SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO A LUNGO TERMINE SENZA CONDUCENTE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTO ASSEGNATE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO A LUNGO TERMINE SENZA CONDUCENTE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTO ASSEGNATE"

Transcript

1 SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTO A LUNGO TERMINE SENZA CONDUCENTE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTO ASSEGNATE Approvato con Atto G.P. n. 149 del 5 marzo 2009 Modificato ed integrato con Atto G.P. n. 465 del 6 settembre 2012

2 Art.1 - Principi Generali Il presente Regolamento riguarda il Servizio di noleggio auto a lungo termine senza conducente a far tempo dal 2009 e i successivi anni 6 e può essere modificato qualora intervengano necessità di riorganizzazione. Il Regolamento tiene conto degli indirizzi di cui alla Legge Finanziaria per l anno 2008 (L.244 del ) in materia di misure di razionalizzazione di utilizzo e di costi concernenti i beni mobili ed immobili, comprendendo anche la razionalizzazione delle autovetture di servizio, attraverso il ricorso, previe verifiche di fattibilità, a riorganizzazione dei mezzi di trasporto in dotazione. Fa inoltre seguito alla conclusione del procedimento di cui all atto di Giunta n. 608 del 26 Giugno La Ditta fornitrice del servizio è altresì proprietaria dei mezzi di cui trattasi. Art.1 bis Suddivisione e assegnazione dei veicoli I veicoli sono classificati ed assegnati come segue: a) Autovettura di servizio in uso esclusivo E assegnata al Presidente; b) Autovetture di servizio in uso non esclusivo Sono assegnate a: - Vice Presidente; - Assessori; - Presidente del Consiglio; - Dirigente del Servizio Ambiente, Parchi, Sicurezza e Protezione Civile (o suo delegato) per le emergenze di protezione civile; - Comandante Polizia Provinciale (o suo delegato) per le emergenze di protezione civile e per le attività di polizia giudiziaria urgenti e improrogabili; - Lavoratori adibiti alla manutenzione del patrimonio nel territorio provinciale durante i turni di reperibilità e per le emergenze di protezione civile; - Personale assegnato al servizio di protezione civile durante i turni di reperibilità e per le emergenze di protezione civile; c) Autovetture di servizio operativo Sono autovetture a disposizione degli uffici per lo svolgimento delle funzioni operative e per l effettuazione delle missioni per esigenze di servizio. Art. 2 Modalità d uso delle vetture L autovettura di servizio in uso esclusivo è assegnata al Presidente, in qualità di titolare della protezione civile, con funzione strumentale all esercizio della reperibilità per l intero arco della giornata e per l intervento immediato in caso di emergenza. L utilizzo delle autovetture ad uso non esclusivo ed operative deve privilegiare l utilizzo condiviso delle autovetture stesse, a fronte di esigenze inderogabili di servizio, programmate periodicamente dalle strutture, ovvero, qualora non programmabili, segnalate tempestivamente al fine di conseguire la razionalizzazione dell uso delle autovetture, per percorsi in tutto o in parte coincidenti e per il perseguimento ottimale degli obiettivi delle strutture amministrative.

3 L utilizzo delle autovetture ad uso non esclusivo è concesso per le sole esigenze di servizio evidenziate nel precedente art. 1 bis, ivi compresi gli spostamenti verso e dal luogo di lavoro. Al termine dell utilizzo, le autovetture in uso non esclusivo devono essere, di norma, riconsegnate ai centri o servizi di raccolta. Le autovetture operative, al termine dell utilizzo, devono essere riconsegnate ai centri di raccolta. E vietato l utilizzo dei veicoli in forme diverse da quelle sopra descritte. Art.3 - Responsabilità Gli Amministratori, previa autorizzazione all utilizzo da parte del Presidente della Provincia, sono tenuti a rispettare le norme comportamentali previste dalle leggi, dal presente regolamento e dagli altri documenti regolatori del rapporto con la ditta fornitrice del servizio. Il Dirigente assegnatario dei mezzi è altresì responsabile di tutti i mezzi attribuiti al servizio di competenza ed è tenuto a far rispettare le norme comportamentali previste dalle leggi e dal presente regolamento ai collaboratori fruitori dei mezzi. Ogni Dirigente individua i fruitori dei mezzi nell ambito dei dipendenti del servizio di competenza e segnala i nominativi all Ufficio Provveditorato. Sarà cura del dirigente comunicare al medesimo ufficio eventuali riassegnazioni dei mezzi. Per quanto riguarda le responsabilità a carico del conducente si fa riferimento al punto 11 del manuale operativo. Art.4 - Prenotazioni di auto ad utilizzo plurisettoriale Le auto in uso non - esclusivo vengono richieste dagli organi politici utilizzando il sistema della prenotazione presso l Ufficio Provveditorato o presso gli Uffici che hanno in dotazione auto non utilizzate a tempo pieno. Le auto in uso - non esclusivo assegnate agli organi burocratici di cui al precedente art. 1 bis vengono dai medesimi utilizzate o assegnate secondo i criteri previsti dal presente regolamento. Le auto di servizio operative vengono richieste utilizzando il sistema della prenotazione presso l Ufficio Provveditorato o presso gli Uffici che hanno in dotazione auto non utilizzate a tempo pieno. Art. 5 - Manuale operativo, Libretto uso e manutenzione e Libretto di Marcia Ogni automezzo è dotato di un Manuale operativo, di un Libretto Uso e Manutenzione e di un Libretto di Marcia. Nel manuale operativo sono riportate le modalità di gestione delle auto in merito a: o Consegna o Documentazione o Uso e controlli o Manutenzione e riparazione o Pulitura e lavaggi o Sostituzione autoveicolo o Perdita documenti o Procedura in caso di incidente e di soccorso o Elenco convenzioni

4 o o o Responsabilità del conducente Riconsegna autoveicolo Servizi esclusi Nel libretto sull uso sono esposte le adeguate istruzioni finalizzate ai controlli periodici alle quali occorre rigorosamente attenersi. Nel libretto di marcia devono essere annotati gli itinerari, le causali, i percorsi Kilometrici, i fruitori. Le informazioni sono indispensabili anche ai fini dell implementazione del sistema di controllo gestionale del servizio. Art. 6 - Modalità di rifornimento e utilizzo CARD I mezzi alimentati a metano devono essere utilizzati prevalentemente a metano e solo in casi eccezionali possono essere utilizzati a benzina. I rifornimenti, per i mezzi che circolano in città, dovranno essere effettuati al distributore individuato, utilizzando la CARD consegnata all utilizzatore del mezzo. Per quelli circolanti sul territorio provinciale i rifornimenti dovranno essere effettuati, previa compilazione del libretto carburante ( anch esso a bordo del mezzo), avendo cura di consegnarne una copia al gestore del distributore erogante. Per la benzina i rifornimenti dovranno essere effettuati presso i distributori convenzionati, utilizzando la CARD abbinata alla targa del mezzo. L eventuale smarrimento della carta, (sia CARD metano che CARD benzina ) deve essere comunicato tempestivamente all ufficio Provveditorato e acquisti.. Art. 7 - Manutenzioni e conservazioni I fruitori dei mezzi devono attenersi ai comportamenti di buona conservazione dei beni nel periodo di fruizione e devono collaborare nelle attività connesse richiamate all art.5, nel manuale operativo e nelle istruzioni a bordo. In particolare devono: o Sottoporre l auto ai controlli periodici (tagliando) o ordinare manutenzioni e riparazioni solo presso le officine autorizzate dalla Ditta proprietaria ed elencate nel manuale operativo a bordo del mezzo o eventuali eccezioni devono essere preventivamente autorizzate dalla ditta proprietaria o le auto sono dotate di loghi e scritte individuate dall ente e non devono essere rimossi o in caso di smarrimento di chiavi, il costo del duplicato sarà a carico della persona che le ha smarrite o i documenti di bordo vanno conservati ed in caso di smarrimento va presentata denuncia alle autorità competenti o il lavaggio periodico dell automezzo deve essere ordinato a cura del fruitore Sono a carico del Fornitore i controlli periodici, la manutenzione ordinaria e la manutenzione straordinaria degli autoveicoli, oltre due lavaggi all anno. Tutti i costi derivanti da tali interventi si intendono remunerati in modo forfettario dal canone di noleggio. L Amministrazione non è responsabile di eventuali infrazioni derivanti da mancate revisioni quando queste non siano state per tempo comunicate dal Fornitore. Allo stesso modo la Provincia

5 di Parma è responsabile delle conseguenze derivanti da mancate revisioni, qualora non avesse messo a disposizione il veicolo da sottoporre a revisione. Sono a carico dell Amministrazione: o il rabbocco olio e liquidi al di fuori della rete dei centri di servizio del Fornitore; o la riparazione di forature pneumatici al di fuori della rete dei centri di servizio del Fornitore; o additivi particolari non richiesti dal costruttore; o il carburante; o lavaggi esterni ed interni. Al momento della riconsegna alla ditta proprietaria, i mezzi dovranno essere integri di tutto quanto a bordo dell auto al momento della consegna (estintore, catene, doppie chiavi ecc.) v.pag.3 p.2 manuale operativo Art. 8 Contravvenzioni e incidenti Le eventuali contravvenzioni sono a carico di chi ha effettuato l infrazione. In caso di incidente occorre fare riferimento al punto 9 del manuale operativo. Art. 9 Utilizzo delle auto al di fuori dell orario di servizio Di norma, alla fine della giornata di lavoro, le auto devono sostare nell apposita area situata nella sede di Viale Martiri, n. 15. Nei casi in cui si renda indispensabile che la sosta e il ricovero notturno siano in altro luogo, occorre che le modalità siano preventivamente autorizzate dal Dirigente del servizio. L ufficio Provveditorato dovrà essere informato delle autorizzazioni di cui sopra, anche in relazione alle particolari esigenze di reperibilità attestate dal Servizio interessato. Art. 10 Utilizzo delle auto per fini istituzionali I mezzi in dotazione agli Amministratori vengono utilizzati per fini istituzionali e, previa autorizzazione del Presidente o suo delegato, possono essere fruiti anche in orari serali, notturni e festivi, in relazione alla medesima attività. Art.11 Controllo gestionale Gli Uffici Provveditorato e Controllo di gestione sono responsabili dei monitoraggi e del controllo dei costi, al fine di implementare le informazioni e il loro caricamento nel sistema informatizzato fornito dalla Ditta. Sarà loro cura segnalare alla Direzione Generale eventuali scostamenti o anomalie rispetto alla pianificazione economica elaborata in sede progettuale. Art.12 Liquidazione delle spese Tutte le spese afferenti il Servizio Auto, escluso il carburante, sono a carico della Ditta proprietaria. L Ufficio provveditorato provvede a liquidare il canone di noleggio nell ambito delle disponibilità finanziarie e del centro di costo attribuiti in sede di Piano esecutivo di Gestione annuale. Il costo del carburante viene regolarizzato agli adeguati capitoli di spesa, in base ai rifornimenti effettuati tramite la CARD.

6 Art.13 Norma finale Per tutto quanto non specificato si rimanda ai documenti allegati al contratto stipulato con la Ditta fornitrice del Servizio, in particolare al capitolato in quanto esaustivo di tutti gli aspetti organizzativi, al manuale operativo e al manuale d uso.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 68/27.06.2013 In vigore dal 1 agosto 2013 SOMMARIO Articolo 1 - Organizzazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLE MACCHINE DI RAPPRESENTANZA E DEGLI ALTRI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELLA PROVINCIA

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLE MACCHINE DI RAPPRESENTANZA E DEGLI ALTRI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELLA PROVINCIA I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 43 PROVINCIA DI PADOVA Settore 011 Direzione Generale / Affari Generali DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLE MACCHINE DI RAPPRESENTANZA E DEGLI ALTRI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELLA

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI INDICE ART. 1 - FINALITÀ E CONTENUTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 - ORGANIZZAZIONE ART. 3 - GESTIONE DEI VEICOLI E RELATIVE RESPONSABILITÀ ART. 4 - USO DEI VEICOLI CON PERSONALE AUTISTA ART. 5 - MODALITÀ DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE ACQUISTI E LOGISTICA ECONOMALE Ferrara, Prot. n. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E DISMISSIONE DEGLI AUTOVEICOLI DELL AZIENDA USL DI FERRARA ART. 1 ORGANIZZAZIONE GENERALE DEL PARCO

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE. (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08. COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE (Regolamento approvato con deliberazione C.C. n. 32 del 6.08.2010) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) REGOLAMENTO AUTOMEZZI COMUNALI Art. 1 Scopo del regolamento e disposizioni generali. Il seguente regolamento disciplina limiti, criteri e modalità per l acquisizione,

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. Testo approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 30/01/2003 con delibera n. di prot. 8685/03; in vigore dal 17/02/2003.

PROVINCIA DI UDINE. Testo approvato dalla Giunta Provinciale nella seduta del 30/01/2003 con delibera n. di prot. 8685/03; in vigore dal 17/02/2003. PROVINCIA DI UDINE Regolamento per la provvista, la destinazione e l uso degli automezzi, dei mezzi speciali e dei natanti di proprieta della provincia di udine Testo approvato dalla Giunta Provinciale

Dettagli

DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI

DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI 1 DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DELL AUTOPARCO E PER L USO DEI VEICOLI INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 FINALITA E CONTENUTO DEL DISCIPLINARE ATTIVITA

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l uso degli automezzi PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l uso degli automezzi Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina l uso e la gestione degli autoveicoli a disposizione della Provincia di Lecce. Art. 2 Parco

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO ************

CITTA' DI ALCAMO ************ ALLEGATO B CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI ************ REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELL AUTOPARCO (allegato alla delibera di C.C. n. 92 del 21/7/2011) Art. 1 Principi generali

Dettagli

Allegato alla delibera n. del

Allegato alla delibera n. del Allegato alla delibera n. del Articolo 1 Campo di applicazione II presente regolamento disciplina le modalità di gestione, impiego ed uso degli automezzi dell Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia.

Dettagli

REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1

REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1 REGOLAMENTO DELL AUTOPARCO DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO 1 (Approvato con deliberazione dell Ufficio di presidenza 28 luglio 2010, n. 66) TESTO VIGENTE Il testo qui riportato, coordinato con le modifiche

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO DISCIPLINARE DEI VEICOLI DI SERVIZIO Indice Parte Prima - Regole generali Articolo 1 - Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOMEZZI DELL ASL CASERTA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOMEZZI DELL ASL CASERTA AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA VIA UNITA ITALIANA 28-81100 CASERTA SERVIZIO PROVVEDITORATO-ECONOMATO SETTORE AUTOPARCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOMEZZI DELL ASL CASERTA Approvato con delibera

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 2009) Art. 1 - Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme disciplinano

Dettagli

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco

Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco 1 COMUNE DI PISA Regolamento sull organizzazione e funzionamento dell autoparco (approvato con Deliberazione della G.C. n. 124 del 1/09/2009) 2 Art. 1 Principi generali e definizioni 1. Le presenti norme

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA Provincia di Latina REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL AUTOPARCO DELLA PROVINCIA DI LATINA Indice Articolo 1 - Oggetto Articolo 2 - Determinazione

Dettagli

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze)

COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) 1 COMUNE DI LONDA (Provincia di Firenze) Regolamento per l utilizzo di autoveicoli e macchine operatrici Approvato con atto consiliare n 86 del 30.11.2006 1 2 ART. 1 Norma di carattere generale La gestione

Dettagli

GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO

GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO GE.SE.CO. ARZACHENA SRL REGOLAMENTO PER USO AUTOMEZZI GE.SE.CO. ARZACHENA SRL E MODALITÀ DI UTILIZZO DEL MEZZO PROPRIO PER RAGIONI DI SERVIZIO Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 24 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI. Disposizioni generali REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DEL MUSEO TRIDENTINO DI SCIENZE NATURALI Disposizioni generali Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina l utilizzo degli automezzi di rappresentanza

Dettagli

COMUNE DI MILETO. Provincia di Vibo Valentia REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE

COMUNE DI MILETO. Provincia di Vibo Valentia REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE COMUNE DI MILETO Provincia di Vibo Valentia REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE Approvato con delibera della C.S. n.1 del 9.1.2014 REGOLAMENTO UTILIZZO PARCO AUTO COMUNALE Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO AUTOVETTURE DI PROPRIETA PROVINCIALE. Approvato con Deliberazione consiliare n. 8792/1 del 4 aprile 1984

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO AUTOVETTURE DI PROPRIETA PROVINCIALE. Approvato con Deliberazione consiliare n. 8792/1 del 4 aprile 1984 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO AUTOVETTURE DI PROPRIETA PROVINCIALE Approvato con Deliberazione consiliare n. 8792/1 del 4 aprile 1984 Articolo 1 - Competenze degli uffici provinciali sul servizio autovetture

Dettagli

REGOLAMENTO AUTO AZIENDALI

REGOLAMENTO AUTO AZIENDALI REGOLAMENTO AUTO AZIENDALI IL PRESENTE REGOLAMENTO HA LO SCOPO DI DISCIPLINARE L USO, LA GESTIONE E LA MANUTENZIONE, SIA ORDINARIA CHE STRAORDINARIA, DEI VEICOLI DI PROPRIETÀ O IN DOTAZIONE DELL AGENZIA

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA 62 REGOLAMENTO per la gestione dell autoparco della Provincia Regionale approvato con delibera C.P. n. 21 del 27 febbraio 2013 esecutivo dal 24 marzo 2013 1 REGOLAMENTO PER

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

CITTA DI MODUGNO Servizio Provveditorato-Economato

CITTA DI MODUGNO Servizio Provveditorato-Economato CITTA DI MODUGNO Servizio Provveditorato-Economato REGOLAMENTO PER UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 7 in data 13.04.2011 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE SULL ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL AUTOREPARTO REGIONALE

DISCIPLINARE SULL ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL AUTOREPARTO REGIONALE Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 25/1 del 2.7.2013 DISCIPLINARE SULL ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL AUTOREPARTO REGIONALE INDICE CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Definizioni Art. 2 Finalità e campo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOVETTURE. Agenzia AGRIS Sardegna. Versione 1.0 del 31/05/2013

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOVETTURE. Agenzia AGRIS Sardegna. Versione 1.0 del 31/05/2013 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOVETTURE Agenzia AGRIS Sardegna Versione 1.0 del 31/05/2013 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCO AUTOVETTURE Sommario ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 OGGETTO...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNE DI CERESETO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 in data 21/11/2008) I N D I C E Art. 1 Art. 2 - Oggetto

Dettagli

C.C. N.14 del 23.07.2009: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI. CONSIGLIO COMUNALE

C.C. N.14 del 23.07.2009: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI. CONSIGLIO COMUNALE C.C. N.14 del 23.07.2009: APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI. CONSIGLIO COMUNALE Premesso che l art. 7 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i, dispone che nel rispetto dei principi fissati

Dettagli

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali

A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali A.S.I.S. Salernitana Reti ed Impianti S.p.A. Regolamento per la gestione degli automezzi aziendali Art. 1 OGGETTO Il presente Regolamento definisce le responsabilità, le modalità per la gestione ed i controlli

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA DI VARESE

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI DELLA PROVINCIA DI VARESE DELIBERAZIONE G.P. N. 305 DEL 26/06/2012 Articolo 3 Responsabile del Parco Automezzi 1. Il Direttore Generale o, in mancanza, il Segretario

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI AUTOVETTURE E CICLOMOTORI IN DOTAZIONE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Articolo 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina l'utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI COMUNE DI VITTORIA (Provincia di RAGUSA) REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI APPENDICE N. 2 DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO ED ALLA GUIDA DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA

Dettagli

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO

COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO COMUNE DI BOTTICINO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E DEGLI UFFICI DEL COMUNE DI BOTTICINO DISCIPLINA DELL UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI MEZZI MECCANICI DI PROPRIETA COMUNALE

Dettagli

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013)

SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI. (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) SEGEN SpA REGOLAMENTO AUTOMEZZI AZIENDALI (deliberazione del CdA n. 29 del 28/06/2013) INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Fabbisogno Art. 3 Acquisto o noleggio automezzi Art. 4 Adempimenti conseguenti all acquisto

Dettagli

I N D I C E. Pag. 2 di 6

I N D I C E. Pag. 2 di 6 Pag. 1 di 6 I N D I C E Articolo 1 - Ambito di applicazione pag. 3 Articolo 2 - Parco Automezzi.. pag. 3 Articolo 3 - Responsabile Parco Automezzi.... pag. 3 Articolo 4 - Referente del Parco Automezzi.....

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera

COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera COMUNE DI ACCETTURA Provincia di Matera REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI (Approvato con delibera di C.C. n.34 del 37/11/2009 ) ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane

Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane Settore Gestione e Organizzazione Risorse Umane REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L USO DEI VEICOLI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA. Art. 1 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Mameli Mario. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 07/08/2013. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Mameli Mario. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 07/08/2013. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Vigilanza Mameli Mario DETERMINAZIONE N. in data 1589 07/08/2013 OGGETTO: Impegno di spesa per sostituzione pneumatici auto elettrica targata YA496AA in dotazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO

REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO REGOLAMENTO PER L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DELL 08.04.2008 ARTICOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina la gestione e l uso

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO AUTOMEZZI AZIENDALI (aggiornamento del 26/11/2013)

REGOLAMENTO UTILIZZO AUTOMEZZI AZIENDALI (aggiornamento del 26/11/2013) REGOLAMENTO UTILIZZO AUTOMEZZI AZIENDALI (aggiornamento del 26/11/2013) Art. 1 Oggetto Art. 2 Fabbisogno Art. 3 Acquisto o noleggio automezzi Art. 4 Adempimenti conseguenti all acquisto o al noleggio degli

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO. Triennio 2013/2015

COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO. Triennio 2013/2015 COMUNE DI MAGNAGO Piazza Italia, 1-20020 Magnago (MI) SERVIZIO FINANZIARIO Piano triennale di razionalizzazione (art. 2 comma 594 L. 244/07) Triennio 2013/2015 Autovetture, telefonia mobile, fotoriproduttori,

Dettagli

COMUNE PONTECAGNANO FAIANO (Provincia di Salerno) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO AUTOPARCO COMUNALE

COMUNE PONTECAGNANO FAIANO (Provincia di Salerno) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO AUTOPARCO COMUNALE COMUNE PONTECAGNANO FAIANO (Provincia di Salerno) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO AUTOPARCO COMUNALE ARTICOLO 1 (Finalità e contenuto del Regolamento) 1. Il presente Regolamento disciplina l

Dettagli

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA (Provincia di Bologna) DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO E ALLA GUIDA DELLE AUTO DI PROPRIETÀ COMUNALE Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 109

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/11 Unità proponente: PIT - Direzione Progettazione Interventi Territorio Oggetto: Approvazione nuovo disciplinare 2014, per la gestione dell autoparco comunale e uso dei veicoli comunali Responsabile

Dettagli

Palazzo Cesaroni Piazza Italia, 2-06121 PERUGIA http://www.crumbria.it

Palazzo Cesaroni Piazza Italia, 2-06121 PERUGIA http://www.crumbria.it Regolamento per l'assegnazione e l uso delle autovetture in dotazione al Consiglio regionale. Sostituzione del Regolamento n. 274 del 28 dicembre 2012. Art. 1 (Oggetto e competenze) 1.Il presente Regolamento

Dettagli

LINEE GUIDA GENERALI ENEA. Disciplina di utilizzo delle autovetture di servizio e di rappresentanza ai sensi del DPCM 3/8/2011 e del DPCM 12/1/2012

LINEE GUIDA GENERALI ENEA. Disciplina di utilizzo delle autovetture di servizio e di rappresentanza ai sensi del DPCM 3/8/2011 e del DPCM 12/1/2012 LINEE GUIDA GENERALI ENEA Disciplina di utilizzo delle autovetture di servizio e di rappresentanza ai sensi del DPCM 3/8/2011 e del DPCM 12/1/2012 1 Le presenti linee guida sono state predisposte dalla

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

Comune di Sanarica. Regolamento per l uso degli autoveicoli e motoveicoli comunali - 1 -

Comune di Sanarica. Regolamento per l uso degli autoveicoli e motoveicoli comunali - 1 - Comune di Sanarica Approvato: con Delibera C.C. Nr 17 del Reg. del 14 Aprile 2011 Revisioni: Abrogazioni: art. 1 art. 2 art. 3 art. 4 art. 5 art. 6 art. 7 art. 8 art. 9 art. 10 art. 11 art. 12 Indice Scopo

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, L'UTILIZZO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, L'UTILIZZO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI REGOLAMENTO PER L ACQUISTO, L'UTILIZZO E LA GESTIONE DEI VEICOLI COMUNALI CAPO I SCOPO DEL REGOLAMENTO E CAMPO DI APPLICAZIONE Art. 1 - Scopo del Regolamento Il presente regolamento disciplina l acquisizione,

Dettagli

Regolamento per la disciplina dell assegnazione e dell utilizzo degli apparati di telefonia mobile

Regolamento per la disciplina dell assegnazione e dell utilizzo degli apparati di telefonia mobile COMUNE DI ARNAD REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA Regolamento per la disciplina dell assegnazione e dell utilizzo degli apparati di telefonia mobile Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 75

Dettagli

!!! "#$"%"&'$"()*''+ , -./ #2'$3 !" # $ %&'(! # $ %" '%$! # $ %!! ) ( * %! (!+"'

!!! #$%&'$()*''+ , -./ #2'$3 ! # $ %&'(! # $ % '%$! # $ %!! ) ( * %! (!+' ,./ 01 1 #2'$3!" # $ %&'(! # $ %" '%$! # $ %!! ) ( * %! (!+"', *34 355)6"*4 )+'7)2'*'83*'4 3#+",./012, 3 % 4.. ".. 5 6562 62,7 % '*5866 %"65866 %$ 5586*) )*6 % $ $ 58866# % $ ).6*)2 55 '9 :.2: 9 *% '+

Dettagli

COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias

COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias ALLEGATO A COMUNE DI CARLOFORTE Provincia di Carbonia Iglesias REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI art. 1 - oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina le modalità

Dettagli

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze

ALLEGATO 1. al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze ALLEGATO 1 al Regolamento del servizio Car Sharing Firenze Condizioni assicurative Penali per inadempienze e indennità amministrative Prenotazioni oltre 3 giorni - Tariffe - Rimborsi In vigore dal 14 marzo

Dettagli

4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Stato: Definitivo 4 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PARCO AUTO CENSITO AL 2012 Tabella 1 - Disponibilità di autovetture al 31/12/2012 - La disponibilità di

Dettagli

l -~ 1:\ Regolamento per la gestione ed uso dei mezzi comunali COMUNE DI GIOIOSA MAREA SETTORE TECNICO Provincia di Messina

l -~ 1:\ Regolamento per la gestione ed uso dei mezzi comunali COMUNE DI GIOIOSA MAREA SETTORE TECNICO Provincia di Messina COMUNE DI GIOIOSA MAREA l -~ Provincia di Messina SETTORE TECNICO Regolamento per la gestione ed uso dei mezzi comunali Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del 1:\ l INDICE Art. l Oggetto

Dettagli

DISCIPLINARE UTILIZZO DELLE AUTO DI SERVIZIO E DI RAPPRESENTANZA DELLA PROVINCIA DI PISA

DISCIPLINARE UTILIZZO DELLE AUTO DI SERVIZIO E DI RAPPRESENTANZA DELLA PROVINCIA DI PISA DISCIPLINARE UTILIZZO DELLE AUTO DI SERVIZIO E DI RAPPRESENTANZA DELLA PROVINCIA DI PISA Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPILINARE Il presente disciplinare individua i criteri generali per l uso delle autovetture

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 15.03.2011

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio Comunale n. 7 del 15.03.2011 COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA Provincia di Roma Tel. 06-9015601 Fax 06-9041991 P.zza C.Leonelli,15 c.a.p. 00063 www.comunecampagnano.it REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Delibera di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 250 / 2015 OGGETTO: CIG.ZF61225AEE. SERVIZIO DI MANUTENZIONE

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli

Service Guide. L aiuto per chi è in viaggio. Linea diretta assistenza 24h +41 800 818 418

Service Guide. L aiuto per chi è in viaggio. Linea diretta assistenza 24h +41 800 818 418 Service Guide. L aiuto per chi è in viaggio. Linea diretta assistenza 24h +41 800 818 418 Indice Linea diretta per assistenza 24h pagina 3 Service Card pagina 4 Gestione sinistri pagina 5 Gestione assicurazioni

Dettagli

Deliberazione n. 65. "Regolamento per la gestione e l'uso dei veicoli in dotazione a Roma Capitale".

Deliberazione n. 65. Regolamento per la gestione e l'uso dei veicoli in dotazione a Roma Capitale. Protocollo RC n. 13856/11 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 16 MARZO 2012) L anno duemiladodici, il giorno di venerdì sedici del mese di marzo, alle ore 13,35,

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Mameli Mario. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 18/03/2013. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Mameli Mario. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 18/03/2013. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Vigilanza Mameli Mario DETERMINAZIONE N. in data 544 18/03/2013 OGGETTO: Impegno di spesa per primo tagliando dell'autovettura Fiat Bravo in dotazione alla Polizia

Dettagli

CITTA' DI MESAGNE (PROVINCIA DI BRINDISI) C.A.P 72023 P. IVA 00081030744 FAX 0831/777403

CITTA' DI MESAGNE (PROVINCIA DI BRINDISI) C.A.P 72023 P. IVA 00081030744 FAX 0831/777403 CITTA' DI MESAGNE (PROVINCIA DI BRINDISI) C.A.P 72023 P. IVA 00081030744 FAX 0831/777403 AUTOPARCO COMUNALE- DISCIPLINARE RELATIVO AL FUNZIONAMENTO - GESTIONE ED UTILIZZO - Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI GESTURI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI GESTURI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO COMUNE DI GESTURI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 23/09/2010 INDICE Art. 1 Contenuto del regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL'EMILIA-ROMAGNA BRUNO UBERTINI. Articolo 1 Oggetto e finalità 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi Art. 1 (Principi generali) 1. L Ente Parco disciplina l utilizzazione degli automezzi in dotazione in sintonia

Dettagli

COMUNE DI OLBIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DELLA TELEFONIA CELLULARE

COMUNE DI OLBIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DELLA TELEFONIA CELLULARE COMUNE DI OLBIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L USO DELLA TELEFONIA CELLULARE ~ 2 ~ Sommario Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Suddivisione dei cellulari... 3 Articolo 3 Cellulari ad uso esclusivo...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE Ad delibera n. 59 dd. 16.04.2012 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente regolamento disciplina la gestione delle missioni e del

Dettagli

REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DELL AUTOPARCO PROVINCIALE

REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DELL AUTOPARCO PROVINCIALE REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DELL AUTOPARCO PROVINCIALE Approvato con deliberazione di Giunta n. 150 del 23.04.2003, e modificato con successive deliberazioni di Giunta nn. 105 del 14.06.2005 e 62 del

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 17 del 18.10.2013 ORIGINALE

DETERMINAZIONE N. 17 del 18.10.2013 ORIGINALE Polizia Municipale Comune di Ferentillo Via della Vittoria 77, 05034 Ferentillo - Provincia di Terni - tel. 0744780519 - fax. 0744780234 polizia.municipale@comune.ferentillo.tr.it DETERMINAZIONE N. 17

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO

DISCIPLINARE PER L'USO DELL'AUTOMEZZO PERSONALE O DELL AUTO DI SERVIZIO PER RAGIONI DI LAVORO MAGNIFICA COMUNITA DEGLI ALTIPIANI CIMBRI e-mail: segreteria@comunita.altipianicimbri.tn.it pec: comunita@pec.comunita.altipianicimbri.tn.it Fraz. Gionghi n. 107-38046 LAVARONE - C.F. 96085530226 P.IVA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

Regolamento sull utilizzo degli automezzi dell Ente Foreste della Sardegna.

Regolamento sull utilizzo degli automezzi dell Ente Foreste della Sardegna. Regolamento sull utilizzo degli automezzi dell Ente Foreste della Sardegna. Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione n. 132 in data 21.10.2013 1 Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE (Approvato con Deliberazione C.P. n 74 del 10/11/2011)

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE (Approvato con Deliberazione C.P. n 74 del 10/11/2011) COMUNE DI PALMI Provincia di Reggio Calabria REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE (Approvato con Deliberazione C.P. n 74 del 10/11/2011) Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

FOCUS NOVEMBRE 2008 LA SCHEDA CARBURANTE

FOCUS NOVEMBRE 2008 LA SCHEDA CARBURANTE FOCUS NOVEMBRE 2008 LA SCHEDA CARBURANTE Tratto da: Inform@Mail n. 18 del 30 settembre 2008 Copyright 2008 Wolters Kluwer Italia Srl Per gli acquisti di carburante per autotrazione (benzina normale, benzina

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI CICLOMOTORI DI SERVIZIO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI CICLOMOTORI DI SERVIZIO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLE AUTOVETTURE E DEI CICLOMOTORI DI SERVIZIO DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Capo I Autovetture e ciclomotori di servizio dell Amministrazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE N. 296 DEL 01/06/2011. OGGETTO: Noleggio veicolo operativo ente camerale adesione convenzione Consip

DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE N. 296 DEL 01/06/2011. OGGETTO: Noleggio veicolo operativo ente camerale adesione convenzione Consip DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE N. 296 DEL 01/06/2011 OGGETTO: Noleggio veicolo operativo ente camerale adesione convenzione Consip IL SEGRETARIO GENERALE Visto l art. 21 comma 1, lett. B) dello

Dettagli

Regolamento servizio automezzi

Regolamento servizio automezzi Regolamento servizio automezzi Approvato dalla Giunta Provinciale nella seduto del 20/05/03, con delibera n. 513, esecutiva a norma di legge Capo I Organizzazione del servizio Art. 1 Dotazione La Provincia

Dettagli

C O M U N E D I C U R S I REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI

C O M U N E D I C U R S I REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI C O M U N E D I C U R S I PROVINCIA DI LECCE REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI AUTOMEZZI COMUNALI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. del Indice ARTICOLO 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO ARTICOLO

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO

REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO (ART. 153, comma 7 d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e successive modificazioni e integrazioni) Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. del INDICE ANALITICO CAPO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese SETTORE FINANZIARIO Gestione del Bilancio Anno 2014 DETERMINA N 20 del 08/04/2014 Oggetto: Fornitura carburante per i mezzi dell'autoparco comunale. Adesione alla Convenzione

Dettagli

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P.O. Economato Provveditorato ********* DETERMINAZIONE

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P.O. Economato Provveditorato ********* DETERMINAZIONE FIN. P.O. Economato Provveditorato ********* DETERMINAZIONE Proposta n. STRISORS 2919/2012 Determ. n. 2405 del 22/11/2012 CONTRATTO IN CORSO CON LEASEPLAN ITALIA. LA TITOLARE DELLA P.O. Premesso: che con

Dettagli

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale dell Aspromonte

Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale dell Aspromonte Regolamento per l uso degli automezzi di servizio dell Ente Parco Nazionale dell Aspromonte Adottato con Deliberazione Commissariale n. 2 del 28/04/2005. Modificato ed integrato con Deliberazione di C.D.

Dettagli

C O M U N E D I L E I N I

C O M U N E D I L E I N I Regolamento per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi di telefonia mobile dell Ente Indice Titolo 1 Definizioni...2 Articolo 1 Finalità...2 Articolo 2 Definizioni...2 Articolo 3 Suddivisione degli

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI MEZZI COMUNALI, PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) ALLEGATO B) UNIONE DEI COMUNI Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Misure di contenimento delle spese per autoveicoli e fotocopiatori

Dettagli

Noleggio a lungo termine senza conducente di autoveicoli operativi (vetture e furgoni)

Noleggio a lungo termine senza conducente di autoveicoli operativi (vetture e furgoni) Noleggio a lungo termine senza conducente di autoveicoli operativi (vetture e furgoni) 1. Descrizione del servizio Si tratta del noleggio a lungo termine senza conducente degli autoveicoli di seguito elencati:

Dettagli

Relazione riguardante gli aspetti tecnici, organizzativi ed elementi migliorativi rispetto alle condizioni base del Capitolato Speciale d Appalto

Relazione riguardante gli aspetti tecnici, organizzativi ed elementi migliorativi rispetto alle condizioni base del Capitolato Speciale d Appalto Relazione riguardante gli aspetti tecnici, organizzativi ed elementi migliorativi rispetto alle condizioni base del Capitolato Speciale d Appalto Per l espletamento dei servizi tecnico - manutentivi e

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

Guida ai servizi offerti

Guida ai servizi offerti Guida ai servizi offerti Benvenuto! Un mondo di servizi dedicati. Grazie per aver scelto CarFull Service, la soluzione per la manutenzione della Sua auto. In questo opuscolo abbiamo scritto alcune semplici

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 04/07/2014 Deliberazione n 63 Oggetto: Ricognizione e riorganizzazione dei veicoli comunali a servizio

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO SETTORE TECNICO P.zza Avv. P. Miserendino snc - 90020 tel.: 0921558232 Fax 0921762007 PEC: tecnico@pec.comune.castellana-sicula.pa.it e-mail: pconoscenti@comune.castellana-sicula.pa.it

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 15/10/2008Nr. Prot. 19988 APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO

Dettagli

COMUNE DI CERESETO. REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari

COMUNE DI CERESETO. REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari COMUNE DI CERESETO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi cellulari (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 30 in data 21/11/2008) Art. 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PERSONALE CONSORTILE

REGOLAMENTO DEL PERSONALE CONSORTILE REGOLAMENTO DEL PERSONALE CONSORTILE Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione n. 15 del 28 marzo 2011 1 Art. 1 - Oggetto del Regolamento 1. Il presente regolamento, in attuazione dello Statuto

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie e Affari Generali

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie e Affari Generali Registro generale n. 336 del 09/02/2015 Determina con Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Risorse Umane e Finanziarie e Affari Generali Servizio Gare Provveditorato e Acquisti

Dettagli