuzione di un tiro libero è la seguente : il calciatore che effettua il tiro libero deve calciare con l intenzione di segare una rete e non può passare il pallone ad altri calciatori; Dopo che il tiro libero è stato effettuato, nessun calciatore potrà toccare o giocare il pallone fino a quando questo non sia stato toccato o giocato dal portiere,non sia rimbalzato dal palo o dalla sbarra trasversale; Se un calciatore commette il sesto fallo della sua squadra nella metà campo avversaria o nella parte del campo compresa tra la linea mediana e la parallela immaginaria passando per il punto del tiro libero, il tiro libero deve essere battuto nel punto del tiro libero, se invece il sesto fallo viene commesso nella propria metà campo, tra la linea da 10 m. e la sua linea di porta, la squadra alla quale è stato assegnato il calcio di punizione (TIRO LIBERO) può scegliere se batterlo dal secondo punto di rigore o dal punto in cui è stato commesso il fallo. Se un incontro si prolunga nei tempi supplementari, tutti i falli cumulativi commessi nel secondo tempo regolamentare andranno a sommarsi ai cumulativi dei tempi supplementari Infrazioni e sanzioni per una delle seguenti situazioni : se un calciatore della squadra difendente commette un infrazione a questa regola il tiro libero dovrà essere ripetuto solo se non è stata segnata una rete, se invece a commettere un infrazione è un calciatore della squadra che batte il tiro libero questo verrà ripetuto anche se è stata segnata una rete. Se il sesto fallo viene commesso allo scadere di uno dei tempi regolamentari o supplementari la gara deve essere prolungata per consentire l esecuzione o la ripetizione del tiro libero P. S. TUTTO CIO CHE NON E CITATO IN QUESTO REGOLAMENTO O EVENTUALI AGGIUNTE ALLO STESSO VERRANNO CHIARITE DALL ARBITRO E DALL ORGANIZZAZIONE. FIRMANDO IL CAPITANO O IL RESPONSABILE DELLA SUA SQUADRA DICHIARA DI AVER LETTOE ACCETTATO,LUI E I SUOI COMPAGNI GIOCATORI, TUTTI I PUNTI DI QUESTO REGOLAMENTO IMPEGNANDOSI AD AIUTARE L ORGANIZZAZIONE PER IL CORRETTO SVOLGIMENTO DELLA COMPETIZIONE.

4

5

REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5

REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5 REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5 NUMERO DEI CALCIATORI Una gara non può essere iniziata o proseguita nel caso in cui una squadra si trovi ad avere meno di 3 calciatori partecipanti al gioco. SOSTITUZIONI

Dettagli

MODULO ISCRIZIONE TORNEO ESTIVO DI CALCIO A 5

MODULO ISCRIZIONE TORNEO ESTIVO DI CALCIO A 5 MODULO ISCRIZIONE TORNEO ESTIVO DI CALCIO A 5 Il sottoscritto nato a il residente a in via n in qualità di responsabile chiede di poter iscrivere la propria squadra ** al torneo estivo di calcio a 5, che

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 ART. 1 TESSERAMENTO 1. Ogni squadra al momento dell iscrizione dovrà indicare un Referente, che potrà essere anche un partecipante al Torneo, il quale curerà i

Dettagli

REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE

REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE ANNO 2012 ART. 1 E indetto il 3 Memorial Lgt. Giuseppe Nobile di calcio

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

A.S.D. ORANGEPROTON2012

A.S.D. ORANGEPROTON2012 Regolamento di riferimento nel giuoco del calcio a 5 Il team OrangeProton riconosce come regolamento ufficiale di gioco quello adottato dal comitato provinciale OPES di Ferrara, istituito a partire dalla

Dettagli

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI Categorie e limiti di età. MICRO - MINI 2004/2005/2006/2007 PROPAGANDA 2002/2003 UNDER 15 2000/2001 UNDER 18 1997/1998/1999 LIBERA 1996 e prec. PIGIESSIADI 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO

Dettagli

Regolamento Settore Calcio a 5

Regolamento Settore Calcio a 5 Regolamento Settore Calcio a 5 Vers. 03.2014-15 REGOLAMENTO TORNEO CALCIO A5 SOMMARIO Art. 1 - Partecipazione al Campionato Art. 1.1 - Organizzazione e pendenze economiche Art. 1.2 - Modalità d iscrizione

Dettagli

QUARTO CAMPIONATO DI CALCIO A 5 DEL COMITATO PROVINCIALE OPES DI FERRARA STAGIONE SPORTIVA 2011/12

QUARTO CAMPIONATO DI CALCIO A 5 DEL COMITATO PROVINCIALE OPES DI FERRARA STAGIONE SPORTIVA 2011/12 QUARTO CAMPIONATO DI CALCIO A 5 DEL COMITATO PROVINCIALE OPES DI FERRARA STAGIONE SPORTIVA 2011/12 ESTRATTO DEL REGOLAMENTO CALCIO A 5 SQUADRE E TEMPI DI GIOCO 1) Il numero legale per poter dare inizio

Dettagli

LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE)

LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE) LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE) REGOLA NUMERO 12 FALLI E SCORRETTEZZE Un calcio di punizione diretto, da battere nel punto in cui è accaduto, è accordato alla squadra

Dettagli

FIGC-LND COMITATO REGIONALE UMBRIA "Sei Bravo a... Scuola di Calcio" 2014-15

FIGC-LND COMITATO REGIONALE UMBRIA Sei Bravo a... Scuola di Calcio 2014-15 CRITERI GENERALI - Le squadre devono presentarsi con almeno 14 giocatori. - 14 Bambini iscritti nella lista dovranno cimentarsi nei 3 giochi previsti e nel gioco partita 7c7. - La durata di ciascuna "partita

Dettagli

Realizzazione M.S.P. ITALIA Comitato Regionale Toscana ESTRATTO REGOLAMENTO CALCIO A 7

Realizzazione M.S.P. ITALIA Comitato Regionale Toscana ESTRATTO REGOLAMENTO CALCIO A 7 Realizzazione M.S.P. ITALIA Comitato Regionale Toscana ESTRATTO REGOLAMENTO CALCIO A 7 IL GIOCO DEL CALCIO A 7 Regolamento Tecnico SOMMARIO Regola 2 Il Pallone Regola 3 Il numero dei calciatori Regola

Dettagli

Regolamento Torneo Educalcio Onlus

Regolamento Torneo Educalcio Onlus Regolamento Torneo Educalcio Onlus La partecipazione al Torneo Educalcio Onlus a 5 comporta l accettazione del presente regolamento Il Torneo Educalcio Onlus è una manifestazione sportiva non agonistica

Dettagli

Le prime due squadre classificate di ogni girone, passano ai quarti di finale;

Le prime due squadre classificate di ogni girone, passano ai quarti di finale; 12 SETTEMBRE / 10 OTTOBRE 2015 Palazzetto dello Sport "Pietro Scola" MALGRATE (LC) REGOLAMENTO Art. 1 Sorteggio: Le 14 squadre (A.S.L. LECCO - ACEL/LRH - ARPA LECCO - CARABINIERI - COMMERCIALISTI LECCO

Dettagli

CUS MILANO CATTOLICA CUP 2016

CUS MILANO CATTOLICA CUP 2016 CATTOLICA CUP 2016 TORNEO DI CALCIO A 5 MASCHILE REGOLAMENTO DEL TORNEO ART. 1 Possono partecipare al Torneo tutti gli studenti regolarmente iscritti alle Università: Cattolica del Sacro Cuore, Politecnico

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

CENTRO SPORTIVO ITALIANO Commissione Tecnica Calcio CSI CARPI 18 TORNEO PRIMAVERA CALCIO A CINQUE ATUTTOCAMPO.COM SERIES 1 trofeo Cav. Dott. Lauro Semellini Comunicato n 3 del 27/5/2015 COMPLETAMENTO GIRONI E FORMULA DEFINITIVA

Dettagli

CALCIO A 5 NORME DI PARTECIPAZIONE QUOTE DI ISCRIZIONE E CAUZIONE QUOTA PALESTRA DA CONCORDARE E VERSARE ALLA SOCIETÀ CHE GESTISCE L IMPIANTO.

CALCIO A 5 NORME DI PARTECIPAZIONE QUOTE DI ISCRIZIONE E CAUZIONE QUOTA PALESTRA DA CONCORDARE E VERSARE ALLA SOCIETÀ CHE GESTISCE L IMPIANTO. CALCIO A 5 NORME DI PARTECIPAZIONE Il Comitato Provinciale della Lega Calcio UISP di Modena, indice ed organizza per la stagione sportiva 2014/2015, l attività di Campionato per le seguenti categorie con

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 5

REGOLAMENTO CALCIO A 5 REGOLAMENTO CALCIO A 5 1. TERRENO DI GIOCO. a) Dimensioni: il terreno di gioco deve essere piano, liscio, privo di asperità e rettangolare e deve avere le seguenti misure massima minima lunghezza 42 25

Dettagli

REGOLE DI GIOCO 2014 2015 OUTDOOR HOCKEY A CINQUE REGOLAMENTO SPERIMENTALE TECNICO

REGOLE DI GIOCO 2014 2015 OUTDOOR HOCKEY A CINQUE REGOLAMENTO SPERIMENTALE TECNICO REGOLE DI GIOCO 2014 2015 OUTDOOR HOCKEY A CINQUE REGOLAMENTO SPERIMENTALE TECNICO Approvato con Decreto del Commissario Straordinario n. 45/2014 Articolo 1 SQUADRE a) La gara viene giocata da due squadre.

Dettagli

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO 7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO ART.1 Il CRAL UNINA DELLA CONOSCENZA dell Università di Napoli Federico II indice ed organizza, con la collaborazione tecnica dell AICS C.P. Napoli, il Torneo Amatoriale

Dettagli

MEMORIAL Sergio Abbati

MEMORIAL Sergio Abbati 2011 MEMORIAL Sergio Abbati REGOLAMENTO: Art. 1) Ogni società potrà tesserare un massimo di 16 giocatori. Il tesseramento si chiuderà Giovedì 3 Giugno 2011. Dopo tale data non potranno essere tesserati

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA P.le G. Matteotti n 9 43100 Parma Tel. 0521281226 289870 Fax 0521236626 E-mail: csi@csiparma.it http: www.csiparma.it CENTRO SPORTIVO ITALIANO Comitato

Dettagli

REGOLAMENTO COMPLETO:

REGOLAMENTO COMPLETO: REGOLAMENTO COMPLETO: Iscrizione Torneo: La quota d iscrizione dovrà essere versata entro i tempi indicati dallo staff. In caso di rinuncia fuori tempo massimo, ossia dopo aver lasciato la caparra, quest

Dettagli

Calcio Giovanile 2015-16 calciogiovanicsipd@gmail.com cell. 345.3002106

Calcio Giovanile 2015-16 calciogiovanicsipd@gmail.com cell. 345.3002106 calciogiovanicsipd@gmail.com cell. 345.3002106 Regolamento Generale Under 14 Calcio a 7 FINALITA' Il ragazzo di ha bisogno di giocare, di confrontarsi, sia in maniera diretta ma, allo stesso tempo, semplice

Dettagli

% ). 4& 5 67&/ 4& 5 64 $7 4& 4 " 8!!!!!!" #$!! " "! " #!%$$&" '#" " #&" '! " #("!! "!! )'

% ). 4& 5 67&/ 4& 5 64 $7 4& 4  8!!!!!! #$!!  !  #!%$$& '#  #& '!  #(!! !! )' ! " # $ # $ # %& '! # ( ) *+,*-,*'. # / ) *0,*!,*1. # 2 ) *3. % ). 4& 5 67&/ 4& 5 64 $7 4& 4 " 8!!!!!!" #$!! " "! " #!%$$&" '#" " #&" '! " #("!! "!! )' * & 9 : + $7&4;&;6& - 5 /"&;6

Dettagli

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE Il Comitato Provinciale della Lega Calcio UISP di Modena, indice ed organizza per la stagione sportiva 2014/2015, l attività di Campionato per le seguenti categorie con

Dettagli

Federazione Italiana Rugby

Federazione Italiana Rugby 1 Federazione Italiana Rugby Norme che disciplinano l attività di Coppa Italia a 7 Femminile per la stagione sportiva 2014/2015. Coppa Italia a 7 Femminile 2014/2015. La Coppa Italia è considerata una

Dettagli

IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA. con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA. sapcatania.it IL TORNEO DI CALCIO A 7

IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA. con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA. sapcatania.it IL TORNEO DI CALCIO A 7 IL S.A.P. di CATANIA ORGANIZZA con l apporto tecnico della LEGA CALCIO U.I.S.P. PROVINCIALE CATANIA IL TORNEO DI CALCIO A 7 denominato Un goal per la memoria Edizione 2009/2010 (REGOLAMENTO) 1 REGOLAMENTO

Dettagli

Torneodelvenerdì CUP 2015 REGOLAMENTO

Torneodelvenerdì CUP 2015 REGOLAMENTO Torneodelvenerdì CUP 2015 REGOLAMENTO GENERALITA' Il Torneodelvenerdì nasce nel 2009 per iniziativa di alcuni ragazzi desiderosi di creare un appuntamento calcistico settimanale per la propria squadra

Dettagli

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento -

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - PARAGRAFO 1: PARTECIPANTI quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - Il Torneo di calcio a 8 GAMING CUP è un Torneo riservato alle Società Operatrici di scommesse Eurobet, Paddy Power,

Dettagli

ISCRIZIONE: Quota - Termini - Modalità

ISCRIZIONE: Quota - Termini - Modalità ISCRIZIONE: Quota - Termini - Modalità 1. Il Torneo avrà inizio domenica 13 marzo con la gara di apertura. 2. Si potranno iscrivere ragazzi nati dal 1992 al 1996. 3. Quota di iscrizione 15 euro a persona

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

QUARTO CAMPIONATO DI CALCIO A 5 DEL COMITATO PROVINCIALE OPES DI FERRARA STAGIONE SPORTIVA 2013/14

QUARTO CAMPIONATO DI CALCIO A 5 DEL COMITATO PROVINCIALE OPES DI FERRARA STAGIONE SPORTIVA 2013/14 QUARTO CAMPIONATO DI CALCIO A 5 DEL COMITATO PROVINCIALE OPES DI FERRARA STAGIONE SPORTIVA 2013/14 ESTRATTO DEL REGOLAMENTO CALCIO A 5 SQUADRE E TEMPI DI GIOCO 1) Il numero legale per poter dare inizio

Dettagli

LEGA CALCIO UISP BERGAMO

LEGA CALCIO UISP BERGAMO REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 7 REGOLAMENTO ORGANICO ART. 1 - DOVERI DELLE SQUADRE E DEI TESSERATI a) Le squadre iscritte al Campionato Provinciale di Calcio a 7 hanno il dovere dell osservanza

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO DI SPINACETO CALCIO A7

REGOLAMENTO TORNEO DI SPINACETO CALCIO A7 REGOLAMENTO TORNEO DI SPINACETO CALCIO A7 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO. valido per il torneo di calcio a cinque di Villa Aurora

REGOLAMENTO DI GIOCO. valido per il torneo di calcio a cinque di Villa Aurora REGOLAMENTO DI GIOCO valido per il torneo di calcio a cinque di Villa Aurora Edizione 2003 1 REGOLA 1 - CALCIO D INIZIO E RIPRESA DEL GIOCO 1) Preliminari La scelta della metà del rettangolo di gioco viene

Dettagli

Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale

Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO DI NOVARA Gozzano 10-09-2014 Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale Premessa Nello svolgimento dell attività sportiva del CSI in caso di

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

Primo torneo DON BOSCO CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

Primo torneo DON BOSCO CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI L ASD Calcio Giovanile Metropolitano e la Lega Calcio Uisp di Cagliari, organizzano la 1 edizione del Mundialito Giovanile Metropolitano, al quale parteciperà una selezione di squadre della categoria Allievi

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 5 ITALIA LEAGUE CALCIO

REGOLAMENTO CALCIO A 5 ITALIA LEAGUE CALCIO REGOLAMENTO CALCIO A 5 ITALIA LEAGUE CALCIO REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO 1) DIMENSIONI Il campo deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della lunghezza delle

Dettagli

REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO

REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIUOCO 1) DIMENSIONI Il campo deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della lunghezza delle linee di porta. Lunghezza: minima m. 25

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE

REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE A - NORME SPECIFICHE ATTIVITA Calcio11- art.1: CAMPIONATO 2013-2014 Le data di svolgimento del campionato provinciale calcio Maschile a 11: - Inizio

Dettagli

INVITO 3 Torneo Memorial Andrea Muscolini

INVITO 3 Torneo Memorial Andrea Muscolini INVITO 3 Torneo Memorial Andrea Muscolini L'Associazione NOI-Tolentino è lieta di invitarvi al 3 Trofeo Memorial Andrea Muscolini, che si svolgerà dall'8 al 15 novembre 2014. Le partite si terranno presso

Dettagli

REGOLAMENTO LIGA SPORTUNO CALCIO A 7

REGOLAMENTO LIGA SPORTUNO CALCIO A 7 REGOLAMENTO LIGA SPORTUNO CALCIO A 7 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

13.1 DOVE E COME SI EFFETTUA IL CALCIO D INVIO

13.1 DOVE E COME SI EFFETTUA IL CALCIO D INVIO DEFINIZIONI Il calcio d invio si effettua all inizio di ogni tempo di gara e all inizio di ogni periodo di extra time. I calci di ripresa del gioco si effettuano dopo una segnatura o un annullato. 13.1

Dettagli

REGOLA 13 - CALCIO D INVIO E CALCI DI RIPRESA DEL GIOCO

REGOLA 13 - CALCIO D INVIO E CALCI DI RIPRESA DEL GIOCO REGOLA 13 - CALCIO D INVIO E CALCI DI RIPRESA DEL GIOCO DEFINIZIONE Il calcio d invio si effettua all'inizio di ogni tempo di gara ed all inizio di ogni periodo di extra time. I calci di ripresa si effettuano

Dettagli

REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5

REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5 REGOLAMENTO GC CUP CALCIO A 5 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con quanto

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO TECNICO c5

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO TECNICO c5 NOVITA 2013/2014 REGOLA DEL PORTIERE (modificata) REGOLA NR.12 PORTIERE - CALCIO a 5 (REGOLAMENTO E CASISTICA) Il portiere commette infrazione se: LEGA CALCIO MSP PISTOIA Un calcio di punizione indiretto

Dettagli

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO 1. Potranno partecipare ai tornei solo giocatori amatoriali. Per quanto concerne gli esterni sono esclusi tutti i tesserati FIGC di qualsiasi categoria. Potranno

Dettagli

CERNUSCO INTERNATIONAL SEVENS. Page 1 of 6

CERNUSCO INTERNATIONAL SEVENS. Page 1 of 6 CERNUSCO INTERNATIONAL SEVENS Page 1 of 6 Premessa e applicazione delle regole internazionali dell IRB L intento e lo spirito del torneo sono quelle di sublimare il coraggio, la lealtà, la sportività,

Dettagli

REGOLA 11 - FUORI-GIOCO E IN-GIOCO NEL GIOCO APERTO

REGOLA 11 - FUORI-GIOCO E IN-GIOCO NEL GIOCO APERTO REGOLA 11 - FUORI-GIOCO E IN-GIOCO NEL GIOCO APERTO DEFINIZIONI All inizio della gara tutti i giocatori sono in-. Mentre la gara si svolge i giocatori possono trovarsi in una posizione di fuori-. Questi

Dettagli

REGOLA 11 - FUORI-GIOCO E IN-GIOCO NEL GIOCO APERTO

REGOLA 11 - FUORI-GIOCO E IN-GIOCO NEL GIOCO APERTO REGOLA 11 - FUORI-GIOCO E IN-GIOCO NEL GIOCO APERTO DEFINIZIONI All inizio della gara tutti i giocatori sono in-gioco. Mentre la gara si svolge i giocatori possono trovarsi in una posizione di fuori-gioco.

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO

REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO 1. Il Torneo dei Rioni è una manifestazione sportiva nella quale si affrontano gli otto Rioni di Romagnano Sesia, denominati: La Barca, Villa Caccia, L Incastron,

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO

REGOLAMENTO DI GIOCO REGOLA 1 REGOLAMENTO DI GIOCO Le gare verranno disputate su campi di calcio a 7. Le gare si disputano in giornate infrasettimanali e in orari serali, sui campi che la Commissione Tecnica comunicherà attraverso

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE Edizione 9 REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012-13 STAGIONE 2012-13 DURATA Il campionato avrà svolgimento dalla seconda giornata fino giornata del campionato di Calcio di serie A. Saranno giocate un totale

Dettagli

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA

1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA 1.INTRODUZIONE E SALVAGUARDIA Il Regolamento Ufficiale ha validità effettiva per 1 anno e dovrà essere firmato da tutte le squadre prima dell'inizio di ogni campionato. Se per qualsiasi motivo in questo

Dettagli

Settore Tecnico A.I.A.

Settore Tecnico A.I.A. A.I.A. TEST TECNICI SEZIONE 055_1213 TEST TECNICI domanda n. x TEST TECNICI domanda n. 1 Un calciatore, a gioco in svolgimento, commette condotta violenta su un avversario: l arbitro lo deve espellere

Dettagli

TORNEODELVENERDI REGOLAMENTO 2015/16. - Generalità - Campionato - Coppe. TDV a.s.d.c.p.s. TorneodelVenerdì Stagione 2015/2016 VII edizione

TORNEODELVENERDI REGOLAMENTO 2015/16. - Generalità - Campionato - Coppe. TDV a.s.d.c.p.s. TorneodelVenerdì Stagione 2015/2016 VII edizione TORNEODELVENERDI REGOLAMENTO 2015/16 - Generalità - Campionato - Coppe TDV a.s.d.c.p.s. TorneodelVenerdì Stagione 2015/2016 VII edizione www.torneodelvenerdi.altervista.org Regolamento 2015/16: INDICE

Dettagli

Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto

Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto Si tratta di una versione ridotta e parzialmente modificata del Regolamento Ufficiale della Federazione Italiana Pallavolo (al quale, peraltro, ci si atterrà per

Dettagli

Regolamento Fantacalcio Fancazzisti Fanta League 2015/2016

Regolamento Fantacalcio Fancazzisti Fanta League 2015/2016 Estratto, adattato e integrato dal Regolamento Ufficiale Federazione Fantacalcio FFC Regolamento Fantacalcio Fancazzisti Fanta League 2015/2016 Articolo 1: LA LEGA Questo regolamento si riferisce alla

Dettagli

Centro Sportivo Italiano Comitato di Milano REGOLAMENTI 2010/2011

Centro Sportivo Italiano Comitato di Milano REGOLAMENTI 2010/2011 CALCIO A 5 ATTIVITA' ORGANIZZATA Viene organizzata la seguente attività per la stagione 2010/2011 1) OPEN: Campionato Provinciale Eccellenza e Categoria A per atleti nati nel 1995 e precedenti 2) Torneo

Dettagli

REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14

REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14 REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14 VILLETTA COMUNALE Montemarano, 23 Luglio 29 Luglio 2012 1. Squadre Composizione ed iscrizione Per il Torneo

Dettagli

TORNEO INTERFACOLTA 2015 CALCIO A 7

TORNEO INTERFACOLTA 2015 CALCIO A 7 CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO DI FIRENZE TORNEO INTERFACOLTA 2015 CALCIO A 7 STRUTTURAZIONE DEL TORNEO - Calcio a 7 Il torneo di calcio a 7 composto da 28 squadre, avrà uno svolgimento d incontri fra squadre

Dettagli

REGOLAMENTO CALCIO A 8 TOP LEAGUE A 8 2015

REGOLAMENTO CALCIO A 8 TOP LEAGUE A 8 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 8 TOP LEAGUE A 8 2015 LE MODIFICHE IN ESSO APPORTATE, TENGONO IN FORTE CONSIDERAZIONE LE OSSERVAZIONI E LE RICHIESTE, PERVENUTE ALL'ORGANIZZAZIONE DAI PARTECIPANTI. IN ALLEGATO, VIENE

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE L'Associazione di Volontariato "In cammino con Roberto Straccia" ONLUS, in collaborazione con il Comune di Petritoli, organizza la Seconda

Dettagli

REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21

REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21 REGOLAMENTO GC CUP 5 UNDER 21 ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di pensiero con quanto segue all interno di questo

Dettagli

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2011 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 350,00 nei seguenti modi: 1. Bonifico Bancario c.c. 2. Assegno non trasferibile intestato alla A.S.D. Stella Azzurra. 3. In contanti presso la sede in via

Dettagli

REGOLAMENTO AMSTERDAM LEAGUE CALCIO A8 2014/2015

REGOLAMENTO AMSTERDAM LEAGUE CALCIO A8 2014/2015 REGOLAMENTO AMSTERDAM LEAGUE CALCIO A8 2014/2015 WWW.GENERAZIONECALCETTO.COM ART. 0 Principi e Obiettivi L articolo zero si chiama tale perché viene prima di tutto. Se ci fossero dubbi e/o divergenze di

Dettagli

JUNIOR TIM CUP 2013. Art 8 - Giustizia sportiva La Giustizia sportiva sarà amministrata dagli Organi giudicanti CSI.

JUNIOR TIM CUP 2013. Art 8 - Giustizia sportiva La Giustizia sportiva sarà amministrata dagli Organi giudicanti CSI. JUNIOR TIM CUP 2013 IL CALCIO NEGLI ORATORI REGOLAMENTO Premessa: Il Regolamento è applicato integralmente nella fase Nazionale di JUNIOR TIM CUP 2013. Per la fase territoriale, organizzata dal CSI Milano,

Dettagli

CAMPIONI A MILANO. Torneo di calcio a 7 - Edizione 2015-2016. Regolamento della manifestazione

CAMPIONI A MILANO. Torneo di calcio a 7 - Edizione 2015-2016. Regolamento della manifestazione CAMPIONI A MILANO Torneo di calcio a 7 - Edizione 2015-2016 Regolamento della manifestazione Sede, date, giorni e orari Il torneo si svolgerà presso il Centro Sportivo Masseroni di Milano (via Madruzzo,

Dettagli

CALCIO A SETTE Art. 1 - Regolamento tecnico di gioco. Art. 2 - Categorie di età e tempi di gioco. Art. 3 - Tempo di attesa

CALCIO A SETTE Art. 1 - Regolamento tecnico di gioco. Art. 2 - Categorie di età e tempi di gioco. Art. 3 - Tempo di attesa CALCIO A SETTE Art. 1 - Regolamento tecnico di gioco 1 Le norme tecniche per il calcio a 7 della presente sezione integrano le Norme per l'attività Sportiva. 2 Per lo svolgimento del calcio a 7 nel CSI

Dettagli

4^ CAMPIONATO AMATORIALE FRANCIGENA CUP E AVIS CUP REGOLAMENTO TECNICO UFFICIALE

4^ CAMPIONATO AMATORIALE FRANCIGENA CUP E AVIS CUP REGOLAMENTO TECNICO UFFICIALE 1. CALENDARIO. 4^ CAMPIONATO AMATORIALE FRANCIGENA CUP E AVIS CUP REGOLAMENTO TECNICO UFFICIALE Il calendario ufficiale del 4 Campionato Amatoriale di calcio a 5 Francigena Cup e Avis Cup, verrà consegnato

Dettagli

19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO

19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO 19 CAMPIONATO DRIBBLING 2009-2010 REGOLAMENTO 1)IL CAMPIONATO SI SVOLGERA AL CENTRO SPORTIVO DRIBBLING IN COLLABORAZIONE CON CASA DELLO SPORT, ART E PARQUET E ENDAS. 2)OGNI SQUADRA ISCRITTA AL CAMPIONATO

Dettagli

Solo qualora la squadra sia formata dai membri dell Alta Squadriglia di un Reparto questa dovrà avere in campo in ogni momento della partita:

Solo qualora la squadra sia formata dai membri dell Alta Squadriglia di un Reparto questa dovrà avere in campo in ogni momento della partita: Regolamento di gioco 1) Lo stile 2) Il campo da gioco 3) La palla 4) L uniforme da gioco 5) Composizione della squadra 6) La partita 7) Inizio del gioco 8) Arbitraggio 9) Dinamica di gioco 10) Scalpo pieno

Dettagli

NUMERO DEI CALCIATORI

NUMERO DEI CALCIATORI IL GIOCO DEL CALCIO A 7 Regolamento Tecnico Edizione per la stagione sportiva 2009/2010 curata, aggiornata e approvata dal Comitato Organizzativo. REGOLA 1 IL TERRENO DI GIUOCO A) DIMENSIONI Il terreno

Dettagli

Campionato Di Pallanuoto Master Uisp Emilia-Romagna 2014-2015

Campionato Di Pallanuoto Master Uisp Emilia-Romagna 2014-2015 Campionato Di Pallanuoto Master Uisp Emilia-Romagna 2014-2015 Periodo: da novembre 2014 a maggio 2015 per un totale di 14 incontri. Squadre partecipanti: 1. Bologna Sabadons 2. Circolo Villa Bolis 3. CUS

Dettagli

REGOLAMENTO ''CHAMPIONS 5'' REGOLE PRINCIPALI - SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL

REGOLAMENTO ''CHAMPIONS 5'' REGOLE PRINCIPALI - SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL REGOLAMENTO ''CHAMPIONS 5'' REGOLE PRINCIPALI - SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL CAMPIONATO. IL PRESIDENTE DELL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA/SQUADRA

Dettagli

AICS COMITATO REGIONALE TOSCANA

AICS COMITATO REGIONALE TOSCANA 1 Regola 1 Il Terreno di Gioco 1. L AICS non prescrive misure tassative per il terreno di gioco, anche se consiglia che i terreni di gioco rientrino nelle seguenti dimensioni minime e massime: Lunghezza:

Dettagli

REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO

REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO Superficie del rettangolo di gioco La superficie deve essere composta di sabbia, livellata, senza sassi, conchiglie e qualsiasi altro oggetto che possa provocare rischio

Dettagli

1 Trofeo 15-16-17. giugno. Contatti: Organizzato da CRAL Autoferrotranvieri Como in collaborazione con ASF Autolinee. A.S.F.

1 Trofeo 15-16-17. giugno. Contatti: Organizzato da CRAL Autoferrotranvieri Como in collaborazione con ASF Autolinee. A.S.F. Cari Colleghi, questo Torneo di Calcio a 7 giocatori è riservato esclusivamente alle Aziende sottoelencate ed ai Dipendenti delle stesse. La Manifestazione si svolgerà a Como, dal 15 al 17. Siete quindi

Dettagli

ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento

ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento 1- La Lega è composta da otto Squadre 2- L Assemblea di Lega comprende tutti gli allenatori 3- La Lega è presieduta dal Presidente, eletto dall Assemblea 4-

Dettagli

Regolamento Ufficiale

Regolamento Ufficiale TORNEO DELLE PARROCCHIE SAN GIOVANNI PAOLO II CALCIO A 5 VI^ EDIZIONE - 2015 Regolamento Ufficiale Il Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile del Vicariato di Roma, in collaborazione con l Unione

Dettagli

14 Campionato Universitario Interfacoltà Campus di Fisciano

14 Campionato Universitario Interfacoltà Campus di Fisciano 1 Campionato Universitario Interfacoltà Campus di Fisciano CALCIO A 5 2014/2015 REGOLAMENTO GENERALE 1. Principi Generali I campionati universitari interfacoltà di calcio a 5, giunti alla quattordicesima

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

1 CAMPIONATO OPEN 5 STAGIONE 2013/2014 REGOLAMENTO. ASD SPORTING CLUB www.open5.it

1 CAMPIONATO OPEN 5 STAGIONE 2013/2014 REGOLAMENTO. ASD SPORTING CLUB www.open5.it Minor numero di reti globale subite; Classifica disciplina, compilata secondo le vigenti norme CSI. PARAGRAFO 2 : Tesseramento 1 CAMPIONATO OPEN 5 STAGIONE 2013/2014 ASD SPORTING CLUB www.open5.it REGOLAMENTO

Dettagli

Goriziana Campionato romagnolo a squadre serie A / B Anno 2014-2015

Goriziana Campionato romagnolo a squadre serie A / B Anno 2014-2015 F.I.Bi.S. ROMAGNA ASD Piazza Tre Martiri 17/18 Castiglione di Cervia (RA) www.fibisromagna.it - infomail: fibis@fibisromagna.it - telefax 0544 952423 Goriziana Campionato romagnolo a squadre serie A /

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11 Piazza Toscanini 13, 41053 Pozza di Maranello (MO) 0536/948012 Web: www.acpozza.com e-mail: settoregiovanileacpozza@gmail.com L' A.C. POZZA 1982 organizza: Il Tornei di calcio a 11 SAMITALIA Il Tornei

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO FANTACALCIO MONTALE

REGOLAMENTO UNICO FANTACALCIO MONTALE REGOLAMENTO UNICO FANTACALCIO MONTALE Consultabile nei siti: http://www.tcp900.net oppure www.fantacalciomontale.135.it Versione: 13.02 1 INDICE VOTI E PUNTEGGI...3 Assegnazione Punti...3 Tabella di Conversione:

Dettagli

Prot. AOOUSPPZ/1504 Potenza, 08 Aprile 2013 Allegati n. Educ. Fisica e sportiva

Prot. AOOUSPPZ/1504 Potenza, 08 Aprile 2013 Allegati n. Educ. Fisica e sportiva Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio II Ambito Territoriale per la Provincia di Potenza Prot. AOOUSPPZ/1504 Potenza, 08 Aprile

Dettagli

5 TORNEO "GENITORI IN CAMPO" Edizione speciale Centenario REGOLAMENTO

5 TORNEO GENITORI IN CAMPO Edizione speciale Centenario REGOLAMENTO 5 TORNEO "GENITORI IN CAMPO" Edizione speciale Centenario REGOLAMENTO ARTICOLO 1: ORGANIZZAZIONE L'U.S.D. Vanchiglia organizza un torneo amatoriale ed amichevole di calcio a 8 denominato "5 Torneo Genitori

Dettagli

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO 1 TROFEO ENZO BASTOGI dall 8 Giugno 2015 TORNEO DI CALCIO A 5 c/o CIRCOLO TENNIS ORBETELLO ASD Via Giovanni da Orbetello 2 58015 Orbetello (Gr) 0564/867539

Dettagli

1) Calciatori La gara è giuocata da due squadre, formate ciascuna da un massimo di 5 calciatori, uno dei quali nel ruolo di portiere.

1) Calciatori La gara è giuocata da due squadre, formate ciascuna da un massimo di 5 calciatori, uno dei quali nel ruolo di portiere. REGOLA 3 - NUMERO DEI CALCIATORI 1) Calciatori La gara è giuocata da due squadre, formate ciascuna da un massimo di 5 calciatori, uno dei quali nel ruolo di portiere. 2) Procedura di sostituzione a) È

Dettagli

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus.

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus. Per determinare il risultato delle partite si calcola il punteggio totale di ogni squadra e lo si converte in gol equivalenti in base ad opportune fasce di punteggio che definiremo elastiche. Il significato

Dettagli

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7

11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 11 CAMPIONATO DI CALCIO A 7 COORDINAMENTO PROVINCIALE CALCIO A 7 OPES AREZZO INIZIO CAMPIONATO LUNEDI 12 OTTOBRE 2015. Per la stagione sportiva 2015/2016 il campionato verterà su tre fasi e segnatamente:

Dettagli

NORMATIVA GENERALE DI GIOCO CAMPIONATO PALLANUOTOITALIA LIBERTAS STAGIONE 2015/2016

NORMATIVA GENERALE DI GIOCO CAMPIONATO PALLANUOTOITALIA LIBERTAS STAGIONE 2015/2016 NORMATIVA GENERALE DI GIOCO CAMPIONATO PALLANUOTOITALIA LIBERTAS STAGIONE 2015/2016 Categorie Esordienti U12 - Ragazzi U14 Allievi U16 Juniores U18 Seniores U21 Master Over21 Art. 1 - CATEGORIE Esordienti

Dettagli

OFFBALL. Linea Dodge Line Dodge UN NUOVO GIOCO DI SQUADRA

OFFBALL. Linea Dodge Line Dodge UN NUOVO GIOCO DI SQUADRA OFFBALL UN NUOVO GIOCO DI SQUADRA Il 16 Febbraio 2013 è stata fondata la Federazione Offball al fine di divulgare questo nuovo sport di squadra nato dalla collaborazione di Nelly Vasta e Giuseppe Raiti.

Dettagli