Membro ordinario dell Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale (AiIG).

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Membro ordinario dell Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale (AiIG)."

Transcript

1 Valerio Elia, Ph.D. Dip. di Ingegneria dell Innovazione Università del Salento Via Monteroni, sn Lecce Tel Fax http: Valerio Elia, nato a Casarano (LE) il 16/11/1968, è Professore Aggregato di Ingegneria Economia presso la Facoltà di Ingegneria dell Università del Salento. Nel 1993 ha conseguito la laurea in Fisica (Università di Lecce), voto 110/110 e lode, con tesi sperimentale su Misura di sezioni d urto totale e differenziale di produzione adronica di J/ψ a FNAL/E77 svolta presso il FERMILAB di Chicago (Stati Uniti). Nel 1997 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Fisica (Università di Bari) con tesi sperimentale su Prospettive per le misure di violazione di CPT e T a KLOE, svolta presso il CERN di Ginevra e i Laboratori Nazionali di Frascati. Membro ordinario dell Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale (AiIG). È stato componente del Comitato di monitoraggio del sistema produttivo e delle aree di crisi della Regione Puglia, e consigliere economico del Vicepresidente e Assessore regionale allo Sviluppo Economico e Innovazione Tecnologica della Puglia. Nell ambito dell attività presso la presidenza della regione Puglia è stato estensore di diversi Disegni di Legge di politica industriale regionale. È Consigliere di Amministrazione dell Agenzia Autonoma per la Gestione dell albo dei Segretari comunali e provinciali della Puglia. Valutatore di progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Pre-competitivo (Legge 598/94 art. 11). Ha ricoperto l incarico di responsabile regionale per la Scienza e Innovazione della Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA) della Puglia. È stato consulente FORMEZ per la Società dell Informazione sulle tematiche specifiche dell e- Government negli Enti Locali. Svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione dell Università del Salento. È autore di numerosi articoli e di diversi libri con case editrici nazionali e internazionali. Ha una buona esperienza internazionale maturata in istituti di ricerca e università americane, europee e russe. Ottima conoscenza dell inglese parlato e scritto, discreta conoscenza del francese scritto. Attività didattica/universitaria 1991 Summer Student presso il Fermilab di Chicago per lo svolgimento dell attività di tesi Visiting Scholar presso il Fermilab e varie università americane per lo svolgimento dell attività di tesi 1993 Laurea in Fisica con lode Segretario Scientifico del convegno internazionale Heavy Quarks presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell INFN Ricercatore invitato presso l Università della Virginia a Charlottesville Vincitore del concorso per il Dottorato di Ricerca in Fisica Università di Bari 1995 Ricercatore invitato presso il centro di Fisica Nucleare di Novosibirsk (Russia) 1996 Visiting Scholar presso il CERN di Ginevra e presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell INFN 1997 Conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in Fisica Ricercatore a contratto presso il Dipartimento di Fisica

