PHOTOGRAPHS BY DAVIDE GIGLIO CURATED BY ERIK KESSELS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PHOTOGRAPHS BY DAVIDE GIGLIO CURATED BY ERIK KESSELS"

Transcript

1

2 PHOTOGRAPHS BY DAVIDE GIGLIO CURATED BY ERIK KESSELS

3 MAGNUM SEES PIEMONTE-PIEMONTE SEES MAGNUM REGIONE PIEMONTE MAGNUM SEES PIEMONTE Nel 2003 la Regione Piemonte ha dato il via al progetto Magnum sees Piemonte in collaborazione con Magnum Photos, una delle più prestigiose agenzie fotografiche del mondo fondata nel 1947 da Henri Cartier-Bresson, Robert Capa, George Rodger e David Chim Seymour. L iniziativa, inserita nel più ampio progetto denominato Piemonte internazionale, il cui obiettivo è quello di promozione dell immagine della regione a livello internazionale, ha coinvolto diverse Direzioni regionali tra le quali il Turismo, la Promozione Attività culturali, i Beni Culturali, l Industria, il Commercio e Artigianato, gli Affari internazionali, con capofila la Direzione Comunicazione istituzionale. Per quasi due anni undici fotografi di Magnum Photos si sono alternati sul territorio piemontese, sviluppando itinerari tematici originali, vere e proprie visioni d autore, tese a valorizzare le aree di eccellenza del Piemonte e a offrire nuovi punti di vista, a volte insoliti, a volte spiazzanti, del territorio piemontese, della sua gente, delle sue peculiarità, con un attenzione particolare ai segni del passato, del futuro, alle tradizioni, alle contaminazioni, al profondo cambiamento in atto. Sono stati quindi proposti undici itinerari, spunti dati ai fotografi per sviluppare la propria ricerca personale che spesso li ha condotti, con risultati sorprendenti, oltre il tema previsto. I temi sono stati talvolta assegnati in considerazione delle rispettive sensibilità e di un particolare interesse al soggetto, altre per necessità o per scelta propria dei fotografi. Il risultato di questa full immersion fotografica è stata la realizzazione del libro bilingue Magnum sees Piemonte e l allestimento di una mostra itinerante in sei musei di rilievo internazionale delle principali città europee, con tappa a Torino per le Olimpiadi invernali del PIEMONTE SEES MAGNUM La presenza sul territorio di alcuni tra i più grandi maestri della fotografia è stata anche l imperdibile occasione di vedere il loro lavoro da dietro le quinte, di fotografarli sul campo, durante gli scatti o nei momenti di riposo, di cogliere le loro emozioni, le loro impressioni sull esperienza fotografica in Piemonte. Dalla grande quantità di materiale raccolto ne è nato un video, realizzato da Liborio L Abbate e ne è nato questo libro: Piemonte sees Magnum, con le foto realizzate da Davide Giglio a dieci degli undici fotografi. Per la realizzazione del libro sono state selezionate 44 fotografie in bianco e nero (le immagini di Stuart Franklin e Patrick Zachmann sono tratte dal video), che offrono uno sguardo originale, insolito, della full immersion fotografica che ha coinvolto i diversi autori. I dieci fotografi sono stati seguiti e colti nei momenti di relax o in quelli di massima tensione prima dello scatto. A volte hanno invertito i ruoli mettendosi in posa davanti all obiettivo. Dalle immagini emergono personalità diverse, fotografi riservati o indifferenti di fronte alla macchina fotografica, divertiti o del tutto ignari del backstage. Bruno Barbey ha fotografato la Qualità della Vita in Piemonte, e il suo stesso soggiorno è stato di qualità: dai luoghi di divertimento ai caffè storici, dai laghi ai parchi, ha fotografato la gente per le strade, nelle piazze, in modo naturale e discreto. Luc Delahaye è riuscito a risolvere con un linguaggio assolutamente originale un tema complesso come il Sistema Produttivo. Stuart Franklin con un tema immenso come il Territorio ha girato per tutto il Piemonte, cogliendo un paesaggio variegato, dai laghi alle montagne, dalle colline alla pianura, tra gli alpini e i margari, tra i coltivatori di frutta e i paesaggi sempre vivi, al lavoro. Jean Gaumy con le sue Frontiere ha spaziato dai limiti naturali a quelli artificiali, dagli avamposti difensivi ai luoghi di scambio alle contaminazioni culturali. Ha cercato, ha scoperto. Ha immortalato la qualità della razza bovina piemontese e il lavoro specializzato che presiede alla sua selezione. Harry Gruyaert che si è mosso tra il Talento e il Gusto piemontese, ha avuto un ampio ventaglio di scelte, che lo ha fatto spaziare tra i creatori di eccellenze nel campo dell enogastronomia, del design, del tessile, dell artigianato, dagli stilisti dell auto alle arpe, dagli orafi ai produttori di vino. Alex Majoli ha lavorato, divertendosi, tra i Giovani piemontesi e i locali trendy nei quali si ritrovano, tra musicisti, artisti, tifosi, registi e set cinematografici, inventandosi di giorno in giorno l approccio giusto per cogliere le nuove tendenze, gli avamposti dell arte, l atmosfera cult piemontese e le passioni sportive. Peter Marlow si è immerso nel mix di antico e modernità, tradizione e innovazione, tra i gioielli delle città d arte e l immenso Patrimonio Culturale, con lo stupore della scoperta e la voglia di cogliere il vero spirito dei luoghi visitati. Mark Power in mezzo ai Cantieri con il suo cavalletto, ha percepito il cambiamento in atto sul territorio, sui palazzi, sulle strutture. E passato dai restauri delle residenze reali alle piste olimpiche, alle aree industriali. Ferdinando Scianna ha avvicinato con la sua macchina fotografica le Istituzioni, come sedi e persone che fanno funzionare quei luoghi. Patrick Zachmann si è immerso nell Eccellenza Tecnologica piemontese, mostrandola soprattutto attraverso gli uomini che la attuano in posa davanti alle loro creazioni, maghi moderni di fronte ad un altro mago che ha dato un soffio vitale anche a ciò che animato non è.

4 MAGNUM SEES PIEMONTE-PIEMONTE SEES MAGNUM PIEDMONT REGION MAGNUM SEES PIEMONTE In 2003 the Piedmont Region in Italy launched the project Magnum sees Piemonte in collaboration with Magnum Photos, one of the most prestigious photographic agencies in the world, which was founded by Henri Cartier-Bresson, Robert Capa, George Rodger and David Chim Seymour. The initiative, part of a broader project entitled International Piedmont, which aims to promote the image of the region on an international level, involved a number of the Regions Departments, including Tourism, Cultural Promotion, Heritage sites, Industry, Trade and Crafts, and International Affairs, under the supervision of the Official Communications department. For almost two years eleven of the photographers from Magnum Photos toured Piedmont, producing original essays. These visions, which capitalised on Piedmont s areas of excellence whilst offering new points of view, were often unexpected, sometimes dramatic, on the area, its people and its qualities, with particular attention to signs of the past, the future, traditions, crossinfluences and the radical changes in progress. Eleven thematic itineraries were created, as a starting point for the photographers to develop their own personal explorations, which often took them beyond the theme in question, with interesting results. Sometimes the themes were assigned after taking into consideration the sensitivity of the photographer and his personal interest in the subject, other times they have been chosen out of necessity or by the photographers themselves. The result is the bilingual book Magnum sees Piemonte, and a travelling exhibition, to be shown in six important museums in major European cities and set to come to Turin during the 2006 Winter Olympics. PIEMONTE SEES MAGNUM Having some of the greatest master photographers in Piedmont was an invaluable opportunity to see them working from behind the scenes, snap them in the field, while shooting or resting and capture their sensations and impressions of this photographic experience in Piedmont. The huge amount of material gathered has been used to make a video, produced by Liborio L Abbate, as well as the book: Piemonte sees Magnum, with photos of ten of the eleven photographers realised by Davide Giglio. 44 black and white shots were selected for the book (the pictures of Stuart Franklin and Patrick Zachmann were taken from the video), offering an original and unusual view of the photographic immersion. The ten photographers were followed and captured while relaxing or totally focused before shooting. Sometimes they even swapped roles and posed for the camera. The images reveal different personalities, some photographers reserved or indifferent in front of the camera, others amused by or unaware of being photographed. Bruno Barbey photographed the quality of life in Piedmont and himself enjoyed a high quality stay: from entertainment venues to historic cafés, from lakes to parks, he captured people on the streets and in the squares, in a natural, discreet way. Luc Delahaye has succeeded in interpretating the complex theme of Industry, with his very original language. Stuart Franklin, who took on the vast theme of The Territory, toured the whole of Piedmont and captured a variety of landscapes, from lakes to mountains, hills to plains, as well as Alpine troops and cowherds, fruit growers and lively working landscapes. Jean Gaumy, with the theme The Borders, ranged from natural to manmade boundaries, from military outposts to points of exchange to cultural cross-influences. He went looking and he made discoveries. He immortalised the quality of the Piedmontese cattle breed and the special skills that go into its selection. Harry Gruyaert went in search of Piedmontese Taste and Talent and found a wide range of subjects to choose from, among them the creators of excellence in the fields of wine and food, in design, textiles, crafts, from car designers to harps and from goldsmiths to wine makers. Alex Majoli had a great time among The Young of Piedmont and in the trendy venues where they gather, with musicians, artists, football fans, film directors and sets, whilst coming up with the right way to capture the latest trends, the cutting edge in art, cool Piedmont, and sporting passions. Peter Marlow explored the mix of ancient and modern, tradition and innovation, the treasures of the cities of art and the region s immense Cultural Heritage, marvelling at the discoveries he made and with the desire to capture the true spirit of the places he visited. Mark Power set up his tripod in the region s Building Sites, registering the changes in progress to the land, buildings and structures. He went from the restorations of the royal residences to the Olympic pistes to industrial zones. Ferdinando Scianna set his sights on The Institutions, their venues and the people that make them work, taking portraits on location and photographing people in their settings. Patrick Zachmann explored Piedmont s Technological Excellence, above all in the shape of the people behind it, photographed with their creations, modern sorcerers posing for a magician of a different kind, who succeeded in breathing life into the inanimate forms of modern technology.

5 DAVIDE GIGLIO DAVIDE GIGLIO Nasce a Torino nel 1977 ed inizia a lavorare nel campo del video dal 1999 ricoprendo diversi ruoli nella produzione di documentari che lo portano a viaggiare in Italia, Albania e Spagna, formandosi come direttore della fotografia. Dal 2001 realizza video di concerti ed inizia a collaborare con compagnie teatrali nell organizzazione di festival di teatro ed arti di strada, curandone anche la documentazione. All inizio del 2002 realizza con il Mercedes- Benz Spot di Torino l esposizione fotografica Tratti, con 16 stampe di paesaggi in bianco e nero. Nel 2003 continua lavori di documentazione e cura la regia di video istituzionali e promozionali per L Oréal, Kérastase, Lindt & Sprüngli. Nel 2003 realizza il backstage fotografico del progetto Magnum sees Piemonte che vede 11 fotografi di Magnum Photos impegnati nei reportage fotografici sul territorio piemontese. Questo lavoro dà vita al libro Piemonte sees Magnum curato da Erik Kessels, con 44 fotografie in bianco e nero. Nel 2004 si laurea all Università di Torino in Storia e Critica del Cinema, con un lavoro su Percezione e fisiologia del colore nella fotografia cinematografica, iniziando uno studio sui colori che lo porterà ad alternare sguardi in bianco e nero e a colori. Dal 2003 si avvicina alla fotografia scattata con il telefono cellulare iniziando una personale ricerca, curiosa e creativa, che lo porterà a realizzare, nel 2004, la Prima Installazione di Fotografia Mobile dal nome PhotoPhone dove le fotografie vengono scandite sul display del telefono, che si rivela una nuova cornice. Alla fine del 2004 fa un uso curato e suggestivo del colore nella fotografia d architettura realizzando, con altri due fotografi, le immagini per il libro Quindici anni di fondi strutturali. Nello stesso anno inizia a lavorare al libro Focus On Monferrato realizzando un lavoro fotografico sul territorio del Monferrato, ritraendone gli aspetti paesaggistici e culturali. All interno del libro, pubblicato nel 2005, è presente anche un reportage sui workshop fotografici tenuti da Ivo Saglietti, Stanley Greene e Bob Sacha nell ambito del progetto Focus On Monferrato curato dalla Regione Piemonte. Attualmente sta preparando un progetto fotografico su alcuni aspetti culturali della Spagna ed un altro sui costumi degli Artisti di Strada, attratto dalla fascinazione per i loro colori. Davide Giglio was born in Turin in 1977 and began working with video in 1999, in various capacities in the production of documentaries which took him round Italy, Albania and Spain, training as a director of photography. Since 2001 he has worked on videos of concerts and started to work with a number of theatre companies, organising theatre and street art festivals and recording the events too. At the beginning of 2002, together with the Mercedes-Benz Spot in Turin, he organised the photo exhibition Tratti, 16 black and white landscapes. In 2003 he continued to work on documentaries and also directed corporate and promotional videos for L Oréal, Kérastase and Lindt & Sprüngli. In 2003 he produced the behind the scenes photography of the Magnum sees Piemonte project involving 11 photographers of Magnum Photos engaged in the production of their reportages in Piedmont. This experience leads to the publication of the book Piemonte sees Magnum, curated by Erik Kessels with 44 black and white photographs. In 2004 he graduated from the University of Turin in Film History and Criticism, with a thesis on The Perception and Physiology of Colour in Film Photography, the start of a study on colour which led him to alternate between colour and black and white. Since 2003 he has been working with a camera phone, on a fascinating, creative personal project which led in 2004 to the first ever mobile photography installation, entitled PhotoPhone, with the photos displayed on the phone screen, creating a new type of frame. At the end of 2004 he took his skilful, evocative use of colour to architectural photography, in his shots for the book Fifteen years of Structural Funds. In the same year he also began working on the book Focus On Monferrato, with a photographic exploration of the Monferrato area, portraying its landscapes and culture. Published in 2005, the book also features a report on the photographic workshops held by Ivo Saglietti, Stanley Greene and Bob Sacha for the Focus On Monferrato project established by the Piedmont Region. At present he is preparing a photographic project on some cultural aspects of Spain and another on the costumes of street artists, attracted by their wonderful colours.

6 ALEX MAJOLI

7 Finale di Champions League Milan-Juventus in Paizza Castello, Torino Champions League final soccer match Milan vs. Juventus, Turin

8 Evento Food Design, Torino Food Design Event, Turin Museo di Arte Contemporanea, Rivoli Museum of Contemporary Art, Rivoli

9 Caffè Rossini, Torino Caffè Rossini, Turin

10 PETER MARLOW TORINO SEES ALEX MAJOLI

11

12 Torino Turin

13 Saluzzo Saluzzo Abbazia di Vezzolano Vezzolano Abbey

14 LUC DELAHAYE

15 Pininfarina, Galleria del Vento, Torino Pininfarina Wind Tunnel, Turin

16 Fiat Auto Mirafiori, Torino Fiat Car Mirafiori, Turin

17 STUART FRANKLIN

18 Alpeggio, Parco Nazionale Val Grande Alpino camp, Val Grande National Park

19

20 JEAN GAUMY

21 Fiera del Bue grasso, Carrù Animal fair, Carrù

22

23 MARK POWER

24

25 Villa della Regina, Torino Queen s Villa, Turin Ex Mercati Generali, Torino Ex General Marketplace, Turin

26 Palavela, Torino Palavela, Turin

27 FERDINANDO SCIANNA

28

29 Orchestra Nazionale della Rai Rai National Orchestra

30

31 HARRY GRUYAERT

32 Arpe Salvi, Piasco Arpe Salvi, Piasco

33

34 Giugiaro Design, Torino Giugiaro Design, Turin

35 PATRICK ZACHMANN

36 Centro Ricerche Fiat, Orbassano Fiat Research center, Orbassano Alenia Spazio, Torino Alenia Spazio, Turin

37

38 BRUNO BARBEY

39 Torino Turin

40 Caffè Fiorio, Torino Caffé Fiorio, Turin

41 BRUNO BARBEY 1941, MAROCCO VIVE E LAVORA A PARIGI BRUNO BARBEY 1941, MAROCCO LIVES AND WORKS IN PARIS Cresciuto in Marocco a Rabat, Marrakech e Tangeri, Bruno Barbey studia fotografia e arti grafiche a Vevey, in Svizzera. Dal 1961 al 1964, fotografa gli italiani presentandoli come protagonisti di un piccolo mondo teatrale con l intenzione di catturare in fotografia lo spirito di una nazione. Nel 2002 le immagini sono raccolte nel volume The Italians. Negli anni 60 lavora per le Editions Rencontre di Losanna, realizzando diversi reportages su paesi europei ed africani e collaborando regolarmente con la rivista Vogue. Nel 1964 entra a far parte di Magnum Photos. Tra il 1979 e il 1981 è presente in Polonia nel periodo che segna una svolta decisiva per il paese e scatta delle immagini pubblicate nel 1982 in Portrait of Poland, un libro di successo, e furono e presentate al Museo d Arte Moderna di Roma l anno successivo. In oltre quarant anni Bruno Barbey ha viaggiato in cinque continenti e documentato diversi conflitti mondiali. Benché non si autodefinisca fotoreporter di guerra, ha testimoniato le guerre in Nigeria, Vietnam, Bangladesh, Cambogia, Irlanda, Iraq e Kuwait. Autore prolifico che ama partecipare a mostre e pubblicare libri, Bruno Barbey è noto soprattutto per l uso libero ed armonioso del colore. Nel 1972 avvia un progetto a lungo termine sul Marocco, il paese della sua infanzia, sul quale pubblica due volumi: il primo sulla città di Fez nel 1996, il secondo intitolato My Morocco nel Nel 1999 al Petit Palais di Parigi è presentata un ampia rassegna delle sue fotografie scattate in Marocco negli ultimi trent anni. Attualmente prepara un ampia retrospettiva del suo lavoro. PREMI (SELEZIONE) 1981 Overseas Press Club Award Ordre National du Mérite. MOSTRE (SELEZIONE) 1967 Photos d Italie, Bibliothèque Nationale, Parigi, Francia Rétrospective, Galerie Nikon, Parigi, Francia Carnet de Route, Salon de la Photographie, Parigi, Francia Portraits d Asie, Galerie Olympus, Parigi, Tokyo, Amburgo Polonia, Museo d Arte Moderna, Roma, Italia; Nikon Gallery, Zurigo, Svizzera Le Maroc, Centre Culturel Le Port, La Réunion Mai 68, Galerie Beaubourg, Vence, Francia Fès, Institut du Monde Arabe, Parigi, Francia Bruno Barbey: Le Temps du Maroc en France, Le Petit Palais, Parigi, Francia. Les Italiens, Maison Européenne de la Photographie, Parigi, Francia. Fès, Galerie du Château d eau, Toulouse, Francia Bruno Barbey, Photographs, Singer Gallery, San Francisco, Stati Uniti Maroc, Le Botanique, Bruxelles, Belgio Les Italiens, Sala de exposiciones Garcigrande, Salamanca, Spagna Maroc, Photogallerie, Montpellier, Francia. PUBBLICAZIONI (SELEZIONE) Bombay. Times-Life, Amsterdam, Poland. Thames and Hudson, Londra, 1982 / Arthaud, Paris, 1982 / Hoffman & Campe, Amburgo, Le Gabon. Le Chêne, Parigi, Portugal. Hoffman & Campe, Amburgo, Fès, immobile, immortelle. Imprimerie Nationale, Parigi, Mai 68, ou l imagination au pouvoir. La Différence, Parigi, Bruno Barbey. Photo Poche, Parigi, Essaouira. Le Chêne, Parigi, Les Italiens. La Martinière, Parigi, 2002 / The Italians. Harry N. Abrams, New York, My Morocco. Thames & Hudson, Londra, 2003 / Maroc. La Martinière, Paris, 2003 / Knesebeck, Monaco, Raised in the Moroccan cities of Rabat, Marrakech, and Tangier, Bruno Barbey studied photography and the graphic arts in Vevey, Switzerland. From 1961 to 1964, he photographed the Italian people as protagonists of a small theatrical world, with the aim of capturing the spirit of a nation photographically. His project was at long last completed in 2002 with the publication of the book The Italians. In the 1960s, he was commissioned by Editions Rencontre in Lausanne to do documentary work on various European and African countries. He was also a regular contributor to Vogue magazine during that period. Bruno Barbey began his collaboration with Magnum Photos in Between 1979 and 1981, he worked in Poland, documenting the country at a turning point in its history. These photographs were published in a widely acclaimed book Portrait of Poland in 1982 and exhibited at the Museo d Arte Moderna in Rome a year later. Over four decades, Bruno - Barbey has journeyed across five continents and numerous world conflicts. While he does not consider himself a war photographer, he nevertheless covered the civil war in Nigeria, Vietnam, the Middle East, Bangladesh, Cambodia, Ireland, Iraq, and Kuwait. A prolific artist who often expresses himself in book form, Bruno Barbey is especially known for his free and harmonious use of colour. In 1972, he started a thirty-year project on Morocco, his native country, which allowed him to complete two books: one about the city of Fès in 1996, and another entitled My Morocco in In 1999, the Petit Palais presented a major exhibition of his photographs taken in Morocco over the past three decades. Currently, he is working on a large retrospective of his work. AWARDS (SELECTION) 1981 Overseas Press Club Award French National Merit Award. EXHIBITIONS (SELECTION) 1967 Photos d Italie, Bibliothèque Nationale, Paris, France Rétrospective, Galerie Nikon, Paris, France Carnet de Route, Salon de la Photographie, Paris, France Portraits d Asie, Galerie Olympus, Paris; Tokyo; Hamburg Poland, Museo d Arte Moderna, Rome, Italy; Nikon Gallery, Zurich, Switzerland Le Maroc, Centre Culturel Le Port, La Réunion Mai 68, Galerie Beaubourg, Vence, France Fès, Institut du Monde Arabe, Paris, France Bruno Barbey: The Time of Morocco in France, Petit Palais, Paris, France. The Italians, Maison Européenne de la Photographie, Paris, France. Fès, Galerie du Château d Eau, Toulouse, France Bruno Barbey, Photographs, Singer Gallery, San Francisco, USA Maroc, Le Botanique, Brussels, Belgium Les Italiens, Sala de exposiciones Garcigrande, Salamanca, Spain Maroc, Photogallerie, Montpellier, France. PUBLICATIONS (SELECTION) Bombay. Time-Life Books, Amsterdam, Portrait of Poland. Thames and Hudson, London, 1982 / Arthaud, Paris, 1982 / Hoffman & Campe, Hamburg, Le Gabon. Le Chêne, Paris,1984. Portugal. Hoffman & Campe, Hamburg, Fès, immobile, immortelle. Imprimerie Nationale, Paris, Mai 68, ou l imagination au pouvoir. La Différence, Paris, Bruno Barbey. Photo Poche, Paris, Essaouira. Le Chêne, Paris, Les Italiens. La Martinière, Paris, 2002 / The Italians. Harry N. Abrams, New York, My Morocco. Thames & Hudson, London, 2003 / Maroc. La Martinière, Paris, 2003 / Knesebeck, Munich, 2003.

42 LUC DELAHAYE 1962, TOURS VIVE E LAVORA A PARIGI LUC DELAHAYE 1962, TOURS LIVES AND WORKS IN PARIS Luc Delahaye diventa fotografo all età di vent anni. Inizia la sua carriera testimoniando diversi conflitti negli anni 80 e 90: Libano, Afghanistan, Ruanda, Cecenia e Jugoslavia. Il suo lavoro, sia come freelance che commissionato da riviste, principalmente Newsweek, non si limita a documentare gli eventi, ma interroga su quale sia lo statuto del fotografo di fronte a tali avvenimenti. La stessa riflessione la si trova in diverse serie di immagini realizzate su uno sfondo più familiare. Portraits/1, pubblicato nel 1996, raccoglie immagini sui senza tetto scattate nelle cabine automatiche a Parigi. Il libro è seguito da L Autre, nel 1999, serie di ritratti rubati nella metropolitana di Parigi. Per il filosofo francese Jean Baudrillard, la chiave di queste immagini va ricercata nel tentativo di presentare le persone non nel loro dolore o nella loro sventura, ma nel loro destino. Per riuscirci, il fotografo deve contemporaneamente annullarsi e creare un legame con le persone che fotografa. Luc Delahaye ha poi viaggiato in Russia dove ha documentato le conseguenze sociali delle riforme politiche ed economiche. Pubblicato nel 2000, il volume Winterreise è una malinconica cronaca di viaggio. Nel 2001, il fotografo realizza immagini in grande formato degli avvenimenti più recenti e le assembla con il titolo History, trasformando in tal modo eventi violenti ed imprevedibili in arte possente e durevole. Su queste immagini, Chris Boot scrive Sappiamo che [Luc Delahaye] non può averle realizzate senza una notevole esperienza professionale in prima linea, le immagini appaiono tuttavia distanti e neutre, senza analisi o moralismi, e del tutto serene. Familiari per via del riferimento alle fotografie di guerra del diciannovesimo secolo; sono anche perfettamente contemporanee sia dal punto di vista visivo che concettuale. Lo stesso anno in cui il suo lavoro è applaudito dalla critica, Luc Delahaye riceve l Infinity Award dell International Center of Photography di New York. L anno successivo, consegue la medaglia d oro Robert Capa ed il premio Niepce. PREMI (RECENTI) 2001 Infinity Award, International Center of Photography Premio Niepce, Gens d Images Medaglia d oro Robert Capa, National Press Photographers Association. MOSTRE (RECENTI) 2001 Rencontres Internationales de la Photographie, Arles, France; Biennale d Art Contemporain de Lyon, France Printemps de Septembre, Toulouse, Fancia; Kunsthal Rotterdam, Paesi Bassi Kunsthalle Rostock, Germania Ricco/Maresca Gallery, New York, Stati Uniti; International Center of Photography, New York, Stati Uniti Huis Marseille, Amsterdam, Paesi Bassi; National Museum of Photography, Film and Television, Bradford, Gran Bretagna. PUBBLICAZIONI (SELEZIONE) Portraits/1. Sommaire, Parigi, Mémo. Hazan, Parigi, L Autre. Phaidon, Londra, Winterreise. Phaidon, Londra, History. Chris Boot, Londra, Une Ville. Xavier Barral, Parigi, Luc Delahaye became a photographer at the age of twenty. He started covering wars during the 1980s and 1990s in Lebanon, Afghanistan, Rwanda, Chechnya, and Yugoslavia. Done independently or on assignment for magazines such as Newsweek, his work not only records events but also explores the role of the photographer in the face of these events. This exploration of the relationship between the photographer and his subject can also be found in series of pictures produced in more familiar settings. Portraits/1, published in 1996, is a body of photographs of homeless people taken in photo booths in Paris. This book was followed by L Autre, in 1999, a series of portraits stolen in the Paris metro. For the French philosopher Jean Baudrillard, the crux of these pictures is to present people, not in their sorrow and misfortune, but in their destiny. To do this, the photographer must be both nonexistent and at one with the people he or she is photographing. Luc Delahaye then travelled in Russia and documented the social consequences of the political and economic reforms. Published in 2000, the book Winterreise is a melancholy road story. In 2001, the photographer began a series of large photographs captured at the frontline of current events and brought together under the title History, thus transforming violent and unpredictable events into powerful and lasting works of art. About this body of work, Chris Boot wrote: We know (Luc Delahaye) could not make these images without considerable experience working on the frontline, yet they appear distanced and neutral, without analysis or moral favour, and utterly quiet. Familiar because of their reference to nineteenthcentury war photographs, they are also utterly contemporary, visually and conceptually. Receiving critical acclaim for this work, Luc Delahaye won the International Center of Photography s Infinity Award for Photojournalism in 2001.The following year, he received the Robert Capa Gold Medal and the Niepce Award. AWARDS (RECENT) 2001 Infinity Award, International Center of Photography Niepce Award, Gens d Images Robert Capa Gold Medal Award, National Press Photographers Association. EXHIBITIONS (RECENT) 2001 Rencontres Internationales de la Photographie, Arles, France; Lyon Biennial of Contemporary Art, France Printemps de Septembre, Toulouse, France; Kunsthal Rotterdam, The Netherlands Kunsthalle Rostock, Germany Ricco/Maresca Gallery, New York, USA; International Center of Photography, New York, USA Huis Marseille, Amsterdam, The Netherlands; National Museum of Photography, Film & Television, Bradford, UK. PUBLICATIONS (SELECTION) Portraits/1. Sommaire, Paris, Mémo. Hazan, Paris, L Autre. Phaidon, London, Winterreise. Phaidon, London, History. Chris Boot, London, Une Ville. Xavier Barral, Paris, 2003.

43 STUART FRANKLIN 1956, GRAN BRETAGNA VIVE E LAVORA A OXFORD STUART FRANKLIN 1956, LONDON LIVES AND WORKS IN OXFORD Stuart Franklin ha scattato le prime fotografie a diciassette anni durante un viaggio in Centro e Sud America. Ha poi studiato fotografia al West Surrey College of Art and Design and geography dell Università di Oxford, dove ha conseguito un dottorato di ricerca sulla Polonia e la Bielorussia. Nel 1981 entra a far parte dell agenzia Sygma di Parigi, dove rimane fino al Negli intervalli tra i vari reportages, Stuart Franklin si dedica a un progetto a lungo termine sulla recessione economica e il mondo dei disoccupati in Gran Bretagna. Nel 1985 le sue immagini sulla fame nel deserto del Sahel gli valgono il Premio Christian Aid per la fotografia umanitaria. Diventa full member di Magnum Photos nel Lo stesso anno, l immagine dell uomo che sfida un carro armato sulla piazza Tiananmen in Cina fa il giro del mondo e gli fa vincere il World Press Photo Award. Nel 1990 pubblica privatamente un piccolo libro di queste immagini. Nei dieci anni successivi Stuart Franklin lavora per diverse riviste internazionali, quali the Sunday Telegraph, Time, L Express, El País, Newsweek e in particolare National Geographic. I lavori commissionati lo inducono a viaggiare in Centro e Sud America, in Cina, nell Asia sud orientale, e in Europa, dove, nel 2002 realizza un reportage sull unificazione del continente. I problemi ambientali sono il filo conduttore del lavoro di Stuart Franklin. Nel volume Il tempo degli alberi, pubblicato nel 1999, esamina il rapporto sociale tra la natura e la società e i problemi causati dalle grandi opere di disboscamento. Da queste immagini emerge l interesse del fotografo rispetto al contesto in cui vive la gente ed in cui si producono gli eventi. Pubblicato nel 2003, il suo libro più recente, La Città Dinamica, studia l evoluzione e la difficile realtà quotidiana delle metropoli. Nel 2004, Stuart Franklin si dedica ad un importante progetto in Africa e ad altri lavori commissionati in Ladakh, India e Francia. PREMI (SELEZIONE) 1985 Premio Christian Aid Award per la fotografia umanitaria Premio Tom Hopkinson per il Fotogiornalismo World Press Photo Award. MOSTRE (SELEZIONE) 1993 Tale of Two Cities, Museum of Modern Art, Oxford, Gran Bretagna Time of Trees, Royal Photographic Society, Bath, Gran Bretagna Time of Trees, Visa pour l image, Perpignan, Francia Time of Trees, Fondazione Trussardi, Milano, Italia. PUBBLICAZIONI Tiananmen Square. A.J. Vines,Londra, Il tempo degli alberi. Leonardo Arte, Milano, 1999 / The Time of Trees. Art Books Intl. Ltd, Alberi/Trees. Fondazione Nicola Trussardi / Charta, Milano, La Città Dinamica. Mondadori, Milano, 2003 / The Dynamic City. Art Books Intl. Ltd, Stuart Franklin started taking pictures at the age of seventeen during a trip to Central and South America, before studying photography at the West Surrey College of Art and Design and geography at Oxford University, where he completed a doctorate based on research in Poland and Belarus. In 1981, he joined the Sygma photo agency in Paris, where he remained until In between assignments, Stuart Franklin concentrated on a long-term non-commercial project on the economic depression and the world of the unemployed in Great Britain. In 1985, he received the Christian Aid for Humanitarian Photography Award for his coverage of the Sahel desert famine. He became a full member of Magnum Photos in That same year, his picture of a man defying a tank on Tiananmen Square earned him further international recognition, as well as a World Press Photo Award. A small book of these pictures was published independently in During the following decade, Stuart Franklin worked for various magazines, including The Sunday Telegraph, Time, L Express, El País, Newsweek, and especially National Geographic. His assignments have taken him on journeys to Central and South America, China, Southeast Asia, and Europe, where, in 2002, he completed a story about the continent s unification. Much of Stuart Franklin s work deals with environmental issues. In the book Il tempo degli alberi, published in 1999, he examined the relationships between nature and society as well as the problems caused by massive deforestation. This visual essay reveals the photographer s concern for the context in which people live and events occur. Out in 2003, his most recent book, La Città Dinamica, studies the vitality of metropolises around the world. Currently, Stuart Franklin is working on a major project in Africa and various assignments in Ladakh, India, and France. AWARDS (SELECTION) 1985 Christian Aid Award for Humanitarian Photography Tom Hopkinson Prize for Photojournalism World Press Photo Award. EXHIBITIONS (SELECTION) 1993 Tale of Two Cities, Museum of Modern Art, Oxford, UK Time of Trees, Royal Photographic Society, Bath, UK Time of Trees, Visa pour l image, Perpignan, France Time of Trees, Trussardi Foundation, Milan, Italy. PUBLICATIONS Tiananmen Square. A.J. Vines, London, Il tempo degli alberi. Leonardo Arte, Milan, 1999 / The Time of Trees. Art Books Intl. Ltd, Alberi/Trees. Fondazione Nicola Trussardi / Charta, Milan, La Città Dinamica. Mondadori, Milan, 2003 / The Dynamic City. Art Books Intl. Ltd, 2004.

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Shanghai tip - Antibodi

Shanghai tip - Antibodi Shanghai tip - Antibodi InternoShangai210x240:Fjord Malmo_01_risg1 12-02-2008 11:43 Pagina 1 Shanghai tip - Antibodi InternoShangai210x240:Fjord Malmo_01_risg1 12-02-2008 11:43 Pagina 2 InternoShangai210x240:Fjord

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione FOCUS Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione Versione in acciaio Extra-fort Roue à Colonnes Grande Date 125ème Anniversaire, cronografo automatico con scala tachimetrica. Steel version Extra-fort

Dettagli

Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand

Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand Case Study Texas Motor Speedway Più potenza al brand 80543940, Chris Graythen/Getty Images. Jimmie Johnson, driver of the #48 Lowe s Chevrolet, leads Kyle Busch, driver of the #18 Interstate Batteries

Dettagli

Meeting Architecture

Meeting Architecture Meeting Architecture Architecture and the Creative Process 1 Meeting Architecture This programme is in partnership with the Royal College of Art who will also host the lectures in London. Meeting Architecture,

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun ABRUZZO La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The sun 133 chilometri di costa, lungo la quale si alternano arenili di sabbia dorata

Dettagli

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 GIULIO BEGGIO - Guida alpina Classe 1958, guida alpina erbese, imprenditore nel settore dell attrezzatura da montagna, Giulio Beggio è un profondo conoscitore

Dettagli

Vince un Golden Globe per la canzone "BEN" e viene nominato agli Oscar.

Vince un Golden Globe per la canzone BEN e viene nominato agli Oscar. L'artista più premiato nella storia (405 premi, di cui 18 Grammy Awards). Secondo il Guinness World Records, è l'artista di maggior successo di tutti i tempi, avendo venduto, nel corso della sua carriera,

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue

Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue Italian Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue The Italian translation of The right of the deaf child to grow up bilingual by François Grosjean University of Neuchâtel, Switzerland Translated

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

SUE PROPRIE MANI. di Adrian Paci e Roland Sejko

SUE PROPRIE MANI. di Adrian Paci e Roland Sejko SUE PROPRIE MANI di Adrian Paci e Roland Sejko Una riflessione sulla storia italiana recente in occasione della mostra Architettura in Uniforme 2 aprile 7 giugno 2015 www.fondazionemaxxi.it Roma 1 aprile

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE USO DEL PRESENT PERFECT TENSE 1: Azioni che sono cominciate nel passato e che continuano ancora Il Present Perfect viene spesso usato per un'azione che è cominciata in qualche momento nel passato e che

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES CSIL, CENTRE FOR INDUSTRIAL STUDIES CHI SIAMO Fondato a Milano nel 1980, CSIL, Centro Studi Industria Leggera è un istituto di ricerca indipendente, specializzato

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

Cos è Le voci dall Africa? Le voci dall Africa I tappa Marocco

Cos è Le voci dall Africa? Le voci dall Africa I tappa Marocco Cos è Le voci dall Africa? Le voci dall Africa è un programma internazionale di viaggio, studio e tirocinio promosso dallo IUAV e dall ENA di Rabat e aperto ai corsi di studio in architettura di questi

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli