Praticamente La Tua Guida Pratica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Praticamente La Tua Guida Pratica"

Transcript

1 ARGOMENTO: Formazione dei lavoratori ai sensi dell articolo 37, comma 2 del Decreto Legislativo 9 Aprile 2008 n. 81, e successive modifiche e integrazioni. PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il ministero della salute, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37 comma 2 del D.Lgs. n.81/2008 (Approvato 21 Dicembre 2011) Accordo tra Stato-Regioni concernente l individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali é richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in attuazione dell articolo 73, comma 5, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n.81 e successive modifiche e integrazioni. D.Lgs. n.81/2008 D.M. 10 marzo 1998 Lo scopo dell accordo è quello di definire la formazione dei lavoratori (durata, contenuti minimi, modalità di formazione) Accordo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell 11/01/2012 entrato in vigore il 26/01/2012. Lo scopo dell accordo è quello dell individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali é richiesta una specifica abilitazione degli operatori (nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione) Accordo del 22 febbraio Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 12 marzo 2012 entrato in vigore il 12/03/2013. Testo Unico sulla sicurezza Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro SOGGETTI OBBLIGATI 1. RLS 2. RSPP PER DATORE DI LAVORO - blended dal LAVORATORI 4. PREPOSTO 5. DIRIGENTE 6. PRIMO INGRESSO IN CANTIERE PER LAVORATORI EDILI 7. ADDETTO ALLE MISURE ANTINCENDIO RISCHIO basso medio -alto 8. PRIMO SOCCORSO SOGGETTI OBBLIGATI AD UNA SPECIFICA ABILITAZIONE (ACCORDO ) a) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ED ELEVABILI b) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU A TORRE - 1 -

2 c) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILE d) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU PER AUTOCARRO e) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO (DIVERSI TIPI) f) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI g) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI MACCHINE MOVIMENTI TERRA (DIVERSI TIPI) h) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI POMPA PER CALCESTRUZZO 1) RLS Il corso di formazione per RLS è obbligatorio per legge per tutti i lavoratori che ricoprono il ruolo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. L obbligo formativo scaturisce dal D. Lgs. 81/08 e D. Lgs. 106/09, i quali prevedono che ogni attività lavorativa dove sono presenti lavoratori, debba avere un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza che deve essere formato da apposito corso pena un ammenda di circa duemila euro. Contenuto minimo del corso: Principi giuridici comunitari e nazionali - Legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro - Principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi - Definizione e individuazione dei fattori di rischio - Valutazione dei rischi; Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione - Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori - Nozioni di tecnica della comunicazione. Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. La durata del corso è di 32 ore da poter seguire in aula o e-learning. Aggiornamento del corso Aggiornamento del corso dai 15 ai 50 lavoratori L aggiornamento è annuale per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori. La durata dell aggiornamento è di 4 ore da poter seguire in aula o e-learning Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Aggiornamento del corso con più di 50 lavoratori L aggiornamento è annuale per le imprese che occupano più di 50 lavoratori. La durata dell aggiornamento è di 8 ore da poter seguire in aula o e-learning - 2 -

3 Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Contenuto minimo degli aggiornamenti Principi giuridici comunitari e nazionali - Legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro - Principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi - Definizione e individuazione dei fattori di rischio - Valutazione dei rischi; Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione - Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori. 2) RSPP PER DATORE DI LAVORO - BLENDED DAL 2012 Il percorso formativo obbligatorio per RSPP, varia in relazione al livello di rischio dell attività, rischio basso, rischio medio e rischio alto, infatti in funzione della categoria vi sono programmi e durata di formazione e d aggiornamento diversi. Rischio Basso Le categorie rischio basso prevedono il corsi di formazione in modalità blended (e-learning + aula) RSPP ASSUNZIONE DIRETTA PER DATORE DI LAVORO ai sensi dell`art. 37 comma 7, del D.lgs 81/08 correttivo D.lgs 106/09 e Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre La durata del corso da poter seguire e-learning è di 8 ore. La durata del corso da poter seguire in aula è di 8 ore. La durata totale del corso è di 16 ore da poter seguire (e-learning + aula). Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Aggiornamento del corso RSPP L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 6 ore da dover seguire in aula. Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Rischio medio Le categorie rischio medio prevedono il corso di formazione in modalità blended (e-learning + aula) RSPP ASSUNZIONE DIRETTA PER DATORE DI LAVORO ai sensi dell`art. 37 comma 7, del D.lgs 81/08 correttivo D.lgs 106/09 e Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre La durata del corso da poter seguire e-learning è di 8 ore. La durata del corso da poter seguire in aula è di 24 ore. La durata totale del corso è di 32 ore da poter seguire (e-learning + aula)

4 Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Aggiornamento del corso RSPP L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 10 ore da dover seguire in aula. Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Rischio alto Le categorie rischio alto prevedono il corso di formazione in modalità blended (e-learning + aula) RSPP ASSUNZIONE DIRETTA PER DATORE DI LAVORO ai sensi dell`art. 37 comma 7, del D.lgs 81/08 correttivo D.lgs 106/09 e Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre La durata del corso da poter seguire e-learning è di 8 ore. La durata del corso da poter seguire in aula è di 40 ore. La durata totale del corso è di 48 ore da poter seguire (e-learning + aula). Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. Aggiornamento del corso RSPP L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 14 ore da dover seguire in aula. Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. 3) LAVORATORI - FORMAZIONE Il corsi di formazione in modalità blended (e-learning + aula) per la formazione dei Lavoratori ai sensi dell`articolo 37, comma 2 del decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81, e successive modifiche e integrazioni, come da Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. La durata del corso da poter seguire e-learning è di 4 ore e deve essere dedicato alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro Alle 4 ore di formazione generale va aggiunta la Formazione Specifica da svolgere in aula, in presenza di un Docente in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell azienda. La durata minima di 4, 8 o 12 ore, a seconda che il settore di attività sia inserito nella classe di rischio basso, medio o alto

5 Per un numero totale quindi dell intero percorso formativo pari ad almeno 8, 12 o 16 ore. AGGIORNAMENTO DEL CORSO Lavoratori È previsto un aggiornamento quinquennale, di una durata minima di 6 ore. L aggiornamento può essere fatto tutto in e-learning. 4) PREPOSTO - FORMAZIONE Il corsi di formazione in modalità blended (e-learning + aula) per la formazione dei PREPOSTI così come definito all`articolo 2, comma 1, lettera e), del D.Lgs. n. 81/08, come da Accordo Stato- Regioni del 21/12/2011. Il percorso formativo obbligatorio per i Preposti deve comprendere quello dei lavoratori (già vista) a cui aggiungere una formazione particolare per Preposto della durata di 8 ore, in relazione ai compiti esercitati dal preposto stesso in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La durata del corso da poter seguire e-learning è di 4-5 ore e deve essere dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. La durata del corso in aula è di 3-4 ore e deve essere dedicata sulla valutazione dei rischi dell azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera: sull individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; sulla modalità di esercizio della funzione di controllo dell osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali ecc.. Al termine del percorso formativo, previa frequenza di almeno 90% delle ore di formazione si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). AGGIORNAMENTO DEL CORSO Preposto È previsto un aggiornamento quinquennale, di una durata minima di 6 ore L aggiornamento può essere fatto tutto in e-learning. 5) DIRIGENTE - FORMAZIONE DAL 2012 Il corsi di formazione in modalità e-learning per la formazione dei DIRIGENTI, avviene così come definito dall`articolo 2, comma 1, lettera d), del D. Lgs. n. 81/08, in riferimento a quanto previsto all`articolo 37, comma 7, del D. Lgs. n. 81/08 e in relazione agli obblighi previsti all`articolo 18, come da Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. Il percorso formativo obbligatorio per Dirigenti si articola in quattro moduli distinti: La durata minima del corso è di 16 ore e deve essere completata nel giro di 12 mesi

6 Può essere fatta tutta in e-learning. Al termine del percorso formativo, si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). AGGIORNAMENTO DEL CORSO Dirigente È previsto un aggiornamento quinquennale, di una durata minima di 6 ore L aggiornamento può essere fatto tutto in e-learning. 6) PRIMO INGRESSO IN CANTIERE PER LAVORATORI EDILI Il corso Primo ingresso in cantiere per lavoratori edili di formazione è obbligatorio per legge per tutti i lavoratori che entrano per la PRIMA volta in un cantiere edile. L'obbligo formativo scaturisce dagli art. 36 e 37 del D. Lgs. 81/08 (e D. Lgs. 106/09) e dai contratti collettivi di categoria. Contenuto minimo del corso: Diritti, doveri e comportamenti del lavoratore nel rapporto di lavoro - Organizzazione aziendale - Organi di vigilanza e controllo - Concetti di salute, infortunio, rischio, danno, prevenzione e protezione - Come difendere la propria salute Gestione delle emergenze - La necessità di usare i dispositivi di protezione - Principali rischi di cantiere - Attrezzature e macchine da lavoro Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. La durata minima del corso è di 16 ore da poter seguire in aula o e-learning. 7) FORMAZIONE ADDETTO ANTINCENDIO RISCHIO BASSO-MEDIO-ALTO L obbligo formativo scaturisce dal D. Lgs. 81/08 e D. Lgs. 106/09 i quali prevedono che in ogni attività lavorativa deve essere presente almeno un soggetto formato per ricoprire il ruolo di Addetto misure Antincendio. Si ricorda che per attività fino a cinque lavoratori il ruolo di Addetto Antincendio può essere ricoperto anche dal Datore di Lavoro. Il percorso formativo obbligatorio per l Addetto Antincendio, varia in relazione al livello di rischio dell attività, rischio basso A, rischio medio B e rischio elevato C, infatti in funzione del rischio incendio, basso, medio o alto, sono stati tarati dalla legge programmi e durata della formazione e dell'aggiornamento diversi

7 RISCHIO BASSO Il corso di formazione rischio basso è obbligatorio per legge e rivolto ai datori di lavoro in aziende fino a cinque dipendenti e/o lavoratori che devono ricoprire il ruolo di addetto alle misure antincendio rischio basso. Contenuto minimo del corso rischio basso: L incendio e la prevenzione Principi della combustione - prodotti della combustione - sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio - effetti dell'incendio sull'uomo - divieti e limitazioni di esercizio - misure comportamentali. Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio Principali misure di protezione antincendio - evacuazione in caso di incendio - chiamata dei soccorsi. Esercitazioni pratiche Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili - istruzioni sull'uso degli estintori portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica. Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. La durata minima del corso è di 4 ore da poter seguire parte in aula,parte e-learning. L aggiornamento previsto per l addetto Antincendio è triennale, di una durata minima di 2 ore RISCHIO MEDIO Contenuto minimo del corso rischio medio: L incendio e la prevenzione incendi: Principi sulla combustione e l'incendio - le sostanze estinguenti - triangolo della combustione - le principali cause di un incendio - rischi alle persone in caso di incendio - principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio: Le principali misure di protezione contro gli incendi - vie di esodo - procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme - procedure per l'evacuazione - rapporti con i vigili del fuoco - attrezzature ed impianti di estinzione - sistemi di allarme - segnaletica di sicurezza - illuminazione di emergenza. Esercitazioni pratiche Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi - presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale - esercitazioni sull'uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti

8 Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. La durata minima del corso è di 8 ore da dover seguire in aula. L aggiornamento previsto per l addetto Antincendio è triennale. La durata dell aggiornamento è di 5 ore. RISCHIO ALTO Contenuto minimo del corso rischio alto: L'incendio e la prevenzione incendi (4 ore) Principi sulla combustione Le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro Le sostanze estinguenti I rischi alle persone ed all'ambiente Specifiche misure di prevenzione incendi Accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi L'importanza del controllo degli ambienti di lavoro L'importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio. Procedure da adottare in caso di incendio (4 ore) Procedure da adottare quando si scopre un incendio Procedure da adottare in caso di allarme Modalità di evacuazione Modalità di chiamata dei servizi di soccorso Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali-operative. La protezione antincendio (4 ore) Misure di protezione passiva Vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti Attrezzature ed impianti di estinzione Sistemi di allarme Segnaletica di sicurezza Impianti elettrici di sicurezza Illuminazione di sicurezza. Esercitazioni pratiche (4 ore) Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento Presa visione sulle attrezzature di protezione individuali (maschere, autoprotettori, tute, etc.) Esercitazioni sull'uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale. Il corso deve essere concluso con una verifica scritta (test finale) al fine di ricevere l attestato. La durata minima del corso è di 16 ore da dover seguire in aula. L aggiornamento previsto per l addetto Antincendio è triennale. La durata dell aggiornamento è di 5 ore. 8) PRIMO SOCCORSO Il corso di formazione in modalità blended (e-learning + aula) per la formazione dell addetto al Primo Soccorso così come definiti dagli artt. 18 e 45 D. Lgs. 81/08 è obbligatorio per i lavoratori incaricati al Primo Soccorso

9 I lavoratori incaricati dell attività di Pronto Soccorso devono essere formati adeguatamente con istruzione teorica e pratica per l attuazione delle misure di primo intervento (art. 3 DM 388/03). La durata minima della formazione è di: 12 ore per le aziende o unità produttive di gruppo B e di gruppo C (da svolgere i moduli: A e B (8 ore) + parte pratica modulo C (acquisire capacità di intervento pratico, 4 ore) 16 ore per le aziende o unità produttive di gruppo A L aggiornamento previsto per l addetto al Primo Soccorso è triennale ( art. 3 decreto 388 del 15 luglio G.U n.27 del ) a) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ED ELEVABILI ( ORE) Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008, l utilizzo di PLE richiede il possesso, da parte dell operatore, delle abilitazioni di ore, suddivisi in tre moduli di seguito riportati. 1. Modulo giuridico - normativo (1 ora) Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. n. 81/2008). 2. Modulo tecnico (3 ore) Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche Componenti strutturali Dispositivi di comando e di sicurezza Controlli da effettuare prima dell utilizzo DPI specifici da utilizzare con 3.1 Modulo pratico per PLE che operano su stabilizzat ori (4 ore) 3. Moduli pratici specifici 3.2 Modulo pratico per PLE che possono operare senza stabilizzato ri (4 ore) 3.3 Modulo pratico ai fini dell abilitazion e all uso sia di PLE con stabilizzatori che di PLE senza stabilizzatori (6 ore) minimo Individuazione dei componenti strutturali Dispositivi di comando e di sicurezza Controlli pre utilizzo Controlli prima del trasferimento su strada Pianificazione del percorso Movimentazione e posizionamento della PLE Esercitazioni di pratiche operative ecc

10 Responsabilità dell operatore. Criterio di Valutazione le PLE Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi Procedure operative di salvataggio. Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). Il superamento del questionario, avviene con almeno il 70% delle risposte esatte. A questo punto si può passare ai moduli pratici specifici. (Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli). Al termine di ognuno dei moduli pratici avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell esecuzione di almeno 2 delle prove per ciascuno dei punti 3.1 e 3.2 e almeno 3 delle prove per il punto 3.3. Tutte le prove pratiche per ciascuno dei moduli 3.1, 3.2 e 3.3 devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l'obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell attestato di abilitazione. La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa vigente). Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. b) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU A TORRE ( )

11 Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008, l'utilizzo di gru a torre, richiede il possesso, da parte dell operatore, dell abilitazione di ore, suddivisi in tre moduli di seguito riportati. 1.Modulo giuridico normativo (1 ora) Presentazione dei corso. Cenni di normativa generate in materia di igiene e sicurezza dei lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell operatore. 2.Modulo tecnico (7 ore) Norme generali di utilizzo della gru a torre. Tipologie di gru a torre. Principali rischi connessi all impiego di gru a torre. Nozioni elementari di fisica. Tecnologia delle gru a torre. Componenti strutturali. Dispositivi di comando e di sicurezza. Le condizioni di equilibrio delle gru a torre. L installazione della gru a torre Controlli da effettuare prima dell utilizzo. Modalità di utilizzo in sicurezza della gru a torre. Manutenzione della gru a torre Modulo pratico - Gru a rotazione in basso (4 ore) Individu azione dei compon enti struttura li. Controll i preutilizzo. Utilizzo della gru a torre. Operazi oni di fineutilizzo. 3. Modulo pratico (8 ore) 3.2. Modulo 3.3. Modulo pratico - Gru a pratico ai fini rotazione in alto dell abilitazione (4 ore) alla conduzione sia di gru a rotazione in basso che di gru a rotazione in alto Individuazio ne dei componenti strutturali. Individuazio ne dei dispositivi di comando e di sicurezza. Utilizzo della gru a torre. Operazioni di fineutilizzo. (6 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Utilizzo della gru a torre Operazioni di fine-utilizzo Criterio di Valutazione Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). Il superamento del questionario, avviene con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine di ognuno dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell esecuzione di almeno 2 prove con il mezzo.

12 Tutte le prove pratiche per ciascuno dei moduli 3.1, 3.2 e 3.3 devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell attestato di abilitazione. La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa vigente). Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. c) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILE ORE Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008, l utilizzo di gru mobili, richiede il possesso, da parte dell operatore, dell abilitazione di ore, suddivisi in tre moduli di seguito riportati. 1.Modulo giuridico normativo (1 ora) Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs. n. 2.Modulo tecnico (6 ore) Terminologia, caratteristiche delle diverse tipologie di gru mobili, loro movimenti e loro equipaggiamenti di sollevamento. Principali rischi e loro cause. Nozioni elementari di fisica per poter stimare la massa di un carico e per poter apprezzare le condizioni di equilibrio di un corpo. 3. Modulo pratico (7 ore) Funzionamento di tutti i comandi della gru. Test di prova dei dispositivi di segnalazione e di sicurezza. Ispezione della gru, dei circuiti di alimentazione e di comando, delle funi e dei componenti. Approntamento della gru per il trasporto o io spostamento. Procedure per la messa in opera e il rimessaggio di accessori, bozzelli, stabilizzatori, contrappesi, jib, ecc

13 81/2008). Responsabilità dell operatore Principali caratteristiche e componenti delle gru mobili. Meccanismi, loro caratteristiche e loro funzioni. Condizioni di stabilità di una gru mobile: fattori ed elementi che influenzano la stabilità. Contenuti della documentazione e delle targhe segnaletiche in dotazione della gru. Utilizzo dei diagrammi e delle tabelle di carico del Costruttore. Principi di funzionamento, di verifica e di regolazione dei dispositivi limitatori ed indicatori. Principi generali per il posizionamento, la stabilizzazione ed il ripiegamento della gru. Segnaletica gestuale. Esercitazioni di pianificazione dell operazione di, ecc.. Esercitazioni di posizionamento e messa a punto della gru per le operazioni di sollevamento comprendenti. Manovre della gru senza carico Traslazione con carico sospeso con gru mobili su pneumatici. Operazioni in prossimità di ostacoli fissi o altre gru (interferenza). Operazioni pratiche per provare il corretto funzionamento dei dispositivi limitatori ed indicatori. Cambio di accessori di sollevamento e del numero di tiri. Movimentazione di carichi con accessori di sollevamento speciali. Imbracatura dei carichi. Manovre di precisione per il sollevamento, il rilascio ed il posizionamento dei carichi in posizioni visibili e non visibili. Prove di comunicazione con segnali gestuali e via radio. Esercitazioni Ecc. Criterio di Valutazione Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) ) si svolgerà un Questionario a risposta multipla (verifica intermedia). Il superamento del questionario, avviene con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine del modulo pratico avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell esecuzione di almeno 4 esercitazioni con il mezzo. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell attestato di abilitazione. La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa

14 vigente). Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. MODULO AGGIUNTIVO (aggiuntivo al corso base) per gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile 2.1.Modulo teorico (4 ore) 2.2. Modulo pratico (4 ore) Principali caratteristiche e componenti delle gru mobili con falcone telescopico o Funzionamento di tutti i comandi della gru con falcone telescopico o brandeggiabile per il suo spostamento, il suo posizionamento e per la sua operatività. brandeggiabile. Test di prova dei dispositivi di segnalazione e di Meccanismi, loro caratteristiche e sicurezza. loro funzioni. Procedure per la messa in opera e il rimessaggio delle Condizioni di stabilità di una gru attrezzature aggiuntive. con falcone telescopico o brandeggiabile. Esercitazioni di pianificazione del sollevamento tenendo conto delle condizioni del sito di lavoro, ecc.. Contenuti delle documentazioni e delle targhe segnaletiche in dotazione della gru con falcone Esercitazioni di posizionamento e messa a punto della gru con falcone telescopico o brandeggiabile per prove di sollevamento comprendenti. telescopico o brandeggiabile. Manovre della gru con falcone telescopico o Utilizzo dei diagrammi e delle brandeggiabile con e senza carico. tabelle di carico del costruttore. Esercitazioni dì presa del carico. Principi di funzionamento, di Traslazione con carico sospeso con gru con falcone verifica e di regolazione dei telescopico o brandeggiabile su pneumatici. dispositivi limitatori ed indicatori. Operazioni in prossimità di ostacoli (interferenza). Principi generali per il Operazioni pratiche per provare il corretto funzionamento posizionamento, la stabilizzazione dei dispositivi limitatori ed indicatori. ed il ripiegamento della gru con Movimentazione di carichi di uso comune e carichi di falcone telescopico o forma particolare. brandeggiabile. Ecc.. Criterio di Valutazione Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla

15 Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposta esatte, consentirà il passaggio ai modulo pratico, il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine del modulo pratico avrà luogo una prova pratica di verifica finale. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l'obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell'attestato di abilitazione. La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa vigente). Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. d) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU PER AUTOCARRO (12 ORE) Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D. Lgs. n. 81/2008, l utilizzo di gru per autocarro, richiede il possesso, da parte dell operatore, dell abilitazione di 12 ore, suddivisi in tre moduli di seguito riportat i. 1.Modulo giuridico normativo (1 ora) Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle 2.Modulo tecnico (3 ore) Terminologia, caratteristiche delle diverse tipologie dì gru per autocarro. Nozioni elementari di fisica 3. Modulo pratico (8 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Dispositivi di comando e di sicurezza

16 disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell operatore. Condizioni di stabilità di una gru per autocarro. Caratteristiche principali e principali componenti delle gru per autocarro. Tipi di allestimento e organi dì presa. Dispositivi di comando a distanza. Contenuti delle documentazioni e delle targhe segnaletiche in dotazione delle gru per autocarro Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi Segnaletica gestuale Ecc.. Controlli pre-utilizzo e prima del trasferimento su strada Pianificazione delle operazioni del sollevamento. Posizionamento della gru per autocarro sul luogo di lavoro. Esercitazione di pratiche operative - Movimentazione di carichi di uso comune. Utilizzo di accessori di sollevamento diversi dal gancio. Manovre di emergenza. Prove di comunicazione con segnali gestuali e via radio Messa a riposo della gru per autocarro Ecc.. Criterio di Valutazione Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). Il superamento del questionario, avviene con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine del modulo pratico (al di fuori dei tempi previsti per il modulo pratico) avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell esecuzione di almeno 2 delle prove di cui ai punto 3, concernente i seguenti argomenti: a) Imbracatura e movimentazione di un carico di entità pari al 50% del carico massimo nominale con sbraccio pari al 50% dello sbraccio massimo, tra la quota corrispondente al piano di stabilizzazione e la quota massima raggiungibile individuata dalla tabella di carico. b) Imbracatura e movimentazione ad una quota di 0,5 m, di un carico pari al 50% del carico nominale, alla distanza massima consentita dal centro colonna/ralla prima dell'intervento del dispositivo di controllo del momento massimo. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell attestato di abilitazione. La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa

17 vigente). Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. e) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO (DIVERSI TIPI) ORE Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008, l utilizzo di carrelli elevatori semoventi, richiede il possesso, da parte dell operatore, dell abilitazione di ore, suddivisi in tre moduli di seguito riportati. 1.Modulo giuridico normativo (1 ora) Presentazione dei corso. Cenni di normativa generate in materia di igiene e sicurezza dei lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell operatore. 2.Modulo tecnico (7 ore) Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno. Nozioni elementari di fisica. Tecnologia dei carrelli semoventi. Componenti principali. Sistemi di ricarica batterie. Dispositivi di comando e di sicurezza. Le condizioni di equilibrio. Controlli e manutenzioni. Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi 3.1. Modulo pratico: carrelli industriali semoventi (4 ore) Illustrazione, 3.2. Modulo pratico: carrelli semoventi a braccio telescopico (4 ore) Illustrazione, 3. Modulo pratico 3.3. Modulo pratico: carrelli/sollevatori/elevat ori semoventi telescopici rotativi (4 ore) Illustrazione, 3.4. Modulo pratico: carrelli industriali semoventi, carrelli semoventi a braccio telescopico e carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi (8 ore) Illustrazione, seguendo le

18 seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze. Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello. Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.). seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze. Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello. Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa dei carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.). seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze. Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello. Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta dei carrello, ecc.). istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze. Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello. Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.). Criterio di Valutazione Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). Il superamento del questionario, avviene con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine di ognuno dei moduli pratici avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell esecuzione di almeno 2 prove. Tutte le prove pratiche per ciascuno dei moduli 3.1, 3.2, 3.3 e 3.4 devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l'obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell attestato di abilitazione. La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa vigente)

19 Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. f) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI 8-13 ORE Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008, l utilizzo di trattori agricoli o forestali, richiede il possesso, da parte dell operatore, di una delle abilitazioni di 8-13 ore. 1. Modulo giuridico - normativo (1 ora) Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell operatore. Modulo tecnico (2 ore) Categorie di trattori. Componenti principali. Dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli da effettuare prima dell utilizzo. DPI specifici da utilizzare con i trattori ecc.. Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi. Analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell utilizzo dei trattori (rischio di capovolgimento e stabilità statica e dinamica, contatti non intenzionali con organi in movimento e con superfici calde, rischi dovuti alla mobilità, ecc.). Avviamento, spostamento, collegamento alla macchina operatrice, azionamenti e manovre Moduli pratici specifici 3.1. Modulo pratico per TRATTORI A RUOTE (5 ore) Individuazione dei componenti principali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di campo. Esercitazioni di pratiche operative. Guida del trattore su terreno in piano con istruttore sul 3.2. Modulo pratico per TRATTORI A CINGOLI (5 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di campo. Esercitazioni di pratiche operative

20 sedile del passeggero. a. guida del trattore senza attrezzature; b. manovra di accoppiamento di attrezzature portate semiportate e trainate; c. guida con rimorchio ad uno e due assi; d. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato); e. guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. con caricatore frontale); f. guida del trattore in condizioni di carico posteriore. Guida del trattore in campo. a. guida del trattore senza attrezzature; b. guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore; c. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore); d. guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. lavorazione con caricatore frontale avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore); e. guida del trattore in condizioni di carico posteriore. Messa a riposo del trattore. Criterio di Valutazione Guida del trattore su terreno in piano. a. guida del trattore senza attrezzature; b. manovra di accoppiamento di attrezzature portate semiportate e trainate; c. guida con rimorchio ad uno e due assi; d. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato); e. guida del trattore in condizioni di carico posteriore. Guida del trattore in campo. a. guida del trattore senza attrezzature; b. guida con rimorchio ad uno e due assi; c. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato); d. guida del trattore in condizioni di carico posteriore. Messa a riposo del trattore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l utilizzo non autorizzato Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia). Il superamento del questionario, avviene con almeno il 70% delle risposte esatte. A questo punto si può passare ai moduli pratici specifici. (Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli). Al termine di ognuno dei moduli pratici avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell esecuzione di almeno 2 delle prove. Tutte le prove pratiche per ciascuno devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l'obbligo di ripetere il modulo pratico. L'esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell attestato di abilitazione

21 La formazione dei moduli teorici può essere fatta con modalità e-learning (secondo la normativa vigente). Registrazione sul libretto formativo del cittadino La formazione deve essere registrata nel libretto formativo del cittadino (di cui all articolo 2., comma 1, lettera i), del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, se concretamente disponibile in quanto attivato nel rispetto delle vigenti disposizioni.) Aggiornamento del corso L aggiornamento è quinquennale. La durata dell aggiornamento è di 4 ore, di cui 3 ore sui moduli pratici. Il corso deve essere concluso con una verifica finale, al fine di ricevere l attestato. g) LAVORATORE ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI MACCHINE MOVIMENTI TERRA DIVERSI TIPI ORE - ESCAVATORI - PALE ESCAVATRICI FRONTALI - TERNE - AUTORIBALTABILI A CINGOLI Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall articolo 73, comma 4 del D.Lgs. n. 81/2008, l utilizzo di macchine per la movimentazione terra come: escavatori, pale caricatrici frontali e terne diverse da quelle esplicitamente considerate nel presente allegato, richiede il possesso, da parte dell'operatore, di almeno una delle abilitazioni di cui al presente allegato. 1. Modulo giuridico - normativo (1 ora) 2. Modulo tecnico (3 ore) Presentazione del corso. Categorie di attrezzature. Cenni di normativa generale in materia di igiene e Componenti strutturali. sicurezza del lavoro con particolare riferimento all uso di attrezzature di lavoro semoventi con Dispositivi di comando e di sicurezza. operatore a bordo (D.Lgs. n. 81/2008). Controlli da effettuare prima dell utilizzo. Responsabilità dell operatore Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi. Protezione nei confronti degli agenti fisici. 3. Moduli pratici specifici 3.1. Modulo pratico per ESCAVATORI IDRAULICI (6 ore) 3.2. Modulo pratico per ESCAVATORI A FUNE (6 ore)

22 Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di campo: accesso, sbancamento, livellamento, scavo offset, spostamento in pendenza a vuoto ed a carico nominale. Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo. Guida dell escavatore ruotato su strada. a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro; b) guida con attrezzature. Uso dell escavatore in campo. a) esecuzione di manovre di scavo e riempimento; b) accoppiamento attrezzature in piano e non; c) manovre di livellamento; d) operazioni di movimentazione carichi di precisione; e) aggancio di attrezzature speciali e loro impiego. Messa a riposo e trasporto dell escavatore. 3.3.Modulo pratico per CARICATORI FRONTALI (6 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di caricamento. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi. Esercitazioni di pratiche operative. Trasferimento stradale. a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro; b) guida con attrezzature. Uso del caricatore in campo. a) manovra di caricamento; b) movimentazione carichi pesanti; Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi dì comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della macchina, dei dispositivi di comando e di sicurezza. Pianificazione delle operazioni di campo. Esercitazioni di pratiche operative. Guida dell escavatore a ruote su strada. a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro; b) guida con attrezzature. Uso dell escavatore in campo. a) manovre di scavo e riempimento; b) accoppiamento attrezzature; c) operazioni di movimentazione carichi di precisione; d) aggancio di attrezzature speciali (benna mordente, magnete, ecc.) e loro impiego. Messa a riposo e trasporto dell escavatore. 3.4.Modulo pratico per TERNE (6 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di scavo e caricamento. Esercitazioni di pratiche operative. Guida della terna su strada. a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro; b) guida con attrezzature. Uso della terna. a) esecuzione di manovre di scavo e riempimento; b) accoppiamento attrezzature in piano e non; c) manovre di livellamento;

23 c) uso con forche o pinza. Messa a riposo e trasporto del caricatore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l utilizzo non autorizzato Modulo pratico per AUTORIBALTABILI A CINGOLI (6 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di caricamento, scaricamento e spargimento materiali. Esercitazioni di pratiche operative. Trasferimento stradale. a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro; b) guida a pieno carico. Uso dell autoribaltabile in campo. a) manovre di scaricamento; b) manovre di spargimento. Messa a riposo dell autoribaltabile: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l utilizzo non autorizzato. d) operazioni di movimentazione carichi di precisione; e) aggancio di attrezzature speciali (martello demolitore, pinza idraulica, trivella, ecc.) e loro impiego; f) manovre di caricamento. Messa a riposo e trasporto della terna Modulo pratico per ESCAVATORI IDRAULICI CARICATORI FRONTALI / TERNE (12 ore) Individuazione dei componenti strutturali. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza. Controlli pre-utilizzo. Pianificazione delle operazioni di campo, scavo e caricamento. Esercitazioni di pratiche operative. Guida degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne su strada. a) predisposizione del mezzo e posizionamento organi di lavoro; b) guida con attrezzature. Uso di escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne. a) esecuzione di manovre di scavo e riempimento; b) accoppiamento attrezzature in piano e non; c) manovre di livellamento; d) operazioni di movimentazione carichi pesanti e di precisione; e) uso con forche o pinza; f) aggancio di attrezzature speciali (martello demolitore, pinza idraulica, trivella, ecc.) e loro impiego; g) manovre di caricamento. Messa a riposo e trasporto degli escavatori idraulici, dei caricatori frontali e delle terne. Criterio di Valutazione Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà un questionario a risposta multipla (verifica intermedia)

f) Trattori agricoli o forestali: qualsiasi trattore agricolo o forestale a ruote o cingoli, a motore,

f) Trattori agricoli o forestali: qualsiasi trattore agricolo o forestale a ruote o cingoli, a motore, Abilitazione all uso di piattaforme di lavoro mobili elevabili, gru a torre, gru mobile, gru per autocarro, carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo, trattori agricoli eforestali, macchine movimento

Dettagli

L abilitazione degli operatori di particolari attrezzature di lavoro

L abilitazione degli operatori di particolari attrezzature di lavoro L abilitazione degli operatori di particolari attrezzature di lavoro ( art. 73 comma 5 D. Lgs. 81/2008) Ing. Alessandro Gandini 1 premesse normative dell accordo del 22/02/2012 D. Lgs. 09 aprile 2008 n.

Dettagli

Corso di formazione TEORICO/PRATICO per Operatori Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)

Corso di formazione TEORICO/PRATICO per Operatori Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) Per il lavoro in quotaatt. 01 - Corso di formazione TEORICO/PRATICO per Operatori Addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) con stabilizzatori e senza stabilizzatori ai sensi

Dettagli

FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILI

FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILI FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILI (attuazione art. 73, comma 5, del D.lgs 81/08 correttivo D.lgs 106/09 e Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012) DURATA: 14 ORE COSTI:

Dettagli

FEBBRAIO 2015. Informazioni ed Iscrizioni: Antonella Moi amoi@confindustriaravenna.it Tel.0544/210499 Fax 0544/34565

FEBBRAIO 2015. Informazioni ed Iscrizioni: Antonella Moi amoi@confindustriaravenna.it Tel.0544/210499 Fax 0544/34565 FEBBRAIO 2015 : Aggiornamento di Primo Soccorso per aziende appartenenti al Gruppo A (D.M. n.388 del 15/07/03) 03/02/2015 ore 11.00-18.00 Aggiornamento della formazione degli Addetti al Primo Soccorso,

Dettagli

ADDESTRAMENTO SQUADRA DI PRIMO INTERVENTO ANTINCENDIO SVOLTI SECONDO IL PROGRAMMA DEL DECRETO MINISTERIALE 64/98

ADDESTRAMENTO SQUADRA DI PRIMO INTERVENTO ANTINCENDIO SVOLTI SECONDO IL PROGRAMMA DEL DECRETO MINISTERIALE 64/98 ADDESTRAMENTO SQUADRA DI PRIMO INTERVENTO ANTINCENDIO SVOLTI SECONDO IL PROGRAMMA DEL DECRETO MINISTERIALE 64/98 CORSI ESEGUITI PRESSO IL NOSTRO CAMPO PROVE OPPURE PRESSO LE SEDI DEI CLIENTI (MAX 20 persone)

Dettagli

MILANO antinfortunistica SRL

MILANO antinfortunistica SRL Milano 09/07/2015 Gentile Cliente, con la presente comunichiamo che nei prossimi giorni inizieranno, a nostra cura, una nuova serie di corsi di formazione OBBLIGATORI "antinfortunistica D.lgs. 81/08 e

Dettagli

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 Obblighi formativi Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 La Conferenza Stato Regioni del 22 febbraio 2012 ha approvato un nuovo accordo che individua le attrezzature

Dettagli

Contenuti dei corsi per operati di PLE

Contenuti dei corsi per operati di PLE Contenuti dei corsi per operati di PLE I contenuti del corso IPAF per operatori di PLE sono i medesimi indicati nell allegato III dell Accordo sia per quanto riguarda i moduli teorici (modulo giuridico-normativo

Dettagli

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Consulenza e Formazione per ambiente, igiene e sicurezza sul lavoro certificata UNI EN ISO 9001:2008 n 555/01/S Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Incarico Responsabile del Servizio

Dettagli

CATALOGO CORSI Formazione - Consulenza

CATALOGO CORSI Formazione - Consulenza CONSULENZA E ASSISTENZA A SOSTEGNO DEL DATORE DI LAVORO CATALOGO CORSI Formazione - Consulenza www.3ghisiconsulting.it Sede Legale Via Curtatone e Montanara n 32 46028 SERMIDE (MN) Pier luigi Ghisi Cell.

Dettagli

CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME ELEVABILI (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81)

CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME ELEVABILI (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) PROGRAMMA DEL CORSO CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DELLE PIATTAFORME ELEVABILI (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) Durata del corso 10 ore Introduzione al corso Presentazione del corso Presentazione docenti

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013.

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013. Conferenza Stato Regioni Province autonome: atto n. 53 del 22 febbraio 202, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 2/03/202. L Accordo entra in vigore dopo 2 mesi

Dettagli

Addetto alla Gestione Emergenza Antincendio

Addetto alla Gestione Emergenza Antincendio Addetto alla Gestione Emergenza Antincendio Il corso di Addetto Antincendio si prefigge di formare gli operatori in modo completo sulle tematiche relative alla gestione delle emergenze e sull estinzione

Dettagli

CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DEL CARRELLO ELEVATORE (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81)

CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DEL CARRELLO ELEVATORE (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) PROGRAMMA DEL CORSO CORSO PER LA CONDUZIONE IN SICUREZZA DEL CARRELLO ELEVATORE (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) Durata del corso 12 ore Introduzione al corso Presentazione del corso Presentazione docenti

Dettagli

Nella fattispecie, le figure richieste dal D.Lgs 81, che richiedono una nomina e una formazione specifica, sono le seguenti:

Nella fattispecie, le figure richieste dal D.Lgs 81, che richiedono una nomina e una formazione specifica, sono le seguenti: Obblighi formativi e aggiornamenti periodici ai sensi del D.Lgs 81/08 s.m.i. Molto spesso ci sentiamo dire: i corsi sulla sicurezza sono obbligatori? Hanno una scadenza? Dopo quanto tempo devono essere

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO COD.

PROGRAMMA DEL CORSO COD. PROGRAMMA DEL CORSO COD. 5.3 LE GRU MOBILI CORSO BASE PIU CORSO AGGIUNTIVO (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 73 Allegato VI Accordo Stato Regioni del 22/02/2012) Durata del corso Date e orari del corso

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it CATALOGO FORMATIVO SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it INDICE Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - Datore di

Dettagli

Catalogo Sicurezza. Formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs.81/08 e s.m.i. e dall Accordo Stato Regioni in vigore dal 26/01/2012.

Catalogo Sicurezza. Formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs.81/08 e s.m.i. e dall Accordo Stato Regioni in vigore dal 26/01/2012. Catalogo Sicurezza Formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs.81/08 e s.m.i. e dall Accordo Stato Regioni in vig dal 26/01/2012. Irecoop Emilia Romagna, in qualità di ente di formazione di emanazione di

Dettagli

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, approvato con il D.Lgs.9 aprile 2008, n. 81, modifico con D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI

Dettagli

Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro

Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) :: WorkIngSafe :: :: sede operativa: Via Aurelio Saffi n. 18 C - 40131 Bologna M.

Dettagli

MACCHINE MOVIMENTO TERRA ESCAVATORI IDRAULICI

MACCHINE MOVIMENTO TERRA ESCAVATORI IDRAULICI Programma Corso di Formazione MACCHINE MOVIMENTO TERRA ESCAVATORI IDRAULICI Scandellari Srl in collaborazione con Finasser predispone corsi di formazione obbligatori su misura, per l utilizzo di macchine

Dettagli

CORSO di AGGIORNAMENTO per Addetto alla conduzione Gru su autocarro Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

CORSO di AGGIORNAMENTO per Addetto alla conduzione Gru su autocarro Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 Data di avvio: 24 marzo 2015 Area: Sicurezza CORSO di AGGIORNAMENTO per Addetto alla conduzione Gru su autocarro Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 PRESENTAZIONE OBIETTIVI DESTINATARI L aggiornamento

Dettagli

Corsi Disponibili DENOMINAZIONE. 4 ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 16

Corsi Disponibili DENOMINAZIONE. 4 ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 16 1 Corso di formazione per addestramento addetto per la sicurezza nelle attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 3 Corso

Dettagli

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015. Catalogo corsi 2014-2015 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 46

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015. Catalogo corsi 2014-2015 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 46 CATALOGO CORSI Settembre 2014 Luglio 2015 Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni Chiunque alla data di entrata in vigore dell Accordo Stato-Regioni (12/03/2013) utilizzi una delle attrezzature di seguito riportate, dovrà effettuare appositi corsi abilitativi aventi durata e contenuti

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO COD. 1.1

PROGRAMMA DEL CORSO COD. 1.1 PROGRAMMA DEL CORSO COD. 1.1 (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 73 Allegato VI Accordo Stato Regioni del 22/02/2012) Durata del corso Date e orari del corso Sede del corso parte teorica Sede del corso parte

Dettagli

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015 & Settembre 2015 Luglio 2016. Catalogo corsi 2014-2015 & 2015-2016 Valrisk S.r.l.

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015 & Settembre 2015 Luglio 2016. Catalogo corsi 2014-2015 & 2015-2016 Valrisk S.r.l. CATALOGO CORSI Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it P.Iva 07246240969 Settembre

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DURATA minima dei corsi

INDIVIDUAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DURATA minima dei corsi Pagina1 Verbania 10/12/2012 Prot. 0068 Spett.le Imprese Consulenti Associazioni datoriali di categoria Associazioni sindacali di categoria OGGETTO: La formazione per l abilitazione specifica degli operatori

Dettagli

Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV

Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV Seminario provinciale LE NUOVE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE D.M 11 APRILE 2011 VENERDÌ

Dettagli

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Ing. Marco CONTI SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Presentazione dell Accordo Stato-Regioni 22/02/2012 INTRODUZIONE TITOLO III D.Lgs. 81/08

Dettagli

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico - Corso integrato Biologia generale e Chimica biologica Modulo didattico: Organizzazione di laboratorio e Sicurezza Salute e Sicurezza sul lavoro - 2 Informazione

Dettagli

(D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni)

(D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) Per ulteriori informazioni e per conoscere le date dei corsi pianificati scrivere

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE LEGISLATIVI I corsi di formazione risultano conformi (per contenuti e durata) a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 (e s.m.i.)

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 110 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 110 EUR Località : Da definire PREISCRIZIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA LOTTA E P Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 110 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato

Dettagli

LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. Ing. Mario ALVINO V. Presid. e Coord. naz.le AIAS

LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO. Ing. Mario ALVINO V. Presid. e Coord. naz.le AIAS LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO Ing. Mario ALVINO V. Presid. e Coord. naz.le AIAS 1 La fonte giuridica La regolamentazione attuale (d.lgs. n. 81/08 e s. m. i.) in materia di

Dettagli

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Chi è il lavoratore? Il lavoratore è quella persona che, indipendentemente

Dettagli

ELENCO CORSIDIFORMAZI

ELENCO CORSIDIFORMAZI ELENCO CORSIDIFORMAZI ONE El encocompl et odeicor sidif or maz i oneperl asi cur ez z a deil avor at or ior gani z z at idabesant Be s a nts r l CORSI ANTINCENDIO Titolo corso Ore Pagina Corso per la qualificazione

Dettagli

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO CO.RE.CO VENETO Indicazioni per stesura DVR STD Versione 2012 Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE UNICAMENTE I PUNTI DI ATTENZIONE PERTINENTI

Dettagli

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente

Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Corso di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di carrello elevatore semovente Carrello industriale semovente / Carrello semovente a braccio telescopico Carrello elevatore semovente telescopico

Dettagli

Circolare IM.TECH N. 10/2012

Circolare IM.TECH N. 10/2012 Circolare IM.TECH N. 10/2012 18 APRILE 2012 Settore: SALUTE E SICUREZZA Oggetto: ACCORDO STATO REGIONI IN MERITO ALLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI CHE IMPIEGANO ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI È RICHIESTA

Dettagli

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso Descrizione corso Durata corso (h) Durata esame (h) Durata complessiva del corso (h) AULA FAD Corso per lavoratori (formazione base + specialistica) ai sensi del ASR 21/12/2011 formazione generale 4 4

Dettagli

LA RICHIESTA DI COLLABORAZIONE AGLI ENTI BILATERALI

LA RICHIESTA DI COLLABORAZIONE AGLI ENTI BILATERALI SINTESI FORMAZIONE ACCORDI STATO REGIONI LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI LA FORMAZIONE DEI PREPOSTI LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI LA FORMAZIONE DEI DATORI DI LAVORO - RSPP ACCORDI STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE

Dettagli

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN BASE ALL ACCORDO STATO-REGIONI L Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori

Dettagli

ATTREZZATURE MACCHINE

ATTREZZATURE MACCHINE ATTREZZATURE MACCHINE Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, pubblicato in G.U. il 12 marzo 2012, concernente l individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifi ca

Dettagli

Martedì 26 Luglio 2011 06:15 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Luglio 2011 06:25

Martedì 26 Luglio 2011 06:15 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Luglio 2011 06:25 Ministero dell'interno - Dip. Vigili del Fuoco, circ. 23 febbraio 2011, n. 12653 - Formazione addetti alla prev Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile COM-RM REGISTRO

Dettagli

Aggiornamento linee guida sulla sicurezza e abilitazione all uso delle macchine agricole

Aggiornamento linee guida sulla sicurezza e abilitazione all uso delle macchine agricole Aggiornamento linee guida sulla sicurezza e abilitazione all uso delle macchine agricole Vincenzo Laurendi INAIL Dipartimento Tecnologie di Sicurezza Viterbo 15 maggio 2014 Osservatorio INAIL sugli infortuni

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA

CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA Informativa del 11/09/2012 CORSI DI FORMAZIONE SPECIFICA AMBITO SEGNALAZIONE PAG. Sicurezza Corso Addetti Antincendio 2 Sicurezza Corso Aggiornamento Addetti Antincendio 4 Bucciarelli Engineering S.r.l.

Dettagli

Formazione attrezzature di lavoro

Formazione attrezzature di lavoro Formazione attrezzature di lavoro L Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 - attuativo dell art. 73, comma 5, del D.lgs. 81/2008 e s.m. - individua 8 tipologie di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta

Dettagli

Accordi Stato/Regioni per la formazione

Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordo formazione RSPP Datore di Lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, Art. 34, commi 2 e 3) Approvato il 21 dicembre 2011 Accordo in Conferenza permanente per i

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO COD.1.3

PROGRAMMA DEL CORSO COD.1.3 PROGRAMMA DEL CORSO COD.1.3 LE PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI PLE CON E SENZA STABILIZZATORI (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 73 Allegato VI Accordo Stato Regioni del 22/02/2012) Durata del corso

Dettagli

Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro

Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro Settore AMBIENTE e SICUREZZA sul lavoro Struttura di formazione professionale certificata UNI EN ISO 9001:200 e accreditata dalla Regione Piemonte per l erogazione di corsi di formazione (Certificato n.

Dettagli

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO CATALOGO CORSI 0 AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO TITOLO CORSO: Corso di formazione per addetti antincendio "Rischio Basso" (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37, c. 9, art. 46

Dettagli

STUDIO COMUNICAZIONE SICUREZZA AMBIENTE. Via del campanile, 2 06034 Foligno (PG) Tel.: 0742.350.843 - Fax: 0742.350.844 E-Mail: info@sapforma.

STUDIO COMUNICAZIONE SICUREZZA AMBIENTE. Via del campanile, 2 06034 Foligno (PG) Tel.: 0742.350.843 - Fax: 0742.350.844 E-Mail: info@sapforma. STUDIO CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Rappresentanti dei lavoratori eletti dai lavoratori. 32 ore AGGIORNAMENTO CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Rappresentanti

Dettagli

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A.

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A. INDICE 1 GENERALITA... 2 2 RESPONSABILITA... 2 3 MODALITA DI GESTIONE DELLA... 2 3.1 DEI NEOASSUNTI... 3 3.2 MANSIONI SPECIFICHE... 4 3.3 PREPOSTI... 4 3.4 ALTRI INTERVENTI FORMATIVI... 4 3.5 DOCUMENTAZIONE

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA > SGS - SERTEC SETTORE FORMAZIONE FORMAZIONE SULLA SICUREZZA FIGURE PROFESSIONALI SOGGETTE A FORMAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DEL D. LGS. 81/08 E S.M.I. Introduzione Il seguente documento offre un indicazione

Dettagli

PROGRAMMA MINIMO DI BASE PER CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO (DURATA 4 ORE)

PROGRAMMA MINIMO DI BASE PER CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO (DURATA 4 ORE) PROGRAMMA MINIMO DI BASE PER CORSO PER ADDETTO ANTINCENDIO IN ATTIVITÀ A RISCHIO DI INCENDIO BASSO ( 4 ORE) 1) INCENDIO 1 ora principi della combustione prodotti della combustione sostanze estinguenti

Dettagli

Data inizio : 2015-01-01 Prezzo per partecipante : 180 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2015-01-01 Prezzo per partecipante : 180 EUR Località : Da definire Data inizio : 2015-01-01 Prezzo per partecipante : 180 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 E stato pubblicato sul supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del

Dettagli

STUDIO COMM S.T.P. srl

STUDIO COMM S.T.P. srl Formazione in aula di: ADDETTI ALLE ATTIVITÁ DI PIANIFICAZIONE, CONTROLLO E APPOSIZIONE DELLA SEGNALETICA STRADALE DESTINATA ALLE ATTIVITÁ CHE SI SVOLGONO IN PRESENZA DI TRAFFICO Decreto ministeriale del

Dettagli

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015

D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 D.Lgs. 81/08 - Sicurezza sul lavoro - Attività di formazione obbligatorie 24 Febbraio 2015 Si riassumono di seguito gli obblighi formativi per le principali figure professionali tipiche delle imprese edili:

Dettagli

Diamo di seguito illustrazione delle normative alla base delle nuove misure.

Diamo di seguito illustrazione delle normative alla base delle nuove misure. UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, modalità per il riconoscimento di tale abilitazione,

Dettagli

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 L IMPORTANZA DELLA CORRETTA FORMAZIONE ALL USO IN SICUREZZA DEI MEZZI DI SOLLEVAMENTO AEREO Relatore: Avv. Lorenzo Perino Segretario IPAF Italia Il ruolo

Dettagli

KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015. Area tematica: Sicurezza sul luogo di lavoro

KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015. Area tematica: Sicurezza sul luogo di lavoro KANTEA S.C.R.L. CATALOGO CORSI FORMAZIONE CONTINUA 2015 Area tematica: Sicurezza sul luogo di lavoro Modulo A per Addetti Responsabili del servizio di prevenzione e protezione (ASPP RSPP) con verifica

Dettagli

Prima Formazione e Aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Durata Aggiornamento Riferimento normativo Area tematica (ore)

Prima Formazione e Aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Durata Aggiornamento Riferimento normativo Area tematica (ore) Rischio Basso Datore di Lavoro Rischio Basso Rischio Medio Datore di Lavoro Rischio Medio Rischio Alto Datore di Lavoro Rischio Alto 32 SI 10 ogni 5 anni 4 14 ogni 5 anni RSPP/ASPP Modulo A 28 NO RSPP/ASPP

Dettagli

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014 CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: RUOLI E RESPONSABILITÀ 1 Dicembre 2014 IS E. MOLINARI Via Crescenzago, 110 - Milano Formazione ed informazione

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SCHEDA DI SINTESI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SCHEDA DI SINTESI SOGGETTI RIF.NORM. ORE FORMAZIONE BASE Datore di lavoro con ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) rischio basso: 16 ore totali (4 per modulo) rischio medio : 32 ore totali

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 ore) MODULO TECNICO MODULO PRATICO. 2012.10-FORMAZIONE-ATTREZZATURE Pagina 1 di 6

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 ore) MODULO TECNICO MODULO PRATICO. 2012.10-FORMAZIONE-ATTREZZATURE Pagina 1 di 6 q Studio Associato Dott. Francesco D Angelo & Ing. Peter D Angelo Sede legale : Via Marconi, 41/a 31020 Carità di Villorba (TV) P.IVA: 04338690268 tel.: 0422/609679 fax: 0422/610085 Sede operativa e centro

Dettagli

CATALOGO CORSI FORMATIVI APINDUSTRIA SERVIZI 2015

CATALOGO CORSI FORMATIVI APINDUSTRIA SERVIZI 2015 Titolo del corso Durata del corso Livello del corso Quota di iscrizione per partecipante (al netto IVA) AREA - ABILITA PERSONALI ORGANIZZAZIONE AZIENDALE COMUNICAZIONE AZIENDALE E 24 BASE Euro 360,00 INTERPERSONALE

Dettagli

MONITOR ENGINEERING ELENCO CORSI IN SEDE 2016

MONITOR ENGINEERING ELENCO CORSI IN SEDE 2016 RISCHIO ALTO 48 ORE 48 ORE Martedì 08 Marzo 2016 dalle 9:00 alle 13:00 - dalle 14:00 alle 18:00 Giovedì 10 Marzo 2016 dalle 9:00 alle 13:00 - dalle 14:00 alle 18:00 Martedi 15 Marzo 2016 dalle 9:00 alle

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO della CTP della TOSCANA

CATALOGO FORMATIVO della CTP della TOSCANA CORSO FIGURA N. ORE AGGIORNAM. N. ORE AGGIORNAME NTO ANNI NOTE BASE PER LAVORATORI EDILIZIA-RISCHIO ALTO LAVORATORI SETTORE EDILE 16 6 5 RSPP DATORE DI LAVORO DATORE DI LAVORO RSPP SETTORE EDILE 48 14

Dettagli

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza La normativa italiana in materia di salute e sicurezza sul lavoro è il risultato di una serie di interventi, succedutisi in

Dettagli

Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08.

Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08. Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08. FASE Formazione Teorica già effettuata e (1) Formazione

Dettagli

PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37

PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37 PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37 ALLEGATO REV DATA 19..26 IV INDICE PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE 1 INTRODUZIONE... 3 2 CLASSIFICAZIONE AZIENDA... 3 3 LUOGO DI SVOLGIMENTO

Dettagli

emmeciemme Srl Laboratorio di analisi, servizi e consulenze in campo agroalimentare 1 di 5 ROBERTO CROTTI

emmeciemme Srl Laboratorio di analisi, servizi e consulenze in campo agroalimentare 1 di 5 ROBERTO CROTTI D. Lgs Governo 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Art. 37. - Formazione dei lavoratori

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello : Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Viterbo - Largo F. Nagni, 15 Livello : CORSO ANTINCENDIO MEDIO RISCHIO Il D.Lgs.81/08, stabilisce in riferimento

Dettagli

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori D. LGS 81/2008 L INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI L ADDESTRAMENTO Informazione ai lavoratori 1. Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva una adeguata informazione: a)

Dettagli

Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs)

Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs) Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs) A R.S.P.P. DATORE DI LAVORO - Aggiornamento: ogni 5 anni A1 AZIENDE RISCHIO BASSO 16

Dettagli

CORSI OBBLIGATORI PER LEGGE Sicurezza sui luoghi di lavoro (Ai sensi della normativa 81/08, Accordi Stato/Regioni, e

CORSI OBBLIGATORI PER LEGGE Sicurezza sui luoghi di lavoro (Ai sensi della normativa 81/08, Accordi Stato/Regioni, e T PRISMA Sas Agenzia Formativa accreditata Regione Toscana codice accred. LI0051 CATALOGO FORMATIVO 2015-2016 Pag. 1 CORSI OBBLIGATORI PER LEGGE Sicurezza sui luoghi di lavoro (Ai sensi della normativa

Dettagli

Catalogo Generale Anno 2014-2015

Catalogo Generale Anno 2014-2015 Catalogo Generale Anno 2014-2015 ASSO.SAFE è un associazione PMI specializzata nella consulenza, nella formazione sulla sicurezza e nella medicina nei luoghi di lavoro. La sicurezza sul lavoro, oggi più

Dettagli

La sicurezza delle macchine.aggiornamenti e novità

La sicurezza delle macchine.aggiornamenti e novità SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE La sicurezza delle macchine.aggiornamenti e novità Alba, 11 dicembre 2012 Marisa SALTETTI Tecnico della Prevenzione

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 6 CORSI TECNICO SPECIFICI 7 RSPP 9 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONE INCENDI 12 PRIMO

Dettagli

NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE

NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE Per informazioni, contattare Novaconsult Via Gaggia n 1/a - 20139 MILANO Tel. +39 02.57408940 - Fax +39 02.57407100 e-mail: info@novaconsult.it www.novaconsult.it INDICE

Dettagli

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo con Azienda Addetti alla manutenzione di estintori

Dettagli

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROGRAMMA DEL CORSO R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE MODULO DI SPECIALIZZAZIONE) MACROSETTORE N. 6 COMMERCIO, TRASPORTO (Decreto Legislativo coordinato

Dettagli

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI PREPOSTI SECONDO L ACCORDO STATO REGIONI 21.12.2011 FORMAZIONE GENERALE Lavoratori definiti secondo

Dettagli

OBIETTIVI DESTINATARI DEL CORSO

OBIETTIVI DESTINATARI DEL CORSO PROPOSTA PER PERCORSO FORMATIVO: Corso di formazione per operatori e preposti addetti alle pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgano

Dettagli

Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 sulle attrezzature di lavoro 2049

Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 sulle attrezzature di lavoro 2049 Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 sulle attrezzature di lavoro 2049 Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 (1) Accordo, ai sensi dell articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 tra

Dettagli

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015 DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE Formazione sulla sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/2008) e s.m.i PRESENTAZIONE Con il presente catalogo intendiamo sintetizzare le principali opportunità

Dettagli

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti Nuove regole per la formazione lavoratori preposti dirigenti 1 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE CATALOGO FORMATIVO Percorsi di formazione trasversale pag. 1 INDICE: PAGINA ORE COSTO (IVA esclusa) PERCORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN 3 MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Addetto antincendio - rischio

Dettagli

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro Normativa di riferimento: - D.Lgs 81/2008 - D.Lgs 106/2009 (integra il D.Lgs 81/2008) - Accordi della Conferenza Permanente Stato Regioni - Riferimenti a Codice Civile e Codice Penale - Sentenze della

Dettagli

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico La formazione riferita a questo modulo formativo intende far acquisire le nozioni relative alla normativa e ai processi operativi che governano

Dettagli

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni SEMINARIO FEDERLAZIO DEL 01/02/2013 Tecnico della prevenzione Dott. SORDILLI MAURIZIO Servizio Pre.S.A.L. - A.S.L.

Dettagli

OFFERTA CORSI DI FORMAZIONE. Titolo del Corso

OFFERTA CORSI DI FORMAZIONE. Titolo del Corso OFFERTA CORSI DI FORMAZIONE 1. L'offerta formativa riguarda corsi dettagliati con prezzi per singolo partecipante. 2. Nel caso in cui il Cliente desideri iscrivere più partecipanti, sarà possibile fornire

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2014 IN AULA E ON LINE

CALENDARIO CORSI 2014 IN AULA E ON LINE Ambiente e s.r.l. Via Fanti n. 13 92014 Porto Empedocle (AG) Tel./Fax 0922/637535 Cell. 3383914166 amministrazione@ambienteesicurezzasrl.com http://www.ambienteesicurezzasrl.com SICUREZZA NEI LUOGHI DI

Dettagli

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013 DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI Como, 29 aprile 2013 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs.

Dettagli