2 Associato dell Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) 1999 Borsista della ELASIS (Gruppo FIAT) presso il Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione Vincitore del concorso per il ruolo di Coordinatore della Segreteria Tecnica dell ISUFI- Università di Lecce Responsabile organizzativo del Master in Sviluppo e Marketing dei Sistemi Territoriali dell ISUFI Professore a contratto di Economia ed Organizzazione Aziendale presso la Facoltà di Ingegneria 2000 Responsabile organizzativo del Master in e-business Management dell ISUFI Responsabile organizzativo della Scuola Internazionale su Organisational Networks as Distributed Systems of Knowledge dell ISUFI Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale Facoltà di Ingegneria dell Università di Lecce 2001 Vincitore del concorso per Ricercatore di ruolo presso la Facoltà di Ingegneria Responsabile organizzativo della II sessione del Master in e-business Management dell ISUFI Responsabile organizzativo della Scuola Internazionale su Managerial Implications of Complexity Theory in the Network Economy dell ISUFI Docente di Processi e metodi per la formazione e la gestione della conoscenza e tecnologie ICT abilitanti presso il Centro di Eccellenza per l e-learning del Gruppo Fiat Docente di Gestione Aziendale e di Economia ed Organizzazione Aziendale Facoltà di Ingegneria 2002 Responsabile organizzativo della XIII Riunione Scientifica dell Associazione Italiana di ingegneria Gestionale su Impresa e competizione Knowledge-based Pianificatore e docente del corso di Strategia e Marketing dell Innovazione nel Master INSPRINT dell Istituto Guglielmo Tagliacarne Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale (Laurea triennale) e di Modelli e Architetture di ebusiness II (Laurea specialistica) Facoltà di Ingegneria dell Università di Lecce Componente della Commissione didattica paritetica e della Commissione tirocini del CdL di Ingegneria Gestionale Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale (Laurea triennale) e di Modelli e Architetture di ebusiness II (Laurea specialistica) Facoltà di Ingegneria, docente di Organizzazione Aziendale Facoltà di Scienze della Formazione Componente della Commissione didattica paritetica e della Commissione tirocini del CdL di Ingegneria Gestionale 2004 Conseguimento della Conferma come Ricercatore di ruolo presso la Facoltà di Ingegneria Docente di Gestione dell Innovazione nel Master Heavy Duty del Centro Ricerche Fiat Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale (Laurea triennale) Facoltà di Ingegneria, docente di Organizzazione Aziendale Facoltà di Scienze della Formazione Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale (Laurea triennale) Facoltà di Ingegneria, docente di Organizzazione Aziendale Facoltà di Scienze della Formazione dell Università del Salento Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale (Laurea triennale) Facoltà di Ingegneria dell Università del Salento Docente di Economia ed Organizzazione Aziendale (Laurea triennale) Facoltà di Ingegneria dell Università del Salento. 2

3 Docente di Ingegneria Economica (Laurea triennale) Facoltà di Ingegneria dell Università del Salento Docente di Ingegneria Economica (Laurea triennale) Facoltà di Ingegneria dell Università del Salento. Attività di ricerca Dal 1991 al 1998 Valerio Elia ha svolto attività di ricerca nel campo della Fisica delle Alte Energie presso l Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), lavorando in laboratori internazionali di fisica delle particelle elementari (Fermilab di Chicago, CERN di Ginevra, Laboratori Nazionali di Frascati) e pubblicando come autore e co-autore numerosi articoli su riviste internazionali. Questa attività di ricerca ha riguardato sia lo sviluppo di sistemi hardware e software per la rilevazione di particelle, sia l analisi dei dati raccolti dagli esperimenti presso gli acceleratori di particelle. Con questa attività ha acquisito una notevole conoscenza delle tecnologie informatiche e del calcolo ad alte prestazioni, oltre ad essere stato uno dei primi utilizzatori della rete Internet in Italia (1991) e successivamente del World Wide Web ( ) sviluppato al CERN di Ginevra. Inoltre ha maturato una notevole esperienza di lavoro in gruppi di ricerca internazionali e di team leader. Dal 1991 al 1993 l attività di ricerca è stata svolta sull esperimento E771 presso il Fermilab di Chicago. Questa attività ha riguardato la messa a punto dei rivelatori RPC costruiti dalla sezione INFN di Lecce e l analisi dei dati dell esperimento per la misura della sezione d urto totale e differenziale della produzione di J/ψ. Nel corso di questi due anni ha conseguito una ottima conoscenza dell inglese e del sistema scientifico degli Stati Uniti, avendo trascorso buona parte del tempo oltre che presso il Fermilab, anche presso università come l Università della Virginia, l Università del Wisconsin, l Università del Texas a Houston. In particolare nell estate del 1993 è stato Ricercatore Invitato presso l Università della Virginia per partecipare alla calibrazione delle camere a drift dell esperimento E771 su una server farm sperimentale di alpha chip della Digital Equipment. Dal 1993 al 1998, oltre a continuare l analisi dei dati dell esperimento E771, ha lavorato nell esperimento KLOE presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell INFN, acquisendo una notevole esperienza nella costruzione di rivelatori di particelle. In particolare ha guidato il gruppo di lavoro che ha progettato e costruito il robot per la filatura automatica della camera a drift di KLOE ed ha partecipato al test del prototipo della camera drift svoltosi presso il fascio di pioni del CERN di Ginevra. A partire dal 1999, quando ottiene una borsa di studio della ELASIS da svolgersi presso il Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione sui temi del knowledge management applicato al settore automotive, si occupa di processi di innovazione sia a livello di impresa che di territorio. In particolare la sua attività di ricerca riguarda sia i processi di innovazione organizzativa prodotti dall introduzione delle ICT nelle organizzazioni pubbliche e private, sia l impatto del cambiamento tecnologico sui processi di sviluppo di lungo periodo. Su queste tematiche inoltre ha sviluppato una notevole esperienza nella progettazione di percorsi formativi a livello di lauree triennali e specialistiche e a livello di Master. Per quanto riguarda l innovazione nelle imprese si è occupato di modelli di e-business e di trasformazioni organizzative e manageriali conseguenti all introduzione delle tecnologie dell e- Business e dell e-learning nei processi organizzativi. Oltre a insegnare queste problematiche nei Corsi di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale, è stato coordinatore e/o estensore di diversi progetti di ricerca finanziati dal MIUR e ha lavorato in collaborazione con diverse imprese nazionali e multinazionali. In particolare: - Ha coordinato alcune linee del progetto RINTUR (Ricerca e Innovazione nel Turismo); - È stato estensore del progetto e-learning Environment for Business Innovation Leadership finanziato dal MIUR a valere sul bando PON Misura II.2 Azione b; - È stato estensore del Piano di ricerca e sviluppo finalizzato alla messa a punto di metodologie, modelli, processi, infrastrutture tecnologiche e dimostratori, di supporto alla transizione dell Area 3

4 Mediterranea verso la Net Economy finanziato dal MIUR con apposito Accordo di Programma con l Università di Lecce; - Nell ambito dell accordo di collaborazione ISUFI-Banca121 ha lavorato sulle problematiche delle nuove tecnologie a supporto della formazione continua dei dipendenti; - Nell ambito dell accordo di collaborazione ISUFI-TIM ha coordinato il gruppo di lavoro per la realizzazione del TIMFellowship Programme di TIM; - Ha pianificato eventi di formazione sull e-business e la new economy per il Top Management del Gruppo Siemens. Per quanto riguarda l impatto del cambiamento tecnologico sui processi di sviluppo di lungo periodo, lavora sul paradigma dei sistemi innovativi e sulle problematiche della competitività legate al cambiamento tecnologico. L obiettivo principale della sua attività di ricerca è quello di sviluppare nuovi paradigmi per le politiche dell innovazione in un contesto competitivo caratterizzato da un continuo cambiamento tecnologico ed elevata incertezza. Alcune tematiche specifiche di ricerca riguardano il technology foresight, le relazioni scienza-industria, la relazione tra politiche di innovazione e politiche di sviluppo regionale, il ruolo del capitale sociale nei processi di innovazione. Anche in questo settore ha maturato esperienza sul campo e in particolare: - Nell ambito della collaborazione ISUFI-Banca121-Camera di Commercio di Lecce-Nortel Networks ha messo a punto il piano di fattibilità di una Smart Community basata sulle ICT, nel Salento; - Per conto della Regione Puglia ha lavorato sul progetto di distretto digitale del Tessile- Abbigliamento Pugliese; - Nell ambito dell iniziativa ICT-territori d eccellenza del Ministro dell Innovazione e delle Tecnologie ha realizzato la progettazione del distretto digitale delle calzature per il sud-salento e del distretto digitale della meccatronica per l area di Bari. ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI PIÙ SIGNIFICATIVE Libri 1. G. Passiante, V. Elia and T. Massari (Eds.) Digital Innovation. Innovation processes in Virtual Clusters and Digital Regions, Imperial College Press, London (2003); 2. A. Romano, V. Elia and G. Passiante (Eds.) Creating Business Innovation Leadership, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli (2001); 3. G. Passiante, V. Elia e T. Massari (a cura di) Net Economy: Approcci interpretativi e modelli di sviluppo regionale, Cacucci Editore, Bari (2000). Articoli su riviste, libri e conferenze (Ingegneria Economico-Gestionale) 1. V. Elia, M. G. Gnoni, A. Rollo, RFID applications in the supply chain: an evaluation framework, Handbook of Business Information Systems, WORLD SCIENTIFIC PUBLISHING COMPANY, to be published in V. Elia Analisi comparata del sistema scientifico italiano e alcune indicazioni di policy, L Industria n.2 (2005), V. Elia Le performance innovative del sistema industriale italiano: confronto con gli altri paesi industrializzati e implicazioni di policy, Economia e Politica Industriale n.124 (2004), V. Elia The virtualness strategy of the e-business Management School, in P. Andriani and G. Passiante (Eds.) Complexity Theory and the Management of Networks, Imperial College Press, London (2004). 5. V. Elia A strategy to sustain the development processes of a Smart Community in the Digital Economy, in G. Passiante, V. Elia and T. Massari (Eds.) Digital Innovation. Innovation processes in Virtual Clusters and Digital Regions, Imperial College Press, London (2003). 4

5 6. G. Passiante and V. Elia Knowledge Leadership to drive digital innovation, in G. Passiante, V. Elia and T. Massari (Eds.) Digital Innovation. Innovation processes in Virtual Clusters and Digital Regions, Imperial College Press, London (2003). 7. E. Damiani, V. Elia and M. Madravio Special issue: First European Workshop on XML and Knowledge Management best practices, ACM SIGAPP Applied Computing Review, Volume 10, Issue 1, Spring V. Elia Regional Innovation in the Digital Economy: An Holistic Conceptual framework 42nd ERSA Conference From Industry to Advanced Services: Perspectives of European Metropolitan Region, Dortmund 27th 31st August, V. Elia and G. Passiante Setting the framework for Business Innovation Leadership, in A. Romano, V. Elia and G. Passiante (Eds.) Creating Business Innovation Leadership, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli (2001). 10. G. Passiante, V. Elia and T. Massari Incubating Business Innovation Leadership: the ebms experiment, in A. Romano, V. Elia and G. Passiante (Eds.) Creating Business Innovation Leadership, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli (2001). 11. V. Elia and A. Corallo Towards the Virtual BMS, in A. Romano, V. Elia and G. Passiante (Eds.) Creating Business Innovation Leadership, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli (2001). 12. A. Romano, G. Passiante, V. Elia New sources of clustering in the Digital Economy, Journal of Small Business & Enterprise Development, 8(1) 2001, V. Elia Un modello di connettività abilitante lo sviluppo regionale nella Net Economy, in G. Passiante, V. Elia e T. Massari (a cura di) Net Economy: Approcci interpretativi e modelli di sviluppo regionale, Cacucci Editore, Bari (2000). 14. G. Passiante, V. Elia, L emergere di un nuovo spazio competitivo nell economia digitale in Rivista Italiana di Ragioneria e di Economia Aziendale, n.3-4, G. Passiante, V. Elia A model of connectivity for regional development in the learning economy, 40th ERSA Conference on European Monetary Union and Regional Policy, Barcellona 29th August 1st September, A. Romano, G. Passiante, V. Elia Modelling growth clusters in the new Web Economy 45th International Conference on Small Business (ICSB) World Conference 2000, Brisbane (Australia) 7-10 June, A. Romano, G. Passiante, V. Elia Virtual districts in the digital economy 22nd ISBA Small Firms Policy and Research Conference: Small firms: European Strategies, Growth and Development, Leeds November, G. Passiante, V. Elia A re-thinking of the agglomeration economies in the digital economy RSA International Conference, Bilbao September, A. Romano, G. Passiante, V. Elia The Web Economy: towards a new spatial context for learning and innovation processes in the business environment Regional Science Association 39th European Congress, Dublino August, Articoli su riviste, libri e conferenze (Fisica delle Alte Energie) 1. M. Adinolfi et al. The KLOE Drift Chamber VCI 2001, Nucl. Instrum. Meth. A 478: , M. Adinolfi et al. The KLOE Trigger System, Nucl. Instrum. Meth. A 461: , T. Alexopoulos et al., Hadroproduction of the CHI(1) and CHI(2) states of charmonium in 800- GEV/C proton-silicon interactions, Phys. Rev. D 62, M. Adinolfi et al. The KLOE experiment at DAPHNE, Nucl. Phys. A 663: , T. Alexopoulos et al., Measurement of the bb Cross Section in 800 GeV/c Proton-Silicon Interactions, Phys. Rev. Lett. 82, 41 (1999). 6. A. Andryakov et al., Results from the full-length prototype of the KLOE Drift Chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 409, 84 (1998). 7. A. Andryakov et al., Electrostatic digital method of wire tension measurement for KLOE drift chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 409, 63 (1998). 5

6 8. A. Andryakov et al., The construction of the KLOE Drift Chamber: present status, Nucl. Instr. and Meth. A 409, 87 (1998). 9. A. Andryakov et al., de/dx measurement in a He-based gas mixture, Nucl. Instr. and Meth. A 409, 390 (1998). 10. A. Andryakov et al., The full-length prototype of the KLOE drift chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 404, 248 (1998). 11. G. Cataldi et al., Straight tracks reconstruction in all stereo drift chambers, Nucl. Instr. and Meth. A 388, 127 (1997). 12. T. Alexopoulos et al., Differential cross sections of J/ψ and ψ in 800 GeV/c p-si interactions, Phys. Rev. D 55, 3927 (1997). 13. V. Elia, The stringing of the KLOE Drift Chamber at DAΦNE, Nucl. Phys. B (Proc. Suppl.) 54B, 66 (1997). 14. S. Dell Agnello et al., Status of the construction of the KLOE Drift Chamber, Nucl. Phys. B (Proc. Suppl.) 54B, 57 (1997). 15. B (Proc. Suppl.) 54B, 70 (1997). 16. F. Lacava et al., Test of a small KLOE drift chamber prototype in magnetic field, Nucl. Phys. B (Proc. Suppl.) 54B, 327 (1997). 17. F. Bossi et al., The trigger and data acquisition system of the KLOE, Nucl. Instr. and Meth. A 379, 536 (1996). 18. A. Andryakov et al., The KLOE drift chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 379, 414 (1996). 19. T. Alexopoulos et al., Search for the Flavor Changing Neutral Current Decay D0 - in 800 GeV Proton-Silicon Interactions, Phys. Rev. Lett. 77, 2380 (1996). 20. T. Alexopoulos et al., The Fermilab E771 spectrometer: A large aperture spectrometer to study charm and beauty states as detected by decays into muons, Nucl. Instr. and Meth. A 376, 375 (1996). 21. T. Alexopoulos et al., Production of J/ψ, ψ -silicon interactions, Phys. Lett. B 374, 271 (1996). 22. F. Grancagnolo et al., Full scale prototype of the KLOE drift chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 367, 108 (1995). 23. A. Calcaterra et al., The KLOE drift chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 367, 104 (1995). 24. L. Antoniazzi et al., FNAL E771 RPC muon trigger, Nucl. Instr. and Meth. A 360, 334 (1995). 25. G. Finocchiaro et al., The KLOE tracking chamber, Nucl. Instr. and Meth. A 360, 48 (1995). 26. L. Antoniazzi et al., FNAL E771 fast muon trigger, Nucl. Instr. and Meth. A 355, 320 (1995). 27. G. Cataldi et al., Performance of the E771 RPC muon detector at Fermilab, Nucl. Instr. and Meth. A 337, 350 (1994). 28. T. Alexopoulos et al., Effects of high energy protons on the E771 silicon microstrips detector, Radiat. Phys. Chem. 41, No. 1/2, 427 (1993). 29. T. Alexopoulos et al., B physics at FNAL E771, Nucl. Phys. B (Proc. Suppl.) 27, 257 (1992). Lecce, luglio 2008 Valerio Elia 6

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia DATA: 14 giugno ore 15 16 LOCATION: Internet (online) Organizzazione: Centro Europeo per la Privacy - EPCE Webinar Il Cloud computing tra diritto e tecnologia Abstract Il ciclo di due web conference sul

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Studio del decadimento B s φφ emisuradelsuobranching r

Studio del decadimento B s φφ emisuradelsuobranching r Studio del decadimento B s φφ e misura del suo branching ratio acdfii Relatore Correlatore dott.ssa Anna Maria Zanetti dott. Marco Rescigno Giovedì, 18 Dicembre (pag 1) Scopo dell analisi Lo scopo dell

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015

Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015 Piacenza Liceo Respighi 17 e 24 marzo 2015 Paolo Montagna, Paolo Vitulo Dipartimento di Fisica Università di Pavia INFN Sezione di Pavia paolo.montagna@unipv.it, it paolo.vitulo@unipv.it http://fisica.unipv.it/fisnucl/

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico Mario Fabio Polidoro Curriculum vitae analitico Roma, Aprile 2013 1 DATI ANAGRAFICI: Mario Fabio Polidoro Nato a Roma il 30/05/1959 Email: f.polidoro@unimercatorum.it TITOLI ACCADEMICI e FORMAZIONE: Laurea

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli