Roberto Cuppone Vito Pandolfi e la Commedia dell Arte Dall Arlecchino furioso all Isabella pietosa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Roberto Cuppone Vito Pandolfi e la Commedia dell Arte Dall Arlecchino furioso all Isabella pietosa"

Transcript

1 A10

2

3 Roberto Cuppone Vito Pandolfi e la Commedia dell Arte Dall Arlecchino furioso all Isabella pietosa con i copioni inediti La fiera delle maschere di Vito Pandolfi, Luigi Squarzina, Luciano Salce Isabella comica gelosa di Vito Pandolfi e Franco Enriquez Introduzione in forma di lettera di Marco Martinelli

4 Copyright MMXV Aracne editrice S.r.l. via Raffaele Garofalo, 133/A B Roma (06) ISBN I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento anche parziale, con qualsiasi mezzo, sono riservati per tutti i Paesi. Non sono assolutamente consentite le fotocopie senza il permesso scritto dell Editore. I edizione: aprile 2015

5 All Innamorata che non amava le maschere: a mia madre

6

7 Indice 9 Nota 11 Introduzione in forma di lettera di Marco Martinelli Vito Pandolfi e la Commedia dell Arte 19 La parabola di Vito Tra la fiera e la forca, 21 Benedetto Croce, atto quarto, 24 Dagli Stracci all hellzapoppin, 28 Il ritorno alla Maschera, 32 Un Indiana Jones degli archivi, 37 Les enfants du paradis, 41 Dall Arlecchino furioso all Isabella pietosa, Arlecchino furioso (le maschere vanno in fiera) Undici progetti per La fiera delle maschere (FdM), 50 Vito, Luigi e le poltrone rosa, 78 Milano vs Roma, 82 Via dal rovello, fermo posta Hiroshima, 85 Praga, Venezia e il viaggio finisce, 87 La montagna e il topolino, Isabella pietosa (le maschere scampano alla forca) Gracia, gracia, 97 La pagina (Roma ), 101 La piazza (San Gimignano 1959), 104 Il palazzo (Mantova 1961), 108 Il teatro (Vicenza 1971), 111 Infine, la corte (Torino 1971), 116 Carrozza o carrozzone?, La fiera delle maschere I testi La fiera delle maschere Commedia dell Arte in due tempi a cura di Vito Pandolfi, Luigi Squarzina e Luciano Salce, 127 Due recensioni praghesi,

8 8 Indice 179 Isabella comica gelosa Isabella comica gelosa Rappresentazione sui motivi della Commedia dell Arte di Giuseppe Dessì e Augusto Frassineti da un racconto di Vito Pandolfi, Isabella comica gelosa Isabella comica gelosa di Franco Enriquez, Vito Pandolfi, Spettacoli Teatro, 263 Cinema, Bibliografia 299 Vita VP handbook Bibliografia non periodica, 278 Articoli di interesse per la CDA, 282 La Commedia dell Arte. Storia e testo, indice analitico, 283 Tavola cronologica delle collaborazioni a periodici, 288 Su Pandolfi, 289 Convegni, mostre, 293 Siti, 293 Rassegna stampa de La fiera delle maschere, 293 Rassegna stampa de Isabella comica gelosa, Ringraziamenti

9 Nota Il capitolo Arlecchino furioso (le maschere vanno in fiera) aggiorna e integra i saggi Servitù o fierezza? Genesi della Fiera delle maschere di Vito Pandolfi, in FEDERICA NATTA (a cura di), Teatro e teatralità a Genova e in Liguria. Drammaturghi, registi, scenografi, impresari e organizzatori, Bari, Edizioni di Pagina, 2012, pp ; e Squarzina comico della strada. Dalla compagnia sociale al circo della storia, in PAOLO PUPPA, MARIA IDA BIGGI (a cura di), Luigi Squarzina studioso, drammaturgo e regista teatrale (Venezia, Fondazione Giorgio Cini, 4-6 ottobre 2012), Roma, Scienze e Lettere (Accademia Nazionale dei Lincei, Fondazione Giorgio Cini), 2013, pp Il capitolo Isabella pietosa (le maschere scampano alla forca) aggiorna il saggio Isabella, mater dolorosa, in FEDERICA NATTA (a cura di),teatro e teatralità a Genova e in Liguria, Bari, Edizioni di Pagina, 2014, pp Nel corso del testo si danno le abbreviazioni: Commedia dell Arte (seguito da volume, n. romano, e pagine, n. arabo), per Vito Pandolfi, La Commedia dell Arte. Storia e testo, Firenze, Sansoni Antiquariato, , 6 voll.; ASAC, per Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Fondazione Biennale di Venezia; Certaldo, per Biblioteca Comunale Bruno Ciari di Certaldo, Fondo Pandolfi; CMBA, per Civico Museo e Biblioteca dell Attore di Genova, Fondo Pandolfi; Archivio Squarzina, per Fondazione Gramsci di Roma, Archivio Luigi Squarzina. 9

10

11 Introduzione in forma di lettera di Marco Martinelli Caro Roberto ho appena finito di leggere il tuo libro su Pandolfi, e ti scrivo di getto, per l emozione autentica e grata che mi ha procurato la lettura. Emozione nel ripercorrere, a distanza ormai di parecchi anni, la vita strana e inquieta e feconda di Ribelle Libero Bruno (questo era il nome voluto dai genitori, attivisti socialisti, nome che poi il fascismo censurò), vita che tu fotografi scegliendo due inquadrature fondamentali, due emblemi, Arlecchino e Isabella, utilizzando un gioco di specchi molto efficace tra tempi e ambienti diversi, la fiera e la forca. Emozione che mi riporta ai primi anni Ottanta, quando ancora non c erano le Albe, io e Ermanna eravamo sposati dal 77, avevamo dato vita ai primi gruppi, ai primi scombinati tentativi, erano gli anni del nostro apprendistato, e io provavo a laurearmi a Bologna con Claudio Meldolesi che, pazientemente, dopo avermi visto iniziare e naufragare diverse volte col percorso di tesi (da Kantor al circo, dall utopia concreta di Ernst Bloch alla sacra rappresentazione medievale), quasi si impose, con la sua autorevole delicatezza, e mi instradò sulla monografia di Pandolfi, regista che lui andava mettendo a fuoco in quel periodo per riproporlo all attenzione del teatro italiano, per tirarlo fuori dall oblìo. Erano gli anni in cui andavo a Roma, a casa di Paola Faloja, a mettere le mani in quello che Meldolesi aveva battezzato archivio Pandolfi, che all epoca non era che una stanzetta di libri e documenti in un appartamento accanto al Sistina. Frugavo tra quelle carte sepolte, e ricordo bene la gioia che mi provocavano le scoperte da archeologo dilettante, quando mi imbattevo in un biglietto di Pasolini, in una corrispondenza con Moravia o con il giovane Scabia. Erano gli anni della preistoria delle Albe: e in quel nostro maturare, la figura eccentrica dello studioso regista scomparso pochi anni prima (nel 74) prendeva il suo spazio e ci parlava, seguendo i suoi sogni di legare l avanguar- 11

12 12 Introduzione in forma di lettera dia alla tradizione, Arlecchino alla bomba atomica, la visionarietà di Artaud alla polis intravista da Brecht, situando l attore al centro della scena, non come semplice interprete, ma come organismo pulsante, autore di un fare scenico in cui sfrenare la vita. Ci colpiva quel suo cammino sofferente, tra nervose solitudini e tensione alla solidarietà, quel suo essere un alchimista di vissuti teatrali, come tu scrivi, con una definizione più che azzeccata. Insieme a Meldolesi decidemmo di sviluppare la tesi come il percorso di una vita nel teatro, per un duplice ordine di motivi: perché, da un lato, all epoca non esisteva ancora una biografia di Pandolfi, dall altro perché a me quella vita sembrava quasi un romanzo: In solitudine vitae, così si intitolava un romanzo della madre di Vito, Ada Provera, femminista ante litteram, e quel titolo ben si prestava come emblema di tutta l esistenza, zoppicante e appassionata, del figlio regista. Nell attraversarla, tanti fatti mi avevano colpito, al di là degli spettacoli, come per esempio il suo impegno e il suo coraggioso esporsi nella Resistenza partigiana: ma la vicenda su cui forse riuscii a far emergere aspetti nuovi, e che forse fu anche un po utile a Meldolesi per quel capolavoro che è poi stato il suo Fondamenti del teatro italiano, fu la vicenda del rapporto con i fondatori del Piccolo Teatro, Grassi e Strehler. Fu scoprire che Pandolfi stesso era, in un primo momento, tra i fondatori del Piccolo, e che poi brutalmente venne fatto fuori. Quel suo cercare un repertorio di straordinaria attualità, quel suo amore per lo scavo in profondo, dove Pulcinella era in relazione con Dioniso fin dalle prime prove, quel suo armeggiare attorno al fondo indifferenziato e buio dell umano, quel suo guardare a Mejerchold e Piscator per rivoluzionare i testi per scoprirne il tessuto sociale : tutto questo era troppo, per i suoi compagni di viaggio, gli stessi d altronde che vedevano in lui il regista più bravo della sua generazione: tu rappresenti il nostro nuovo teatro, la nostra moralità, il nostro mondo di uomini 1947, gli scriveva Strehler, appena due settimane prima dell aut aut che fece uscire Pandolfi. Ma quella vicenda mi intristiva! Nella mia ingenuità di allora, pensavo che Grassi e Strehler avrebbero avuto un tornaconto estetico e culturale e politico a non dividersi da quel loro compagno così esigente, che la diversità di visioni, tra compagni, fosse un valore da esaltare. Non che oggi io sia meno ingenuo... spero di essere almeno rimasto limpido... ma questi tre decenni di vita nel teatro mi hanno

13 Introduzione in forma di lettera 13 fatto vedere che la durata delle relazioni e la solidarietà tra i teatranti è un bene assai raro. Ma c era anche un altro motivo di tristezza: Strehler era stato la miccia che mi aveva infiammato, che mi aveva mostrato la potenza della visione teatrale, quando a 16 anni, dal loggione del Teatro Alighieri a Ravenna, avevo visto il suo Lear. Quando ancora non sapevo dell esistenza di Barba e Grotowski, di Majakovski e del Living, di Leo e Carmelo. Possibile che l artista che mi aveva convertito al teatro, fosse lo stesso che delegava a Grassi il compito di accantonare un intellettuale nevrotico e estremista come Pandolfi? Poi sono nate le Albe: e certi semi piantati in profondo devono aver lavorato bene, nell oscurità umida della terra, perché uno dei nostri nodi di pensiero fu da subito il rapporto con la Commedia dell Arte, con il fantasma della Tradizione: e alla Commedia dell Arte non ci indirizzava solo quel Mejerchold che avevamo cominciato a conoscere e che portavamo cripticamente nel nome (all inizio ci chiamavamo Albe di Verhaeren, come lo spettacolo, titolo e autore, con cui il regista russo aveva inaugurato il Teatro della Rivoluzione nel 1920), ma anche il sentimento di una tradizione che fin dall inizio non percepivamo come museo, ma come un fantasma in rapporto vivo, urticante, con la contemporaneità. E per quanto il vedere a teatro il Servitore di due padroni di Strehler fosse un piacere innegabile, piacere del gesto comico, piacere della festosità del gioco scenico, era altrettanto innegabile che la Tradizione ci chiedeva di più: e quel di più lo avevamo intravisto anche nelle inquietudini di Pandolfi. Non tanto nel lavoro dello studioso della Commedia dell Arte, ma nelle imprese diseguali del regista, prima tra tutte quella Fiera delle maschere, realizzata a Praga nel 47, dopo che era malamente uscito dalla vicenda del Piccolo. Lì avrebbe potuto prendere forma il suo sogno di un gruppo, una compagnia di ventenni di talento pronti a non essere solo interpreti funzionali, ma a caricarsi della responsabilità e del piacere di essere attori autori. Lo ricostruisci molto bene nel tuo libro: quella sfilza di scalette, di approcci continui, di approssimazioni, di scritture a strati che alla fine arrivano a disporsi in testo, sono una modalità di lavoro che ben conosciamo, in cui regia e creazione del testo procedono di pari passo, in relazione alchemica. Quella visione non ebbe seguito, lo sappiamo, quell inizio non trovò il modo di farsi utopia concreta. Ma appunto la questione torna lì: il seme, la terra in cui cade. Certi semi, se buoni, possono conservarsi anche decenni in una scatola, finché

14 14 Introduzione in forma di lettera un giorno, piantati nella terra fertile e nutriti d acqua e calore, non sbocceranno in tutta la loro prorompente vitalità. E che cos è la Storia del Teatro se non una scatola buia che può conservare i semi buoni? Così che quando nel 1993 insieme al Tam Teatromusica costruimmo I ventidue infortuni di Mor Arlecchino, dove lo Zanni bergamasco si faceva immigrato senegalese, Pandolfi ce l avevamo ben presente. Anche se noi all epoca non ne facemmo menzione, quel tentativo pandolfiano era ben presente in noi. E il nostro Mor Arlecchino veniva bruciato in un camino alla fine del secondo atto per poi rinascere nel terzo, come alla fine della Fiera: anche lì Arlecchino e Colombina, dopo aver parlato all umanità del dopo Auschwitz, muoiono e poi risorgono, rinnovano il canto festoso, eterno della vita. Ma è curioso come i fili dell arazzo siano tra loro intrecciati e arruffati e sovrapposti, come la vita sia il romanziere più astuto. Alla fine del 97 arrivammo al Piccolo con I ventidue infortuni, e proprio nella sala storica di via Rovello, quella che aveva visto nascere il modello strehleriano. Che era come l entrata degli eretici nel tempio, per alcuni un oltraggio annunciato: cosa ci faceva un africano, un clown della savana, che abusivamente portava il nome e i cenci colorati di una maschera italiana, cosa ci faceva nel tempio della cultura teatrale? Sta di fatto che interrompemmo addirittura una replica, perché un idiota (non un fan di Soleri, ovvio, probabilmente un leghista scandalizzato) aveva telefonato dicendo che c era una bomba in platea, arrivò perfino una volante della polizia per un controllo. L eresia era palese, per i mitografi padani addirittura insopportabile, ma ce n era anche un altra, meno evidente, nascosta in un curioso, invisibile risarcimento della storia: quel nostro portare al Piccolo un sussulto di fame vera, un buffone che sembrava danzare con la pancia, un griot che riportava in vita la selvatichezza degli zanni della prima Commedia dell Arte, quelli che non indossavano la maschera ma si tingevano il viso di nero col carbone, quegli stranieri che parlavano lingue incomprensibili e impaurenti, significava anche portare su quel palco l irrequietezza di Vito, di quel Pandolfi che si rifiutò di mettere in scena Il servitore goldoniano, lasciandolo a Strehler, per andare, cocciuto, a fare la sua Fiera a Praga, quel serraglio di ribelli moderni che tu ci rimetti davanti agli occhi con maestria di storico. Un fallimento, se confrontato col viaggio trionfale nel mondo dell altro Arlecchino. Ripensai a quel fallimento proprio in quei giorni al Piccolo. Arrivam-

15 Introduzione in forma di lettera 15 mo in teatro la mattina del 9 dicembre, debutto la sera stessa. Mentre i tecnici allestivano la scena, andai a parlare con Dolores dell Ufficio Stampa per gli inviti della prima. Quella cui assistetti fu una scena comica e malinconica: dopo 50 anni il Piccolo sbaraccava, gli uffici venivano trasferiti nella nuova sede. A Dolores, mentre mi elencava i nomi dei critici presenti in serata, veniva tolta la scrivania da sotto il naso: alle altre impiegate andava peggio, i facchini del trasloco gli rubavano le sedie da sotto, con una velocità e un tempismo da Fratelli Marx. Dopo essere stato per mezzo secolo la casa di un regista, il Piccolo si svuotava. Seppi poi che proprio quella mattina Strehler aveva voluto fare un ultima riunione nel suo ufficio di direttore in via Rovello. La stanza era vuota, i collaboratori fecero presente che i materiali necessari per l incontro erano stati trasferiti nella nuova sede, ma il Maestro fu irremovibile: presero le poche sedie necessarie, e la riunione ebbe luogo lì. Consegnai all autista di Strehler una lettera di invito per il Maestro, dove gli raccontavo che il primo spettacolo che mi aveva fatto saltare sulla sedia era stato proprio il suo Re Lear. In serata, poco prima dell inizio dello spettacolo, Rosanna Purchia mi portò la sua breve, calorosa risposta: Caro Marco, verrò a vedere il tuo Arlecchino. Di per se stessa la tua è stata una grande idea teatrale. E non solo. Vi auguro tutto il successo che meritate. Non venne, stava finendo le prove di Così fan tutte al Nuovo Piccolo: ma nel dirmi quelle poche, gentili parole, a pochi giorni dalla morte, il Maestro senza saperlo rendeva omaggio a quel suo amico irrequieto di 50 anni prima, che aveva ostinatamente cercato di strappare alla Tradizione il suo segreto, quel non solo che la fa vibrare nel buio. C è un altra tua considerazione che mi sono segnato, che mi scuote: L intento di Vito non è mai stato lavorare sulla fine della Commedia dell Arte, ma sul suo inizio. È l alba, è il giorno che riparte, è l ostinato andare incontro alla luce, è il fare nuove tutte le cose, è l ostinata pazienza di restare sempre impazienti, è il guardare al Passato come una forza che ci spinge, è un scegliersi gli antenati, che non sono tutti uguali, anche il scegliere santi eretici per il proprio calendario è un gesto che qualifica il nostro Presente. È un interrogare le ombre, che come scriveva Pandolfi in Spettacolo del secolo, tacciono: non si può che evocarle per un istante. Il segreto sarà solo nostro, non potremo trovarlo che noi: vivrà a un tratto sul palcoscenico per ragioni profondamente reali, per quanto non ancora riconosciute. Per cause logiche

16 16 Vito Pandolfi e la Commedia dell Arte che stanno alla radice del tempo, nelle circostanze materiali che lo provocano. E quando tu alla fine racconti che alla forma teatro stabile (una volta approdato, nella maturità, alla direzione dello stabile romano, provò a depennare quell aggettivo, e non vi riuscì) aveva sempre preferito il carro di Tespi, chissà se anche questo non abbia agito per via inconscia su di noi quando, fondando Ravenna Teatro nel 91, ci siamo autodefiniti stabile corsaro. Forse che gli sarebbe piaciuta la definizione, a Libero Ribelle Bruno? Ti abbraccio forte Marco

17 VITO PANDOLFI E LA COMMEDIA DELL ARTE

18

19 La parabola di Vito Pandolfi viveva il dramma del teatro, viveva intensamente il teatro come mito, un mito in cui l uomo si risolve [... ] e quindi un teatro in un certo modo sacro [... ] Sempre di più trovò difficoltà a trovare una risposta a questa esigenza così alta e quindi cominciò a ripiegare sulla storia del teatro, divenne uno storico, perché lì almeno era libero di frugare, di cercare questo teatro visionario, di cercarlo nei copioni del teatro della Commedia dell Arte (Toti Scialoja) 1 In generale, nel quadro di un riassestamento storico e teorico del cosiddetto romanzo della regia 2 in Italia, Vito Pandolfi ha avuto nell ultimo quarto di secolo una significativa progressione di risarcimenti biografici. In primis da Claudio Meldolesi, i cui Fondamenti 3 sono ormai un imprescindibile riferimento per capire cosa sia stata la Regia italiana, pesi e misure; quindi dal suo allievo e regista Marco Martinelli 4, che 1. In ANDREA MANCINI (a cura di), Vito Pandolfi: i percorsi del teatro popolare, Bologna, Nuova Alfa Editoriale, 1990, p Se si assume qui il titolo del saggio di LUIGI SQUARZINA (Il romanzo della regia. Duecento anni di trionfi e sconfitte, Pacini, Pisa, 2005; il cui senso struggente e autobiografico del resto l autore aveva già annunciato nella sua Prefazione a VITTORIO GASSMAN, LUCIANO SALCE, L educazione teatrale, a cura di G. GAMBETTI ed E. SALCE, prefazione di L. SQUARZINA, Gremese, Roma, 2004; ma ) è proprio per far riferimento a un modo protagonistico di raccontare la genesi della Regia italiana, che oggi non si può non integrare con il racconto di esperienze minoritarie o istituzionalmente meno vincenti. 3. CLAUDIO MELDOLESI, Fondamenti del teatro italiano, Sansoni, Firenze, 1984; già preceduti fa l altro da ID., Vito Pandolfi: teatro e clandestinità, Scena, aprile 1978; e ID.; I teatri possibili di Vito Pandolfi, Quaderni di Teatro, V, 18, novembre 1982, pp MARCO MARTINELLI, Vito Pandolfi: percorsi irregolari nel teatro del dopoguerra, tesi di laurea, Università di Bologna, Facoltà di Lettere Moderne, relatore C. Meldolesi, a. a ; parzialmente riproposta come ID., In solitudine vitae. Una biografia teatrale, in A. MANCINI (a cura di), Teatro da quattro soldi: Vito Pandolfi regista, Bologna, Nuova Alfa, 1990, pp

20 20 Vito Pandolfi e la Commedia dell Arte racconta per primo la biografia di Vito In solitudine vitae e in particolare il mobbing da lui subito a opera del nascente Piccolo di Milano 5 ; poi ancora da Dario Evola, inteso piuttosto ad apprezzare la sua militanza critica e L utopia propositiva 6 ; infine soprattutto dal grande lavoro editoriale di Andrea Mancini 7, che, oltre ad alcuni inediti e a un importante repertorio bibliografico, riunisce per la prima volta le più significative testimonianze dirette e indirette su Vito 8. Quanto poi allo specifico del rapporto di Vito con la Commedia dell Arte (ma non in generale con la CDA 9, qui piuttosto in esame), si aggiungono infine gli autorevoli 5. Si allude al celebre rifiuto di dirigere il Servitore di due padroni: v. qui avanti Arlecchino furioso (le maschere vanno in fiera). 6. DARIO EVOLA, L utopia propositiva di Vito Pandolfi. Teatro, cinema, televisione in Italia dagli anni trenta agli anni cinquanta, Roma, Bulzoni, 1991; già tre anni prima tesi di Dottorato in Discipline dello Spettacolo, Università di Torino, Genova e Roma La Sapienza, a. a , relatore Guido Aristarco. 7. Fra 1989 e 1990 Mancini, con il contributo del Comune di Certaldo e di vari sponsor istituzionali toscani, organizza eventi a tema che danno luogo a tre principali pubblicazioni: A. MANCINI (a cura di), Vito Pandolfi: i percorsi del teatro popolare, cit.; quindi ID. (a cura di), Teatro da quattro soldi, cit., e ID. (a cura di), Toti Scialoja scenografo: teatro da quattro soldi, scritti di GIOVANNI CARANDENTE ET AL., Bologna, Nuova Alfa, [1990], cataloghi della mostra Teatro da quattro soldi: Vito Pandolfi regista, Toti Scialoja scenografo, Palazzo Pretorio di Certaldo, 12 maggio 30 settembre 1990; a distanza di qualche anno curerà ancora il significativo ROBERTO GUICCIARDINI, A. MANCINI, Un albero in mezzo al Prato intorno al quale ballare. Teatro popolare, Teatro pubblico nella Toscana del dopoguerra da Vito Pandolfi al Gruppo della Rocca, Pisa, Titivillus, 2005 (in occasione della mostra Teatro popolare, Teatro pubblico nella Toscana del dopoguerra da Vito Pandolfi al Gruppo della Rocca, San Gimignano, 7 dicembre febbraio 2006). 8. Quelle di Toti Scialoja, Mario Verdone, Luciano Lucignani, Luigi Squarzina, Bruno Schacherl, Andrea Bosic, Carla Bizzarri, Virginio Puecher, Marcello Sartarelli, Giovanni Galloni, Mario Guidotti, Barbara De Miro, Eugenio Buonaccorsi, Maricla Boggio, Marco Martinelli; e al contempo i contributi di Paolo Puppa, Claudio Meldolesi, Lamberto Trezzini, Bruno Schacherl, Paolo Emilio Poesio, Roberto Tessari, Ettore Capriolo, Stefano De Matteis, David Maria Turoldo, Guido Aristarco, Carlo Lizzani, Mario Guidotti, Giuliano Scabia, Ugo Chiti; mancano all appello forse solo tre laureati d eccezione di Pandolfi: Mara Fazio, Massimo Castri e Cesarina Vighi. 9. Si ripropone qui la distinzione lessicale fra il fenomeno storico (la cosiddetta Commedia dell Arte, appunto, che, come si sa, finché durò non portò neppure mai questo nome) e l idea otto novecentesca che ne seguì, fra Romanticismo e avanguardie (CDA); per la lunga gestazione di questa utopia e il suo retroattivo e talvolta equivoco sovrapporsi al fenomeno storico, si vedano la ricostruzione e i successivi aggiornamenti in R. CUPPONE, Le Théâtre de Nohant (L invenzione della Commedia dell Arte; George Sand, Maurice Sand, Théâtre inédit, documents et dessins), C.I.R.V.I., Torino, 1998, 2 voll.; ID., CDA. Il mito della Commedia dell Arte nell Ottocento francese, Roma, Bulzoni, 2000; ID., Commento a CARLO GOLDONI, La cameriera brillante, Venezia, Marsilio, 2002; e ID. Masques et papillons. L equivoco di Maurice Sand, entomologo, in Revue des Études Italiennes, nouvelle série, t. 53, nn.

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Stefano Iuliani Non tutte le vittime sono uguali

Stefano Iuliani Non tutte le vittime sono uguali DIRITTO DI STAMPA 69 DIRITTO DI STAMPA Il diritto di stampa era quello che, nell università di un tempo, veniva a meritare l elaborato scritto di uno studente, anzitutto la tesi di laurea, di cui fosse

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Direttore Tiziana Migliore. Comitato scientifico Paolo Fabbri. Silvia Burini. Jean Marie Klinkenberg. Isabella Pezzini. Università IUAV di Venezia

Direttore Tiziana Migliore. Comitato scientifico Paolo Fabbri. Silvia Burini. Jean Marie Klinkenberg. Isabella Pezzini. Università IUAV di Venezia RIFLESSI 9 Direttore Tiziana Migliore Università IUAV di Venezia Comitato scientifico Paolo Fabbri Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS) di Roma Silvia Burini Università

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA 23 Direttore Rosario DI SAURO Università degli Studi di Roma Tor Vergata Centro Ricerche e Interventi in Psicologia Applicata (Ce- RIPA) di Latina Scuola Internazionale

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Un altra speranza Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Riccardo Dossena Tutti i diritti riservati Progetto scrivere di Riccardo Dossena. Con il mio

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Chi era Tadeusz Kantor

Chi era Tadeusz Kantor Teatro Alkaest Fondazione Milano Milano Teatro Scuola Paolo Grassi Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano Chi era Tadeusz Kantor 2 giorni di studio con proiezioni e testimonianze Teatro-

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Le biblioteche raccontate a mia fi glia

Le biblioteche raccontate a mia fi glia La collana Conoscere la biblioteca si rivolge direttamente agli utenti delle biblioteche per spiegare, con un linguaggio semplice, il ruolo e i diversi aspetti di questo servizio. Per tali caratteristiche

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

L albero di cachi padre e figli

L albero di cachi padre e figli L albero di cachi padre e figli 1 Da qualche parte a Nagasaki vi era un bell albero di cachi che faceva frutti buonissimi. Per quest albero il maggior piacere era vedere i bambini felici. Era il 9 agosto

Dettagli

domani 1 cortometraggio Petali

domani 1 cortometraggio Petali domani 1 cortometraggio Petali regia: Giacomo Livotto soggetto: Luca Da Re sceneggiatura: Giacomo Livotto montaggio: Franco Brandi fotografia: Michele Carraro interpreti: Erika Cadorin, Fabio Degano, Giacomo

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti. 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia

1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti. 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia NLISI DEL TESTO LE FSI DI LVORO 1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia 4) 2 lettura: spiegazione,

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

CARLO LUCARELLI PPP. Pasolini, un segreto italiano

CARLO LUCARELLI PPP. Pasolini, un segreto italiano CARLO LUCARELLI PPP Pasolini, un segreto italiano Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano 2015 by Carlo Lucarelli Published by arrangement with Agenzia Letteraria Roberto Santachiara

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Assunta Pieralli nasce nel 1807 in un piccolo paese chiamato Lippiano appartenente alla diocesi di Città di Castello.

Assunta Pieralli nasce nel 1807 in un piccolo paese chiamato Lippiano appartenente alla diocesi di Città di Castello. Biografia e Opere Assunta Pieralli nasce nel 1807 in un piccolo paese chiamato Lippiano appartenente alla diocesi di Città di Castello. Assunta Pieralli era di costituzione fragile e dall aspetto pallido

Dettagli

CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo.

CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo. 11/7/12 1 1655 CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo. Per Terribile: c'è stato un fraintendimento fra me e lui. Gli ho telefonato e mi ha detto che mi

Dettagli

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari Michele Galeotti Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B

Dettagli

CHIAVI DEGLI ESERCIZI

CHIAVI DEGLI ESERCIZI Lycée Blaise-Cendrars/ sr + cr Febbraio 2012 Unità 1 : 1. Completa con il verbo essere. 2. sono 3. Siamo 4. Siete 5. Sei 6. Sono CHIAVI DEGLI ESERCIZI 2. Metti le frasi dell esercizio 1 alla forma negativa.

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

FOTO ROBERTO DE ROSSI CONFINE

FOTO ROBERTO DE ROSSI CONFINE FOTO ROBERTO DE ROSSI CONFINE Immagini rubate ROBERTO DE ROSSI Roberto De Rossi MOSTRE FOTOGRAFICHE: Nasce a Roma, si trasferisce in America Latina e quando può torna. Commenta con l occhio della sua camera

Dettagli

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo E con profonda commozione e viva partecipazione che scriviamo della scomparsa di Daniel Stern, psicoanalista americano

Dettagli

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola)

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola) P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE ( Coro per voce sola) Di Marco Brovia Enzo Massa Simona Colonna Mauro Fede IL LIBRO TITOLO: TESTI: IMMAGINI: FORMATO: EDITRICE: STAMPA: IL PESO DELLE PAROLE (Coro per

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia,

La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, La numismatica (dal latino numisma, a sua volta dal greco: νόμισμα - nomisma - cioè moneta) è lo studio scientifico della moneta e della sua storia, in tutte le sue varie forme, dal punto di vista storico,

Dettagli

Lucia Baldini immagini

Lucia Baldini immagini Lucia Baldini immagini www.luciabaldini.it MUSEI FIORENTINI Questo lavoro fotografico ha come soggetto uno sguardo in bianco e nero ai Musei Fiorentini. E stato un lavoro molto coinvolgente e appassionante

Dettagli

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12. E pace in terra raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.2007 INTRODUZIONE Il lavoro è stato svolto all interno di tre classi

Dettagli

Laboratori al Mammut Avventure e scoperte attorno al bestiario fuori e dentro la scuola

Laboratori al Mammut Avventure e scoperte attorno al bestiario fuori e dentro la scuola Laboratori al Mammut Avventure e scoperte attorno al bestiario fuori e dentro la scuola Riunione programmazione genitori Mercoledì 18 novembre ore 11,00 si è tenuta al Mammut la prima riunione con i genitori

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

13 o RALLY MATEMATICO TRANSALPINO PROVA II - marzo, aprile 2005 ARMT.2005

13 o RALLY MATEMATICO TRANSALPINO PROVA II - marzo, aprile 2005 ARMT.2005 1. SPETTACOLO DI FINE ANNO (Cat. 3) Nella classe di Luca ci sono 21 alunni che hanno tutti nomi differenti. Per lo spettacolo di fine anno, gli alunni che sanno suonare uno strumento musicale o che sanno

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

Claudio Colombo Gli interessi nei contratti bancari

Claudio Colombo Gli interessi nei contratti bancari A12 Claudio Colombo Gli interessi nei contratti bancari Copyright MMXIV ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06) 93781065 ISBN

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo La Combriccola della Mezza Luna pae e di e nd r e illustrato da Ottavia Rizzo www.lacombriccoladellamezzaluna.it A quelli che sanno sognare, perché non debbano mai smettere. A quelli che non sanno sognare,

Dettagli

TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE)

TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE) TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE) di Ilaria Grazzani, Veronica Ornaghi, Francesca Piralli 2009 Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione R. Massa, Università degli Studi di Milano Bicocca Adesso ti

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Racconti popolari giapponesi

Racconti popolari giapponesi Adriana Lisboa Racconti popolari giapponesi traduzione di Natale P. Fioretto Graphe.it edizioni 2013 UN PAIO DI PAROLE DELL AUTRICE S e sei arrivato fino a qui, se hai aperto questo libro, probabilmente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Alessandro mendini parliamone insieme

Alessandro mendini parliamone insieme Alessandro mendini parliamone insieme collezione gori Alessandro Mendini parliamone insieme collezione gori fotografie Serge Domingie pp. 15, 17, 18, 26-27, 46-47, 54-55, 59 Carlo Fei pp. 11, 19, 24-25,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE. La trama

SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE. La trama SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE La trama C è una regista teatrale che vuole mettere in scena la storia di una principessa che viveva tanto tempo fa in un regno bianco, grigio e nero. Ma in scena,

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E AL SUO RITORNO, GULLIVER CI HA PREPARATO UNA SORPRESA GULLIVER DAL CARTAPAESE CI HA PORTATO UN SACCO

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli