CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RE Reddito di lavoro autonomo derivante dall esercizio di arti e professioni. studi di settore: cause di esclusione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RE Reddito di lavoro autonomo derivante dall esercizio di arti e professioni. studi di settore: cause di esclusione"

Transcript

1 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO RE Reddito di lavoro autonomo derivante dall esercizio di arti e professioni Rientro lavoratrici/lavoratori RE Codice attività studi di settore: cause di esclusione parametri: cause di esclusione esclusione compilazione INE RE Compensi derivanti dall attività professionale o artistica Compensi convenzionali ONG RE Altri proventi lordi RE Plusvalenze patrimoniali RE Compensi non annotati nelle scritture contabili Parametri e studi di settore Maggiorazione RE Totale compensi (RE colonna + RE + RE + RE colonna ) RE Quote di ammortamento e spese per l acquisto di beni di costo unitario non superiore a euro, RE Canoni di locazione finanziaria relativi ai beni mobili RE Canoni di locazione non finanziaria e/o di noleggio RE0 Spese relative agli immobili RE Spese per prestazioni di lavoro dipendente e assimilato RE Compensi corrisposti a terzi per prestazioni direttamente afferenti l attività professionale o artistica RE Interessi passivi RE Consumi Spese per prestazioni alberghiere e per somministrazione di alimenti e bevande RE (Spese addebitate ai committenti Altre spese ) Ammontare deducibile Spese di rappresentanza RE (Spese alberghiere, alimenti e bevande Altre spese ) Ammontare deducibile RE 0% delle spese di partecipazione a convegni, congressi e simili o a corsi di aggiornamento professionale (Spese alberghiere, alimenti e bevande Altre spese ) Ammontare deducibile RE Minusvalenze patrimoniali RE Altre spese documentate Irap 0% Irap personale dipendente IMU fabbricati (di cui ) RE0 Totale spese (sommare gli importi da rigo RE a RE) RE Differenza (RE RE0) (di cui reddito attività docenti e ricercatori scientifici ) RE Reddito soggetto ad imposta sostitutiva art. L. /000 Imposta sostitutiva RE Reddito (o perdita) delle attività professionali e artistiche RE Perdite di lavoro autonomo degli esercizi precedenti RE Reddito (o perdita) da riportare nel quadro RN) RE Ritenute d acconto (da riportare nel quadro RN)

2 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO RF Reddito di impresa in contabilità ordinaria Variazioni in aumento Artigiani Variazioni in diminuzione studi di settore: studi di settore: parametri: RF Codice attività cause di esclusione cause di inapplicabilità cause di esclusione esclusione compilazione INE componenti positivi da studi di settore RF annotati nelle scritture contabili RF RF A) UTILE B) PERDITA C) COMPONENTI POSITIVI EXTRACONTABILI RF Ammortamenti Altre rettifiche Accantonamenti RF Quote costanti delle plusvalenze patrimoniali e delle sopravvenienze attive imputabili all esercizio RF RF0 RF Quote costanti dei contributi o liberalità costituenti sopravvenienze attive imputabili all esercizio (art., comma, lett. b)) Redditi di immobili non costituenti beni strumentali né beni alla cui produzione o al cui scambio è diretta l attività Spese ed altri componenti negativi relativi agli immobili di cui al rigo RF0 RF Ricavi non annotati Parametri e studi di settore Maggiorazione RF Rimanenze non contabilizzate o contabilizzate in misura inferiore a quella determinata ai sensi del Tuir (artt., bis,, ) RF Interessi passivi indeducibili RF RF Imposte indeducibili o non pagate (art., comma ) Oneri di utilità sociale Erogazioni liberali RF Spese per mezzi di trasporto indeducibili ai sensi dell art. del TUIR RF Svalutazioni, minusvalenze patrimoniali, sopravvenienze passive e perdite non deducibili RF0 Minusvalenze relative a partecipazioni esenti RF Ammortamenti non deducibili RF Spese di cui agli artt. 0, 0 comma ultimo periodo o di competenza di altri esercizi (art. 0, comma ) RF Spese di manutenzione, riparazione, ammodernamento e trasformazione eccedenti la quota deducibile (art. 0, comma ) RF Svalutazioni e accantonamenti non deducibili in tutto o in parte art. 0 art. 0 RF RF Spese ed altri componenti negativi eccedenti la quota deducibile ai sensi dell art. 0, comma Differenze su cambi (art. 0, comma ) RF Spese ed altri componenti negativi da stati o territori diversi da quelli di cui all art. bis 0 RF Altre 0 variazioni 0 in aumento 0 RF D) TOTALE DELLE VARIAZIONI IN AUMENTO RF Plusvalenze patrimoniali e sopravvenienze attive da acquisire a tassazione in quote costanti RF RF RF Contributi o liberalità costituenti sopravvenienze attive da acquisire a tassazione in quote costanti (art., comma, lett. b)) Utili distribuiti dalle società di persone e GEIE Utili distribuiti dalle società di persone e GEIE, formatisi in regime di trasparenza RF RF0 Proventi degli immobili di cui al rigo RF0 Utili spettanti ai lavoratori dipendenti e agli associati in partecipazione (art., comma ) Spese di cui agli artt. 0, 0 comma ultimo periodo ed altri componenti negativi RF non dedotti in precedenti esercizi o non imputati a conto economico RF Proventi non computabili nella determinazione (art., comma, lett. a) e b)) RF Differenze su cambi (art. 0, comma ) RF Plusvalenze relative a partecipazioni esenti (art. ) RF Quota esclusa degli utili distribuiti RF Utili distribuiti da soggetti residenti in Stati o territori diversi da quelli di cui all art. bis RF0 Reddito detassato RF Spese ed altri componenti negativi da stati o territori diversi da quelli di cui all art. bis Ex artt. 0 e 0 Ex art. 0

3 (*) Rientro lavoratrici/lavoratori Altri dati 0 RF Altre variazioni in 0 diminuzione 0 0 RF E) TOTALE DELLE VARIAZIONI IN DIMINUZIONE RF SOMMA ALGEBRICA (A o B) + C + D E RF Redditi da partecipazione reddito minimo RF Perdite da partecipazione RF0 Reddito d impresa lordo (o perdita) perdite non compensate RF Erogazioni liberali RF Proventi esenti RF REDDITO O PERDITA RF Quote imputate ai collaboratori dell impresa familiare o al coniuge di azienda coniugale non gestita in forma societaria RF Reddito d impresa (o perdita) di spettanza dell imprenditore RF00 Perdite d impresa portate in diminuzione (di cui degli anni precedenti ) Reddito d impresa di spettanza dell imprenditore al netto delle perdite d impresa RF0 (sommare tale importo agli altri redditi e riportare nel quadro RN) Crediti di imposta sui Crediti per imposte Situazione fondi comuni di investimento pagate all estero Altri crediti RF0 Dati da riportare nel quadro RN Ritenute Eccedenze di imposta Acconti versati (di cui da art. ) (*) Deve essere compilato solo per i modelli predisposti su fogli singoli, o su moduli meccanografici a striscia continua.

4 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO RG Reddito di impresa in regime di contabilità semplificata Artigiani Rientro lavoratrici/lavoratori Codice attività studi di settore: cause di esclusione studi di settore: cause di inapplicabilità RG parametri: cause di esclusione esclusione compilazione INE con emissione di fattura RG Ricavi di cui ai commi (lett. a) e b)) e dell art (di cui ) RG Altri proventi considerati ricavi RG Ricavi non annotati nelle scritture contabili Parametri e studi di settore Maggiorazione RG Plusvalenze patrimoniali (di cui ) RG RG RG Sopravvenienze attive Rimanenze finali relative a merci, prodotti finiti, materie prime e sussidiarie, semilavorati e ai servizi di durata non ultrannuale Rimanenze finali relative ad opere, forniture e servizi di durata ultrannuale (Art. ) Recupero Tremonti-ter Utili distribuiti dal soggetto estero Reddito da trust RG0 Altri componenti positivi (di cui Trasferimento residenza Recupero Reti di imprese all estero Alloggi sociali ) RG A) Totale componenti positivi (sommare gli importi da rigo RG a RG0) RG Esistenze iniziali relative a merci, prodotti finiti, materie prime e sussidiarie, semilavorati e ai servizi di durata non ultrannuale RG Esistenze iniziali relative ad opere, forniture e servizi di durata ultrannuale RG Costi per l acquisto di materie prime, sussidiarie, semilavorati e merci RG Spese per lavoro dipendente e assimilato e per lavoro autonomo RG Utili spettanti agli associati in partecipazione RG Quote di ammortamento RG Spese per l acquisto di beni strumentali di costo unitario non superiore a euro, RG0 Canoni di locazione finanziaria relativi ai beni mobili strumentali RG Spese ed altri componenti negativi da stati o territori diversi da quelli di cui all art. -bis Spese di rappresentanza Irap 0% Irap personale dipendente Altri componenti negativi RG Deduzione autotrasportatori Deduzione fuori comune entro comune distributori carburanti IMU fabbricati RG Reddito detassato RG B) Totale componenti negativi (sommare gli importi da rigo RG a RG) RG Somma algebrica (A B) RG Redditi da partecipazione reddito minimo RG Perdite da partecipazione RG Reddito d impresa lordo (o perdita) Perdite non compensate RG Erogazioni liberali RG0 Proventi esenti RG Reddito d impresa (o perdita) RG Imposta sostitutiva (vedere istruzioni) RG Quote imputate ai collaboratori dell impresa familiare o al coniuge di azienda coniugale non gestita in forma societaria RG Reddito d impresa (o perdita) di spettanza dell imprenditore RG Perdite d impresa portate in diminuzione (di cui degli anni precedenti ) Altri dati Reddito (o perdita) d impresa di spettanza dell imprenditore al netto delle perdite d impresa RG (sommare tale importo agli altri redditi e riportare nel quadro RN) RG Dati da riportare nel quadro RN Situazione (di cui da art. ) Crediti di imposta sui fondi comuni di investimento Ritenute Crediti per imposte pagate all estero Eccedenze di imposta Altri crediti Acconti versati

5 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO LM Reddito dei soggetti con regime dell imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità (Art., D.L. luglio 0, n. ) Impresa Autonomo Impresa familiare dell imposta Perdite non compensate LM LM Codice attività Totale componenti positivi LM Rimanenze finali LM Differenza (LM, col. LM) LM Totale componenti negativi LM Reddito lordo o perdita (LM LM) LM Contributi previdenziali e assistenziali LM Reddito netto LM Perdite pregresse LM0 Reddito al netto delle perdite soggetto ad imposta sostitutiva LM Imposta sostitutiva % LM Crediti di imposta LM Ritenute consorzio Recupero Tremonti-ter (di cui ) Riacquisto prima casa Redditi prodotti all estero Fondi comuni Sisma Abruzzo altri immobili Sisma Abruzzo Reintegro anticipazioni abitazione principale fondi pensione Altri crediti d imposta LM Differenza (LM LM, col. LM) LM Eccedenza d imposta risultante dalla precedente dichiarazione LM Eccedenza d imposta risultante dalla precedente dichiarazione compensata nel Mod. F LM Acconti (di cui sospesi ) LM Imposta a debito LM Imposta a credito LM0 Eccedenza di rimanenze di cui al rigo LM LM Eccedenza contributi previdenziali e assistenziali di cui al rigo LM (riportare tale importo nel quadro RP) LM LM PERDITE RIPORTABILI SENZA LIMITI DI TEMPO Eccedenza 0 Eccedenza 0 (di cui relative al presente anno ) Eccedenza 0

6 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO RD Reddito di allevamento di animali e reddito derivante da produzione di vegetali e da altre attività agricole SEZ. I Allevamento di animali Impiego propri familiari RD RD RD RD Codice attività Numero dei capi normalizzati Numero capi allevabili nei limiti dell art. del Tuir Numero dei capi eccedenti (RD - RD) SEZ. II Produzione di vegetali RD RD RD Reddito di allevamento eccedente Superficie totale di produzione Superficie eccedente Superficie del terreno su cui insiste la produzione,,, RD Ammontare agrario SEZ. III Attività agricole connesse Reddito derivante dall attività agraria eccedente RD Reddito derivante da attività agricole connesse RD0 Agriturismo Produzione di beni Fornitura di servizi Energia da fonti rinnovabili SEZ. IV Rientro lavoratrici/lavoratori RD TOTALE REDDITO (rigo RD + RD + RD0, col. ) RD Recupero incentivi fiscali Reti di imprese (di cui ) RD REDDITO RD Quote imputate ai collaboratori dell impresa familiare o al coniuge di azienda coniugale non gestita in forma societaria RD Reddito dell impresa di spettanza dell imprenditore Perdite d impresa portate in diminuzione dal reddito RD (di cui degli anni precedenti ) RD Reddito d impresa di spettanza dell imprenditore al netto delle perdite d impresa RD Ritenute d acconto subite di spettanza dell imprenditore

7 PERIODO D IMPOSTA 0 REDDITI 0 QUADRO RS Prospetti comuni ai quadri RA, RD, RE, RF, RG, RH, LM e prospetti vari Mod. N. Plusvalenze e sopravvenienze attive Imputazione dell impresa familiare t RS Quadro di riferimento RS Importo complessivo da rateizzare ai sensi degli articoli, comma e, comma RS Quota costante degli importi di cui al rigo RS RS RS RS Importo complessivo da rateizzare ai sensi dell art., comma, lett. b), del Tuir Quota costante dell importo di cui al rigo RS Quota di reddito Quota reddito esente da ZFU Quota delle ritenute d acconto di cui non utilizzate % Quota di partecipazione ACE Perdite pregresse non compensate nell anno ex contribuenti minimi e fuoriusciti dal regime di vantaggio Perdite di lavoro autonomo (art. c., DL /00) non compensate nell anno Perdite d impresa non compensate nell anno Prospetto imponibile imputato per trasparenza ex art. del Tuir e dei dati per la relativa rideterminazione Utili distribuiti da imprese estere partecipate e crediti d imposta per le imposte pagate all estero RS RS RS Lavoro autonomo Impresa % Eccedenza 00 Eccedenza 00 Eccedenza 0 Eccedenza 0 Eccedenza 0 Perdite riportabili senza limiti di tempo RS PERDITE RIPORTABILI SENZA LIMITI DI TEMPO Eccedenza 00 Eccedenza 00 Eccedenza 0 Eccedenza 0 Eccedenza 0 Eccedenza 0 RS RS PERDITE RIPORTABILI SENZA LIMITI DI TEMPO (di cui relative al presente anno ) RS RS RS della società trasparente Importo (o della perdita) imputato dalla società trasparente RS Beni ammortizzabili RS Altri elementi dell attivo RS RS0 RS Fondi di accantonamento Reddito (o perdita) rideterminato Trasparenza Saldo iniziale Eccedenza 00 Svalutazioni rilevanti Minore importo Disallineamenti attuali Importo rilevante Valori contabili Imposta dovuta Eccedenza 00 Eccedenza 0 Eccedenza 0 Valori fiscali Rettifica Variazioni in diminuzione società partecipata Eccedenza 0 CREDITI PER LE IMPOSTE PAGATE ALL ESTERO Crediti d imposta Deduzioni non ammesse DATI DEL SOGGETTO RESIDENTE E DELL IMPRESA ESTERA PARTECIPATA Soggetto Denominazione dell impresa estera partecipata non residente Utili distribuiti Sui redditi Sugli utili distribuiti Saldo finale Perdite riportabili senza limiti di tempo 0 RS 0

8 (*) Mod. N. (*) Acconto ceduto per interruzione del regime art. del TUIR Ammortamento Numero Importo Numero dei terreni RS Fabbricati strumentali industriali RS Altri fabbricati strumentali Spese di rappresentanza per le imprese RS di nuova costituzione D.M. del //0 art. c. Perdite istanza rimborso da IRAP Prezzi di trasferimento Consorzi di imprese Estremi identificativi rapporti finanziari RS RS RS RS RS Impresa Codice Possesso documentazione Codice di identificazione fiscale estero Data Perdite 00 Perdite 00 Componenti positivi Importo Importo Spese non deducibili Perdite 0 Perdite riportabili senza limiti di tempo Componenti negativi Ritenute RS Denominazione operatore finanziario Tipo di rapporto Deduzione per capitale investito proprio (ACE) Canone Rai RS Intestazione abbonamento Patrimonio netto 0 Riduzioni Differenza % Rendimento attribuito Rendimento ceduto Rendimento nozionale Rendimento imprenditore società partecipate utilizzato Rendimento Eccedenza riportata Rendimenti totali Reddito d impresa Totale Rendimento nozionale di spettanza dell imprenditore società partecipate/imprenditore 0 Eccedenza trasformata in credito IRAP Eccedenza riportabile Numero abbonamento RS Comune Frazione, via e numero civico Provincia (sigla) Codice Comune C.a.p. Categoria Data versamento giorno mese anno RS giorno mese anno Ritenute regime di vantaggio Casi particolari RS0 Ritenute

9 (*) Mod. N. (*) Prospetto dei crediti Valore di bilancio Valore fiscale RS Ammontare complessivo delle svalutazioni dirette e degli accantonamenti risultanti al termine dell esercizio precedente RS RS0 RS RS Perdite dell esercizio Differenza Svalutazioni e accantonamenti dell esercizio Ammontare complessivo delle svalutazioni dirette e degli accantonamenti risultanti a fine esercizio Dati di bilancio Minusvalenze e differenze negative Variazione dei criteri di valutazione RS RS RS RS RS00 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS RS RS RS RS RS RS RS RS RS0 Valore dei crediti risultanti in bilancio Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Fondo ammortamento beni materiali Immobilizzazioni finanziarie Rimanenze di materie prime, sussidarie e di consumo, in corso di lavorazione, prodotti finiti Crediti verso clienti compresi nell'attivo circolante Altri crediti compresi nell'attivo circolante Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni Disponibilità liquide Ratei e risconti attivi Totale attivo Patrimonio netto Fondi per rischi e oneri Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato Debiti verso banche e altri finanziatori esigibili entro l'esercizio successivo Debiti verso banche e altri finanziatori esigibili oltre l'esercizio successivo Debiti verso fornitori Altri debiti Ratei e risconti passivi Totale passivo Ricavi delle vendite Saldo iniziale Altri oneri di produzione e vendita (di cui per lavoro dipendente ) N. atti di disposizione Minusvalenze N. atti di disposizione Minusvalenze / Azioni N. atti di disposizione Minusvalenze/Altri titoli Dividendi Conservazione dei documenti rilevanti ai fini tributari RS0

10 (*) Mod. N. (*) Errori contabili RS0 Data inizio periodo d imposta Data fine periodo d imposta giorno mese anno giorno mese anno RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 RS0 Quadro Modulo Rigo Colonna Importo Variato RS Data inizio periodo d imposta Data fine periodo d imposta giorno mese anno giorno mese anno Errori Contabili RS RS RS RS RS RS RS RS RS0 Quadro Modulo Rigo Colonna Importo Variato RS Data inizio periodo d imposta Data fine periodo d imposta giorno mese anno giorno mese anno Errori Contabili ZONE FRANCHE URBANE (ZFU) Sezione I Dati ZFU RS RS RS RS RS RS RS RS RS0 Quadro Modulo Rigo Colonna Importo Variato Codice ZFU N. periodo N. dipendenti d imposta assunti Reddito ZFU Reddito esente fruito Ammontare agevolazione Agevolazione utilizzata per versamento acconti RS0 Differenza (col. - col. ) RS RS RS RS Reddito esente/quadro RF Perdite/Quadro RF Reddito esente/quadro RG Perdite/Quadro RG Reddito esente/quadro RH Perdite/Quadro RH, contababilità ordinaria Totale reddito esente fruito Perdite/Quadro RH, contababilità semplificata Totale agevolazione

11 (*) Mod. N. (*) Sezione II Quadro RN Rideterminato RS0 Reddito complessivo RS0 Oneri deducibili RS0 Reddito Imponibile RS0 Imposta lorda RS0 Totale detrazioni per carichi famiglia e lavoro RS Totale detrazioni d'imposta RS Totale altre detrazioni e crediti d'imposta RS Imposta netta RS Differenza RS Crediti d'imposta per imprese e lavoratori autonomi RESIDUI DETRAZIONI, CREDITI D'IMPOSTA E DEDUZIONI RN RS RN, col. RP, cod. RN, col. RN, col. RN, col. RN RN0, col. RN, col. RN0 0 RESIDUO DEDUZIONI START-UP RS Residuo anno 0 Residuo anno 0

12 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO RQ Imposte sostitutive e addizionali all Irpef Mod. N. SEZIONE I Conferimenti di beni o aziende in favore di CAF (art., comma della L. n. /000) RQ RQ RQ Plusvalenze da conferimenti di beni o aziende Imposta sostitutiva dovuta Crediti d imposta concessi alle imprese RQ Eccedenza Irpef SEZIONE III Imposta sostitutiva per conferimenti in SIIQ e SIINQ (art., commi e ss. della L. n. /00) RQ Imposta sostitutiva RQ0 RQ Plusvalenze RQ RQ Totale Imponibile 0% Imposta SEZIONE IV Imposta sostitutiva per deduzioni extracontabili (art., comma, della L. n. /00) RQ Prima rata RQ RQ RQ RQ Totale Beni materiali Impianti e macchinari Fabbricati strumentali Beni immateriali Fondo rischi e svalutazione crediti Fondo spese lavori ciclici Opere e servizi ultrannuali Fondo spese ripristino e sostituzione Titoli obbligazionari e similari Fondo operazioni e concorsi a premio Spese di ricerca e sviluppo Partecipazioni immobilizzate Fondo per imposte deducibili Imponibile del periodo d imposta Avviamento Partecipazioni del circolante Imponibile periodi d imposta precedenti Totale Totale Totale Imposta SEZIONE XII Tassa etica (art., comma, L. //00 n. ) RQ Prima rata Reddito RQ Acconti Imposta Eccedenza periodo Imposta a debito Eccedenza periodo d imposta precedente compensata nel mod. F Imposta a credito SEZIONE XXI Adeguamento agli studi di settore ai fini IVA RQ0 (di cui sospesi ) Maggiori corrispettivi Imposta

13 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO RU Crediti di imposta concessi a favore delle imprese Mod. N. SEZIONE I Crediti d imposta (I crediti da indicare nella sezione sono elencati nelle istruzioni) SEZIONE II Caro petrolio SEZIONE IV Nuovi investimenti nelle aree svantaggiate ex art., comma, L. /00 RU Dati identificativi del credito d imposta spettante Codice credito Codice Regione Anno presentazione istanza RU Credito d imposta residuo della precedente dichiarazione RU Credito d imposta ricevuto (da riportare nella sezione VI-A) RU Ammontare costi sostenuti Costo complessivo Costo agevolabile RU Credito d imposta spettante nel periodo (di cui ) RU Credito utilizzato in compensazione con il mod. F RU Credito Ritenute IVA (Periodici e acconto) utilizzato IVA (Saldo) IRPEF (Acconti) IRPEF (Saldo) Imposta sostitutiva ai fini RU Credito d imposta riversato RU Credito d imposta ceduto (da riportare nella sezione VI-B) RU Credito d imposta richiesto a rimborso RU Credito d imposta residuo (da riportare nella successiva dichiarazione) Credito 0 Credito 0 RU Credito d imposta residuo della precedente dichiarazione RU Credito d imposta ricevuto (da riportare nella sezione VI-A) RU Credito d imposta spettante nel periodo RU Credito utilizzato in compensazione con il mod. F RU Credito d imposta riversato RU Credito d imposta richiesto a rimborso RU Credito d imposta residuo (da riportare nella successiva dichiarazione) RU RU Costi complessivi Costi agevolabili Credito spettante RU (utilizzabile dal 0) Credito residuo RU precedente dichiarazione Credito RU ricevuto Credito utilizz. RU ai fini IRPEF (Acconti) Credito utilizz. RU ai fini IRPEF (Saldo) Credito utilizz. RU0 in comp. con il mod. F RU Credito riversato RU Credito residuo (da riportare succ. dich.) SEZIONE V RU0 Crediti d imposta residui della precedente dichiarazione Altri crediti d imposta RU0 Crediti d imposta ricevuti (da riportare nella sezione VI-A) RU0 Crediti d imposta spettanti a seguito di accoglimento di ricorsi Crediti Ritenute IVA (Periodici e acconto) IVA (Saldo) IRPEF (Acconti) IRPEF (Saldo) Imposta sostitutiva Comp. con il mod. F RU0 utilizzati ai fini RU0 Crediti d imposta riversati RU0 Crediti d imposta residui (da riportare nella successiva dichiarazione)

14 (*) Mod. N. (*) SEZIONE VI Sezione VI-A Crediti d imposta ricevuti Sezione VI-B Crediti d imposta trasferiti Sezione VI-C Limite di utilizzo Parte I Dati generali Parte II Verifica del limite di utilizzo in compensazione interna Parte III Eccedenze 00, 00, 00, 0 e 0 Parte IV Eccedenza 0 Parte V Eccedenza 0 RU0 RU0 RU0 RU0 RU0 RU0 RU RU Totale dei crediti da quadro RU utilizzati in compensazione con il mod. F dal //0 fino alla data di presentazione della presente dichiarazione Totale dei crediti da quadro RU utilizzati in compensazione interna per il versamento delle ritenute effettuato dal //0 e fino alla data di presentazione della presente dichiarazione (quadro ST del modello 0) Totale dei crediti da quadro RU utilizzati in compensazione interna per i versamenti ai fini IVA effettuati RU dal //0 e fino alla data di presentazione della presente dichiarazione (quadro VL del modello IVA) RU0 Totale dei crediti da quadro RU utilizzati (RU + RU + RU) RU Codice credito Codice credito Natura cessione Anno di riferimento Anno di riferimento Totale dei crediti e contributi utilizzati in compensazione con il mod. F dal //0 fino alla data di presentazione della presente dichiarazione soggetto cedente soggetto cessionario RU0 RU0 RU0 RU0 RU Soggetti esonerati dal rispetto del limite di utilizzo, ai sensi dellart., commi e, L. /00 Credito residuo Credito spettante di cui eccedenze anni Totale crediti da al //0 nel 0 Totale precedenti dal 00 al 0 RU quadro RU anno 0 RU Totale dei crediti e contributi utilizzati in compensazione con il mod. F nell anno 0 RU Limite di utilizzo [ ( RU)] RU Eccedenza 0 (da riportare nei righi da RU a RU) Totale dei crediti da utilizzare in compensazione interna nella presente dichiarazione per i versamenti RU del saldo IRPEF, per il versamento dell'iva dovuta in sede di dichiarazione IVA presentata di cui ai fini IRPEF di cui ai fini IVA in forma unificata e per imposta sostitutiva Anno di formazione dell eccedenza Codice credito Anno di riferimento Residuo al //0 RU RU RU RU RU RU RU RU0 RU RU RU RU Codice credito Codice credito Anno di riferimento Anno di riferimento Ammontare eccedente Ammontare eccedente di cui per imposta sostitutiva Credito utilizzato nel 0 Credito utilizzato nel 0 Importo ricevuto Importo ceduto Differenza Totale Residuo al //0 Residuo al //0

15 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO FC Redditi dei soggetti controllati residenti in Stati o territori con regime fiscale privilegiato Mod. N. SEZIONE I Dati identificativi del soggetto non residente Denominazione Codice identificativo estero Data di chiusura esercizio FC Sede legale, indirizzo Cod.Stato estero Art., comma -bis Sede della stabile organizzazione, indirizzo Cod.Stato estero Tipologia controllo Controllo indiretto controllante 0 Collegamento indiretto SEZIONE II-A della CFC Variazioni in aumento Variazioni in diminuzione FC FC FC A) UTILE DELL ESERCIZIO O PERIODO DI GESTIONE B) PERDITA DELL ESERCIZIO O PERIODO DI GESTIONE Rimanenze non contabilizzate o contabilizzate in misura inferiore a quella determinata ai sensi del Tuir (artt., -bis, ) FC Compensi spettanti agli amministratori ma non corrisposti (art., comma ) FC Interessi passivi indeducibili FC FC FC Imposte indeducibili o non pagate (art., comma ) Oneri di utilità sociale (art. 00, commi e, lett. i) Erogazioni liberali FC0 Svalutazioni e minusvalenze patrimoniali, sopravvenienze passive e perdite non deducibili FC Minusvalenze relative a partecipazioni esenti FC Ammortamenti non deducibili ex artt. 0, 0-bis e 0 ex art. 0 FC Spese di manutenzione, riparazione, ammodernamento e trasformazione eccedenti la quota deducibile (art. 0, comma ) FC Svalutazioni e accantonamenti non deducibili in tutto o in parte art. 0 art. 0 FC Variazione riserva sinistri (art. ) (di cui comma ) Spese di cui agli artt. 0, 0, comma ultimo periodo, FC o di competenza di altri esercizi (art. 0, comma ) FC Spese ed altri componenti negativi eccedenti la quota deducibile ai sensi dell art. 0, comma FC Differenze su cambi (art. 0, comma ) FC Spese ed altri componenti negativi per operazioni con soggetti residenti in Stati o territori con regime fiscale privilegiato FC0 Altre variazioni in aumento FC C) TOTALE DELLE VARIAZIONI IN AUMENTO Utili spettanti ai lavoratori dipendenti e agli associati in partecipazione (art., comma ) e, se corrisposti, FC compensi spettanti agli amministratori (art., comma ) FC Quote costanti delle svalutazioni dei crediti, imputabili all esercizio (enti creditizi e finanziari e imprese di assicurazione) o della perdita Spese di cui agli artt. 0, 0, comma ultimo periodo, FC ed altri componenti negativi non dedotti in precedenti esercizi o non imputati a conto economico FC Proventi non computabili nella determinazione (art., comma, lett. a) e b)) FC Plusvalenze relative a partecipazioni esenti (art. ) FC Quota esclusa degli utili distribuiti (art. ) FC Ammontare dei crediti di imposta se inclusi nel risultato di periodo FC Differenze su cambi (art. 0, comma ) FC0 Spese ed altri componenti negativi per operazioni con soggetti residenti in Stati o territori con regime fiscale privilegiato FC Altre variazioni in diminuzione FC D) TOTALE DELLE VARIAZIONI IN DIMINUZIONE FC REDDITO (O PERDITA) AL LORDO DELLE EROGAZIONI LIBERALI (somma algebrica tra A o B e (C D)) FC Erogazioni liberali FC REDDITO FC Perdite dei periodi d imposta precedenti Perdite utilizzabili in misura limitata Perdite utilizzabili in misura piena FC Reddito imponibile FC PERDITA FC Imposte pagate all estero dalla CFC

16 (*) Mod. N. (*) SEZIONE II-B Perdite non compensate SEZIONE II-C Perdite virtuali domestiche SEZIONE III Verifica dell operatività e determinazione imponibile minimo dei soggetti non operativi SEZIONE IV delle imprese estere collegate SEZIONE V Imputazione FC FC e delle imposte pagate dal soggetto FC non residente FC FC FC FC FC FC FC0 SEZIONE VI Prospetto interessi passivi non deducibili SEZIONE VII Attestazioni ai sensi dell art., comma, del D.M. n. /00 e dell art., comma, del D.M. n. /00 FC0 Perdite utilizzabili in misura limitata FC Perdite utilizzabili in misura piena (art., comma ) FC Perdite utilizzabili in misura limitata FC Perdite utilizzabili in misura piena (art., comma ) Cognome (del presente periodo di imposta ) (del presente periodo di imposta ) (del presente periodo di imposta ) (del presente periodo di imposta ) FC Disapplicazione Soggetto in perdita Esclusione società di comodo sistematica Interpello Casi particolari Valore medio Percentuale Valore dell esercizio Percentuale FC Titoli e crediti %,0% FC Immobili ed altri beni %,% FC Immobili A/0 %,% FC Immobili abitativi % % FC Altre immobilizzazioni % % FC0 Beni piccoli comuni % 0,% Ricavi presunti Ricavi effettivi Reddito presunto FC Totale FC Redditi esclusi ed altre agevolazioni FC Reddito imponibile minimo FC Utile di bilancio del soggetto non residente Valori degli elementi dell attivo Componenti positivi FC Titoli e crediti % FC Immobili ed altri beni % FC Altre immobilizzazioni % FC Reddito determinato in via presuntiva FC Reddito del soggetto non residente FC0 Imposte pagate all estero dall impresa estera collegata Quota di partecipazione Reddito Imposta pagata all estero % Interessi passivi Interessi passivi precedente periodo d imposta Interessi attivi Interessi passivi direttamente deducibili Eccedenza interessi passivi FC Precedente periodo d imposta Presente periodo d imposta Interessi passivi deducibili FC Risultato operativo lordo FC Eccedenza di ROL riportabile FC Interessi passivi non deducibili riportabili Si dichiara che i valori risultanti dal bilancio della CFC relativo all esercizio precedente sono conformi a quelli derivanti dall applicazione dei criteri contabili adottati nei precedenti esercizi. Si dichiara che la congruità dei valori risultanti dal bilancio della CFC relativo all esercizio precedente è stata attestata con perizia del giorno mese anno, effettuata dal seguente soggetto: Nome Si dichiara che l utile lordo di bilancio e la congruità dei valori degli elementi dell attivo sono stati attestati con perizia del giorno mese anno, effettuata dal seguente soggetto: Cognome Nome (*) Da compilare per i soli modelli predisposti su fogli singoli, ovvero su moduli meccanografici a striscia continua.

17 PERIODO D IMPOSTA 0 0 QUADRO CE Credito di imposta per redditi prodotti all estero Mod. N. SEZIONE I Credito d imposta per redditi prodotti all estero comma, art. Tuir Sezione I-A art., comma Dati relativi al credito d imposta per redditi prodotti all estero CE Codice Stato estero Anno Reddito estero Imposta estera Reddito complessivo Imposta lorda Imposta estera entro il limite della quota d imposta lorda Imposta netta Imposta estera di cui all art. comma del TUIR Credito utilizzato nelle precedenti dichiarazioni Altri redditi di cui relativo allo Stato estero di colonna 0 Quota di imposta lorda CE 0 CE 0 Sezione I-B art., comma del credito d imposta per redditi prodotti all estero SEZIONE II Credito d imposta per redditi prodotti all estero comma, art. Tuir Sezione II-A art. comma Dati relativi alla determinazione del credito CE CE CE Credito comma relativo all eccedenza di col. 0 utilizzato nelle precedenti dichiarazioni Anno Totale col. sez. I-A riferite allo stesso anno Capienza nell imposta netta Credito da utilizzare nella presente dichiarazione Credito di cui Codice all art., comma Stato estero Anno Reddito d impresa estero Imposta estera Reddito complessivo eccedente l imposta netta Imposta lorda Eccedenza imposta nazionale Eccedenza imposta estera Eccedenza imposta nazionale precedenti dichiarazioni Eccedenza imposta nazionale negativa 0 Credito già utilizzato Eccedenza imposta estera precedenti dichiarazioni Credito comma relativo all eccedenza di col. utilizzato nelle precedenti dichiarazioni Eccedenza imposta nazionale residua Eccedenza imposta estera residua CE 0 CE 0 Sezione II-B art., comma del credito con riferimento ad eccedenze maturate nella presente dichiarazione CE Codice Stato estero Totale eccedenza imposta nazionale Totale eccedenza imposta estera CE0 Credito Eccedenza imposta nazionale residua Eccedenza imposta estera residua

18 (*) Mod. N. (*) Sezione II-C art., comma del credito con riferimento ad eccedenze maturate nelle precedenti dichiarazioni Casi particolari CE Codice Stato estero CE Eccedenza d imposta nazionale CE Eccedenza d imposta estera CE Residuo d imposta nazionale CE Residuo d imposta estero segue CE Eccedenza d imposta nazionale CE Eccedenza d imposta estera CE Residuo d imposta nazionale CE Residuo d imposta estero periodo periodo periodo periodo periodo periodo periodo periodo Presente periodo d imposta Totale eccedenze di imposta nazionale Totale eccedenze di imposta estera Credito da utilizzare nella presente dichiarazione Valore di riferimento CE CE Codice Stato estero Casi particolari CE Eccedenza d imposta nazionale CE Eccedenza d imposta estera CE0 Residuo d imposta nazionale CE Residuo d imposta estero segue CE Eccedenza d imposta nazionale CE Eccedenza d imposta estera CE0 Residuo d imposta nazionale CE Residuo d imposta estero periodo periodo periodo periodo periodo periodo periodo periodo Presente periodo d imposta Totale eccedenze di imposta nazionale Totale eccedenze di imposta estera Credito da utilizzare nella presente dichiarazione Valore di riferimento Sezione III Riepilogo CE CE Credito di cui all art., comma CE Credito di cui all art., comma CE Credito già utilizzato di cui alla colonna dei righi della sez. II-A CE Credito da riportare nel quadro RN (CE + CE CE) (*) Deve essere compilato solo per i modelli predisposti su fogli singoli, o su moduli meccanografici a striscia continua.

19 PERIODO D IMPOSTA 0 0 REDDITI QUADRO TR Trasferimento della residenza all estero Mod. N. SEZIONE I Dati relativi alle plusvalenze SEZIONE II dell imposta TR TR TR TR TR Totali Plusvalenza unitaria Plusvalenza ricevuta Plusvalenze Plusvalenza sospesa a tassazione ordinaria Plusvalenza rateizzata a tassazione ordinaria SEZIONE III-A Plusvalenza complessiva Monitoraggio TR Plusvalenza realizzata SEZIONE III-B Conferimenti TR Plusvalenza sospendibile Plusvalenza ricevuta sospendibile Plusvalenze sospendibili a tassazione ordinaria Aliquota media Aliquota media Patrimonio netto Imposta dovuta Tassazione ordinaria/separata Tassazione ordinaria/separata Plusvalenze a tassazione separata Imposta sospesa Imposta rateizzata Plusvalenza ancora sospesa Acconto dovuto a tassazione separata Rata Imposta sospesa Plusvalenza sospesa

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RE Reddito di lavoro autonomo derivante dall esercizio di arti e professioni. studi di settore: cause di esclusione

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RE Reddito di lavoro autonomo derivante dall esercizio di arti e professioni. studi di settore: cause di esclusione PERIODO D IMPOSTA 0 PERSONE FISICHE 0 ntrate REDDITI QUADRO RE Reddito di lavoro autonomo derivante dall esercizio di arti e professioni Rientro lavoratrici/lavoratori RE RE Codice attività Compensi derivanti

Dettagli

COMPILAZIONE DEL MODELLO UNICO 2009 SOCIETÀ DI CAPITALI

COMPILAZIONE DEL MODELLO UNICO 2009 SOCIETÀ DI CAPITALI COMPILAZIONE DEL MODELLO UNICO 00 SOCIETÀ DI CAPITALI Il sig. Francesco Bianchi, amministratore unico e socio della società Elettronika s.r.l. (esercente attività di collaudi e analisi tecniche di prodotti,

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI

CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI ALLEGATO CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI STRUTTURA E FORMATO DEI MODELLI I modelli di cui al punto del presente provvedimento devono essere predisposti su fogli singoli, fronte/retro,

Dettagli

QUADRO RS - Prospetti vari

QUADRO RS - Prospetti vari QUADRO - Prospetti vari Il presente quadro rappresenta un completamento del quadro RF; esso raggruppa, infatti, una serie di prospetti che risultano complementari ai dati relativi al reddito in esso indicati.

Dettagli

REQUISITI PER L ACCESSO E DURATA DEL REGIME

REQUISITI PER L ACCESSO E DURATA DEL REGIME 2 REQUISITI PER L ACCESSO E DURATA DEL REGIME Il REGIME DI VANTAGGIO o nuovo regime dei minimi si rende applicabile: per il periodo d imposta in cui è iniziata l attività e per i 4 successivi; anche oltre

Dettagli

U50. 2ª Bozza Internet. ntrate Periodo d imposta 2004

U50. 2ª Bozza Internet. ntrate Periodo d imposta 2004 ª Bozza Internet Riservato alla Banca o alla Poste italiane Spa N. Protocollo SOCIETÀ DI PERSONE 005 genzia ntrate Periodo d imposta 00 Data di presentazione RAGIONE SOCIALE U50 CODICE FISCALE EURO Informativa

Dettagli

genzia ntrate UNICO Persone fisiche

genzia ntrate UNICO Persone fisiche genzia ntrate 2013 PERIODO D IMPOSTA 2012 UNICO Persone fisiche INDICATORI DI NORMALITÀ ECONOMICA UNICO PERSONE FISICHE L articolo 1, comma 19, primo periodo, della legge n. 296 del 2006 (Legge Finanziaria

Dettagli

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF QUADRO RV Addizionale regionale e comunale all IRPEF QUADRO CS Contributo di solidarietà

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF QUADRO RV Addizionale regionale e comunale all IRPEF QUADRO CS Contributo di solidarietà MODELLO GRATUITO QUADRO RN IRPEF Data: 9/0/0 - Ore: 00::0 - Utente: RCAMRC8S07F89D Soggetto: MARCO RACE ( RCAMRC8S07F89D ) Identificativo dichiarazione: 0880-000000 del 9/9/0 PERIODO D IMPOSTA 0 CODICE

Dettagli

NOME DA CUNHA MARIA JOSE' CODICE FISCALE D C N M J S 5 0 M 4 8 Z 1 2 8 Y

NOME DA CUNHA MARIA JOSE' CODICE FISCALE D C N M J S 5 0 M 4 8 Z 1 2 8 Y Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. del

Dettagli

2005 genzia U60 EURO. ntrate Periodo d imposta 2004. 2ª Bozza Internet

2005 genzia U60 EURO. ntrate Periodo d imposta 2004. 2ª Bozza Internet ª Bozza Internet Riservato alla Banca o alla Poste italiane Spa N. Protocollo SOCIETÀ DI CAPITALI 00 genzia ntrate Periodo d imposta 00 Data di presentazione DENOMINAZIONE CODICE FISCALE U60 EURO Informativa

Dettagli

genzia ntrate BOZZA Internet 22/01/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 UNICO Persone fisiche

genzia ntrate BOZZA Internet 22/01/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 UNICO Persone fisiche genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014 UNICO Persone fisiche 2015 INDICATORI DI NORMALITÀ ECONOMICA UNICO PERSONE FISICHE L articolo 1, comma 19, primo periodo, della legge n. 296 del 2006 (Legge Finanziaria

Dettagli

Unico 2015: calcolo IRES - IRAP per le società di capitali

Unico 2015: calcolo IRES - IRAP per le società di capitali Unico 2015: calcolo IRES - IRAP per le società di capitali di Maria Vittoria Pegoli Il software Calcolo Imposte da unico 2015 consente di determinare l ammontare delle imposte IRAP ed IRES, da accantonare

Dettagli

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF QUADRO RV Addizionale regionale e comunale all IRPEF QUADRO CS Contributo di solidarietà

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF QUADRO RV Addizionale regionale e comunale all IRPEF QUADRO CS Contributo di solidarietà ORIGINALE CODICE FISCALE PERIODO D IMPOSTA 0 QUADRO RN IRPEF PERSONE FISICHE 0 genzia ntrate REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF QUADRO RV Addizionale regionale e comunale all IRPEF QUADRO CS Contributo

Dettagli

LE NOVITÀ DEL MOD. UNICO 2013 SC

LE NOVITÀ DEL MOD. UNICO 2013 SC INFORMATIVA N. 081 25 MARZO 2013 DICHIARAZIONI LE NOVITÀ DEL MOD. UNICO 2013 SC Istruzioni mod. UNICO 2013 SC Nel mod. UNICO 2013 SC sono presenti alcune novità connesse con l operatività di una serie

Dettagli

INDICE. Aspetti generali...pag. 13 Principali novità modello base 730...pag. 22

INDICE. Aspetti generali...pag. 13 Principali novità modello base 730...pag. 22 INDICE IL MODELLO UNICO PF 2014 ASPETTI GENERALI E PRINCIPALI NOVITÀ Aspetti generali...pag. 13 Principali novità modello base 730...pag. 22 ASPETTI GENERALI Soggetti obbligati ed esonerati...pag. 27 Dichiarazione

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

S C L M N L 7 5 L 6 3 G 4 8 2 Y

S C L M N L 7 5 L 6 3 G 4 8 2 Y SCLOCCO MARINELLA CODICE FISCALE PERIODO D IMPOSTA 0 PERSONE FISICHE 0 genzia ntrate S C L M N L L G Y REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF MODELLO GRATUITO QUADRO RN IRPEF RN Reddito di riferimento

Dettagli

REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI. revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni

REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI. revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni REGIME FISCALE PER CONTRIBUENTI MINORI E MINIMI revisione del sistema di tassazione e nuovo regime contributivo per le imprese di minori dimensioni E INTRODOTTO IL REGIME FISCALE AGEVOLATO RISERVATO AI

Dettagli

genzia ntrate UNICO Società di persone

genzia ntrate UNICO Società di persone genzia ntrate 2013 PERIODO D IMPOSTA 2012 UNICO Società di persone INDICATORI DI NORMALITÀ ECONOMICA UNICO SOCIETÀ DI PERSONE L articolo 1, comma 19, primo periodo, della legge n. 296 del 2006 (Legge Finanziaria

Dettagli

Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF

Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF Quadro RN CALCOLO DELL IRPEF ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 CATEGORIE DI REDDITO DETERMINAZIONE DEL REDDITO SCADENZA COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI Il Quadro RN è utilizzato ai fini del calcolo

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI

CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI ALLEGATO CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI STRUTTURA E FORMATO DEI MODELLI I modelli di cui al punto del presente provvedimento devono essere predisposti su fogli singoli, fronte/retro,

Dettagli

BOZZA INTERNET. Riservato alla Banca o alla Poste italiane Spa N. Protocollo CODICE FISCALE

BOZZA INTERNET. Riservato alla Banca o alla Poste italiane Spa N. Protocollo CODICE FISCALE Bozza Internet 7/0/004 Riservato alla Banca o alla Poste italiane Spa N. Protocollo PERSONE FISICHE 005 genzia ntrate Periodo d imposta 004 Data di presentazione COGNOME CODICE FISCALE NOME UNI EURO Prima

Dettagli

Tipologie di contribuenti

Tipologie di contribuenti DEFINIZIONI E CLASSIFICAZIONI Tipologie di contribuenti Il mondo dei contribuenti Persone Fisiche viene analizzato sia nella sua completezza che considerando i soli titolari di partita iva. Tutti i contribuenti

Dettagli

Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio Contabilità e bilancio di Paolo Montinari IMPORTANTE PDF Il volume è disponibile anche in versione pdf Le istruzioni per scaricare il file sono a pag. 493 N.B.: Nelle versioni elettroniche del volume tutti

Dettagli

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF ,00

CODICE FISCALE. REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF ,00 CODICE FISCALE PERIODO D IMPOSTA 0 PERSONE FISICHE 0 genzia ntrate L T R F L L M L C REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF MODELLO GRATUITO QUADRO RN IRPEF Determinazione dell imposta Residui detrazioni,

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES ANNO D IMPOSTA 2012

DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES ANNO D IMPOSTA 2012 DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES ANNO D IMPOSTA 2012 Società di capitali Enti non commerciali IRES Società di capitali Di seguito è riportata la definizione e la modalità di calcolo delle singole variabili

Dettagli

direttamente, tramite i servizi telematici dell Agenzia delle Entrate

direttamente, tramite i servizi telematici dell Agenzia delle Entrate Chi deve presentare la dichiarazione La soggettività passiva all IRAP non è circoscritta unicamente ai soggetti che esercitano attività di impresa o di lavoro autonomo ma anche agli enti non commerciali

Dettagli

L R T M T T 6 1 C 0 8 H 7 0 3 V

L R T M T T 6 1 C 0 8 H 7 0 3 V CODICE FISCALE PERIODO D IMPOSTA 0 PERSONE FISICHE 0 genzia ntrate L R T M T T C 0 8 H 7 0 V REDDITI QUADRO RN Determinazione dell IRPEF MODELLO GRATUITO QUADRO RN IRPEF RN Reddito di riferimento Credito

Dettagli

Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione UNI CODICE FISCALE

Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione UNI CODICE FISCALE Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo 0 Periodo d imposta 0 Data di presentazione COGNOME CURZI NOME FEDERICA UNI Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs.

Dettagli

IL QUADRO LM NUOVI MINIMI DEL MOD. UNICO 2013 PF

IL QUADRO LM NUOVI MINIMI DEL MOD. UNICO 2013 PF INFORMATIVA N. 111 26 APRILE 2013 DICHIARAZIONI IL QUADRO LM NUOVI MINIMI DEL MOD. UNICO 2013 PF Art. 27, DL n. 98/2011 Circolare Agenzia Entrate 30.5.2012, n. 17/E Istruzioni mod. UNICO 2013 PF Informativa

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. 04/90 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 04 ENC, con le relative istruzioni, che gli enti non commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti ed equiparati

Dettagli

MODELLO UNICO 2013 SOCIETÀ DI PERSONE

MODELLO UNICO 2013 SOCIETÀ DI PERSONE aprile MODELLO UNICO 2013 SOCIETÀ DI PERSONE Principali novità A cura di Roberta Braga Dottore commercialista in Mantova. Indice 1. Premessa 2. Novità in tema di reddito di impresa e/o di lavoro autonomo

Dettagli

NOVITÀ IN MATERIA DI IMPOSTE SUI REDDITI. Alessandro Cotto

NOVITÀ IN MATERIA DI IMPOSTE SUI REDDITI. Alessandro Cotto NOVITÀ IN MATERIA DI IMPOSTE SUI REDDITI Alessandro Cotto UNICO 2011 - NOVITÀ Nuova sezione del Quadro RS per la Tremonti-quater (agevolazione tessile) Istruzioni Quadro RW completamente riviste Eliminato

Dettagli

DICHIARANTE SERRACCHIANI DEBORA 10/11/1970 CONIUGATA ROMA ROMA UDINE UD. Variazioni alla situazione patrimoniale: nessuna

DICHIARANTE SERRACCHIANI DEBORA 10/11/1970 CONIUGATA ROMA ROMA UDINE UD. Variazioni alla situazione patrimoniale: nessuna DICHIARANTE COGNOME NOME DATA DI NASCITA STATO CIVILE SERRACCHIANI DEBORA 0//970 CONIUGATA COMUNE DI NASCITA PROVINCIA. (sigla) COMUNE DI RESIDENZA PROVINCIA. (sigla) ROMA ROMA UDINE UD Variazioni alla

Dettagli

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013. DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07.

ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013. DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07. ALLEGATO 4 - Pag. 1 di 13 ALLEGATO 4 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 e DGR Basilicata n. del.07.2011 RICHIESTA DI AMMISSIONE ALLA CONTROGARANZIA

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA CHECK LIST PER DETERMINARE L IMPONIBILE IRES E IRAP

INDICE PARTE PRIMA CHECK LIST PER DETERMINARE L IMPONIBILE IRES E IRAP INDICE PARTE PRIMA CHECK LIST PER DETERMINARE L IMPONIBILE IRES E IRAP 1. PRINCIPI GENERALI 1.1 Determinazione del reddito imponibile... 3 1.2 Nozione fiscale di ricavo e criteri di imputazione... 8 1.3.

Dettagli

UNI D G D B R N 5 1 R 3 0 I 3 1 8 Z. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI D G D B R N 5 1 R 3 0 I 3 1 8 Z. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del

Dettagli

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI ALTRI INTERESSI SU IMMOBILI PATRIMONIO SU VEICOLI A MOTORE SOGGETTI IRPEF SOGGETTI IRES BANCHE ASSICURAZIONI

Dettagli

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 1 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES Imposta proporzionale sui redditi complessivi delle società. Risultato di bilancio

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES ANNO D IMPOSTA 2010

DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES ANNO D IMPOSTA 2010 DEFINIZIONE DELLE VARIABILI IRES ANNO D IMPOSTA 2010 Società di capitali Enti non commerciali IRES Società di capitali Di seguito è riportata la definizione e la modalità di calcolo delle singole variabili

Dettagli

QUADRO RG REDDITO D IMPRESA IN REGIME DI CONTABILITÀ SEMPLIFICATA E REGIMI FORFETARI

QUADRO RG REDDITO D IMPRESA IN REGIME DI CONTABILITÀ SEMPLIFICATA E REGIMI FORFETARI QUADRO RG REDDITO D IMPRESA IN REGIME DI CONTABILITÀ SEMPLIFICATA E REGIMI FORFETARI ASPETTI GENERALI Sono tenuti alla compilazione del Quadro RG gli enti non commerciali residenti e non residenti con

Dettagli

UNI D P N G P P 5 1 B 0 3 L 9 8 1 X. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI D P N G P P 5 1 B 0 3 L 9 8 1 X. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. 0990-0000 Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs.

Dettagli

-anna maria mangiapelo

-anna maria mangiapelo REDDITI DI IMPRESA - norme generali - dall utile al reddito: esame dei principali casi di deducibilità fiscale dei componenti negativi - regole per la contabilità semplificata -anna maria mangiapelo 1

Dettagli

,00 Altre attività soggette a studi Altre attività non soggette a studi Aggi o ricavi fissi Ricavi,00

,00 Altre attività soggette a studi Altre attività non soggette a studi Aggi o ricavi fissi Ricavi,00 04 74.30.00 - Traduzione e interpretariato 8.30.00 - Organizzazione di convegni e fiere barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) ALTRE ATTIVITÀ ALTRI DATI

Dettagli

INDICE GUIDA OPERATIVA UNICO Società di Persone 2013

INDICE GUIDA OPERATIVA UNICO Società di Persone 2013 INDICE GUIDA OPERATIVA UNICO Società di Persone 2013 ISTRUZIONI GENERALI 1 Soggetti che devono utilizzare il modello Unico Società di persone 1 Soggetti che non devono utilizzare il modello Unico Società

Dettagli

UNI D C R P T R 7 4 A 2 6 E 7 1 6 J. copia. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI D C R P T R 7 4 A 2 6 E 7 1 6 J. copia. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del 0 giugno 00 Codice

Dettagli

UNI R S N F N N 5 9 E 2 3 F 1 5 2 J. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI R S N F N N 5 9 E 2 3 F 1 5 2 J. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. N. Protocollo Riservato alla Poste italiane Spa Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del

Dettagli

Studio di settore (3) ,00. Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti

Studio di settore (3) ,00. Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti 0 Modello UG9U DOMICILIO FISCALE 4 5 69.0. - Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti ed altri soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi Comune

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto Gabrielli

LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto Gabrielli LA SCHEDA AMMINISTRATIVA di Roberto LE NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE (Aggiornata al 24.02.2009) Riferimenti normativi Regime contabile introdotto, a partire dal periodo di imposta 2001, con l art. 13 della

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

UNI. ntrate D L F P T R 5 3 A 0 7 E 6 2 5 P. genzia PERSONE FISICHE. Periodo d imposta 2011. Riservato alla Poste italiane Spa N.

UNI. ntrate D L F P T R 5 3 A 0 7 E 6 2 5 P. genzia PERSONE FISICHE. Periodo d imposta 2011. Riservato alla Poste italiane Spa N. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo 0 Periodo d imposta 0 Data di presentazione COGNOME DEL FRATE CODICE FISCALE NOME PIETRO UNI D L F P T R A 0 E P Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai In base alle risultanze del Conto Economico, e tenendo conto delle le informazioni che seguono, si determini: L imponibile IRES L IRES liquidata (l aliquota

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. 4804 / 0 protocollo Approvazione del modello di dichiarazione Unico 0 SP, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 0/40 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 0 ENC, con le relative istruzioni, che gli enti non commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti ed equiparati

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 8978/0 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 0 SP, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare nell

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CM UNICO/2012. Premessa Normativa

LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CM UNICO/2012. Premessa Normativa LA COMPILAZIONE DEL QUADRO CM UNICO/2012 Premessa Normativa Questo regime è disciplinato dalla legge 244-2007 e vi possono accedere i Contribuenti persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti:-hanno

Dettagli

UNI C N T P L A 5 0 C 0 1 E 6 2 5 Z. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI C N T P L A 5 0 C 0 1 E 6 2 5 Z. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. N. Protocollo Riservato alla Poste italiane Spa Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del 0 giugno 00 in

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2013

MODELLO 730-3 redditi 2013 LUBSAL0 LUBRANO DI DIEGO SALVATORE MODELLO 730-3 redditi 03 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni

Dettagli

LE MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DELL IRAP NELLE IMPRESE INDIVIDUALI E NELLE

LE MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DELL IRAP NELLE IMPRESE INDIVIDUALI E NELLE LE MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DELL IRAP NELLE IMPRESE INDIVIDUALI E NELLE SOCIETÀ DI PERSONE La base imponibile Irap delle imprese individuali e delle società di persone, secondo quanto stabilito dall

Dettagli

SOCIETÀ DI COMODO: AZIENDE per le. 42 IL SOLE 24 ORE N. 5 - maggio 2012. In sintesi. AMMINISTRARE L AZIENDA Società di comodo. Novità D.L.

SOCIETÀ DI COMODO: AZIENDE per le. 42 IL SOLE 24 ORE N. 5 - maggio 2012. In sintesi. AMMINISTRARE L AZIENDA Società di comodo. Novità D.L. AMMINISTRARE L AZIENDA GUIDA PRATICA SOCIETÀ DI COMODO: novità nel modello unico di Paolo Meneghetti Novità In sintesi I n prossimità della chiusura dell esercizio 0 e della stesura della dichiarazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Prot. 05/95 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 05 ENC, con le relative istruzioni, che gli enti non commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti ed equiparati

Dettagli

UNI S R R V C N 7 3 S 2 3 B 2 0 2 Y. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI S R R V C N 7 3 S 2 3 B 2 0 2 Y. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del

Dettagli

Fiscal News N. 170. Il Quadro RS e le ZFU nel Modello Unico SC. La circolare di aggiornamento professionale 20.06.2014

Fiscal News N. 170. Il Quadro RS e le ZFU nel Modello Unico SC. La circolare di aggiornamento professionale 20.06.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 170 20.06.2014 Il Quadro RS e le ZFU nel Modello Unico SC Tra le novità ospitate dal quadro RS del Modello Unico SC vi è l agevolazione per le

Dettagli

UNICO. Persone Fisiche 2016. Fascicolo 3. Periodo d imposta 2015 FASCICOLO 3 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE FASCICOLO 1 FASCICOLO 2 MODELLO GRATUITO

UNICO. Persone Fisiche 2016. Fascicolo 3. Periodo d imposta 2015 FASCICOLO 3 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE FASCICOLO 1 FASCICOLO 2 MODELLO GRATUITO UNICO Persone Fisiche 2016 Fascicolo 3 Periodo d imposta 2015 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE FASCICOLO 3 Istruzioni comuni ai quadri RE - RF - RG - RD - RS Novità della disciplina del reddito d impresa

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Numero giornate retribuite Personale

Numero giornate retribuite Personale 04 74.0.9 - Altre attività dei disegnatori grafici 74.0.30 - Attività dei disegnatori tecnici barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) DOMICILIO FISCALE ALTRE

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Protocollo n. 0/4 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 0 SP, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare

Dettagli

ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013

ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 ALLEGATO 10 CIRCOLANTE - Pag. 1 di 16 ALLEGATO 10 FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007 2013 DGR Basilicata n. 2124 del 15.12.2009 DGR Basilicata n. 353 del 04.04.2013 DGR Basilicata n. 965

Dettagli

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE AGENZIA DELLE ENTRATE MOD. 730-2 PER IL C.A.F. O PER IL PROFESSIONISTA ABILITATO REDDITI 2014 Modello 730 integrativo RICEVUTA DELL AVVENUTA CONSEGNA DELLA DICHIARAZIONE MOD. 730 E DELLA BUSTA CONTENENTE

Dettagli

UNI P R C S R A 7 1 E 6 8 D 6 5 3 D. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI P R C S R A 7 1 E 6 8 D 6 5 3 D. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. N. Protocollo 7 Riservato alla Poste italiane Spa Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Prot. 0/9 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 0 SC, con le relative istruzioni, che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati

Dettagli

REDDITI DI IMPRESA (considerazioni generali ed alcuni casi specifici) -DOTT. FABIO RAPELLI

REDDITI DI IMPRESA (considerazioni generali ed alcuni casi specifici) -DOTT. FABIO RAPELLI REDDITI DI IMPRESA (considerazioni generali ed alcuni casi specifici) -DOTT. FABIO RAPELLI 1 CAMPO DI APPLICAZIONE Esercizio di attività commerciali (art. 2195 c.c.): - attività industriale diretta alla

Dettagli

Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione UNI CODICE FISCALE

Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione UNI CODICE FISCALE Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo 0 Periodo d imposta 0 Data di presentazione COGNOME MONTEVERDE NOME STEFANIA UNI Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs.

Dettagli

2014 genzi a UNI. nt rate Periodo d'imposta 2013 PERSONE FISICHE. Ri servato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione

2014 genzi a UNI. nt rate Periodo d'imposta 2013 PERSONE FISICHE. Ri servato alla Poste italiane Spa N. Protocollo. Data di presentazione Ri servato alla Poste italiane Spa N. Protocollo - Via Magenta, - 00 COLLEGNO (TO) - Conforme al Provvedimento del /0/0 e successive modificazioni 0 genzi a Periodo d'imposta 0 Data di presentazione COGNOME

Dettagli

I TRIBUTI. Tributi locali (ICI sostituita a far data dall anno 2012 dall IMU)

I TRIBUTI. Tributi locali (ICI sostituita a far data dall anno 2012 dall IMU) I TRIBUTI I cittadini sono tenuti a concorrere alla spese pubblica in ragione della loro capacità contributiva, come recita l articolo 53 della Costituzione Italiana. I tributi che gravano sui cittadini

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. 0/90 Approvazione del modello di dichiarazione Unico 0 SP, con le relative istruzioni, che le società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate devono presentare nell anno

Dettagli

Natura giuridica La distribuzione per natura giuridica ha utilizzato la seguente aggregazione dei codici 1.

Natura giuridica La distribuzione per natura giuridica ha utilizzato la seguente aggregazione dei codici 1. Sono elencate le variabili oggetto di analisi, per ognuna delle quali è specicato il signicato e indicato il rigo di riferimento del modello Unico Enti non commerciali 2008. Nel caso di variabili calcolate

Dettagli

UNI M N R N G L 5 3 D 2 5 F 2 5 8 U. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI M N R N G L 5 3 D 2 5 F 2 5 8 U. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. N. Protocollo 00 Riservato alla Poste italiane Spa 09909-00000 Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del

Dettagli

Regime contabile: ordinario o semplificato

Regime contabile: ordinario o semplificato Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 02 20.01.2014 Regime contabile: ordinario o semplificato A cura di Devis Nucibella Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione

Dettagli

UNI C P P G N N 5 9 B 1 5 D 2 0 5 P. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI C P P G N N 5 9 B 1 5 D 2 0 5 P. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. N. Protocollo 0 Riservato alla Poste italiane Spa 0909-0000 Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs.

Dettagli

Nome Michele. Ente: Consorzio per l Area di Ricerca Scientifica e Tecnologica di Trieste

Nome Michele. Ente: Consorzio per l Area di Ricerca Scientifica e Tecnologica di Trieste MOD. A OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE CONCERNENTI I COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO SITUAZIONE PATRIMONIALE E REDDITUALE DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO (Art. D.Lgs. //0, n. e artt., e L. //9,

Dettagli

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita C) VARIAZIONE DELLE RISERVE TECNICHE -Riserve tecniche rami danni -Riserve

Dettagli

REGIME DEI MINIMI O SUPERMINIMI

REGIME DEI MINIMI O SUPERMINIMI REGIME DEI MINIMI O SUPERMINIMI Il regime dei contribuenti minimi (dal 2012 denominato superminimi) è riservato alle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato che svolgono attività di impresa,

Dettagli

,00 Altre attività soggette a studi Altre attività non soggette a studi Aggi o ricavi fissi Ricavi,00

,00 Altre attività soggette a studi Altre attività non soggette a studi Aggi o ricavi fissi Ricavi,00 03 74.30.00 - Traduzione e interpretariato 8.30.00 - Organizzazione di convegni e fiere barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) ALTRE ATTIVITÀ ALTRI DATI

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

BIKI TECHNOLOGIES SRL

BIKI TECHNOLOGIES SRL BIKI TECHNOLOGIES SRL Sede in Via XX Settembre 33/10, Genova Codice Fiscale 02258470992 - Rea GE 472644 P.I.: 02258470992 Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. Forma giuridica: Società a responsabilità limitata

Dettagli

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 MD/cm Monza, lì 03/03/2015 A Tutti i C l i e n t i Loro Sedi Oggetto : NUOVO REGIME FORFETTARIO PER PERSONE FISICHE Riferimenti: Legge n. 190/2014 (c.d. Legge

Dettagli

UNI F R N S L V 7 0 M 1 6 G 7 1 3 T. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI F R N S L V 7 0 M 1 6 G 7 1 3 T. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. N. Protocollo 0008 Riservato alla Poste italiane Spa Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n.

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE

Dettagli

ASSOCIAZIONE BAMBINI SENZA SBARRE ONLUS

ASSOCIAZIONE BAMBINI SENZA SBARRE ONLUS ASSOCIAZIONE BAMBINI SENZA SBARRE ONLUS Sede in Via Baldissera 1 - Milano Codice Fiscale 97317430151 - Numero Rea MILANO P.I.: 04337620969 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma giuridica: ONLUS Società in

Dettagli

Sito internet: Bilancio al 31/12/2010

Sito internet: Bilancio al 31/12/2010 CONSORZIO ASI LECCE Sede in: ZONA INDUSTRIALE - 73100 - LECCE (LE) Codice fiscale: 00380090753 Partita IVA: 00380090753 Capitale sociale: Euro 1.170.960,53 Capitale versato: Euro 1.170.960,53 Registro

Dettagli

UNI N R D M R Z 6 1 D 0 6 G 9 9 9 C. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare.

UNI N R D M R Z 6 1 D 0 6 G 9 9 9 C. Finalità. del trattamento. Conferimento dati. Modalità del trattamento. Titolare. Riservato alla Poste italiane Spa N. Protocollo Data di presentazione UNI Periodo d'imposta 0 COGNOME CODICE FISCALE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del

Dettagli