NORMATIVA AGONISTICA REGIONALE ASSOLUTI STAGIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NORMATIVA AGONISTICA REGIONALE ASSOLUTI STAGIONE 2014-2015"

Transcript

1 NORMATIVA AGONISTICA REGIONALE ASSOLUTI STAGIONE Versione

2 MODIFICHE APPORTATE VERSIONE Punto 4 Iscrizioni: Anche le iscrizioni delle staffette devono avvenire tramite il sito on-line della Federazione Italiana Nuoto. L invio delle foglio Excel al Comitato Alto Adige Südtirol con le formazioni delle staffette evita solamente di dovere comunicare le formazioni il giorno della gara e NON sostituisce l iscrizione on-line. Le staffette che non risulteranno iscritte tramite il portale on-line non saranno ammesse alla partenza il giorno della gara Trofeo dell Euregio (do ): spostato da Bolzano (Maso della Pieve) a Merano (Meranarena) Camp. Provinciali Primaverili Assoluti a squadre (ma ): spostati da Bolzano (Lido) a Merano (Lido Ipervasca olimpionica) Camp. Regionale a squadre Ragazzi (do ): inizio gare anticipato alle ore 9.30

3 1. NORMATIVA Le norme che seguono di intendono sempre valide, salvo quando diversamente previsto nei regolamenti delle singole manifestazioni. 2. AMMISSIONE ALLE GARE Per consentire una gestione sostenibile delle gare denominate Coppa Rio de Janeiro, Campionati Provinciali Giovanili Indoor e meeting assoluto di primavera, le società potranno effettuare iscrizioni esclusivamente in quelle organizzate dal proprio Comitato di appartenenza. Gli Esordienti non possono partecipare alle manifestazioni delle categorie superiori ad eccezione dei Campionati Provinciali Giovanili o Campionati Regionali Assoluti se in possesso dei requisiti di ammissione previsti per tali manifestazioni. Nelle manifestazioni regionali ogni società può iscrivere, in qualsiasi gara individuale, un numero illimitato di concorrenti a condizione che siano in possesso dei requisiti richiesti per l iscrizione o che abbiano conseguito il tempo limite prefissato, se previsto. Potranno inoltre essere iscritte max 2 staffette per categoria e per sesso. Eventuali disposizioni difformi saranno inserite nello specifico regolamento di ogni manifestazione. 3. TEMPI LIMITE I tempi limite di ammissione alle manifestazioni federali nazionali giovanili e assolute e regionali, se previsti e ad esclusione degli atleti Esordienti, potranno essere conseguiti anche in gare extrafederali o extraregionali con cronometraggio automatico previa omologazione dei tempi conseguiti. Le gare disputate all estero dovranno rientrare nel calendario della L.E.N. (consultabili sul sito ed essere omologate anche dalla FIN Alto Adige/Südtirol. Per consentire la gestione dei tempi tramite la banca dati, non potranno essere considerati risultati conseguiti in gare extrafederali disputate 10 giorni prima del termine delle iscrizioni. Saranno comunicate al Giudice Unico per i provvedimenti disciplinari previsti: le iscrizioni a manifestazioni nazionali con tempi non conformi ai tempi omologati; le iscrizioni a manifestazioni nazionali con tempi superiori ai tempi limite nazionali, non contraddistinte dalla Wild Card. Gli appartenenti alla categoria Esordienti A potranno partecipare a pieno titolo, inquadrati nella categoria Ragazzi, esclusivamente alle gare individuali dei Campionati Provinciali Giovanili Indoor e Campionati Regionali estivi cat. Ragazzi riportate nella tabella sottostante. Al termine delle manifestazioni saranno addebitati 30,00 Euro a tutti gli atleti che non sono rientrati nei tempi delle tabelle. VASCA DA 50 m VASCA DA 25 m GARE MASCHI FEMMINE GARE MASCHI FEMMINE 100 S.L S.L S.L S.L S.L S.L S.L S.L S.L S.L DO DO DO DO RA RA RA RA FA FA FA FA MI MI MI MI Ai Campionati Provinciali Assoluti Invernali e Regionali Assoluti Estivi possono partecipare gli atleti Esordienti A qualificati (vedi sezione dedicata); a tali atleti e a quelli della categoria ragazzi, saranno comunque addebitati 30,00 Euro in aggiunta alla tassa di iscrizione se non conseguiranno in gara tempi uguali o migliori a quelli della seguente tabella, valida su tutto il territorio nazionale: Maschi Gara Femmine vasca 50 vasca 25 vasca 50 vasca do ra fa

4 4. ISCRIZIONI Le iscrizioni alle manifestazioni dovranno essere effettuate tramite il sito on-line della Federazione Italiana Nuoto: Le iscrizioni potranno essere effettuate entro le ore del mercoledì precedente la manifestazione. Sul campo gara non sono ammesse né iscrizioni né variazioni. Anche le iscrizioni delle staffette devono avvenire tramite il sito on-line della Federazione Italiana Nuoto. L invio delle foglio Excel al Comitato Alto Adige Südtirol con le formazioni delle staffette evita solamente di dovere comunicare le formazioni il giorno della gara e NON sostituisce l iscrizione on-line. Le staffette che non risulteranno iscritte tramite il portale on-line non saranno ammesse alla partenza il giorno della gara. 5. TEMPI DI ISCRIZIONE Fino al 31 dicembre saranno quelli conseguiti dal , dal 1 gennaio quelli conseguiti a partire dal 1 ottobre Un atleta che abbia partecipato ad un campionato nazionale (no WC) nella stagione e risulti senza tempo in una gara alla quale intende partecipare dopo il 1 gennaio 2015, potrà essere iscritto con il miglior tempo nuotato nella stagione TASSE GARA / ASSENZE 5,50 atleta/gara - 10,00 iscrizione per ciascuna staffetta. Le spese inerenti tutta l attività saranno comunicate tramite un estratto conto periodico e dovranno essere saldate entro i 10 giorni successivi dal loro ricevimento. Il mancato rispetto dei termini indicati, comporterà l addebito di ulteriori 20,00 per spese di segreteria e per ogni ulteriore richiamo. 7. PARTENZA In tutte le manifestazioni è ammessa una sola partenza. Per un solerte svolgimento delle gare si invitano gli allenatori ad inviare gli atleti nella zona di chiamata con sufficiente anticipo. 8. RISPETTO DELLE SEQUENZE DI GARA Le sequenze-gara previste per le manifestazioni federali incluse nei presenti regolamenti dovranno essere strettamente osservate. Il Comitato F.I.N. Alto Adige Südtirol riserva ai Responsabili federali per il Settore Nuoto o ai funzionari della Segreteria delegati, la facoltà di effettuare, in casi particolari, eventuali modifiche alle sequenze, agli orari di gara e/o all ordine dello svolgimento di batterie e serie. In questo caso, l entità delle modifiche sarà contenuta nei livelli minimi possibili, previa tempestiva comunicazione a tutti gli interessati. 9. PRESENTAZIONE CARTELLINI Per essere ammesso alle competizioni l'atleta deve presentare una delle due sezioni che compongono il cartellino di tesseramento annuale. Si ribadisce che, indipendentemente dalla sezione di cartellino che si produce, la presentazione alle gare, singole o di squadra, di ciascun atleta, è effettuata dalla Società di appartenenza e sotto la responsabilità di questa. Gli atleti vengono identificati dal Giudice Arbitro o dall Arbitro dietro presentazione della tessera federale valida per l anno in corso. Qualora sussista da parte del G.A. o Arbitro anche dopo la regolamentare presentazione dei documenti un dubbio, l atleta potrà partecipare alle gare solamente dopo apposita conferma scritta rilasciata dal capitano o dal rappresentante di società che accompagna l atleta. Nel caso di mancanza della tessera federale per dimenticanza sarà sufficiente la dichiarazione del dirigente accompagnatore ed il certificato di idoneità medica. La mancanza di anche uno solo dei suddetti documenti, comporta la non ammissibilità dell atleta alle competizioni. 10. STAFFETTE Per gare che comportino l assegnazione di un titolo di categoria, o per fasi di qualificazione delle stesse, le staffette delle categorie seniores, cadetti, juniores o ragazzi potranno essere completate con non più di 2 atleti appartenenti a categorie inferiori (ad esempio: una staffetta cadetta può essere composta da 2 cadetti, 1 junior e 1 ragazzo), con le seguenti limitazioni: - gli Esordienti A possono gareggiare solo nella categoria Ragazzi; la partecipazione di un Esordiente A in una staffetta di categoria superiore (JUN-CAD-SEN), classifica la staffetta come Assoluta (ad esempio: una staffetta composta da 2 junior, 1 ragazzo e 1 esordiente A, partecipa nella categoria Assoluti e NON Junior); - gli Esordienti B non possono essere impegnati in altra categoria; - gli atleti senza la nazionalità italiana non possono effettuare le staffette (la non osservanza comporta la squalifica e il deferimento GU). Nelle gare assolute, ai fini del riconoscimento di un eventuale primato, vale come categoria della staffetta la categoria del suo componente più anziano, qualunque sia la composizione della staffetta. Nel corso di una manifestazione uno staffettista non può ripetere la stessa gara a staffetta in altra categoria (anche se in programma in giornata o turno diversi) né può essere sostituito con atleti che abbiano già partecipato, in qualsiasi turno, alla medesima gara a staffetta in un altra squadra della stessa categoria; gli Esordienti A potranno completare le staffette della Categoria Ragazzi anche avendole disputate nel proprio Campionato Regionale. Nel caso vi siano più squadre iscritte, dovranno essere contraddistinte dalle lettere A (per la staffetta con il tempo migliore) e B (l altra), da trascrivere accanto al nominativo della Società.

5 Per il primo frazionista di una staffetta può essere presentata richiesta di omologazione di un primato. Nel caso in cui il primo nuotatore di una staffetta compia il suo percorso in un tempo record rispettando le norme che regolano la sua frazione, tale prestazione non può essere annullata da qualsiasi squalifica della propria squadra di staffetta, per infrazioni successive al compimento della sua frazione. Eventuali variazioni di formazione potranno essere effettuate anche il giorno della gara. 11. PROVE TEMPI Le richieste di Prove-Tempi potranno essere presentate esclusivamente in gare riservate alla propria Categoria e dovranno essere preannunciate al Comitato organizzatore via o Fax entro il termine delle iscrizioni. Le richieste potranno essere accettate solo se non pregiudicheranno il regolare svolgimento della Manifestazione e saranno collocate nel programma ad insindacabile giudizio dell organizzazione. All Atleta che realizzerà un record o una migliore prestazione provinciale o regionale, o un tempo limite di ammissione ai campionati italiani giovanili o assoluti non sarà addebitata la tassa prevista. Il costo della prova Tempi è di Euro 30,00. Per l esecuzione di Prove tempi dovrà essere sempre presentato il relativo cartellino debitamente compilato. In una competizione individuale può essere presentata richiesta di omologazione di un Primato ad una distanza intermedia, se il tempo di tale distanza é registrato dall'apparecchiatura automatica di rilevamento. Per presentare la richiesta di omologazione di tale primato, è necessario che il nuotatore completi l intera distanza prevista. Nelle gare a dorso, un concorrente che intenda effettuare un tentativo di Primato su una distanza intermedia deve richiedere preventivamente al Giudice Arbitro, tramite il Responsabile di Società, il controllo della regolarità dell arrivo alla distanza intermedia in relazione a quanto previsto alla norma. 12. PROVE TEMPI IN GARE EXTRAFEDERALI Le Prove-Tempi in gare extrafederali dovranno essere preannunciate al Giudice Unico entro 3 giorni prima del loro svolgimento. Le richieste potranno essere autorizzate solo se non pregiudicheranno il regolare svolgimento della manifestazione. Il G.U. provvederà ad inviare apposita autorizzazione che dovrà essere allegata ai risultati. 13. RECORD/MIGLIORI PRESTAZIONI PROVINCIALI/REGIONALI, OMOLOGAZIONE RISULTATI Tutti i primati devono essere ottenuti con partenza simultanea in linea o in prova individuale contro il tempo, tenuta in pubblico e annunciata pubblicamente almeno tre giorni prima della effettuazione del tentativo. Nel caso di un tentativo individuale contro il tempo, autorizzato dal Comitato competente in occasione di una manifestazione federale, non è necessario il preavviso dei tre giorni. Per tentativi di primato in manifestazioni extra-federali è necessaria la preventiva autorizzazione del G.U.R. da richiedere almeno tre giorni prima. I componenti delle squadre di staffetta devono appartenere alla stessa Società o Nazionalità. Omologazione di risultati conseguiti in gare al di fuori del Comitato Alto Adige-Südtirol: Per ottenere l omologazione di risultati di gare extrafederali, bisogna compilare il file excel specifico inviato ad ogni società e inviarlo, unitamente ai risultati ufficiali della manifestazione, per al Comitato Alto Adige-Südtirol. In competizioni Extra-federali, i tempi conseguiti saranno riconosciuti solo se ottenuti nelle seguenti condizioni: il cronometraggio sia quello automatico con piastre di contatto; la partecipazione sia aperta a tutte le società della regione e agli atleti in essa residenti, ed eventualmente allargata anche ad atleti o Società appartenenti ad altre regioni; sia prefissata e rispettata come vincolante una data di scadenza delle iscrizioni, con tassativo divieto di presentare o accogliere qualsiasi ulteriore iscrizione sul campo gara; salvo il caso di programmazione di manifestazioni che comprendano preventivamente l eventuale disputa di turni eliminatori e finali, deve essere assolutamente esclusa, a qualunque atleta, la ripetizione nel corso della medesima manifestazione di una gara già disputata. 14. FASI DI RISCALDAMENTO IN MANIFESTAZIONI REGIONALI ASSOLUTE La piscina per le fasi di riscaldamento in manifestazioni regionali assolute sarà disponibile a partire da 90 minuti prima dell inizio delle gare. Al fine di evitare pericolosi scontri in corsia tra atleti, la corsia 1 dovrà rimanere libera per gli sprint a partire da 40 minuti prima dell inizio delle gare, mentre la corsia 8 dovrà rimanere libera a partire da 30 minuti prima dell inizio delle gare. Esempio: inizio gare ore 14.00: accesso alla struttura ore 14.50: corsia 1 libera per sprint ore 15.00: corsia 8 libera per sprint Segreteria, medico e giudici saranno disponibili a bordo vasca a partire da 30 prima dell inizio delle gare. 15. PARITA DI PIAZZAMENTO, DI PUNTEGGIO, DI MERITO Nelle manifestazioni a carattere individuale e in quelle a squadre il pari merito è assegnato solo in caso di uguaglianza di tempo al centesimo di secondo, se il cronometraggio è automatico, o in caso di parità al decimo di secondo, se il cronometraggio è manuale e se i tempi sono relativi a batterie diverse. Verrà attribuita la media dei punteggi relativa ai posti in classifica occupati (somma dei punti divisa per il numero dei concorrenti a pari merito). Negli altri casi saranno applicate le tabelle F.I.N.A. 16. ATLETI NON ITALIANI

6 Come stabilito dalla F.I.N., con circolare del 1 Ottobre 2013, gli atleti non italiani, appartenenti o meno alla Comunità europea, tesserati per una Società affiliata, sono ammessi a partecipare alle gare individuali, a condizione che siano residenti in Italia da almeno 12 mesi al momento della scadenza delle iscrizioni. Nelle fasi di semifinali e/o finali sono ammessi in numero massimo di 2. Nel caso ottengano in finale un piazzamento in uno dei primi tre posti, ferma restando la premiazione dei primi 3 atleti italiani e l assegnazione del titolo regionale al primo di questi, sono premiati con medaglia supplementare relativa al piazzamento conseguito. Le suddette norme si applicano anche nel caso della partecipazione a staffette, ovvero nel caso in cui una o più staffette siano completate con un atleta non italiano, accederanno alla classifica finale in un massimo di 2 formazioni secondo graduatoria di tempo totale ottenuto. La presenza dell atleta non italiano in staffetta va segnalata dalla Società sull apposito cartellino gara, anche e soprattutto per evitare spiacevoli esclusioni successive alla gara effettuata. 17. PARTECIPAZIONE AI CAMPIONATI REGIONALI/PROVINCIALI DEGLI ATLETI TESSERATI PER SOCIETA CIVILI EXTRAREGIONALI O MILITARI Gli Atleti tesserati per Società civili o militari extraprovinciali dovranno gareggiare nell ambito del Comitato di appartenenza della Società per la quale sono tesserati o nel caso di doppio tesseramento civile-militare, previa autorizzazione del gruppo sportivo militare, l Atleta potrà partecipare ai Campionati Regionali presso il Comitato di appartenenza della Società civile. Gli atleti tesserati per Società al di fuori della Provincia sono autorizzati a partecipare alle Manifestazioni organizzate dal Comitato F.I.N. Alto Adige Südtirol. La loro partecipazione è però limitata a tutte quelle Manifestazioni che non sono a numero chiuso e/o che non assegnano titoli. 18. ATLETI CONVOCATI IN SQUADRE NAZIONALI Agli atleti che risultassero impossibilitati a prendere parte a manifestazioni federali regionali/provinciali diverse dai Campionati a squadre, perché convocati dalla FIN in rappresentative nazionali assolute o giovanili o per motivi legati alla programmazione federale, dovrà essere assicurato, previa regolare iscrizione nei termini previsti: 1. l accesso ad eventuali turni successivi nelle gare individuali in cui risultano iscritti, accreditandoli dei tempi ottenuti nelle concomitanti manifestazioni internazionali o aggiungendoli in soprannumero quando non esiste tale possibilità; 2. l assegnazione, sempre ed esclusivamente nelle suddette gare individuali, di punteggi virtuali in base ai tempi ottenuti nelle concomitanti competizioni internazionali (comunque sempre in base alla migliore prestazione presente in archivio), nel caso le manifestazioni in questione siano alla fase finale; corre l obbligo rammentare che occorre presentare domanda, redatta su carta intestata della Società, con l elenco degli atleti iscritti e non partecipanti specificando gara e tempo di iscrizione per l assegnazione del punteggio virtuale. Per quanto riguarda il secondo punto, si dovranno attribuire i punteggi con le seguenti modalità: - formazione delle classifiche: ogni atleta convocato in squadra o rappresentativa nazionale dovrà essere inserito, in ciascuna delle gare in cui è iscritto, in una classifica virtuale della gara che sarà ottenuta immettendo nella classifica reale il piazzamento che l atleta avrebbe ottenuto se avesse realizzato nella gara, in condizioni omologhe di lunghezza di vasca, una prestazione corrispondente al proprio miglior tempo stagionale sulla distanza (compreso l eventuale tempo conseguito nella manifestazione concomitante); - qualora non esistessero prestazioni stagionali dell atleta interessato in vasca da 50m, non potranno essere utilizzate, per la stesura della classifica virtuale combinata di una gara disputata in tale vasca, prestazioni ottenute in vasca da 25m; ci si potrà invece riferire alla miglior prestazione ufficiale ottenuta in vasca da 50m nell anno precedente. - Attribuzione dei punteggi: a tutti gli atleti che avranno effettivamente partecipato alla gara in questione dovranno essere assegnati comunque i punteggi conseguiti sul campo in base alla classifica reale della gara; a ciascun atleta convocato in nazionale sarà assegnato il punteggio corrispondente al piazzamento conseguito nella classifica virtuale della gara; nel caso in cui in una stessa distanza di gara risultassero iscritti due o più concorrenti contemporaneamente convocati in nazionale, il punteggio loro attribuito sarà quello corrispondente al piazzamento nella classifica virtuale che ciascuno di loro otterrebbe se fosse il solo atleta da inserire in tale classifica. - In gare a staffette o in manifestazioni federali a squadre non è prevista alcuna integrazione di punteggio per l assenza di atleti in seguito a convocazione federale. 19. CONCOMITANZE DI CALENDARIO CON L ATTIVITA FEDERALE REGIONALE Non sarà data autorizzazione alla organizzazione di manifestazioni extrafederali indette da società affiliate che possano interferire con l attività federale organizzata dai rispettivi Comitati. 20. COMUNICAZIONE RISULTATI DI MANIFESTAZIONI EXTRAFEDERALI ORGANIZZATE DALLE SOCIETA Le Società che organizzano manifestazioni extrafederali sono tenute ad inviare ai rispettivi Comitati, entro 3 giorni dallo svolgimento della manifestazione, la documentazione ufficiale dei risultati (ordini di arrivo, cartellini, ecc.) che confermino i risultati ottenuti per il controllo e omologazione della gara e di eventuali record da parte del Giudice Unico. Per consentire il caricamento dei risultati nella B.D. federale e nei nostri archivi è necessario che gli stessi vengano inviati anche in via elettronica secondo i parametri previsti dalla normativa nazionale. Per le manifestazioni effettuate all estero, sarà la stessa FIN centrale ad inserire quelle approvate dalla L.E.N. 21. ATLETI CONVOCATI DAL COMITATO PER RAPPRESENTATIVE (ALLENAMENTI O MEETING)

7 L onore di essere convocato in una rappresentativa costituisce motivo di orgoglio e riconoscimento morale e sportivo per gli Atleti che sono tenuti al massimo impegno e ad una condotta tecnica e morale corretta. Le società sono tenute a rispettare e far rispettare dai loro atleti le disposizioni federali ed a facilitare il compito dei rappresentanti del Comitato F.I.N. Alto Adige - Südtirol. L eventuale assenza per malattia dovrà essere segnalata e giustificata con certificato medico. Gli Atleti selezionati per la partecipazione alle Rappresentative saranno selezionati in base ai risultati omologati nella Banca Dati del Comitato, a partire dal 1 ottobre Eventuali danni causati dagli Atleti convocati saranno addebitati alle rispettive Società e segnalati per i provvedimenti disciplinari al G.U.R G.U.G., TECNICI, DIRIGENTI Con la sottoscrizione della tessera federale, il Dirigente, il Tecnico, l U.G. si impegnano a rispettare i regolamenti e le normative federali. Sul piano-vasca durante le manifestazioni, possono accedere solamente i Tecnici con la qualifica di Allenatore (1 Liv. per gli Esordienti A e B; 2 Liv. per le altre categorie); per le Società che non dispongono di Allenatori può accedere al bordo vasca un solo dirigente di società regolarmente tesserato. Eventuali Dirigenti o Tecnici, muniti di apposita Tessera d appartenenza ad una Società affiliata, potranno essere ammessi solo per il tempo strettamente necessario ad impegni relativi alla Manifestazione. Da 15 minuti prima dell inizio delle gare fino a 15 minuti dopo la fine delle stesse, nella zona riservata al loro svolgimento non sono ammessi che le persone direttamente coinvolte nella Manifestazione (Comitato GUG - FICr) e gli Atleti. Eventuali altre presenze sul piano vasca determineranno oltre all allontanamento dal piano vasca anche la sanzione pecuniaria a carico della Società di appartenenza. Non potranno essere ammessi soggetti non tesserati. Si ricorda che è ammesso il contemporaneo tesseramento Tecnico/Atleta solo per i Tecnici con la qualifica di Istruttore, anche se praticanti attività di tirocinio, i quali possono essere tesserati come Atleti in tutte le discipline, anche per Società diversa da quella per la quale sono tesserati come Tecnici (Art.20 R.O.). I Dirigenti Federali, i Tecnici, fermo quanto stabilito dal precedente articolo 20.2, e gli Ufficiali di Gara non possono essere tesserati come Atleti e viceversa. (non è consentito il tesseramento come Atleta per i Tecnici con la qualifica di Allenatore). Qualsiasi infrazione o non conformità alla normativa riferita al tesseramento Dirigenti e Tecnici, anche attraverso la copertura di altre funzioni legittime, comporta la esclusione immediata della persona in posizione irregolare, da parte dell'arbitro o del Giudice Arbitro, i quali devono farne specifico rapporto nel referto di gara per gli Organi di Giustizia ai fini dell adozione dei relativi giudizi disciplinari. 23. PREMIAZIONI Le cerimonie di premiazione costituiscono parte integrante della manifestazione sportiva, non saranno ammesse presenze per delega o assegnazioni di premi a posteriori. Si raccomanda agli allenatori di premurarsi che TUTTI gli atleti premiati si presentino al podio per tempo. Le premiazioni individuali potranno essere effettuate anche nel corso di svolgimento delle gare 24. ATTIVITA ESTIVA L attività agonistica estiva sarà confermata dopo che la FIN Centrale pubblicherà le date dei campionati italiani giovanili estivi e le modalità di qualifica relative. 25. DANNI DURANTE LA MANIFESTAZIONI I costi per eventuali danneggiamenti agli impianti sede di manifestazioni organizzate dalla Federazione Italiana Nuoto saranno suddivisi tra tutte le società presenti se non saranno individuati i responsabili. 26. ASSICURAZIONE Sul sito sono riportate le norme ed i moduli previsti per eventuali denuncie all assicurazione della F.I.N. 27. MODIFICHE I Comitati si riservano la facoltà di apportare eventuali modifiche necessarie al buon andamento delle manifestazioni e conseguenti a eventuali modifiche della normativa nazionale.

8 CALENDARIO SINTETICO ATTIVITA Eso Ass Mas Data Manifestazione Luogo Inizio gare Base 02/11/ Memorial Sommariva Predazzo 25 m 8-9/11/2014 Swimmeeting Bolzano 25 m do 16/11/ Meeting di Benvenuto Città di Trento Gardolo 25 m ASM sa 29/11/2014 Trofeo delle Alpi Merano 15:30 25 m sa 07/12/2014 Trofeo Master del Mercatino Bolzano 25 m SCM sa 13/12/2014 1^ fase Coppa Rio de Janeiro - 1^ giornata Merano 15:30 25 m ASM do 14/12/2014 1^ fase Coppa Rio de Janeiro - 2^ giornata Merano 15:30 25 m 19-20/12/2014 Campionato Italiano Assoluto Invernale Riccione 50 m BZN sa 20/12/2014 Trofeo di Natale Bolzano 15:30 25 m SSV BZ do 21/12/2014 Coppa Brema - Fase regionale Bolzano 9:00 / 15:00 25 m SCM sa 17/01/2015 Trofeo Maia Merano 15:30 25 m do 18/01/2015 Trofeo Dolomiti Master Bolzano 25 m BZN sa 24/01/2015 2^ fase Coppa Rio de Janeiro - 1^ giornata Bolzano 15:30 25 m SSV BZ do 25/01/2015 2^ fase Coppa Rio de Janeiro - 2^ giornata Bolzano 15:30 25 m sa 07/02/2015 Coppa Bolzano Nuoto Bolzano 25 m BZN sa 14/02/2015 Trofeo giovani promesse Bolzano 15:30 25 m 14-15/02/2015 Coppa Buonconsiglio Nuoto Trento 25 m do 22/02/2015 Camp. Regionali nuoto di fondo Rovereto m do 22/02/2015 Campionati Regionali Master Rovereto m SSV BZ ve 06/03/2015 Camp. Provinciali Giovanili e Assoluti - 1^ giornata Bolzano 16:00 25 m BZN sa 07/03/2015 Camp. Provinciali Giovanili e Assoluti - 2^ giornata Bolzano 16:00 25 m SSV BZ do 08/03/2015 Camp. Provinciali Giovanili e Assoluti - 3^ giornata Bolzano 16:00 25 m ASM sa 14/03/2015 Camp. Provinciali Esordienti A e B Invernali - 1^ g. Merano 15:30 25 m SCM do 15/03/2015 Camp. Provinciali Esordienti A e B Invernali - 2^ g. Merano 15:00 25 m do 15/03/2015 Trofeo Buonconsiglio master Gardolo 25 m 20-25/03/2015 Camp. Italiani Giovanili Primaverili Riccione 25 m sa 11/04/2015 Meeting Master Trento Trento M.B. 25 m 14-18/04/2015 Camp. Italiani Assoluti Primaverili Riccione 50 m BZN sa 18/04/2014 Trofeo di Primavera (Meeting Prov. Esordienti) Bolzano 15:30 25 m ASM ASM do 10/05/ Trofeo dell'euregio Merano 10:30/15:00 25 m TUFFI 17-19/04/2015 Camp. Italiani Assoluti Indoor di Tuffi Bolzano TUFFI 15-17/05/2015 2^ prova Trofeo Giovanissimi di Tuffi Bolzano do 24/05/2015 Coppa 4 stili Città di Trento Trento M.B. 25 m SCM ma 02/06/2015 Camp. Prov. Primaverili Assoluti a squadre Merano m SSV BZ do 07/06/2015 Campionato Regionale a squadre Ragazzi Bolzano m BZN sa 13/06/2015 Camp. Provinciali Esordienti A e B Estivi - 1^ g. Bolzano 15:30 50 m SSV BZ do 14/06/2015 Camp. Provinciali Esordienti A e B Estivi - 2^ g. Bolzano 09:30 50 m do 21/06/2015 Meeting estivo Città di Trento Trento 16:00 50 m 3-4-5/07/2015 Trofeo delle Regioni Esordienti a squadre Rovereto 50 m BZN do 12/07/2015 Camp. Provinciali Esordienti a squadre Bolzano m ve 17/07/2015 Camp. Regionali Estivi Jun-Cad - 1^ giornata Trento m sa 18/07/2015 Camp. Regionali Estivi Jun-Cad - 1^ giornata Trento m do 19/07/2015 Camp. Regionali Estivi Jun-Cad - 3^ giornata Trento m ASM gi 23/07/2015 Camp. Regionali Estivi Ragazzi-Assoluti - 1^ g. Merano 15:30 50 m SCM ve 24/07/2015 Camp. Regionali Estivi Ragazzi-Assoluti - 2^ g. Merano 15:30 50 m ASM sa 25/07/2015 Camp. Regionali Estivi Ragazzi-Assoluti - 3^ g. Merano 15:30 50 m 07-09/08/2015 Camp. Italiani Giovanili Estivi Ragazzi Roma 50 m 10-13/08/2015 Camp. Italiani Giovanili Estivi Jun-Cad-Sen Roma 50 m 08/03/2015 Scadenza tempi Camp. Italiani Giovanili Primaverili (*) 25/03/2015 Scadenza tempi Camp. Italiani Assoluti Primaverili 26/07/2015 Scadenza tempi Camp. Italiani Giovanili Est. Rag / Jun-Cad-Sen (*) (*) Vedi Regolamento Nazionale 2014/2015, pag 4

9 17 MEETING DI BENVENUTO CITTÀ DI TRENTO TRENTO NORD, 16 NOV 2014 IL REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE SARA EMANATO DIRETTAMENTE DALLA SOCIETA ORGANIZZATRICE 19/20 DIC 2013 CAMPIONATI ASSOLUTI INVERNALI RICCIONE 50 m COPPA BREMA CAMPIONATO INVERNALE A SQUADRE La manifestazione è riservata alle sole società civili, che potranno schierare anche gli Atleti in regime di doppio tesseramento, previa richiesta di autorizzazione ai gruppi sportivi militari o equiparati. Le Società iscritte, suddivise per competenza regionale, si confronteranno in una unica fase preliminare a carattere regionale il 21 dicembre 2014 in vasca da 25m con cronometraggio automatico (piastre). Le classifiche nazionali conseguenti, stilate per ciascun settore sulla base dei punteggi tabellari corrispondenti alle varie prestazioni ottenute, determineranno l ammissione alla finale di Serie A1 delle prime otto società del settore maschile e del settore femminile. Le classifiche di questa fase del Campionato Italiano a Squadre-Coppa Caduti di Brema determineranno inoltre direttamente le graduatorie di ciascun settore delle Serie A2 (società classificate dal 9 al 16 posto) e B (società classificate dal 17 al 40 posto). La fase unica si svolgerà in una sola giornata, suddivisa in uno o due turni di gara, separati da un intervallo non inferiore ai 30 ed eventualmente disputati anche uno al mattino ed uno al pomeriggio. Tale scelta verrà effettuata in base alle iscrizioni pervenute. I titoli di Società Campione Italiana Squadre maschile e femminile saranno assegnati nella finale nazionale unica che si disputerà il 19 aprile Regolamento Le Società presenteranno iscrizione delle squadre maschili e femminili tramite a entro le ore di domenica Ogni Società potrà iscrivere una sola squadra in ciascun settore; è possibile presentare iscrizioni anche per un solo settore. Non potranno essere ammesse a partecipare squadre la cui formazione non copra almeno i 3/4 delle gare in programma. La norma vale sia per il settore maschile che per il femminile. Le iscrizioni individuali e delle staffette della squadra dovranno essere effettuate preventivamente su sito entro le ore di mercoledì Si intende tuttavia che alle Società non è imposto alcun vincolo o limitazione ad eventuali modifiche che fossero poi apportate in sede di presentazione della formazione ufficiale, ferme restando le garanzie di riservatezza assoluta da parte delle organizzazioni e degli addetti della segreterie di gara. Per consentire l approntamento dei programmi di gara e la gestione dei risultati le Società sono invitate a fornire 60 minuti prima dell inizio della manifestazione alla Segreteria gara il foglio riepilogativo della formazione con i relativi cartellini (staffettisti compresi), in ordine di svolgimento delle gare, con inclusi i dati anagrafici e di tesseramento. In caso di squalifica nella fase Regionale determinata da infrazioni tecniche durante l esecuzione della gara all atleta squalificato verrà attribuito un punteggio pari al 50% di quello corrispondente alla prestazione realizzata. Se la squalifica è comminata per falsa partenza il punteggio da attribuire è di 300 punti. In caso di squalifica per indisciplina o per gravi infrazioni, come trazione alla corsia, taglio di percorso, invasione volontaria di corsia, etc., il punteggio da attribuire è 0 punti. Norme che limitano la partecipazione di atleti in regime di prestito tra società civili o di atleti trasferiti nell anno agonistico In tutte le fasi della manifestazione il numero massimo complessivo tra atleti trasferiti o comunque provenienti da altra società civile per a. ag. 2014/2015 e atleti in regime di prestito tra società civili che una società può schierare è di 6 tra i quali comunque non più di quattro per settore e non più di due in prestito. Nel conteggio non vanno considerati atleti trasferiti o prestati alla stessa società per la quale erano tesserati in regime di prestito già l anno precedente ( ) Le iscrizioni dovranno indicare i nominativi dei concorrenti per ciascuna gara individuale. Il nominativo di un concorrente iscritto alle gare individuali potrà essere cambiato prima del termine della gara che precede quella interessata; quando le iscrizioni siano state presentate il giorno stesso della competizione sarà consentita a ciascuna squadra la modifica dei nominativi, indifferentemente se per spostamento o sostituzione, fino ad un massimo di due presenze-gara individuali

10 per ciascun settore; quando le iscrizioni siano state presentate preventivamente al Comitato Regionale con uno o più giorni di anticipo sulla data di svolgimento della manifestazione saranno consentite modifiche di nominativi senza limitazioni fino ad 1 ora prima dell inizio della manifestazione, termine dopo il quale le modifiche consentite, indifferentemente se per spostamento o sostituzione, saranno ricondotte ad un massimo di due presenze-gara individuali per ciascun settore. I nominativi dei componenti le staffette della prima metà del programma (gare n. 14 e 15) dovranno essere consegnati al tavolo della giuria prima del termine della gara dei 400 m misti maschile; quelle della seconda metà del programma (gare n. 29 e 30) prima del termine della gara dei 400 m misti femminile. Ogni società può iscrivere un solo concorrente per ogni gara individuale ed una sola squadra per ogni gara a staffetta; ogni concorrente potrà partecipare ad un massimo di quattro gare individuali più le staffette. Le squadre possono essere composte da atleti appartenenti alle categorie Seniores, Cadetti, Juniores, Ragazzi o Esordienti A, in numero massimo di 10 nuotatori per ciascun settore (maschile o femminile). Le corsie ruoteranno in senso crescente dopo ogni coppia di gare. L assegnazione delle corsie per la prima coppia di gare avverrà mediante per sorteggio a cura del Comitato alle ore di lunedì Saranno elaborate due classifiche regionali separate, una per il settore maschile ed una per il settore femminile, in base alle tabelle di punteggio F.I.N. in vigore, attribuendo a ciascuna Società la somma dei punteggi tabellari conseguiti dai propri atleti e dalle proprie staffette. Il punteggio tabellare minimo da conseguire in ciascuna gara è fissato in 300 punti; a tutte le prestazioni corrispondenti a punteggi inferiori a questo limite saranno attribuiti zero punti. Le classifiche regionali saranno trasmesse alla segreteria della F.I.N., a cura della quale saranno successivamente stilate: 1) le classifiche generali nazionali separate per settori, ai fini della ammissione alla fase Finale del Campionato a squadre - Coppa Caduti di Brema Serie A1 2) le classifiche nazionali per settore, definitive, delle serie A2 e B. La classifica regionale che scaturirà sarà valida quale classifica generale del Campionato Invernale Regionale a Squadre con l attribuzione di una Coppa alla prima Società classificata dell Alto Adige ed alla prima classificata del Trentino in ogni settore (M. e F.). Dom 21 DIC 2014 BOLZANO COPPA BREMA 2014 CAMPIONATO A SQUADRE INVERNALE Società a disposizione: SSV Bozen 25 m 1^ parte: inizio gare ^ parte: inizio gare ms F ms M sl M sl F sl F sl M fa M fa F ra F ra M ra M ra F do F do M do M do F fa F fa M sl M sl F sl F sl M ms M ms F sl F sl M 14 4x100 ms M 29 4x100 ms F 15 4x100 sl F 30 4x100 sl M

11 COPPA RIO DE JANEIRO Ogni Atleta potrà partecipare in ogni giornata a max 3 (tre) gare individuali più le Staffette. Sab 13 DIC 2014 MERANO 1^ Fase COPPA RIO DE JANEIRO (1^ giornata) 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: S. C. Meran 100 Stile libero F-M 50 Rana F-M 100 Dorso F-M 200 Farfalla F-M intervallo 200 Rana F-M 50 Farfalla F-M 400 Misti F-M 400 Stile libero F-M 4x100 Mista F-M Dom 14 DIC 2014 MERANO 1^ Fase COPPA RIO DE JANEIRO (2^ giornata) 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: A.S. Merano 50 Stile libero F-M 200 Dorso F-M 100 Farfalla F-M 200 Stile libero F-M intervallo 50 Dorso F-M 100 Rana F-M 200 Misti F-M 800 Stile libero F 1500 Stile libero M 4x100 Stile libero F-M Sab 24 GEN 2015 BOLZANO 2^ Fase COPPA RIO DE JANEIRO (1^ giornata) 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: Bolzano Nuoto 100 Stile libero F-M 50 Rana F-M 100 Dorso F-M 200 Farfalla F-M intervallo 200 Rana F-M 50 Farfalla F-M 400 Misti F-M 400 Stile libero F-M 4x100 Mista F-M Dom 25 GEN 2015 BOLZANO 2^ Fase COPPA RIO DE JANEIRO (2^ giornata) 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: SSV Bozen 50 Stile libero F-M 200 Dorso F-M 100 Farfalla F-M 200 Stile libero F-M intervallo 50 Dorso F-M 100 Rana F-M 200 Misti F-M 800 Stile libero F 1500 Stile libero M 4x100 Stile libero F-M

12 CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI E ASSOLUTI INDOOR La sequenza del programma gare è stato predisposto a similitudine di quello dei Campionati Nazionali. Le categorie premiate saranno: Ragazzi, Juniores e Cadetti. La categoria Senior NON SARA PREMIATA. Ogni Atleta potrà partecipare a max 6 (sei) gare individuali oltre alle staffette Nei 400 misti, 800 stile libero e 1500 stile libero gli atleti saranno inseriti per tempo di iscrizione, indipendentemente se maschi o femmine. Gli ESORDIENTI A in possesso dei tempi limite potranno essere iscritti alle gare nella categoria Ragazzi, se in possesso dei requisiti (vedi normativa). (*) 50 metri dorso, rana e farfalla: saranno premiate solo le categorie Junior e Cadetti. Gli atleti della categoria ragazzi possono partecipare solo inquadrati della classifica assoluta. Saranno addebitati 30,00 Euro in aggiunta alla tassa di iscrizione se gli atleti della cat. Ragazzi non conseguiranno in gara tempi uguali o migliori a quelli della seguente tabella: Maschi Gara Femmine vasca 25 vasca do ra fa 31.3 Ven 6 MAR 2015 BOLZANO CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI E ASSOLUTI INDOOR, 1^ giornata 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: SSV Bozen 50 Stile libero M-F 100 Rana M-F 50 Dorso (*) M-F --- Intervallo Farfalla M-F 200 Misti M-F 400 Stile libero M-F 4x200 Stile libero M-F Sab 7 MAR 2015 BOLZANO CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI E ASSOLUTI INDOOR, 2^ giornata 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: Bolzano Nuoto 200 Stile libero M-F 100 Dorso M-F 200 Rana M-F --- Intervallo Farfalla M-F 400 Misti M-F 4x100 Stile libero M-F Dom 8 MAR 2015 BOLZANO CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI E ASSOLUTI INDOOR, 3^ giornata 25 m Inizio Gare ore Società a disposizione: SSV Bozen 50 Farfalla (*) M-F 200 Dorso M-F 50 Rana (*) M-F 100 Stile libero M-F --- Intervallo --- 4x100 Misti M-F 1500 Stile libero M 800 Stile libero F MAR 2015 RICCIONE CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI PRIMAVERILI 25 m APR 2015 RICCIONE CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI PRIMAVERILI 50 m

13 4 MEETING DI NUOTO DELL EUREGIO La squadra rappresentativa del Comitato Alto Adige-Südtirol sarà stabilità sulla base dei migliori tempi nuotati fino al 27 aprile Organizzazione: F.I.N. Comitato Alto Adige - Südtirol Partecipanti: rappresentative dei Comitati Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo (A) Luogo della manifestazione: Merano, Piscina Coperta Meranarena (coperta 25 metri, 8 corsie) Data: domenica 10 maggio 2015, inizio ore Giuria: Gruppo Ufficiali Gara Alto Adige-Südtirol Cronometraggio: automatico Categorie: Esordienti A (M: F: ) Ragazzi (M: F: ) Juniores (M: F: ) Cadetti-Senior (M: > 1996 F: > 1998) Dom 10 MAG 2015 MERANO 4 MEETING DELL EUREGIO 25 m (PISCINA COPERTA MERANARENA) Inizio gare mattina: ore Società a disposizione: A.S. Merano 100 Farfalla M 50 Farfalla F 50 Rana M 100 Rana F 400 Stile libero M 100 Stile libero F 50 Stile libero M 50 Dorso F 100 Dorso M 200 Misti F 4x50 Mista M 4x50 Mista F Inizio gare pomeriggio: ore Farfalla F 50 Farfalla M 50 Rana F 100 Rana M 400 Stile libero F 100 Stile libero M 50 Stile libero F 50 Dorso M 100 Dorso F 200 Misti M 4x50 Stile libero F 4x50 Stile libero M Regolamento Ogni Rappresentativa potrà iscrivere ad ogni gara 2 Atleti che dovranno gareggiare esclusivamente nella propria categoria. Ogni Atleta potrà partecipare ad un massimo di 4 gare più le staffette. Potranno essere iscritte un massimo di 2 staffette per gara. Le staffette saranno composte da un atleta per ogni categoria (Es.A Rag Jun Cad/Sen) e potranno essere formate solo da atleti iscritti alla Manifestazione in gare individuali, delle categorie: Es. A Ragazzi Juniores Assoluti. Ogni Rappresentativa avrà a disposizione un Jolly (uno per categoria) esclusivamente per le gare individuali. l Atleta schierato come Jolly permetterà di raddoppiare i punti conseguiti nella gara dove sarà schierato. Il Jolly potrà essere giocato in qualsiasi momento e dovrà essere dichiarato prima dell inizio della gara scelta. L Atleta Jolly gareggerà con cuffia di colore diverso. Iscrizioni Le iscrizioni alle gare degli Atleti convocati saranno fatte direttamente dai rispettivi Comitati. Le iscrizioni alle gare degli atleti convocati saranno fatte direttamente dai rispettivi Comitati, entro e non oltre il giorno giovedì 30 aprile 2014, tramite il portale federale Le gare avranno svolgimento a serie con classifica finale a tempi. Tasse gara Le Rappresentative ospiti corrisponderanno le tasse gara conformemente a quanto definito dalla Normativa in vigore. I costi di giuria, cronometraggio ed affitto piscina saranno a carico del Comitato organizzatore.

14 Classifica e Punteggio Sarà stilata una classifica generale in base ai punteggi ottenuti dagli Atleti e formazioni di staffetta, a seconda del piazzamento conseguito nella classifica a tempi di ciascuna gara individuale o di staffetta. Per le gare individuali il punteggio sarà attribuito, a scalare: Alle Staffette sarà attribuito un punteggio doppio rispetto alle gare individuali. A concorrenti o staffette squalificate non sarà attribuito punteggio. Eventuali concorrenti o staffette classificate a pari merito per parità di tempo rilevato con cronometraggio elettronico, divideranno il punteggio come previsto dalle norme relative di carattere generale. Eventuali casi di parità nella classifica finale saranno risolti a favore della Società meglio classificata nella staffetta 4 x 50 S.L. maschile, poi femminile. Premi : Il Trofeo Internazionale dell Euregio sarà assegnato alla Rappresentativa prima classificata. Targhe alle Rappresentative 2 e 3 classificate. Saranno premiati con medaglia tutti gli atleti e i tecnici di tutte le rappresentative in base alla classifica finale. Il Trofeo sarà consegnato al Comitato vincente che lo terrà per la stagione agonistica in corso e dovrà rimetterlo in gioco l anno successivo dopo avervi posto la propria targhetta. Saranno previsti momenti riservati esclusivamente alle premiazioni. CAMPIONATI PROVINCIALI PRIMAVERILI A SQUADRE Ogni Atleta potrà partecipare a max 2 (due) gare individuali più le staffette. Ogni società potrà prendere parte alle staffette previste in programma con 2 squadre Punteggio: in base alla classifica finale delle varie specialità, saranno attribuiti 9 punti al primo classificato, 7 al secondo, 6 al terzo, 5 al quarto, 4 al quinto, 3 al sesto, 2 al settimo e 1 all ottavo. Punteggio doppio per le staffette Mar 02 GIU 2015 MERANO CAMP. PROV. PRIMAV. A SQUADRE 50 m (LIDO IPERVASCA OLIMPIONICA) Inizio Gare ore Società a disposizione: S.C. Meran 4x50 Misti F-M 400 Stile libero F-M 100 Dorso F-M 100 Farfalla F-M 100 Rana F-M 100 Stile libero F-M 200 Misti F-M 4x50 Stile libero F-M

15 CAMPIONAT0 REGIONALE RAGAZZI A SQUADRE 2015 La Federazione Italiana Nuoto indice ed organizza il Campionato Nazionale a Squadre riservato agli atleti ed atlete appartenenti alla categoria Ragazzi. La partecipazione è subordinata alla presentazione di regolare iscrizione delle squadre al Comitato F.I.N. Alto Adige / Südtirol, entro il 30 maggio Le iscrizioni alle gare tramite il sito federale dovranno avvenire entro le ore di mercoledì 3 giugno. La fase unica dovrà svolgersi in una sola giornata, suddivisa in uno o due turni di gara, separati da un intervallo non inferiore ai 30 ed eventualmente disputati anche uno al mattino ed uno al pomeriggio. Tale scelta verrà effettuata in base alle iscrizioni pervenute. La Manifestazione è articolata in una gara a squadre con classifica per Società (separata maschile e femminile), dove ogni Società partecipante potrà iscrivere un solo atleta per gara ed una sola staffetta per tipo e sezione. Ogni atleta potrà partecipare ad un massimo di 4 gare incluse le staffette. La partecipazione è riservata ad atleti della sola categoria ragazzi, con esclusione degli atleti esordienti. Ogni Società potrà iscrivere una sola squadra per sezione. Ogni Società potrà partecipare anche con una sola sezione (maschile o femminile). La classifica, distinta per sezioni, verrà redatta in base alla somma dei punti ottenuta da ogni Società, assegnando il punteggio tabellare corrispondente ad ogni prestazione conseguita in ogni gara individuale e di staffetta. I punteggi conseguiti saranno conteggiati utilizzando un foglio di calcolo automatico dei punteggi, messo a disposizione dal CED Federale. Le Società iscritte gareggeranno suddivise per competenza regionale. Le classifiche Regionali e Nazionali conseguenti, stilate per ciascun settore, determineranno l assegnazione dei due titoli distinti di Campione Regionale a Squadre Ragazzi maschile e femminile 2015 con l attribuzione di un Trofeo per ogni settore. La premiazione per il titolo nazionale avverrà in occasione dei Campionati italiani Giovanili Estivi. La tassa d iscrizione è fissata in. 50,00 per ognuna delle due distinte sezioni (maschile e femminile). Dom 7 GIU 2015 BOLZANO CAMPIONATO REGIONALE RAGAZZI A SQUADRE m Inizio gare: ore 9:30 Società a disposizione: SSV Bozen 200 Stile libero F-M 100 Dorso F-M 100 Rana F-M 50 Stile libero F-M 200 Farfalla F-M 400 Misti F-M 4x100 Stile libero F-M 30 minuti di intervallo 100 Stile libero F-M 200 Dorso F-M 200 Rana F-M 100 Farfalla F-M 200 Misti F-M 400 Stile libero F-M 4x100 Mista F-M MEETING ESTIVO CITTA DI TRENTO - 16 MEMORIAL A. MONTI - TROFEO DELLA VELOCITÀ RITA GROSSO TRENTO, 21 GIU 2015 IL REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE SARA EMANATO DIRETTAMENTE DALLA SOCIETA ORGANIZZATRICE

16 CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI ESTIVI (CAT. JUN CAD) La manifestazione è rivolta agli atleti delle cat. Juniores, Cadetti e Senior Saranno premiate solo le categorie Juniores e Cadetti Saranno ammessi fuori classifica anche gli atleti Top 8 della categoria Ragazzi risultanti dal database dei tempi provinciali di categoria (ogni vasca) aggiornato al in tutte le gare, all infuori dei 400 misti, 800 stile libero e 1500 stile libero, dove saranno ammessi i Top 4. Gli atleti cat. Ragazzi NON potranno partecipare in ogni caso ai 50 dorso, 50 farfalla e 50 rana. Eventuali iscrizioni della categoria ragazzi in queste distanze saranno cancellate di ufficio. Gli atleti potranno essere iscritti a max 6 gare individuali più le Staffette. Le distanze dei 400 misti, 800 e 1500 Stile libero avranno svolgimento per tempo di iscrizione indipendentemente se M o F Ven 17 LUG 2015 TRENTO CAMP. REGIONALI ESTIVI JUNIOR-CADETTI 1^ giornata 50 m Inizio Gare ore Stile libero M-F 100 Rana M-F 200 Farfalla M-F 400 Stile libero M-F 50 Dorso M-F 4x200 Stile libero M-F Sab 18 LUG 2015 TRENTO CAMP. REGIONALI ESTIVI JUNIOR-CADETTI 2^ giornata 50 m Inizio Gare ore Rana M-F 200 Stile libero M-F 100 Dorso M-F 200 Rana M-F 100 Farfalla M-F 400 Misti M-F 4x100 Stile libero M-F Dom 19 LUG 2015 TRENTO CAMP. REGIONALI ESTIVI JUNIOR-CADETTI 3^ giornata 50 m Inizio Gare ore Farfalla M-F 200 Dorso M-F 200 Misti M-F 100 Stile libero M-F 4x100 Misti M-F 1500 Stile libero M 800 Stile libero F

17 CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI ESTIVI CAT. RAGAZZI - ASSOLUTI Le iscrizioni devono essere effettuate entro le del lunedì antecedente la manifestazione Sarà premiata la categoria Ragazzi e quella Assoluti Gli atleti potranno essere iscritti a max 6 gare individuali più le staffette. Le distanze dei 400 misti, 800 e 1500 Stile libero avranno svolgimento per tempo di iscrizione indipendentemente se M o F Gli ESORDIENTI A potranno essere iscritti alle gare nella cat. Ragazzi con le restrizioni definite dalla normativa. (*) 50 metri dorso, rana e farfalla: saranno premiate solo le categorie Junior e Cadetti. Gli atleti della categoria ragazzi possono partecipare solo inquadrati della classifica assoluta. Saranno addebitati 30,00 Euro in aggiunta alla tassa di iscrizione se gli atleti della cat. Ragazzi non conseguiranno in gara tempi uguali o migliori a quelli della seguente tabella: Maschi Gara Femmine vasca 50 vasca do ra fa 31.8 Gio 23 LUG 2015 MERANO CAMP. REGIONALI ESTIVI RAGAZZI - ASSOLUTI 1^ giornata 50 m (Lido Ipervasca olimpionica) Inizio Gare ore Società a disposizione: A.S. Merano 50 Stile libero M-F 100 Rana M-F 200 Farfalla M-F 400 Stile libero M-F --- Intervallo Dorso (*) M-F 4x200 Stile libero M-F Ven 24 LUG 2015 MERANO (Lido) CAMP. REGIONALI ESTIVI RAGAZZI - ASSOLUTI 2^ giornata 50 m (Lido Ipervasca olimpionica) Inizio Gare ore Società a disposizione: S.C. Meran 50 Rana (*) M-F 200 Stile libero M-F 100 Dorso M-F 200 Rana M-F --- Intervallo Farfalla M-F 400 Misti M-F 4x100 Stile libero M-F Sab 25 LUG 2015 MERANO (Lido) CAMP. REGIONALI ESTIVI RAGAZZI - ASSOLUTI 3^ giornata 50 m (Lido Ipervasca olimpionica) Inizio Gare ore Società a disposizione: A.S. Merano 50 Farfalla (*) M-F 200 Dorso M-F 200 Misti M-F 100 Stile libero M-F --- Intervallo --- 4x100 Misti M-F 1500 Stile libero M 800 Stile libero F CLASSIFICA CAMPIONATO REGIONALE ESTIVO DI SOCIETÀ La classifica del Campionato Estivo di Società ottenuta in base ai risultati dei Campionati Regionali Assoluti Estivi sarà valida per l assegnazione: alla 1 Società classificata dell ALTO ADIGE e alla 1 Società Classificata del TRENTINO del TITOLO di SOCIETA CAMPIONE REGIONALE ESTIVO 2015 in base al punteggio ottenuto dai propri atleti classificati dal 1 all 12 posto (M. e F.) di punti. Alle staffette sarà attribuito un punteggio doppio ma potrà essere considerata una sola staffetta Assoluta M. e una F. per Società. I casi di parità saranno risolti a favore della Società con il maggior numero di vittorie e, per ulteriori casi di parità, la meglio classificata nella Staffetta 4 x 100 S.L. masch.

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m Gare in programma e svolgimento Il programma dei Campionati avrà svolgimento a serie, in due giornate e quattro turni di gara

Dettagli

b) i cartellini gara, saranno compilati meccanicamente dal Comitato Regionale, salvo comunicazioni diverse;

b) i cartellini gara, saranno compilati meccanicamente dal Comitato Regionale, salvo comunicazioni diverse; NORME DI CARATTERE GENERALE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA REGOLAMENTI E PROGRAMMI DELL ATTIVITA NATATORIA REGIONALE STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 Fase invernale

Dettagli

Comitato Regionale Toscano

Comitato Regionale Toscano Comitato Regionale Toscano Calendario e Regolamento stagione invernale 2015/2016 CATEGORIA CAMPIONATI ASSOLUTI REGIONALI INVERNALI 5/6 Dicembre 2015 Livorno (piscina La Bastia) Sabato 5/12 pomeriggio 200SL

Dettagli

COMITATO REGIONALE LAZIO Settore Nuoto REGOLAMENTO

COMITATO REGIONALE LAZIO Settore Nuoto REGOLAMENTO COMITATO REGIONALE LAZIO Settore Nuoto REGOLAMENTO Estate 2013 0 INDICE: pag.2 pag. 3-6 pag. 7-8 pag.9-10 pag.11-12 pag.13-15 pag.16-18 CALENDARIO REGIONALE NUOTO NORME DI CARATTERE GENERALE CAMPIONATO

Dettagli

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale.

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale. 19 TROFEO CITTA DI CREMA 20-21 - 22 Giugno 2014 VASCA RISCALDATA DA 50m A 8 CORSIE SCOPERTA INIZIO MANIFESTAZIONE VENERDÌ ORE 18.45 C/O CENTRO NATATORIO COMUNALE VIA INDIPENDENZA 97/A 26013 CREMA (CR)

Dettagli

XII MEETING ROMANA CALLIGARIS 2016 XII MEMORIAL ROMANA CALLIGARIS 2016 V MEMORIAL BIANCA LOKAR 2016 In ricordo di MAURIZIA LENARDON

XII MEETING ROMANA CALLIGARIS 2016 XII MEMORIAL ROMANA CALLIGARIS 2016 V MEMORIAL BIANCA LOKAR 2016 In ricordo di MAURIZIA LENARDON XII MEETING ROMANA CALLIGARIS 2016 XII MEMORIAL ROMANA CALLIGARIS 2016 V MEMORIAL BIANCA LOKAR 2016 In ricordo di MAURIZIA LENARDON Trieste, 7-8 maggio 2016 Regolamento L A. S. D. Unione Sportiva Triestina

Dettagli

XI MEETING ROMANA CALLIGARIS 2015 XI MEMORIAL ROMANA CALLIGARIS 2015 IV MEMORIAL BIANCA LOKAR 2015

XI MEETING ROMANA CALLIGARIS 2015 XI MEMORIAL ROMANA CALLIGARIS 2015 IV MEMORIAL BIANCA LOKAR 2015 XI MEETING ROMANA CALLIGARIS 2015 XI MEMORIAL ROMANA CALLIGARIS 2015 IV MEMORIAL BIANCA LOKAR 2015 Trieste, 9-10 maggio 2015 Regolamento L A. S. D. Unione Sportiva Triestina Nuoto in collaborazione con

Dettagli

Nuoto programmazione 2014/2015 Estiva

Nuoto programmazione 2014/2015 Estiva FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Comitato Regionale Lombardo Milano, 12 febbraio 2015 Ns. rif. 15-170 Alle Ai Al Ai Alle Al Al Alla Alla Società affiliate Delegati Provinciali GUG Fiduciari Provinciali GUG Sezioni

Dettagli

CAMPIONATI ITALIANI MASTER DI NUOTO IN VASCA 2016 RICCIONE 21-26 GIUGNO 2016

CAMPIONATI ITALIANI MASTER DI NUOTO IN VASCA 2016 RICCIONE 21-26 GIUGNO 2016 Pag. 1 di 7 RICCIONE 21-26 GIUGNO 2016 INDICE LOCALITÀ E DATE DELLA MANIFESTAZIONE... 1 CARATTERISTICHE DELL IMPIANTO... 1 PROGRAMMA GARE... 1 TURNI DI RISCALDAMENTO ED ALLENAMENTO... 2 NORME GENERALI...

Dettagli

Roma, 12.01.2016 Prot. n. 15. Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Nuoto AICS Loro Sedi

Roma, 12.01.2016 Prot. n. 15. Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Nuoto AICS Loro Sedi Roma, 12.01.2016 Prot. n. 15 Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Nuoto AICS Loro Sedi Oggetto: SWIMMING GAMES AICS E OPEN - RICCIONE - 5-8 MAGGIO 2016 Riccione ospiterà,

Dettagli

REGOLAMENTI E PROGRAMMI NUOTO ASSOLUTI 2014/2015

REGOLAMENTI E PROGRAMMI NUOTO ASSOLUTI 2014/2015 REGOLAMENTI E PROGRAMMI NUOTO ASSOLUTI 2014/2015 2014 Comitato Regionale Sardo COME DA CIRCOLARE NORMATIVA NAZIONALE 2014/2015, IL RITARDO NELLA PRESENTAZIONE DELLE ISCRIZIONI E SANZIONATO CON UN AMMENDA

Dettagli

Nuoto programmazione 2015/2016

Nuoto programmazione 2015/2016 FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Comitato Regionale Lombardo Milano, 19 Ottobre 2015 Ns. rif. 16-57 Alle Ai Al Ai Alle Al Alla Alla Società affiliate Delegati Provinciali GUG Fiduciari Provinciali GUG Sezioni

Dettagli

R E G O L A M E N T O

R E G O L A M E N T O 62 mi CAMPIONATI NAZIONALI LIBERTAS DI NUOTO GUBBIO 23/26 Giugno - 2016 R E G O L A M E N T O 1) Il Centro Nazionale Sportivo Libertas indice ed organizza per l anno 2016, con l approvazione della Federazione

Dettagli

Comitato Chiara Giavi. In ricordo di Chiara atleta indimenticabile. 17 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 4-5 Gennaio 2014

Comitato Chiara Giavi. In ricordo di Chiara atleta indimenticabile. 17 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 4-5 Gennaio 2014 1 Comitato Chiara Giavi In ricordo di Chiara atleta indimenticabile 17 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 4-5 Gennaio 2014 Organizzazione: Montenuoto s.s.d. a r.l. Montebelluna

Dettagli

16º CIRCUITO INTERREGIONALE di NUOTO MASTER STAGIONE SPORTIVA 2015/16

16º CIRCUITO INTERREGIONALE di NUOTO MASTER STAGIONE SPORTIVA 2015/16 Regolamento Circuito regionale Emilia master CSI 2015/2016 CSI Centro Sportivo Italiano Commissione Tecnica Regionale Nuoto 16º CIRCUITO INTERREGIONALE di NUOTO MASTER STAGIONE SPORTIVA 2015/16 1 - Alle

Dettagli

Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS Comitati Provinciali AICS Società di Nuoto AICS -------------------- Loro Sedi

Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS Comitati Provinciali AICS Società di Nuoto AICS -------------------- Loro Sedi Roma, 22.12.2014 Prot. n. 853 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS Comitati Provinciali AICS Società di Nuoto AICS -------------------- Loro Sedi Oggetto: Giochi Mondiali CSIT 2015 - Campionati Mondiali

Dettagli

III MEETING INTERNAZIONALE ROMANA CALLIGARIS - 2007

III MEETING INTERNAZIONALE ROMANA CALLIGARIS - 2007 III MEETING INTERNAZIONALE ROMANA CALLIGARIS - 2007 Trieste, 23-24 giugno 2007 Regolamento 1. L A. S. D. Unione Sportiva TRIESTINA NUOTO in collaborazione con il Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia

Dettagli

Comitato Chiara Giavi. In ricordo di Chiara atleta indimenticabile. 14 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 4-5 - 6 Gennaio 2010

Comitato Chiara Giavi. In ricordo di Chiara atleta indimenticabile. 14 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 4-5 - 6 Gennaio 2010 1 Comitato Chiara Giavi In ricordo di Chiara atleta indimenticabile 14 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 4-5 - 6 Gennaio 2010 Organizzazione: Montenuoto s.s.d. a r.l. Montebelluna

Dettagli

TABELLA TEMPI LIMITE FIN FEMMINE GARA MASCHI

TABELLA TEMPI LIMITE FIN FEMMINE GARA MASCHI L ASD Nuotatori Campani, con l approvazione ed il patrocinio del Comitato Regionale Campano FIN e della FINP Campania, per l anno 2015/2016 è lieta di presentare il I Meeting IL MIGLIO D'ORO. La manifestazione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Prot. n. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE PUGLIESE PROGRAMMA E CALENDARIO Nuoto per Salvamento ATTIVITA AGONISTICA 2014/2015 1 PROGRAMMA GARE: DATA LOCALITA CAT. MANIFESTAZIONE SCADENZA ISCRIZIONI

Dettagli

Comitato Chiara Giavi. In ricordo di Chiara atleta indimenticabile. 16 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 5-6 - 7 Gennaio 2012

Comitato Chiara Giavi. In ricordo di Chiara atleta indimenticabile. 16 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 5-6 - 7 Gennaio 2012 1 Comitato Chiara Giavi In ricordo di Chiara atleta indimenticabile 16 MEMORIAL INTERNAZIONALE DI NUOTO CHIARA GIAVI MONTEBELLUNA 5-6 - 7 Gennaio 2012 Organizzazione: Montenuoto s.s.d. a r.l. Montebelluna

Dettagli

6 TROFEO AUDAX Città di Lerici

6 TROFEO AUDAX Città di Lerici 6 TROFEO AUDAX Città di Lerici VENERE AZZURRA LERICI (SP) 23/06/2013 Sede Legale: Via Trogu,58 San Terenzo 19032- Lerici SP SPORTIVA LIBERTAS AUDAX ORGANIZZA 6 TROFEO AUDAX GIA MEMORIAL BERTONI VENERE

Dettagli

Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2

Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 2. Attività Federale Pag. 3 a) Calendario Attività Agonistica 2011-2012 e scadenze Pag. 3-4 Informazioni stagione agonistica 2011-2012 Pag. 5-7 Attività agonistica

Dettagli

Le categorie degli Atleti della Categoria Propaganda ammessi a partecipare sono così suddivise:

Le categorie degli Atleti della Categoria Propaganda ammessi a partecipare sono così suddivise: La SSD a r.l. con il patrocinio del Comitato Regionale Sicilia della Federazione Italiana Nuoto organizza la 4^ tappa del "III Campionato di Eccellenza" per la Provincia di Palermo. La Manifestazione avrà

Dettagli

SETTORE NUOTO. CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2015 2016 al 16.02.2016

SETTORE NUOTO. CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2015 2016 al 16.02.2016 SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2015 2016 al 16.02.2016 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2015-2016 e scadenze pag. 3 Norme di carattere

Dettagli

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2012 2013

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2012 2013 SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2012 2013 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2012-2013 e scadenze pag. 4 Norme di carattere generale

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e il Circolo Canottieri Piediluco, quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con: Delegazione Regionale

Dettagli

Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2

Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 2. Attività Federale Pag. 3 a) Calendario Attività Agonistica 2011 e scadenze Pag. 3-4 Informazioni stagione agonistica 2010-2011 Pag. 5-7 Attività agonistica

Dettagli

Roma, 17.02.2014 Prot. n. 145. Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Nuoto AICS -------------------- Loro Sedi

Roma, 17.02.2014 Prot. n. 145. Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Nuoto AICS -------------------- Loro Sedi Roma, 17.02.2014 Prot. n. 145 Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Nuoto AICS -------------------- Loro Sedi Oggetto: SPORTINFIORE 2014 - Campionati Nazionale di Nuoto

Dettagli

III MEETING TEAM NUOTO. Centro Sportivo Comunale Al Bione

III MEETING TEAM NUOTO. Centro Sportivo Comunale Al Bione III MEETING CITTÀ DI LECCO TEAM NUOTO Centro Sportivo Comunale Al Bione SABATO 16 E DOMENICA 17 MARZO 2013 Manifestazione Interregionale di Nuoto riservata alle categorie Esordienti B e A - Ragazzi - Assoluti

Dettagli

Lega Nuoto Piemonte in collaborazione con il Comitato UISP Torino e il patrocinio del comune di Torino ORGANIZZANO

Lega Nuoto Piemonte in collaborazione con il Comitato UISP Torino e il patrocinio del comune di Torino ORGANIZZANO Lega Nuoto Piemonte in collaborazione con il Comitato UISP Torino e il patrocinio del comune di Torino ORGANIZZANO CAMPIONATO REGIONALE UISP NUOTO MASTER Manifestazione aperta Giovani - Agonisti OPEN Ai

Dettagli

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo SETTORE TECNICO Attività Subacquee Circ. n 3 Prot.: 779/AA/fs Roma, 29 Gennaio 2015 Alle Società del Settore A.S. Ai Comitati Regionali F.I.P.S.A.S. Ai Comitati Provinciali F.I.P.S.A.S. Ai Delegati Prov.li

Dettagli

REGOLAMENTO 10 MEETING CITTA DI COSENZA 4 TROFEO PAOLO BARCA

REGOLAMENTO 10 MEETING CITTA DI COSENZA 4 TROFEO PAOLO BARCA REGOLAMENTO 10 MEETING CITTA DI COSENZA 4 TROFEO PAOLO BARCA L ASD Cosenza Nuoto in collaborazione con il Comitato Regionale Calabro F.I.N., organizza per il 8-9 e 10 Giugno 2012 il 10 Meeting Città di

Dettagli

Cat. ESORDIENTI anni 2010 2009 Cat. GIOVANISSIMI anni 2008 2007 Cat. ALLIEVI anni 2006 2005 Cat. RAGAZZI anni 2004 2003 Cat.

Cat. ESORDIENTI anni 2010 2009 Cat. GIOVANISSIMI anni 2008 2007 Cat. ALLIEVI anni 2006 2005 Cat. RAGAZZI anni 2004 2003 Cat. La Polisportiva Mimmo Ferrito SSD a r.l. con il patrocinio del Comitato Regionale Sicilia della Federazione Italiana Nuoto organizza la 3^ tappa del "IV Campionato di Eccellenza" per la Provincia di Palermo.

Dettagli

Fase Nazionale Circuito Nuoto 2013

Fase Nazionale Circuito Nuoto 2013 Settore Nuoto Via Barnaba Oriani, 91 00197 Roma Telefono 06.6992.0228 - Fax 06.6992.0924 www.asinazionale.it / e-mail: settorenuoto@asinazionale.org Fase Nazionale Circuito Nuoto 2013 CASERTA 30 giugno

Dettagli

Indice. 1. Categorie federali Atleti Pag. 2

Indice. 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 2. Attività Federale Pag. 3 a) Calendario Attività Agonistica 2014-2015 e scadenze Pag. 3-4 Informazioni stagione agonistica 2014-2015 Pag. 5-7 Attività agonistica

Dettagli

SETTORE NUOTO. Regolamento Stagione Agonistica 2015-16

SETTORE NUOTO. Regolamento Stagione Agonistica 2015-16 SETTORE NUOTO Regolamento Stagione Agonistica 2015-16 Approvato con delibera n. 179 Consiglio Federale del 24/09/2015 Agg. 11/11/2015 Indice 1. Categorie federali Atleti Pag. 2 2. Attività Federale a)

Dettagli

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA Agg. al 31/10/2014 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2014-2015 e scadenze pag. 3 Norme

Dettagli

Provincia di Varese Circoscrizione 2

Provincia di Varese Circoscrizione 2 C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Regione Lombardia CONI Comitato di Varese Provincia di Varese Circoscrizione 2 Comune di Varese Camera di Commercio Varese 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI

PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI PALLAVOLO 2015/2016 (Documento inviato alle società ed affisso all albo in data 1 ottobre 2015) Premessa: il seguente documento sarà aggiornato periodicamente inserendo la logistica e le date/orario delle

Dettagli

Genova Pra 9 10 maggio 2009

Genova Pra 9 10 maggio 2009 Comune di Genova C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LIGURIA 1 - INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice ed il Comitato Regionale Liguria organizza - con il Patrocinio

Dettagli

REGOLAMENTO NUOTO STAGIONE AGONISTICA 2013-2014 3ª ed. - 5 maggio 2014

REGOLAMENTO NUOTO STAGIONE AGONISTICA 2013-2014 3ª ed. - 5 maggio 2014 REGOLAMENTO NUOTO STAGIONE AGONISTICA 2013-2014 3ª ed. - 5 maggio 2014 Modifiche rispetto alla seconda Edizione del Regolamento Attività Settore Nuoto 2013-14 (in rosso nel testo della terza Edizione)

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

5 TORNEO A SQUADRE EMILIA ROMAGNA

5 TORNEO A SQUADRE EMILIA ROMAGNA 5 TORNEO A SQUADRE EMILIA ROMAGNA La Lega Nuoto Uisp Regionale indice il 5 TORNEO A SQUADRE EMILIA ROMAGNA per il giorno 18/04/04 (sedi diverse). Regolamento: potranno partecipare tutte le Società che

Dettagli

COMITATO REGIONALE TOSCANA Lega Nuoto

COMITATO REGIONALE TOSCANA Lega Nuoto MODALITA' DI ISCRIZIONE Per l'iscrizione al Campionato Regionale Giovani e Giovanissimi della stagione 2013/2014 le società interessate dovranno: 1. effettuare l'affiliazione della Società ed il tesseramento

Dettagli

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 www.federnuoto.piemonte.it nuoto@federnuoto.piemonte.it INDICE REGOLAMENTO ATTIVITÀ...pag.4 AVVERTENZE DI CARATTERE GENERALE...pag.5 ISCRIZIONI...pag.6 Norme generali...pag.6

Dettagli

Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014. Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale

Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014. Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014 CIRCOLARE 61/2014 Società affiliate Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Normativa per la compilazione

Dettagli

OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013.

OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013. A tutte le società sportive della provincia di Sondrio Al Gruppo Giudici di Gara di Sondrio e p.c. Al Comitato Regionale Lombardo FIDAL OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013.

Dettagli

LIFESAVING (SALVAMENTO AGONISTICO)

LIFESAVING (SALVAMENTO AGONISTICO) LIFESAVING (SALVAMENTO AGONISTICO) Approvato con delibera del Consiglio Federale n. 296 del 17.11.2014 e n.31 del 02.03.2015 e con delibera del Presidente n.45 del 15/06/2015. Regolamenti Calendari e Programmi

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE Sezione Nuoto

REGOLAMENTO GENERALE Sezione Nuoto REGOLAMENTO GENERALE Sezione Nuoto 1. Possono partecipare ai campionati ed alle manifestazioni indette dal Settore Attività Natatorie della Confsport Italia A.S.D., tutte le scuole, associazioni e società

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA REGATA INTERNAZIONALE DI GRAN FONDO D INVERNO SUL PO Torino, Domenica 15 Febbraio 2015 34015 Mu 1. Comitato organizzatore locale (COL): Società Canottieri

Dettagli

XXI Trofeo città di Roma

XXI Trofeo città di Roma CUP ROMA 1-2-3 GIUGNO 2015 PALAZZETTO DEL NUOTO C/O SALARIA SPORT VILLAGE VIA SAN GAGGIO 5, ROMA REGOLAMENTO Al Trofeo Città di Roma potranno partecipare gli atleti regolarmente tesserati per la FIN o

Dettagli

La manifestazione è valida come Campionato Provinciale U.S. Acli Roma di Nuoto

La manifestazione è valida come Campionato Provinciale U.S. Acli Roma di Nuoto "MEMORIAL FABIO GORI 2015" XV edizione Trofeo delle Scuole Nuoto del Centro-Sud Il Trofeo sarà articolato in tre giornate gara. La manifestazione avrà carattere competitivo ( si disputeranno infatti gare

Dettagli

4 TROFEO NAZIONALE DI NUOTO CITTA DI PITAGORA

4 TROFEO NAZIONALE DI NUOTO CITTA DI PITAGORA . Pagina 1 4 TROFEO NAZIONALE DI NUOTO CITTA DI PITAGORA Crotone (KR) Piscina Comunale Olimpionica 6 e 7 giugno 2015 R E G O L A M E N T O 1) La ASD Nuoto Libertas e la Libertas Mako Nuoto S.S.D. a R.L.

Dettagli

Il Consiglio Federale durante la riunione del 17 luglio u.s., ha approvato la normativa per la compilazione del Calendario federali 2016.

Il Consiglio Federale durante la riunione del 17 luglio u.s., ha approvato la normativa per la compilazione del Calendario federali 2016. Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 22 luglio 2015 CIRCOLARE 78/2015 Società affiliate Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Normativa per la compilazione

Dettagli

Regolamento Salvamento agonistico

Regolamento Salvamento agonistico Pag. 1 di 51 Regolamento Salvamento agonistico NOME FUNZIONE DATA REDAZIONE Giorgio Quintavalle Coord. Commissione tecnica Nazionale 12/10/2015 VERIFICA Antonello Panza Segretario Generale 19/11/2015 APPROVAZIONE

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA Agg. al 31/10/2014 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2014-2015 e scadenze pag. 3 Norme

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE FEDERA Z I O N E I T A L I A N A D I A T L E T I C A L E G G E R A Comitato Regionale LOMBARDIA CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE MARIANO COMENSE(CO) - Campo Comunale

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e il Circolo Canottieri Piediluco, quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con: Delegazione Regionale

Dettagli

Regolamento Trofeo Regionale Corsa su Strada REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO

Regolamento Trofeo Regionale Corsa su Strada REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO Campestre_Regolamento Pag. 1 / 1 CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO 17 Trofeo Regionale Corsa Campestre Regolamento La manifestazione è aperta a tutte le categorie, maschili

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE di SCI 15ª edizione REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013. Andalo (TN), 14/17 marzo 2013

CAMPIONATO NAZIONALE di SCI 15ª edizione REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013. Andalo (TN), 14/17 marzo 2013 REGOLAMENTO SCI ALPINO 2013 1.CATEGORIE Cuccioli m/f dal 2004 al 2005 Esordienti m/f dal 2002 al 2003 Ragazzi m/f 2000/2001 Allievi m/f 1998/1999 Juniores m/f 1996/1997 Criterium m/f dal 1993 al 1995 Seniores

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1

CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1 CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1 1 TAPPA 13 DICEMBRE 2014 Pontedera - Pisa 2 TAPPA 18 GENNAIO 2015 Santonuovo Pistoia 3 TAPPA 25 GENNAIO 2015 Galceti Prato 4 TAPPA 8

Dettagli

Concept2 Italia organizza

Concept2 Italia organizza Concept2 Italia organizza 13 Concept2 Open Indoor Rowing Championship 9 Concept2 Open Team Championship 10 Concept2 Campionato Speciale 1 Concept2 Sprint Championship Roma, sabato 7 e domenica 8 Febbraio

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE PIEMONTE COMITATO REGIONALE LIGURIA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE PIEMONTE COMITATO REGIONALE LIGURIA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE PIEMONTE COMITATO REGIONALE LIGURIA Bando della 1^ REGATA REGIONALE PIEMONTE 1^ REGATA REGIONALE LIGURIA valida per le Classifiche Nazionali LAGO DI

Dettagli

11 GRAN PREMIO ITALIA 2015 39 Trofeo Internazionale di Nuoto MUSSI LOMBARDI FEMIANO : Venerdì 13 e Sabato 14 novembre 2015: Riservato agli ASSOLUTI

11 GRAN PREMIO ITALIA 2015 39 Trofeo Internazionale di Nuoto MUSSI LOMBARDI FEMIANO : Venerdì 13 e Sabato 14 novembre 2015: Riservato agli ASSOLUTI Come disposto dalla Federazione Italiana Nuoto, questa manifestazione, per gli atleti Assoluti, che gareggeranno nei giorni del 13 e 14 novembre, è un test valido per il conseguimento dei tempi limite

Dettagli

Circuito regionale Aquagol 2014

Circuito regionale Aquagol 2014 Federazione Italiana Nuoto EDIZIONE 2014 SETTORE PROPAGANDA nati 2003-2004-2005 e seguenti (m/f) Circuito regionale Aquagol 2014 Definizione di categoria: il Circuito Aquagol viene svolto dal all interno

Dettagli

QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015

QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015 QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015 1. QUOTE ASSOCIATIVE: 1.1 AFFILIAZIONE E RINNOVO DELL AFFILIAZIONE: Categorie Affiliazione FIDAL Nazionale ESO, RAG, CAD, ALL, JUN, PRO, SEN,

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 1. INDIZIONE Il C. R. Liguria indice e la COGR organizza la Fase Regionale del Campionato

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA CAMPIONATI ITALIANI DI GRAN FONDO MEETING NAZIONALE DI FONDO ALLIEVI E CADETTI REGATA NAZIONALE DI GRAN FONDO MASTER Pisa, Canale dei Navicelli, Domenica

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo.

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo. 2) ATTIVITÀ GIOVANILE AGONISTICA L attività giovanile è ad indirizzo competitivo e si configura principalmente attraverso i risultati delle gare ed il comportamento disciplinare in campo e fuori di Atleti,

Dettagli

II TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO LOVERE, 3 OTTOBRE 2010

II TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO LOVERE, 3 OTTOBRE 2010 Bando di Regata II TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO REGATA PROMOZIONALE APERTA LOVERE, 3 OTTOBRE 2010 1 - INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Sebino organizza

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

Nuoto programmazione 2014/2015 Milano

Nuoto programmazione 2014/2015 Milano FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Comitato Regionale Lombardo Milano, 23 ottobre 2014 Ns. rif. 15-66 Alle Ai Al Ai Alle Al Alla Alla Società affiliate Delegati Provinciali GUG Fiduciari Provinciali GUG Sezioni

Dettagli

7 Trofeo Master BLUE TEAM 1 Memorial Luigi Fiengo

7 Trofeo Master BLUE TEAM 1 Memorial Luigi Fiengo PROVINCIA DI CASERTA 7 Trofeo Master BLUE TEAM 1 Memorial Luigi Fiengo 29 Novembre 2015 Scadenza iscrizioni: 24/11/2015 Manifestazione organizzata da: A.S.D. BLUE TEAM STABIAE in collaborazione con la

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI F.I.Te.T. - Comitato Regionale Lazio REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI 2013-2014 Sommario PREMESSA...3 Art. 1 QUAL. REGIONALE CAMP. ITALIANI GIOVANILI, 2^ e 3^CAT...3 Art. 2 TORNEI REGIONALI...4

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

Amatori (1978-1989) Master MM35 (1973/77) Master MF35 (1973/77) Master MM40 (1968/72) Master MF40 (1968/72) Master MM45 (1963/67)

Amatori (1978-1989) Master MM35 (1973/77) Master MF35 (1973/77) Master MM40 (1968/72) Master MF40 (1968/72) Master MM45 (1963/67) CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS 2012 DI CORSA CAMPESTRE 63 LEVA NAZIONALE LIBERTAS MASCHILE DI CORSA CAMPESTRE 48 LEVA NAZIONALE LIBERTAS FEMMINILE DI CORSA CAMP ESTRE 19 TROFEO NAZ. LIBERTAS MASTER / AMATORI

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF SU PISTA

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF SU PISTA FEDERAZIONE ITALIANA GOLF SU PISTA Affiliata W.M.F. E.M.F. NORME DI TESORERIA STAGIONE 2016 Le presenti norme entrano in vigore il 1 gennaio 2016 e restano valide sino a differente comunicazione. 1.0 TESSERAMENTO

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015 Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO INVERNALE 2015 1 CAMPIONATI INDIVIDUALI DI CORSA CAMPESTRE - ANNO 2015 1. Il Comitato Regionale FIDAL Emilia Romagna

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

GRANPREMIO PROPAGANDA

GRANPREMIO PROPAGANDA GRANPREMIO PROPAGANDA efmmf! Scuole Nuoto Federali 2016 1 I N D I C E NORMATIVA GENERALE pag. 3 6 ATTIVITÀ DIDATTICA pag. 7 CALENDARIO FINALI TROFEO S.N.F. pag. 8 XX COPPA MANAZZON Esordienti/Giovanissimi

Dettagli

Regolamento tecnico di Nuoto Salvamento. (edizione novembre 2011)

Regolamento tecnico di Nuoto Salvamento. (edizione novembre 2011) Regolamento tecnico di Nuoto Salvamento (edizione novembre 2011) Premessa Il presente regolamento tecnico è basato sulle regole adottate dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) ed adattate alle esigenze

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C La partecipazione alla gara è riservata alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ASD della FIGB che siano in regola con l affiliazione 2006 e che abbiano acquisito

Dettagli

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 Norme generali di svolgimento delle manifestazioni di Campionato Regionale

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

III TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO LOVERE, 9 OTTOBRE 2011

III TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO LOVERE, 9 OTTOBRE 2011 Bando di Regata III TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO REGATA PROMOZIONALE APERTA LOVERE, 9 OTTOBRE 2011 1 - INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Sebino organizza

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2013/2014 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER)

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER) 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Pesaro ASD con la collaborazione della Delegazione Marche FIC, del Comune di Sassocorvaro, del Comitato Iniziative Mercatale,

Dettagli

NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE 2013

NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE 2013 NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE 2013 ESORDIENTI M/F (6-11 anni) NORME GENERALI Gli Esordienti sono suddivisi in tre fasce d età secondo il seguente schema: Esordienti C 6-7 anni (nati negli anni 2007-2006)

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2014/2015 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli