Convenzione tra il Comune di Sarsina e l Ente Nazionale Protezione. Animali per l attuazione di un programma finalizzato al contenimento

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Convenzione tra il Comune di Sarsina e l Ente Nazionale Protezione. Animali per l attuazione di un programma finalizzato al contenimento"

Transcript

1 Rep. n Repubblica Italiana C O M U N E D I S A R S I N A Provincia di Forlì-Cesena Convenzione tra il Comune di Sarsina e l Ente Nazionale Protezione Animali per l attuazione di un programma finalizzato al contenimento della popolazione felina randagia. L anno duemiladodici, il giorno ventuno del mese di maggio in Sarsina, presso la Residenza Municipale, Largo De Gasperi, n. 9. da una parte Dott. Goffredo Polidori, nato a Sant Agata Feltria (PU) il 20 maggio 1954, domiciliato, il quale agisce esclusivamente nel nome e nell interesse del Comune di Sarsina (Codice Fiscale n ) in qualità di Responsabile del Settore Amministrativo, ai sensi dell art.107 del D.Lgs. n.267 del 18 Agosto 2000; e dall altra L Ente Nazionale Protezione Animali, delegazione comunale di Cesena, che in seguito sarà chiamata per brevità E.N.P.A., codice fiscale , con sede legale in Cesena, Corso Sozzi, 81 (Barriera Cavour), Ente Morale di diritto privato ai sensi del D.P.R iscritto nel registro provinciale delle Organizzazioni di Volontariato della Provincia di Forlì-Cesena con determinazione del Dirigente del Servizio Politiche Sociali della Provincia di Forlì-Cesena n.51 del 4 Agosto 1999, legalmente rappresentato dal Delegato Comunale Dott.ssa Maria Angela Baiardi, nata a Cesena il

2 PREMESSO CHE: Nel territorio del Comune di Sarsina sono presenti diverse colonie di gatti randagi, di consistenza e composizione non ben definita; È riconosciuta l esigenza di adottare azioni volte al censimento e al contenimento della popolazione felina randagia, per limitare i problemi sopra accennati; La normativa nazionale, in particolare la Legge n.281 del 14 Agosto 1991 (Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo), e quella Regionale n.27 del 7 Aprile 2000 e successive modifiche ed integrazioni, hanno definito norme specifiche al riguardo, cui occorre dare concreta ed efficiente attuazione; Tutto ciò premesso si conviene e si stipula quanto segue : ART. 1 _ (FINALITÀ) Riconosciuta la necessità di provvedere all attuazione di interventi per il contenimento della popolazione felina randagia, esistente nel territorio del Comune di Sarsina, si ritiene che il fine può essere perseguito attraverso la seguenti fasi: 1 fase censimento progressivo delle colonie dell a popolazione felina randagia; 2 fase sterilizzazione del maggior numero possib ile di esemplari di sesso femminile e, qualora se ne ravvisi la necessità, anche di sesso maschile tramite la sterilizzazione; All inizio di ogni anno, i firmatari della presente convenzione stabiliscono un programma di massima, contenente gli interventi che, in base alle attività sopra descritte, si intendono realizzare. ART. 2 _ (Censimento delle colonie della popolazione felina randagia) L E.N.P.A., mediante propri scritti volontari, provvede al censimento delle colonie di gatti randagi esistenti nel territorio del Comune di Sarsina.

3 Il censimento comporta la compilazione di apposite schede di rilevazione, preventivamente concordate tra i soggetti interessati. Le schede di rilevazione, compilate con i dati di ogni colonia censita, verranno consegnate dall E.N.P.A. al preposto Servizio comunale che provvederà a darne immediata comunicazione al Servizio Veterinario. L E.N.P.A. predispone un apposito archivio informatico con i dati del censimento e le relative variazioni. Al termine di ogni anno, i suddetti dati aggiornati saranno trasmessi al Servizio Veterinario, alle Associazioni protezionistiche locali, nonché, se lo riterrà opportuno, resi pubblici. ART. 3 _ (Sterilizzazione) Gli interventi per la limitazione della nascite avverranno mediante sterilizzazione chirurgica e/o castrazione; L E.N.P.A. si farà carico della cattura dei gatti da sterilizzare attraverso propri operatori volontari, i cui nominativi faranno parte di un elenco che dovrà essere inviato al Settore Attività Produttive del Comune e al Servizio Veterinario dell Azienda U.S.L., con i relativi eventuali aggiornamenti. L E.N.P.A., inoltre, si assume la responsabilità, nei confronti degli esemplari catturati, sia in relazione alla loro condizione di randagi, sia rispetto al loro buon trattamento durante le operazioni di cattura e di trasporto. Il Servizio Veterinario, tramite proprio personale medico-veterinario, provvederà all esecuzione delle sterilizzazioni. Gli esemplari, sottoposti a suddetto intervento, verranno contrassegnati da un foro al padiglione auricolare. Il Servizio Veterinario, per un corretto espletamento delle funzioni di cui sopra, predispone un apposito registro ove saranno riportate le seguenti voci: Firma dell operatore che ha contrassegnato l animale;

4 Data di ricevimento; Identificazione del gatto; Tipologia dell intervento effettuato; Periodo minimo di degenza post-operatorio; Note e/o osservazioni Firma del medico che ha provveduto all intervento; Gli esemplari sottoposti a sterilizzazione, verranno collocati in locale idoneo, precedentemente individuato dalle parti, per il periodo di degenza e osservazione. Durante suddetto periodo, l alimentazione e la cura dei gatti sterilizzati, verrà assicurata dagli operatori volontari dell E.N.P.A.. Al termine della degenza, gli stessi volontari, provvederanno alla reimmissione in libertà di suddetti animali, presso le colonie feline ove sono stati catturati. ART. 4 _ (Miglioramento delle condizioni di vita dei gatti randagi e cura degli stessi all interno delle colonie) L E.N.P.A. provvederà, mediante propri operatori volontari, alla gestione di colonie feline, garantendo agli esemplari che ne fanno parte idonee cure zooiatriche, il mantenimento di adeguate condizioni igienico-sanitarie e, ove necessario, l alimentazione. L E.N.P.A. garantisce che gli operatori volontari adibiti alle attività oggetto della presente convenzione sono in possesso delle necessarie cognizioni tecniche e pratiche. I nominativi delle persone incaricate dell effettuazione di tali attività dovranno essere segnalati al Settore Attività Produttive del Comune nonché al Servizio Veterinario dell Azienda U.S.L.; dovranno essere altresì comunicate tempestivamente ai suddetti Servizi le variazioni di tali nominativi, a garanzia della regolarità delle procedure

5 seguite. Le qualità e le quantità degli interventi potranno variare in base al numero degli operatori incaricati dall E.N.P.A. ed alle risorse economiche messe a disposizione ogni anno dall Amministrazione Comunale. ART. 5 _ (Risorse economiche e modalità di gestione delle spese) L Amministrazione Comunale, nei limiti delle somme stanziate annualmente,accorderà, con atto deliberativo i finanziamenti necessari per l attuazione del programma oggetto della presente convenzione. L E.N.P.A. si farà carico, direttamente, di provvedere all acquisto di quanto necessita per la cattura, il trasporto, l alimentazione, le cure zootecniche, l igiene e la pulizia durante la degenza. Le spese sostenute dall E.N.P.A., relative ai generi di cui sopra, e quelle di organizzazione (spese di viaggio, assicurative limitatamente a non più di un volontario, ecc.) saranno rimborsate dal Comune, previa documentazione attestante le spese stesse. Eventuali spese non documentabili, potranno essere rimborsate, su presentazione di apposita dichiarazione firmata, per l E.N.P.A., dal delegato Comune di Cesena. L importo di dette spese dovrà, comunque, essere marginale rispetto alla spesa globale rimborsata e non dovrà superare il 20% della spesa globale. Il rimborso avverrà nel modo seguente: Il Comune di Sarsina, per sostenere i costi iniziali più rilevanti della gestione del programma, si impegna ad anticipare, all inizio di ogni anno all E.N.P.A. una somma corrispondente al 30% dell importo annualmente impegnato. Detta somma, sarà recuperata sui rimborsi spese presentati. Il Comune provvederà a rimborsare, a consuntivo le spese effettivamente sostenute e il pagamento avverrà entro 30 gg. Dalla data di presentazione delle suddette spese, senza necessità di appositi atti deliberativi.

6 Le spese sostenute dal servizio veterinario, per l espletamento delle funzioni attribuitegli, nell ambito dell attuazione del programma, sono tutte a carico del servizio stesso. Il Comune, provvederà a far fronte a tutte le altre spese di propria competenza. ART. 6 _ (Verifica e controllo degli interventi) Il Comune di Sarsina si impegna a promuovere con l E.N.P.A. incontri periodici di verifica e controllo degli interventi effettuati. Per la risoluzione di particolari e specifiche problematiche, detti incontri potranno essere allargati alle Associazioni protezionistiche, presenti nel territorio comunale e ad altri referenti di volta in volta, specialmente individuati. L E.N.P.A. dovra inviare al Servizio competente del Comune, almeno 40 gg. prima della scadenza dell anno solare di riferimento, una relazione sugli interventi di propria competenza, effettuati in base a quanto previsto dalla presente convenzione. ART. 7 _ (Termini e validità della convenzione) La presente convenzione ha validità a decorrere dal 01/04/2012 fino al 31/12/2013 Alla scadenza potrà essere rinnovata con apposito atto deliberativo. Il Comune può risolvere la presente convenzione in ogni momento, previa diffida per provata inadempienza, da parte dell E.N.P.A. degli impegni previsti nei precedenti articoli, senza oneri a proprio carico se non quelli derivanti dalla liquidazione delle spese sostenute dall E.N.P.A. stessa, fino al ricevimento della diffida. L E.N.P.A. può risolvere la presente convenzione in ogni momento, previa diffida di almeno 90 giorni, per provata inadempienza da parte del Comune, di impegni nei precedenti articoli che riguardino in senso stretto l attività oggetto della presente convenzione. ART. 8 _ (Trattamento Fiscale)

7 Ai fini fiscali le parti contraenti danno atto, perché consti, che il presente contratto è soggetto a registrazione in caso d uso ai sensi dell art. 2 Tariffa parte 2^ del D.P.R n. 131 e successive modificazioni ed integrazioni. Il rappresentante dell ENPA come sopra generalizzato, dichiara che l Associazione che rappresenta è esente dall imposta di bollo di cui all art. 27 bis della Tabella Allegata al D.P.R. n. 642/72 introdotto con l art. 17 del D.Lgs. n. 460/97. Il Responsabile F.to Dott. Goffredo Polidori Il Rappresentante dell ENPA Mariangela Baiardi

L anno 2014 (duemilaquattordici) addì del mese di in una sala del Palazzo Comunale di Empoli TRA

L anno 2014 (duemilaquattordici) addì del mese di in una sala del Palazzo Comunale di Empoli TRA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI EMPOLI E L ASSOCIAZIONE ARISTOGATTI PER IL SOSTENTAMENTO, LA CURA, LE PRESTAZIONI VETERINARIE E GLI INTERVENTI DI CONTROLLO DELLE NASCITE DELLE COLONIE FELINE SITUATE NEL COMUNE

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE. fra il Comune di Ala e l Associazione Animalista LE FUSA ONLUS

SCHEMA DI CONVENZIONE. fra il Comune di Ala e l Associazione Animalista LE FUSA ONLUS COMUNE DI ALA PROVINCIA DI TRENTO SCHEMA DI CONVENZIONE fra il Comune di Ala e l Associazione Animalista LE FUSA ONLUS per il programma finalizzato al contenimento della popolazione felina randagia gatti

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE, DELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA E DI

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE, DELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA E DI SCHEMA DI CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE, DELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA E DI PREVENZIONE DEL RANDAGISMO ALL'INTERNO DEL TERRITORIO COMUNALE.

Dettagli

CONVENZIONE FRA LA PROVINCIA DI TORINO E LA CROCE ROSSA ITALIANA PER ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE NEL SETTORE DELLA PROTEZIONE CIVILE.

CONVENZIONE FRA LA PROVINCIA DI TORINO E LA CROCE ROSSA ITALIANA PER ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE NEL SETTORE DELLA PROTEZIONE CIVILE. CONVENZIONE FRA LA PROVINCIA DI TORINO E LA CROCE ROSSA ITALIANA PER ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE NEL SETTORE DELLA PROTEZIONE CIVILE. Premesso che: - la Legge 24/02/1992, n. 225, istitutiva del servizio nazionale

Dettagli

Provincia di Rovigo. L anno 2010 del mese di... giorno..., presso la sede della Provincia di Rovigo di Via Ricchieri n.

Provincia di Rovigo. L anno 2010 del mese di... giorno..., presso la sede della Provincia di Rovigo di Via Ricchieri n. Provincia di Rovigo Area Attività Produttive Servizio Protezione Civile e Difesa del Suolo Rep. n. del ALLEGATO n 179/39216 DEL 13/07/2010 Schema di Convenzione tra la Provincia di Rovigo e le Organizzazioni

Dettagli

CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO

CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO Università degli Studi di Cagliari CONVENZIONE DI TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO (Reg. n del ) Tra L'Università degli studi di Cagliari, codice fiscale 80019600925, con sede legale in Cagliari,

Dettagli

Presso la sede dell Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania via V.Giuffrida n.202 - Catania

Presso la sede dell Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania via V.Giuffrida n.202 - Catania COOPERAZIONE TRA L ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA e. PER IL RICONOSCIMENTO di CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI (CFP) AI PROPRI DIPENDENTI Presso la sede dell Ordine degli Ingegneri della

Dettagli

%* -- ÈSENTE DALL IMPOSTA DI BOLLO E DALL IMPOSTA DI REGISTRO AI SENSI 1 - DELL ART. 8 COMMA DELLA LEGGE QUADRO SUL VOLONTARIATO N. 266/91.

%* -- ÈSENTE DALL IMPOSTA DI BOLLO E DALL IMPOSTA DI REGISTRO AI SENSI 1 - DELL ART. 8 COMMA DELLA LEGGE QUADRO SUL VOLONTARIATO N. 266/91. COMUNE Dl SAN GIOVANNI IN PERSICETO CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO E L ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO DI BOLOGNA PER LO SVOLGIMENTO DI ATTI VITA DI PUBBLICA UTILITA. Provincia

Dettagli

Deliberazione del Commissario Straordinario

Deliberazione del Commissario Straordinario Comune di Gemmano PROVINCIA DI RIMINI PIAZZA ROMA N. 1-47855 GEMMANO (RN) TEL. 0541 85.40.60 / 85.40.80 FAX 0541 85.40.12 C.F. 82005670409 - P.IVA 01188110405 www.comune.gemmano.rn.it Deliberazione del

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DEL COMANDANTE N. 36 DEL 31/01/2015 CONVENZIONE PER IL CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE FELINA CON L'ASSOCIAZIONE K LORENZ DEL CANILE INTERCOMUNALE DI

Dettagli

Premesso: Comune di Casalecchio di Reno. Servizi al Cittadino Il Dirigente. tel. 051 598 394 fax 051 598 200 escoccati@comune.casalecchio.bo.

Premesso: Comune di Casalecchio di Reno. Servizi al Cittadino Il Dirigente. tel. 051 598 394 fax 051 598 200 escoccati@comune.casalecchio.bo. Comune di Casalecchio di Reno Via dei Mille, 9 40033 Casalecchio di Reno (BO) Servizi al Cittadino Il Dirigente L'anno 2010, il giorno del mese di, in Casalecchio di Reno, nella Residenza Municipale, con

Dettagli

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ALLEGATO B) all Avviso Schema di CONVENZIONE TRA COMUNE DI FORLì E ASSOCIAZIONE DI (VOLONTARIATO /PROMOZIONE SOCIALE) (nome). PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO CRESCERE NEL CENTRO PREMESSO - che l Amministrazione

Dettagli

L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( ) del mese di dicembre in Lecco presso la Residenza Municipale. fra

L anno 2015 (duemilaquindici), il giorno ( ) del mese di dicembre in Lecco presso la Residenza Municipale. fra CONVENZIONE FRA COMUNE DI LECCO ED ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI (E.N.P.A.) ASSOCIAZIONE ZAMPAMICA 2010 ONLUS ASSOCIAZIONE NATURALISTICA LOMBARDA, PER L ATTUAZIONE DI UN PROGRAMMA IN MATERIA DI SANITÀ

Dettagli

CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI D IGIENE URBANA. L'anno ( ), il giorno. - Il Comune di Campi Bisenzio, con sede il Piazza Dante,

CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI D IGIENE URBANA. L'anno ( ), il giorno. - Il Comune di Campi Bisenzio, con sede il Piazza Dante, CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI D IGIENE URBANA VETERINARIA E ATTIVITA CONGIUNTE ALLA TUTELA DEGLI ANIMALI TRA IL COMUNE DI CAMPI BISENZIO E L AZIENDA SANITARIA ASL 10 DI FIRENZE L'anno ( ),

Dettagli

CONVENZIONE TRA L OIPA ITALIA (Nucleo Guardie Eco-Zoofile) E IL COMUNE DI BUSETO PALIZZOLO PER IL SERVIZIO DI VIGILANZA E CONTROLLO DEL TERRITORIO

CONVENZIONE TRA L OIPA ITALIA (Nucleo Guardie Eco-Zoofile) E IL COMUNE DI BUSETO PALIZZOLO PER IL SERVIZIO DI VIGILANZA E CONTROLLO DEL TERRITORIO CONVENZIONE TRA L OIPA ITALIA (Nucleo Guardie Eco-Zoofile) E IL COMUNE DI BUSETO PALIZZOLO PER IL SERVIZIO DI VIGILANZA E CONTROLLO DEL TERRITORIO L anno Duemilaquattordici, addì del mese di Agosto in

Dettagli

Il Comune di Mede è proprietario del canile sito in località Castelletto.

Il Comune di Mede è proprietario del canile sito in località Castelletto. &2081(',0('( 3URYLQFLDGL3DYLD!#"%$ &!' ' $$ 5(*2/$0(172 &$1,/(&2081$/( $577LWRODULWj Il Comune di Mede è proprietario del canile sito in località Castelletto. $57*HVWLRQH Il canile è gestito di norma dal

Dettagli

COMUNE DI SORISOLE. (Provincia di Bergamo) VOLONTARIATO RUOTAMICA ONLUS PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO

COMUNE DI SORISOLE. (Provincia di Bergamo) VOLONTARIATO RUOTAMICA ONLUS PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO COMUNE DI SORISOLE (Provincia di Bergamo) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SORISOLE E L ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO RUOTAMICA ONLUS PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE PERSONE ANZIANE E DEI SOGGETTI DIVERSAMENTE

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA COMUNE DI MISSAGLIA Approvata con deliberazione della G.C. n. 136 del 29/11/2012 Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA PERIODO

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 736 DEL 26/06/2014

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 736 DEL 26/06/2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 736 DEL 26/06/2014 OGGETTO: Rinnovo convenzione con l'associazione Volontari Ospedalieri (A.V.O.)

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N 5 - ORISTANO

SERVIZIO SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N 5 - ORISTANO SERVIZIO SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N 5 - ORISTANO Convezione di incarico professionale REG. ASL N.. DEL Convenzione contenente le norme e le condizioni per il conferimento al

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna PERSICETO E CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN GIOVANNI IN

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna PERSICETO E CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN GIOVANNI IN \\SrvnasO I \utenti\segre\emanuela\contratti\contra2o I 2\GIOCHI E PAROLE 2.doc COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO ESENTE DALL IMPOSTA DI BOLLO E DALL IMPOSIA DI REGISTRO AI SENSI DELL ART. 8 - i DELLA

Dettagli

COMUNE DI SCIARA. 1 Settore POLIZIA MUNICIPALE e AMMINISTRATIVO

COMUNE DI SCIARA. 1 Settore POLIZIA MUNICIPALE e AMMINISTRATIVO COMUNE DI SCIARA L i b e r o C o n s o r z i o C o m u n a l e d i P a l e r m o 1 Settore POLIZIA MUNICIPALE e AMMINISTRATIVO CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CATTURA, RICOVERO, VITTO E MANTENIMENTO IN

Dettagli

Repubblica Italiana. COMUNE della CITTA di SARSINA. Provincia Forlì-Cesena CONTRATTO REGOLANTE I RAPPORTI TRA IL COMUNE DI SARSINA E IL

Repubblica Italiana. COMUNE della CITTA di SARSINA. Provincia Forlì-Cesena CONTRATTO REGOLANTE I RAPPORTI TRA IL COMUNE DI SARSINA E IL Repubblica Italiana COMUNE della CITTA di SARSINA Provincia Forlì-Cesena CONTRATTO REGOLANTE I RAPPORTI TRA IL COMUNE DI SARSINA E IL DOTT. PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI FISIOTERAPIA DA SVOLGERSI PRESSO

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO PROVINCIA DI VERONA CONCESSIONE D USO SALA CIVICA DI VIA ADAMELLO N. 10/C A

COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO PROVINCIA DI VERONA CONCESSIONE D USO SALA CIVICA DI VIA ADAMELLO N. 10/C A COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO PROVINCIA DI VERONA Reg. interno n. CONCESSIONE D USO SALA CIVICA DI VIA ADAMELLO N. 10/C A FAVORE DELL AVIS COMUNALE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR) ASSOCIAZIONE VOLONTARI

Dettagli

COMUNE DI VIGODARZERE

COMUNE DI VIGODARZERE COMUNE DI VIGODARZERE Provincia di Padova CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI VIGODARZERE E L ASSOCIAZIONE GADIT GUARDIE AMBIENTALI D ITALIA COMANDO DI PADOVA. L anno 2013, addì del mese di in Vigodarzere, nei

Dettagli

Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 31.03.2015 n. 1500

Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 31.03.2015 n. 1500 Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 31.03.2015 n. 1500 IL SINDACO Adalberto Mosaner IL SEGRETARIO GENERALE Lorenza Moresco SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI RIVA DEL GARDA E L'ASSOCIAZIONE

Dettagli

Normativa sulla protezione dei gatti, le colonie feline, i compiti dell ASL.

Normativa sulla protezione dei gatti, le colonie feline, i compiti dell ASL. Normativa sulla protezione dei gatti, le colonie feline, i compiti dell ASL. Dr.ssa Carla De Giacomi Dr. Paolo Castelli Veterinari Ufficiali ASL della Provincia di Bergamo Seriate,, 29 ottobre 2013 I gatti

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE. COMUNE DI SIGNA repertorio n.-10147 del 21/11/2014. Convenzione con Associazione Misericordia di San Mauro a Signa per lo

PROVINCIA DI FIRENZE. COMUNE DI SIGNA repertorio n.-10147 del 21/11/2014. Convenzione con Associazione Misericordia di San Mauro a Signa per lo PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI SIGNA repertorio n.-10147 del 21/11/2014 Convenzione con Associazione Misericordia di San Mauro a Signa per lo svolgimento del Progeto NONNI VIGILI L anno 2014 (duemilaquattordici

Dettagli

L anno addì. nel mese di

L anno addì. nel mese di CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MEDICINA E AUSER VOLONTARIATO DI BOLOGNA PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DI ATTIVITA CULTURALI- RICREATIVE E DI UTILITA SOCIALE L anno addì nel mese di nella Residenza Municipale

Dettagli

FAC SIMILE ATTIVITA FISICA ADATTATA (AFA)

FAC SIMILE ATTIVITA FISICA ADATTATA (AFA) FAC SIMILE ATTIVITA FISICA ADATTATA (AFA) ACCORDO FRA LA SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE E L ASSOCIAZIONE.. La Società della Salute di Firenze (codice fiscale 94117300486), in seguito denominata anche

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 234 del 27.11.2014 OGGETTO: RINNOVO CONVENZIONE FRA COMUNE DI LECCO, ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI (ENPA), ED ASL DI LECCO PER L ATTUAZIONE DI UN PROGRAMMA

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE del V SETTORE: RESPONSABILE DEL SETTORE: arch. Elisabetta Bellonato Registro Generale n. 1226 del 25/11/15 Registro Settore n. 185 del 24.11.2015

Dettagli

art. 1 finalità art. 2 soggetti beneficiari art. 3 requisiti dei corsi e spese ammissibili

art. 1 finalità art. 2 soggetti beneficiari art. 3 requisiti dei corsi e spese ammissibili Regolamento concernente criteri e modalità di concessione dei contributi previsti dall articolo 19 comma 5 della legge regionale 11 ottobre 2012, n. 20 (Norme per il benessere e la tutela degli animali

Dettagli

L anno duemilaundici il giorno del mese di presso la sede Comunale di Bolsena, TRA

L anno duemilaundici il giorno del mese di presso la sede Comunale di Bolsena, TRA Allegato A) alla deliberazione G.M. n 35/2011 Convenzione tra il Comune di Bolsena ed i medici veterinari liberi professionisti direttori sanitari o titolari di struttura per l attuazione del progetto

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E PARTECIPAZIONI SOCIETARIE PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI GIURIDICO - AMMINISTRATIVI SOTTOSTANTI

Dettagli

CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia

CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia SERVIZIO PERSONALE ED ORGANIZZAZIONE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI SUSSIDIARIETA L anno duemilanove il giorno del mese tra Il Comune di Spinea,

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE L anno duemiladieci. Il giorno del mese di dicembre, presso la Residenza Municipale TRA Il Comune di Marzabotto (BO) P.I. 00530261205, C.F., rappresentato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI COMUNE DI SAN GIULIANO DEL SANNIO PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI Adottato con delibera di Consiglio comunale n. 3 del 07.03.2014 INDICE ART. 1 - OGGETTO ART. 2 - MODALITA DI

Dettagli

(Città Metropolitana di Napoli) SETTORE V

(Città Metropolitana di Napoli) SETTORE V Prot. n.22168 del 24.11.2015 C i t t à d i M a r i g l i a n o (Città Metropolitana di Napoli) SETTORE V Avviso pubblico per l'acquisizione di manifestazione di interesse da parte delle Associazioni di

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2012-151.0.0.-45

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2012-151.0.0.-45 DIREZIONE AMBIENTE, IGIENE, ENERGIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2012-151.0.0.-45 L'anno 2012 il giorno 09 del mese di Ottobre il sottoscritto Risso Ornella in qualita' di dirigente di Direzione Ambiente,

Dettagli

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio;

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio; ALLEGATO A SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: Convenzione tra Il Comune di Trieste Servizio Biblioteche Civiche e la cooperativa sociale.... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito

Dettagli

Domande e risposte sulla legge 10/91

Domande e risposte sulla legge 10/91 Domande e risposte sulla legge 10/91 Di cosa si occupa la legge 10/91? La legge 10/91 contiene le norme per l attuazione del piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell energia, di risparmio

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN VITO E L ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO OGLIASTRA SOCCORSO AMICI DEGLI ANIMALI.

SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN VITO E L ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO OGLIASTRA SOCCORSO AMICI DEGLI ANIMALI. Allegato A) alla determinazione del Servizio AA.GG. n. 103 del 24/04/2013 Il Responsabile del Servizio F.to Dott.ssa Veronica Anedda COMUNE DI SAN VITO PROVINCIA DI CAGLIARI SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL

Dettagli

FRA. il (Soggetto Consultante), in rappresentanza dei propri associati, rappresentato da, nato a il, C.F., che interviene nella qualità di del,

FRA. il (Soggetto Consultante), in rappresentanza dei propri associati, rappresentato da, nato a il, C.F., che interviene nella qualità di del, SCHEMA DI CONVENZIONE FRA LA PROVINCIA DI BOLOGNA E (SOGGETTO CONSULTANTE) PER LA PARTECIPAZIONE DI QUEST ULTIMO, QUALE INTERMEDIARIO DEL CITTADINO, ALLA FASE DI SPERIMENTAZIONE DI EROGAZIONE DEI SERVIZI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI O VAGANTI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI O VAGANTI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI O VAGANTI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI

Dettagli

Città di Troia Provincia di Foggia

Città di Troia Provincia di Foggia Città di Troia Provincia di Foggia REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RANDAGI RINVENUTI SUL TERRITORIO COMUNALE ART. 1 (OGGETTO E FINALITÀ) Il presente regolamento disciplina l'adozione da parte di privati

Dettagli

L anno., il giorno. del mese di.. presso

L anno., il giorno. del mese di.. presso BOZZA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CREMONA, E I CENTRI AUTORIZZATI DI ASSISTENZA FISCALE (CAAF), PER SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA PER ASSISTENZA AI CITTADINI NELLA COMPILAZIONE E L INOLTRO DELLA DOMANDA

Dettagli

COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara

COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara C O P I A Delibera n. 136 in data 04/12/2014 V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE UNIONE COMUNI DEL SORBARA Provincia di Modena Seduta n. 24 Deliberazione nr. 86 del 14/12/2011 Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE OGGETTO: CONVENZIONE CON L ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO

Dettagli

CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI

CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI Premesso che l Istituzione per i Servizi alla Persona del Comune di Livorno interviene per garantire il trasporto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE PROT. N. 143 DEL 24/04/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI

Dettagli

L anno duemila..., il giorno del mese di ( xx/xx/xxxx), nella sede del Comune di Lastra a Signa, con la presente scrittura privata a valere ad

L anno duemila..., il giorno del mese di ( xx/xx/xxxx), nella sede del Comune di Lastra a Signa, con la presente scrittura privata a valere ad Allegato A CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLA BANCA DATI DELLE POSIZIONI ASSICURATIVE DEI LAVORATORI ISCRITTI ALLA GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DELL INPS (EX INPDAP) TRA I COMUNI DI CALENZANO,

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 642/2015 ADOTTATA IN DATA 16/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 642/2015 ADOTTATA IN DATA 16/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 642/2015 ADOTTATA IN DATA 16/04/2015 OGGETTO: Rinnovo della convenzione con l Università Cattolica del Sacro Cuore, con sede legale in Milano, per lo svolgimento di tirocini di formazione

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE avente ad oggetto il

SCHEMA DI CONVENZIONE avente ad oggetto il Esente da bollo art. 17 D. LGS 460/97 SCHEMA DI CONVENZIONE avente ad oggetto il Servizio di spazzamento strade, piazze, marciapiedi e aree verdi comunali del Comune di Levanto anno 2014 CIG: 5512548A82

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO n. 41 del 18/03/2010 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI VETERINARI

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

Provincia di Forlì-Cesena. SETTORE: Amministrativo SERVIZIO: Contratti NR. SETTORE: 08 D E T E R M I N A

Provincia di Forlì-Cesena. SETTORE: Amministrativo SERVIZIO: Contratti NR. SETTORE: 08 D E T E R M I N A COMUNE DI SARSINA Provincia di Forlì-Cesena SETTORE: Amministrativo SERVIZIO: Contratti NR. SETTORE: 08 D E T E R M I N A Numero 184 Data 15/04/2008 Prot. n. 5737 Reg. A.P. 482 Oggetto: Conferimento al

Dettagli

COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA COPIA COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N. 5 Adunanza del 30.01.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONVENZIONE PER LO SVOLIMENTO DI ATTIVITA' DI VOLONTARIATO.

Dettagli

COMUNE DI OLLOLAI PROVINCIA DI NUORO

COMUNE DI OLLOLAI PROVINCIA DI NUORO Il presente viene letto, approvato e sottoscritto. IL SEGRETARIO F.to DOTT. STEFANO SCHIRMENTI IL SINDACO F.to MARCO WALTER COLUMBU COMUNE DI OLLOLAI PROVINCIA DI NUORO Copia Conforme DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

CONVENZIONE PER L ESPLETAMENTO DEGLI ACCERTAMENTI SANITARI PREVENTIVI E PERIODICI PREVISTI

CONVENZIONE PER L ESPLETAMENTO DEGLI ACCERTAMENTI SANITARI PREVENTIVI E PERIODICI PREVISTI CONVENZIONE PER L ESPLETAMENTO DEGLI ACCERTAMENTI SANITARI PREVENTIVI E PERIODICI PREVISTI DALLA VIGENTE NORMATIVA IN MATERIA DI IGIENE DEL LAVORO (DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81) TRA L AZIENDA

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE TERRITORIO COPIA DETERMINAZIONE N. 289 del 31/12/2009 OGGETTO APPROVAZIONE DISCIPLINARE D'INCARICO PER LA REDAZIONE DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO DEI VOLONTARI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO DEI VOLONTARI COMUNE DI CARPINETI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO DEI VOLONTARI Approvato con deliberazione consiliare n. 80 del 20.12.2001 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO DEI VOLONTARI ART 1 1)Il Comune

Dettagli

In attuazione della determinazione dirigenziale PG, esecutiva ai sensi di legge TRA

In attuazione della determinazione dirigenziale PG, esecutiva ai sensi di legge TRA Convenzione tra il Comune di Bologna - Quartiere Savena e AUSER Volontariato Bologna per lo svolgimento di attività socialmente utili nel periodo 2015 2016. In attuazione della determinazione dirigenziale

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE

REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE TOSCANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE TOSCANA CENTRO Sede Legale Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 Firenze DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE Numero della delibera Data della delibera Oggetto Contenuto

Dettagli

PROVINCIA DI PARMA BOZZA 1 CONVENZIONE

PROVINCIA DI PARMA BOZZA 1 CONVENZIONE PROVINCIA DI PARMA BOZZA 1 CONVENZIONE Oggetto: soccorso, recupero, rieducazione e reinserimento in natura di specie di fauna selvatica autoctona, sia protette che soggette a prelievo venatorio, rinvenute

Dettagli

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 Rep. N. COMUNE DI CANEGRATE (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE E COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991 N 381 E S.M.I., PER IL SERVIZIO DI

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

P r o v i n c i a d i P a d o v a SETTORE LAVORO E FORMAZIONE Ufficio Categorie Protette Provinciale

P r o v i n c i a d i P a d o v a SETTORE LAVORO E FORMAZIONE Ufficio Categorie Protette Provinciale P r o v i n c i a d i P a d o v a SETTORE LAVORO E FORMAZIONE Ufficio Categorie Protette Provinciale CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA ex art. 11, comma 4, legge 68/99 in enti pubblici Il giorno I

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48-10095 Grugliasco (Torino)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Via Leonardo da Vinci, 44/48-10095 Grugliasco (Torino) CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALL OSPEDALE VETERINARIO UNIVERSITARIO DELLA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI SENSI DELL ART. 8 PUNTO 2 LETT. N) E LETT. P) NONCHE ART. 13

Dettagli

L anno 2011 il giorno.. del mese di., nelle sede dell Unione Pratiarcati ubicata ad Albignasego in Via Roma n. 224 TRA

L anno 2011 il giorno.. del mese di., nelle sede dell Unione Pratiarcati ubicata ad Albignasego in Via Roma n. 224 TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI GESTIONE GLOBALE DEL CICLO DELLE VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA IVI COMPRESA LA RISCOSSIONE DELLE STESSE. L anno 2011 il giorno.. del mese

Dettagli

CONVENZIONE PER L IMPIEGO DI RISORSE DEL VOLONTARIATO UMANE E STRUMENTALI, PER INTERVENTI PREVENTIVI ED IN EMERGENZA DI PROTEZIONE E DIFESA CIVILE

CONVENZIONE PER L IMPIEGO DI RISORSE DEL VOLONTARIATO UMANE E STRUMENTALI, PER INTERVENTI PREVENTIVI ED IN EMERGENZA DI PROTEZIONE E DIFESA CIVILE CONVENZIONE PER L IMPIEGO DI RISORSE DEL VOLONTARIATO UMANE E STRUMENTALI, PER INTERVENTI PREVENTIVI ED IN EMERGENZA DI PROTEZIONE E DIFESA CIVILE Tra La Città di Torino, rappresentata dal Dirigente pro

Dettagli

Unione Montana dei Comuni del Mugello All. B)

Unione Montana dei Comuni del Mugello All. B) Unione Montana dei Comuni del Mugello All. B) Città Metropolitana di Firenze SCRITTURA PRIVATA APPALTO DI SERVIZIO PER ATTIVITA INCENTIVANTI LE ADOZIONI DEI CANI RANDAGI CATTURATI SUI TERRITORI COMUNALI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA PROVINCIA DI MANTOVA Servizio Protezione Civile REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato SBROLLINI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato SBROLLINI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5106 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato SBROLLINI Istituzione del Servizio sanitario veterinario convenzionato e norme per favorire

Dettagli

COMUNE DI PALMARIGGI Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI PALMARIGGI Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI PALMARIGGI Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 29.12.2015 1 INDICE

Dettagli

Regolamento per la collaborazione tra il Comune di Crespellano e i singoli volontari per lo svolgimento di attivita solidaristiche promosse dal Comune

Regolamento per la collaborazione tra il Comune di Crespellano e i singoli volontari per lo svolgimento di attivita solidaristiche promosse dal Comune Allegato n.1 alla delibera di Consiglio Comunale n.78 del 27/07/2000 Regolamento per la collaborazione tra il Comune di Crespellano e i singoli volontari per lo svolgimento di attivita solidaristiche promosse

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA SETTORE AFFARI GENERALI

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA SETTORE AFFARI GENERALI COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA SETTORE AFFARI GENERALI SERVIZIO SEGRETERIA GENERALE PROT. 2543 DEL 2/2/2015 l conferimento Il Comune di Bastia Umbra intende procedere per il conferimento degli

Dettagli

Direzione Provinciale di Trento. Comunità di Primiero Provincia di Trento CONVENZIONE

Direzione Provinciale di Trento. Comunità di Primiero Provincia di Trento CONVENZIONE CONVENZIONE Premesso che in data 28.12.2005 è stata sottoscritta una convenzione tra il Comprensorio di Primiero- e l Agenzia delle Entrate- Direzione Provinciale di Trento per la gestione dello sportello

Dettagli

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 5 DEL 02/01/2015 OGGETTO Nomina Coordinatore Sociosanitario Dott. Paolo Bordon nominato con D.G.R. 2544 del

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI ECONOMICO AZIENDALI SOTTOSTANTI ALL IPOTESI DI INTERNALIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI GESTIONE DEI

Dettagli

Direzione Centrale Ambiente, Sviluppo, Territorio e Lavoro 2012 07316/110 Servizio Tutela Animali e Servizi per l Ambiente

Direzione Centrale Ambiente, Sviluppo, Territorio e Lavoro 2012 07316/110 Servizio Tutela Animali e Servizi per l Ambiente Direzione Centrale Ambiente, Sviluppo, Territorio e Lavoro 2012 07316/110 Servizio Tutela Animali e Servizi per l Ambiente CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 319 approvata il 6

Dettagli

O P E R A R O M A N I

O P E R A R O M A N I O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE Determinazione n. 4

Dettagli

TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO

TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO TIROCINIO DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO CONVENZIONE (art. 3, quinto comma del D.M. n.142/98) A. Modigliani Giussano Mod: Did. 09 Rev:2.1 Data: 09/04/2015 Pag.: 1/7 Tirocinio di formazione e orientamento

Dettagli

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Ufficio Centrale per l Orientamento e la Formazione Professionale dei Lavoratori REGIONE ABRUZZO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Sistema

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi CRITERI E MODALITÀ PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DIRETTAMENTE SOSTENUTE DALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI REGOLAMENTATI DA CONVENZIONE I Progetti possono essere integrativi

Dettagli

IL VICE DIRETTORE GENERALE

IL VICE DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 112/2015 DEL 06/08/2015 ORIGINALE Oggetto: Rinnovo convenzione tra il C.I.S.A.P. e l'associazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS.

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS. REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS. 192/05, D.LGS. 311/06) Approvato con delibera di C.C. n.

Dettagli

Copia in pubblicazione

Copia in pubblicazione Deli bera zio ne del Direttore Generale n. OGGETTO: PARERI DELLA S.O. PROPONENTE EX ART. 4, 1 COMMA, L. 7.8.1990 N. 241 S.O. il Responsabile del Procedimento artt. 5 6 L. 7.8.90 n. 241 A Z I E N D A S

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO Reg. Inc. n. Pordenone, lì CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO INFORMATICO ALL ATTIVITÀ DI ESTRAPOLAZIONE, ELABORAZIONE E MONITORAGGIO STATISTICO

Dettagli

nominativo del responsabile scientifico da cui dipende l ISF; attività svolta sulla base di un rapporto di lavoro univoco e a tempo pieno.

nominativo del responsabile scientifico da cui dipende l ISF; attività svolta sulla base di un rapporto di lavoro univoco e a tempo pieno. Allegato alla Delib.G.R. n. 37/34 DEL 30.7.2009 Indirizzi e direttive sull attività di informazione medico - scientifica sul farmaco ai sensi dell art. 48 commi 21, 22, 23, 24 della L. 24.11.2003 n. 326.

Dettagli

Allegato alla delibera di Giunta Comunale del 24.06.2015 n. 126. SCHEMA DI CONVENZIONE Comune di Pontecagnano Faiano E L'Associazione ANPANA - OEPA

Allegato alla delibera di Giunta Comunale del 24.06.2015 n. 126. SCHEMA DI CONVENZIONE Comune di Pontecagnano Faiano E L'Associazione ANPANA - OEPA Allegato alla delibera di Giunta Comunale del 24.06.2015 n. 126 SCHEMA DI CONVENZIONE Comune di Pontecagnano Faiano E L'Associazione ANPANA - OEPA L'anno addi il giorno del mese di Pontecagnano Paiano

Dettagli

COMUNE DI AZZATE. Provincia di Varese ORDINE ALL ATTIVITA PUNTO PRELIEVI DI AZZATE.-------------------------- REPUBBLICA ITALIANA

COMUNE DI AZZATE. Provincia di Varese ORDINE ALL ATTIVITA PUNTO PRELIEVI DI AZZATE.-------------------------- REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese REPERTORIO N CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI AZZATE E SOS MALNATE IN ORDINE ALL ATTIVITA PUNTO PRELIEVI DI AZZATE.-------------------------- REPUBBLICA ITALIANA L anno

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA con l Istituto Comprensivo di Vigodarzere per erogazione fondi anno scolastico 2013/2014

PROTOCOLLO DI INTESA con l Istituto Comprensivo di Vigodarzere per erogazione fondi anno scolastico 2013/2014 PROTOCOLLO DI INTESA con l Istituto Comprensivo di Vigodarzere per erogazione fondi anno scolastico 2013/2014 (art. 159 e 190 D. Lgs 297/94; art. 3 L. 23/96) Allegato DGC n. 153/5.12.2013 L anno duemilatredici

Dettagli

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA SETTORE SOCIALE Servizi Sociali DETERMINA N 315 DATA 27/12/2013 OGGETTO: CONVENZIONE CON LA COOPERATIVA AGORA ONLUS DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO. Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO. Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI ALLEGATO B Schema contratto di locazione Rep. n. COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE SITA IN PIAZZA DIAZ DENOMINATA

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA PROVINCIA DI ORISTANO CONVENZIONE. tra il Comune di Terralba con sede in via Baccelli n.1 C.F. N. 00063150957

COMUNE DI TERRALBA PROVINCIA DI ORISTANO CONVENZIONE. tra il Comune di Terralba con sede in via Baccelli n.1 C.F. N. 00063150957 COMUNE DI TERRALBA PROVINCIA DI ORISTANO CONVENZIONE tra il Comune di Terralba con sede in via Baccelli n.1 C.F. N. 00063150957 nella persona del Dr. Stefano Dessani, funzionario responsabile del IV Servizio

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE DEL VENETO Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 9 Treviso Sede Legale Borgo Cavalli, 42 31100 Treviso DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 1343 del 20/12/2012 Il Direttore Generale di questa

Dettagli

CIG: ZF010EB964 PREMESSO CHE

CIG: ZF010EB964 PREMESSO CHE CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI SENSI DELL ART. 8 PUNTO 2 LETT. N) E LETT. P) NONCHE ART. 13

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA Largo Paolo Braccini n. 2-5, cap. 10095 Grugliasco (TO) IL DIRETTORE PROT. N. 586 DEL 15/07/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CONTRATTO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DESTINATI ALLA STRUTTURA DIDATTICA SPECIALE VETERINARIA (SDSV) DELL UNIVERISTA DEGLI STUDI DI TORINO, AI

Dettagli

DETERMINAZIONE NUMERO: 64 DEL 09/04/2015

DETERMINAZIONE NUMERO: 64 DEL 09/04/2015 DETERMINAZIONE NUMERO: 64 DEL 09/04/2015 OGGETTO: Affidamento per fornitura di software per la rilevazione delle presenze del personale in servizio presso l Autorità d Ambito n. 2 Piemonte e per il servizio

Dettagli