Verso la fine del III millennio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verso la fine del III millennio"

Transcript

1 Creta e micene Verso la fine del III millennio avanti Cristo, più o meno quando in Egitto cominciava il Medio Regno e in Mesopotamia regnavano gli Accadi, un altra civiltà emerse nell isola di Creta, nell Egeo, al largo del mar Mediterraneo. Aveva contatti sia con l Egitto che con la Mesopotamia, ma ebbe una evoluzione autonoma. Quella cretese fu una cultura marittima, isolana. E mentre le altre civiltà sgomitavano per controllare territori sempre più vasti, Creta si estendeva in un area geografica piuttosto ristretta, essendo lunga 240 km e larga al massimo 56 km. L isola godeva di un clima temperato, senza la siccità e le inondazioni che affliggevano gli altri paesi, ed era autosufficiente producendo grano, vino, olio d oliva per l esportazione e lana. Il mare era al tempo stesso via di comunicazione e arma di invalicabile difesa. Della sua storia non sappiamo tantissimo, ma i suoi antichi edifici furono distrutti -probabilmente da un terremoto- intorno al 1730 a.c. Inoltre una catastrofe più recente, forse una eruzione vulcanica sottomarina, seguita da invasioni provenienti dalla Grecia, cancellò le testimonianze artistiche più arcaiche. Creta e Micene Pagina 1

2 Ma diversamente da quanto accadde presso gli egizi, gli assiri e i babilonesi, i nobili re che la governavano non ci tenevano proprio a conservare le cose come era un tempo. Nel corso delle continue evoluzioni che la riguardarono, Creta imparò ad avere una visione aperta del mondo e ad apprezzare i cambiamenti. Grazie a ciò in questa parte del mondo la storia della civiltà prese a correre molto più rapidamente. Tutto prese a cambiare in fretta e da allora gli uo- mini non furono mai più sicuri che conviene lasciare le cose così come sono. La storia e l evoluzione artistica dell isola di Creta sono avvolte nella leggenda, e si legano indissolubilmente a quelli che sono i grandi miti dell antichità: divinità sanguigne, vanitose, invidiose e litigiose, che si cornificavano a vicenda, tutte smaniose di darsi alla bella vita popolavano i loro racconti, la loro religione, che si chiamava mitologia, basata sulla nascita dell universo chiamata cosmogonia. Dei che tracannavano vino e si comportavano come hooligans nel bel mezzo di una finale di coppa dei campioni. Ma non fu sempre così, in effetti: i miti della Grecia e delle civiltà pre-greche cercavano di dare una lettura etica, comportamentale all umanità. Il monte Olimpo L Olimpo, coperto da ghiacciai, era la dimora degli dei; era invisibile perché era sempre avvolto da un mantello di nuvole che lo incappucciavano ben bene e per l altezza della vetta che superava i 3000 metri. Zeus: era il capo degli "dei", nato da Cronos. Dio supremo dell Olimpo, signore del fulmine Poseidone: fratello di Zeus e di Ade, era il dio del mare. Viveva negli oceani, guidando un carro trainato da cavalli alati. Ares: dio della guerra. Efesto: dio fabbro. Apollo: che regnava sulle arti, la luce e la salute. Era: dea delle donne e dei lavori di casa. Artemide: dea delle vergini e della caccia. Afrodite: dea della bellezza e dell amore. Atena: che regnava sulla saggezza e sulle armi. Ade: divenne signore del mondo sotterraneo dopo aver sconfitto il padre Crono, insieme ai fratelli Zeus e Poseidone. Si chiama Ade anche il mondo dei morti. Creta e Micene Pagina 2

3 Non si può sfuggire al giusto castigo se si pretende di sfidare l insondabile, la natura, le regole della convivenza. Non si rubano le donne dei re, non si contravvengono le regole della fedeltà, della fiducia, della bontà. Altrimenti, si rischia una punizione che non è la morte, ma un castigo generazionale, esteso ai figli e a tutte le stirpi discendenti. E di tali castighi, di queste vendette divine o pseudo moraleggianti narrarono i grandi scrittori greci, come Sofocle, Eschilo, Euripide. Furono sir Arthur Evans e l imprenditore tedesco Heinrich Schliemann che, spinti dalle loro passioni per i poemi omerici, nell 800 si adoperarono con scavi e campagne archeologiche per restituire credibilità a quanto narrato dai grandi scrittori antichi. Eppure, poiché i conseguenti ritrovamenti sono avvolti dalla polvere dei millenni, è sempre difficile dare una assoluta certezza storica a reperti tanto antichi. Quando alla fine dell Ottocento venne in luce il palazzo del re a Cnosso, sembrò impossibile che uno stile così libero e armonioso potesse essersi sviluppato nel secondo millennio avanti Cristo. Le capitali più fiorenti -dette Città palazzo- furono certamente proprio Cnosso, Festo e Mallia. La civiltà che si sviluppò a Creta è detta palaziale, in quanto le città che vi sorgevano non erano difese da possenti mura, non si sviluppavano in altezza né si ergevano su inaccessibili montagne, bensì assumevano la forma di un esteso e organizzato palazzo, costruito intorno a Ricostruzione del Palazzo di cnosso un cortile centrale, sul quale si affacciavano le botteghe artigiane e la sala del trono destinata al re. La via d accesso, denominata sacra, conduceva ai Propilei, monumentale porta d accesso. Il palazzo di Cnosso fu governato dal mitico re Minosse, che suggerì il nome a questa civiltà, denominata appunto minoica. Creta e Micene Pagina 3

4 go e in largo accumulando enormi ricchezze nei loro castelli e nelle città portuali, grazie al commercio e alle scorrerie. Però l espressione artistica libera e fantasiosa che nacque a Creta fu copiata nel continente greco, specialmente a Micene. Adagiata sul Mediterraneo come una foglia d acero che galleggia sull acqua, la Grecia si compone di una parte continentale -il Peloponneso- e di una insulare -il Dodecaneso- formato da dodici isole maggiori, tra le quali spiccano Creta, Rodi, Corfù, Naxos, Zante, Lesbo. Tutte queste terre non erano soggette a un solo padrone. Erano rifugio di avventurosi uomini di mare, di re pirati che viaggiavano in lun- Siamo nel cuore del Peloponneso, dove si parlava una specie di greco arcaico. Intorno all anno 1000 avanti Cristo, tribù guerriere provenienti dall Europa penetrarono nella penisola greca e nell Asia Minore combattendo e sconfiggendo gli abitanti. Nei poemi omerici, l Iiade e l Odissea, sopravvive qualcosa dell antico splendore e della bellezza dell arte di quei tempi. Nei primi secoli del dominio miceneo, l arte di queste tribù fu piuttosto rozza e primitiva. Non c è nulla, in essa, del gaio dinamismo proprio dello stile cretese, piuttosto sembra che superi per rigidezza gli egizi. Traspare però una amorevole cura per la semplicità e la disposizione ordinata, soprattutto nell architettura. Questo amore verrà trasmesso alle generazioni successive che edificheranno i templi. MICENE Creta e Micene Pagina 4

5 Palazzo reale e residenze dei principi guerrieri Micene, la città alta fortificata Ma resta travolgente la sensazione di un arte che sembra provenire dalle viscere della terra, che sembra voler modellare le montagne e plasmare le rocce, il fango per fornire loro dimensioni sovrumane e possenti. Le mura Cisterna per la conservazione delle risorse idriche e alimentari Porta dei leoni Mura ciclopiche. Prendono questo nome perchè sono talmente gigantesche (anche 10 m di spessore alla base) che si diceva fossero costruite dai mitologici ciclopi, titani con un solo occhio. enormi delle città micenee sono talmente grandi che si racconta vennero edificate dai mitologici ciclopi. Al contrario di quello che accadde nella civiltà di Creta, le città micenee, che furono popolate dai principi Achei, le cui gesta sono cantate nei poemi omerici, sono passate alla storia come città-fortezza. Vere e proprie cittadelle inaccessibili fortificate e invalicabili, costruite tra tortuose salite e profondissimi burroni, per non essere violate dai nemici. Non erano mai densamente popolate, spesso divise in due parti: una bassa e fortificata città, dove viveva la popolazione con le sue attività produttive, e una parte più elevata (detta anche acropoli), difesa da solide mura, dove sorgevano i templi dedicati alle divinità e le residenze principesche, che serviva anche da riparo durante gli attacchi nemici. Creta e Micene Pagina 5

6 Per accedere alla città alta l unico ingresso era la monumentale Porta dei Leoni, un imponente varco restaurato con successo e perizia da Heinrich Schliemann nella seconda metà dell Ottocento. Alto quasi otto metri, largo tre e con uno spessore che arriva a cinque metri, questo antico monumento (risale circa al 1300 a. C.) è composto da quattro grandi lastroni monolitici (formati da una sola pietra). Quello orizzontale prende il nome di architrave, i due lastroni verticali si chiamano piedritti. Compongono insieme il sistema trilitico, che sta alla base delle più importanti archi- PIEDRITTI tetture greche. In sommità, una grande lastra triangolare con scolpite due leonesse acefale 1 divise da una colonna esprime al meglio la potenza indomabile di questa antica e fiera civiltà. 1 acèfalo agg. e s. m. [dal lat. acephălus, gr. ἀκέϕαλος «senza capo», comp. di ἀ- priv. e κεϕαλ ή «capo»]. Senza capo (in senso proprio e fig.): statua a.; larve a., in zoologia, le larve di alcuni ditteri (ciclorrafi) con capo ridotto o invaginato nel torace; albero a., ramo a., che manca di un unica cima (v. acefalia). Nella metrica greca classica, di serie metrica o verso che manca di una sillaba iniziale (per es., alcuni esametri nei poemi omerici). Creta e Micene Pagina 6

7 A collegare le due città, quella bassa e quella alta, sorgeva la Via Sacra, percorribile durante le sacre processioni anche con i carri. Lungo la Via Sacra, scavate nelle viscere della terra e occultate alla vista, sorgevano le sepolture dei re micenei. Il rapporto dei greci con la morte fu unico: a differenza degli ebrei, che vedevano nell aldilà la ricompensa per una vita terrena di dolore e sofferenza, a differenza degli egizi che pensavano a divinità mostruose con sembianze animali che si incarnavano nella figura del faraone e a differenza delle civiltà orientali, che cercavano nella spiritualità e nella meditazione il significato dell esistenza, i greci erano estremamente concreti. Il senso dell esistenza era per loro racchiuso nelle attività umane; in ciò che essi facevano sulla Terra era concentrato il valore morale, militare, umano. Nell esperienza e nel ragionamento vedevano i migliori strumenti di evoluzione. Sostennero con forza l idea dell hic et nunc, qui ed ora, e del carpe diem, cogli l attimo. Così un mondo ultraterreno e invisibile, che apparteneva a divinità cariche di difetti e antropomorfe 2, non suscitava la loro passione. L aldilà era un regno oscuro, pieno di ombre erranti, consapevoli di aver perduto la preziosa opportunità della vita e confinate in uno spaventoso tempo sospeso e immobile. Non era importante né risolutivo conservare il corpo del defunto, semmai era giusto dedicargli un ambiente di riposo silenzioso, nascosto e sotterraneo. Il corpo veniva bruciato in un grande fuoco e le ceneri si conservavano in urne antropomorfe (vasi funerari) chiamate canòpi, secondo un usanza proveniente dall Egitto e utilizzata anche tra gli Etruschi. 2 antropomòrfo agg. e s. m. [dal gr. ἀνϑρωπόµορϕος, comp. di ἄνϑτωπος «uomo» e -µορϕος «-morfo»]. agg. Che ha sembianze di uomo, o è raffigurato in sembianze umane: divinità antropomorfe. In zoologia, scimmie a. (o antropoidi), primati della famiglia pongidi (gibbone, gorilla, orango, scimpanzé), che per aspetto esteriore e struttura anatomica si avvicinano molto all uomo. Creta e Micene Pagina 7

8 Le tombe dei re micenei erano importanti come le grandi piramidi d Egitto, ma non raggiungevano la loro imponenza e soprattutto, al contrario delle spettacolari tombe egizie, erano ipogee, ossia scavate nel sottosuolo, per essere introvabili e riprodurre nel silenzio della terra l oscurità dell oltretomba. Queste semplici e antiche sepolture prendono il nome di tholos, dalla forma circolare della camera principale, destinata a sala per i rituali. Nascoste dalla pendenza naturale della collina nella quale venivano scavate, hanno accesso da un corridoio lungo 36 m e largo 6m, La camera mortuaria vera e propria è posta dietro la tholos. che si chiama dromos. Creta e Micene Pagina 8

9 Le porte d ingresso al dromos e alla camera mortuaria sono simili, entrambe costituite da uno stretto squarcio nelle pareti ciclopiche, sormontato da un triangolo vuoto, che assume forse un significato metafisico, che rimanda alla geometrica purezza della morte, e anche una funzione statica di alleggerimento dei pesi dei grandi blocchi di pietra. Dopo aver percorso il dromos, esperienza angosciante e difficile, in uno spazio opprimente per la mancanza di luce e di aria, si accede quasi con sollievo alla tholos, la camera circolare, alta circa 14 mt con un diametro di 13 mt, destinata ai riti funebri e alla presentazione delle offerte per i principi defunti. Una perfetta rappresentazione del percorso che mette in dolorosa comunicazione la gioia della vita con l angoscia della morte. La regolarità dell ambiente della tholos, quasi perfettamente circolare, rafforza la sensazione di trovarsi all interno di un ambiente metafisico, quasi sospeso tra l esistenza e il non-essere, e ci troviamo come avvolti in una esperienza che sembra coinvolgere tutti i nostri sensi percettivi. La stanza circolare è coperta da una pseudo-cupola, che termina con una forma acuta e non sferica: il funzionamento strutturale è differente da quello della cupola semisferica tradizionale; infatti i pesi della struttura vengono scaricati sia sul terrapieno circostante che sul terreno sottostante. Creta e Micene Pagina 9

10 eroi. Una volta indurita, la colata d oro veniva appiattita e modellata nei particolari, a sbalzo e con il cesello. Traspare la compostezza della morte e tutta la fierezza dei principi micenei. Nella camera mortuaria veniva posta l urna con le ceneri del principe defunto. Grazie ancora agli scavi di Schliemann è stato possibile rinvenire quella che è considerata la più importante tomba micenea, il Tesoro di Atreo (dedicato al famoso principe dell Iliade). Al suo interno sono stati rinvenuti preziosi reperti, spade, pugnali e soprattutto la cosiddetta Maschera di Agamennone: sul viso del cadavere veniva posto un panno bagnato, sul quale veniva colato dell oro fuso che prendeva le sembianze del defunto. Delle vere e proprie istantanee che servivano a ricordare ai posteri le fattezze degli antichi Tutte le considerazioni sono rielaborate e sintetizzate da Dario D Antoni. Le citazioni sono liberamente tratte dal testo Ernst H. Gombrich Il mondo dell arte (Verona 1952) Pablo Echaurren Controstoria dell arte (Roma 2011) Creta e Micene Pagina 10

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali

I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi e micenei e le loro differenze strutturali I palazzi cretesi Gli scavi successivi condotti dallo stesso Evans a Cnosso e da altri archeologi a Festo, Haghià Triada, Mallia, Gurnià, Zacros

Dettagli

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57

CRETA e MICENE Vol. I, pp. 48-57 CRETA e MICENE 1700-1400 1400 a.c. La civiltà minoica (dal re Minosse) ) si sviluppa parallelamente a quella egizia e mesopotamica La posizione geografica di è strategica per l area del Mediterraneo Già

Dettagli

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

ARTE MINOICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it. 4a. ARTE MINOICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 4a. ARTE MINOICA ALLE ORIGINI DELL ARTE GRECA La civiltà cretese (o minoica) e quella micenea prendono il nome dai principali centri di sviluppo: l isola di Creta (situata nel mar Egeo, fra la Grecia e

Dettagli

Storia delle immagini

Storia delle immagini Anno 2004 Massimo A. Cirullo Storia delle immagini 1 arte della preistoria Egitto Creta e Micene Dispensa elettronica in formato PDF per i miei studenti di prima media arte della preistoria e più antiche

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

Un lapbook sulla civiltà micenea

Un lapbook sulla civiltà micenea Un lapbook sulla civiltà micenea In queste pagine inserisco materiale che può ispirare la costruzione di un lapbook sulla civiltà degli Achei. Resta fermo, però, il principio che un lapbook non è un lavoretto

Dettagli

BELLEI ANDREA BERTELLI LEONARDO FERRACINI ALESSANDRO MANICARDI PIETRO 1 Abstract Pagina Motivazione Pagina 4 Problema Pagina 5 Differenze fra le 2 maschere Pagina 6 Analisi dei reperti Pagina 7-8 Egizi

Dettagli

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO Civiltà minoica e micenea Quale civiltà si sviluppò nell isola di Creta?

Dettagli

Micene, foto aerea. i Micenei

Micene, foto aerea. i Micenei Micene, foto aerea i Micenei MICENEI All inizio del II millennio a.c. una popolazione indoeuropea iniziò a stanziarsi nel continente greco, e quindi occupò l isola di Creta: i nuovi abitanti furono chiamati

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

Il racconto per immagini

Il racconto per immagini Arte cretese Pittura vascolare: Aiace e Achille Altare di Pergamo L opera artistica pittorica o scultorea talvolta riproduce immagini che descrivono episodi tratti da storie fantastiche o da fatti realmente

Dettagli

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML COMPONENTI DI UN IPERTESTO: home-page (prima pagina) pagine successive STRUTTURA DI UN IPERTESTO: ad albero Home-page Pagina1 Pagina 2 Pagina 1.1 Pagina 1.2 lineare Indice

Dettagli

Civiltà protostoriche e antiche fra Vicino Oriente e Mediterraneo

Civiltà protostoriche e antiche fra Vicino Oriente e Mediterraneo Università degli Studi di Roma La Sapienza - CdL in Ingegneria per l Edilizia e il Territorio - Rieti Fondamenti di storia dell architettura - a.a. 2012-2013 - Prof. Arch. Cristiano Marchegiani II. Egeo

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net La civiltà greca I CRETESI Tra il 2.500 a.c. e il 1.500 a.c. nell'isola di Creta fiorì la civiltà cretese. Essa si basava sull'artigianato, e sul commercio. I Cretesi vivevano in città costituite da un

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento Gli uomini e la storia º 1. Che cos è la storia 1 º 2. Le coordinate della storia: il tempo e lo spazio 2 º 3. Le molte domande della storia 4 º 4. Il documento 5 º 5. Il mestiere dello storico 6 º 6.

Dettagli

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti.

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti. STORIA Testi: Andrea Bachini Impaginazione e redazione: Pier Paolo Puxeddu+Francesca Vitale studio associato Progetto grafico copertina: Isabel Rocìo Gonzalez Le illustrazioni sono tratte dai seguenti

Dettagli

Arte Cretese e Micenea

Arte Cretese e Micenea Arte Cretese e Micenea Le culture di Creta e Micene, per molti aspetti, strettamente legate tra di loro, rappresentano due antiche civiltà, in parte contemporanee, che fiorirono l una nell isola di Creta

Dettagli

La prima civiltà: Minoica (o cretese)

La prima civiltà: Minoica (o cretese) La Grecia Antica La prima civiltà: Minoica (o cretese) VII millennio a.c. IV millennio a. C. Creta è abitata da popolazione autoctona che vive di caccia, pesca, agricoltura. Popoli provenienti dalle coste

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 2. L origine dell arte

Corso di Storia delle Arti visive. 2. L origine dell arte Corso di Storia delle Arti visive 2. L origine dell arte 1 Il mondo antico: l origine dell arte L arte figurativa del Paleolitico ha lo scopo di favorire la caccia per cui vengono rappresentati prevalentemente

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

Arte Egea Arte Cretese La ceramica Arte Micenea Porta dei Leoni La maschera di Agamennone Il tesoro di Atreo L'arte dell'area egea, ossia di tutte quelle isole vicine al Peloponneso, del Peloponneso stesso

Dettagli

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34 ndice del volume 1 LE PRME CVLTÀ 1.1 La preistoria TEST ONLNE 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 2 Le tecniche pittoriche primitive 4 Le Grotte di Lascaux 6 1.1.3

Dettagli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli

BODRUM e EFESO. foto di Paola Battisti. di Patrizia Civeli BODRUM e EFESO foto di Paola Battisti 18 di Patrizia Civeli mente aperta, un inalterabile serenità di spirito. Proprio come Erodoto, il primo vero reporter della storia, il primo che per scrivere le sue

Dettagli

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Il periodo storico che viene trattato in questa unità didattica va dagli inizi del V secolo a.c. alla fine del I secolo a.c. e riguarda la Grecia, la Macedonia

Dettagli

Gennaio 2012 IISS G. Peano

Gennaio 2012 IISS G. Peano Gennaio 2012 IISS G. Peano LE FONTI Letterarie: non esistono testi sacri in senso stretto, né formule fisse di preghiera e liturgie (leit ourghia=azione del popolo) prestabilite. Poeti: compongono nuovi

Dettagli

la civiltà cretesesi sviluppa sull isola di Creta: terra fertile e al centro delle vie commerciali per mare

la civiltà cretesesi sviluppa sull isola di Creta: terra fertile e al centro delle vie commerciali per mare I popoli dell Egeo Guaraldi, Ismail, Nicolini, Petràz, Rivieccio 1 A LSSA INDICE I Minoici : I Micenei : Collocazione geografica Economia Il mito del Minotauro Periodo palaziale (2000-1100 A.C) La cultura

Dettagli

La civiltà micenea. La civiltà micenea, al pari di quella minoica, è stata suddivisa in tre periodi:

La civiltà micenea. La civiltà micenea, al pari di quella minoica, è stata suddivisa in tre periodi: La civiltà micenea Mentre a Creta iniziava il suo declino la cosiddetta civiltà minoica, in Grecia nel Peloponneso cominciava a fiorire la civiltà preistorica che sarebbe stata chiamata civiltà micenea,

Dettagli

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

Unità di apprendimento semplificata

Unità di apprendimento semplificata Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero Testo di Amalia Guzzelloni, IP Bertarelli, Milano La prof.ssa Guzzelloni

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca 1 Le origini Mentre nel Mar Mediterraneo si sviluppava la civiltà cretese in Grecia vi erano molti villaggi e alcune città più importanti. Una di queste

Dettagli

TITOLO : La civiltà cretese e micenea

TITOLO : La civiltà cretese e micenea 1E 120112_Tomasi_Laciviltàcretesemicenea, Pagina 1 di 7 TITOLO : La civiltà cretese e micenea L isola di Creta e la sua posizione centrale nel Mediterraneo Arthur Evans Arthur Evans mentre analizza un

Dettagli

1 As - Bs Disegno e Storia dell arte. o dell abitare... Lezione n 8. Alle origini dell arte - Creta - Micene

1 As - Bs Disegno e Storia dell arte. o dell abitare... Lezione n 8. Alle origini dell arte - Creta - Micene Disegno e Storia dell arte o dell abitare... Lezione n 8 Alle origini dell arte - Creta - Micene Modulo di disegno 08 - Proiezioni ortogonali Creta Una vita piena di colore Creta si configura come una

Dettagli

!" # " $% &'"!" ( # #!" #) * * ! * #"! 0# &!0 " #. 1-! #

! #  $% &'! ( # #! #) * * ! * #! 0# &!0  #. 1-! # ! # $% &'! ( # #! #) * * +, -.) # )- ) -# )- /)- # )-! )-# #! # -! * #! 0# &!0 #. 1-! # ( 2 &3'' ' '324% & 2%432 5 / # # # 0# # 0) #! *! 1! ) /5 )! 0 # #) )!0! #) 6 # 0#.0 #.1! - # ) 75/+88/8+7679$/$7

Dettagli

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono

Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono . Storia dell arte L arte antica Le principali testimonianze della cosiddetta «arte primitiva» sono andate perse nel corso del tempo. Dell arte preistorica (fino al 3000 a.c.) ci sono giunte le figure

Dettagli

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua.

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua. ISTITUTO SALESIANO SACRO CUORE (NAPOLI-VOMERO) LICEO CLASSICO E LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO E IT AMMIN. FIN. MARK. PROGRAMMA DI GEOSTORIA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE I LICEO CLASSICO A N.O.

Dettagli

La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito

La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito La Religione egizia La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito magico religioso. Pantheon molto variegato

Dettagli

Osserva e scopri! Vi sono insenature naturali. Creta. Osservala attentamente e rispondi

Osserva e scopri! Vi sono insenature naturali. Creta. Osservala attentamente e rispondi I Cretesi L ambiente Vi sono insenature naturali. Osserva e scopri! Questa fotografia mostra l isola di Creta. Osservala attentamente e rispondi alle domande. Com è il territorio? Secondo te, c è la possibilità

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

Classe 2^A C.A.T. Progetto cl@sse2.0. Lavoro realizzato dagli allievi Dello Stritto, D Ambrosio e Ferraro

Classe 2^A C.A.T. Progetto cl@sse2.0. Lavoro realizzato dagli allievi Dello Stritto, D Ambrosio e Ferraro Lavoro realizzato dagli allievi Dello Stritto, D Ambrosio e Ferraro 1 La domus ecclesiae Struttura o caratteristiche Lessico Origini Impiego L arte Il termine catacomba, esteso a tutti i cimiteri cristiani,

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

L ARTE CRETESE. Statuetta di marmo d arte cicladica

L ARTE CRETESE. Statuetta di marmo d arte cicladica L ARTE CRETESE Grazie ad alcune impegnative campagne di scavo e ad approfonditi esami dei tanti reperti rinvenuti alla fine del 1800 nell isola di Creta, gli archeologi di una spedizione italiana (che

Dettagli

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof.

La Grecia classica. DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta. Storia dell arte - prof. Dettaglio del Partenone, Atene La Grecia classica Storia dell arte - prof.ssa Tolosano DELLA CASA Sebastiano OBERTO Marta PITTORI Elisa RAIMONDI Francesco RUBINETTI Greta 480 a. C. I Greci sono sconfitti

Dettagli

STORIA CONTENUTI E TEMPI

STORIA CONTENUTI E TEMPI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA CLASSE 1ª Z TUR DOCENTE SERRACCHIOLI IRENE STORIA COMPETENZE DISCIPLINARI Conoscenza

Dettagli

I GRECI, UNA GRANDE CIVILTA. William Di Marco by Migliardi

I GRECI, UNA GRANDE CIVILTA. William Di Marco by Migliardi I GRECI, UNA GRANDE CIVILTA Atene Troia Sparta Macedonia Tebe Micene Creta Itaca LA PRIMA CIVILTÀ: MINOICA (O CRETESE) Si sviluppò tra il 2600 e il 1450 a.c. Commercianti e agricoltori Pacifici (città

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 2 I (anno scolastico 2010/2011) MODULO N 1 Le rappresentazioni grafiche U.D.

Dettagli

Museo Archeologico Nazionale di Venezia

Museo Archeologico Nazionale di Venezia Museo Archeologico Nazionale di Venezia Attività didattica 2014/2015 PERCORSI DIDATTICI a cura degli Assistenti del Museo Scuole primarie Scuole secondarie di I grado Scuole secondarie di II grado SERVIZIO

Dettagli

Državni izpitni center LINGUA ITALIANA PROVA SCRITTA. martedì 6 maggio 2008 / 60 minuti. VERIFICA DELLE COMPETENZE alla fine del secondo triennio

Državni izpitni center LINGUA ITALIANA PROVA SCRITTA. martedì 6 maggio 2008 / 60 minuti. VERIFICA DELLE COMPETENZE alla fine del secondo triennio C o d i c e d e l l' a l u n n o: Državni izpitni center *N08111121* SESSIONE ORDINARIA LINGUA ITALIANA PROVA SCRITTA martedì 6 maggio 2008 / 60 minuti All'alunno è consentito l'uso della penna stilografica

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Liceo scientifico Federico II di Melfi PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Classe I sez. B Scienze applicate Anno scolastico 2013-2014 Prof. ssa Brienza Annamaria STORIA ALLE ORIGINI DELL UOMO La Preistoria:

Dettagli

DELL ARCHITETTURA GRECA

DELL ARCHITETTURA GRECA GLI ORDINI DELL ARCHITETTURA GRECA APPUNTI SCHIZZI E COMPOSIZIONI DI. Anno scolastico 2013/2014 Classe I media Arte e Immagine Prof.ssa Giuditta Niccoli 1 Gli stili o ordini dell architettura greca sono

Dettagli

L'arte nel Mar Egeo. Arte cretese

L'arte nel Mar Egeo. Arte cretese L'arte nel Mar Egeo Introduzione Questo idoletto convenzionalmente chiamato «suonatore lira» è l esempio più noto della cosiddetta «arte ciclaca». Con questo termine si intende l arte fiorita in alcune

Dettagli

L antica Grecia e l Impero persiano ai giorni nostri

L antica Grecia e l Impero persiano ai giorni nostri L antica Grecia e l Impero persiano ai giorni nostri Grecia nel 400 a.c Grecia oggi Governo: repubblica parlamentare Caratteristiche sociali: 98% greci, restante turchi, valacchi e albanesi Religione:

Dettagli

Siria, rivive palazzo dei Re di Qatna grazie a Università di Udine

Siria, rivive palazzo dei Re di Qatna grazie a Università di Udine Siria, rivive palazzo dei Re di Qatna grazie a Università di Udine http://www.udine20.it/siria-rivive-palazzo-dei-re-di-qatna-grazie-a-universita-di-udine Udine, 24 settembre 2010 Il palazzo monumentale

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese

PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese DIMENSIONE CULTURA. Associazione culturale PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese PROGETTO DI DIDATTICA BIBLIOTECARIA E MUSEALE PER LE SCUOLE

Dettagli

La società egizia. Indice

La società egizia. Indice La civiltà egizia Il Nilo Il faraone La società egizia Le piramidi La religione La mummificazione Indice La civiltà degli Egizi si sviluppò nell attuale Egitto intorno al 3500 a.c. sulle rive del fiume.

Dettagli

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati.

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati. per studiare L approccio narrativo ai fatti del passato e la riflessione guidata sui temi e problemi della storia che caratterizzano Correva l anno ti offrono un avvicinamento critico alla storia politico-istituzionale

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

Il mio libro di storia

Il mio libro di storia Il mio libro di storia INIZIA a.s. 2013/2014 maestra Valeria Famà Indice Sumeri Assiri Mesopotamia Gli Egizi Babilonesi Il mio laboratorio di storia La valle dell'indo La civiltà cinese Gli Ebrei I Fenici

Dettagli

templi (frontone = spazio triangolare tra i due spioventi). A differenza di quelli greci, i frontoni etruschi sono di terracotta e non di marmo.

templi (frontone = spazio triangolare tra i due spioventi). A differenza di quelli greci, i frontoni etruschi sono di terracotta e non di marmo. GLI ETRUSCHI L origine del popolo etrusco è incerta; essendo gli insediamenti più antichi sulla costa, si suppone che venissero da Oriente (ma questa è solo una delle tante ipotesi formulate dagli studiosi).

Dettagli

Schiassi 20120127_Arte cretese, Pagina 1 di 6

Schiassi 20120127_Arte cretese, Pagina 1 di 6 Schiassi 20120127_Arte cretese, Pagina 1 di 6 CIVILTà CRETESE RIASSUNTO DELLA LEZIONE TIPO TWEET Twitter is an online social networking and microblogging service that enables its users to send and read

Dettagli

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Il contenuto è la semplificazione di un libro di testo

Dettagli

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e "scienze ausiliarie.

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e scienze ausiliarie. Liceo Scientifico Statale Gobetti sede Segré di Torino Classe I sez. SC Materia: GEOSTORIA Data: 9/6/2015 Programma svolto Introduzione. Il corso ha previsto essenzialmente lo studio del territorio come

Dettagli

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA ßIndice del volume AVVIO ALLO STUDIO DELLA STORIA I L l metodo della ricerca storica 2 1 Differenza tra Storia e Preistoria 2 2 Cronologia e periodizzazione 4 a classificazione delle fonti e la Storiografia

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

Le Botteghe dell Insegnare

Le Botteghe dell Insegnare Le Botteghe dell Insegnare percorso 2013-2014 Elaborato a cura di Daniela Bellomo classe III B del Liceo Linguistico annesso all ITC Giulio Cesare Bari; anno scolastico 2013/14 Per molti secoli la casa

Dettagli

Etiopia : Lalibela La Gerusalemme africana

Etiopia : Lalibela La Gerusalemme africana Nel lontano 1200, un re della dinastia etiope Zaguè, di nome Lalibela, decise di costruire nella sua città una copia dei monumenti esistenti a Gerusalemme. Ci mise tutto il suo impegno e la sua fede disponendoli

Dettagli

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente Indice_del volume capitolo 1_La preistoria 1_Prima della storia 2 2_Problemi di sopravvivenza e capacità di adattamento 2 Le Parole della Storia_Uomo 3 3_«Uomini» 5 4_La diffusione della specie umana 6

Dettagli

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI I FLAUTI Erano lunghi, sottili,dritti o leggermente arcuati. Soffiandovi dentro producevano un suono molto dolce. Chiudendo i buchi variava l altezza del suono prodotto.

Dettagli

Aes cuprum Il fascino del rame, metallo prezioso per l uomo e l arte

Aes cuprum Il fascino del rame, metallo prezioso per l uomo e l arte Aes cuprum Il fascino del rame, metallo prezioso per l uomo e l arte Laboratorio didattico sull antica tecnica di lavorazione del rame A cura di Mario Pessott fondazioneartistica Dall alto verso destra:

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi PREISTORIA E STORIA Come tutto è cominciato La storia degli esseri umani La geologia La biologia L evoluzione degli organismi Il tempo profondo

Dettagli

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza Istituto di Istruzione Cittadella T.L.Caro a.s. 2007/2008 PROGRAMMA di STORIA classe I A Docente: prof. Maurizio Tessaro Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A.

Dettagli

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

Il sacro. Percorso 2. Il sacro. Statue di divinità femminili ritrovate a Creta: la religione greca arcaica onorava la Grande Madre.

Il sacro. Percorso 2. Il sacro. Statue di divinità femminili ritrovate a Creta: la religione greca arcaica onorava la Grande Madre. Percorso 2 Il sacro Il sacro In Grecia, come in molte altre civiltà antiche, il mito originariamente rappresenta l interpretazione della realtà. Nella coscienza del primitivo, la terra, che produce gli

Dettagli

Portogallo La Bella Lisbona Una città viva ma dal cuore pervaso di malinconica e dolce saudade

Portogallo La Bella Lisbona Una città viva ma dal cuore pervaso di malinconica e dolce saudade Per assaporare la bellezza di Lisbona non bisogna essere semplici turisti in visita, ma viverla nella sua dimensione più genuina, in un certo senso bisognerebbe vestire gli abiti dei portoghesi e senza

Dettagli

I popoli italici. Mondadori Education

I popoli italici. Mondadori Education I popoli italici Fin dalla Preistoria l Italia è stata abitata da popolazioni provenienti dall Europa centrale. Questi popoli avevano origini, lingue e culture differenti e si stabilirono in diverse zone

Dettagli

L urbanistica di Segesta è ancora in corso di indagine: sono segnalati alcuni probabili tracciati viari, l area dell agorà e alcune abitazioni.

L urbanistica di Segesta è ancora in corso di indagine: sono segnalati alcuni probabili tracciati viari, l area dell agorà e alcune abitazioni. SEGESTA La città Situata nella parte nord-occidentale della Sicilia, Segesta fu una delle principali città degli Elimi, un popolo di cultura e tradizione peninsulare che, secondo lo storico greco Tucidide,

Dettagli

TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI

TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI TESTO SEMPLIFICATO PER ALLIEVI NON ITALOFONI DI ALESSANDRA SPREAFICO, REVISIONE A CURA DI ANGELA PLAZZOTTA, CENTRO COME 2 IL TESTO CHE ABBIAMO SEMPLIFICATO È STATO REALIZZATO PER ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

GRECIA - LA VIA DEL PENSIERO 25 APRILE - 03 MAGGIO 2015 UN CAMMINO TRA MITO, ANTICA SPIRITUALITÀ, STORIA E FILOSOFIA

GRECIA - LA VIA DEL PENSIERO 25 APRILE - 03 MAGGIO 2015 UN CAMMINO TRA MITO, ANTICA SPIRITUALITÀ, STORIA E FILOSOFIA GRECIA - LA VIA DEL PENSIERO 25 APRILE - 03 MAGGIO 2015 UN CAMMINO TRA MITO, ANTICA SPIRITUALITÀ, STORIA E FILOSOFIA Saliremo le Meteore, rifugio dei monaci, e l Olimpo, casa degli dei. Seguiremo le tracce

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011

SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 SCUOLA PRIMARIA DI RIVALTA Reggio Emilia CLASSI 5^A e 5^B Anno scolastico 2010-2011 Gli Etruschi dell Etruria Padana, nel VI secolo a.c., vivevano vicino al fiume Eridano ( il Po ), in villaggi di capanne

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

La posizione dei nostri monumenti

La posizione dei nostri monumenti Foro romano Autori: Luca Gray Beltrano, Irene Bielli, Luca Borgia, Alessandra Caldani e Martina Capitani Anno: 2013, classe: 1 N Professoressa: Francesca Giani La posizione dei nostri monumenti Tempio

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica Scultura greca Scultura dedalica e arcaica Scultura geometrica (VIII secolo a.c.) Piccole statuette in bronzo e avoriofigure umane, divine e cavalli Scultura dedalica (VII secolo a.c.) La grande statuaria

Dettagli

Le origini dell Uomo. antropomorfa, cioè caratterizzata da assenza di coda e da scapole poste posteriormente e

Le origini dell Uomo. antropomorfa, cioè caratterizzata da assenza di coda e da scapole poste posteriormente e Le origini dell Uomo L uomo attuale, il risultato di milioni di anni di evoluzione che si è svolta per la maggior parte sul piano biologico e solo in tempi recenti è divenuta anche una evoluzione culturale,

Dettagli

CRETA VISITA ALLA REGGIA DI CNOSSO E ALLA CITTA DI HERAKLION

CRETA VISITA ALLA REGGIA DI CNOSSO E ALLA CITTA DI HERAKLION CRETA VISITA ALLA REGGIA DI CNOSSO E ALLA CITTA DI HERAKLION NOTE INFORMATIVE GENERALI TOUR OPERATOR: ALPITOUR WORLD TESTATO DA HANDY SUPERABILE NELL OTTOBRE 2010 DURATA VISITA: giornata intera (Partenza

Dettagli

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi

PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Piazza Duomo Chiusi. -Cattedrale di S. Secondiano Piazza Duomo Chiusi PERCORSO CRISTIANO (3 ore circa) -Museo della Cattedrale Ingresso: 2,00, 1,50 per gruppi 1,00 scuole Partendo da Piazza Baldini, già, è possibile visitare il Museo della Cattedrale, inaugurato nel 1984,

Dettagli

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO LA CIVILTÀ EGIZIA LUOGO SOCIETÀ TEMPO ASPETTI DI VITA QUOTIDIANA CLICCA SULL OVALE CHE PREFERISCI RELIGIONE ECONOMIA

Dettagli

GRECIA CLASSICA scultura e pittura. Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83

GRECIA CLASSICA scultura e pittura. Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83 GRECIA CLASSICA scultura e pittura Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83 83 1200-400 a.c. Grecia classica XII sec. a.c. L invasione dei Dori, fine di Micene

Dettagli

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre

STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre STORIA E STORIE, DI PAESAGGI, DI ARCHITETTURE E DI CITTÀ Corso di Storia dell architettura, Anno accademico 2008-09, II semestre 1. Architettura e città I parte. La Polis, l Urbe, gli incastellamenti Dalla

Dettagli

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia.

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia. A.S. 2014/2015 Liceo Scientifico G. d Alessandro -Bagheria. Programma di Geostoria-Classe I I Prof.ssa A. Maciocio -Percorso storico/politico: -Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia

Dettagli